23 May 2019

Meglio baciare il rosario che le scarpe agli africani


Giorno di S. Desiderio. Molto si è parlato dell'esposizione del rosario da parte di Salvini alla grande manifestazione sovranista di Milano di sabato scorso. Piovono critiche da tutte le parti, a cominciare dai vescovi,  dalla chiesa bergogliana che quest'anno registra le più alte defezioni del 8 x mille. Sono riuscita a convincere perfino una fervente e osservante cattolica a non versarlo. Ma forse non ho dovuto fare neanche troppa fatica, visti gli atteggiamenti dell'Argentino che riceve Di Maio ma si rifiuta di stringere la mano all'altro vicepremier, il  ministro dell'Interno, perché non apre i porti agli sbarchi.  A proposito, nei comizi di questi giorni Di Maio ha confezionato la palla che i leghisti avrebbero fischiato Bergoglio in piazza Duomo. E lo fa  unicamente per piaggeria verso l'Argentino. 

Bugie. Dal palco non è arrivato nessuna parola di vera riprovazione, semmai è stato il pubblico presente (e io ero tra questi) che ha fatto fischi e buuuuu! solo a sentire nominare Bergoglio: meritati, a mio parere, tenuto conto che ha scelto di scendere nell'agone politico anziché occuparsi di spiritualità.
Qualcuno sa  forse dirmi cosa fa di speciale Bergoglio per meritarsi l'affetto e la stima  degli Italiani credenti e non credenti? Si mette sempre di traverso su tutti i temi che riguardano la nostra sovranità e indipendenza, non fa un discorso di alta levatura spirituale, è sceso in campagna elettorale in modo plateale e non fa mistero di essere  apertamente xenofilo e immigrazionista ad oltranza. Ma vengo ai rosari, alla Beata Vergine Maria e ai santi patroni invocati da Salvini. 

L'Apostata incontra il Traditore

Non si dovrebbe tenere separata la fede dalla politica? (così gli chiede Marco Cremonesi per il Corriere)
Salvini: «Io non capisco. Non si lamentano quando vengono tolti i crocefissi dalle classi o non si festeggia il Natale e il problema sono io che da cattolico non mi vergogno di manifestarlo? Ma anche nella chiesa cominciano a dirlo apertamente in tanti, oggi lo ha fatto il vescovo di Ventimiglia».

Personalmente sono convinta che  la Madonna, Gesù, lo Spirito Santo, Santa Rita da Cascia (ricorreva il suo giorno ieri) invocata nei casi impossibili, e  i vari altri santi patroni, non siano proprietà esclusiva né dei cardinali Parolin e Bassetti (che hanno stigmatizzato Salvini), né di Famiglia Cristiana né di Avvenire né  di varie riviste cattosinistre autoproclamatesi portavoce del vero "Verbo cristiano”.
Vengo alla domanda di Cremonesi ("non si dovrebbe tenere separata la fede  ..."). Perché questa domanda non la fa a qualche imam che approfitta proprio della nostra Repubblica laica per richiedere più moschee,  reclamando il suo diritto/dovere al culto mentre  nei luoghi di lavoro, non sono pochi i lavoratori di confessione islamica che interrompono la loro attività per fare le famose 5 genuflessioni verso la Mecca? 

Ma poi scusate, non vi indigna chi si vergogna dei simboli religiosi cristiani e vuol nasconderli per non urtare la sensibilità di atei e musulmani, chi invoca tendine per coprire crocifissi, santi e madonne al passaggio di funerali laici, chi propone di rimuovere i crocifissi e chi prescrive di professare la propria fede in privato, magari di nascosto, quando non vede nessuno. Non vi indigna che l’intercalare più diffuso sia oggi una bestemmia atroce contro Dio, per non dire di chi smadonna… E invece vi indigna chi ostenta un rosario, chi bacia l’immagine della Madonna e la invoca con tutti i santi nella Campagna elettorale. 

Così si esprime Marcello Veneziani, il quale ci ha ben abituato alla sua attenta e sorvegliata scrittura su "La Verità".


Concludo con una battuta che dovrebbe far riflettere...Meglio baciare il rosario, che baciare i piedi dei dirigenti africani (presumibilmente musulmani) come ha fatto stolidamente quel  tal vescovo di Roma che non sarà soggetto a giudizio  elettorale, ma che dovrà rendere conto all'Eterno dei suoi abusi e della sua apostasia.



45 comments:

Massimo said...

L'aggressione concentrica contro Salvini e la Lega è arrivata al punto da rivalutare Berlusconi e dare spazio alla Meloni nella speranza che sottraggano voti, che mai andrebbero ai partiti di sinistra per indebolire la Lega. Addirittura persino la radiotelevisione di regime ha aperto a CasaPound, ospitando Di Stefano a Radio anch'io e Fiore a Sky Tg 24, con la speranza che altri rivoli di voti escano dalla Lega e ne riducano la percentuale finale.
L'ignobile campagna di cardinali e preti vari è quindi solo la punta di un iceberg, dell'offensiva della Spectre chiamata unione sovietica europea che ha paura di un successo della Lega. Sono tutti motivi in più per rinunciare al particolare (ad esempio a me non piace l'ostentazione religiosa, da qualsiasi parte provenga) e guardare al quadro generale. Che dice: Lega unica scelta possibile.

Angheran70 said...

Partiamo dalla fine , la tesi di Veneziani non ha fondamento politico. La DC è stata il simbolo della laicità , unico partito ad aver governato in deroga al proprio orientamento culturale , permettendo che la cultura fosse appaltata ad altri. Appena è venuta meno la funzione anticomunista, con la caduta del muro, il partito è imploso. Da allora il voto cattolico , in libera uscita e sotto la guida di pastori che hanno letto con profondità il momento storico , ha conseguito persino qualche vittoria clamorosa come nel referendum sulla legge 40. Poi quella linea è stata abbandonata dalla CEI fino ad appiattirsi quasi totalmente sui reduci di quella fusione impossibile tra cattolici e post-marxisti che è rappresentato dal PD. Partito al quale è stato concesso ogni tipo di spazio e di indulgenza, malgrado provvedimenti legislativi in aperto contrasto con la morale cristiana. La frattura col laicato è stata poi accresciuta negli ultimi anni da coloriture sudamericane fuori del tempo e della storia. I cristiani non sognano Teodosio , si accontentano di uno stato che non sia ostile al fatto trascendente. Questa Europa è stata invece costruita espressamente come un moloch anticristiano ed è grave che la gerarchia , a parte lodevoli eccezioni , si preoccupi di un rosario esibito e non di regolamenti capestri che includono la vita di tutti i giorni, compresa la libertà religiosa. Se al gesto seguiranno misure concrete il timore per la strumentalizzazione resterà un vago ricordo e l'episcopato sarà chiamato a giustificare un pregiudizio non più accettabile nei confronti del leader leghista.

Nessie said...

Massimo, a noi laiconi non piace "l'ostentazione religiosa", ma poi subiamo conigliescamente e senza fiatare quella d'altrui religioni - chissà perché. Poi il gesto di Salvini ha comunque un senso in una Ue che nega "ostentatamente" le radici cristiane, ma poi permette genuflessioni islamiche en plein air. Magari a Bologna in Piazza Maggiore davanti a S. Petronio.
Per il fatto delle scelte politiche da effettuare, sono d'accordo con te. Berlusconi è chiaro che se rapportato a Di Maio sembra un gigante, ma non più tardi dell'altra sera da Vespa non mi è piaciuto per come ha liquidato la Meloni e per come si vanti di essere stato lui a proporre Draghi alla BCE.

9:26 am

Nessie said...

Angheran, perdona la mia sincerità, ma il tuo lungo pistolotto contro Veneziani mi pare superfluo. Lui non è né un teologo né un politologo e del suo articolo (in realtà, note di costume e di malcostume e non "tesi") ho riportato quelle 5 righe necessarie a incastrarlo nel mio post che vuole soprattutto mettere in evidenza incongruenze e fastidioso doppiopesismo
e "doppia morale" dei vescovi, cardinali, per non dire di quello che secondo me, più che un papa è un usurpatare. Basterebbero le due fotografie a inchiodarlo.

La fine della DC è stata sancita soprattutto da Tangentopoli, se vogliamo rimanere in ambito eminentemente politico. E quel che più mi preoccupa, è notare che i residui democristiani da me incontrati nella vita d'ogni giorno (brave persone, si intende) soffrano di una preoccupante "sindrome di Stoccolma" nei confronti del partito che più d'ogni altro ha tramato per la sua eliminazione: il PCI/PDS/DS e oggi PD insieme a Magistratura cosiddetta "democratica".

Sulla seconda parte del tuo commento - quella relativa all'Europa e sui comportamenti della gerarchia ecclesiale, sono ovviamente d'accordo.

Nessie said...

Aggiungo un'ultima noticina per l'amico Massimo. Siamo così abituati a subire i "santini rossi" ( L'effigie di Che Guevara, in testa, ma poi ci sono le barbe folte di Marx, Engels, Lenin ecc.), che quasi quasi ci mettono in imbarazzo, i nostri.
La natura e la società rifiutano la "tabula rasa". Se lasci libero un posto e non lo presidi, ecco che viene preso da altri. Se una chiesa o una cappelletta di campagna viene disertata, ecco pronta la proposta di farne una moschea.
Se un monastero o un eremo non ha più frati per mandarlo avanti, ecco fiorire Bed & Breakfast, alberghetti e camere in affitto per turisti, a scopo di lucro.

Anonymous said...

a non versarlo
Cosa difficilissima. Tutte le "chiese" ammesse sono chiese sistemiche ( valdesi ect.. )e persino i cosiddetti "ortodossi" sono il " patriarcato di costantinoli" , chiesa senza più alcun fedele ( in turkia , il patriarcato greco è ad atene) e il cui "clero" viene aruolato nelle comunità ortosse in U$A ( e mantenuto da noi ).

Poi c' è "l' inoptato" che dovrebbe essere ridiviso pro-quota ma a cui tutti rinunciano ( "stato" compreso) a favore della "multinazionale" vaticana che se lo prende tutto.

Per questo io ho sempre barrato "stato", ma ultimamente pare che con i governi "piddino" pure " lo stato" ha lasciato la sua quota ne l' "inoptato".
Evidentemente ci sono chiaramente ordini "superiori" , QUESTA chiesa ormai ridotta a "multinazionale della solidarietà " ( a spese nostre) , SERVE, e non deve avere "problemi finanziari" che potrebbero mettere in crisi la salda presa che "mammona" ha su di essa.
ws

Anonymous said...

@ massimo
è ovvio che la partita si gioca solo sulla percentuale della lega, l' UNICO partito antisistema che può mettere QUALCHE sasso negli €uroingranaggi , quindi è ovvio che il SISTEMA pompi ogni concorrenza elettorale alla lega e accusi la lega di ogni "tradimento" , "misfatto" e "cattiva intenzione".
Coraggio , domenica è vicina, seppur ci siano ancora 4 giorni in cui attendersi gli " scoppi di artificio" finali.
ws

Nessie said...

Ws, alternative?!? Io ormai l'ho versato agli ortodossi, per me i meno peggio. Certamente se fossero stati ortodossi russi col Patriarca Kirill, sarebbe stato tutto più facile.


Sì, coraggio domenica tutti a votare!

Nessie said...

PS: Valdesi ed evangelici sono immigrazionisti. Te lo ricordi il "valdese" rifondarolo Paolo Ferrero? Beh, ho detto tutto. Quand'era al governo (min. della Solidarietà - 2007) ha addirittura proposto di mescolare la "razza padana" (che poi razza non è) per togliere acqua ai pesci leghisti. E con che cosa? Con una massiccia dose di immigrati:

https://sauraplesio.blogspot.com/2007/05/per-ferrero-il-nord-razza-bovina-ma-la.html

Anonymous said...

Credo di aver esaurito da mesi ogni possibile considerazione sulla Nuova Chiesa Cattolica bergogliana, conforme ai Poteri che contano e odiatrice seriale da cui continuo a fuggire in ogni modo. Una mia amica ed io ci siamo appena sentiti dire da un indignatissimo e veemente conoscente impegnato cattolico piddino bergogliano che dato che non siamo sulla linea di Bergoglio soprattutto sull'immigrazione di certo non siamo cattolici: "Se non la pensate come Bergoglio sull'immigrazione di certo non siete cattolici" (sic). E infatti questo è il pensiero ufficiale della attuale Chiesa con le sue liste di proscrizione e richieste di purezza ideologica. Loro, i buoni, buonissimi, aperti al dialogo che non erigono muri (tranne che con quelli che non la pensano come loro e i loro referenti). Alla faccia dell'ipocrisia.
Quest'anno ero tentato di dare l'otto per mille agli Ortodossi poi, pensando a qualche bravo sacerdote che conosco che è rimasto come una volta e patisce come noi, l'ho dato ancora alla Chiesa Cattolica non senza tentennamenti. Accompagnato però, con la massima soddisfazione, da un bel D43 alla Lega.
Scarth

Nessie said...

Scarth, cos'è il D43? Per ciò che riguarda la chiesa acattolica (ormai la chiamo così e sono persuasa che Bergoglio sia un ateo) ti auguro uno stravolgimento dell'esistente e che il tuo
8 x mille non finisca in opera pie pro migrantes.

Anonymous said...

Ciao Nessie, D43 è il codice per la destinazione del due per mille.
Scarth

Nessie said...

Grazie, non lo sapevo.

Cangrande said...

Ciao Nessie.
Pure io volevo versare l'otto per mille alla chiesa ortodossa.
Ma ws ha ragione.
Ho scoperto che va alla ormai morente chiesa ortodossa di Costantinopoli, che è un "asset" del globalismo più becero, emanazione degli USA.
Non ha nulla a che fare con gli ortodossi romeni, serbi, greci o russi. Dove presso di loro ho assistito a delle messe, dove, devo ammetterlo, ho provato un' "invidia" e un'ammirazione senza pari.
Loro sono il nostro ultimo baluardo spirituale, avendo il Vaticano, dal massone Roncalli in poi, voluto servire satana.
Tranne poche e lodevoli eccezioni.
Stringe il cuore, ma sono FATTI .

Nessie said...

Insomma, questo 8 x mille comunque lo giri e rigiri è un bella fregatura! Perciò che farai più ragionevolmente? E' una truffa anche destinarlo allo stato...

Angheran70 said...

Soffrono i residui democristiani ma non certo i cattolici. Sincerità per sincerità la destra ha avuto dieci anni - dicasi dieci anni - per dotarsi di un minimo di riferimenti culturali che andassero oltre un vago ghibellinismo condito in salsa anti-islamica. Era infatti il 2009 quando il Berlusca - dicasi il Berlusca - osò proporre un paio di testi all'attuale leader di FDI. Ovviamente il nulla , poco dopo il controcanto prodotto sempre da destra mise in crisi l'esecutivo e condusse alla stagione dei governi tecnici. Ma la colpa era del Berlusca che aveva impedito alla destra di crescere..Poi hanno trovato il modo di votare pure la Fornero..Adesso sono all'opposizione , perchè bisogna rifare il centrodestra (sic). Nel mezzo il regalo della presidenza del Lazio a Zingaretti , perchè la destra "mica poteva far scegliere il candidato alla Lega , Aho!" E allora via in ordine sparso, verso un altro regalo alla sinistra. L'ultima svolta sembra quella ecologista, vuoi vedere che scansando ogni idea si ritroveranno accanto a Greta Thundberg, ormai ridotti al ruolo di limitatori dell'exploit leghista?

Nessie said...

Dici bene e capisco il tuo sfogo. Del resto la grande Ida Magli che pur scriveva per il Giornale (gruppo Mediaset) non gliele risparmiava a Berlusconi. Un impero editoriale come il suo che ingloba pure la prestigiosa Mondadori, non si è mai degnato di pubblicare testi di storia del nostro paese ben ragionati, testi di analisi sociale del periodo nefasto che stiamo attraversando, monografie utili che valorizzino grandi italiani, ecc. Questa era la critica della Magli.
Critica aspra che vale anche per le reti di Mediaset che sono tutte lustrini, paillettes, trash a gogò e programmacci gossipari in stile D'Urso. Più semplicemente, non è una destra. Senza contare che al suo interno ci sono non poche colonne di anchor man "de sinistra", pur di ottenere la famosa audience.

E questo alla fin fine fa il gioco del PD e dintorni. Del resto sappiamo bene che Berlusconi è colui del Patto del nazareno con Renzi e che ora nelle giunte sicule governa col PD (caso Micciché).

Anonymous said...

@ Angheran70
che scrisse
limitatori dell'exploit leghista
"succhiare le ruote" della lega è il loro compito SISTEMICO post "mani pulite" da quando si misero in doppio petto passando da MSI a AN.
E l' elenco delle "c....e" sistemiche della " destra atlantica " è molto più estesa , vogliamo ricordarci quella del voto degli "italiani a l' estero" che è un asset spesso "assai sospettabile" della "sinistra globbbalista" fin da quando nel 2006 fu l' elemento decisivo della vittoria del l' ulivoII ?
E purtroppo anche stavolta tutte queste " sfumature di destra" svolgeranno egregiamente il loro ruolo di "dispersori di voto" in OGGETTIVO favore del "governo troiko"..Solo un miracolo ci può salvare, ma non si può avere un miracolo a l' anno..
ws

Anonymous said...

le reti di Mediaset
hanno avuto il compito di americaneggiarci/instupidirci tutti, per quale motivo avrebbero dovuto fare il lavoro che spetta alla TV pubblica?. E le "grandi imprese" ne avrebbero acquistato gli spazi pubblicitari?
Meglio fondate erano le critiche della Magli sulla Mondadori, ma anche qui quali "patti" aveva sottoscritto berlusconi ( ad es con le sue banche creditrici) per non perdere la "guerra di segrate" ?
Anche volendo dimenticarci degli impegni della famosa tessera 1612 ( che non serviva per andare al cinema ..) , abbiamo visto tutti nel 2011 che ,parafrasando Qualcuno ," è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che un miliardario ci salvi da l' inferno voluto dai suoi simili ".
Eppure la favola del "miliardario del popolo " ci verrà sempre venduta; se ( FINALMENTE ) tramonterà berlusconi non è già pronto in panchina il suo vecchio collaboratore/emulo?
Ahinoi ,"Vulgus vult decipi, ergo decipiatur!"
ws

Nessie said...

ws, la Magli nelle sue critiche ha espresso giudizi molto severi sulle pubblicazioni, ma non si è mai preoccupata delle reti tv Mediaset. Però la critica la faccio io: nani, ballerine e programmi-fuffa. Senza contare gli "avanzi" della Rai (quasi tutti figuri targati a sinistra) reclutati bell'apposta nelle reti Mediaset. Il che significa che non è stato nemmeno capace di far venire avanti nuovi volti e nuovi profili professionali.

Chi sarebbe il "vecchio collaboratore/emulo" di Berlusconi? Urbano Cairo?

Anonymous said...

Urbano Cairo?
si
ws

Nessie said...

Intanto ieri il Badrone de Il Giornale se ne è venuto fuori con questo proclama allarmistico:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/voto-ai-sovranisti-scenario-incubo-1701017.html

PS: Però non mi hai ancora detto a chi destinerai il tuo 8 x mille.

Silvia said...

Il Badrone deve essere molto ma molto arrabiado e in grisi, visto che si attacca con unghie e denti agli exit polls in Olanda e Irlanda, fingendo di ignorare, come hanno commentato financo molti lettori del Giornale, che gli exit polls sono spesso parziali se non fuorvianti in quanto spesso rispecchiano il voto in specifiche areee geografiche (grandi citta') e non c'e' garanzia riguardo alla sincerita' degli intervistati: fanno da esempio gli exit polls pubblicati in occasione del primo referendum sul Brexit, quelli pubblicati durante le ultime due tornate elettorali in America (qualcuno si ricorda la Blue Wave che doveva spazzare via Trump alle elezioni di Mid-Term?) e gli exit polls riguardanti il voto in Australia, con gli interpellati che dichiaravano di aver votato a sinistra per evitare rogne. I voti si conteranno solo Domenica notte, ed in ogni caso, al di la dei risultati nei singolo stati, bisognera' vedere quanti saranno i seggi complessivi delle forze anti-sistema al parlamento europeo. Intanto, il Badrone ha ordinato di non far pubblicare gli exit polls del Regno Unito ...chissa' perche'?

Nessie said...

Già , chissà perché... I Badroni del Vapore sanno quali notizie dare e quali no. Sanno quali exit poll pubblicare per stornare l'attenzione, e quali no. Ieri l'altro, il CorServa ha sparato con titoloni in prima pagina la flessione del "sovranista" Wilders in Olanda, sempre secondo i poll.

Anonymous said...

8 x mille.
stato , come da ventanni a 'sta parte; se poi "lo stato" fa di tutto per lasciarlo alla " vaticano Inc." non posso farci nulla , ma il segnale resta.In ogni caso penso che sarà più facile "cambiare lo stato" ( il che è tutto dire ) che il la "multinazionale" vaticana.
ws

Nessie said...

Nessuno ha la soluzione a portata di mano, una delle quali potrebbe essere: rivedere drasticamente le norme concordatarie ( e con esse l'8 x mille) , stante papi come Badoglio.

Silvia said...

Una sostanziale tenuta delle sinistre non stupirebbe, visto che sono loro ad avere gli elettori piu' "fideizzati". Inoltre in quest'ultima tornata possono contare sul ritorno dei delusi dai fake populisms di sinistra tipo m5s o podemos. Decisiva sara' invece la capacita' di tenuta o meno dei popolari (PPE). Un calo complessivo del PPE favorirebbe i sovranisti e chi, all'interno del PPE, condivide le loro vedute tipo Orban. Se si verificasse uno scenario del genere la mummia e i suoi lacche', pur sopravvivendo al voto, sarebbero tagliati fuori dai giochi e dalle lotte che contano, per questo sudano freddo...

Nessie said...

Non solo terranno. Ma molti sinistri (specie VIP) che si sono spostati sulle Stalle, ora fanno brusche retromarce facendo ritorno al vecchio ovile.

http://www.ilgiornale.it/news/politica/i-vip-rossi-abbandonano-i-5s-1701184.html

Nausicaa said...

Grandioso Sgarbi che attacca a muso duro i preti anti-Salvini. A me non sempre piace quando dà di matto ma in questo caso ha ragioni da vendere :


https://www.youtube.com/watch?v=PZ4xCI2FNIM

Nessie said...

Video davvero imperdibile! Sgarbi ha ragioni sacrosante e mi pare evidente che i veri eversori sono proprio preti, vescovi e cardinali. Lo dicano se vogliono arrendersi all'islam, questi satanassi in tonaca.

Alessandra said...

Sono da poco tornata dal seggio.
Mi sembra chiaro che il sciur Patonza caldeggia l'alleanza PPE-sovranisti per "moderarne" le politiche, ossia renderle più edulcorate e quindi sterili.
Basta vedere chi candida: un tunisini che vuole essere eletto per difendere … i valori islamici e il sangue arabo.

https://voxnews.info/2019/05/25/forza-italia-si-appella-al-voto-islamico-il-nostro-sangue-arabo-e-essenziale/

Che Dio ce la mandi buona!



Nessie said...

Ciao Ale, sono appena stata a votare anch'io. E qui nel mio comune lombardo c'era anche il rinnovo del sindaco e della giunta comunale. Perciò avevo due schede: quella grigia delle europee e una rosa. Oggi è anche la giornata del rinnovo del governatorato della Regione Piemonte. Sarebbe una bella cosa che questa importante regione del Nord venisse amministrata dalla Lega dopo la grande truffa ordita contro il povero Cota. San Giovanni non fa inganni, dicono dalle mie parti. San Giuan fa minga ingann . Stasera sentiremo.

Però il fatto che nei paesi della Ue ciascuno faccia le elezioni in date diverse, la dice lunga sull'accordo che c'è.

Silvia said...

Il signor patonza se per questo solo stamane minacciava via il Giornale una alleanza tra PPE e Verdi al parlamento europeo per soffocare la "marea nera"... Nella foga di rendersi utile ai globalisti sta svelando tutti gli altarini... Prima Draghi, poi gli islamici, adesso gli insani desideri di accoppiamento tra PPE e Verdi... Non saprei se definirlo una jattura o una fortuna!

Alessandra said...

@ Nessie
Sì, sarebbe un bel contrappasso!
Tra l'altro il candidato del centrodestra Alberto Cirio era assessore proprio nella giunta di Cota.
I msm hanno già approfittato dello sfasamento delle date per strumentalizzare gli exit poll (che non sono altro che sondaggi post-voto, quindi di ufficiale non hanno nulla) ed esultare già per i presunti flop dei partiti contrari a questa EURSS.

@ Silvia
Già, ho letto di questa ennesima boutade dell'alleanza con i verdi fuori-rossi dentro (come disse Andreotti) proprio prima di andare a votare!
Da stanotte vedremo quali effetti avrà prodotto sugli elettori la sua nuova imbarazzante serie di piroette.

Anonymous said...

@ alessandra che disse
il sciur Patonza..
Ho già detto altre volte e lo ribadisco che i giallo-verdi sono il "miglior governo possibile"in quanto dichiaratamente "populista" ( anche se purtroppo il furbacchione conte e il furbetto di maio lo hanno praticamente "suicidiato").
Con l' ennesimo "governo di centrodestra" sempre dichiaratamente "moderato" e con la "golden share" in mano per l' ennesima volta ad un imbonitore miliardario(e traditore ormai conclamato DA ANNI ) sarebbe stato peggio.

Visto con il senno di poi la nostra peggior disgrazia è stata la quantomeno inutile "discesa in campo" de l' imbonitore di Arcore : senza di lui ci saremmo beccati i traditori post-comunisti ventanni prima , quando non eravamo ancora pienamente incaprettati ne l' euro , e adesso ne saremmo fuori , malconci certamente, ma almeno SOPRAVVISSUTI.
ws

Anonymous said...

venisse amministrata dalla Lega
i candidato governatore è un fognista e PURTROPPO FI avrebbe comunque la "golden share".
ws

Anonymous said...

come avevo già intuito la truffa del "doppio voto" è sistematica
http://vocidallagermania.blogspot.com/2019/05/il-doppio-voto-e-lapparente.html

Si tratta per la sola germania di un milione di voti, e la cosa è incentivata invece che repressa perché a bruxelles pensano che gli "expat" siano , anche solo per opportunismo lavorativo, tutti voti a favore de L€uropa in qualunque declinazione "ideologica" essi si situino ( nel nostro caso fognisti o piddioti).
Tanto nei fatti si tratta comunque della stessa m....a globbbalista.
ws

Nessie said...

ws, ho letto si chiama Alberto Cirio ed è un candidato FI con Lega e FdI. Però bisogna dire che quando si candidano in regione, non pigliano tanti ordini dal Gano. Si veda il caso Toti, in Liguria che ormai viaggia per suo conto.

Nessie said...

Alessandra, l'importante secondo me, è spezzare la diarchia Chiamparino-Appendino, poi si vedrà.

Sul fronte eurobabbeo ho sentito voci secondo cui Juncker vorrebbe prolungare la sua presidenza per altri 6 mesi. Cioè fino a dicembre.

Nessie said...

Ho sentito il delirium tremens di Berlusconi che candida un portatore di "valori islamici". Scusate, ma Ben Hammar dentro Mediaset (azionista) avrebbe già dovuto svegliarci molto tempo fa, circa la sua spregiudicatezza.

Silvia said...

Sul governo gialloverde sono d'accordo, ma non potra' durare a lungo comunque. L'Italia e' oggetto di attenzioni e pressioni non solo da parte UE. La speranza e'che una parte dei grillini dopo le elezioni (e dopo il viaggio di Salvini a Washington a meta' Giugno) faccia il salto della quaglia per poter durare piu di due mandati. Su Berlusconi che altro dire? ...l'unica volta nella storia umana in cui i sinistri hanno avuto ragione!!!

Nessie said...

ws, mai come in questi istanti è d'obbligo la cautela, anche nell'ottimismo. Le Stalle sono già caduti nelle mani di Mattarella, perciò forse ti riferisci ai primi mesi di vita di questo governo giallo-verde. Tempi - ahimé - andati, perciò stiamo in campana.
C'è di buono solo un elemento: che al momento, se le Stalle se ne dovessero tornare all'opposizione, è facile che sprofondino. Perciò se Salvini, come speriamo, farà l'en plein, saranno per amore o per forza costretti ai più miti consigli.

Silvia said...

Gli exit pools pubblicati da Feltri sembrano smentire quelli di mortimer Sallusti...speriamo bene!

Nessie said...

Mortimer sta lavorando per la Casa. E anche per la sua cospicua pagnotta che ne consegue.

Silvia said...

Sotto il 10% anche Mortimer inizia ad avere ripensamenti ...se davvero la Lega arriva sul 30% e fdi cresce sara' uno spettacolo vedere le giravolte delle pantegane che abbandonano la mummia nella piramide ma come dici tu aspettiamo la conta dei voti.