12 September 2018

Viktor Orban denuncia il ricatto della Ue




L'assemblea del parlamento Ue ha approvato la risoluzione della deputata verde Judith Sargentini, chiedendo di aprire per la prima volta la procedura  d'infrazione prevista dall'articolo 7 del Trattato in caso di violazione dei diritti fondamentali come democrazia, Stato di diritto e diritti umani contro l'Ungheria di Orban. Il testo è stato approvato con 448 voti a favore, 197 contrari e 48 astenuti.  Tra i voti a favore anche quelli del M5 stelle. Contrari, la Lega. Per attivare la procedura era necessaria una maggioranza dei due terzi dei voti espressi, oltre alla maggioranza assoluta dei deputati europei. E' la prima volta che l'Europa applica sanzioni contro uno dei suoi paesi membri. Ecco il testo completo dell'intervento di Orban al parlamento europeo. 

Signor Presidente, cari Deputati,

So che avete  già espresso il vostro giudizio, so che il rapporto sarà votato dalla maggioranza di voi, e so che la vostra opinione non verrà cambiata dal mio intervento. Eppure sono venuto qui prima di voi perché non siete solo sul punto di  giudicare un governo, ma un paese e un popolo. Giudicherete un'Ungheria che fa parte della famiglia dei popoli cristiani in Europa da 1000 anni. Un'Ungheria che con il suo lavoro e quando è stato necessario, con il suo sangue, ha preso parte alla scrittura della nostra formidabile storia europea. Un'Ungheria che si ribellò e prese le armi contro il più grande esercito del suo tempo, l'esercito sovietico, e subì un grande martirio per la libertà e la democrazia e quando fu necessario, aprì i suoi confini con i suoi compagni in disgrazia della Germania dell'Est.

L'Ungheria ha combattuto per la libertà e la democrazia. Sono qui e vedo che quelli che accusano l'Ungheria, sono quegli stessi che hanno ereditato la democrazia, che non hanno mai dovuto correre rischi personali in nome della libertà, ed è loro che oggi vogliono condannare, i  combattenti per la libertà ungherese, democratici e anti-comunisti.

Cari deputati,
Sono qui oggi e difendo la mia patria perché per gli ungheresi, la libertà e la democrazia, l'indipendenza e l'Europa sono questioni d'onore. Per questo vi dichiaro che la relazione prima di voi, sta aspettando l'onore dell'Ungheria e del popolo ungherese. Le decisioni concernenti l'Ungheria sono prese dagli ungheresi durante le elezioni parlamentari. Non  stabilirete nulla di meno che il popolo ungherese non sia degno di fiducia nel definire i propri interessi. Voi pensate di sapere meglio degli ungheresi ciò che è bene per loro.

Ecco perché devo dire che la relazione è irriguardosa verso gli ungheresi. Questo rapporto mostra due pesi e due misure, è un abuso di autorità, va oltre i limiti delle sfere di competenza e il suo metodo di adozione contravviene ai trattati.

Cari Deputati,
Per noi la democrazia e la libertà dell'Ungheria non sono questioni politiche, ma morali, e  siete in procinto, attraverso l'espressione della vostra maggioranza di incollare un'etichetta su un paese e su un popolo.

Assumerete una pesante responsabilità nel prendere, per la prima volta nella storia dell'Unione europea, la decisione di escludere un popolo europeo dal processo decisionale dell'Europa.

Voi  priverete l'Ungheria dal rappresentare i propri interessi nella famiglia europea a cui appartiene.Abbiamo e avremo dibattiti nel merito.
Abbiamo concezioni differenti sul carattere cristiano dell'Europa, il ruolo delle nazioni e delle culture nazionali.
Consideriamo il principio e la missione della famiglia in modo diverso e la nostra opposizione è frontale alla questione della migrazione.


Se desideriamo veramente l'unità nella nostra diversità, le differenze non possono servire da pretesto per stigmatizzare un paese ed escluderlo dalle decisioni congiunte.
Non ci abbasseremo mai per mettere a tacere quelli che non sono d'accordo con noi.

Signor Presidente,

Vogliono escludere un paese che ha anche fornito una risposta chiara alle elezioni europee. Nel 2009, il 56% e nel 2014, il 52% ha votato per noi.

Signore e signori,
Siamo il partito coronato  dal  maggior successo in questo Parlamento europeo. I nostri oppositori socialisti e liberali ovviamente non sono entusiasti del nostro successo, ma vendicarsi degli ungheresi perché non hanno votato a maggioranza per loro non è né rispettoso né europeo.
Inoltre, questo rapporto è stato scritto da persone che non sono al corrente di una serie di fatti  elementari. Come riconosce la relazione, è stato annullato l'invio di una delegazione in Ungheria, vale a dire che prenderanno una decisione senza un'indagine corretta dei fatti. Il rapporto contiene 37 errori reali e ogni membro ha ricevuto ieri un documento di 108 pagine.

Cari deputati, 

La nostra Unione è tenuta  insieme dal fatto che i nostri dibattiti sono regolati da regole, io stesso, a nome dell'Ungheria, ho concluso accordi e fatto compromessi con la Commissione, sulla legge sui media, sul sistema legale, e anche su alcuni punti della nostra costituzione.

Questo rapporto calpesta gli accordi presi anni prima. Ma se  si può fare una cosa del genere, allora perché stringere accordi con qualsiasi istituzione europea? Quello che state facendo è per l'Unione e il dialogo costruttivo, un duro colpo.
Ogni nazione e ogni stato membro ha il diritto di decidere come organizzare la propria vita nel proprio paese. Difendiamo i nostri confini e solo noi decideremo con chi vivremo. Abbiamo costruito una barriera e arrestato centinaia di migliaia di migranti. Abbiamo difeso l'Ungheria e abbiamo difeso l'Europa.

Oggi è il primo momento nella storia dell'Unione europea nel quale  una comunità condanna le proprie guardie di frontiera.

Signor Presidente,

Parliamo francamente. Vogliono condannare l'Ungheria perché gli ungheresi hanno deciso che la nostra patria non sarà un paese di immigrazione. Con rispetto, ma con la massima fermezza, rifiuto le minacce delle forze pro-immigrazione, il loro ricatto e  la diffamazione nei confronti dell'Ungheria e degli Ungheresi, tutti basati su menzogne.

Vi informo rispettosamente, quale che sia la  decisione  che prenderete, che l'Ungheria non cederà al ricatto, l'Ungheria difenderà i suoi confini, fermerà l'immigrazione clandestina e difenderà i suoi diritti, se necessario, anche contro di voi.

Noi ungheresi siamo pronti per le elezioni europee del prossimo anno, dove finalmente le persone saranno in grado di decidere il futuro dell'Europa e saranno in grado di riportare la democrazia nella politica europea.

Grazie per l'attenzione.

https://visegradpost.com/fr/2018/09/11/viktor-orban-denonce-le-chantage-de-lue-discours-complet

(Traduzione di Nessie).
Quando i carri armati provengono da Ovest

71 comments:

Alessandra said...


Intanto, il parlamento UE ha votato a favore dell’approvazione del famigerato articolo 7:
448 deputati a favore, 197 contro e 48 astenuti, per un totale di 693 votanti. Ora la parola passa al Consiglio europeo, cioè ai capi di Stato e di governo dell'Unione.
Come annunciato, i 5S hanno votato a favore.
Ha ragione Mara Bizzotto, capogruppo della Lega al Parlamento europeo, che ha dichiarato:
Il voto di oggi crea un precedente pericolosissimo. Dopo l'Ungheria di Orban e la Polonia di Kaczynski e Morawiecki, nei prossimi mesi la sinistra e la Ue metteranno nel mirino anche l'Italia, il nostro Governo e il nostro leader Matteo Salvini. Non so se gli amici 5 Stelle abbiano compreso questo rischio".

https://www.google.it/amp/s/amp.tgcom24.mediaset.it/articolo/859/3162859.html

E tanto per gradire, approvata anche la direttiva sul copyright.

Il via libera della plenaria di Strasburgo apre ora la strada ai negoziati con il Consiglio e la Commissione, per cercare un’intesa sulla versione definitiva della riforma. La votazione definitiva è prevista per gennaio 2019. Dopo l’approvazione del Parlamento Ue toccherà agli stati membri mettere in atto la direttiva.
https://www.google.it/amp/s/www.tpi.it/2018/09/12/direttiva-copyright-parlamento-ue/amp/

Nessie said...

Alessandra, oltre a essere un pericoloso precedente il voto serve a creare uno spartiacque fra i veri sovranisti e i quaquaraquà. Ogni riferimento ai 5 stelle non è affatto casuale.

Due cose sul voto pentagrullo. O sono degli sprovveduti, o sono in malafede.

Nausicaa said...

Oggi, una brutta giornata per la democrazia. Licenza di sanzioni a Orban e all'Ungheria che può essere esteso a tutto il gruppo di Visegrad e pure la mannaia sull'informazione libera e sulla controinformazione sul web con la legge sul copyright:

https://www.youtube.com/watch?v=qXEwTTMYYQ0

qui sopra Messora su Byoblu.

Chapeau per il bellissimo fiero e duro discorso di Orban!

Nessie said...

Grazie, sto già ascoltando Messora al riguardo messomi anche da Ale.

Su Orban credo che il suo sia solo un "Ci rivedremo a Filippi". Ovvero alle prossime elezioni europee dove questo schifo sparirà. DEVE SPARIRE!
Parlamento scaduto.

Cangrande said...

"Loro" hanno paura. È evidente.

E, come nel poker, bluffano, convinti di intimorire il nemico, alzando il livelli dello scontro.

GUAI a farsi intimorire.
È *QUESTO* il momento di non cedere e alzare la posta a muso duro.

Ma colpo su colpo e senza esitare.

Subito !

Ma, ripeto da arteriosclerotico, fino alla nausea, per denudare il re:

1) massoneria vietata per dipendenti pubblici/politici.

2) abolizione da subito a finanziamenti pubblici a stampa (a quelli che..."libero mercato è bello"... Ma vaffanculo !!!).

Se no, è tutto inutile.

Nessie said...

Sì, che loro abbiano paura mi pare evidente. Non sanno più cosa inventare per fermare le forze nazionali, identitarie e sovraniste. Però basta con gli slogan, sennò mi diventi arteriosclerotico per davvero :-)

Cangrande said...

Ah ah ! Hai ragione, scusami... Ormai è l'età ;-)

È che come Bernays e Le Bon insegnavano, gli slogan sono l'unico modo per convincere le masse e farsi seguire da esse

Con i ragionamenti articolati non si ottiene nulla. E magari, poi, ti trovi appeso, dalle stesse masse, come a piazzale Loreto.

Anonymous said...

O sono degli sprovveduti, o sono in malafede.
sono stati fondati da un gatekeeper, uno che si è vantato di prendere il disagio del popolo per sterilizzarlo politicamente.
Quindi, usando una immagine velica , sono strutturati per intercettare tutti i "venti" politici , ma soprattutto quelli " contrarii" , per portare "bordezzando " comunque la barca dove vogliono i "signori del mondo" soprattutto per quanto riguarda la liquidazione di ogni forma di associazionismo , identitarismo e comunitarismo .
E in particolare è loro compito vendere al popolo la transizione tra " globalizzazione" e " glebalizzazione" ( "decrescita felice" , "reddito di cittadinanza" .. )
ws

Nessie said...

Nell'intervento di Orban compare per ben tre volte la parola RICATTO.
Tant'è vero che l'ho messa pure nel titolo. Questi indegni sepolcri imbiancati assumono prove fasulle, per mettere sotto accusa un paese-membro. Come i tribunali speciali delle dittature d'antan.

Ws, Salvini in ogni caso tra due fuochi: Berlusconi da una parte e il contratto coi 5 stelle dall'altra. Si vede costretto a fare convergenze momentanee a seconda della convenienza politica contingente.

Nota: Ho attivato lo spamming per i centrosocialari che hanno iniziato a insultare e minacciare. Oggi vado alla Polizia Postale e far identificare l'IP.

Eleonora said...

Diego Fusaro, da Facebook ci fa sapere chi è la signora che ha preteso questo voto:

“Cortocircuiti del pensiero unico. Judith Sargentini, colei che con la sua relazione ha fatto imporre le sanzioni all'Ungheria di Orban, paladina Lgbt, è ufficialmente nella lista della Open Society di Soros. Quel Soros, speculatore finanziario che la neolingua definisce sempre "filantropo", che Orban ha cacciato dall'Ungheria. Ora è tutto chiaro. Altro che diritti e democrazia, la Sargentini e i fessi delle sanzioni agiscono - lo sappiano o meno - in nome degli interessi speculativo-finanziari di Soros e della classe dominante.”

Non c’è molto altro da aggiungere, mi pare.

Nessie said...

Ele, mandami il link di Fusaro, se puoi. E finché i link non si pagano e non sono coperti da "diritti d'autore" :-). Grazie.

Nessie said...

Trovato, grazie lo stesso!

https://www.silenziefalsita.it/2018/09/13/sanzioni-allungheria-diego-fusaro-un-nuovo-crimine-dellue/

Fusaro dovrebbe aggiungere però che tra i fessi sprovveduti che hanno votato per "i tecnocrati senza cuore e senza intelligenza di Bruxelles” ci sono anche i 5 stelle.
Ovviamente l'intelligente Farage dell'UKIP non si è associato.

Anonymous said...

Quindi al "benefattore" hanno offerto il modo di vendicarsi su un piatto d'argento.
Chissà come gode il bastardo! Ma ride bene chi ride ultimo.
Laura

Nessie said...

Sì, e se ti interessa finanzia anche i centri sociali con gli spinelloni e habitués delle canne. Oltre ad essere azionista della COOP.
Parola d'ordine: boicottare le Coop! e pure Carrefour (azionisti francesi). Correte a fare la spesa in altri supermercati alimentari.

Nessie said...

Sulla censura del web, camuffata da "protezione del copyright" leggere da Eleonora, Luca Donadel:

http://eleonoraemme.blogspot.com/2018/09/la-ue-e-internet.html

Eleonora said...

Ecco il link di Diego Fusaro https://www.facebook.com/fusaro.diego/posts/10217876245523740?__xts__[0]=68.ARAybRxJjTqkgdJ6wxO0Aq6PVZjgzKkUzI8mPvL1z0x0sFr6y7Vlfs3aL5yvbv4DYlHU0s14L-v0QpqnOqCylIYXoDhjhb3kmiOOoVrRR4y7jcoY_kwbvBSqqOzxApW6A5-rQ7fwdt4OtCrAtrbFpN_JXpSCNa7EZx38nenFm5WoVT74qKP1uA&__tn__=H-R

Nessie said...

L'avevo già trovato (mio commento 9,18 am). Comunque grazie lo stesso.

Nessie said...

A Tsipras (favorevole alle sanzioni, of course) hanno dato l'opportunità di potersi esprimere per un'ora, mentre Orban ha potuto esprimersi per un totale di 11 minutes in un dibattito che è durato 2 ore e 35 minuti. Un'altra truffa nella truffa!
La Lega ha votato compatta come un "sol uomo".

Altre notazioni importanti. Tra le defezioni inflitte a Orban, è da rilevare quella del cancelliere austriaco Sebastian Kurz, defezione la più sorprendente. Per quale ragione? Fedeltà al PPE o ordini di Berlino? Leggere qui:

https://visegradpost.com/fr/2018/09/12/rapport-sargentini-et-maintenant-consequences-et-analyse-des-votes/

Anonymous said...

Ecco come vorrebbero che fossero
le nostre strade i sinistri:

http://www.lastampa.it/2018/09/13/cronaca/torino-rivolta-contro-la-polizia-a-barriera-di-milano-gli-agenti-offesi-e-presi-a-botte-GrBuERCNPHzRk25c4xQeKO/pagina.html

Nessie said...

Sì anonimo lo sappiamo, ma la netiquette esige un nick o nome di fantasia.

Vanda S. said...

Non avrei potuto esprimere meglio la mia rabbia!
"2018: ODISSEA DISTOPICA IN EUROPA
Oggi la cloaca chiamata Parlamento Europeo, vero contenitore per criminali in giacca e cravatta, eccezioni a parte, ha votato in maggioranza a favore delle sanzioni al governo ungherese, in ottemperanza, così hanno sostenuto i vampiri, all'articolo 7 del Trattato di Lisbona, che prevede appunto sanzioni per gli Stati membri che violano i valori fondanti dell'UE. Se la vicenda non fosse tragica ci sarebbe da sganasciarsi dalle risate. L'Ungheria è accusata di violare i diritti umani in quanto non si è genuflessa al diktat di accogliere nel suo territorio mezza Africa. Naturalmente il Parlamento di Strasburgo interpreta il rispetto dei diritti umani nella solita maniera unidirezionale e selettiva: i diritti umani sono quelli delle minoranze, dei richiedenti asilo e dei clandestini che entrano illegalmente in Europa. Credevate veramente che nel Trattato siano inclusi i diritti dei popoli autoctoni? Ebbene, se mai ci fosse stata bisogno di una conferma, questa è quella definitiva. Sì, perché i diritti umani degli europei, specialmente degli italiani, dei greci e degli ungheresi, sotto il mirino della Gestapo di Bruxelles, valgono meno di zero. Una famiglia greca ha perso la casa a causa della crisi ed i suoi membri sono finiti a dormire per strada, bambini compresi? Non è affar che riguarda i filnatropi di Strasburgo e di Bruxelles. Un italiano ha perso il lavoro? Si deve rimboccare le maniche andando, per esempio, a raccogliere i pomodori a 3 euro l'ora. Ah no, mannaggia, ci sono già gli schiavi africani che li raccolgono nelle piantagioni. E gli aiuti degli enti locali? Spiacenti, sono tutti concentrati nel finanziare l'accoglienza delle risorse africane. Pazienza, gli italiani in difficoltà moriranno di stenti. Non è colpa di nessuno se sono nati in Italia. Cronache di follia quotidiana. Dai palazzi alti di Bruxelles gli eurocrati millantano valori di solidarietà, di rispetto della vita, di uguaglianza di opportunità per tutti, ma quando tali valori sono calpestati ogni giorno preferiscono voltarsi dall'altra parte. Ai mercanti dell'Eurocrazia interessa solo fare affari, garantire il traffico dei clandestini per ingrassare le mafie, minare alla base le identità dei popoli, far implodere le economie locali per avvantaggiare l'economia mondialista del grande capitale. In questo contesto orrorifico i cittadini europei possono pure estinguersi, poiché al capitale mondialista interessa solo spremere come limoni individui senza identità, larve apolidi omologate ricattabili a vita.
L'immigrazione, per i duri di cervice che ancora si ostinano a vagheggiare un'Europa dei diritti umani, è uno dei piedi di porco della globalizzazione, il cui vero scopo è l'anomia, cioè l'assenza di leggi condivise e valide per tutti atte a riequilibrare le diseguaglianze, il caos, il disordine spacciato per ordine. (continua)

Vanda S. said...

(seguito) Mi vergogno di far parte di una Confederazione di Stati che sacrifica i popoli che ne fanno parte al Moloch del capitale mondialista, che sbandiera i diritti umani come carta igienica per ripulirsi la coscienza sporca, ben sapendo che il fine è sempre lo stesso da centinaia di anni: disumanizzare l'umanità, ridurla allo stato larvale per essere poi passata nel tritacarne del mondialismo. In questa logica distopica la difesa dell'immigrato, del presunto rifugiato, delle minoranze etniche, è solo un fuoco di paglia per i babbei delle sinistre europee, e arma bianca delle oligarchie che mirano a sostituire i popoli europei - diventati ormai troppo consapevoli dei loro diritti sociali e non disposti a rinunciarci - con individui di cultura tribale che quei diritti sono abituati a calpestare nei paesi d'origine. Perché, come scrisse in un documento del 1975 la Commission Trilateral, uno dei gotha mondialisti più deviati, il problema numero uno nel mondo è "l'eccesso di democrazia". Allora, per ripristinare un po' di insano disordine, per l'élite mondialista è bene rimuovere al più presto l'eccesso di democrazia. In che modo è sotto gli occhi di tutti, tranne che degli allucinati vittime della propaganda distopica dell'euromondialismo.
Scriveva Platone 2400 anni fa nel VIII libro de La Repubblica:
"Ecco, secondo me, come nascono le dittature. Esse hanno due madri. Una è l’oligarchia quando degenera, per le sue lotte interne, in satrapia. L’altra è la democrazia quando, per sete di libertà e per l’inettitudine dei suoi capi, precipita nella corruzione e nella paralisi.
Allora la gente si separa da coloro cui fa la colpa di averla condotta a tale disastro e si prepara a rinnegarla prima coi sarcasmi, poi con la violenza che della dittatura è pronuba e levatrice. Così la democrazia muore: per abuso di se stessa. E prima che nel sangue, nel ridicolo".
Oggi la democrazia europea, ridotta a regime distopico, e dispotico, muore nel ridicolo. Quando morirà nel sangue, forse, non sarò più qui a scrivere."

Vanda S. said...

Perdonami, Nessie, ma la firma dell'autrice non l'ho inserita: e' di Federica Francesconi.

Nessie said...

Vedo che google ignora l'articolo e pure l'autrice. Ho cercato notizie sul suo profilo ma non le ho trovate. Anche i motori di ricerca cominciano a essere "orientati". La pubblicità però non la dimenticano mai.

Anonymous said...

Scusi signorina, sono Mario da
Bergamo (post 1.02 PM).

Nessie said...

Ottimo, grazie. Avevo già visto la tua firma in altri commenti.

Anonymous said...

Ciao, Google la ignorerà ma Bing, a quanto pare, no:
https://federicafrancesconi.blogspot.com
https://www.altreinfo.org/riflessioni/13039/sulla-natura-mostruosa-del-potere-e-sulle-sue-subdole-dinamiche-federica-francesconi/
Laura

Aldo said...

Nessie: "Correte a fare la spesa in altri supermercati alimentari."

La "spesa", per non saper nè leggere nè scrivere, per almeno sei mesi l'anno la faccio all'80% direttamente nell'orto sotto casa - il mio, che coltivo da me, e che oltre a essere a "chilometro zero" è pure a "costo prossimo allo zero" (manco l'acqua pago, che c'ho il pozzo). Non ho le fragole a novembre e non vedo una banana in tutto l'anno ma... chissene! Fin dove possibile, sono idealmente MOLTO orientato all'autarchia.

Piccole cose. Forse.

Anonymous said...

Abbandonate Google,usate DuckDuckGo oppure Yandex.

Ex Visitor

Nessie said...

Aldo, è ancora meglio, potendo. Hai anche un frantoio per frangere le olive e ricavare olio extravergine?

Nessie said...

Laura, possiamo sempre accedere ad altri motori di ricerca, come suggerito. Oggi su Google per parecchio tempo non riuscivo ad accedere a voxnews.

Anonymous said...

Come avevo già detto, io uso DuckDuckGo (navigazione anonima su Firefox) o Bing.
Oppure,a volte, apro Tor Browser che usa di default DuckDuckGo.
Laura

Jacopo Foscari said...

Il PD esulta per le sanzioni a Orban. Niente, cambiano nome ma il pallino dell'Ungheria proprio non riescono a toglierselo, è una fissazione

Nessie said...

Se ti interessa oggi sono stata visitata da un troll centrosocialaro che augurava la galera a Salvini, ci augura la galera a tutti noi, più auspica di vedere questo paese sommerso di immigrati, in specie il Sud (così impara la civiltà e come si vota). Sono grandi patrioti come vedi! Ci vogliono schiavi e nel perenne degrado. Ho già informato un mio amico poliziotto della Polposta e mi ha garantito che lo terrà d'occhio. Terrò da parte le sue perle.

IL PD è sempre dalla parte sbagliata della storia: era pro URSS quand'era una potenza nemica. Oggi è contro Putin e contro Orban. Sono dei poveri mentecatti sempre in (s)vendita che sognano di mettere in liquidazione questo Paese.

Nessie said...

Intanto il mitico Farage contro la Ue e in difesa di Orban:

https://www.youtube.com/watch?v=IX-_ymiEEaM

I grillini non sono degni di nemmeno di spazzargli le scarpe.

Aldo said...

Olive? Dalle mie parti? No, non è zona. Ora è il momento di sbrigare gli ultimissimi frutti dell'orto estivo e di seguire da vicino il crescere di quelli autunnali e (in prospettiva) della primissima primavera. D'inverno è quasi impossibile "far da sè", a meno di lasciare il lavoro, avere più terra di quella che ho e dedicarsi solo ad essa. Lo so, sarebbe da fare, ma per una sterzata tanto estrema ci vuole ben più fegato di quello che ho.

Comunque sia, con quel che risparmio nell'estate potrei spendere qualche soldino per quella donazione della quale ti parlavo qualche giorno fa. Ma chi potrebbe organizzare un po' di cose utili in quel senso pare non ne abbia proprio intenzione...

Nessie said...

C'è un'indagine in corso e qualsiasi cifra verrebbe subito sbranata dalla Finanza, per questo non possono prendere iniziative in questo senso. Ora poi c'è pure una rogatoria per il Lussemburgo. Ma lo prenderanno in quel posto, perché non troveranno un bel niente.

Che ne pensi del discorso di Orban? Io dico che alle prossime europee prenderà percentuali stellari dal suo popolo.

Alessandra said...

Com’è “umano”, lui (il centrosocialaro e i suoi maestri di vita piddioti)!
Il discorso di Orban è inappuntabile: gli hanno concesso solo 11 minuti, ma è riuscito comunque, con la sua incisività ed eloquenza, senza giri di parole né mezzi termini, a dimostrare la validità del suo messaggio.
Ma quelli, si sa, hanno i paraocchi e un solo fine da perseguire no matter what.

L’importante è che lo recepiscano gli elettori.
Altro che nemico dell’Italia, lui sta indicando la strada per la salvezza della civiltà europea.

I 5S bene sul copyright, ma sull'articolo 7 hanno toppato alla grande.

Nessie said...

Già, umani troppo umani! Un'ora per Tsipras per spiegare com'è riuscito a rovinare ulteriormente i greci se solo osiamo intraprendere la sua strada.
Tutti i Pirla (come anche Vespa) sottolineano che Orban non si piglia nemmeno un immigrato e perciò è nemico dell'attuale governo. Ma mica si degnano di capire che lui sta indicando la via che va perseguita.

All'obiezione di Salvini sul fatto che va invece stigmatizzato Macron il quale fa l'immigrazionista a corrente alternata (cioè solo quando conviene a lui), per poi rispedirceli qui, Vespa ha risposto: "se M. cede sull'immigrazione lo mandano a casa".

Già...Ma lui dove abita? In Francia? E di chi fa il supporter? Di Macron? Ahhh, Giornalisti vil razza dannnata!

Lui poverino, lo mandano a casa, mentre noi invece non ci possiamo rifiutare di accogliere i suoi "rifiutati" a costo di disattendere l'elettorato.

Aldo said...

Nessie: "Che ne pensi del discorso di Orban?"

Che ha detto cose che reputo condivisibili nei contenuti, ma che avrebbe potuto essere ancor più incisivo nelle forme. Comunque anche così ha fatto la sua figura, ai miei occhi.

Poco incisivi nelle forme anche le repliche alle arroganti affermazioni di Moscovici. Non sarebbe stato male puntualizzare che piuttosto che pensare ai piccoli Mussolini italiani dovrebbe guardare attentamente nello specchio per vedere se riesce a scorgerci qualche Napoleone fallito.

Nessie said...

Ah! Ah! Buona questa! :-). Ma bisogna averle bell'e pronte.
Il problema di questi apolidi che non hanno patria è che vorrebbero toglierla anche agli altri. Magari fosse francese-francese! Almeno sarebbe un foutu chauviniste.

https://it.wikipedia.org/wiki/Pierre_Moscovici

Le élites "sradicanti", le chiama Fusaro.

Anonymous said...

Buongiorno,
Leggo ora dell'Eunavfor, mandata a presidiare (?) i confini, un'altra invasione.
Ma l'Eurogendfor, è già in mezzo a noi sotto mentite spoglie? Del resto, è stata costituita proprio in Italia...
Laura

Anonymous said...

Ho finito di leggere l'articolo, non sembra un'dea malvagia, visto che "dovrebbero" rispettare l'ordinamento dello Stato ospitante.
Mi chiedo dov'è il trucco, o è così macroscopico che non lo vedo.
http://www.ilgiornale.it/news/politica/lue-militarizza-confini-10mila-guardie-armate-poteri-1575542.html
Laura

Anonymous said...

O forse cercano di darsi una ripulita in vista delle europee?
Laura

Anonymous said...

Comunque sia, vengono sempre a casa nostra senza essere invitati.
Laura

Nessie said...

REGOLA N.1-

La "cura" proveniente dalla UE, è sempre da guardare con grande Sospetto. Ormai siamo troppo scafati per credere che nel Veleno possa esserci dentro l'antidoto. Di più non aggiungo.

oblivious said...

Perché Orban non è italiano? Invidio molto gli ungheresi. Molto

Nessie said...

Anch'io, ma abbiamo storie e tradizioni diverse, purtroppo. Sfidare i carri armati sovietici a prezzo di sangue, li ha resi molto molto resistenti.

Nessie said...

Salvini ricostruisce in un post sui social la vicenda di Vienna. “Il ministro del Lussemburgo ha dichiarato stamattina che in Europa “abbiamo bisogno di immigrati perché stiamo invecchiando”. Gli ho risposto che io invece lavoro perché i ragazzi italiani (ed Europei) tornino a mettere al mondo dei figli perché non voglio nuovi schiavi. Guardate la sua reazione, non l’ha presa bene.?? Ha iniziato a insultare”. A d un certo punto il ministro lussemburghese ha dato sulla voce interrompendo e si è lasciato scappare anche un “merde alors”

http://www.imolaoggi.it/2018/09/14/migranti-ministro-del-lussemburgo-contro-salvini-merde-alors/

Il Pd si sarà schierato certamente dalla parte della "merde" lussemburghese.

Anonymous said...

Quando si arriva agli insulti è perché non ci sono argomentazioni valide e sensate.
Quel tipo poi, sembra il fratello di Juncker, magari frequentano la stessa osteria.
Laura

Nessie said...

E' probabile che segua le usanze del suo connazionale Juncker (intere pinte di cognac). Spero eviti di inciampare quando salirà le scalinate o le scenderà. Più che di immigrati italiani il Lussemburgo è noto per essere quel posticino mafioso off shore dove tutti i malintenzionati creano società fasulle a scatole cinesi per evadere le tasse.

Cambronne al ministro dalla mala parola.

Alessandra said...

Mi è saltata subito all’occhio e all’orecchio l’assonanza tra il cognome di questo gran signore, Asselborn, e il termine inglese asshole.

http://context.reverso.net/traduzione/inglese-italiano/asshole

Mettiamoci poi che born significa “nato” ed ecco il ritratto! :-)

Eloisa said...

Bravo anche Fusaro a schierarsi con Orban sull'ennesimo crimine dell'Unione sovietica Ue. Ma forse, dal suo pulpito, qualche paroletta in più per svegliare i 5 stelle poteva usarla. Di che cosa è colpevole Orban? Di aver cacciato Soros, la finanza e di aver messo alla porta il FMI:

https://www.youtube.com/watch?v=6bGNUnCkb8Y

Nessie said...

Giusto Ale! :-). E se vogliamo costruirci sopra una canzone eccoti bell'e pronta la parodia:

BORN TO BE AN A--A-A-A-ASSSS!

su questa falsariga:

https://www.youtube.com/watch?v=egMWlD3fLJ8

Nessie said...

Grazie Eloisa, ascoltato Fusaro e ovviamente sono d'accordo. Anche secondo me, avrebbe potuto (magari indirettamente) dare qualche sana stoccata di risveglio ai 5 stelle. Rendersi complici di un simile obbrobrio per poi dichiararsi sovranisti, non esiste proprio.

Anonymous said...

Ot da Lampedusa :in questo momento altro grosso sbarco dopo quello di ieri. Barchini trainati dalla guardia costiera e e guardia medica intasata. Maria Luisa

Nessie said...

Dopo le navi e motonavi, usano la strategia dei barchini mordi e fuggi. L'ha ammesso anche Salvini da Vespa. Questo è un bel regalone di Malta che ce li dirotta qua, per non averli sul groppone. Li abbiamo tutti addosso come zecche e tenteranno sempre nuove provocazioni.

Ma non potevi andare in un'altra isola a far vacanza? ;-)

Anonymous said...

In paese non si vede nulla, me ne sono accorta poichè mio figlio è qui da maggio e dorme in barca, ieri sera ero al porto ed ho visto.Pare che i barchini non abbiano il gps ed i motori non sono tanto potenti: sono portati da navi madre?ho visto il deposito dei barchini sequestrati, sono tanti.
Maria Luisa
PS

e' una storia lunga il motivo per cui sono a Lampedusa, andrei OT ^____^

Nessie said...

Qui tutto sulle furbate degli scafisti e pure su quelle dei maltesi. Salvini sta studiando il modo per rimpatriarli velocemente sui voli charter:


http://www.ilgiornale.it/news/politica/migranti-piano-dei-trafficanti-aggirare-salvini-grazie-malta-1575892.html

Aldo said...

Nessie (citando quella roba belga): "merde alors"

Fino a "merde" ci arrivo, ma "alors" non so cosa significhi. Un altro aspirante Napoleone? A quanto pare da quelle parti abbondano... Fino a non molto tempo fa riservavano loro una stanza imbottita in qualche "albergo" dedicato, poi si è deciso che doveva andare altrimenti e son stati messi in circolazione. Che è, ora hanno assunto ruoli dirigenziali in massa?

Aldo said...

Se consideri quanto ci costa ogni giornata della loro permanenza, per costosi che siano i charter sono sempre un affare. Da noleggiare... al volo!

Che poi non ho capito per quale ragione non si possono usare delle navi, che portano più persone e costano senz'altro meno: tutti nel locale di carico di un singolo traghetto (immagina quanti ce ne stanno) con guardie apposite a controllare dall'alto per frenare gli eventuali disordini (che comunque finirebbero a vuoto, vista la struttura dei locali), ad esempio con dei narcotici. Ricordo d'essere stato nel locale di carico di un traghetto FS nel 2004: ingoiò in quattro e quattr'otto un intero treno e una quantità di auto e autotreni. Non stiamo parlando di sgabuzzini. Inoltre, sono interamente in metallo e da lì si esce solo passando per ascensori o anguste scalinate, il che non è un particolare irrilevante.

Nessie said...

Una volta c'era il Benelux. Ora ciascuno batte bandiera propria e sarebbe un lussemburghese (e non belga) come il beone Juncker di cui puoi trovare video a profusione delle sue sbornie colossali.
"Merde alors" è un intercalare che sta per "be'...allora merda". E' un po' come dire: "butto tutto in merda".

Tutti posizionati negli aurei scranni della Ue con stipendi da Mille e Una notte, senza essere stati eletti, alla faccia della democrazia. La "merde" anzi per dirla fine, Cambronne, ha un lungo curriculum vitae dal 2004 che puoi leggere qui:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ecco-chi-asselborn-ministro-lussemburgo-che-ha-attaccato-1576029.html

Nessie said...

Poi c'è quest'altra "merde" sempre lussemburghese che è il presidente della Commissione Europea, nonché sbevazzone incallito:

https://www.youtube.com/watch?v=XPgiI46FCDU

Guarda bene il video. Non ti pare una buona ragione per liberarci da queste ehmmm..."merdacce"?

Aldo said...

Possiamo atteggiarci a specchio e rimbalzar loro il noto "vomitevoli" o c'è il diritto d'autore?

Nessie said...

Penso che Salvini sia un pragmatico che fa bene i conti. Se li rimpatria sui voli LOW COST si vede che, a conti fatti, costano meno delle navi.
Poi così può rimpatriare piccoli drappelli. Te lo immagini se facesse fare un viaggio con un bel po' di africani stipati sulle navi alla volta dell'Africa?
Ecco pronta l'accusa di muovo "negriero" che "deporta".

Nessie said...

il loro il noto "vomitevoli" o c'è il diritto d'autore?

L'Effetto specchio è già iniziato, ma i "vomitevoli" non se ne sono ancora accorti e pensano di poterci pisciare in testa per il resto dei loro giorni.

Anonymous said...

http://www.lintellettualedissidente.it/letteratura-2/le-strade-di-ceronetti-portano-ovunque-e-da-nessuna-parte/

XY

Nessie said...

Fortissimo Ceronetti, grazie! Ecco altre perle:

L' Eros omosessuale era specialmente passione carceraria, di luoghi e società di reclusione. Ma abbiamo fatto dell' universo un luogo di reclusione» (Pensieri del tè, 1987)

AFRICA PUTTANA , «L' umanità che incontro nella stazioni mi fa orrore. Puttane a mucchi di tutte le Afriche si spostano come navette, magrebini con facce guaste e inespressive. Il miserabile governo che abbiamo apre larghe tutte le porte all' immigrazione di ogni colore e la perdita di patria si fa più tetra, più disperata. Arrivano da ogni parte e non portano soltanto fame e malattia ma dissolvimento. Questa pacifica invasione è di fatto un acido dissolvente» (Per le strade della Vergine, 2016).


SEMPRE A DESTRA ,«Che cos' altro si può essere in un paese come questo se non disperatamente conservatori?»

AI MIEI FUNERALI Disposizione da prendere: «Non voglio donne in calzoni ai miei funerali. Cacciatele via. Almeno in questa pur insignificante occasione, ma per amore, siano insottanate come le ho sognate

Anonymous said...

Buongiorno,
Leggo oggi questo commento, non so se sia vero come dicono, ma trattandosi del Canada sono propensa a crederci. E' un po' lungo, ma ne vale la pena.
Lascio comunque alla tua discrezione il pubblicarlo o meno:
Una canadese pacifista ha scritto una lettera al suo governo lamentandosi dei maltrattamenti che si danno ai prigionieri terroristi in Afghanistan, La risposta del ministro: Gentile cittadina, Grazie per la sua lettera nella quale esprime la preoccupazione per il trattamento dato ai prigionieri terroristi talebani di Al Qaeda in mano alle Forze Armate Canadesi. Rispetto alle lamentele che riceviamo da cittadini impegnati come lei abbiamo creato un nuovo Programma di Pacifismo ed Integrazione per i terroristi. In accordo con questo programma abbiamo deciso di selezionare un terrorista e collocarlo sotto la tutela della sua famiglia. Il prossimo lunedì lei ospiterà a casa sua il terrorista Ali Mohamed Ben Mahamud. Lei potrà chiamarlo Ame, spero possiate trattarlo amabilmente come esige lei nella sua lettera di protesta. Probabilmente avrà bisogno di contattare degli aiutanti per svolgere questa missione.
Ogni settimana questo Dipartimento effettuerà visite di ispezione per verificare che vengano rispettati i principi che lei esige nella sua lettera. Devo avvertirla che Ame è uno psicopatico estremamente violento, ma confidiamo che con la sensibilità che lei manifesta nella sua lettera riuscirà a superare questo inconveniente. Insistiamo nel dire che il suo ospite è particolarmente efficiente nel combattimento corpo a corpo ed è in grado di uccidere con una matita o un tagliaunghie. Inoltre, Ame è esperto nel fabbricare congegni esplosivi con utensili casalinghi, quindi consigliamo di tenere al riparo questi oggetti, a meno che lei non pensi di poter urtare la sensibilità di Ame. Il terrorista non vorrà relazionarsi né con lei né con le sue figlie, se non sessualmente, perché considera le donne come oggetti e si sono osservate tendenze violente verso le donne che non rispettano la vestizione islamica.
Sono certo che a lei non disturberà indossare permanentemente il burqa per non urtare la sensibilità, il rispetto per la cultura ed il credo di cui lei manifesta grande rispetto nella sua lettera. Grazie ancora per la sua preoccupazione, siamo riconoscenti a persone come lei ed informeremo i nostri concittadini della sua collaborazione. Buona fortuna e che Dio la benedica. Gordon O'Connor Ministro della difesa Per quanto incredibile questa lettera è totalmente vera ed è stata pubblicata nei giornali canadesi Della signora pacifista non si è saputo più nulla.
Quando si dice tra il dire e il fare...
Laura

Anonymous said...

Perché non lo fa anche Salvini con i vari boldrini, saviano, toscani, strada, vauro, lerner eccetera eccetera?
Laura

Nessie said...

Boh! sembra quasi una barzelletta. Forse la cura potrebbe funzionare. Comunque è già qualche giorno che ho cambiato topic e l'argomento del post nuovo è il voltafaccia dei 5 stelle.