10 February 2012

IMPRESSIONANTE!


Improvvisamente è diventato l’aggettivo più gettonato al mondo. La Merkel ha salutato la manovra lacrime e sangue di Natale di Scrooge-Monti come “impressionante”. Obama dice che l’Italia ha fatto passi…IMPRESSIONANTI.



In realtà impressive tradotto rozzamente dai nostri cronisti come “impressionante” è una di quei termini multifunzionali della lingua bantù: ragguardevole, rimarchevole, notevole,considerevole e i sinonimi si sprecano. O meglio, si sprecherebbero. Ma ormai siamo abituati a impigrirci e a “inglesizzarci” nel cervello con un “IMPRESSIONANTE”, parola diventata passepartout.
E detta da Obama mi ricorda quella canzoncina napoletana “Tammurriata Nera” nella frase in cui si canta
E votte basta sulo 'na uardata
 E a' femmena è rimasta sott 'a botta  'mpressiunata”.



E’ solo che l’Abbronzato non lo sa che dalla “botta” non ci siamo ancora ripresi.

Ma c'è una seconda cosa... davvero impressionante, di questo viaggio di Monti in Usa salutato da fior di copertine dai giornali americani come Time che ce lo descrivono  Salvatore dell'Europa,  e da un Obama sorridente a 32 denti. E ce la scrive Marco Cedolin sul suo blog iI Corrosivo : la promessa fatta agli Usa su come Monti vuole cambiare gli Italiani, è una minaccia in parte già avveratasi.
Si lavorerà saltuariamente, poco e male, con retribuzioni talmente basse che solo qualche anno fa sarebbero sembrate fantascienza. Si continueranno a pagare i contributi Inps, senza però più avere diritto a maturare una pensione. Si venderanno le case di proprietà (quando non ci penserà Equitalia prima di noi) per far fronte ai debiti e continuare a mangiare un paio di volte al giorno. Si pagherà la benzina a peso d’oro, ma non dovremo preoccuparcene, perché viaggeremo tutti con i taxi low cost guidati da disperati ma con il marchio Fiat, avendo dovuto vendere le nostre auto. L’obesità scomparirà come per incanto, dal momento che il desco sarà sempre più asfittico e saltare i pasti diventerà lo sport più in voga, smetteremo perfino di fumare…..

perché un pacchetto di sigarette costerà come una cena al ristorante di qualche anno fa. Saremo sempre più pendolari, perché il lavoro (o quello che ne resta) necessita di flessibilità. Faremo sempre meno figli e smetteremo di carezzare il sogno di costruire una famiglia, perché tanto i figli quanto la famiglia costano e non avremo in tasca il becco di un quattrino. Cambieremo casa ogni 4/5 mesi per inseguire il contratto a termine del momento, ma non sarà un’operazione complessa, perché dovremo trasportare ben poche cose.


Saremo un popolo ad interim che camminerà come un gambero, vivrà di precarietà e di rimpianti del passato, mentre tenta di escogitare qualche sistema per riscaldarsi durante l’inverno. Un popolo che avrà cambiato il proprio modo di vivere così radicalmente da trasformarlo anche lessicalmente in “sistema per sopravvivere”, con buona pace dell’usuraio che nel frattempo sarà tornato in banca, e pure del Time.


Direi che la  vera cosa...impressionante è proprio questa qua.

70 comments:

Massimo said...

A me impressiona il fatto che non abbiamo ancora, veramente, a pagare le tasse di Monti ...

Anonymous said...

Il Papa morirà entro un anno: auspicio od inquietante minaccia?

http://fidesetforma.blogspot.com/2012/02/complotto-per-assassinare-il-papa.html

m

Bisquì said...

Ciao,
grazie di essere passata ^^ Ho letto il tuo commento sul blog del giornale, ovviamente nessuno ha controcommentato. Possibile che gli Italiani sono così coglioni da non rendersi conto di quello che sta succeendo?

Anonymous said...

Monti Time
http://icebergfinanza.finanza.com/2012/02/10/monti-il-cavaliere-dello-spread-ritrovato/
http://irradiazioni.wordpress.com/2012/02/10/lidraulico-monti/
m

Huxley said...

Ma quanto è diventata bella e autorevole l'italia da quando abbiamo un ammiraglio Nato alla difesa e un massone banchiere come pdc, il quale a a Washington dichiara che cambiera' gli italiani.
Questa mi pare di averla già sentita in Cambogia ai tempi dei Khmer Rossi,
magari un cambiamento lo possiamo fare; ci cambieremo il nome in Zio Tom.

Josh said...

eeh ne avrei tante da dire che ripasso dopo, d'accordo col post
e con l'osservazione di Huxley.

il viscidume dei tg e della maggior parte dei giornali oggi per il MOnti-Obama è ributtante.

Nessie said...

Il tuo periodo non è chiaro Massimo. Evidentemente hai tralasciato qualcosa nella ...tastiera. Ma, tranquillo, col Fiscal Compact della Ue ci attendono 45 miliardi di euri all'anno. Patto firmato da Monti, senza che lo zio Berlusca, la sinistra, il centro o chi per loro abbia detto beh... Hai voglia di tasse e di rapine!

Anonymous said...

Tranquilla, Nessie. Berlusca dirà “beh” solo per la “Tobin tax” o per una patrimoniale sulle grandi ricchezze. Ma l’eventualità rientra nel “periodo ipotetico del terzo tipo” (come si insegnava un tempo a scuola), e dunque possiamo stare tranquilli...

«...ragguardevole, rimarchevole, notevole, considerevole e i sinonimi si sprecano». Infatti: imponente; di grande effetto; tale da ispirare rispetto o ammirazione, ecc. Tutte le lingue abbondano si “falsi amici”, e quella inglese più di ogni altra.
Però al sottoscritto, guardando il Mont-sferatu, è proprio la traduzione più semplicistica quella che salta alla mente: si muove e parla come la Creatura di Frankenstein e reclama sangue come un Dracula in astinenza: nessuno è più “impressionante” di lui...

Sicché non mi meravigliano l’accoglienza ricevuta negli States e la di copertina si “Times” (e neppure - per la verità - le sue parole verso lo “statista” Cav. Berlusconi).
Presidente europeo della Trilaterale, appartenete al Bilderberg, consulente G.S. (grande elettore di Obama), uomo-Cocacola e infognato in chissà quanti altri letamai che non conosciamo. Quando si rientra in “patria” con un tale curriculum ci sarebbe da meravigliarsi per un’accoglienza meno... “impressiva”...
(no caste)

Josh said...

..dicevo...Obama può esser ben contento con il nostro nuovo ministro, non eletto, ammiraglio Nato, alla difesa,
proprio ora che vogliono far guerra a Siria e Iran (e quindi anche contro Russia e Cina)
e Monti stesso che ha ceduto 2450 miliardi dalle nostre tasse per coprire i derivati tossici della Morgan Stanley.

Se venissero da me a portarmi 2450 miliardi per della cartapesta, quasi quasi sarei contento, almeno dal punto di vista economico, un pochino anche io, ma va.

notare che su LIbero si spiega che il Time

http://www.liberoquotidiano.it/news/931036/Monti-Che-pensa-il-Time-di-lui-Idolo-in-Europa-Ma-negli-Usa-viene-spodestato-da-due-cani.html

ha messo Monti in copertina SOLO nell'edizione europea(300.000 copie)
ma in USa (5 milioni di copie) la copertina sono 2 cani.

Josh said...

molto corretta l'indagine lessicale nel post sull'anglicismo automatico di "impressive", e divertente ( e corretta) la citazione napoletana!

più che "impressionante", la somme di manovre del governo di usurpatori italioti sono "impressive", proprio nel significato italiano: cioè si imprimono, ti timbrano con un bel calcione nel didietro dei tuoi averi.

Josh said...

sono d'accordo anche sul pronostico:

Si lavorerà poco e male, salari bassissimi e perenne valigia di cartone: un'ora qui, un'ora in altra città, e forse un'ora anche in un'altra nazione, non necessariamente quelle confinanti.

Ovvio si pagheranno i contributi Inps, ma non avremo nulla che assomiglia a una pensione.

Si darà fondo agli immobili di famiglia (se ci sono) per mettere assieme una cifra per vivere e per pagare le esose e delinquenziali imposte fiscali.

quoto la lungimiranza della citazione "Cambieremo casa ogni 4/5 mesi per inseguire il contratto a termine del momento, ma non sarà un’operazione complessa, perché dovremo trasportare ben poche cose."


E' così che ci vuole Monti, che non abbiamo eletto.
E, lo stesso, non gli piacciamo.

Ma che andasse a farsi fottere sto delinquente in Loden fuori della realtà.

E la chiama "manovra Cresci Italia".
E dice pure che "gli italiani l'hanno accettata."

Forse bisognerebbe mandargli un segnale.

Eleonora said...

Io continuo a non capire questo appecoronamento collettivo, dei media MA anche dei politici dè noantri... oddio, anche se politici è ormai una parola grossa.

Nessie said...

Purtroppo è vero No caste. Ci saranno lamentele solo per i grandi patrimoni tassati con la Tobin tax, che peraltro non si farà perché Cameron (e con lui la City londinese) non la vogliono. Diciamo che gli effetti nefasti della speculazione, ce li dobbiamo cuccare solo noi poveracci(vedi Morgan Stanley e derivati che abbiamo pure dovuto risarcire).

"Impressive", è proprio come dici: un "falso amico". Sarebbe come dare del "lunatico" a chi dice "lunatic" (che in Inglese significa pazzo e matto).

Nessie said...

Josh, ecco il timbro nel deretano con annesso calcione, è proprio l'immagine azzeccata di quel che ci hanno fatto. Siamo stati tutti quanti "mpressiunati" dalla gran "botta".

Marco, scusa ma non vedo proprio ragioni per complotti per l'uccisione del papa, visto che finora è stato una tranquilla camomilla nei confronti dei poteri mondialisti. A parte qualche discorso teorico del tutto generico.

Nessie said...

Josh, se leggi tutto il pezzo di Cedolin, sulle mancate proteste dice molto di vero: i cortei, le manifestazioni, i sit in in piazza si fanno solo SE e QUANDO c'è una cabina di regia. E' evidente che prima di prendere le redini della situazione, il malfattore in Loden, ha voluto avere garanzie preventive da chi sappiamo: classe politica, sindacati, Confindustria, associazioni varie e media.

Nessie said...

@ Eleonora: qui la spiegazione al tuo quesito. "Monti, prima d’iniziare la mietitura si è premurato di essere previdente ed ha comprato i favori di tutti (ma proprio tutti) quei soggetti che in qualche misura avrebbero potuto mettergli i bastoni fra le ruote. Dai parlamentari ai sindacalisti, dai giornalisti agli “intellettuali”, dai sondaggisti agli economisti, dai leader dell’antagonismo alle associazioni dei consumatori. Ogni soggetto potenzialmente pericoloso è stato cooptato, affinché si prodigasse per tenere la gente ermeticamente chiusa in casa, magari davanti alla Tv, di fronte a qualsiasi decisione venisse presa.


Silenziosi ed ordinatamente rassegnati, gli italiani (finché ne saranno in possesso) resteranno in casa, nell’attesa di una chiamata “alle armi” che non arriverà mai, inconsapevoli del fatto che l’unico cambiamento che potrebbe salvare loro la vita, consisterebbe nell’acquisire la capacità di autodeterminarsi ed invadere le piazze, senza generali ma con tanti forconi, consapevoli che si può farlo, anche senza qualcuno che li porti di peso fino là".

Vale anche per Josh, a proposito di proteste e segnali forti.

Nessie said...

Caro Bisquì, alla tua domanda rispondo "sì è possibile". E la spiegazione è quella che ho trascritto nel commento per Eleonora. Ciao, ripassa quando vuoi.

Nessie said...

@ Huxley . "Questa mi pare di averla già sentita in Cambogia ai tempi dei Khmer Rossi".

Tu parli dei khmer rossi, ma guarda che quel che è accaduto della bambina Lisa e del nonno "elegante" per come è stata gestita dai media, è proprio propaganda da khmer rossi.

Nessie said...

Josh e Huxley - Senza contare come hanno messo i birilli giusti al posto giusto per eventuali guerre alle porte di casa con Terzi S.Agata di cui raccomando di leggere il post di Bisquì sull'Eurocorps, e il gen. Nato Di Paola.
E dato che siamo "alleati" il finanziamento dell'intervento a eventuali altri conflitti dovrà essere fatto DI TASCA NOSTRA. Oltre quelli che già finanziamo, of course.

Anonymous said...

Sì Nessie, Cameron e la City (e non soltanto loro) non gradirebbero...
La City, peraltro, è proprietaria della Borsa di Milano, e questo dovrebbe bastare a schiarire le idee a chi – in buona fede – non riesce mai a spiegarsi la ragione di certe manovre...

Quanto a Cedolin, spero di mostrargli, a breve, che SI PUÒ organizzare una manifestazione senza il beneplacito di “l’or signori”, e anzi contro di “l’oro”...
Non che mi illuda – nell’immediato – di ottenere effetti risolutivi. A me basta mostrare che in Italia c’è già chi ne ha le palle piene.
Poi, quando sarà il momento (e se portato all’esasperazione), anche il famoso “popolo di pecoroni” presenterà il conto. Che sarà come sempre salatissimo, giusto o sbagliato che sia. Lo mostra la nostra storia, anche senza scomodare la famosa battuta di Orson Welles sugli svizzeri e gli italiani.
È certo che noi non siamo quelli che hanno inventato l’orologio a cucù, ma hanno fatto il Rinascimento...
(no caste)

Anonymous said...

http://www.ilgiornale.it/esteri/grecia_partito_destradice_no_alausteritaguerriglia_e_scontri_ad_atene/papademous-misure_austerity-piano_salvataggio-partito-atene-destra-grecia-fmi-aiuti-crisi-ue/10-02-2012/articolo-id=571508-page=0-comments=1

«Il partito di estrema destra non voterà a favore del piano di salvataggio internazionale».

Da notare come il Giornale berlusconiano sottolinei, in grassetto, che il Laos è un partito di “estrema destra” che si oppone al “piano di salvataggio”...
Probabilmente, quando toccherà a noi useranno lo stesso linguaggio: chiameranno “salvatori” gli usurai e daranno dell’ estremista di destra a chi si opporrà ai loro “piani di salvataggio”.

È certamente questo uno degli obiettivi della riforma elettorale prossima ventura: impedire l’accesso in Parlamento a chi potrebbe disturbare il manovratore, tagliando le “ali estreme”. Per consegnarlo in mano a due partiti speculari: il Pd con la “l” e quello senza, “concorrenti” alle elezioni, ma sostanzialmente identici, come gli elefanti e gli asini americani...
(no caste)

Nessie said...

Sul tuo primo intervento direi che l'importante è INIZIARE a rompere il silenzio, caro No caste.
Anche i pecoroni alla fine presi dall'esasperazione rompono gli steccati degli stazi.

Nel secondo commento avevo già letto l'articolo del Giornale. Non ho fatto caso al grassetto, perché purtroppo nel paese dei ciechi, beato a chi ha un occhio. E almeno il Giornale coi suoi difetti ci racconta che la polizia greca si dissocia contro gli Usurai del FMI e della BCE e dichiara di volerli arrestare. Mentre gli altri giornali di regime ci dicono della scontentezza di Schauble e della Merkel.

Nessie said...

Per inciso: Schauble (non mi salta fuori la dieresi) è il classico disabile infernale che vorrebbe ridurre tutti quanti al carrozzino.
Come dicevano gli antichi Veneziani della Serenissima, dai toccà de Dio steghe tri passi in 'drio.

Angelo D'Amore said...

obama tifa per monti perche' spera che ci sia piu' stabilita' in europa, quindi in america. in questa modo, avra' piu' possibilita' di essere rieletto.
purtroppo penso si stia giocando molto con la comunicazione. vendere fumo e' un'arte antica. all'inizio anche berlusconi ci riusciva, ma lui era bravo a vendere sogni no false strategie di ripresa.
in questo, il serafico monti e' piu' in gamba dell'ultimo berlusconi, forse anche del primo (nel 94 il cavaliere era abbastanza impacciato a parlar di politica).
c'e' da dire comunque, che le cose in usa si sono aggiustate ed anche in fretta. gli states crescono del 3%. solo la germania tiene il passo. tutto l'occidente in pratica e' fermo e lo sara' per molto ancora.
riguardo al termine impressionante, a tante interpretazioni. anche il numero di deportati dalle ss fu impressionante...

Maria Luisa said...

anche da noi si dice :sta' atenti dal sgnà da Dio.
Volevo farti notare che Monti non pensa solo alle banche ma anche alle asssicurazioni:
obbligo di assicurazione integrativa sanitaria per le segretarie degli studi medici presso un'unica assicurazione indicata da lor signori(non ricordo quale sia ma non è una delle solite "grosse"), obbligo della polizza di responsabilità civile(nulla da eccepire ormai ce l'abbiamo tutti e non costa molto), ma...ma , il medico è obbligato prima della visita a mostrare la polizza e e indicarne tutti gli estremi compresa la data in cui è stata stilata (per eventuali ricorso retroattivi) e a far firmare e conservare l'avvenuta presa visione,un bel regalo per assicurazioni(che rincareranno i prezzi)e le varie agenzie che iuttano nelle cause di mala sanità.Tralascio il massacro che stanno perpretando nei confronti della nostra cassa pensioni.
Maria Luisa
PS
Non dico che noi medici non facciamo errori, ma sono convinta che faranno causa anche per uno starnuto in più

SILVIO said...

Ti chiedo ospitalità Nessie.
In risposta al tuo OT,ho inviato a Marshall la replica alle sue obiezioni. Siccome constato che non è stata pubblicata (quasi certamente per un tardivo aggiornamento di quel blog) ti prego di pubblicarla. Ciao e grazie.

« Sono SILVIO.
Comprendo perfettamente le riserve espresse da Marshall e Johnny 88 sul mio post relativo al “deficit spending positivo” e a quello “negativo”.
Ma se non si conosce l'esatto significato di tali concetti, è impossibile dibattere. Né potrebbe una mia singola replica chiarire tutti i dubbi in materia.
Purtroppo, l'economia è una brutta bestia. Basta il battito d'ali di una farfalla (= richiesta di chiarimenti apparentemente semplice e banale) per provocare un'enorme valanga (cioè , una risposta che – per essere esaustiva – deve essere composta da migliaia e migliaia di parole più gli annessi e connessi riferimenti documentali).
Pertanto, in tale replica esporrò soltanto qualche concetto di base. Ogni argomentazione economico-monetaria deve partire da questo dato di fatto reale: Dal 1971 impera la moneta “fiat” che , per definizione, dovrebbe essere sovrana, fluttuante e non convertibile. Allorché tutte e tre le condizioni vengono rispettate, l'emissione di moneta da parte dello Stato genera ricchezza netta positiva in tutta la comunità.
Che significa “ricchezza netta positiva”? Significa produzione di ricchezza netta a fronte della quale non vengono registrate in un libro contabile le Passività perché non esistono debitori. Nella fattispecie, a dover registrare le Passività dovrebbe essere lo Stato ma ciò non avviene in quanto esso ha il potere illimitato di creare moneta dal nulla. Tale potere è però solo teorico poiché nella realtà potrebbe essere condizionato dall'inflazione, dovuta ad una diminuzione della produzione dei beni o a squilibri della bilancia commerciale. Quando ciò avviene, lo Stato tassa i cittadini ma solo di quel tanto per eliminare l'eccesso di moneta circolante rispetto alle necessità contingenti del sistema socio-economico-finanziario. Dipoi, il ciclo ricomincia.
Se invece (per effetto della pressione lobbistica di cosche e congreghe private) la moneta “fiat” viene imposta come non-sovrana e/o non-fluttuante e/o convertibile, l'unica possibilità che lo Stato ha di spendere è quella del “deficit spending negativo”, che implica l'eterno debito pubblico irredimibile posto sulle spalle dei cittadini, in seguito al ricorso statale a finanziamenti esterni concessi a tasso composto.
Naturalmente, tale descrizione è molto elementare, “sui generis”, sin troppo incompleta e persino grossolana. Per approfondirla scientificamente, invito gli amici interlocutori ad analizzare i saggi economici di cui al link
http://www.neweconomicperspectives.org/p/modern-money-primer.html
ove troveranno anche spiegate le VERE cause dell'iperinflazione avvenuta nello Zimbabwe e nella Repubblica di Weimar (quante balle girano – in proposito - nel web!). Anticipo infine che a breve verranno diffuse in rete le relative cartelle didattiche in lingua italiana.
I miei più cordiali saluti.

Nessie said...

Angelo, come napoletano, mi aspettavo che ti fossi divertito alla battuta dell' 'mpressiunata sott 'a botta.

Monti è bravo a captare il consenso dei grandi media internazionali per la semplice ragione che, a differenza di Berlusconi alieno a certi ambienti, lui invece gioca in casa: è una vecchia conoscenza di Goldman &Sachs, del mondo finanziario (il canale finanziario Bloomberg), i giornali della finanza come Il Financial Times, gli amici nella City londinese ecc.
Bisognerà vedere se captare la fiducia dei cosiddetti mercati finanziari corrisponde ai VERI interessi degli Italiani. E sai già come la penso nel merito.

Nessie said...

Molto importante la tua testimonianza diretta sulle Assicurazioni, Maria Luisa, grazie. E ricordo a chi se ne fosse dimenticato che banche e assicurazioni sono parte integrante di uno stesso pacchetto. Ricordo altresì a i fiduciosi della dottrina liberista e neoliberista, che tra gli scopi precipui di detta ideologia (l'ultima e l'unica rimasta in circolazione)c'è l'impadronirsi di pezzi consistenti di stato per far dettare legge direttamente alle lobby. Ed è quanto vuole fare Gold-Monti.

Nessie said...

Grazie della precisazione SILVIO. Dato che Marshall ha replicato a No caste nel merito nel topic pregresso "Dobbiamo fermarli!" , provvedo anche a copiaincolare il tuo intervento lì sotto. Un caro saluto.

Bisquì said...

Saura,
controllando gli accessi al mio blog ho trovato questo : http://www.lindipendenza.com/wp-content/uploads/2012/02/INCHIESTA-SULL-INDIPENDENZA.pdf

Credo che sia interessante e che vada divulgato.

Ciao ^^

marshall said...

Unicamente per precisare al sig. SILVIO che sul mio blog non ci sono suoi commenti in attesa di moderazione. Dato il valore istruttivo dello stesso, sarebbe auspicabile un suo diretto copia incolla, altrimenti provvederei di persona.

Josh said...

ecco un'altra notizia very impressive:

http://affaritaliani.libero.it/politica/monti-a-wall-street-incontra-anche-il-magnate-soros.html

zio George non poteva mancare

Nessie said...

UHmmm, Josh, very very impressive! :-)

Che leccaculi dei magnati finanzieri questo surgelato di un androide!

Nessie said...

Ora vado a leggere, grazie Bisquì. Poi ti dico.

SILVIO said...

Cara Nessie,
Ho letto il post di Marshall ed ho subito curato di persona l'invio del postincriminato che, chissà come (a detta di Marshall) , non era pervenuto, perdendosi nei meandri del web.
Preciso che al primo recapito avevo incaricato mio cognato (firefox218) che, da bravo gigante fraterno e preciso, mi fornì subito la prova dell'incombenza risolta in data 10 febbraio.
Mah....
Mai più un mio “deficit spending al buio”.
Un affettuoso saluto

Nessie said...

Ho visto Silvio. Hai fatto bene a ripetere l'invio, può darsi ci sia stato un disguido informatico. Ciao a presto.

Anonymous said...

Ciao Nessie, hai descritto perfettamente il tipo di società che ci aspetta. Quella di schiavi miserabili e bruti regolata da un gruppetto di kapò e aguzzini tenuti in palmo di mano da Lorsignori.
E' più che evidente quello che da tempo sostenevamo e cioè che le "spontanee e democratiche manifestazioni di protesta" erano pianificate e dirette a tavolino per fini terzi.
Quello che però è preoccupante è la abissale mancanza di consapevolezza della massa dei presenti e futuri schiavi.
Avete poi notato di come si indignano e stupiscono i giornalisti ed economisti di regime perchè il popolo greco rifiuta di entrare spontanemente nelle nuove "camere a gas" predisposte per loro da francesi, tedeschi e UE' ? Che schifo.
Scarth

Anonymous said...

@ nessie: "Rileggendo “etat d’esprit”
http://santaruina.it/etat-desprit
si intuisce chi siano i burattinai ed i burattini (o pierini…), se esiste una controspiritualità è intuibile (almeno per un cristiano medio come me) quale sia l’obiettivo finale. Dopo la “normalizzazione”, o meglio, l’annientamento di ogni entità statuale mi sembra logico che si passerà alla “normalizzazione” delle religioni (e della Religione).
Questo lo fa intuire anche il pianificato (e falso) “scontro di civiltà” (sembra si favoriscano e finanzino tutti gli estremismi, vedere l’area mediorientale) ed anche la lettura della storia (tutte le “rivoluzioni”, dalla francese in poi, hanno sempre avuto una particolare caratteristica anticristiana).
Il timore, spero infondato, è che vogliano indirizzare la rabbia popolare verso determinati fini (ed a questo mi fa pensare anche tanta robaccia che gira, non a caso, anche nel web)…l’ordine dal caos…
Non ritengo nemmeno una caso che questa crisi abbia toccato particolarmente la Grecia, e non, ad esempio, un qualunque (probabilmente anonimo allo scopo) paese dell’est europa… sulle prime pagine si parla di Grecia, d’Italia, di Roma… forse a significare il crollo della cultura classica (e con essa dello stesso cristianesimo).. m"
http://santaruina.it/potenti-e-pierini

Anonymous said...

Qualcuno che si preoccupa (Grecia)
http://santaruina.it/qualcuno-che-si-preoccupa

Anonymous said...

Andare su questo sito e azionare il traduttore, nel caso non si mastichi l’inglese:

http://www.theglobeandmail.com/report-on-business/international-news/european/greek-police-union-wants-to-arrest-euimf-officials/article2333704/?utm_medium=Feeds%3A%20RSS%2FAtom&utm_source=Home&utm_content=2333704

Il maggiore sindacato di polizia greco minaccia di emettere mandati d’arresto contro i funzionari dell’Ue e del Fmi.
«Ricatto, abolizione occulta della sovranità nazionale e della democrazia...».
Sebbene di tratti, allo stato, di un pronunciamento puramente simbolico (i mandati devono trovare un giudice disposto a firmarli), la notizia – di fonte Reuters – deve essere comunque tenuta in debito conto.
Nel momento in cui il governo dell’infiltrato/imposto Papademos (“visitor”, uomo “goldie” e Bce) accetta l’ennesima cravatta da stringere al collo del suo popolo, i greci – umiliati e ridotti alla fame – salgono sulle barricate, mentre uomini in divisa manifestano apertamente il loro malcontento.
Occhio...
(no caste)

Nessie said...

Scarth, sì che schifo! In ogni caso il pezzo che ho messo in corsivo non è mio ma di Cedolin. Certo è che non avrebbe potuto illustrare meglio la società voluta dagli androidi surgelati e telecomandati che ci attende.

Nessie said...

Marco, ho fatto anch'io la tua stessa riflessione sulla Grecia. Uno stato fortemente simbolico della democrazia di Platone e fortemente cristiano ortodosso.

Nessie said...

No caste, avevo letto la notizia sull'agenzia Reuter. Non credo (forse sono ottimista) che riusciranno facilmente a "spezzare le reni alla Grecia". Mostrano fierezza e uno spirito indomito. Certo è che bisognerebbe che queste ribellioni si propagassero a macchia d'olio (penso alla Romania, ad esempio) in modo tale da smascherare tutti questi dannati strozzini internazionali. Ma tempo al tempo...

Anonymous said...

Almeno in Grecia in qualche modo si è formata una opposizione di popolo e concreta alle manovre predatrici anche se mi chiedo come visto che Lorsignori controllano tutto su scala globale. Qui da noi con i confini oscuri e sfuggenti tra Poteri Forti, sindacati, partiti, mezzi di informazione e centrali sovranazionali temo non sarebbe possibile come infatti si è visto. Ci vorrebbero altre generazioni, altre tempre che non ci sono più purtroppo.
Scarth

Anonymous said...

Nessie, anche io mi auguro – confidando nel suo orgoglio – che non riescano a spezzare le reni alla Grecia...
E se, col popolo in rivolta, dopo i poliziotti dovessero cominciare a mostrare segni di insofferenza anche i militari, avremmo di che sperare, dato che da quelle parti gli uomini in divisa non sono semplici orpelli ornamentali come da noi.
Naturalmente, per quanto concerne l’Ue, “tifo” per le rivolte ovunque si manifestino, sicché ben venga la Romania...
Compiango anticipatamente i croati che già lucidano le fanfare per celebrare il loro trionfale ingresso nella prigioni dei popoli. O non hanno capito una fava (e non ci sarebbe da meravigliarsi), o ripongono eccessiva fiducia nella materna protezione della Merdel.
In entrambi i casi, avranno di che ricredersi...
(no caste)

Nessie said...

Scarth, quelle generazione arriveranno. Ci vorrà forse un po' di tempo, ma arriveranno. A volte la storia sembra non voler mai voltare pagina, ma poi all'improvviso....


Sono convinta, caro No caste, che quelle rivolte si manifesteranno quanto prima e che questa volta, non saranno pilotate come quelle della cosiddetta "primavera araba" da qualche "filantropo".

johnny doe said...

Qui di impressionante c'è solo il fasullo autoincensamento di monti,tipico del signor nessuno che in pratica è sempre stato...un burocrate... e il leccaculismo dei media ....nel piu' perfetto stile goebbels.
Quanto al titolo del Times...salverà l'Europa...fa solo ridere.

Nessie said...

Johnny, intanto apprendo qualcos'altro di davvero impressionante: il parlamento greco fatto di farabutti prezzolati dalle banche (Papademos in testa) ha votato nuovi piani d'austerità contro il popolo. Dio protegga il popolo greco.

Sareth said...

ognuno è impressionato da quel che vuole. io sono impressionato dall'incapacità della politica di cogliere l'attimo e di scegliere una via indipendentista e antagonista all'unione europea. l'unico partito a farlo è la lega in maniera estremamente blanda. non dimentichiamoci che esiste il caso polacco. nella mia breve ed insignificante esperienza, non ho mai incontrato nessuno (di persona) che avesse maggiori informazioni(ce ne vuole veramente poco). è un paese che ha mantenuto la sua moneta, lo zloty. suppogo abbia una banca centrale non dipendente da bruxelles. cresce del 4% l'anno (3% per questo periodo), più della rigorosa ed ingerente germania. zitti zitti loro tirano dritto e il duo parigi-berlino non osa immischiarsi.
impariamo dai polacchi che sono stati tanto caparbi da vincere la tirannia di mosca, mentre noi subiamo inesorabilmente quella dei nostri vicini. ma dobbiamo subire all'infinito il saccheggio dei franco-tedeschi?
p.s. quando ci sono le elezioni in germania ed in francia?

Sareth said...

"Il Papa morirà entro un anno: auspicio od inquietante minaccia?

http://fidesetforma.blogspot.com/2012/02/complotto-per-assassinare-il-papa.html

m"

a ste cose credo poco.
sono adattabili alle trame del "Pugnus Dei". :gnek

poi non so.

Anonymous said...

Sì Nessie, ancora tagli a pensioni, stipendi e spesa sociale (il 20%) e altri 15.000 licenziamenti nel settore pubblico. Gli usurai sono fieri avversari dei “tabù” e si danno da fare per spazzarli via tutti quanti. Tranne uno: quello che vieta alle banche di fallire.
Ma a primavera i greci andranno al voto e grazie ai falchi della Deutsche-Bce il parlamento di Atene si riempirà di comunisti...

Intanto in Italia, Roberto Formigoni (un altro a cui il cervello deve essere andato in pappa) spinge Corrado Passera verso le primarie. Dopo la patonza, largo alla passera...

Vista l’aria che tira, tra un anno rischieremo andare alle urne col Pdl guidato dall’attuale poli-ministro (famoso uomo di destra, per anni sodale dello Svizzero) e il Pd affidato a Monti (noto barricadero comunista).
Quante volte abbiamo scritto “questo o quello, per noi pari sono”? Ho perso il conto.
Ad ogni modo, i nostri inutili rappresentanti non fanno altro che ricordarcelo: il Pd con la “l” e quello senza non sono alternativi, non rappresentano interessi, strategie, visioni del mondo diverse. Sono concorrenti alle elezioni e nemici negli affari, questo sì, ma per il resto sono speculari.
Le due facce della stessa medaglia.
(no caste)

Anonymous said...

@ Sareth
quando certe "notizie" vanno sulle prime pagine di solito si tratta di messaggi trasversali.
Comunque questo è quello che pensa Socci:
http://www.antoniosocci.com/2012/02/terremoto-vaticano/
m

Anonymous said...

Sareth, le elezioni presidenziali francesi si terranno il 22 aprile e il 6 maggio 2012, mentre in Germania si voterà nell’autunno del 2013.

Mi era sfuggito tutto questo antagonismo della Lega verso l’Ue...
Nel 2008 ha approvato la ratifica del Trattato di Lisbona, votata all’unanimità dal Parlamento. Nel 1992 votò a favore del Trattato di Maastricht (l’inizio dei nostri guai), bocciato solo da Msi e Rifondazione comunista.
Se nel frattempo ha cambiato idea, ce lo faccia sapere, magari aggiungendo un mea culpa per le sue scelte precedenti.
Ma soprattutto “faccia”.
Ha suoi rappresentanti nelle assemblee elettive nazionali e continentali, ha uomini che amministrano in sede locale e per anni – fino a tre mesi fa – anche al governo centrale. Ha forza e capacità organizzativa. Può scatenare la protesta sulle piazze e rappresentarla in sede istituzionale attraverso i suoi eletti. Si muova, se le sue non sono soltanto chiacchiere.
O una manfrina per raggranellare qualche voto in più (più voti, più rimborsi...).
Non ci si può limitare alle corna e al “manico d’ombrello” a Napolitano. E a qualche estemporanea richiesta come i ministeri al nord. Anche perché c’è rischio di essere presi in parola: infatti, i ministeri sono finiti talmente a nord, da essere arrivati a Berlino...
(no caste)

Nessie said...

Ma finiamola con le bufale dell'attentato al Papa! A chi volete che dia fastidio questo Papa? Sappiate che i suoi vescovi e cardinali si sono riuniti quest'estate al Forum di Todi, per concertare il passaggio di potere del premier Berlusconi (stigmatizzato e osteggiato severamente da Bagnasco) per far largo a Passera e all'immigrazionista Riccardi. Che il governo Monti ha la benedizione del Papa e di tutto l'episcopato.
Ma evidentemente per gli ultimi giapponesi della Chiesa, si sarà trattato di "vescovi che sbagliano".

Nessie said...

No caste, sulla casta (scusa il bisticcio) politica, non mi faccio proprio nessuna illusione. Pd senza L e Pd con L per me pari sono. Calta-Casini poi è un patetico pretoriano di questo governo. E la Lega, come hai scritto, ha un problemino: quello di passare dalle guasconate verbali ai FATTI.

Corrado Passera, amico e braccio destro dello "svizzero" gode poi di benevolenza speciale negli ambienti vaticani. Dio solo lo sa il perchè. Ma come banchiere, non è difficile immaginarlo.

Anonymous said...

la curia (la cei, Sant'egidio etc..) sono una cosa, il Papa altra. Questo Papa già da fastidio e credo ne darà molto più in futuro. Questo è il mio pensiero. m
ma passiamo ad alto.

Nessie said...

Scusa marco, con tutto il rispetto che porto ai credenti, un Papa ostaggio dei suoi vescovi è un po' difficile da capire.

johnny doe said...

Ormai credo che ogni opera di denuncia sia inutile....se non ci sarà una rivolta dei popoli europei non se ne esce...come sempre accaduto nella Storia...e una rivolta non è mai pacifica..e la violenza di chi difende i propri diritti non è la stessa di chi li nega....ad un certo momento le parole non servono piu',almeno per chi ama la libertà e contro un'odiosa e mortificante dittatura,ogni violenza è lecita..quindi sempre forza Grecia,Ungheria,Romania....sperando che si svegli anche l'italietta...

Anonymous said...

L'insediamento di questo Papa è stato a suo tempo preso malissimo dai cattolici progressisti/adulti che contano però moltissimo in ambito ecclesiale e politico. Che siano in maggioranza o meno. Di certo questi gruppi sono in grado di condizionare la linea della Chiesa che da un po' di tempo si è pienamente conformata ai Poteri Globali su qualsisi fronte. A volte mi chiedo se non sia stata messa sotto scacco e neutralizzata come sembra essere accaduto a Berlusconi.
Il PDL, autodistruggendosi, ha completamente abbandonato i propri (ex) elettori parificandosi di fatto col PD che però sta facendo una figura migliore dato che non ha voltato gabbana.
La Lega al nord farà il pieno dei voti ma rimane quel partito poco credibile, molto confuso e di poca concretezza che avete detto. Maroni da come si muove poi mi sembra un "Fini" per ora in incognito.
Scarth

Nessie said...

Scarth, il tuo parere come sai mi interessa sempre molto. Oltre ai "cattolici adulti" per fortuna ci sono anche i "cattolici pensanti". E tu appartieni a buon diritto a questa seconda categoria.
Inoltre mi chiedo: come mai che il Papa con la sua grande autorità, non spende qualche buona parola per un grande popolo CRISTIANO come il popolo greco che in queste ore sta vivendo ore tanto tragiche?

Il silenzio in questo caso, non è d'oro, ma di piombo.

Nessie said...

Johnny Doe, sono del tuo parere. E le chiacchiere del Corserva sui presunti black bloc "infiltrati" mi interessano assai poco. Quando all'Argentina nel pieno del suo crack fu imposto il "corralito" (cioè il prelievo piccolo di non più di 50 pesos la settimana) i cittadini presero d'assalto furiosamente le banche con scene di distruzione. E ti assicuro che non erano black bloc, ma semplici argentini TROMBATI. Esattamente come i greci.

Anonymous said...

Già Nessie, è quello che notavo prima. E' da un po' di tempo, sarà un anno, un anno e mezzo che la Chiesa pare aver abbandonato qualsiasi riferimento ai suoi principi di sempre per omologarsi completamente a quelli dei poteri globali con le relative manovre. Per la Grecia come per l'Italia senza trascurare le varie "spontanee rivoluzioni" con annesse dolorosissime guerre.
E' davvero come se l'avessero messa sotto scacco facendo la classica proposta che non si può rifiutare.
Per la Grecia mi sembra che i media indottrinatori e di regime, presi dalla strizza per una possibile vera democrazia e vera libertà, vogliano far credere che tutti quelli che protestano siano criminali cercando di nascondere la scomoda verità. E' solo una mia impressione?
Scarth

Nessie said...

E' da più tempo di un anno e mezzo Scarth. E' dal Concilio Vat. II contro cui la Magli si è(giustamente) scagliata nel suo ultimo libro. Tutto è partito da lì. Perdere la chance di un paese cristiano come la Grecia, sempre più alla mercé della distruttività massonico-economicista è un massacro di civiltà. Mi spiace il mio giudizio nei confronti della chiesa tutta (Papa compreso) è durissimo.

Nessie said...

PS: sui media. E' evidente che i media come abbiamo detto infinite volte, facciano parte del pacchetto "Finanza-media- potere politico".
pertanto le loro cronache non possono essere che mendaci e mistificatrici, mostrando una Grecia violenta che risponde alle aggressioni di una finanza ancor più violenta. Ma si parla degli effetti e mai delle cause.

Anonymous said...

http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=74711:la-merkel-e-una-cristiana-devota-cosi-il-vescovo-cinese&catid=83:free&Itemid=100021

Invito a leggere questo articolo, non per la sortita del cardinale Romeo o gli eventuali retroscena, ma per le notizie inedite sulla visita della Cancelliera del Reich in Cina.

Mi ha colpito in particolar modo il seguente passo: «La Merkel ha caldeggiato che la Chiesa intensifichi le proprie opere di carità aprendo più asili e più case di riposo, con lo scopo di “promuovere l’armonia sociale, la libertà e l’uguaglianza”».

C’è da commuoversi per le accorate esortazioni di una così devota cristiana...
Peccato che lei, con la sua sciagurata politica, stia provocando lo smantellamento di asili, case di riposo ecc. nonché la fine dell’armonia sociale, della libertà e chissà cos'altro in Grecia. Paese cristiano, anzi cattolico, che lei usa trattare indossando stivaloni chiodati...

Come diceva quel Tizio? Ah, sì... «Sepolcri imbiancati»... chissà se la devota Culona ne ha mai sentito parlare...
(no caste)

Sareth said...

@no_caste:

non "faccia" ma "facci", "vaghi" etc...perchè siam lì, oh!

le teorie da attentato hanno lo stesso valore dei rapimenti ufo.

premesso che è la mia opinione personale e che non voglio criticare o difendere alcuno...

0. OT PER OT

1. il papa è scelto dallo Spirito Santo, non dalla curia
2. l'infallibilità permane nei casi classici
3. un pontefice può essere un farabutto
4. in materia di fede mai è accaduto che un regnante smentisse il predecessore
5. encicliche, concili, sinodi, hanno il compito di guidare la chiesa, non di frammentarla, indebolirla, distruggerla
6. è vero che il vaticano II ha dovuto subire pesanti influenze esterne (non sto qui a ricordare il perchè). tuttavia anche i documenti di un concilio ecumenico possono rientrare nel caso dell'infallibilità, pertanto si dovrebbe prendere pezzo per pezzo e stabilire se l'oggetto in questione è da ritenersi in ogni caso come verità rivelata (a parità di condizioni richieste dal dogma dell'infallibilità)

detto ciò, è doveroso ammettere che questo pontefice (ancora una volta lo ribadisco, il mio preferito) non ha fatto grandi sforzi per difendere la cristianità intesa come geografia, terra, sangue, cultura etc. è l'impressione generica che tuttavia è trasmessa (certamente complice sono i media).
ma è solo questo il papa? sicuramente no. il mondo è mondo e pertanto le potenze operano usando ogni mezzo contro la santa chiesa.
non sarei così sicuro dall'indicare il papa come artefice o collaboratore di quanto parliamo come evidenziato dalle accuse mosse in questo specifico topic. è superfluo, ma se il papa dice "f" loro riportano "s+t". da cristiano rammento che l'unico modo per essere e restare tale, è affidarsi completamente a:
1. la Madonna
2. il pontefice
3. il magistero ecclesiale

se un cristiano rispetta questi tre punti, il resto vien da sè.
si dovrebbe parlare delle serpi in seno alla chiesa, quali cattolici adulti, vescovi e sacerdoti che vanno contro le disposizioni papali o cei (se non in materia teologica); o del "fumo di Satana entrato nella Chiesa" etc. mi pare più che scontato, ma scelgo di bloccarmi, ho già abusato della vostra pazienza.

p.s. non ho allargato volutamente il discorso ad altre questioni dato che sono già ampiamente off topic, pertanto mi scuso con tutti e specialmente con nessie che dimostra sempre tanta pazienza verso la mia persona.

Josh said...

chiedo venia in anticipo a Nessie, ma dovrei rispondere 2 cose a Sareth, in Ot sia lui sia io:-)
premesso che ognuno resta della sua opinione, e del proprio personale charisma:

1) Sareth dici "il papa è scelto dallo Spirito Santo, non dalla curia":
questo sarebbe vero se la chiesa fosse fedele, e specchio solo del divino incarnato, ma diciamo che sono in cattiva fede io e te lo passo;

3)dici "un pontefice potrebbe essere un farabutto": lo penso anche io, e ce ne sono stati, ma entra un po' in conflitto con la 1).

Certo LO SS può scegliere, e uno poi dovrebbe comportarsi di conseguenza, poi l'uomo/quel pontefice è libero e quindi....ma realmente la Pneumatologia è più in alto di così e delle lotterie elettive...
Per me ha più senso cercare di vedere se lo SS opera (o no) in noi, non è un'entità astratta, più che saggiarne il grado negli altri, qualunque ruolo occupino.
A proposito di media, credo che il massimo del ridicolo fu la ripresa Rai del funerale di Wojtila, quando dicevano che il vento che girava le pagine della Bibbia, era lo SS.

4)dici "in materia di fede mai è accaduto che un regnante smentisse il predecessore"

beh no. Altrimenti avremmo la chiesa delle origini. Per restare a tempi recenti, pensa alla condanna del Modernismo del 1903; poi gli stessi temi del Modernismo ritornano pari pari nel Concilio Vaticano II (compresa la demistificazione del NT, che viene smontato in maniera storico-critica come qualunque testo umano) e le cose vietate dalla condanna al Modernismo, poi nel Vat II sono quasi tutti ammessi, in base a sottigliezze tipo "la concezione trasformista del dogma".

Un altro dal passato è il ruolo effettivo di Maria che diviene oramai corredentrice, non presente almeno in questa forma nella chiesa delle origini. O si sono "sbagliati" prima o si sono sbagliati dopo, ma l'approccio alle questioni non è lo stesso.

Se fossimo agli ultimi tempi, caro Sareth, ribadisco ognuno ha la sua coscienza e carisma, ma se fossimo ora al tempo delle 7 chiese di Apocalisse, la tua ricetta io non la seguo:

la riporto, Sareth dici:

"da cristiano rammento che l'unico modo per essere e restare tale, è affidarsi completamente a:
1. la Madonna
2. il pontefice
3. il magistero ecclesiale"

Neanche morto. Avremmo sacri testi differenti? Da cristiano, l'unico modo per essere e restare tale è affidarsi completamente a Gesù Cristo (e basta), e a nessun "umano".
Affidarsi alla Madonna, è soggettivo; affidarsi al pontefice nemmeno questo è neotestamentario. Affidarsi all'attuale magistero ecclesiale, colmo di contraddizoni tra S. Scrittura e tradizione è un modo per risultare schizofrenici in tutto, anche perchè si tratterebbe di affidarsi per l'eternità a una forma di "cultura", il magistero o la summa di tutti i magisteri finora (piuttosto mutevole, tra l'altro).
Il significato del NT è affidarsi a Cristo (mediante la fede in Dio e all'opera dello SS in noi)e basta, se crediamo che Cristo sia ancora vivo e potente, e starei in guardia da chiunque consiglia a fare diversamente.
Ti rinvio ad approfondimenti neotestamentari, specie paolini e petrini. E insisterei a restare fedeli a Cristo laddove, in moltissimi casi, il magistero ecclesiale se ne discosta con fantasia, e dove la mitologia mariana e alcuni dei vari pontefici se ne discostano. Solo la Trinità è l'unica infallibile.

Anonymous said...

nessie, non è solo la fede (mi ritengo un cristiano medio) che mi porta a certe considerazioni.
Certo, essa è essenziale (se non ci fosse non arriverei a certe conclusioni) ma posso assicurarti che ho approfondito molto certi argomenti ed incrociato molte, divese, analisi(non solo sulla Chiesa...vedi mio commento delle 3.60 o quando in altro post citavo Guénon..).
Ritengo l'uomo un "animale spiritiuale" (definizione magari scorretta ma che rende l'idea), tutto quello che si muove alla fin fine ha una sua radice... i nuovi "diritti umanoidi" , pura ideologia, vanno contro tutti gli insegnamenti della Chiesa, l'obiettivo finale è piegarla...(è una lotta che dura da secoli, il 1789 andrebbe, ad esempio, ristudiato...)esiste una controspiritualità ed è quella che seguono ai piani alti (vedasi onu).
E' il nwo che prevede "un'unica religione mondiale" e purtroppo non sono fantasie (come neppure il CCC (catechismo) 676
(commenti a http://josephussblog.blogspot.com/2011/01/profezie-vecchie-e-nuove.html).
Ritengo sul punto il sito di Santaruina (Carlo è greco-ortodosso) valido per un approccio a certe tematiche, ce ne sono altri, inutile citarli qui..
a parte questo studio
http://www.mediatrice.net/modules.php?name=News&file=print&sid=2693
La situazione nella chiesa è difficile ed il Santo Padre ha probabilmente molti nemici all'interno (probabilmente esiste anche una "massoneria ecclesiastica"),
http://www.ilcrivello.altervista.org/austria_preti_disobbedienti_2011.htm
http://www.tuespetrus.it/?p=201
http://fidesetforma.blogspot.com/2012/02/messa-rock-in-chiesa-e-il-dramma-del.html
probabile abbiano in testa uno scisma o qualcosa del genere, ma la barca può condurla in porto solo lui (ed il Magistero di Benedetto XVI è in perfetta linea con la Tradizione http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/encyclicals/index_it.htm ). Una volta parlò, non a caso, di "dittatura del relativismo abbinata alla tecnica", speriamo di non arrivarci. Un saluto. Marco

Anonymous said...

La Chiesa americana contro Obama: «Rinnega la Costituzione»
di Marco Respinti 16-02-2012
http://www.labussolaquotidiana.it/ita/articoli-la-chiesa-americana-contro-obama-rinnega-la-costituzione-4529.htm
m

Anonymous said...

Juan Manuel de Prada, "La nueva tiranía. El sentido común frente al Mátrix progre" m
...
"La Matrice progressista è così diventata una specie di fede messianica; ha instaurato un nuovo ordine, ha imposto paradigmi culturali inattaccabili, ha stabilito una nuova antropologia che, promettendo all'uomo la liberazione finale, gli riserva solo il futuro suicidio. E contro questo nuovo ordine, si erge solo l'ordine religioso, che restituisce all'uomo la sua vera natura e gli propone una visione corretta del mondo che mina le fondamenta del trompe-l'oeil su cui poggia la nuova tirannia, dissolvendo le sue falsificazioni. Una visione che il potere combatte con grande sforzo, essendo l'ordine religioso l'unica fortezza che gli resta da espugnare prima che il suo trionfo sia completo....
La battaglia che oggi s'ingaggia non è ideologica, ma antropologica, poiché tende a restituire agli uomini la loro autentica natura, permettendo loro di uscire dalla confusione babelica fomentata dall'ideologia, fino a raggiungere il cammino che conduce ai principi originali. Se si vincesse – se la Matrice fosse disattivata – gli uomini scoprirebbero che non hanno bisogno di costruire torri per raggiungere il cielo, per il semplice motivo che il cielo è già dentro di loro, anche se la nuova tirannia cerca di strapparglielo.."
http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1340484