06 November 2015

In morte di un rigattiere vicentino



Un giorno gli storici racconteranno di questo terribile e angoscioso periodo storico nel quale gli Italiani perbene muoiono assassinati da bande delinquenziali provenienti da est pronti a venire in tournée da noi per far bottino e tornarsene impuniti a casa propria in paesi definiti "comunitari". Racconteranno che quando questi italiani perbene non muoiono ammazzati, vengono uccisi da una malagiustizia nemica che li tratta da criminali. E' successo a Ermes Mattielli, un poveretto che aveva un deposito di rigattiere a Sant'Orso nel vicentino che, stufo di essere di continuo derubato, ha imbracciato il fucile e ha ucciso due nomadi colti in flagranza di furto. L'uomo viveva in un posto isolato, ed era disabile: aveva una gamba con protesi di legno e campava del suo lavoro e dei 125 miserabili euro che gli conferiva il cosiddetto "stato". I rom (non si può dire zingari anche se loro ci chiamano razzisticamente "gagé", cioè fessi) sempre in cerca di refurtiva, sono etnia protetta: protetta dall'ONU che ne richiede la sedentarizzazione e "integrazione" a nostre spese, protetta dalla Ue, protetta dalla Caritas, protetta dalle comunità ebraiche che li considerano "loro fratelli di sventura", protetti dalle sinistre che trovano la loro raison d'etre nell'occuparsi più di masse allogene e del loro improbabile "inserimento" che degli interessi dei cittadini autoctoni. Protetti, coccolati e "rimborsati" delle loro malefatte. 


Ermes era povero Cristo condannato a reggere sulle sue spalle una storiaccia più grande di lui. Il tribunale prima del malore lo ha condannato anche a risarcire i due nomadi con una provvisionale di 135 mila euro. Più 5 anni di galera da scontare. Dove li pigliava e come se li procurava tutti quei soldi,  quel poveraccio che aveva anche una disabilità grave? E' evidente che la Malattia (l'infarto che lo ha colto) e la Morte sono stati il suo unico irreversibile rifugio. Mors omnia solvit. 
I giornali perbenisti ed ipocriti dei media mainstream gettano la colpa sullo stress da esposizione mediatica a cui è stato sottoposto 'sto por Cristo. Certamente ci sarà stata anche quella, ma si guardano bene dallo scrivere la verità nuda e cruda: che sentirsi additare come delinquente quando sei parte lesa, crea un effetto di disperante solitudine. Che sapere che fior di criminali vengono pure premiati con una sentenza che grida vendetta al cospetto di Dio e dell'Umanità, ti fa sentire a dir poco disintegrato. Oggi si sono svolti i funerali. E corre notizia che quando qualche consiglio comunale ha chiesto il famoso minuto di silenzio, il Pd e il Sel sono usciti fuori dall'aula. Questo è fiancheggiamento coi banditi del quale questi signori dovranno rendere conto.
Ermes, una preghiera e tanta rabbia, dice Salvini che stava organizzando una colletta  per pagare le sue spese legali.  Ma qui è ora di reagire.
La ripetitività quasi ossessiva con la quale questo blog è costretto a dare conto di questo tipo di crimini divenuti sempre più frequenti e ravvicinati, ci fa capire la gravità di un'atroce guerra alla quale veniamo  quotidianamente sottoposti.  Questa guerra chiamasi globalizzazione, la quale richiede sempre più vittime, morti su morti ed ha un prezzo elevatissimo: il sovvertimento della nostra civiltà e dei nostri valori.  

Un giorno, se ci saranno ancora storici onesti, sveleranno queste amare verità in tutta la loro terribilità. Ma ora è tempo non solo di piangere (confesso di aver pianto alla  lettura di questa triste  notizia), ma di ribellarsi. 

62 comments:

Faithful said...

E non hai neanche detto tutto cara Nessie,il peggio deve ancora venire

http://voxnews.info/2015/11/07/la-casa-di-ermes-mattielli-andra-ai-2-ladri-rom/

Anonymous said...

"Un giorno, se ci saranno ancora storici onesti, sveleranno queste amare verità in tutta la loro terribilità".
Gli Storici scrivono, dopo diverso tempo, la Storia passata...Per la buona maggioranza la falsificano a favore dei nuovi venuti(e di chi,sopra loro, li fa ballare con la solita loro musica).Spesso per capire come andarono i fatti,la Storia la devi leggere al contrario.
Invece ,più infami.sono alcuni cronisti(sopratutto di giornali e TV),perché,molti di loro, spesso (per dovere di scuderia)falsano l'evidenza dei fatti quotidiani....che però ben conosciamo...e ci verrebbe tanto,allora,come riflesso condizionato... di tirare lo sciacquone.
Mi vien da ridere ,che c'è chi pensa,che uno trovandosi in pericolo,e conoscendo la tragica realtà Italiana,deve prima riflettere se davanti ha un criminale gentiluomo,che magari lo massacra solo di botte...oppure è una bestia arrabbiata appartenente alla razza umana...che lo ammazzerà pure.
E' di ieri la notizia delle due anziane picchiate a sangue per 300 euro...non essendo un leguleio,mi chiedo..se uno per sventare il "massacro"...dal balcone di fronte con buona mira azzoppava i delinquenti...poi avrebbe dovuto risarcire i danni ai poveri delinquenti...costretti a zoppicare?????
Quante braccia tolte alla terra per raccogliere zucchine(ne abbasseremmo il prezzo)..e invece,li troviamo a Pontificare,in luogo condizionato,con buon stipendio e futura lauta pensione, su ciò che è bene e ciò che è male...in funzione dei tempi .
Per pura curiosità ho clickato su Google..."due anziane malmenate per rapina" a Ferrara...e con somma sorpresa ho trovato una decina di casi analoghi negli "ultimissimi" tempi dovunque nel nostro Far West...a Veroli,Palermo.Porto Maurizio,Reggio di Calabria,Milano...etcetc.etc.
E'vero ormai "siamo" nel Far West(o quasi)...ed è i inutile che alcuni benpagati perbenisti...incollati alle sedie di comando,scongiurino il Popolo di evitare di crearlo,magari, con la giusta difesa.... Questo Far West all'italiana,"c'è"(e non per colpa degli Italiani dabbene)... ma è atipico.
Ricordate ,quei bei films di Leone..di Cow Boys,con musiche di Morricone...Films "allora ritenuti educativi"...perché il "cattivo non la faceva "mai" franca...e doveva sperare che non ci fossero alberi nell'area.
A me i films di Leone/Morricone piacevano..e non ricordo critiche scamuffe,di nessuno, che tali films potessero essere incentivi alla violenza....Anzi li trovavamo,tutti, educativi e utili avvertimenti per i violenti.....
Allora era il "cattivo"che faceva "sempre" una brutta fine...non come oggi che troppo spesso soni i "BUONI"a farla.
A Roma diremmo..."Er mondo s'è arivortato"
Saluti Mar

Huxley said...

Storia esemplare dello stato attuale della cosidetta repubblica italiana (in minuscolo), nessun commento, posto solo un video intervista del povero Ermes.. RIP

http://www.ilgiornaledivicenza.it/home/video/i-nostri-video/ermes-mattielli-intervista-dopo-la-condanna-video-ciscato-1.3467320

Nessie said...

Faithful, tu sei un fedele lettore. Ma io sono arcistufa di scrivere da anni kilometrate di post su questi stessi argomenti senza che a buona parte dei cittadini salti per la mente di capire che questa è una "guerra" e che in guerra si risponde con atti di guerra.
Che i vicentini mettano una muta di rottweiler inferociti dentro la casa di Ermes, e guai a chi si avvicina per rivendicarne il possesso per i ladri, a nome di uno stato LADRO E INFAME.

Nessie said...

Mar, scusa ma "Far west" è un'espressione molto piddiota che non mi piace affatto. Nel Far West avevano un albero degli impiccati per chi violava la legge. Qua invece i criminali la fanno sempre franca perché come ho già detto, più che "far west", la globalizzazione è un sovvertimento cosmico. Una guerra che veicola bande armate, immigrati clandestini, merci tarocche, frodi e truffe con il corollario finale di un' ingiustizia infame da parte della Magistratura, che è il braccio armato di questo disastro mondialista.

Quante volte lo devo spiegare che le procure rispondono a Transparency International, che è una sorta di ghigliottina giustizialista globale che serve a far saltare costituzione, codici penale e civile di uno stato di diritto? Il pesce puzza dalla testa e per far saltare gli stati, si devono sovvertire le leggi di quello stesso stato. Distribuire il "bottino" ai ladri (la casa di Ermes) significa tutto ciò.

Nessie said...

Huxley, se la "repubblica" è questa, ebbene che ciascuno "seceda" e se ne separi.

Cangrande said...

Ciao Nessie.

Con riferimento ai furti/aggressioni nelle case, tengo a precisare che al 99,99% dei casi, quando scrivono "romeni", sono Z-I-N-G-A-R-I originari di Romania. Quella terra la conosco abbastanza bene e anche la sua gente. Non ne possono più degli zingari e a loro dispiace da morire che sui nostri giornalacci scrivano "romeni".

Sono Z I N G A R I !!! Punto.

Della stessa etnìa nomade predatrice dei khazari...... E che in comune hanno l'assoluto spregio e indifferenza della vita umana verso noi "gentili".

E protettissimi delle elìte in quanto procurano vittime per sacrifici umani di chi sappiamo. Non esagero...

Spero di essermi spiegato.................

Nessie said...

Fin troppo bene, Cangrande, ti sei spiegato. Inoltre in Romania dove venivano puniti duramente (a differenza che da noi) hanno tirato un sospirone di sollievo di esserseli scaricati via.

Aldo said...

Ho tentato e sto tentando, tra i vicini e i conoscenti che vivono nel sobborgo ove abito (un migliaio di abitanti, probabilmente già troppi), di creare un "giro" di persone portate alla difesa reciproca, quella più efficace basata sulla forza del numero, della coesione, del "guardarsi le spalle" a vicenda e, se necessario, dell'intervento fisico massivo per fermare materialmente e senza troppi complimenti gli eventuali grassatori. A me sembra impossibile e lo trovo sicuramente inspiegabile, ma non c'è verso di ottenere quella coesione -- a parole, al bar, sembrano tutti ben disposti, ma quando cerchi di organizzare qualcosa di più "materiale" inizia invariabilmente il fuggi-fuggi, la serie delle scuse più o meno impalpabili per sottrarsi ad un impegno "operativo". Pare di cogliere un palpabile timore di muoversi malamente, di mettersi nei guai. Temo che le vicende giudiziarie come quella del rottamaio del post abbiano un peso tremendo nel determinare l'atmosfera che sto cercando di descrivere.

Solo io noto questa cosa? In caso contrario, qual è la vostra diagnosi?

Nessie said...

Pazzesco Aldo! Comunque sì, temo che un migliaio siano già troppi e che alla fin fine, ogni testa è un mondo. Abito in un piccolo fabbricato di sei famiglie e da me, almeno il guardarsi alle spalle e un minimo di coesione, sta già passando. Prova coi vicini più stretti e selezionati per l'uopo.
Certamente che la storia del povero rigattiere e quella precedente di Sicignano a Vaprio d'Adda, sono fatti bell'apposta per creare intimidazione.

Nessie said...

Intanto leggi un po' qua questa gentaglia cosa si permette di affermare alla stampaglia viscida che va pure a intervistarli:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/i-rom-non-rispettano-ermes-non-mi-dispiace-sia-morto-1191737.html

viviamo un uno stato operativamente marcio e delinquenziale se davvero daranno la casa di Ermes a quegli stessi malviventi di professione che lo hanno derubato una cinquantina di volte.

Ruba, avrai una casa "aggratis"!

Anonymous said...

Ci riferiamo ai tanti casi,che ormai,sentiamo tutti i giorni....Situazioni "non"cercate da Noi...e che per difenderci,presi dalla paura,istintivamente reagiamo...e talvolta ci scappa il morto.....L'aggressore,se la reazione di difesa è veloce,perché si è presi dal "panico"...reazione "istintiva" che la natura ci fornisce,per garantirci la sopravvivenza nostra e del nostro"gruppo"...ripeto istintiva(non acquisita con una cattiva frequentazione di certe idee politiche,invece che altre).....Oppure l'aggredito,perché disarmato o perché ... pensa che ti ripensa,sull'atto estremo che sta per fare,indugia troppo... mentre davanti ha una bestia rabbiosa...che tutti questi scrupoli non ce l'ha.
Ho un commento da fare....Tanti buonisti di mestiere,politicanti,gente con scorta sotto casa e pure quando si muovono in giro per cavoli loro....enfatizzano,che una difesa istintiva ,se resa troppo facilmente non sanzionata,potrebbe generare inflazione...e alla fine tutti gireremo con pistole e fucili a sparare su chi ti capita..pure su quello che porta il cane a pisciare sulla ruota della tua macchina...
E invece non è vero,e i delinquenti ci penserebbero un po'di più prima di delinquere.
Proviamo a fare il ragionamento,dall'altra prospettiva(quella dei criminali)....La sicurezza,di una scarsa reazione dell'aggredito per paura di incorrere Lui in guai che non si è cercato....e il blando trattamento(ormai assodato) nei confronti dei delinquenti,dopo i crimini, aumenta la carognaggine di questi malfattori,e di conseguenza il numero e la gravità dei delitti che tutti possiamo subire....fatto incontestabile,basta accendere la TV.
Un esempio per tutti....accoltellare i carabinieri(come è avvenuto)...non è "sintomo" di pericolosità del soggetto...quindi niente galera.
Non c'è bisogno di nascere profeti,ma quando la gente è stanca...ed è stanca di subire....sempre per "dono" irrazionale della natura,volto alla sopravvivenza...si organizza ....e, scorrendo nei fatti passati, si difende....ed allora sono cavoli amari.
In un Post di qualche anno fa ricordai i fatti dei giovani del Trullo(a Roma)....che,stanchi di subire torti di "ogni genere", si scrollarono da dosso una feccia straniera che impiastrava il loro quartiere.....e non lo fecero a parolacce....ma con "solide" realtà....parola di.....
Saluti Mar

Nessie said...

Prendiamola come profezia, la tua. In questo caso, ben augurante. Perché un popolo che non sa e non vuole reagire di fronte al suo visibile e ben progettato STERMINIO, allora significa che se lo cerca. Ormai i casi che si avvicendano, sono troppi e ce n'è uno al giorno.

Le due donne spedite in fin di vita da dei "rumeni" è solo il mesto bollettino dell'ultima ora:

http://www.corriere.it/cronache/15_novembre_06/ferrara-gravi-2-donne-sorprendono-ladri-aggredite-bastonate-8fc42dd8-8499-11e5-b29e-3b4e1335d833.shtml

Anonymous said...

e non finisce qui http://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/la-casa-ermes-rischia-finire-agli-zingari-lo-perseguitavano-33708/

Nessie said...

Un nick per favore, Anonimo. Ti sei accorto che la ferale notizia sulla casa di Ermes l'aveva già postata Faithful nel primo commento della mattinata?

Anonymous said...

aldo scrisse
ma non c'è verso di ottenere quella coesione
mi sembra normale , visto che 9 italioti su 10 votano convintamente partiti antiidentitari quando non addirittura puramente xenofili e autorazzisti ( i PDoti con la loro ruota di scorta di " sinistra internazionale" )

Mi dispiace ma con questi numeri non credo proprio che questo tipo di italia possa mai sviluppare una reazione efficace ai parassiti nazionali ed esteri che se la stanno mangiando e purtroppo credo ,come in olivocultura, che l'unica possibilita' stia nel tagliare l'arbero marciscente alla base affinche' possa rinascere ( forse) dalle sue radici.
Ma questa possibilta' richiede eventi truamatici ( mooolto traumatici) " esterni" che l' albero "italia" non potra'mai generare da solo dal suo interno.
ws

Maria Luisa said...

Dopo gli ultimi episodi avvenuti nel ferrarese ci credi che alla sera ho paura a scendere in giardino per recuperare la gatta?
Pensa che due settimane fa mio marito aveva dimenticato la bicicletta nel deposito esterno e durante la notte l'hanno rubata.E non è il primo episodio, l'idea di gente che circola liberamente nel giardino mi spaventa.
Maria Luisa

Nessie said...

Ws, sei sempre pronto con la pistola puntata direttamente alla tempia.O per il kit dell'eutanasia fai da te. Una vera consolazione in queste ore in cui siamo tutti quanti depressi per i fatti appena avvenuti.
Non c'è che dire: hai la stoffa del comandante Shackleton!

Nessie said...

Maria Luisa, la paura è più che comprensibile, ma non deve bloccare i tuoi movimenti abituali, sennò è finita. E non c'è nemmeno partita.

Anonymous said...

Cornuto e mazziato….da questo falso “stato” (Il Vate)

Vergona senza fine…a quell’infame e vil magistrato
che con gran codardia si trincera dietro lo “stato”
e che con una sentenza burla, iniqua e vergognosa ,
legittima delinquenza , furti ,ladri e malavita a josa!
Lo hanno ucciso loro, quei signori dei salotti buoni,
che fan incetta di rom,zingari,migranti e culattoni…,
con nel cervello il tarlo di quell’ideologia mondialista
che i valori umani di vera giustizia fa perdere di vista.
Qui la logica si blocca , c’è ben poco da commentare,
non v’è terreno nè altro luogo ove poterla applicare,
una tragedia surreale e qui tutto è da condannare
mi sovvien G. Bartali è tutto sbagliato, tutto da rifare!
Un ministro di Giustizia che non apre bocca tal Orlando
eppur tanto o poco qualcosa da dire c’è,… ma quando?

Vigliaccamente assente pure il poco loquace Presidente,
che dal museo delle cere sembra sia di fatto proveniente
in un silenzio assordante che lo fanno quasi connivente,
con questa magistratura politicizzata ed inconcludente,
colpevole di premiar malaffare e mafiosi continuamente
senza mai difender e dar giustizia alla normale gente,
rappresentata dai veri italiani …alias comuni cittadini
sopraffattì dalle angherie dei vari “Kabobo” clandestini!

Uno stato rappresentato da questa magistratura malata
da anni collusa con delinquenza e con mafia altolocata,
amministrata da legulei e mercenari parolai indolenti ,
pronti a tutelar orde di migranti, assassini e delinquenti .
E non contenti applican leggi del nostro ordinamento
secondo lor “sinistro” politico giudizio e… gradimento,
zelanti difensori di ladri, rom ed ogni sorta di criminali
e mai… pagan dovuto dazio per lor sentenze demenziali!
Hermes un martire , di una giustizia da tempo latitante
perpetrata da un giudice sicario di uno stato mandante,
che oltre al danno pur la beffa da morto deve ingoiare,
di uno stato inetto che difende e premia solo chi sa rubare.

Vanda S. said...

La paura di Maria Luisa e probabilmente di tanti altri e' pienamente giustificata! Conosco una coppia della provincia di Varese che si e' trasferita qui in Florida l'anno scorso perche' non ne potevano piu'! Durante l'ultimo furto in casa, i bastardi hanno anche dato fuoco ai mobili e sono morti i loro animali domestici. Hanno venduto tutto e si sono trasferiti qui! O gli italiani si armano e creano una milizia per difendersi, oppure andra' sempre peggio (come sta oramai accadendo da anni!) perche' tanto i criminali sanno benissimo che non puo' succedergli nulla di serio!

Aldo said...

Maria Luisa, la paura è indotta dall'ambiente, ma nasce nella testa. A volte bastano dei piccoli espedienti, anche se nella realtà dei fatti magari inefficaci, per aiutare a superarla. Un consiglio: predisponi un'arma bianca, mettici del tuo nel progettarla, passa del tempo a costruirla con le tue mani, dedica qualche momento a maneggiarla per tastarne la materialità, trasformala in qualcosa di simbolico -- sarà comunque un'arma poco efficace o per niente efficace, ma scendere in giardino con quella in mano sarà come per il marinaio devoto affrontare la tempesta con una mano sul rosario che porta al collo, oppure senza. Il tuo personale "rosario" potrà però esser tagliente o alquanto contundente, il che (a differenza degli amuleti più o meno a sfondo religioso) almeno un minimo di aiuto materiale può darlo. Personalmente, per i momenti di sconforto, entro la cerchia delle pertinenze domestiche uso una zagaglia autocostruita a manico corto, un attrezzo grezzo e brutale che qualche "pensiero" all'eventuale aggressore può effettivamente darlo, nonostante la mia inesperienza e il mio fisico non certo atletico e un po' avanti con gli anni.

Tutto questo può dare sicurezza? No, ma può cambiare l'atteggiamento nei confronti dell'insicurezza da passivo a reattivo. Non è poca cosa.

Anonymous said...

Cara nessie ,come ho spiegato "tecnicamente" piu' volte altrove la questione si gioca tutta al livello delle elites in quanto esse hanno ampia facolta' di manipolare la "percezione dei fatti" di gran parte del "poppolo" ( segui ad esempio l' attuale dibattito su altri blog).

Ora le "nostre" elites sono state ampiamente selezionate " all' obbedienza" dal "padrone" attraverso il metodo del bastone e della carota o per meglio precisare con molta " carota" prima e molto piu' "bastone" da ora in avanti perche' " la crisi" avanza anche per le elites che ci fanno da kapo' .

La parte piu' intelligente della elite infatti vede benissimo dove porta l' andazzo ma e' terrorizzata dagli esempi "punitivi" che il sistema applica subito e con precisione sui pochi che nella elite vorrebbero avere quantomeno un posizione " meno servizievole " , vedi strauss ,khan , il kaciski morto e ("si parva licet" :-)) il nostro vigliacchissimo berluska.

In queste condizioni la presa assoluta del " padrone" su queste elites traditrici potra' cambiare solo quando un PERICOLO PIU' GRANDE le sovrastera' . Questo puo' venire solo da un drammatico cambio geopolitico per cui non solo la potenza del padrone dimimuisse ma diminuissero anche le stesse "risorse" che esse amministrano "colonialmente" per conto del padrone.

Cosi' due sono i lati della tenaglia : il crollo del potere geopolitico del sistema e la disponibilta' dei popoli a lascirsi manipolare e rapinare da esso .

Quindi tutte le forme " interne" di ribellione al sistema sono utili e necessarie per questo secondo rebbio della denaglia , ma queste "forme" devono essere in attesa per coordinarsi anche all'azione dell' altro lato della tenaglia e PROPRIO PER QUESTO soprattutto devono guardarsi da tutte le forme di gatekeeping messe in atto dal sistema ( e qui ogni riferimento a grillismo maronismo e berlusconismo e' puramente voluto :-)) .
Ed e' proprio in questo quadro va situata l' accelerazione dei processi antiidentarii messi in campo dal sistema compresa l' enorme massa di afroislamici che ora sta riversando sull' intera europa.

Si tratta quindi di una reazione al sistema molto difficile e dall'esito assai incerto che richiede molta piu' riflessione che banale rabbia . Bisogna non solo capire ma anche che queste riflessioni siano trasferite a piu' persone possibili ben sapendo che i piu' non vorranno vedere nemmeno l' evidenza almeno finche essa non gli strappera' la carne da dosso ( il PDotismo purtroppo avra' una "lunga vita" :-( )
Ma questo non significa arrendersi anzi significa cercare di combattere meglio perche', come diceva " l' ultimo dei toscani" : " niente e' perduto finche' tutto non e' perduto".

ws

Anonymous said...

Nessie hai fatto benissimo a ricordare la tristissima vicenda di questa povera vittima. Sono però d'accordo con WS sull'ambiente completamente zombificato, votanti o non votanti che siano, in cui ci troviamo. Sono un'orda compatta, convinta e spesso rabbiosamente fanatica in cui siamo immersi ogni giorno ed hanno un potere enorme che travalica ogni diritto umano, civile e politico. Non credo sia un caso isolato ciò che vedo e tocco purtroppo con mano quotidianamente. Temo come WS che senza un accadimento esterno, imponderabile e imprevedibile (ma qui siamo alla pura immaginazione purtroppo) ci siano poche possibilità. Credo però fermissimamente che valga la pena di sostenere ogni volta che c'è la possibilità chi politicamente si oppone; e questo è un invito che estendo di cuore a WS. Almeno tentare.
Scarth

kthrcds said...

Oggi la Lega ha riempito piazza Maggiore a Bologna. Il che poterebbe preludere alla fine dell'era Renzi in tempi rapidi; ed è probabile che al Pd siano già al lavoro per sostituirlo nell'inutile tentativo di evitare la débâcle che lo attende alle comunali del maggio prossimo.
Ciò non implica, però, che dopo di lui avremo un governo migliore.

Anonymous said...

Ho esaurito le parole da quel di'. Mi riprometto di non discuterne piu' fino a che qualche responsabile di questo disastro non penzolera' da un lampione. Spero presto.

Il sauro

Nessie said...

Vate, capisco che vuoi tenerci allegri, ma purtroppo ci è pure scappata la voglia di ridere. Perché qui, c'è poco da ridere, dato che stanno creando e proliferando associazioni anti-omofobia come l'Unar. Perciò occio a quel che scrivi, perché ildiritto d'espressione l'è morto da un pezzo. Anche in rima.

Vanda, in Usa avete il secondo emendamento nella Costituzione con il diritto a detenere armi. Qui oltre a pessime leggi, abbiamo anche pessimi amministratori delle medesime. Nel computo mettici pure spese processuali da capogiro e la confisca dei beni per darli ai ladri (considerata parte lesa). Ci vorrebbe una presa delle Procure in stile presa della Bastiglia del 1789.

Nessie said...

Ws e Scarth, vi voglio bene, ma un giorno o l'altro mi prenderò la briga di copianincollare tutti i vostri commenti e farne un solo post. Vedrete che ripetono assiduamente da almeno 5 anni a questa parte, l'uno, la nozione di "poppolo" e l'altro quello di "zombie". Vogliamo andare avanti ancora per molto su questo tono e con questa ripetitività martellante, senza voler considerare che di questo popolo (o "poppolo") fate parte anche voi e pure la sottoscritta? Vi sembra un contributo creativo?

Sembra la "samba di una nota sola" di Joao Gilberto. La creatività e la fantasia si mette a frutto anche nelle parole e nei concetti che esprimiamo e nel saper trovare vie d'uscita (indivuduali e collettive che siano) . Se oltre a questa geremiade che ormai si protrae da anni, avete qualche altra brillante idea, scrivetela per favore. Qui avrete lo spazio per diffonderla. Ma basta, per carità di patria (meglio se Patria) con la geremiade dell'italiota zombificato, sennò chiudo il blog per la disperazione.

Qui il motivo della samba de una nota s0:

https://www.youtube.com/watch?v=PJtpzJZpeeU :-)))

Nessie said...

Grazie Aldo, questo ad esempio è un commento e intervento davvero CREATIVO. E lo dico anche a TUTTI gli altri amici. In pratica, molti dei nostri fantasmi e delle nostre paure nascono dalla mente. Figuriamoci poi se ci sono le condizioni oggettive, come sta avvenendo. Ricordiamoci inoltre che i media questa paura la cavalcano a tutto DECIBEL e che di fronte a questa, vogliono renderci passivi e ammutoliti.

PS. Aldo, oggi sono andata a pesca e ho lasciato il blog con i vs. commenti in moderazione. Ho preso 7 pesci. E' bello vedere che anche in caso di carestia, si può trovare di che mangiare. E' un SIMBOLO anche questo.

Nessie said...

Sauro, allora, mi sa che dovremo aspettare e sperare ancora per un po'.

kthrcds, ho sentito che le solite zecche rosse si sono mobilitate arrivando perfino ad aperti atti di sabotaggio ai binari ferroviari! Sempre al servizio degli STROZZINI!

Anonymous said...

Comunque, visto che ws e Scart, sembrano "fissi" duri sul tema del "perché nessuno si ribella", qui su Stampa Libera, un articolo sulle ragioni psicologiche e sociologiche della non reattività:

http://www.stampalibera.com/?a=29635

se vi è sfuggito. leggetelo.

Z

Anonymous said...

Girando per i soliti posti....file al supermercato,in banca ,alla posta...o al bar, in pizzeria...sei costretto.... ad ascoltare i pareri della gente della "strada"...a meno di non tapparti le orecchie.
Occhio che la gente della strada,non è che conti niente...L'insieme di questi anonimi individui,costituiscono il Popolo Sovrano....che in funzione di una retta morale(che però varia da Stato a Stato...Religione e Religione....epoca per epoca)si danno,attraverso individui eletti,e Deputati a farlo...giuste leggi(che dovrebbero essere chiare..e non richiedere pertanto interpretazioni)per una convivenza civile che rispetti i diritti di tutti.
Noi siamo andati avanti per anni con codici vecchi...aggiornati in parte di recente.
Ripeto... e ragiono da tecnico progettista(un lavoro come tutti gli altri che sono pagati per farlo)...Per fare p.e.un ponte,ci sono regole ben precise...uguali per tutti i progettisti...non c'è spazio per le interpretazioni personali(o città diverse)...che se adottate(perché metodi di calcolo potrebbero essere poco precisi) ,magari creano danni e disastri.
E poi,se un progettista,malgrado i codici da applicare.... sbaglia..e crea danni a persone e cose ne risponde civilmente e penalmente di persona.
Ritengo che tutte la arti,mestieri e professioni..debbano rispondere alla stessa regola..."chi sbaglia nel suo lavoro paga".
Tornando alle file quotidiane...ma ho l'esperienza solo della mia città....sento che la GENTE ha preso in viva simpatia e... dovuto alla pietà i casi ormai frequenti di persone anziane,disabili,donne...obbiettivi della malavita...e chiederebbe, se potesse, al Parlamento Leggi chiare univoche valide in tutta Italia...."chiare" da non dover eventualmente mettere in difficoltà(per potenziali lacunosità) chi deve farle applicare.....
Che hanno da fare 'sti Parlamentari tutto il giorno,oltre la legge elettorale,i matrimoni gay,il sesso unico...Perché non pensano e legiferano per i vecchietti,prede preferite dei criminali...e come difenderli senza poi fargli passare guai,
Saluti Mar

Faithful said...

Ed ecco il profilo della fanatica in toga che ha mandato Mattielli al camposanto

http://voxnews.info/2015/11/08/magistrato-condanna-ermes-mattielli-condanno-sindaco-per-razzismo-contro-i-nomadi/

Nessie said...

Mar, chi sbaglia paga. E questo deve valere anche e soprattutto per i magistrati che detengono i fili delle vite dei cittadini nelle loro mani. L'attuale diritto non tutela vecchi né disabili, perché hanno sostituito il diritto "internazionale", con quello NAZIONALE, che invece si vuole smantellare. Io sono contraria a "leggi speciali". Basterebbe seriamente applicare quelle che ci sono già, con la certezza della pena per chi DELINQUE. Senza ribaltamenti di frittate in salsa ideologica come quelle qui sotto mostrate nel link messo da Faithful.

Nessie said...

Faithful, la tendenza mondialista è quella di mettere donne addette agli apparati repressivi (e la Magistratura lo è ). Esse sono dotate di minor senso critico, applicano il dettato giuridico "alla lettera" e sanno esercitare minor clemenza nelle sentenze. Di questo parlerò in apposito post.
Gli uomini lo sanno e non possono dirlo perché è sempre pronta l'accusa di "misoginia" e di "sessismo". Io invece sono una donna e posso dirlo: è così. Pensa a quante arpie mondialiste abbiamo: Merkel, Malmstrom, Lagarde, Viviane Reding, per non dire in magistratura.

Aldo said...

Sostenere che le donne sono uguali agli uomini è una belinata esattamente come sostenere che non esistono le razze. Ben altro, e ben al di sopra, sarebbe sostenere che le differenze non devono diventare motivo ed occasione di emarginazione e sfruttamento. Ma pare che le dirigenze considerino sottigliezze di questo tipo troppo "complicate" per le menti comuni, da cui il manicheismo bianco/nero che impedisce/vieta (del tutto colpevolmente e intenzionalmente) di esprimere le sfumature, i distinguo, i ragionamenti, quali che siano. I sottoposti (noi) tacciano e obbediscano. Oh, già. La democrazia. Sì.

Nessie said...

La grande "belinata" di fondo, come la chiami, è quella che sostiene addirittura che il sesso che ci dovrebbe differenziare si chiama in realtà con un sostantivo da grammatica e da sintassi: "genere". Genere maschile singolare/plurale, genere femminile singolare/plurale. perché il DOGMA PROPAGATO è il seguente: donna e uomo non si nasce, ma si diventa. T'è capì? Dunque tu, saresti un "uomo per caso" e io "una donna per caso". Però ci è dato di poter vivere varie altre metamorfosi nel corso del tempo.

E con questo siamo giunti alle politiche LGBT e agli organismi che devono monitorare il tasso di omofobia insito in tutti noi: il RIRO.
Mi rifiuto di conoscere il significato dell'acronimo.

http://www.informarexresistere.fr/2015/10/31/arriva-riro-per-marchiare-razzisti-omofobi/

RIRO? Roba da ridere!

Maria Luisa said...

il R.I.R.O.è questo?
http://www.registrorazzista.it/

Maria Luisa

Nessie said...

Esatto, Maria Luisa! si sono fatti la loro lista di PROSCRIZIONE, come vedi. Non c'è limite all'abominio.

Faithful said...

Anche Dolce e Gabbana nella lista degli "omofobi",ci sarebbe da ridere se non ci fosse da piangere.

Nessie said...

Sembra un'aberrazione, ma in realtà questi infingardi delle liste di PROSCRIZIONE sono furbissimi: Dolce e Gabbana, benché omosex dichiarati si sono sempre scontrati con la lobby gay sulle adozioni dei bambini che secondo loro, devono andare a buon diritto alle coppie etero.

Anonymous said...

Continuano a prenderci per i fondelli con sta storia del 'genere', a scuola (quando era vera scuola, o almeno, meglio di adesso) si imparava che esistevano il genere maschile e quello femminile punto, quindi, se nasci con il pisellino sei un maschio e se nasci con la patatina (con la farfallina sei belen) sei una femmina.
Non esiste che tu nasci e poi, ad un certo punto, vediamo....mumble mumble..cosa voglio essere? ah, sì! una femmina oppure un maschio. Ma per piacere di dio! Io vorrei sapere chi crede veramente a questa minchiata planetaria.
Forse le nuove generazioni, o magari neanche quelle.
Laura

Nessie said...

Sì, ma non lo si chiamava "genere", ma "sesso". E nella carta d'identità non c'è scritto "genere", ma sesso F o sesso M. Genere è un vocabolo della neolingua. Vedrai che lo applicheranno anche alle carte d'identità "nuove".

Anonymous said...

"Sostenere che le donne sono uguali agli uomini è una belinata esattamente come sostenere che non esistono le razze."
Vi siete incastrati in una discussione priva di fondamento(peraltro OT)..per una discussione costruttiva.
E'talmente evidente,ciò che sottolinea Aldo, che parlarne sembrerebbe tempo perso...E' chiaro che nei millenni ,con l'evoluzione del processo tecnologico...i ruoli dei due sessi si sono molto avvicinati,per quanto riguarda la sopravvivenza....Oggi sono le macchine a produrre tutto,non più le braccia.Comunque per chi ha esperienza di cantieri,sopratutto all'estero...e in posti disagiati o pericolosi..è difficile trovare operaie in tuta che lavorano sui tralicci....Sono tutti maschietti.
Certo oggi per mangiare un po' di carne basta andare in una macelleria...Una volta i maschi della razza umana(non uso volutamente la parola uomini)dovevano tagliare la bistecca dalla chiappa dell'animale rincorso con fatica e ucciso....La donna intanto a casa(meglio in caverna)pensava al "contorno"(e alla difesa della prole,che non era poca cosa),raccogliendo frutta e verdura(e forse per questo inventò l'agricoltura...visto che tutte le Dee di quell'attività sono femmine)..non uso volutamente donne.
Siamo sicuri che "pochi millenni" di progresso tecnologico,rispetto ai milioni di anni del processo evolutivo che hanno portato ad una differenziazione dei sessi....abbia azzerato la nostra struttura e le "differenze così sostanziali psicofisiche" tra maschi e femmine?
Io dico di no... perciò faccio parte dei "retrogradi"...Apprezzo molto la donna(da domina=signora in casa, quando il marito legionario era in guerra per anni fuori casa)....e Domina in casa anche ai nostri tempi moderni....e,penso che mi troverei molto male se avessi intorno una femmina,che si comporta da maschiaccio...o figuriamoci un maschio che si comporta da femminuccia.....forse,per disgrazia, non sono progredido????Boh!!!!!
Paradossalmente la mia non è misoginia...ma direi incallita attrazione per il mio sesso opposto in tutte le sue naturali caratteristiche,fisiche e mentali...e ringraziamo il Creatore di averci fatti diversi....se no sai che noia.
saluti Mar

Anonymous said...

Giusto, il termine 'genere' è sempre stato usato in grammatica, la parola che termina con a 'a' è di genere femminile, e quella che termina con la 'o', di genere maschile.
A parte le eccezioni, di cui la nostra vecchia, cara, lingua italiana è piena.
Laura

Nessie said...

Laura, Non scherzo, vedrai che cambieranno anche le generalità delle carte di identità per adattarla all'universo orwelliano.

Mar, ma allora non hai capito? L'attrazione per l'altro sesso è considerata sessista, dal Sistema :-)

Anonymous said...

Infatti, io parlavo al passato, mi aspetto che con un colpo di decreto dall'oggi al domani ci cambino le carte in tavola, nel senso letterale della parola.
Vediamo per quanto tempo ancora saremo disposti a sopportare tutti questi malati di mente.
Laura

Anonymous said...

E chi se ne frega di quei soggetti vittime del "Sistema"(come lo chiami tu)dove i loro neuroni,all'inizio(alla nascita) non connessi tra loro... o per una educazione errata,o anomalie di sviluppo ormonico...invece di generare circuiti normali(cioè come avviene nella maggioranza dei casi)tra i neuroni stessi...che permettono reazioni e ragionamenti logici...si aggrovigliano,invece, tra loro...e poveracci non sanno nemmeno chi e che sono.
La moderna psichiatria,e i farmaci psichiatrici oggi fanno miracoli per ricomporgli il dissesto neuronico...o potrebbe bastare anche un modesto psicoterapeuta per "pulirgli", (nei casi senza danni celebrali), l'inconscio sofferente.
O forse ,tu alludi che nel Sistema c'è gente che ci marcia....e le inventa tutte,pur di rovinarci,compreso il frullato di neuroni....al fine di rincoglionirci e schiavizzarci....Non oso pensare che esistano simili bastardi(o come mi ripete mia moglie in fondo sono un illuso ottimista ?).
La finisco qui...arisaluti Mar

Nessie said...

Risposta: la seconda ipotesi.

Anonymous said...

Tanto per fare le pulci al nuovo dizionario: il termine "genere" (dal latino genus) veniva applicato alla totalita'. Es. "il genere umano" oggi sostituito con "la razza umana", mentre la terminologia scientifica avrebbe usato "la specie umana". Linguisticamente il termine "genere" veniva gia' applicato nell'accezione attuale, ma cio' era limitato alla definizione, appunto, linguistica. Il termine "sesso", invece, definiva la differenza tra maschio e femmina, mentre attualmente definisce l'azione riproduttiva come si usa nella lingua inglese. Va detto che anche la lingua inglese e' stata sottoposta a revisione. C'e' un nesso manifesto tra Psicologia e Neolingua. Vedansi lavori come "La grammatica trasformazionale" di N. Chomsky, testo molto citato, oltre che applicato, soprattutto in ambito psicoanalitico e nei corsi di formazione delle nuove professioni di aiuto e di direzione e gestione commerciale in USA. E non da oggi: sono decenni. Direi che l'origine psicoanalitica di questa terminologia e' talmente evidente che non e' nemmeno necessario di approfondirlo. In sintesi si tratta dell'applicazione della filosofia cosiddetta "relativista" e della sostituzione di quella precedente che potremmo chiamare "determinista". E' la nuova frontiera della "sinistra" mondiale; la via moderna all'egualitarismo totale. Nemmeno Marx se lo sarebbe mai sognato.

Il sauro

Faithful said...

OT (ma visto che si parla di risorse,neanche tanto):

Apritevi al multikulti,certo rischiate ma chissenefrega tanto non sono io e la mia città del Vaticano quelli che devono "aprirsi"

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/bagno-folla-papa-visita-prato-combattete-corruzione-1192503.html

E si,lo ha detto davvero:
Il Papa ha esortato i pratesi a "non restare chiusi nell'indifferenza, ma ad aprirci". "Ci è chiesto - ha detto - di uscire per avvicinarci agli uomini e alle donne del nostro tempo. Uscire, certo, vuol dire rischiare, ma non c'è fede senza rischio".

Anonymous said...

@Mar
Tua moglie ha ragione da vendere. Prova a farti qualche domanda e datti una risposta, naturalmente ambientata nel XXI secolo, illuso ottimista!
Ciao Laura

Maria Luisa said...

Anche a Trieste c'è un progetto di "adotta un immigrato"a 400 euro al .Al di là dei soliti blablà buonisti e retorica stantìa, mi ha colpito questa frase:...Chi verrà accolto riceverà molto, ma sarà anche in grado di restituire, in modi forse inaspettati e imprevedibili...i modi imprevisti e imprevedibili sounano come una minaccia.
Maria Luisa

Nessie said...

Sauro, ottima riflessione sulla parola "genere". Il marxismo che stiamo vivendo oggi si è traslato nell'esportazione internazionale dei diritti cosiddetti umani.

Faithful, abbiamo il Sindacalista di Dio, ovvero un Bergoglio che ci fa quotidianamente du' bergoglioni così :-)

Nessie said...

Maria Luisa, sono tutte manovre ricattatatorie di regime per vedere chi ci sta e chi non ci sta. Sono dei miserabili!

Nausicaa said...

Forse anche questo delitto di stato contro Ermes il Rigattiere (maiuscolo voluto) sarà dimenticato, perché ne arriverà un altro ancora peggiore. Perché arriveranno ingiustizie e abusi ancora più infimi e viscidi.
Noi però non dobbiamo assuefarci a questo abominio. Al funerale di Ermes era presente anche il benzinaio Stacchio etutti quelli che si sentono minacciati e lasciati soli da questo stato:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/lultimo-applauso-ad-ermes-nellassenza-colpevole-dello-stato-1192520.html

Nessie said...

E' questo il vero SCHIFO, Nausicaa. Ci fanno ingoiare nefandezze su nefandezze quotidiane fino a privarci di tutti gli anticorpi difensivi.
Così facendo, la gente non reagisce più perché li trattano come pugili suonati da suonare e risuonare ancora.

D said...

Cara saura, sono una vecchia "amica di web" e ti ho ritrovato oggi. Avevo dimenticato il tuo nome -un po' strano-, e non riuscivo più a reperire il blog.
E' bello vedere che c'è ancora qualcuno libero di scrivere... ;-)

Nessie said...

Grazie mille D. Forse scrivevi qui con un altro nick? Non ho mai visto questa sigla prima d'ora.

Anonymous said...

Segnalati alla prefettura i sindaci che si sono tolti la fascia tricolore durante il funerale di Ermes:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/funerali-mattielli-segnalati-i-sindaci-che-tolsero-fascia-1193584.html

Z

Bet said...

Morta anche la povera signora Govoni, ferocemente massacrata da due rapinatori disarmati quindi, secondo certe tdc, inoffensivi. E avanti così.

Nessie said...

Sono dei gran bastardi. E non parlo solo degli assassini della povera signora, ma di chi li lascia IMPUNITI. E di chi ci riempie di immigrazione-invasione.