Nessie New Logo

25 November 2021

Draghi il Velociraptor che ruba diritti


Credo che il video che sto per mettere  concernente il discorso di Draghi su come creare una "gabbia apposita" per  i non vaccinati,  parli da sé. Il prof. Vladimiro Giacché, che ho avuto modo di incontrare durante la campagna del referendum del 2016 promossa da Renzi per privarci di diritti costituzionali,  ha commentato il discorso di Draghi su un tweet, in questo modo : "Parole disgustose e indegne di un Presidente del Consiglio, comunque la si pensi su vaccini & Co. Chiunque sostenga questo personaggio, mediocre quanto pericoloso, è complice".  

Draghi, non solo "vuol salvare il Natale" secondo la retorica  che fu di Conte, ma si porta  già avanti per salvare il Natale dell'anno prossimo, contando sulla parabola del Figliol Prodigo.  "Spero che questo sarà un Natale normale. Se abbiamo un po' di restrizioni sarà normale per i vaccinati e speriamo che la situazione consenta che il prossimo Natale lo sia per tutti, anche per coloro a cui saranno riservate le restrizioni. L'auspicio è che queste persone attualmente penalizzate dalle misure adottate possano tornare a essere parte della società come tutti noi". Avete capito? Chi non si vaccina non fa parte della società.


https://www.youtube.com/watch?v=5T9H-FHTdpg

Innanzitutto Draghi non può togliere "diritti" a nessuno, poiché i cittadini che non si vaccinano a differenza di lui, agiscono ai sensi della legge. L'obbligo vaccinale in Italia non c'è e non si può privare di diritti civili chi rispetta la legge. Poi i cittadini italiani non hanno mai eletto Draghi, ma questo lui lo dimentica troppo spesso e i  partiti reggicoda del suo governo (che purtroppo per noi,  invece, sono stati eletti), non glielo ricordano. Fa parte della loro convenienza, ma questi conti li regoleremo dopo. Torno a Draghi, il Velociraptor che si muove alla velocità della luce per espropriare diritti, lavoro e denari agli Italiani. Dicono che in questi ultimi giorni si sia incontrato con l'oligarca Klaus Schwab, incontro segreto dal quale è tornato così ringalluzzito da sacrificare (è la parola giusta) un numero consistente di Italiani, allo scopo di mandare avanti la sua famigerata Agenda. Chiunque non abbia diritto, né documenti di riconoscimento, può sbarcare in Italia (in teoria, paese sovrano) dall'Africa, spacciare, stuprare, delinquere, occupare case non sue,  mentre i bravi italiani che lavorano e  pagano tasse vengono esclusi da tutti i diritti naturali, in barba a secoli di civiltà del Diritto. Quest'uomo  è venuto  a noi per dividere gli Italiani tra "vaccinati e non vaccinati", e per fare spezzatino della nazione sempre più in svendita ai potentati stranieri. "Vile affarista, liquidatore" (copyright: Cossiga) e ora pure divisivo e istigatore di guerre intestine come una serpe infida. 

Attenzione! Lo stare rinchiusi, tagliati fuori e senza diritti non ci deve fare smarrire la vigilanza. Le peggiori porcherie vanno avanti mentre si parla di terza dose e altre prelibatezze del genere, di cui si occupa costantemente Tele Siringa a reti unificate. C'è il  cosiddetto Trattato del Quirinale con Macron (detto "patto Italo-Francese")  il quale si profila un patto oscuro che permetterà alla Francia di fare dell'ulteriore bottino delle risorse italiane. C' è in atto un fondo americano  che cerca di scalare Telecom Italia (Tim) ,  in un  probabile cinico gioco delle parti con quella Vivendi  dei soliti francesi che sta compiendo incursioni un po'  dappertutto nelle società di comunicazione italiane. Difficile che Draghi faccia valere una "golden share" nazionale, lui che è sempre stato il grand commis della finanza apolide. Nel mentre, va avanti la solita narrazione sulla "crescita" che va interpretata in modo orwelliano, ovvero, all'inverso. Non cresciamo per niente, siamo in recessione e tutto ciò è funzionale all'insana distopia del Great Reset di quel pazzoide di Schwab. Togliersi dai piedi i "non vaccinati" e rinchiuderli con l'etichetta idiota di "no vax" o "terrapiattisti" magari col cappellino di  carta stagnola in testa,  serve a mettersi al riparo dalle immancabili tensioni sociali. Vedremo se di fronte al lavoro che manca, alle bollette assassine, alle cartelle esattoriali che non conoscono lockdown,  si riuscirà a trovare un minimo di coesione  sociale tra vaccinati e non. Al di là delle siringhe, ne vanno di mezzo le sorti di una nazione e quindi le nostre.  

 Santa Caterina d'Alessandria

------------------------------------------------------------

Testo del decreto legge sul super green pass:

https://www.ilmessaggero.it/politica/nuovo_decreto_super_green_pass_pdf_testo_integrale_rinforzato_cosa_dice-6342763.html

23 November 2021

Ridendo castigat mores


L'amico Luigi mi ha girato questo pezzo all'insegna del Ridendo castigat mores. In questi due anni orribili non abbiamo fatto che sopportare tutto ciò, e ancora non è finita. Difficile fare umorismo di fronte a simili assurdità imposte per decreto legge. Ma c'è chi ci prova.  Una cosa però  la voglio sottolineare. A fronte di una simile violenza, il popolo italiano è stato tra i più pacifici, pazienti e sopportatori d'Europa. E questo è il risultato. Anch'io come l'autore non capisco come si possa continuare a sopportare  tutto ciò  e magari  a limitarsi solo alle manifestazioni del sabato che finiscono con l'essere un po' come le  passeggiate fuori porta. Proprio non capisco.  Parlano di "manovra a tenaglia", di impedire i non vaccinati a frequentare uffici pubblici. A breve sarà la volta di poste, supermercati, farmacie, banche. Ma c'è chi non vuol capire che continuare a vaccinarsi a più  dosi,  o - peggio -  incolpare chi non si vaccina, non lo renderà libero. Tuttalpiù sarà  solo libero di scagliarsi vigliaccamente  contro il suo simile.  Ma di questo, proprio non riesco a riderci sopra. 


Allora, io capisco chi si è vaccinato per immunizzarsi perché lo assicurava la Scienza, che poi non si è immunizzato, ma si è vaccinato per tornare alla normalità, che poi alla normalità non è tornato, ma almeno non si contagia e non contagia, che poi contagia e si contagia, ma almeno non si ammala, che poi magari si ammala, ma non finisce in ospedale, che poi può anche essere finisca in ospedale, ma 100% non ci lascia le penne, che poi proprio 100% no, ma comunque tocchiamoci le balle in nome della Scienza.
Io capisco.
Capisco anche quelli che non ci sono reazioni avverse perché il vaccino è infallibilmente sicuro, poi magari qualche paresi facciale che capita pure con il botox, ma certo niente di serio, forse qualche miocardite tuttavia sporadica, magari qualcuno si è vaccinato per poi schiattare poche ore dopo, ma chi sono io per trovare delle correlazioni?
Un complottista? Certo che no e lo capisco.
Capisco anche chi aveva completato il ciclo vaccinale per essere libero e adesso sta messo come me che non mi sono vaccinato, ma è comunque pronto alla terza dose per tornare libero.
Lo capisco.

Guido Rasi ha dichiarato: “La terza dose potrebbe essere l’ultima”. Chiedo dunque senza malizia: in che senso? E loro non sanno rispondere.
Ma li capisco.
Capisco il matematico Eulero che dobbiamo arrivare al 60% di vaccinati per l’immunità di gregge, no forse serve il 70%, Covid sotto controllo solo con l’80% degli immunizzati, facciamo il 90% e stiamo sereni, poi si trova in mezzo alla quarta ondata e va a cercare il no vax che vive in un casolare della Bassa.
Lo capisco,
A buon cavallo non gli manca sella. Capisco certamente quelli che se la prendono con i manifestanti che manifestano per poter lavorare senza un lasciapassare perché “ci impediscono di lavorare”; dopo due anni fra lockdown e mancati ristori, se avete le pezze al culo la colpa è senz’altro delle manifestazioni del sabato pomeriggio.
Perfettamente vi capisco.

E profondamente capisco chi punta il dito contro i cortei no pass e li accusa di creare focolai. Oggi li avevo sotto casa e ho chiamato le forze dell’ordine, ma alla polizia locale di Milano sono in quarantena dopo una festa fra vaccinati e non son potuti intervenire.

Come non capirli?
Capisco i greenpass entusiasti, perché poter esibire un salvacondotto al kebabbaro fa sempre figo e poi rassicura corpo e spirito il sapere che quello stesso salvacondotto dura ben sei mesi oltre l’efficacia del vaccino.
Chiunque abbia a cuore la salute pubblica, lo tiene in gran conto.
Capisco lo scienziato della politica e il giureconsulto che addottorano sulla piena legittimità di una democrazia in cui un “vile affarista” esperto in liquidazioni coatte e un fabiano con evidenti problemi di comprendonio guidano la nazione a colpi pelvici di emergenze.
Quelli ne capiscono di sovranità, sono studiati!
Capisco finanche quelli che le multinazionali del farmaco lo fanno per la nostra salute perché
omnia munda mundis e tu non sei medico scienziato come Draghi, Speranza, Figliuolo e Mattarella.
C’è del vero.

Capisco addirittura chi vuole vaccinare i minori perché “non è giusto escluderli dalla vita sociale”. Giusto, non è giusto! Siringate a tappeto anche fra i 6 e i 12 anni per fare dei vostri bimbi depressi e con deficit cognitivi, bimbi smart, green, compagnoni e felici!

L’unica cosa che non capisco, davvero, sinceramente, senza ironia o sarcasmo, è come sia ancora possibile non capire.”.

https://www.ariannaeditrice.it/articoli/allora-io-capisco




Da ultimo, ne scrivo un'altra che corrisponde al mio pensiero. L'ho vista scritta su un cartello di  protesta di un manifestante  a Strasburgo e l'ha ripresa anche  il vecchio cronista Armando Manocchia di Imola Oggi: "Voi obbedite perché tutto ciò finisca, ma è proprio perché obbedite che non finirà mai”


S. Clemente

18 November 2021

Apartheid alla Viennese



Lo Strudel  viennese di mele è servito. Non bastava promulgare per mezzo della solita "fiducia" parlamentare il green pass peggiore d'Europa detto "hard", tanto per rimanere nelle parole inglesi. Un passaporto sanitario che esclude già i "non vaccinati" da buona parte delle attività sociali, lavorative, economiche, sportive e ricreative. No, bisognava stringere  ancora di più il nodo scorsoio rivelando malvagità e sadismo negli attuali gestori del potere. E così, mentre in Austria si scende già nelle strade e nelle piazze tutti uniti (vaccinati e non), qualcuno mettendo per ironia le tute bianche anti-contagio, per mostrare che non hanno nessuna intenzione di accettare il "lockdown alla viennese" con relativo  apartheid per i  non vaccinati, in Italia la classe politica e gli amministratori regionali e comunali, sprofondano nell'infamia più assoluta proponendo quel modello mostruoso anche per i cittadini italiani. Omettendo, però, di dire che in Austria almeno i tamponi sono gratuiti.  E  già fanno  tutti a gara per spararle più grosse e più infami, senza che si distinguano "quelli di destra" da "quelli di sinistra".  Toti, che pratica il modello KGB e Stasi, Fedriga che pretende "premi" per i vaccinati e "castighi" con  tanto di lazzaretto domestico per i non vaccinati. Anche Cirio del Piemonte è della partita "apartheid" per non vaccinati E pure De Luca che fa il cialtrone partenopeo passando dal lanciafiamme  sotto il governo Conte, al napalm sotto il governo Draghi. Non poteva mancare Renzi  di Italia Viva ex aequo con la Ronzulli di FI, a sparare i loro mefitici petardi. Ma cos'è la destra/ e che cos'è la sinistra? - cantava Gaber. E poi avete il coraggio di stupirvi se la gente non corre più a votarvi, o scellerati?

Per chi dovrebbero votare gli Italiani, di grazia? Per il partito trasversale della Psicopolizia Orwelliana? Inalberando i simboli dell'Apartheid viennese  allo Strudel  da trapiantare anche in Italia? Questa volta non finisce bene, per tutti voi, perché la gente ha capito che questa è un'emergenza dolosa che ha come scopo la distruzione di ogni attività economica e lavorativa nonché il fallimento della nazione. Ha compreso che voi volete prolungare ad libitum  l'emergenza per le vostra prebende e privilegi di non eletti che possono circolare da tutte le parti, senza limiti, anche quando ci ficcate in casa. A  proposito,  a che punto sono le vostre pingui pensioni? Ce la farete a maturarle prima delle elezioni? Chissà che fifa avete che il governo Draghi possa cadere prima, eh? Sconvolgerebbe non poco i vostri piani. Sì, perché a voi è concesso farli, mentre da due anni a questa parte, noi non possiamo nemmeno più progettare la nostra vita da una settimana all'altra.  Ma che dico? Da un giorno all'altro.

Gli Italiani imparino ad unirsi (vaccinati e non vaccinati, di destra, centro e sinistra) per assestare un colpo letale a questi malvagi criminali.  E  ricordino che la parola Diavolo (Διάβολος, diábolos, significa  "colui che divide", "calunniatore", "accusatore" ) .  E qui si sente puzza di zolfo lontano un miglio.  Loro se ne stanno tutti insieme e tutti uniti sotto la coda a scaglie del Drago per maturare i  privilegi di casta.   Pertanto, noi dobbiamo imparare a non dividerci e ad evitare le guerricciole intestine, se vogliamo uscirne vivi. Vaccinati e non vaccinati.  Per questi secondi, è già pronta l'obbligatorietà della terza dose. Nessuno vi obbliga, ma - chissà perché -  vi costringeranno a farla lo stesso coi soliti metodi obliqui e striscianti. Scommettiamo? Inventeranno l'ennesimo ricatto nemmeno troppo occulto: il rinnovo del green pass che senza la terza dose, scadrebbe. O qualche altra idiozia simile. Copione déjà vu.

S. Oddone di Cluny

12 November 2021

Cari Genitori...

 


Cari Genitori, 

ci siamo arrivati. Sì, anche il  tabù dell'infanzia che non si tocca è stato violato. Purtroppo avevano già aperto la strada Renzi e la Lorenzin con vaccini a decine da somministrare ai bambini. Una sorta di cottimismo vaccinale che ha aperto la strada a quel meta-stato che chiamano Big Pharma, le quali hanno il potere di commissariare i governi. Forse se foste stati più determinati, avreste già potuto salvare l'inviolabilità dei corpicini dei vostri figli e la loro salute. Ora però concentriamoci su questo nuovo abuso. In tutti gli altri paesi consigliano vivamente di NON vaccinare gli infanti, ma questa tipologia  di scienziati ed esperti  non viene ascoltata.  I nuovi Erodi  nostrani sono tornati all'attacco a ridosso del periodo natalizio (e non è un caso) trattando i vostri figli come "piccoli untori". Sta a voi proteggere le sorti dei vostri bambini da effetti collaterali (immediati o riscontrabili nel tempo) dovuti a iniezioni. Sappiate che è stato appurato che molti vaccini sui più piccoli creano miocarditi e pericarditi.. Non lasciatevi raggirare con promesse pseudo-scientifiche che poi verranno smentite nello spazio di un giorno.  Non lasciatevi turlupinare da miraggi fasulli del green pass, con il quale potete portare il vostro figlioletto a Gardaland.  Non cedete ai ricatti del tipo "ma poi mio figlio viene discriminato a scuola".  Non è una buona scuola quella che ricatta e discrimina con proposte indecenti come "o il vaccino o saltano la scuola". Siate uniti e ce la farete. Non fatevi coinvolgere  in guerricciole intestine con altri genitori, fomentate e istigate per l'uopo.  

Forti dell'art. 34 della nostra costituzione, impugnatelo: 

"La scuola è aperta a tutti. L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi". 

E se proprio volete sentirvi maggiormente sicuri, ricorrete a un buon legale che vi darà tutte le coordinate necessarie in punta di diritto. Ricordate che le élite hanno la forza ricattatoria dei media che le sorreggono, ma non la ragione. Ricorrere alla violenza per strapparvi i figli richiede che la vostra risposta sia altrettanto risoluta. Questi sono gli stessi del "metodo Bibbiano" e ora vogliono vincere la partita di un siero genico che serva a manipolare il genoma dei più piccoli. Ricordatevi che hanno provato a togliere in varie altre circostanze, la patria potestà strappando i figli ai genitori, perché magari, secondo loro, avevano un "padre omofobo"  o la madre "razzista"(vedi  i vari casi Bibbiano con una giustizia che arriva finalmente dopo 8  anni!).  Non ci vuole niente per questi mentitori seriali ad affermare che rifiutarsi di sottoporre i figli alla vaccinazione significa qualcosa come mantenere dei "piccoli untori" in famiglia che potrebbero contagiare i "nonni". Quei nonni dei quali  nella realtà di fatto se ne strafregano bellamente facendoli morire nelle RSA con doppie o triple dosi vaccinali e con proposte di eutanasia.  A costoro, importa tanto dei nonni? E allora perché, con l'ecatombe che abbiamo già subito,  raccolgono firme per l'eutanasia? Bugiardi, falsoni, ipocriti e bari !  Questo sono.  Non ascoltate le minacce nemmeno troppo larvate dei Pregliasco che annunciano apartheid scolastici per i piccoli non vaccinati. Questa deriva e catastrofe umanitaria non potrà durare a lungo. Ma solo la vostra risoluta opposizione, può fermarla. Pertanto, non lasciate che anche i più piccoli vengano sacrificati all’altare di un dispotismo rivestito di sicurezza sanitaria!


Questo è uno dei loro manifesti pro vaccino di sapore ricattatorio e discriminatorio

E' evidente che nella nuova moderna "Erodiade", si richiede il sacrificio dei pargoli per creare quella "nuova normalità" che hanno in mente gli autori  diabolici del Grande Reset. Perciò, unitevi e resistete, cari Genitori, se avete davvero a cuore la salute dei vostri bambini. Le difficoltà che incontrerete oggi nell'opporvi strenuamente, sono nulla a fronte dei danni che potreste riscontrare domani. 

Giorno di S. Renato


05 November 2021

Hanno una fifa boia

 


Se un uomo pacifico seduto da solo sul tavolino in una piazza  a Roma (parlo del portuale triestino Stefano Puzzer) ha potuto scatenare questo can-can  del Daspo e della cacciata da Roma da parte delle "autorità" significa una sola cosa: il governo ha paura. Ma una fifa boia. Nell'era di internet e delle comunicazioni in tempo reale, Draghi non crederà mica di farla franca e di non far sapere al mondo tutte le porcate che sta facendo qui da noi in Italia? Non penserà che in altri paesi non hanno visto i suoi scagnozzi bagnare con pesanti getti d'acqua gente pacifica che ha perso ore di sonno per presidiare i varchi, allo scopo di ottenere un po'  di giustizia sociale. Non penserà mica di impedire le piazze alle persone solo perché la Confcommercio accusa di non far guadagnare abbastanza  quei commercianti che sono stati messi in ginocchio dai lockdown contiani e pure  da quelli  draghisti (cioè dai suoi) ? Non penserà mica che basti aizzare un po' di stampaglia prezzolata come il liberticida "Libero" della nuova gestione Sallusti, il quale  qualche giorno fa si è vantato di aver raccolto 50.000 firme contro le proteste di piazza chiamate "no vax"? Ma ci vuol altro. Padova è insorta, Pisa è insorta per la voce  di studenti universitari. Raduni, presidi, conferenze in piazza, speech corner con microfoni aperti  sotto ai gazebi devono continuare più che mai. Deve continuare la creazione di un mondo parallelo all'abominio che ci stanno preparando. Dobbiamo spegnere la tv e la propaganda vaccinale quotidiana, i bollettini Covid sui contagi, l'indice RT e altre boiate con le quali  ci hanno bombardato e depresso per 2 anni. Ora arriva l'inverno e aspettatevi dell'altra  terroristica propaganda  vaccinale h. 24.  Ma come è possibile dopo due orribili anni come quelli che ci avete inflitto, continuare a  rincoglionire le persone notte e giorno,  in questo modo assurdo e con questo martellamento incessante? Uno scappa a guardare programmi documentari sulla natura pensando di  rilassarsi, e tra gli odori e i sapori dei pascoli del Trentino, con mucche scampanellanti, verdi pascoli e  caseifici dove si produce buon formaggio locale,  ecco che arriva, a sorpresa l'ospite d'onore: l'ennesimo "esperto" che parla degli ultimi bollettini dei contagi, infiltrandosi in un programma che prevedeva altro.  Roba che nemmeno Goebbels avrebbe osato tanto! Come forse non avrebbe osato travestirsi da Babbo Natale promettendo vaccini ai bambini dai 5 anni  in su, a ridosso della festività più amata da grandi e piccini. Che faranno i Babbo Natale fasulli e crudeli? Mescoleranno le siringhe ai giocattoli nella  cesta per ingannare i bambini? 


A proposito, non sognatevi di fare chiusure "selettive" per i non vaccinati, se non volete scatenare qualche guerra. Per fortuna in questa accozzaglia di aspiranti Mengele, si è levata una sola  voce di buon senso in Crisanti che ha detto la verità: anche i vaccinati possono essere contagiosi e una simile aberrante proposta di forzare la segregazione del singolo è contraria al diritto, alla costituzione e alla scienza stessa.  Ma ecco che rispunta quello Speranza che dovrebbe marcire in galera, il quale parla  già di estendere la terza dose a tutti, e  pure di far vaccinare i più piccoli a ridosso del Natale. Che faranno quelli del CTS? Manderanno spedizioni di  Santa Klaus  con abito rosso Coca-Cola e slitte  tintinnati con le renne,  a siringare i pargoli nelle case addobbate a festa? I genitori fermino questi novelli Erode assassini prima che sia tardi e si rifiutino di far consumare una simile carneficina sulla pelle dei loro figli. Un paese che non sa difendere i propri figli è condannato a non avere un futuro!


Per restare in tema, denuncio  pure l'articolo mascalzone  de "Il Giornale" di Minzolini che ora parla di "pandemia dei non vaccinati", con contenuti allarmisti e terroristici del tipo: "Chi non si vaccina “rischia di contagiarsi 6 volte in più dei vaccinati se ha meno di 39 anni e all’incirca 4 volte in più dai 40 in anni in su" e all'insegna della solita teoria oscurantista e antiscientifica del "non vaccinato" untore.

Non torturateci più, perché ora potrebbe finire male per tutti voi. Domani le piazze saranno ancora piene a dispetto degli aspiranti Bava Beccaris inviati dalla Lamorgese. Ormai lo sappiamo che siete voi ad avere una paura tremenda di gente pacifica  e perbene che vuole solo lavorare senza  i ricatti infami della carta verde ed è pronta a smascherare tutte le vostre imposture, tutti i vostri inganni e abusi.

Noticina ai commercianti: ma voi vorreste fare affari con gente che viene sospesa dai benefici dello  stipendio se non ha il green pass? Per poter spendere, bisogna guadagnare e chi non guadagna non spende:  è una legge elementare dell'economia e del commercio.  Perciò non vi resta che allearvi con chi in questo momento non ha una paga di cui disporre per poter fare quegli acquisti a cui tenete tanto. 


Giorno di S. Zaccaria profeta