10 April 2014

Tsunami umano in arrivo

 
Alfano sgrana gli occhi, mette gli incisivi da coniglio mannaro in avanti  e chiede aiuto all'Europa. Sembra uno  di quei contadinotti siculi che a fronte di un incendio del  suo podere corre a chiedere aiuto proprio al mafioso che ha appiccato il rogo. Ma va là? Proprio da Van Rompuy o dagli Eurokomissar vai a piangere o inetto e pavido uomo? Frattanto si sta già tenendo  un vertice d’emergenza al Viminale dopo i 2300 arrivi delle ultime 48 ore, come riporta La Stampa.
Alfano, coniglio mannaro

Ci risiamo, ogni anno come arriva la Primavera è  automaticamente una maledetta primavera mediterranea, dato che con le acque  che si calmano, arriva l'alta marea umana. Uno tzunami, a dire il vero.  I nostri politici su ordine di Bruxelles hanno deciso di trasformare il nostro paese in un lazzaretto (lo chiamano corridoio umanitario) e non ne fanno neanche più mistero. Proliferano i centri d'accoglienza dagli acronimi più variopinti: CIE, CARA. Fino a quando  la demenza "sinistra" farà un bel decreto legge di matrice "antisegregazionista" e allora succederà un po'  come per i pazzi "liberati della Legge 180", come per le carceri da svuotare con indulto: TUTTI FUORI!  
Già pullulano le prefiche sui forum dei giornali facendo propaganda  "umanitaria" sui poveri bambini dagli occhioni strazianti, sulle donne incinte ospiti dei barconi,  e contro quei cattivacci italioti  che comprano telefonini fatti col Coltan.  Perciò se sono qui è tutta colpa nostra perché compriamo i cellulari e gli smartphone fatti col Coltan, rendendoci complici dello sfruttamento dei bambini che lavorano alle miniere. Siamo i soli in tutto il mondo a usare i  telefonini, perciò  tié, beccatevi la marea umana dato che ve la meritate,  e tacete. A chi usa argomenti così demenziali non passa nemmeno per la mente che i cellulari li usano pure gli extracomunitari sui barconi o in giro per l'Europa e nella stessa Africa, dove alcuni modelli sono stati adottati per primi.  Lo avete mai visto e sentito il vu' cumprà che parla con foga  al cellulare?
 
Non sono tante queste prefiche (anzi, sono un'esigua minoranza rispetto al comun sentire), ma sembrano un po' come i cannoni di Mussolini:  se la  girano e rigirano, trolleggiano  per far vedere che sì,  che ci sono e che sono tanti. 

Ma torno alla carica dei 600.000 promessaci, giusto perché siamo brutti, sporchi, cattivi e pure porci (PIGS). Per finire di metterci in ginocchio. Mi sembra giusto: non tutti siamo già morti!
Dove li metteranno? Nessuno lo sa. Finiranno col requisire gli alberghi così sarà la fine definitiva di quel po' di turismo che ancora sopravvive. Poi attaccheranno con gli alloggi sfitti, con le seconde case...Poi, poi pretenderanno la promiscuità delle prime case  come in Urss...
Non oso pensare a quel che avverrà, ma c'è il serio rischio di una guerra civile e di scontri. Nell'immediato gli effetti dell'immigrazione massiva sull'impatto ambientale li conosciamo già:
  •  l'incuria, la sporcizia e il degrado ambientale del nostro paesaggio urbano e extraurbano
  •  l’ordine pubblico ormai fuori controllo e la sicurezza sempre più precaria
  •  la devastazione del welfare e delle strutture socio-sanitarie ed educative
  •  l'irreversibile decomposizione sociale e lo stravolgimento identitario del Paese
 
E questo come lo chiamiamo se non COMUNISMO ASSOLUTO distribuito per il pianeta? Poco importa che lo realizzino i Soviet, i Commissari del popolo o le oligarchie finanziarie nel nome della "libera circolazione degli uomini, delle merci, dei servizi e dei capitali". E' l'effetto, è il risultato che conta. E tra gli effetti primari e secondari ci sono pure le malattie tropicali come l'Ebola.
 
Il virus Ebola spaventa l’Europa. E l’Italia. L’epidemia in corso in Guinea, e il ‘salto’ del virus che “non si è fermato ai villaggi rurali – sottolinea Pierangelo Clerici, presidente dei microbiologi clinici italiani – ma ha iniziato a diffondersi in un grande centro urbano dove vivono 2 milioni di persone”, ha fatto scattare il codice rosso negli aeroporti europei di Parigi, Bruxelles, Madrid, Francoforte e Lisbona, principali scali dei voli provenienti dall’Africa. “Sarebbe bene che anche l’Italia iniziasse ad attivare misure di attenzione negli aeroporti e nei centri di prima accoglienza”, avverte il presidente dell’Amcli (Associazione microbiologi clinici italiani)”.

Ma non ditelo ai "terzomondisti"  stantii alla Frantz Fanon de noantri, perché vi risponderebbero subito che è giusto che ora il Terzo Mondo venga qui da noi con quei mali che noi malvagi abbiamo sempre fatto finta di non vedere. Insomma, siamo invasi dai Bergogli, dalle Boldrini, dalle ong, onlus e cooperanti di Soros  che predicano la società aperta...per non dire spalancata (Open Society) e dai loro emuli.
Ah dimenticavo: è in nome dell'Uguaglianza Universale (e cioè della funesta ghigliottina mortifera che tutto appiattisce e  tutto livella) se ci obbligheranno obtorto collo a sentire di queste minacce  ricattatorie nemmeno troppo larvate: su quel barcone potresti esserci anche tu, perché qui nel Bel Paese non sei più al sicuro. Perciò, abbozza, taci e accogli.
 
Più Uguaglianza e Fratellanza di così, si muore! E difatti l'Italia crepa. Eravamo la quinta potenza industriale e ora ci vogliono ridurre a calzare una scarpa e una ciabatta e a "solidarizzare" più per forza che per amore. Una violenza indecente e intollerabile!
A chi ha organizzato questo Pandemonio universale e a chi vi si assoggetta e vi si inchina ideologicamente (quali che siano i motivi) va tutto il mio disprezzo, poiché li considero nemici della Patria e degli Italiani che ancora sono degni di portare questo nome.


128 comments:

johnny doe said...

Grottesco Alfano,prima vota l'abrogazione,poi si preoccupa e chiede aiuto all'europa,a cui nulla frega si sto problema....una macchietta,ma non se ne accorgono del ridicolo?...Grottesco il compito della MM ridotta a navetta trasporto...sanno che nessuna legge impedisce gli sbarchi e che li vengono pure a prendere....un pacchia...4000 in tre giorni...
morale,un paese di fessi.....mentre gli altri stringono,noi apriamo a tutti...non solo,ma siamo pure larghi di manica,mentre il pentolaio di Firenze non fa che magnificare da vero pezzente la carità di 80 euro.....
qui non si tratta di buonismo,umanitarismo...ma di stupidità...e piano NWO

Lugh said...

Guarda, io non so come sia possibile che gentaglia come la Boldrini e Vauro possano mettere piedi fuori casa senza essere linciati. Ma dopotutto i violenti stanno dalla loro parte.

Nessie said...

Più che d'accordo, come sai. Se la carica dei 600.000 si realizzerà per intero sarà una macchia di infamia per il pentolaio di Firenze e i suoi tirapiedi di non importa quale schieramento. La MM è già diventata la badante del Mediterraneo e deprivata di ogni onore e dignità!

Nessie said...

Sì Lugh, chi ci costringe a ingollare una simile e fetida sbobba, meriterebbe il linciaggio.

Massimo said...

Considerata l'inettitudine dei Renzi, la tirannia delle Merkel e le sentenze delle nostre magistrature di ogni ordine e grado, non so se sia da considerare la guerra civile "un rischio" o il virus ebola "un pericolo" o non, piuttosto, un'opportunità per ricominciare tutto dall'inizio, soprattutto se fossero ... selettivi ;-)

Aldo said...

Il problema non sono questi 600.000, ma questi ulteriori 600.000. E i prossimi 600.000. Poi altri ancora. Quanti milioni, già ora? Quanti altri in futuro? Come se matematica, fisica, biologia, ecologia... fossero fantasie senza costrutto.

Anni fa ci si raccontò che con la caduta del muro di Berlino erano finite le ideologie. Quale grandissima stronzata! Ci hanno preparato ed imposto un brodo ideologico tanto viscoso da impedirci (collettivamente) di pensare con un minimo di razionalità, altro che "finite le ideologie". Tutt'al più potremmo dire che le ideologie sono state sostituite. Ci abbiamo guadagnato?

Anonymous said...

Ieri il capo della Polizia Pansa ha detto che sono nostri fratelli,che devono essere aiutati e che non sono una minaccia alla sicurezza.Quando le più alte cariche dello Stato parlano così,il Popolo ha il dovere di prendere le armi contro i propri governanti,a partire da quelli che ci provocano come Alfano.Massimiliano

Maria Luisa said...

Parole di alfano sulla sua pagina di FB:
"Sul tema dell'immigrazione, non sono dell'idea che per un punto percentuale in più alle elezioni si possano far morire persone in mare."
Vi lasci immaginare i commenti...
Ma è mai possibile che non si rend conto del disastro in cui ci sta "traghettando"?altro chè Caron dimonio...
Se tanto mi da tanto temo che da noi abbiano già trovato posto per i clandestini:il vecchio Arcispedale S.Anna in pieno centro città, già ne ha messi 40...

Nessie said...

Massimo, si può giusto e solo scherzare su questi temi, poiché ai benissimo che se si realizzano scenari di guerre civili su modello ucraino o peggio siriano, o pesanti scontri interetnici o peggio ancora pandemie, di "selettivo" non c'è più nulla. Al contrario diventa tutto quanto una ghigliottina di "uguaglianza universale" nella miseria, carestia e pestilenze. Quanto al ricomonciare dall'inizio, i vantaggi di questa palingenesi li vedranno a essere ottimisti, solo i nostri nipoti.

Nessie said...

Aldo, come sai sono d'accordo. Nessuno è in grado di dirci quand' è che basta, quanti dobbiamo farne ancora entrare nonostante tutte le conseguenze disastrose che ho testé elencato (e ce ne sono ancora molte, che per brevità, ho omesso di elencare).

Quanto alle ideologie contrapposte del periodo del Muro, non è affatto vero che si siano estinte. Al contrario, prima ce n'erano grosso modo due: quella liberal democratica d'Occidente e quella social-comunista dell'Est. Ora ne è rimasta in piedi una sola ed unica: quella "socialistico-umanitarista ed egualitarista dell'ONU, delle Ong, della Ue, basata sui "diritti (cosiddetti) umani", la "dittatura delle minoranze", il terzomondismo, l'Ugualitarismo mondiale assoluto, che ovviamente servono a fare da corollario alle loro economie e finanze da rapina. Vedi un po' tu...

In altri termini prima il comunismo era circoscritto in una nazione sola, ora lo hanno depurato dell'aspetto "classista" (la dittatura del proletariato) e ne hanno fatto una mercanzia da esportare per il mondo accanto alle dottrine economiche neoliberiste.

Nessie said...

Nel commento a Massimo, ho dimenticato una s, davanti a sai che diventa erroneamente "ai" :-)

Maria Luisa, così tanto per divertirci un po' ce la puoi copiaincollare la pagine di FB dove si scagliano contro Alfano, il coniglio Mannaro?
Pensate voi cosa possono fare di letale questi "nominati" e "non eletti"!!!

Vanda S. said...

Quale sara' il nostro prossimo futuro?
Diventeremo il LAZZARETTO dell'Europa??????

Nessie said...

E' ora di passare alla contro offensiva e inondare il Ministero dell'Interno di lettere di protesta.

Massimiliano se anche il capo della Polizia parla così comincio a pensare che l'infarto letale di Manganelli glielo hanno provocato da hoc.

Maria Luisa said...

i commenti sono tanti, non riesco a copiaincollarli tutti, vi lascio l'ndirizzo FB :
https://www.facebook.com/angelinoalfano.it?fref=ts

alcuni commenti:
state portando alla morte l'italia,molti italiani stanno andando via,i ragazzi emigrano,ma vi state chiedendo chi li dovrà dar da mangiare a questi che arrivano?Quei poichi vecchi che rimarrranno e non avranno neanche più diritto alla pensione?Prima o poi non ci sarà più niente qui,come farete?Rimandate tutti a casa e aiutateli nella loro terra che vi costa di meno e fate in modo che i nostri ragazzi non vadano via,date loro un lavoro e l'italia rifiorirà,così la bstate solo ammazzando.

n.s padri hanno lasciato italia nella piu grande potenza industriale, in pochi anni avete sfasciato tutto facendovi ricattare da bruxelles e dalla merkel , finita la crisi inizia la miseria caro dott . alfano,..........adesso stanno arrivando i v.s nuovi elettori dall africa complimenti........

Ancora un pò di pazienza un mesetto ancora...poi a maggio vedrai il risultato della persona che sei...volta gabbana

Nessie said...

Beh Maria Luisa, devo confessare che a Coniglio Mannaro io avrei detto di peggio. Questa gentaglia deve cominciare ad avere paura di noi Italiani.

Maria Luisa said...

i commenti scomodi vengono cancellati

Nessie said...

Posso immaginarlo! Impossibile che siano tutti così educatini.

Maria Luisa said...

"Da troppo tempo al potere vi sentite Dei dell'Olimpo quando invece siete solo delle persone ignobili che si prostituiscono pur di restare lassù...Lei come tutta la maggior parte del parlamento dovrebbe avere la dignità di andarsene per lasciare spazio a persone che lavorano veramente per il bene del Paese ma non siete onesti non avete moralità e tantomeno dignità per farlo.Vi state facendo vedere per quello che siete:PARASSITI."

P O C R I T A !! Lei e i suoi compagni di governo state solo facendo gli interessi della UE non quelli Italiani,commettendo un gravissimo reato contro la vostra Patria!! Vi pentirete di quello che state facendo agli Italiani perché chi semina vento,può raccogliere solo tempesta e se foste meno asserviti e più intelligenti lo capireste da soli.

Far morire l'Italia e gli italiani va bene però! Stronzo eunuco

che tu sia maledetto insieme a quella rom della boldrini!

alfano sei una nullità!!! portateli a spese tue a casa tua sti clandestini!!!

Anonymous said...

Vuoi divertirti?
Lasciali a casa loro ,nessun italiano ha scelto di volersi integrare con questa gente qua .Questi ci portano l'ebola .
2 ore fa · 1
Non votate Alfano .Votare Alfano vuol dire diventare terzo mondo . Portateli a casa tua.
2 ore fa · 6
Gli immigrati non sololoro a voler venire ,ma e' Alfano con Renzi che li manda a prendere .
2 ore fa · 2

Ricordatevi di questo signore alle prossime elezioni e di quelli come lui che ci stanno facendo invadere da parassiti tali e quali alla classe politica a cui appartiene da mantenere a spese nostre! Un voto contro i filo-immigrazionisti è un voto per la libertà!
2 ore fa · Modificato · 6
sono alla esero stavo pensando di imbar carmi con loro e a Lampedusa chiedere permesso di soggiorno
2 ore fa · 1

Da troppo tempo al potere vi sentite Dei dell'Olimpo quando invece siete solo delle persone ignobili che si prostituiscono pur di restare lassù...Lei come tutta la maggior parte del parlamento dovrebbe avere la dignità di andarsene per lasciare spazio a persone che lavorano veramente per il bene del Paese ma non siete onesti non avete moralità e tantomeno dignità per farlo.Vi state facendo vedere per quello che siete:PARASSITI.
2 ore fa · 5

esistono paesi dove la prostituzione e per le case e non per le strade
2 ore fa · 1

I P O C R I T A !! Lei e i suoi compagni di governo state solo facendo gli interessi della UE non quelli Italiani,commettendo un gravissimo reato contro la vostra Patria!! Vi pentirete di quello che state facendo agli Italiani perché chi semina vento,può raccogliere solo tempesta e se foste meno asserviti e più intelligenti lo capireste da soli.
2 ore fa · 6
Arriverà il momento di votare alle Politiche... il tempo è galantuomo. Vi aspettiamo al voto, siamo pazienti. Raccoglierete quel che state seminando (da troppo troppo tempo). Gli Italiani certe cose non le dimenticano.
Sono solo alcuni presi dalla pagina indicata da Maria Luisa.
Laura

Anonymous said...

Magari sono tratto in inganno dal campione umano che ho attorno ma direi che il problema vero sta nel completo perfetto indottrinamento della stragrande maggioranza delle persone che si limitano a ripetere e ad aderire a pappagallo agli slogan di regime inculcati dei mezzi di informazione (di regime). Persone che poi "diligentemente" votano di conseguenza. Di fronte a un atteggiamento di massa simile la pessima qualità e/o completa malafede dei politici è il minore dei problemi.
Così se il mio campione è valido siamo completamente fritti fin da ora. Per ogni persona minimamente consapevole ci sono 100 inconsapevoli marionette o consapevoli kapò che eseguono zelantemente ordini e desideri di Lorsignori.
Meglio chiedere asilo politico altrove.
Scarth

Andrea Cortesi said...

Ciao Nessie, ho visto adesso che avevi cambiato il post.
Ho visto che da Foa eri molto combattiva su questo tema.

Riassumiamo:
le forze armate ormai servono per accompagnare le crociere pericolose e navigazioni commerciali sempre in acque pericolose.
Per combattere guerre di posizione in AFghanistan e permettere maggiori produzione di droga da immettere nel nostro paese o in alternativa fare da cuscinetto in situazioni difficili che suona quasi sempre cosi':
proteggere un nuovo stato sovrano.
Mi viene in mente la situazione in Libano da tempo immemorabile(1978), Kossowo piu recente...
E ora di servizio per i traghettamenti dall'Africa, chiaramente senza aiuto dall'Europa.
Messi malissimo.
Mi sento di darti un pensiero di speranza sul discorso Ebola, poiche' avendo un incubazione latente cosi' basso, non puo' essere trasportato da gente in viaggio da mesi.
Potrebbe per esempio essere portato da un viaggiatore in aereo contagiato da poco, questo si.

Comunque se i numeri fossero veri(ma non ci credo) sarebbe sempre peggio.
Ciao Nessie

Nessie said...

Maria Luisa e Laura, sempre troppo poco rispetto al danno irreversibile che Alfano e il governo Renzi stanno facendo all'Italia e agli Italiani!
E anche stasera i TG velinavano di brutto e il primo problema dell'agenda (gli sbarchi) è comparso solo dopo 20 minuti di notizie. Vergogna!!!

Il Giornale ha riportato che la tratta dei profughi in Libia è nelle mani di Al Qaeda:

http://www.ilgiornale.it/news/interni/se-alfano-d-i-numeri-sullemergenza-clandestini-104015milavie-1009274.html

Nessie said...

Scarth, potendosene andare sarebbe bene farlo. Sì, ma dove? Svizzera? Canada? Australia?

In primis occorre essere giovani, non aver nulla da perdere e sperare che nei luoghi prescelti la globalizzazione e quella fetta di NWO che chiamasi Unione Europea arrivino più lentamente nei loro disastri.

Nessie said...

Andrea, sono arrabbiatissima con:

1) le nostre autorità del piffero
2) i nostri politicastri criminali alla Alfano e alla Renzi.
3) la Marina Militare senza più dignità ridotta a fare la badante dei mari (ma nessuno si ribella)
4) Alcuni (pochi, invero) stolti che imperversano da Foa a predicare pietas umana per chi arriva in nome del solito terzomondismo, ma che poi se ne strafregono di tutti i brandelli di sovranità nazionale e territoriale che stiamo perdendo, perché hanno nel cervello solo ad astruse teorie monetaristiche. Non c'è solo la sovranità monetaria (di cui ormai si riempiono la bocca anche i gruppi di sinistra), ma la perdita della qualità dell'esistenza quotidiana tout court. Si dovrebbero vergognare per la loro stupidità sesquipedale!
Ciao

Anonymous said...

Ciao Nessie, purtroppo il mio era solo sarcasmo (per ora) visti i limiti da te elencati. Ma se continuerà in ogni campo il saccheggio delle nostre vite da parte del Regime il gioco potrà valere la candela. Di fronte all'annientamento la fuga è il minimo come ci hanno insegnato altre epoche storiche.
Scarth
PS: Budapest, Mosca e le località balneari della Crimea potrebbero essere delle ottime mete ... ;-)

Nessie said...

Budapest è una bella città, ma la trovo un po' asburgica, Mosca è troppo fredda :-). Gira e rigira trasformano gli Italiani che amano mantenere le loro radici e perciò la stanzialità nei popoli nomadi che non sono e che non hanno voglia di essere. Fa parte anche questa dell'Uguaglianza universale. Della serie, se arrivano popoli da voi, anche voi dovrete muovervi e andare presso altri luoghi.

Vanda S. said...
This comment has been removed by the author.
Vanda S. said...

Oltre al Diritto Naturale di ogni Uomo, è la nostra legge nazionale a garantirci il diritto di difenderci da malattie sviluppatesi altrove, diritto soggettivo ed interesse legittimo del cittadino che si traduce nel dovere di chi governa di proteggerci ad ogni costo, anche quello della violazione emergenziale di principi generali, astratti (e astrusi) come quello dell’accoglienza.

L’Articolo 20 del decreto legislativo numero 30 del 6 febbraio 2007 al comma 6 recita così:

"Le malattie o le infermità che possono giustificare limitazioni alla libertà di circolazione sul territorio nazionale sono solo quelle con potenziale epidemico individuate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), nonché altre malattie infettive o parassitarie contagiose, semprechè siano oggetto di disposizioni di protezione che si applicano ai cittadini italiani.
Le malattie che insorgono successivamente all’ingresso nel territorio nazionale non possono giustificare l’allontanamento del cittadino dell’Unione e dei suoi familiari."

Non serve aggiungere altro.

Nessie said...

Vanda, posso pubblicare la lettera di Fabrizio Santori alla Lorenzin sul forum di Foa sul Giornale? Ci sono degli (delle) imbecilli che pensano che siamo inutilmente allarmisti e che sottovalutano il problema...

Ma forse una bella epidemia che ci faccia a tutti schiattare (tranne che ai nuovi arrivati) è quella che sotto sotto si augurano. Nemmeno troppo larvatamente.

Vanda S. said...

Virus di ebola. E' allarme nei principali scali europei
(Teleborsa) - E' allarme, almeno in Europa, per il virus di ebola, a seguito di una preoccupante diffusione originata in Guinea e Liberia, dove si contano oltre cento decessi, propagata poi al Ghana, Sierra Leone, Senegal e Mali. Una diffusione che ha allarmato l'Organizzazione Mondiale della Sanità e che ora sta preoccupando anche l'Europa. A Francoforte, Madrid, Parigi, Bruxelles e Lisbona è stato dichiarato il codice rosso. Tecnici specializzati del Laboratorio mobile europeo stanno studiando la diffusione del virus di ebola in Guinea già dallo scorso marzo. Anche all'OSPEDALE SPALLANZANI DI ROMA, unico laboratorio italiano di bio contenimento in grado di isolare virus di estrema pericolosità, il direttore generale Giuseppe Ippolito ha riferito che "la situazione è davvero grave".

Il contagio di ebola avviene attraverso il contatto con il sangue o i fluidi corporei di essere umani o animali infetti. Il tasso di mortalità, in base al tipo di ceppo, è particolarmente alto e si aggira tra il 50 e il 90%. L'incubazione del virus può arrivare fino a tre settimane e si manifesta attraverso febbre alta, dolori muscolari, vomito ed eruzioni cutanee.

Sintomi che permettono alla malattia di confondersi con altre, soprattutto con forme particolarmente violente di influenze stagionali. Ad oggi non esiste un vaccino, per cui il solo modo per interrompere i contagi è l'isolamento dei casi e l'innalzamento degli standard di profilassi ed igiene.

http://www.teleborsa.it/News/2014/04/10/virus-di-ebola-e-allarme-nei-principali-scali-europei-677.html#.U0euIvSSxVl

Anonymous said...

E perche' non emigrare in Italia ? Un posto dimenticato da Dio, magari tra le montagne o su di un isola. E chi si avvicina senza essere invitato: cannonate. E' la dottrina von Clausewitz: si difende solo cio' che e' difendibile. Se poi si riuscira' a ricostruire la nazione con tutti i crismi, meglio, altrimenti si sara' almeno salvata la pelle e un brandello di territorio. E' ovvio che non si puo' difendere tutto senza entrare in conflitto con forze piu' imponenti. La secessione e' comunque l'opzione piu' pacifica, in questo contesto. Piu' che una secessione sarebbe un ripiegamento strategico.

Il sauro estinto part-time

Nessie said...

Sauro, la dottrina Von Clausewitz è giusta. Dubito però che coi radar, i satellitari e gli altri impianti informatici ed elettronici di rilevazione di cui dispongono, ci lascino ricostruire quella civiltà che hanno così scientemente voluto devastare.

Attila, i Vandali, I Visigoti e altre tribù barbariche in confronto erano dei dilettanti. Tant'è vero che in passato poté rinascere il Monachesimo di S. Benedetto da Norcia, atto a ricostruire la civiltà distrutta. Se non altro dette tribù non disponevano di mezzi high-tech che servono per espropriarci denaro, risparmio e beni, ma restano totalmente inutilizzati quando trattasi di intercettare barconi e carrette dal mare. Chissà come mai :-(...

Vanda S. said...

Oggi:
ALTRI 500 PROFUGHI IN LOMBARDIA, L’ASSESSORE SIMONA BORDONALI: “CHI MANTERRÀ QUESTE PERSONE?”

http://www.cronacamilano.it/cronaca/50531-altri-500-profughi-in-lombardia-lassessore-simona-bordonali-chi-manterra-queste-persone.html

Nessie said...

Tristissimi bollettini di guerra! Ma questi amministratori locali è ora che si sveglino, per Diana!
Invocare l'Europa significa essere ancora di più nei guai. Non so quante volte abbiamo scritto che la Ue è il vero problema e non la soluzione!!!

Vanda S. said...

Fra la UE e quelli che ci governano ci vorranno generazioni per RIABILITARE mentalmente, emotivamente, moralmente e socialmente le generazioni le persone appartemente normali, ma in realta' gravemente disadattati che ha creato questa sinistra marcia, malata, nichilista! Suicidi, il degrado della movida (che nasce dall'angoscia interiore, dalla mancanza di autostima ed un futuro senza speranze e senza famiglie presenti!), l'invasioni di popoli antropologicamente dell'eta' della pietra che NON POSSONO improvvisamente fare il "salto quantistico" e diventare individui di una sociata' tecnologicamente avanzata che si e' gradualmente sviluppata nei secoli! Ma e' inutile spiegare a quest'esercito di IDIOTI della sinistra. Spero solo che si estinguano, come i dinosauri, perche' sono solo una piaga da DEBELLARE!

Anonymous said...

@ Nessie, certo, ma se lo faranno sara' tutto molto piu' chiaro anche a chi non capisce.

Il sauro etc. etc.

Nessie said...

Vanda, commento che non fa una piega! E' già un problemaccio dover lottare contro le élites sovranazionali e contro i nostri politici in livrea ai loro ordini. Figuriamoci con quei cittadini che invece di darci una mano permettendo l'unità degli oppressi, si mettono di traverso e collaborano per difendere questo orrendo e mostruoso stato delle cose.

Nessie said...

Sauro, c'è un proverbio americano che dice: "Per i fessi non c'è paradiso". Il nostro problema principale è metterci in salvo e ridurre i danni. Chi ci sta, ci sta; e chi non ci sta che si impicchi!

Vanda S. said...

E’ apparsa su un sito web una lettera scritta da una madre, indirizzata al Prof. Clerici presidente dei Microbiologi clinici italiani.

Ecco il testo integrale della lettera apparsa su Imola Oggi

Sono una Madre Italiana, figlia, sorella, cugina, nipote di medici e fin da piccola in casa a colazione abbiamo mangiato pane e prevenzione, quindi benché non sia medico, so esattamente cosa sia ebola per trasmissione diretta dell’informazione. detto ciò da quando nell’aria ho sentito la parola Ebola le mie antenne si sono drizzate e ho iniziato a monitorare la situazione su questo sito hisz.rsoe

Ad oggi dal 19 di marzo 2014 sono 5 le NAZIONI, ribadisco 5 Nazioni colpite da EBOLA, oggi tristemente si è aggiunto il Ghana. Lei lo sa meglio di me cosa questo significa, quando leggo che ci vorranno 2 o 3 mesi per fermare il contagio onestamente mi metto a ridere per non mettermi a piangere. il fatto che il virus Ebola Zaire sia arrivato in una città così grande che conta più di 1 milione di abitanti per me povera ignorante vuole dire solo una cosa: è stato perso il controllo. quando leggo che ci sono 122 infetti io leggo che quei 122 sono quelli che sono stati identificati per pura fortuna ( a Firenze si dice in un altro modo) fino ad ora e che per quei 122 sotto osservazione ce ne sono con tutta probabilità altrettanti in giro ad ungere la popolazione. altrimenti mi deve spiegare come ha fatto una bambina di 12 anni in Ghana ad essere contagiata. non mi dica minestra di pipistrello o zuppa di scimmia per cortesia!

Il punto è che essendo arrivato il virus in una grande città non solo si è perso il controllo della situazione, ma la cosa si complica ulteriormente perchè una città di 1 milione di abitanti con il napalm non la si può proprio trattare per ”disinfettarla” come è stato fatto al termine dell’emergenza con i villaggi rurali sparsi in mezzo al niente dove fino ad ora ebola si è manifestato.

Vogliamo parlare del centro di cura in Guinea attaccato dalla popolazione e dal quale il personale di MSF è dovuto evacuare? nelle mani di chi sono gli infetti adesso? chi si assicura che nessuno possa essere contagiato in quell’area? chi si assicura che i cadaveri vengano trattati nel giusto modo? il servizio sanitario locale? mi chiedo come mai in Africa dove a malapena in delle aree c’è l’anagrafe ci sia bisogno di MSF se c’è un così efficiente servizio sanitario! lo dica insieme a me: è stato perso il controllo.

Dal presidente dei Microbiologi clinici italiani in tutta onestà una affermazione come questa proprio preferirei evitare di sentirla, altrimenti mi chiedo se vive in Italia! << L’Italia non ha voli diretti con le capitali dei Paesi attualmente coinvolti dall’epidemia>> riportata in questo link Corriere.it si ho visto che ha nominato i centri di prima accoglienza ma non sarebbe forse il caso di dire che si è vero non abbiamo voli diretti da quelle zone, ma abbiamo un servizio di taxi via mare EFFICIENTISSIMO D’ECCELLENZA, e con la DEPENALIZZAZIONE del reato di clandestinità siamo la meta più attraente del momento ora che offriamo vitto alloggio e vitalizio a chi ci porta in cambio regalini come la tubercolosi!

Lei vive in Italia? lo sa che sono attesi più di 600.000 ”turisti-migranti” col servizio taxi via mare nostrum? che manco a farlo apposta arrivano proprio da quelle zone? lei dice sarebbe meglio fare attenzione? io dico sarebbe meglio interrompere MOMENTANEAMENTE l’operazione mare Nostrum perchè, a parte i vostri laboratori, voglio vedere chi della croce rossa è disposto a CONTRARRE il virus per dare la prima accoglienza e fare i primi controlli sanitari. Me lo immagino già il cordone sanitario! sarà tanto se al personale della croce rossa verranno dati dei guanti!!! figuriamoci mascherine e occhiali, i camici? i sovracamici? lavati e sterilizzati tutti i giorni suppongo! stiamo parlando di un virus ai quali infetti il personale sanitario si avvicina solo se ha una protezione altissima.
Continua

Vanda S. said...

Seguito:
E il personale militare che soccorre chi casca in acqua o prendono la mano di chi scende per farli appunto scendere??? e se una goccia di starnuto di un infetto finisce nell’occhio o nella bocca di un altro? lei lo sa meglio di me, i migranti viaggiano stipati uno addosso all’altro per ore in mare e lo scambio di umori in quella situazione è più facile che mai e nei centri di accoglienza idem, IN QUELLE CONDIZIONI NE BASTA UNO INFETTO per portarci alla catastrofe. i laboratori di diagnosi una volta che il virus avrà preso piede in Italia, saranno inutili. A meno che qualcuno non stia VENDENDO la salute pubblica MONDIALE a qualche azienda del settore, a beh allora!!! avanti tutta mare nostrum!!!! sono su questo mondo da 45 anni e credo di aver già visto questo film. NESSUNO VUOLE PIU’ VEDERE QUESTI FILM.

Se ha un po di AMORE per il suo Paese se non è uno dei tanti VENDUTI, si faccia sentire, faccia interrompere temporaneamente l’operazione mare nostrum. Bisogna pattugliare le acque e controllare seriamente gli aereoporti. o ci si concentra su gli aeroporti o ci si concentra sul flusso di migranti. strategicamente delle due una! quanto personale sanitario specializzato può scendere in campo ben attrezzato e munito dell’ adeguato abbigliamento per MONITORARE SERIAMENTE la situazione????

Se è un ITALIANO, se è innamorato dell’umanità invece che della poltrona, se essere il presidente dei Microbiologi clinici italiani conta qualcosa in questa spiacevole occasione, si comporti come un essere umano e difenda il POPOLO italiano. Tatticamente quanto crede che ci vorrà perchè le nazioni europee chiudano gli aeroporti? poco ci manca poco. e noi teniamo aperta l’emorragia via mare mentre chiudiamo le piccole escoriazioni che sono gli aeroporti a confronto? una volta che l’infezione arriva in Italia, la Germania, la Francia e la Svizzera chiuderanno le frontiere e gli Italiani rimangono tutti dentro lo stivale. la prego si attivi, dia la sveglia che qui mi sa che dormono tutti sulla poltrona più preoccupati dei vantaggi personali che di assicurarsi che il bene comune sia tutelato.

Lei lo sa meglio di me, prevenire è meglio che curare una patologia estremamente contagiosa, fulminea, mortale 9 casi su 10, in Italia poi … dove gli ospedali sono già saturi di malati in tutti i reparti e le condizioni igieniche fanno quasi concorrenza all’Africa oramai. Ce ne sarà uno in Italia che ragiona utilizzando la testa e il cuore? io mi auguro che sia lei. Coraggio. O volete passare alla storia come coloro che per sciatteria e scelleratezza hanno diffuso la pandemia di ebola sulla faccia del pianeta? si adoperi per fermare temporaneamente qualunque sbarco, perchè gli aeroporti e i porti vengano controllati maggiormente e perchè si invii personale specializzato in Africa a dare supporto a medici senza frontiere in campo e alle frontiere.

legga sotto per cortesia, possibile capire cosa succede a san rossore? 40 migranti provenienti dall’africa blindati a san rossore con febbre e congiuntivite. paginaq.it ho parlato con il responsabile dell’associazione citata nell’articolo e mi ha detto che i migranti arrivano dalla Libia, mentre invece so da persone residenti nei pressi che hanno parlato con dipendenti della tenuta che i 40 migranti arrivano dal Congo e dal Mali. diciamo che qualcuno mente! perchè? magari mi sbaglio ma sa com’è a pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca! la ringrazio dell’ascolto, è possibile che abbia avuto la sensazione di essere strapazzato, mi dispiace, è il compito di una Madre quello di strapazzare! Sono molto preoccupata per la situazione e ho intenzione di smuovere mari e monti perchè si capisca che abbiamo una emorragia in corso che è un filo diretto con EBOLA. un sincero saluto

Francesca Colella

Aldo said...

Sauro: "E perche' non emigrare in Italia ? Un posto dimenticato da Dio, magari tra le montagne o su di un isola. E chi si avvicina senza essere invitato: cannonate."

Premesso che in linea di principio sarei d'accordo, rilevo ci fu chi ci provò diversi secoli fa, in Valsesia. Sappiamo che furono aggrediti, sconfitti e variamente arrostiti dalle "forze del bene" di allora (sovrapponibili almeno in parte a quelle attuali?). Difficilmente il mandriano accetta che le proprie vacche si spostino nella valle vicina per vivere la propria vita. E che cavolo, il bestiame è una proprietà e deve generare reddito per il mandriano, mica inventarsi di vivere la propria "vacchità" in autonomia, no? Piuttosto conviene macellare le vacche "anarchiche" e farne ragù, anche a monito per le altre vacche, che non si sa mai che certe idee possano essere contagiose.

Vanda S. said...

LA CIRCOLARE DEL MINISTERO C'E', MA.....


http://voxnews.info/2014/04/11/allarme-ebola-in-italia-con-sbarchi-arrivo-inevitabile-la-circolare-segreta-del-ministero/

Nessie said...

Aldo, il Sauro è un sognatore e preconizza la ricostruzione di nuove comunità "autoctone". Qualcosa, comunque bisognerà inventarsi...Anche se, da che mondo è mondo, le soluzioni dei popoli come degli individui sono pure sempre due: o la LOTTA o la FUGA.

Nessie said...

Vanda, la lettera, mettila suddividendola in tre post da Foa che è un blog di un giornale a larga diffusione. Là ci sono ancora dei coglionazzi che non credono alle possibilità di contagio. Se non sarà Ebola, sarà scabbia, tbc, malattie della pelle, malaria ecc.

Nessie said...

Ovvio che la circolare presso il ministero della Sanità ci sia. Ma in questi caso lo zittificio è garantito!

Vanda S. said...

Fatto! Hai visto la lettera del Ministero della Salute? Naturalmente nessuna informazione a proposito!!!

Vanda S. said...

Devo ammettere che almeno su questo negli USA non corri certi pericoli: quando si tratta di contagio sono PARANOICI!!!

Nessie said...

La Lorenzin è una povera incompetente e siamo nelle mani di criminali. Qui invece, la paranoia ce l'hanno solo con l'EVASORE FISCALE.

Vanda S. said...

E solo ALCUNI evasori fiscali, mica i soliti prezzolati!

Anonymous said...

Da quando le Nazioni Unite hanno inventato la farsa del diritto di asilo questi parassiti sono diventati di colpo tutti profughi di guerra e non smettono di sbarcare.Le autorità e i politici sono colpevoli di tutti i reati e i crimini,spesso gravi,che commettono.Vengono tutti da paesi dove non ci sono guerre e non ne sbattono fuori uno.Massimiliano

Anonymous said...

Le domande di asilo in Italia sono aumentate molto ultimamente.Hanno un continente vastissimo,tutto per loro,e vogliono venire nella piccola Italia,un fazzoletto di terra dove siamo già troppi noi,a fare i mantenuti a vita.Al governo predicano tolleranza e solidarietà,servirebbero i bastoni dove sbarcano.E anche al Quirinale.Massimiliano

Eleonora said...

E' notizia di stasera. La curia di Fermo, ospiterà nel suo seminario ben cinquanta clandestini trasportati dalla nostra marina militare. Ora, la mia domanda è: chi ci dice a noi della provincia di Fermo che 'sti qui non sono contagiati da ebola? Infondo sono arrivati in Italia in promiscuità. No?

Nessie said...

Certo, tutti profughi di guerra, Massimiliano. Hanno un continente vastissimo, ma vengono a pigiarsi qui, come sardine in scatola qua, in questo francobollo di terra. Con le varie dame di S. Vincenzo prezzolate e arruolate per l'uopo sempre a romperci le palle ogni due per tre col fatto che è da carogne prendersela coi poveracci, che bisognerebbe prendersela con gli oligarchi che veicolano la globalizzazione e bla, bla, bla. Oh poveri cucù, ma chi li vede gli oligarchi? Chi li può linciare? Non si possono avvicinare manco i nostri politici con le loro stramaledette auto blu e annesse guardie del corpo, figurarsi la gentaglia della finanza! Qui non si tratta manco più di società multietnica o multikulti, ma di vera e propria soverchiante INVASIONE con il palese scopo di sostituzione demografica! Quella che non ha nemmeno gli altri stati più multirazziali che avevano le colonie come la GB o la Francia!

Nessie said...

Ele, Fermo se non sbaglio è dalle tue parti... Gli unici che possono pestare i piedi sono proprio gli amministratori locali, e inviarli tutti al mittente, per il bene della municipalità !
Ma in giro dei cuor di leoni con un po' di coraggio e di fermezza nel nome e per il bene della loro comunità, non ne vedo né tra i sindaci né tra assessori e amministratori in generale. Se ne conosci qualcuno fammi un fischio!

Anonymous said...

Nessie,da loro hanno tutto il posto che vogliono.Ma fanno la strada più lunga e pericolosa-nel deserto e in mare ne muoiono tanti-per venire da noi.Vogliono tutto subito con una prepotenza intollerabile.Fra di loro si chiamano fratelli ma vengono in Europa dai cattivi bianchi razzisti a fare i parassiti.Schifosi.Massimiliano

Nessie said...

PS: su Ebola - Per ciò che riguarda il virus leggi quel che ha scritto Andrea Cortesi in uno dei commenti precedenti:

"Mi sento di darti un pensiero di speranza sul discorso Ebola, poiche' avendo un incubazione latente cosi' basso, non puo' essere trasportato da gente in viaggio da mesi.
Potrebbe per esempio essere portato da un viaggiatore in aereo contagiato da poco, questo si".

Ebola magari no, ma altre malattie tipo tbc, malaria, scabbia ecc quelle senz'altro.


Nessie said...

Appello ai TERZOMONDISTI - Noi occidentali non saremmo il massimo, ma anche i famosi "dannati della terra" non sono innocenti. Hanno praticato:
1) guerre interetniche fra tribù (caso Hutu e Tutsi)
2) Hanno i "signori della guerra" e i bambini soldato (vedi caso Somalia, Sierra Leone)
3) Hanno l'islam radicale e fondamentalista (certamente prezzolato dagli americani, ma chi accetta di farsi foraggiare non è innocente).
4) Hanno i loro scafisti e narcotrafficanti.
5)Hanno i loro gruppi terroristi
6) Si bruciano i polpastrelli per non lasciarsi identificare le impronte
7) bruciano documenti di identificazione e ricorrono agli scafisti pagandooli profumatamente per venire a cercare da noi l'Eldorado che non c'è...

...e chi più ne ha, più ne metta. Morale: un popolo puro, pulito e incolpevole, io non l'ho mai conosciuto. Le prefiche terzomondiste invece, sì. Per quelle il Terzo Mondo è innocente (i buoni) e tutti gli altri sono i "cattivi".

Aldo said...

Nessie: Ma in giro dei cuor di leoni con un po' di coraggio e di fermezza nel nome e per il bene della loro comunità, non ne vedo né tra i sindaci né tra assessori e amministratori in generale.

Il dirigente della mia scuola è un tipo come quelli che cerchi, un cuor di leone coraggioso e fermo. E' un tipo umanamente insopportabile, ma sa fare il suo mestiere e sicuramente sa essere tenace sulle sue posizioni. Purtroppo è tremendamente opportunista, il che lo rende voltagabbana secondo convenienza e portato ad anteporre il suo interesse personale a quello di chiunque altro. Insomma, manca della parte "per il bene della comunità", a meno che "il bene della comunità" coincida casualmente col suo interesse del momento. Un tipo umano molto diffuso in ambito dirigenziale, non ti pare? Potrebbe tranquillamente fare il Presidente del Consiglio o il Presidente della Repubblica. O il mandriano...

Anonymous said...

Nessie,adesso lo hanno capito tutti che si tratta di una invasione causata,voluta,organizzata e gestita.In passato è sempre stato questo il modo più usato per invadere nuove terre,quello di andarci in massa.Ma senza il tradimento dei nostri governanti questo non sarebbe stato possibile.Io li metterei tutti in un barcone e li manderei via per sempre in Liberia.Massimiliano

Anonymous said...

Dopo essere sbarcati,molti fuggono.Altro che profughi di guerra,questi sanno già dove andare.E la criminalità aumenta.Pensate a tutte le malattie che portano,ci dicono che non corriamo rischi.Vorrei sapere chi è tanto scemo da crederci.Andrebbe fatto un blocco navale al largo,altro che campioni di accoglienza come dice Alfano.Massimiliano

Anonymous said...

Nessie,fai bene a dire spesso che portano il tribalismo.Pensa anche alla magia nera e a tutto il resto,in forte espansione in tutta Europa.Oltre chiaramente a reati,crimini,disagio sociale e illegalità.E certi parlano ancora di ricchezza culturale,ma il dibattito sulla immigrazione in televisione è praticamente assente,uscirebbero fuori troppe verità.Massimiliano

Nessie said...

Mi spiace Aldo, il tipo che mi stai delineando non è un vero "cuor di leone". Chi è opportunista non appartiene al tipo che sto vagheggiando. Tutt'al più è uno burocrate arrogante che usa la sua fetta di potere per intimidire i suoi sottoposti. In altra sede ti farò l'identikit del vero leader o premier o comunque capo di una comunità che ne rispecchia le esigenze e da cui venir reciprocamente riconosciuto e amato.

Anonymous said...

Nessie,io sono nato a Pesaro e vivo in collina presso Fano.Sono posti molto belli con campi,boschi,vigne e uliveti.Siamo molto legati alla nostra terra e il pensiero che un giorno questi selvaggi incivili possano prendersi tutto mi mette paura.Fino a ieri non se ne vedevano tanti ma ultimamente stanno aumentando e per i miei gusti sono già troppi.Massimiliano

Nessie said...

Massimiliano, non lo dico io, lo hanno detto prima di me eminenti sociologi e antropologi. E' evidente che queste enclaves separate portano tribalismo. Ma attenzione! Non cadiamo nel paternalismo (altrettanto beota) del "bisogna integrarli"! Chi ci invade massivamente e massicciamente non vuole essere "integrato", ma vuole prevalere. Applica "la legge della giungla" che è quella del più aggressivo.

Aldo said...

Nessie, son d'accordo con te in merito ai tratti [dis]umani della persona che ho citato. Abile, ma non certo "per il bene della comunità". Che farsene, di gente così? Tanto valore non solo sprecato, ma talmente male indirizzato da far nient'altro che danni.

Nessie said...

Massimiliano sei marchigiano come Eleonora, allora! Conosco bene quei posti adorabili perché ci sono stata molte volte in vacanza. Le Marche è con la Toscana tra le più belle regioni d'Italia: belle spiagge, stupenda campagna, borghi storici pittoreschi (Urbino, Fabriano, CamerinO, Loreto), opere d'arte...MI sento male anch'io all'idea di perdere tutto questo, credimi.

Hai notato lo zittificio omertoso dei programmo Rai, Mediaset La7 e relativi talk show sul problema INVASIONE? Tutti zitti coi limoni in bocca. Quando parlano di "migranti" (termine onusiano da abolire)è solo per sfoderare storie patetiche.

Anonymous said...

Nessie,e a perdere siamo noi,in casa nostra.Questa gente ci odia a morte,anche a causa di quello che credono di avere subito con il colonialismo.Sono violenti e primitivi di natura,non si possono integrare.Ne fanno di tutti i colori adesso che sono una minoranza,pensa un giorno...la tolleranza è il nostro guaio più grave.Massimiliano

Nessie said...

Aldo, "Che farsene, di gente così?". Niente! Il personaggio che cerchiamo nel piccolo come nel grande non ha ancora emesso un vagito.

So che tu che non sei credente, sarai scettico al riguardo, ma senza un'aura di fede e di spiritualità, sarà ben difficile che lo troveremo, questa personalità . E per fede non intendo la bigotteria o la devozione, ma il saper credere con fermezza e convinzione in valori che la società attuale cerca di cancellare dalla scena.

Nessie said...

Per fortuna non mi considero una "tollerante" nel senso beota e passivo che si dà a questo termine. Essere tolleranti con gli intolleranti è da suicidio. Ma siamo ancora in pochi, troppo pochi.

Anonymous said...

Nessie,da casa mia vedo il mare e anche i monti con la neve.Non ci manca nulla.Si mangia bene e ci sono i frantoi di una volta-olio buonissimo-.I paesaggi sono favolosi,facciamo le feste di paese e ci credo che vieni in vacanza.Molti tedeschi e olandesi ci sono venuti a vivere per sempre.Non voglio perdere tutto questo,se ci penso mi prende male.Massimiliano

Vanda S. said...

Il presente scenario incomincia a somigliare un po' troppo al libro"Il Campo dei Santi" e mi fa accapponare la pelle....inquietante!

Nessie said...

In omaggio a Massimiliano e a Eleonora (i due marchigiani) mettiamoci sotto la protezione della Madonna di Senigallia di Piero della Francesca. Il Bambin Gesù indossa una collana di corallo col rametto finale. Anticamente pensavano di proteggere i bambinelli dai mostri marini con il corallo :-).

Qui il dipinto:

http://it.wikipedia.org/wiki/Madonna_di_Senigallia

Non so se mi sono spiegata, ma qui i mostri incombono. Altro che coralli!

Anonymous said...

Ci serve veramente la protezione della Madonna,in questo momento tutto il BelPaese ne ha bisogno.Una mano dal cielo è più che gradita. A proposito,forse conosci anche il Santuario del Beato Sante.In caso contrario,cerca in rete le immagini.Io abito lì vicino,magari ci dà la grazia. Massimiliano

Anonymous said...

Aldo: e' vero, ma tra tutte le alternative mi pare quella piu' realistica. Soprattutto, dato che e' ormai chiarissimo che con le "elezioni" non cambiera' nulla. Sempre che ci facciano ancora votare... Vediamo le altre.

1) emigrare all'estero. E' proprio quello che vogliono. Chi rimane saranno solo i vecchi e gli ignavi destinati a soccombere o a suicidarsi per la disperazione.

2) Colpo di Stato. Chi lo fa ?

3) Attendere che in Europa cambi qualche governo e si diffonda una mentalita' di segno opposto. Campa cavallo.

Come vedi, l'unica alternativa e' quella di riscostituire piccole comunita'. Non lo permetteranno ? Probabile, ma una eventuale repressione chiarira' meglio la natura del problema anche a chi rifiuta di vederlo.

Poi c'e' la questione sanitaria. Mettiamo il caso che sia una questione vera e non pompata ad arte per toglierci ogni residuo barlume di speranza. Che fare ?

Se non e' possibile mettere in quarantena gli sconosciuti, l'unica alternativa e' isolarsi.

Le comunita' che hai nominato, non sono nate solo per questioni politiche, fiscali o religiose. Sono nate per fuggire la peste.

Nessie: anche a Noe' davano del sognatore...

Il sauro etc. etc.

Anonymous said...

P.S.
sempre sul "sognatore": e rivolgersi alla Madonna di Senigallia cos'e', un'opzione piu' scientifica ?

Il sauro etc. etc.

Eleonora said...

Oh, un altro marchigiano. Vero, noi amiamo la nostra terra dominata dal pd che c'è la sta letteralmente distruggendo. Su ebola, speriamo che sia come dice Marco... Ma dicono anche che sia un virus molto resistente. E, se non è ebola, sono, come hai detto, ce ne sono altre pericolose ugualmente. Qui, nessuno si oppone alla decisione della curia. Tutto silenzio. Ma Fermo ormai è morta da tempo. E ad ulteriore morte se ne aggiungerà altra. Io abito ad una quindicina di chilometri da fermo infatti.

Maria Luisa said...

non sarei così tranquilla sul fatto del tempo di latenza "breve",da bravo virus può avere un tempo di incubazione anche di 21 giorni, che non sono proprio pochi, e la "staffetta"fra sani e infettati non è poi così impossibile.
Ma, al di là dell'Ebola che non mi sento di prendere sottogamba, è l'invasione che stiamo subendo che mi angoscia e mi rende cattiva.Mi stanno strappando il passato,mi vien da piangere quando guardo i monumenti della mia città che cadranno in mano a selvaggi che non hanno alcuna idea di che cosa sia stato il pensiero di noi italiani,e sono triste per il futuro che verrà rubato ai miei figli

Vanda S. said...
This comment has been removed by the author.
Vanda S. said...

Tutta la prefazione della terza edizione de "Il Campo dei Santi" e' molto lunga e ne ho trascritta solo una parte, ma consiglio a tutti coloro che possiedo il libro, di rileggerla. E' ILLUMINANTE!

Eleonora said...

Odio il t9 dell'ipad. Mi corregge errori che non esistono. Dicevo che amiamo la nostra terra e la dominazione del pd ce la sta distruggendo.

Nessie said...

Massimiliano, no, non conosco questo santuario, ma ho visto sul web, posto magnifico!

Eleonora, insomma Fermo se ne sta lì...fermo. Purtroppo i preti e la chiesa sono un intralcio col loro stramaledetto buonismo malvagio (perdonate l'ossimoro).

Nessie said...

Sauro, come sei suscettibile! Non è mica un difetto essere sognatori! Lascia perdere Noè, o Noah (come scrivono). Abbiamo bisogno di sognatori più recenti.

La faccenda della Madonna di Senigallia non appartiene al regno dei sogni, ma del culto. O per qualche miscredente...delle superstizioni, dipende. Quanto alla sottoscritta, non ha mai preteso d'essere "scientifica".

Nessie said...

Sì, purtroppo le giunte sono sempre quelle, Ele. Non c'è il modo per favorire un sano ricambio?

Nessie said...

Vanda, non ho letto il libro citato "Il campo dei santi" che pure da Foa viene menzionato. Un passaggio profetico e che fa una certa impressione, quello che riporti. Non so se al momento attuale avrei la forza di intraprendere una simile lettura.

Nessie said...

Le puntualizzazioni sanitarie di Maria Luisa sono credibili in quanto è del mestiere.
Siamo tutti quanti angosciati su quanto scrivi, perché purtroppo la Bellezza non ci salverà. Venere deve indossare l'armatura di Marte e di Athena.

Eleonora said...

Eh, Nessie. Bella domanda. Il modo ci sarebbe ma la dominazione della sinistra e' forte. E la destra è praticamente inesistente e se anche esistesse una vera destra, l'antifascismo è ben radicato. E' una condanna. Fermo, un tempo era una bellissima cittadina con le sue belle logge, i negozi di lusso, i vicoli, le cisterne, la piazza, il duomo e i suoi giardini... Era una sorta di dama nobile e importante. Adesso non è manco più una sguattera. Tutto tristemente degradato, morto, finito.

Nessie said...

Gira e rigira ho ragione o no nel dire che la Bellezza è la più fragile e vulnerabile delle prerogative umane? L'Italia è bella ma deve difendere a cannonate le sue beltà.

Anonymous said...

Eleonora,a Pesaro hanno mandato il mese scorso 40 di questi selvaggi.Vorrei sapere che senso ha visto che non fanno nulla,non servono a nulla e mangiano a spese nostre.In cambio non danno niente.Molti Italiani faticano ad andare avanti e questi farabutti buttano soldi al vento.Li manderei tutti ai lavori forzati,governanti e clandestini.Massimiliano

Nessie said...

Ho già inviato letteracce di protesta alla Rai e Mediaset per intimar loro di coprire la notizia. Questa censura sul tema è rivoltante! Che ci dicano la verità su dove hanno intenzioni di piazzarli e su quali misure sanitarie preventive hanno intrapreso. Questi non sono comuni turisti che vengono a scattare le foto del Colosseo o del Canal Grande.

Anonymous said...

Ma di che ti lamenti ? La notizia la coprono eccome... stamattina a prima pagina (Radio3) hanno parlato per 40 minuti di Dell'Utri. Piu' coperta di cosi', si muore. Per loro "coprire" significa buttarci sopra qualche tonnellata di altra roba. Pur conscio del fatto che Berlusconi, Dell'Utri etc. non siano stati la soluzione al problema, quando sento che anche Bossi e' inquisito, qualche domandina mi sorge automatica. E' questa la democrazia ? Non ci sono piu' destra e sinistra ? Beh, questa pseudo-destra la stanno mettendo tutta in galera. Mandato di cattura internazionale per Dell'Utri. Vabbe', io non so nemmeno chi sia, ma che l'internazionale sia di un certo tipo, balza agli occhi. Ormai la "democrazia" e' il Partito democratico e l'alternativa e' Grillo. Non che mi freghi molto, tanto lo so che questi andranno cacciati solo con le cannonate, ma il pensare che sia solo un problema italiano e' ormai una scocchezza.

Nessie said...

Sauro, riconosco il tuo stile anche quando non ti firmi. Firmati, anche quando sottoscrivo quel che dici! Vabbé che sei estinto...
Vero che l'unica copertura di tonnellata di m...a è su Dell'Utri.
L'alternativa è di un altro forkaiolo de sinistra che in queste ore non trova niente di meglio che caldeggiare l'arresto di Dell'Utri, senza sapere che prima o poi le forche toccheranno pure a lui. Basta che si discosti di soli pochi millimetri dal disegnino massonico, che l'istruttoria contro Grillo arriverà.

Ma a quanto pare le valanghe di africani non fanno testo e non se li fila nemmeno la cosiddetta opposizione!

Vanda S. said...

Saura, per te e quelli che non l'hanno letto, posto l'intera prefazione de 'Il Campo dei Santi"
Preso da Wikipedia:
Il Campo dei Santi (Le Camp des Saints) è un romanzo fantapolitico dello scrittore francese Jean Raspail pubblicato nel 1973 e tradotto nel 1998 in Italia
Il romanzo, accusato di razzismo[3], è stato però apprezzato in certi ambienti di destra in quanto giudicato profetico nel delineare i problemi dell'immigrazione di massa.

Ho trascritto manualmente tutta la prefazione della terza edizione, scritta nel 1985 dall'autore, Jean Raspail.


Apparso per la prima volta nel 1973 (questa è la revisione pubblicata nel 1985), Il Campo dei Santi e’ un romanzo che anticipa una situazione oggi plausibile e una minaccia la cui eventualità non sembra più inverosimile a nessuno: esso descrive l’invasione pacifica della Francia, e poi dell’Occidente, da parte del Terzo Mondo diventato moltitudine.
A tutti i livelli, coscienza globale, governi, equilibrio delle civiltà, ma soprattutto sul piano individuale, ci si pone tardivamente, la domanda: che fare?
Che fare, perché nessuno saprebbe rinunciare alla propria dignità’ d’uomo a costo di un’acquiescenza al razzismo?
Che fare, perché, al contempo, ogni uomo-e ogni nazione- ha il sacro diritto di preservare le proprie caratteristiche e la propria identità in nome del suo avvenire e del suo passato?
Il nostro mondo si è formato in una straordinaria diversità di culture e di razze che hanno potuto svilupparsi, spesso sino all’ultima e particolare perfezione, in una inevitabile segregazione di fatto.
Gli scontri che ne derivano e che ne sono sempre derivati non sono scontri razzisti, e nemmeno scontri razziali.
Essi fanno semplicemente parte del movimento perenne di forze che si oppongono e che in tal modo conflittuale modellano la storia del mondo.
I DEBOLI SI SPENGONO E POI SCOMPAIONO, I FORTI SI MOLTIPLICANO E TRIONFANO.
L’espansionismo occidentale, per esempio, dal tempo delle crociate e delle grandi scoperte terrestri e marittime, sino all’epoca coloniale e alle sue ultime, anacronistiche battaglie, era ispirato da motivi diversi, nobili, politici o mercantilistici, ma nel quale il razzismo non aveva posto alcuno ne’svolgeva alcun ruolo, tranne forse nel caso delle anime vili.
Semplicemente, il rapporto di forse era a nostro favore.
Molto spesso quel rapporto andava a discapito delle altre razze, anche se in tal modo alcune di esse si destarono dal loro torpore mortale; ciò era una conseguenza della nostra sete di conquista, un movente oppure un alibi ideologico.
Oggi il rapporto di forze e’ diametralmente opposto. Il nostro vecchio Occidente, tragicamente minoritario su questa terra, ripiega all’interno delle sue mura diroccate, perde già alcune battaglie sul proprio terreno e comincia a percepire, stupito, il cupo brontolio della spaventosa marea che rischia di sommergerlo.
In siffatto frangente occorre ricordare quel che stava scritto sulle antiche meridiane: “E’ PIU’ TARDI DI QUANTO TU CREDA...”

Vanda S. said...

Questa non è una mia riflessione. Essa è contenuta in uno scritto di Thierry Maulnier, che riguarda proprio “Il Campo dei Santi”.
Mi si conceda di citarne un altra, del Professor Jeffrey Hart, docente di Harvard, critico letterario e celebre columnist americano: “Raspail non parla di razza, parla di civiltà...”
Essenzialmente “Il Campo dei Santi” e’ un libro simbolico, una sorta di profezia descritta in modo assai rozzo con i mezzi a disposizione di uno scrittore, ma sotto l’impulso dell’ispirazione.
Confesso, infatti, che se mai un libro mi fu ispirato, si tratta proprio di questo.
In quale altro modo avrei potuto trovare il coraggio di scrivere? Da questo lavoro, che mi tenne impegnato per diciotto mesi, uscii stremato, a giudicare dalla fotografia che compare sul risvolto della copertina della prima edizione del 1973.
In quella foto ho un viso affaticato e lo sguardo di un uomo ossessionato da troppe visioni; si direbbe che abbia dieci anni di più di quanti ne abbia adesso.
Tuttavia, ciò che in questo libro è attribuibile alla mia natura autentica, è proprio il suo umorismo alla buona e irridente, il comico sotto le apparenze del tragico, un certo spirito scherzoso come antidoto all’apocalisse.
Ho sempre sostenuto che, nonostante il suo tema, Il Campo dei Santi non e’ un libro triste e sono riconoscente ad alcuni critici, in particolare Jean Dutourd, per averlo compreso appieno: “ Il nostro Occidente e’ diventato un clown, e la sua tragedia finale potrebbe benissimo trasformarsi in una pagliacciata. Proprio per tal motivo, questo libro terribile è, in fondo, assai comico....”
Per tornare all’azione del Capo dei Santi, se pure rappresenta un simbolo, essa non appartiene all’utopia, non vi appartiene più.
Se vi e’ una profezia, noi ne stiamo vivendo il primo adempimento. Nel Campo dei Santi essa viene presentata, semplicemente, come una tragedia antica, rispettando l’unita’ di tempo, luogo e di azione. Tutto si svolge in tre giorni sulle coste del Mezzogiorno della Francia e laggiù si compie il destino del mondo bianco.
Nella realtà, anche se il processo è iniziato già da tempo, e proprio secondo i meccanismi descritti dal romanzo (Boat People, radicalizzazione della comunità magrebina e gruppi allogeni presenti in Francia, forte pressione psicologica dalle associazioni umanitarie, estremizzazioni del vangelo sociale da parte di alcuni esponenti religiosi, falso irenismo ovvero la tendenza a conciliare dottrine contrastanti o posizioni ideali diverse) delle coscienze, rifiuto di affrontare la verità e così via), la conclusione non avverrà in tre giorni ma, quasi certamente, al termine di molte convulsioni, nei primi decenni del Terzo Millennio, ovvero nello spazio di due o tre generazioni.
Consapevoli che le attuali generazioni della nostra vecchia Europa sono generazioni-coccige (l’autore con questo termine forse intende come struttura alla fine della colonna vertebrale/portante) a immagine e somiglianza di famiglie-coccige e di nazioni-coccige, il nostro animo e’ assalito dallo sgomento e lo sconforto.
Basta prendere in considerazione le spaventose previsioni demografiche per i prossimi trent’anni (e lui scriveva nel 1985!!!!).
Mi limiterò a citare quella a noi più favorevole. Sette miliardi di uomini circonderanno settecento milioni di bianchi. Solo un terzo di questi risiederà, oramai invecchiato, nella nostra piccola Europa; di fronte all’Europa, sulla sponda africana del Mediterraneo, vi saranno quasi quattrocento milioni di magrebini e musulmani - metà dei quali avrà meno di vent’anni: avanguardie del resto del mondo!

Vanda S. said...

Si può pensare per un solo istante, se non ficcando la testa sotto la sabbia come uno struzzo, che questo squilibrio possa durare a lungo?
A tal proposito, e’ giunto il momento di spiegare perché, nel mio romanzo, la Francia sia sommersa da masse umane provenienti dalle lontane terre del Gange, anziché dalla sponda opposta del Mediterraneo.
I motivi di questa scelta sono molteplici. Uno ha a che fare con una certa prudenza da parte mia e, soprattutto, CON IL MIO RIFIUTO DI ENTRARE NEL FALSO DIBATTITO TRA RAZZISMO E ANTIRAZZISMO, attualmente in voga in Francia, oltre che con la mia riluttanza a illustrare - col rischio di inasprirle - TENSIONI RAZZIALI GIA’ PERCEPIBILI ma, per il momento, in secondo piano.
Certo, nella nostra nazione si è già insediata una forte avanguardia; essa manifesta apertamente l’intenzione di rimanervi, RIFIUTANDO PERO’ L’ASSIMILAZIONE.
Da qui a trent’anni, quello che un tempo era il popolo francese conterà al suo interno più del trenta per cento di allogeni fortemente “motivati”. E’ un segno, ma solo un segno.
Il processo potrebbe fermarsi a questo punto, Si potrebbe persino lottare per ottenere un simile risultato, continuando ad ignorare o a fingere d’ignorare che il pericolo non consiste solo in questo, ma risiede altrove, nel futuro, e che ,per la sua ampiezza sarà di altra natura. Sono convinto, difatti, CHE TUTTO AVVERRA‘ SU SCALA PLANETARIA; come una palla di biliardo trasmette il proprio movimento alle altre palle.
La spinta iniziale potrebbe aver luogo in uno degli immensi e sovraffollati bacini di miseria, come le terre del Gange. Probabilmente, ciò non avverrà affatto come descritto nel mio romanzo, perché il Campo dei Santi e’ solo una parabola, ma in sostanza l’esito non sarà diverso.
Forse assumerà una forma più diffusa e, apparentemente, più tollerabile.
L’impero romano morì in modo analogo. E’ pur vero, d’altra parte, che esso fu consumato a fuoco lento, mentre questa volta ci si potrebbe aspettare un incendio deflagrante.
Di dice che la storia non si ripete mai. E’ un’enorme sciocchezza, questa. La storia del nostro pianeta è fatta di vuoti successivi e di rovine che altri vennero a riempire e, talvolta, a rigenerare.
L'Occidente, infatti, è vuoto, anche se non ne è ancora del tutto cosciente.
Civiltà straordinariamente creativa, di certo l'unica in grado di affrontare le sfide insormontabili del Terzo Millennio, l'Occidente NON HA PIU' UN ANIMA.
A livello delle nazioni, delle razze e delle culture, come a livello degli individui, e' sempre l'ANIMA a vincere le BATTAGLIE decisive.
Essa e solo essa intreccia la trama d'oro e di bronzo di cui sono fatti gli scudi che salvano i popoli forti.
Non riesco più a scorgere la presenza di un’anima al nostro interno.
Considerando per esempio il mio paese, la Francia,(ma questo passaggio per me oggi vale anche per l'Italia!!!) ho spesso l'impressione di vivere un brutto sogno ad occhi aperti.
Oggi molti francesi di "vecchia discendenza" sono come paguri che vivono in conchiglie abbandonate dai rappresentanti di una specie attualmente estinta

Vanda S. said...

Essa si chiamava la specie francese e non lasciava certo presagire la comparsa, a causa di qualche mistero genetico, di un’altra specie che in questa fine secolo ha usurpato il suo nome.
COSTORO SI ACCONTENTANO DI SOPRAVVIVERE.
Vivono alla giornata, come automi, sempre più infiacchiti.
Schierati sotto vessilli di una solidarietà interna e "rassicurante" non sono più solidali in nulla e nemmeno si dimostrano più consapevoli di ciò che rappresenta l'essenziale tradizione comune di un POPOLO.
Sul piano pratico e materiale, l'unico che possa ravvivare ancora i loro sguardi invidiosi, forma una nazione di piccoli borghesi che si è permessa e si permette oggi, in piena crisi, in nome di una ricchezza ereditaria e sempre meno meritata, il lusso di milioni di domestici: gli immigrati.
Ah, come tremeranno di paura!
I domestici hanno uno stuolo innumerevole di famigliari, al di qua e al di la dei mari.
Essi formano un’antica e famelica famiglia che popola tutta la Terra.
E' la rivolta di Spartaco, estesa su scala planetaria.....Tra centinaia di esempi, ne citerò solo uno.
La popolazione della Nigeria ammonta a settanta milioni di abitanti che quel paese non e' in grado di sfamare. anche se spende più del 50% delle entrate derivanti dalle risorse petrolifere nell'acquisto di derrate alimentari.
All'alba del Terzo Millennio vi saranno milioni di nigeriani e il petrolio sarà esaurito.
Ma il borghese piccolo piccolo, sordo e cieco, rimane un buffone senza saperlo.
Tuttora incredibilmente a proprio agio nelle floride praterie dell'Occidente, egli continua a strillare, guardando di sottecchi il suo vicino: "Fate pagare i ricchi!"
Lo sa almeno, che il ricco è lui stesso e quel grido di giustizia, quel grido dei rivoltosi, si alzerà presto proprio contro di lui?
Allora che fare?
Io sono un romanziere. Non ho una mia teoria, un sistema o un ideologia da proporre o da difendere.
Semplicemente, mi sembra soltanto che ci troviamo di fronte a una sola alternativa: imparare il coraggio rassegnato di essere POVERI o ritrovare il coraggio inflessibile di essere RICCHI.
Sia in un caso che nell'altro, la cosiddetta carità cristiana si rivelerà impotente.
I nostri sono tempi crudeli.

JEAN RASPAIL AUTORE DE "IL CAMPO DEI SANTI", scritto nel 1973.
Revisione del 1985

Anonymous said...

E' chiaro che l "informazione" manipolata a livello globale è IL cardine del regime globale e delle sue espressioni locali. I cosiddetti sedicenti giornali indipendenti sono tutti riconducibili ai soliti salotti dei Poteri Forti Globali.
Da qui l'indottrinamento capillare di massa su ogni questione. Gli indottrinatori del passato erano dei dilettanti al confronto.
In Italia non c'è stato politico/movimento inviso ai suddetti Poteri che non abbia fatto una brutta fine. Un puro caso ovviamente.
Scarth

Vanda S. said...

E' ovvio che il progetto di DISTRUZIONE dell'Italia era gia' in atto nel 1973, visto che il libro di Raspail e' stato pubblicato SOLO nel 1998!!!!
Oltretutto demonizzato come libro RAZZISTA DI DESTRA!!!

Vanda S. said...

Putroppo Raspail aveva gia' visto chiaramente la decadenza dell'Occidente.
Oggi piu' che mai e' evidente che la maggior parte delle persone, di fronte a questo disastro, e' incapace di reagire e pensa che le cose si possano risolvere lamentandosi con gli amici, su Facebook o sui forum!!!!
Purtroppo non e' cosi' e, riprendendo la frase finale della prefazione gia' pubblicata "mi sembra soltanto che ci troviamo di fronte a una sola alternativa: imparare il coraggio rassegnato di essere POVERI o ritrovare il coraggio inflessibile di essere RICCHI."

Nessie said...

Internet, il web, i blog, i social network e i forum li hanno inventati apposta per fare da cuscinetti ammortizzatori al malcontento. La gente si sfoga lì e tutto resta come prima. I giovani sono i primi entusiasti delle second life e del vivere on line. In un frangente come quello attuale, chi ha un po' di palle dovrebbe con ogni mezzo impedire gli sbarchi, fare roghi di barche sugli approdi e creare sabotaggi a i mezzi della MM.
Per carità di patria basta Vanda, sennò ci demoralizziamo più di quanto non lo siamo già. Raspail non ha spinto l'analisi fino al fatto che tutto questo non avviene perché trattasi di un fenomeno "inevitabile" (come ci viene più volte ripetuto), ma perché lo hanno voluto e lo vogliono le sinarchie al potere. Le masse oceaniche di disperati c'erano anche prima, ma ciascuno stava nel proprio continente.

Vanda S. said...

Nessie, e' evidente che Raspail non aveva ancora le informzioni sufficienti per affermare tale verita'. Resta comunque il fatto che le scelte sono solo due: rassegnarsi o combattere....ma guerra sul serio!

Vanda S. said...

Inoltre trovo che e' profetico anche quello che dice sul fatto che siamo diventati una popolazione per la maggior parte composta da vecchi e che questi che arrivano sono forti, aggressivi e coriacei!
Inoltre e' anche vero che siamo numericamente inferiori e proprio per questo possiamo solo contare sulla tecnologia bellica!

Anonymous said...

chi usa argomenti così demenziali..

...lo fa perche' sa bene di avere a che fare con dei dementi ( gli italioti).

Quindi dispiace doverlo sempre dire , ma "ce la stiamo meritando" , naturalmente " esclusi i presenti " come si suol dire .

O per meglio dire se ci troviamo "siffatti politici " e' perche' qualcuno li ha scelti come tali e qualcunaltro li ha poi pure votati ...

E' "la democrazia" ragazzi ...
ws

Anonymous said...

EXTRACOMUNITARY BEACH (Il Vate)
Passammo un dramma l’estate passata
in una spiaggia da clandestini affollata,
ci arrivava l’eco assieme allo sconcerto
di voci e suoni come un cinema all’aperto.
E sulla sabbia … il meticciato universale,
mentre il sole li nutriva di un caldo tropicale.
E nel pomeriggio di lontano di tanto in tanto
s’udivan ,strazi ,urla, grida di lamenti e pianto
e l’aria delle cose diventava afosa ed irreale
e sentii cantar come un pazzoide irrazionale:
“Mare, mare, mare falli annegare
portali più lontano a naufragare
via via da queste italiche sponde
portali a morir lontano fra le onde”!

(Parafrasando “Solitary Beach “ di Franco Battiato
questa e la fine che in molti auguran al meticciato )

Nessie said...

Vanda, se mi dici che il libro è del '73, posso risponderti che l'autore in questione era più interessato a descrivere la distopia e i suoi effettacci che non chi l'ha prodotta.
Tuttavia c'era già qualcuno di questi narratori di fantascienza e fanta-politica che le cose le sapeva perfettamente, perché guarda caso, faceva parte di dette consorterie. E' il caso di Aldous Huxley. Pertanto costoro (anche Wells e Orwell, descrivevano esattamente quanto sapevano:


Man mano che la libertà politica ed economica diminuisce, la libertà sessuale ha tendenza ad accrescersi a titolo di compenso. E il dittatore sarà bene accorto a incoraggiare questa libertà. Aggiungendosi al diritto di sognare sotto l’influenza della droga, del cinema, della radio, essa contribuirà a riconciliare costoro con la schiavitù che è il loro destino”12. Aldous Huxley, per proferire parole così profetiche, doveva pur saperne qualcosa… Nipote di quel Thomas Huxley, che fu uno dei fondatori della Round Table britannica, studente di Oxford, ebbe, assieme al fratello Julian – primo direttore dell’UNESCO – come tutore Herbert G. Wells13 membro della Golden Dawn, che lo presentò al mago nero Aleister Crowley. Quest’ultimo lo iniziò alla Golden Dawn facendogli conoscere le droghe psichedeliche14. Fra il 1932 e il 1945 Aldous Huxley si ritrova in California, dove, presso San Francisco, fonda una specie di succursale della società magica della Golden Dawn britannica. Negli anni Cinquanta contribuirà in modo determinante alla diffusione dell’LSD, il cui nome verrà indissolubilmente legato alla rivoluzione studentesca del 1968 e al lancio della cultura della droga negli Stati Uniti. Nel 1960 Huxley venne nominato professore a quel MIT di Boston, (Istituto per la Tecnologia del Massachusetts) think-tank (lett. serbatoio di pensiero) del programma neo-malthusiano del Club di Roma15. Membro della Fabian Society e del Centro Studi sulla Persona Umana francese (CEPH) a fianco di personaggi come Teilhard de Chardin e Maria Montessori – la pedagoga che tradusse in linguaggio accessibile all’uomo moderno l’insegnamento di Comenius – Aldous Huxley era allo stesso tempo l’uomo di collegamento fra la massoneria di obbedienza angloamericana, che trovava espressione nella Fabian Society, della quale era membro, e, per il tramite del fratello Julian, presidente dell’UNESCO e co-fondatore nel 1931 assieme al magnate israelita Moses Sieff, del PEP (il Political Economical Planning era un’organizzazione parallela del RIIA, l’Istituto Affari Internazionali britannico, che caldeggiava un nuovo ordine mondiale) nella Pilgrims’ Society, e la Sinarchia francese di ispirazione martinista di Jean Coutrot, ovvero l’ala europea della massoneria mondiale.

Riportato da LordBB il 12 aprile 2014 alle 02:38 sul blog di Foa.

Nessie said...

Comunque quando si toccano simili tasti cade perfino il diritto di espressione romanzesca perché Raspail (a quanto mi ricordi) è stato accusato di "razzismo" mentre David Icke di "antisemitismo" (la sua teoria dei rettiliani). E te pareva!

Nessie said...

Ws non solo è la democrazia, ma questa funge da sirena per muovere tutte queste legioni contro di noi. POsso dire W il Colonialismo che li costringeva a starsene a casa loro?

Nessie said...

Vate, avevo capito che parodiavi Battiato. Ma sarà difficile che l'operazione Mare Nostrum accontenti i tuoi desiderata. Costoro sono tutti quanti muniti di telefonino per informare le nostra capitanerie minuto per minuto.

Nessie said...

OT: Vanda, che è successo oggi a Roma? Vedo in tv scene di guerriglia violentissime...

Anonymous said...

Il vecchio colonialismo di certo sfruttava quei Paesi ma in qualche modo se ne accollava direttamente la responsabilità e i costi. Invece il nuovo turboliberismo saccheggiatore li sfrutta più di prima, arrivando perfino a scatenare genocidi per mettere le mani su ciò che gli interessa. Naturalmente senza scucire un centesimo in assistenza alle popolazioni salvo che per la corruzione dei suoi kapo' locali.
Poi magari le suddette multinazionali predatrici sponsorizzano le campagne politicamente corrette con lacrimuccia di coccodrillo incorporata di quell'altra p...ta che è l'ONU.
Ipocriti della peggior specie quindi. Sepolcri imbiancati allo stato puro.
Scarth

Aldo said...

Nessie: "So che tu che non sei credente [ecc.]"

Sì, sono orgogliosamente ateo (un tempo mi ritenevo agnostico, poi ho preso una posizione più netta), ma ciò non basta a cancellare l'impronta dell'educazione che ho ricevuto. La mia cultura ha forti basi nel cattolicesimo così come interpretato dalle mie parti ed ai tempi della mia formazione (e non è una precisazione secondaria). Il fatto che io neghi recisamente l'esistenza del soprannaturale non significa che io neghi i valori che sono alla base del mio essere quel che sono, e quei valori sono intrisi della piemontesità-misto-lombarda tipica delle zone del lungo Po al confine tra Piemonte e Lombardia. Insomma, mi colloco a metà tra i vigneti e le risaie, e mi beo di quei luoghi così come li ricordo e in quei pochi scampoli di territorio dove ancora puoi trovarli. Come altri hanno già scritto, mi ripugna e mi incattivisce l'idea di "perderli" una seconda volta (la prima è stata in occasione dell'industrializzazione selvaggia del dopoguerra, che ha visto una concomitanza di devastazione paesaggistica dovuta allo "sviluppo infrastrutturale" di devastazione culturale dovuta all'invasione dal Sud e dall'Est d'Italia). Discorso "razzista"? Neppure un po', perché non nego la dignità della cultura di alcuno -- quel che stigmatizzo è la violenza insita in ogni migrazione/invasione di massa, quelle di oggi come quelle del passato, anzi peggio. Chi sostiene che non esiste violenza in ogni migrazione di massa è perché non ne ha vissuta alcuna sulla propria personalissima pellaccia.

Aldo said...

A proposito di ebola, pare che non si tenga presente un fatto: un'infezione è tanto più aggressiva quanto meno gli organismi attaccati sono "addestrati" a riconoscerla [1]. Cosa significa questo, nel contesto del discorso che stiamo facendo? Significa che se la predisposizione al contagio e la mortalità da ebola sono x nell'ambito delle popolazione dell'africa centrale [2], sono x alla n [3] in quelle altre popolazioni che mai sono venute in contatto in modo statisticamente rilevante con l'infezione stessa. Tipo le popolazioni autoctone delle varie realtà geografiche ed etniche d'Italia, magari? Qualcuno lo dica agli "specialisti" (in realtà lo sanno, ma... zitti e mosca!).

Vi pare un ragionamento insensato?

[1] Pensate a quanti morti ha seminato il morbillo tra i nativi americani.
[2] "Abituate" in qualche misura all'infezione
[3] Non sono ovviamente in grado di quantificare l'esponente n.

Vanda S. said...

I soliti facinorosi sabotatori pagati per screditare le giuste cause!
Oramai ci abbiamo fatto l'abitudine!
Caos e perdita di soldi per i commercianti e pessima pubblicita' con i turisti!
Ma io dico, ma non l'hanno capito che a quelli del governo le manifestazioni sono assolutamente irrilevanti???!!!

Vanda S. said...

Sapevo qualcosa di Aldous Huxley, ma non tutti questi retroscena con tanto di fratello!!!
Accidenti! Adesso si spiegano molte cose.....

Vanda S. said...

A questo punto sono pro-colonialismo, pro-monarchia, pro cavalieri teutonici, pro mazze chiodate insomma, il fine giustifica i mezzi e il mio e' quello di fermare gli sbarchi e l'invasione, ma credo che non si realizzerà'!

Nessie said...

Aldo, suppongo che anche tua sia circondato da minus habentes che ti fanno discorsi caritativi e ultra-buonisti a fronte di una violenza inaudita. E' ovvio che chi li fa sbarcare è la vera mente ed artefice di questo sconquasso. E su costoro non metteremo mai le mani. Ma come abbiamo detto infinite volte, anche chi si fa manovrare non è incolpevole e denota aggressività e volontà di sfida aperta. Certo, glielo permettono con un alibi di ferro: chi non vi accetta è un RAZZISTA. Ma questa ormai è diventato un mantra-porcata da rispedire al mittente. Ti do un consiglio: inutile dire che non sei "razzista", perché quali che siano le tue buone ragioni e giustificazioni te lo diranno sempre comunque lo stesso. Tanto vale accettare la sfida a muso duro e dire: se amare il mio paese e volerlo difendere dal degrado e da un impatto così violento significa essere razzista, ebbene lo sono.

Nessie said...

Sono d'accordo Scarth, il vecchio colonialismo si assumeva le sue responsabilità e pur con la sua tirannide insegnava codici d'onore, regole a chi non le aveva, apriva scuole, strade ecc.
Questo turbocapitalismo è decisamente più predatorio e pericoloso, in quanto ha deciso che gli esseri umani sono "superflui" e che possono pure sparire dalla crosta terrestre.

Nessie said...

Vanda, se ti occupi di geopolitica non puoi fare a meno di ascoltare i filmati di Alan Watt intervistato da Alex Jones:

http://www.youtube.com/watch?v=FRs43T0m0KE#t=213

nei quali spiega come questi farabutti avessero già un'agenda di lunga data. Sono due o tre filmati, imperdibili poiché espone con pacatezza che era già tutto previsto.

Anonymous said...

Oggi il Giornale dice che secondo Ovadia in Europa ci sarebbe bisogno di immigrati.Un giudeo errante,icona della sinistra,volgarmente spacciato per italiano,che ci viene a dire in casa nostra che servono più immigrati,è oltre il disprezzo.Da rimandare subito dove è nato,certa gente non deve stare fra di noi.Massimiliano

Nessie said...

Ho sentito, Massimiliano. Qualcuno come vedi, ha interesse a farli entrare e non ne fa nemmeno un mistero, con le sue esternazioni. Non roviniamoci la vita che oggi è la domenica delle Palme.

Anonymous said...

Nessie,cercavo da tempo un vecchio articolo di Ida Magli sul razzismo ed è saltato fuori adesso che non ci pensavo.Vorrei sapere se lo conosci già. Come ti addormento il popolo-equivoco del razzismo.Il sito è Olodogma.com. Invito tutti a leggerlo,è breve.Massimiliano

Anonymous said...

Nessie,cercavo da tempo un vecchio articolo di Ida Magli sul razzismo ed è saltato fuori adesso che non ci pensavo.Vorrei sapere se lo conosci già. Come ti addormento il popolo-equivoco del razzismo.Il sito è Olodogma.com. Invito tutti a leggerlo,è breve.Massimiliano

Maria Luisa said...

a proposito di Domenica delle Palme, senti che dice il caro Scola:
http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/14_aprile_13/angelo-scola-gli-stranieri-rappresentano-futuro-milano-464bb130-c307-11e3-a3de-4531ca6bc782.shtml

ma certo in futuro da libanizzati o kossovarizzati

Nessie said...

Massimiliano, non lo conoscevo. L'articolo in oggetto però comparve in origine nel sito di "L'uomo Libero" che ha analisi molto interessanti.
Ripreso poi da olodogmma.

Ecco il link del sito L'uomo libero:

http://www.luomolibero.it/

Nessie said...

Maria Luisa, Scola mi fa venire il mal di stomaco solo a leggerlo. Ce ne fosse uno giusto tra il porporato!

Vanda S. said...

DA RABBRIVIDIRE!

http://attivo.tv/player/documentari/microchip-sottocutaneo-per-gli-umani-a-rotterdam-e-gia-realta-divulga-il-video.html

Nessie said...

L'avevamo già previsto che alle rane avrebbero trovato il mezzo per farle saltare in pentola con acqua bollente! In ogni caso, anche se non si arriverà al microchip la tracciabilità totale su tutto quello che facciamo esiste già.

Anonymous said...

OT ma non tanto-Dopo l'uscita sulle pagine del Corriere della Serva di un appello pro euro firmato da un manipolo di piddioti-infami-eurocrati. http://www.informarexresistere.fr/2014/04/12/lappello-degli-infami.Dopo le raccomandazioni ridicole e senza senso di Sergio Romano -sempre sul Corserva-sulla sua rubrica di posta-marcia ove decanta -quasi fosse un economista- la catastrofe se si esce dall'euro...sic! Ecco, ier sera, preso da scosse al pannolone-vista ormai la sempre predominante euroscetticità-intervenire il demente- napoletano prodigandosi ad eruttare dalla sua bocca a culo di gallina sterco- interviste a favore dell'Europa oh! il Verbo fatale.Ovviamente ad intervistarlo,ossequioso e prono, il gran ciambellano lecco-mediatico della sinistra,il piddiota Fabiocazio, servitor servente, ad inginocchiarsi innanzi alla poltrona del Re dei pagliacci. La "strizza" e la "paura" fa, come al solito, 90, come gli anni che il Babbione porta sul groppone e pure sul...pannolone.Per fortuna il flop era assicurato!!http://www.liberoquotidiano.it/news/sfoglio/11593371/Che-tempo-che-fa--flop.html Ciao Il Vate

Nessie said...

Su o meglio CONTRO l'Europa di Maastricht, di Lisbona, di Schengen ecc. a breve scriverò un post riassuntivo delle varie porcate, perché vedo che ci sono già in giro troppe brutte facce che si stanno mobilitando per farci accettare questo beverone letale. Ho visto in tv un brano dell'intervista "in ginocchio" di Fabio Cazio a Bella Napoli.
Il quale non fa che ruminare gli stessi concetti di due vecchie canaglie eurifere: TPS e Jacques Attali.
Un giorno La Malfa disse a TPS: “Tommaso, guarda che l’euro non può funzionare”. Risposta di Padoa Schioppa: “E cosa credi che non lo sappiamo?” .

Per comprendere meglio con chi abbiamo a che fare ecco un altro artefice di questa eurogalera, Jacques Attali con la sua razzistissima e infame frase che nessuno stigmatizzerà mai abbastanza:

“Ma cosa credeva la plebaglia europea, che l’Euro fosse stato creato per la sua felicità ?”.

Hai capito con chi sta il vecchio Massonaccio partenopeo? I suoi discorsi altro non sono che il riciclo di queste due citate canaglie: dall'euro non si può uscire poiché abbiamo fatto in modo da scrivere: USCITA DI SICUREZZA SBARRATA!
Ancora sul vecchio Demonio Attali:
http://www.gamerlandia.net/2013/06/28/jacques-attali-padre-fondatore-delleuro-abbiamo-fatto-in-modo-che-uscire-dal-trattato-di-maastricht-fosse-impossibile/