01 October 2017

Il PD si aggrappa alle tonache, le tonache parlano sinistrese



Ormai non passa più un giorno senza dover subire  purghe bergogliane. E che PURGHE! Stalin era quasi un dilettante in confronto. Provate voi stessi a farvi un Google con le due parole di ricerca "Bergoglio e clandestini", e otterrete, al riguardo, un florilegio delle sue declaratio, per dirla in latinorum. Ecco solo qualche titolo a caso:
Immigrati, il Papa benedice l'Italia: "Accogliere finché è sostenibile", "Accogliamo i clandestini a braccia aperte". E oggi ai sindaci: " “Capisco il disagio per l’impatto dei migranti, ma superate la paura”. Ad un sindaco intervenuto, ha raccomandato:  “servono prudenza, coraggio e tenerezza”.

Tenerezza?!?  Tenerezza a chi?  Ma di cosa sta parlando in ore tragiche come queste? degli orsetti di pelouche? Lo ha letto da qualche parte che  ci sono almeno 12 stupri al giorno? e che i bigliettai dei mezzi pubblici ricevono aggressioni  quotidiane da Pronto soccorso con prognosi riservate? Che perfino i poliziotti e i carabinieri vengono malmenati? 

Altrettante purghe venefiche arrivano dai suoi cardinali: Galantino, Gualtiero Bassetti, Parolin e molti altri, tutti Terminator sempre più aggressivi nel volerci imporci lo ius soli. Non se ne può più di questo malvagio buonismo camuffato d' ipocrisia!


Il rapporto fra il PD (ex PCI ma pur sempre comunista nei fatti) e il Vaticano? mai stato più idilliaco di questi ultimi tempi. Gentiloni va a Canossa da Bergoglio, Renzi fece altrettanto, Mattarella idem, la Boldrini in udienza da lui sembra addirittura un'educanda delle Marcelline.  Della serie, io ti do una mano a te, tu mi dai una mano a me.
Io presidente del Consiglio non eletto, Paolo Gentiloni laicamente parlando,  predico la bontà, l'ineluttabilità, la necessità dello ius soli.  Ed ecco il giorno dopo sentire il controcanto religioso delle tonache che ripetono altrettanto.
Gentiloni, Boldrini, Mattarella e pessima compagnia suonano le loro trombe? il Porporato suona le sue campane. Peccato che trombe e campane suonino la stessa musica!

La Repubblica, l'Unità, il Corrierone caldeggiano lo ius soli? L'indomani l'Avvenire della CEI gareggia con loro in filo-immigrazionismo sbattendo in prima pagina,  tante foto-tessere a mo' di patchwork di facce di stranieri in attesa di cittadinanza, riportandone altrettanti sull'ultima. Tutti poveri cittadini  umiliati ed offesi in attesa di residenza che quei cattivacci incivili degli Italiani negano loro. Lo scrivono anche negli opuscoletti propagandistici ad uso scuola dell'obbligo.
Non c'è che dire:  con ogni evidenza siamo immersi nel pluralismo e che cento fiori fioriscano!



E' stato forse il Pd a convertirsi aggrappandosi disperatamente alle tonache, o sono state le tonache a convertirsi alle linee guida piddiote? Si accettano scommesse.... Il Diavolo va d'amore e d'accordo con l'Acqua Santa, sulle pelle degli Italiani che ancora credono nel concetto di Patria libera indipendente e sovrana... 
Sono lontanissimi i tempi in cui il vecchio PCI ululava ai quattro venti che non voleva ingerenze e interferenze vaticane nella cosa pubblica e cantava canzoncine antidemocristiane contro la Bandiera bianca scudocrociata, "simbolo dell'ignoranza" e dell'oscurantismo.

Tra le due parti però si vede  subito chi ha di più da guadagnarci. La sinistra è furba, molto furba: fa fare il lavoro sporco alle tonache, così facendo, acchiappa i due classici piccioni con una fava. Da una parte li usa come ripetitori della sua prosopopea facendogli fare leva sulla "coscienza del buon cristiano"; dall'altra, allontana i numerosi cristiani da una chiesa oramai svuotata  di significato, senza nemmeno aver bisogno del'islam da usare come grimaldello violento per scristianizzare la società italiana. Insomma, il Pd si aggrappa alle tonache, le tonache hanno imparato a  parlare il sinistrese, e i buoni cristiani se la danno a gambe. 

La sinistra si attacca alle sottane, è vero, ma poi, fedele al suo marxismo d'antan ("religione oppio dei popoli") in chiesa non ci va e le parrocchie chiudono  i battenti per mancanza di veri fedeli.
Un'altra cosa. Il Pd1, Pd2 e Pd3 intesi come Telegiornali, hanno imparato a mettere a fuoco un Bergoglio solitario affacciato al balcone che predica a vuoto, dato che i fedeli in piazza non si vedono mai inquadrati. Per forza: non ci sono! E nemmeno l'artificio visivo  di isolare il particolare, riesce a funzionare.
Si tratta la sua, di una popolarità tutta mediatica,  ma per nulla pastorale ed ecumenica. 
Non ci resta che sperare nell'ostracismo interno.  La lettera dei 62 teologi  con accuse aperte di eresia, lascia aperto qualche spiraglio. E questa importantissima precisazione di Don Alberto Strumia, docente ordinario di fisica-matematica presso le università di Bologna e Bari, attualmente docente invitato alla facoltà teologica dell'Emilia Romagna, mostra senza equivoci che qui non si tratta di semplice lotta tra modernisti e tradizionalisti (sarebbe troppo comodo!).
Al contrario di quanto avviene in politica, per dirla con le parole dello stesso Strumia "la Chiesa non è un partito e le questioni fondamentali della dottrina e della morale non sono riducibili ad "opinioni" di una parte o di un'altra. Qui si tratta di essere cattolici o non di esserlo, cattolici o protestanti, cattolici o gnostici, cattolici o sostenitori di "tutte le religioni sono equivalenti", tanto la "misericordia" (!), autorizza a fare quello che si vuole e non c'è bisogno di nessuna conversione, se non quella che aderisce al "pensiero unico" che crede nel "Nuovo Ordine Mondiale".  ("La verità della Fede in pericolo" da Il Giornale). 

Conclude pertanto  il prof. Strumia "Come dicevo prima si tratta di una tendenza di matrice modernista e protestantizzante che è in atto da una cinquantina d'anni e che ora è venuta allo scoperto del tutto in questi ultimi anni. Era un fuoco sotto la cenere che ora è stato rinvigorito".



Bergoglio-Satanasso è entrato in chiesa per distruggerla riuscendovi benissimo. Non bastasse ciò, si mostra nemico acerrimo dell'Italia che vuole veder andare a rotoli per ogni omelia pro migrantes che sgrana quotidianamente. Preferisce lavare i piedi ai mussulmani  (non solo metaforicamente) e che crepino tutti i cristiani perseguitati nel mondo.
Poi va allo Yad Vashem e si prosterna davanti ai potenti della Terra come Rothschild, Rockefeller e Kissinger, riservando loro l'inchino con baciamano, una pratica ben poco dignitosa mai esercitata prima d'ora da nessun papa.
"Non potete servire Dio e Mammona", disse Gesù. Certamente, ma a Bergoglio, con ogni evidenza, non interessa affatto ascoltare e applicare tale monito evangelico.



Tuttavia non è  ancora detta l'ultima parola, dato che prima o poi gli impostori vengono smascherati. Poiché qui siamo ben oltre l'eresia e l'apostasia. E non occorre essere dei fini teologi per constatarlo.

47 comments:

Jacopo Foscari said...

Don Camillo e Peppone uniti nella lotta, sotto il segno di Bergoglio per far votare le masse afro-arabe. Tonaca rossa la trionferà, sotto il segno di falce e croce. Come ho detto ho vissuto in Inghilterra e ho visto in prima persona gli effetti del "bergoglismo" che la chiesa anglicana ha applicato con qualche decennio di anticipo con preti-donna, preti-gay e financo le benedizioni alle coppie gaie in chiesa. I fedeli d'Albione sono letteralmente fuggiti a gambe levate da quella fogna liberal che è diventata la loro chiesa nazionale. Bergoglio sta imponendo la stessa cosa ai cattolici, ottenendo il medesimo risultato, di far scappare a gambe levate anche i pochi che erano rimasti fedeli alla Chiesa Cattolica dopo 50 anni di Concilio Vaticano II

Cangrande said...

Ciao Nessie. Post magistrale... Un po' di speranza dobbiamo averla. Tra i cattolici, tantissimi ne hanno le scatole piene dell'Usurpatore. Sarei curioso di conoscere i dati dell'8 per mille di quest'anno, rispetto agli anni scorsi. P.s.: per me "quelli lì", che manovrano, tra tanti altri, papa Badoglio, sono alla frutta. Però, quindi, molto pericolosi...

Massimo said...

Ancora una volta abbiamo la stessa reazione ai tanti fatti della cronaca e scriviamo un commento sull'immigrazione e il ruolo nefasto della chiesa di Bergoglio. Ho l'impressione che la stessa reazione abbiano tanti altri Italiani, Patrioti autentici e non sbandieratori del Tricolore per convenienza, che non vogliono la realizzazione di un meticciato ineluttabilmente destinato a trasformarsi in occupazione straniera, sudditanza politica ed economica, servilismo verso i nuovi padroni stranieri.
Con la benedizione delle due chiese, quella comunista e quella cristiana, oggi alleate contro i cittadini, perchè quelle due chiese possono proliferare solo quando c'è miseria, fame e ignoranza.

Nessie said...

Interessante testimonianza Jacopo, sulla tua esperienza dell'anglicanesimo in GB. Ti esorto a leggere quanto già ottimamente scritto dal prof. Strumia nell'articolo "La verità della fede in pericolo" de Il Giornale che ho linkato nel post. Qui non è mera questione di "progressisti contro tradizionalisti", ma si vuole invece far saltare un'istituzione che ha a che fare con l'identità dei popoli allo scopo di facilitare il governo mondiale dal Pensiero Unico.

Una precisazione al tuo pittoresco "tonaca rossa la trionferà sotto il segno di falce e croce". Sopra di loro e soprattutto, c'è il compasso e la squadra :-).

Nessie said...

Grazie Cangrande. Anche a me interesserebbero i dati dell''8 x mille. Sono già parecchi anni che non lo verso più alla chiesa cattolica. In ogni caso l'Usurpatore deve essere cacciato, perché non se ne può più.

Nessie said...

Massimo, vorrei chiarire il passaggio dove scrivi "perchè quelle due chiese possono proliferare solo quando c'è miseria, fame e ignoranza". Noi non eravamo (e non siamo ancora) un paese del terzo mondo con fame, miseria e ignoranza. Semmai questo povero paese è stato immiserito proprio grazie al PD e al suo appoggio incondizionato all'Ue e alle sue politiche di immiserimento dei popoli (vedi Grecia).

Anonymous said...

Purtroppo credo che quella tra la (ex) Chiesa Cattolica e il PD sia qualcosa di molto più di una momentanea sintonia tattica. Bergoglio col suo avvento in brevissimo ha portato in dote al Potere Globale l'intera Chiesa e ciò è stato tanto "spontaneo" e "casuale" come tutte le altre "spontanee & casuali" rivoluzioni colorate. Per questo l'identificazione tra PD e Chiesa Cattolica è totale non solo sull'immigrazionismo: per esempio il recente libro di Bergoglio sui giovani porta la prefazione della MinistrA pro gender/omo Fedeli. PD e Bergoglio hanno gli stessi oscuri poteri alle spalle. Tra i cattolici c'è sconcerto che probabilmente, vista la totale mancanza di spiritualità di questa Nuova Chiesa, porterà a quel distacco descritto da Jacopo più sopra ma la Chiesa è una istituzione gerarchica per così dire centralizzata e le gerarchie come la stragrande maggioranza del fedeli (normalisti) in massima parte obbediscono e seguono senza porsi alcun problema come se non si accorgessero di nulla al grido di "Ne volete sapere più del Papa?".
Tra le altre porcherie rifilateci dai noti Mostri credo ci sia toccata anche quella di assistere alla fine o conquista repentina di una religione inespugnata per duemila anni.
Scarth

Nessie said...

Ho letto Scarth, e sono letteralmente inorridita. Questo Impostore si è fatto scrivere la prefazione del suo libro nientemeno che da una scienza infusa come la Fedeli (maestrina d'asilo con un triennio come titolo accademico, ciò che le ha offerto il lasciapassare accelerato per diventare Ministra della Pubblica Istruzione). Quindi questo significa in poche parole, che Bergoglio 666 è favorevole alle politiche gender e LGBT.

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13256334/papa-francesco-libro-introduzione-valeria-fedeli.html

Ma se leggi bene l'articolo è anche vero che sono sempre più numerosi i cattolici in rivolta. Io però al contrario di te, sono invece persuasa che la fine di simili personaggi è sempre più vicina.

Nessie said...

PS: invece di piagnucolare e stracciarsi inutilmente le vesti i buoni cristiani dovrebbero MOBILITARSI per riaffermare quei valori che sono stato calpestati. Qualcuno lo fa già (la Manif pour tous, ad esempio e i pullmini contro il gender nelle scuole).

Anonymous said...

E' stato forse il Pd a convertirsi aggrappandosi disperatamente alle tonache, o sono state le tonache a convertirsi alle linee guida piddiote?
si sono venduti allo stesso "padrone".
E qui torna una considerazione che faccio spesso. Capisco "vendere" un partito a mammona per il potere personale e familiare ( come tanti arroganti ex-comunisti ), ma vendere a mammona la chiesa di Cristo è roba che ha fatto tremare i polsi in passato a parecchi gaglioffi e criminali porporati, tantè che bene o male la chiesa era arrivata fino ad oggi quantomeno "salda nei principi".
Badoglio e i suoi sono proprio " il mistero dell' iniquità"
ws

Nessie said...

Infatti non a caso nei cassetti di vescovi e cardinali sono stati trovati fior fior di compassi. Poi dai cassetti, sono passati direttamente alla scrivania, mettendolo in bella mostra come oggetto da bacheca. Vendersi a Mammona significa svendere all'incanto ogni bene morale, spirituale, storico-culturale e materiale. L'inchino di Bergoglio ai potenti della Terra qui nella foto, non ha bisogno di altre spiegazioni. Qui comunque un altro articolo che è un po' la scoperta dell'acqua calda nel senso che sono tutte cose che sappiamo:

https://it.sputniknews.com/opinioni/201706144633488-chiesa-cattolica-massoneria/

Nausicaa said...

C'è anche il teoGrillismo, per chi non lo sapesse:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/opposti-populismi-teo-grillismo-mossa-voluta-bergoglio-146232.htm

Anonymous said...

Non è che "si sono venduti"; è che hanno la stessa "fede" dei creatori del Potere Globale che sono anche i loro creatori. C'è un'opera di infiltrazione che è iniziata dal CV II e forse anche prima. La cosa che colpisce e che dà i brividi è che Questi sembrano pianificare le loro strategie per secoli. Con che cosa abbiamo a che fare?
Scarth

Nessie said...

Ci mancava anche il Teogrillismo! Questa è la dimostrazione (se ce ne fosse ancora bisogno) che la Casaleggio Associati è un'altra propaggine della M. del grembiulini: opposizione farlocca e politiche pauperiste sul reddito di cittadinanza.

Nessie said...

Non sono completamente del tuo parere Scarth. Non c'è niente che non possa essere comprato col denaro; anche e soprattutto la coscienza. E Mammona significa ricchezza e denaro. Non è un mistero che il Conc. Vat II vide l'ingresso ufficiale della M. E lo sostiene anche il prof. Alberto Strumia nel suo articolo "La fede in pericolo":

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/chiesa-ormai-divisa-e-protestantizzata-1447729.html

leggilo tutto, se non l'hai ancora fatto. Tre spanne di ghiaccio non si formano in una notte sola, ma questo è evidente.

Nessie said...

Joseph Ratzinger, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, pubblicò la dichiarazione "Quaesitum est" con l'esplicita volontà di fare chiarezza una volta per tutte sul tema.


Il massone è convinto di partecipare a una religione universale, "in cui tutti gli uomini concordano".È noto poi che le logge si rifanno all'idea di un ‘Grande Architetto dell'Universo'. Ma di quale ‘dio' si tratta? Non c'è alcuna analogia obiettiva con il concetto personale del Dio cristiano. Il ‘Grande Architetto' è un ‘esso neutrale', indefinito e aperto a ogni possibile comprensione. (...)
Ognuno può immettervi la propria concezione di Dio, il cristiano come il musulmano, il confuciano quanto l'animista o l'appartenente a qualsiasi altra religione. L'Architetto dell'Universo non è per i massoni un Dio personale, tanto meno si avvicina alla concezione cattolica di un Dio che interpella gli uomini come Padre e Signore. Si tratta invece di un dio vago e lontano da noi"


Nella sua destituzione del 2013, mettiamoci pure il suo antirelativismo massonico.

Purtroppo ho potuto prelevarlo da Dagospia, un aggregatore che mi fa letteralmente schifo:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/chiesa-massoneria-grembiulini-cilicio-si-fa-ma-non-si-dice-53298.htm

Anonymous said...

Oggi Bergoglio è qui a Bologna. Città blindata, strade deviate, assetto di sicurezza massimo.
La prima, primissima tappa del suo viaggio a Bologna? L'unica che veramente gli interessa?
Ma ovviamente i migranti, chi altro!
Stamattina infatti ha visitato l'Hub di via Mattei, strada bloccata dalle 5 del mattino per l'importantissimo evento. Tante risate e abbracci con i "nuovi italiani". Tanti giornalisti chiamati al seguito. Il resto della giornata, solo protocollo, immagino, il più, mediaticamente, è già fatto.

http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/visita-papa/migranti-1.3434866

Ciao Nessie.
Woody

Angheran70 said...

Non è che tutto è cominciato 50 anni fa, come non è possibile che tutto sia finito nello stesso momento. Questa è una lettura che ha inevitabilmente riflessi politici. I rivoluzionari (sia progressisti che conservatori) credono che la Chiesa nasca col Concilio, una parte del tradizionalismo crede che sia finito con questo (sedevacantisti). Sul piano più teologico prosegue e si accentua lo scontro tra chi vede la necessità di interpretare tutti i concilii nel solco della tradizione e chi vorrebbe farne lo spartiacque tra vecchia e nuova chiesa. Certo è dura per il cattolico medio ritrovarsi Lutero sul foglietto della Messa, uno che ha speso tutta la vita a dire peste e corna dell'odiata Messa cattolica. Ma sono tendenze presenti da sempre in certo episcopato , anche se fino ad oggi non hanno mai contato molto.

Jacopo Foscari said...

Guarda, ai tempi in cui ero lì era in atto una mezza rivolta del clero tradizionalista anglicano contro il sacerdozio femminile. Si parlava di uno scisma ed erano forti i contatti tra i vescovi anglicani dissidenti e la Chiesa cattolica. Diversi preti anglicani chiesero di rientrare nei ranghi cattolici e Ratzinger autorizzò alcune dispense verso prelati anglicani sposati che volevano ritornare. A volte mi chiedo se questo attivismo di Ratzinger nel tentare di riportare gli anglicani tradizionalisti nell'alveo della chiesa cattolica non abbia contribuito alla sua caduta

Nessie said...

Angheran, non sapevo che Lutero avesse fatto la sua comparsa nel libretto della Messa cattolica. E' tanto che non la frequento e mi è bastato vedere impartire l'eucarestia a Vladimir Luxuria da parte di Bagnasco. Quando voglio vedere delle pagliacciate vado direttamente al Carnevale di Rio.

Nessie said...

Jacopo, l'attivismo di Ratzinger era diretto a voler ricostituire l'unione di tutti i cristiani, da sempre divisi e in rivolta tra di loro a causa degli scismi. Non è stata un'aspirazione di poco conto! Se ben rammenti Ratzinger intercedette pure per riportare all'ovile la Fraternità San Pio X, ovvero i lefevbriani. E mal gliene colse, a proposito dei soliti "innominabili". C'è ancora da qualche parte sul web la lettera di ringraziamento da parte dei padri preconciliari. Se la trovo, la ripubblico.

Nessie said...

Ciao Woody, è un pezzo che non ti leggevo. Mi vien fatto di chiedermi con ironia come mai non è corso a lavare i piedi anche a questi dei centri d'accoglienza.
Ma soprattutto mi chiedo se questa sceneggiatura sulla "misericordia" si estenderà anche a Rimini. Sì perché spedire Bergoglio in Emilia-Romagna ha un significato preciso.

Nessie said...

PS X Jacopo.

Ecco la lettera di commiato e di ringraziamento a Ratzinger da parte della Fraternità S. Pio X, poche ore dopo le sue dimissioni:

http://www.sanpiox.it/comunicati/877-dimissioni-di-benedetto-xvi

Anonymous said...

Jacopo Foscari ha scritto quello che penso da tempo. Svuotano le chiese dall'interno e trasformano il potere sacro in potere politico. Tanto è vero che una volta sentita un'autorità laica, religiosa, economica o finanziaria è come aver sentito tutte le altre. Dalla religione fino alla politica si vede avanzare un processo di disgregazione tale che nessuno ha più fiducia in niente: nè in Dio, nè nell'Uomo, nè nella Patria, nè nello Stato. Pare evidente che si tratta di un progetto molto più antico di quanto saremmo portati ad immaginare; e che questo progetto sembra giunto al suo termine.

IL SAURO

Alessandra said...

(...) con l'auto blindata (la papamobile l'ha "recuperata" in un secondo momento: l'attendeva davanti al cinema Tivoli in via Massarenti) si è diretto all'hub dei richiedenti asilo in via Mattei. Dove, all'ingresso, ha ricevuto una tessera e un braccialetto giallo, identico a quello dei migranti ospiti della struttura, con il suo nome e il numero 3900003.
E siccome chiamarli "risorse" non basta più, ecco la nuova denominazione: "lottatori di speranza".

http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/visita-papa/1-ottobre-1.3437295

(link aggiornato dell'articolo proposto da Woody)

E che dire dei rappresentanti delle istituzioni che l'hanno accolto? Da Merola a Bonaccini, tutti del PD.
Performance che sarà piaciuta certamente ai potenti davanti ai quali ama tanto inchinarsi (quasi a 90 gradi), come si vede in quella foto nauseante.
Si spera che prima o poi venga punito proprio dalla volontà di quel Signore che lui disonora e offende di continuo.
Per chi crede, qualche segnale c'è già stato (vedi caduta davanti alla Madonna di Czestochowa).

Vanda S. said...

Sono orgogliosa di essere sempre stata un intellettuale/agnostica! I miei studi e la laurea in Filosofia mi hanno aperto gli occhi sul Cattolicesimo molti e molti anni fa!

Nessie said...

Sì Sauro, stava già scritto nei piani del dottor Day. Capitolo: FUSIONE DI TUTTE LE RELIGIONI, LE VECCHIE RELIGIONI DOVRANNO SCOMPARIRE. Segue: MODIFICA DELLA BIBBIA TRAMITE REVISIONI DELLE PAROLE CHIAVE - LE CHIESE CI AIUTERANNO

Una piccola postilla a proposito su chi è la nuova esegeta di Bergoglio Valeria Fedeli (ministra preposta alla Pubblica Distruzione) la trovi in questo link messomi a disposizione da Maria Luisa:

http://www.estense.com/?p=640649.

Nessie said...

E' vero Alessandra, qualche segnale c'è stato. Ma non basta... ce ne vogliono dei più risolutivi. Ce l'hanno già inviato anche sulla spiaggia di Rimini a benedire il luogo degli stupratori? E magari a dire che "ci vuole più tenerezza"?

Nessie said...

Ciao Vanda, lieta di rivederti tra di noi. Si era preoccupati per la storia degli uragani in Florida. Tutto bene?

Vanda S. said...

Ciao Nessie! Ce la siamo vista brutta! Abbiamo dovuto evacuare. Siamo andati da amici a Washington e siamo tornati dopo qualche giorno, quando hanno riallacciato i servizi. Irma ha fatto un bel po' di danni, ma per fortuna non gravi nella nostra zona.
Per il resto, in America la situazione sociale e' davvero preoccupante: sembra che ci sia una generale epidemia di follia! Tutto e' razzista: statue, libri, film non so cos'altro s'inventeranno gli afro-americane per creare ulteriori sommosse!
Gli europei non si rendono conto di cosa gli aspetta! Questi sono popoli che fino a poco tempo fa erano nell'eta dell pietra! Non esiste un salto quantistico nell'evoluzione umana! Prendete l'esempio dagli USA! La maggior parte di loro hanno ancora le stesse caratteristiche tribali violente e sprezzanti! Mandatene via piu' che potete prima che sia troppo tardi!
Un saluto a tutti!

Nessie said...

Mammamia Vanda! Mi fa piacere che tu l'abbia scampata bella. Fra terremoti e uragani non c'è angolo del pianeta che non sia vulnerabile.
Tutto il resto che ci narri non ci rassicura affatto. Il cosiddetto "melting pot" che proviene proprio dal modello Usa, è una fregatura e se accade che dopo generazioni questa gente mantenga caratteristiche tribali, allora significa che il codice genetico è più forte d'ogni altra cosa.
Altro che le "bergogliate" recenti dove va predicando agli africani che devono accettare e integrarsi nella nostra "cultura"!

Anonymous said...

Ho letto della Fedeli. A me dispiace per gli amici ebrei che seguono il tuo blog. Sono indubbiamente persone con le quali abbiamo tanto in comune; ma se i rabbinati, o comunità israelitiche come si usa dire oggi, e le stesse istituzioni israeliane, supportano questi personaggi significa che va operata una scelta, che è poi quella che ha originato la cosiddetta questione ebraica. Se questi personaggi pretendono una particolare protezione in quanto ebrei, sono gli ebrei stessi a doverli sconfessare e rimuovere il veto circa l'antisemitismo. Non è una cosa che possiamo fare noi in quanto italiani: lo devono fare loro.

IL SAURO

Nessie said...

"Dopo questa breve, ma significativa, formalità è lo stesso Disegni a introdurre la tavola rotonda dal titolo ‘Partecipazione e cittadinanza oggi: le sfide dell’accoglienza’, spiegando che “il tema dell’accoglienza è strettamente connesso alla storia ebraica, fatta di migrazioni e diaspore”.

Estraggo questo passaggio dall'articolo per confutare che se le associazioni ebraiche ufficiali (spesso nemmeno rappresentative di tutti gli ebrei), si arrogano il diritto di dire che in ogni "migrante" c'è un ebreo diasporico e che pertanto non accogliere l'Africa e l'Asia in casa nostra, sarebbe "antisemita" (procedo per sillogismi), allora trattasi di un ricatto morale feroce per molti liberi cittadini del tutto INACCETTABILE. In Israele le leggi sull'immigrazione sono altamente restrittive, e, intendiamoci, fanno benissimo. Ma dubito che questi del MUIS (il Museo della Shoah di Ferrara), non lo sappiano.

Pertanto, il "ETSI SI OMNES EGO NON", va bene solo per il Marchese del Grillo. E non è nemmeno divertente.

Cangrande said...

E perché quella feccia non se la prende "Israele" ???

Nessie said...

La risposta te l'ha già data il marchese del Grillo. E il governo israliano in fatto di immigrazione segue il suo esempio.

Aldo said...

Un mio collega è ebreo, come ho scoperto da me vedendo che indossa una catenina con la classica stella a sei punte. Non ne ha mai fatto parola, non si atteggia a vittima, non richiama ogni tre per due storie stracciabudella per ricavarne vantaggio. E', come si dice in questi casi, una brava persona, un uomo assai comune. Vedo in questo caso minuto che tocca direttamente la pellaccia del mio vivere quotidiano la riprova di un mio chiodo fisso: lo schifo peggiore piove dall'alto, non risale dalle radici. Radici che, anzi, solitamente depurano la merda trasformandola silenziosamente in buoni frutti.

Cosa intendo dire? Anche gli Ebrei hanno le loro dirigenze. Anche quelle dirigenze hanno ottime capacità e pessime intenzioni, poiché il peggio distilla "salendo". E' un assioma, non serve dimostrarlo -- basta enunciarlo.

Jacopo Foscari said...

Letta, molto bella. Aggiungiamo anche l'attivismo di Ratzinger presso gli ortodossi, in particolare il rapporto molto buono che aveva instaurato col patriarca di Mosca. Evidentemente la premiata ditta "Grembiulino & compasso" temeva come la peste questo tentativo di ricostruire l'unità cristiana e lo ha costretto a togliersi di mezzo per piazzare il tesserato del Rotary di Buenos Aires

Nessie said...

Aldo, ti credo e mi fa pure piacere. Certo che sei un po' fissato con queste "dirigenze" :-).
Sei un purista della lingua italiana e preferisci questa parola, al più comune élites
, suppongo...

Nessie said...

Ecco Jacopo, ora abbiamo tutte le tessere del mosaico quasi al completo, sul perché lo hanno costretto a togliersi di mezzo con quell'elicottero bianco per fare largo al Pampero amico dei grembiuli.
Ho sempre pensato anch'io che "l'unione di tutti i cristiani" (la cui ultima dimostrazione è stata la vittoria all'Assedio di Vienna con la cacciata dei musulmani), fosse un obbiettivo molto alto per un papa. Con ogni evidenza, "l'erba voglio" non cresce nemmeno nei giardini dei pontefici.

Jacopo Foscari said...

Già, ai grembiulini Ratzinger non andava proprio giù forse proprio per questo. E ricordiamo, oltre al caso SWIFT, le inchieste infuocate contro di lui del "Jew York Times", pardon "New York Times"

Nessie said...

Senza contare lo zelo di O'bamba in persona, secondo il resoconto di Mons. Luigi Negri arcivescovo di Ferrara:

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/monsignor-negri-mano-obama-dietro-dimissioni-benedetto-xvi-1372635.html

Una cosa è certa: Bercoyote e Soros vanno d'amore e d'accordo e tra i due c'è piena identità di vedute.

Nessie said...

Del resto è stata pure riportata su wikileaks la faccenda della maledetta alleanza tra i due satanassi:

https://remnantnewspaper.com/web/index.php/articles/item/2714-the-pope-s-boss-wikileaks-pope-and-soros-an-unholy-alliance

Anonymous said...

Ecco la conferma di Lutero nel foglietto della Messa cattolica e dello spot pro ius soli


http://www.ilgiornale.it/news/cronache/sul-foglietto-messa-spot-lutero-e-ius-soli-1448628.html

Z

Nessie said...

Grazie, ogni occasione è buona per fare réclame di ius soli, pure la Messa. E' una vergogna.

Alessandra said...

In linea con il Gradasso che proprio oggi a Lampedusa, dove ha presenziato con la nuova pupilla del Pampurio alla cerimonia in ricordo dei "migranti" morti nel 2013, ha dichiarato di volere il diritto d'asilo esteso praticamente a tutti quelli che sbarcano qui. E che la Porta d'Europa è da intendersi come"porta d'entrata e non di uscita".

http://m.ilgiornale.it/news/2017/10/03/migranti-grasso-apre-le-porte-a-tutti-asilo-non-solo-a-chi-scappa-da-g/1448567/

Intanto gli sbarchi continuano eccome.
(...) circa 200 studenti, italiani ma anche di Spagna, Malta, Austria, Francia, nel tam tam che ha riportato la notizia sull'isola, hanno constato in prima persona ciò che spesso leggono sulle cronache: una barchetta con sette tunisini è approdata al molo Favaloro proprio mentre stava parlando il ministro (la Fedeli). E nelle stesse ore, davanti alla Libia, le navi della Marina e della Guardia Costiera italiana, hanno salvato circa 800 persone, salpate dalla Libia su gommoni e barconi. Segno che la rotta del Mediterraneo centrale è tutt'altro che chiusa "Lampedusa è un luogo dove si è fatta la storia del fenomeno della immigrazione. Ciò che accade qui è l'immagine di quello che sarà nel resto dell'Europa."

http://www.ansa.it/sicilia/notizie/2017/10/02/lampedusa-4-anni-fa-la-tragedia-in-cui-morirono-368-migranti.-grasso-isola-esempio-da-imitare_6a201415-8425-424b-a0cf-bcd7411949e7.html

È un delirio senza fine.

Nessie said...

Ho sentito le dichiarazione del Gra(da)sso sull'art. 10 della costituzione. Poi leggo: , la seconda carica dello Stato si è sempre definito "ragazzo di sinistra" e non ha mai nascosto l'idea di diventare il leader di qualcosa. Ai vertici di Mdp non dispiacerebbe. E lui preme l'acceleratore su quei temi che, soprattutto dopo lo stop dello ius soli in parlamento

Secondo me si sta preparando all'ennesimo salto della quaglia con bersaniani. Non poteva mancare la fida Fedeli il cui ruolo è quello di vedere in ogni "migrante", un ebreo errante.

Mi piacerebbe scatenarle dietro un Luttwak dagli occhi di ghiaccio, il quale, quando Moni Ovadia ebbe a fare la stessa patetica constatazione, gli rispose a muso duro che gli ebrei erano quattro gatti e che non si trattava di un intero continente in spostamento!
Qui invece si tratta di un continente che si vuole trasferire in un paese-moscerino.

Angheran70 said...

"Quando voglio vedere delle pagliacciate vado direttamente al Carnevale di Rio".

Capisco il punto di vista , Nessie , e non è mia intenzione fare la predica.
Dico solo che la grazia dei sacramenti e più in generale la ricchezza della cultura cattolica non possono essere confinate negli angusti spazi dove sono state spinte oggi dalla diatriba migranti sì/migranti no. O per dirla come quelli che hanno studiato , "Il dispotismo può fare a meno della fede, la libertà no". Non facciamoci fregare.