05 September 2008

Rachida, ma Dati all'ippica!



Mi si perdoni la doppia t che non ho messo per poter fare il calembour sul ministro Guardasigilli francese di origine maghrebina Rachida Dati. Per il resto, sono sinceramente un po' nauseata da questa totale mancanza di decoro in cui è sprofondata la politica estera (oltre che, beninteso, quella di casa nostra che di storie boccaccesche in Parlamento ne ha più del Decamerone) . E la teoria che il mal comune faccia il mezzo gaudio, non mi consola affatto.

Intendiamoci, tresche e storie d'alcova ce ne sono sempre stati nei palazzi del potere. Fin dai tempi di Re Sole, e anche prima. Ma almeno c'era il buon gusto di tenerle fuori dalla vita pubblica e istituzionale. Non basta che Sarkozy ci abbia fatto assistere alla sua svenevole Disneyland-story con la top model che a detta di una giornalista francese "è andata a letto con mezza Francia" (ma c'è pur sempre l'altra metà che la deve ancora scoprire - ha sogghignato Gianni Ippoliti in tv) . Ora c'è anche il lieto evento (cioè il pancione in attesa) all'Eliseo di una delle ex fiamme di Sarkozy . E non venitemi a dire che quello era l'unico Ministro di Grazia e Giustizia esperto in giurisprudenza che offriva il mercato delle teste pensanti della politica, e che il suo love affair con Monsieur le Président non abbia influito, ai tempi della sua nomina. Bon, à chacun son con. Se quella sarkoziana è una destra conservatrice e identitaria, mia nonna è un'austronauta. Almeno quel pinguino impettito di Chirac (che tra parentesi non mi è mai stato simpatico), bisogna ammettere che al decoro de la République ci teneva ancora. Quanto al socialista Mitterand (la cui dottrina ho sempre avversato),la sua figlia nata da nozze morganatiche la si è vista solo al momento del suo funerale. Requiescat!

Ora invece, tra Zapatero che espone la sua Carme Chacon (che se inverti le lettere diventa cochon) alla maternità esibita mentre passa in rassegna le forze armate col pancione, e Sarkò che permette a questa gravida gallina di rilasciare interviste (pardon: outing) in stile hollywoodiano ("non rivelerò mai chi è il padre", "ho una vita privata complicata", e altre melassose banalità) è il caso di dire: "Allons Enfants de Babylonie".

Les jours de gloire sono lontani.

23 comments:

Josh said...

"Se quella sarkoziana è una destra conservatrice e identitaria, mia nonna è un'astronauta."

appunto, anche mia nonna!

Sì, davvero, proprio non c'era un* altr* ministr* (come si scrive oggi:)?
E poi, le dichiarazioni, le storie sentimentali complicate, chi è il padre non ve lo dico nonono. Che tristezza.

Nessie said...

Mi fa piacere che siamo legati dallo stesso destino delle nonne :-).
Ad aggiungere i glucidi di questa insopportabile e svenevole melassa, c'era ieri l'articolo di Lina Sotis (che io chiamo Lina Sottise) sul CorServa. Il titolo è un programma: "Ora un gesto di coraggio: taccia sul nome del padre".
Mammamia, che bei modelli etici arrivano da via Solferino.
Eppoi sempre su detto quotidiano, le affermazioni di Aznar: io non c'entro, el nino non è mio.

Anonymous said...

La sciura Sarkozy e' andata a letto anche con meta' degli USA :-)

Affidiamoci a Sarah Palin,che da 20 anni genera figlioli sempre con lo stesso uomo. E che soprattutto - da come si presenta - c'ha i contromaroni.

Ciao.

Stella

Anonymous said...

Rachida Dati è la donna simbolo da mostrare al mondo. Lei di origine magrehbina (sara anche musulmana?), donna in carriera, laica e dalla vita sentimentale "complicata", viene portata come simbolo di integrazione-emancipazione (non so quanto seguito dalla "controparte"), comunque e sopratutto un segnale un po ruffiano che nelle intenzioni vorrebbe rassicurare l'occidente. Poi c'è un'altro discorso legato all'immagine del politico, l'apparire, l'essere personaggio, la nuova stagione che Sarkozy ha inaugurato in Francia ma che già vantava alcuni predecessori qua è la nel mondo, a cominciare proprio da Berlusconi. Lasciare un segno sui rotocalchi per passare alla Storia...

Fabio

Nessie said...

Stella, sono in una fase della vita dove non mi affiderei nemmeno allo Spirito Santo. Comunque sono affari del popolo americano che sceglierà chi vorrà.

Quella di Carla Bruni e dei mezzi States, non la sapevo:-) Credevo che bastasse il Continente Antico :-).
Cmq ti cito una perfidia su di lei scritta da Natalia Aspesi: "NOn ha mai sbagliato un letto".
Forse la Rachida non vorrà essere da meno :-)

Nessie said...

Fabio, "lasciare un segno sui rotocalchi per passare alla storia" è davvero perfetto.

Altro che "jours de gloire"!

Anonymous said...

Alla sciura Sarkozy si attribuiscono flirt (neanche tanto nascosti)ANCHE con Mick Jagger (che effettivamente si e' trombato mezzo globo), Eric Clapton, Kevin Costner, Donald Trump.
D'altra parte se sei libera e bella,saranno affari tuoi quelli con cui passi le notti.
Certo e' difficile che quelle come lei finiscano a rotolarsi al Ritz con un metalmeccanico o un pescatore,per cui dovrebbe abbassare un attimo le ariette da gauche.

La frase della Aspesi te l'avevo passata io!

"Ho una vita privata complicata" ha detto la Dati quando le hanno chiesto di chi e' il pupo...

Stella

Nessie said...

Sì, è vero. Ho controllato in archivio e in effetti la notizia della Aspesi me l'avevi passata tu:
http://sauraplesio.blogspot.com/search?q=i+tacchi+a+spillo+di+sark%C3%B2
Ma la Aspesi l'ha detta anche in tv, perciò è di dominio pubblico, e niente royalties :-)
Libera, belle e padrone di passare le notti con chi vogliono, ma guarda caso, se vai con i VIP griffati eppoi magari accedi pure a un ruolo istituzionale, non puoi certo poi incazzarti se Novella 2000 o Chi, fa delle paparazzate su di te.
Nel caso della Dati e della Cochon-Chacon, mi pare francamente che il titolo dei rotocalchi che mai vedremo potrebbe essere "Come trasfomare la maternità in una pagliacciata da circo". Ma tanto, oramai, tutto quanto è un grande circo Barnum.

Anonymous said...

Il caso della figlia di Palin ha fatto tanto scalpore! Immediatamente si e` detto da i due partiti di lasciare i figli fuori dalla politica, giusto! Ma i media si son subito dati da fare a mettere in evidenza che lei Sarah appunto e` stata prescelta perche` della religious right, hard liner, conservatrice.
Adesso l`immagine della madre quasi nonna sul palcoscenico con bimbo down sempre in mostra tenuto in braccio dalla sorella incinta, sulla scena manca solo il cane lasciato a casa. Anche dall`altra parte le bambine stavano sempre in mezzo, a sventolare le mani.
Ritorniamo a noi Nessie, e`di moda
aver la sfrontatessa si sentirsi al di sopra di ogni buon senso e pudore nascondendosi dietro il sipario della privacy!! E fosse solo di pancia che si parla, ma i favori!! ??
Mytwocents

Nessie said...

Buona quella "di manca solo il cane lasciato a casa". Tutto il mondo è Paese, consolati. Purtroppo bisognerebbe aggiungere: siamo in un unico "villaggio circense" e c'è la spudoratezza di esibiire anche i sentimenti più privati. Chiamiamola pure "pornografia sentimentale" C'è la down esposta alle telecamere, la 17enne incinta, la ministra magrebina che si è fatta ingravidare da qualche pezzo grosso probabilmente sposatissimo, perciò non si può dire, ma che esibisce allegramente il pancione; la top-model scopatissima da mezzo mondo che ora si atteggia a Presidentessa e va davanti alla Regina Elisabetta a farle inchini, manco fosse una nuova Grace Kelly di Monaco, and son on...
E tra un teatrino e l'altro (di destra o di sinistra o anche bypartisan) la dignità della politica se ne va sempre più sotto i piedi. Finchè poi il "popolo bue" si stuferà e non andrà manco più a votare.

Aldo said...

La mandria figlia poco, e l'allevatore si preoccupa del possibile contrarsi della propria fonte di reddito. Spiego così l'infinita rassegna di pancioni propagandisti che ci viene propinata in mille salse, dalla politica, all'informazione, all'intrattenimento, alla pubblicità commerciale... L'incredibile è che sono sistemi che fanno davvero presa, che creano il "sentire comune"!!!

P.S. Bella quella della gallina gravida: come hai potuto pensare un'immagine tanto surreale nella sua contraddittorietà? E' come parlare d'un pesce asmatico, o d'un cane spennato. :)

Lo PseudoSauro said...

Al massimo potrei ipotizzare che mia nonna fosse una carriola. O forse s'intende che al posto delle proverbiali rotelle c'avesse i razzi? I progressisti si vedono anche da queste piccole cose. :-)

La Carla l'ho conosciuta a Torino due o tre ere fa. Lo stile era quello Joan Baez che non era proprio il massimo dell'erotismo... per il sottoscritto era e rimane espressiva come un manico di scopa. E nemmeno tanto bella, a ben vedere. E' lecito domandarsi come abbia potuto essere considerata una top. Ma ormai pare sempre piu' chiaro che e' per merito di stirpe. Comunque anche in Italia si e' difesa come un leone.

Quanto al decadimento generale s'e' gia' detto tutto. Se le "star" sono dei debosciati drogati fino al b d c da oltre un cinquantennio, l'attendersi che la classe politica sia ancora un esempio di moderazione e' pura utopia. Questi sono gli "eroi" dei nostri tempi. Altro che Superuomo... tutto perfettamente coerente con la concessione dei diritti umani anche agli scimpanze'. Provvedimento assai interessato in verita'. :-)

Nessie said...

Può senz'altro darsi che l'intento sia quello da te rilevato, Aldo :-)
Ma io ho fatto un cattivo pensiero ancora più sottilmente perfido del tuo: si vuole lanciare al mondo arabo-islamico, un nuovo modo per "emancipare" (si fa per dire) le loro donne velate e imburqate, nell'attesa di quello che Sarkozy chiama già "L'Union des peuples méditerrannéens". Berlusconi ha già iniziato a lanciare ponti e autostrade per Tripoli bel suol d'amore, con annessi beduini e cammelli.
Nel frattempo, "che gravida gallina/se la lasci riscaldare..." :-)

Sauro, umani troppo umani, umanotteri direi, questi scimpanzé :-)

Anonymous said...

Io casco da una nuvola all`altra.
Se ne sentono ogni giorno, si dice che molti giovani sono vuoti senza guida, sbandati ed incoscienti. Che esempio danno loro i cosidetti adulti?Questa Pelin, se ce la fara` dopo essere investigata come avrebbero dovuto far prima della sorpresa. Se ce la fara`,potrebbe diventare la presidente degli Stati Uniti, se tragiche circostanze seguirebbero Mc Cain eletto.
Nel frattempo,gia` viene ammirata come: bella, donna, madre.
Piu` vuoti di cosi` si muore!!
Lo dico sempre, secondo me e` l`acqua che beviamo o l`aria che respiriamo? Mytwocents?? No, Liliana USA

Nessie said...

Non è l'acqua e non è l'aria :-) E' la democrazia (mediatica e non) , Mytwocents. E non puoi farci proprio nulla. Ricordi la profezia di Andy Warhol, autore della pop art?
Disse testualmente: "verrà un giorno non lontano che tutti (anche l'uomo della strada) avranno il loro quarto d'ora di gloria in tv e sui giornali". Ed è già così.
Ecco perchè siamo sprofondati nell'universo dell'"indistinzione".

Lontana said...

La concubina senza marito della Giustizia francese é senza dubbio di cattivo gusto, ma farei una distinzione per Sarah Palin. Niente a che vedere con le animalità esibite, ma la tradizione americana che vuole la famiglia dei politici in prima linea con il politico.
Mentre noi abbiamo le compagne/mogli dei Presidenti che se ne stanno a casa o sono invisibili come la moglie di Pertini o di Cossiga, in America debbono lavorare tutti.
E la gente vuole sapere esattamente e giustamente chi sta per eleggere.
Solo cosi' vediamo l'intero della personalità di colui al quale affidiamo le sorti di un Paese.
É vero che tutto é diventato un circo e si esibiscono i vizi prima delle virtu', che si portano i Vladimiri Guadagno al parlamento, ma c'é una parte che invece ne ha abbastanza di modelli difettosi.

Questo rappresenta Sarah Palin, una bella differenza con le sguaiate concubine francesi.
É il ritorno del pendolo, altri mores si impongono..

Nessie said...

Allora, riepiloghiamo. Se hai fatto bene attenzione, io nel mio post mi sono strettamente attenuta all'Europa e ai suoi esempi di donne in politica (Carme Chacon, Rachida Dati e ora anche la Bruni che con la lunga sciarpa bianca del Lama addosso a mo' di sacerdotessa, fa semplicemente ridere i passeri).
La mia amica americana Mytwocents (Liliana) che è di idee democratiche, ha tutto il diritto di fare le sue battute satiriche sulla Palin e su come espone le sue virtù ai media, esattamente come chi ha simpatie repubblicane e neocon fa satira, commenti, battute e battutacce sulla coppia Clinton o contro Obama. E' il Bello della democrazia, Bellezza mia, e non puoi farci proprio niente :-)

Dal momento che io sulle elezioni americane non mi schiero e non parteggio per nessuno dei candidati, ho il diritto di ospitare il parere di Mytwo-Liliana, esattamente come faccio con il tuo.

Lontana said...

Ma io non me la prendevo con nessuno in particolare, tantomeno con la simpatica Mytwocents. Riprendevo l'intervento di Stella che per prima ha nominato Sarah Palin.
Ed é giustamente in contrapposizione alle progressiste europee che si guarda il coraggio degli americani di andare controcorrente..:-))

Lo PseudoSauro said...

Salomonica Nessie...

Mi scuso se non c'entra niente, ma devo riferire.

Un amico che sta ancora nell'esercito (italiano o pseudo tale) mi dice allarmato che di soldi non ce n'e' piu'. Manco le pallottole per le esercitazioni. E si badi che non si parla di un reparto qualsiasi, ma di un'unita' molto specializzata. Io ribatto che dopo aver ridotto l'organico da qualche milione a poco piu' di duecentomila effettivi (tutto compreso), la cosa mi suona strana. e lui risponde che i soldi vanno tutti via per gli stipendi delle missioni all'estero. Poi mi dice quello che sapevo gia', ovvero che le donne (nei reparti normali) ce le hanno messe per forza e che, a parte qualche rarissima eccezione, sono pressoche' inutilizzabili anche per fini riproduttivi.

E qui mi riallaccio al topic: l'inserimento di tutte queste "signore" fino nei ministeri della difesa, e' un'operazione ideologica. Non c'entra niente la meritocrazia. E' un po' come fanno gl'inglesi che "aprono" l'esercito ai gay. E a furia d'aprire...

Va da se' che quando fossero le "destre" a prendere provvedimenti del genere verrebbe da domandarsi che farebbero invece le "sinistre".

Ci pigliano in giro dall'Artide all'Antartide. Nessuno escluso.

Nessie said...

Allora sarò sincera e mi atterrò strettamente al topic del legame "politica e media". Oggi la politica nazionale e internazionale manca di leader incapaci di non ostentare e di non forzare, di essere per davvero se stessi: il più elevato artificio è la naturalezza - diceva quel geniaccio di Oscar Wilde. E dato che la naturalezza è un'arte, non ce l'ha quasi nessuno.
"Sprezzatura" la chiamava Baldassarre Castiglione ne "Il Cortigiano". Pare che più che nelle aule parlamentari la politica si svolga sotto i riflettori, che sono i nuovi megafoni della ridondanza. E di conseguenza il comportamento non può essere "innocente" né "indifferente" al mezzo che ti riprende ossessivamente. O si fa i "trasgressivi" (vedi l'immagine che ho proposto della Dati dietro alle bandiere francesi,della Chacon che passa in rassegna il plotone col pancione, ma anche del nostro Luxuria col tailleur a MOntecitorio, sebbene in modo ancora più grottesco delle due signore) ; o si fa i virtuosi, fedeli, e pii, o si racconta di essere casti (vedi la Santanché in questi ultimi tempi che dichiara : "Non la do", e vedi Formigoni e e la Bindi); o di essere stati "illuminati" dal Signore (vedi Bush). O i coniugi Clinton tra un corno e l'altro fingono di abbracciarsi con ipocrisia in una spiaggia per far vedere che "tutto va bene madama la Marchesa" e che è tornata pace in famiglia, dopo la buriana di Monica Lewinsky. Insomma ciascuno recita un copione, per captare il consenso pubblico e il voto. Non ho seguito la campagna elettorale americana e mi annoiano le chiassosità delle convention. Ma se dovessi giudicare la candidata Sarah Palin da questa foto, non la voterei. Ecco il link:

http://www.secretsofsarahpalin.com/wp-content/uploads/2008/09/sarah-palin-bikini-rifle.jpg

Perché? Perché è un'immagine becera, caricata, gasata e ostentatoria. Non mi scandalizza affatto che una donna abbia un fucile in mano, se le servisse ad abbattere un orso Grizzly nel Klondike.Lo farei anch'io. Mi dà noia questa ostentazione dell'arma col bikini stars and stripes e quest'aria di matriarca spiritata che si sente già la vittoria in pugno. Ovviamente è un giudizio estetico. Ma in molti casi, le apparenze non ingannano.

@Sauro, grazie per la precisazione. Tu ti sei attenuto all'uso delle donne in politica. Io ho ampliato il discorso a tutti. In particolare al mondo dell'immagine.

marnie said...

Salve Nessie
e lieta di ritrovarti con i tuoi simpatici ospiti alle prese con gli argomenti annessi ai fatti correnti.
Leggendo di qua e di la nei vari blog, io resto sconcertata e incapace di dire qualsiasi cosa riguardo agli argomenti in discussione. Il fatto è che gli “argomenti in discussione” sono spesso, a parte i titoli, simili tra loro nei contenuti. Trattano storie strane di uomini e donne, celebri e non, di corna, di sesso, di trasgressioni senza limiti, di pance gravide all’aria (anche sulle spiagge e nel mare venivano esibite con sfrontatezza) che evidenziano il tramonto di tutti i valori. Pare si sia compiuta ormai la previsione di Hegel: “dove tutto volge al niente, la nasce il nichilismo; al meridiano zero, giunge al suo compimento” Ecco fatto. Il “niente” ha dato questi risultati: il pudore è stato spodestato e cancellato da tutte le lingue; la verginità è morta e seppellita da tempo e non c’è anima che possa andare a renderle omaggio sulla sua tomba anonima; l’onestà, che non è una cosa che si mangia, è stata gettata alle ortiche: meglio non toccarla che punge…l’anima. Idem per la lealtà, la verità e via di questo passo indietreggiando nei valori del nostro glorioso passato. Ora invece che siamo nel 21mo secolo, queste cose bisogna accantonarle lasciarsele alle spalle, per essere al “passo coi tempi”. Per quanto mi riguarda, al passo coi tempi, ci sto a modo mio. Come credo che la pensiate voialtri qui, che in un modo o nell’altro ne evidenziate la sconcezza di questi tempi, così detti “moderni”.
Meno male che ci siamo almeno noi qui a pensarla diversamente dalla massa globale. (Che bisticcio di parole, ma rende l’idea).

marnie

Nessie said...

Ciao Marnie! E bentornata. Che meditazioni profonde saltano fuori per me, tapina, che voleva fare un post satirico-gossiparo. Chi l'avrebbe detto!
Purtroppo l'etica si è disgiunta dalla politica. E , come dice Mytwocents, sembra quasi un morbo universale, un'epidemia o pandemia, che ciascuno acchiappa dall'acqua o dall'aria che respira. Buona domenica.

marnie said...

Buona Domenica anche a te Nessie e grazie per le tue considerazioni. Cancella però se puoi quella disdicevole parola "tapina" rivolta a te. Non puoi e non devi essere modesta fino a tal punto, se no mi fai sentire in colpa.
Frequentando il tuo blog e quindi apprendendo i tuoi pensieri, i tuoi ragionamenti, i tuoi approfodimenti elargiti generosamente, ho appreso da te. Perciò, la tapina-allieva sono e resto io.
Ciao.
Marnie