21 May 2008

ACHTUNG Schulz!

C'è un'altra minaccia incombente sull'Italia oltre al beduino Gheddafi e alle sue bombe demografiche, alle provocazioni di Zapatero con le sue (basse) quote rosa.

ACHTUNG SCHULZ! Herr Martin Schulz von EURSS. Lo ricordate? Era quella faccia da generale nazi pluridecorato dipinta da Georg Grosz nelle sue vignette, l'eurodeputato che incominciò a provocare Berlusconi durante il suo insediamento al Parlamento Ue nel 2003. Dargli del kapò è stato troppo poco. Bisognava andare più in alto nella gerarchia. Ma potrebbe essere altrettanto perfetto come agente della STASI che indaga nelle "vite degli altri". Una figura davvero repellente capace di suscitare immediati istinti lombrosiani. Per la cronaca è il capogruppo dei socialisti (PSE), un partito inasprito e incattivito come tutti i perdenti (lo stesso partito di Zapatero e della Royal, per intenderci). Ebbene il suddetto è riuscito per una manciata di voti a indire un'assemblea straordinaria al parlamento Ue sulla questione intereuropea (leggi: italiana) dei Rom. Chissà come mai l'emergenza nomadi esisteva anche con Prodi ma herr Schulz allora faceva l' agente in sonno. Voi penserete che sia stata fatta per aiutarci a sgravarci dal problema? Neanche per sogno. Saranno lì ad architettare leggi, gabbie, lacci e lacciuoli burocratici e veterosovietici per inchiodarci al nostro destino di oppressi da moltitudini illegali. Per impedire la nostra rinascita. E intanto anche ieri a Catania hanno tentato di rapire un'altra bambina. Ma a lorsignori va bene così, perché per loro siamo noi quelli del pogrom. Come ben preconizzò Vladimir Bukovskij nel suo libro Eurss (Unione Europea delle Repubbliche socialiste sovietiche).
Ci dicono di reprimere i nostri sentimenti nazionali, i nostri pregiudizi, le nostre tradizioni, e allora vivremo felici e contenti nelle nostre comunità multietniche. Possiamo dire in anticipo che il risultato sarà l'opposto.
Adesso che abbiamo un governo fortemente voluto dal popolo italiano, la UE farà di tutto per sabotare tutte le sue posizioni in materia d ' immigrazione, e non solo con:
  • il rifiuto di farci sospendere dal trattato di Schengen e le critiche a Maroni per il ddl del reato di immigrazione illegale (dove siamo già fin troppo sulla difensiva)
  • L' UE che boccia i conti italiani (naturalmente con Prodi, il quale faceva gli interessi della nomenklatura Ue, andavano a meraviglia)
  • L'Ue si intromette nell'affaire Alitalia perché vuole vederci chiaro nelle cordate (traduci: le impedirà)
  • Qualora questo governo facesse qualcosa di veramente efficace contro l'immigrazione selvaggia aspettiamoci pure sanzioni economiche come fu fatto all' Austria di Haider, se non peggio (si può sempre essere trattati come lo è stata la Serbia).
Temo tutto questo e altro ancora. Nel frattempo, luglio non è lontano. Le vacanze degli Italiani pure e al povero ministro Bobo gli faranno du' maroni così...Spacchettandogli e alleggerendogli il pacchetto. Che insicurezza!

41 comments:

Anonymous said...

E la Lega, che dell'Europa ce ne ha pieni i maroni da un pezzo, indira' un referendum per uscire dall'Europa.

Stiano attenti, che hanno rotto le palle pure loro, strapagati DA NOI per dettar legge A CASA NOSTRA.

A lavorare!

Stella

Lo PseudoSauro said...

Queste sono le cose che mi fanno sperare bene.

L'omino in questione andrebbe osservato piu' attentamente...

Se Stella avra' ragione m'incarichero' personalmente di erigere un monumento equestre a Bossi.

marshall said...

Non vogliamo estranei che dettino le regole per la nostra sicurezza. E se gli stati membri si faranno infinocchiare da simili individui, si creeranno le premesse per far saltare gradualmente l'unione europea.
Attenzione quindi!

E non dimentichiamo che Finmeccanica, con la prossima acquisizione americana, diventerà leader mondiale nella fabbricazione di armamenti difensivi "intelligenti".
Occhio, quindi!

Nessie said...

Sì, Stella, questa casta di eurocretini sono degli autentici parassiti mangiaufo. Ieri aveva perfino vergogna il cameraman a riprendere le sequenze a Strasburgo: erano quattro gatti mentre tutti gli altri marcavano malattia.Naturalmente, tra questi 4 il patetico Pannella che ha preso le difese dei rom (un caso umano).

Sauro, l'omino chi? Schulz? Lui C'ERA. Insieme a una rom deputata ungherese (sic!).
In ogni caso lo spacchettamento e alleggerimento del pacchetto è un rischio imminente e gli agenti di disturbo sono tanti. Troppi.
- I vescovi e la Chiesa sono contro l'incriminazione dei clandestini (e te pareva!)
- Gianni Letta ha tentato di mettere in standby l'incriminazione, ma Maroni ha dovuto alzare la voce e dire che lui non lo avrebbe firmato (e te pareva!)
- C'è la variante della casta togata. E il rischio di avere i "giudici obbiettori di coscienza" (e te pareva!).
Anch'io se riusciamo a tirarci fuori dalla Ue a Bossi ci faccio un monumento grosso così, ci faccio! :-)

Nessie said...

Marsh, musica per le mie orecchie. Non vogliamo estranei a casa nostra, ma ce ne sono. E come dicevo più sopra sono esterni (vedi la lista con asterischi che ho messo nel posting), ma anche interni. Vedi la black list che ho compilato più sopra in risposta al sauro.
Davvero la Fimeccanica diventerà di acquisizione americana? Sì, ma a noi che ci frutterebbe?

Anonymous said...

Nessie, leggiti questo, e' interessante

http://barbaradi.splinder.com/post/17189050/Depenalizzate+la+clandestinit

Stella

Anonymous said...

Nessie, non potevi trovare una vignetta più appropriata. Gli assomiglia in modo impressionante.
Riguarda qui l'incriminato filmato di questo Schulz-Strunz contro Berlusconi:

http://video.google.it/videosearch?q=berlusconi+e+schulz&hl=it&sitesearch=
sembra proprio il Fuhrer.
Pensa che la sinistra se lo portava pure alla festa dell'Unità , 'sto Schulz-strunz.
Luca

Nessie said...

Stella non solo l'ho letto e l'ho pure commentato da Barbara Di Salvo, la quale è anche un avvocato e quindi se ne intende. Ho avuto anch'io quel dubbio lì, ma poi mi pareva di associarmi troppo alla sinistra e a Casini, che per altre ragioni, non vogliono la penalizzazione del reato di clandestinità. Comunque questa parte è un ddl e occorre rifletterci sopra. Ciao

Nessie said...

Luca, adesso corro a riguardarmelo, anche perché ai tempi (eravamo nel 2003) i media l'avevano accortamente tagliato il filamto per far sembrare nel torto Berlusconi. Invece fu Schulz a provocare. E di brutto.
Le vignette e i dipinti con il nazi o il crasso gerarca di Georg Grosz appartengono a quell'espressionismo tedesco i cui quadri l'Adolfo fece mandare al rogo. Per Schulz è azzeccato, sì.
La liaison della sinistra con i nazi dura dal patto Molotov-Ribbentrop. E continua...

Lo PseudoSauro said...

Solo qualche considerazione a proposito del "reato" di clandestinita'.
Se si dubita del fatto che introdursi in uno Stato ignorando le sue leggi possa _non_ essere un reato vuol dire che lo Stato non c'e' piu'.
Sarebbe da discutere la questione di Schengen, ma sembra che non sia "reato" nemmeno entrare illegalmente in UE. Quindi nemmeno la UE e' uno Stato... e allora che cos'e'?
Ovviamente un cedimento sul principio dei confini (riconosciuti in sede UN) si riflette sull'autodeterminazione, prima, e poi sulla stessa democrazia.

Formalmente e' gia' una specie di comunismo. Infatti, se ricordo bene, le fasi prescritte da Marx erano 3: democrazia, socialismo, comunismo. E il fatto che ci venga da Washington, piuttosto che da Mosca, non cambia una virgola.

Ci prende solo un po' piu' alla sprovvista.

Nessie said...

Sottoscrivo al 100%. Ma gli avvocati di destra in questo momento si preoccupano di motivi molto più pratici e concreti: salvare i clandestini (e in specie quelli che delinquono) dalle grinfie dei magistrati, che te li rilasciano in libertà (vedi la Forleo con i terroristi di Ansa al Islam). E allora bye bye sicurezza e bye bye certezza della pena. Se li rimpatri subito a casa loro è meglio. In carcere, oltretutto, sono pure costi per la comunità. Curioso che oltre che un paese di poeti, di santi e di navigatori siamo anche un paese di obbiettori. Di quale "coscienza" non ho ancora capito. Per il resto a me andrebbe benissimo nelle linee teoriche il reato di ingresso clandestino.

Orpheus said...

Nessie questa cosa ha del surreale.
Non so se si sono resi conto di quanto sono caduti in basso....in primis perchè si sono messi d'impegno per vedere, in un deprecabile atto (il rogo delle baracche) dovuto all'esasperazione, un pericolo per la sicurezza dei rom, quando fin'ora MAI è stato torto un capello ad uno di loro.
Stessa cosa non si può dire delle decine di italiani finiti sotto terra grazie al contributo personale di rom e rumeni.
Ancora più ridicolo considerare un 'emergenza il tema dei Rom in Italia, ma ignorare la gravissima crisi umanitaria che si sta abbattendo sulle decine di migliaia di sopravvissuti dell'uragano Nargis, che rischiano a causa della ferocia della giunta militare di morire di fame ed epidemie....
Insomma quelli del Pse sono nauseanti, lo capirebbe anche un bambino di due anni che l'unico scopo che hanno é dare addosso al governo Berlusconi.
Su Schultz non spreco nemmeno una parola, non la vale.
Quello che mi rende "dolce" assistere a queste misere vicende. é che sono inveleniti.
Stanno perdendo ovunque.
Ciao Mary

Nessie said...

Mary, se impediranno a questo governo di tenere fede al proprio mandato elettorale, l'unica via sarà il distacco dalla Ue per via referendaria, come ha detto Stella. Però quel coglione di Frattini poteva anche mandarlo affanc... quando Schulz gli ha telefonato per dirgli che non ce l'ha contro l'Italia.E allora contro chi? Cercare di rapire i bambini è cosa buona? Stuprare una donna e ucciderla è cosa buona? Rubare a pesnionati e povera gente che si alza al mattino e ha la vista sulle baraccopoli dei campi nomadi abusivi è cosa buona?
Sì è vero stanno perdendo ovunque i socialisti, ma a dare man forte a questo squallido personaggio c'era anche il liberaldemocratico Graham Watson. Se clicchi alla parola "rom" hai il resoconto di Strasburgo. Ciao.

Mefisto said...

Altro che distacco dalla UE per via referendaria, Nessie, temo che le cose prenderanno un'altra piega...
1) Abbiamo votato, è stato espresso un indirizzo politico ben preciso, è stato chiarito al di là di ogni ragionevole dubbio (eccetto che per i rossi) che gli Italiani ne hanno piene le scatole di rom e company...
2) Vogliono ignorare il tutto ? Anacquare ? Minimizzare ? Fare marcia indietro ? Mettere i bastoni fra le ruote ?
3) OK... i casi come quello di Napoli AUMENTERANNO e si estenderanno a macchia d'olio... fino a che la paura di perdere il controllo della situazione, indurrà a più miti consigli la classe politica (specie i rossi).
Spero di sbagliarmi...

Jetset - Libere Risonanze said...

Mi ricordo Schultz benissimo, quando Berlusconi gli diede del nazista godetti da morire!

La verità è una: quest'Europa fa schifo, è tutta da rifare, è come l'ONU che se ne frega quando deve difendere i suoi cittadini ed i loro diritti ma quando chiede sacrifici viene a farci i predicozzi.

Inoltre da un pò di tempo l'Europa ficca un pò troppo il naso negli affari nostri: non sarebbe il caso di indire davvero un referendum, anche solo per spaventarli un pò e magari innescare una reazione a catena tra gli altri euroincazzati?

Comunque Grande Maroni !!!

Ciao Nessie e complimenti per il tuo bell'articolo!

Lontana said...

Eppure lo Strunz si é fatto una pubblicità pazzesca a spese nostre. Era un minus quam e si é fatto conoscere come la povera vittima del dittatore. Purtroppo all'estero fanno in fretta a darci dei fascisti, quando i nazisiti sono loro!
Mi auguro proprio che la Lega chieda il referendum, sarebbe una cosa saggia!

Nessie said...

Mefisto, l'indirizzo del popolo italiano è stato chiaro, ma c'è chi (come la nomenklatura Ue) ha interesse a non volerlo capire. Anzi, ti dirò di più: a urne chiuse e a spoglio elettorale completato, gli è subito già scattato il riflesso di Pavlov e ho già spiegato nella black list, in quali modi.
Non si rendono conto, questi scellerati di Eurocretini, che implosioni ed esplosioni di rabbia saranno sempre più frequenti nella popolazione se ci impongono il loro malvagio e ipocrita buonismo.

Nessie said...

Jet, il Cavaliere gli diede del Kapò. E francamente, assodato che i kapò sono esistiti realmente, non so perché Amos Luzzatto allora presidente dell'Unione comunità ebraiche, pretendette scuse da Berlusconi. Tanto per tirare un'ulteriore ciambella di salvataggio a Schulz, visto che anche Luzzatto è di sinistra e che ora è pure nel PD.
L' UE è esattamente una fotocopia di organismo transnazionale a matrice burocratica e farraginosa come l'ONU e purtroppo. NOn è che sia solo da ieri che ficca il naso nei nostri affari: purtroppo il sistema della Moneta unica battuta senza stato, è già di per sé una "cessione di sovranità".
Castelli della Lega, lo disse da subito nel lontano 2002. E lo presero pure per matto e per antieuropeo. Oggi queste cose le dicono e le scrivono più autorevolmente Ida Magli e Bukosvskij, di cui ti ho messo il link nel post. Se vuoi puoi informartene. Ciao Jet :-)

Nessie said...

Lonty, all'estero mandano in onda i filmati decurtati. E anche il TG nostrano (che copia il compitino delgi altri) fece questo. Pareva che il Berlusca fosse in vena di barzellette cattive e di sbertucciamenti gratuiti. Ho giusto riguardato il filmato per intero, e Strunz pareva il nipote di suo zio Afolfo, da tanto gesticolava e scataracchiava, insultando e dandogli del mafioso. Naturalmente citando il suo amico Di Pietro, quale pezza d'appoggio, guarda un po'. E' solo che invece delle adunate oceaniche di Hitler aveva i soliti quattro brocchi del parlamento europeo.

Lo PseudoSauro said...

Beh, considerato che i kapo erano gli stessi deportati, spesso criminali comuni, comunisti o ebrei stessi, e' facile capire perche' Luzzatto si sia adombrato per la sparata del Berlusca. Tutti sono colpevoli tranne loro e per l'uso di certi termini ci vuole l'autorizzazione scritta del sinedrio. E per fortuna che Luzzatto e' un "laico"... chissa' che avrebbe detto se fosse stato religioso.

Comunque il soldatino non e' nuovo a sparate del genere. Ha accusato Baalkenende e l'Olanda di nazionalsocialismo... e' un vizio storico. Comunque quella gente e' davvero a guardia della Germania postbellica esattamente come i kapo, ma fa comodo un po' a tutti, non solo alla sinistra.

Josh said...

Che bel post!:)Quello Schulz lì è proprio insopportabile, ricordo la trista invenzione del 'kapò' contro Berlusconi. Proprio fuori dai coppi. Lo stesso livore per timore di terremoti alla sedia del PSE è quello delle uscite ideologizzate e senza senno della Royal & co, Zapatero in questi giorni. La strumentalizzazione della questione rom in Italia da parte del PSE segue la regola consueta: subito appena si manifesta un problema vero (come un altro, dei laboratori clandestini dei cinesi, o qualunque altro argomento del genere) la delinquenza di furti e scippi o rapimenti da parte dei rom, e si propone una stretta,
ecco che arrivano questi che ululano al 'razzismo', alla xenofobia, senza affrontare il problema reale. Con il risultato di dar sempre via libera ai delinquenti e lasciare indifese le vittime.

Nessie said...

Scusa, il soldatino chi sarebbe? Luzzatto? Non sapevo di questa storia di Baalkenende. Ma non era il leader olandese della CDA, partito cristiano sociale? E che c'entrano i cristiano sociali coi nazisti?
E dove l'hai presa questa notizia?
Sauro non mi mettere nei casini inutilmente, sennò son costretta a bannare il commento:-)

Josh said...

Molto disturbante l'ordine del giorno Ue: subito a bocciare i conti adesso, a sofisticare su tutto, ma non prima; l'impedimento a ritoccare o sospendere Schengen, l'intromissione (tra l'altro ideologizzata e verbalmente violenta e disonesta, d'imperio, come dire)in ciò che ci resta della sovranità del nostro povero stato italiano (ben poco, e quoto i ragionamenti di Sauro delle ultime settimane)...che voglia di uscire da questa Ue che finora ci ha portato solo guai: ho ancora davanti al naso la prosopopea sonnolenta delle magnifiche sorti e progressive di Prodi sull'Europa, tutta una fuffa di astrazioni ideologiche a vantaggio solo di quelli, ma la realtà è che all'Italia perdere il poco di sovranità che aveva sulle sue 2 cose in croce che gli restano, non conviene. Siamo considerati il serbatoio in cui stipare, obbligati dall'alto, tutto il 'mondo in viaggio', in cui gli appena-arrivati avranno sempre più diritti e regalie di chi è sempre stato qui, ormai è un paradigma. Addirittura se qualche straniero mai fosse incarcerato per qualche delitto serio, potrà scegliere a suo agio in quale carcere farsi mantenere...

Nessie said...

Josh, grazie per l'apprezzamento :-). Si fa quel che si può. Vorrei sapere quell'ungherese di origine rom eletta nell'europarlamento chi ce l'ha messa lì a sparare cavolate! E' saltata su a dire che i rom vivono in "campi di concetramento" in Italia. Gli zingari sono sempre stati "senza tetto né legge" da data memorabile. E la Ue spende miliardi di euri (mi piace dire così) per la loro improbabile integrazione ch'essi stessi non vogliono e rifiutano. Se pensano di accedere a diritti di case popolari che gli Italiani poveracci e con le pezze nel di dietro non possono avere, benché pagano contributi Gescal e altre sigle per case popolari, si sbagliano di grosso.
Accadrà una rivoluzione di popolo di tutte le tendenze politiche (rossi, verdi, azzurri ecc.). E non potranno certamente più chiamarlo ipocritamente "pogrom", la ribellione verso le palesi ingiustizie sociali. Non mistifichiamo con termini divenuti totemici con tanto di tabù. Non sono qui a fare il plauso di quanto è accaduto a Ponticelli di Napoli. Ma è chiaro che se questi cominciano a toccare i bambini, allora le ribellioni diventeranno sempre più violente.
Ho sentito un rumeno dire: "Ma mica li hanno ammazzati?".
Ma come si fa a essere così in malafede! Due tentativi di rapimento è l'ammissione palese che molti dei bambini che spariscono dal nostro paese e i cui genitori vanno a finire nelle trasmissioni "Chi l'ha visto?", possono con buona probabilità aver fatto quella fine lì.

Lo PseudoSauro said...

Capisco che nel mondo libero certi argomenti siano tabu, quindi vedro' di adeguarmi alla liberta' di informazione graziosamente concessaci dalle entita' che ci governano non si sa bene da dove.

Il nostro presdelcons, dopo essere stato pubblicamente insultato e accusato di essere un mafioso ha dovuto scusarsi, non per l'offesa recata al lenin grassoccio - che se l'e' del tutto meritata, ma per l'uso improprio del termine.

E a chi ha dovuto chiedere scusa? Sarebbe come se il sottoscritto dovesse chiedere scusa ai turchi per aver usato il termine "giannizzero" per definire un conoscente. A me non sembra una cosa molto normale, ma io sono un originale, si sa.

L'Olanda e' stata accusata di essere una nazione "troppo chiusa"... dal "nostro". E poi si sa che in certi ambienti, cristiani e nazisti sono la stessa cosa; in qualche caso i primi sono considerati fino peggio dei secondi.

Considerazione personale, e del tutto secondaria: se il capo del nostro esecutivo puo' essere pubblicamente insultato da politici stranieri nonche' messo in condizione di doversi scusare pubblicamente con terzi, che non c'entrano nulla, io sarei portato a credere che tra il tizio e gli offesi ci sia qualche comunanza di interessi.

Ovviamente il bagno d'umilta' non e' solo di Berlusconi, ma anche di chi questo rappresenta. E lo sarebbe pure se si fosse incoronato da se' come il suo illustre predecessore corso.

Il dover sempre valutare se un termine possa essere usato o meno mi suggerisce l'idea che ci si trovi costantemente sotto accusa nello stesso tribunale da oltre 60 anni... e senza aver fatto niente.

Se ritieni il mio commento offensivo per la sensibilita' di alcuni, cassalo pure.

Anonymous said...

Roma - L'Europa resti a casa sua. Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, considera "indebite" le critiche venute dall’Ue su alcuni aspetti del pacchetto sicurezza. "Non intendiamo cedere di un millimetro a queste pressioni indebite" ha detto lasciando palazzo Madama, al termine di un incontro con i gruppi della maggioranza. Il ministro dell’Interno ha ribadito la determinazione del governo ad approvare tutte le norme previste nel pacchetto, con il massimo del confronto parlamentare. Al termine di un incontro con i senatori del Pdl e della Lega, convocato per illustrare i provvedimenti approvati ieri a Napoli dal consiglio dei ministri, Maroni ha detto che al primo punto "c’è la risposta alle preoccupazioni dei cittadini. Il 90% dei miei concittadini sono d’accordo con le misure che noi prevediamo"

Stella

Lo PseudoSauro said...

Josh: ultimamente mi accusano di essere "antiamericano" perche' penso che la UE sia la materializzazione della NATO. Eppure lo pensano anche molti analisti USA nient'affatto "liberal", ma evidentemente la nostra liberta' d'espressione e' limitata come la nostra sovranita'. E devo dire che la NATO l'ho frequentata e la frequento tutt'ora: mica vengo dall'Armata Rossa...

A mio parere tutto va ridotto a termini semplici ponendosi qualche domanda: dal crollo dell'URSS (che quasi tutti noi abbiamo salutato con favore), la liberta' degli europei e' stata incrementata o ridotta? Stiamo meglio di quanto stavamo prima? La nostra identita' non e' il surrogato di quella altrui e il nostro interesse nazionale (ammesso che sia ancora lecito) deve essere per forza coincidente con quello altrui?

Josh said...

E' molto chiaro il tuo pensiero, Sauro. No, non stiamo affatto meglio di come stavamo prima, anzi c'è stato un bello, diciamo così, slowing down eh...Non siamo più liberi, e la nostra identità viene negata con varie imposizioni, esterne dall'Ue e dai nostri negatori di professione interni. E il nostro interesse nazionale non coincide con le politiche imposte dagli scranni Eu.

Nessie said...

Josh, te la ricordi quella scena del film "IL dottor Zivago" in cui Yuri (Omar Sharif) torna a casa e trova la casa occupata del Komintern dei bolscevichi? E la moglie intimorita gli presenta la compagna X, o il compagno Y, i quali con boria e sussiego gli rimproverano di averci una casa troppo grande e borghese dove avrebbero potuto starci dentro altre due o tre famiglie?
Beh, stiamo vivendo una sorta di "comunismo mondializzato" del tutto simile, camuffato da democrazia.La quale si rivela sempre più un efficace strumento per l'economia globalizzata, ma non più per il popolo che ne viene oppresso. Oppresso da questi effetti per così dire "collaterali" di pormiscuità coatta. Nessuno viene a chiederci se è lecito o no che a casa nostra stabilire:
- quote di ingresso di immigrati
- espulsione dei clandestini e dei delinquesti
- misure preventive per stabilire un minimo di sicurezza nazionale.
Perché? Perché tutto il mondo è un unico Paese, dicono. e ci impongono d'imperio quello che chiamano nuovo ordine mondiale. Ma non è vero.
Dall'Internazione proletaria all'Internazionale capitalista, gli effetti secondari sono sempre quelli: restrizioni di libertà e sottrazione di identità.

Jetset - Libere Risonanze said...

Beh, sì lo so che gli aveva dato del kapò, comunque è stata un'offesa peggiore di "nazista". I kapò (c'é anche un bellissimo e drammatico film che ho visto su tale argomento) erano prigionieri messi a far la guardia agli altri prigionieri dai nazisti (e spesso dovevano dimostrarsi più feroci degli stessi nazisti). Come dire, tu non conti un accidente e sei lì ad abbaiare.

Bisogna che cominciamo a protestare in massa contro quest'Europa, vedreste quanti europei seguirebbero il nostro esempio!

Nessie said...

Sauro, da crollo dell'Urss le nostre condizioni di vita si sono sensibilmente immiserite e questo lo vedrebbe anche un cieco.
E per giunta per riferirmi al solito esempio del Dottor Zivago, nessuno ci viene a chiedere cosa ne pensiamo se nella nostra Casa-Patria-Italia ci stanno altre diecimila famiglie. Tanto c'è spazio per tutti, va'..

*Approfittando del letargo di un certo Drago, e particolarmente annoiata di dovermi ripetere nel richiamarlo ai doveri di Giardinaggio, ho postato un pezzo su musica profana, leggera e canzonettara. Spero che non me ne vorrà :-) Ma draghi che dormono non piglian pesci. Una regola aurea per tutti.

Nessie said...

Jet, ci sono già tanti siti europei che mostrano di avere i nostri stessi problemi e che protestano contro questa Ue-ONUsiana.
Nel Belgio, il partito fiammingo di De Winter, picchiato selvaggiamnete durante la manifestazione antiislamica svoltasi a Bruxelles.

Vanda said...

Grande come sempre, Nessie!
Grazie!
Vanda

Josh said...

Ricordo il film, Nessie, sta accadendo proprio così, è come una grande metafora. Invece le quote di ingresso di immigrati andrebbero ben ridotte, espulsi i clandestini e i delinquenti, e varate misure serie per la sicurezza nazionale. E quello di cui l'Italia avrebbe bisogno sarebbe invece un bel recupero di identità, e oltre che una sua maggiore libertà in casa propria, una certa autonomia decisionale. In pratica, ci hanno imposto un mondo alla rovescia, il contrario della realtà, sia politicamente sia culturalmente, e in modo anche troppo martellante per i miei gusti.

Nessie said...

Josh, se hai un po' di tempo guarda il link su Bukovskij di cui feci a suo tempo, la recensione. La tendenza è sempre questa: omologare dappertutto lo stesso stile di vita, le stesse miscredenze , gli stessi falsi miti, la stessa political correctness nei confornti degli allogeni. Non facciamo a tempo a dire: "Ma guarda che schifo che succede in Olanda o in in Belgio" che pian piano si infiltra e insinua anche da noi. Per questo non credo che passeranno ancora molti anni sotto silenzio.
Ora in Germania c'è un commerciante di origine turca che ha stampato magliette e Y-shirt sulla grandezza di Allah e dell'islam da far indossare dicendo che anche Gesù Cristo era musulmano http://unpoliticallycorrect.ilcannocchiale.it/comments/
Hanno tutti il sedere di paglia se solo fai riferimento alle loro religioni, ma a quanto pare si può (come ben scrisse Socci) prendere a calci solo Gesù Cristo.
Compreso il fatto che degli ebrei fondamentalisti hanno dato alle fiamme i vangeli cristiani giusto ieri o l'altro ieri.

*Grazie Vanda, un caro saluto anche a te.

Nessie said...

Ho dimenticato Stella su Maroni. Così devono rispondere i governanti se voglioni che gli si rinnovi il mandato. Speriamo che vada avanti. E a schiena dritta. I veri padroni dei politici siamo noi elettori. Ed è a noi che devono rispondere: né alla Ue, né all'ONU, né al NOM (Nuovo Ordine Mondiale). Sono tutte astrazioni transnazionali lontane anni luce dai nostri reali bisogni.

marshall said...

Nessie,
no, è la Finmeccanica che acquisisce l'americana.
Il nesso è che saremmo i primi produttori al mondo di armamenti intelligenti per la difesa.
Capito l'antifona!
Ciao.

Tommaso Pellegrino said...

Vedrete che questo governo, per l'immigrazione, qualcosa di buono (o, almeno, qualcosa più degli altri) lo farà.
E della Spagna chissenefrega.
Se interessano mie considerazioni su questo ed altri temi, consiglierei di andare sul mio blog www.tommasopellegrino.blogspot.com.
Tommaso Pellegrino-Torino

Nessie said...

Marsh, grazie. Proprio oggi il Corriere economia aveva un pezzo su Finmeccanica.

Grazie Pellegrino. Certamente qualcosa più del precedente questo governo farà in materia di immigrazione. Il problema è, che allo stato attuale, siamo già piuttosto full. Verrò a farti visita appena posso, ciao.

Anonymous said...

Cara Nessie, concordo su tutto il male che si dice sul regimetto dell'EURSS. E' poi preoccupante che i vari partiti di sinistra europei agiscano come un unico blocco colpendo quello che secondo il loro imprescindibile giudizio è il nemico di turno; e senza formalita diplomatiche come si è visto con la Spagna. Invece i "Popolari" o "conservatori" europei sono litigiosi, divisi, fanno addirittura a gara ad omologarsi al PSE. Hanno la maggioranza nel Parlamento europeo e mi sembra anche in Europa ma sono inerti, ignavi, a livello di commissione Europea non contano nulla lasciando campo aperto alle Lobby finanziarie e di sinistra.
Scarthorse

Nessie said...

Purtroppo,caro Scart, per come siamo conciati in Ue, questo o quello, per me pari sono. I popolari spagnoli, per quanto ne so io, sono ridotti a livello amebico. E non mi dirai che sono capaci di difendere quei valori cristiani che Zapatero mette in forse. Ciao.