22 April 2008

Sorprese rosa a Primavera


Berlusconi ha annunciato che ci saranno "sorprese" nel team governativo da lui messo in piedi. Oggi il quotidiano Libero è uscito col titolo "Troppe donne" - da un'esagerazione all'altra. Segue il catenaccio "prima erano escluse da ogni carica, ora tutti le vogliono ai vertici...".
La mia idea riguardo il binomio donne e politica, l'ho già espressa tempi addietro. Se una donna è più brava e più competente di un uomo, sono favorevole al suo ingresso. Ma mettere lì delle quote-panda è contrario ai miei principi. Come contro i miei principi sono le logiche spartitorie ai ministeri, segretariati e sottosegretariati tanto per dare un contentino a questo o a quel raggruppamento partitico, in virtù (o disgrazia) di rappresentanti poco qualificati (siano essi maschi o femmine).
Spero che Berlusconi non si faccia irretire dalla zapaterizzazione grottesca a cui abbiamo assistito in questi giorni, come la nomina a Ministro della Difesa spagnola, Carme Chacon: una giovane donna dall'allure assai neosessantottina in dolce attesa, vestita senza nessun decoro istituzionale, in pantaloni e blusa bianca mentre mostra, sorridente, il suo pancione di 7 mesi, sullo sfondo di un plotone militare.

Mio Dio, che débacle per le forze armate iberiche sentirsi comandare da chi è l'emblema stesso della vulnerabilità e della fragilità fisica. Che farà la signora in Afghanistan con l'ostetrico-ginecologo appresso? La riservatezza è la conditio sine qua non per una serena gravidanza. Viceversa, l'ostentazione del pancione è voler realizzare l'utopico e velleitario "fate l'amore e non fate la guerra"! E ogni utopia finisce nell'incubo, come la storia ci ha già ampiamente insegnato. Sconfitta garantita di una nazione. Non più nazione. E del resto, è proprio quanto si vuole.

23 comments:

Anonymous said...

Si, la Chacon non so se fa piu' ridere o piu' piangere. La gravidanza e' sacra, il tempo della gravidanza va rispettato, il lavoro va messo da parte, i primi mesi richiedono ove possibile calma e stretto contatto madre-neonato.
Questa non fara'un giorno di maternita' e si portera' il pupo appresso, al ministero. Complimentoni,che GRANDI conquiste, eh?

Stella

Anonymous said...

Sono d'accordo con te, da maschietto dico no , alle "Riserve Indiane" per le donne, ma se sono più brave e meriti , vadano avanti senza preclusioni. Comunque al nostro Ministero della Difesa, la Meloni non c'è la vedrei male,ma non perchè donna,ma perchè penso che sia una giovane donna preparata. :-) Shadang

Nessie said...

Ecco l'hai detta, Stella. La gravidanza è sacra e i suo tempi vanno rispettati. Ho parlato della cretina Corinne Meier più sotto e del suo libro No kid. Quest'altra appartiene allo stesso novero. Figlio e carriera (di tipo maschile) secondo lei sarebbero compatibili. Ma che messaggio ricevono le forze armate da queste ministre sceme? E se al fronte afgano i maschi portassero i loro pupi che razza di azioni belliche potrebbero fare?

Nessie said...

Non so chi sia questa Meloni, Shadang. Proprio poco fa al TG2 c'è stato un bell'intervento di Lucetta Scaraffia sulla questione della Chacon. "E' una scelta la sua, che non rivendica la propria differenza (che c'è, e il pancione sta a dimostrarlo) né rivendica il valore della propria differenza".

Josh said...

che storia pazzesca! a me sembra ci sia un gran esaurimento in giro:)
ma certo, al fronte afghano anche noi uomini andremo con passeggino, ciuccio e biberon.

Nessie said...

Sì, roba da fulminati mentali, Josh. Venere e Marte devono rimanere suddivisi negli ambiti, sennò sprofondiamo nel KAOS.

gabbianourlante said...

beh pensa che ganzata avere un reparto speciale pronto ad intervenire PER CAMBIARE UN ASSORBENTE!... questo è il ridicolo di certe ridicola mentalità: fare finta che sia UGUALE.
avere una tale responsabilità nelle sue condizioni è peggio che sciocco. Pensare di sfruttare una cosa del genere come immagine è da fessi... come quella di farla scorrazzare in zona di guerra.
Immagino proprio che autorità possa avere sui militari... tra una miocentesi ed il corredino: speriamo non faccia riverniciare i carri armati con orsetti ed elefantini.
ma se questo è il livello decisionale della spagna, non li vedo così furbi. se ne accorgeranno.

ciao nessie

Lontana said...

Ma che cretinate le zapaterate!
Anche questa é un'altra delle sue stupidaggini populiste.
E son d'accordo anche io che non abbiamo bisogno di quote. Ma gliel'hanno detto a Berlusconi, che a destra ce ne freghiamo delle quote? Che riteniamo di farcela benissimo da sole?
Qualcuno glielo dica, per favoreeee!

Paolo said...

a me va bene tutto, tranne la prestigiacomo alla sanità vi prego.
ps: nessie, alla fine per il Senato ho messo la croce come te ;)

marshall said...

Nessie,
la vicenda straniera che racconti, ha del grottesco.
Condivido quanto scrivi a proposito dell'Italia e spero che Berlusconi sappia "imparare" dal tuo post.
Faglielo pervenire!

Nessie said...

Hai detto bene Gabbiano: far finta di essere UGUALI è diventanto il dogma che parte da sinistra ma attraversa (più o meno) tutti i partiti politici. Pensa che mi è capitato di vedere perfino i concorsi di bellezza per le handicappate disabili con le grucce. Non c'è più alcun limte alla demenza collettiva.

Nessie said...

Temo, cara Lontana, che la logica spartitoria sia quella che già conoasciamo bene: un tanto per uno per non avere delle seccature. Leggo le cronache da Arcore ed è iniziato il via vai del totoministri. La faccenda delle quote-rosa è una moda "de sinistra", e tutti la seguono senza spiegarsela.

Paolo, la Prestigiacomo alla Sanità sarebbe davvero una jattura con le sue posizioni livioturcheggianti pro-fecondazione assistita. Sul Senato, hai fatto bene. Ciao

marshall said...

Nessie,
ho cercato nei tuoi commenti sul mio blog, quanto mi chiedi, ma non ho trovato nulla. Ti do intanto una mia mail riservata.
marenzo28@libero.it

p.s.
è una mail che apro saltuariamente, e, come potrai notare, c'è quel 28 che per me è una ricorrenza...(forse)quasi come la tua.

Nessie said...

Marshall, Zapatero deve far dimenticare il terrorismo dell'Eta, (con cui non riesce ad arrivare a miti consigli), alla crisi economica che toccherà anche a loro, all'immigrazione ecc. e allora storna l'attenzione dei media con queste carnevalate da film di Almodovar (suo amico).
Questo post era in taglio alto sull'HP di TCQV. Tutto quello che posso fare è recapitarlo a Palmieri. Grazie per l'email. Allora vedi di aprirla. Ciao.

Lo PseudoSauro said...

Nell'eguaglianza universale anche destra e sinistra perdono di valore. E' una tendenza mondiale a cui possono sottrarsi solo un paio nazioni. Non si dica che questa roba viene dall'URSS, se no vado in bestia. Gli attori mondiali sono ormai solo due: ONU e USA. Quello che non viene dall'uno, viene dall'altro. E' l'ultima ideologia rimasta, lasciamola sfogare che poi torneremo al buon senso, anche se parecchio bruscamente. Purtroppo anche gli eserciti (con l'eccezione di pochissimi reparti) sono composti da individui femmina di sesso maschile. Sara' forse per uniformare il vertice con la base. :-(

Aldo said...

Come promesso, mi mordo la lingua! :)

Nessie said...

Ma noi dai Aldo, perchè frustrarsi e non esprimere il proprio pensiero sulla demografia anche se OT :-) ? Stavolta una mano te la offro io: sarebbe bene che delle deficienti simili i figli non li facessero proprio, vista la loro dissennatezza mentale. Cos'hanno da trasmettere? Ciao.

Sauro, non andarmi...in drago o in dino :-) . E comunque il pensiero egualitario era forte anche nell'URSS delle repubbliche socialiste sovietiche realizzate, come ben sai. Solo che ora è un attore fuori gioco e , sì, i veri attori mondiali che veicolano questa omologazione "di genere" (parola che aborro) sono quelli da te citati. Hai ricevuto i miei draghi- avatar e loghi? E il mio link dal Tubi? Fammi sapere...

Orpheus said...

Cara Nessie, ancora una volta non posso che essere d'accordo con te.
Le quota rosa, sono umilianti, perchè malgrado tutte le baggianate che si dicono in proposito, se una donna é in gamba, arriva ovunque, la lista é lunga.
Quanto alla Chacon, stasera a RAI tre l'hanno fatto vedere: ridicola.
Avrei voluto leggere la mente di quei ragazzoni sull'attenti di fronte a lei...non credo che abbiano apprezzato questa enensima zapatarata.
Ci poteva anche stare una donna, ma d'esperienza, di polso, carismatica.
La Chacon sembrava una "pecorella" in mezzo ai "lupi".
Ciao Mary

Nessie said...

Mahh...più che la Carmen Chacon pecorella in mezzo ai lupi, cara Mary, stavolta mi sento di quotare in pieno l'intervento del Sauro. E cioè che gli attuali eserciti (penso soprattutto a quello italiano) , per come li hanno ridotti, sono composti da "individui femmina di sesso maschile". E' una sorta di smantellamento che viene da lontano. Hanno iniziato con i servizi civili e via via sono andati sempre peggiorando. Ciao.

Anonymous said...

E sempre Lucetta Scaraffia oggi sul Corriere ricorda tutte le lotte combattute dalle donne perché almeno nei due ultimi mesi di gravidanza potessero essere esonerate dal lavoro pagate, per motivi di salute per sé e il nascituro.
In realtà (è sempre la Scaraffia che lo dice) questa è un'ostentazione eccessiva in sintonia con la linea-Zapatero che mira a sostituire il rapporto uomo-donna con l'indeterminatezza del "gender". Ciao Nessie
Demetra

Nessie said...

Esatt. Zapatero vuole fare l'unisex, il transgender, la gayezza con prole in adozione (detti genitori A, e genitori B) e pensa di lanciare l'amazzone che va in mezzo al plotone militare col pancione. Il che è ridicolo e ostentatorio. Roba per giornali gossipari che avranno da chiacchierarci su per un po' seminando altra confusione. Perché oltre la Scaraffia (con cui sono quasi sempre d'accordo) ci sono le sceme che fanno il controcanto. Tra le quali la deputata di AN Giulia Bongiorno. Ciao Demetra.

Lo PseudoSauro said...

Le donne (e che donne...) di guardia al Quirinale. I trans di guardia al Parlamento. Gli uomini superstiti a casa con l'amante (maschio). I ministri, "le ministre", i presidenti, le presidentesse, tutti con pancione e badante, rigorosamente straniero. E non e' nemmeno colpa del socialismo: Zapatero non fa altro che applicare le direttive ONU. Questo e' il futuro mondiale. Non basta un cambio di governo, ci vuole una rivoluzione.

nuovopatriota said...

Che buffonata!

+nuovopatriota+
[mai domi! il vero patriota è irriducibile!]