21 May 2015

Cottarelli, l'FMI e le pensioni degli Italiani



Forse in pochi se ne sono accorti, ma siamo commissariati dalla Troika senza che si sappia veramente in giro. Hanno messo un gaglioffo, un Pallonaro d'Arno, per dare ancora agli Italioti, la tenue illusione del primato di una politica che in realtà non  esiste affatto. Ricordate la talpa del FMI Carlo Cottarelli di cui parlai in questo post? Lo avevano chiamato nel governo   Letta a fare il Commissario (strapagato) alla "Spending Review"; e benché Lettino jr.  fosse stato fatto fuori da Renzi (#Enrico stai sereno), Cottarelli è rimasto in circolazione. E' stato Renzi stesso a rispedirlo al Fondo Monetario Internazionale quale direttore esecutivo e nel contempo a fare il "pendolare occulto" per il suo governo. Da dove proviene il ridanciano Cottarelli, che in tv fa anche il rassicurante piacione? Dalla  London School of Economics, la prestigiosa scuola di economia di ispirazione fabiana.  Secondo dichiarazioni rese alla stampa avrebbe ricevuto per la sua attività di Consulente del Tesoro una retribuzione annua lorda di 258.000 euro, vale a dire 11.000 euro netti al mese. Ha dichiarato anche di ricevere già,  a 60 anni, la pensione dall'FMI, e vi lascio immaginare quale. Con l'entrata in vigore dal 19 agosto 2014 della  conversione di un decreto in materia di "Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari", al Cottarelli non avrebbe potuto essere conferito l'incarico di Commissario di governo poiché pensionato. E che pensionato!
Ma la "talpa" è ancora tra  di noi e ...scava, scava per il Fondo.  Dunque costui con tutte queste prebende e lauti emolumenti da Nababbo, è l'uomo che in futuro imminente che è già alle porte, rovinerà definitivamente i pensionati. Per ora li lasciano sfogare sulla faccende del risarcimento della Consulta circa il blocco perequativo operato dalla Fornero. Faranno i ricorsi e forse otterranno qualche briciola (o bonus come già chiamano l'obolo d'agosto). Li faranno litigare tra di loro: fra chi riceve l'obolo e chi non lo riceverà, secondo la sempre efficace tecnica del divide et impera.
Ma ecco che si profilano all'orizzonte predazioni ben più grosse e  peggiori, come si evince da questo articolo del Sole 24 ore.  Leggete bene tra le righe. Il trucchetto è sempre lo stesso: si parla degli altri paesi del mondo che hanno una spesa pensionistica inferiore alla nostra,  tanto per farci sentire in colpa.

Senza vergogna quel Giovanni Floris dal sorriso di uno Stregatto ebete di Alice nel Paese delle Meraviglie, che ha fatto l'altra sera (di Martedi 19 maggio scorso) , un'intervista in ginocchio a Cottarelli, "dimenticando" di fare quella domanda delle 1000 pistole, che tutti noi attendevamo:
è vero o no, che ritoccherete retroattivamente tutte le pensioni dal dopoguerra ad oggi  riportandole al metodo "contributivo", col rischio di ridurle all'inconsistenza?

Ma è chiedere troppo agli attuali gazzettieri custodi della cancellata mondialista. Ogni battuta di Cottarelli, del resto, veniva accompagnata da scroscianti  applausi della claque, ospitata per l'uopo in studio. Chissà cosa c'è da applaudire...



Siamo al COMUNISMO PLANETARIO RETROATTIVO, basato sul sistematico esproprio di ogni diritto sociale, civile ed umano. Come minimo, ci sono gli estremi di forte incostituzionalità, dato che i cittadini attualmente in pensione hanno stabilito dal dopoguerra ad oggi,  un contratto sociale che lo stato fraudolento cerca di vanificare e di  stracciare con la scusa della lotta tra generazioni, un conflitto istillato surrettiziamente da subdole campagne di stampa. Tutti sanno perfettamente che le attuali pensioni di genitori e nonni, stanno aiutando concretamente giovani che non trovano lavoro, o che l'hanno perso o che vivono di lavoretti precari. Tutti sanno che sono i genitori più anziani  con le loro pensioni e/o stipendi ad aiutare i figli a "metter su casa". E che se vivono l'attuale crisi,  non è  certo per colpa delle tutele che sono state garantite in passato ai loro genitori e che dovrebbero poter continuare per tutti.
 Ma vedrete: useranno la pietosa bugia  che le "riforme" volute sulle pensioni serviranno per "aiutare i gggiovani", per "far ripartire l'economia", per "la crescita" e bla, bla, bla.
 E del resto, pochi ricordano che il metodo retributivo era già stato ridimensionato da Amato nel 1992 e da Dini nel 1995, riportandolo a "metodo misto" (cioè parzialmente contributivo e parzialmente retributivo)  (vedere i due links).

Fate attenzione alla "ripresa": appena si "riparte", sarà pronta l'ennesima truffa "retroattiva" di tagliare pensioni che non sono "d'oro" (quelle dei loro satrapi alla Amato, Mastrapasqua, Cimoli, Moretti, Cottarelli ecc. non si tagliano mai), ma solo pensioni dignitose. Ai poveracci posti  all'ultimo gradino della scala sociale, daranno tuttalpiù  "il reddito di cittadinanza" (altra fregatura!).
Aggiungo che al comunismo piace la diffusione e la generalizzazione della Miseria, che ama la Filosofia della Miseria  quale forma "rivoluzionaria" di "contratto sociale". Della serie, tutti più poveri, significa nella loro mente bacata che solo così,  c'è giustizia uguale per tutti. Il FMI è il principale pignoratore e liquidatore di diritti dei popoli. Un vero flagello mondiale, una macchina da guerra adibita alla predazione delle vite altrui, al servizio degli Usa. Per chi volesse saperne di più sugli scopi nefandi del FMI e dei suoi sicari dell'economia, consiglio di leggere questo PDF di Jean Ziegler.
Osservate inoltre che al FMI mettono solitamente personaggi  di estrazione social-comunista: in passato Padoa-Schioppa e Strauss-Khan. Poi Pier Carlo Padoan e Carlo Cottarelli.
Loro  sì,  sono dei grandi umanitari! e amano così tanto il popolo che ne vorrebbero l'estinzione.
Dunque con la prossima "manovra" aspettiamoci che venga messa in atto la nefanda proposta di Cottarelli  che Tito Boeri, economista "renziano" ed attuale direttore dell'INPS, farà passare per "equa" e destinata a creare la pace sociale tra le generazioni.

Qualche sito economico idiotamente neoliberista (non faccio nomi, perché non mi va di fargli pubblicità gratuita) plaude già al "tagli seri" ed "equi" delle pensioni prossime venture. "Ce lo chiede il Fondo". Sì, quello che ci fa  un "fondo" grosso tanto.
Credono di trovarvi elementi di liberalismo, e invece rispunta il solito mai morto comunismo con tanto di laissez-faire per le multinazionali, le uniche che non conoscono regole perché "il mercato si regola da sé". 
Sì, il comunismo planetario globalizzato basato sulla spoliazione "retroattiva" dei cittadini privi di diritti.
Requiescat per gli stolti privi d'ogni senno !


67 comments:

Faithful said...

Trallaltro anche questa farsa delle pensioni è una prova che il popolo per le consorterie finanziarie che manovrano l'UE come un burattino meno decide meglio è,mi spiego meglio "stranamente" nessuno ha fatto caso che la sentenza della corte costituzionale che cassa in piccola parte la legge Fornero è venuta qualche mese dopo che la stessa corte ha cassato il referendum sulla stessa legge voluto da Salvini,pare molto un gioco "bastone e carota":prima ti bastono (anche se ci sono le firme necessarie e non ci sono motivazioni giuridiche ti impedisco di fare il referendum..) e poi ti do la carotina (..però te ne cancello un pezzetto così stai zitto e buono) l'importante però è che la gente non conti un ca**o,esattamente come non contava un ca**o quando dei non eletti e votati da nessuno come Monti e la Fornero ci hanno sgovernato.

Nessie said...

Certo, ci ho fatto caso anch'io. E' una carotina-ina -ina questa del blocco della perequazione. Se poi pensiamo che tra i giudici "costituzionali" della Consulta c'è quell'amaro Giuliano che si pappa i 43.000 euro al mese, tutto sta al pezzo.
Il vero botto, quello che nessuno scrive ancora a chiare lettere, deve ancora venire.
Qualcosa ha anticipato il Giornale:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/pensioni-lultima-fregatura-sistema-contributivo-tutti-1130754.html


E se la "carotina" fosse stata addirittura una "carotina preventiva" in attesa della grande bastonata che arriverà con ogni probabilità con la manovra finanziaria (legge di "stabilità") prossima ventura?

Anonymous said...

l' ho gia' scritto altre volte ma val la pena di ricordarsi sempre che dall' abbattimento del "vecchio ordine" basato sul dominio della aristocrazia siamo da un paio di secoli davanti ad all' evolversi " dialettico" di un nuovo metodo di governo della masse.

TESI=capitalismo
ANTITESI = comunismo
SINTESI capitalismo delle elite e comunismo per le masse
Daltronde che cosa e' piu comunista di un "gregge di pecore " e piu' capitalista di un "pastore" di cui le pecore sono "il capitale" ?
Quando il processo terminera' torneremo infatti al vecchio rspporto elite-masse raccolto nel famoso mito del "buon pastore" ,solo che stavolta il pastore non avra' piu nessun obbligo " morale" ad essere " buono"
ws

Nessie said...

E io l'ho già detto altre volte ed è una tesi che alla fin fine non si discosta molto dalla tua.

STRUTTURA SOCIO-ECONOMICA = NEOLIBERISMO BASATo SULLA DEREGOLAMENTAZIONE

SOVRASTRUTTURA GIURIDICA, NORMATIVA, CULTURALE, ecc = COMUNISMO basato sull'esproprio dei beni e sulla piccola e media proprietà confiscata (i mezzi sono Equitalia e le tassazioni insostenibili, l'indebitamento provocato ad hoc nonché la demografia per mezzo di immigrazioni fuori controllo).

Morale: stiamo affrontando una CHIMERA (nel senso di mostro mitologico) ibrida dei due aspetti.

Nessie said...

PS: dimenticavo. Nella seconda parte (quella relativa alla sovrastruttura comunista) c'è anche la confisca dei nostri risparmi e pure di quelle pensioni per cui si è pagato i contributi da una vita.

LA PROPRIETA' E' UN FURTO (diceva Proudhon) perciò rubo la tua. Cioè, la nostra. Con le vie pacifiche non se ne verrà fuori, temo.

Anonymous said...

Lui (Cottarelli) è il Gatto e Boeri è la Volpe. Stanno in società, per dirla alla Bennato, e di loro non c'è da fidarsi:

http://pensioni.quotidiano.net/news/2015/04/04/pensioni-ricalcolo-con-il-contributivo-il-piano-boeri/

Z

Anonymous said...

IL BUFFONE E LA PENSIONE (Il Vate)
Il bullo di Pontassieve or ducetto e buffone ,
dei soldi dei pensionati risulta gran ladrone ,
insieme al servo degli usurai, muson Padoan
stan menando per l'aia il povero can Italian !
Una coppia di ladri che con un bonus sornione
dei poveri anziani italiani fan un sol boccone,
dimostrandosi davvero dei grandissimi papponi
nei confronti dei titolari di misere e gran pensioni !
Suvvia non cercate di passar da veri coglioni
ascoltando le ciance dei due emeriti imbroglioni
tanto lo sapete che il “bonus” farlocco dell’ ebetino ,
sempre ubriaco alla cantina del " Chianti “ vino..,
è fatto apposta per dare solamente il contentino
.fintantochè il povero pensionato non ti rovino.!
Tal infami disgrazie in questo cruciale momento
son lor : ìl masson Padoan e il Matteodonascimento !
per l’Italia rimangon lor l’irrisolto e grave problema ,
il primo col suo sballato e fallito eurocratico sistema..,
il secondo, non solo non ha ancor rottamato D'Alema ,
ma ad ogni grave difficoltà pone inevitabile freno...
e non facendo nulla t'incula col classico "stai sereno".
E’ colui che sempre a bocca aperta e mente… chiusa
ciarla di tutto , ma in realtà nulla dice, ti sfrutta, ti usa .
Insomma un finto tonto , un po’ saccente e serpente
che con slurpista e lecchin linguaggio frega la gente ,
ha imparato molto dal servo degli usurai Napoletame ...
che celando e servendo si dimostrò gran golpista infame
che, come lui , e pria di lui si credeva gran Re, il rottame
che coi suoi inenarrabili danni portò l'Italia alla fame!!!

Nessie said...

Grazie Vate, è un po' che non compare il tuo poetare!

Mala tempora...purtroppo. Questi squali hanno sete di mattanza e stanno drenando tutte le sostanze possibili.

Nessie said...

Z, ho letto grazie. Vedo che Boeri si sta portando avanti. Non sanno più quanto e quale sangue succhiare:

"La sforbiciata dovrebbe essere progressiva: meno 20 per cento sulla quota «squilibrata» (ovvero sulla quota in più garantita dal metodo retributivo) per pensioni tra 2mila e 3 mila euro; meno 30 per cento dello squilibrio su pensioni tra 3 mila e 5 mila; meno 50 per cento dello squilibrio su pensioni superiori 5 mila. Pronta, in ogni caso, la stima anche del gettito ottenibile: 4,2 miliardi".

Eleonora said...

Infatti, mater lacrimarum fornero, proprio qualche giorno fa, in una sua ospitata esterna a l'aria che tira, diceva proprio che la sua riforma delle pensioni, è servita ad attuare il jobs act, i tre anni di sgravi per i nuovi contratti. Non ho parole, davvero. Non ho più parole.

Anonymous said...

Un conto facile facile....ma che,stranamente, i nostri esperti INPS o non capiscono o fanno finta di non capire....Oh!!!! quando parlo di esperti, non parlo di superburocrati dell'Ente...tipo il fu Mastro Natale coi suoi altri contemporanei venti incarichi.... e che si dovrebbero limitare a controllare la(spesso carente) funzionalità gestionale e operativa dell'Ente.... assolutamente non il bilancio economico e oculato dei fondi raccolti,e delle prestazioni dovute(compito del Governo) .
Per la storia ricordiamo che Capoccione(nel 34) consolidò un "prelievo forzoso" obbligatorio sullo stipendio dei giovani,che non si preoccupano di quando saranno vecchi.....e ciò per far si che questi soldi gestiti intelligentemente per decine di anni,con i dovuti interessi,diventavano uno "stipendio differito"(non un regalo di bischerini vari)....e che restituito ai non più giovani vecchi,avrebbe a loro consentito una vita dignitosa,pagata dal "loro" lavoro giovanile....
Sorse così l'INPS(F).....a migliorare l'esistente Cassa Assicurazioni.
Poi sulle pensioni come avvoltoi ci si buttarono pure i privati.
Ricordo che negli anni 80/90 i maggiori investitori internazionali,erano tra gli altri i "fondi pensioni"...che incassavano per 30 anni soldi che venivano ridati 30 anni dopo..... dopo aver girato,immobilizzati, per investimenti produttivi...un affare appetitoso..
Arriviamo al conto facile facile...Se un lavoratore investiva privatamente,nel 90.... 5 milioni di lire in Bot o Buoni fruttiferi di vari enti(per esempio postali)con rendimenti(oltre il 12%)...20/30ennali...oggi li sbotterebbe a circa 17.000 euro( alias circa 34 milioni).
Per un buon/medio stipendio dell'epoca,con un prelievo Inps di 12 milioni di lire,il fortunato investitore(previdente,o furbo) privato sbotterebbe oggi più di 40.000 euro netti,invece dei pochi,ben tassati,e rimproverati come se regalati oboli dell'Inps ....
E mo ce se mette pure l'Europa.....a rompe.
Mi sono sempre chiesto,perché i soldi versati,all'Inps, non hanno,stranamente , fruttato niente,pure se bloccati per decine di anni....quando i privati che gestivano i fondi,facendo lo stesso mestiere ci si sono invece arricchiti?Se i giovani devono pagare le pensioni dei vecchi,chi s'è magnato i soldi versati dai vecchi e ancora da loro non ripresi?
Quanto a quei Professori(locali o itineranti, in prestito),che straparlano di strategie di supereconomia,facendo,al più alla fine, solo un modesto lavoro da periti contabili....ricordo che le Nostre università....la cui eccellenza viene normalmente misurata,proprio dai suoi Professori....appaiono dopo il 200esimo posto...in una recente statistica delle varie università mondiali.
E vedendo i nuovi personaggi che "girano",non è che ti si allarga il cuore,ma ti si stringe il c....
Saluti Mar

Nessie said...

Bah...questo è un paese del Piffero. Si attaccano a tutto e fanno le sanguisughe su tutto. A differenza degli altri paesi d'Europa, si sono attaccati anche ai fondi pensione:

http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2014-11-03/fondi-pensione-la-super-tassa-si-perde-fino-11percento-085539.shtml?uuid=ABLarf9B

Nessie said...

Eleonora, se i pugili continuano a ricevere cazzotti, prima o poi vanno a tappeto. Gli Italiani da troppo tempo si comportano da pugili suonati.
Manca la volontà di restituire la gragnuola. E mi domando cosa si aspetta e cos'altro ci dovranno fare. Qui ce ne sono almeno 10 al giorno e non sappiamo più da che parte girarci.

Purtroppo, rubarci il futuro significa rubarci l'essenza della vita stessa.

Anonymous said...

Ricapitolando: mentre ci fanno mantenere a sbafo mezzo mondo con le scuse "umanitarie" piu' assurde, incrementando un regime fiscale che e' il piu' vorace sul pianeta, piangono miseria sui conti pubblici e non trovano un soldo bucato per onorare l'unico impegno che uno Stato decente dovrebbe avere: quello con i propri cittadini.

E' una vessazione continua e che continuera' ancora.

Ognuno vede in questo agire la materializzazione dei propri fantasmi: il Comunismo, piuttosto che il Liberismo.

L'uno e' la giustificazione per presunti diritti che i "piu' poveri" accamperebbero nei confronti dei "piu' ricchi". Spingendo sul senso di colpa che e' il contraltare dell'invidia sociale. L'altro, invece, insegue ideali di efficienza mercatistica appena velati da qualche richiamo a non ben precisate "liberta".

I duri e puri epigoni di una teoria o dell'altra plaudono rispettivamente alla "giustizia sociale" planetaria, oppure agli spiriti animali del mercato che raddrizzano le storture della politica. Tra gli uni e gli altri v'e' ben poca differenza a ben vedere. Sono le due facce della stessa medaglia.

La stragrande maggioranza degli altri non capisce un accidenti di quello che accade e continua a prendere cazzotti da ogni parte senza abbozzare un minimo di reazione.

La spiegazione meno ideologica e' la migliore: noi assistiamo alla demolizione della pur pallida idea rimasta di Stato nazionale.

E' lo Stato che difende i suoi confini. E' lo Stato che garantisce l'ordine e la giustizia. E' lo Stato che batte moneta. E' sempre lo Stato che eroga le pensioni nel sistema europeo continentale. Ovviamente, in quello anglosassone, le cose sono un po' differenti. Ma nemmeno in quello si puo' trovare piena giustificazione alle aberrazioni attuali.

Togli di mezzo lo Stato e sparira' anche quello che questi dovrebbe garantire. Sparira' tutto, completamente.

Se poi l'amministrazione delle spoglie sara' nelle mani della Finanza o di una specie di Soviet mondiale, la differenza sara' poca o nulla.

Se si vuole invertire la tendenza bisogna quindi riprendere il controllo dello Stato e rimettere questo organismo al servizio della collettivita' nazionale. Comunisti, o liberisti che siano, i cittadini devono riconoscersi prima di tutto nello Stato. Se non vi si riconoscono, che se ne vadano altrove a fare danni.

Quindi, andiamo a riprenderci quello che e' nostro, magari in fretta, prima che sparisca del tutto.

Il sauro

Anonymous said...

Ciao Nessie, articolo assolutamente formidabile e da sottoscrivere.
D'accordo anche con WS. Siamo semplice carne da macello come nelle loro sporche guerre.
Tra i complici tirapiedi che tengono ferma la vittima mettiamoci i sindacati di regime con la loro totale connivenza nelle operazioni di spoliazione.
C'è poi la Chiesa bergogliana che, in perfetta sintonia con il regime in atto, si indigna per la povertà dei "migranti" e che invece vuole poveri e ridotti in miseria i cittadini comuni che provvede a colpevolizzare quotidianamente se hanno un lavoro, una casa e una pensione che si sono onestamente guadagnati ma che considera immorali esattamente come fanno i capitalisti elitari globali che però tiene rigorosamente al riparo da critiche al punto di fare comunella con lo straricco salotto capitalista di Repubblica.
Aggiungo una cosa: scommettiamo che gli aguzzini terranno i loro kapo' e i loro circoli dirigenziali al riparo da qualsiasi predazione?
Scarth

Nessie said...

Parlando, anzi, scrivendo vengono fuori le migliori illuminazioni. Perfettamente d'accordo, Sauro. Se quel che resta della nazione ("le spoglie") cade nelle mani della Finanza, poco importa che si tratta di banditi delle Cayman o di Soviet mondiali: il risultato sarà sempre lo stesso. Ovvero, mandare al macero i diritti dei cittadini e affamarli.

Ora gli Squali della Finanza si ritrovano tutti come un sol uomo intorno ai dettami di Davide Serra, lo Squalo del fondo Algebris,grande sostenitore del renzismo:

https://www.youtube.com/watch?v=L-F8iMQ9xks

prego tutti quanti di visionare questo filmato, perchè la Fornero aveva appena fatto la sua grande porcata, che questo squallido figuro andava predicando dalla Gruber che non bastava ancora e che bisognava andare a toccare TUTTI i pensionati d'Italia riportando il tuttoal metodo contributivo.

Nessie said...

Grazie mille, Scarth. Era doveroso parlarne.

Ma certamente che i loro tirapiedi saranno ben ricompensati. Perché credi che abbiano messo il Topo malefico Amato
alla Consulta? E Mattarella al Quirinale?
Volendo allargare lo sguardo pure il Cottarelli è già un pensionato precoce (a 60 anni prende già la pensione delFMI e fa cumulo con altri prestigiosi incarichi).

Nessie said...

Una notazione per il Sauro. Però come mai che al FMI mettono quasi sempre personaggi di estrazione "fabiana" o addirittura proveniente dal vecchio comunismo ( come TPS) o socialismo
(come DSK)?

Io credo che il legame comunismo-Finanza non sia del tutto casuale. E che ciò, non sia un mio "spettro".

Del resto tu sai benissimo che la Rivoluzione bolscevica d'Ottobre venne direttamente finanziata dai Rothschild.

E che tutte le attuali rivoluzioni colorate vengono finanziate dai Soros e dai Rock & Roth.

Nausicaa said...

Purtroppo è vero quanto asserisce Nessie. Chi ha denaro compra tutto, anche le ribellioni e le rivoluzioni. Sono loro che preparano il capitalismo e il suo contrario (il comunismo).

Anonymous said...

Gia', sono anni che ci sbattiamo su questa roba. Alla fine abbiamo capito qualcosa.

Se Lo Stato non lavora per la Nazione, allora bisogna riprendersilo Stato. Con le buone o le cattive.

Quanto alla provenienza "da sinistra" di quasi tutti gli sforbiciatori oggi in auge: e' un dato di fatto.

Che lo facciano tradendo consapevolmente le proprie origini o per fini rivoluzionari oscuri: il fatto rimane comunque.

Ognuno tendera' a vedere nel proprio Nemico ideologico il responsabile, ma quando si osservano interi partiti e fino uno Stato come la Cina, che ancora pretende di chiamarsi "comunista", qualche dubbio dovrebbe venire a chiunque.

Col che, i "destri", non apprezzano nemmeno loro.

E allora che si fa ?

Destra e sinistra, di sotto o di sopra, si va da questi manigoldi e li si attacca da qualche parte.

Piu' si e' e meglio e'.

Il sauro

Nessie said...

Nausicaa, sono sempre stati i grandi banchieri e le oligarchie finanziarie a finanziare qualunque tipo di regime. E la loro specialità è far litigare il popolino sulle ideologie e le contrapposizioni partitiche.

Tornando al nostro tema, la giungla delle pensioni è così variegata che riusciranno senz'altro a dividere il fronte dei trombati.

Nessie said...

@ Sauro. "Quanto alla provenienza "da sinistra" di quasi tutti gli sforbiciatori oggi in auge: e' un dato di fatto.

Che lo facciano tradendo consapevolmente le proprie origini o per fini rivoluzionari oscuri: il fatto rimane comunque".

"Tradire le proprie origini"? Ma no! io credo che la palla del sol dell'Avvenire e della società "senza classi" fosse solo ad uso del popolino. Del resto il vecchio PCI già ai tempi di Berlinguer parlava apertamente di "eurocomunismo".

E D'Alema non fa nemmeno finta di nascondere il suo immigrazionismo conclamato parlando fuori dai denti di 30 milioni di immigrati nelle riunioni del Copasir:

http://ilblogdilameduck.blogspot.it/2015/05/e-gli-italiani.html

Per ciò che concerne le pensioni ricordiamoci BENE e ficchiamocelo nella memoria che quando la Fornero fece di botto e in un sol colpo la sua vituperata riforma, i sindacati non mossero un dito.



Nessie said...

PS: ...e del resto la Fornero da dove proviene? Dalla giunta torinese del PD. E anche questo non viene mai abbastanza
rinfacciato a chi si fa passare per "tecnico" apolitico e apartitico.

Anonymous said...

I progressisti globalizzatori nostrani e planetari considerano il benessere relativo delle persone comuni (casa di proprietà, qualche risparmio, la pensione, l'assistenza sanitaria ecc.) come immorali (alla faccia della loro costituzione più bella del mondo...) mentre considerano perfettamente legittima e da tutelare in ogni modo la ricchezza sfondata e il potere assoluto dei loro amichetti, sponsor, sondali e mandanti tipo So..s, Deb., bankieri & finanzieri ecc. Così si spiega la loro (dei mandanti e degli esecutori) guerra di sterminio verso il ceto medio.
Il loro mondo ideale, a cui ci stanno portando velocemente, è una oligarchia onnipotente, circondata da una classe di kapo' assolutamente fedeli e spietati che spadroneggia su una enorme massa abrutita di miserabili proletari degradati nel corpo, mente e spirito completamente ricoglionita o troppo prostrata per pensare.
Scarth

Nessie said...

Scarth, la loro costituzione ha un postulato che non mi piace: il "diritto alla felicità". La felicità è uno stato d'animo, oltretutto temporaneo, poiché nessuno di noi può essere "felice" 24 h al giorno. Tanto meno 365 gg all'anno. Pertanto temo che per loro rappresenti una ricerca (pursuit) del tutto individuale di piacere e di benessere materiale. Per carità, legittimo, ma la faccenda si complica se un individuo cerca di essere "felice" sulle infelicità e sulle disgrazie altrui. Ed è proprio quanto avviene. Un po' come chi pensa d'essere "libero" limitando le libertà degli altri.

Le cose che dici (casa, lavoro, risparmio, sanità e pensioni garantite) fanno parte dell'universo europeo e non solo italiano. Basta pensare alla Francia. Gli Oligarchi stanno pertanto cercando di assoggettare questa fetta di mondo, tutto sommato ancora umano, ai loro piani nefandi.

E dato che sanno perfettamente che nessuno cede volentieri la propria terra, la propria casa, i propri risparmi ecc. spontaneamente, ecco che ci riempiono di disgraziati provenienti dai barconi per farci sentire sempre meno sicuri del nostro avvenire. Non saranno costoro a "pagarci le pensioni", come vanno cianciando mentendo spudoratamente, ma a forzare la cessione di sovranità a tutti i livelli. Anche sul piano abitativo.

Leggi questo interessante pezzo:

http://pauperclass.myblog.it/

Anonymous said...

Letto Nessie. Per quanto uno scateni la fantasia ad immaginare nefandezze orwelliane i nostri carnefici sono sempre un passo avanti...e gli zombie votanti seguono contenti & indottrinati.
Scarth

Anonymous said...

Allora diciamo "tradire i propri elettori", o militanti, che e' meglio. Ma la Massa di manovra mi sembra si sia ridotta all'osso. E' stato troppo anche per loro. Per una volta che si profila l'occasione di fare qualcosa come italiani, piuttosto che come partigiani di questa o quella fazione, bisogna approfittarne. E' nell'interesse di tutti.

Il sauro

Nessie said...

Sauro, sono più che d'accordo. Ma fino a che continuamo a dircele tra noi...

Temo che di "partigiani" di fazione e non "Italiani" ce ne siano in circolazione ancora troppi. Specie nei centri sociali. Chissà chi li paga...

Nessie said...

Scarth, l'autore di quel pezzo è un ex comunista. Come vedi, mai abbandonare la speranza.

Anonymous said...

Non vorrei spararla grossa ma è un caso che i suddetti capital-progressisti (e la Chiesa) siano estremamente benevoli o sostanzialmente complici nei confronti della criminalità comune, cioè quella che depreda in mille modi (furti, rapine, scippi, borseggi, truffe ecc.) gli stessi cittadini che Lorsignori depredano in modo formalmente legittimo a suon di norme?
E' un caso che nella sostanza i capital-progressisti (e La Chiesa) ritengano, sintetizzando, unici reati l'evasione fiscale, la mafia (discroso a parte) e l'opposizione politica che infatti perseguono alacremente mentre minimizzano e considerano del tutto irrilevanti i reati predatori, anche efferati, che flagellano i cittadini comuni che infatti non contrastano affatto?
Scarth

Aldo said...

Sauro: "Destra e sinistra, di sotto o di sopra, si va da questi manigoldi e li si attacca da qualche parte."

Un consiglio, se davvero uno avesse voglia di rendersi "operativo": non nelle piazze. Informarsi sui metodi di "guerriglia" mafiosa per essere più efficaci ed incisivi col minimo delle perdite. Punto.

Nessie said...

@ Scarth -

"E' un caso che nella sostanza i capital-progressisti (e La Chiesa) ritengano, sintetizzando, unici reati l'evasione fiscale, la mafia (discorso a parte) e l'opposizione politica che infatti perseguono alacremente mentre minimizzano e considerano del tutto irrilevanti i reati predatori, anche efferati, che flagellano i cittadini comuni che infatti non contrastano affatto? "

No, non è affatto un caso. I criminali detti "comuni" (mi viene l'orticaria quando sento parlare di "microcriminalità", quando ormai siamo alla "macro")sono l'ultimo anello di una catena tutt'altro che "virtuosa" che serve a portare a termine i piani di esproprio. E fanno, come puoi ben arguire, parte del "piano".

Nessie said...

Aldo, dev'essere forse per questo che in mezzo a superMafie sempre più onnipotenti come quelle di Bruxelles, dei banksters di Wall Street e e della City londinese ci si accanisce coi mafiosi SICULI. Oggi la Mozzarella Sicula ha istituito l'ennesima giornata della Memoria sulla strage di Capaci.

Nessie said...

@ Tutti. Leggete questo nel caso vi fosse sfuggito.

ORA SI SCOPRE CHE LO STATO PAGA 3 MILIARDI L’ANNO DAL 2011 A BANCHIERI GANGSTER PER COLPA DI DERIVATI SBAGLIATI.

http://dadietroilsipario.blogspot.it/2015/05/ora-si-scopre-che-lo-stato-paga-3.html

Per il momento Adusbef di Elio Lanutti e Federconsumatori stanno ricorrendo alle vie legali. Ma temo che allo stato attuale non basti più. Stiamo pagando il BANDITISMO delle banche che si attaccano ai nostri risparmi, alle pensioni e al futuro di tanta brava e buona (troppo buona) gente.

Cangrande said...

Buonasera, Nessie.

Di solito non amo inserire link.
Ma faccio un'eccezione con questo.....
Non fatti spaventare dalla lunghezza del filmato. "Va giù" in un attimo.
Il grande Nando Ioppolo, spiega con chiarezza e semplicità la "grande truffa" in maniera disarmante.
Non molto tempo dopo è morto...e alla fine dell'intervista, profetizza la sua fine..........(no comment).

https://www.youtube.com/watch?v=cUKNnj6tTcw&feature=youtu.be&list=WL

Nessie said...

Visto il tuo filmato, grazie Cangrande. Molte delle cose che dice Ioppolo, oggi sono analisi in buona parte acquisite (il video risale al 2013). Anche perché malauguratamente ne abbiamo fatto triste esperienza diretta. Tuttavia è sempre utile rinfrescarle e in particolare le sue spiegazioni sui CDS e sui derivati speculativi in generale.

Questa ristretta oligarchia che agisce a livello planetario sono dei veri e propri falsari fraudolenti legalizzati e - a quanto pare - non c'è verso di fermarli. La loro Agenda sta andando avanti a spron battuto, e le pensioni sono solo l'ultimo capitolo.

Non sono però, d'accordo col suo ottimismo circa la "consapevolezza". La consapevolezza è solo un primo passo, ma se questa poi non si fa AZIONE diretta contro chi ci opprime, penso non sia sufficiente a toglierci dalle canne.
Ovviamente noi possiamo rivalerci solo dei servitori nostrani di detti oligarchi, data l'inafferabilità e l'invisibilità di questi ultimi. Cioè contro i nostri s-governanti.

Di cosa è morto Ioppolo? Di morte naturale? Certo che è assai strano che se ne sia andato a pochi mesi di quell'intervista.

Cangrande said...

Cao Nessie.... Indagando in rete, sembra che si sia trattato d carcinoma ......... alla gola....
Contrappasso ??? Ha "parlato troppo" ? Sai che a "quelli lì" piacciono questi giochetti e amano dare lezioni a chi ha orecche per intendere....

Nessie said...

Carcinoma alla gola? Mai sentito prima d'ora.

Già, sembra il classico avvertimento mafioso.

Anonymous said...

Vorrei condividere il vostro ottimismo su una via d'uscita purtroppo non ci riesco.
Mentre Lorsignori detengono tutto il Potere politico, mediatico, finanziario, tecnologico, industriale, istituzionale, militare e perfino religioso con l'avvenuta omologazione della chiesa cattolica, al punto che non solo possono muovere eserciti, distruggere interi Paesi ed economie ma anche creare stili di vita, imporre pensieri e verità e muovere le piazze di tutto il pianeta secondo tornaconto. Gli altri, chi si accorge che qualcosa non torna, chi dissente, non dispone praticamente di nulla.
Scarth

Nessie said...

Scusa Scarth, ma dove l'hai visto "l'ottimismo"?

Anonymous said...

Hai ragione Nessie, mi sono espresso male; era riferito al discorso della "consapevolezza".
Scarth

Nessie said...

...dove tra l'altro, sono io la prima a dire che NON BASTA.

Anonymous said...

Aldo: io la penso diversamente. Bisogna fare tutto alla luce del sole nelle piazze. Niente cospirazioni, NAR, RAF, BR o chissa' che altro. Bisogna indire uno stato di mobilitazione e creare un esercito di liberazione nazionale su base volontaria. Anche disarmato se non si potesse fare altrimenti. Si puo' essere arrestati ? Certo, ma dai una volta, dai due e dai tre, sara' piu' chiaro a tutti chi abbiamo di fronte. La liberta' non te la regala nessuno.

Il sauro

Nessie said...

Gira e rigira siamo sempre lì: ci vuole il numero. O i numeri. Solo un numero maggioritario e soverchiante come è avvenuto in Islanda può essere determinante nel cambiare gli equilibri. Si sono messi d'impegno per mesi a cingere d'assedio il Parlamento, in modo composto e pacifico.

Ma in Islanda si fa presto a creare una maggioranza: saranno 100.000 abitanti in tutto. E non ti scaraventano addosso i centri "asociali", come da noi. Qualcuno li paga proprio per far fallire le giuste proteste.

Anonymous said...

Si', ma la "non violenza" alla fine a chi serve ? Ormai e' tutto "gandhiano"... siamo tutti pacifisti, e quando le cose si mettono male ci lamentiamo che non c'e' reazione. Come e' stato possibile ?

Ho visto il filmato di Cangrande. Beh, a un comunista come Joppolo avrei volentieri stretto la mano. Rimane a margine la questione della difesa della Sovranita', in quanto garanzia di liberta' dall'Usura, e l'Internazionalismo. Sono conciliabili ? Se non lo sono vuol dire che i fascisti erano piu' avanti nell'analisi. E allora, a chi fa comodo la celebrazione dei miti resistenziali ? Ai proletari o ai capitalisti ?

Domanda retorica.

Il sauro

Nessie said...

Sauro, se se ne esce pacificamente (cosa di cui dubito anch'io, vista la violenza con cui ci stanno opprimendo con ogni mezzo), è meglio per tutti. Del resto sei stato tu a scrivere ad Aldo: "Bisogna indire uno stato di mobilitazione e creare un esercito di liberazione nazionale su base volontaria. Anche disarmato se non si potesse fare altrimenti". E un esercito "disarmato" è un esercito pacifico.

Anonymous said...

Non e' esatto. Un esercito disarmato attende l'occasione per armarsi. Se necessario e quando possibile. Lo stato di mobilitazione e' comunque sufficiente a dare qualche preoccupazione a chi oggi sembra non averne. Fino a quando non renderanno reato anche il possesso di un braccio, qualche speranza c'e' ancora. Anzi, io preferirei armi come queste piuttosto che non quelle dafuoco.

Il sauro

Nessie said...

Tornando al topic centrale, non è che la dipartita di Mastrapasqua, il monocrate che riceve la bellezza di 3000 euro al giorno, doveva preparare qualcosa di ancora peggiore come Tito Boeri?

per caso, mi è capitato sotto il naso di un mio vecchio post dove ne auspicavo la cacciata:

http://sauraplesio.blogspot.it/2014/01/il-monocrate-mastrapasqua.html

caposaldo said...

Contributivo per tutti retroattivamente, ma non subito, ci vorra' un po'....penso che prima faranno un'altra cosa: notavo infatti che il sole insiste, ossessivsmente: in pensione a 62 anni con 20-30% in meno. Mi sembra tutto molto chiaro: Gia' ora, si va in pensione a 66 anni e tra un po'a 67 e poi 70. Con la nuova legge, il datore di lavoro ti licenzia(diventera' una prassi, anche per gli statali, regionali, bancari) e tu, con il job act, hai diritto a 24 mesi di indennita'. In questa maniera, ti costringono ad andare in pensione con il 20-30% in meno . E la stato risparmia pure il naspie, che sarebbe durato altri 2 anni fino al 2017 e poi 1 anno e mezzo, con contributi figurativi. Cioe' praticamente senza questa legge il 60 enne che veniva licenziato, prima aveva diritto a 2 anni pagati di stipendio pieno di job act e poi un bel periodo di naspie che D'ORA IN POI non ci sara' piu' a 60 anni! Una figata....Democra-bum-zia!

Nessie said...

Tanto per essere più chiari con chi ci legge. NASPI = "Nuova Prestazione di Assicurazione Sociale per l'Impiego".

Grazie Caposaldo. Bello schifo, stanno preparando! Se non li fermiamo questi ci portano al Feudalesimo. Anzi, ci siamo già.

Hector Hammond said...

Credo che questa immigrazione selvaggia vada di pari passo con queste storie sulle pensioni , una specie di manovra a tenaglia .Mi sembra infatti strano che ci sia tanta sincronia .E l'obiettivo è l'abitante originario di queste terre , ma finché la vittima non capisce di essere tale diventa difficile salvarla .

Nessie said...

Hector, puoi spiegarti meglio circa questa "manovra a tenaglia" e alla relazione tra l'invasione da una parte, e i tagli delle pensioni dall'altra?

Anonymous said...

Per cultura personale,e capirci di più ho cercato sul WEB un curriculum del personaggio in questione del Post....completamente a me sconosciuto.
Certo.....sembra non essere noto e simpatico a tutti,come dimostrap.e. il link che per puro caso ho trovato...cercando notizie.
http://www.camelotdestraideale.it/2009/09/16/ocse-boccia-boeri/...
Mi sembra irriverente verso un Bocconiano DOC,quando tutti sappiamo....quanto oggi,alcuni dei loro illustri professori, sono osannati da tutti(per le "ricadute" economiche nazionali)...
Io però insisto....i Presidenti(spesso cariche onorifiche e non esecutive)sopratutto di alcune strutture complesse(vedi p.e. l'INPS) dovrebbero "solo garantire"(e non è poco) il buon funzionamento "operativo" dell'Ente che presiedono.....
Le regole della Previdenza Sociale di uno Stato dovrebbero essere uno dei primi compiti del Governo,e del Parlamento unito....il "solo" intitolato a "garantirle" dopo averle "contrattate e fissate"...Il Presidente di un ENTE di rilevanza vitale per lo Stato(benvenute anche le sue "opinioni")dovrebbe garantire che la macchina operativa giri( p.e.evitare disservizi,ritardi,errori,file agli sportelli,incazzature varie,tenere conto dei reclami),senza sprechi,lungaggini....e complimenti dovuti se ci si dedica a pieno tempo(non come il fu MastroNatale)e se riesce a farlo.
Però,noto, ha scritto molto....
Sto concludendo che nei nostri tempi quelli che scrivono hanno superato "ampiamente" quelli che leggono(vedi i banchetti con i libri nuovi/invenduti da 1 a 3 euro).
Saluti Mar

Nessie said...

Parli di Tito Boeri, suppongo. Nomina pure, non c'è ancora la Gestapo o il KGB. Per il momento. Comunque sì, Boeri parla troppo, concede troppe interviste, inoltre le sue referenze sono tutt'altro che rassicuranti, tenuto conto che collaborava per la pagina economica di Repubblica:

http://it.wikipedia.org/wiki/Tito_Boeri

Anonymous said...

E' vero,non c'è la Gestapo o il KGB....avrei aggiunto la STASI,dell'ex(mi vien da scompisciarmi dal ridere)DDR....alias Repubblica Democratica Tedesca.
La nostra Angela,che conserva il nome del suo primo marito(dal quale è separata da anni...Merkel)ha studiato negli anni bui...a Lipsia(Chimica fisica)...poi è diventata,dopo frequenti masters a Mosca...esperta economica e gestionale di Nazioni.
Il babbo,prete protestante ,però girava in DDR in mercedes.
Poiché,quando lei studente studiava a Lipsia,Io mi trovavo per lavoro proprio in quell'area,mi ricordo bene,che a chi entrava nalla democraticissima DDR,veniva tolto il passaporto in entrata,e gli veniva riconsegnato solo in uscita.
Noi,giustamente ,come tu dici,non abbiamo simili strutture....dovremmo stare tranquilli,ma bisogna comunque,saggiamente, sempre pesare le proprie opinioni....che se troppo diverse da quelle di chi comanda(vedi gli Eurosupportesrs,o gli exDDR)... magari perdono la loro basilare caratteristica di sacrosante e inalienabili opinioni.
Forse il trauma democratico DDR probabilmente non l'ho ancora risolto.
Invece....accesa stamattina la TV....brutta palla per gli EuroUsurai....la Grecia fa le bizze,pure la Spagna,e fra poco "pure" l'Italia....si ristabilisce il conflitto tra gerarchie...che da sempre sono state in conflitto....la Romanità,contro i barbari germani...che con le loro invasioni...ci gettarono in un millenario Medio Evo....nel quale,simile ma spostato nel tempo(G.B.Vico) temo stiamo ricadendo.
"Me ne frego" da 7 a 0 si contenterebbe ora di un 4 a 3....speriamo che le partite non siano truccate come quelle della serie C....e becchi invece, un sonoro 0 a 7.
Saluti Mar

Nessie said...

Ho fatto una battuta. Non siamo ancora alla Gestapo, al KGB, o alla Stasi.
Ma siamo a Echelon, l'orecchio assoluto che sta in Usa. E anche al Big Brother degli smartphone, degli Zuckerberg che usa come banca dati gli iscritti su Facebook. Insomma, c'è la polizia tecnologica del pensiero. Il che è anche peggio :-)

Aldo said...

Sauro, pare che tu sia assai più sognatore di me (e ce ne vuole). Buona fortuna, in particolare viste le condizioni così sinteticamente descritte da Scarth, con la creazione del movimento di maggioranza proattivo ed incisivo che porterà le dirigenze (in senso lato) all'inversione delle linee di condotta attuali. Prima che tu cominci, prova a considerare l'entità delle quantità in gioco per costituire quella maggioranza, perché si tratta di numeri di fronte ai quali "il cor mi si spaura" (libero stravolgimento del noto verso leopardiano). Numeri di fronte ai quali la nostra mente "naufraga" perdendo facilmente il contatto con le conseguenze del loro reale significato.

Non c'è sarcasmo nelle mie parole. Neanche un po'. Sai che, leggendoti, mi trovo spesso in accordo con quel che scrivi. Non posso parlare di "stima" perché non ci conosciamo, però pur in versione "telematica", a quella m'avvicino. Piedi per terra, mi raccomando.

Nessie said...

Aldo, l'argomento è OT con le pensioni, ma leggi un po' qua:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/pisa-i-profughi-hotel-piscina-grazie-ci-annoiamo-1132925.html

c'è di che far venire l'ulcera al fegato
I profughi si annoiano, poverini!Lì'hotel non gli basta.

Aldo said...

Non sono del tutto convinto che l'argomento dell'articolo del Giornale sia fuori tema, sai. In definitiva il portafogli è uno, e se tiri via banconote per spenderle in una certa cosa, non le hai più per spenderle in un'altra. Ovvero, non è che se (ci raccontano) non ci sono soldi per le pensioni è anche (voglio essere possibilista) perché li buttano nel cesso per queste rozze bassezze di foraggiamento peloso all'immigrazione? Ah, giusto per ricordarlo: immigrazione e basta, non immigrazione extracomunitaria, clandestina, eccessiva, incontrollata o quale altro attributo son soliti usare anche a destra allo scopo di turlupinare l'ascoltatore di turno per dire una cosa quando recitano la parte dell'opposizione e fare l'opposto quando, recitando ruoli di governo, potrebbero mettere mano alla questione e risolverla.

Ovviamente, anche la questione dei rifugiati è funzionale a questo giochetto. Per me il rifugiato non è altro che un intruso indesiderato in più.

Nessie said...

Musica per le mie trombe d'Eustachio. Verissimo che non siamo fuori tema, visto che ci stanno a lesinare soldi per pensioni a chi ne ha diritto, mentre si concedono vizi e stravizi a immigrati arroganti e incontentabili.

A proposito, stasera il Pallonaro d'Arno è andato a fare il suo spottone elettorale a "Quinta colonna" con un caxxone di conduttore letteralmente appecoronato. Ovviamente, si è vantato di mettere una parte infinitesimale del "maltolto", sulle pensioni d'agosto (non tutte), quale spot elettorale. Dopo le elemosina degli 80 euro si ribissa.

Aldo said...

"Se mi freghi la prima volta è colpa tua; se mi freghi la seconda è colpa mia."

Non so dove, non so quando, non so chi l'abbia detto, ma è una frase che ho nella testa. Che dici, cade a proposito?

Nessie said...

E certo! Se alle regionali il suo partito riguadagna terreno, possiamo anche far fagotto e cercare di cambiare paese. Perché non avere nemmeno connazionali intelligenti è la peggiore delle tragedie.

Anonymous said...

Padoan promette ieri a Floris che verranno salvaguardati i diritti acquisiti a proposito di contributivo:

https://www.agi.it/economia/notizie/pensioni_padoan_contrbutivo_preserviamo_diritti_acquisiti-201505262030-eco-rt10187

resta da vedere se manterranno la parola
Z

Hector Hammond said...

Ciao Nessie , rispondo alla tua domanda , purtroppo in ritardo :( .
Io credo che il tentativo di taglio sulle pensioni sia un modo di indebolire la struttura sociale autoctona del paese , colpendo le famiglie , tutto ciò che dà un senso di identità ad un paese .Si costringe alla miseria sempre più pensionati che vivono da soli e poi dove ancora esiste un legame di solidarietà tra figli e genitori si creano altri problemi .Cosi gli italiani passano dall'immiserimento all' abbruttimento e buonanotte ad ogni volontà di reagire .

Nessie said...

E' vero Hector. Le conseguenze socio-familiari di questi tagli sono esattamente quelle che hai delineato. Per cominciare i vari Davide Serra (il bandito delle Cayman) e Cottarelli spingono molto sulla divisione generazionale presentando alla stampa pensionati ipergarantiti e ricchi, e di converso, giovani precari con la valigia in mano.

Hector Hammond said...

E' una cosa di una freddezza e cinismo assoluti , questi esseri dimostrano come non solo motivi economici , ma un deriva spirituale è alla base di quello che stiamo vivendo . Per arrivare ad essere così credo si farebbe bene a credere all'esistenza del diavolo come agente nella storia.La sinistra con la fola che tutto è mosso solo dai soldi ha intossicato la mente dell'opinione pubblica , cosa che le è stata utile perché se sono solo i soldi a muovere tutto , ogni cosa diventa lecita : distruzione della famiglia , etnia ...Non esistono più motivi altri a muovere le persone ,come Fede , sogni messianici .Spesso il pdinno medio con cui parlo motiva ogni avvenimento in politica come motivato dai soldi , dall'ignoranza , non esistono motivazioni che vanno nell'invisibile.

Nessie said...

Se fossi una millenarista direi che l'attuale mondo è governato dal Demonio. Sembra tutto un confuso e diabolico Poltergeist.