25 November 2015

Turchia, l'ambiguo agente provocatore




Ci mancava anche l'abbattimento del jet russo, per completare il desolante teatro di destabilizzazione mondiale nel quale siamo immersi! Putin al G20 ha parlato chiaro e tondo: ci sono 40 stati che direttamente o indirettamente foraggiano il sedicente "stato islamico" (Isis, Is o Isil o Daesh o come vogliamo chiamarlo). Ecco perché non se ne viene a capo. Ieri verso le 9 di mattina è stato abbattuto un aereo russo da parte della Turchia. Oltre a ciò hanno abbattuto anche l'elicottero che cercava di prestare soccorso ai piloti. Un video raccapricciante che non si sa se vero o falso, come spesso avviene nei teatri di guerra, mostra il volto di un pilota sfigurato e il suo cadavere martoriato. Maramalderie feroci a scopo propagandistico ma anche avvertimenti ai russi, da parte di cosiddetti "ribelli moderati" (ovvero quelli anti-Assad sostenuti dalla Casa Bianca).

Erdogan ha gettato la maschera e si conferma il doppiogiochista per conto della Nato. Immediata,  la solidarietà di Obama che parla del suo "diritto a difendersi". Difendersi da chi? dai russi cattivacci?  Non entro nel merito se fosse vero o meno che la Russia abbia (anche se per pochi secondi) sconfinato dalla sua fly zone. Ma sulla contromossa della Turchia e sulla sua viscida ambiguità del "pugnalare alle spalle" (come ha affermato lo stesso Putin). Che ora parla di "tragiche conseguenze" circa il gesto di Erdogan che con ogni evidenza non rimarrà impunito.  A quanto pare l'alleanza contro il terrorismo islamico dell'Isis, si sta sfaldando sul nascere e il Califfo brinda a bicchierate d' aranciate (se è vero che non bevono alcolici) alla faccia degli "alleati".
Ma poi che razza di "alleato" può essere uno come Erdogan che accetta di far transitare le milizie del califfato (si parla di 30-40 mila)  sul suo territorio? Che compra petrolio dall'Isis, foraggiandolo? Uno che combatte i curdi nel timore che possano essere incisivi nella lotta anti-Isis? Che teme come il fumo negli occhi l'attivismo di Mosca per paura di non potersi espandere in Siria secondo i suoi piani dei neo Ottomano? Uno che usa profughi e immigrati come bombe umane contro la Grecia e conseguentemente a ciò contro l'Europa tutta, incrementando la destabilizzazione?


E' costretto ad ammetterlo perfino il falco repubblicano Luttwak che il sultano di Ankara è meglio averlo direttamente come "nemico" che come "alleato",
E tuttavia non  va dimenticato che esiste l'art 5 del Trattato Nato, secondo il quale uno dei paesi membri aggrediti può richiedere l'intervento armato degli altri paesi membri dell'Alleanza.
Questo in caso di eventuali ritorsioni russe su Ankara. I quali russi ora hanno allineato la loro flotta al largo della Siria.  Erdogan, col suo avventurismo di pirata turco,  si conferma un vero e proprio agente provocatore per conto "terzi", un guerrafondaio in cerca del  pretestuoso "casus belli".

 Venti di guerra? Per chi  si ostina a non volerla vedere, la guerra esiste già. Ed è  alle porte di casa


103 comments:

Aldo said...

E' da quel dì che i trattati si rispettano o non si rispettano secondo convenienza. Se verrà "invocato" l'articolo in questione e se verrà rispettato, sarà perché l'intenzione era fin dall'inizio quella di a) creare un caso per poter generare un appello a detto articolo e b) dare seguito ai contenuti dell'articolo stesso usandolo come pretesto per giustificarsi di fronte a eventuali "popoli sovrani" riottosi ad ammettere gli interventi.

Spiace dirlo, ma non posso più ammettere buona fede in chicchessia sieda su un posto dirigenziale anche minimamente superiore a quello di chi si cura dei bagni negli autogrill, con il massimo rispetto per chi svolge lavori essenziali come curarsi dei bagni pubblici (spesso, anche se ovviamente non sempre, persone più dignitose della media dei dirigenti).

Nessie said...

E perché mai ti dovrebbe dispiacere? La Nato e il conseguente titolo 5 (se vuoi saperne di più c'è il link da cliccare) è un bel TRAPPOLONE. E noi ci siamo dentro fino al collo.

Questo lurido turco (che sarebbe un prezioso alleato Nato e quiandi della Casa Bianca) ha teso la sua infida trappola, un po' come quell'attentato a Sarajevo che scatenò la Prima Guerra mondiale. Ha voluto scatenare un "casus belli".

Sto con Putin e che Dio gliela mandi buona, perché le "forze del BENE" gliel'hanno giurata. Non c'è niente di peggio di chi opera in nome del BENE.

Aldo said...

Putin... è anch'egli un dirigente: benché nella situazione contingente attuale possa sembrare più degno, alla prima occasione manifesterà la sua natura. Preferisco "stare" con me, con te (te = persona comune) e con chi si cura dei bagni di quell'autogrill, sperando che non sia tra quelli pessimi. So che non approverai questo mio modo di vedere le cose, ma tant'è.

Nessie said...

Un dirigente che a differenza dei nostri, sa FARE gli affari del suo popolo e della sua nazione. E' questa la differenza!

Io non pretendo di certo che faccia i miei o i tuoi interessi, ma se guardi i nostri leader europei escludendo Orban l'ungherese, non ce n'è uno che sappia fare l'interesse dei suoi cittadini e della sua patria, parola in disuso. Ieri un cittadino francese ha detto che ora ha paura di portare il suo bambino a scuola, perché teme attacchi terroristici anche nelle scuole parigine. Poi ha avuto parole dure di biasimo contro Hollande e il suo governo incapace di garantire sicurezza alla Francia, dicendo che appena può sarebbe emigrato altrove con la sua famiglia. Conosco bene i francesi e la loro cultura, ed è la prima volta che sento dire a un francese che vuole "emigrare".

"Sto con Putin", per parte mia, vuol dire che sto con l'esempio che sa dare ai suoi. Tutto qui.

Aldo said...

Con questo chiarimento sono d'accordo. I comportamenti attuali di Putin intesi come simbolo, in contrasto con quelli dei nostri cosiddetti (a sproposito) "rappresentanti". Ok.

Nessie said...

Non so se hai visto dopo gli attacchi terroristici che razza di cura ci vogliono propinare: PIU EUROPA, ovvero la causa stessa di questo sfracello. Ma ci rendiamo conto?
E ora per non far dissolvere questa Grande Truffa dispotica a nome Ue, ci vogliono pure trascinare in guerra contro chi? Contro l'unico esempio di leader che sa difendere:

1) confini
2) nazione
3) identità
4) lingua e cultura
5) religione
6) sicurezza e incolumità dei suoi cittadini (la sua lotta contro il terrorismo islamico durante l'assedio alla scuola di Beslan e al teatro di Mosca).

E'evidente che temono di lasciare in libera circolazione l'unico esempio che possa svelare i loro piani nefandi e la Grande Truffa euroatlantica.

Anonymous said...

erdogan e' un visionario ( della razza degli hitler , ghedafi , saddam ect ) e come tale facilmente manipolabile dai "soliti noti" i quali hanno ancora una volta bisogno di una "grande guerra" per nascondere il "grande debito" che rischia di farli cadere di sella . In particolare sembra che grazie alle megalomanie di erdogan la turkia sia pronta a svolgere il ruolo che fu della "polonia" , ma grazie a dio la russia non e' la germania e ancor meno putin e ' un idiota visionario come lo era hitler.
Quindi pericolo scampato ancora una volta ; per chi ha ingoiato la provocazione del kursk questultima e' meno di una "nocciolina", anche perche' sa che basta aspettare che l' atomica del "debito" faccia il suo corso.
Ma attenzione, anche il giocatore piu' paziente ha un limite e un suo calcolo e quando lo valutera' opportuno e/o necessario cambiera' registro, e lo cambiera' di brutto
ws

Anonymous said...

Se Putin(diciamo Lui,per comodità...in effetti i Russi,chiamiamoli così per comodità)vogliono la Siria stabile,sotto il vecchio governo reso sicuro,con l'annientamento dei ribelli(l'ISIS),vuol dire che c'è una gerarchia mondiale(in Russia) che non vuole,"ancora"che una Siria dilaniata cambi p.e. padrone,per essere finalmente in pace....magari occupata da Stati confinanti...."garanti" di questa pace momentanea.
Altri(in altre parti del mondo)....accada quel che accada, meno prudenti,vogliono tutto e subito....Tanto con quello che è successo,e che potrà ancora accadere se non basta....una bella(orribile) guerra di Religione tra Cristiani e Musulmani...sembra che non ci voglia molto a scatenarla(basta ascoltare le geremiadi lamentazioni del Papa,che ne sa più di Noi).....Alcuni assaggi li abbiamo,inoltre, già avuti.
E come sempre tra due litiganti... "potrebbe"addirittura(cosa impensabile) esistere un terzo che "gode"(se si può usare questo termine "lugubre" in questo caso)e ci sguazza in questo casino.
Saluti Mar

Nessie said...

ws, quoto la tua visione su Erdogan e anche sulla "grande guerra che nasconde il Grande Debito". Sarei meno ottimista circa il "pericolo scampato". Lo si scampa per un giorno, ma ne arriva un altro l'indomani, come vedi.

------------------------

Mar, scusa ma hai fatto un intervento oscuro e poco credibile. Vorresti specificare, per cortesia, chi sarebbe questo "terzo". Gli Usa forse?

Mi pare invece il caso di segnalare questo pezzo di Giampaolo Rossi, dove dimostra che ciascheduno ha il suo tornaconto in questa guerra partita come "anti-Isis", e perché non si può fare nessuna alleanza a causa dei veti incrociati fra i vari attori nel teatro bellico:

http://blog.ilgiornale.it/rossi/2015/11/25/siria-il-vero-rischio-e-il-coinvolgimento-di-israele/

Anonymous said...

Anche Medvedev: "Ankara protegge l'Isis". Rischio attentati anche in Russia:

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/russia-medvedev-accusa-turchia-proteggete-i-terroristi-delli-1198317.html

Z

Nessie said...

Fuori dall'ambasciata turca i cittadini russi si scatenano a gettare uova marce.

Intanto Hollande va a fare "sa guerre" per conto di Obamba. Pauvre France!

Faithful said...

Non ho neanche più la forza di inca**armici,trovate voi gli errori/orrori,è sconcertante come questo e "draghi presidente del consiglio" siano considerate "opposizioni".

https://www.youtube.com/watch?v=BIMZGjbmvL0

Faithful said...

Non dimentichiamoci mai che l'invasione islamica dell'europa dai balcani l'hanno brevettata gli ottomani,diciamo che ora stiamo assistendo a un bis per conto terzi con tanto di beneplacido del gran visir Erdogan.

Faithful said...

Intanto è già nota l'identità del pilota turco che ha abbattuto l'aereo russo

http://voxnews.info/2015/11/25/questo-e-il-turco-piu-odiato-da-putin/

Nessie said...

Meglio questo:

https://www.youtube.com/watch?v=ly-d1AK9BrE

Nessie said...

Faithful, infatti una volta la Turchia si faceva chiamare "la sublime porta".

Sì, ma bisognerebbe dire chiaramente chi sono questi "terzi".

Nessie said...

In ogni caso, mi tocca perfino rispolverare uno slogan che un tempo era un cavallo di battaglia degli odiati comunisti : L'Italia deve uscire dalla Nato.

La Nato non ci protegge dal terrorismo e ci ingaggia in guerre che fanno comodo solo a Washington.

Faithful said...

"Sì, ma bisognerebbe dire chiaramente chi sono questi "terzi"."

In effetti ripensandoci è difficile dire se sono l'ISIS o gli U$A.

Faithful said...

La cosa "divertente" sai qual'è?Che ora tutti i miei amici di sinistra (come si definiscono loro) adorano la NATO!
Addirittura negano che sia roba degli U$A dicendo che noi "abbiamo diritti in essa".

Johnny 88 said...

Erdogan si conferma essere uno dei più squallidi esseri che consumano ossigeno sul pianeta Terra. Ora il doppio gioco della NATO e dei suoi alleati sunniti è stato definitivamente smascherato, non che ci fosse molto da smascherare dopo che Erdogan aveva fatto bombardare i kurdi al posto dell'ISIS per "errore"

Anonymous said...

Sono i fatti che avvengono,che hanno troppi lati a Noi di basso livello che non ci risultano chiari...e ci creano molti dubbi...Non ultimi l'attentato nel Sinai all'aereo di linea russo,e di ieri dell'abbattimento(gesto esagerato) di quello militare e dell'elicottero di soccorso,unicamente perché ha violato lo spazio aereo(?).
Rubando una frase alla fisica....quando non si capiscono le cause che generano un fenomeno però ben visibile....si premette...
Tutto avviene come se:
- ci sia un "Must" da rispettare e cioè che la Siria,così come è stata ridotta oggi, venga ridefinita nei parametri essenziali che ne determinano la sovranità....e quindi l'indipendenza...o la "sudditanza" ad altri Stati....incluso Assad si o no,o solo per un po' e poi un calcio al c...
-per come sono andate le cose ,non c'è spazio per pensare che quanto accaduto(inclusi i fatti correlati) possa essere dovuto al caso.....o solo ad una scheggia impazzita dell'Islam...con manie di grandezza(o,come ululano, anche per loro apocalittiche,perché Dio lo vuole)...I troppi Stati,che "finanziano" il sogno suicida dell'Isis(come predicato,tutti i giorni, da Bergoglio e denunciato ultimamente da Putin)lo dimostrano.
-Usa ,Russia ,Francia,Arabia,Iran,etc...sono tutte pedine su varie scacchiere ...ma mai le pedine si muovono da sole.....E il dramma è che ognuno di questi Stati ha una visione e interessi suoi del come realizzare la fine della "stessa" storia....e pertanto anche essi(Stati) si muovono(per una finalità comune) allo sbando.....
MA..."non litigheranno per questo tra loro"...ne sono convinto.
Saluti Mar

Nessie said...

Faithful mica male come battuta :-). Facciamo ISIUSA.
Guarda questo filmato sui rapporti tra il senatore Mc Cain e l'Isis:


https://www.youtube.com/watch?v=IIg6xiFFbfo

Nessie said...

Mar, scusa ma i tuoi interventi sono sempre piuttosto farraginosi e poco chiari. La tiri in lungo per poi non dire niente.
"Non litigheranno mai tra di loro?" Ma che stai a 'dddì? Che film hai visto? E di cosa stiamo parlando?

Nessie said...

Johnny88: "Erdogan aveva fatto bombardare i kurdi al posto dell'ISIS per "errore".

LO stesso abbattimento per "errore" del jet russo.

Anonymous said...

Ieri sera è stato reso noto che l'ItaGlia ha regalato 281 milioni di euro alla Turchia.Sono parte di un fondo che la famigerata U.E.dona ai Turchi per la vergognosa emergenza dei 'profughi'.Come se la dovessimo risolvere noi.Se i finti profughi vanno in Turchia sono affari loro,non nostri.Al posto di aiutare la Grecia a fermare per sempre gli sbarchi,questi aiutano i mandanti.I quali,chiaramente, spediranno ancora più 'richiedenti asilo'.Finti.Ma l'Europa è tanto generosa...Altri soldi sprecati,regalati a chi da parte nostra non deve avere proprio niente di niente.Ci invadono di selvaggi liberandosene,il loro Islam conquista un continente intero e vengono anche pagati.In più hanno anche il tempo di lanciare provocazioni ad altri paesi.Deve essere proprio 'bello' essere turchi...Massimiliano

Anonymous said...

Mi permetto di riportare un mio commento lasciato su http://blog.ilgiornale.it/rossi/2015/11/25/siria-il-vero-rischio-e-il-coinvolgimento-di-israele/

Io sarei piu' portato a credere che la perizia russa sull'abbattimento del volo di linea abbia risentito della trattativa con gli "alleati". Infatti Putin parla di tradimento a proposito del secondo abbattimento, questo si', ad opera di intercettori turchi. L'offrire un piu' basso profilo in cambio di una maggiore liberta' d'azione, credo, sia stato uno degli obbiettivi russi. Nel caso si fosse trattato di un missile, inevitabilmente si sarebbe finiti al suo fornitore. Che sappiamo bene chi potrebbe essere stato. E cosi' l'affare sarebbe stato concluso e dell'abbattimento del volo di linea sarebbero stati responsabili i soli integralisti islamici con i soli loro mezzi. E' il solito mercato delle vacche che chi frequenta l'ambiente conosce bene. Cosa fatta capo ha e vediamo di sfruttarla per il futuro a nostro vantaggio.

Ma la controparte non e' stata ai patti e i russi sono parecchio incazzati. E chi e' la controparte: la Turchia ? No, e' la NATO di cui la Turchia e' membro di spicco. La vera controparte sono gli USA. Lo capirebbe anche mio nonno. Del resto e' fino dai tempi degli accordi con Gorbachov, che prevedevano il congelamento dell'assetto geopolitico ad Est, che gli USA si sono rivelati partners inaffidabili. Ed oggi la NATO e' a poche centinaia di Km da Mosca. Evidentemente i russi hanno cercato tutte le vie piu' pacifiche per risolvere il contenzioso. Mettendosi l'orgoglio in tasca. E si sa quanto potrebbe essere loro costato caricare cosi' a dismisura la loro pazienza.

Saranno anche cose note, ma credo che fare un breve riassunto sia fondamentale. Il giochetto e' solo apparentemente complicato, ma e' in realta' semplicissimo.

Al fine di operare un Regime Change in Siria viene deciso di ricorrere a risorse islamico-radicali preparate e finanziate all'uopo. Siccome questa da sole falliscono l'obbiettivo e' necessario affiancarle e sostenerle senza dare troppo nell'occhio. Allora si favorisce la creazione di un clima favorevole all'intervento con un attentato qui e uno la anche nelle ex-nazioni europee. Col pretesto di combattere il terrorismo islamico, mentre in realta' lo si sostiene, ed invece di colpire le basi ISIL si bombarda il deserto per due anni e si operano lanci di rifornimenti. Colonne di autobotti provenienti dalla Turchiaraggiungono giornalmente le basi ISIL . E' tutto verificabile.

Segue

Anonymous said...

Al che irrompe in scena la statua del Commendatore. Putin. Che gia' stava li' in mezzo a sostenere Assad, ma non se lo filava nessuno. Come non ci fosse. Volete combattere il terrorismo islamico ? Vi do una mano io. Dall'altra parte rimangono li' come dei fessi, perche' non possono sputtanarsi cosi' platealmente, quindi accolgono ufficialmente in modo favorevole la proposta russa mentre ufficiosamente studiano il modo per rendere l'azione conseguente meno dannosa possibile per i tagliagole loro alleati. Il che, come si sa, non riesce loro. Quindi partono gli avvertimenti come usavano fare i servizi segreti una volta: un aereo civile che precipita in Egitto, sanzioni varie, atleti russi accusati di doping... ma tutto rimane in un contesto nebuloso: sono messaggi che la controparte deve recepire al fine di cambiare atteggiamento. Evidentemente non funziona nemmeno cosi'. Al che si passa all'atto di guerra deliberato contro l'"alleato" che per troppo zelo ci sta mandando a puttane il giochetto.

Ma l'abbattimento di un aereo militare ad opera di intercettori ostili non e' cosa su cui si puo' passare sopra come per un volo di linea. E' fin troppo chiaro lo scenario.

E cosi' ci troviamo in guerra con la Russia perche' questa si e' permessa di bombardare i nostri tagliagole. Almeno il pretesto polacco del '39 era un tantino piu' intelligente.

G.Stallman

Huxley said...

Ciao Nessie,Interessante intervista a Lavrov:

http://it.sputniknews.com/mondo/20151125/1605827/Lavrov-Conferenza-stampa.html

Fortuna che dalle parti della Russia esiste ancora vita intelligente e razionale, altrimenti con la massa di psicotici, cialtroni, burattini e fantocci che stanno nel blocco occidentale saremmo già alla scena finale del Dottor Stranamore.

Nessie said...

Massimiliano, Erdogan l'Ottomano riceve un bel mucchio di soldoni dalla Ue (cioè nostri) per buttarci addosso valanghe di immigrati. Se clicchi il link di Biloslavo che ho messo sulla frase "Erdogan ha gettato la maschera" lo leggi anche da te. Proprio qualche giorno fa la fallimentare Ue ha confermato lo stanziamento di 3 milioni di euro.

Nessie said...

Grazie del passaggio, Stallman. Avevo letto la tua ricostruzione da Giampaolo Rossi e sono più che d'accordo. Le stanno tentando tutte. Ai Pangloss che non ci vedono ancora in guerra, dico che la guerra c'è già, ed è fatta con modalità profondamente diverse da quelle lette sui libri di Storia: attacchi terroristici, costruzione surrettizia di un temibile "nemico comune", bombe migratorie umane, "interventi umanitari" con droni per "esportare la democrazia" e per abbattere temibili "dittatori". Sveglia! Più guerra di così...

Nessie said...

Huxley, quelle che dice Lavrov sono parole sante. Ne estraggo un passaggio:

"L'attacco avvenuto ieri non è ammissibile. Oggi al telefono il ministro degli Esteri turco Ahmet Davutoğlu mi ha espresso le scuse, le condoglianze, poi tutto il resto della conversazione ha cercato di dare delle giustificazioni. Gli ho ricordato che gli aerei turchi violano lo spazio aereo della Grecia 1500 volte all'anno. La Grecia fa delle dimostranze, ma cadono nel vuoto. Anche se c'è stata una violazione dello spazio aereo turco di di 17 secondi da parte dell'aereo russo, questa non è una giustificazione per un attacco di un aereo NATO contro un aereo russo. Ho tutta la sensazione che quella di ieri sia stata un' imboscata, studiata, preparata, pianificata ed eseguita".

Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/mondo/20151125/1605827/Lavrov-Conferenza-stampa.html#ixzz3saGux251

In realtà non è un attacco turco (ancche se la mano è turca) ma un vero e proprio attacco NATO contro la RUSSIA. Grazie.

Nessie said...

PS: Purtroppo gli Stranamore ci sono già, e noi come governo italiano, ne siamo il fanalino di coda.

Anonymous said...

In un precedente mio commento,ci segnalavi il seguente articolo
"Mi pare invece il caso di segnalare questo pezzo di Giampaolo Rossi"....
http://blog.ilgiornale.it/rossi/2015/11/25/siria-il-vero-rischio-e-il-coinvolgimento-di-israele
Tra i commenti al pezzo(tra i quali appare una tua omonima)i più,variegati,molti fantasiosi,altri possibili....si trovano le segnalazioni...
di altri siti,da parte dei lettori:
http://www.controinformazione....
http://informazioneconsapevole...
Come vedi,la disinformazione,è molto diffusa,come pure molto diffusa è la confusione nei singoli Stati,sul come fronteggiare,gli eventi(che sembrano sfuggiti di mano)....Premiers che stanno sempre col sedere sull'aereoplano,a fare accordi tra di loro, che talvolta disattendono subito dopo.
E tu "pretendi" che un umile uomo "della strada"come me,che si sforza solo di intravedere cosa c'è dietro la cortina fumogena che ci avvolge...possa aver capito tutto e sappia spiegarlo Urbi et Orbi???
I Latini,di cui sono pronipote,dicevano..." Rem tenes,Verba sequentur"...Se sei padrone dell'argomento,le parole vengono(spontanee)da sole.
Con il casino che questi"apprendisti stregoni"che governano i vari Stati della terra hanno creato,contrastandosi l'un l'altro....Non sanno più nemmeno loro,come andrà a finire... tu vuoi che Io sia più chiaro..... in questo "buio a mezzogiorno".
Io mi limito a leggere la maggior parte dei pareri,tra loro anche opposti...e cercare di tirare le somme da solo,facendomi un mio parere(senza farmi condizionare)....parere che confermo....
Tanto fastidioso/dannoso teatrino,e tante tribolazioni per noialtri estranei a questi eventi,....ma "non" ci sarà ,fortunatamente e facendo gli opportuni scongiuri(come i Latini..."testiculi tacti")....nessuna terza guerra mondiale.
Saluti Mar


Anonymous said...

Gli intercettori avevano contrassegni turchi, cosi' come turca e' stata la copertura politica, ma saranno stati proprio turchi ? Robe turche, al solito. In Turchia, come in USA, i militari cominciano ad averne pieni gli zebedei di questi maneggi. Magari fosse cosi' anche da noi e la si smettesse di fare i taxi che pagano i passeggeri. Unico vantaggio di una disastrosa guerra aperta sarebbe proprio l'interruzione del servizio Italia-Africa.

Il sauro

Nessie said...

Sauro, tutto è possibile in guerra. Anche truccare e mascherare aerei "turchi".

Anonymous said...

Non so se l'avete già letto, formidabile come al solito:

http://www.maurizioblondet.it/erdogan-se-vendicato-per-le-sue-autobotti-incendiate/

i Mostri non si fermano mai e la Russia è la sola ed ultima esile barriera che separa le nostre residue (molto residue) libertà dalla completa e totale vittoria globale dei sanguinari carnefici dell'umanità.
Scarth

Anonymous said...

tutto è possibile in guerra. Anche truccare e mascherare aerei "turchi"
, nessuno ha visto l' aereo ma il governo turco ha da subito preso la responsabilita' dell' abbattimento senza tentare nemmeno di buttarla "nell' incidente".
Quindi non ha alcun senso disquisire sul CHI poiche' si tratta di una provocazione deliberata assunta a proprio nome dal governo turco, sebbene sia OVVIO che sia stata QUANTOMENO istigatata da " chi comanda in ".
ws

Nessie said...

Scarth, è probabile che i turchi si siano arrabbiati per quella storia dei bombardamenti sulle autobotti, ma è evidente che cercavano un casus. E che questo è solo la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Ws, infatti è chi comanda in alto che non vediamo. Ed è evidente che le "condoglianze" fatte dal governo turco, siano una beffa simil mafiosa.

Faithful said...

Perdonami se interrompo andando OT Nessie ma potresti,quando hai tempo,parlare della grande rapina di pittibimbo ai creditori delle popolari?
No perché questa porcata la stanno facendo passare nello zittificio più totale approfittando dei fatti parigini e turchi per distogliere l'attenzione.

Nessie said...

Ci avevo pensato Faithful. Non subito, ma lo farò, il post. Oramai le calamità sono talmente tante che non si sa più dove volgere lo sguardo. E le orecchie. E ogni notizia ferale e funesta copre quella precedente. Altrettanto ferale e funesta.

Anonymous said...

In questo sito si afferma che il figlio di Erdogan è direttamente coinvolto, attraverso la società BMZ Group, nel traffico di petrolio da cui l'ISIS trae notevole profitto.

http://www.zerohedge.com/news/

Z

Anonymous said...

Scusa, ripeto il link, perché ho visto che non si apre:

http://www.zerohedge.com/news/2015-11-25/meet-man-who-funds-isis-bilal-erdogan-son-turkeys-president

Nessie said...

Grazie, ho già avuto modo di vederlo sul web anche se non l'ho ancora letto tutto. Non mi stupisce.

Erdogan stasera ha inviato le sue scuse meschine e tardive a Putin sul fatto che non sapeva che l'aereo in volo fosse un jet russo. Oltre che assassino è pure un grande ipocrita e bugiardo. Della serie "ooops, scusa se ti ho ucciso i piloti".

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/erdogan-putin-ci-calunnia-assad-che-finanzia-lisis-1198744.html

Hector Hammond said...

La storia sembra confermare le mie idee sui turchi e tremo all'idea di quando la turchia entrerà in europa .Tutta la parte meridionale dell'europa è a rischio ottomanizzazione .
I sinistroidi ed i democristi si troveranno bene, io no.

SILVIO said...

Attenzione!
Il quotidiano turco “Hurriyet Daily News” ha pubblicato oggi l’articolo:
“L’UE fissa all’ottobre 2016 la data per l'esenzione del visto per i cittadini turchi”
http://www.hurriyetdailynews.com/eu-sets-october-2016-as-date-for-visa-exemption-for-turkish-citizens.aspx?pageID=238&nID=91711&NewsCatID=510

In tale articolo è anche scritto che il processo di ammissione della Turchia all’UE partirà dal giugno 2016 nonché che 3 miliardi di euro (tutti a carico dei contribuenti europei) verranno concessi – a fondo perduto- alla Turchia quale ringraziamento (!) per quanto ha fatto e farà per risolvere il problema dei rifugiati (???).
Non ho parole.
E mentre i turchi scorrazzeranno su e giù lungo le contrade europee
– (ma non ci credo: ieri Jean-Claude Juncker ha dichiarato che l’euro è spacciato) –
http://deutsche-wirtschafts-nachrichten.de/2015/11/25/eu-praesident-juncker-warnt-vor-dem-ende-des-euro/

la Francia di Hollande ha sospeso per i propri cittadini
la “Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo” http://deutsche-wirtschafts-nachrichten.de/2015/11/26/zugriff-auf-die-buerger-frankreich-setzt-menschenrechts-konvention-aus/

Rimane però sempre in vigore la “Dichiarazione Universale dei Diritti degli Animali”.
Psicopatici allo stato puro? Peggio, peggio…

Nessie said...

Hector, può darsi che tu abbia ragione e che i tuoi timori siano più che fondati. Ma io non ci credo che questa Ue potrà godersi in pace gli effetti nefasti della sua pazzia. Non ancora a lungo.
Tutte le mosse avventuriste che fanno sono il segno della loro incommensurabile dobolezza. Vedremo.

Nessie said...

Ciao Silvione, e ben ritrovato su questi schermi. :-) Le cose vanno sempre peggio, per noi cittadini di Fetorlandia (così chiamo la Ue).

La Francia sospende i diritti dei cittadini, in forza del "terrorismo internazionale"? Quando ci chiedevamo il solito "cui prodest", c'era da immaginarselo.

Quella faccia da intelligentone del nostro Guardasigilli Orlando, che ha lo sguardo espressivo di una biscia d'acqua, ieri ha detto che tutte le chat, i social e ilweb in generale verrà strettamente monitorato in vista del Giubileo. Che nella neolingua, come ben sai, significa SU TUTTI NOI. Un caro saluto.

Anonymous said...

La Francia egoista e meschina , accecata dal falso mito di una "grandeur" fasulla pur avendo perso tutte le guerre possibili e immaginabili, da Napoleone alla II Guerra,alla vile Vichy, al Vietnam ( Dien-ben-vu nel 1955), all'Algeria e via dicendo continua a mantenere truppe mercenarie ( La Legione straniera) in mezza Africa per curare i propri sporchi interessi. Ha voluto abbattere Gheddafi, mantiene un dittatore in Mali, vuole abbattere Assad, e rifornisce di armi mezzo pianeta per cui si è fatta un sacco di nemici . Ma che cacchio vuole se adesso le mettono le bombe sotto il deretano !?.
Vuole tutti uniti per difenderla ma certo. Ha riempito le proprie città di arabi e africani delle ex colonie che non riescono ad emergere nella società e che comunque non rinunciano alla propria identità e cultura islamica e vivono di stenti nelle banlieu, ma che si aspetta ? Salti di gioia ?
La Russia ha riempito di kalashnikov AK47 mezzo mondo. Li fabbrica e li vende e ci fa i soldi ! Inoltre rifornisce di armi semi obsolete ma riciclabili (avanzi che imbottiscono i loro miserabili depositi) tutti i paesi impegnati in guerricciole disposti a ben pagarle in diamanti e uranio. Ha problemi in Ucraina, in Cecenia e in altre zone per difendere interessi legati al petrolio e all'economia in genere. Vogliono Assad ancora in sella sempre per il petrolio e il gas . La sua mafia gestisce le sale da gioco e slot machines in tutta europa più tutte le prostitute che allietano le notti dei maschi che magari ancora non si sono ancora fatti spennare ! Ha proprio un buon karma la Russia ! Assad organizzava campi addestramento per i brigadisti e per la Raf tedesca negli anni che furono e colpiva Israele dalle alture del Golan e aiutava Arafat e i terroristi palestinesi, ammazzava i suoi Kurdi e schiacciava le sue minoranze. Una buona lana il Fabio Fazio orientale !
A me fanno schifo tutti ! Usciamo dall'Europa, piuttosto, 'che noi italici abbiamo la vocazione per il commercio,l'arte, la poesia e l'amore !
Cordiali saluti da Max da Roma.

Nessie said...

Ferma, Ferma! In guerra non si possono MAI attaccare 10 nemici alla volta. Bisogna sempre tenere in sella il meno peggio: Gheddafi in Libia docet. Lo stesso dicasi per Assad in Siria. Sei stato contento delle Primavere Arabe, così carine e democratiche? Via Ben Alì, in Tunisia, sono arrivati subito subito i jihadisti con gli attentati e da noi sulle nostre coste, miriadi di tunisini in fuga. Via Mubarak in Egitto, sono arrivati i fratelli Mussulmani.

Vedo poi che nel tuo computo manca l'attore principale: GLI USA. E Israele, davvero credi che sia lì a guardare?

Uscire dalla Ue è la priorità N. 1, ma è da mo' che lo diciamo. Tutta questa destabilizzazione africana e asiatica serve a ridisegnare la cartina geografica. E non certo a nostro favore.

Anonymous said...

@ Nessie


"Sei stato contento delle Primavere Arabe, così carine e democratiche ?"

====


Eh sì, li abbiamo talmente saturati di "democrazia" che ora ce ne stanno riportando a casa un po'; solo un po' ....

:-)


Paulus

Anonymous said...

Se gli Arabi si sono ribellati dopo decenni di dittature da parte dei loro satrapi un motivo ci sarà pure stato ! Facevano gli sporchi interessi della propria etnia dominante mentre schiacciavano le altre o facevano gli interessi della casta militare come in Egitto. Solo che essendo divisi in etnie, tribù, clan spesso rivali ,nemici e fedeli di correnti islamiche concorrenziali sono sempre pronti a scannarsi. Se un dittatore cade , perde anche la sua casta e quindi si crea una sacca di malcontento che deve sottostare ai vecchi rivali un tempo sottomessi e ora desiderosi di rivalsa. Si crea una catena infernale all'infinito di vendette che alimenta odio e fornisce bassa manovalanza per gruppuscoli sovversivi pagati da sceicchi ed emiri arabi che vorrebbero estendere la propria egemonia teocratica e politica. Che ci possiamo fare noi europei ? Ecco perchè dico che la Francia se l'è tutto sommato cercata, ha favorito la primavera Tunisina, ha voluto abbattere Gheddafi per fottergli il petrolio , destabilizza il Mali per le sue risorse, vuole abbattere Assad , interviene in tuta l'Africa con armi e legionari. Gli USA vogliono predominare troppo, ma Cina e Russia non sono da meno.Non dimentichiamo l'egemonia sovietica negli settanta o quella maoista ne sud-est asiatico negli stessi anni (e tutt'ora!). Il più pulito ha la rogna ! Nel mezzo a tanto casino i Sauditi wahabiti hanno intravisto l'opportunità di far trionfare l'Islam. Finanziano tutti i terroristi di tutte le fazioni fingendosi alleati degli Americani così creano scompiglio e non si capisce chi è amico , chi è il vero nemico. Divide et impera. Una terza guerra mondiale tra USA e Russia farebbe il gioco proprio degli Arabi Sauditi. Scommettiamo che all'indomani di una guerra rovinosa per l'Europa che azzeri le potenze della Nato e delle Russia improvvisamente scompaiono Isis, terroristi di vario tipo e dittatori e troviamo un Islam sostanzialmente pacificato e guarda caso unito negli intenti ? Una volta presa l'Europa si potranno fare comodamente i conti anche con la CIna e l'India che sono strapiene di musulmani !
Max

SILVIO said...

Grazie, Nessie.

E chi è Orlando?
Quel ligure “lesso” ex-comunista che – una volta nominato ministro da Matteuccio di Rignano sull’Arno – sponsorizzò il libro ”Il maiale italiano” scritto da Cantone?
Mi vien da ridere al pensiero che egli abbia il carisma e i “maroni” sufficienti a censurare la Rete.

Non solo perché i PiDioti sono elettoralmente ridotti ai minimi termini in base ai sondaggi ma anche perché a Bruxelles ed a Francoforte sono saltati tutti gli equilibri che avrebbero consentito all’Orlando di far la voce grossa in Italia.

La Merkel rischia di essere mandata in pensione anzitempo (anche l’ex fedelissimo Schauble le ha voltato le spalle), i Paesi UE si sono suddivisi in blocchi geografici l’un contro l’altro armati, botte da orbi all’interno della BCE, ecc. ecc.

Insomma, un marasma quasi totale che sarà aggravato dalla prossima fine del mandato presidenziale di Obama.

Il saggio dice “After the elitist chaos, another world is possible”.
Sarà questa per noi la volta buona?

Aldo said...

Non vorrei dire delle belinate, ma se non ho sentito male pare che Putin abbia dichiarato d'essere pronto a intervenire contro al "terrorismo" agli ordini dei comandi USA. Per favore, smentitemi.

Anonymous said...

Assad organizzava campi addestramento per i brigadisti e per la Raf tedesca negli anni che furono e colpiva Israele dalle alture del Golan e aiutava Arafat e i terroristi palestinesi, ammazzava i suoi Kurdi e schiacciava le sue minoranze.

queste affermazioni OLTRE CHE ESSERE FUORI TEMA sono tutte false e/o palesemente faziose ben inquadrando cosi' chi le riporta

ws

Nessie said...

@ Max - "Gli USA vogliono predominare troppo, ma Cina e Russia non sono da meno.Non dimentichiamo l'egemonia sovietica negli settanta o quella maoista ne sud-est asiatico negli stessi anni (e tutt'ora!). Il più pulito ha la rogna ! ".

Mi pare che tu faccia un po' di confusione. Intanto non va affatto bene mescolare l'Unione Sovietica passata con l'attuale Russia. L'Unione Sovietica è finita nel 9 novembre 1989. La Guerra fredda viene chiamata da alcuni , la III Guerra Mondiale. E non c'è dubbio che l'abbiano vinta quelle che si autodefiniscono "le forze del Bene". Afghanistan e dottrina Brzezinski docent. L'indomani della caduta del Muro gli oligarchi di Wall Street si spartirono il bottino "sovietico" e dai conti correnti dei cittadini sparirono tutti i rubli risparmiati che - rincresce dirlo - nemmeno i comunisti riuscirono a portargli via. I più lussuosi palazzi storici di S. Pietroburgo, vennero acquisiti per pochi denari dai finanzieri di Wall Str. Eltsin era l'utile ubriacone di Clinton e cara grazia che si sia affacciato Putin.

I Sauditi non si fingono alleati degli Americani, lo SONO. Come lo sono il Qatar e il Kuwait. Ed è questo il cruciale paradosso "democratico". Mentre gli Usa sempre in cerca di "purezza democratica", destabilizzano tutto il MO e il Maghreb, facendo fuori le autocrazie militari che fino a ieri erano "i loro utili figli di puttana". La strategia della destabilizzazione consiste nel liberarsi dell'esistente: se ci sono dittature laiche, gli Usa e i servizi di Intelligence, infiltrano gruppi fondamentalisti; se comandano questi, li si rovescia in cerca di "dittatori laici". L'importante è DESTABILIZZARE. Spero di essere stata chiara.

In Cina ci sono solo gli Uiguri musulmani (che sono una minoranza) e in India ci pensano i sikh a tenerli a bada. In ogni caso nessuno è conciato e moscheizzato come l'Eurabia, perciò è inutile preoccuparsi per loro. Badiamo a casa nostra.

Sulla IV Guerra Mondiale (prendo per buona l'ipotesi che la III sia stata la Guerra Fredda) parlerò in apposito post, perché sono un po' stufa di sentire sciocchezze come se ci esistessero ancora le nazioni e ci fosse ancora qualche ambasciatore che dichiara lealmente guerra. Le nazioni sono saltate e le guerre non si dichiarano più: si fanno qua e là, a seconda degli interessi lobbistici. Ma di questo dirò in apposito post.

Nessie said...

Silvio, sì è quello. E' quell'Andrea Orlando mai laureatosi in giurisprudenza che grazie alla scuola del Bottegone ha fatto il salto della quaglia e ora si ritrova seduto su una lotteria che lo volle Guardasigilli. "Ligure lesso", come ben dici, e per l'esattezza "spezzino lesso" :-).

Bella Napoli lo volle al posto di Nicola Gratteri perché più facilmente manipolabile, grazie alla sua sesquipedale ignoranza. E' un passacarte, un segnaposto e un piglia-ordini come Alfano, ma proprio in questo consiste la sua pericolosità. Pensa che ha detto che le nozze gay s'hanno da fare per forza, perché ce lo dicono a Strasburgo. Invero, un'alta autonomia di giudizio.

Nessie said...

Aldo, è una domanda a cui rispondere non è affatto facile. Ma ci proverò. Putin sa benissimo che costoro chiedono di bombardare una loro creazione (o creatura) : l'ISIS. La controprova è che lui in pochissimi mesi è riuscito a fare quel che le forze Nato non hanno saputo fare in due anni. Perché? Perché non volevano essere DELIBERATAMENTE "incisivi" e prevalere. Lui ha dimostrato che si può fare. E allora cosa è successo? Non appena ha mostrato di tirare fuori gli attributi, gli è stato impedito di farlo in mille modi e mettendigli mille paletti :

1) Gli hanno rimproverato dalla Casa Bianca di sparare anche ai "ribelli moderati" anti-Assad. Chi sono i "ribelli moderati"? Quelli di Al Nusra ovvero jihadisti di Al Quaeda. Capirai che moderazione!

2) Gli hanno tirato giù un jet uccidendone i piloti la cui mano è turca, ma i cui mandanti sono i vertici Nato (ovvero la Casa Bianca).

Intanto non so se hai notato che non si parla più di Ucraina. E lui ha interesse a prendere tempo, dato che in Ucraina ha le forze Nato posizionate a 600 km da Mosca.

A questo punto che dovrebbe fare? Rifiutare la richiesta di "collaborazione" (tra virgolette) ? No, non lo vuole fare, perché ha interesse a rimanere posizionato sul Mediterraneo, ovvero sul suo sbocco al mare, davanti alla Siria, suo alleato vero. Se se ne va, tutto il Mediterraneo diventerebbe a guida americana, e lui fa i suoi interessi, pur sapendo che "l'alleato" ha pronto un altro bel pugnale con cui trafiggerlo ancora. Ma lui sa stare attento a non perdere di vista il suo tornaconto e a schivare pugnali. E prende tempo, mantenendo la posizione come al gioco degli scacchi. Quell'altro idiota di Hollande invece NO. Obama ordina e lui va. E va facendo di finta di non voler capire che i covi terroristi ce li ha già in casa, a Parigi come a Bruxelles. Per il momento invece, la Russia è bella pulita, perché la politica di Putin è anti-immigrazione.

E' complicato ma spero di essermi spiegata.

Nessie said...

Comunque il referente fisso di Putin è salvare l'interesse del suo paese, anche quando la realtà lo costringe ai compromessi, che lui gira abilmente a suo vantaggio per smascherare l'ipocrisia del cosiddetto "occidente".

Il referente fisso di Hollande, invece è svendere gli interessi della Francia per fare il lacché di Washington e continuare a fare il mercenario.

Del nostro governo non parlo, per carità di Patria.

Aldo said...

Ti sei spiegata bene. Sono io che non ho la forma mentis adatta a calarmi in rigiri del genere. E' un difetto, lo so, ma è un difetto anche tessere trame tanto sordide maneggiando gente a milioni come fossero bruscolini senza valore. Com'era quel film? Fermate il mondo, voglio scendere... Le proporzioni dei giochi son cresciute al punto da rendere incredibile che non sia ancora esploso tutto -- come con i materiali fissili, per le aggregazioni umane esiste una "massa critica" raggiunta la quale... bum! Qual è quella massa? Quante cifre occorrono per enumerarla? Secondo me le dieci cifre attuali sono più che sufficienti. Attendo il botto, e non ne sono per niente entusiasta. Che amarezza! :(

Nessie said...

Intanto continua la diatriba tra Putin e Erdogan che stasera ha sguinzagliato le piazze islamiche con donne vestite di stracci beduini che ululavano ed esponevano ritratti in funzione anti- Putin. Non avessimo visto le immagini dell'abbattimento del caccia, c'è da trasecolare nel vedere come si rigirano le frittate:

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/ora-turchia-sospende-aerei-militari-siria-1198989.html

Come si dice, in guerra la principale vittima è la VERITA'

Anonymous said...

Interessante anche questo di Eugenio Orso:

http://pauperclass.myblog.it/2015/11/25/il-regime-turco-erdogan-la-nato-la-jihad-eugenio-orso/

Z

Nessie said...

Grazie. Orso, mi piace sempre di più. Direi che è "il mio comunista preferito" (formula del vecchio Kiss) :-)

Anonymous said...

Ciao Nessie, facevo solo un parallelismo storico, ovvero Il comunismo sovietico tentò un 'egemonia spedendo armi ,mercenari,consiglieri militari cecoslovacchi, cubani e della Germania est in Africa ( vi ricordate i ribelli katanghesi sostenuti dai mercenari russi contro il governo legittimo sostenuto dai parà francesi e inglesi?) e in Asia cercando di imporre la "buona novella" stalinista. L'ultimo tentativo fu quello di invadere l'Afganistan con la scusa di portare aiuto ad un governo amico. I risultati dell'imperialismo sovietico furono fame e guerre, mentre l'Occidente americanizzato volava alto. Poi gli si è meritatamente sgretolato tutto sotto il sedere e i bei risultati erano sotto i nostri occhi , bastava guardare com'erano ridotti quei poveri paesi dell'est europeo ! E meno male che hanno vinto gli USA ! Solo che adesso hanno rotto i cocomeri con il loro liberalismo-schiavismo sfrenato e stanno solo creando casini al posto dei loro vecchi ex rivali . I Francesi torno a ripetere pagano per il loro imperialismo ben al di sopra delle sue possibilità , dall'Indocina all'Africa, ai Paesi Arabi gli si sono rivoltate tutte le ex colonie perché sono sfruttatori . E tutt'ora mantengono la vecchia politica di ingerire negli affari interni di quei paesi con armi,corruzione, mercenari e politica ambigua ( vi ricordate i lerci traffici in diamanti di Giscard con Bokassa il cannibale ?).La Francia dopo la testa di Gheddafi vuole a tutti i costi quella del satrapo Assad sempre per sporchi interessi di geopolitica ! Schifo per schifo non si sa chi è peggio. Ma a rimetterci sono sempre gli innocenti : quei poveri francesi a Parigi e tanti innocenti in Siria.
Max


SILVIO said...

È dunque ufficiale.
Il presidente del Consiglio europeo , Donald Tusk, ha convocato – per domani, 29 novembre 2015 - una riunione dei capi di Stato e di governo dell'Unione europea con la Turchia .
http://www.consilium.europa.eu/en/meetings/international-summit/2015/11/29/

Ecco il testo Il testo della lettera inviata da Tusk ai governanti accreditati:

« Nel nostro recente incontro a Malta, abbiamo discusso le relazioni con la Turchia ed ho invitato la Commissione a proseguire i negoziati con Ankara in vista dell'adozione di un piano d'azione comune.
Alla luce di una raccomandazione positiva della Commissione, ho deciso di convocare una riunione dei capi di Stato o di governo dell'Unione europea con la Turchia per la prossima Domenica (29 novembre).
L'incontro segnerà un passo importante nello sviluppo delle nostre relazioni e contribuire alla gestione della crisi migratoria.
La riunione avrà inizio alle ore 16.00 nel palazzo Justus Lipsius.
Dopo aver ascoltato il Presidente del Parlamento europeo andremo per una foto di gruppo.
Seguirà la sessione di lavoro con la Turchia. L'incontro si concluderà intorno alle 19.00.
Sono molto ansioso di vedervi e avere una discussione produttiva con il nostro omologo turco.
Donald Tusk
Presidente del Consiglio europeo»

Nessie said...

La "democrazia", questa sconosciuta. Oramai è la parola più abusata e sputtanata che ci sia. Si fanno guerre per impiantare la democrazia. Quando fecero le libere elezioni in Algeria, vinse il FIS, il Fronte di Salvezza Islamico, cioè i salafiti tagliagole. E dovettere invalidare le elezioni "democratiche", perché per colpa della "democrazia", rischiavano di perdere la democrazia e avere i tagliagole al governo.
Sì, gli Usa ai tempi della GF hanno vinto, ma hanno realizzato un monoblocco unilaterale e imperiale, invece dei due blocchi contrapposti che nel bene e ne le male, servivano a garantire un minimo di equilibro. Questa è la realtà.

Certo che è vero che a rimetterci sono sempre gli innocenti. Ma sono i popoli che si devono svegliare rifiutando questo totalitarismo del III millennio.

SILVIO said...

Che diavolo concederanno i satrapi UE ai Turchi (ovviamente, a spese dei contribuenti europei, già strizzati più dei limoni spremuti)?
Ce lo svela il solito quotidiano turco “Hurriyet Daily News”:
- a partire dal 1° gennaio 2016, un contributo straordinario a fondo perduto di 3 miliardi di euro (poco meno di 6 mila miliardi delle vecchie lire) quale sovvenzione per gli sforzi (???) che la Turchia mette in atto per frenare l’invasione dei “rifugiati” verso l’Europa.
Tale cifra venne decisa dalla Merkel , che la giudicò conveniente visto che l’UE spende (sempre a carico dei contribuenti europei) ben 5 miliardi di euro al mese per sostenere i costi dei “rifugiati” (= immigrati clandestini).

Che diavolo invece verrà promesso ai Turchi?
L’ammissione nell’Unione europea entro il 2016.
E la banda familiare “Erdogan” (pare, profondamente immischiata nel traffico del petrolio IS) se la riderà beata.

Nessie said...

Il mio commento precedente era diretto a Max.

Grazie per i due post così dettagliati, Silvio.
Oggi perfino Libero ha una bella foto col figlio di Erdogan attorniato dai miliziani dell'Isis:

http://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/11853930/Russia-Turchia--le-foto-del.html

altro che pistole fumanti! Sono dei vero e propri sicari da "mammmaliturchi"!

SILVIO said...

Prego, Max.

Anch’io ne ho un’altra simile che ritrae Bilal Erdogan (terzo figlio del leader turco Recep Tayyip Erdogan nonché ministro dell’Energia) amichevolmente a braccetto con 2 barbuti IS:

https://cdn.liveleak.com/80281E/ll_a_s/2015/Nov/26/LiveLeak-dot-com-546_1448592884-b6af466f528419338f58cb22b8c2b1ca__660x_1448594073.jpg?d5e8cc8eccfb6039332f41f6249e92b06c91b4db65f5e99818bdd39e4a45dfd626e3&ec_rate=230

Anonymous said...

Nessie,quando la Turchia sarà entrata in Europa questa sarà già tutta sottomessa all'Islam.Pensa a tutti i passaporti falsi con i quali praticamente mezza Asia ha già iniziato a invadere la Grecia e i Balcani.Guarda quanti ne hanno fatti passare la scorsa estate.E non sono niente rispetto a quanti ancora ne manderanno.Altro che 'rifugiati siriani'.Vengono da molto più lontano.Inutile dire che i ricchi Stati del Golfo non si prendono un solo 'rifugiato'.Nei barconi ci sono tanti asiatici con il finto passaporto siriano stampato in Turchia.La quale si diverte a mandarli nella odiata Grecia,da sempre rivale.E ci guadagna anche.Pensa a tutto il giro di soldi.E si fanno pagare dalla U.E. ufficialmente per arginare i flussi.Peggio del peggiore Stato canaglia. Massimiliano

Nessie said...

Silvio, che bel quadretto di famiglia, eh? e il bello è che quando parlavamo del senatore Mc Cain insieme ad Al Baghdadi, ci davano pure dei complottisti! Manco davanti alle foto e ai filmati la finiscono di negar l'evidenza.

Qui l'inoppugnabile foto-ricordo che ben conosci, ma la rimetto per tutti quelli che ancora non l'avessero vista:

http://popoffquotidiano.it/2014/11/12/mccain-ammette-sono-in-contatto-permanente-con-lisis-video/

e qui il video in inglese sottotitolato anche in francese, dove lui stesso dichiara di essere in contatto "all the time":

https://www.youtube.com/watch?v=IIg6xiFFbfo

Nessie said...

Sì, Massimiliano, è purtroppo un quadro del tutto verosimile. La loro Agenda va comunque avanti.

Anonymous said...

Nessie,è notizia dei giorni scorsi che a Cagliari una 'risorsa' ha aggredito una donna e ha cercato con violenza di ficcarle in gola la croce che portava al collo.Se fanno questo adesso che sono una minoranza non oso pensare a cosa faranno un giorno quando saranno più di noi.Il fatto è che questi episodi sono tanto frequenti che non ci facciamo più caso,ci siamo adattati senza più tenere conto del livello di gravità di fatti del genere.Ma tanto 'crediamo nello stesso Dio'.Dobbiamo essere 'solidali e tolleranti'.Ci daranno una mano i Turchi,loro sono 'moderati'.Facciamoli entrare in Europa.Massimiliano

Nessie said...

Non è da sottovalutare nemmeno quel che sta avvenendo nella scuola di Rozzano (hinterland milanese) dove un idiota di preside per favorire gli "stranieri" (ti puoi immaginare quali) si mette a fare la "festa laica" con le canzonette.

http://video.corriere.it/dentro-scuola-dove-non-si-canta-natale-tre-crocifissi-bagni-senza-porte/28b3010e-9539-11e5-b54c-257f4e9e995d

via i crocefissi dalle pareti perché nelle altre aule non ci sono e bisogna "uniformare". A Roma, hanno fatto sparire Gesù Bambino, ogni anno via i presepi e via dissacrando e smantellando. Di questo passo, l'Isis non ha nemmeno più bisogno di spaccare statue.

Nessie said...

Perfino Grillo lo dice che Turchia e Isis vanno a braccetto d'amore e d'accordo e che i nostri soldi finiscono in vacca :

http://www.beppegrillo.it/

Anonymous said...

L'unico paese in grado di darci una mano per me è Israele. Vedo che hai moderato i commenti e sono anni che non passo per i tuoi lidi. Il maialino che non conosce la filosofia morale è sempre in giro?

Nessuno

Nessie said...

E chi sarebbe "il maialino che non conosce la filosofia morale?". Anonimo, chi non si firma nemmeno con un nome di fantasia, non può lamentarsi d'essere bannato. La moderazione c'è sempre stata su questo blog. Praticamente da quando è sorto.

Anonymous said...

vorrei riportare un bell' articolo di R. ischenko
http://ishchenko.cont.ws/ ( va usato un traduttore, meglio se in inglese ) che spiega benissimo in che pasticci stiamo . Lo riassumo:

0) la turkia non poteva abbattere un aereo russo senza quantomeno L'APPROVAZIONE americana
1)Questa imboscata e' avvenuta per la somma di due "disperazioni"
1a) erdogan sta vedendo fallire i suoi sogni neoottomani ha ha un disperato bisogno che la russia sia quantomeno arrestata in siria
1b) gli americani vogliono tirare disperatamente la russia in guerra IN EUROPA
2) gli USA hanno fallito la provocazione in ukraina, ma una turkia che va alla guerra contro la russia e' ancora meglio
3) meglio ancora se cio' avenisse sommando le due "disperazioni" quella di poroshenko e quella di erdogan . Una russia impegnata su due fronti sarebbe fantastico ... per U$rael
4)La russia ha perfettamente chiaro la drammatica complicazione sulla scacchiera provocata da questo cretino di erdogan e sa che ANCHE questa partita andra' giocata a tempo debito perche' adesso non solo dovra' essere sistemata PER BENE la questione della " novarussia" ma anche quella dei "dardanelli"
5) Tutto questo avviene perche "chi comanda in" e' disperato ed e' e disposto a sacrificare anche tutti sui "alleati" per attivare una guerra mondiale IN EUROPA ( contro la russia) e IN ASIA ( contro la cina) .

Conclusione mia:Se erdogan non ritrova quella resipiscenza che lo ha salvato altre volte , si va dritti ad una guerra mondiale in cui la turkia sparira' dalle carte come QUANTOMENO l' ukraina e buona parte dell' est-europa.
ws

SILVIO said...

Nessie,
a proposito di “bannare”, qualche giorno fa sono stato “bannato” da uno dei vari siti (non solo italiani) che frequento.
I motivi?
Non li conosco con certezza ma suppongo che siano essenzialmente due:

1) L’aver accusato Paolo Barnard di avere oltrepassato il limite della decenza poiché aveva osato negare l’esistenza dei “false flag” orditi dagli Stati ed organizzazioni collaterali.
Aggiunsi poi (più o meno):
“Ora capisco perché Paolo Barnard si è sempre vergognato – guardandosi allo specchio – del Paolo Rossi Barnard che vi trova riflesso”

2- L’avere garbatamente preso in giro un illustre sconosciuto che alle ore 12,55 si fece pubblicare da quel sito il post: “ LA TURCHIA HA ABBATTUTO UN AEREO RUSSO !
Ciò dopo che io l’avevo preceduto alle ore 11,29 – sul medesimo sito – con un annuncio analogo.

Risultato?
L’admin si incavolò di brutto (nonostante la sua fede vegana) ed applicò un robots.txt sull’account “SilvioAtir” (cioè, io) impedendomi di accedere.
L’aspetto comico della vicenda sta nel fatto che sul frontespizio di quel sito campeggia la scritta:
“ Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo”

Anonymous said...

( vi ricordate i ribelli katanghesi sostenuti dai mercenari russi contro il governo legittimo sostenuto dai parà francesi e inglesi?

(altre parole in liberta'...)

https://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_del_Congo

la secessione katanghese fu sostenuta dalle societa' minerarie anglo-belghe e i mercenarii da loro pagati erano tutti "occidentali" cioe' ex legionarii e reduci della WWII ..
Probabilmente qui viene fatta confusione con il Congo -stanleyville tentativo SUCCESSIVO di "repubblica democratica" si , ma senza "mercenarii" e senza grandi sostegni esterni ( cina, cuba).
In quanto al "legittimo" Congo-leopolville vincitore su quello "stanleyville" perche' sostenuto dagli USA e imposto tramite mercenarii anticastristi francesi e belgi ... beh lasciamo perdere .
ws


Nessie said...

Ws, sono 5 punti assai plausibili quelli che riporta l'articolo. Sulla IV "guerra mondiale" ho già espresso parecchie riserve, perché come ho detto altre volte, non esistono più nazioni "sovrane" ed è pertanto impossibile ci sia ancora qualche ambasciatore che dichiara lealmente guerra ad un altro paese. Magari! Bei tempi andati!

Le nazioni sono saltate e le guerre non si dichiarano più: si fanno e qua e là (magari "preventivamente", come fece Bush) , a macchia di leopardo, a seconda degli interessi lobbistici. O si fomentano per interposta persona e interposti gruppi, diretti da abilissime cabine di regia (le solite!) . Mi pare che si dovrebbe approfondire questo punto di vista, se vogliamo davvero capirci qualcosa. Caso mai, gli oligarchi auspicano l'apertura di altri "nuovi fronti" ad essi funzionali.

Nessie said...

Caro Silvio, ammetterai con l'onestà che ti è propria, una cruciale verità sul personaggio che citi: che la sottoscritta ebbe fin dall'inizio parecchie riserve circa la sua intellettualità. E se devo dirtela tutta, non mi pare nemmeno che abbia tutti i suoi numeri in casa, poveretto. Ma questo è un problema suo e ci dovrà convivere lui. Perciò, fossi in te, non darei peso alla cosa e lo tratterei come un "caso umano". Se poi ha la sua claque nei vari siti in mancanza della popolarità in tv, beh... buon per lui. Capisco la tua delusione.

Sulla scritta di Voltaire che campeggia nel sito, che ci vuoi fare!...ormai si fanno le peggiori scempiaggini in nome della "democrazia" e del "pluralismo". Pensa che per difendere la "democrazia" non ci fanno nemmeno più votare e ci rifilano una Patacca di premier.

Nessie said...

Ws, non capisco cosa c'entri il Congo col topic in oggetto. Se vuoi fare un esempio di balcanizzazione o di libanizzazione degli stati, ci sono esempi più vicini. Certo che l'operazione "spezzatino", viene da lontano. E se è questo che vuoi mostrare, sono d'accordo.

Anonymous said...

Se prima, dall'Ucraina in avanti vi era solo il timore, il sospetto che con l'escalation di provocazioni e pretesti incessanti volessero arrivare a scatenare un'altra guerra mondiale (passando per buoni naturalmente, questo è indispensabile) purtroppo dopo gli ultimi avvenimenti c'è quasi la certezza. Come farà la Russia a governare una situazione simile? Se li lascia fare senza cadere nella trappola se li ritroverà direttamente dentro al Cremlino; se invece reagirà avranno il pretesto, il casus belli, per saltarle addosso in massa scatenando l'inferno arrivando così dove volevano. Assurdamente o follemente sembrano infischiarsene di una possible reazione disperata finale del tipo "muoia Sansone con tutti i Filistei" visto che la Russia ha tipologie di armi che gli altri Paesi conquistati non avevano. Una tipologia di armi che livellerebbe (in ogni senso) qualsiasi disparità.
Scarth

Nessie said...

Ciao Scarth. Ho già scritto altre volte cosa ne penso di come si siano trasformate quelle che un tempo si chiamavano "guerre mondiali" nel commento che ho appena scritto a ws (commento h 11, 23 pm).

Hai notato che non c'è più area del mondo che non sia stata destabilizzata e che mentre cade l'aereo russo, si fanno simultaneamente attentati terroristici in Tunisia a pochi giorni da quello di Parigi? La mia impressione è che mentre nelle guerre mondiali c'erano i fronti di alleanze compatte contro altri nemici riconosciuti lealmente come TALI, ora si vuole impedire la formazione di coalizioni di "nazioni". In altre parole deve esserci una sola "governance" mondiale a guida americana, l'unica deputata a portare la "SALVEZZA" contro quel caos arrecato sempre da loro stessi. Sembra di vivere in un incubo.

Nessie said...

PS: Intanto Putin, non perde tempo e sta già mettendo a punto raffiche di sanzioni contro la Turchia:

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2015-11-28/putin-firma-sanzioni-contro-turchia-vietate-assunzioni-lavoratori-turchi-183823.shtml?uuid=ACbZiRjB

SILVIO said...

Vorrei riprendere l’argomento: “Riunione dei capi di Stato e di governo dell'Unione europea con la Turchia”.

Tale riunione si terrà oggi - domenica 29 novembre 2015, con inizio alle ore 16 – nel palazzo “Justus Lipsius”, che è la sede del “Consiglio europeo” situata a Bruxelles in Rue de la Loi, 175 (di fronte al palazzo Berlaymont che ospita la Commissione europea) .

Data l’estrema importanza della riunione, ci si aspetterebbe che tutti i media mainstream (quotidiani, tv, siti internet filogovernativi) ne parlino.

Scommettiamo che ciò non avverrà ? Scommettiamo che il tema non verrà trattato neppure dai certi siti internet che si dichiarano “antagonisti”?

Se capitasse ciò, darei ragione a Paul Craig Roberts che definì “Press-titutes” sia i giornalisti mainstream, sia quelli della stampa alternativa che sermoneggia nella Rete come il peggiore dei gattopardi.

Anonymous said...

@ Nessie
non sono io ad aver scritto gravi "inesattezze" OT sul "congo", ma Max.
Io le ho solo corrette.
@silvio
Tutti i "siti" sono nati "orientati" e/o quantomeno "faziosi" e ANCHE quelli che spesso riportano interessanti informazioni e punti di vista, vanno sempre valutati in questa ottica e quindi sempre "commentati" nei limiti della suscettibilita' del "proprietario "
Daltronde bisogna sempre ricordarsi di essere in " casa d'altri" :-)
ws

Nessie said...

Silvio, Presstitutes? Carino! :-)-Vedrai che per oggi pomeriggio è già pronta la velina o il low profile.

Anche sulle popolari e il Banco d'Etruria del padre della Boschi hanno approfittato degli attacchi di Parigi e del Mali per tenere un bassissimo profilo e mistificare. Intanto ce n'è una all'ora e la gente non ha nemmeno più voglia e tempo d' indignarsi.

--------------------------------------------


@ scusa ws, mi era sfuggita la cosa.

Anonymous said...

In merito alla reazione della russia , trovo veramente demenziale che i burattini si prestino al gioco del padrone perche' deve essere chiaro che lo scopo del padrone e' provocre una guerra , anche TOTALE si , ma solo in EUROPA ( come sempre e direi anche "e te credo ! " ).

Daltronde la russia lo ha gia detto in tutte le salse che se si trovera' costretta ricorrera'ANCHE alle armi NUCLEARI "tattiche" . Ora questo non spaventa gli U$A perche "tattico" significa "teatro di guerra" e quindi EUROPA.

Cio' significa che i burattini hanno venduto i loro popoli in cambio di una "villetta a miami" .Ora questo non mi stupisce in nullita' come renzi o hollande,ma gia' mi stupisce in un "miliardario" come poroshenko ( a chi li vendera' poi i suoi cioccolatini ? :-)), ma mi stupisce sommamente in un esaltato che avrebbe voluto fare del suo paese un "impero" invece di SICURE ceneri fumanti
Quindi erdogan cretino patentato, almeno in termini politici.
ws

PS: e' OT mi mi ha fatto sganasciare dalle risate

http://www.quinewspisa.it/cascina-ladri-in-casa-del-sindaco-antonelli.htm

perche' per chi non lo sa il popoloso comune cascina e' stato da sempre all' avanguardia nell' "accoglienza rom".
E cosi' questo Kretino avrebbe dovuto mettere sulla porta di casa "sindaco PDota" , e chissa' forse non gliela avrebbero svaligiata ? :-)

Nessie said...

ws, che vuoi che ti dica? Il successo (tarocco) delle elezioni recenti gli ha dato alla testa. Ora si è messo il manto d'agnellino e chiede scusa a Putin che intanto incasssa un'altra vittoria: Budino Hollande vuole cancellargli le sanzioni.

-----------------------------------

I piddioti dovrebbero tutti venir svaligiati e rapinati per vedere l'effetto che fa. Ma temo che anche così cadrebbero ugualmente nel luogocomunismo del "non bisogna generalizzare".

SILVIO said...

Giustissimo, Nessie.

Però, quanto hai ricordato dovrebbe valere per chi - nei commenti - esprime valutazioni offensive od opinioni che, spesso, non sono supportate dai fatti.

Ma non per chi ha il dovere professionale di divulgare una notizia certa, neutra ed importantissima (per le conseguenze che ne potrebbero derivare).

Ergo.
La mia tirata d’orecchi era esclusivamente rivolta – per quanto riguarda il web - ai siti giornalistici della Rete.

Nessie said...

Un mio caro amico mi racconta di non essere mai riuscito a mettere un commento sui forum di Repubblica Rothschild, benché il suo commentare sia oltremodo garbato e civile.Nemmeno quando pubblicavano falsità (il che avviene spesso) ed era doverosa una rettifica da parte di chi legge. Come vedi, guai a sgarrare dalla "linea", per i "non allineati".

Anonymous said...

Mi riferito al vecchio troll che scassava anche da Lontana. Beh ho fatto un passo qui più che altro per rivedere un lido che non vedevo da un po'. Ciao Nessie.

Nessuno.

Nessie said...

Ciao Ulisse;-) (Zigzag, forse?).

Lontana è lontana su FB.

SILVIO said...

EURASIA È NATA, L'EUROPA È MORTA

Il vertice UE-Turchia è terminato.
Nella Rete sono reperibili i primi documenti ufficiali sulle decisioni concordate.
Li ho consultati tutti.

Conclusioni:
1- Eurasia è nata
2- L’Europa è morta
3- La NATO ha vinto
4- La Turchia ha stra-vinto, portando a casa l’iniziale bottino di 3 miliardi di euro.
Ma ne seguiremmo altri.
5- Non ci resta che piangere

Nessie said...

Ho sentito al TG, Silvio. Naturalmente hanno usato la "langue de bois" della diplomazia, ma il tappeto rosso per il sultanazzo di Instabul era bello srotolato. Apro solo ora il pc, e meno male! Sennò mi sarei guastata la domenica trascorsa serenamente.
Non so cos'altro dovremo vederne...Notte!

Anonymous said...

cmq siti russi stanno riportando che l' ammasso di truppe corrazzate turke alla frontiera potrebbe indicare che l' avventurista di ankara , sostanziamente rincuorato dalla mancata reazione russa all' abbattimento, ( e OVVIAMENTE ancora "incoraggiato " da "chi comanda in" ) stia per lanciare una nuova e ben piu' pericolosa provocazione, quale il tentativo di prendere d'assalto aleppo e/o addittura la stessa base russa di latakia.

A questa ipotesi gli analisti russi per ora replicano freddamente che il trattato di mutua difesa che legava la siria all' URSS e' appunto stato ereditato dalla russia ed e' ancora valido e funzionante , il che tradotto significa che : " finche le truppe turche operano in siria vestiti da "turkomanni" si puo far anche finta che siano solo dei "tagliagole" , ma se intervengono in siria IN DIVISA e su CARRI ARMATI LEOPARD ( e con protezione NATO e soldi UE ! ) allora sono " un altro BEL PAIO di maniche"..

Purtroppo e' confermato che quel pazzo di erdogan e' pronto a scatenare la WWWIII in europa per conto del " padrone" :-(
Poi magari sara' ancora il solito bluff U$A ma secondo me stavolta i russi la posta siriana ( con tutto quello che comportera' ) la "vedono" .
ws
ws

Anonymous said...

...3 miliardi al posto di 30 denari (l'inflazione...) per aver pugnalato la Russia alla schiena...
Scarth

Nessie said...

Caro Scarth, magari fossero soloi 3 miliardi (i 30 denari). Questi pazzi la vogliono far entrare in Europa:

http://www.consilium.europa.eu/fr/meetings/international-summit/2015/11/29/

i nostri pennivendoli si guardano bene dal dirlo a chiare lettere e si limitano a parlare dei 3 miliarducci, che comunque non sono pochi, dato che li pagheremo noi.

Nessie said...

ws, la vera ciligia sulla torta per gli Usa sarebbe togliere ai russi la loro base nel Mediterraneo. Stasera alla conferenza sul clima Obama ha ribadito a Putin il suo solito stracco "Assad se ne deve andare". Sottinteso: dobbiamo essere noi a metterci i piedoni. Se viaggi sui siti
russi, dimmi qual è stata la risposta russa, dato che i media mainstream non ce l'hanno detta.

L'ingresso della Turchia in Ue facilita le mosse Nato (a guida Usa) circa una possibile piattaforma bellica dalla quale scatenare il conflitto. I coglionazzi Ue accettano di andare dietro alle strategie egemoniche Usa. Bovinamente e ovinamente.

SILVIO said...

Attenzione, ci sono 2 novità importanti:

1- Il Consiglio esecutivo del Fondo Monetario Internazionale ha accettato la raccomandazione di Christine Lagarde – direttore esecutivo del FMI – inserendo il remimbi cinese nel paniere dei DSP (Diritti Speciali di Prelievo) .
Ricordo che il renminbi si suddivide in :
yuan – jiao – fen, le 3 unità di base i cui rapporti sono rispettivamente pari a 1/1 - 1/10 - 1/100.
Tale decisione potrebbe avere importanza epocale in quanto conferisce alla valuta cinese lo status di valuta di riserva mondiale assieme al dollaro USA, la sterlina inglese , l’euro e lo yen giapponese.
Non solo.
Potrebbe alterare il rapporto di forze all’interno del FMI in maniera tale da neutralizzare l’egemonia USA= “Washington Consensus”

http://www.imf.org/external/np/sec/pr/2015/pr15540.htm

Una micidiale botta per gli USA, anche perché la Cina è il suo maggiore creditore

2- Putin ha presentato ulteriori prove contro Erdogan, accusato di contrabbando di petrolio in combutta coi terroristi IS.
Erdogan ha risposto che si dimetterà nel caso in cui tali prove venissero dimostrate.

http://www.zerohedge.com/news/2015-11-30/putin-says-has-more-proof-isis-oil-routed-through-turkey-after-erdogan-slams-claim

Come da copione.
L’utile idiota l’ha fatta troppo grossa per cui è divenuto ingombrante ed indifendibile.
Verrà sostituito da un altro utile idiota dalla faccia apparentemente più pulita.

Nessie said...

Certo che l'utile idiota (in questo caso anche CRIMINALE) è diventato ingombrante e indifendibile. E purtroppo di sostituti altrettanto utile e altrettanto idioti, ne dispongono a stock industriali.

Leggo sui siti russi, che stanno portando prove su prove legate ad Erdogan e i due non si sono manco guardati in faccia (è stato Putin a evitarlo) alla conferenza sul clima.

Silvio, SE non ti dispiace copianicollo il tuo post e lo metto su topic nuovo più SOPRA dove parlo dell'ingresso della Turchia nella Ue.

SILVIO said...

OK, Nessie.
Ne sono onorato ed obbligato.