11 September 2015

I cancelli del Porporato


Il Faac del Caff, sembra un giochetto di sigle rovesciate. Nasconde invece dell'altro... Come è noto Faac , è una grossa fabbrica di cancelli automatici con sede a  Bologna . L’azienda – 18 sedi, 32 filiali nel mondo e 1910 dipendenti – è una multinazionale leader nei cancelli automatici e il suo proprietario, Michelangelo Manini, morì nel 2012 lasciando tutto all’Arcidiocesi che, da quel momento, diventò la più ricca del mondo

Nell’esprimere la propria gratitudine, la Diocesi spiegò in una nota che avrebbe utilizzato quei beni “così provvidenzialmente pervenutile […] alla prassi plurisecolare della sollecitudine verso le necessità della comunità umana, secondo il comandamento evangelico della carità”.

Mercoledi sera a La Gabbia (LA7)  è andato in onda un servizio proprio sulla Curia di Bologna, con a capo il card. Caffarra che ha deciso di delocalizzare la produzione della Faac da Bergamo alla Bulgaria, lasciando a casa i lavoratori: 50 i licenziati e 50 in cassa integrazione a zero ore.

Forse sarebbe stato meglio se l’azienda fosse rimasta in mano ai parenti che, nel giugno 2014, provarono persino ad impugnare il testamento. Ma la Chiesa li azzittì con una transazione immediata di 60 milioni di euro come “liquidazione” in cambio del ritiro di tutte la cause civili.

Impossibile competere, per i parenti.

Ricapitolando: dal maggio 2015 la proprietaria del 100% di FAAC è la Curia di Bologna. Curia che subito dopo (precisamente il 27 maggio 2015) crea un trust composto dagli avvocati Andrea Moschetti e Bruno Gattai e da Giuseppe Berti, manager proveniente da Luxottica. (...)
Pare che questi tre amministratori non debbano rendere conto a nessuno, nemmeno al card. Caffarra.

Il trust come è noto è cieco (blind). Ma è difficile credere che là dentro, nessuno ci veda.

Se non è stato il trio citato sopra e non è stato Caffarra, chi ha mandato sul lastrico  i 50 dipendenti?

Colpo di scena: è stato lo stesso Manini nel 2011. Quindi, se lo stabilimento di Bergamo chiude per delocalizzare la produzione in Bulgaria, prendetevela con il vecchio proprietario. Tanto è morto e  non può smentire

La notizia assai ghiotta da leggere nel dettaglio qui alla fonte ( L'ultima Ribattuta. )
In questo caso, come in altri del tutto simili, il diretto responsabile  si nega al telefono e alle interviste e sparisce nei sotterranei del Vaticano. 
Al suo posto, in tv parla il monsignor Giovanni Silvagni, vicario dell’arcidiocesi di Bologna, che tentando di salvargli la faccia mette una toppa che è peggio del buco: «Il Cardinale non può entrare in queste questioni, non ha la competenza. Non ha l’esperienza. Il suo mestiere è un altro». «I motivi che hanno portato al licenziamento dei 50 lavoratori… non sono di nostra competenza».

Il vicario pareva un  Marchionne da canonica, da tanto il suo linguaggio era simile all'uomo dai maglioni blu. E giù con  " nuove esigenze del mercato". Per un po' tiene un aplomb manageriale (nuova mutazione genetica della Curia); poi, incalzato dalle domande, non regge più  e allora si mette a farneticare prendendosela con la solita "demogogia" e il solito "populismo".

La claque ospite in studio applaude. Un applauso in tv ormai  non lo si nega nemmeno al Califfo al Baghdadi, mentre sta decapitando le vittime.

Ma che diavolo succede? Sono arrivate le  privatizzazioni anche in Vaticano? Non c'era la dottrina Bergoglio tutto povertà, umiltà e spoglie stanze di  Santa Marta, invece delle sfarzose stanze vaticane e i  lussuosi cancelli del Cielo per ville e dimore gentilizie? 

In una nota si spiega che l’Arcidiocesi ha costituito il trust Faac «nominando tre figure divenute titolari della “nuda proprietà delle azioni” a cui vennero affidate linee di comportamento irrevocabili, tra cui l’indicazione che il cda e top management ne determinino strategia e quotidiana gestione dell’azienda. Pertanto, oggi l’Arcidiocesi non è azionista di Faac, essendosene giuridicamente spossessata attraverso il trust Faac, né gestore, né implementatore di strategie aziendali, ma solo usufruttuaria e percepiente di eventuali dividendi».

Per farla breve, la responsabilità non è di nessuno, ma gli operai non possono tornare al lavoro.

A proposito di “eventuali dividendi” va ricordato che il fatturato del 2014 è stato di 336 milioni di euro. Gli utili incassati dall’arcidiocesi di Bologna sono 38 milioni e 700 mila euro. Il valore complessivo dell’eredità è di 1 miliardo e 700 milioni di euro.

Insomma la Chiesa convertitasi al " Dio Mercato" prende i soldi, tanti soldi,  ma  poi se ne lava le mani come Pilato con Gesù. E Caffarra  con le sue sottane color porpora si dilegua come una presenza extraterrestre.
Mercoledi sera a portare pene e grandi ansietà c'erano gli operai trombati e ancora frastornati e allibiti ai microfoni.  Non c'è più religione....

Sono lontani i tempi delle encicliche contro il liberismo, il materialismo, il socialismo e le massonerie di Clemente XII e Leone XIII. 
Ora anche da quelle parti,  si genuflettono al Vitello d'oro.  Dopotutto, non olet!

Ma udite udite...

«Per guadagnare di più in Bulgaria lasciano 50 persone in mezzo a una strada» dice un ex dipendente.
Al danno, poi, si aggiunge la beffa: qualche mese prima della chiusura, è stato allestito una sorta di campo scuola per alcuni operai bulgari ai quali i dipendenti bergamaschi hanno “insegnato il mestiere”, senza sapere che si stavano dando la zappa sui piedi.  

Che volete mai...trattasi di scherzi da preti. Anzi, da cardinali. 

48 comments:

Nausicaa said...

Come al solito, ponti d'oro ai Bulgari, l'inferno agli autoctoni. La chiesa è in prima fila in questo disastro che benedice. Addirittura lo indirizza-

Nessie said...

Sì, ormai è acclarato: abbiamo un Pontefice apostata che disintegrerà quel che resta della chiesa.

Anonymous said...

Ciao Nessie. L'ha già disintegrata. In pochissimo tempo da quel fatidico, agghiacciante "buonasera" Bergoglio ha completamente traghettato la già traballante ex Chiesa Cattolica al servizio del Potere Globale. Apertura alle unioni omo, sdoganamento del divorzio, cancellazione dei temi etici come aborto ed eutanasia, iper immigrazionismo, completo adeguamento filo UE/ONU/atlantismo ecc. in politica estera al punto di sostenere apertamente perfino la pericolosissima campagna anti russa e i golpisti ucraini, accesso completo alle finanze e media della Chiesa a favore di quelli angloamericani, ecologismo globalista mainstream. Per quanto riguarda l'Italia identificazione completa col PD arrivando perfino all'attacco alle opposizioni. In campo economico e sociale poi adeguamento completo alla visione della attuale "sinistra" mondiale PD in testa : cioè sterminio della odiatissima classe media lavoratrice e asservimento completo alle grandi lobby del turboliberismo globale. Ed infatti a fronte di tutto questo scempio i potentissimi media del Potere Globale tributano a Bergoglio costanti acclamazioni ed apprezzamenti. Un evidente tributo all'ottimo lavoro svolto. E poi repressione interna spietata per le poche voci ancora dissonanti e un attacco quotidiano a tutto ciò che era Chiesa prima del suo avvento con sua costante connotazione in chiave negativa.
Se avete stomaco provate a sentire qualche notiziario di Radio Vaticana e vi rendete conto che è l'esatta fedelissima copia di Repubblica, del TG3 e di tutti gli altri media di regime senza mai sgarrare di una virgola.
Quanto alla vicenda specifica purtroppo mettendo nelle mani di un trust liberista un lascito di quel genere l'esito non poteva essere che quello senza alcun riguardo agli aspetti umani e sociali. E dire che la vecchia Chiesa Cattolica aveva un tempo la sua dottrina sociale di segno completamente diverso. Beffardamente però è quello che succede su scala ancora più ampia quotidianamente con la Chiesa di Bergoglio che riserva tutte le attenzioni e le risorse ai "migranti" facendo un bel gesto dell'ombrello agli italiani (poveri, disoccupati, anziani, disabili) in difficoltà.
Scusate la lunghezza del commento.
Scarth

Nessie said...

Commento magistrale e doveroso, grazie Scarth, altro non potrei aggiungere. Il gesto dell'ombrello finale Caffarra e i suoi l'ha fatto scegliendosi i bulgari e lasciando a casa gli autoctoni. Una vera mossa...bulgara.

Nessie said...

@ Scarth, e tutti. Una notizia bomba su chi ci sta cucinando l'attuale disastro, diramamta dall'amico di Euro Holocaust, basandosi su un articolo del rotocalco francese "L'Express":

http://euroholocaust.blogspot.it/2015/09/massonerie-europee-unite-per.html

Hector Hammond said...

Se non sbaglio caffarra è sempre stato indicato vicino a comunione e liberazione o fatturazione , mah!
Almeno i dubbi ce li siamo tolti sulla chiesa, Nessie ti consiglio se lo trovi il libro di Micheal Hoffamann ‘Usury in Christendom: The Mortal Sin that Was and Now is Not (2013)’ .Lui ha un'interessante teoria , riporto qui un brano tradotto alla bene meglio con l'aiuto di gooogle traduttore :

Michael Hoffman - revisionista Review 4 Maggio 2015

O n 4 Maggio 1515, il 500 ° anniversario della quale era ieri, papa mediceo Leone X (Giovanni di Lorenzo de 'Medici), hanno rilasciato una bolla papale che consente di interesse sui prestiti di denaro se i prestiti sono stati ai poveri. Questa autorizzazione rivoluzionario è stato concesso per le cosiddette banche di beneficenza, che erano noti come Monte di Pietà, che si traduce come "monti di pietà", ma un bel po 'di entrate finì nelle mani dei banchieri Medici, non i poveri, e anche se queste banche usura era stato operato per la presunta beneficio degli indigenti soli, stavano violando la legge di Dio e la creazione di un precedente per ulteriore usura.

Papa Leone X ha avviato un processo di gradualità, per cui la legge dogmatica immemorabile della Chiesa contro l'imposizione di interessi sui prestiti di denaro era lentamente alleggerita ed edulcorata, portando ad una rivoluzione papale - la completa abolizione di tutte le sanzioni ecclesiastiche per usura da papa Pio VIII il suo atto rivoluzionario del 18 agosto 1830, Datum in audientia - così come l'assenza di tutte queste sanzioni, per quanto riguarda nel 1917 e 1983 i Codici di Diritto Canonico.

La tesi del libro di questo scrittore, usura della cristianità: il peccato mortale che è stato e ora non è, è che la Chiesa romana rinascimentale si separò dalla Chiesa di tutti i tempi. Si trafficava in false reliquie e indulgenze come supervisionato dai banchieri Fugger di Augusta. I Fugger, con l'appoggio degli Asburgo, erano molto più ricchi di ogni singolo dinastia bancario italiano, tra cui i Medici. Hai mai sentito anche dei Fugger? Lo sapevate che rimostranze sulle loro operazioni sono state motivo di ribellione di Martin Luther? I Fugger controllavano il trasferimento delle entrate dalla Chiesa tedesca al papato. I loro crediti verso il papa ha portato loro un portafoglio di privilegi ricavi di raccolta, anche da parte la vendita delle indulgenze.
La fonte di questo è http://www.thetruthseeker.co.uk/?p=115137 .
Quello che viviamo adesso è frutto di un lavoro che parte da secoli addietro ed arriva ad oggi .

Nessie said...

Hector, non sono addentro alle cose di Chiesa come Scarth e forse dovresti chiedere a lui su Caffarra. A naso direi di sì, in particolare per la "fatturazione". Sì dei Fugger ho sentito parlare sui libri di Storia, ma l'argomento che tratti (come la chiesa scivolò nell'usura e aggiungo io, nella "modernità" e "mondanità") meriterebbe un maggior approfondimento.

Per il resto, è evidente che tre spanne di ghiaccio non possono formarsi in una notte sola. E questo vale anche per la chiesa attuale.

Nessie said...

Questo pezzo di Blondet su Bergoglio che si inginocchia al mondialismo, l'avevi già letto?

http://www.maurizioblondet.it/la-chiesa-alleata-al-mondo-anzi-mondialismo/

Anonymous said...

Gia', il blind trust... ma li dentro qualcuno ci vede benissimo. Siamo al punto che dovremmo fare il terzo occhio a questi disgraziati. Esattamente in mezzo ai due fisiologici. Qualcuno ha visto le BR, i NAR, gli "opposti estremismi" ?

Il sauro

Nessie said...

Io No!E nemmeno i Sindacati che a quanto pare "battono Kattolica".
Bergoglione in compenso canta Mina (Parole, parole, parole).

Non potevamo avere un deficiente Banal Grande in mala fede peggiore di questo qua.

Hector Hammond said...

Si , l'avevo letto e Blondet dimostra una lucidità rara nel mondo cattolico.
Ha visto un male che è presente nella Cristianità ed è pure una forma mentis comune in gente come il giovane sindacalista cgil venuto in azienda da me: non ci si può mettere contro la direzione in cui va il mondo.
Della dimensione eroica dell'esistenza , un uomo solo contro tutti , alla chiesa bergogliana alla sinistra , non solo non importa nulla , ma la detestano.
Questi sono i risultati.E non credo che si possa vivere eroicamente senza il senso di identità :io contro loro perché non sono loro. Ciò che muove l'uguaglianza invece può essere un senso di un'orda , il distruggere l'altro perché segretamente lo invidio, anche al costo della mia stessa vita , ma perché godo del male che è in questo.
Identità , anima , essere sono sinonimi . Dio si manifesta ad Abramo come "Io sono colui che è".
Nell'uguaglianza ci vedo qualcosa di diabolico , io sono come gli altri perché tutti dobbiamo avere i stessi diritti.L' io che essendosi conformato agli altri si nega quindi il non essere, il nulla.
Cuore di tenebra dovrebbe essere l'espansione del termine sinistra :) .

Nessie said...

Hector, sei cattolico vedo e per tua fortuna non "adulto" (Prodi e don Dossetti docent). Né adulterato. Sei un piccolo (o medio) imprenditore?

"Cuore di tenebra" come il bel romanzo di Conrad lo trovo troppo bello e poetico per sprecarlo per questa sinistraglia.

Hector Hammond said...

Di lavori ne ho fatti diversi dal lavorare in una catena di montaggio a quello attuale come semplice tecnico in un reparto ricerca e sviluppo , senza mai essere stato in proprio, però ho sempre avuto stima per il piccolo e medio imprenditore.
Il sindacalista l'ho tirato fuori perché ogni tanto vado in assemblea sindacale,un pò per sapere le ultime mosse dell'azienda(multinazionale italiana), un pò una specie di divertimento masochista-intellettuale nel osservare lo spettacolo del sindacalista di turno , con l'assoluta certezza che proverò sempre motivo di disgusto ed raccapriccio :) .

P.S. Riguardo ai piccoli e medi imprenditori .Senza queste figure poi la bassa sarebbe messa da terzo mondo ..Il brutto è che queste figure stanno sparendo :( , magari non formalmente , ma di fatto le persone con un certo grado di ingegnosità sono una specie in estinzione .
Ci sono le persone smaliziate nel lavoro però il soggetto con quel quid in più
ormai è figura mitologica da leggenda metropolitana.

Massimo said...

Non ho seguito la vicenda dell'eredità, ma Blind o non Blind trust, credo che la volontà del testatore fosse quello di dare alla chiesa uno strumento per fare del bene. Il licenziamento di 100 dipendenti Italiani per portare la produzione in Bulgaria viola tale volontà. Teniamo ne conto quando vogliamo fare offerte ad associazioni i cattoliche con l'illusione che siano spesi bene.

Nessie said...

Massimo, è curioso come i "rossi" che un tempo facevano ognu due per tre, i mangiapreti e i brucia-tonache, in questo frangente se ne stiano ben zitti. Dev'essere l'effetto-Bergoglio, il papa più amato dai comunisti. Le associazioni cattoliche non vedono da me il becco di un centesimo da un bel po' di tempo.

Curioso però constatare come la chiesa si sta "liberalizzando" su tutti i fronti: dalle politiche familiari (l'occhiolino alle coppie gaie), alla cancellazioni dei temi eticamente sensibili già citati da Scarth (eutanasia e aborto), passando per l'immigrazionismo, l'adesione all'agenda neoliberista sulle nostre industrie (delocalizzazione come in questo caso).

E' pronta la Religio Civilis Unica su modello anglo-protestante americano.

"Le religioni ci daranno una mano", recitava il mantra mondialista di Mr.Day, l'insider.

Nessie said...

Hector, i piccoli e medi imprenditori stanno sparendo semplicemente perché hanno deciso di ammazzare tutto ciò che concerne "la classe media" (dai professionisti, passando per i tecnici e gli imprenditori), che poi è il tessuto connettivo della democrazia stessa .

Ma come ho scritto parecchie volte, le oligarchie finanziarie non hanno più alcun bisogno della democrazia e ce lo stanno dimostrando facendone strame giornaliero.

Ora poi abbiamo pure i prelati imprenditori e c'è ( o meglio, ci sarebbe) da scompisciarsi dalle risate, se non fosse per i tragici effetti collaterali che ho appena citato. Cioè tutti a casa e senza lavoro

Aldo said...

Fa senz'altro schifo leggere una cronaca tanto dettagliata, ma ormai non mi stupisco più di niente. Una domanda sorge però spontanea: dopo una manciata di robe del genere come può una persona moderatamente anticlericale come il sottoscritto non farsi radicalmente anticlericale?

Nessie said...

Forse è proprio quel che vogliono ottenere, ora che le religioni sono sul "mercato" globale , come delle vacche. E vedrai che aumenteranno pure le conversioni verso altre religioni considerate meno corrotte.

Tanto per cominciare una mia amica professoressa, nel suo liceo ha raccontato di esserci già alunni simpatizzanti pro Isis. Pensa te....

Anonymous said...

2° Papello... Se c'è una cosa cristallina nel papato di Bergoglio con la sua nuova chiesa è l'assoluta perfetta identità di vedute con i Poteri Globalisti, di Lorsignori insomma, su ogni singolo tema.
Dal punto di vista religioso è altrettanto cristallina e incontrovertibile la dissoluzione della ex Chiesa Cattolica in una indistinta ed interscambiabile religione unica globale o comunque in subordine alle altre ritenute in ogni caso migliori ed altrettanto vere come apertamente manifestato dallo stesso Pontefice. Così come è ampio l'apprezzamento delle idee relativiste ed atee come certificato nelle interviste privilegiate concesse ripetutamente a Scalfari ("non esiste un Dio cattolico"). In pratica Bergoglio si è schierato con i nemici di quella che era la Chiesa Cattolica dando loro ragione. Ed infatti i più violenti attacchi di Bergoglio sono quotidianamente ed unicamente riservati al mondo cattolico legato alla Chiesa di sempre connotato costantemente in chiave negativa e colpevole di tutti i misfatti. Anche il concetto di peccato è stato completamente stravolto. Cancellati quelli tradizionali sono stati sostituiti da quelli nuovi ideologici e politicamente corretti. Per cui è imperdonabile che un piccolo imprenditore o un lavoratore abbiano una casa o qualche risparmio. Mentre ovviamente gli Illuminati Lorsignori sono tenuti esenti da questa regola. Gravissimo ed imperdonabile è essere contrari all'immigrazionismo. Così come sono imperdonabili le colpe a prescindere degli oppositori politici bollati invariabilmente come corrotti. O viene considerato peccato veniale o giustificato in mille modi se un "migrante" sgozza degli anziani (avete mai sentito un reverendo mediatico manifestare indignazione o solidarietà?) mentre è considerata gravissima la presunta evasione fiscale del solito piccolo imprenditore colpevolizzato a prescindere. In definitiva nella logica sociale tanto di Bergoglio quanto di Lorsignori sono ammesse solo due categorie: i poveri (possibilimente abbrutiti, mendicanti e zombificati...) e Lorsignori con relativo codazzo di kapò. Il resto va prima criminalizzato e poi eliminato dalla faccia della terra.
Quanto a CL ho seguito alla radio sprazzi del recente Meeting di Rimini: se non avessi saputo che si trattava di questo l'avrei scambiato per un congresso del PD, del SEL, dei Radicali, del Mov5Str..., della UE'o dell'ONU tanto era il conformismo imperante. Insomma adeguamento alla nuova linea. Anche perchè è chiaro che si non adeguassero gli farebbero chiudere baracca in mezzo secondo. Bergoglio rules.
Scarth

Nessie said...

PS x Aldo. A proposito del "radicalmente anticlericale" ho ancora una puntualizzazione. Purtroppo l'attuale clero è diventato così disgustoso, NON già perché applica la dottrina sociale del Cristianesimo, ma perché applica al contrario, ideologie laiciste e materialiste. In passato erano importanti personaggi come S.Antonio da Padova, S. Bernardino da Siena e S.Bernardino da Feltre ad aver istituito Monti di Pietà per i perseguitati dall'usura. S. Bernardino da Feltre fu il primo a istituire il Monte di Pietà in Italia col preciso scopo di prestar denaro ai colpiti dall'usura senza richiedere "interesse". Lo Statuto dei Monti cattolici di Pietà era un modello di vera tutela giuridica per quelli che vi si rivolgevano, vietando rigorosamente che fossero ritirati in pegno, gli utensili e gli strumenti di lavoro, così come qualsiasi mezzo e oggetto necessario alla vita quotidiana.

I moderni Shylock alla Caffarra (e a chi lo protegge) stanno invece, cercando di scorticare nuove libbre di carne intorno al cuore dei lavoratori.

Nessie said...

Scarth,

per chi è intenzionato a capire qualcosa di encicliche, volendo c'era già tutto nella Nostra Aetate, del Conc. Vat. II, il quale ha dato la stura al relativismo delle religioni. E conseguentemente a ciò, al "mercato globale delle vacche":

http://www.vatican.va/archive/hist_councils/ii_vatican_council/documents/vat-ii_decl_19651028_nostra-aetate_it.html

Aldo said...

Sì, Nessie, son ben consapevole che il clero sta al cristianesimo più o meno come i gerarchi del PD stanno al comunismo. Che già detta così è una bella barzelletta, anche se fa più piangere che ridere.

Nessie said...

Mahhh... l'equazione mi pare del tutto arbitraria. Il PD proviene dal Bottegone che strada facendo da servo dell'Urss è diventato Euroservo. E ora servo della Casa Bianca e dell'Agenda ONU. Comunque sia prima della cura che dopo la cura, la sua vocazione è sempre stata LIBERTICIDA.

Anonymous said...

la chiesa e' da molti secoli una struttura di potere e la sopravvivenza di questa " azienda" su questo lungo arco di tempo deriva dall' essersi saputa "adeguare" senza troppo compromettere la propria "ragione sociale".
Cio' che infatti piu' meraviglia della "strategia aziendale" definita con il vaticanoII e' la rapida compromissione di quella " ragione sociale" prima cosi' sapientemente difesa. E' infatti evidente ( quantomeno dal puntodi vista "aziendale" che trattasi di una "strategia" perdente che certamente portera' ad una rapida dissoluzione a vantaggio di altre "aziende" piu' solide " sul mercato" ( delle illusioni ideologiche :-) ) .

Percio' essendo ben noti i meccanismi di " fallimentifusioni&acquisizioni" ci si potrebbe domandare se l' attuale "menagement" ( i bergoglio e tutti i suoi caraffa per intendersi) abbia avuto per questo esito solide garanzie( quantomeno "personali" :-)) , oppure si tratti solo di semplice cretinismo.

Ma io penso che si tratti piu' probabilmente , come sempre nei casi di "autodissoluzione aziendale ", di un mediocre mix delle due cose ...insomma bergoglio come gorbaciov :-)
ws

Nessie said...

"Caraffa" è perfetto :-). Certamente di questa bella porcata sul Faac del Caff, Bergoglio è al corrente. Sembrerebbe contradditoria rispetto alle omelie pauperiste che ci propina quotidianamente (non ultima quella di ieri) e invece no. Pauperismo per voi o Italioti, e nuove prospettive per i bulgari.

Nessie said...

PS: due cose sui dipendenti bergamaschi che hanno “insegnato il mestiere” agli operai bulgari nel "campo scuola" allestito, senza sapere che si stavano dando la zappa sui piedi.

Purtroppo questo è un altro retaggio di quel meraviglioso "comunismo" che predica l'internazionalismo proletario e la fratellanza operaia. E' proprio vero che la sventura si abbatte sugli sprovveduti.

Anonymous said...

La similitudine tra Gorbaciov/fine dell'URSS e Bergoglio/fine della Chiesa Cattolica di WS è perfetta e mi frullava nelle testa già da parecchio. Ci si può chiedere se Bergoglio sia un "Gorbaciov" consapevole, selezionato allo scopo e lì collocato per compiere la sua missione dissolutrice oppure se è inconsapevole ma comunque coltivato allo scopo e comunque lì collocato appositamente con quella finalità. Naturalmente si tratta di pura curiosità documentale visto che l'esito nefasto è il medesimo. Sulle "garanzie" post dissoluzione sono già visibili attraverso l'entusiastico sostegno tributato dai media del regime globale a Bergoglio e alla sua nuova chiesa. Gli stessi media che quotidianamente attaccavano quella di sempre. Quella è la cartina di tornasole perfetta che non sbaglia mai, avviene sempre così: Bergoglio è "dei loro".
Scarth

Nessie said...

A mio modesto avviso, è il L'ORO utile idiota. Ma comunque questo è solo un dettaglio che oggettivamente non cambia le cose. Te la ricordi la pubblicità della cucina Scavolini? Bene, per parafrasare, Bergoglio è "il più amato dai comunisti". Ovvero da quelli che fino a ieri avrebbero appeso il clero ai lampioni con le loro budella. Segno evidente, che non è cambiato il comunismo, bensì la chiesa.

Un'altra cosa ad Aldo. Il comunismo non è morto, si è semplicemente trasformato in base alla legge di Lavoisier. La Nuova Internazionale Comunista è dettata dall'ONU e dalla sua fottutissima agenda, oltre che dai megafoni dei media. Questo pezzo è davvero da fanta-horror e siamo ben oltre la Stasi, il servizio di spionaggio della defunta DDR:

http://www.stampalibera.com/?a=30274

Anonymous said...

Ciao Nessie, del resto in Italia ora la chiesa cattolica si identifica completamente col PD, cioè il PCI fuso con la Democrazia Cristiana, sottoscrivendone completamente i dogmi al modico prezzo della rinuncia di quelli propri e millenari.
Scarth

PS: la chiesa è una istituzione gerarchica si sa però, almeno per me, è stato impressionante, vedere il repentino voltagabbana sui valori di riferimento in seguito alla venuta di Bergoglio da parte di quasi la totalità della gerarchia di ogni livello che è passata tranquillamente dai rosari in difesa della vita alla legittimazione di divorzio, aborto nozze omo e chi più ne ha più ne metta senza porsi il minimo dubbio. Anzi stanno facendo a gara per distinguersi nel ripudio della vecchia dottrina. Alla faccia della saldezza dei principi e delle fede... Comunque sembra davvero la caduta dell'URSS.

Nessie said...

Mah... i paragoni col comunismo mi convincono poco, come dissi in precedenza anche ad Aldo. Per tagliare la testa al toro, potremmo dire molto sinteticamente che trattasi in entrambi i casi, pur con le dovute differenze, di "due chiese" coi loro fedeli (quelli credenti nel Trascendente e quelli credenti nell'Immanente). E che ora assistiamo alla caduta di una chiesa che a differenza di quella "rossa" ha attraversato millenni pressoché indenne anche di fronte a sfide temibili.

Io però non trovo che la chiesa rossa ripudi la sua dottrina, come scrivi. Al contrario, la sta estendendo a livello internazionale. (ONU, Ong, onlus, finanzieri-filantropi) ecc.

Nessie said...

Quello che è crollato in Urss è un socialismo realizzato sul piano nazionale, nonostante il Komintern e i partiti "fratelli" d'Occidente. La dottrina ONU del Common Good (l'Amore Universale) offre l'opportunità di realizzarne uno "internazionale" ad uso adozione di tutti gli stati che devono sciogliersi in quanto tali per venir sottoposti alla guida Onu. Si veda ad esempio la direttiva ONU sulla "migrazione sostitutiva":


http://www.un.org/esa/population/publications/migration/migration.htm

L'ONU è riuscita perfino a entrare in chiesa con quel ridicolo gesto fatto celebrare dai preti durante la Messa: "scambiatevi il segno di pace". Ovvero le mani che si congiungono con altre . Ci hai mai pensato?

Anonymous said...

Un'analisi molto approfondita su come il mercato e le sue mitologie guasta la fede. E' un po' lunghetta ma ne vale la pena:


http://www.papalepapale.com/develop/il-marchio-della-bestia-la-fede-low-cost-la-religione-commercializzata/

Z

Nessie said...

Molto bello, grazie Z. Avevo già intravisto il titolo da qualche parte della blogosfera ma non mi sono mai soffermata a leggerlo per intero, per via della lunghezza. Ora è venuto il momento di farlo. Tra l'altro il processo di dissacrazione pubblicitaria è da molto tempo che dura: Jesus jeans, "Non avrai altro jeans fuori che me", la pop star Madonna ecc.

MDA said...

La Chiesa ha sempre complottato contro l'europa e contro l'italia in particolare.
Quindi non c'è da stupirsi dell'attuale deriva della junta argentina.
In una ipotetica (anzi fantascientifica) rinascita e sovranità nazionale, si dovrà annullare il concordato, dare un ultimatum per la restituzione di quanto versato dai cittadini italiani a questo organismo nemico, tutti i beni sequestrati, e infine dopo 6 mesi il Papa dovrà essere messo agli arresti, portato al confine con la Svizzera (se lo vogliono) e lì espulso.

Nessie said...

Sì, ma da chi? Non riusciamo a mettere agli arresti Giorgio Napolitano per il suo golpe dal 2011 in poi, ci riusciamo col papa?

Se ci sarà uno scisma (cosa tuttaltro che improbabile) sarà voluto all'interno della stessa cristianità

Nausicaa said...

In tutta sincerità la politica adottata dalla S.Sede, specie in questi ultimi anni è stata tutt'altro che antieuropea. Al contrario è perfettamente organica a questa Europa (Ue), sposandone tutti i disvalori materialistici e massonici. Io questi "complotti" contro l'Europa non li vedo proprio. Per quanto riguarda l'Italia, nessuna forza politica (sinistra o destra) ha mai voluto uscire dal Concordato. perciò c'è concorso di colpa.

Nessie said...

Concordo sul Concordato :-). E anche per i disvalori propugnati dalle consorterie di Bruxelles contro le quali la chiesa ha fatto ben poco. Le poche voci contrarie all'interno, sono state opportunamente azzittite.

Vanda S. said...

Forse fuori tema (non proprio!) ma questo per me e' il piu' schifoso articolo che abbia mai letto!!!
Roba da conati di vomito!!!!!

http://www.corriere.it/editoriali/15_settembre_13/immigrati-lezione-americana-editoriale-dabcf5ac-59d5-11e5-b420-c9ba68e5c126.shtml

Nessie said...

Vanda, te l'avevo detto che è il modello melting pot esportato dagli americani insieme alla "democrazia" (la loro) . E questi due deficienti del CorServa che hanno scritto l'articolo ce lo vengono a ricordare. Ci sottolineano che là Oltreatlantico quel modello funziona. Sono dei miserabili stuoini.
Tu hai scritto in un post "Gli Europei accusano gli USA di tutto quello che sta succedendo e lo capisco". Purtroppo non è vero. Magari ci fosse l'orgoglio di sentirsi europei! Se c'è una cosa che rimprovero all'Europa è l'appiattirsi sempre su modello americano a costo di rimanere distrutta.
Loro hanno destabilizzato con guerre e rivoluzioni tarocche tutti i "paesi vicini" del bacino mediterraneo con i quali avevamo buoni rapporti (Tunisia, Algeria, Libia, Siria) , per poter giustificare così queste immigrazioni "sostitutive". Creeranno nella sostanza, la “cinesizzazione dell’Europa“ con gente che non conta nemmeno più le ore di lavoro: giorno e notte. I rifugiati servono non solo come forza lavoro in grado di sostenere i sistemi pensionistici, come viene detto, ma anche per creare una competizione al ribasso sui diritti del lavoro.

Io ho sempre notato una grande invidia e cattiveria da parte americana, nei modelli di sviluppo europeo. E non perdono occasione per farci passare per fannulloni scansafatiche. FUCK EUROPE! è l'equivalente malvagio di "Europa delenda est".

Ma la cosa tragica è che ci sono imbecilli nostrani che gli vanno pure dietro.

Nessie said...

Ecco le mosse successive che il miserabile Renzi farà su ordini precisi della Casa Bianca:

1) concedere la cittadinanza breve a tutti i "nuovi arrivati" (ius soli)

2) dichiarare ai 4 venti che siamo alla fine del tunnel e che l'Italia (leggi l'Europa) è in crescita.

3) far applicare il TTIP ovvero il partenariato transatlantico.

Paolo said...

Ecco un'altra bergoglionata quotidiana:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/immigrati-ci-aiutano-tener-viva-nonna-europa-1170492.html

non c'è nessuno che metta a tacere questo scellerato?

"se un paese non ha figli, i migranti vengono a occuparne il posto".

Ma non era quello che diceva agli italiani "non fate figli come conigli?"

Nessie said...

NON FATE FIGLI COME CONIGLI Bergoglio lo ha detto per l'appunto agli Italiani. Implicitamente questo "scellerato" ( è la parola giusta!) ha benedetto l'aborto, la pillola e quella limitazione delle nascite che ci porta ora a subire l'invasione degli ultraprolifici afro-asiatici. Invasione, da lui benedetta.

Che le fiamme dell'inferno se lo sprofondino!

Anonymous said...

//ho dimenticato di firmarmi.

Schizofrenia!

Maria Luisa

Hector Hammond said...

Dopo questa uscita , il bianco vestito bergoglio meriterebbe l'onorificenza di gran maestro dalla massoneria .Qui la vecchietta rischia di finire in miseria , altro che ringiovanire .Sono abbastanza adulto da notare la differenza come vitalità del mio paese nel periodo pre e post immigrazione.Direi che l'arrivo di allogeni porta solo all'agonia .Non c'è stato nulla di nuovo da quando ci sono loro, parte il terremoto ma questo è un'altro discorso.Il paese vegeta e questo è tutto.

Nessie said...

Hector, mettiamogli direttamente il grembiulino e il compasso invece del "pastorale". A proposito di compassi, guarda un po' chi sta sponsorizzando questo sconquasso migratorio:


http://blogs.lexpress.fr/lumiere-franc-macon/2015/09/09/migrants-les-francs-macons-en-appellent-aux-gouvernements/

le logge firmatarie sono queste:

- Grande Oriente di Francia
- Grande Loggia Femminile di Francia
- Grande Loggia di Francia
- Federazione francese del Droit Humain
- Grande Loggia Mista di Francia
- Grande Loggia Mista Universale (Francia)
- Ordine iniziatico tradizionale dell'Arte Reale (Francia)
- G.L.R.I. S.R.U. (nota nostra: non è chiaro quale sia. Forse la GLISRU, ossia la Grande Loggia indipendente e sovrana dei Riti Uniti, sempre in Francia?)
- Grande Loggia liberale d'Austria
- Grande Oriente di Belgio
- Grande Loggia di Belgio
- Grande Loggia Femminile di Belgio
- Federazione belga del Droit Humain
- Lithos (Belgio)
- Grande Loggia di Croazia
- Federazione spagnola del Droit Humain
- Ordine massonico Misto Internazionale DELPHI (Grecia)
- Serenissimo Grande Oriente di Grecia
- Grande Oriente d'Irlanda
- Grande Loggia d'Italia degli ALAM
- Grande Oriente del Lussemburgo
- Grande Oriente di Polonia
- Grande Loggia simbolica di Portogallo
- Grande Oriente lusitano (Portogallo)
Grande Loggia Femminile di Romania
- Grande Oriente di Svizzera
- Grande Loggia Femminile di Turchia
- Associazione adogmatica dell'Europa Centrale (Polonia, Ungheria, Romania, Slovenia).

Il blog dell'Express che contiene questa notizia ha un nome che è un programma: "La Lumière"

Anonymous said...

Non c'è stato nulla di nuovo da quando ci sono loro
ed infatti basta pensare allo sport dove l' italia ormai non riesce piu' ad esprimere un qualche campione non ultratrentenne.

E questo frustra i globalisti nostrani , perche ' pur mentre dissolvono il paese in questa "melma" , per farsene merito e spot ( vedi il buffone ieri a NY) pur lo vorrebbero iconicamente vincente e fiero di se

ed invece tra poco dovranno contentarsi di balotelli :-)
ws

Johnny 88 said...

Mi par di ricordare che il fondatore della religione cristiana abbia cacciato i "mercanti dal tempio" a suon di pedate. Evidentemente i porporati non han letto bene quell'episodio biblico

Nessie said...

Usò lo scudiscio, per l'esattezza. Che non faceva meno male delle pedate. Più che biblico è un episodio evangelico. Gesù entrò poi nel tempio e scacciò tutti quelli che vi trovò a comprare e a vendere; rovesciò i tavoli dei cambiavalute e le sedie dei venditori di colombe. La Scrittura dice:

"La mia casa sarà chiamata casa di preghiera
ma voi ne fate una spelonca di ladri". (Vangelo secondo Matteo).

PS: i "cambiavalute" erano gli usurai di allora.