03 May 2021

Dittatura fa rima con censura



Ci hanno dato un mucchio di giocattolini informatici con cui trastullarci  come bambini (social, WhatsApp,  community on line, piattaforme ecc.) ma poi ci si stupisce se sul più bello ci presentano il conto: la censura. I media mainstream e le loro veline non si possono più ascoltare, ma molti di noi pensavano, all'inizio, di trovare rifugio sul web. Ora sappiamo che Google, YouTube, Facebook, Twitter, Instagram, ovvero i grandi  social network, sono al servizio dei governi peggiori e si comportano come i più solerti pretoriani del sistema socio-politico. Diciamo che è nata  una nuova simbiosi: i governi hanno bisogno di queste lobby della comunicazione on line; queste lobby, fanno i censori per conto dei  governi.

Non che non l'avessimo capito, ma ora è tutto più chiaro e lampante sul perché i social e YouTube mostrano tanto zelo censorio contro chi manifesta opinioni dissonanti, specie in materia di virus, vaccini e terapie domiciliari. Compreso quello dei protocolli sanitari su cure domiciliari contro il Covid di recente restaurato e ripristinato dal ministero della Salute, impugnando la sentenza del Tar del Lazio. Il disperante Speranza ha fatto accordi con Facebook, Google e YouTube. Indovinate un po' perché? 

Ma per censurarci meglio, bimbi miei!  Come dice l'autore dell'articolo su Imola Oggi https://www.imolaoggi.it/2021/05/01/speranza-accordi-google-youtube/",  "i liquami vengono sempre a galla".

Gli accordi intervenuti tra il Ministero della Salute il 7 febbraio 2020 con Facebook e il 28 febbraio 2020 con Google e YouTube (accordi ovviamente secretati ma per i quali è stato speso il pubblico denaro dei contribuenti) mostrano date inequivocabili che fanno pensare a una pianificazione molto  ben congegnata da tempo.

La censura agisce in modo subdolo, viscido, strisciante, quando meno te l'aspetti. Può capitare di non ritrovare più un articolo che ritenevamo utile e prezioso come quello segnalato su databaseitalia.it dell'oligarca Jacques Attali a proposito di una sua intervista memorabile risalente al 1981 e vedere apparire la scritta: 404 Pagina non trovata (https://www.databaseitalia.it/il-pianificatore-globalista-jacques-attali-predisse-la-truffa-e-il-genocidio-nel-1981/

 Può capitare come è avvenuto all'ottimo dott. Gulisano, medico domiciliare di Lecco, di veder rimosso il video da YouTube dove poco prima appariva in un pacifico comizio in piazza dove ebbe l'ardire di presentare alcuni dei pazienti da lui salvati dal Covid (la malattia che non ammette rimedi, se non il vaccino). Come gli è successo di venire ospitato dalla trasmissione su La7 "Di Martedi" con tanto di telecamere sotto casa, e poi (ordini di scuderia?) La 7 dà forfait, perché nel frattempo succede che la sentenza del TAR è stata re-impugnata da parte del governo con tanto di vecchi protocolli precedenti (Tachipirina e vigile attesa). C'è, con ogni evidenza una censura visibile anche in questo "contrordine".  Ritorno sulla "pagina non trovata", prelevata dall'intervista di Attali al suo editore Marcel Salomon.


In futuro si tratterà di trovare un modo per ridurre la popolazione. Inizieremo dal vecchio, perché non appena supera i 60-65 anni, l'uomo vive più a lungo di quanto produce e costa caro alla società. Poi i deboli e poi gli inutili che non portano nulla alla società perché ce ne saranno sempre di più, e soprattutto finalmente gli stupidi. Eutanasia mirata a questi gruppi; L'eutanasia dovrà essere uno strumento essenziale delle nostre società future, in tutti i casi. Ovviamente non possiamo giustiziare persone o allestire campi. Ce ne sbarazzeremo facendo credere loro che sia per il loro bene. Una popolazione troppo numerosa, e per la maggior parte inutile, è qualcosa di troppo costoso dal punto di vista economico. Dal punto di vista sociale, è anche molto meglio che la macchina umana si arresti bruscamente piuttosto che deteriorarsi gradualmente. Non saremo in grado di superare i test di intelligenza su milioni e milioni di persone, puoi immaginare!
Troveremo qualcosa o lo causeremo, una pandemia che colpisce certe persone, una vera crisi economica o meno, un virus che colpirà il vecchio o il grande, non importa, i deboli soccomberanno, i timorosi e i lo stupido ci crederà e chiederà di essere curato. Avremo avuto cura di aver pianificato il trattamento, un trattamento che sarà la soluzione.
La selezione degli idioti sarà così fatta da sola: andranno al macello da soli ".

[Il futuro della vita - Jacques Attali, 1981]

Interviste a Michel Salomon, collezione The Faces of the Future, edizioni Seghers


Se l'articolo come questo riportato, lascia credere fin troppo palesemente che certe distopie da Great Reset siano state progettate da tempo, ecco intervenire debunker e "sbufalatori" vari in sua difesa. Qual è il ruolo di costoro? Lo avrete già intuito: quello di fingere di raddrizzare "false opinioni" e "false notizie" (fake news), pensieri non conformi per imporre in realtà il loro pensiero "unico" e uniforme. E non parlo dell'ormai screditato Butac, ma di testate di soccorso come "Libération" (detto, il giornale dei Rothschild). Ma no, avete capito male, Attali è stato frainteso, non voleva mica dire quello che voi  pensate così malignamente...Bene, il pezzo è lì, recuperato. I lettori non sono dei  minus habentes che hanno bisogno di tutele. Pertanto, ciascuno si faccia le proprie opinioni, senza interpreti, traduttori né mediatori. Ad Attali, alla sua teoria del Poliamore, e ai suoi antefatti pro UE, euro,  sul Trattato di Lisbona, sul trattato di Maastricht ed eurocrazia,  sul suo ruolo di mentore di Macron, la sottoscritta ha già dedicato alcuni post (vedere i link).
 

Ma consiglio di leggere anche questo pezzo di Enrica Perucchietti "Il mondo nuovo sognato da Jacques Attali" che ben ne fotografa la visione distorta del mondo.  Perché sono così interessati a smentire quanto affermato con compiaciuto cinismo addirittura nel 1981? Be', facile da scoprire. Ora siamo per davvero al giro di boa  nella costruzione di quel mondo che allora pareva lontano. Meglio, allora, non dare troppo nell'occhio  e ritirare la mano, dopo aver lanciato il sasso. 



Ma andiamo avanti con la censura. Avrete appreso che il sito Byoblu a causa di una pesante censura su YouTube si è visto cancellare mezzo milione di iscritti, 14 anni di attività e circa duemila video. La notifica dell’oscuramento è arrivata con una mail in cui si spiega la decisione presa. Pertanto Claudio Messora, che dirige quel sito è stato costretto a comprarsi un canale sul digitate terrestre che chiunque di voi può reperire cliccando il tasto 262.  Acquisto che è potuto avvenire, anche grazie alla donazione di molti lettori,  simpatizzanti e follower.  Ora la tv ha un ottavo canale sul digitale terrestre, cui si può avere accesso. C'è ancora molta strada da percorrere per fare una vera tv dalla parte dei cittadini: ci vogliono più servizi, dirette e approfondimenti di qualità, ma intanto è un inizio. Bisogna quindi sganciarci da chi ci sabota: è questa la lezione che ne emerge. 

Sera di S. Giacomo


53 comments:

Cangrande said...

Bel post, che sottolinea la manipolazione mediatica (che coincide con la censura).

Per più di un anno, molti a disquisire su origine del "virus", pipistrelli e cazzate del genere.

Quando fin da subito si doveva concentrarsi solo sulla evidentissima manipolazione di massa. E sulla "catena di comando" che dirama gli ordini ai servi: pagati o ricattati o minacciati.

Non parlo di questo encomiabile blog, ma di altri con velleità di controinformazione, rivelatisi gate-keeper, esempio Luogocomune, che ha espulso tutti gli utenti che avevano fin da subito capito l'eccezionale magnitudo manipolativa (tra cui il sottoscritto, con un altro nick).

Occorre capire, come affermavo 14 mesi fa, che ci vogliono UCCIDERE. O in subordine annichilire. Trattati come bestie, come descrive perfettamente un libello considerato falso, del 1905.

Se no non se ne esce.

Ed è corretto, come in questo articolo, puntare SOLO sulle menzogne, la manipolazione delle menti e lo svelare i piani ultra-decennali dei discendenti di pecorai nomadi dell'Asia centrale che ci vogliono morti.

Se ci fanno parlare di pseudo-virus, di una pandemia inesistente, di contagi, etc., utilizzeremmo le armi che il nemico ci offre.
E questo porta sempre alla sconfitta, come insegnava Sun Tzu.

Solo la Verità può renderci liberi. E tenere acceso un barlume di speranza.

Nessie said...

Grazie Cangrande. Io però, come sai, dubito sempre degli slogan troppo facili, e quella "verità che ci rende liberi" ha bisogno di venire supportata da un totale rovesciamento dei rapporti di forza senza il quale saremo costretti a vivere a lungo nella Grande Impostura.
Sui "gatekeeper" che bazzicano in area cosiddetta alternativa, ce ne sono tanti altri. E vanno presi per quel "pezzetto" di verità che porgono (vedi Mazzucco, Grimaldi ecc.) consapevoli del fatto che mancano tante altre tessere all'appello. Tessere, che laddove è possibile dobbiamo mettere noi.

Nessie said...

PS: A proposito di CENSURA, eccone un altro esempio. Ho scritto sul blog di Gioia Locati questo appello, lamentando che la piattaforma di disqus aveva RIMOSSO due miei commenti piccati in risposta a a un troll provocatore. Ecco il testo:

"Cara Gioia, vedo che il disturbatore Albert Nola può provocare e disturbare a suo piacimento arrivando perfino a fare l'avvocato difensore di un ministro assai controverso come Speranza, mentre la sottoscritta non è stata padrona di rispondergli per le rime che risulta censurata (appare la scritta "Commento rimosso" per ben due volte).
Bene, allora mi esprimerò in modo meno brusco, augurandomi che questo commento non faccia la stessa fine dei due precedenti. Voglio ricordare agli smemorati che Speranza ha permesso l' occultamento del documento sul piano pandemico, Ha imposto il divieto di fare autopsie nella primavera del 2020, ha fatto cremare i cadaveri delle vittime alla spicciolata; ovvero, le prove materiali di una strage imputata al virus, ma in realtà, causata in buona sostanza, dall'assenza di terapie efficaci, da protocolli sbagliati e carenti, dalla mancanza di vere cure. Ma soprattutto dalla mancanza di una vera e propria medicina domiciliare e territoriale, quasi mai favorita, ma viceversa, osteggiata.

Mi chiedo perché, inoltre, disqus (o chi per esso) tollera un troll che ha totalizzato oltre 32.000 commenti molti dei quali di disturbo (può verificare dal suo profilo), ma poi censura chi risponde alle sue provocazioni".

Beh, detto articolo è ancora in "vigile attesa" nella moderazione senza essere stato pubblicato, mentre fioccano altri commenti scritti in orario posteriore al mio. Perché? Semplice: perché ho disvelato il fatto che certi troll vengono arruolati e pagati proprio per disturbare, controllare, e distorcere le verità. Un'altra forma di censura.

Nessie said...

PS di PS: Il mio commento è stato appena pubblicato appena dopo aver scritto qui sopra.

Anonymous said...

Quello del controllo e monopolio ferreo dell' "informazione" credo sia il caposaldo primario sul quale l'attuale Regime può reggersi, prosperare e perpetuarsi. Per controllo intendo anche e soprattutto l'annessa e conseguente censura. E per "informazione" intendo sia quella tattica dei giornali e TV oltre alle varie fonti di "intrattenimento" (indottrinamento subdolo) sia quella strategica della scuola, università, ricerca che sul lungo periodo sforna le loro marionette. Se non avessero questo totale controllo pressochè assoluto non gli servirebbe molto detenere quello di certi altri centri di potere. E' per questo che ne sono totalmente ossessionati.
Il possesso in esclusiva della "verità" rende quindi inefficace qualsiasi forma di "democrazia" visto che la marionetta-votante è stata creata in anni e decenni ben prima di qualsiasi campagna elettorale nell'imminenza del voto.
Scarth

Nessie said...

Certo che è così. E anche il virusfuffa non sarebbe riuscito a spaventare inutilmente tanta gente, se non fosse stato un indottrinamento non stop su 7 reti!
Ora hanno cambiato l'OdG: i vaccini. Ma il risultato è lo stesso: l'indottrinamento e il lavaggio al cervello.

Nessie said...

In merito alla censura, ci sono tante strategie: oscuramento, rimozione dei materiali, debunking da parte di "sbufalatori" che accusano di "complottismo", distrazione di massa (il caso Fedez, ad esempio), introduzione di troll, fake, flame war nelle conversazioni sui social e forum vari, spesso arruolati a libro-paga delle piattaforme (Google, Disqus, Wordpress ecc.).

Anonymous said...

Censura è quando nelle trasmissioni tv (anche in quelle di approfondimento) , si parla d'altro, si indirizza la massa di pecore a voler far credere che ci siano i "furbetti del vaccino" che passano avanti agli altri, quando in realtà c'è un mucchio di gente che non vuole vaccinarsi e non risponde all'appello dei medici,

Rosaspina

Nessie said...

In altre parole, CENSURA è manipolazione, tendente a nascondere la verità. Neanche a me, pare che ci sia questa grande ressa che fa baruffe per farsi vaccinare, ma questa è la percezione che vogliono dare.

Anonymous said...

Dopo le inaspettate e avversate Brexit e elezione di Trump Lorsignori a livello istituzionale sopra e sotto banco, con scuse varie, devono aver creato progressivamente dei reparti appositi, a vari livelli, addetti alla sorveglianza e alla censura. Sono una Dittatura e da Dittatori si comportano ma da colossali falsificatori ipocriti quali sono vogliono anche passare per "libertari" e "buoni" (eliminando tutti quelli che non la pensano come Loro).
Scarth

Nessie said...

Scarth, chi poggia il proprio potere sull'Impostura, le frodi e le falsificazioni, è ovvio che deve censurare a tutto spiano. E questa è solo la prima fase. La Fase 2 è quella di andare a prelevare nelle case le persone che recano giusta testimonianza delle loro malefatte.
Ti ricordi il film "Witness" di Peter Weir? Beh, qualcosa del genere..

Maria Luisa said...

e intanto insegnano come riconoscerle:
https://www.youtube.com/watch?v=5SypIvtwrcg&ab_channel=CarloFlora

non guardo molto la tv ma sono incappata speso in questo spot.
Maria Luisa

Nessie said...

Grazie Maria Luisa, i bufalari mettono in guardia dalle bufale un po' come il ladro grida AL LADRO!

Questo spot fa il paio con quello apparso qualche mese fa che bombardava con FIDATI SOLO DEI PROFESSIONISTI DELL'INFORMAZIONE.

Anonymous said...

Se lo scenario delle loro scelleratezze è questo che emerge dal video di Piazza Italia 2 maggio , altro che censura dobbiamo aspettarci: TSO, detenzione nei campi di concentramento per chi non si vaccina ecc.

https://www.youtube.com/watch?v=9N1xwxfstK0

Ypsilon

Nessie said...

Questo è il "wonderful world" di Davos del sig. Schwab, con i lavoretti leggeri e avventizi, con il Grande Fratello che ti spia dal telefonino, col pass vaccinale anche per cambiare regione e provincia. Finora la loro viscida ipocrisia si spinge a NON dire che il vaccino è obbligatorio, però poi ti mettono obbligatorio il Pass secondo il quale, se non ti vaccini non lavori, non viaggi e non ti muovi. Finora si è ribellato solo il popolo delle categorie più colpite, ma ora occorre che TUTTI si alzino e si muovano.

Alessandra said...

Jack Dorsey, l'ad di Twitter, è un altro componente di quella banda ritratta nella foto in apertura del tuo ottimo articolo.
"Cancellerò i tuoi cinguettii".
L'esempio più recente è di oggi, con il profilo di Cesare Sacchetti che risulta sospeso.
Era già successo poco tempo fa, ma era possibile leggere i precedenti post, mentre ora non lo si può consultare.
Si può parlare di tutto tranne che di Grande Reset e della truffa delle elezioni USA.

Nessie said...

Alessandra, hai sentito che Trump ha comprato un social perché ha capito che FB e Twitter sono delle emerite trappole al servizio del deep state?

"Si può parlare di tutto tranne che di Grande Reset e della truffa delle elezioni USA".

Be' ultimamente non si può più parlare di nuovo protocolli di cura domiciliare (vedi le dichiarazioni del dott. Amici messo nel video di Ypsilon, vedi il caso Gulisano), non si può mostrare dubbi sui vaccini, non si può parlare di nuove vie per sconfiggere il Covid che non siano quelle vaccinali. Insomma, sui social di questo passo, si potrà solo parlare del tempo.

Sacchetti ne ha già dato conto sul suo blog, della nuova porcata?

Nessie said...

Alessandra, leggi un po' il link che ho messo dell'articolo di Libération. La colpa è tutta di chi calunnia quella timida mammoletta di Attali e decontestualizza le sue frasi. Poi ovviamente per Le Monde c'è questa tirata: "Le Monde concluait que, dans cette affaire, «les vieux démons de la calomnie, du racisme, de l’antisémitisme caché, se donn[ai]ent libre cours».

Anonymous said...

Teniamo poi conto che con la censura anche questo Regime come gli altri, ha i suoi squadristi col loro olio di ricino e i loro manganelli in versione "più evoluta"...
https://www.youtube.com/watch?v=1yCmU_dCa5U&t=308s
Mancano i campi di concentramento, per ora, ma tutto il resto del repertorio c'è già.
Scarth

Nessie said...

Tanto per sintetizzare e assemblare con altre dittature (e non solo con il solito fascismo) mettici anche i passaporti interni (Stalin) che tanto rassomigliano ai pass vaccinali attuali, l'occupazione etnica dei territori autoctoni (Mao-tse-tung contro i monaci e abitanti del Nepal), lo spionaggio delle vite altrui nella DDR, purtroppo attuati con ben più sofisticate tecnologia. Insomma, non manca niente!

Nessie said...

PS: Ah, no, dimenticavo anche questa. Con la soppressione della cultura, dell'arte, della musica e spettacolo, con le interdizioni ai bambini di giocare, coi parchi transennati, siamo alle dittature islamiste dei Talebani.
Manca il caposcala cinese che viene a darti le bastonate se esci senza mascherina, ma anche lì, abbiamo i Gassman che telefonano alla polizia e quindi, non ne siamo tanto lontani.

Anonymous said...

Sì, è vero Nessie questa è la sintesi infinitamente più perfezionata ed evoluta di tutte le Dittature di ogni tipo che l'hanno preceduta.
Scarth

Cangrande said...

Per seguire Cesare Sacchetti, si può sul suo canale Telegram.
Spiega anche il perché lo hanno sbattuto fuori da Twitter.
Per aver violato una legge tedesca (!!!).

P.s.: anche se non raggiunge la massa del pecorame, Telegram è ormai indispensabile per essere informati.

Nessie said...

Tu ti sei iscritto a Telegram, Cangrande?

Cangrande said...

Sì. Non interagisco, come su nessun social, per precisa e meditata scelta da anni, ma sono iscritto a qualche canale. Esempi: Sacchetti, Disinformazione.it dell'ottimo Marcello Pamio, Libera espressione, Sa Defensa quello della Cunial e altri.
Poi sta al discernimento personale, valutare le informazioni. Comunque, ripeto, per ora è il mezzo più "libero" per acquisire informazioni libere anche in tempo reale.

Cangrande said...

Per chi non è pratico, mi spiego meglio: Telegram è come fosse diviso in due "tronconi": quello della messaggistica, come WhatsApp, che usano in pochi (però non è intercettabile come WhatsApp) e quello dei "canali". Informativi, ludici, etc., che è quello a cui mi riferisco e che consiglio.
Dopo una minima confidenza, è semplicissimo. Ci di iscrive ad un canale, arrivano le notizie, poi se il canale non soddisfa, ci si disiscrive in un attimo. In molti canali (come quello di Sacchetti) ci sono i commenti.

Nessie said...

Ah, okay, grazie.

Anonymous said...

Telegram al momento è un'ancora di salvezza per la libertà. Speriamo duri. C'è anche in versione per PC. Oltre ai canali segnalati da Cangrande ci sono anche quelli del Vaso di Pandora, ByoBlu, della De Mari, del prof. Montanari, Blondet & Friends. Tutta gente sotto repressione di regime.
Poi diversi canali che si battono per la libertà per i video hanno anche Rumble.
Scarth

Anonymous said...

Spezzo una lancia a favore di Pol Pot. La dittatura del Khmer rossi è quella che più somiglierebbe all'attuale, pur senza superarla.

IL SAURO

Nessie said...

Sembra un'iperbole, quella dei Khmer rossi, ma non la è. Dopotutto la dittatura di Pol Pot, servì a sterminare lo stesso popolo cambogiano. E i Khmer rossi nostrani, fanno di tutto per distruggere (anche fisicamente) il popolo italiano.

Nessie said...

Scarth, aggiungerei alla lista che hai enunciato anche il buon onesto Manocchia, vecchio cronista di Imola Oggi.

Cangrande said...

Il paragone col regime di Pol Pot è correttissimo.

Era evidentissimo già 14 mesi fa (per chi sapeva e voleva vedere).

La forma mentis e l'"origine" dei "mandanti" è esattamente la stessa.

E i risultati auspicati sono identici: lo sterminio fisico degli italiani, come dei cambogiani.
Con metodi diversi (per ora...).

Alessandra said...

Be' ultimamente non si può più parlare di nuovo protocolli di cura domiciliare (vedi le dichiarazioni del dott. Amici messo nel video di Ypsilon, vedi il caso Gulisano), non si può mostrare dubbi sui vaccini, non si può parlare di nuove vie per sconfiggere il Covid che non siano quelle vaccinali. Insomma, sui social di questo passo, si potrà solo parlare del tempo.

Certo, per me questo è compreso nell'argomento "Grande Reset" visto che tutto (pandetruffa e tutto ciò che comporta tra segregazioni, coprifuoco, tamponi, indici, vaccini ecc.) è finalizzato alla realizzazione di questo scenario da incubo.
Ho sentito della nuova piattaforma di Trump. I cosiddetti "esperti" hanno già cominciato a gufare dicendosi convinti che sarà un fiasco. Vedremo se sarà così … io non ne sarei così sicura.
Ho letto l'articolo di "Libération": pur di far passare Attali per un brav'uomo che si preoccupa per il futuro e il benessere delle persone, altrochè!, arrivano a spacciare per intrisa di sensibilità una frase come "È meglio che il meccanismo umano si arresti in modo brutale che deteriorandosi progressivamente". Ossia, meglio una morte improvvisa e/o violenta che quella che non è altro che la morte naturale.
Quando si dice difendere l'indifendibile.
Comunque la censura, negli ambulatori di certi medici di base è addirittura peggiore di quella praticata dai msm e dalle stesse case farmaceutiche. Ne ho avuta una prova ieri, quando ne ho sentito uno dire che i vaccini anti-coronavirus possono provocare al massimo un po' di febbre e dolori articolari, quindi non c'è da preoccuparsi.
E così riescono a convincere i pazienti a prenotarsi.
Questa è ancora più pericolosa perché è più vicina a noi.

Nessie said...

Certo, Ale. Io conoscevo un'infermiera dell'ospedale che mi diceva che non c'è nulla di più omertoso dell'ambiente ospedaliero-sanitario: catena di comando, catena di ruffiani del primario o del caposala, catena di spioni eccetera. Una vera e propria mafietta. E questo in tempi, per così dire, normali. Figuriamoci adesso!
Dall'omertà all'omissione, alle falsità sulla bontà di un certo farmaco o siero, piuttosto che un altro.
Ma poi, scusa, dopo aver saputo perfino dallo stesso Bertolaso che ogni paziente Covid frutta 2000 euro, quali illusioni ci possiamo fare nel merito della chiarezza e verità? In questo caso, si tratta della CENSURA che uccide.

Nessie said...

Cangrande, comincio a pensare che quelli del "neoliberismo" quando invece trattasi di "polpottismo" (e parlo della cosiddetta controinformazione alla Fusaro, Mazzucco, ecc.) siano i soliti comunisti che si vogliono riposizionare, approfittando dello scenario. Insomma, gatekeeper. Faccio una breve analisi:

1) Non si può scegliere nemmeno la marca del vaccino, ma subire l'inoculazione di quel che arriva (vedi il caso Sputnik). E questo non ha nulla a che fare con il libero mercato.
2) Non si può circolare nemmeno tra regioni diverse senza le autocertificazioni e ora parlano addirittura di Pass
3) Viene inibito e vietato il libero commercio, l' esercizio delle libere professioni e della circolazione
4) Viene favorita l'ospedalizzazione coattiva in luogo delle cure domiciliari
5) Ci sono stati casi di TSO
6) Stiamo vivendo uno "stato etico", basato sulla rieducazione forzata (specie per i più giovani) in tipico stile marxista-leninista (e perciò comunista)
7) Viene favorita e incoraggiata la DELAZIONE dei cosiddetti trasgressori
8) Vengono vietate passeggiate, giochi e svaghi per i più giovani e per i più piccoli
9) viene scoraggiata la coesione e la sussidiarietà familiare (genitori separati dai figli, nonni dai nipotini ecc).
10) Viceversa, viene incoraggiata la solitudine, l'isolamento specie durante i ricoveri ospedalieri senza che i parenti stretti possano avere accesso alle visite. Un modo atroce per favorire la non guarigione e la morte.

Morale: che cavolo c'entra il liberismo e "neoliberismo" con tutto ciò??? Questo è POLPOTTISMO della peggior specie.

Cangrande said...

Esatto.

E dietro a Pol Pot, c'erano i "soliti noti".
Gli stessi "organizzatori" della Truffa odierna.

Ricordiamoci che Saloth Sâr, detto Pol Pot, aveva studiato a Parigi, alla Sorbona e faceva parte, lì, di una loggia massonica.

Nessie said...

Sì, lo so, Parigi. E sempre a Parigi venne coccolato e incoraggiato alla sua "rivoluzione" l'ayatollah Khomeini.
Come Parigi è stata ed è, il rifugio di tutta la feccia terrorista degli Anni di Piombo.

Nessie said...

Ascoltate questo video dei medici domiciliari oggi in Piazza del Popolo a Roma: omissioni di cure, cancellazione di farmaci efficaci, divieto ai medici di andare nelle case...Omertà, connivenza, silenzi compiacenti...come hanno potuto, gli Italioti, accettare tutto questo?

https://www.youtube.com/watch?v=k0rKt1Klj98

Anonymous said...

Nessie, ti chiedi come gli italioti abbiano potuto accettare tutto questo. In realtà è ancora "meglio" non solo lo accettano ma ne reclamano a dosi maggiori. E lo fanno alla stessa maniera come i cambogiani hanno macellato sei milioni di loro connazionali senza farsi alcun problema.
Qui da noi i Pol Pot di ogni tipo, medici, politici, mediatici e "cittadini comuni" si contano a reggimenti. E vengono adorati.
Scarth

Nessie said...

Chi capisce anche se è fra i pochi, ha l'obbligo morale di lottare con ogni mezzo, anche tra i
vari Pol Pot. Ne va della propria dignità. Hai visto il video della sig.ra Rosanna Spatari della Torteria di Chivasso? Gliel'hanno chiusa coi lucchetti, sono arrivati 200 gendarmi opportunamente lubrificati con le diarie suppletive della Lamorgese, ma lei non si è data per vinta. Oggi sono venuti da ogni parte della provincia e della regione a porgerle solidarietà. Questa donna vale di più di tanti beoti spaventati di "cittadini comuni" messi insieme. L'Avv. Sandri la sta difendendo e secondo me, si arriverà alla riapertura. Certo, al suo posto c'è chi si sarebbe suicidato. Ma lei non si è data per vinta.

Nessie said...

https://www.youtube.com/watch?v=YATgd_uWp-Q (video quando è scattata la repressione)

https://www.youtube.com/watch?v=4_EIoF5F6ps (video di oggi durante la festa di solidarietà).

Per inciso, i mass merdia hanno inventato un nuovo vocabolo del Piffero: "aperitivo negazionista".

Cangrande said...

Gli idioti sono sempre tantissimi (oggi sul gruppo WhatsApp dei miei ex compagni di classe, moltissimi entusiasti di poter fare, ora, il "vaccino". Per cene, vacanze,
etc. Deprimente...).

Però "noi" siamo MOLTI di più di quello che i media vogliono farci credere.
Ed è uno dei motivi del divieto di socializzazione.

Non bisogna MAI mollare.
La folla di Chivasso è stata ignorata o infamata.
"Prima ci ignorano, poi ci deridono, poi vinciamo".
Frase di Gandhi, il quale ha anche propugnato la violenza per raggiungere la libertà, non solo la passività, come il sistema vuole farci credere.
La libertà non viene MAI concessa.
Bisogna prendersela.
E se accadrà, occorre ricordarsi di ciascuno dei servi colpevoli.
Uno per uno. Casa per casa.

Nessie said...

Qui l'assalto alla Bastiglia dei Ribelli: così viene chiamata Chivasso. Ovvero tutti gli antefatti di questa vicenda che sembra normale (voler lavorare) ma non la è.

https://www.youtube.com/watch?v=-bINRMY5Cno


Secondo me, è stata bravissima, bravissima e ancora bravissima. Si è realizzato quello che ho sempre detto: la gente andrà avanti nonostante l'oppofinzione farlocca.

Nessie said...

Cangrande, le forze dell'Ordine ci stanno facendo una figura di una meschinità infima! Mercenari al soldo della Repressione. Toccherà anche a loro, prima o poi, subire quello che infliggono agli altri. Possibile che non abbiano un parente stretto costretto a vivere quello che sta vivendo la signora Rosanna?

Cangrande said...

@ Nessie.- 11.13

Oltre che per i soldi, tranne rarissime eccezioni, hanno la testa da sbirri.
È sempre stato e sarà sempre così.
Famiglie o non famiglie, ragionano da sbirri.

P.s.: per la signora di Chivasso, occorrerebbe attivarsi a livello nazionale per una sottoscrizione per le spese legali. Non deve mollare. Può diventare un simbolo. E Dio sa quanto ne abbiamo bisogno...

Nessie said...

Sì, sono d'accordo. Un'altra al suo posto si sarebbe sparata un colpo in testa. Le hanno pure sequestrato l'auto, 'sti maledetti. Ascolta questo video tra il cronista Francesco Toscano e l'avv. Sandri che è un vero principe del Foro e che la difende:

https://www.youtube.com/watch?v=-bINRMY5Cno

unitamente a una buona difesa (che per fortuna c'è) occorre mobilitazione di massa.

Alessandra said...

Bravissima la signora Rosanna.
Il suo è l'esempio da seguire.
Chi cede e arriva, nel peggiore dei casi a suicidarsi dà solo soddisfazione a "quelli là", perché per loro è uno di meno.
Per quanto possa immaginare in quale stato d'animo si trovino.

Nessie: Dall'omertà all'omissione, alle falsità sulla bontà di un certo farmaco o siero, piuttosto che un altro.
Vi ricordate quella parente infermiera di cui vi avevo parlato tempo fa?
Beh, è una degli addetti all'inoculazione dei sieri e oggi ha assicurato a mio padre che non deve preoccuparsi perché ai diabetici somministrano Pfizer e comunque quelle su AstraZeneca sono "tutte dicerie, provoca al massimo un po' di mal di testa o febbre".
E comunque il vaccino "è un lasciapassare".
Morale, i miei genitori ora vogliono farselo iniettare.
Per me anche solo prenotare la somministrazione e portarli al centro vaccinale è colpevole.

caposaldo said...

Avete ragione, la signora Rosanna e' un simbolo e va sostenuta, cosi' come byoblu. Non credevo ce la facesse, invece e' partito e fanno sul serio. Fino a 15 giorni fa non avevo fatto nessuna donazione, ora in settimana vado a fare la seconda...nel mio piccolo mi impegno per 100 euro al mese. Sostenere chi osa, i simboli.
Per quanto riguarda le forze dell'ordine, mi sembra stanno gia' pagando un bel prezzo, visto che tra pochi mesi li rivaccineranno (Moderna ha gia' dichiarato che sta' preparando il richiamo capace di superare le varianti-sic-...secondo me con i richiami vedremo delle novita'...i vaccini potrebbero essere piu' mirati, cioe' piu' soluzioni fisiologiche con chi non vogliono calcare troppo la mano, altri vaccino con covid cosi'uno resta positivo per un bel po' infettando,anche per mantenere il numero alto ad uso gran cassa mas mediatica. E soluzione letale soprattutto per le categorie deboli anziani e ummunodepressi. In quest'ottica di differenziazione, secondo me, e' una mia fissazione, potrebbero risparmiare chi si e' gia' vaccinato in Usa, Gran Bretagna e Israele.

caposaldo said...

P.s. Byo blu quando ha aperto l'ultima sottoscrizione ha raggiunto subito una cifra importante...cosi' come prima lo aveva fatto Montanari quando voleva comprare un nuovo fondamentale strumento di lavoro. Non credo proprio che il merito sia di quelli come me, solo in parte. Penso che in Italia abbiamo ancora generosi patrioti, che sono benestanti.

Nessie said...

E' senz'altro così, Caposaldo. La gente ha sete di conoscere la verità, checché se ne dica. Ora però quelli di Byoblu, si devono organizzare con più dirette e streaming di avvenimenti ed eventi che magari non vengono coperti dalla Rai e da Mediaset. Se non messi volontariamente ai margini dalla solita censura. Sennò, solo con le interviste e le conferenze di questo o quel personaggio, rischiano di fare la fine di Radio Radicale. Cioè, una palla.

Nessie said...

Alessandra sui familiari non ci possiamo fare niente. Anch'io sono nelle tue stesse situazioni con mio marito. Tutto quello che si può fare è impedire loro che interferiscano con le nostre scelte e decisioni sanitarie. E - credimi - è già molto.
Occorre però, imparare a fare rete con chi è nelle nostre situazioni, dato che cercheranno di isolarci e colpirci.

Josh, mi ha fornito questo indirizzo dell'avv. Mauro Sandri, il quale sta facendo una class action contro l'obbligo vaccinale diretto e indiretto (la faccenda del Pass che è ninet'altro che uno sporco escamotage per renderlo obbligatorio). Questo è l'indirizzo per mettersi in contatto:

popolo.governo@gmail.com

Alessandra said...

Nessie ti rispondo qui sui vaccini per evitare di andare OT sul tuo nuovo articolo.
Innanzitutto, grazie per aver postato l'indirizzo e-mail dell'avvocato Sandri, credo che avremo bisogno del suo sostegno.
Quanto ai miei genitori, quello che mi amareggia di più è che si sono convinti perché la nostra parente è tra gli infermieri che somministrano il siero, che è esattamente il motivo per cui io non le credo.
È improbabile che chi inietta i vaccini (e magari viene premiato con un "extra" o con un aumento di stipendio per questo) cerchi di dissuadere i pazienti dal farseli fare o corra il rischio elencandone tutti gli effetti collaterali. E infatti lei ne ha evidenziato i benefici e sminuito i possibili inconvenienti.
Il ricatto legato al "green pass" è la dimostrazione che i vaccini non servono a proteggere le persone dal virus e sconfiggere così la "pandemia", ma a imporre un nuovo mezzo di controllo.

Nessie said...

Esatto! Non hanno il coraggio di dirci chiaro e tondo : La vaccinazione è obbligatoria ERGA OMNES. E così si sono inventati il Green Pass. Draghi per mostrarsi ancora più zelante della von der Leyen, si è inventato pure il Pass nazionale. Non ci sono i vaccini per tutti? Tanto peggio! Allora dovrete giustificarvi col tampone. E' evidente che lo scopo di questo siero è il tracciamento della popolazione e non il suo benessere. Ti ricordi il video di quell'infermiere che dichiarò di avere avuto dei colleghi che prendevano 200 euro in più se incoraggiavano i vaccini?