17 May 2013

Ballon d'essai parlamentare sulle unioni omosessuali

Ho letto un po' di pubblicistica sui parlamentari gay Ivan Scalfarotto, Nichi Vendola e Paola Concia e l'estensione dei diritti sanitari anche al loro "compagno" (o "compagna") in seno al parlamento. E mi sono fatta qualche idea. In realtà dietro al paravento del privilegio "castarolo", esiste una volontà bipartisan delle politiche Pd-PdL di favorire gradualmente il matrimonio omosessuale . Ma dato che c'è lo scoglio costituzionale dell'art 29 (che non è cosa da poco), non sanno che pesci pigliare. Ovviamente in questa "estensione" che per ora è limitata ai diritti sanitari, ma che potrebbe diventare presto reversibilità delle pensioni, ci sono dentro tutti e non solo il Pd o il Sel. Ci sono dentro i grillini che ora fanno "i difficili" e si dissociano perché questa è una legge di privilegio riservata ai soli parlamentari (la vecchia lotta sulla "casta"). Ma una volta esteso il diritto a "tutti" (sottinteso, cittadini omosessuali), allora voteranno all'unisono di buon grado. C'è dentro  fino agli occhi anche il PdL con le dichiarazioni di Galan che potete sentire nel servizio a cura del Fatto . Potete leggere anche un'opinione favorevole perfino nelle dichiarazioni di Maurizio Belpietro su Libero. Per non dire della Carfagna che ne ha sempre perorato la causa.

Qualche mal di pancia avrà Maurizio Lupi di Cl e pure Giovanardi, ma se lo faranno passare in fretta, perché questo governo se cade, perde Napolitano. E se Napolitano, garante del governissimo Letta, si ritira per sempre, il prossimo presidente sarà "di bandiera", e perciò di esclusivo schieramento piddino-pentastellato. E allora il Berlusca se ne andrà dritto dritto al fresco.
Insomma, finché la barca va, è meglio approfittare. Diritti (pardon privilegi) di casta in anteprima, quale ballon d'essai. Poi estensione a tutti i cittadini dello stesso sesso, anticamera vera e propria del matrimonio omosessuale: un astuto stratagemma, non c'è che dire.  La "più bella del mondo" (cioè la Costituzione secondo una pessima definizione del guittone Benigni) può anche sottoporsi a un bel lifting dell'art. 29 (La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio).
 
 La famiglia tradizionale può anche venire messa ai margini fino a sparire del tutto. Zitti zitti, quatti quatti la "più bella del mondo" verrà ritoccata con operazioni di chirurgia plastica. L'hanno già fatto sulla legge di Bilancio dello stato facendo passare il Fiscal Compact e l'intrusione diretta di Bruxelles sui nostri conti nazionali , volete che non lo facciano per i fiori d'arancio gay?
 
Intanto provate a leggere nell'articolo "Aumentare profitti aziende con politiche gay-friendly"
 relativo agli studi universitari e alle ricerche di mercato in Arizona a cura del prof.    Kirsten Cook, che vedono le politiche gay friendly (simpatizzanti pro gay),  come mezzi concreti per incentivare il mercato e i profitti. Goldman Sachs, ovviamente è in prima fila su queste battaglie  cosiddette "civili". E non ditemi che lo fa per filantropia.
E' il mercato Bellezza, e non puoi farci proprio niente.
Lo stilista della Maison Chanel Karl Lagerfeld prepara le collezioni per i "nuovi matrimoni" omosex

100 comments:

SILVIO said...

[ Chiosa introduttiva: - Ancora una volta, mi si perdoni la volgarità espressiva che trabocca, qua e là... ma - quando il voltastomaco sale – diventa tale da oscurare il buongusto e la ragione ... ]

Che Berlusconi stia attivamente trascinando l'Italia nell'abisso, non ci sono dubbi.
E lo fa di concerto cogli altri “coglionazzi” di “sinistra”, di “centro” e di “destra”, incollati alle seggiole istituzionali.
Tenuto per le palle dal duo “Lecca-Lecca”, è disposto a tutto pur di salvare ”il culo dal gabbio”.
Anche a tradire per l'ennesima volta quei milioni di elettori “bischeri” che l'hanno ri-votato.
E a rieleggere (come, in effetti, ha contribuito a fare) un pluri - ottuagenario come Presidente della Repubblica.
Pluri - ottuagenario che – alla scadenza del mandato – avrà quasi 100 anni !
Roba da non credere!
Roba inimmaginabile e inimmaginata dai Padri della nostra Costituzione che posero un limite minimo di età (= 50 anni) per la candidatura presidenziale ma non quello massimo, escludendo a priori che potessero nascere i ”coglionazzi” parlamentari italiani dei primi anni del XXI secolo.
Vengo ai froci.
Di loro importa nulla ad alcuno. Nemmeno agli oligarchi che fan finta di difenderli.
Gli oligarchi sanno, infatti, benissimo che i froci sono disturbati mentali e deviati sessuali - (al pari dei pedofili, necrofili, feticisti, voyeuristi, travestiti e transessuali) – come recitava il DSM II.
Ma servono come strumento per acuire le proteste sociali e seminare il caos.
Perché poi si realizzi “ORDO AB CHAO”
Tuttavia, ho la sensazione che questa volta abbiano fatto male i conti.
Essi credono che chi ha in mano la moneta e l'oro, possiede il mondo.
A me invece risulta che possiede il mondo chi ha le armi e guida gli eserciti.

E a quel ”chi”, pare che non piacciano né i banksters né i pervertiti.

aladino said...

Cara Nessie, l'argomento è di attualità. Noiosamente e petulante attualità.

Vogliono imporci a tutti i costi che frocio è bello, che lesbo è giusto, che non dobbiamo essere razzisti, che devono avere anche loro i diritti di sposarsi ed avere figli in affido o adottati. Mi fermo qui che il resto lo sai.

Bene, ora vorrei esprimere la mia opinione. Fino a qualche anno fa per me non era un problema. Era uno status (discutibile) ma accettato come dalla maggioranza degli Italiani. Al limite si diceva: sono fatti loro e stop.

La ossessiva campagna di imposizione l'ha ridotta ad un problema. Creando (nella maggioranza) antipatia fino alla ostilità. Quindi è colpa loro.

I miei (nostri) problemi sono altri. Disoccupazione, miseria, fame, suicidi, disperazione ed assoluta incertezza per l'oggi ed il domani. In primis metto il problema della perdità delle nostre sovranità e l'incubo della clandestinità e della schiavitù creata dal pensiero mondialista. Se pensano di distrarci dai loro servili maneggiamenti, si sbagliano. Abbiamo ocche ed orecchie vigili.

Volete distrarci ? Ridateci panem et circenses. ciao.

Josh said...

eh ma c'è di più dai "sapienti" al governo...

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1244047/Grasso-e-Boldrini---Subito-unioni-gay---gli-omofobi-sono-cittadini-inferiori-.html

il "ragionamento" di Grasso:

"Per il pres. del Senato chi non è d'accordo sulle coppie di fatto è in pratica omofobo, anzi "cittadino di serie b":

"Gli omofobi sono cittadini meno uguali degli altri. Gli omofobi - aggiunge Grasso - sono chiusi nel loro guscio, si frequentano tra loro, non allargano i loro orizzonti né il loro cerchio di amicizie. Temono i viaggi all'estero, le feste, gli studentati all'università e gli spogliatoi delle palestre".

Poi detta la linea: "Una corretta educazione su questi temi - ha sostenuto - la dobbiamo fare soprattutto per chi soffre di questa 'malattia', per chi vive male, sopraffatto da un'irrazionale paura, dal terrore di uscire di casa, dall'ansia di avere tra i suoi compagni di scuola, di lavoro, tra i suoi amici, i suoi familiari, una persona omosessuale. Diciamocelo, sono cittadini meno uguali degli altri, sono chiusi nel loro guscio, si frequentano solo tra loro, non allargano i loro orizzonti nè il loro cerchio di amicizie. Temono i viaggi all'estero, le feste, gli studentati all'università, gli spogliatoi delle palestre. E' un problema sociale che dobbiamo affrontare davvero, da subito, a partire dai più giovani. Dobbiamo farlo insieme, le istituzioni con le associazioni".

Ma è in sè?
Non esser d'accordo con lo sdoganamento legale delle coppie gay NON è omofobia.
Ma quale "fobia"?
sta gente si è bevuta il cervello.

Adesso non volere le "coppie gay" matrimoniate dallo Stato è una "malattia" da curare a forza.

Ma come sono democratici questi qui.
E vuol pure sembrare una persona seria.

"L'irrazionale paura" di aver un omosess tra conoscenti: al di là che uno sarà bel libero di frequentare chi cazzo gli pare, e può anche non frequentare omosessuali se non gli va....
comunque guardi caro lei, non c'entra niente,
ne abbiamo di gai parecchi e ci abbiamo anche lavorato gioiosamente assieme, eppure lo stesso non pensiamo che la soluzione "coppie gay" sposate messe al pari del matrimonio m/f sia una soluzione.

Non sopporto la disonestà concettuale.

Gli italiani dovrebbero prendere questi minus habentes "governanti" a calci in culo fino a farli uscire dal confine.

Andrea Cortesi said...

Si e' il mercato Nessie...

Non c'e' piu' niente di valore in questa societa'.

Solo il mercato ha valore e puo'indirizzare le politiche.

Tutto il resto niente.

Lasciamoli crare un mondo di Gay sino a quando il mondo si estinguera' gioco forza.

Complimenti anche per i post precedenti.

Ultimamente ho meno tempo per sedermi davanti al compiuter e visito meno siti, ma il tuo e' sempre nei primi e sopratutto e' per me sempre attraente perche' parli chiaro.

L'opposto dei pensieri che ottenebrano le menti dei nostri sempre piu' scalcinati politici.

Io sono e devo essere ottimista con me stesso, ma se solo alzo lo sguardo e vedo come intorno le cose procedono, mi prende lo sconforto(si direbbe mi cascano le balle, ma in un mondo in cui e' prioritario e necessario il politichese corretto, mi adeguo)

Cordialmente Nessie,ciao
Andrea Cortesi



Josh said...

La priorità dei comunisti è sempre mettertelo in culo.

O in questo modo, o con le tasse, o con i clandestini, la morale è sempre quella, in senso figurato e pure concreto

Più di così.

Josh said...

E poi

ma è mai possibile che mentre gli italiani sono senza lavoro, con pensioni risibili o senza, attaccati da extra e clandestini, spremuti di tasse fino all'inverosmile, con la gente che razzola dei bidoni della spazzatura,
che si dà fuoco,
beh che la sodomia ai fiori d'arancio sia la priorità?

A meno che il tutto non sia da leggersi come una sorta di un nomen omen,
l'oggettivazione di un GROSSO dato di fatto.

Josh said...

aggiungo ancora.

Boldrini e Grasso dovrebbero, dati i loro ruoli, essere garanti della Costituzione tanto sbandierata, visto che ci hanno giurato sopra, e non propendere per la cancellazione di un suo articolo strutturale.

La serietà, se e quando c'è, si vede anche da questo.

Boldrini e Grasso loro malgrado, nonostante i propositi di "far cambiare idea a forza agli italiani "omofobi" attraverso "l'educazione" a modo loro fin dall'asilo (cioè un condizionamento mentale obbligatorio)
sarebbero obbligati a tenere conto nel loro ruolo anche degli italiani contrari a matrimoni omo e dei cattolici che non sono così pochi in Italia;
ma ancora Boldrini e Grasso dovrebbero scoprire che non tutti gli omosessuali fanno parte delle "associazioni PD-Arci" di sinistra, e si accorgerebbero che non pochi omosessuali non sono interessati a matrimonio o simili, scelsero quella via lì proprio per un loro anticonformismo e non per scimmiottare le famiglie vere e proprie e molti di loro pensano anche che un eventuale figlio/a avrebbe bisogno di madre e padre così come loro stessi li hanno avuti.

Quando l'ideologia è più forte anche della ragione e della realtà.

Massimo said...

Io non ne incolperei il Mercato bensì la depravazione dilagante che distrugge la nostra Civiltà. Purtroppo la conclusione è identica, a meno che non ci sia un salvifico miracolo che porti anche chi ha la pancia piena a mettersi in gioco e a combattere per la Restaurazione di una vera morale.

Nessie said...

Silvio e Josh, capisco il vostro disappunto ma vi prego vivamente di contenervi. Oggi è la famosa "giornata mondiale contro l'omofobia" e il progetto è chiaro: ogni dissenso verrà fatto passare per omofobico. Parola di Napolitano. Vi piaccia o no ( e so che non vi piace) cercate di mettervi dalla mia parte. Se aveste un blog vostro come vi comportereste? Beh, fate finta che i titolari del blog siate voi e regolatevi di conseguenza.

Nessie said...

Aladino, idem per te. Il problema è la reiterazione e la strategia della provocazione sistematica. Ciascuno nel privato si regoli come meglio crede, ma il punto è che stanno politicizzando le preferenze sessuali e questo è inaccettabile. Ma lo fanno apposta, per poi poter dare il via alla repressione.

Nessie said...

Massimo, non sono assolutamente d'accordo. E ho posto in evidenza la sfilata di Lagerfeld proprio in previsioni di quello che avresti obbiettato tu. Due lesbiche vanno all'altare vestite di bianco con un bambinetto per mano. Lagerfeld è un omosessuale, come vari altri couturiers. E' evidente che attraverso il mercato veicolano quei valori e ne vogliono la conferma giuridica.

Inoltre leggi attentamente l'articolo testé linkato e che ripropongo:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/16/diversita-e-lavoro-studio-aumentare-profitti-aziende-con-politiche-gay-friendly/582020/

Ne riprendo un passaggio indicativo:

Nel 1996 la percentuale di società che adottavano politiche gay-friendly era inferiore al 5 per cento, mentre nel 2009 è schizzata a oltre il 20 per cento, ovvero una su cinque. Non solo. Alcune tra le aziende più grandi, dalle tecnologiche Facebook e Twitter alle grandi banche come Goldman Sachs e Morgan Stanley, si stanno battendo per convincere la Corte suprema a dichiarare incostituzionale il Defense of marriage act, la legge firmata nel 1996 da Bill Clinton che non riconosce il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Filantropia? No, questione di business. “Trattare in due maniere diverse i dipendenti etero e omosessuali costa troppo a livello amministrativo – spiegano i dirigenti – e se i secondi vedono riconosciuti i loro diritti sono più contenti e lavorano meglio.

Nessie said...

PS: inoltre ecco un post pregresso che indica come la Goldman Sachs finanzia il cambiamento di sesso e le operazioni chirurgiche per transgender :

http://sauraplesio.blogspot.it/2008/03/la-goldman-sachs-finanzia-il.html

Nessie said...

Grazie Andrea Cortesi. Sì, è il mercato e i suoi servi e camerieri della finanza in parlamento, di non importa quale schieramento. Pur di non mollare scranni e prebende ci fanno ammazzare e ci riempiono di fasullame come queste ultime novità che ho riportato. Vogliono un universo capovolto. In tutti i sensi.

Josh said...

prendo un passaggio del testo linkato

"Trattare in due maniere diverse i dipendenti etero e omosessuali costa troppo a livello amministrativo – spiegano i dirigenti – e se i secondi vedono riconosciuti i loro diritti sono più contenti e lavorano meglio."

è anche vero che fino poco tempo fa il problema non si poneva proprio.

Chi aveva mai distinto tra un lavoratore eterosessuale e un lavoratore omosessuale?

Mica uno ( a parte casi di visibilità eclatante) ce l'ha scritto sulla carta d'identità!

Perchè un tempo quella era una sfera che restava nel privato...un datore di lavoro come fa a sapere chi ti porti a letto, se non glielo dici tu? Non è che è scritto in fronte.

Ma l'ideologia ha voluto portare il contrassegno a vista
e deve piacere a forza.

E il Mercato ci fa affaroni.

Nessie said...

I fiori d'arancio per i gay, sono la novità, perchè chi ci dà vere galere finge di concedere FALSE LIBERTA'. Libertà che sono solo "licenze". E' questa la loro strategia.

Josh said...

Quindi Nessie...La morale è...
La Kyenge chiedeva quote nere in ambito lavorativo e amministrativo;

ora omosessuali e trans vogliono ovviamente le loro quote.

Per i rimanenti, che al momento dovrebbero essere ancora la maggioranza,
c'è qualcuno che si occupa delle loro quote...o no?

O vige per questi ultimi non contrassegnati da quote il nudo e crudo "libero mercato"?

Nessie said...

Ho capito, a breve avremo anche le quote di chi intende sposarsi col famoso serpente di cui diceva Socci nell'articolo che ho linkato ieri.

Josh said...

Comunque, non ho ben capito che giornata sia oggi.
Per me è San Pasquale Bayon, teologo dell'Eucarestia, protettore dei contadini, delle ragazze e geniale inventore dello zabaione.

http://www.ilsussidiario.net/News/Cronaca/2013/5/17/SANTO-DEL-GIORNO-Oggi-17-maggio-si-celebra-San-Pasquale-Baylon-inventore-dello-zabaione/393922/

Del resto non saprei.

Nessie said...

Aggiungo un'ultima cosa a quanto finora espresso. E' pacifico che Berlusconi è l'uomo più ricattabile del mondo e che pur di galleggiare ci ha dato:

1) Un anno di usurai come il governo Monti-Fornero

2) Immigrazione a gogò senza muovere un dito su quato è accaduto nella sua città che è Milano

3)Grandi manovre per concedere il matrimoni omesessuali di cui l'estensione dei diritti sanitari è solo un preludio.

Morale: tra B. e la sinistra non ci sono differenze. Prima se lo mettono in mente quei ciechi, sordi fideisti che lo votano, meglio è.

Nessie said...

E' questa la giornata celebrata da Napolitano, Boldrini e Grasso:

http://www.repubblica.it/cronaca/2013/05/17/news/giornata_contro_l_omofobia_napolitano_intollerabili_aggressioni_a_gay-58979442/

intollerabili aggressioni? E a noi aggrediti da tutte le sciagure chi ci pensa?

Josh said...

se alcuni omosessuali hanno subito aggressioni perchè omosessuali,
e
agli italiani (in genere, al di là dell'"orientamento" sessuale)
presi a picconate, rubati, rapiti e pestati dagli extra? non ci pensa nessuno.

----

Aggiungo comunque che personalmente mi sento la persona più libera e serena del mondo, i miei valori morali non li ho mai imposti agli altri,
e per me in fondo tra adulti consenzienti a casa propria ognuno, anche se non ha la mia approvazione, può fare ciò che vuole, anche quella cosa lì.

Però oggi dai nostri "capi" di stato è andato in onda tutt'altro:

hanno bollato pesantemente come omofobo
anche chi unicamente non è d'accordo con il riconoscimento legale delle coppie omo e delle adozioni.

ne passa ancora parecchia tra pensare che 2 adulti possano fare in privato ciò che vogliono,
e invece che tutta la società li debba approvare, e ne debba riconoscere la comparazione al matrimonio e alla figliolanza per via naturale.

>> Cioè oggi è andata in onda una presa in giro lessicale e logica,
che bolla come pericolosi omofobi da punire come "malati"
anche chi semplicemente non è favorevole al matrimonio gay.

basta rileggersi il link dato più sopra da Libero sulle parole di Grasso.

Da che mondo e mondo "omofobia" al di là che indicherebbe "paura" degli omosessuali, finora era usato per intendere aggressioni pesanti contro gli omosessuali.

Non riconoscere come legge opportuna il matrimonio gay è solo non riconoscere un ordinamento giuridico,
per di più in conflitto con l'art 29,
ma NON E' "omofobia".

Josh said...

E poi perchè non ricordare una delle grandi imprese poco spiegata in questi giorni? eccola:

parte 1

http://voxnews.info/2013/01/20/il-pd-la-coop-e-lo-scandalo-forteto-dove-si-stupravano-i-bambini/

parte 2

http://voxnews.info/2013/01/23/scandalo-forteto-le-protezioni-in-parlamento-e-il-ruolo-di-pisapia/

Josh said...

Nessie, per quanto riguarda Berlusconi è vero quel che dici.

L'anno di usura monti-fornero;
immigrazione free senza impuntarsi;
la gaiezza free.

E' in pratica uguale ai comunisti.... perchè sta in un governo con loro e non si impunta veramente su nulla, non si oppongono.

Solo l'esistenza di posizioni come quelle della Kyenge, la Idem & co non dovevano far accettare il governo a Berlusca ma far cadere tutto subito.
Infatti è da un pezzo che mi sono rivolto altrove.

Nessie said...

Josh, la terza presa di fondelli è la "sospensiva" dell'IMU. Ci scommetti che a Settembre ci rivedremo tutti quanti a Filippi?!?E che dovremo pagare? Tu chiamale se vuoi "berlusconate".

Leggo inoltre che gli unici ad aver diritto di critica contro gli omosessuali sono gli stessi della confraternita. Queste le dichiarazioni dello scrittore gay americano Brett Easton Ellis, quello di American Psycho:

"Ellis, che ha la reputazione di estremista della mondanità, di titolare di grandi eccessi e di polemista iracondo, è durissimo con l'Alleanza gay e lesbiche contro la diffamazione, "organizzazione che predica tolleranza ma che prende a schiaffi tutti quelli che non sono d'accordo con lei" e che ignora "la maggioranza silenziosa degli omosessuali che disprezzano quelle stesse caricature".

http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/lui-s-che-se-ne-intende-lo-scrittore-bret-easton-ellis-contro-il-fascismo-56016.htm

Ellis lo chiama "il fascismo gay", ma la cosa puzza parecchio. Solo i gay possono esercitare diritto di critica dei gay; solo i negri parlano male dei negri e così via...

Josh said...

sono già sicuro dell'IMU a settembre.

magari cambia nome ma sarà il solito salasso.

Anche perchè per allora bisognerà mantenere altre milionate di clandestini-non più clandestini e pagare anche le reversibilità gaie.
Già mancavano i soldi adesso...

Certo se non dovessimo dare 40-50 miliardi l'anno all'UE "grazie" al Fiscal Compact....

Sicuro, solo le minoranze protette possono criticare la propria minoranza protetta.

Eppoi si aggiungono minoranze protette ogni giorno, che efficienza!

Prima gli extracomunitari, poi i clandestini,
i rom, quelli della memoria,
prima gli omosessuali, ora gli omosessuali in via di sposalizio, che sono un'altra categoria ancora...e ce n'è tanti.

Nessie said...

Ho letto un divertente, acuto e intelligente articolo di Guido Ceronetti che ti segnalo:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=11835

Il titolo è un programma: LONGEVITA' COME PATOLOGIA SOCIALE.

La patologia sociale di Berlusconi lo porta ad aggrapparsi a quella di Napolitano. Morale: due Oetzi che si preparano ad essere imbalsamati al museo paleontologico ma che sono costretti a sostenersi a vicenda. Buttiamola sul ridere :-)

Federica said...

Inquietante la foto in basso delle due lesbiche vestite di bianco (simbolo della purezza) col bambinello che le segue mentre vanno a nozze. Ma dove ci vogliono portare questi scellerati?

Josh said...

Ceronetti ha sempre scritto bene e questa volta ancora non si smentisce.

Certo che l'universo che prospetta sembra apocalittico ma è piuttosto veritiero.

Berlusconi e Napolitano come 2 Oetzi che si appoggiano uno sull'altro è tragico e grottesco...brutta fine per un paese che non è grande da tanto, troppo tempo....

Nessie said...

Federica, dove ci vogliono portare? Ah, se lo sapessimo... Certo che sì, che la foto è davvero blasfema e inquietante.

Josh, Ceronetti fotografa gli zombi longevi che serviranno da futura sperimentazione agli oligarchi. E' una patologia l'accanimento terapeutico a tenere in vita tutti questi morti viventi, così come sarà altrettanto patologico il beverone eutanasistico prossimo venturo. Ma le vie di mezzo, no?

Sì la zombizzazione della politica è davvero tragica.

Josh said...

Quanto a zombizzazione politica....
da quando il parlamento stava in piedi con i voti della Montalcini...
fino a Napolitano adesso...

le sperimentazioni dei padroni si svolgono sempre su entrambi i fronti:

la zombizzazione estrema, accanimento terapeutico portato all'estremo dei non mai morti....

o il beverone "fatti fuori fai da te" come "diritto" alla dolce morte
(spostato in Nord Europa -là sì che sono "avanti"- anche ai minori e senza il consenso dei genitori)

cfr.

http://www.tempi.it/in-belgio-anche-i-bambini-potranno-richiedere-leutanasia-senza-consenso-dei-genitori#.UZaawJwmPHk

episodi apparentemente contrapposti, ma figli entrambi dell'assurdo e della non naturalità.

Vie di mezzo? abbiamo sbagliato epoca.

Nessie said...

OT: Come volevasi dimostrare i funerali delle vittime del Niguarda verranno fatti in modo disgiunto a ore disgiunte:

(AGENORD) _ Milano, 17 mag _ Saranno celebrati domani, sabato 18 maggio, i funerali delle tre vittime di Mada Kobobo. A San Martino in Niguarda, in piazza Belloveso, alle ore 11, è prevista la cerimonia per Alessandro Carolé. I funerali di Ermanno Masini, sempre nella stessa parrocchia, saranno celebrati alle 14,45. La cerimonia funebre per Daniele Carella è stata programmata nella parrocchia di Pentecoste, in via Graf. Sicuramente ci sarà la presenza del comune di Milano. Il sindaco, Giuliano Pisapia, deciderà in serata, se partecipare in prima persona.

http://www.agenord.it/?p=30687&utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=milano-aggressione-niguarda-funerali-domani-le-esequie-delle-tre-vittime

Nessie said...

Ah ecco!... come no Josh? Eutanasia dalla culla alla bara e Notte Infinita dei Morti viventi con l'anca di titanio, gambe di plastica, trapianto di capelli al catrame come Berlusconi, protesi giapponesi per le prestazioni sessuali ecc. Due facce della stessa perversa medaglia.
Sì, per le "giuste" vie di mezzo abbiamo sbagliato epoca.

Josh said...

funerali disgiunti?!

ah beh temono che la gente si unisca....

c'è sempre la manina esterna in queste decisioni...

non sia mai che ci si cominci a porre delle domande sulla bontà della clandestinità e dell'immigrazione sempre e comunque,
e ci si cominci a "riunire",
come possono fare 3 tragici e ingiusti funerali.

clandestinità, immigrazione e reati...si continua a dire che non c'entrano mai niente tra loro....

un altro totem e tabù obbligato come quello della gaiezza a tutti i costi, con minacce nientepopodimenoche di una carica istituzionale a chi non paia abbastanza gaizzato o favorevole a una legge per ora contro la Costituzione stessa.

Nessie said...

Sì, anch'io sento odore di manina esterna e ministeriale in questi maneggi. Ma Pisapippa quale dei tre funerali sceglierà? Domani sapremo...Ovviamente ci sarà anche il silenziatore automatico dei media. Per cui guarderò i notiziari regionali. Non c'è giorno in cui non ci rifilino una nefandezza dietro l'altra.

Aldo said...

Che poi, alla fine della fiera, dove sarebbero tutte queste persecuzioni verso gli/le omosessuali? Io mi guardo e mi riguardo intorno e proprio non le vedo. Dunque, non sarà che a chi mischia nel torbido degli omosessuali non interessa una benedetta cippa, e che gli obiettivi siano "altri"? Del resto, Nessie, l'hai lasciato intuire in più d'un'occasione.

Io resto dell'idea che agli omosessuali "normali" (cioè quelli non esibizionisti e non attivisticamente schierati) conviene NON agitare le acque e godersi il clima di sana accettazione attuale. Piuttosto, fossi in loro, terrei un occhio attento attento sulle "nuove religioni" che attecchiscono con sempre maggior protervia sul nostro territorio (che non mi pare siano particolarmente tenere verso gli omosessuali) e a quelle "vecchie" (che non aspettano altro che tornare ai tempi in cui ci si scaldava con fascine condite a suon di dissidenti). Quelli sono il vero pericolo per gli omosessuali, non certo il vicino che magari ti guarda di sottecchi e neppure quello al quale scappa la battutina (fastidiosa, ma che non lascia lividi). Da non trascurare, invece, il fatto che quello stesso vicino oggi tutto sommato affabile e possibilista potrebbe finire per seccarsi e diventare davvero ostile, di fronte a pretese troppo... avanti.

Nessie said...

E' proprio questo il punto, Aldo: "le pretese troppo avanti".
Questi non vogliono vivere in santa pace e in modo indisturbato le loro preferenze sessuali, ma vogliono fare "lobbying". E servono per seminare caos e deregulation, per chi non l'avesse ancora capito.

Ovvio, che tutto ciò poi serve a legittimare la repressione come quella che senza mezzi termini ha minacciato Napolitano seguito dai suoi due angeli custodi delle due camere.
Se non esiste il cosiddetto "fascismo", visto che siamo (o dovremmo essere) in democrazia, bisogna spostare sempre più in là i paletti del pansessualismo, in modo da suscitare una "reazione". Non so se mi sono spiegata...

johnny doe said...

Posso dire una cosa incorrect? A me sti froci cominciano a rompere i coglioni....come se i loroproblemi fossero di importanza vitale per la nazione,e non fesserie per continuare a dividere la gente e distrarla dai veri problemi...una vera e propria lobby...i diversi siamo noi ormai...!

E poi,scalfaro,scalfari,scalfarotto.......porta male,tutte sciagure....

Maria said...

Estendendo il matrimoni anche alle coppie omosessuali non si mette al margine la famiglia eterosessuale. Inoltre, visto che omosessualità è tanto naturale quanto l'eterosessualità come dimostrano tutti gli studi scientifici, nella società naturale la famiglia si può presentare in modi differenti come esplicitamente possiamo osservare in natura. Mostriamoci solidali nei confronti delle persone omosessuali: ne otterremo un clima più sereno e giusto per tutti.

SILVIO said...

@ Nessie
Che ho scritto di tanto sovversivo sull'argomento ?
Perché ho usato il termine froci e non gay del linguaggio “NewsPeak/politicamente corretto”?
Non mi risulta che esista una legge che imponga l'uso del NewsPeak” in sostituzione dei termini tradizionali riportati dai dizionari.
Ovvero, «... che i froci sono disturbati mentali e deviati sessuali - (al pari dei pedofili, necrofili, feticisti, voyeuristi, travestiti e transessuali) – come recitava il DSM II
Bada che questa è verità storica, riportata dal “The Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders” - revisione II/1968, sezione 302: Deviazioni Sessuali - .
Per la verifica, cliccare qui e qui .
Poi venne il 1973. Orde scatenate di lobbisti omosessuali (spalleggiati dalla peggiore stampa mainstream) intimidirono pesantemente gli psichiatri dell'APA (= “ American Psychiatric Association”) sino a costringerli a cancellare - per votazione e non sulla base di inoppugnabili documenti scientifici – l'omosessualità come deviazione sessuale.
Per la cronaca, fu soltanto il 32,7% degli psichiatri APA a stabilire ciò, per semplice “alzata di mano”.
Cose da “pazzi”, da buio Medioevo !
Per giunta testimoniate da uno psichiatra APA “pro-omosessuali” (= Dr. Ronald Bayer) nel suo libro: “Homosexuality and American psychiatry”.

Josh said...

Quindi possiamo estrarre uno schemino.

Se un Kabobo, per cui extracomunitario e clandestino, prende a picconate e ferisce e uccide italiani (dopo una lista di precedenti violenti), quindi morti veri,
si farà l'accertamento del caso: sarà mica matto? sarà mica il contesto sociale?
"Sempre se è davvero colpevole, è un reato come altri, non è che cambia perchè è un clandestino contro gli italiani" ci informa l'illustrissima altocommissariata ineffabile.
Quindi non c'è nè persecuzione, nè legge Mancino, nè razzismo, nè aggravante, tanto...è solo contro degli italiani qualunque.

Nikolic, il rom che a bordo di un suv investì e uccise l’agente di polizia Niccolò Savarino, se il pm ha chiesto per lui 26 anni di carcere senza il riconoscimento delle attenuanti, il tribunale ha deciso di concedergliele sulla base del "contesto di vita famigliare" così è stato condannato per omicidio volontario a 15 anni, invece che i 26 richiesti. Anche qui non c'è aggravante, non c'è sadismo, non c'è legge Mancino, tanto ha solo stirato in macchina un italiano.

Se degli italiani si macchiano di omofobia (a quanto pare oggi omofobia è anche solo non esser d'accordo con la teoria del matrimonio gay in coscienza, e basta, quindi un "reato di pensiero") possono passare sotto Legge mancino, di reati d'odio razziale, disprezzo, discriminazione grave & co.

Invece i morti fatti da Kabobo chissà nemmeno se saranno presentati come "reati". Per ora si chiede tanto "silenzio".

Così è più chiaro.
A me sembra di vedere 2 pesi e 2 misure.

Nessie said...

Johnny, piano col linguaggio uncorrect, perchè vale il motto "taci il nemico ti ascolta".

E lo dico pure a Silvio. Sei stato proprio tu a scrivere in altro post che il Grande Fratello ci spia. E se pure da Grillo che è "organico al sistema" 20 suoi commentatori si sono beccati la denuncia per aver parlato male di Bella Napoli, non mi pare di eccedere in cautele, coi tempi che corrono. Poi, se non ti piace il termine gay (e non piace manco a me) li si può pure chiamare omosessuali.

Qui siamo convinti di essere ancora nel mondo libero, ma non lo siamo più da un bel pezzo.
Una mia amica che ha trattato lo stesso tema su FB si è trovato il post rimosso dal policy system, per esempio.

SILVIO said...

@ Nessie
Il 1973 segnò l'inizio della fine per l'APA, al punto che oggi la psichiatria ufficiale è da molti considerata come pseudo-scientifica cianfrusaglia, perniciosa e orripilante” al servizio dei piani sociopatici di coloro che credono di immortalare il potere terreno (= Idiocrazia che verrà spazzata via dallo scarpone militare che si è “rotto le balle” e ha iniziato a marciare...).
Ne vuoi una prova (circa l'APA) ?
Nel DSM-IV dell'APA è scritto «....i pazienti che molestano i bambini non devono più essere definiti "pedofili" a meno che non si sentano dispiaciuti o angosciati per quello che hanno fatto o che il loro lavoro o le loro relazioni sociali non vengano conseguentemente compromessi...».
Ovverosia, puoi fare il pedofilo ma non farti beccare dalla polizia.
Che ciò sia vero, è dimostrato da quel che ha dichiarato il vice direttore dell'APA Harold Pincus :
«...È importante distinguere fra l’atto criminale e la malattia mentale.
C’è una grande differenza.
La differenza entra in gioco quando un pedofilo viene preso e viene accusato del crimine
.
Vous avez compris, mes amis ?
A questo vorrebbero arrivare.
Stuprare i nostri bambini e “farla franca”.
LINK:
http://www.narth.com/docs/innate.html

Nessie said...

Gente, non offendetevi ma lo dico nel mio interesse e nel vostro. Sapete bene che non mi piace mettere la mordacchia a nessuno.

Cara Maria, la sottoscritta non è mai stata una discriminatrice della persona. Ma la faccenda odora lontano un miglio di lobby mondialiste associate. Ti assicuro che non sono pochi quegli omosessuali (non politicizzati) che la pensano come me e che ne conosco alcuni personalmente.

Nessie said...

Josh, più che a due pesi e due misure, siamo a Hannibal the Cannibal e al silenzio degli agnelli. Sacrificati :-(

Nessie said...

Scenari davvero raccapriccianti Silvio. Il caso Marcinelle del Belgio parla perfino di responsabilità nelle alte sfere (Delors ecc.). Ma la verità non la sapremo mai.

Nello stesso tempo, occorre mettere in guardia da un rischio collaterale. Dato che quello della pedofilia è un reato tra i più infami e ignominiosi (si veda la parabola del Cristo e della macina pesante), ci si serve di questo marchio d'infamia per far fuori personaggi scomodi e macchiarli di onta. I globocrati sanno come usare ad hoc ogni fenomeno, ma anche il suo contrario.

Nessie said...

Josh, qui le notizie dei funerali circa la partecipazione di Pisapia, preoccupato solo delle "polemiche" e delle "strumetalizzazioni":

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/13_maggio_18/funerali-vittime-niguarda-killer-jabobo-sindaco-pisapia-lettera-minacce-2121204618714.shtml

Josh said...

Nessie, orsù dunque, non ti senti di essere più "equa e solidale" anche tu come consiglia Maria?

:-))

Nessie said...

"Equo e solidale" sono aggettivi usati e abusati nei mercatini del movimento di Porto Alegre e nei social forum di Agnoletto.

SILVIO said...

Vabbe'...voglio bene a Nessie e al suo blog, pertanto...passo alla cronaca.
“Francia, matrimoni gay: promulgata la legge”
È noto che la crociata “pro-omossessuali” di Hollande venne ispirata dal ”Grande Oriente di Francia”, loggia massonica che pretende di dettar legge sui “nostri cugini”, dalla culla alla tomba.
Come reagirono molti Francesi ?
Malissimo!
Eccovene alcune immagini:
S'il vous plaît, cliccare qui , qui e qui per credere!
E in altre parti d'Europa ?
Esempio: la Georgia (paradossalmente, antica terra d'origine - assieme alla Mongolia e Turchia – degli Ashkenaziti famosi di nostra conoscenza) ?
Al prossimo post.

Josh said...

Lo so bene...ma di esser solidale l'ha detto lei...

Dice di esser solidali perchè "nella società naturale la famiglia si può presentare in modi differenti ...come esplicitamente possiamo osservare in natura."

Ognuno a quanto pare ha le implicititudini ed esplicazioni che vuole e che si autodà a quanto pare.

La Natura invece come norma ha la conservazione della specie, e non quello che vi vede la Maria.

------------

sull'altro tema, il cruccio di Pisapia sono le strumentalizzazioni e le polemiche e non gli omicidi, i fatti in sè.

Deve mantenere il decoro ideologico, fregandosene se sia "decoroso" o meno schiattare senza colpa per delle picconate selvagge.



Nessie said...

Grazie Silvio, sei un amico :-).

Certo che sì, che c'è lo zampino del Grande Oriente, in queste decisioni repentine. E Hollande è della partita. Paradossalmente sono riusciti a trasformare il paese più laicista e giacobino d'Europa in una Grande Vandea di resistenti. E questo è un bene.

Nessie said...

Josh, però è anche vero che i Milanesi si sono eletti gli uomini che si meritano. Se la Moratti teneva l'uscio dischiuso, Pisapia si vanta di tenere le porte di Milano spalancate. Sarà stata mediocre la gestione morattiana, ma questa è addirittura disastrosa.E oltretutto oltre ad essere inetta e inefficiente, è protervamente ideologizzata.

Nessie said...

Consigli di lettura domenicale: "Il Discorso di Solgenitzin alla Vandea"


http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2187:memoriae-tradere-contro-ogni-rivoluzione-il-discorso-di-aleksander-solgenitsin-in-vandea&catid=53:storia&Itemid=123

Parole sante! grande Profeta della storia!

Anonymous said...

Per Silvio
Girando per Porta Portese,da buon collezionista di tutto,ho trovato ed acquistato(anche influenzato dai dibattiti correnti sull'argomento) ,tra l'altro,un libro(3 euro).....dal titolo seguente...
"Le Perversioni Sessuali"(psicodinamica e terapia a cura di Sandor Lorand e Michael Belint...prefazione di Cesare Musatti)...Edizioni..... "Feltrinelli".
Dopo un'introduzione...nel secondo capitolo(da pag.62 a 149)...si tratta Dell'Omosessualità,segue il Sado/Masochismo,il Feticismo,l'Esibizionismo...etc....
Conosco ,diversi omosessuali,che vivono una vita onesta, tranquilla e normale,e non gli passa minimamente per la testa,un "orgoglio omosessuale"da ostentare,e festeggiare con cortei....spesso che sono omosessuali lo sanno solo loro.
Penso,ma è una mia opinione,che il problema è cresciuto come la panna montata(molto volume,poca sostanza).... solo sulla spinta di alcuni personaggi,pochi ma in vista(spettacolo,imprenditoria,politica)come difesa...per non correre il rischio di essere tacciati di poca moralità...e quindi emarginati( dal popolo bue)da un normale espletamento delle loro attività...
E così..... degno di "reprimenda"è rimasto solo qualche attempato signore,che si gira ancora,per strada, a guardare il sedere di qualche bella ragazza...piuttosto che quello di tante vecchiette(.....con magra pensione)...Ciao Mar

Josh said...

E' verissimo...anch'io ho sentito molti milanesi non di sinistra voler cambiare la Moratti perchè insoddisfatti....mah io dicevo, da esser contenti certo non ce n'è, ma passare addirittura a Pisapia, vi rendete conto?
E purtroppo i risultati si vedono.

Milano non tornerà più la città di un tempo dopo questa "cura". Da tutti i punti di vista.

___________

Per tornare in topic, manca una noterella sulla sig.ra Frignero che c'entra eccome col tema.

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-lultimo-regalo-della-fornerosdoganata-la-pedofilia-6443.htm

dall'art.

".... è nella Raccomandazione del Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa che si trova l’invito agli Stati membri ad abrogare “qualsiasi legislazione discriminatoria ai sensi della quale sia considerato reato penale il rapporto sessuale tra adulti consenzienti dello stesso sesso, ivi comprese le disposizioni che stabiliscono una distinzione tra l’età del consenso per gli atti sessuali tra persone dello stesso sesso e tra eterosessuali” (art. 18). Considerato che in Italia l’età del consenso per i rapporti sessuali è di 14 anni,
si vorrebbe che un cinquantenne possa tranquillamente avere rapporti omosessuali con un 14enne senza incorrere in reati. Ma potrebbe andare anche peggio, perché i Radicali stanno da tempo proponendo di eliminare qualsiasi limite di età di consenso."

Cioè si è allo sdoganamento legale della pedofilia. mah sta Fornero....

SILVIO said...

In Georgia - più esattamente, nella capitale Tbilisi - è stato il clero cristiano-ortodosso a guidare una risoluta ed affollatissima manifestazione anti-gay , senza aver timore della repressione poliziesca.
Per credere, pregasi guardare i video incorporati nel link, di cui sopra.
E il clero cattolico italiano ?
Zitto e mosca!
C' è un catto-comunista al governo, per cui è vietato “disturbare il manovratore”!
Dalla Spagna perviene , però, questo schifoso video che documenta la fellatio-gay effettuata da un parroco verso un ragazzo.
No comment, salvo lo stomaco che rivolta sulle viscere.

Eleonora said...

Maria, che noi accettiamo o no le unioni di fatto dei gay, ha ben poca importanza. Verremo rieducati da chi di dovere e poi, saremo adepti del "bene comune" e del buonismo peloso che ci ha condotti fin qui.

Certo, prima dovranno strapparci il cervello oltre che i blogs. A me, ad esempio, è piaciuto molto questo post qui:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=11846

e, potrebbe funzionare benissimo col discorso gay, omofobia e inferiorità morale. Poi, ovvio, ognuno la pensa a modo proprio però, non vi lamentate se alla fine a qualcuno esplode la rabbia.

Nessie said...

Ele, ho già linkato anch'io in commenti precedenti (nel post su Kabobo) l'articolo di Adinolfi.

Josh, pazzesco quel che hai scritto sulla Fornero!

Silvio, la chiesa ortodossa stigmatizza fortemente le devianze sessuali citate. Famoso l'episodio in cui Luxuria venne fortemente contestato in Russia durante l'allora governo Prodi. L'allora ministro degli Esteri D'Alema fece un'interpellanza a Putin a nome della Farnesina, ma quest'ultimo gli rispose bruscamente che quel governo si occupa solo di stupidaggini, invece che di cose serie.

Soros & Co hanno molte buone (loro)ragioni per voler eliminare un osso duro come Putin.

Nessie said...

Articolo interessante sul tema...


"Ieri, 17 maggio 2013, udite udite, si è celebrata la “Giornata Mondiale contro l’omofobia”. Mondiale, mica roba da poco, dichiarata tale dall’ONU.

Lasciamo perdere una faccenda di cui si è parlato più volte, ossia che l’orrendo neologismo “omofobia” letteralmente vuol dire “paura per chi è uguale”. Ad esempio , un rinoceronte che abbia orrore di un rinoceronte si può definire “omofobo”. Poiché il diritto alla cretineria è una delle più solide conquiste delle società democratiche, laiche e libere, pigliamoci anche questo uso distorto e primitivo del linguaggio. Transeat.

Dunque, dicevamo. L’Onu ci ha detto che bisogna “lottare” per la parità dei diritti degli omosessuali e contro le discriminazioni. Però c’è un punto oscuro che oscura tutto il resto del discorso. Già, perché non si capisce bene dove e come gli omosessuali siano privati dei loro diritti"


http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2424:il-delirio-sistematizzato-dellomosessualismo-perche-viene-messo-a-dura-prova-il-rispetto-per-le-supreme-cariche-dello-stato-di-paolo-deotto&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

Nessie said...

Josh, i funerali disgiunti per orario e per chiese delle tre vittime del Niguarda:

Secondo Tg com24 :

"Centinaia di persone - Le esequie si sono celebrate in forma privata e individualmente: alle 11, nella chiesa di S. Martino del quartiere Niguarda, in piazza Belloveso, ci sono stati i funerali di Alessandro Carolè, 40 anni, ucciso in un bar a pochi metri di distanza dalla piazza; alle 14,45 nella stessa chiesa il saluto ad Ermanno Masini, il pensionato di 64 anni; contemporaneamente, nella parrocchia della Pentecoste in via Graf, si sono svolti i funerali di Davide Carella, 21 anni. Centinaia di persone hanno voluto salutare in mattinata Alessandro Carolè. La chiesa si è presto riempita a in molti sono rimasti all'esterno. Presenti anche il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, e il vicepresidente della Regione Lombardia, Mario Mantovani".

Dette esequie in forma privata e disgiunta raggiungono lo scopo voluto da Pisapia e dal prefetto (ergo dal min. dell'Interno Cancellieri):

non politicizzare la strage e farla passare come "fatti privati". Tripla vergogna!
La Kyenge ovviamente non si è fatta vedere in nessuno dei tre funerali.


Anonymous said...

A dire la verità mancava anche Maroni, che come presidente della regione Lombardia aveva l'obbligo di essere presente, invece di scrivere su twitter:

http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2013/05/18/890299-Piccone-Kabobo-Funerali-Vittime.shtml

Zeta

Nessie said...

Verissimo! Da quando in qua un'autorità come un governatore si limita a scrivere "galera per sempre" su twitter? La Lega si è completamente inflaccidita, proprio sui temi che in passato ha sempre cavalcato.

Anonymous said...

1) Maria said...
«…visto che l’omosessualità è tanto naturale quanto l'eterosessualità come dimostrano tutti gli studi scientifici…».
Sarei curioso di conoscere i titoli e soprattutto gli autori di questi famosi “studi scientifici”…
In natura l’omosessualità NON esiste. Esistono (in alcune specie e solo tra maschi) “pratiche” che certi umanoidi interessati spacciano per omosessuali, mentre sono ben altro: uno scimpanzé che da “due colpi” a un suo simile non è omosessuale. Semplicemente afferma – secondo il “linguaggio” elaborato dalla sua specie – la propria superiorità gerarchica. Nient’altro. Quando vuol “fare sesso” si cerca una femmina, giacché la natura ha “inventato” il sesso per la procreazione e non per altro. Gli scimpanzé lo sanno, gli umanoidi sembrano averlo dimenticato…
(no caste)

Anonymous said...

2) Maria said...
«…la famiglia si può presentare in modi differenti come esplicitamente possiamo osservare in natura…».
Anche qui, data l’importanza della questione, sarebbero graditi degli esempi invece di indimostrate affermazioni di principio. Quali sono queste famiglie “differenti” che si possono osservare in natura? In “natura” le specie che “mettono su famiglia” lo fanno all’unico scopo di proteggere, educare e crescere la prole finché non è in grado di provvedere a se stessa.
La famiglia, dunque, è in funzione della discendenza e siccome una coppia omosessuale è “naturalmente” sterile, non può darsi il caso di una “famiglia” che sia allo stesso tempo omosessuale e “naturale”.

Nessie, le banalità che Maria è riuscita a concentrare in meno di due righe non avrebbero neppure meritato tanta attenzione, se non fosse che dimostrano a qual punto sia arrivato il livello di indottrinamento. È chiaro infatti che questa confusione indotta, lo scambiare – ad esempio – per omosessualità “naturale” (e di conseguenza “legittima”) il comportamento di un cane che ne monta un altro, ha come solo scopo quello di abbattere o rendere più elastico il concetto di “famiglia naturale”. Che per noi italiani è pure un dettato costituzionale, come hai ricordato. Ma sappiamo che basterà aprire anche un piccola breccia nell’art.29 perché poi ci possa entrare di tutto. Lo sappiamo noi e lo sanno “loro”, purtroppo…
(no caste)

Anonymous said...

# Josh, Nessie.
Per quanto riguarda la pedofilia (e altro), siamo proprio messi bene…
Oltre ai lassisti della sinistra, abbiamo al governo e nella maggioranza anche i gaudenti alla Messer Bunga con radicaglia annessa (Capezzone, Vito). E in più, come ministro, un’autorevole esponente del partito dei pedofili.
Leggete qui, anche se un po’ vecchi, sono sempre attuali:

http://www.uccronline.it/2010/06/11/ecco-i-rapporti-tra-il-partito-radicale-e-i-pedofili/

http://antiuaar.wordpress.com/2010/07/08/gli-atei-del-partito-radicale-vogliono-depenalizzare-lincesto/

(no caste)

Anonymous said...

probabilmente berlusconi pensa di poter infinocchiare ad libidum i suoi elettori :-)
Daltronde, visto che e' gia' riuscito fargli ingoiare l' idea che lui fosse " all' opposizione" del governo monti , quando gli sara' necessario non avra' problemi a convincerli che lui era all' opposizione ANCHE del governo letta :-)

ws

Anonymous said...

Nessie disse

Ho letto un divertente, acuto e intelligente articolo di Guido Ceronetti

non era ne' "acuto" ne " intelligente" , ma solo un ballon d'assai per la nostra prossima "conquista": "l' eutanasia obbligatoria"

Perche' siamo noi " servi" una volta invecchiati a diventare un "costo sociale" , mentre come ci e' mostrato dal "nostro"presidente, la casta dei " padroni" non invecchiera' mai :-)
ws

Anonymous said...

nessie disse
La Lega si è completamente inflaccidita, proprio sui temi che in passato ha sempre cavalcato.

beh maroni e' sempre stato un " flaccido",ma prima di accusare la lega di "flaccitudine" forse bisognerebbe rinfacciala a TUTTI i lombardi ?:-)
perche' ai lombardi leghisti , dopo aver " urlato" INUTILMENTE per 25 anni e' abbastanza normale che gli sia venuto un po' di scoramento :-)
ws

johnny doe said...

A me sti froci cominciano a rompere i coglioni...ci mancherebbe pure che la premiata ditta Boldrini Investigation o Niki Banana avessero qualcosa da dire...!! dovrebbero far causa al vocabolario Hoepli e a diversi dizionari online....senza contare la non par condicio per le femminucce di facili costumi,allegramente definite senza tante ambasce come puttane urbi et orbi su giornali e Tv, e pure da certi ipocriti custodi dell'orgoglio omosex.... Siamo alla farsa..,vuol dire che li chiameremo diversamente abili nell'uso del lato B....meglio del regno di Pere Ubu....

Nessie said...

Ottime puntualizzazioni No caste. Ma mi piacerebbe sapere cosa potrebbero inventare per fraintendere l'art. 29 della costituzione alla frase " La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio".
Forse potrebbero trovare "famiglia naturale" anche per Vendola e compagno. A proposito, hai notato che anche nelle coppie di fatto "eterosessuali" prevale la parola "compagno"? Dire "marito" o "moglie" non è più di moda.

Che abbia vinto il comunismo pure a letto?!?

Nessie said...

Ws gli indottrinati inveterati come te, mi restano indigesti anche quando professano le mie stesse idee in materia di eutanasia. Perché non vai a rompere le palle al prof. La Grassa per vedere un po' l'effetto che fa, visto che bazzichi spesso da quelle parti?
Eppoi per cortesia non toccarmi Ceronetti. Non sei degno nemmeno di pulirgli le unghie.

Nessie said...

Inoltre sarebbe una considerazione intelligente quella di dichiarare che TUTTI i lombardi sarebbero dei flaccidoni?

Nessie said...

Johnny, il tuo intervento delle 9:21 è un semplice replay di quello precedente delle 11: 59 pm. L'abbiamo capita, eh?

Nessie said...

Voglio dire, l'abbiamo capita che ti stanno sui cosiddetti :-)

Nessie said...

No caste, in relazione alle tue controrepliche a Maria, ci vuole pazienza per quelli che magari in buona fede, si fanno manipolare da "les idées reçues". Dopotutto le corazzate mediatiche quotidiane finiscono col sortire effetti.

Anonymous said...

Siamo d’accordo Nessie, infatti ho parlato di «livello di indottrinamento»…
Quanto alla questione che poni, sul “fraintendere” l’art. 29, io credo che la chiave sarà costituita proprio dall’interpretazione dell’aggettivo «naturale» che – come vediamo – si tende sempre più a deformare. Se l’omosessualità è “naturale” (falso), se in natura esistono famiglie “diverse” (falso) e siccome tutto ciò che esiste in natura è “buono, bello e giusto” (falso anche questo), ne consegue che può essere considerata “naturale” anche la famiglia fondata sul matrimonio omosessuale. Il grimaldello è questo.
Siamo d’accordo anche sull’operato delle “corazzate mediatiche” (giornali, televisioni, cinema, letteratura, musica). Non è un caso se una (grave) notizia come quella riportata al link di sotto non l’ho trovata sui grandi giornaloni, ma su un quotidiano on line letto da quattro gatti…

http://www.ilgiornaleditalia.org/news/esteri/845999/Gran-Bretagna--i-genitori-gay.html

(no caste)

johnny doe said...

Più che loro,che in fin dei conti si gestiscano pure come vogliono,é il loro modo di fare,di arrogarsi certi diritti senza se e ma....ma più ancora quelli che tengon loro bordone nelle istituzioni e continuano ad insistere su problemi che poco interessano ai cittadini nella situazione in cui sono.

Johnny88 said...

L'Unione Sovietica era solita far rinchiudere gli oppositori in ospedali psichiatrici. Avantieri Grasso; Napolitano e la Boldrini,tutti provenienti dal partito che prendeva vagonate di rubli sovietici, si augurano le cure psichiatriche per "gli omofobi". Insomma, alla fin fine i conti tornano. Gira che ti rigira, saran pure svenduti alla teologia del mercato, ma gratta, gratta i metodi da nostalgici dell'URSS vengon sempre fuori.

Aldo said...

Nessie, permettimi una delle mie sparate e valuta tu se può o non può avere una qualche dignità:

«Stanti le cose come stanno, mi sento di rivalutare il ruolo del pregiudizio come forma di difesa contro le bieche tecniche di indottrinamento che le dirigenze attuano nei confronti di quelli che protervamente considerano i propri "sottoposti". Abbiate pregiudizi antichi, precedenti all'implementazione di questo modo di fare, ricercateli tra chi ha esperienze antecedenti alle vostre (non inquinate dalla propaganda "moderna"), coltivateli amorevolmente, non abbiate timore a usarli come scudo.»

Questo, ovviamente, a meno che si possa disporre di un impianto critico forte e corazzato, in grado di osservare le cose col dovuto distacco e con atteggiamento correttamente sospettoso nei confronti di chiunque, da rappresentante che dovrebbe essere, si è fatto a tutti gli effetti "padrone". Il dubbio, finora fonte oggettiva del sapere che deriva dal desiderio d'indagine, venga sostituito dalla certezza, oppure temprato da forme di sospetto il più possibile ostili nei confronti di chiunque salga su un gradino appena superiore al nostro[1]. Nell'attesa di poterlo sbattere giù, nella melma che ne costituisce la natura.

E scusa il linguaggio retorico, ma così sentivo di volermi esprimere.

[1] Le intenzioni di chi tenta la scalata non sono mai buone. Tra coloro che tentano, chi non ha capacità finisce in galera, chi le ha finisce al comando. Il diverso esito non differenzia la medesima natura maligna di quelle personalità.

Nessie said...

No caste, tremenda quella storia che mi hai riportato nel link. Hanno costituito un telefono azzurro per gli abusi sui bambini. Ma come chiameranno un telefono che ha a che fare con coppie omosessuali giudicate a priori "giuste", "corrette" e "sacrosante"? Sono inorridito dal silenzio di papa Bergoglio nei confronti delle esortazioni alla gaiezza fatta da Napolitano, Boldrini e Grasso.

Ma ormai lo sappiamo che nemmeno i papi vengono eletti "per caso".

Nessie said...

Ws, il tuo ultimo commento non lo te pubblico, perché tu vieni qua dentro solo per cazzeggiare.
Un'ultima cosa. Mi irrita oltremodo il tuo stile di non proferire mai una parola del contesto (cioè il contenuto del post), ma di chiosare e grassettare mie affermazioni nei commenti per poi metterti a fare pulci ridicole da avvocaticchio del diavolo che non vede l'ora di prendermi in contropiede. Non so quante volte te l'ho già detto, ma vedo che insisti con questa petulanza.

Inoltre, non mi piace la tua sicumera. Devi essere tu a giudicare ciò che è "intelligente", "acuto" e "divertente" anche per me?

Nessie said...

Sono d'accordo coi due Johnny.
E' vero che più che loro, sono le dirigenze mondialiste a dare fastidio con le loro politiche di polizia del pensiero per chi non si adegua. (J. Doe).

Ed è altrettanto vero che gira che ti rigira è sempre il modello-Gulag sovietico che salta fuori per gli oppositori di detta "correctness". (Johnny88).

"Gira che ti rigira, saran pure svenduti alla teologia del mercato, ma gratta, gratta i metodi da nostalgici dell'URSS vengon sempre fuori".

Purtroppo mercatismo e sovietismo non sono affatto in disaccordo nell'ideologia mondialista. Se pensi al Fabianesimo imperante, occorre ricordare che dopotutto proviene dalla II Internazionale.

Nessie said...

Carissimo Aldo, la tua prima frase è da incorniciare, e non chiamerei "retorica" un Italiano così ben scritto.

"Stanti le cose come stanno, mi sento di rivalutare il ruolo del pregiudizio come forma di difesa contro le bieche tecniche di indottrinamento che le dirigenze attuano nei confronti di quelli che protervamente considerano i propri "sottoposti". Abbiate pregiudizi antichi, precedenti all'implementazione di questo modo di fare, ricercateli tra chi ha esperienze antecedenti alle vostre (non inquinate dalla propaganda "moderna"), coltivateli amorevolmente, non abbiate timore a usarli come scudo".

POtremmo chiamare questa tua premessa, un piccolo manifesto dell'"antimodernità". In realtà quello che viene omologato sotto l'etichetta di "pregiudizio", sono le voci sagge dei nostri antenati. Ovvio che poi non tutto vada preso alla lettera. Ma se costoro dicevano il vecchio "donne e buoi dei paesi tuoi", significa in soldoni, che non volevano aver cattive sorprese su quanto non conoscevano.

Se (per fare un esempio concreto) quella ragazza di Castagneto Carducci, avesse avuto una qualche forma di pregiudizio, forse si sarebbe salvata la vita dalle coltellate del senegalese.

Josh said...

@Nocaste...sì sì ho letto...sapevo di quella vicenda, che tristezza

L'avevo letta qui

http://voxnews.info/2013/03/29/stuprato-dai-genitori-gay/

ogni tanto anche il Giornale d'Italia riporta delle questioni d'interesse ben argomentate.

Tutti fatti che dovrebbero far riflettere parecchio, se non ci fossero le agende NWO...

Nessie said...

Forse è meglio mettere anche qui, Josh, quel link che hai messo nel post sotto (A parti invertite) sulle ammissioni circa la mescolanza e il progetto di rovesciamento etnico in GB:

http://voxnews.info/2013/05/14/laburista-choc-e-vero-abbiamo-progettato-il-rovesciamento-etnico-della-gb/

Se al rovesciamento etnico ci aggiungiamo quello sessuale e di genere, è chiaro anche ai daltonici o a i duri di comprendonio che NULLA E' PER CASO.

Josh said...

e nel caso non approvi, ecco le solite vie:

http://voxnews.info/2013/04/19/magistrati-fuori-controllo-altra-condanna-per-reato-dopinione/

Nessie said...

Beh, intanto finché possiamo copioincollo questa dal precedente link di voxnews:

In una conferma che i governi Blair e Brown hanno deliberatamente progettato il rovesciamento dell’identità etnica britannica attraverso l’immigrazione di massa, l’ex ministro e spin doctor Lord Mandelson ha ammesso che il New Labour ha fatto in modo che più lavoratori stranieri del necessario entrassero nel Regno Unito.

Ha anche ammesso che il flusso dei nuovi arrivati significa che i sostenitori tradizionali del partito non sono ora in grado di trovare lavoro. Capito elettori del Pd?

Le osservazioni di Lord Mandelson arrivano a tre anni dalla smentita laburista alle accuse di un ex consigliere, Andrew Neather, che li accusava di avere deliberatamente incoraggiato l’immigrazione al fine di modificare la composizione etnica della Gran Bretagna.

Mr Neather disse che la politica era progettata per ‘eliminare politicamente la destra attraverso una massiccia infusione di diversità etnica’.

Ha detto che c’era ‘un obiettivo politico guida: che l’immigrazione di massa era il modo in cui il governo aveva intenzione di fare del Regno Unito un paese multiculturale’.

Lord Mandelson ha dichiarato: ‘Nel 2004, come governo laburista, non solo eravamo accoglienti con gli immigrati, ma abbiamo mandato organizazzioni alla ricerca di immigrati nei loro paesi, per incoraggiarli a venire’.

‘Ci rendiamo conto solo ora che … l’ingresso nel mercato del lavoro di molte persone di origine non britannica rende difficile ai britannici trovare posti di lavoro.’

Sir Andrew Green di Migration Watch ha detto: ‘Questa è un’ammissione sorprendente dal livello più alto che la politica di immigrazione di massa del Labour era del tutto intenzionale.’

‘Ci vorrà molto tempo prima che i loro stessi sostenitori della classe operaia li perdonino per gli enormi cambiamenti che sono stati imposti alle loro comunità.’

Non dite che non siete stati avvisati. E’ quello che il Pd con il gentile sostegno del Pdl – o con la sua colpevole indifferenza – vuole fare in Italia, ora.

aladino said...

Caro nocaste, sono uno dei quattro gatti.
Caro Josh, quando vi sono questioni (seminascoste) e ben argomentate, meritano il premio di essere portate a conoscenza (ahi ahi, sto facendo propaganda). Va bè. ciao.

Anonymous said...

# Aladino.
Felicissimo di saperlo… come dire: quattro gatti, ma buoni ☺…
Io rilascio commenti, ogni tanto, col nick di “occhiocupo”. Sei anche tu della partita?

# Josh.
Ho visto i tuoi link. Hai letto quelli che avevo messo in precedenza sui radicali, la pedofilia e l’incesto?

# Nessie.
Ti devo un paio di domande su Vendola che la notte scorsa ho “pensato” ma mi sono rimaste nella tastiera…
Cosa pensi del fatto che il Ricchio nazionale sia L’UNICO al quale è concesso di fare DUE volte danno al Paese: la prima come “governatore” e la seconda come deputato? E del fatto che ciò avvenga senza che prefiche e soloni dei vari schieramenti abbia nulla da obiettare?
Onestamente, però, bisogna ammettere che il Nostro riesce benissimo a tener botta ai suoi molteplici impegni: 24 ore al giorno a Bari e 24 a Roma. E quest’ultime così suddivise: 24 ore al giorno a Montecitorio e 24 negli studi televisivi.
Vita da Frocione Viaggiatore…
(no caste)

Aldo said...

Nessie: «la tua prima frase è da incorniciare»

Se ti piace, incorniciala se vuoi, oppure usala secondo tuo comodo. Non pretendo alcun diritto d'autore (figuriamoci!). M'è venuta così, perché così sentivo. Lieto che almeno tu la condivida.

Nessie said...

No caste, non saprei dipanare questo mistero. Se non sbaglio le cariche plurime non si possono e non si devono accumulare. Parola di Lettino jr.

Ma vedrai che su questo genere di "protetti", nessuno avrà da ridire. Però lo dico a te, come l'ho detto ad altri: andiamoci piano con gli epiteti uncorrect (magari se mettevi Piccione viaggiatore con rima, io capivo lo stesso), perché pare che madama Boldrini abbia assunto dei poliziotti speciali della Polposta e Vendola è un suo amico di partito.
Ieri, sabato 18 sull'inserto del Corserva Io Donna, Maria Teresa Meli, ha scritto un articolo al vetriolo su di lei, perché comincia a stare sulle cosiddette anche alla stampa ufficiale, dato che pretende sempre più mordacchia. Sperèm....

Anonymous said...

Chiedo venia, Nessie, anche se Vendola se le tira…
Sì, avrei potuto scrivere “piccione” o, per assonanza, “procione viaggiatore”, sebbene sia un animale inesistente… ma non si può mai dire, di questi tempi. Magari lo inventano domani mattina…
Faccio ammenda anche sulla cosiddetta “terza carica” dello Stato. Ero tra quanti credevano che, dopo Fini, sarebbe stato quasi impossibile peggiorare. Gli ultimi mesi mi hanno fatto capire di essere stato eccessivamente ottimista…
(no caste)

Nessie said...

:-))). Anch'io pensavo che con Fini avevamo già toccato il fondo finché... non è spuntata la Boldrini.

Ad ogni modo questo è il citato articolo di Maria Teresa Meli su di lei:


http://blog.iodonna.it/maria-teresa-meli/

Anonymous said...

Nessie, ho letto la Meli: grazie. Effettivamente suona quasi come un benservito, o – almeno – l’inizio di un benservito…
Che dire? Se son fiori…
Da parte mia ti segnalo, se non lo hai già letto, l’ultimo articolo di Ida Magli, tornata in gran forma dopo le sbandate di qualche settimana fa…

http://www.italianiliberi.it/Edito13/il-punto-della-situazione.html

(no caste)

Nessie said...

L'ho letto, grazie No caste. Da alcuni rumors milanesi mi dicono che in Via Solferino la Boldrini non sia molto amata e che durante la crisi migratoria a Lampedusa rompeva di brutto i cronisti pretendendo di visionare articoli e impedendo ai fotoreporter di fotografare i suoi amati "migranti". Il troppo è troppo

Lif di euro-holocaust said...

Un po' di cose sparse (non direttamente sulla lobby omosessuale. E scusami della lunghezza e dei fuori tema):

Easton Ellis, che vedo citate, in American Psycho, ad un certo punto, fa andare il suo protagonista, lo yuppie serial-killer Patrick Bateman, ad un concerto degli U2. Bateman arriva davanti al palco, così vicino da poter incrociare lo sguardo di Bono Vox, il leader dirittumanista e filantropo globalista del gruppo. Guardando Bono Vox, il serial-killer Bateman capisce che loro due sono uguali.

A buon intenditor...

x Aldo:

i pregiudizi? Tranquillo. Anche il filosofo Hans-George Gadamer ne parlava bene. Sei in buona compagnia.

x Nessie, relativamente ai commenti nel tuo precedente intervento:

veniva citato Bruno Gheerbrant di Racisme Antiblanc. Credo proprio che sia "sparito". A parte un possibile omonimo (ma chissà?) che s'occupa di arte e musica, non c'è altro. Cercai tracce internettiani alcuni anni fa, ugualmente senza successo. Considera che Euro-Holocaust è nato anche dopo la lettura di Racisme Antiblanc. Gli devo molto. Le cose sono due: o ha deposto le armi o con altro nome è confluito in qualche altro progetto. D'altronde, in futuro i francofoni ci dovranno dire quanto denaro ha fatto circolare la banda di Sarkozy per una manciata di anni (ricordate France Echos e altri siti su quella linea? A posteriori mi lasciano un ricordo strano), per poi ritirare tutto, lasciando spazio ai puri e duri come François Desouche e simili. Ecco, Gheerbrant, probabilmente, sarà stato trascinato da una di queste correnti, dove comunque si fa il futuro di Francia e Belgio.

Nessie said...

Lif, non ho mai letto i minimalisti americani (ad eccezione di Carver) e non sono attratta da questi cantori dello yuppismo sociopatico. So che lo stile di Easton Ellis è crudo e violento, perciò lo evito. Comunque il legame a cui ti riferisci, è chiaro.


Su Bruno Gheerbrant e le Racisme Antiblanc, mi fa piacere di non essermi sbagliata e che la sparizione dei collegamenti relativi al suo pamphlet, ovviamente non poteva essere casuale.

Anonymous said...

Gli emolumenti cospicui onusiani e parlamentari della Boldrini:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/la-vie-en-rose-della-boldrinmaier-libero-fa-i-conti-in-tasca-alla-mater-56088.htm

Z

Anonymous said...

Orrore nella cattedrale di Notre Dame. Si spara lo scrittore Dominique Venner per protestare contro il matrimonio gay che già divide la Francia:

http://www.lastampa.it/2013/05/21/esteri/scrittore-si-spara-dentro-notre-dame-contrario-alla-legge-sulle-nozze-gay-6O6wBNZDrKiKqHXGi0sDcP/pagina.html

Z

Nessie said...

Tremendo davvero. Non pensavo che la Francia avrebbe reagito in modo così drastico. Domenica, l'ampia manifestazione contro Hollande.