01 August 2014

Esportazione della democrazia

Ne succedono troppe e non riesco neanche più a starci dietro. Ormai veniamo trattati come dei pugili suonati che ricevono gragnuole di cazzotti non solo giornalieri, ma di ora in ora. 1500 morti a Gaza, una vera carneficina, l'Argentina sull'orlo del secondo default per colpa di un avvoltoio titolare di un fondo che porta il suo  stesso nome di volatile rapace (un tal Paul Singer con tanto di giudice  americano Thomas Griesa che gli dà pure ragione, il che conferma la teoria di Putin di "America, stato parassita"). Poi c'è  il magnate George Soros (nella foto), l'uomo più crudele e malvagio dell'universo che dichiara alla CNN di essere stato lui il mandante del colpo di stato in Ucraina e di conseguenza dell'ecatombe di morti scatenata dalle sue "rivoluzioni colorate". E se ne vanta pure. Gli Usa sono ben lieti di ospitare un così illustre cittadino! Comincio perfino ad apprezzare la "repubblica islamica" della Malaysia, la quale a differenza dell'Occidente che gli conferisce pure la laurea "honoris causa", ha il coraggio di condannarlo in contumacia.
Soros,  grande esportatore della democrazia (bombarola e usuraia)
Inoltre c'è la tbc, l'ebola e le pandemie e altre malattie venute dall'Africa che le autorità sanitarie ci tengono nascoste, poiché  in caso contrario chiudere le frontiere sarebbe  considerato "razzista" e "xenofobo". Intanto sbarchi su sbarchi incessanti e invasioni  ad una velocità sorprendente. Qui un ripassino estivo  di immagini e filmatini, tra realtà e finzione, che ci istilla un dubbio legittimo: e se fosse proprio la "democrazia" il vero problema e non la soluzione ai problemi? 
SE NON VOLETE ACCETTARE LA DEMOCRAZIA VE LA GETTIAMO ADDOSSO





 

1500 morti a Gaza da parte dell'unica "democrazia" del Medio Oriente






Malthusianesimo ed eugenetica spicciola: far fuori i "puntini lontani", ossia i bambini sulla giostra -  da "Il terzo uomo" (1949). Ogni puntino abbattuto sono sterline (o dollaroni )"esentasse". Qualcuno ha da tempo imparato la lezione e la sta applicando.




 
"In Italia, sotto i Borgia, per trent'anni hanno avuto guerre, terrore, assassinii, massacri: e hanno prodotto Michelangelo, Leonardo da Vinci e il Rinascimento. In Svizzera, hanno avuto amore fraterno, cinquecento anni di pace e democrazia, e cos'hanno prodotto? Gli orologi a cucù" (da "Il terzo uomo"). Versione italiana qui: https://www.youtube.com/watch?v=pBy5q-UdIrk

Ancora sulla democrazia
Io non creo niente: io posseggo. E noi facciamo le regole: le notizie, le guerre, la pace, le carestie, le sommosse, il prezzo di uno spillo. Tiriamo fuori conigli dal cilindro mentre gli altri, seduti, si domandano come accidenti abbiamo fatto. Non sarai tanto ingenuo da credere di vivere in una democrazia, vero, Buddy? È il libero mercato, e tu ne fai parte - da Wall Street  (1987) di Oliver Stone
Da "Sesso e potere"  (1998) di Barry Levinson -
Per distogliere l'attenzione dei media e dell'opinione pubblica statunitense da uno scandalo sessuale che vede coinvolto il presidente con una minorenne, lo spin doctor Conrad Brean (Robert De Niro)  e i suoi addetti alle pubbliche relazioni ingaggiano un produttore di Hollywood, Stanley Motss (Dustin Hoffmann), per organizzare la messa in scena di una finta guerra contro l'Albania funestata da presunti terroristi, così da favorirne la riconferma alla Casa Bianca. Ovviamente vi sono albanesi "democratici" ansiosi di far parte dell'Occidente e delle forze del Bene, e altri  irriducibili "terroristi" arruolati dalle forze del Male,   che verranno schiacciati come insetti. La realtà  attuale ormai supera il film.


La democrazia abbatte le frontiere e i confini. Dev'essere per questo che non si studia più la Geografia a scuola.

Scontri etnici nei quartieri ghetto di Milano: è una spia  della democrazia in azione. Bisogna ben che manifestino la loro "libertà d'espressione"!


Libera circolazione degli uomini, delle merci, dei capitali e dei virus letali come Ebola: democratici anche quelli! Nulla infatti  è più democratico della Morte, che Totò chiamava  non a caso a' Livella.


 

 

92 comments:

Johnny88 said...

Soros è l'incarnazione del proverbio "l'erba cattiva non muore mai"

Massimo said...

Dal mio punto di vista ci sono almeno due "intrusi": Gaza e l'Argentina. Se i terroristi di Hamas posizionano i loro missili con i quali attaccano Israele dentro scuole, mercati e moschee, i morti civili sono inevitabili, a meno di pretendere che Israele subisca i missili senza reagire (cosa che nessuna persona sensata potrebbe volere). Sull'Argentina ... i debiti vanno pagati. L'Argentina quei soldi rappresentati dai titoli li ha presi e spesi. Deve restituirli.

Anonymous said...

Purtroppo gente come Soros e Singer continuerà ad esistere, poiché nessun politico di nessun paese avrà mai il coraggio - si rischia davvero la pelle - di proporre un trattato internazionale che preveda il mandato di cattura per chi, speculando eccessivamente sui titoli di stato, si renda reo di induzione all' emergenza umanitaria ed alterazione dell' economia della nazione oggetto del fatto speculativo.

E così queste canaglie continueranno ad avere buon gioco, arricchendosi sulle sofferenze dei popoli.


Paulus

SILVIO said...

George Soros (o, meglio, il suo “Mandante”) potrà dichiararsi soddisfatto: la pianificazione del caos procede a meraviglia.

La pazzia si è ormai impossessata delle menti dei governanti dell'Occidente, dando luogo ad una generazione di patocrati, criminali all'ultimo stadio perché disposti a tutto pur di difendere gli interessi privati dei loro burattinai, detentori di smisurate ricchezze (a tal proposito, è utile ricordare il recente rapporto delle Nazioni Unite secondo il quale 85 capitalisti super-ricchi risultano avere introiti annui superiori alla quantità di denaro che entra in possesso di 3,5 miliardi di abitanti del pianeta).

Tra i predetti patocrati occidentali, il più pericoloso e colpevole è senza dubbio Baldrack Obama.

George Soros (che ne finanziò l'elezione a presidente) ammise in questo video che Obama è un presidente-fantoccio, dato che lo definì “Useful Idiot” (“Utile Idiota”) al pari di Lenin e Romney:
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=iHn-5TPyudU


Io, invece, preferisco definirlo ”The Satan's Whore”, cioè “La Puttana di Satana”.

Appellativo che calza benissimo per codesta macchina umana dalle oscure origini nonché estremamente difettosa , la quale – tra una partita di golf e l'altra – ha dimostrato di odiare l'umanità sottoponendola a sevizie e sofferenze di ogni genere.
Si fermerà davanti all'immane pericolo dell'olocausto nucleare?

Come ovviare a ciò?
Ieri, l'agenzia “ASSOCIATED PRESS”ha diffuso la seguente notizia :
“House authorizes GOP-led plan to sue Obama alleging he exceeded constitutional powers”
http://bigstory.ap.org/article/house-authorizes-gop-led-plan-sue-obama-alleging-he-exceeded-constitutional-powers


Ne illustro il significato.
In data 30 luglio 2014, la Camera dei Rappresentanti ha approvato la proposta del Partito Repubblicano (= PIANO GOP) volta a porre in stato d'accusa Obama per avere infranto la Costituzione, abusando dei suoi poteri.

I deputati favorevoli sono stati 225, quelli contrari 201.

Domanda:« Trattasi di cosa seria o di presa per i fondelli? »

Nessie said...

Purtroppo è così Johnny88. La gramigna è pure un'erba infestante.

Nessie said...

Massimo, in primis vengo all'Argentina della Kirchner. Forse non conosci bene la storia del dollaro americano e del FIAT MONEY (in realtà Fiat Dollar) di Nixon. Forse non vuoi capire che quel ferragosto del 1971 condizionò pensantemente le nostre vite, poiché il dollaro divenne la moneta di riferimento internazionale costringendo tutto gli altri paesi ad adeguarvisi. Se sei un vero "identitario" come proclami di essere, non puoi esserlo a scartamentoridotto e a corrente alternata. I tentativi dell'Argentina sono quelli di sganciarsi dal dollaro come moneta di riferimento. Sganciarsi da questo, significa sganciarsi dalla rapina e dall'usura del FMI e da quella Lagarde & soci che detesti tanto.

I debiti dell'Argentina sono stati dimezzati da tutti, tranne che da quel Paul Singer che ti ostini tanto a difendere con il solito mantra che i "debiti vanno pagati". Di questo passo perché non dare ragione anche ai becchini che mettono il racket ai negozi? La verità è che di "usura" si parla solo per i piccoli strozzini nei confronti dei piccoli esercenti. Quelli grandi, non vuol vederli nessuno.

Nessie said...

Su Gaza ne ho già parlato da te. Quante volte devo ripetere che Hamas è una pessima leadership e che non ho mai amato i mussulmani integralisti?
Detto ciò, su Gaza e la questione israelo-palestinese dovrebbe farti riflettere la capriola a 360 gradi della sinistra piddiota che da "filopalestinese" d'antan è diventata improvvisamente falco-sionista. Perfino Telekabul (TG3) era timido e reticente, cosa mai vista prima. Con Renzi che mette pure un israeliano (Yoram Gutgeld) quale consulente economico-finanziario del suo governo.

Ciò che accade a Gaza è un tassello del mosaico che conduce a una guerra planetaria molto più estesa. Stiamoci tutti molto attenti, poiché Gaza fa parte di un’operazione di scatenamento del Disordine Mondiale (la dottrina del Caos). Aggiungiamo il califfato islamico di Irak e Siria. Aggiungiamo la crisi ucraina attuale (dove dalla parte di Kiev si sono infiltrati servizi segreti israeliani) e avremo l'applicazione della dottrina completa del Caos primordiale con relativa macelleria planetaria e profughi a non finire.

Poi sull'annosa questione delle donne e bambini presi come "scudi umani", teoria nella quale per molto tempo ho creduto anch'io, dove dovrebbero scappare visto che non hanno più terra, vito che sono circondati da interi e popolosi villaggi e insediamenti palazzinari e di condomini-alveari di coloni? Sei mai stato in Israele? Fatti un viaggetto da quelle parti e guarda che porcheria di cementificazione sono riusciti a fare per accontentare i coloni.

Sull'annosa questione degli "scudi umani" leggiti questo :

http://vocidallestero.blogspot.it/2014/07/sugli-scudi-umani-gaza.html

per giustificare il genocidio ci vuole sempre "uno scudo di protezione" di scusa.

Nessie said...

Paulus, la tua onestà ti fa onore.

Nessie said...

Ciao Silvio, che vocabolo dotto quel Patocrazia :-). E' una malattia difficile da curare per chi ne è affetto.

Sulla faccenda dei Rep e dello stato d'accusa, tutto quanto fa buon brodo pur di toglierci dai piedi Obama voluto da Soros e da tutte le lobbies bancocratiche che già sappiamo. Ma non vorrei che fosse solo una manovra elettoralistica e il solito giochetto del "poliziotto buono" e del "poliziotto cattivo".

Nessie said...

PS: Bello Satan's Whore e Baldrack Obama ! :-). Come vedi le massonerie del Nobel hanno sempre l'occhio lungo quando attribuiscono i premi per la cosiddetta "pace", un'altra parolaccia sputtanata come "democrazia".

Aldo said...

"In Italia, sotto i Borgia, per trent'anni hanno avuto guerre, terrore, assassinii, massacri: e hanno prodotto Michelangelo, Leonardo da Vinci e il Rinascimento. In Svizzera, hanno avuto amore fraterno, cinquecento anni di pace e democrazia, e cos'hanno prodotto? Gli orologi a cucù"

Questa frase, ai miei occhi, denuncia un livello di perversione davvero scandaloso (anche perché condiviso da tanti, anzi troppi). Quando mi capita di imbattermi nei più osannati "monumenti" non riesco a far a meno di farmi venire in mente che sono dei monumenti all'ingordigia, alla sopraffazione, alla tortura di intere popolazioni sacrificate per soddisfare l'ego ipertrofico di pochi bastardi. Sono esagerato? Non credo. Viva gli orologi a cucù (intesi come le piccole cose alla portata di tutti che possono strappare un sorriso di poco conto ma diffuso), al diavolo le "grandi opere" (sempre realizzate mettendo sotto al giogo un sacco di persone che per realizzarle per conto terzi non riescono neppure più a ricordare cosa significhi sorridere).

Questo è il mio punto di vista.

Nessie said...

Scusa Aldo, ma non capisco il tuo "talebanesimo" iconoclasta nei confronti monumenti, bellezze e capolavori. E' dall'Egitto in poi che si edificano con sacrifici e schiavi. E allora? E' una buona ragione per buttarli giù? E dire che sei anche un professore e pertanto dovresti avere familiarità con la cultura.

La frase di O. Welles sugli orologi a cucù è un aforisma acuto per dire che spesso la Bellezza nasce dall'Orrore. E il Mito di Medusa ce lo insegna. Se poi non hai lo spirito per saper cogliere i paradossi, non te lo posso istillare io via web.

La "democrazia svizzera" è riuscita a produrre cioccolata a orologi. Va benissimo, ma se guardi tutto il resto, non c'è che morte e terrore. Sempre nel nome della Pace, Libertà, Uguaglianza e naturalmente... democrazia. Non farti saltare la mosca al naso per così poco.

Aldo said...

Ma no, nessuna mosca al naso! E' che avevo voglia di esprimere un punto di vista che ritengo più che motivato. Volendolo spiegare diversamente, se devo scegliere tra un modello sociale caratterizzato da un certa serenità diffusa in assenza di opere monumentali e un modello sociale che vanta opere mirabili in un contesto d'inquietudine diffusa, scelgo senza esitazioni il primo. Il fatto che le dirigenze (in senso lato) abbiano invariabilmente promosso il secondo non fa altro che rafforzare in me la convinzione che la mentalità dirigenziale sia una mentalità patologicamente perversa.

Ah, si possono avere capolavori fantastici che esprimono la bellezza a costi risibili e su scala non "invasiva". Pensa alla letteratura, o a certe forme musicali "a bassa intensità d'investimento" (non certo quella mostruosità del melodramma), o alla pittura, addirittura il giardinaggio...

Anche il mondo della scienza offre l'applicazione di concetti simili, molte ricerche fondamentali sono state condotte con costi ridicoli (pensa a Redi, o a Mendel, o a Pasteur...) e hanno avuto ricadute notevoli e diffuse. Altre ricerche hanno costi pazzeschi e ricadute marginali quando non dannose (nucleare, OGM, troppe applicazioni mediche...).

E', credo, una questione di prospettiva - c'è chi pensa dal basso, in "piccolo", e chi pensa dall'alto, in "grande". Chi sceglie la miniatura, chi la cattedrale, secondo le proprie inclinazioni.

Comunque, il tema del tuo post era altro. L'ho compreso e condivido le idee che esprimi.

Nessie said...

Avevo messo un commento che la piattaforma mi ha cancellato. Ho volutamente mescolato film che sono ormai dei classici nella storia del cinema, con la realtà agghiacciante che ora li supera in orrori. E forse l'equivoco nasce da lì. Se uno non ha visto il film non sa che Harry Lime (Orson Welles) è un personaggio cinico, crudele e sulfureo che annacquava la penicillina facendo morire migliaia di bambini, per trarne profitto. Ho ovviamente stima per la piccola democrazia svizzera che emette moneta in proprio attraverso una banca nazionalizzata. Che ha i referendum confermativi.
Ma quando seppi che si offesero a morte con Welles e con il regista Carol Reed di "Il terzo uomo" per la battuta cinematografica sugli orologi a cucù,beh, non posso fare a meno di constatare di aver visto in questa permalosità, lo spirito krukko un po' ottuso. Del resto non è un mistero che Orson Welles avesse grande ammirazione per le culture latine e mediterranee.

Sui monumenti. Non ho mai fatto una contabilizzazione economica sulla fontana di Piazza Navona e di Trevi del Bernini o sul Palazzo Ducale. E non intendo ficcare l'economia anche dentro a tutto ciò. Siamo già abbastanza angariati e sfruttati dal cosiddetto "primato dell'Economia" per il quale stiamo anche troppo soffrendo.

Nessie said...

Ultime News: Bengasi (Libia). Adesso anche lì è spuntato fuori come un fungo l'"emirato islamico". Provate un po' a chiedervi chi c'è dietro?!

Hanno fatto di tutto (sempre in nome della "democrazia") per eliminare fisicamente Gheddafi. E ora sono stati accontentati. Ecco i risultati delle guerre NATO.

Johnny88 said...

Nessie, sui debiti dell'Argentina (indipendentemente dalla pessima opinione che ho della signora Kirchner) la realtà pare abbastanza complessa. Gli altri creditori avevano accettato un rimborso parziale, ovvero avevano accettato di vedersi restituire un terzo del dovuto, ma questo solo a condizione che tutti gli altri creditori fossero stati trattati allo stesso modo. In sè dover rimborsare in toto i crediti a Singer non sarebbe un granché, ci vorrebbero 500 milioni di dollari e l'Argentina ha riserve valutarie per 30 miliardi di dollari pochine e molto ridotte grazie alla cialtrona della Casa Rosada, che ha dissipato quanto costruito dal marito, ma sufficenti nel caso. Però se rimborsassero in toto lui allora anche gli altri creditori potrebbero chiedere il risarcimento completo, pari a circa 100 miliardi di dollari, e allora in quel caso si che l'Argentina farebbe crack di nuovo. La clausola per il rimborso completo scade a gennaio 2015, quindi sostanzialmente l'Argentina tirerà a campare fino alla scadenza della clausola per poter rimborsare l'avvoltoio senza poi dover risarcire in toto anche gli altri. Il problema, come ha detto il presidente dell'Uruguay è che praticamente tutti i paesi del Sudamerica hanno avuto problemi simili negli anni '90 e quindi questa causa sancisce un precedente molto pericoloso. Ora chiunque può rimettere in discussione le trattative sui debiti negli anni passati. Comunque per chi ragiona come Massimo si può dire che, se un investimento da interessi molto alti un motivo c'è e se quell'investimento si rivela un fiasco son fatti tuoi. E' il "mercato" di cui i Singer i Griesa e i Massimo tanto si lavan la bocca ma di cui non accettano la legge fondamentale che se l'investimento va male, ti pigli la fregatura e stai pure zitto

Anonymous said...

Uno alla volta i governi nordafricani sono destinati a cadere, con o senza intervento Nato e Usa.

E' il vecchio sogno di putridi islamisti d' antan: un califfato che vada dal Maghreb al Caucaso, con ovvia puntatina nei Balcani, libero da elementi religiosamente spuri.

E questo, alla faccia di chi si divide in opposte fazioni, è il "vulnus obnubilatus" della questione Israelo-Palestinese.


@ Nessie

Ti ringrazio per l' apprezzamento, ma mi apprezzerai meno, credo, se entreremo nella discussione che riguarda l' esistenza di Israele e tutto ciò che ad essa è connesso.


Paulus


Nessie said...

Non si può essere d'accordo su tutto, mi pare evidente.

Nessie said...

Johnny88, lo so che l'avvoltoio acquistò i bond argentini a un prezzo stracciato, a un decimo del loro valore da acquirenti che se ne volevano sbarazzare al momento della bancarotta argentina e della svalutazione del peso e che ora vuole il piatto ricco (mi ci ficco) con tanto di interessi maturati mentre tutti gli altri creditori avevano già raggiunto l'accordo con l'Argentina per un rimborso parziale dei bond da anni.
Ma per qualcuno tutto ciò è una furbata da rispettare. Viviamo in uno schifo di sistema: gli strozzini vengono rispettati, proprio perché sono tali. Con tutto ciò nemmeno io sono una "kirchneriana" ma ogni popolo ha il sacrosanto diritto di darsi le forme di governo che più gli aggrada. E solo il popolo sovrano più buttar giù i leader che non fanno i suoi interessi. Senza intromissioni e ingerenze.

Anonymous said...

Soros dice che la Mogherini non va bene come PESC (politica estera e di sicurezza comune per la Ue). Per una volta tanto, ci tocca pure dargli ragione :

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/pesc-faccia-uccellare-sogni-gloria-renzi-ci-pensa-82126.htm

Z

Nessie said...

Sulla Mogherini. Beh, il fatto che Soros sia un individuo malvagio, non significa affatto che sia stupido.

Anonymous said...

Soprattutto in Patagonia dove è stato individuata una delle maggiori riserve mondiali di shale gas e shale oil. E questo, forse, spiega l’accanimento degli Stati Uniti contro Buenos Aires. Eh, eh, sempre la stessa tecnica: strozzare l'Argentina prima che diventi una rivale in materia energetica

http://www.ilgiornale.it/news/economia/argentina-sotto-attacco-patagonia-1042283.html

Z

Anonymous said...

L' Argentina, forse il più ricco stato del globo, è stata depauperata - letteralmente depredata - dalle sue corrottissime ed inette classi governanti, siano state esse militari o civili, che l' hanno letteralmente svenduta a oligarchi locali e, soprattutto, alle solite bad companies straniere ( non solo yankees, basti vedere la storia della SVENDITA di YPF, per inciso creata da un italiano, ai "cugini buoni" di Madrid ... ).

Noi, gestiti da vili, incapaci e a volte autentici CRIMINALI, stiamo mestamente seguendo la stessa strada; con buona pace degli idioti che anelano all' investimento di capitale straniero ( alias DEBITO ESTERO ! ).

Aggiungo, a ciliegina sulla torta, la viltà, il menefreghismo, la sufficienza e l' egoismo di cui è permeata la ns. società; fattori che, uniti a manicheismo ideologico e falsa morale, inibiscono qualsiasi azione, inclusa lo scendere in piazza per cacciarli a calci e portarli a processo, tesa a recuperare un minimo di reale sovranità popolare e di decenza civica e civile.

Siamo dei senza speranza.


Paulus

Nessie said...

Anche la Grecia ha autentici tesori sotto il fondale marino (oro, gas) e ha fatto la fine che ben sappiamo:

http://www.squer.it/of/miniere-oro-grecia-save-skouries/

http://www.libreidee.org/2013/07/grecia-cipro-e-siria-messe-ko-per-rubargli-il-gas-dellegeo/

"democrazia" a quanto pare, tra le tante funzioni semantiche contempla anche il diritto di rapina.

roby said...

A proposito di Hollywood e di trame filmiche.

"Nemmeno Hollywood avrebbe saputo escogitare una simile trama; Israele che riesce a fuggire, premeditando un illegale omicidio di massa di civili, mentre la Russia viene incastrata per un omicidio di massa (su piccola scala) in volo di civili che ha tutta l’aria di essere stato messo in piedi dai vassalli di Kiev dei "partner" occidentali della Russia"

http://www.comedonchisciotte.org/site//modules.php?name=News&file=article&sid=13725

johnny doe said...

Direi che il commento più appropriato a tutto é il motto USA : "Se non volete accettare la democrazia, ve la buttiamo addosso.."
(ovviamente coi B52 e suoi eredi...)

Ormai questo Paese é in mano a degli psicopatici dott.stranamore....seminano morte e caos dappertutto:Iraq,Siria,Ukraina,
Libia....e mettiamoci pure anche su contratto con Israele....una costante destabilizzazione (pure per vendere tonnellate di armi...per questo cresce il Pil..)di aree che ormai non interessano più,anche dal lato economico.....caso strano mai in Saudi Arabia ed Emirati,loro vassalli...questi interessano.
Politica pericolosa,perchè si stanno alienando ogni eventuale simpatia,oltre alle figuracce.

Credo sia in atto una profonda trasformazione del sistema mondiale,e non positiva,cosa che ora facciamo magari fatica a ben inquadrare,essendoci dentro.....un po' come quanto avvenuto dopo la seconda guerra mondiale.Ma anche con esiti imprevedibili.

Quanto a noi,mi viene in mente la vicenda libica....su cui tanto abbiamo scritto....risentire cher dicevano i nostri buffoni al tempo,in special modo quello del Colle,c'è da rabbrividire per il masochismo servile.

johnny doe said...

A proposito di psicopatici....se può interessare ti mando questo post di Blondet.
"Superior Stabat Lupus
(M.Blondet 30-07-14)

Non sanno più cosa inventarsi come scusa per fare la guerra.
Prima, hanno accusato Putin di aver lanciato il missile che ha abbattuto l’aereo malaysiano.
«Abbiamo prove sicure che accusano la Russia» diceva qualche giorno fa Marie Harf, la vice-portavoce del Dipartimento di Stato, ai giornalisti: «Così evidenti che non è nemmeno necessario che ve le mostriamo. Ne parlano i blogger sulla Rete». Stava accusando Mosca di aver commesso un atto di guerra contro uno Stato sovrano «alleato agli USA» (ah sì?), sicché era proprio necessario entrare in guerra...
Il pretesto s’è presto sgonfiato. Se n’è dovuto cercare un altro:
«Il Cremlino deve rifondere 50 miliardi di dollari agli azionisti Yukos». Ecco come l’hanno messa le agenzie:
«Il tribunale dell’Aia si è espresso contro il Cremlino: la Russia dovrà versare 50 miliardi di dollari (equivalenti a 37 miliardi di euro) di compensazione ai soci del gigante petrolifero Yukos che era stato fatto fallire da Mosca dieci anni fa. Il Tribunale permanente di Arbitraggio farà l'annuncio a ore».
Il tribunale dell’Aja?! Quello che ha processato Milosevic? No, è un altro. Non è nemmeno un tribunale, ma una corte di arbitraggio instaurata dal CNUCED, la Commissione ONU per la mondializzazione delle regole commerciali. In base alle regole della suddetta commissione (art.26 della Carta Energetica) gli investitori privati che si sentono danneggiati da uno stato, possono trascinare detto stato in giudizio e farlo pagare. Il fatto è che la Russia di Eltsin, all’epoca desiderosa di essere accolta nel club globalista, ha sì avuto l’ingenuità di firmare questa Carta, ma l’istinto di sopravvivenza di non ratificarla. La suddetta Carta non è altro che un semplice trattato internazionale, quindi non può esser fatto valere contro uno Stato che non l’ha ratificato. La pretesa dei complici di Khodorkovski non ha alcun fondamento giuridico.
Però il sistema globale diretto dagli USA approfitterà di questo pretesto per sequestrare beni mobili e immobili, conti correnti, navi, aerei della Russia, per dare esecuzione alla pronuncia illegale del «tribunale dell’Aia» non riconosciuto, in favore dei privati che hanno chiamato «il Cremlino in giudizio». Insomma tratterà la Russia come tratta l’Argentina.
È un bellissimo casus belli.
Però devono aver pensato che non basta, che non è abbastanza rapido. Allora hanno tirato fuori il terzo pretesto di aggressione:
«USA accusano la Russia: testato missile nucleare». Perbacco, questo è davvero grave: Mosca ha violato i trattati anti-missili intercontinentali firmati nel 1988 tra USA ed URSS, lanciando un missile da crociera di gittata vietata. Solo in fondo ai lanci delle agenzie di stampa si legge il dettaglio: «A gennaio scorso gli Stati Uniti avevano già espresso la loro preoccupazione per un test missilistico effettuato dalla Russia in violazione del trattato bilaterale sul controllo delle armi»: Il lancio, vero o presunto, è avvenuto nel gennaio scorso. Solo ora, sette mesi dopo, gli americani hanno deciso di strillare alla violazione del trattato ICBM: non doveva esserci tanta fretta.
(segue)

johnny doe said...

(seguito)
Per spingere gli europei ad obbedire, Washington mette in linea il generale Martin Dempsey, capo di Stato Maggiore USA, il più alto in grado dell’esercito americano. Il generale arriva al Forum di Aspen sulla sicurezza e fornisce la seguente sobria valutazione: «Putin è il nuovo Stalin». Ecco il filo del suo ragionamento:
«Abbiamo un Governo russo che ha scientemente deciso di usare la sua forza militare all’interno di un altro Stato sovrano per raggiungere i suoi obbiettivi; è probabilmente la prima volta dal 1939... Josip Stalin ha invaso la Polonia il 17 settembre 1939, proclamando che lo faceva per proteggere le minoranze etniche che vi abitavano».
Ed ha continuato: «Le aggressioni russe (sic: le aggressioni) cambiano il panorama di sicurezza in Europa», quindi, europei, raccoglietevi tremebondi sotto l’ala della NATO e l’ombrello atomico del vostro salvatore, la massima superpotenza della storia.
Per dare una qualche sostanza alla menzogna, nel week-end l’Ambasciatore americano a Kiev, Geoffrey Pyatt, ha twittato che «i russi sparano colpi d’artiglieria oltre il confine in Ucraina». Poco dopo, Washington emanava delle foto satellitari monocrome che «provavano» la cosa. Rapidamente, i russi hanno dimostrato la falsità dell’accusa con loro prove scientifiche, accusando gli americani di «poca professionalità» anche nelle falsificazioni. Infatti perché hanno usato immagini satellitari poco chiare di una impresa civile, la ditta Digital Globe? Non hanno decine di satelliti-spia governativi, militari, capaci di vedere molto meglio e con più alta definizione?
L’ultima per ora: Lavrov, il Ministro degli Esteri russo, ha contattato Kerry (l’americano) per cercare di mettere insieme un cessate-il-fuoco nell’area dov’è precipitato l’aereo MH17, onde permettere ai periti internazionali di fare i dovuti rilievi. Kerry doveva premere su Kiev, mentre i russi avrebbero premuto sui ribelli del Donetsk. La risposta di Kerry: «La Russia non mostra uno straccio di evidenza di voler sostenere il cessate-il-fuoco; gli USA imporranno più dure sanzioni se la Russia non cambia».
Ha commentato Mike Whitney: «Washington non si preoccupa dei fatti. Ciò che conta, per Obama e Co., è di far salire gli europei a bordo (far aumentare la pressione all’interno dell'Europa), per farli cadere nella trappola delle sanzioni, per interrompere le forniture di gas russo (privando Putin di una vitale fonte di reddito), e per avviare negoziati in Eurasia, volti all’insediamento di basi NATO.

(segue)

johnny doe said...

(seguito)
Gli europei hanno strascicato i piedi, cercato di tenere i suddetti piedi in due scarpe, vilmente incapaci di dire agli americani che mentivano, miserevolmente facendo la voce grossa con Mosca e rovinandosi i rapporti con Putin; infine – si poteva dubitarne? – la Commissione Europea ha diramato un diktat in dieci pagine ai paesi alquanto renitenti, i quali si sono accodati alla provocazione americana.
Stavolta le sanzioni incideranno, danneggiando i russi – e noi: divieto di viaggio e di affari in Europa per certe personalità, blocco di beni, chiusura a banche russe dei mercati dei capitali europei (non potranno mettere in vendita titoli russi sui mercati), embargo sull’export di materiale per estrazione petrolifera, divieto di vendite di armi (molti Paesi dell’Est continuano ad usare armamento russo). Per dirne una, «secondo l’Agenzia Itar-Tass un progetto italo-russo per la costruzione di un sommergibile è stato fermato. I danneggiati sono Fincantieri e la ditta russa Rubin, (nome J) che, dopo lunghe trattative, si erano accordati per produrre un sommergibile della classe S-1000. I lavori, dopo lunghe trattative, erano iniziati nel 2004. “Siamo spiacenti, ma ciò è successo a causa delle nota situazione politica”».
Il bello è che la Francia ha avuto cura di pretendere che l’embargo non riguardi i «contratti in corso» ma solo quelli futuri, sicché può continuare a vendere a Mosca le sue costose navi da guerra Mistral. Non solo la Francia, ma l’Inghilterra e la Germania continuano allegramente a vendere prodotti bellici, in barba alle sanctions US-UE alla Russia. Perché vogliamo sempre essere i più cretini?
(segue)

johnny doe said...

(seguito)
Piuttosto, i nostri sub-politici dovrebbero considerare che l’ingiunzione del preteso tribunale dell’Aja alla Russia di pagare 50 miliardi di dollari a tre ditte private, è un assaggio di quel che ci attende quando – dietro le nostre spalle – gli eurocrati firmeranno per noi il TTIP, Trattato di Commercio Transatlantico che stanno confezionando in segreto con le multinazionali USA. A citare la Russia in giudizio per essere ripagate, sono tre ditte off-shore con sede a Cipro, Hulley, YUL e UPL, che sono ovviamente caselle postali utili al riciclaggio di denaro sporco, riferibili all’oligarca giudeo Leonid Nevzlin: ossia al complice di Khodorkovski, ex manager della Rosneft, che è stato processato in contumacia e condannato al carcere a vita in Russia, ed è riparato da anni in Israele, non solo per evasione fiscale, ma per aver organizzato cinque omicidi. Il criminale è sotto la protezione di Israele, che ovviamente non estrada mai un figlio della razza eletta per farlo giudicare da tribunali goym.

Qui si vede in piena luce il «nuovo diritto globale» voluto dai poteri americanisti: tre ditte private, anonime e delinquenziali, si vedono dar ragione contro uno Stato sovrano di prima grandezza. «La Russia ha avuto l’ingenuità di accettare di giocare secondo le regole anglo-sassoni», provando a difendersi davanti a quel losco tribunale d’arbitrato invece di disconoscerlo, e per giunta facendosi rappresentare da due studi di avvocati (ebrei) americani Cleary Gottlieb Steen and Hamilton e Baker Botts LLP (...) È venuto il momento di uscire da certi organismi internazionali i cui procedimenti sono ogni giorno più politicizzati. Ricordo che gli Stati Uniti sono i più reticenti a riconoscere la giurisdizione internazionale», ossia mettono noi sotto tali «tribunali», ma loro non vi si assoggettano. Sto citando una giurista russa, Karine Bechet-Golovko di cui val la pena di leggere gli argomenti.
(segue)

johnny doe said...

(seguito)
Resta solo da riportare la risposta di Putin alla domanda se avrebbe accettato la sentenza dell’Aja, accettando di svenarsi versando i 50 miliardi al ricercato ebreo...: «C’è una guerra che sta venendo in Europa», ha detto, «e voi pensate davvero che questa faccenda mi importi?».
C’è una guerra in Europa che si avvicina, a cominciare dall’Ucraina. Fate scorte di cibo in scatola e mutande di lana.

1) Le prove che si sia trattato di un false flag sono così numerose che richiederanno un libro. Per ora basti ricordare che il Governo ucraino, subito dopo l’abbattimento dell’aereo malese, ha confiscano le registrazioni della torre di controllo di Kiev: che motivo hanno di nascondere una prova così importante? Altro: un video, diffuso dai media occidentali, dove un presunto «ribelle filo-russo» ammette di aver abbattuto l’aereo, è stato girato un’ora prima dell’abbattimento: la telecamera ha impresso sul nastro l’ora 16:40, l’aereo è caduto alle 17:15. Nell’insieme, mi pare giusta la ricostruzione di un lettore di un altro sito, che mi limito a riportare: «La decisione di abbattere il volo MH17 è stata presa all'interno delle Forze Armate Ucraine per far precipitare gli eventi e costringere il Parlamento Ucraino a votare due proposte di leggi fondamentali: una che prevede un inasprimento fiscale per aumentare i finanziamenti alle Forze Armate senza i quali non possono continuare la guerra, l’altra prevede l’accesso degli investitori internazionali nella gestione dei gasdotti ucraini, senza la quale l’occidente perderebbe buona parte degli interessi a supportare questa guerra. Hanno deviato la rotta del Boing di 30° verso nord facendolo entrare in una zona non coperta dal radar e lì l’hanno abbattuto. Una settimana dopo due partiti della maggioranza governativa, Udar e Svoboda sono usciti dalla maggioranza e il premier ucraino Arseni Iatseniuk s’è dimesso, cosa strana per un Paese in guerra, la quale dovrebbe rendere più coesi, invece queste dimissioni vanno lette come una presa di distanza da avvenimenti gravissimi di cui il governo non sapeva nulla e che ha subito dalle sue stesse forze armate che non gli obbedivano più». Anche il Governo della Malaysia non ha bevuto la versione ufficiale. «Il ministro dei trasporti Malese Liow Tiong Lai ha dichiarato che «Il governo ucraino deve assumersi la responsabilità di quanto accaduto; inoltre dichiara che «non ci sono ancora dati in merito alla identità e alla nazionalità di chi ha abbattuto l’aereo».

Anonymous said...

@ Roby

Anonymous roby said...
A proposito di Hollywood e di trame filmiche.

===========

A pareggiare, se non a vincere la partita ci pensa Pallywood; ben corroborata da preconcetto ideologico che ormai è main stream.



Paulus


Nessie said...

Letto Roby, grazie. E ora la Russia oltre alle sanzioni della Ue, dovrà pure fare i conti con quel massiccio tentativo di estorsione della cosiddetta "class action" dei parenti delle vittime. E il tutto senza vere prove. Gli sciacalli si sono già messi all'opera.

Nessie said...

Grazie Johnny, pessime news dal fronte ucraino, vedo. Sarà vero che dovremmo fare scorte di cibi e pesanti indumenti di lana per l'inverno? Prelevo questi due passaggi:


"Ha commentato Mike Whitney: «Washington non si preoccupa dei fatti. Ciò che conta, per Obama e Co., è di far salire gli europei a bordo (far aumentare la pressione all’interno dell'Europa), per farli cadere nella trappola delle sanzioni, per interrompere le forniture di gas russo (privando Putin di una vitale fonte di reddito), e per avviare negoziati in Eurasia, volti all’insediamento di basi NATO".
__________________________________

"Il bello è che la Francia ha avuto cura di pretendere che l’embargo non riguardi i «contratti in corso» ma solo quelli futuri, sicché può continuare a vendere a Mosca le sue costose navi da guerra Mistral. Non solo la Francia, ma l’Inghilterra e la Germania continuano allegramente a vendere prodotti bellici, in barba alle sanctions US-UE alla Russia. Perché vogliamo sempre essere i più cretini?

GIA'?, PERCHE'?

SILVIO said...

Ieri, “The Times of Israel” ha pubblicato un commento - a firma di Yochanan Gordon – avente il seguente titolo:
« When Genocide is Permissible = Quando il Genocidio è Ammissibile»
https://archive.today/RPf3M


Il genocidio ammissibile , menzionato dall'opinionista israeliano, è naturalmente quello avvenuto (e che sta avvenendo) a Gaza, ove migliaia di civili indifesi (bambini compresi) sono stati feriti o uccisi con l'uso delle armi convenzionali e, persino, di gas letali:
VETERANS TODAY- “Chemical Weapon Use in Gaza Found”
http://www.veteranstoday.com/2014/07/26/chemical-weapon-use-in-gaza-found/


Quel messaggio di genocidio ammissibile è stato così folle e criminale da indurre la direzione del “Times” di Israele ad una successiva cancellazione dell'articolo :
“Times of Israel removes an unacceptable blog post”
http://www.timesofisrael.com/times-of-israel-removes-an-unacceptable-blog-post/#ixzz399uYKKsg

Seguirono poi le “scuse” di Yochanan Gordon, pubblicate su Twitter.

Scuse tardive e farisaiche che acclarano la quasi certezza che l'entità “US.ISRAEL” pretenda che le venga consentito tutto.

Anche lo sterminio della restante umanità, sacrificata sull'altare del suo particolare e, spesso, lurido interesse.

Ma quando mai?
Se lo tolga dalla testa!
La Storia è già lì in agguato, pronta a far giustizia della sua risibile ed irricevibile pretesa.

Nessie said...

Letto, grazie Silvio.
Curioso, ci sono giornali israeliani mille volte più critici sulla carneficina in corso, di costui che si limita a un tweet di scuse postume.

Temo che questa radicalizzazione dello scontro all'ultimo sangue, persegua uno scopo ben delineato da questo articolo:


"Netanyahu non vuole tenere sotto controllo Gaza a tempo indeterminato, non solo per i costi diretti di vite umane (che fino ad ora consistono quasi interamente di soldati impegnati in operazioni militari – a differenza del numero ben maggiore di vittime palestinesi), ma anche perché egli, in realtà, non vuole distruggere Hamas.

Netanyahu ha bisogno di Hamas. Netanyahu può anche essere poco lucido sul fatto che le sue politiche stiano mettendo in pericolo gli interessi a lungo termine di Israele, ma persegue con grande fermezza il suo obiettivo di medio termine, che consiste nel mantenere il controllo sulla Cisgiordania.
Il fatto che l’odiata Hamas resti in circolazione, ovvero che continui a costituire la ragione (continuamente invocata) per bloccare i negoziati per un accordo globale con i palestinesi, serve egregiamente al suo scopo".

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13719

Nessie said...

Riflettevo guardando il mappamondo sulla mia scrivania, che non esiste più un lembo di terra che non sia destabilizzata e in pericolo!
Dove non ci sono guerre con armi (convenzionali e chimiche) ci sono guerre finanziarie per affamare i popoli.

Anonymous said...

Perché nei nostri TG si usano termini differenti per illustrare uno stesso evento?
Se gli Israeliani fanno prigioniero qualche combattente di Hamas...siamo informati che....^Soldati Israeliani hanno catturato ...miliziani di Hamas^.
Se sono i Palestinesi a trovarsi nella stessa situazione....siamo informati che i ^guerriglieri di Hamas..."rapiscono"..Soldato Israeliano^.
Probabilmente..è il linguaggio tipico..usato dalle Agenzie note e approvate...che danno le linee guida"e da seguire" a chi dovrà mettere il compitino "in bella"...con lo scopo di fornire all'utente finale....la "giusta"informazione.
Saluti Mar

Nessie said...

Quello della manipolazione linguistica della stampa è storia vecchia.
Tieni presente che abbiamo la stampa più omertosa e silenziatrice d'Occidente. Per paradosso sulla questione israelo-palestinese trovi più articoli obbiettivi nella stampa statunitense e della stessa Israele. Il che è tutto dire.

Nessie said...

Intanto ecco un altro esempio di silenziatore all'opera sul caso Ebola:

http://www.corriere.it/salute/14_luglio_31/ebola-dichiarata-l-emergenza-sanitaria-sierra-leone-2283ef30-1891-11e4-a9c7-0cafd9bb784c.shtml

Non appena c'è un'emergenza grave la prima delle rassicurazioni (ipocrite) è quella di dire: NESSUN RISCHIO PER L'ITALIA. Capirai! come se non sapessimo che Italia = terra spalancata ai 4 venti.

Aspettiamo che Maria Luisa che è dottore, passi di qua per saperne di più sul tema.

Anonymous said...

@ Mar

Se ti "cattura" l' anonima sarda si parla di arresto ?

Se, invece, ti ammanettano gli uomini dell' Arma ( per esemplificare ) si parla di rapimento ?


Paulus

Aldo said...

Ebola. Come al solito l'entità di queste minacce è gonfiata o sgonfiata ad arte per fare o non fare tremare i polsi "secondo convenienza".

Non volendo scrivere un commento troppo lungo, vi rimando qui per il reperimento delle cifre, dopo di che vi invito a considerare che le popolazioni delle aree indicate superano rispettivamente i 10, i 6, i 4 e i 160 milioni di persone. Incrociate i dati.

Se non volete fare i calcoli a mano, potete seguire l'incidenza reale del fenomeno "ebola" fornendo giorno per giorno i dati che vi interessano a questo programma.

Per farsi un'idea precisa di quanto siano allarmanti i dati che risultano dai calcoli occorrerebbe fare un po' di ricerche circa altre infezioni o malanni variamente mortali che correntemente "serpeggiano" tra la nostra popolazione, quindi chiedersi quanto realmente temiamo di contrarre quelle infezioni.

Faithful said...

Nessun problema si come no,l'ebola è come una malattia stagionale non lo sapete?
Dev'essere per questo che la Cina stà pensando di chiudere le frontiere dopo un caso sospetto a Hong Kong,e qualche piddiota su questa cosa ha avuto anche il coraggio di uscirsene con "state sereni",ma roba da matti.

Anonymous said...

Hai notato come gli eventi odierni scombinino il fronte ?
Gli anti-sovietici diventano filo-russi, e i filo-israeliani diventano filo-palestinesi. Come mai ?

Il bandolo della matassa e' la lapidaria frase di Putin riportata nei commenti: «C’è una guerra che sta venendo in Europa», ha detto, «e voi pensate davvero che questa faccenda mi importi?».

Io farei come Putin: abbiamo ben altre rogne da grattarci che non occuparci anche di questo.

Va ristabilita una gerarchia anche nelle preoccupazioni. oltretutto, non c'e' nulla che possiamo fare, in concreto.

La democrazia ce l'hanno gia' esportata 70 anni fa. Che vogliono esportarci ancora ?

Il sauro

Anonymous said...

P.S.
L'esempio di Paulus illustra alla perfezione il perche' insistono tanto per includere Hamas tra le organizzazioni terroristiche.

Non che mi freghi molto, ma se quelli hanno vinte le elezioni significa che hanno un ampio consenso.

E cosi' gli riesce di fare come per i tedeschi che erano favorevoli ad Hitler.

Sempre lo stesso copione. E' noioso tanto e' stato abusato.

Il sauro

johnny doe said...

Il piano di Israele é chiaro: Un popolo,uno stato.....il loro,il famoso e sempre sognato Grande Israele.Non si tratta di guerra,ma di un repulisti.

Yossef Weitz, ex direttore del Fondo Nazionale Ebraico scrive:

"Israele non è abbastanza grande per contenere due popoli, se gli arabi lasciassero il paese allora possiamo dire che è sufficientemente grande per noi. Non abbiamo alternativa se non mandare via tutti. Non deve rimanere neanche un villaggio o una tribù araba."

Noi dobbiamo espellere gli arabi e prendere i loro luoghi.....
(David Ben Gurion, 1937)

« La divisione della Palestina è illegale. Non sarà mai riconosciuta. La Grande Israele sarà ristabilita per il popolo di Israele. Tutta. E per sempre. »
(Dichiarazioni di Menachem Begin sul piano di spartizione dell'ONU)

- la deputata Ayelet Shaked, parlamentare del partito ebraico religioso HaBayit HaYehudi,ha spiegato: «Tutte le madri palestinesi devono essere uccise perché generano piccoli serpenti.....Devono morire, le loro case devono essere distrutte in modo tale che non possano più albergare terroristi...Le madri arabe «sono tutte nemiche, e il loro sangue dovrebbe essere sulle nostre mani. E lo stesso vale per le madri di terroristi morti».

- il gran rabbino Ovadia Yossef, che è stato capo della terza formazione politiica della Knesset, il partito Shas: «Il Signore deve infliggere agli arabi gli atti che commettono, far marcire il loro seme, farli sparire dal mondo. È vietato essere magnanimi con loro. Bisogna annichilirli coi missili: sono dei demoni»

Pur essendo difficile essere amici degli arabi,è impossibile esserlo di questi altri.

Anonymous said...

Il senso della stupida frase di O. Welles va rovesciato.
Non e' infatti MAI vero che che "violenza e caos" creano la civilta' ma piuttosto che ne segnano l' inizio della fine.

E infatti tutti codesti genii nacquero PRIMA della calata dei francesi , e non e' un caso che firenze ,al posto di cotanti giganti di allora, oggi generi solo dei "benigni" e dei " renzi" :-)
ws

johnny doe said...

Sempre da Blondet

Soldati americani morti in Ucraina

Come sapete, Washington, tutti i Paesi europei e tutti i loro media, accusano Vladimir Putin di aiutare con armi ed uomini i ribelli del Donetsk (senza mai dare una prova), ossia di compiere atti di guerra contro «un paese sovrano».
Ebbene: c’è invece la prova che «istruttori» americani, appartenenti alle forze armate USA, combattono alla testa delle truppe del Governo di Kiev. La prova è dovuta al fatto che il 29 luglio, le foze di autodifesa del Donbass hanno attaccato una colonna di armati di Kiev, uccidendo tre istruttori che sono risultati ufficiali americani; e ne hanno ferito uno che è un pezzo grosso: il Generale Maggiore Randy Allen Key (FOTO 6 Randy Allen Key). Lungi dall’essere un «consigliere», era lui che dirigeva l’operazione punitiva contro la gente del Donbass. Probabilmente il comandante del reparto di Ranger, 180 membri, il cui invio in Ucraina era stato rivelato da Washington Times il 22 luglio:«Since the Ukrainian army crumbles soon Ukraine will be sent to a group of American advisers who strategize suppression of pro-Putin separatists and determine what material investments and other assistance required for this suppression».
Dei 180 Rangers, in una settimana, ne sono già stato uccisi dieci, l’ultimo (per ora) a Mariupol.
Domanda agli europei che hanno adottato le note sanzioni contro la Russia: sarebbe il caso di applicare le stesse sanzioni contro gli USA, dato che è contrario al diritto internazionale mandare truppe comandate da Generali in un Paese sovrano per partecipare ad una guerra civile.

Avete letto qualcosa in merito sui tazebao di regime italiota?

SILVIO said...

Nessie,
Paul R. Pilar fu una di quelle “barbe finte” della CIA che confezionò il falso dossier sulle armi di distruzione di massa di Saddam Hussein.
Poi si pentì, si rase la barba e si mise a discettare di geopolitica.

A me tali figuri non piacciono, dicono e non dicono, puzzano lontano un miglio di PSYOPS.

Prediligo pensare con la mia testa, basandomi su dati e fatti inconfutabili.

E, circa la strategia a medio-lungo termine di Israele, continuo a ritenere che essa non abbia mai rinunciato né all'”Ynnon Plan” né alla ”Samson Option”.

Quest'ultima (= “Opzione Sansone”) prevede che missili israeliani a testata nucleare rimangano perennemente puntati contro molte capitali europee e non, Roma compresa.

Con tanti saluti a lupo Bergoglio da parte dei suoi dilettissimi Fratelli Maggiori

Nessie said...

Sauro, sì, gli eventi corrono così in fretta che è perfino difficile mantenere le "tifoserie" del cosiddetto Muro. Anche perché lo hanno abbattuto. Un tempo ero decisamente anticomunista e filoatlantista (ovvero le forze del Bene e il "mondo libero"). Oggi è difficile perfino stabilire qual è la parte giusta del muro.

Nessie said...

Johnny, sì essere amici degli arabi è difficile, per non dire impossibile. Ma certe leadership come quella di Netanyahu (uomo dal cuore durissimo) finiranno per portare acqua perfino al mulino di Hamas.

Ws, di quale battuta parli? Ci sono due filmati da Il terzo uomo e Welles ne ha dette due.

Nessie said...

Silvio, abbiamo due modi diversi di vedere le cose. Fai bene a dirmi chi è Paul R. Pilar nel citato articolo del sito comedochisciotte. Ma penso che in quel preciso contesto, abbia ragione di vedere una simbiosi tra il duo Hamas e Netanyahu e il fatto che il secondo abbia bisogno del primo come sua raison d'être.

Neanche Travaglio se è per questo mi piace, ma ha ragione quando attacca Napolitano e Renzi, tanto per intenderci nella similitudine :-). Poi è chiaro che si legge e si rilegge, ma che alla fin fine è utile pensare con la propria testa, filtrando.

Nessie said...

Aldo e Faithful : EBOLA. Questo è un post multiargomentativo e si parla di più cose. Che dire? Agli scellerati del Pd e a quella deficiente della Lorenzin che si limitano a dire "State sereni" o tutto va bene Madama la Marchesa, dico che meriterebbero di beccarsela loro.

Da quando quel pirla di Renzi ha lanciato il tormentone "state sereni", mi corre la mano alla pistola ogni volta che sento usare questa espressione.

Nessie said...

Johnny sull'UCRAINA. Ho appreso dal Corserva che se applicassero alla lettera le sanzioni alla Russia, per l'Italia LA STIMA È DI UNA PERDITA NELL’EXPORT, NEL 2014-2015, di una cifra che va da 900 milioni fino a 2, 4 miliardi di euro a seconda dell'evoluzione della crisi ucraina.

Bei deficienti masochisti afflitti da TAFFAZZISMO permanente!!!

johnny doe said...

io invece sono d'accordo con Welles....spesso per ricostruire bisogna distruggere....cosa che non è mai indolore...ogni civiltà è nata dalla violenza...può non piacere,ma la Storia è questa....quanto a Firenze basta studiarne la storia...dal 1200 in poi,una storia di continue violenze...

johnny doe said...

La vera natura degli Usa è stata nascosta dal 1945 ad anni recenti dal fatto di avere un pari antagonista peggio di loro.Questo ha giustificato tutto.Caduto questo avversario la maschera è caduta.

Prendo atto delle osservazioni di Travaglio (ma sempre tardi,pure lui),ma ho il sospetto,come spesso traspare dai suoi articoli,che attacchi Renzi per arrivare sempre a Berlusconi,che lo sostiene ,per me in modo acefalo.oh tagazzi,renzi sta in piedi per l'appoggio di berlusconi....se passasse all'opposizione vera,questo fanfara non mangerebbe il panettone...

Per le ultime sanzioni Yukos,guarda bene di che razza di tribunale si tratta,visto che molti pensano sia quell'altra bufala di tribunale per i crimini di guerra....mi aspetto che denuncino gli olandesi (come essi stessi hanno confessato),corresponsabili della strage di Sebreniza....o Israele per questo sporco repulisti.1500 morti,di cui l'80% civili...ma che cazzo bombardano...?

Nessie said...

Johnny: E' una frase (parlo di quella relativa alla "democrazia" e alla Svizzera) che si presta a decine di interpretazioni.

"Ogni civiltà è nata dalla violenza". Hai per caso visto "Nascita di una nazione" di Griffith, un vecchio film del 1915? Beh, la tesi di fondo è un po' quella. In particolare per gli Usa, che nascono da un esproprio di terra da parte dei nativi pellerossa.

http://it.wikipedia.org/wiki/Nascita_di_una_nazione

Nessie said...

"La vera natura degli Usa è stata nascosta dal 1945 ad anni recenti dal fatto di avere un pari antagonista peggio di loro.Questo ha giustificato tutto.Caduto questo avversario la maschera è caduta."

Purtroppo è così. Per quanto aberrante il mondo suddiviso in due blocchi, almeno lì c'era ancora una parvenza di equilibrio. Ora invece è saltato tutto per aria, come una sorta di deflagrazione.

johnny doe said...

Già...ma io la frase del terzo uomo la interpreto proprio come intendeva Welles...che l'ha aggiunta al testo sceneggiato del romanzo di Greene,e credo abbastanza chiara.
Che poi nel film l'abbia detta un trafficante di medicinali,un lestofante,poco importa.
Nietzsche scrisse che "ci vuole dentro di sé il caos per generare una stella che danzi"...e credo proprio,per quanto cinica possa essere questa considerazione,che sia proprio così...
La frase di Welles,a mio parere,non esalta nè la Svizzera,né l'Italia....è solo una constatazione di come procede la Storia...

Nessie said...

Nietzsche scrisse che "ci vuole dentro di sé il caos per generare una stella che danzi"...

Vero, ma per ora il caos che genera...ehm...stelle che danzano, lo sanno usare solo le grandi oligarchie ;-). A noi ci fanno vedere solo le stelle dei fumetti. Quelle di quando si riceve 'na botta in testa :-)

Anonymous said...

quella sui "borgia".
ws

Nessie said...

Quanto alle stelle, ci sono in giro già troppe stelle in troppe bandiere, per i miei gusti. 50 stelle americane, 12 europee, una stellone della nostra Repubblica su tutti i monumenti, la stella di Davide e pure stellasse nella bandiera rossa cinese.

Ah, dimenticavo c'è pure una stella con tanto di mezza luna nella bandiera turca.

E' il caso di dire che quando splendono troppe stelle, non si fa mai giorno.

Anonymous said...

una simbiosi tra il duo Hamas e Netanyahu e il fatto che il secondo abbia bisogno del primo come sua raison d'être.

Infayyi hamas fu "costruita" dai servizi israeliani per incrinare l' OLP e la leadership di arafat

Ed infatti si tratta fondamentalmente di esaltati islamisti con scarsa capacita' di analisi geopolitica .. insomma il "nemico ideale" per chi vuol fare pulizia etnica "difendendosi".
ws

johnny doe said...

Ah ah...vero...ci sono troppe stelle....e a noi effettivamente solo queste ci fanno vedere....purtroppo il caos non è dentro di loro,al contrario....hanno un piano ben preciso....forse meglio cambiare simbologie...

Nessie said...

Sì ws, sapevo che Hamas (un ramo dei Fratelli Mussulmani) era stato costruito al tavolino dai servizi israeliani secondo l'antico motto del "divide et impera" nei confronti dell'OLP. Poi dato che quella di H. è una leadership fortemente screditata, è ovvio che non gode di diritto di sedere al tavolo di nessuna trattativa, anche se eletta secondo elezioni cosiddette "democratiche".

http://luniversovibra.altervista.org/israele-ha-creato-hamas-evitare-la-pace/

e questo spiana la strada a Israele.

Nessie said...

Al contrario, Johnny, avranno certamente il "piano preordinato", ma per arrivare a quello, applicano la dottrina del caos. E gli effetti li si vedono tutti.
Per noi invece solo onomatopee dolorose con tanto di "stelle" e bernoccoli. SCRASH! THUD! BANG! Wham! SPOK!

SILVIO said...

Propongo questa immagine degli ebrei della Torah di New York mentre protestano pubblicamente contro il genocidio palestinese di Gaza :

http://info.kopp-verlag.de/data/image/Markus%20Gaertner/2014-07/Umfrage%20entlarvt/50371208.jpg


Al che, qualcuno potrebbe pensare:
« O che tu fai, Silvio? Trolleggi? E quegli ebrei: ci sono o ci fanno? »

Risponderei: «No che non trolleggio e “quegli ebrei” sono sinceramente addolorati e preoccupati per quanto sta avvenendo in Palestina».


Per verificare le mie affermazioni, pregasi leggere questi articoli pubblicati dal sito “True Torah Jews” e poi ci regoli di conseguenza:

1)- “What is Zionism?” = “Che cosa è il sionismo?”
http://www.truetorahjews.org/whatiszionism

2)- “Zionism and Anti-Semitism” = “Sionismo ed anti-semitismo”
http://www.truetorahjews.org/antisemitism

3)- “The State of Israel: The Most Dangerous Place for a Jew” = “Lo Stato di Israele: il posto più pericoloso per un ebreo”
http://www.truetorahjews.org/danger

4)- “Zionism: The Solution or the Problem for World Jewry?” = “Sionismo: la soluzione o il problema per l'ebraismo mondiale?”'
http://www.truetorahjews.org/issues/paris



Post scriptum:
Se non si conosce
l'inglese, attivare il traduttore automatico di Google prima di leggere.
La traduzione non sarà ottimale ma consentirà di cogliere il senso compiuto di ciò che vi è scritto.

Nessie said...

Grazie Silvio, ne ho letti un po'. Conoscevo questa minoranza di rabbini cosiddetti "antisionisti". Ma non credo che preoccupino troppo Bibi Netanyhau.

Anonymous said...

"Quanto alle stelle, ci sono in giro già troppe stelle in troppe bandiere, per i miei gusti."

Oltre quelle famose da te citate,ce ne sono tantissime altre come simbolo di Stati o organizzazioni più o meno importanti...
-in pratica quasi tutte quelle di Stati di Religione Islamica..Turchia,Libia,Algeria,in testa con stella a cinque punte in luna "calante"(somiglia ad una C).
-in aggiunta ,molti degli Stati/statarelli legati a Sua Maertà Britannica...Australia,Nuova Zelanda...e se si guarda bene anche la Bandiera Inglese...con una croce sovrapposta ad una X...richiama un'immagine stellare ad 8 raggi.
-Tanti Stati dell'America del Sud...Brasile,Cile...
Per quella di Israele dovrebbe trattarsi di una sovrapposizione di due triangoli...uno con vertice verso l'alto...l'altro verso il basso...quasi una coincidenza sazio/temporale di due forze/tendenze che si uniscono...il risultato finale è una immagine stellare a sei punti....Rimando all'infinità di libri scritti sull'argomento del simbolismo,che ci si è visto,e che s'è voluto esprimere.
E poi abbiamo Lucifero(portatore di luce) la stella che insidia la Regina della notte...Ma che,in altre culture(prossime alla nostra), lottò col Creatore di questo mondo,e che pur precipitato negli inferi...per molti "eretici" ...è il vero Dio buono dell'Universo...colpevole solo di aver perso(momentaneamente) la sua battaglia.
E per le vecchiette c'è la Madonnina,con veste candida in sfondo celestino....contornata da una corona di ben 12(ripeto dodici)stelle.
Preso atto che le bandiere "rappresentano" i Popoli e gli Stati della Terra(e che anche il Divino Poeta chiude la sua fatica...riferendosi al Creatore....^Amor che "move" il sole e le altre stelle^.....debbo concludere che per il destino dei Popoli i loro simboli pieni di stelle(sventolate dapertutto) servono a poco...forse a niente...
E che la chiusura di un famoso romanzo....^e le stelle stanno a guardare^...forse coglie il vero significato del simbolismo.
Potrebbe stare a significare... che le stelle "lassù" nel cielo stanno a guardare "impassibili", come se,il destino degli umani, si trattasse di uno spettacolo che non le coinvolge.... e cioè... quello che fanno,in basso, nel mondo i comuni mortali....se lo spippino tra loro.
P.S. che le stelle(sventolate o fisse) servano a poco.... ne abbiamo uno splendido esempio in casa....una splendida bandiera"bianca"...ma con 5 appariscenti stelle.
Saluti Mar

Nessie said...

Tonino del MAR, "...E le stelle stanno a guardare" se non erro è un romanzo di Cronin e ne fecero pure uno sceneggiato tv di Anton Giulio Majano.

In ogni caso, abbiamo entrambi dimenticato di citare la falce, il martello e la stella della bandiera Urss :-). Quella ce la siamo beccata a lungo anche a casa nostra con il più grande e grosso Partito comunista europeo.

Anonymous said...

@Paulus
Sfogliando i commenti dei lettori,trovo due domande..... in un messaggio diretto,chiaramente, a me.
Se ti "cattura" l' anonima sarda si parla di arresto ?
Se, invece, ti ammanettano gli uomini dell' Arma ( per esemplificare ) si parla di rapimento ?
In un primo tempo pensavo di non dover rispondere....perché credevo che erano domande che avevi fatto a "te stesso"(non a me)...per schiarirti un po' le idee,sui gravi atti che stanno accadendo...nell'area Palestinese.....che noi Cristiani chiamiamo pure... "Terra Santa"...perchè ci è nato e morto Nostro Signore.....
Ma poi per verificare se te le sei "definitivamente schiarite"queste idee....ho deciso di risponderti ovviamente...con due domande(ho cambiato l'ordine)...per facilitare la fluidità dei paragoni.
Spostiamoci di continente..."gli Stati"...dove una popolazione....i "Pellerossa"(stando agli studi archeologici)viveva da circa diecimila anni!!! .....per usucapione la possiamo considerare "Casa loro"?
E allora ecco le domande:
1)Ma tu pensi che il massacratore generale Kuster(armato di fucili,mitragliatrici)solo perché vestiva in camicia e cravatta.....o quella marionetta di Pecos Bill(che ha finito la sua carriera nei circhi)....... quando trucidavano o catturavano gli Indiani(con le toppe al culo)...erano portatori di ordine e civiltà?....e quindi li arrestavano?(*)
2)E che pensi ...che i poveri indiani....che ne sono rimasti così pochi,che ormai sono"razza"protetta......relegati in Parchi...come noi facciamo per gli animali in estinzione.....dovevano rispettare le regole che per primi i loro invasori non rispettavano??? Per difendersi da chi gli stava...piano piano,sistematicamente,scientificamente... togliendo..."TUTTO"...pure il diritto alla vita.
Non è una domanda...solo una cosiderazione...lì c'è gente che vive da più di un millennio in quelle terre....Possibile che quelli che "chiamano" i Grandi della terra)si nascondono dietro il dito),svicolano il problema,inventandosi ognuno il suo problemino...
EH!!!.....sapessi i guai che ho Io in Iraq e lui in Ucraina....sono affari loro...Qualche predica e basta.
(*)P.S.forse lo sai,oppure no...ma per ogni indiano ucciso,c'era un premio....come prova l'uomo bianco doveva portare un orecchio dell'appartenente"ai tutori dell'ordine".Ma tutti conosciamo l'ingordigia dell'uomo bianco.....basta seguire i TG....In pratica l'uomo bianco(antesignano del moderno burocrate nostrano)...portava due orecchie dello stesso morto e(con la compiacenza del burocrate)si faceva pagare il doppio.Scoperto l'inganno si impose ai guardiani dell'ordine.... agli eroi del "Nuovo Mondo" di portare lo"scalpo"...
I poveri indiani...pensarono che l'atto di togliere lo scalpo al nemico,fosse"quella" la mossa vincente,della loro"potenza"...e così li copiarono,nel rito,ma con scarso risultato.
Debbo far notare che con l'evoluzione dei tempi,questi eroi del nuovo mondo,portano i loro sistemi di pace(ben sperimentati allora con gli indiani)ancora oggi, dovunque puntano lo sguardo...solo che oggi ti scorticano(metaforicamente)vivo a suon di buffi...lo scalpo è stato necessariamente abbandonato...perché coi pensieri i capelli ti cascano da soli...e gli bastano le cambiali che i"Tuoi" governanti gli firmano.
Saluti Mar

Anonymous said...

Ops.e.c. non Pecos Bill ma Bufalo Bill
Saluti Mar

Anonymous said...

Caro Mar,

passami l' incipit amicale, così magari evitiamo toni roboanti, o aulici o cattedratici.

Magari, e ribadisco magari, prima di invitare l' interlocutore ad una "schiarita d' idee" sarebbe cosa opportuna, secondo i canoni della dialettica e soprattutto della logica, accertarsi quanto questo interlocutore "ne mastichi" dell' argomento in discussione.

Non ti pare ?

Ora, venendo alle questioni che poni, tra l' altro, permettimi, con paragone quanto mai campato per aria ( Custer ed i suoi macellai ), vorrei evidenziarti qualche cosuccia che di solito sfugge ai sostenitori di pancia di una causa o dell' altra e nello specifico all' infinita contesa tra MONDO ARABO ( sissignore, tale è anche se abbastanza in ombra dietro l' obbrorioso paravento palestinese ) ed Israele o, se preferisci ed è anche più corretto dal punto di vista sostanziale, tra Islaam ( lo scrivo così perchè in arabo è una "a" gutturale, quasi una e ) e non Islaam, ovvero, secondo la LORO dottrina, Daar Ul Harb ( territorio di guerra o casa dei qafirun ).

1 - Ti risulta che Custer, e i suoi macellai lo ripeto, avessero avuto in godimento quelle terre previo mandato internazionale ( criticabile o meno ) ?

2 - Puntualmente, in senso ordinale, alla tua domanda rispondo che CHIUNQUE si approprii della terra, delle ricchezze altrui o usi la forza, o la coercizione comunque esercitata, per esportare modelli e stili di vita alieni ai locali è un pazzo o un criminale. Ribadisco CHIUNQUE, capisciammé - come suole. Non a caso plaudii a Sharon quando, facendo uso anche di calci in culo e legnate, sgombrò i coloni che degli sciagurati reinsediarono in seguito.

Ti chiarisco che il mio plauso consegue a una duplice considerazione:

1 - E' un sopruso, come già detto sopra, illegittimo, sfacciato e volgare.

2 - E' un tremendo errore politico: infatti permette, a chi è sempre lì col dito puntato e non attende altro che il casus belli per poter rincarare la dose, di dare la stura ad una serie di attacchi in buona parte meramente ideologici e pretestuosi.

Perchè scrivo ciò ?

Perchè, il riferimento specifico è alla terra, ai siti, una parte - più o meno congrua - di quelle lande era stata acquistata e PAGATA agli arabi di allora proprio dagli ebrei; storiologia, storiografia e documenti dell' epoca del mandato Britannico sul protettorato di Palestina lo attestano.

E se ti va di discutere di usucapione da parte araba di quelle terre, sappi che l' usucapione è invalida quando è conseguente a fatto doloso ( gli attacchi, plurimi e sempre taciuti, degli arabi agli ebrei ai tempi del pogrom di Hebron e precedenti / successivi; strano che molti "esperti" di quesione palestinese siano di vista e/o memoria tanto corte da non "ricordare" ).

E se di usucapione vuoi parlare - o magari di diritto storico alla terra, quello che viene reclamato dagli uni e negato agli altri - nei secoli dei secoli, ricorda che proprio temporibus illis lì non si parlava affatto arabo, si parlavano aramaico e ebraico antico ( quali popoli vi fossero e quali lingue si parlassero lo attestano i reperti archeologici e antropologici; penso bastino ) ed i cosiddetti "filistei" erano di origine ellenica; i sacri tomi storici propendono per micenea.

Questo, beninteso, non toglie agli attuali arabi di avere la loro terra, ma quì entra in gioco la volontà vera ( loro e dei loro amati "fratelli" che li usano lerciamente come "merce" per tenere alto il livello della critica e dell' azione politica, con giocoliereschi salti carpiati ).

segue

Anonymous said...

seguito


Ricorda, a proposito di volontà di convivenza pacifica e mutuo riconoscimento:

1 - i tre NO della Lega Araba a Khartoum

2 - lo statuto di Hamas ( i "bocca buona" se la bevono come creazione di Israele ) che tutt' ora prevede non solo la negazione all' esistenza di Israele ma addirittura la sua distruzione ( ottimo alleato, come propria creatura, quello che ti vuole annientare, non credi ? )

3 - gli infiniti ceasefire ed infinite tregue che, quasi sempre ( QUASI, sottolineo ), con un pretesto o con l' altro sono state fatte saltare proprio dai palestinesi; magari con qualche razzetto ( ovviamente sparato da provocatori o dal Mossad, vero ?! )

4 - le infinite BALLE raccontate da molti supporters ( paesi arabi, o meglio ISLAMICI, ed alleati ) secondo le quali tutti i mali di quell' area sarebbero responsabilità più o meno diretta di Israele ( per comprendere quanto siano false le loro asserzioni circa un Islaam pacifico basta prendere un atlante: dove sono loro c' è guerra oppure macelli; è il resto del mondo, di tutte le razze, religioni e culture le più diverse, ad essere cattivo o sono LORO ad avere dei "problemi" ? )


5 - la volontà, ne avevo già scritto, espressa e mai presa in seria considerazione di avere un' area ( i più fanatici - e sono moltissimi e molti altri plaudirebbero comunque anche se si dicono "moderati" ) che si estende dal Marocco al Caucaso interamente islamica; a questa si devono aggiungere i territori balcanici già assoggettati all' impero ottomano ( ti offro qualche spunto: nazismo, Hadji Amin Al Hussaini - mi pare zio di Arafat ..., Aliya Itzetbegovic, divisione Al Andhar - o Al Anzar, all' europea; buona ricerca )

6 - la pretestuosità di alcune affermazioni quali quella della sacralità della Spianata del Tempio e relativa moschea e loro rivendicazione; su Youtube, se spendi un po' di tempo, puoi vedere in quale lerciume gli arabi stessi trasformino questi SACRI posti - a telecamere internazionali OVVIAMENTE spente - e ti puoi chiedere ( capendo cosa vi sia dietro queste MANFRINE ) quale altro LUOGO SACRO dell' Islaam sia possibile trasformare in simile bordello. In Arabia ed emirati la Muttawa ti prenderebbe a frustate, prima di portarti al carcere e poi davanti al tribunale sciaraitico.

segue

Anonymous said...

seguito

Trai le tue deduzioni.

Senza prescindere dal fatto che quella che ci viene presentato come popolo palestinese, per stessa ammissione - la trovi in internet - di uno dei suoi ideatori primigenii è un' invenzione geo-demo-politica usata come leva da fanatici che hanno tutt' altre intenzioni che la pacifica convivenza di due popoli in due stati.

Mi scrivi, a paragone (?!) della scalpatura e di altre mutilazioni; ti pare un paragone sostenibile ?

Quanti israeliani, o ebrei, hai visto decapitare l' avversario o mutilargli le orecchie o altro ?

Quanti eserciti, e folle immense, hai visto sparare, uccidere nei modi più lerci e ributtevoli GRIDANDO Dio è grande ( Allah u Aqbar ) ?

E questo SEMPRE E CONTRO CHIUNQUE, non solo contro i perfidi giudii.

Quindi, queste "vittime" avrebbero appreso tali usi dai loro "carnefici" ?

Al di là delle palle un tot. a tonnellata, il kg. ormai non basta più, che vogliono nei secoli un Islaam benevolo e fraternamente convivente con gli ebrei vuoi cercare in internet ( se ho ancora il link te lo passo io ) la serie di pogrom, piccoli o grandi ma comunque pogrom con tanto di sgozzamenti previa caccia casa per casa, strada per strada ( voglio vedere se tu ed altri sarete capaci di tanta pietas anche in questi frangenti ) commessi dai "pacifici" arabi ai danni degli ebrei ?

E se, come (s)predicano molti allocchi, odio chiama odio, cosa dovrebbero REALMENTE fare a costoro gli ebrei sopravvissuti o i loro eredi ?

Seguendo questa logica (?!) io che porto in famiglia lutti proprio grazie a questa "pacifica benevolenza" dovrei mettere a ferro e fuoco Sfarad, la terra dell' odiato Tomàs, dovrei sgozzare qualche catastella di muslimin per poi farmi esplodere in qualche affollatissimo centro commerciale di Teutonia.

Chiaramente dopo aver sbudellato qualche fascistone nostrano, quelli delle "blande" leggi razziali.

Odio chiama odio, così vuole la vulgata; non è così ?

Purtroppo, ovviamente sono ironico, seguo la ragione e non l' istinto; il massimo che posso provare nei confronti di quei CRIMINALI ( tenendone però esenti i loro innocenti, se veramente tali, eredi ) è un sano SCHIFO e umana compassione.

Parafrasando Bakunin: un mio sputo li seppellirà.

E sarà anche la loro elegia sepolcrale.

Buona domenica.



Paulus

Anonymous said...

@ Mar

Addendum "sulle stelle".


La mezzaluna è luna CRESCENTE, non calante.

I "triangoli", come li chiami, che compongono il simbolo d' Israele formano il Magen David.

Puoi fare una ricerca storica su entrambi i soggetti.

Paulus


Vanda S. said...

@Silvio. Si, e' vera la notizia su Obama del tuo delle 9:14
http://www.foxnews.com/politics/2014/07/30/house-approves-lawsuit-against-obama-over-alleged-abuse-executive-power/
Ho letto con interesse il post di Nessie e le risposte ma, per ora, preferisco astenermi dal commentare.
Un saluto a tutti!

Vanda S. said...

Sull'islamizzazione dell'Europa:

http://www.mattinonline.ch/il-leader-indipendentista-fiammingo-lislamizzazione-delleuropa-e-un-grave-pericolo/

Anonymous said...

@ Mars

Mi era sfuggita questa tua frase:

"...lo scalpo è stato necessariamente abbandonato...perché coi pensieri i capelli ti cascano da soli...e gli bastano le cambiali che i"Tuoi" governanti gli firmano."

======

Caro Mars, non lasciarti prendere la mano: non eccedere.

Questi non sono affatto i MIEI governanti nè i MIEI governi.

Vedi, sono sessantatreenne e DA UNA VITA, non da mo', sono più che critico in ogni ambito sociale verso gli ignobili personaggi che hanno incarnato le nostre istituzioni tutte: dal bidello raccomandato a salire.

E sappi che, per senso civico, dato che non sono uno zombie indottrinato / ideologizzato, per me il voto non è espressione fideistica, non è lo scegliere il male minore ( bella stronzata molto di moda, come se fosse obbligatorio scegliere tra broncopolmonite fulminante e cancro ), non è tracciare una "X" sulla schedina del Toto e nemmeno, dato che è di moda "votare contro", il frego sul quadrante della battaglia navale: colpito e, possibilmente, affondato.

Per me, come mi illudo dovrebbe essere per tutti, è conferire mandato di rappresentanza, gestione ed amministrazione.

Ed è per questo che, annullando la scheda, non solo esprimo il mio sdegno verso questi inetti ( a voler essere più che gentili ) ma tento di preservare da sciagure anche il mio prossimo; te compreso.

E questo è quanto.



Paulus

Anonymous said...

@ Vanda

Il fiammingo ha le idee abbastanza lucide sul rischio islamizzazione.

Come tutti quelli che sono critici verso l' Islaam è stato minacciato e tacciato di islamofobia ( altra stronzata neologistica ).

Purtroppo sarà un soccombente, e l' europa ( poi l' intero occidente ) lo seguirà.

Salvo improbabili cambi di rotta o eventi tragici.


Paulus

Nessie said...

Ciao Vanda, mi raccomando, fatti sentire prima di partire.

Sul tuo link relativo a Belgistan, mi pare che si cerchi di chiudere le porte delle stalle quando i buoi sono scappati in massa. Oramai gli sbarchi sono così incessanti che non fanno manco più notizia. Le uniche quotidiane notizie (cattive, of course) sono queste qua:

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2014/08/02/news/caltanissetta_rivolta_al_cie_scontri_tra_poliziotti_e_immigrati-92969202/

Nessie said...

Paulus, siccome vedo che sei informatissimo, allora saprai già da te che il reato di "islamofobia" non è solo veicolato dalla solita ONU e dalla Lega per i diritti dell'Uomo, ma anche da associazioni come il MRAP (Mouvement contre le Racisme et l'Amitié entre les Peuples), L'ADL, e la Licra.
La povera Oriana Fallaci fece in tempo a morire prima di venire perseguita da cause intentate da queste associazioni.

Curiosamente anche lo scrittore e giornalista neocon Daniel Pipes di identità ebreo-polacca e grande amico di Oriana, passò sotto le forche caudine dell'ADL.

Anonymous said...

@paulus(in latino "poco")...sopranome dato a Saul di Tarso(a Roma) perché era basso.
-anche se diffido di Wikipedia...penso che tu la puoi consultare...e dato il vasto pubblico a cui è diretta,forse la puoi pure capire...c'è un diagramma a prova di...."Pauli"....che mostra otto foto...per aiutarti a non fare altre gaffes ti aiuto pure....osserva con attenzione la figura 8 e la relativa descrizione si tratta di una C...(come la luna delle bandiere islamiche),,,Perché mi sei simpatico..ti aiuto ancora con la saggezza popolare dei semplici..."un proverbio"...che cito
Altro proverbio antico ma molto efficace per spiegare le fasi della luna è il seguente:
La luna è mentitrice poiché quando dice che cresce forma nel cielo la lettera C, ma questa non sarà crescente ma decrescente. Quando invece dice di decrescere, questa disegna nel cielo una D, ma non decrescerà bensì crescerà. Quindi mentitrice poiché farà il contrario di ciò che ci dice.

-Per la così detta Stella di David,che ci "ricordi"in Ebraico chiamarsi "Magen David"(bravo,grazie') siamo in più brutte acque..perche questo argomento richiede oltre che una (anche se pur minima) "altezza". di ingegno... una buona cultura generale della tradizione alla quale si riferisce.... e qui il dialogo diventa duro...forse anche il monologo(se riesci ad ascoltare).....caro Paulus!
Intanto si chiama(meglio) anche lo"scudo di David"o ancor meglio "sigillo di Salomone"...
e perchè affermi,nel tuo superficiale commento ,che come simbolo non racchiuda l'unione di altri due simboli base...due triangoli rovesciati e sovrapposti che alla fine assumono l'aspetto finale di una stella(come da me indicato)...anhe un nonvedente lo vedrebbe.
Avrai capito che,per carattere, amo discutere le opinioni,e non mi tiro mai indietro(e se ho torto mi inchino all'interlocutore piu preparato)...ma la discussione deve essere alla pari...altrimenti tronco il dialogo....e su argomenti intelligenti...e caro "paulus"qui non ci sono le premesse.
Sempre per il tuo livello culturale...non posso che rimandarti a Wikipedia,(altri riferimenti specialistici) sarebbero solo tempo sprecato.....Solo che non sò quanto ci capirai...perchè l'articolo anche se destinato ai profani,sembra ben curato e preparato...data l'importanza,la profondità,e la considerazione dovuta a questo simbolo fondamentale di una Religione ormai pluimillenaria,...(come se Noi parlassimo del simbolismo della croce).
Se sai fare una ricerca sul Web troverai tantissime interpretazioni sia specialisthe che spontanee..del significato ultimo "dei due tiangoli sovrapposti".
Comunque per chi ci legge stralcio (tra le tante)solo una interpretazione...la più semplice,sperando che la capisci pure te....ma la cito anche perchè la trovo bella e corrispondente alla tradizione....e in fondo in linea con le mie conoscenze(più che con le tue ignoranze).
^Il triangolo superiore con la punta in giù rappresenta la Divinità.... Dio Padre che dall'alto guarda verso i Suoi figli e si prodiga spiritualmente nell'assisterli.
Il triangolo con la base verso l'altro rappresenta Noi, che ci apriamo ai suoi insegnamenti e siamo pronti a riceverlo.
La stella nel suo insieme, è l'unione tra Dio e l'uomo nell'essenza divina della fede.^
Per finire... il simbolo,molto antico(pensa ne parla pure Aristotele,alcune filosofie Indiane,Buddiste)) è utilizzato in tante altre tradizioni..ruota sempre sulla "sovrapposizione di due triangoli rovesciati."..dove ogni volta i triangoli e la loro somma assumono significati differenti.
Caro Paulus...lassa perde..."tua disianza vuol volar senz'ali"almeno in questo campo.....non me ne volere..."spero di aver contribuito a migliorarti."..spesso il "silenzio è d'oro"....tienilo a mente...e non c'è bisogno che mi ringrazi del consiglio.
Saluti"sinceri"....MAR
.





Nessie said...

Temo, caro MAR, che su questo argomento, Paulus ne mastichi assai più di te, e non da Wikipedia :-).


Cerchiamo di non trasformare questo blog in una "striscia di Gaza", e non sovraccarichiamo troppo di interventi inutilmente capziosi. Mi rivolgo a tutti.

Anonymous said...

chiedo scusa a Nessie, ma una risposta me la può consentire.



Caro presuntuoso Mar,

non pensare che tra le tue maldestre righe la mia ( a tuo dire ) scarsa preparazione ( nel tuo papesco "sentito" trattasi di intelligenza, ovvero sarei cretino o poco più ) non colga un volgare quanto bambinesco dileggio: puoi tranquillamente trastullarti con queste leziosità infantili; chi ci legge, dotato di ratio e capacità discernimentalem, saprà trarre le proprie conclusioni.

Sai è una tecnica vecchia, anche un po' idiota, quella di atteggiarsi per mettere in soggezione o screditare il contendente; vecchia storia, lascia perdere; fai miglior figura.

Sappi comunque che il subumano scrivente non è aduso abbeverarsi a Wikipedia, così come si tiene prudentemente alla larga da circolini faziosi; luoghi in cui le farneticazioni e le BALLE, messe lì ad arte, finiscono con l' obnubilare l' intelletto dei partecipanti particolarmente ideologizzati o deboli di mente e quindi facilmente suggestionabili.

Circa la tua "dotta" dissertazione sulle origini e significato del Magen David ( sappi che nella tradizione israelita sefardita e mizrahi, che modestamente considero la vera TRADIZIONE ) tale simbolo è riconosciuto come lo scudo di Davide; sigillo di Salomone è tipico dell' ebraismo camitico ( lascia perdere Wiki e studiati il regno Sabeo e sue origini ANTROPOLOGICHE ! - Tutto preso dal volerti mostrare superiore, la veloce scorsa a Wikipedia ti ha fottuto ).

Se vuoi andare più in profondità, puoi ricercare il significato "attribuibile" tale simbolismo nel Tetragrammaton, nel tantrismo, nella simbologia di Zosimo da Panopoli, detto anche l' alessandrino, fino ad arrivare alla "summa", e tale è nella sua significazione più profonda, degli alchimisti dei recenti secoli passati: quod superior est inferior.

Caro Mars, lasciatelo dire, tu pecchi di saccenza e presunzione; e ciò è male, fidati.

Noto comunque - scusa se per qualche riga prendo a prestito la tua egregia stilistica - che nonstante la "sbrodolata" sul Magen, non hai risposto o argomentato nel merito a quanto ti avevo scritto.

Inutile farlo, sarà forse la tua bonaria e sufficiente risposta.

Al piacere di rileggerti, mio presuntuoso amico virtuale.



Paulus



P.S. - In latino è mutuato da parvus ( sono quasi 1,90 - bello scherzo ) e, poi si dice "le combinazioni", il mio cognome, oltre a richiamare una tribù ed una regione dello Yemen ( tu guarda, il regno Sabeo ) significa ... piccolo anche in ebraico.

;-)


Shalom aleich

Anonymous said...

@ Nessie

Il "reato" di islamofobia è il classico reato inventato ( una stronzata giuridica, passami la corrività ) per blandire, stupidamente e pavidamente, la canea berciante di quella feccia criminale, in larga parte, dei loro rappresentanti religiosi istituzionalizzati.

Basterebbe conoscere l' arabo, mai fidarsi dei "traduttori" in uso in occidente, posizionarsi nell' ombra di qualsiasi, o quasi, masjid ed ascoltare quei vomiti di qutbah che vengono ammanniti a folle suggestionate e spesso ignoranti o religiosamente invasate per prendere quasi tutti questi preachers, e loro seguaci, mandarli a processo ed incarcerarli a vita per istigazione all' odio religioso e razziale e per attentato agli ordinamenti giuridici dei paesi che sciaguratamente li ospitano.

Questo, fidati, te lo scrive uno che l' Islaam l' conosciuto dal dentro di uno dei suoi luoghi più sacri dell' Africa nera.

Nota, tra l' altro, che trattandosi di Islaam sufico/murida è mooolto più tranquillo dei seguaci di sunna e shia.

Un caro saluto.


Paulus

Nessie said...

Consentito, ma mo' basta coi ping-pong di lenzuolate :-).

Per studiare in profondità, evidentemente, non basta solo il web.

Nessie said...

Sì, ma la "stronzata giuridica" (come la chiami) si dà il caso che poi venga mutuata dalle associazioni mondialiste che ho testé citato e che fungono un po' da poliziotti del pensiero.

Anonymous said...

@ Nessie

Grazie per la concessione.

Non parlare però di lenzuolate; quelle lasciale a Bersani, egrecio rappresentante di quella sinistra sgangherata, illetterata e cialtrona che ha sempre menato vanto di primato culturale e morale.

Diceva il tizio in oggetto, con la sua simpatica cantilena emiliana: "uè, ragass, mica siamo quì a credere alle favole ...!".

Bestia in salsa rossa: l' unico laureato in filosofia, così recita il suo curriculum, a confondere favole e fiabe !

Alla faccia del suprematismo culturale.


Paulus

Anonymous said...

@ Nessie

che vuoi che ti dica, così van le cose.

Questo, oltre alle nefandezze di cui si macchiano in ogni angolo del mondo in cui siano presenti, non riesce ancora a convincere che non sono vittime ma aggressori truculenti che si autovittimizzano ad arte.

Vuoi vedere quanto bravi e tranquilli siano e letteralmente inorridire ?

Cerca siti riferibili all' hindu e khashmiri network e vedi che massacro ( quello sì un genocidio ed espulsione forzata ) hanno commesso laggiù queste bestie, nel silenzio del MONDO INTERO.

Proprio quel mondo che, farisaicamente o ingenuamente, si contorce per Gaza. ( che comunque è cosa orribile ma andrebbe accuratamente dissezionato fino al più piccolo dettaglio ... ).

Lì, su quei siti, se avrai lo stomaco, vedrai gente violentata, decapitata, fatta a pezzi, arsa viva, brutalizzata nei modi più atroci, sempre nel nome di Allah u Aqbar.

E già, si bevono i gonzi, Islaam religion of peace ...

My Ass !


Paulus


Anonymous said...

Caro Paulus facciamo la pace...visto che sei disponibile...Io sono il primo a volerlo.
Ti ringrazio per il Mars(Marte)che ogni tanto mi attribuisci...ma non sono così combattivo come il Dio in questione..e per di più stupido come lui e tutti quelli dotati di sola forza fisica .....mi basta il mio Mar.
Mi piace dialogare,non discutere..con gli altri... con lo scopo di imparare qualche cosa...o.perché no!...dare informazioni utili,delle quali mi sento preparato.E poiché sono un tecnico...mi sfogo a dare notizie utili e sicure solo nel mio settore
Prendo atto che reputi i Sefarditi...superiori agli altri gruppi di diverse tradizioni(Caraiti,Askenaziti,Riformati,Ortodossi Russi,Falascià,Yemeniti)....se ciò ti fa piacere..perché contestartelo...sono contento per te...(a Roma abbiamo la Piazza delle cinque scole...in ricordo dei diversi riti praticati)
Per me,che ne capisco poco...e poco mi interessa..sono sfumature...varianti di una stessa Religione,da rispettarsi come tutte le altre....certo Salomone con le sue mille concubine...la probabilità di avere anche discendenti Etiopici...via la Regina di Saba (se capisco bene quello che chiami Ebraimo Camitico)..era facile che gli capitasse.
Comunque a parte Wikipedia sul simbolo in questione puoi riferirti al libro(tanto criticato) o le tante sue recensioni.... del noto cabalista Sholem ...a memoria la costruzione(o giù di lì)di un simbolo.
Io(pur blandamente Cristiano) un po'erede dei Pagani Romani..a loro volta discendenti della più antica cultura vedica...non come esperto...ma ...solo superficialmente dilettante..seguo la tradizione che vede nella creazione della vita la parte fondamentale,e più misteiosa, del destino umano.
Terra terra...il triangolo verticale ha sempre simboleggiato/stilizzato presso le mitologie primitive l'organo genitale maschile...mentre quello che ha il vertice in basso(che ricorda tanto il monte di Venere stilizza l'organo genitale femminile.
Poichè hai 63 anni.... avrai scoperto che solo dall'unione e sovrapposizione dei due oggetti simboleggiati...si crea la vita...che è il mistero del come ottenere l'eternità in terra(non dimenticare che molti di quei popoli credono nelle rinascite in altri corpi....(l'antica metempsicosi)
Questo ti dovrebbe far pensare perché "alcuni simboli li ritrovi nela storia dei popoli nei posti più disparati..tra questi la svastica dritta o rovescia,la croce sia essa cristiana che celtica,con ruota solare...e anche la stella a 5 o 6 o 8 punte....e quella a 5 punte dritta o rovesiata.
Joung direbbe che sono una creazione spontanea del comune inconscio collettivo...senza ricamarci troppo sopra....con una miriade di Dei diversi.
Con ciò ti auguro pace e bene,e spero pace fatta...anche per non urtare la pazientissima Nessie.
Saluti...per piacere...MAR...non Mars

Nessie said...

Sì, ma mo' basta con le lenzuolate. Mi sono rotta!