27 November 2009

Per Fare Futuro il più grave dei delitti è SCRIVERE


La teoria dell'anonimato etnico-geografico proposta da Filippo Rossi della fondazione finiota Fare  Futuro è un' aberrazione e sappiamo bene che si può errare ma che non si deve aberrare. Pensare di mettere la mordacchia alla stampa per ottenere la cancellazione della provenienza geografica di chi uccide, stupra, ruba, rapina, ferisce è un'altra idea che non avrà alcun Futuro né immediato né lontano. I lettori sono intelligenti e acuti e snobbano i quotidiani "velinari". Pensare di fare pressione sull' Ordine dei Giornalisti, è un'altra pia illusione. Quand'anche la ottenessero, ci sono ormai molti scriventi sui giornali che (forse per loro  fortuna) non sono iscritti a tale ente.   Ci aveva già provato Laura Boldrini dell'ONU ad approntare il suo buonistico Zibaldone per la stampa. Ma dato che è rimasto lettera morta, ora ci prova  Filippo Rossi.  Qual è dunque il peggiore dei delitti, caro sig. Rossi, uccidere, stuprare, penetrare a casa d'altri a spaventare dei tranquilli cittadini coi passamontagna e le armi puntate, rapinare i negozi, spacciare droga o SCRIVERE? E perché mai sarebbe irrilevante specificare la provenienza degli assassini, secondo questa raffinata testa "pensante"? 

Noi Italiani non abbiamo mai avuto un simile privilegio quando eravamo popolo di emigranti (e non "migranti" come si predica oggi). E ancor oggi dobbiamo sopportare lo scherno e i pregiudizi di altri paesi sempre pronti ai luoghi comuni nei nostri confronti. Eppure non ci sognamo di mettere dei microchip nei cervelli altrui per farci amare. E nemmeno, a varare delle leggi contro l'antiitalianismo. E neanche, di pretendere che si ometta di scrivere che il tal cittadino proveniente dalla tal provincia italiana ha  perpetrato il tale reato, cosa che del resto in Germania, durante la recente sparatoria e regolamento dei conti a sfondo mafioso si è fatto.
La cancellazione della provenienza etnico-geografica è un altro mattone del nuovo  Muro Europeo che si vuole costruire. Altro che fratellanza tra i popoli d'Europa! Another brick in the wall, come cantavano i Pink Floyd. Una società liquida, senza memorie né identità con esseri uomini ridotti allo stato amebico: è questo che vuole il signor Filippo Rossi e il suo Mentore?
Sempre Fare Futuro sfoggia un'altra chicca: il dissolvimento dell'identità nazionale che chiama col termine televisivo di  "identità generalista" , a favore di una nuova reinventata "identità espansa, dinamica, molteplice". Leggere l'articolo di Franco Belolli qui. La morale è chiara : si vogliono reinventare una pseudodestra globalista, internazionalista, immigrazionista  "antiindentitaria" e far fuori quella legittimamente eletta dai cittadini.

75 comments:

Massimo said...

Per fortuna che noi "stronzi" siamo tanti, diversamente non ci sarebbe possibile (per mancanza di tempo e spazio) rimarcare tutte le corbellerie che Fini e i suoi riescono ad inventarsi pur di accreditarsi a sinistra. E quando (finalmente!) se ne andrà da quella parte ... sarà sempre troppo tardi.

sarcastycon said...

Nessie
linkato
su
http://sarcastycon.wordpress.com/
e su
http://aquaeductus1.blogspot.com/2009/11/per-fare-futuro-il-piu-grave-dei.html
ciao
Sarc.

Angelo D'Amore said...

siamo anche noi abili a metterci sulle spalle etichette scomode.
prima eravamo pizza, spaghetti e mafia. oggi siamo tutti cittadini di gomorra.
i teorici sofisti di farefuturo, spesso menzionano il concetto di distinguere le eccellenze, di premiare il merito.
io per quello che ho fatto a casal di principe, meriterei una medaglia. invece, nonostante i miei appelli, opero in una trincea avvolta dall'abbandono dell'indifferenza.

Anonymous said...

Cara Nessie, la situazione è grave, ma oggi mi sento un pochino più ottimista. Come avrai letto sui giornali di oggi, finalmente sembra che Berlusconi si sia rotto gli zebedei dell'"ingrato" Fini, che gli fa la fronda soprattutto su giustizia e immigrazione, e abbia detto :" O con me o contro di me". Siamo ancora in tempo per le elezioni anticipate, per arrivare al redde rationem, come auspicavo in un post di qualche tempo fa .L'uomo con lo scolapasta in testa, il burattino delle lobbies mondialista, l'odiatore dell'Italia e degli italiani, stia molto attento. Potrebbe anche capitargli, per la prima volta in cinquantasette anni di vita, di dovere andare a lavorare sul serio. Paola.

Nessie said...

"E quando (finalmente!) se ne andrà da quella parte ... sarà sempre troppo tardi".

Massimo possibile che non ti si riesce di farti ragionare sull'argomento Fini? Hai scritto dozzine e dozzine di post in cui dici che Fini "andrà a sinistra", che deve andare a sinistra, che è buono per la sinistra, ecc.
Ma le cose stanno ben diversamente: i "suggeritori occulti" di FINI vogliono che distrugga il centrodestra e che sia lui a rifondare una nuova "pseudodestra" mondialista, globalista, immigrazionista e antiidentitaria.
PER SAPERNE di più leggi qui:

http://www.ffwebmagazine.it/ffw/page.asp?VisImg=S&Art=3025&Cat=1&I=immagini/Foto

L'articolo di Fare futuro di un tal Franco Belolli che dice che dobbiamo andare oltre l'identità e reinventarsene una "internazionalista".

Nessie said...

Paola, magari se ne andasse a lavorare sul serio. La verità è che si è piazzato bene e che la SUA fondazione è finanziata da fior di banche.

Angelo, sei fuori pista. E non hai affatto afferrato lo spirito e le intenzioni del post.
Tu meriteresti una medaglia d'oro per quel che hai fatto a Casal di Principe, ma i "principini" di Fare Futuro vogliono rifondare uan pseudodestra immigrazionista che sarà la rovina definitiva del nostro Paese.

Nessie said...

Grazie mille caro Sarc!
Adesso magari aggiorno il pezzo con l'articolo di Belolli sul fatto che dovremmo dissolvere le nostre identità. Ci vogliono amebici: c'est plus facile!

Anonymous said...

Cara Nessie, guarda cosa ho travato sul bel sito "Fattideuropa". http://fattideuropa.splider.com/post/21765355/Amarcord+finiano%3A+a+proposito+. Che dici, contribuiamo a diffonderlo? Certa gente va spu...bblicata il più possibile. Del resto, ricordo benissimo quando il GianFuffa, durante la campagna elettorale per il ballottaggio a sindaco di Roma contro il suo attuale amicone Cicciobello Rutello, nel 1993, diceva:" Basta con questi stranieri che vengono a Roma!Deve finire questa storia che si viene a Roma e poi in qualche modo ci si sistema!" GianFuffa, non tutti hanno la memoria corta! Io ce l'ho lunghissima, per esempio! Paola.

Nessie said...

Ho letto Paola, ma qui dovremmo fare un post al minuto.
Piuttosto, hai sentito, cosa stanno preparando il duo Granata-Sarubbi sulla cittadinanza breve?
vogliono portarla a 5 anni con decreto bipartisan il 21 dicembre. Hai capito che merdacce? sotto Natale...

theo said...

Il tempo corre velocissimo; hai ragione Nessie, ci vorrebbe un posto al minuto. Concordo su quello che è l'obiettivo vero e micidiale di Fini: distruggere dall'interno l'attuale centrodestra e sostituirlo con una creatura artificiale senza anima, senza passato e memoria, per fare un futuro che esattamente opposto a quello che sognano la maggioranza degli italiani. Non sapevo dei tempi del duo Granata-Sarubbi, un'altra porcata. Cosa possiamo fare per fare sentire la voce degli unici che hanno il diritto di parlare, cioè noi che abbiamo eletto questa maggioranza?

Anonymous said...

Si, ho letto, Nessie, ma pare che finalmente Berlusconi si è dato una svegliata. E uno dei punti del contendere è proprio l'immigrazione. Speriamo di non rimanere delusi. Paola.

Anonymous said...

Io intanto , fossi la Lega, minaccerei un bel referendum abrogativo, ad ogni buon conto. Paola.

Nessie said...

Theo, sì ne ha parlato anche Mary nella sua lettera e questo è il link della proposta del duo aennino-piddino:

http://quotidianonet.ilsole24ore.com/politica/2009/11/26/264880-cittadinanza_agli_immigrati.shtml

Parliamoci chiaro: il Trattato di Lisbona che sarà a regime entro dicembre contempla già tutte queste nefandezze e il fatto che si abbia fretta di compiacerlo la dice lunga sulla cosiddetta "democrazia".
C'è chi si sta preparando.

Paola, non credo che Berlusconi riuscirà a opporsi a un simile disegno europeo ed eurocratico: semmai cercherà solo di ritardarlo per non perdere la faccia in vista delle prossime elezioni. Siamo realisti, via....
Resta solo da vedere se la Lega accetterà anche questa volta come ha fatto per la privatizzazione dell'acqua e per la ratifica del Trattato.

sarcastycon said...

Nessie
ho provveduto ad aggiornare.

Questa gentaglia, che è più infida della sx, ci vuole distruggere.
Vediamo di fare un attacco a tutto campo,scriviamo agli "onorevoli",onorevoli si fa per dire,ai giornali,forse non otterremo molto ma bisogna far sentire la voce di quello che io ritengo sia la maggioranza degli italiani.Maggioranza che non squittisce come la sx e questa sottospecie di dx finiota che sembrano non aver altro da fare che raccontare panzane e distruggere quel poco di moralmente buono rimasto in Italia.

ciao
Sarc.

Anonymous said...

Cara Nessie, se vai sul sito www.loccidentale.it, c'è un articolo di Laura Bigozzi sul contrattacco del Cavaliere ai fioniti. E' molto lungo, ma basta leggere il capoverso che inizia con "Cittadinanza". Metterei il link, ma è lunghissimo e temo di sbagliare. Secondo me Berlusconi ha capito che si sta giocando la partita decisiva e che la questione immigrazione farà la differenza. Andasse fino in fondo stavolta, l'elettorato del PDL è con lui, non certo con Fini, che saprei ben io dove collocare nell'Inferno dantesco. Paola.

Anonymous said...

Mirko Tremaglia

http://www.wiiweb.it/ctim/chi-siamo/segretario-generale.html

Ha organizzato nel 1995 la più importante "operazione" nelle Relazioni Internazionali, con il viaggio dell'On. Gianfranco Fini negli U.S.A. ove Fini incontra il Presidente Clinton. Con Fini viene ricevuto alla Segreteria di Stato, alla Casa Bianca e al Congresso. Ha colloqui con esponenti massimi della finanza, della cultura, della politica e dei più qualificati opinionisti americani. Viene ricevuto con caloroso entusiasmo dalla comunità italiana.
Tremaglia in quella occasione ha incontrato la comunità ebraica; grandi personalità della politica americana, Henry Kissinger, David Rockefeller; esponenti del Congresso, che avevano costituito un comitato d'Onore per quella occasione; le più importanti testate giornalistiche ed i Centri "di opinione" tra cui l'America Enterprise Institute e il Consiglio di Politica Estera.

P.S. un passato che spiega perchè il GianFuffa ora si comporta in questo modo!!
Le prove raccolte in giro sulla rete, fanno supporre che è stato illuminato alla grande dalla Confraternita!!!

Macchi202!!!

Nessie said...

Grazie Sarc. Nel mio piccolo scrissi già all'onorevole Palmieri (quota FI) e tutto quel che ne ottenni è una bella e inutile newletter del tipo "stiamo lavorando per rendervi felici" che mi arriva di continuo a intralciare la posta.

Paola, scusami ma io non condivido affatto il tuo ottimismo. Berlusconi potrà solo ritardare (tant'è vero che si parla di "freno a mano") ciò che è scritto NERO SU BIANCO sul Trattato europeo, ma non eluderlo.
Ho letto la controposta della marocchina Sbai del Pdl, la quale si dice contraria ai 5 anni, ma intanto propone di riportare i famosi 10 anni dello status quo, in 8.
Sveglia! siamo alla vendita all'incanto e la conta è già iniziata.
Tajani è appena stato eletto in quota Italia per l'attuale commissione Ue.

Macchi, grazie per il link.

Anonymous said...

Illuminante quanto scrive Macchi 202. Vogliamo scommettere che GianFuffa, in un futuro più o meno prossimo, sarà invitato alle riunioni del Bilderberg? Ah, dimenticavo. Per potervi partecipare bisogna conoscere bene l'inglese. Vi risulta che l'uomo con lo scolapasta in testa lo conosca? Forse lo conosce così come il libro uscito a suo nome è farina del suo sacco. Chiedere a Marcello Veneziani. Paola.
P.S. Sembra che dietro questa operazione editoriale, oltre a quattro scrittori fantasma, ci sia il deus ex machina Paolo Mieli.

Anonymous said...

A parte che Fini sembra sia stato sfornato da qualche laboratorio alla 1984, può professare tutte le idee che vuole a patto che lo faccia rendendo conto a chi l'ha eletto ovvero dimettendosi e passando al PD o chi per esso.
Tuttavia mi pare che più che le idee abbia a cuore la distruzione del PDL e del Governo cosa che è palese.
La colpa gravissima ed ignobile è averlo manifestato ad incasso elettorale avvenuto e poltrona assicurata. Come dicevo da Theo finchè lui e suoi permarranno nel PDL, almeno per me, sarà impossibile (ri)votare quel partito.
Poi chiedo: i voti dei finiani in aula sono indispensabili per la tenuta del Governo? Quili sono i meccanismi parlamentari per sostituite il Presidente della Camera?
Scarth

Anonymous said...

A volte sembra di parlare con persone che costantemente portano gli occhiali rosa!!!

Mi sono sprecato nel far capire che il GianFuffa è solo uno dei tanti strumenti che usano i vertici Massonico-Rettiliani, la Saura ha delle intuizioni a dir poco eccezzionali, per esempio quando cita la onorevole nel PDL Sbai, che applica la teoria dei piccoli passi illuminati, affichè le persone non vedano nulla, la proposta di portare da 10 a 8 anni il diritto di cittadinanza a chi Italiano non è va proprio in quel senso.... GianFuffa la spara grossa, ma l'importane è smuovere la legge e applicare la proposta della onorevole nel PDL è la mossa giusta, la via del n on ritorno!!!

Che qualcuno confidi ancora nel Babilonano, che a me pare se lo stiano scaricando alla grande la dice lunga...
Non sapete che tutti sono utili per il progetto della confraternita, ma nessuno è indispensabile??

Simpatizzare con i servi del Nuovo Ordine Mondiale che operano nel BelPaese, è da belli addormentati nel bosco!!!

Sveglia!!!! popolo di microcippati!!!

Macchi202!!

Anonymous said...

Dimenticavo... non definite illuminante quello che io vi scrivo, non aderisco a confraternite, da anni ho smesso di militare nella Lega Nord, ditemi Ikeiano è la definizione che mi piace maggiormente, dato che grazie ai libri dello scrittore inglese ho appreso le conoscenze necessarie per scoprire i rettiliani (Visitors) che hanno costruito le "Georgia Guidestones" con i loro dieci comandamenti!!!

1-Mantenete l’umanità sotto i 500 milioni, in equilibrio perpetuo con la natura.

2-Controllate la riproduzione in modo saggio — migliorando l’efficienza e la diversità della specie.

3-Unite l’umanità con una nuova lingua viva.

4-Dominate passione, fede, tradizione, e tutte le cose con ragione temperata.

5-Proteggete tutte le persone e le nazioni con leggi eque e corti giuste.

6-Lasciate il governo interno alle nazioni, e le dispute internazionali ad una corte mondiale.

7-Evitate leggi futili e funzionari inutili.

8-Mantenete i diritti personali in equilibrio con doveri sociali.

9-Apprezzate la verità, la bellezza, l’amore, cercando armonia con l’infinito.

10-Non siate un cancro sulla Terra, lasciate spazio alla natura, lasciate spazio alla natura.

http://www.scinico.org/2008/07/i-dieci-comandamenti-satanici/

Vi ricordano qualche fondazione???

Macchi202!!

Aldo said...

Nessie: "Resta solo da vedere se la Lega accetterà anche questa volta come ha fatto per la privatizzazione dell'acqua e per la ratifica del Trattato."

Accetterà. Anzi, probabilmente ha già accettato anche se ci propineranno il solito gioco pubblicitario raccatta-voti. Suvvia, è la vecchia tecnica del poliziotto buono e di quello cattivo.

Josh said...

E pensare, relativamente alla 'libertà di stampa', che qualche settimana fa i sinistrati sfilavano in piazza per protestare contro la supposta mancanza di libertà di stampa sotto il Berlusca, intendendo come che Re Pubica non fosse abbastanza libera di infamarlo (nonostante gli esosi capitalisti che la sostengono).
In compenso aggiornai il software del digitale terrestre e mi spuntò anche una REPUBBLICA TV. Sempre alla faccia che Berlusconi non avrebbe lasciato libertà di stampa e di informazione.

Ora invece da queste 'lungimiranti' fondazioni abbiamo questa bella iniziativa di togliere i dati etnici, religiosi di provenienza e orientamento di chi commette reati.
ma che trovata. ma che libertà! soprattutto la nostra: libertà di rimanercene cornuti e mazziati.

"anonimi senza volto nè origine sono stati stuprati e uccisi da altri anonimi senza volto nè origine".
E' la modernità. E' la "discriminazione positiva".
Sarà meglio mi fermi qui, va.

Josh said...

sulla proposta di cui si parla nell'art. di Belolli di "dissolvimento dell'identità nazionale >"identità generalista" per una nuova reinventata "identità espansa, dinamica, molteplice".

E' cosa nefasta ma non è nuova, mi sa che l'ho sentita in antropologia a proposito di vecchi guastatori:) E' un chiaro tentativo di destrutturalizzazione/distruzione della società e del tessuto sociale che abbiamo costruito nel tempo. L'identità ora dovrebbe essere "espansa": cioè omnicomprensiva, tutto e il contrario di tutto. E' "dinamica": ha'dda cambià' a forza....è pure "molteplice"... seeeee

Ci propinano questa cosa in maniera teorica, come necessità di cambio forma mentis, perchè a livello pratico ci hanno già obbligato ad essere invasi.

Così dovremo diventare come "creature dell'aria" che non hanno casa, non hanno patria. Sarà strano ma anche questo mi ricorda qualcosa.
E' una tattica straniante per far rigettare a forza ogni concetto, anche il più innocente, relativo all'identità.
Questa tattica ha apparente sembianza di esortazione al cosmopolitismo...alla 'rivoluzione permanente' connessa a ogni sradicamento....
Quindi le nostre vite dovrebbero diventare 'utopia' (già lo sono vedendo l'euro-holocaust che altro non è che negare il futuro agli europei e ai loro figli)...'utopia' nel senso letterale di 'non luogo' cioè non c'è più posto per te qui.

ah beh complimenti. che robaccia.

giannix said...

un "appunto" dell'occidentale a Fare Futuro...

raffa said...

"Perché scegliere di appartenere a un popolo, prendervi parte, vuol dire anche rimettere consapevolmente parte della propria libertà per amore nei confronti della comunità. Nella fattispecie, per amore del partito al quale volontariamente si è deciso di aderire, mossi dalla coscienza che è (o almeno dovrebbe essere) un rimando a principi previi e non un alibi soggettivo o una lavanderia personale attraverso la quale mondare e ammantare di senso superiore qualsiasi desiderio e qualsiasi sogno."

Ecco, io concordo a pieno con questo pensiero, letto poc'anzi in questo articolo:

http://www.loccidentale.it/articolo/le+parole+dovrebbero+avere+un+senso.+anche+per+quelli+di+fare+futuro.0082378

gio88 said...

Di fatto la stampa applica già l'aberrazione di "Fare-fuffa". Non so se avete notato, ma degli autoctoni Stasi e Sollecito ormai sappiamo anche quante volte vanno in bagno, dei carnefici allogeni invece la stampa parla spesso in modo sbrigativo e svogliato

sarcastycon said...

Nessie
ho scritto ad un amico che conosce ed è in contatto con Palmieri riportando il tuo commento.

Poi a commento del tuo commento ho aggiunto anche del mio non propriamente educato.....
ciao
Sarc.

Josh said...

p.s. scusa, ma... prendete l'art. di Bolelli al link. Un assurdo già dal titolo.
"L'uomo non ha radici, ma gambe per muoversi" preludio allo sciocchezzaio franceschiniano di rinunciare alla casa-proprietà per rincorrere lavori a termine in giro per il mondo.
Cioè una volta si diceva "il lavoro Nobilita l'uomo", oggi si dice "il lavoro Mobilita l'uomo" con la M, nel senso che deve girare tutto il mondo per trovarne uno.
Sì perchè, ci insegna, l'eresia è l'identità, il restare attaccati a sè, a un luogo, ad usanze, valori, credenze.
E allora via con la tabula rasa.

Non pago di cotanto senno, aggiunge, esplica, ditiramba, strambotta, chiosa: "Ora tutto questo (n.d.r. l'identità, il ruolo sociale, la professione, i legami, ed esser definiti tramite quelli) ci sta sempre più stretto, ora è soltanto nelle condizioni più arretrate e più deboli che gli umani accettano ancora di definirsi in base a qualcosa di esterno. (ah ecco, l'identità sarebbe solo per gli arretrati, per i trogloditi, che teorico sopraffino)

continua "Più una società è avanzata, più i legami con le radici e le identità si allentano e cresce impetuosamente la spinta fisiologica verso esperienze uniche e singolari (tanto più che questa storia delle "nostre radici" è veramente insensata: gli alberi hanno radici, noi umani abbiamo gambe per muoverci)"
e lo ribadisce pure.
Ma Dove sta scritto che più una società è avanzata, i legami con le radici e le identità si allentano? da nessuna parte. Dove sta scritto che dove c'è una forte identità non ci siano esperienze singolari e uniche? da nessuna parte.

Dopo parla di omologazione e modelli generalisti, il cui 1mo esempio è il modo di ragionare di qs. art. La soluzione? Eccola:
"laddove invece il mutamento dovremmo cominciare a vederlo e viverlo non come una perdita ma come un'opportunità"

eccolo lì l'elogio della Rivoluzione Permanente con frasario veltroniano. (segue)

Josh said...

parte 2 sempre dall'art di Bolelli

"invece di guardarla dal punto di vista di quello che non abbiamo più, la dissoluzione delle identità tradizionali possiamo tramutarla in una grande forza evolutiva." parole al vento

"Perché se vogliamo guardare negli occhi l'evoluzione, allora non possiamo fare a meno di costruirci un'identità espansa, dinamica, molteplice."
Infatti la società che stanno creando è darwiniana. Lotta per sopravvivenza in un mondo che non è tuo. Quello che avevi non ce l'hai più. Ce l'hanno altri e tu ti arrangi. Te lo garantiscono loro che non è più tuo e non lo deve essere.

Poi la perla: "Ma non si può non accorgersi che oggi tutti i problemi più grossi - dagli scontri di civiltà ai conflitti locali fino alle guerre per bande e alle faide familiari - nascono sotto il segno delle identità generaliste, religiose, etniche, ideologiche, sociali: identità tanto difensive quanto aggressive, identità che per esistere hanno bisogno di un nemico, identità costruite e rinfocolate dall'idea di un sopruso subito, identità che si pretendono assolute e comunque moralmente migliori. Ma se è vero che le tradizionali appartenenze esterne saranno eternamente il rifugio naturale per chi ha più debole senso della propria singolarità, quello che sta accadendo oggi è che l'evoluzione si compie superando e sorvolando il piatto territorio delle identità."
e pensare che questo planning della nostra self-destruction viene proprio da chi storicamente "per esistere ha bisogno di un nemico, identità costruite e rinfocolate dall'idea di un sopruso subito".

Soluzione? "Per avere ancora una funzione non dissuasiva, le nostre identità storiche, sociali, etniche, religiose e tutte le identità esterne devono confluire dentro quella grande corrente vitale dove sono in azione le nostre identità biologiche, le nostre personalità e caratteri, le sostanze chimiche del nostro organismo, e le energie, esperienze, relazioni, progetti, mitologie personali, e tutti quei materiali che ci sono serviti per plasmarci e che ci serviranno per reinventarci. In un mondo connesso e globale e in una prospettiva evolutiva, è così che si costruisce un'identità espansa. Quello che sei geneticamente, quello dove sei cresciuto, quello che noi stessi abbiamo fatto e scelto per essere noi stessi. Tutto insieme, tutto in coevoluzione. Nessuna identità sarà mai più forte di questa."

L'One degli U2, l'Imagine all the people, tutto uguale a se stesso, tabula rasa generale verso il modello Unico Mondiale. Auguri!

Eleonora said...

Nessie, tu rispondi a Massimo così: "Ma le cose stanno ben diversamente: i "suggeritori occulti" di FINI vogliono che distrugga il centrodestra e che sia lui a rifondare una nuova "pseudodestra" mondialista, globalista, immigrazionista e antiidentitaria".

Io ti dico che c'è taaaantissima gente che di Fini e della sua pseudodestra non ne può già più. E' gente delusa dal suo comportamento. Ed è gente che sta passando direttamente alla Lega. Fini ci sta provando, ma non riuscirà a distruggere un bel niente, a parte se stesso.

Anonymous said...

Al farneticante Bolelli dò un consiglio: si colleghi ad un motore di ricerca, digiti "picco del petrolio" o magari "peak oil", in quell'inglese che da mondialista, globalista, negatore delle indentità sicuramente adora e poi, se ne è capace, tragga le dovute conseguenze, Ma ne dubito. Altro che globalizzazione, tra qualche anno. Tutto sta a vedere, però, come ci arriveremo, se nel frattempo non ci avranno sfigurato e, in definitiva distrutto, come italiani e come europei. Paola.

Nessie said...

Scart, non, mettertici anche tu col solito "mantra" che Fini vuole andare a sinistra. Fini è un personaggio "telecomandato" da altri. E come minimo o vorranno rifondare una specie di versione di Kadima all'italiana; o vorranno addirittura proporlo come il Sarkozy all'italiana. Ma guardate come è ridotta la Francia: pensava di aver votato un governo di destra law & order dopo i moti delle Banlieues e ora si ritrova un Presidente che ha creato una coalizione color-can-che-scappa con tutti i transfughi della sinistra (Kouchner, Mitterand, Lang ecc.). E che inoltre ha sposato pure una "sinistronza" che le garantisce pure le simpatie gauchistes in stile BHL (Bernard-Henri-Lévy) , quel damerino da salotto che difende gli assassini plurimi e terroristi come Battisti, e i pedofili come Polanski. Bell'esempio!

Nessie said...

Ele, cito un tuo passo:

" ti dico che c'è taaaantissima gente che di Fini e della sua pseudodestra non ne può già più. E' gente delusa dal suo comportamento. Ed è gente che sta passando direttamente alla Lega. Fini ci sta provando, ma non riuscirà a distruggere un bel niente, a parte se stesso".

E allora?! Hai ben visto che anche la Lega ci ha venduto sul trattato di Lisbona e sull'acqua privatizzata. Ci vogliamo rendere conto o no, che tutte le sparate di GianFuffa e dei suoi accoliti provengono da quel Trattato di Lisbona di 280 pagg. che nessuno di noi si è mai preso la briga di leggere per intero?
Perché credi che questo lo meni nottetempo coi suoi mantra quotidiani e notturni, sulla bellezza della società multikulti e multietnica?

SIAMO STATI VENDUTI. E possiamo solo cercare di mettere delle moratorie allo spezzatino.

Nessie said...

"Ora invece da queste 'lungimiranti' fondazioni abbiamo questa bella iniziativa di togliere i dati etnici, religiosi di provenienza e orientamento di chi commette reati.
ma che trovata. ma che libertà! soprattutto la nostra: libertà di rimanercene cornuti e mazziati.

"anonimi senza volto nè origine sono stati stuprati e uccisi da altri anonimi senza volto nè origine".
E' la modernità. E' la "discriminazione positiva".


Josh, volendo essere davvero per la trasparenza ci sarebbe da indagare su tutto il denaro non dichiarato che circola nelle fondazioni.

Nessie said...

"Che qualcuno confidi ancora nel Babilonano, che a me pare se lo stiano scaricando alla grande la dice lunga".

Beh, MC202 finora i suoi scaricatori sono ancor peggio di lui. Vedi Fini e suoi accoliti.

Cerca di non esagerare coi toni nel "dare" dei microcippati ai miei ospiti.

Anonymous said...

Cara Nessie, visto che hai citato il signor Bruni, alias Sarkozy, ti cito un link piuttosto interessante sul personaggio in questione: www.disinformazione.it/sarkozy.htm. E' un pò lunghetto, ma illuminante sul personaggio in questione e su certi meccanismi che la storia ufficiale e manipolata cerca di mantenere nascoste alle masse che,come sperimentiamo sulla nostra pelle, lorsignori considerano solo carne da macello da immolare sull'altare delle loro delinquenziali utopie.Paola.

andrea c said...

nessie hai ragione, l'unica cosa che si può fare è porre paletti all'involuzione. e proprio questo clima pre-tangentopoli può venirci in soccorso. pare stia per succedere qualcosa di grosso.
la sovranità ce la siamo giocata, magari non riusciremo a cancellare il messaggio, ma almeno del messaggero possiamo e DOBBIAMO liberarcene. simbolicamente. per prendere tempo. la politica ormai è contaminata di mondialismi e buonismi interessati, ma ora come ora è l'unica cosa a cui possiamo affidarci.
le urne sono vicine, e sono la nostra ultima spiaggia.

parafrasando guareschi,
NELLA CABINA ELETTORALE DIO VI VEDE, FareFuturo NO!

Anonymous said...

Ciao Nessie, è marginale che i finiani vadano col PD o meno. Lo scopo congiunto col PD/Poteri Forti è quello di far fuori Berlusconi.
Magari Fini sta pensando a una ipotesi PD di "sinistra" e PD di "destra" (cioè ex PDL post Berlusconi) perfettamente uguale al PD di "sinistra" e con i medesimi sponsor di cui lui farebbe il Kapo('). In questo caso anche sue il suo PD(L) avesse anche solo il 2% dei voti il suo risultato l'avrebbe raggiunto.
Scarth

Nessie said...

Raffa e Giannix, grazie , ho letto il pezzo sull'Occidentale.

Aldo, non farmi più ingenua di quella che non sono.

Gio88, ho gà notato l'appeasement della stampa. Specie di quella direttamente legata ai poteri bancari come Corsera e Repubblica.

Nessie said...

Paola, conoscevo già quell'articolo, grazie.

Andrea C, le urne sono vicine? Questo blog è pieno di gente che ha votato in un modo alle urne e che ora si ritrova a dover trattare come suoi potenziali nemici la stessa gente che ha votato (AN, Fini e finioti docet).
Le elezioni sono un rito stracco.

Nessie said...

"E' marginale che i finiani vadano col PD o meno. Lo scopo congiunto col PD/Poteri Forti è quello di far fuori Berlusconi".

Questa di Berlusconi è vera, ma la questione della sinistra e dei poteri forti non è affatto "marginale", come dici. I visitors della finanza sanno bene che nel sentimento popolare comune la sinistra non piace più e non acciuffa voti né in Italia né in Europa. Non è un caso che Soros, il finanziere squalo si sia incontrato con Rutelli e Casini.
Se non si vince con un cavallo, si punta sul bardotto. E' così che funziona. Poi magari al bardotto ci si mettono i finimenti del cavallo.

Nessie said...

PS: Con tutto quello di serio e di grave che c'è anche la Lega si perde via nel fare le campagne antifumo al volante:

http://motori.corriere.it/motori/flash_news/09_novembre_27/divieto-fumo-auto-proposta-lega-salvia_5858d91a-db45-11de-abc5-00144f02aabc.shtml

nOn c'era niente di più serio e di più urgente da votare?

Anonymous said...

Bè, Nessie, il TG5 ha messo la campagna antifumo della Lega fra i titoli, titoli da cui è già sparito il crack di Dubai, ovviamente. Se non è diversione questa...Paola.

Nessie said...

Paola, che non sapevamo più a che santo votarci (e votare) lo si sapeva già fin dall'inizio.
Ma che la Lega si prestasse a queste cialtronate da Lucio Smentisco, sul genere qui-lo-dico-e-qui-lo-nego è a dir poco irritante e da voltagabbana.
Come volevasi dimostrare ha ritirato il decreto che prevedeva un tetto all'elargizione della Cassa Integrazione agli immigrati.
Leggere qui:
http://www.agi.it/politica/notizie/200911281213-pol-rt10023-immigrati_la_lega_ritira_emendamento_su_tetto_cig

Così quei pochi denari delle casse dello stato che avrebbero potuto alleviare il malessere di tante famiglie italiane di lavoratori, dovranno essere ulteriormente ridotti in briciole.

Anonymous said...

Se ti ricordi, Nessie, tempo fa scrissi che speravo che la Lega passasse finalmente il Rubicone, si assumesse responsabilità nazionali e presentasse sue liste anche nel centro e sud Italia, dove sarebbe stata ben accolta. Alla luce degli ultimi eventi, bè, che se ne stessero pure a casa loro, i leghisti. Di quaquaraquà e di politicastri proni ai poteri forti e mondialisti e alle elites globalizzatrici, purtroppo siamo pieni già adesso, a Roma e altrove. Sono rimasti solo posti in piedi. Con grande amarezza e sconforto, Paola.

Nessie said...

Sottoscrivo. E intanto il trionfante GianFuffa ne approfitta per ribatter chiodo sulla cittadinanza abbreviata e allargata agli extra:

http://www.ilgiornale.it/interni/immigrazione_fini_estendere_cittadinanza/economia-politica-lavoro-fini-inclusione-integrazione-immigrazione-fini-cittadinanza-politica-sociale/28-11-2009/articolo-id=402625-page=0-comments=1

Ogni cedimento della Lega corrisponde a un avanzamento di Gian Fuffa.

Anonymous said...

Ho letto l'articolo e i commenti, Nessie. E ti ribadisco la mia sensazione, di cui mi fido molto (sono una cancerina). Fini ha fretta, troppa fretta, una fretta sospetta.Sta accelerando i tempi, anzi,li sta proprio bruciando.Che i suoi padroni lo stiano incalzando, facendogli balenare davanti agli occhi la carota della presidenza del consiglio, magari a primavera, dopo il suo viaggio, guarda caso negli USA? Oppure potrebbe essere che sa che questo è il momento favorevole per battere il chiodo finchè è caldo, sul fronte globalizzazione,e poi, in un futuro più o meno prossimo, certe circostanze favorevoli potrebbero non ripresentarsi?
Credimi, mi sto scervellando, perchè voglio capire, anche per vedere se ci può essere una via d'uscita. Comunque, come l'asino che marcia dietro la carota, non sarà lui a mangiarla, povero illuso. Studiando la nostra recente storia, a raccogliere i frutti, sarà Draghi o Monti, (ospiti fissi del Bilderberg) non certo una nullità come GianFuffa, altrimenti detto:"Sotto la cravatta, niente". Paola.

sarcastycon said...

Nessie
Bardotto?
non c'è neanche da pensarci bene, hai ragione: rutelli e casini hanno la faccia da bardotto...
ciao
sarc.
ps
su Mary ho fatto delle proposte
lascio a voi il tenore delle lettere, perchè quello che scriverei io sarebbe pesantissimo...

Nessie said...

Più che altro ad aver fretta sono i suoi padroni, Paola. Non so cosa deve accadere a breve, oltre alla messa a "regime" (parola azzeccatissima) del Trattato del dicembre alle porte, ma vedo che non passa giorno senza che non si dia una brusca accelerazione di questo inquietante fenomeno.
La Lega si è fatta intimidire e a fatto macchina indietro. Mentre lui e la sua fondazione "Fare schifo", ne ha approfittato per andare a fare il galletto a Cadenabbia nel comasco.

Grazie Sarc, ho visto.

Sulla marocchina Souad Sbai eletta nelle liste di AN: - Il fatto che sia una non italiana a cercare di portare il diritto di cittadinanza degli immigrati da 10 a 8 (scalandolo di due anni) è comunque inquietante. Certo, otto non sono i cinque che vorrebbe Gianfuffa, ma intanto è un diritto costituzionale che viene rimosso e rimesso in forse, seppur con gradualità. Non c'è un cane che dica a MUSO DURO che questa è una norma non negoziabile.

gio88 said...

Scusa Nessie l'Off-Topic, ma ho bisogno di un consiglio, come faccio ad aggiungere una frase a lato del blog come la tua? "Questo blog è squisitamente élitario. Buzzurri, provocatori e trolls stiano alla larga: non c'è trippa per gatti né ratti!"

Nessie said...

Gio, se hai la piattaforma di Blogger anche tu vai sulle impostazioni e clicca LAY OUT.
2) Ti si aprirà una pagina con su scritto AGGIUNGI E ORGANIZZA ELEMENTI PAGINA.
3) clicca su uno di quei riquadri laterali a sinistra alla voce TESTO - Modifica - .

4) Clicca su Modifica e scrivi testo. SALVA.

Anonymous said...

http://www.ilgiornale.it/interni/immigrazione_fini_rilancia_cittadinanza_ma_bossi_frena_non_va_nessuna_parte/economia-politica-lavoro-fini-sociale-cittadinanza-politica-bossi-immigrazione-fini-integrazione-inclusione/28-11-2009/articolo-id=402625-page=0-comments=2#1

Bossi: "Non va da nessuna parte" Per il leader della Lega, Umberto Bossi, i malumori all’interno della maggioranza possono rientrare e "Fini non va da nessuna parte, resta con noi: "Non ci sarà alcuna crisi di governo e poi Fini ci vuole bene. Che cosa potrebbe fare senza di noi?".

Vi tranquillizza la riflessione deòò'Umberto??

Per me e solo un "mirror larks" (specchio per le allodole)!!
Il GianFuffa esterna gravi affermazioni che auspicano la nostra epurazione etnica e il leader della Lega gli risponde con il nulla... che massoneria di bassa padania!!! Verde meschinità e tutti zitti.. ssss....!!

Macchi202!!!

johnny doe said...

Piu in generale,la democretineria e la democrasserie è ormai dilagante.Una specie di blob pervasivo che intacca e sommerge tutto,politica,religione,cultura...Mai vista tanta tartuferia in azione.Il fatto grave è che questi ipocriti incoscenti ci stanno trascinando verso una catastrofe che travolgerà anch'essi.
Nello specifico di Farefuturo,meglio sarebbe chiamarla Farepassato,è un caso limite di quanto sopradetto.Con speciosi argomenti,cercan solo di tirar la volata ad un arrampicatore politico,un macbeth in sedicesimo che cerca in tutti modi di diventare il prossimo inquilino del Colle.Per la cronaca,Fini.
johnny doe
www.stavrogin2.com

Anonymous said...

Cadenabbia sul lago di Como,eh? Poverino il GianFuffa, come soffre! Perchè queste sparate xenofile e immigrazioniste non le va a fare, che so, a Prato, nel quartiere di Porta Palazzo a Torino o nel rione Esquilino qui a Roma, in mezzo a quegli extra-comunitari dei quali, da pochi anni, si è scoperto paladino e con i quali, pare, si trova tanto bene? Ipocrita e falso! Fossi negli extracomunitari non mi fiderei più di tanto di un figuro simile! Dovessero, hai visto mai, cambiare le situazioni, ci metterebbero poco a voltare gabbana, sto sor dù fodere! Paola.

Nessie said...

MC202, no non mi tranquillizza per niente. Tuttavia l'ho visto in tv e quella frase di Bossi "Non ci sarà alcuna crisi di governo e poi Fini ci vuole bene", l'ha detta con un sorriso beffardo e con sarcasmo.
In realtà sanno bene che Fini non li ama.

"Il fatto grave è che questi ipocriti incoscenti ci stanno trascinando verso una catastrofe che travolgerà anch'essi". Condivido ancch'io JohnnY Doe. Tuttavia loro si sono messi nelle condizioni di annegare per ultimi.

Nessie said...

Paola, Fini in tournée ci va con la scorta dei suoi "illuminati". E in zone ultrasicure. POrta Palazzo o Viale Jenner ce la fa sorbire a noi, semmai.

gio88 said...

Grazie mille Nessie, e scusa ancora il Fuori-Tema :)

Anonymous said...

Se la permanenza in vita del Governo si fonda tutta sul "Cosa potrebbe fare senza di noi?" di Bossi siamo già spacciati.
Fini ha già deciso cosa fare senza di loro (i fresconi).
Scarth

Nessie said...

Su questo non ci piove, Scart.
Colgo l'occasione per ricordare che le Fondazioni come FareFuturo, dentro cui piove ORO non dichiarato e di cui non si sa la provenienza, sono le equivalenti delle LOBBY americane. Entità - come ben sai - che servono a fare carne di porco dei voti degli elettori.
Quindi per Bossi i casi sono due: o è scemo o è un ingenuo (spesso le due cose coincidono).

Anonymous said...

Cara Nessie, buona domenica. Ti segnalo, sul sito www.comedonchisciotte.org, che penso conoscerai, l'articolo di Alberto Signorini, "Go, Johnny Franky, go", che è il primo che si trova sulla home page. E' un azzeccatissimo ritratto sul "loro agente" non a l'Avana, ma a Roma, il GianFuffa. Dove per "loro" si debbono intendere gli yankees, come li chiamava Rossella O'Hara. Particolarmente interessanti i commenti, da cui si evince che anche gente anti-berlusconiana sta finalmente gli occhi su certe luride manovre d'oltreoceano. Paola.

Nessie said...

Grazie Paola, ne avevo già letto qualche anticipazione, ma vale la pena di leggerlo per intero e di rifletterci su. E lo raccomando anche a quegli amici che insistono con la tesi, a mio avviso troppo semplicistica, che Fini abbia in mente di andare a sinistra.
La sinistra è stata una "moda" promossa da quegli stessi visitors della Finanza che ora puntano a nuovi ibridi e a nuovi bardotti.
Poi, una volta che se ne sono serviti, cambieranno anche quelli.
La morale da tenere bene a mente è che vogliono fare strame del VERO consenso popolare, per usare maschere intercambiabili ai loro fini. Magari passando anche per FINI :-). Ma non solo.

Anonymous said...

http://www.fastweb.it/portale/canali/news/italia/contenuti/notizia/?id=WJO70599

Immigrati: Card. Martini, aiutiamoli

Impossibile rispettino i loro doveri in una democrazia degradata

(ANSA) - ROMA, 29 NOV - In una democrazia degradata e'impossibile 'esigere che gli immigrati osservino i loro doveri', afferma il cardinale Martini.Sul Corsera, Martini sostiene che 'in Italia dobbiamo applicare il metodo democratico, con i valori connessi'. A questo 'si oppone una gestione personalistica del potere, o una gestione clientelare o mafiosa. Se la democrazia si degrada in questo modo non sara' possibile esigere che gli immigrati, soprattutto se di altra cultura, osservino i loro doveri'.

L'attacco verso di noi avviene da più parti, l'ordine massonico dei gesuiti e la loro "chiesa di Babilonia" vanno in aiuto del GianFuffa!! Purtroppo è un attacco su larga scala a tutti i livelli, lo fanno maniacalmente, illuminatamente, diabolicamente. Hanno un solo obbiettivo: il nostro eccidio, un qualcosa ormai frenetico, un vero rituale che deve essere attuato, magari maniacalmente entro il dicembre 2012, tanto per essere in preciso orario con il calendario Maya!!!
Ma la consapevolezza opera e farà crollare la loro nuova Babilonia nella polvere!!!!


Macchi202

Nessie said...

Martini lo spedirei volentieri in Russia. Dove hanno patriarchi e popi che a differenza dei nostri gesuiti falsoni e bugiardi hanno ben chiaro il problema dell'identità cristiana della vera Europa che non c'è. Questa sì, è gente con gli attributi. Ecco cosa dice a proposito della rimozione del crocefisso voluta dalla corte di Strasburgo, il Patriarca di tutte le Russie:

http://eurosiberiacristiana.splinder.com/post/21778914/Il+Patriarca+russo+all%E2%80%99Itali

Anonymous said...

Ultima ora!!

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/200911articoli/49861girata.asp

La Svizzera dice no ai minareti
Gli exit poll: passa il referendum

I cittadini approvano la controversa
proposta della destra nazionalista:
stop agli edifici musulmani perchè
«simbolo di imperialismo politico»

Da buoni servi dei Rothschild, Rockfeller e Soros i servi massonici del giornale torinese usano il termine:"controversa proposta"!!

Quando le cose non si muovono in linea con l'agenda della confraternita avete notato che usano sovente certe terminologie con disprezzo??

A volte si ha il dubbio che razzismo e xenofobia si annidino in questi piccoli particolari!!!

Macchi202!!

Anonymous said...

Ma il cardinal Martini non si era trasferito a Gerusalemme? Almeno aveva detto di volerlo fare. Vabbè, pure Uolter Veltroni aveva detto di volersi ritirare in Africa...:-) Paola.

Nessie said...

Il gesuita Martini non vive da un pezzo a Gerusalemme, ma si è trasferito in quel di Gallarate in Lombardia, per motivi di salute (Parkinson). Però da lì rompe ancora.

MC202, oggi è stata la volta di un UBRIACO ROMENO che ha perso il controllo dei veicolo e ha ucciso. Ormai è una strage quotidiana.

Anonymous said...

Non lo sapevo, Nessie. Constato comunque che, quando fa comodo, comunque si torna in questa Italia che a lorsignori fa tanto schifo...Paola.

sarcastycon said...

Nessie
quel serpente disceso direttamente l'albero della conoscenza del bene e del male, dopo aver dato il frutto ad Eva,è tornato in Italia? speriamo che presto sia accolto dal suo degno compare Lucifero.
Oltretutto a sentire le sue ultime invettive è anche eretico.
Pensa un po' che abbiamo rischiato di averlo per Papa!!!
ciao
Sarc.

sarcastycon said...

Nessie
su suggerimento di Mary
abbiamo aperto un gruppo su FB che si chiama
FF che non vuol dire farefuturo ma FUORI FINI DAL PDL
Ciao
Sarc.

Anonymous said...

Tutte le confraternite massoniche schiumano di rabbia nei confronti del referendum svizzero.. e chiaramente la loggia dei gesuiti illuminati di Babilonia, coloro che portarono a compimento il concilio vaticano II, sono i primi a cantare la canzone stonata, ricordiamocelo!!! I rettiliani, della chiesa di Babilonia che risiede a Roma, sono portatori del Nuovo Ordine Mondiale, così come tutti gli altri!!!

Non a caso hanno tenuto un basso profilo sul tema del crocifisso, secondo i piani dell'élite globale in effetti dovrebbe secondo loro nascere una nuova religione, illuminata... mmm... oserei dire luciferina!!!

Macchi202!!

Angelo D'Amore said...

gli immigrati cresceranno sempre di piu'. quelli presenti faranno sempre piu' figli. che fare? la politica dei forni crematori purtroppo non e' piu' applicabile.
accettare l'immigrato non puo' essere prerogativa delle sinistre.

Nessie said...

Sarc, lieta del vostra apertura del gruppo :-).
Su Martini: lì per lì non capivo a chi ti riferivi.

Macchi, è vero hanno tenuto un low profile sul crocefisso. Mi è piaciuto di più il patriarca ortodosso.

Nessie said...

Angelo, e noi dove andiamo? Sulla luna? Su Marte? Lo sai almeno quanto misura il nostro paese di superficie? 338.000 kmq. Dei quali devi togliere una quota per i rilievi montuosi ritenuta non abitabile.

Scusa tanto, e chi ha parlato di forni crematori qua dentro? Per favore non inventarti quello che non sta scritto.
Aiutiamoli a casa loro e che ogni paese "ricco" (si fa per dire) adotti uno stato povero. Ma a casa loro. La tua è della demagogia bella e buona quando sai bene che non c'è lavoro neanche per noi. Punto

Anonymous said...

Ti quoto, Nessie. Pensa che tanti anni fa, quando ancora a scuola si studiava la geografia, su un atlantelessi che la capacità di popolamento dell'Italia, in rapporto alla sua superficie, alle sue risorse, ecc ecc. era, udite udite, di 34 (trentaquattro) milioni di abitanti. Ora stiamo a 60 (sessanta) e fischia. Le anime belle o meglio brutte vogliono riflettere su questi dati o preferiscono continuare a vivere nel mondo di Utopia? E si ricordassero che sono state le utopie, di qualsiasi tipo, la rovina del mondo. Sarebbe ora di farla finita e di tornare con i piedi ben saldati a terra. E magari se si tornasse a studiare la geografia, quella vera, compresa la geografia antropica, non sarebbe male. Paola.