27 February 2021

Solo noi possiamo liberare noi stessi

 


Domani  è l'anniversario del primo Grande Confinamento dell'Italia e degli italiani dopo il focolaio localizzato a Codogno nella bassa lodigiana. A dire il vero, dovrebbe essere il 29 febbraio 2020, data palindroma che segna quell'anno bisesto-funesto che mai dimenticheremo per il resto dei nostri giorni, ma questo mese è di 28 giorni. E quel che è peggio,  siamo punto e a capo. In un anno, quand'anche accettassimo la narrativa covidiota, hanno fatto di tutto per non voler curare l'epidemia, vietando farmaci che guariscono, ma che hanno il difetto di costare poco (idrossiclorochina, eparina, cortisonici). Si doveva arrivare con ogni mezzo ai vaccini. Hanno dato protocolli farlocchi e inesistenti per i malati a domicilio, e non vere cure domiciliari. Hanno curato rozzamente e con lunghe estenuanti attese  ai pronto-soccorsi, i colpiti. In molti casi sono morti durante l'attesa del codice Cup. Hanno impedito di fare le autopsie ai deceduti di Bergamo. Li hanno prontamente cremati perché non rimanesse nulla di loro per un'eventuale ricerca autoptica. Oltre, ovviamente,  ad aver straziato il cuore dei loro cari che non ne hanno potuto piangere le spoglie. E il criminale Speranza e la sua banda del cosiddetto CTS, se ne sta ancora lì, imperterrito.  Mentre il boiardo di stato Arcuri è riuscito ad avere un altro mese di proroga, grazie anche all'oppofinzione leghista-forzista. Draghi, dopo aver fatto finta di ventilare che non si sarebbe più servito di strumenti come i  famigerati DPCM, ora li sta usando "copiando" addirittura Conte. Complimenti per la creatività! Una "griffe" d'alta Finanza come la sua, spesa per copiare l'Avvocaticchio di Volturara Appula?  Del resto, Draghi è l'uomo che non ha nemmeno bisogno di parlare. 
Fa pure ridere a crepapancia la mesta Gelmini che si vanta di aver ottenuto la possibilità  di "dare lo spazio-tempo necessario" di avvertimento, affinché le famiglie e le imprese si possano organizzare. Pensate un po' che progresso!  Si viene avvisati delle chiusure lunedì invece che il venerdì alla vigilia del weekend. Come dire: vi tortureremo solo al mattino, perché poi di notte rischiate di rimanere svegli. Siamo pur sempre a quell'odioso "vi sarà consentito", di contiana memoria.  Per chi non l'avesse ancora capito, gli Italiani ne hanno le tasche piene di segregazioni, confini e lockdown vari, siano essi monocolore (l'arancione uguale per tutti),  sia mediante il risiko regionale dei colori che muta da una settimana all'altra.
Ma questi fino a che non hanno ucciso l'ultimo gelataio (da lunedi in Lombardia dovrà vendere il suo gelato solo d'asporto e niente più coni o coppette alle famigliole), l'ultimo barista e l'ultimo ristoratore, non sono soddisfatti. Glielo ordina Schwab e il suo Grande Reset.  E figuriamoci, dopo aver constatato che con la primavera anticipata  e le giornate che si allungano, questi poveracci hanno guadagnato un po' di quattrini! Sai come rosicano! Li vogliono falliti subito. 
Al ladro, al ladro! All'evasore, all'evasore! Assembramento, assembramento! Chiudere tutto, chiudere tutto! 
Per dispetto a questi ipocriti farisei, ho consumato tanti di quegli aperitivi come  in tutta la mia vita non ho bevuto mai: gialli, rossi, arancioni, un po' come le regioni imprigionate dai loro stramaledetti colori. Con patatine, con stuzzichini, con noccioline....
Riprendiamoci la Vita, la vera vita. Riprendiamoci la Libertà, tutta la libertà  che ci hanno sequestrato. Solo noi possiamo salvare noi stessi e la nostra amata Patria. Non possiamo più andare al ristorante, al cinema, a teatro, non possiamo più viaggiare né incontrare amici. Riprendiamoci la Bellezza.  I talebani del BLM nostrani non ci concedono nemmeno più di visitare il Cenacolo di Leonardo o la Primavera di Botticelli. Sta scritto: non di solo pane vive l'uomo, perciò non possiamo accontentarci solo di cibo. Sperano di mettere gli artigli sozzi e acuminati sulle nostre opere, sulle nostre pinacoteche dove quel servo di Franceschini ha messo solo tedeschi e inglesi, quali custodi dei nostri tesori 
(non si dipinge per tenersi arte in casa, ma per vendere e vendere presto e con profitto, peccato contro natura - scriveva Ezra Pound).  
Riprendiamoci la Salute, quella  che vi vogliono togliere con ogni mezzo. Negare la ginnastica, la palestra, le piscine e il nuoto che è   una delle principali attività aerobiche, vivamente indicato anche in caso di traumi alle articolazioni, lo sci e  tutti gli altri sport....  è un crimine. Chiudere le persone in casa, impedendo l'esposizione solare  in modo da far crollare il sistema immunitario, è un'altra delle loro ignobili torture. Così com' è miserabile sevizia vietare una buona e sana respirazione mediante l'uso obbligatorio della mascherina.  La loro paranoide concentrazione sul virus coi loro bollettini martellanti di TeleCovid h 24 (ora ci sono pure le "varianti") , ha impedito di curare e prevenire tutte le altre patologie. Non finirò mai di ripetere che si può perdere la salute per la libertà (vera salvezza dello spirito) , ma non si può perdere la libertà per un concetto di  salute basato sulla clausura e sui quattro salti del canarino in gabbia: becchime, saltelli sull'assicciola, becchime e gabbietta. 
La  ribellione, la disobbedienza civile e organizzata deve poter cominciare proprio a partire dalla data del 6 marzo, che - guarda caso - dovrebbe segnare l'inizio della chiusura generalizzata per tutta la Penisola,  proprio come l'anno scorso. Non rispettiamola più. Abbiamo già atteso anche troppo. 

Giorno di S. Leandro

97 comments:

Alessandra said...

Come non sottoscrivere il tuo articolo, Nessie?
Si sono inventati pure l'arancione scuro.
La Sardegna in bianco ... fino a quando?
Non sarà tanto per non farla sembrare la presa in giro che è?
Su Arcuri, testate come "Il Giornale" hanno precisato che il suo ruolo sarà "ridimensionato", può darsi ma intanto è ancora lì, grazie anche a chi ne chiedeva la rimozione immediata.
Sicuri che non si potesse espungere la sua riconferma dal "Milleproroghe"?

Intanto eccolo qui il vero programma di Draghi, capo della commissione che lo scorso dicembre ha redatto il documento del Consiglio dei Trenta.
Nel Report si legge che “I governi dovrebbero incoraggiare le trasformazioni aziendali necessarie e gli aggiustamenti nell’occupazione. Ciò potrebbe richiedere una certa quantità di ‘distruzione creatrice’, cioè che alcune imprese si restringano o chiudano per far posto a nuove aperture“.
E ancora:
Il report tocca la struttura del processo decisionale e pone le domande fondamentali che ogni governo dovrebbe porsi: chi deciderà quali aziende supportare e quali no? Quali aziende dovranno essere aiutate e perché, e quali aziende non dovranno essere aiutate? E come dovrebbero essere aiutate?

Il resto dell'articolo (corredato di un video) qui:

https://www.radioradio.it/2021/02/mario-draghi-governo-programma-monti/

Ecco perché Grillo considera Draghi "uno di loro": il concetto di "decrescita felice" va a braccetto con quello di "distruzione creatrice".
Due ossimori mortiferi.

Nessie said...

Ho letto anch'io e visto il video di radio-radio, Ale. Quello che non è ancora chiaro a buona parte della gente comune con cui veniamo in contatto quasi quotidianamente, è che questi non vogliono la "ripartenza dell'economia", ma al contrario la decrescita. L'Azzeramento (Reset).
E che ci tengono in "pandemia" (pandetruffa) perenne fino a che non azzerano tutto quanto.

Quanto all'Arcuri e al decreto Mille Proroghe, si poteva fare tutto, se solo c'era la volontà politica di farlo. E non dimentichiamo che Draghi oltre ad aver riconfermato Speranza, Lamorgese, Di Maio e Arcuri, ha riconfermato pure Franceschini. Il quale, ha un ministero che rappresenta un po' il vero Made in Italy. Ma lui è riuscito a far fallire il turismo e a creare una vasta aerea museale a cielo aperto, angosciante deserta e senza visitatori. Gli espropri di cui parla Ezra Pound sono a portata di mano. Pensa che bellezza per Sotheby's e Christie's.

Cangrande said...

Bell'articolo che riassume un anno di presa per il c..o.

Io 12 mesi fa ho fatto un errore: credevo di cambiare la testa/percezione di molti conoscenti che stimavo, con dati inoppugnabili che dimostravano la Truffa e la studiatissima manipolazione psicologica di massa.

Tutto inutile, a parte un'infinesimale aliquota.
Mi è servito da lezione.

Ho capito che chi NON VUOLE capire, non capirà mai.

Bisogna puntare solo tra l'ormai leggendario 3%.

Si ricordi che le rivoluzioni le hanno fatte SEMPRE le infime minoranze.

Oggi a Verona, in piazza Bra' c'è stata una manifestazione, con Sara Cunial (brava, se e finché dura...) semi-censurata dalla stampa locale, contro la Truffa e le vaccinazioni.

Per il nefando quotidiano locale, L'Arena, ottimo per le gabbie dei canarini o per pulire le graticole del barbecue (in dialetto è denominato "nèta-gradèle) c'erano 300 persone. Per me 2000, senza alcuna pubblicità preventiva della manifestazione.

Tutti senza mutanda facciale o almeno tirata giù.

Non sono tutti idioti, ma ci tengono, apposta, "atomizzati".

Non bisogna mollare.
E spero che si vaccinino più covidioti possibili. Ormai io non ho più pietà. Sono miei nemici.

Spero solo di vivere abbastanza per vedere (spero...) i lampioni addobbati come intendo io...
Se sarò ancora al mondo, vorrei essere io in prima fila per addobbarli...

Nessie said...

E io sogno di fare la tricoteuse per tutti quelli che ci hanno fatto soffrire in questo lungo anno di segregazione. Oggi a Milano in Piazza Duomo, c'era la De Mari, Amici, e altri medici di cure domiciliari. Non ho potuto andarci, purtroppo.
Stavo leggendo l'intervista a Giulio Tarro, che non sa più in che modo dirci che il vaccino non serve a un tubo. Intanto oggi a Caserta è morto un sanitario dopo essersi vaccinato.


https://www.imolaoggi.it/2021/02/27/tarro-covid-endemico/

Anonymous said...

Dai che se ci va bene ci sara' un giorno della Memoria ogni anno anche per noi. Ah no, mannaggia, sara' uno ogni due anni, sempre inferiori siamo, questo si e' da non dimenticare.
Cari Saluti,
Ise

Anonymous said...

Pardon, mi correggo, volevo dire uno ogni 4 anni… ogni due in effetti era troppo vicino alla parita'… non si scherza con le gerarchie sataniche.
Ise

Nessie said...

Eccerto! Se non sbaglio i bisestili ricorrono una volta ogni quattro anni. Oramai c'è l'inflazione dei giorni della Memoria. E ogni "minoranza", rivendica il proprio. Con il risultato di aver trasformato l'umanità in un universo senza memoria di invertebrati (gasteropodi, imenotteri, coleotteri ecc.) che nascono, si riproducono e muoiono nel giro di pochi giorni. Il monumento ai medici, se non sbaglio lo hanno già fatto da qualche parte.

Anonymous said...

Non avevamo dubbi che ci fosse il Partito unico del Lockdown e dell'Emergenza eterna. Questi non ci mollano più e ora lo dice anche un medico dello Spallanzani:

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/francesco-vaia-qualcuno-lavora-perch-pandemia-non-finisca-1927276.html

Ypsilon

Nessie said...

La verità, a quanto pare, arriva sempre troppo tardi. E' evidente che ci sia il partito dell'eterna segregazione. La pecoraglia dev'essere rinchiusa e marchiata per l'uopo. Inoltre servono i nostri dati, il controllo della popolazione eccetera. Le frasi di Schwab parlano chiaro: non ci sarà normalità, se non quella "nuovo" che vogliono loro. Per questo dobbiamo disobbedire.

Aldo said...

Da buon paranoico non riesco a smettere di collegare, nella mia testolina, la frenesia vaccinatoria corrente all'incombenza dell'ingresso della massa enorme dei nati negli anni '60 tra le fila dei neopensionati. Devo essere più preciso o l'allusione è abbastanza chiara?

Nessie said...

No, non è per niente chiara. Chi sarebbero questi "baby pensionati" privilegiati?

Aldo said...

Nonostante gli strascichi della legge fornero, ci si avvicina a grandi passi al momento in cui è prevista l'uscita dal mondo del lavoro di una quantità enorme di attuali sessantenni o quasi-sessantenni. Diciamo che le prime uscite, sparute, sono davvero imminenti, per poi arrivare a un'esplosione entro i prossimi 6-7 anni. Immagina: una percentuale travolgente di persone che passano da pagatori a riscossori nel giro di meno d'un decennio, nel contesto di un'economia volutamente gambizzata. Corollario: quella situazione non si deve verificare, a qualsiasi costo. Ecco quindi i vaccini nelle loro multiformi declinazioni, vaccini dei quali si dichiara in partenza l'imprevedibilità degli effetti a lungo termine per rendere inefficace (con la firma di una liberatoria preventiva all'atto dell'inoculazione) qualsiasi pretesa risarcitoria.

Arrivo a ipotizzare che tra gli effetti a lungo termine (non troppo lungo, eh!) sia incluso l'insorgere di malattie letali tipo, che so, la diffusione non troppo repentina, per non dare nell'occhio, ma sufficientemente rapida, per ottenere l'effetto voluto, di forme di neoplasia a ciclo breve, ovvero dall'esito letale relativamente fulminante.

Ma questo pensiero circola nel mio cervellino solo perché sono un paranoico, non avendo certo alcuna valenza concreta. Del resto, la malvagità è stata eradicata dal pianeta nel 1945. E' assodato. E' certificato. A nessuno verrebbe più in mente di cucire i gemelli per la pelle della pancia giusto per vedere l'effetto che fa, figuriamoci se potrebbe venire in mente di "dismettere" una massa di inermi vecchietti. Dai, siamo realisti.

Nessie said...

Scusa Aldo, io ti ho fatto una domanda precisa, ma tu mi fai un comizio. Chi diavolo solo questi pensionati Baby? "le risorse" che provengono dalle navi ong? non è la prima volta che giri intorno al lume senza rispondere....

Aldo said...

Non ho parlato di bensionati baby, ma della massa enorme degli imminenti neopensionati nati negli anni '60. Gente che oggi ancora lavora (in parte per gli effetti della legge fornero) ma che a breve avrà titolo ad accedere ai "trattamenti previdenziali". Normalmente sarebbero entrati tra i "beneficiari" un poco alla volta ma, a causa del blocco forneriano, raggiungeranno quello status in blocco. E' un po' come quando erigi una diga e, a un certo punto, quella diga crolla liberando d'un botto l'acqua accumulata... Un'alluvione di pensionandi che chi ha in mano la barra del timone vuole evitare come la peste, come ha già dimostrato in più di un modo. Ma blocca oggi, blocca domani i pensionandi continuano ad accumularsi e a un certo punto il nodo dovrà venire al pettine. Salvo "interventi risolutivi" (tipo un bel vaccino con la sorpresa a orologeria?).

Nel mio secondo commento non ho lasciato niente nell'ambito dei sottintesi. Prendi alla lettera quel che ho scritto, non cercarci simbologie.

Aldo said...

Cerco di essere ancora più esplicito: nella scuola dove insegno (e non credo sia un caso isolato) la generazione del personale di gran lunga più numerosa è quella compresa tra i 55 e i 63 anni. Diciamo un bel 40% abbondante del totale.

Nessie said...

Ho capito. Allora seconde te, il vaccino potrebbe essere il Deus ex machina per alleggerire l'altra farraginosa macchina: quella dell'INPS. Se sbaglio, correggimi.

Aldo said...

Non sbagli. La mia paranoia mi porta a immaginare anche robetta del genere. Per questo quando mi capita di incappare in discussioni di persone che ragionano sugli effetti immediati del vaccino (magari dopo essersi appena sottoposti all'inoculazione) provo a far presente che il malessere più o meno pesante dei giorni successivi non è indicativo, giacché sono tanti i vaccini che danno malessere lì per lì. Quel che temo sono invece gli effetti a distanza, che potrebbero non essere propriamente "collaterali" né, come usa dire in certi foglietti illustrativi, "indesiderati".

Cangrande said...

Al corretto pensiero di Aldo, va aggiunto che il "sistema" non può tollerare una valanga di persone con molto più tempo libero per pensare, senza il cappio al collo del dover lavorare tutto il giorno.

Per questo l'età pensionabile è sempre stata portata più in là (se si vuole i soldi si trovano e si stampano).
Si vuole la gente sempre impegnata per non pensare.
E se non si faranno fuori fisicamente (come certamente è in programma), si ridurranno i pensionati in miseria, così si preoccuperanno di mettere insieme il pranzo con la cena, per evitare di pensare.

Nessie said...

Non c'è solo questo nella loro Agenda (o "piano", come lo chiami tu). C'è anche in prospettiva, la creazione di una manica di parassiti e assistiti che si ciucciano un modesto reddito universale di sussistenza (una specie reddito di cittadinanza attuato su scala mondiale), che serve a debellare qualsiasi potenzialità intellettuale oltre a togliere la soddisfazione morale di aver fatto un lavoro utile per la società e - perché no? - anche per la propria soddisfazione personale. Non cadiamo nella teoria marxista che il lavoro è solo "alienazione" e "sfruttamento". Roba ottocentesca, in fondo. In molti casi il lavoro è anche capacità di realizzare se stessi e di cooperare per il mutuo benessere. La società non cresce senza tutto un tessuto di varie attività lavorative. Ma Lorsignori, non vogliono che cresca. E ogni volta che vedono che realizzano qualche profitto, ecco, puntuali, le fatidiche e fatali chiusure. Loro detestano la genialità, l'estro e la fantasia italiana che se la cava sempre anche nelle difficoltà, e non vedono l'ora di assestargli delle gran mazzate.

Nessie said...

Insomma, vorrebbero realizzare un appiattimento di tutte le categorie sociali. Nel loro mirino, soprattutto, i ceti medi, quelli che rappresentano lo zoccolo duro delle democrazie liberali e borghesi. Se si vuole eliminare la democrazia rappresentativa, bisogna soprattutto eliminare i suoi referenti sociali.

Cangrande said...

"Loro" odiano il lavoro, inteso come elevazione, soddisfazione personale, come "bellezza" nel tirare fuori il meglio di sé anche nella prospettiva di lasciare qualcosa ai posteri,anche come arte, artigianato, intuizione, genialità. Prerogative tipiche dell'italiano.
Chaplin lo aveva già intuito in "Tempi moderni".
Vogliono esseri alienati e rincoglioniti. E senza spiritualità.
Però non si può pretendere di essere obbligati a lavorare per 45 anni,ormai.
"Lavora, consuma, crepa" è il credo di "quelli là".
E, aggiungo, non pensare e non avere il tempo per elevarsi, capire e ribellarsi.

Nessie said...

Ma certo. Ci vuole la giusta via di mezzo in tutte le cose. Chi ha parlato di 45 anni?
Però anche tenere giovani a casa, senza immetterli nel mercato del lavoro col reddito di fankazzismo è alienante. E magari in attesa dei navigator che si sono arenati ancora prima di navigare e che a loro volta si sono presi un reddito di fankazzismo che li conduce a niente.
Gli Stallatici sono stati la prefazione alla decrescita infelice e mesta.
Quoto Alessandra quando nel suo commento di ieri dice che il concetto di "decrescita felice" va a braccetto con quello di "distruzione creatrice".

Anonymous said...

Cara Nessie,

naturalmente ero ironica sul giorno della memoria, per sottolineare la memoria selettiva messa in atto con questi giochini di commemorazioni e commozioni a comando. Tale memoria annuale poi, non solo non e' servita a mantenerci "desti" su certe derive, ma ci ha pure educati a credere che possa succedere solo agli altri, le minoranze appunto, le uniche degne di protezione.

Siamo cosi' giunti all'amnesia e l'anestesia dei meccanismi della violenza dell'uomo sull'uomo, della minoranza sulla maggioranza, che nella storia si ripetono con le stesse modalita' (nella fase distruttiva non esiste creativita'), con manipolazione della percezione prima e repressione dopo, in qualsiasi area geografica o etnica.
Mi riferisco anche al caso bolscevico, dato che nei commenti al post precedente hai accennato all'articolo di Blondet e alla figura di Solgenitzin. Speravo che qualcuno evidenziasse le similitudini, molto piu' schiaccianti rispetto a quelle con cui si solgono fare paragoni, proprio perche' le vittime non furono minoranze, ma l'intero popolo.

E' la stessa cosa che feci tempo fa qui con un commento sulle similitudini (nelle dinamiche di controllo e avvilimento della popolazione) con la Rivoluzione Culturale Cinese a me piu' familiare, che altro non fu poi che il continuo dell'operazione bolscevica in estremo oriente. Suggerivo lo scrittore Zhang Xianliang, una sorta di Solgenitzin "con caratteristiche cinesi", meno profondo ma efficace ed asciutto nel descrivere la realta'.

Permettimi di aggiungere, tanto per unire qualche puntino in piu' della storia: la fondazione del PCC fu opera ideologica e logistica di sovietici del Comintern per mezzo del suo Far Eastern Bureau, ed avvenne presso la concessione francese di Shanghai, concessa 60 anni prima alle potenze occidentali (imperialiste, a cui in teoria il comunismo cinese voleva opporsi ahah) in seguito alle guerre dell'Oppio che i Sassoon in particolare vollero portare avanti per ottenere Hong Kong e, appunto, buona parte di Shanghai come ingressi privilegiati delle loro merci e del loro sistema finanziario (HSBC).

Cari Saluti,
Ise

Nessie said...

Grazie per il contributo Ise. Onestamente del personaggio che citi (lo scrittore cinese Zhang Xianliang) non ne sapevo un bel nulla. Anche perché qui in Europa in partiti comunisti "occidentali" hanno prodotto tanti di quei disastri (e sotto falsa etichetta continuano) che sono poco invogliata a guardare anche quelli di altri paesi del Sol Levante. Ottime le notazioni storiche sulla guerra dell'Oppio e chi l'ha promossa.

Per tornare all'Urss, verissimo che le vittime furono l'intero popolo, ma anche la cristianità ortodossa tutta, che ne è parte integrante. Ricambio i saluti.

Andrea said...

Ciao Nessie, vedo che oggi hanno silurato Arcuri.
Io non lo sopportavo proprio.
Ma per lo meno era inconcludente.
Temo che con questo Figliuolo, riusciranno a vaccinare anche i cani e gatti di casa.
Ciao Andrea Cortesi

Nessie said...

Scusa, ma a questo punto mi urge dire che lo sport preferito degli Italiani è solo il piagnisteo e il mugugno perpetuo. Ne è successo di tutti i colori con questo boiardo di stato dell'Arcuri (mascherine cinesi e dannose, gazebi battesimali con primule davanti alle chiese con compensi astronomici all'architetto che le ha progettate, aziende fornitrici-fantasma, faccendieri lestofanti, eccetera) e ora siamo già al mugugno 2 sul generale degli alpini? Intanto, occorre dire che gli alpini, sono il numero 1 nella logistica.

In ogni caso, la pecoraglia italiota si sarebbe fatta vaccinare anche sotto i ponti come i barboni. E per certi aspetti, se lo merita pure.

Andrea said...

Beh Nessie, tu avevi lasciato una change anche a Draghi al momento della sua nomina...
Io un generale esperto in logistica lo vedo solo come terminetor del piano.
Perche' di questo parlo.
Dell'intenzione di vaccinare tutti.
Noi qui ci siamo rifiutati e la posta per noi in gioco e' il lavoro.
Comunque va bene cosi.
Chi vivra' vedra'.
Ciao Andrea Cortesi


Nessie said...

Quindi? Andava bene quel mafioso omertoso dell'Arcuri, secondo te??? Io non mi sono proferita per un bel niente. Ho solo detto che prima di silurare a priori volevo vedere la compagine governativa. E con Speranza, Lamorgese, Franceschifo e Arcuri è diventato subito tutto più chiaro.

Andrea said...

Chiedo venia Nessie, non volevo ferirti.
Ultimamente sono intrattabile e sparerei a tutti i covidioti che incontro(anche qui ne e' pieno).
Andrea Cortesi

Nessie said...

La rimozione di Arcuri è un successo di La Verità e dei suo cronista della giudiziaria Giacomo Amadori che ha martellato per mesi e mesi, in totale solitudine, dileggiato da tutti gli altri colleghi del mainstream:

https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/caduta-arcuri-rsquo-vittoria-giacomo-amadori-che-262622.htm

un plauso a Belpietro che non ha mai mollato, anche a costo di sembrare pedante.

Aldo said...

Che arcuri sia quel che è non è certo in discussione. Mi sembra però pertinente l'osservazione di Andrea. Io pure non vedo per niente di buon occhio questo saltar fuori di incarichi assegnati alle forze armate con effetto sulla pellaccia dei civili. Le forze armate dovrebbero tutt'al più essere incaricate di sigillare i confini per salvaguardare l'integrità degli Italiani sul territorio nazionale. Non dimentichiamoci che le forze armate sono il sicario dello stato, e che ultimamente abbiamo avuto prova che lo stato è ormai sotto occupazione, per cui chi è attualmente a incaricare il sicario e per quale scopo?

Nessie said...

Aldo, io la penso come te. Tuttavia per gli Alpini ho una certa simpatia e non riesco a considerarli "forze armate". Poi comunque lo status quo era il terronazzo pappone (pare che provenga dai servizi segreti) che si tiene la bellezza di 5 incarichi pubblici raccolti su di sé, e che ha speso un sacco di quattrini pubblici (cioè anche tuoi) per banchi a rotelle, gazebi con primule, mascherine farlocche made in China. Tu hai sottomano una terza alternativa?

Nessie said...

Insisto verso i "mai contenti" : Arcuri è una merdaccia in meno, leggete qui:

https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ldquo-passato-cosa-questo-tipo-avrebbero-imbastito-scandali-262623.htm

E anzi, per quello che ha fatto va a finire che se la caverà pure, perché essendo uomo dei servizi segreti, può "cantare" e tenere per le palle molta gente!

Cangrande said...

Il padre di Arcuri, questore e poi prefetto, era membro della P2.
Era negli elenchi della commissione parlamentare apposita.

A certi livelli gli sporchi lavori sono ereditari.
Lo sputtanamento di Arcuri è stato studiatissimo col suo consenso.
È un intoccabile, in quanto alto massone. Non pagherà nulla.

Questo per mettere un militare, legatissimo alla NATO, il quale ha il compito di organizzare quello che vedremo...

P.s.: Un alpino di Potenza.... per carità....
Ormai gli Alpini che vedo in giro,parlano tutti con accento meridionale. Mi suscita repulsione.
Gli Alpini sono morti.
Tutto dovuto all'abolizione della leva.
Propedeutica al "piano" (ops...agenda) attuale.
La fase organizzativa dell'attuale Truffa è nata da lì.
Con i soldati di leva non sarebbe stato possibile quello che sta succedendo e soprattutto quello che succederà frs pochi mesi.

Anonymous said...

Ciao Nessie,

figurati, non credo molti conoscano lo scrittore cinese, del resto anche io non conoscevo bene Solgenitzin ma, dopo aver letto i vostri commenti, mi sembrava utile ribadire le somiglianze tra le due situazioni e l' attuale. E' vero che in Urss la cristianita' ortodossa fu massacrata. Credo che la dinamica sia comunque quella di distruggere la tradizione che tiene unito e legato ad un certo passato quel popolo contro cui ci si accanisce, per creare la necessaria tabula rasa.

Un'altra similitudine che andrebbe sottolineata: col Reset di allora si dette il via all'industrializzazione coatta, oggi alla digitalizzazione coatta, che promette di portare l'essere umano ancora piu' lontano da se stesso; a mio parere, ancora piu' rincoglionito, annichilito, allontanato dalla sua essenza ed autonoma capacita'.
Da notare la contemporanea pubblicita' ai viaggi su Marte: sempre piu' lontano, per dare la sensazione di progresso, di raggiungimento di luoghi e distanze un tempo ignoti e irrangiungibili ...
Sono paradigmi tecnologici ciclici che ci schiavizzano, illudendo di portare progresso, e per taluni vengono imposti in maniera traumatica, come fosse un rito di passaggio che necessita di sacrifici umani.

Un saluto,
Ise

Anonymous said...

Che Arcuri fosse pessimo è sicuro, ma purtroppo non siamo messi bene con questo generale di Potenza. Ho appena letto che è stato lui ad organizzare o quantomeno ad avallare la farsa oscena dei camion di Bergamo, vera e propria operazione di guerra psicologica diretta contro i civili che in teoria sarebbero suoi stessi compatrioti.

https://www.corriere.it/politica/21_marzo_01/alpino-figliuolo-kosovo-bare-bergamo-ora-trincea-contro-virus-tutto-me-stesso-la-patria-ad24ae40-7acd-11eb-bfba-4b97c2207ce7.shtml

Ulisside

Nessie said...

Va bene, ho capito che questo mio spazio è solo uno sfogatoio, una buca delle lettere in cui ciascheduno posta la sua geremiade. Ma intanto dal 6 marzo saremo tutti reclusi con la soddisfazione (per me magrissima) di sfogarci solo sul digitale.

Nessie said...

Chiarisco per gli eventuali duri di comprendonio. La militarizzazione della lotta al virus non piace neanche a me. Tuttavia la musica la dirigono loro, le partiture le stabiliscono loro, i cambi di ritmo li eseguono SEMPRE loro, e a noi ci tocca solo di BALLARLA.
Detto ciò, esiste un'altra filosofia che non sia quella dell'eterno mugugno e brontolio: alzare i calici per il siluro (ancorché programmato) diretto ad Arcuri e prepararci a incazzarci col successivo.
Chi brontola, mugugna e lancia lai e geremiadi "preventive" sarà infelice PRIMA E DOPO.

caposaldo said...

Nessie, forse il tuo spazio e' uno sfogatoio ma anche, dobbiamo parlarne, prepararci, condividere e fare proseliti! Si, Arcuri e' stato rimosso non perche' e' un faccendiere, ma per mettere in campo l'esercito. STABILMENTE. Mi ricollego alle minacce profferite da Schwab che tu hai letto, di far saltare praticamernte l'energia elettrica, i computers, ecc. e quelle della Von Der Leyen. L'esercito come si ipotizza potrebbe servire per la vaccinazione del bestiame. Ma poi, quando succederebbe l'evento profetizzato da Schwab, per distribuire generi alimentari, sedare le rivolte, eccetera. Stavo riflettendo che siamo pero' a Marzo e si sente l'aria della primavera. Il piano potrebbe andare in porto a novembre/dicembre. Fanno saltare tutto, corrente elettrica e banche chiuse, generi alimentari che scarseggiano...i danni sono irrimediabili, diranno, per l'attuale sistema monetario gia' ultra asppesantito dai debiti, e quindi per ripartire, le valute attuali devono essere sostituite dalla moneta digitale mondiale(del mondo occidentale): avendo quindi con la nuova moneta, il controllo totale di tutto il ciclo, potrebbero benissimo far diventare carta straccia i depositi degli schiavi, ma NON i debiti(sempre delle persone normali)! Per non dire, nel caos generale, di andare a prelevare i riottosi al vaccino, quando manca tutto, i giornali i blog...anzi magari senza il passaporto vaccinale l'esercito non ti da il cibo.
per lo meno bisogna ammortizzare il danno a breve comprando cibo in scatola, acqua nelle taniche, tenere l'auto con la benzina almeno a meta' del pieno, contanti in casa, se si puo' un generatore di corrente a benzina(che sarebbe l'unica spesa, tutto sommato modesta) ed un paio di taniche. Per il cibo e riscaldarsi, si dovrebbe avere almeno una bombola di gas ed un fornellino per il gas, costano anche poco poi si trovano usati. Mi sembra il minimo per proteggere se stessi e la propria famiglia. Le mie comunque, sia chiaro, sono elucrubazioni di una mente malata.

Nessie said...

Ise, noi chiamiamo anche le rivoluzioni d'antan, con un vocabolo moderno preso dall'informatica. Ovvero RESET. In realtà tutte le rivoluzioni fanno "tabula rasa" e desertificano l'esistente.
Prima le rivoluzioni erano solo industriali e postindustriali. Ora, tecnologiche, informatiche e digitali. Mi pare di fondamentale importanza questo discorso fatto da Solgenitzin alla Vandea di cui metto il link, sul concetto di "rivoluzione". E lui, coerentemente, si pone contro TUTTE le rivoluzioni, che contrariamente a quello che annunciano, portano sempre sofferenze e scatenano la barbarie:

"gl’istinti della barbarie più elementare, le opache forze dell’invidia, della rapacità e dell’odio, i contemporanei l’avevano capito bene. Pagarono un tributo molto pesante alla psicosi generale…"

E ancora:
"La stessa parola “rivoluzione” (dal latino revolvo), significa “riportare indietro”, “tornare”, “riprovare”, “ridestare”, nel migliore dei casi mettere sottosopra: una sfilza di significati poco invidiabili."

https://www.ricognizioni.it/memoriae-tradere-contro-ogni-rivoluzione-il-discorso-di-aleksander-solgenitsin-in-vandea/


Nessie said...

Caposaldo, questo è il loro calendario di quella famigerata lettera canadese fatta filtrare da Lancet. Qui ci sono tutte le scadenze che occorre tenerci come promemoria, le quali vengono sottolineate in corsivo. Se non accadrà niente, tanto meglio. Viceversa se succederà qualcosa del genere, va bene quel che dici a cui aggiungo anche forniture di patate. Ne ho già comprato 10 kg e le tengo in cantina. Mettici sora un panno e tienile al buio , sennò fanno i germogli.

https://www.renovatio21.com/il-piano-globale-per-il-2021-una-strana-lettera-dal-canada/

Lascia perdere il "malato". Ci pensano già lorosignori a farci passare per malati immaginari. Regioni chiuse in rosso. Pardon, "arancione rinforzato". Che idiozia!

Anonymous said...

La mia opinione su La Verità è che si tratta di un’operazione molto astuta.
Belpietro, con un paio di firme destre (Borgonove, De Mari), ha occupato uno spazio lasciato libero. le sue inchieste sulle falle del sistema servono anche a rafforzare questa presa di possesso.
D’altro canto ospitando due comunisti doc (Telese e Costamagna) ed una serie di liberali, alcuni tollerabili (Lanza, Perna, Gandola), altri meno (Caverzan), si è assicurato l’agibilità politica (e di fatto nessuno lo attacca).
Complimenti a lui. Quanto a me, è da un po’ che ho smesso di non solo di comprarlo, ma anche leggerne la prima pagina, guadagnandone in umore e benessere
Oreste

Nessie said...

Costamagna non scrive più. Del che sono contenta: per quel che serviva! Mai letto niente di più sciapo. Su Telese è vero e farebbe bene a liberarsene quanto prima. Ma io lo compro per la De Mari e per Marcello Veneziani. Poi c'è qualche altra buona penna. Ma se aspetti il giornale ideale, con la destra ideale, è bene che te lo faccia tu, su misura.
Dobbiamo accontentarci di quel che c'è. Per ora.

Nessie said...

Articolo di Blondet che spiega il giro di mazzette e di tangenti intorno a tamponi (farlocchi o meno), mascherine, camici, vaccini. E hanno tutti le mani sporche, ma soprattutto esiste il partito dell'Emergenza infinita: frutta e luccica! Unica consolazione? Le toghe vogliono vaccinarsi per prime:

"Che dire? Mentre approviamo e – per quanto sta in noi – incoraggiamo con foga la loro scelta: prima alle toghe il mRNA! E’ un loro diritto! Devono averlo per primissime! – siamo obbligati a constatare l’incresciosa anomalia: esponenti del Sistema che credono alla propaganda del Sistema, ossia che questi sono “vaccini” che “proteggono” dal Covid, e che a denunciare gli effetti collaterali sono complottisti negazionisti-sovranisti produttori di fake news."

https://www.maurizioblondet.it/covid-una-girandola-di-miliardi-e-di-tangenti-no/

Anonymous said...

AS

un caro saluto dalla sardegna!

in genere mi limito a leggere i post, sempre molto interessanti, intervengo raramente per segnalare qualche pubblicazione come quelle del filosofo agamben o del matematico mamone capria.
stavolta vorrei parlarvi dei report dell'ats di milano, non so se li avete già visti:

https://www.ats-milano.it/portale/Epidemiologia/Valutazione-dellepidemia-COVID-19/Dati-di-monitoraggio-giornaliero

si può apprendere fra l'altro, che dopo la "seconda ondata" dello scorso autunno, dove c'è stato un reale aumento dei morti, nel Comune di Milano la mortalità da gennaio in poi è scesa al di sotto della media e che a febbraio anche il numero gli accessi ai pronti soccorso degli ospedali è al di sotto nella media nella maggior parte dei casi.
immagino che lo stesso discorso possa farsi per il resto d'italia (e del mondo)
di che cosa stiamo parlando?
stiamo continuando a bloccare mezzo pianeta per una emergenza che non esiste o non esiste più!

un'altra cosa.
qui in sardegna si "festeggia", si fa per dire, per la zona bianca, ma si chiudono in "zona rossa" i comuni per "epidemie di asintomatici": bastano 20 positivi ad un test farlocco, di cui quasi tutti senza sintomi o sintomi lievi (tosse e mal di testa, per intenderci) per rimetterci ai domiciliari (ad es, alla maddalena) costringere le persone a "tamponarsi" prima e vaccinarsi poi (quando lo stesso sito dell'ist.sup di sanità dice che anche dopo i vaccini bisogna proseguire con la triade mascherine-distanziamenti-divieto di assembramenti)

a presto

AS

Cangrande said...

@ Oreste - 4.41.

Concordo. È un'operazione studiata per fare accettare i militari.

In più, parlando ossessivamente delle stecche sulle mascherine, subliminalmente si fa accettare che esse servano e di conseguenza che la "pandemia" esista davvero.

Le malversazioni ci sono state, ma sono state rese pubbliche appositamente. Con la complicità di Arcuri stesso.

P.s.: quel generale è l'organizzatore dell'oscena farsa dei camion di Bergamo.

caposaldo said...

I giornali, anche io normalmente non li compro, ma stamani al supermercato ho visto pero' il titolo mi pare di libero(o il giornale). Parlava di Berlusconi e Salvini che erano d'accordo a richiedere il vaccino Sputnik. Ecco un buon argomento su cui bisognerebbe insistere, ed insistere ancora, da qui in avanti! Andando dietro ad altri paesi che si stanno organizzando, mi pare pure l'austria, dovrebbero essere circa 35-38 nazioni che lo hanno, mi pare. Non che mi aspetti che lo concedano facilmente (secondo me non ci pensano neppure)...ma per svegliare alcuni, che sono tra il covidiotismo e noi. Hannpo accertato che funziona bene, no? Quindi non si vede perche' ci devono per forza vaccinare a Mrna. Questo bisogna far capire, per diventare massa critica, ammesso che diventarlo serva ormai a qualcosa. A questo riguardo vorrei spezzare una lancia a favore delle forze dell'ordine , delle forze armate che qualcuno critica. Ok, ma cosa ci dovremmo aspettare da loro, se si trovano davanti solo covidioti? Altra cosa sarebbe se la gente scende in piazza...speriamo che, all'ultimo, si decidano. Finche' c'e' la corrente elettrica-che Schwab ci vuole tagliare-, ed i blog una speranza c'e'!

Nessie said...

AS, purtroppo viviamo in un regime sanitario dispotico e totalitario secondo cui il "sano" non deve esistere. O meglio, il SANO è colui del quale non è stata ancora provata la malattia. Già il fatto che gli asintomatici vengano presi per malati la dice lunga.

Nessie said...

Cangrande per favore, quando fai affermazioni di una certa portata mettimi davanti delle prove. Su Bergamo e i militari ci sono. Su Arcuri-che-sapeva-già-tutto e che era complice non ne ho trovate. Perciò, mettile tu. Sennò diventano chiacchiere da chiromanti in libertà.

Nessie said...

Caposaldo. "Quindi non si vede perché ci devono per forza vaccinare a Mrna". E chi l'ha detto? Tu puoi sempre attaccarti al cosiddetto "libero mercato" e dire che non ti fidi di Pfizer e Astrazeneca.
O magari che vuoi un vaccino "non genico" come lo Sputnik. Qui occorre farsi furbi.

Anonymous said...

Non aspetto il giornale ideale, solo uno almeno decente. Qui siamo sotto il minimo sindacale.
Come osservato da Cangrande, se si punta il dito solo contro i bachi del sistema nell’affrontare la pandemia, si sostiene, neanche tanto subliminalmente, che la "pandemia" esista davvero.
Oreste

Nessie said...

Mi pare che tu (e Cangrande) abbiate aspettative troppo alte rispetto alla condizione dell'editoria italiana. Per fare un giornale ci vogliono molti denari e un giornale (per chi ci ha lavorato - e io conosco gente addetta ai lavori) è una macchina mangia-soldi. Macchina che deve produrre profitti. La faccenda del virusfuffa, e la sua esplicita dichiarazione di fallacia, ti farebbe mettere i sigilli in pochi giorni.

Anonymous said...

Ecco come viene descritto dalla stampa il raduno in piazza Duomo dei medici anti-sistema come De Mari


https://www.milanotoday.it/attualita/coronavirus/manifestazione-folla-duomo-negazionisti.html

Ypsilon

Anonymous said...

Come è stato possibile essere arrivati al punto che il sistema sta per ridurci in schiavitù?
È sufficiente mettere in fila i fatti essenziali.
I nemici della nostra civiltà prima hanno blindato se stessi.
Poi hanno aizzato contro di noi tutte le minoranze alternative, sia quelle storiche ed esistenti, sia altre fabbricate ad hoc.
Fatto questo hanno blindate anche quelle.
Per via traversa a direttamente per via legislativa hanno poi comminato sanzioni a chi non si inginocchiava davanti a loro ed alle loro truppe (dal femminismo ai BLM).
Nel contempo hanno infiltrato la Chiesa Cattolica, portandola a rovesciare di 180° gradi la dottrina. Da sinagoga di Satana sono diventati i salvati senza aver necessità di convertirsi a Gesù Cristo, tant’è che a noi è stato proibito di proclamare loro il Vangelo. Di più: i papi hanno fatto a gara a chiedere loro perdono per non aver riconosciuto il loro status eccezionale.
Siamo, o meglio sono, in guerra. inutile pensare di difendersi, se non osiamo neppure dire il nome del nemico.
Oreste

Anonymous said...

sul giornale hai ragione, uno decente sarebbe costretto a chiudere in pochi giorni.
è per questo che prendo atto della situazione e preferisco rinunciare a leggere questi che, accanto a pochissimi articoli potabili, ti allineano veline e tossine
Oreste

Nessie said...

Non esageriamo, Oreste. Io per carattere, sono sempre diffidente vero i massimalismi. I filtri critici li abbiamo e prendiamo quel po' di buono che riusciamo a pescare. Un po' qua e un po' là. Anche la rete è fatta di tanta fuffa, del resto. Non cadiamo nell'errore che la carta stampata faccia tutta schifo e che la rete si salvi. Quanti siti salveresti? Io pochi... Per non dire del ruolo ambiguo dei social.
Quanto al mondo cattolico, a me fanno paura anche le pecore disposte a sottomettersi al gel igienizzante invece dell'acqua santa. Del resto se i mercanti del Tempio sono entrati in chiesa, è perché i fedeli in luogo di essere vigili, se la sono data a gambe. O peggio, si sono prosternati.

Nessie said...

Ypsilon, l'articolo che mi hai inviato conferma il ruolo di mistificazione della stampaglia. "Negazionisti", "no mask", "no vax", la povera dott.ssa De Mari presentata come una delirante fanatica. Purtroppo non ho potuto essere presente, ma l'avrei ascoltata volentieri.

Anonymous said...

oltre al tuo sito, ritengo Viglione e Lamendola tra i migliori analisti della situazione. Ottimi anche D’Amico e don Curzio. Tutti costoro combattono la ridicola e ormai spudorata campagna terroristica
Oreste

Cangrande said...

@ Nessie - 6.28.

Su Arcuri, vittima volontaria sacrificale, secondo me massone ad altissimo livello (basta sentire il linguaggio assolutamente massonico delle intercettazioni col suo complice), io non ho fonti e prove.

Vado per logica, conoscendo bene il "sistema" massonico che studio per diletto da 30 anni e che domina in Italia da 160 anni.

Un solo esempio: per lo stesso motivo, io non posso provare che le mancate autopsie di un anno fa (e di ora, per quanto riguarda i morti da post-"vaccino") erano per nascondere degli evidenti assassinî.
Eppure per chi pensa con la propria testa è evidente che si tratti di questo.
Come scriveva Pasolini, sul famoso editoriale sul Corriere (che non è un mio idolo, ma aveva "capito" e quindi ucciso poco dopo l'articolo): "Io so, ma non ho le prove.".

Per Oreste: sì. Finché non si potrà gridare chi è il nemico (e non si può) non ne verremo mai fuori.
Aggiungo, mai, mai, MAI, guardare telegiornali e leggere giornali (a parte sbirciare i titoli, per capire l'andazzo). Usano tecniche sofisticatissime anche per intortare i più intelligenti e dotati di spirito critico. Sono evoluzioni di MK Ultra.

Vanda S. said...

Intanto qui in Texas si riapre e si dice basta alle mascherine!
https://www.agi.it/estero/news/2021-03-02/texas-riapre-dice-basta-obbligo-mascherine-covid-11614063/

Nessie said...

Cangrande, "usano tecniche sofisticatissime anche per intortare i più intelligenti e dotati di spirito critico. Sono evoluzioni di MK Ultra".
Mah, a me sembra che ultimamente usino solo volgarissima propaganda ben poco raffinata, ma così martellante che sortiscono gli effetti contrari. E che non facciano nemmeno più finta.
Sulle autopsie. E' evidente che anche se non ci sono le prove che sia stata fatta bell'apposta, restano comunque i risultati OGGETTIVI: fu una vera e propria eclisse della scienza e un gesto di oscurantismo totale! Resta comunque la "pistola fumante" dell'Ordinanza. E quella, nonostante il ministro dei miei stivali si sforzi di non chiamarla "divieto", ci fu eccome! E resta agli atti.

Anche l'intrattenimento è fatto per poveri Covidioti rincoglioniti dall'eccesso di chiusure forzate, come l'ultimo Sanscemo. L'ultima trovata demenziale è distribuire i bouquet di fiori agli ospiti con un carrellino di plastica per evitare il "contagio". Roba da neurodeliri!

Nessie said...

PS: ecco come stanno a cavillare sulla parola "ordinanza" al posto di "divieto". I falsi debunker filogovernativi presero di mira il povero Cesare Sacchetti il quale stigmatizzava gli atti del Ministero della Salute:

https://www.open.online/2020/05/11/coronavirus-il-governo-ha-ordinato-di-non-fare-le-autopsie-sui-morti-covid-19-si-potevano-e-si-possono-fare/

Resta comunque il fatto che "sconsigliare" o "vietare" esplicitamente, un vero ministro che abbia minimamente a cuore la sanità, salute e incolumità dei suoi cittadini non avrebbe dovuto farlo. E questa rimarrà una macchia e un reato insanabile sulla coscienza di costui.

Gabriele Casari said...

Confermo la situazione da panico dello stato mentale della popolazione italica.
Non riesco a far ragionare i miei familiari , nonostante li tenga regolarmente informati delle cose che non quadrano nella versione ufficiale .
Sono esterrefatto ed avvilito al tempo stesso .

Nessie said...

Anch'io, Gabriele, anch'io. E stavo pensando a soluzioni del tutto personali legate al "si salvi chi può". Inutile perdere energie a convertire gli ottusi. C'è una divertente intervista di Pietrangelo Buttafuoco su La Verità (1 marzo scorso) ripresa da Il Secolo d?italia che in chiave ironica dice più o meno le stesse cose su sua zia:

https://www.secoloditalia.it/2021/03/buttafuoco-passeremo-dai-virologi-ai-medici-dei-pazzi-rispettare-regole-cretine-e-complicato/

Nessie said...

Vanda, grazie. Beati voi! Anche qui in Europa però ci sono state dimostrazioni di massa (Danimarca, Austria, Germania, Francia). Salvo che in Italia, relegate a poche proteste di esercenti.

Nessie said...

Oreste, anche Agamben, seppur sul piano filosofico, sta facendo un egregio lavoro. Consulta il link del suo sito nel mio blogroll.

Nessie said...

PS: qui un'imperdibile intervista sui rapporti con la "scienza" (sempre più "scenza") dal titolo "Il tradimento della Scienza".


https://www.lintellettualedissidente.it/controcultura/filosofia/agamben-intervista/

Anonymous said...

Concordo su Agamben, eccellente l’intervista da te segnalata.
Segnalo allora un suo illustre collega, il prof. Giovanni Turco. E naturalmente l’attuale corifeo della fede cattolica, mons. Viganò.
Un incoraggiamento anche al coriaceo Cesare Sacchetti.
Oreste

Anonymous said...

Ritengo che sarebbe rivoluzionario se venissero spente radio e televisione ogni volta che pronunciano, covid; un mese di accendi e spegni i media su tutto il territorio italiano avrebbe il suo effetto. Sciopero nazionale dell'ascolto, da estendere ai tg, agli speciali, a tutto quello che riguarda covid, incluse le sortite di Mattarella e i dpcm di Draghi. Spento.

caposaldo said...

Finalmente una notizia positiva, politici dalla nostra parte https://lanuovabq.it/it/basta-attesa-senza-cure-il-piemonte-sfida-le-linee-guida speriamo continui con altri...

Nessie said...

Caposaldo, intanto dopo ARCURI, C'è Speranza, che se ne deve andare. Non esiste che un malnato simile che tiene i pazienti a casa con protocolli farlocchi per farli dipartire prima deve tenersi quel posto ministeriale. Pesa su di lui la faccenda delle mancate autopsie di BGe pure la non applicazione del piano pandemico. Perciò, Mr. Robert, GO HOME. Sulla faccenda dei protocolli di cura e dei medici disobbedienti, devo dire che sta facendo un buon lavoro Mario Giordano. E fa bene a ospitare queste voci dissidenti in studio. Una dottoressa ha raccontato che ha rischiato l'espulsione dall'Ordine dei medici, per essersi recata a casa di un suo paziente malato.

Nessie said...

Certo Oreste, anche per Sacchetti. Sebbene secondo me, spesso prende i suoi "wishful thinking" per la realtà. Per carità: mai togliere del tutto la speranza alla gente, ma a volte sembra troppo ben augurante.

Nessie said...

Anonimo 3, 15. Già che ci siamo estendiamo la disintossicazione anche al webete. Ogni tanto fa bene staccare la spina.

Josh said...

giusto così, per avere il termometro della situazione.
Ah uh il termometroooo?

https://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/zona-rossa-ordinanza-1.6088389

il sindaco Merola si lancia nella neozona rossa bolognese anche in una campagna moralizzatrice!
Basta alcol! Il popolo va rieducato!
E appunto educatori tutor col ditino alzato a farti la ramanzina per strada

Roba da fantascienza

Nessie said...

Sì, ma i sindaci sono raggiungibili, eh? Non sono gli invisibili e gli irragiungibili della sinarchia. Perciò, a buon intenditor.... I casi sono due: o vogliamo continuare a lanciare i lai dei loro soprusi, o ci mettiamo di buzzo buono a...interrompere la fonte più vicina dei soprusi. Tertium non datur.

Josh said...

Anche i tutor per strada sono raggiungibili. Spetta che ne incontri 1...

Nessie said...

Ma è mai possibile che non si trovi tre o quattro amici, mettersi insieme e fargli abbassare la cresta?

Nessie said...

Credo, in ogni caso, che dovremmo prendere in seria considerazione questa calendarizzazione degli eventi che ci preparano per il 2021 (trimestre per trimestre) e di come utilizzano in modo malvagio e subdolo un altro virus, quello dell'eterna Paura, per segregarci in casa, indurre al fallimento molte piccole e medie aziende, e approntare un nuovo pessimo modello sociale simile al Mao capitalismo cinese, basato sull'occhiuta sorveglianza sociale, sulle anagrafi vaccinali, sul passaporto sanitario, sull'esproprio della piccola proprietà, dei risparmi, di tutte le nostre libertà, eccetera, in cambio di un miserevole reddito di sussistenza molto simile a quello grullopiddiota già in distribuzione in Italia. Sembra di vivere in un copione da fanta-horror.


Se non si realizzerà, per mano della volontà del Signore che fermerà la mano di questi assassini, tanto meglio. Ma è bene essere vigili.

https://www.renovatio21.com/il-piano-globale-per-il-2021-una-strana-lettera-dal-canada/

Cangrande said...

@ Nessie - 8.40.

Appunto. Il "piano" globale..... ;-)

In questa fase la resistenza è SOLO egoistica/individuale.

Rinunciare, anche con la morte nel cuore, di convincere i covidioti ipnotizzati. Anche se parenti/amici.
Tempo ed energie perse ed inutili. Capito dopo mesi. L'umanità in grande maggioranza è composta da scimmie che anelano al maschio Alfa (il potere, l'autorità).

Ci tirano giù come quello che sta per annegare e che ti tira in acqua.

Pochi ma buoni, unitissimi e solidali.
Siamo come i cristiani nelle catacombe. Fra pochi mesi si vedrà cosa intendo.
Saremo additati, NOI, come disfattisti e traditori.

Leggere il Vangelo e le lettere di San Paolo per "vestirsi di corazza",
Sano egoismo, per ora.
Ma tra gli "svegli", condivisione di notizie, manifestazioni, etc.

Siamo minoranza, ma pensante e consapevole.
Un anno fa, scrivevo in questo blog: "Ci vogliono uccidere". Non è paranoia, ma nessuno mi credeva. Avevo ragione, quindi, seguite le mie "misere" elucubrazioni. Quelli lì e il loro "piano", li conosco da anni ed anni...

La Libertà, in questi tempi gramissimi, va ricercata SOLO individualmente.
Poi si vedrà.
E "loro", fra breve, vorranno uccidere o segregare chi "ha capito ".

Non bisogna avere paura di morire.
Ci possono rubare il corpo, ma non l'anima. Mai !

Nessie said...

Ah, sì, certo il "piano" :-). E tu..." l'avevi detto :-)... Chiariamo una faccenduola, sennò poi ti monti la testa e bisogna stare coi piedi per terra : i veri profeti-piromani sono loro. Si fanno le previsioni che si auto-avverano, poiché hanno i mezzi per metterle in atto. Ma bisogna pregare affinché le loro macchinazioni di viscidi rettili, se ne vadano in malora.

Ecco un altro clamoroso esempio di profezia auto-avverante:

https://www.oltre.tv/cyberpandemia-covid-secondo-schwab-arrivare-peggio/

Bisogna sempre prestare molta attenzione a questi miserabili Stregoni.

Gabriele Casari said...

In effetti siamo già a livello dei medici dei pazzi .
Pazzi passivi che è un brutto lavoro , qui in Emilia si accetta di tutto .

Nessie said...

In Emilia? Non ti invidio. Tutte le regioni hanno le loro magagne, ma voi ancora di più. C'è una mafia rossa che fa paura. La chiamano già la regione di Soros, per via di quella laurea honoris causa conferitagli a BO.

Nessie said...

Segnali inquietanti di Dittatura Sanitaria: il vaccino porta a porta: prepariamoci alle porte in faccia!!!

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/fare-vaccino-porta-porta-piano-task-force-militare-1928399.html

Josh said...

Ricordate la frase di Junger sulla difesa di famiglia, casa, proprietà privata non garantita dalla costituzione ma dal capo famiglia che si presenta sull'uscio con la scure....
Attualissima.

Certo poi nelle news c'è sempre un risvolto trash, come il nome di uno di quelli cui è affidata la missione porta a porta: Portolano. Speriamo non sia un nomen omen....

Nessie said...

Bah, io lo conoscevo come quel Manuale che descrive le caratteristiche nautiche, idrografiche, meteorologiche delle coste e dei porti. In ogni caso, anche se si chiamasse Tarantola, è bene che se ne stia lontano: ha ragione Junger.

Josh said...

Anche da queste notizie, per me si nota la volontà precisa di diffondere paura e panico di ogni genere, così da nutrire ben bene il lato oscuro che infatti continua imperterrito ad attuare i suoi programmi.

Nessie said...

Certo. Ma l'oppofinzione che fa? Permetterà uno scenario cupamente israeliano di militari - toc! toc! - alla porta? Sì, perché qui siamo in violazione di tutte quante le più basilari regole democratiche.

Josh said...

Beh mi sembra che l'oppofantafinzione sia sempre e comunque con le forze armate, qualunque cosa facciano e per conto di chiunque si muovano.
E' una loro deformazione mentale. Senza iudicium, proprio.

Aggiungi ora che l'efficientismo lombardo, lo spirito d'organizzazione, pure Bertolaso son tutti volti alla vaccinazione a tappeto, quasi forzata. Li avran pagati tutti? O trattasi di occulta persuasione.... sono dei dischi rotti

Eppur tra le righe va ricordato che:
https://www.sindacatoam.it/news/vaccini-anti-covid-nelle-basi-facciamo-chiarezza#

lo stesso sindacato Forze Armate sottolinea che non c'è obbligatorietà di vaccino manco per loro

1) i vaccini anti Covid devono essere somministrati esclusivamente su base volontaria;

3) il consenso informato deve essere compilato al momento della vaccinazione solo ed esclusivamente da chi sceglie di vaccinarsi e consegnato alla struttura Medica militare;

4) se non si aderisce alla campagna vaccinale su base volontaria non possono esserci ripercussioni di carattere disciplinare o di altro tipo.

E' così per i milites, poi vanno a rompere nelle abitazioni private? Ammesso che gli si apra la porta

Si fa strada anche 1 valutazione statistica:

https://www.liberoquotidiano.it/news/commenti-e-opinioni/26417751/coronavirus-paolo-becchi-lockdown-severo-vaccino-tappeto-tasso-mortalita-piu-alto.html

Dove hanno fatto chiusure più severe e vaccini a tappeto, tipo UK e Israele, il tasso di mortalità è più alto. Emerge dall'Osservatorio Europeo sulla Mortalità Eccessiva (EuroMoMo): i paesi che hanno fatto poco lockdown e che non hanno vaccinato, come la Svezia e la Francia, hanno una mortalità totale inferiore alla media stagionale.
Al contrario, i Paesi che hanno imposto lockdown più restrittivi e stanno vaccinando a tappeto, come l'Inghilterra e Israele, registrano una mortalità totale eccessiva superiore a tutti in Europa.

valore dell'indice di mortalità dell'ultima settimana (dati aggiornati a giovedi 25 febbraio 2021) per la Svezia 0, per la Francia -3, per l'Inghilterra +4 e per l'Israele +3,2.


Josh said...

In sintesi poi sull'oppofantafinzione si può dire che siamo passati dal voler uscire dall'euro al non poter uscire di casa...

Nessie said...

OTTIMA SINTESI! Quoto in todo. La terremo come slogan, perché ti dà la misura di che cosa sono diventati e a che punto si sono ridotti.

Avevo letto il pezzo di Becchi-Zibordi e ovviamente sottoscrivo fin nelle virgole.
Il capobastone Fontana, ha creduto opportuno portarsi avanti per far vedere che è più restrittivo del governo. Quel coglione! La verità è che vogliono creare recinti di reclusione per le pecore da vaccinare.

Alessandra said...

Arcuri è un parassita che di certo non rimpiangerò.
Ma quelli di bocconi amari da riservarci ne hanno ancora tanti.
Intanto, apprendo senza stupore che le elezioni amministrative verranno rinviate (per ora) a settembre-ottobre.
C'è il "nemico invisibile" in giro, votare non si può!

https://www.ilprimatonazionale.it/politica/elezioni-amministrative-rimandate-settembre-ottobre-184542/

Nessie said...

Alessandra, ormai abbiamo capito le loro "rivoluzioni" più o meno colorate, a cosa tendono. Quando uno dei loro stramaledetti bastardi se ne va, è perché hanno già pronto il suo sostituto.
Mettiamola così: chi doveva fare il lavoro sporco si è usurato e hanno bisogno di un altro strozzino e aguzzino fresco. Volevo dire "cavallo", ma poi mi sono frenata: mi spiacerebbe offendere il cavallo.

La teoria del "nemico invisibile" e della "salute prima di tutto", ora viene propugnata anche da quel pagliaccio di Salvini. Prima berciava "al voto, al voto". Ora invece....sicurezza uber alles. Bello schifo!

Cangrande said...

Bisogna considerare anche quelli dell'ex cosiddetta opposizione, come assassini.

Bisogna ragionare così e non dimenticarlo. Mai.

Se verranno (spero...) i giorni del redde rationem, loro dovranno essere i primi...

Nessie said...

L'estremismo è la malattia infantile del destrismo. No, prima i Draghi, i Monti, le Fornero, lo stesso Conte, Speranza ecc. Poi i traditori, falsi amici dell'oppofantafinzione. Ma perché devi sempre esagerare?

Nessie said...

Piuttosto, concentriamoci sulla faccenda degli approvvigionamenti che stanno per collassare. E, a quanto pare, prima della tabella di marcia, prevista per la fine del secondo trimestre:

https://www.maurizioblondet.it/la-rottura-degli-approvvigionamenti/

Gabriele Casari said...

È una terra spaziosa d'aspetto , ma in realtà essa è spietata .
Non le sono grato di nulla .

Nessie said...

Si è grati alla madre-terra che nutre e che alimenta le nostre libertà, non alla Matrigna. E dove non c'è libertà d'opinione e d'espressione, siamo alle terre matrigne.