08 July 2013

Le lacrime extracomunitarie di Bergoglio



Lacreme napuletane? Magari! Ormai a Lampedusa siamo alle lacrime extracomunitarie per i cosiddetti "migranti" da parte di Bergoglio, ma ciglio asciutto per gli Italiani. Forse mi sono distratta ma da quando c'è stato il neoeletto papa "nero" alias gesuita, non ho sentito proferire verbo contro i poveri imprenditori taglieggiati da Equitalia e indotti al suicidio, che se non erro per la chiesa è peccato. Specie quando trattasi in realtà di omicidio camuffato da suicidio (suicidio indotto).  Non ho sentito le invettive che praticava S. Antonio da Padova contro gli usurai. Perché fino a non molto tempo prima la vita era bella per l'Italia e gli Italiani, e a nessuno veniva in mente di sopprimere quello che per l'Eterno, è il dono più prezioso.
Poi di tutte le nefandezze operate da globocrati e globalizzazione è mai possibile che Bergoglio si soffermi sulla "globalizzazione dell'indifferenza"? Se è così, allora ci metto in prima istanza la sua, nei confronti, della sofferenza di numerose famiglie italiane. Lui che proviene "dalla fine del mondo" come può essere indifferente a tutto ciò,  visto che  come attuale "vescovo di Roma", gli è più facile essere misericordioso coi lontani figli altrui che coi propri?

Udite questa chicca: "Al suo arrivo a Lampedusa, a Punta Favaloro, Papa Bergoglio ha stretto la mano ad un gruppo di migranti, ricordando di pregare «anche per quelli che non sono qui».
Ovviamente questo è un vero e proprio incoraggiamento per chi ancora deve arrivare. D'ora in poi, dato che Lampedusa è terra benedetta da un pontefice, si sentiranno in dovere di credere che quanto in altri paese civilissimi è considerato reato, qui non solo è lecito, ma addirittura sacro. Senza contare che benedicendo i clandestini si benedicono anche gli scafisti, trafficanti di carne umana. Esulta ovviamente l'alto Commissario dell'ONU Laurent Jolles per una chiesa mai così organica al mondialismo  («un gesto di grande valore umano e simbolico, che contribuirà a sensibilizzare l'opinione pubblica sulla causa di 45 milioni di persone che in tutto il mondo sono state costrette a lasciare le loro abitazioni»).
Impressionante poi per un credente, il calice per la Consacrazione fatto col legno dei barconi clandestini, l'altare improvvisato con relitti e timoni, la croce con pesci e cuoricini e altre bellurie ridicole al limite della  blasfemia. Inoltre, smettiamola con lo sfoggio di macchine sgangherate come la famosa "campagnola"  papale già ripresa in tutte le salse dai media. Non sono certo queste demagogie  da quattro soldi che avvicinano la chiesa ai fedeli.


Un'ultima cosa. L'Italia è una penisola bagnata dal mare per tre lati dello stivale, più le isole. Lavoratori del mare che hanno perso la vita, ne esistono per tutte le coste e lungo  tutte le isole. Solo la sottoscritta, per fare un esempio,  ha un conoscente che ha perso il proprio padre dopo una fatale sventura capitatagli col suo peschereccio al largo dell'Isola del Tino (Golfo di La Spezia). Ora nello scoglio detto del Diavolo, insidioso scoglio affiorante che ha già prodotto sciagure, lì nei pressi  del Tinetto (l'isolotto adiacente al Tino) sorge la Stella Maris posta su un apposito basamento, la Madonnina che protegge naufraghi, pescatori e naviganti, ma che segna anche la presenza di pericolose secche nelle quali prima si erano incagliate alcune imbarcazioni con gravi danni.
E di Stelle Maris, ne sorgono in vari punti della Liguria (anche a Framura nello scoglio principale del porticciolo) e d'Italia.

La Stella Maris al Tinetto
Ciò significa che chi va per mare a lavorare rischia la pelle. Ma sottolineo a lavorare, non a invadere la terra altrui. Si dà il caso però, che finora non abbia mai visto un papa (ma nemmeno un vescovo né altra autorità religiosa) benedire le acque nei punti in cui si muore per procacciarsi onestamente un pezzo di pane.
E dalle repubbliche marinare a oggi, ne sono caduti degli Italiani negli abissi marini !
La Stella Maris di Framura

169 comments:

Josh said...

D'accordo anche con le virgole.

Il calice fatto con legno di barcone clandestino è una basfemia e basta.

Non mi pare nemmeno nella posizione, Bergoglio, di benedire l'immigrazione chiamando altri barconi in Italia, e NOn in vaticano,
gente che dobbiamo mantenere noi, mentre lui se ne torna indisturbato in vaticano.

Voglio una corona anche per gli italiani morti per i crimini degli extracomunitari.

Josh said...

Sullo stile di Bergoglio, a proposito di blasfemia, metto anche qui questo spezzone di film.

Da "Dogma" di Kevin Smith del 1999, un'anticipazione del papato attuale:

http://www.youtube.com/watch?v=FQf7kDBN1lI

ha anche il dito alzato tipo Fonzie

Nessie said...

Il filmato l'ho visto e mi sono parecchio intristita. I primi blasfemi, i primi devastatore di Santa Romana Chiesa sono loro.
Ormai il Vaticano è una miserrima dependance dell'ONU.

Anonymous said...

Ricordi quello che scrivevo l'altro giorno, Nessie? Che questa visita avrebbe fatto di Lampedusa un "faro", illuminato e consacrato per invogliare la partenza di altre migliaia di disperati? (che, per la cronaca, sono arrivati in 165 anche stanotte).
Beh, l'ha anche detto esplicitamente, oggi, Bergoglio:
"Lampedusa sia faro per tutto il mondo, perché abbia il coraggio di accogliere quelli che cercano una vita migliore».

http://tinyurl.com/kelvajt

Prepariamoci. L'estate sarà lunga.
Woody

Anonymous said...

Parole SANTISSIME le tue, Nessie. Io voglio preghiere e fiori per tutti gli italiani ammazzati e stuprati dagli immigrati.

Stella

Nessie said...

Ovviamente questa squallida messinscena ha fatto il giro del mondo.
Va sottolineato che la Francia durante la crisi tunisina (rivoluzione dei gelsomini) ha immediatamente chiuso Schengen, mentre noi poveri Pirla siamo stati obbligati ad accettare i tunisini. Mi andavo chiedendo come mai in Francia (fatte salve le metropoli e il Midi), ci sono ancora regioni esenti dall'immigrazione selvaggia mentre noi siamo ormai off limits (la Bretagna ne ha pochissimi, idem la Borgogna e e le zone vinicole del Bordeaux e del Beaujolais). Risposta: non hanno il Vaticano né le ong.

Nessie said...

Woody, nel frattempo avranno trovato il modo per disinnescare il malcontento dei lampedusani, pagandoli e foraggiandoli a dovere. Non vi siete accorti di niente?

Quando c'era Maroni agli Interni, sembravano tutti sull'orlo di una crisi di nervi. Ora invece, tutto va bene Madama la Marchesa. E dire che ora ne sbarcano anche di più...

Anonymous said...

La grandissima Fallaci aveva previsto tutto; ma non era arrivata a ipotizzare che PURE il Papa li avrebbe invitati ad arrivare a milioni qui. Perchè è quel che è accaduto oggi. Qui, non in Vaticano.

Stella

Nessie said...

Stella, temo che anche il Vaticano abbia avuto la sua "rivoluzione colorata". Gli indizi della partenza alla spicciolata di Ratzinger, me lo fanno credere sempre di più.
Si vede che il povero Ratzi non era ancora abbastanza mondialista, secondo i l'oro piani.
Certo che le pagliacciate che fa questo, non le supera nessuno.

Nessie said...

Sull'argomento immigrazione e sicurezza, delitti allogeni, leggere questo post di Josh:

http://svulazen.blogspot.it/2013/07/rapina-tramite-sequestro-nuove-tattiche.html

Josh said...

guarda caso tra le autorità presenti a Lampedusa, dice l'art. del Corriere,
c'era:

"l'arcivescovo di Agrigento Franco Montenegro (che è anche presidente di Migrantes, la fondazione della Cei per i migranti)"

le onlus ci fanno affaroni con questa storia.

Farsi il calice con il legno dei barconi clandestini al di là che a me pare qualcosa di maniacale,
oltre al resto,
è prendere anche un po' di spaccio e prostituzione, di commercio di carne umana e approvarle e santificarle, e domandarne di più.

E poi Lampedusa ora faro benedetto per tutti gli immigrati: venghino venghino siore e siori....
tanto pagano quegli sciocchi di italiani.

C'è di che essere sedevacantisti...da qualche decennio senz'altro,
ma adesso poi...

Nessie said...

C'è un'altra cosa inquietante Josh: l'enciclica a 4 mani e i due papi "santi subito". Non bastava un santo alla volta? No, dietro a Wojtyla ecco Roncalli, detto il Riformatore. Così si blinda il Conc. Vat.II e guai a criticarlo, dato che il suo artefice l'han fatto "santo".
D'ora in poi criticare il Vat. II sarà reso impossibile dalla massonerie mondialiste. Dopo il crimine di revisionismo e negazionismo avremo pure l'anti conciliarismo? Bah...

Josh said...

@Nessie:

"nel frattempo avranno trovato il modo per disinnescare il malcontento dei lampedusani, pagandoli e foraggiandoli a dovere. Non vi siete accorti di niente?"

Sì ce ne siamo accorti. Tutti contenti oggi i lampedusani intervistati dai TG, soddisfatti, tutti pietosi.

Quasi quasi gli lasciano pure casa loro agli extra-.

Sì con Maroni agli Interni, tutti esauriti.
Adesso invece che li chiama Bergoglio con l'approvazione ONU e dei vari enti stupid-mondialisti,
siamo tutti più felici.

Dai entrateci in casa, orsù dunque...

"saremo giudicati su quanto diamo"

-è uno dei nuovi motti che avevo rimosso in queste ore, coniato rileggendo esclusivamente ad usum alienigenarum il Vangelo di S.Luca.

Ovviamente solo se li diamo a popoli esteri che ci invadono,
mica ad italiani ridotti alla fame, quello no...nel nuovo "vangelo" non è contemplato.

Anonymous said...

Io il mio commento,l'ho fatto prima(sul Post precedente),ero talmente infastidito dallo sfoggio gratuito di apparenze mediatiche dell'evento, e che penso abbia infastidito molti altri Italiani (oggi presi a pesci in faccia da tutti)....che non ho saputo resistere....ad esternare la mia reazione...
Visto che ci hai fatto un Post aggiungo...e perdonami se talvolta mi ripeto.
Si vede chiaramente che il Brav'uomo,non deve girare,come talvolta capita a me(e a tutti Noi)...."solo" o con la sua signora,magari con una borsetta o catenina(preda ambita della fauna che oggi abita il nostro ambiente domestico).....Non ha sperimentato che di sera tardi per le strade delle nostre citta, talvolta c'è da "CACARSI sotto"dalla paura..... perché sei l'unico non ancora abbronzato,né dal sole atavico,né dalla tintarella che non ti puoi più permettere.
Si vede che a Casa sua non teme che gli sfondino la porta di casa,come invece è successo a me,da parte di un paio di miei "fratelli"dell'est(migranti di nascita),che hanno sicuramente trasferito il bottino,ai money transfer,in contanti,e senza obbligo di causale... e che non controlla nessuno.
Si vede che non ha figli"veri"o nipoti a spasso perché gli estracomunitari gli hanno fregato ,un po' col lavoro nero,e l'altro con costi stracciati....un potenziale posto di lavoro.
Si vede che i contatti che ha,sono tutti ben organizzati,dove tutti ,Parroco in testa,applaudono le belle parole che poi si "perdono" nell'aria.....e torna a casa contento della sua opera pastorale...."Ma" i disoccupati e i falliti dopo le sue benedizioni rimangono,alla fine, comuque,soli,senza aiuto e senza "speranza".
Chiudo qui....Ma che scuole ha fatto ,da giovane oltre il seminario gesuita(un po di aritmetica l'avrà appresa)?
La gente povera nel mondo(Africa,Asia,Sud America sono almeno "TRE" miliardi)...quand'anche ne ospitassimo diverse decine di milioni il problema della fame dei Paesi poveri resta"INALTERATO"...
Invece quella decina di milioni che sono entrati senza il permesso di farlo per Noi(e che non sanno fare niente) significherà un problema catastrofico per Noi...avremo sul groppo(di un Paese in coma) un'altro 20% di popolazione irrimediabilmente povera,che si andrà aggiungere al 30% che già abbiamo.
Ma non era più facile(con un po' di illuminazione dall'alto) fare un discorso serio, costruttivo,e coraggioso.....o forse è troppo difficile,e non conveniente...
Non emigrate,perchè starete peggio,con tutta la buona volontà di aiutarvi di un popolo dal cuore d'oro come gli Italiani.....rimanete a casa vostra e liberatevi da chi vi sfrutta,e vi rende schiavi in casa vostra(I Neo colonialisti)organizzatevi,tra di voi, a stare meglio....in casa vostra.
Poi una bella chiusura contro i Potenti della terra(in ricordo delle frustate del Nazareno ai mercanti cacciati dal Tempio)....
E VOI(MERCANTI DI SCHIAVI,USURAI,STROZZINI) PIANTATELA A SCHIAVIZZARE QUESTA POVERA GENTE.....CHE VA IMMANCABILMENTE A MORIRE DI FAME LONTANO DA CASA,inseguendo l'imbroglio che gli proponete...... il sogno del viaggio della speranza.
Io mi aspettavo che un paio di Messe(in apertura di pontificato) le organizzasse all'Ilva,negli stabilimenti Sardi,in Emilia che ancora piangono i danni del terremoto...o atri cento posti dove ormai ci hanno ridotto a livello di"migranti".
Ciao Mar

Josh said...

Sì beh le cose inquietanti sono ormai troppe....
l'origine gesuita....i legami col Rotary...opinioni pro matrimoni gai civili da vescovo...l'enciclica a 4 mani con i due papi "santi subito".

Wojtyla+Roncalli,Riformatore, più che Santi.
Quindi messi a livello di S.Pietro e S.Paolo.
Per me c'è qualcosa che stride....

Di più, così si adora il Conc. Vat.II al di sopra della Tradizione bimillenaria passata, visto che il Vat. II si pone in netta contraddizione con quella.

Del resto proprio la Massoneria aveva visto barlumi della propria esperienza proprio nel Vat. II in quei capitoli di cui abbiamo parlato anni anche noi...di tutte le religioni messe parimente sullo stesso piano a scapito della Rivelazione di Cristo....del "Dio" incognito...degli atei salvati anche se senza vita santa...e via così...


Nessie said...

nel contempo, col sistema citato di far parlare i lampedusani in tv contro Maroni, sono riusciti a disattivare la Lega. Della serie, se non sa impedire l'invasione che diavolo la votiamo a fare?
Da lì è partita la sua debacle...

E intanto vanno su forze politiche anche peggiori, supine e prone ai diktat onusiani e vaticani. Ma di quelli in tv, non parla male nessuno.

Josh said...

Trovo ancora offensivo quel che Bergoglio dice degli italiani che

" avrebbero dimenticato l'esperienza del piangere "

ma si rende conto in che condizioni versa l'Italia? e che casi drammatici di cui non si occupa nessuno?

ma no, lui "Si è poi rivolto agli immigrati musulmani, salutandoli con l'espressione dialettale lampedusana « o' scià» (che significa «o fiato») e assicurando che «la Chiesa vi è vicina nella ricerca di una vita più dignitosa per voi e le vostre famiglie».

e noi ci attacchiamo al tram.

Josh said...

Bergoglio su twitter

"Preghiamo per avere un cuore che abbracci gli immigrati. Dio ci giudicherà in base a come abbiamo trattato i più bisognosi"

E chi gli dice che i più bisognosi sono gli immigrati?

Siamo al delirio.

Nessie said...

Mar, mi sa tanto che il discorso papale che sogni contro l'USURA, te lo dovrai scrivere tu. Questo papa non mi piace neanche un po'. Fa lo spiritoso, cerca di far ridere con trovatine retoriche che in verità non fanno ridere neanche un po', ma fanno pena. Come vescovo di Roma, vedo che sono tante le cose della capitale che gli passano inosservate.

Ratzinger era timido e i suoi passi incerti, ma aveva almeno una sua dignità intellettuale che questo non ha.

Nessie said...

Josh, "Preghiamo per avere un cuore che abbracci gli immigrati. Dio ci giudicherà in base a come abbiamo trattato i più bisognosi"

E chi gli dice che i più bisognosi sono gli immigrati?

Ma è evidente: gliel'ha detto l'ONU. Quanto ci scommetti che a breve anche la città del Vaticano diventerà "patrimonio dell'Umanità" dell'Unesco? Intanto lui va a Santa Marta, non abita i palazzi vaticani per cui, la cosa andrà avanti da sé.
Non è escluso, di questo passo, che vada ad abitare nella motovedetta che ha già salvato 30.000 "migranti". Altro che deliri!

Nessie said...

"Del resto proprio la Massoneria aveva visto barlumi della propria esperienza proprio nel Vat. II in quei capitoli di cui abbiamo parlato anni anche noi...di tutte le religioni messe parimente sullo stesso piano a scapito della Rivelazione di Cristo....del "Dio" incognito...degli atei salvati anche se senza vita santa...e via così..."

Se ben ricordi quando appena eletto ricevette la stampa si premurò di dire ai giornalisti: "Non vi do la benedizione, perché so che molti di voi non sono credenti". Un'altra solenne idiozia. Poteva starsene zitto, nel dubbio. Invece ha fatto il fu- Martini della situazione.

Josh said...

Rimane indimenticabile, la "diversamente-benedizione".

Massimo said...

Anche io ho scritto un duro commento (programmato per domattina alle 6,30) sulla iniziativa odierna del vescovo di Roma. La religione deve essere funzionare al suo popolo. Non ci resta che cercare di fondare una nuova chiesa, sicuramente però questa chiesa non è la mia chiesa e, per quanto finora, come male minore, avessi dato il mio 8 per mille alla chiesa la prossima volta andrò su altri lidi. Devo guardare la chiesa ortodossa come si comporta in Italia ...

Nessie said...

La c.hiesa ortodossa è un'ottima idea e non sono pochi i cattolici delusi che si sono avvicinati a lei.

Eleonora said...

Io ci ho provato. Mi sono detta che magari un papa come questo, non sarà nè meglio e nè peggio di altri papi... è molto peggio di altri, invece. Concordo con tutto il tuo post. E ciò che mi ha scandalizzata di più, è stato il fatto che NON ha pronunciato UNA sola parola di condanna ai trafficanti di carne umana. Ossia, i governanti di quei clandestini che si riversano in italia. Noi italiani non dobbiamo chiedere perdono proprio a nessuno viste le condizioni in cui stiamo. Anzi, se dobbiamo piangere o non essere indifferenti, deve essere per noi stessi e non per gli altri.

Nessie said...

Certo che è peggiore di Ratzinger, Ele. A parte il fatto che ora abbiamo due papi ma nessuno fa il suo dovere. E anche questo lascia perplessi e fa pensare...Ratzi è confinato in Castelgandolfo e può fare solo lo scrivano fiorentino (pardon, bavarese) di questo che non ha l'aria di essere granché colto, da come si esprime.

Poi come dicevo, due "santi subito", di cui uno (papa Giovanni XXIII), autore di una famosa enciclica in cui si dice che tutte le religioni sono uguali, pure l'islam. Per chi volesse approfondire, qui:

http://it.wikipedia.org/wiki/Nostra_aetate

I lampedusani che tacciono e acconsentono allo scempio, l'alto Commissariato ONU di stanza qui in Italia...Beh...francamente troppe coincidenze fanno un piano. E che piano!

Johnny88 said...

Il giudizio era sospeso sul nuovo Santo Padre. Ora "sciolgo la riserva" e sentenzio: un catto-comunista figlio della teologia della liberazione. Punto e fine

Nessie said...

Quattro mesi sono pochi per valutare un pontificato, Johnny. Ma sono già troppi se le sue azioni sono queste.
Se ogni volta che compare è per dire scempiaggini di questo tipo, è davvero insopportabile. Ho visto poi la messa con timoni, vecchi pezzi di barca e l'ho trovata un'insopportabile carnevalata. Intanto gli sbarchi continuano e comtinueranno....

Eleonora said...

... e infatti, proprio poco fa al tg5 hanno detto che stamattina è arrivato un barcone con circa 200 "migranti" a bordo, tanta è stata la voglia di accoglierli che sono andati a prenderli a 180 miglia dalla costa... in acque nordafricane? E un altro ne sta arrivando direttamente da Malta con un altro centinaio di "disperati".

Nessie said...

...E un altro ancora è appena partito dalla Libia. W l'Italia! Africanizzata, of course. Ovviamente stasera la Kyenge si è commossa per il Papa. E te pareva...

Josh said...

Visti gli arrivi in massa,
attenti/e a furti, stupri e omicidi.

Low profile se andate in giro, mai soli/e e occhi molto aperti.

Nonostante le benedizioni di Fonzie, non certo rivolte a noi,
siamo sempre meno al sicuro, dentro e fuori casa.

Mi chiedo anche dove sia una destra in Italia, dati i fatti odierni.

Si poteva anche rispondere a Bergoglio.
Ok le sue benedizioni, ma era la destra (?) che doveva dire come ha in mente di gestire la questione extra- sulla nostra (?) terra, oggi e in che numeri.

Non mi pare di avere sentito nessuno...

Nessie said...

Al massimo c'è stata un'intervista a Salvini della Lega, insolitamente rispettosa, anche se non completamente allineata.

http://www.ilgiornale.it/news/interni/deputato-buonismo-sinistra-solo-caccia-voto-dellimmigrato-933942.html

Si tratta, come vedi, di poca roba. In compenso ho visto quella faccia da "rana pescatrice" di Riccardi magnificare Bergoglio e la sua iniziativa su Lampedusa.

Nessie said...

PS: tanto per ridere un po'. Osserva bene la faccia di Andrea Riccardi: non ti ricorda una rana pescatrice altrimenti conosciuta come coda di rospo? :

http://www.amando.it/casa-cucina/ricette/alimenti/rana-pescatrice-o-coda-di-rospo.html

Josh said...

L'ho visto anche io Riccardi e anche la Kyenge. Come gongolavano!

Riccardi da noi lo chiamiamo "la rana dalla bocca larga". Tante regioni, ma il succo l'è sempre quello lì.

Nessie said...

L'hai vista la faccia di Riccardi in salsa "rana pescatrice"?
scherzi a parte, questo intervento di Bergoglio è stato studiato ad hoc per conferire una sorta di IUS SOLI de facto agli extra. Chi sbarca è italiano.

Del resto non si spiega l'intervento della Kyenge all'unisono col massone Riccardi.

Josh said...

p.s.
Nessie sì sì lo conosco quel pesce lì, la rana pescatrice....so che è considerato pregiato, a me non fa impazzire:
se non si fa stare il tempo giusto, è un po' duretto e rischia di diventare gommoso.
Necessita di un tempo di cottura piuttosto lungo e con accorgimenti.

Il nostro Riccardi benchè assolutamente insulso e ben lontano dal senso ultimo del Cristianesimo,
ci ha cucinati tutti quanti, coi piani Onusiani-Mondialisti.
Seguono Kyenge, Boldrini e ora pure il papa nero-Fonzie.

L'Italia non si vuole manifestamente che esista più, in quanto culla dell'antico, dell'originario e quindi radice del mondo Occidentale e Mediterraneo.

Ed ecco ogni Rivoluzione....

L'Italia "Deve" essere rimossa per portare a termine l'agenda NWO.

Cancellato il Romanesimo (ovvio) e il Cattolicesimo. Idem la sua cultura del Diritto.

Che diventa dirittificio degli altri e morte nostra.

La sua distruzione tramite immigrazione è una delle tattiche, l'altra è la deindustralizzazione a colpi di sottrazioni aziendale quotidiani.

Solo allora, scomparsa radice e memoria, quindi l'Italia, da cui è nato tutto l'orbe come lo conosciamo,
potranno instaurare davvero l'NWO, l'ordine sovrastatale dittatoriale, immotivato e assolutamente folle, su scala mondiale.





Josh said...

Trovo anche fuori luogo che Fonzie abbia promesso alla comunità musulmana "casa, aiuto, lavoro, assistenza" (al TG)
e agli italiani nelle medesime condizioni sempre nulla.

Se non è un piano di annientamento questo qui!

Nessie said...

Nemmeno a me fa impazzire la "pescatrice". Ma è assolutamente indispensabile nel caciucco alla livornese e nelle zuppe di pesce in generale.

Su Riccardi. Intanto per cominciare fu per lui che venne creato un ministero ad hoc, che prima non esisteva, il Ministero della Cooperazione internazionale e dell'Integrazione. Grazie a questo, la Kyenge ha potuto continuare la solfa...

La faccenda delle promesse di Bergoglio è davvero preoccupante. Oltretutto è un Papa parecchio invadente e piace al solito sinistrume. Non senti che loro, sempre lì a magnificare le scempiaggini che dice.

Nessie said...

PS: su Riccardi e la sua azione preparatoria del Ministero Kyenge, qui, qualcosa di importante:

http://www.timmylove.altervista.org/tl/blog/riccardi.html

Anonymous said...

Ciao Nessie, è verissimo: troppe coincidenze fanno un piano. Da cattolico (ma lo sarò ancora secondo i nuovi standard politicamente corretti e conformi?) condivido la vicinanza umana ai drammi di questo fenomeno ma contemporaneamente sono estremamente amareggiato e allarmato per l'assoluto allineamento ai dogmi globalisti: non un accenno ai drammi indotti dal fenomeno stesso. Non un accenno alle cause del medesimo come per esempio il neocolonialismo delle grandi centrali globali. Non una minima critica ai cardini al grande turboliberismo predatorio e ai suoi campioni planetari. Ho seguito l'omelia del Papa: sembrava quasi che i responsabili avidi ed egoisti fossero i comuni lavoratori italiani da 1000 euro al mese. Infatti i media altrettando globali e ricchissimi che dirigono l'orchestra delle suddette ricchissime centrali sono in quanto a dogmi in perfetta sintonia col Papa e col nuovo corso della Chiesa. Duemila anni di storia messi in dubbio in tre mesi. Non si può negare sia stato un piano perfetto. E ho la sensazione che siamo solo agli inizi.
Scarth

Nessie said...

Scarth, e non è nemmeno un caso che durante la cerimonia pasquale della lavanda dei piedi, costui (a cui va tutto il mio disprezzo) avesse lavato i piedi di una carcerata mussulmana.
Ora è chiara la dipartita di Ratzinger: non era abbastanza celere coi piani mondialisti.

Josh said...

ma certamente....
e qui come le suddette idee di Benamozegh già facevano capolino anche in scritti diciamo un po' obliqui di Paolo VI, Ratzi e GPII....

è un testo di Don Curzio Nitoglia

http://www.timmylove.altervista.org/tl/zr/benamozegh.html

basta un poco di Qabbalah e la pillola va giù....:-(

Johnny88 said...

Vero Nessie, 4 mesi son pochi e per carità, Bergoglio ha anche detto bene quando ha stigmatizzato tutti i soldi pubblici spesi per salvare le banche. D'altro canto l'ambiente da cui viene è quello. Il clero del Sudamerica è quasi in toto pregno di teologia della liberazione e a quanto pare Bergoglio non fa eccezione.

Comunque lo IOR ha un patrimonio di 5 miliardi di Euro. Se al Vaticano piaccion tanto gli immigrati, comincino ad aiutarli coi loro immensi patrimoni. E magari Bergoglio si porti un po' di africani in Argentina che tanto lì ci sono spazio e risorse naturali per accoglierli se gli piaccion tanto.

Anonymous said...

Già Nessie, una sorta di escalation altrettanto letale di quella della Guerra Fredda.
Avevo notato qualcosa nei mesi scorsi ma, tra segnali contraddittori, speravo di sbagliarmi, di aver interpretato male. Ora le "coincidenze" e i "casi" si sono susseguiti a raffica e se notate il carico da 90 arriva sempre dopo un apparente, rassicurante abbozzo alla tradizione di sempre sotto forma di preghiera ecc.
Anche ad essere lontanissimi da teorie complottiste è impossibile non accorgersi dello schema e della meta a cui stanno puntando. La cartina di tornasole è l'esatto, precisissimo allineamento e conformismo con i signori del mondo e con i loro mezzi di informazione. Se ci fate caso su questo in questi pochi mesi non ha MAI e poi MAI sgarrato. Poi prendere Rep. o il Financial T. e saprai quale sarà la linea del Papa.
Fino a questa mattina potevo avere dei dubbi ma non posso arrivare a credere alle favole per non accorgermi di quello che sta accadendo e a dove porterà.
Scarth

Nessie said...

Josh, conoscevo quel testo di don Curzio e le cose relative all'impossilità di convertirsi all'ebraismo.

"alla ricerca di un’esperienza religiosa che non trovava più nel Cattolicesimo... Pallière mostrò l’intenzione di convertirsi all’EBRAISMO, ma Benamozegh lo dissuase; il giovane francese aveva per Benamozegh un compito particolare, quasi provvidenziale, che poteva compiere solo restando cristiano; Pallière doveva essere il messaggero della... dottrina dei NOACHIDI, secondo la quale gli ebrei avevano funzione di sacerdoti del genere umano... Per rendersi conto di questa missione, Pallière non aveva bisogno di convertirsi, ma solo di “purificare” la propria religione da alcuni errori: l’Incarnazione e la Trinità» ([i]).2.

In soldoni, questa in termini politici chiamerebbesi "infiltrazione".

Nessie said...

Johnny,
infatti a me i sacerdoti latino-americani non sono mai piaciuti per via di questa commistione con la teologia della liberazione.

"Se al Vaticano piaccion tanto gli immigrati, comincino ad aiutarli coi loro immensi patrimoni. E magari Bergoglio si porti un po' di africani in Argentina che tanto lì ci sono spazio e risorse naturali per accoglierli se gli piaccion tanto".

Purtroppo, non credo che rientri nei loro "piani".

Nessie said...

Oltretutto Scarth, c'è un'omologazione all'unisono nella stampaglia che citi davvero sospetta, su Bergoglio. Il Corserva di venerdi scorso apre con la nuova enciclica scritta a 4 mani tra il vecchio Papa emerito e Bergoglio. SCORRONO poi ben 3 pagine a lui dedicate. Ma è mai possibile che sia questa, la NOTIZIA?

Anonymous said...

Sospettissima Nessie. Il fuoco di sbarramento mediatico capillare durato anni è cessato di colpo non appena è stato nominato Papa. E' come se avessero riconosciuto che era arrivato il loro uomo. E infatti si vede.
Scarth

Nessie said...

Di' la verità Scarth: come cattolico come ti senti nel vedere un papa con una croce improvvisata da 4 legni incrociati dipinta come una chiglia di barca coi pesci e i cuoricini? Voglio dire, se questo è spogliarsi del lusso della chiesa, allora sinceramente preferisco la chiesa di papa Pacelli.

Anonymous said...

La Croce va bene Nessie. E' la sostituzione della fede di sempre con i dogmi globalisti e relativisti che temo. Ed il modo sottile ed accortissimo, inevitabile con cui lo stanno facendo. Se l'avessero fatto apertamente e di colpo probabilmente la trasformazione non sarebbe passata. Invece così sarà quasi naturale, inavvertita, normale.
Fino a poco fa consideravo la Chiesa un balurado, l'ultimo ad opporsi alla razzia materiale e spirituale globale. In questo momento la certezza è svanita. Scarth

Josh said...

Nessie....su quel pezzo di discorso....fuori di figura...
rendendosi poi servi di voleri mondialisti, si fa presto ad annullare 2 millenni di Tradizione blindando la lode sempiterna al Conc. Vat II...e spostando la capitale simbolica che conta da Roma a Tel Aviv.

Nessie said...

Non mi sono spiegata bene, Scarth. Se un missionario si trova in un'isola sperduta di un arcipelago africano, è chiaro che qualsiasi croce, anche recuperata con dei rami di frassino, va bene.

E' questa croce esibita con una falsa umiltà, da pezzi di relitti di barche che hanno traghettato dei clandestini che non può andar bene.
Bergoglio non è un missionario che ha bisogno di inchiodare una croce con quattro assicciole. Tutto ciò, suona ipocrita e falso. In questo momento, nemmeno io riesco a vedere il "baluardo". Semmai è un altro orpello del citato "piano".

Nessie said...

Ci attendono tempi durissimi, caro Josh, e allo stato attuale, credo che la chiesa abbia bisogno di un esorcista.

Nessie said...

PS: questo post ha raggiunto oggi 561 visualizzazioni. Grazie anche a voi :-)

Josh said...

Nessie...vero quanto dici a Scarth della falsa umiltà della croce col pesce e cuore, ma a me è piaciuto meno il calice di legno di barca clandestina.

Ma ci sono altri punti allora di questi mesi che...

in breve:

_Bergoglio candidato da Martini nel 2005;
_Bergoglio "ecumenico ad oltranza"

_Il 20 marzo dice (stile Woytila) che i musulmani "adorano l'Unico Dio, vivente e misericordioso, e lo invocano nella preghiera"

http://www.repubblica.it/esteri/2013/03/20/news/papa_musulmani_dialogo-54981417/

_iscritto al Rotary

http://www.rotaryfirst100.org/history/headings/leaders/vatican.htm#Francis

http://www.unavox.it/FruttiPostconcilio/NuoviPreti/CardBergoglioEcumenico.htm

http://www.marcovuyet.com/ALARMA%20SIGNUM.htm

_il Grande Oriente SA da prima che con Bergoglio "nulla sarà più come prima"...lo dice Raffi

http://www.grandeoriente.it/rassegna-stampa/2013/03/%28agenparl%29-papa-raffi-%28goi%29,-con-nuovo-pontefice-nulla-sara-piu-come-prima.aspx

_l'ADL gongola per l'arrivo di Bergoglio

http://www.adl.org/press-center/press-releases/interfaith/adl-congratulates-new-pope-francis.html

_sosteneva le unioni gay

http://www.agenziaradicale.com/index.php/diritti-e-liberta/1381-papa-francesco-le-unioni-civili-del-cardinale-bergoglio

_cfr art. del Dott. Franco Adessa su "Chiesa Viva"
Francesco vescovo di Roma

http://www.chiesaviva.org/anno-2013.html#

questo in free download in pdf con acrobat

Chiesa Viva - Maggio N°460

Nessie said...

Josh, niente mi è piaciuto di questa cruciale messinscena: né croci, né calici, né improvvisati altarini con pezzi di scarto di relitti. I due timoni (quello anteriore a ruota e quello posteriore con la barra) poi erano da trash art. Oltretutto Bergoglio (un altro Ber, come se non fosse abbastanza Berlusconi, Bersani) si muove con una velocità assai sospetta. Quanto ci scommetti che lo IOR (certamente fonte di porcherie occulte, mica voglio difenderlo) adesso dovrà aderire alla BCE e prenderà ordini diretti da Draghi?
Ben gli sta, vien da pensare. Ma poi dovremo sottostare a pesanti ricatti ideologico-religiosi tutti quanti. Altro che stato laico! L'unica religione obbligatori del VENITE ADOREMUS sarà quella onusiana.

Josh said...

sull'umiltà:

S.Tommaso scriveva che l'umiltà è una virtus e un movimento interiore dell'anima, che però rifugge dal manifestarsi esteriormente.

Se si rende manifesta, si tratta di falsa umiltà.

S.Agostino chiama l'umiltà recitata 'orgoglio grave'. L'umiltà vera è interna e non si manifetsa in pubblico.

L'umiltà...per chi è eletto successore di Puetro sarebbe anche accettare e rispettare le tradizioni del papato....

S.Francesco non "dialogava" con atei e musulmani, ma difendeva davanti a loro la fede in Cristo come unica via di salvezza.

Differenze ce n'è

Josh said...

A me non piace niente da un pezzo, ma oggi abbiamo raggiunto il colmo, senza dubbio.

Nessie said...

hO letto un po' dei tuoi links (non tutti), ma poi li spulcio con calma. Mi ha colpito in particolare quello del Grande Oriente e del venerabile Raffi:

"Con Papa Francesco nulla sarà più come prima. Chiara la scelta di fraternità per una Chiesa del dialogo, non contaminata dalle logiche e dalle tentazioni del potere temporale" "Uomo dei poveri e lontano dalla Curia. Fraternità e voglia di dialogo le sue prime parole concrete: forse nella Chiesa nulla sarà più come prima. Il nostro auspicio è che il pontificato di Francesco, il Papa che 'viene dalla fine del mondo' possa segnare il ritorno della Chiesa-Parola rispetto alla Chiesa- istituzione, promuovendo un confronto aperto con il mondo contemporaneo, con credenti e non, secondo la primavera del Vaticano II". Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, commenta così l'inizio del pontificato di Francesco, al secolo Jorge Mario Bergoglio.

"Il gesuita che è vicino agli ultimi della storia - prosegue Raffi - ha la grande occasione per mostrare al mondo il volto di una Chiesa che deve recuperare l'annuncio di una nuova umanità, non il peso di un'istituzione che si arrocca a difesa dei propri privilegi. Bergoglio conosce la vita reale e ricorderà la lezione di uno dei suoi teologi di riferimento, Romano Guardini, per il quale non si può staccare la verità dall'amore". "La semplice croce che ha indossato sulla veste bianca - conclude il Gran Maestro di Palazzo Giustiniani - lascia sperare che una Chiesa del popolo ritrovi la capacità di dialogare con tutti gli uomini di buona volontà e con la Massoneria che, come insegna l'esperienza dell'America Latina, lavora per il bene e il progresso dell'umanità, avendo come riferimenti Bolivar, Allende e José Martí, solo per citarne a - See more at: http://www.grandeoriente.it/rassegna-stampa/2013/03/%28agenparl%29-papa-raffi-%28goi%29,-con-nuovo-pontefice-nulla-sara-piu-come-prima.aspx#sthash.tPWWQcm2.dpuf

Nessie said...

Certo che per uno che predica sempre povertà e pauperismo, essere iscritti al Rotary e magnificati dal Grande Oriente, è il massimo del paradosso. Ma a guardar bene ci sta tutto: a voi la povertà obbligatoria.
A noi illuminati invece...potere delle e sulle anime.

Josh said...

L'art. più vicino alla tua impostazione, Nessie, è proprio quello su Chiesa Viva, l'ultimo nei links... Ed Era solo Maggio! Dopo con calma lo trovi....

Venendo alle parole di Raffi:

Chiaro che una Chiesa-Parola (che beninteso esisteva già) ma senza Chiesa-Istituzione fa mooolto comodo alla massoneria (magari con P di Parola minuscolo),
massoneria che anche qui dichiara di specchiarsi tanto nella "primavera" del vat. II come ecumenismo con tutti, atei salvati, religioni tutte alla pari.... e rinuncia ai dogmi cattolici tradizionali. Questi punti sono parte del credo massonico infatti.

Ti dirò: vedono bene anche un gesuita al soglio pontificio, perchè i gesuiti avevano per regola di non poter accettare nessuna carica gerarchica intesa in senso tradizionale.

Infatti forse siamo sedevacanti anche rispetto a quella regola, al di là della insoddisfazione....Ha parlato di vescovo di Roma in effetti in origine....

Tralascio i significati esoterici nel simbolo attuale del papato...prima c'era una stella a 5 punte, ora ce n'è una che è simbolo del caos puro/entropia/distruzione.
Raffi per es. sono sicuro che lo sa.

Nessie said...

Quello di chiesa viva è una serie di Pdf lunghissimi. Me li sono salvati e li leggerò appena ho un attimo.

Josh said...

Nessie....ora chiudo....
Chiesa Viva è una rivista....

quel che dico io è breve

cfr art. del Dott. Franco Adessa su "Chiesa Viva"
titolo "Francesco vescovo di Roma"

pagina generale:

http://www.chiesaviva.org/anno-2013.html#

questo art. in free download in pdf con acrobat

in Chiesa Viva - Maggio N°460

è solo il 2ndo articolo, in quel numero di maggio, che intendevo...breve

a domani

Nessie said...

Ho letto, finalmente. Hai ragione Josh, detto articolo è in linea col mio pensiero. Notte e grazie.

Anonymous said...

Un messaggio quello del Papa alquanto contraddittorio ed intriso di demagogia.! Mentre,da una parte, lancia in mare la corona di fiori(di cui la Boldrini,veloce come un falco a calarsi su La7,a commentarne la sublimita'e l'estasi quasi colpita da improvviso orgasmo)per ricordare i disperati che non han raggiunto l'agognata mèta,dall'altra si cacciano i barboni e gli zingari dalle chiese.! Questo Papa anziché arrivare ai capi di governo dei paesi di questi clandestini,facendo opera di dissuasione convincendoli a farli rimanere nei loro luoghi,parla di globalizzazione dell'indifferenza, anziché di impotenza della globalizzazione, chiamandoli a Noi ,neanche fossimo lo Stato non plus ultra ,uno stato che fra poco sarà piu' misero di questi miserabili!!Troppo bello e comodo parlare col "culo" degli altri, perche'non Vi sentite responsabili di coprire la pedofilia che alberga nei vs.sacri luoghi?, perche'non vi sentite altrettanto responsabili di riciclare i denari delle mafie e dei servizi segreti tramite i vs. Ior ?(Istituto Organizza Ruberie),e neppur responsabili di costare allo Stato Italiano ben 6 miliardi di euro? (IMU e mezza IVA). Perché Voi, caro Vescovo di Roma,con le Vs. instimabili ricchezze (mai prodotte ma solo scroccate)non ve li portate a Piazza San Pietro, per farlo divenire un centro di prima accoglienza per immigrati clandestini, con in prima fila due crocerossine la Kienge e la Boldrini a dar loro le prime cure e assistenze..? perlomeno le due non diranno scemenze e faranno almeno qualcosa finalmente, sempre meglio del niente!!!..Brutta bestia l'IPOCRISIA o Vescovo de Roma!! (il Vate)

Josh said...

Ed ecco pronti, stamattina, anche sui giornaletti locali, i preti cattocomunisti che collaboravano coi Prodi, tessere sperticati elogi alla "nuova via":

http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/2013/07/07/916092-parola-papa-francesco-pane-fragrante.shtml

Anonymous said...

Buongiorno Nessie. Abbiamo quasi seicento nuovi arrivati in ventiquattr'ore! L'operazione sta funzionando al meglio.
Woody

Corriere della sera: continuano gli sbarchi

Josh said...

un paio di questioni....magari anche Scarth potrebbe essere interessato....
sullo sfondo sono sempre ben presenti

http://doncurzionitoglia.net/2013/06/24/478/

http://doncurzionitoglia.net/2013/07/08/513/

Josh said...

http://doncurzionitoglia.net/2013/06/12/papa-bergoglio-bloy-e-peguy/

e

http://doncurzionitoglia.net/2013/06/11/il-cristianesimo-equivale-a-porgere-laltra-guancia/

Lo PseudoSauro said...

Bah, io penso che dopo stati, Nazioni, etc. stiano demolendo la Chiesa dall'interno. E' sempre la stessa minestra. Gli ex comunisti sono entusiasti per la svolta papale, ma in chiesa continuano a non andarci. In compenso, tra quei pochi che ancora ci andavano, serpeggia un certo malumore. Poi ci sono i coglioni cui qualunque cosa va bene.

Josh said...

p.s. Nessie....sulla Chiesa Ortodossa da te citata sopra....

linko un riassunto stavolta della presentazione fatta da loro di se stessi.

http://www.chiesaortodossaitaliana.it/lortodossia_in_pillole.html

E' chiaro che c'è un forte richiamo biblico, ma anche una Tradizione, la loro, nei secoli, molto discostata dalla nostra, dopo lo Scisma, e dopo il 1800 naturalmente con la ratifica dell'infallibilità papale, del Purgatorio e simili.

Non ho mai avuto problemi a confrontarmi con altri punti di vista all'interno del Cristianesimo...ma mi sento di dire non è adatta a tutti e non è un passaggio da fare con superficialità.

Un Cattolico Tradizionalista deluso dal cattolicesimo post vaticano II potrebbe trovare nell'ortodossia una forma di "protestantesimo".

Le cose sono più complesse di come sembrano.

I link che ho messo sopra di Don Curzio Nitoglia sono molto più vicini al punto di vista di un cattolico deluso....storicamente argomentati a modo nostro.

Anonymous said...

Visto che vi piace giocare con i simboli partecipo anche Io.
Nel nome Bergoglio,nessun"omen"presagio,e solo il nome di una "cittadina" del Nord.
Francesco(1182-1226),significa poco,forse il Poverello d'Assisi,figlio di "ricchi" mercanti e tintori di seta,l'ha ricevuto dal papà in riconoscenza del fatto che in Provenza(luogo natio della mamma) aveva una fiorente attività commerciale di sete.
Non è vero che non dialogava con i Musulmani(cercò di andarci più volte),e fu scelto come mediatore a parlare con Saladino alla 5a Crociata.
Il poverello è in effetti un pentito,fu un soldato convinto prima di spogliarsi..Ugualmente Ignazio,prima di fondare la Milizia di Cristo fu soldato di ventura.
La casa del poverello si trova nell' area del ghetto di Assisi. Non è forse un caso che molte riunioni che mirano oggi alle unità interreligiose avvengano proprio ad Assisi,con pellegrinaggio finale alla sua casa natia.
Di "Poverelli",all'epoca di Francesco.. strozzata dall'usura,l'Europa ne era ricchissima.
Noti i poveri di Lione fondati da Valdo,poi Valdesi (1140-1217) figlio anche Lui(però ?) di un ricco mercante di sete di Lione.
Erano in genere contadini che,vessati, abbandonavano le campagne e si rifugiavano nelle valli della Moriana e della Savoia .La Lombardia era pure allora piena di poverelli,noti come i "Poveri lombardi".
Il nostro,di Assisi, è uno dei tanti poverelli di quel secolo travagliato.
Nella Croce che si vede nella foto,vi è "sfuggito" qualche paricolare..il bianco e l'azzurro.."casualmente" i colori della bandiera argentina,...ma anche di Israele.
E poi i "pescetti" che si guardano....carini
Quando nacque il Nazareno...astronomicamente a inizio anno,il 21 di marzo, il sole arretrava fisicamente nel segno dei pesci(pur rimanendo astrologicamente nella casa dell'ariete).
I primi Cristiani adottarono il segno del pesce(della nuova era) per riconoscersi tra loro,anche perché in greco ixtus(pesce)significava..Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore...
Il cuore,non trafitto in questo caso è gesuita 100%.
Ma torniamo ai pesci in bella vista.
Visto che stiamo entrando nell'era dell'acquario(ogni 2000 anni, si ha uno slittamento indietro di una casa tra la posizine astronomica e astrologica).C'e pure qui un po' di simbolismo? O pura casualità?
Si vuole forse tornare allo stile "primi"Cristiani?che si riconoscevano tracciando il segno del pesce a terra?Annullando,quindi, 2000 anni di Cristianesimo Cattolico?Perchè,a parere di qualcuno, qualche cosa è andata storta da allora?
Ma a che punto intendono fissarsi?
Prima che a Pietro , come riportato nei tardi vangeli canonici,"potrebbe" essere stato attribuito un falso primato(sfruttato fino ad oggi),cosa che però nei Vangeli Apocrifi non esiste.
O quando Paolo in "visione"ricevette l'ordine di predicare la buona novella a tutti(Giudei/Pagani) "insieme appassionatamente"(e per poco ,per questo,non veniva alle mani con Pietro,Giacomo,altri)
Oppure prima del Concilio di Nicea che sanciva il"Credo",della divinità e consustanzialità del Verbo, e bollava l'eresia Ariana ancora latente nel nord Europa e serpeggiante sia nel Protestantesimo,e nelle Chiese Ortodosse).
O,si contenteranno di abolire la falsa donazione di Costantino(come dimostrato dal Valla)....limitandosi a pignorare lo Stato del Vaticano?
Non dimentichiamo,infine, i nostri "Fratelli Maggiori" che aspettano la venuta imminente del loro Messia.
A questo punto trarre facili e affrettate conclusioni è azzardato.
Cosa hanno in testa il Vescovo di Roma e gli altri probabili Padri Conciliari ,e come andrà a finire,dobbiamo aspettare per scoprirlo.
Certo il personaggio da come si muove sembra più che un leader.. giusto un "poverello" che non ha chiaro "primo lui" che cosa sta succedendo.Ciao Mar

Anonymous said...

quando l'uomo si crede Dio
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-lampedusa-quando-luomo-si-crede-dio-6836.htm
m

Anonymous said...

Uh, Nessie, leggi questo link: http://blog.ilgiornale.it/dansegre/2013/07/09/la-primavera-europea-inizia-a-lampedusa/

poi, leggi anche i commenti.

Elly sloggata

Anonymous said...

Intanto, di coincidenza in coincidenza :

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/articoli/1105178/famiglia-cristiana-aboliamo-reato-clandestinita.shtml

Poi non è singolare che la Chiesa da un lato arrivi a colpevolizzare di continuo come se fosse un bieco sfruttatore (ma tace sulle grandi centrali finanziarie) chi ha un comune lavoro e magari una semplice casa invitando alla povertà e alla rinuncia mentre dall'altro considera auspicabile e perfettamente legittimo chi come per esempio gli immigrati vuole migliorare la propria condizione?
Quindi un comune italiano (quelli non comuni e d'alto bordo alla De Benedetti e bankieri vari sono esenti) secondo loro ha il dovere cristiano di impoverirsi mentre un immigrato ha il dovere altrettanto cristiano di arricchirsi? Due pesi e due misure?Ennesima "coincidenza" per conto terzi?
Scarth

Nessie said...

Scusate se i vostri commenti (tutti interessanti) sono rimasti così a lungo in moderazione.
Josh, don Curzio è un sacerdote che ha del fegato, merce rara presso i presbiteri.

Sauro, i postcomunisti sono tutti bergogliani sfegatati, è vero. Se avessi sentito il TG3 stasera, che razza di peana ha tessuto la Boldrini.
Il problema non è per loro "andare in chiesa", ma fare in modo che chi ci andava, ora con questo Papa, non ci vada più. In questo senso: mission accomplished.

Nessie said...

Elly, ho letto Dan Segre, persona intelligentissima, con cui però non concordo mai. O quasi mai. Saltar fuori a dire che con la fame si scopre una nuova spiritualità la considero a dir poco una provocazione. E questo papa, amicissimo degli ambienti che frequenta anche Segre, non è che con la sua apologia al pauperismo e con questo voler far sentire in colpa l'Occidente (non più opulento ma che tira la cinghia di brutto) riesca così a ottenere proprio il placet di chi ci riduce in braghe di tela?

Nessie said...

Scarth, ne abbiamo già parlato.Qui le coincidenze si sprecano e si accavallano le une con le altre.
Resta la tempistica, altro fattore oltremodo sospetto. Il tutto avviene così rapidamente...

Nessie said...

Vate, se riesci a proposito di "vescovo di Roma" leggi l'articolo in Pdf su Chiesa Nuova, che mi ha già segnalato Josh.

Josh said...

@Mar:

solo a 2 tuoi punti:

"Cosa hanno in testa il Vescovo di Roma e gli altri probabili Padri Conciliari ,e come andrà a finire,dobbiamo aspettare per scoprirlo."

"Non dimentichiamo,infine, i nostri "Fratelli Maggiori"

sono sempre molto ricordati, in effetti....

la diminutio di Roma è molto probabilmente la crescita dello strapotere del Vecchio Patto/Israele....

la demitizzazione formale, sostanziale e culturale cattolica costante dal Vat II in poi ha più di un legame con il ritorno all’infedeltà talmudica.

In realtà questa antichissima accusa era mossa già nel IV secolo da Crisostomo ai cristiani di Antiochia ritornati nel vecchio patto con Cabala e Talmud e la si potrebbe rivolgere oggi ai giudaizzanti del Vaticano II (Nostra aetate, 1965) e del post-concilio (Preghiera del Venerdì Santo, del Novus Ordo Missae di Paolo VI, 1970; "L’Antica Alleanza mai revocata", di Giovanni Paolo II a Magonza nel 1981; l'invenzione dell'espressione da te citata "fratelli maggiori e prediletti nella fede di Abramo", Giovanni Paolo II nel 1986; fino al Discorso alla sinagoga di Roma, di Benedetto XVI, 17 gennaio 2010).

"dialogo":

Tertium non datur: se Cristo è Dio, l’ebraismo cade;

se non è Dio, abbiamo sbagliato noi cristiani per duemila anni, dovremmo riconoscerlo pubblicamente, chiedere perdono a Dio e agli uomini ed infine farci ‘proseliti della porta’ o ‘noachidi’ come Elia Benamozegh e Aimé Pallière.

Al momento siamo arrivati al "Cristo Compagnone". Quanto a demitizzazione da parte papale siamo a buon punto.

Per il resto colpevolizzano gli italiani qualunque con na mezza casetta e na pensioncina o uno stipendietto e vogliono che lo lascino per intero agli extra.

Nessie said...

Mar, una delle prime cose che ho pensato vedendo la ridicola foto sul Corserva che ho esposto al centro del post, è che ormai siamo agli zodiaci e agli oroscopi :-). E si ride per non piangere.

Josh said...

@ Marco __M__

leggiti questo, se ti va:

http://svulazen.blogspot.it/2013/04/la-caritas-marx-engels-profughi-in.html

Poi,
sull'art. che hai linkato di Introvigne, dai discorsi papali, estraggo:

_"cominciamo – suggerisce il Papa – a sentire la domanda di Dio «Dov’è il tuo fratello?» pensando che «non è una domanda rivolta ad altri, è una domanda rivolta a me, a te, a ciascuno di noi».

VERO!
Ma i nostri fratelli sono solo gli extracomunitari o anche gli altri italiani o occidentali comuni?

_Ancora Papa Francesco nell'art. «Tutti noi rispondiamo così: non sono io, io non c’entro, saranno altri, non certo io». Eppure Dio rivolge la domanda non alla società in astratto ma a ciascuno di noi: «Dov’è il sangue del tuo fratello che grida fino a me?». Non rispondiamo, perché «siamo caduti nell’atteggiamento ipocrita del sacerdote e del servitore dell’altare, di cui parlava Gesù nella parabola del Buon Samaritano: guardiamo il fratello mezzo morto sul ciglio della strada, forse pensiamo “poverino”, e continuiamo per la nostra strada, non è compito nostro; e con questo ci tranquillizziamo, ci sentiamo a posto». Il problema è anzitutto culturale. «La cultura del benessere, che ci porta a pensare a noi stessi, ci rende insensibili alle grida degli altri, ci fa vivere in bolle di sapone, che sono belle, ma non sono nulla, sono l’illusione del futile, del provvisorio, che porta all’indifferenza verso gli altri, anzi porta alla globalizzazione dell’indifferenza. In questo mondo della globalizzazione siamo caduti nella globalizzazione dell'indifferenza. Ci siamo abituati alla sofferenza dell’altro, non ci riguarda, non ci interessa, non è affare nostro!».


A me non piace parlare di cose personali, ma tant'è. Nella mia famiglia ci sono invalidi bisognosi di assistenza 24 ore su 24 DA DECENNI.

E ho amici senza lavoro da anni. I sacrifici si sono fatti da sempre e non sono mai finiti.
Molti occidentali sono messi male uguali. Molti come sai si suicidano.
Simao senza prospettive.

Siamo noi quelli che "non sanno più piangere" e che "non ci occupiamo del fratello" pur non avendone abbastanza nemmeno per campare noi stessi???

E' un'ingiustizia rivolgersi a noi in questi termini!!

Così capisci anche il perchè di questi commenti e questo post, mi auguro. Aggiungi la situazione generale d'Italia, degli italiani e d'Europa e le cose dette sono di una perfidia fuori dal comune, a gente che sta già boccheggiando di suo (noi).

Anonymous said...

Josh grazie per le segnalazioni, ho visto che hai notato anche tu la colpevolizzazione delle pensioni e delle casette somma colpa... A me colpisce anche il contemporaneo incitamento per lavoro, case e pensione a chi arriva da fuori. Si devono decidere: 'ste case e pensioni sono un male o sono un bene? Sono un male per gli italiani e un bene per i migranti? Dipende quindi dalla provenienza?
Nessie, Pseudosauro, oltre che dai postcom il Papa è portato in palmo di mano dai giornaloni unificati dei salotti finanziari globali che infatti non sono mai toccati dalle sue reprimende (i colpevoli di tutto sono i pensionati, operai italiani da 800 euro al mese perfidi ed egoisti; è chiaro.)
Infine, una sorta di epitafio:

http://www.ilfoglio.it/preghiera/863

Scarth

Anonymous said...

Mar per josh
Hai fatto "quasi" centro,complimenti,ma in questo caso... "Tertium datur"...ed è il famoso Terzo incomodo.
Dopo l'Ebraismo,a qualcuno in occidente venne in mente di predicare una nuova religione... (San Paolo)...il Cristianesimo fatto su misura per i pagani celti/germani /latini(niente circoncissione,sabato,restrizioni alimentari)...hanno sigillato i libri(ta biblia)con l'apocalisse di Giovanni..."fine" della rivelazione divina....per loro.
"Ma"le cose durarono poco(600 anni)...perché...nella parte orientale del mondo a qualcun altro(forse parenti o dissidenti)venne in mente di predicare una nuova Religione...l'Islam .Anche in questo caso il loro Profeta è l'ultimo ad essere ispirato...dopo diché...finita la rivelazione....e questa volta per tutti.
Nei due casi(Cristinesimo/Islam) massimo rispetto per gli antenati...Siamo tutti figli di Abramo...anche se per l'Islam per via diretta di Ismaele(figlio della schiava Agar)...fratellastro di Isacco...Mentre per i Cristiani...ci dobbiamo fidare ed accontentare delle parole di San Paolo e del Nazareno(la vera circoncissione è nel cuore non nella carne....e se voglio posso fare figli di Abramo dalle pietre).
Come vedi la lotta è più dura e.... non a due ma a "tre"...e sinceramente è difficile prevedere il finale,perchè oltre che dispute religiose(che ai più interessano poco) ci sono interessi pesanti di terre e sopravvivenza.Ciao Mar

Josh said...

La legislazione dello Stato vaticano sull’immigrazione diverge non poco rispetto alle dichiarazioni rese ieri:

“La legge III del 1999 sulla cittadinanza recita all’articolo 21: ‘coloro che si trovano nella citta’ del Vaticano senza avere l’autorizzazione prevista possono essere espulsi anche con la forza pubblica’.

‘Puo’ essere sottoposto a pena pecuniaria o detentiva chi s’introduce nello Stato del Vaticano nonostante il rifiuto di permesso o in violazione di un provvedimento di divieto di accesso’”.

Nello Stato del Vaticano vige sia il respingimento con la forza pubblica nonche’ l’arresto per chi non ha il permesso.

Li vogliono mandare invece tutti a farsi mantenere da noi.

http://www.giornalettismo.com/archives/1022325/il-papa-ama-gli-immigrati-ma-dal-vaticano-li-caccia/

Josh said...

Nonostante l'opulenza colpevole e la floridezza che vede negli indifferenti e gaudenti italiani Bergoglio,
Standars & Poors ci taglia il rating da BBB+ a BBB:

http://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/fmii_pil_italia_recessione_eurolandia_crescita_globale/notizie/302274.shtml



Nessie said...

Josh, questa è da incorniciare, grassettare e scrivere con lettere maiuscole:

La legge III del 1999 sulla cittadinanza recita all’articolo 21: ‘coloro che si trovano nella citta’ del Vaticano senza avere l’autorizzazione prevista possono essere espulsi anche con la forza pubblica’.

‘Puo’ essere sottoposto a pena pecuniaria o detentiva chi s’introduce nello Stato del Vaticano nonostante il rifiuto di permesso o in violazione di un provvedimento di divieto di accesso’”.

Nello Stato del Vaticano vige sia il respingimento con la forza pubblica nonche’ l’arresto per chi non ha il permesso.

In verità, quella del Vaticano, sembra la stessa storia del Congo e della Kyenge. Leggi severissime in Congo, ma tanta prosopopea da parte della Kyenge sulla retorica dell'accoglienza. A casa d'altri.

Nessie said...

Scusa marco, ma perché hai messo l'articolo di Introvigne? quali novità porta? Vedo che non abbozza nemmeno un'analisi né si degna di introdurre uno dei tanti elementi qui discussi. Dirò di più, tra lui e quanto asserisce oggi Gian Antonio Stella sul Corserva non vedo grandi differenze.

Nessie said...

Anche il Foglio, of course. Oramai qui è un coro di peana e di sviolinate insopportabili a voce unica e la cosa è parecchio sospetta.

Josh said...

Ma certo Scarth....

Si incita quotidianamente (anche il papa a Lampedusa ha fatto promesse con i nostri soldi e welfare ai musulmani in particolare) per lavoro, case e pensione a chi arriva da fuori.

Le stesse case, lavoro e pensioni nostre, per quanto sudate e legitime e strapagate,
sarebbero invece per noi divenuta una colpa che ci ottunde il Quore.

na guarda un po'...

Sono un male per gli italiani e un bene per i migranti, proprio così.

Josh said...

Mar,

tertium non datur in quell'argomento, in quello specifico dialogo tra vecchio e nuovo....

Invece sugli atti di perdono, di aperture all'islam sappiamo e parliamo qui da anni, tutte le menate sull' "Unico Dio", le religioni monoteiste presentate come pari e uguali,
un Giustino riletto in maniera strampalata e forzosa su un Dio che avrebbe seminato verità dappertutto anche dopo (!!!) la Rivelazione di Cristo, come se per i cristiani vi fossero altre verità parallele e di pari valore,
tutte follie degli ultimi papi....
i "raggi di luce" nell'islam che vi vide l'altro papa hollywoodiano, Woytila....
l'azione NON ancora abbastanza restauratrice di B XVI.

Ma era di quell'altra (...) sezione originaria che non accolse Cristo che non si dice nè si può mai dire mai abbastanza.

Cerca di prendere i links sopra....

Loro sì che, i ...maggiori, maggiormente, hanno un ruolo nella, chiamamola così, demitizzazione e rivoluzione permanente, anche nella teologia Cattolica dal VAt II in poi, nessun papa escluso, nemmeno Ratzinger. Ma una colpa l'hanno i nostri che si sono messi a mettere in 2ndo piano la teologia cattolica tradizionale, pro qualunquismi cabalistici.

L'islam in tutto questo, è una cosa manovrata, causa di infiniti guai, ma un loro strumento di afflizione nei nostri confronti.

Poi come sai l'islam aspetta una specie di superimam soprannaturale "finale" domani, noi il Messia e il regno, invece i primi "maggiori" incarnano tutto in Israele Nazionale Eterno, con notazioni (loro sì, possono )marcatamente esclusiviste, assolutamente non inclusive, una salvezza anche razzialmente ben definita su di loro, con termini e confini ben limitati a casa loro ovviamente.

non così invece loro pensano per le altre nazioni, in quel caso sono favorevoli ai no confini, ma non in casa propria...un po' come il Vaticano con gli extra- sul suo territorio

Ma guarda un po' da dove vengono sempre queste strambe teorie.

Anonymous said...

Ciao Nessie, intervengo a discussione inoltrata, dovendo constatare quanto sia vero il proverbio «Beati gli ultimi, se i primi son discreti»… Io arrivo buon ultimo e non posso dirmi beato, perché chi mi ha preceduto non è stato affatto “discreto”, avendo scritto tutto quanto c’era da scrivere…
In ogni caso, quoto il tuo post, Scarth e Josh (che ringrazio per gli interessanti link). Oltre l’intramontabile Sauro, al quale continuo ad invidiare il dono della sintesi.
Mi complimento per la scelta della foto di… “Papa Bertoldo”… È anch’essa un segno dei tempi, da un punto di vista iconografico. Dopo gli splendori del Rinascimento, del Barocco ecc., la Chiesa è finalmente giunta alla “pop art”, nel suo inarrestabile viaggio verso il nulla.

Sai che dissento con la vulgata, a proposito della scelta del nome di Francesco. Il 12 marzo, giorno d’apertura dell’ultimo Conclave, ricorreva l’anniversario della canonizzazione del primo santo gesuita (insieme a Ignazio da Loyola): il missionario Francesco Saverio. L’omaggiato è lui. Come ti ho già scritto in privato, ho qualche difficoltà ad immaginare che il primo “Papa Nero” della storia abbia voluto onorare il Fondatore di un Ordine “nemico”. Il fatto che lo lasci credere, seguendo per convenienza la grancassa mediatica, è solo una riprova della ben nota doppiezza gesuita.

Aveva ragione Pound quando, paragonando Mussolini a Lenin, scrisse che il secondo «non aveva il Vaticano nel suo giardino». Non ce l’hanno neppure i francesi. Viceversa, noi sappiamo da secoli – a nostre spese – cosa significhi quell’ingombrante presenza.
Non c’è da meravigliarsi, dunque, se il rimasuglio dello Stato Pontificio nega a noi – in materia di immigrazione – quello che rivendica a se stesso. Se non può dominare lo Stato italiano, preferisce polverizzarlo avendolo sempre percepito come un “corpo estraneo”. Non siamo nelle sue grazie come lo è la Francia – ad esempio – che, nonostante tutto, è ancor oggi considerata “figlia prediletta” e il cui capo dello Stato è (ancor oggi e al pari di quello spagnolo) un “vescovo onorario” di Santa Romana Chiesa.

A proposito di tempistica: all’affondo papale è subito seguito un pronunciamento della nota banda di usurai, che pone l’Italia a due passi dal secchio dell’immondizia. Mentre la magistratura si appresta a dare il colpo di grazia a Finmeccanica, uno dei più appetiti “gioielli di famiglia”…
Siamo alla stretta finale?
(no caste

Anonymous said...

@ josh
- 1
quando si va su argomenti chre riguardano la Chiesa occorre prudenza (questo vale almeno per me)
Ho visto che è stato citata più volte chiesa viva, devo dire che non condivido le sue analisi sugli ultimi pontificati (altre, tipo quella sulla nuova chiesa a San Pio, invece si). Non ritengo possibile la teoria di Papi massoni (o addirittura omosessuali) a partire da Giovanni XXIII.
Ci sono stati invece sicuri massoni nelle gerarchie (Villot, Baggio, Benelli...).
La chiesa è il corpo mistico di Gesù, la teoria di chiesa viva corrisponde al sedevacantismo... una totale assurdità. Rilevo inoltre che il pontificato di Francesco perlomeno per quanto riguarda il magistero è, per adesso, in linea con quello di Ratzinger. La Lumen Fidei (che fa un esplicito richiamo anche alla Fides et ratio di G.P.II enciclica dove a mio parere viene contestato alle basi tutto il pensiero "moderno" anche se non usa i toni della "pascendi dominici gregis" di Pio X)
http://www.vatican.va/holy_father/francesco/encyclicals/documents/papa-francesco_20130629_enciclica-lumen-fidei_it.html
è in gran parte un lavoro di Benedetto (che prima aveva redatto le encicliche sulla carità e la speranza). Il summorum pontificum è confermato
http://blog.messainlatino.it/2013/07/il-summorum-pontificum-e-la-nostra.html
Quindi la continuità al momento sussiste
http://blog.messainlatino.it/2013/07/visione-o-ipertensione.html
Su diversi aspetti anch'io preferivo il profilo di Benedetto ma per ora non vedo un traditore e non posso ritenere tali nemmeno Giovanni XXIII, Paolo VI e G.P.II (se arriverà, poi, sarà ben riconoscibile
http://www.cristomaestro.it/vrt_teologali/speranza/comparsa/comparsa.html).

Anonymous said...

dimenticavo la sigla m
- 2
sul problema immigrazione vero che ormai siamo invasi ma non possiamo prendercela con quei disgraziati. Se in Italia scoppiasse una guerra civile (e non è detto che non ci arriveremo) che facciamo?
Il tutto sta nella frase citata nell'articolo di Introvigne «coloro che con le loro decisioni a livello mondiale hanno creato situazioni che conducono a questi drammi». Lì bisognava forse essere più precisi... (multinazionali che hanno spogliato un continente per decenni, che fomentano guerre armando le fazioni in lotta, che trafficano di tutto..vedere Afghanistan, che organizzano primavere arabe ed in occidente pianificano la cultura della morte).
Ormai è il molock universale da abbattere, credo che non bisogna mai dimenticare il quadro generale o ci faranno scannare a vicenda facendo solo crescere l'odio (ordo ab chao).
La Chiesa è universale, deve guardare e parlare al mondo, spero che Francesco abbia il coraggio di andare al di là di quella semplice frase, avrà sbagliato i modi ma non mi sento di condannarlo per la visita a Lampedusa.
ps ho zia invalida in casa anche io, e quest'anno ci sono dovuto stare dietro di più essendo mancata mia madre, quindi ti capisco.

Nessie said...

Marco: "La Chiesa è universale, deve guardare e parlare al mondo, spero che Francesco abbia il coraggio di andare al di là di quella semplice frase, avrà sbagliato i modi ma non mi sento di condannarlo per la visita a Lampedusa".

Ah sì? Mi spiace ma sei stato proprio tu a elezione avvenuta di Bergoglio a dire che era uso riunirisi col B'nai Brith ed eri scontentissimo, se non erro di tale elezione. Hai cambiato idea nel frattempo? E se così, come mai?

Ratzinger aveva almeno la dignità e la solennità di non andare a fare il tribuno onusiano in un'isola che è la nostra spina nel nostro fianco. Poi è chiaro che nessuno di noi è così inetto da non capire che la libera circolazione degli uomini (dai 4 cantoni del Pianeta, che siano provvisti o meno di documenti in tasca), delle merci (più o meno tarocche) e dei capitali, è un fenomeno voluto e ordito dai globalisti. Ma questo lo dice la sottoscritta e pochi altri, ma non Bergoglio.

Nessie said...

No caste, inutile dire che anche gli ultimi sono capaci di vere e proprie chicche, come il tuo commento. Sul quale concordo in pieno.
Davvero geniale ed esilarante questo tuo passaggio:

"Mi complimento per la scelta della foto di… “Papa Bertoldo”… È anch’essa un segno dei tempi, da un punto di vista iconografico. Dopo gli splendori del Rinascimento, del Barocco ecc., la Chiesa è finalmente giunta alla “pop art”, nel suo inarrestabile viaggio verso il nulla".

Anch'io, nello scegliere la foto ho pensato a quegli orrori di "arte povera" o trash art.
Del resto è sempre lì a ricordarci che vuole la "chiesa povera". Ed è riuscito con la pupazzata dell'altare fatto coi relitti di barche e con il calice di legno di barca, a renderla ridicola.

Josh said...

Bentrovato No caste...dopo aver oltrepassato l'Informale, sì siamo all'Art Brut :-)

M....ognuno ha suoi percorsi....se vuoi la si può prendere anche molto alla larga, con testi pur "istituzionali" ma critici e legittimi, come ho fatto qui:

http://svulazen.blogspot.it/2013/07/card-biffi-dossetti-de-mattei-e-alcune.html

Nessie said...

Vorrei rispondere a marco anche su questo passaggio cruciale.

"sul problema immigrazione vero che ormai siamo invasi ma non possiamo prendercela con quei disgraziati. Se in Italia scoppiasse una guerra civile (e non è detto che non ci arriveremo) che facciamo?".

Mi spiace, ma favorire scenari come questi significa proprio scatenare quelle "guerre civili" e xenofobia. Prova a fare questi discorsetti edificanti ad un operaio che col sudore della fronte ha comprato un appartamento in Via Padova a MI o in via Anelli a Padova, dove la sua casa non vale più nulla e si è dequalificata al punto che non la comprano manco se te la regalano mentre il suo rione si è degradato a causa dell'immigrazione massiva. Poi chi può pagare duemila o tremila euro di scafista abusivo, non è detto che sia sempre "un povero disgraziato".

Anonymous said...

Ho già detto che preferivo Ratzinger ed alcune decisioni (e frequentazioni) del Bergoglio non mi sono piaciute ma il resto lo confermo (per ora è in linea, poi vedremo).
Sugli effetti deleteri dell'immigrazione sono d'accordo ma bisogna andare alle cause e colpire chi è giusto colpire (di sicuro le "primavere" non aiutano, ad esempio e poi è funzionale al nwo).
ps nel frattempo "L'occidente illuminato":
"Se ora dovesse diffondersi e ulteriormente prendere piede questa deriva delle istituzioni pubbliche verso queste nuove intolleranti ideologie travestire da tolleranza, riemergerebbe per i cattolici l’obbligo morale di distinguersi da tutto ciò, di dividere le responsabilità morali, di dire che questo avviene “non in mio nome”.
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-cattolici-e-istituzioni-verso-lobiezione-di-coscienza-6744.htm

Ne approfitto per salutare te ed i frequentatori del blog. Stacco la spina per un po' (ogni tanto ne sento l'esigenza) m

Anonymous said...

chi e perché (funzionale al nwo?) ha creato le condizioni di tutto questo?
Che "politiche" sono state fatte nei decenni (dalle solite elite) in quei paesi?
Chi pianifica guerre, primavere, coltivazione droghe, traffico d'armi ecc?
Chi in occidente ha programmato politiche contro la famiglia, provocando la denatalità (paradossalmente in Italia 4 milioni e mezzo di non nati dall'introduzione dell'aborto e circa 5 milioni di immigrati....quando ancora non c'era la crisi serviva la "forza lavoro")..
Sto solo dicendo che è un argomento complesso (il degrado, ormai generalizzato, lo vedo anch'io). m

Josh said...

Aggiungo: non ha nulla da nascondere nemmeno chi s'imbarca e ha già i polpastrelli volutamente abrasi (moltissimi casi) proprio per non essere identificato?

Perchè si è cancellato le impronte digitali?

Non sarà mica perchè è ricercato da Polizie di troppi paesi?

O Non se li sarà abrasi per troppa carità fraterna?

Anonymous said...

Ciao m, ringraziando Nessie per la possibilità, da cattolico a cattolico, approfitto della tua presenza per chiederti che ne pensi dell'assoluta mancanza nei numerosi interventi del Papa di qualsiasi richiamo su alcuno dei numerosi dogmi politicamente corretti che devastano i nostri giorni dal degrado morale all'eugenetica ecc. Così come sono mancati richiami su questa economia finanziaria predatrice, sulle sanguinose guerre esportatrici o addirittura sulle persecuzioni spesso atroci ai danni dei cristiani in più parti del mondo. In pratica tutte le reprimende sono state contro il "vecchio e falso modo" di intendere la religione cattolica, e su ogni altro tema nel senso più conformista secondo i dettami imperanti del Pensiero Unico Globale. Potrebbero essere tratte direttamente da uno qualsiasi dei giornali dei salotti dei poteri forti. Tornando poi al mondo strettamente cattolico sembra di essere oramai al "rompete le righe" finale dove, appunto, gli unici cattivi che hanno sbagliato tutto sono proprio i cattolici stessi. Tranne quelli progressisti. Per forza che è acclamato, sta dicendo: la chiesa ha sbagliato tutto, avete ragione voi progressisti, voi atei, voi laici, voi anticattolici, voi non cattolici, voi relativisti su ogni cosa.
Sbaglio a interpretare? a ragionare?
Scarth

Nessie said...

Fai buone vacanze marco. L'argomento è complesso, ma io ho sempre cercato di tener conto di questa complessità. Ma su queste cose sono piuttosto intransigente, dato che l'Italia è un paese piccolo e sovrapopolato. E' lecito chiedersi: QUANTI possiamo accoglierne? E per QUANTO tempo? e fino a QUANDO? Vedo che queste tre Q INTERESSANO molto poco il mondo di sinistra, il mondo sindacale, la Confindustria, i politici, ma sinceramente anche la Chiesa. Personalmente io Bergoglio lo trovo "in linea" sì, ma con politiche che aborro.

Nessie said...

Scarth, aggiungi anche il silenzio di Bergoglio (sempre petulante e loquace) sul matrimonio omosessuale appena approvato in Francia.

Anonymous said...

Vero Nessie, ha me ha colpito (preoccupato e amareggiato) che in nessuno degli innumerevoli interventi si sia MAI discostato dal conformismo del Pensiero Unico. Nemmeno di una virgola. Mai. Non può essere un caso.
Scarth

Anonymous said...

Mar xJosh...a proposito del Regno che verrà
sinteticamente,volevo solo dire che in questa partita a tre(col morto.... India/Cina...che forse alla fine erediteranno il mondo)...
Mentre nel calcolo delle probabilità c'è qualche possibilità che in futuro(non prossimo) i soliti noti possano pignorare il Vaticano e conservarlo come luogo d'arte....per turisti.
Ritengo invece assai improbabile e infattibile che riescano a costruire un Tempio,come da molti di loro fortemente voluto.... sulle rovine della moschea di Omar.Per approndimenti ti rimando ai tanti articoli del Blondet.Ciao Mar

Josh said...

Marco M...il saluto fraterno lo lascio sempre volentieri...figurarsi...
A dire il vero di questi temi mi sa non avevamo più parlato da una delle ultime volte che eri passato tu...sono mesi;
mi spiace delle tribolazioni personali (mamma e zia) che hai accennato, che vedo anche da te...è tutta una lotta.

Anonymous said...

@ scarth (una risposta te la devo)
Per ora ha fatto accenni, ha detto ai giovani di andare controcorrente rispetto ai modelli imposti parlando di "cibo avariato"
inoltre ha palato del "politicamente corretto" come linguaggio dei corrotti;
"Quando Gesu' parla ai suoi discepoli, dice: 'il vostro parlare sia 'Si', si'! No, no!'", ricorda il Pontefice, per il quale invece "l'ipocrisia non e' un linguaggio di verita'". "Questi- aggiunge riferendosi ai fautori del 'politicamente corretto' - vogliono una verita' schiava dei propri interessi". Sono essi stessi vittime, spiega, "dell'idolatria narcisista che li porta a tradire gli altri, li porta agli abusi" di potere su chi ha fiducia in loro. Quello che sembra un "linguaggio persuasivo", insiste Papa Francesco, porta invece "all'errore, alla menzogna".
http://notizie.virgilio.it/cronaca/papa-francesco-vangelo-politicamente-corretto.html
Certo deve essere più incisivo, e prevedo tempi in cui occorrerà esserlo (tempi di dittatura relativista e segnatamente anticristiana, ultima evoluzione della società attuale in cui esistono già i presupposti). Consapevoli di essere minoranza. m
Saluti.
ps questa è l'Olanda...
http://blog.messainlatino.it/2013/07/dove-sbarcheranno-i-profughi-cattolici.html

Lo PseudoSauro said...

Un commento a "Un Papa giustizialista, un vescovo socialista… dove andremo a finire?" di F. Cardini.

Non e' ben chiaro dove Cardini voglia arrivare. O, forse, sono troppo stupido io per capirlo.

A mio avviso, il fatto del tutto nuovo dei nostri tempi, consiste nella concreta realizzazione politica dell' universalismo. E la Chiesa e' appunto Cattolica... ma un conto e' la tensione verso un'umanita' senza confini, altro e' la sua realizzazione pratica. Concetti come "Gerusalemme celeste", "Principe di questo mondo" etc. sono chiari all'Autore ?

IL concetto stesso di "ultimi", noi siamo stati abituati a coniugarlo con la nostra realta' nazionale. E non siamo certo dei cripto-nazisti...

Ora ci si dice che la Statistica e' giusta, anzi, santa. Ci si dice che nell'opulento Occidente tutti mangiamo un pollo e mezzo al giorno; e di questo dobbiamo vergognarci. Questo non e' Comunismo: e' mille volte peggio. Il Papa e' il profeta della decrescita felice, ma la decrescita e' solo nostra in quanto europei; e tutti i mezzi vanno bene per realizzarla. Compresa l'invasione e il disprezzo della legge di pressoche' tutte le nazioni del mondo, secondo la quale -strano a dirsi - per entrare in casa di qualcun altro bisogna chiedere il permesso. Abolizione della proprieta' pubblica (Stato nazionale) e privata. Non mi pare sia stato Cristo ad auspicarlo, ma Marx.

Cardini difende la sua idea di Socialismo che, pero', non fa i conti con la realta'. Quella vera, non quella narrata. Ovvero, che i sindacati sprangavano a morte i crumiri, mica li andavano a prendere in un altro continente per sostituire gli operai. Allo stesso modo i gia' schiavi bianchi d'America non avevano bisogno del razzismo per odiare i negri che li sostituivano nel lavoro costringendoli a salari da fame. Eccetera.

Cardini tocca poi il tema dell'usura, ma senza approfondirlo. Infatti, il motore della Globalizzaione e' l'usura. Il motore dei barconi che arrivano a Lampedusa e' sempre l'usura. Pero' senza la Globalizzazione non ci sarebbe nemmeno l'invasione. Allora: l'unica Globalizzazione "santa" sarebbe quella che ci invade ? Eccetera.

Non vedo insegnato nei vangeli - sara' un mio difetto - il disprezzo per il simile e l'amore per il dissimile. Non vi vedo nemmeno la tensione alla mescolanza universale. Mi pare si tratti di una questione spirituale.

Se il Liberismo si basa sull'egoismo e il Socialismo comunista si basa sull'invidia, il Cattolicesimo attuale sembra basarsi sulla vendetta. E vendetta contro chi ? La solita guerra tra poveracci.

Perdonatemi, ma io di cristiano non vedo niente in tutte e tre le alternative. Saro' corto, saro' ignorante...

PS
nel suo discorso il Papa ha confuso Caino con Adamo. L'ha fatto per farsi capire meglio dai fedeli di altre religioni, o peggio ? In entrambi i casi, sembra che la Verita' sia ormai la variabile dipendente di qualcos altro.

Lo PseudoSauro said...

Dimenticavo: questa e' una nuova variante della colpa collettiva. Ma non ci hanno spiegato che la colpa e' individuale ? Quanta strada dall'Olocausto...

Caino ha materialmente ucciso suo fratello, non l'ha lasciato uccidere da qualcun altro. La scusa che adduce e' una menzogna pura e semplice. Noi, in quanto popoli europei nel 2013, non abbiamo ucciso nessuno, ne' sentiamo il bisogno di scusarci per chi muore per venire in casa nostra contro la nostra volonta'. Ma anche se fosse: chi uccide infrange la legge data a Mose'. L'ipocrita sara' anche "razza di vipere", ma l'indifferenza e' difficile da dimostrare. Solo Dio sa leggere nei cuori. Quella del Papa non e' la raccomandazione del Buon Pastore: suona piu' come l'intimidazione a rinunciare a difendersi. Ricatto molto efficace perche' sfrutta proprio il senso di colpa che negli europei e' gia' stato instillato ormai tanto tempo fa.

Cosa vede il sottoscritto nel futuro ? Grande adesione alla posizione papale da parte dei comunisti - o sedicenti ex-tali - senza che cio' si tramuti in una vera conversione; cosa che per altro la Chiesa sembra aver rinunciato a chiedere, almeno dopo il Vaticano II. In compenso, tra quei pochi che ancora in chiesa ci andavano, comincera' a diffondersi il sospetto che ai pastori non interessino piu' le vecchie pecorelle. Pertanto, si conferma l'agenda globalista che punta contemporaneamente alla de-cristianizzazione dell'Europa e alla sostituzione dei popoli europei con quelli del sud del mondo; i quali trovano cosi' una ragione in piu' per farlo - dopo quella islamica - anche "cristiana". Il guaio e' che anche molti cristiani sono diventati marxisti senza rendersene conto; e questo, per me, e' stato voluto proprio da simili "pastori".

Oggi che l'universalismo si e' ormai incarnato anche il Cristianesimo mostra le sue contraddizioni. Se questo e' il vero modo di testimoniare la Fede in Cristo saremo costretti a scegliere tra fede e sopravvivenza. Nemmeno i cristiani dei primordi erano costretti dai loro pastori a farsi sbranare dai leoni. Loro potevano scegliere, mentre noi no.

Josh said...

beh Nessie ettecredo che il papa non ha condannato le notte omosessuali approvate in Francia:

1)Bergoglio era favorevole alle unioni civili omosex quando era card. in Argentina

2)c'è in ballo la Legge Scalfarotto, che prevede 1 anno di carcere anche per chi dissente in cuor suo dalle nozze omo e lancia la polizia del pensiero, corsi di rieducazione antidissidenti (stile Grasso) e obblighi di svolgere attività gratis presso enti LGBT

cfr qui:

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/1276995/Criticare-le-nozze-omosessuali--puo-diventare-un-reato.html

Josh said...

dall'art. du LIbero....

"...introduzione di corsi di formazione scolastici per docenti, studenti, personale e amministrativo e perfino per i bidelli, svolti da associazioni Lgbt accreditate dal ministero dell’Istruzione, fino a campagne gay-friendly nelle aziende, dove si progetta di
istituire a livello di alta dirigenza il ruolo di mentore Lgbt.

Lo stesso indottrinamento dovrebbe svolgersi, secondo le raccomandazioni dell’Unar, fra le forze di polizia, la magistratura e i servizi sociosanitari e ospedalieri."

"..«eterosessismo» è una categoria pericolosamente vicina al reato inventato da Scalfarotto perché configura una «visione del mondo che considera come naturale solo l’eterosessualità» e «rifiuta e stigmatizza ogni forma di comportamento, identità e relazione non eterosessuale. Si manifesta sia a livello individuale sia a livello culturale, influenzando i costumi e le istituzioni sociali, ed è la causa principale dell’omofobia».

Quindi l’eterosessista sarà represso, magari come mandante morale. Nel nome della lotta alla libertà d’opinione, sarà vietato anche desiderare che il proprio figlio non si accompagni con dei transessuali .."

Josh said...

Capito? anche i corsi a scuola e il Dirigente.
Corsi di omosessualismo.

O dimostri di saperlo prendere bene o starai ai margini della società.

(ai margini della quale già sto più che volentieri, visti i contenuti che van per la maggiore in tutti gli ambiti)

Anonymous said...

# Nessie, Josh. A proposito di “arte monnezza” alla quale il Vaticano (un tempo committente di ben altre opere) sembra essersi irrimediabilmente “convertito”...
Tre anni fa, vicino casa mia, hanno costruito una nuova chiesa. Nessuno ne sentiva la necessità, in una contrada di periferia dove ce ne sono già altre due: piccole, carine (e sempre vuote...) edificate nell'Ottocento, pietra su pietra, con gli oboli dei fedeli.
A vederla dall'esterno, la costruzione (bassa, cemento armato e vetrate) potrebbe essere qualsiasi cosa: un mini-market o perfino una moschea col suo minareto, visto che il “campanile” è un corpo separato, eretto a una decina di metri dall'edificio, con gli altoparlanti al posto delle campane. Nel progetto originario (quello presentato all'approvazione del Vaticano) non aveva neppure la croce alla sommità. Visti disegni, lo feci notare al parroco che mi rispose: «la croce ce la metteremo, “dopo”»... E perché non “prima”, forse per timore che la Commissione non approvasse, per non offendere gli occhi di persone “altrimenti fedeli”?
L'interno della nuova chiesa potete immaginarlo: vernice bianca e travertino; niente decori, né statue o dipinti; non c'è il confessionale, la sagrestia è uno “spogliatoio” e il Tabernacolo è, secondo l'uso attuale, ben lontano dall'altare. Sul quale è posto un soprammobile a forma di croce, unica cosa a ricordarti “dove” sei. Ci fosse al suo posto un candelabro, potresti trovarti altrove...

So di non svelarvi niente di nuovo, perché questa è da tempo una situazione generalizzata. Tuttavia bisogna riconoscere che almeno i Papi, nei paramenti personali e “attrezzi del mestiere”, avevano – finora – conservato un minimo di decoro, evitando le sciatterie che pure tolleravano nei loro “sottoposti”.
Poi è venuto Bertoldo dalla “fine del mondo”... e a questo punto possiamo aspettarci di tutto, anche di vederlo in giro in clergyman bianco... O, meglio ancora, in jeans, maglia rossa e sigaro in bocca, scatarrare alla maniera di don Gallo...
(no caste)

Aldo said...

Ora, parlar male del papa è reat. [1] E istigare a parlarne male, come sta facendo il papa stesso (proseguendo la mirabile opera dei suoi predecessori) che cos'è dunque se non istigazione a delinquere? Per di più se si considera che costui fornisce ragioni più che valide per far parlar male di se stesso?

La vergogna non ha più dimora nelle stanze del potere. Anche quando sono in vaticano.

[1] E che dire di coloro, nostri PRESUNTI rappresentanti, che hanno formulato e mantenuto negli anni la legge che rende reato il parlar male di quella figura che si squalifica da sè, senza bisogno del nostro aiuto?

Nessie said...

Aldo, beati gli ultimi! Onestamente quando affronti argomenti a carattere religioso, trovo che ti esprimi in modo alquanto superficiale, non avertene a male. Ti rimando pertanto agli ottimi due post di Pseudosauro, profondi, ben argomentati e davvero suggestivi, dei quali anch'io come l'amico No caste, ammiro la capacità di sintesi.

Nessie said...

Sarò paranoica, ma quanto è avvenuto in Vaticano ha tutta l'aria di essere una specie di colpo di stato gesuitico. Del resto la sottoscritta non ha mai creduto alla tesi di Ratzinger che abdica "per motivi di salute".

Oggi la chiesa sembra essere diventata di colpo una succursale dell'ONU e/o un dopolavoro Arci della sinistra. Aldo, parli di predecessori? Nella coscienza di un cattolico (dei quali probabilmente ti frega poco) c'è stato con Bergoglio (perfino rispetto ai "predecessori") un evidente salto, un'esclation che lascia perplessi e allibiti. Prima quando i papi parlavano non saltavano fuori le ministre congolesi a fare da ripetitori. Qualcosa, per una persona attenta, sensibile e bene informata, vorrà ben dire.

Nessie said...

Ho sentito Josh, grazie. Ormai siamo tutti passibili di "reati d'opinione". Ritengo inoltre che la sacralizzazione dei "diritti umani" (compresi nozze gaie) stia tracimando un po' in tutti gli ambiti del cosiddetto "sociale".
A quando la polizia di pensiero per chi non pensa "positivo" su tutte queste porcate? Ci sono perfino le T-shirt con le scritte THINK PINK, O THINK POSITIVE.

Nessie said...

No caste, l'argomento architettonico sulle chiese "mimetiche" (quelle che per intenderci si confondono con ciminiere di fabbriche o outlet) meriterebbe un post a parte.
Pensa che sul settimanale femminile IO DONNA annesso al Corserva di sabato, una tipa IN UN ARTICOLO di cui non ricordo il titolo, teorizzava che le chiese devono sembrare sempre più a luoghi in cui le genti di ogni religione possano riconoscersi, un luogo di aggregazione sul tipo di un oratorio o un dopolavoro. E se ne vantava, in quanto trovava la cosa particolarmente INCLUSIVA.

Josh said...

@Nessie....

"teorizzava che le chiese devono sembrare sempre più a luoghi in cui le genti di ogni religione possano riconoscersi"

ci provava anche il PD a Bologna, ogni tanto, a lanciare sta manfrina....

Come possono le genti di ogni fede riconoscersi nella Chiesa se non credono in Cristo?

Ma è ovvio, distruggendone la dottrina....come infatti....

Nessie said...

In sintesi, ormai la chiesa si confonde sempre più con la sinistra (Don Sciortino docet) e la sinistra si confonde con la chiesa. Con buona pace per cattolici (adulti o meno) e anticlericali.

Josh said...

@Pseudosauro

d'accordo con l'analisi sempre brillante, ma

"Se questo e' il vero modo di testimoniare la Fede in Cristo saremo costretti a scegliere tra fede e sopravvivenza.
Nemmeno i cristiani dei primordi erano costretti dai loro pastori a farsi sbranare dai leoni. Loro potevano scegliere, mentre noi no."

Inquietante ma vero.
Ma questo di fatto non è il vero modo di testimoniare la fede.

Tant'è che non comincia affatto lui con la ricetta, che anzi in vaticano senza permesso espelle gli indesiderati.

Questione numerica e di affinità. Non vedo perchè non applicarla anche qui.

La fede è soprannaturale e non un'educazione umana plasmata.


Il "pastore" attuale può anche consigliarci nella sua personale visione che l'Italia meriti (non si sa poi perchè) l'invasione, la distruzione e la morte e di lasciarci derubare, stuprare e uccidere a maggior gloria di altri continenti,
ma su questo ho idea che non lo seguirò.

Se sono sacri gli altri in arrivo, non vedo perchè non siamo sacri anche noi che questo posto bene o male l'abbiamo fondato e mandato avanti, quanto strapagato.

Magari si auspica una guerra civile su scala prima nazionale poi europea....non so se tutti hanno voglia di essere sostituiti.

Anonymous said...

Ciao m, grazie, anche per i link, avremo modo di riparlarne. Buone vacanze!
Scarth

Anonymous said...

Già Nessie, infatti ad essere emarginati o addirittura estromessi sono i gruppi fedeli alla tradizione cioè alla Chiesa di sempre. Mentre i preti ad esempio filoabortisti ecc. sono tranquillamente accettati e particolarmente considerati.
Seguendo il ragionamento di PseudoSauro non è azzardato pensare che la Chiesa deciderà di scaricare i pochi fedeli attuali rimasti in cambio dell'inclusione delle moltitudini relativiste e conformiste. Al piccolo prezzo di cambiare la dottrina di sempre. Il Papa forse non continua a dire che è ora di cambiare ciò che è vecchio ed aprirsi al nuovo? E cos'è questo nuovo se non il conformismo del politicamente corretto?
Scarth

Anonymous said...

Dice giustamente Josh....Tertium non datur: se Cristo è Dio, l’Ebraismo cade;
se non è Dio, abbiamo sbagliato noi Cristiani per duemila anni......,sembra non fare una piega...."ma da ex chierichetto,e amante della Logica,voglio tentare di rivoltare la frittata a favore del Cristianesimo.
E allora dico...e se Mosè" l'egiziano" non fosse mai esistito,oppure non era Ebreo(ma Egiziano),o ancora non è stato Lui che ha scritto tutti(e completamente)i cinque libri del Pentateuco(La Legge per gli Ebrei).....il famoso "patto antico" vacillerebbe.,fino a cadere.
1)Cominciamo dalla fine...Mosè non ha scritto il Pentateuco.
Già Spinoza,nel 600, lo affermò,senza dubbi, nel suo Trattato teologico,e per questo fu scomunicato dai suoi correligionari...infatti da studi linguistici e molte contraddizioni storiche affermava che il testo fu scritto almeno nell'arco di 300 anni.
Oggi dalla fine del 1800 "tutti"gli studiosi biblici concordano che il Pentateuco è un "collage" di almeno cinque diversi "codici",scritti da personaggi diversi,in aree diverse,in tempi diversi.(per una lettura competente e accessibile consiglio"Chi ha scritto la Bibbia"di Friedman....sperando di ricordare bene i nomi)
In breve c'è un codice "J",perche chiama Dio Jawè...un codice"E"perché chiama Dio(in effetti Dei perché plurale...politeismo?)Elohim.....un codice"P"(prevalentemente il Levitico) scritto dai loro Preti,i Leviti....un(in pratica 3) codice"D 1,2,e3"detto Deuteronomio(seconda,e quindi nuova legge)....e infine il manipolatore finare ,il codice"R"il Redattore che ricucì i pezzi tra loro,cercando(senza riuscirci)di eliminare le incongruenze,e rendere il racconto scorrevole.
Età stimata della stesura dall 800 al 500 avanti Cristo,terminato sotto Esdra e Neemia.
Una testimonianza scomoda viene anche da Freud,che nel suo Mosè e il monoteismo Ebraico afferma che Mosè non morì di morte naturale...e probabilmente potrebbe essere Egizio.
Spinoza,Freud....non sono sicuramente antisemiti...e sono studiosi seri.
Purtroppo,lo spazio concesso è poco e non posso dilungarmi...ma una evidente anomalia la voglio far notare anche Io,in Deuteronomio(34)... supposto(e affermato) scritto anch'esso tutto da Mosè.....lo stesso Mosè descrive la sua morte,sepoltura,e anche i 30 giorni rituali di lutto,dopo la sepoltura.
Che voglio dimostrare con questa lenzuolata?....Niente....Solo ricordare,agli addetti ai lavori, un vecchio proverbio inglese...."Non getti sassi chi abita in una casa di vetro"....Ciao Mar

Aldo said...

Nessie, che ti devo dire? Premesso che non mi offendo (perché ormai penso di conoscere le tue intenzioni) riprendo le parole di Josh:

"[...] o starai ai margini della società (ai margini della quale già sto più che volentieri, visti i contenuti che van per la maggiore in tutti gli ambiti)"

Ecco. E' esattamente il mio atteggiamento del momento. E spero che duri a lungo, perché il rancore che sento dentro potrebbe portarmi a forme di socialità... ehm... poco gradevoli. Per ora sfogo quel rancore menando botte a terra con vanga e zappa; mio padre e mio fratello, 77 anni l'uno 52 l'altro, si chiedono perché io non voglia usare il motocoltivatore (che ho). Facile: sfogo così gli impulsi poco urbani che sento con una certa veemenza e che temo che lasciati emergere in superficie possano essere pericolosi per la mia stessa incolumità. Lascio il cervello in folle e cerco di non pensare troppo. E' una dura lotta.

============================

"Ma dentro, caro il mio ingegnoso narratore, dentro è tutto un altro carnevale."

(1000 punti "virtuali" a chi scopre l'autore della frase citata)

Nessie said...

Ivano Fossati? E' il testo di una sua canzone, se non erro.

Aldo said...

Acc... i 1000 punti sono i tuoi. :(

Josh said...

Su tv 2000 can. 28 (emittente dei Vescovi, dir. Boffo) sera di giov 10 luglio (la troverete pubblicata su web + avanti, per ora hanno su web fino 26 giugno) c'è tra le 22.50 e le 23.30 una rubrica breve di 10 min tutti i giorni, curata dal sacerdote e teologo camaldolese Innocenzo Gargano

http://www2.tv2000.it/home_page/programmi/00000480_Gocce_di_miele.html

se per 1 anno e passa era tutto abbastanza ok, meditazioni specie etiche e devozionali, umane e caritatevoli,
1 mese fa si cominciò a elogiare il vat. II come indefesso progresso dello Spirito (...) e incominciavano a scendermi(ma ok è un "problema" mio):
stasera/ieri sera ha parlato delle invasioni.

Citando S. Gregorio Magno e S. Benedetto da Norcia ha sì parlato del loro rapporto con l'invasione dei barbari del nord d'allora.

Ha parlato della loro integrazione d'allora, lenta durata secoli. Si potevano combattere o integrare, e loro hanno lavorato per integrarli.

Ha evitato per es. di parlare dell'eresia ariana e di varie altre della prima calata dei barbari. Ha evitato di parlare del fatto che l'alterità dei barbari d'allora mai è stata risolta e non divenne mai integrazione totale col mondo latino, tanto che i loro successori furono, dopo, gli iniziatori della Riforma.
Si evita di parlare del caos e povertà dopo la caduta dell'Impero e per buona parte del medioevo.

Si auspicava invece un mondo oggi, immaginato come allora, dalla cui FUSIONE di noi vecchi con nuovi allogenti, fusione forse non indolore, usciranno tante belle cose come l'Europa attuale. Solo che adesso sarà 'vivificata dall'Africa e dall'Asia e tanto altro.

nulla di nuovo eh rispetto ai deliri attuali

Questo atteggiamento (e non viene da un modernista tout court, tutt'altro) ricalca però come un exemplum la chiave di lettura di Pseudosauro

"Quella del Papa non e' la raccomandazione del Buon Pastore: suona piu' come l'intimidazione a rinunciare a difendersi."

Accendi la tv e uno giosce per la caduta dell'Impero Romano di allora e trova un'analogia con noi oggi, e giosce della calata dei barbari/sbarco clandestini, perchè ci vede una futura fusione. Ci vede anche dei Martiri.....
Inutile difendersi.

Adesso sì che siamo fortunati.
Invece che barbari del Nord abbiamo da gente delle foreste a Sud a musulmani fondamentalisti a spacciatori assassini fuggiti dalle galere con i polpastrelli abrasi per non farsi riconoscere:
che fusione maravigliosa che ci è toccata in questa caduta d'Impero.

Josh said...

Caro Aldo....come dire...dai Cattocomunisti non si scappa:-(
eppure anche a me vengono in mente a volte pezzi dei testi di Fossati, che è come un c.v.d.

Per l'uopo forse sarebbe adatto anche il suo untuoso inno piddino dal titolo "mio fratello che guardi il mondo" in cui al fratello va tutto e a noi non resta nulla...

Josh said...

Comunque non mi rassegno...ci sono anche gli inni degli Ianva...

https://www.youtube.com/watch?v=rbNPh2rbHz4

na bella svegliata:-)

Nessie said...

"Mio fratello che guardi il mondo" è piaciuto così tanto alla Turco (autrice della prima legge pro immigrazione Turco-Napolitano) che ha deciso di farlo diventare il loro inno "pro migrantes". Ma volendo c'è anche Battiato con "Les étrangers" e pure Cocciante in più occasioni ha detto che il suo musical Notre Dame de Paris era un omaggio ai derelitti odierni. Peccato che oggi la corte dei miracoli ce la troviamo dappertutto.
Altro che dietro ai cortili delle cattedrali!
Poi comunque coi tempi che corrono, i veri derelitti rischiamo di essere noi.

Anonymous said...

Capisco la sua posizione: aprire indiscriminatamente i confini non è cosa saggia. Abbiamo già molti problemi economici e tanti italiani vivono situazioni difficilissime.
Ma per chi nasce e cerca un proprio sviluppo in paesi africani dominati spesso da ideologie retrograde, la vita è molto difficile e triste. Il messaggio del Papa è di aiutarli. Di fronte a questa desolazione non si può negare un minimo di aiuto

Lo PseudoSauro said...

Grazie o Giosue'. E grazie anche a Nocaste e tutti voi che insieme avete contribuito a far capire qualcosa di questo sconquasso. Io insisto sempre sulla lettura dei saggi presenti sulla rivista (anche online) L'uomo Libero. E' da queste letture che ho maturato la mia visione attuale.

"Ma questo di fatto non è il vero modo di testimoniare la fede.

Tant'è che non comincia affatto lui con la ricetta, che anzi in vaticano senza permesso espelle gli indesiderati."

Questo mi pare la conferma di cio' che ho scritto prima. Ovvero, che quando la Fede deve fare i conti con la gestione del Potere (come ha sempre fatto il Papato fino alla Breccia di Porta Pia), gli effetti dell'una e dell'altro si temperano a vicenda.

In realta' e' proprio la Religione che si fa Potere su tutto il mondo, a rendere del tutto naturale questo cambiamento. La sintesi tra le diverse correnti universaliste avanza, ma nel frattempo viene gestita in franchising dai diversi interessati al Governo Mondiale. Lo fanno gli Emirati arabi, lo fa l'Internazionale Ebraica, lo fanno i socialisti fabiani - quindi l'ONU - lo fanno i turbo-capitalisti e le multinazionali, e lo fanno anche i Gesuiti che sembrano aver vinta la lotta per il potere interna alla Chiesa.

Mi sembra una buona prova del nove per verificare se abbiamo capito bene cosa sta succedendo e perche'. Il minimo comun denominatore e' sempre la tensione alla realizzazione di un Potere mondiale. Io penso che la sintesi non sara' mai realizzata, ma che alla fine ci sara' una resa dei conti tra i diversi protagonisti, esattamente come e' accaduto nei contesti nazionali dopo le varie rivoluzioni; e ho fino un'ideina su chi alfine vincera' tutta la posta. :-)

Anonymous said...

Quando il fanatismo prevale sulla ragione...
Così predica(anche) il Nazareno,in Matteo 5,18....finchè non passeranno cielo e terra,non "perirà"(non sarà tolto) neppure uno" iota"(in ebraico jod...pari a "j",.il piu piccolo segno fonetico ebraico,pari ad una virgola,e presente in tutte le altre lettere dell'alfabeto)....o un apice della legge....
-La Legge(il Pentateuco) per gli ultraortodossi è intoccabile e immutabile ,presente nella mente di Dio "prima" della creazione del mondo.E' il volere del Signore e pure il Destino del mondo....Ciò e condiviso anche da più moderne formazioni... sopratutto americane,come i Testimoni di Geova,o i tanti(un centinaio) diversi riti protestanti.
E allora andiamone a leggere un brano della Legge...L'ubriacatura di Noè...finito il diluvio...Genesi 9..24/27
E' evidente che Noè non reggeva il vino,perché si ubriacò mangiando grappoli d'uva....si denudò(attenzione all'allegoria..."in vino veritas")e cominciò a ballare e cantare nudo...il figlio Cam vide,ascoltò e lo derise...Sem prese un panno e senza guardarlo lo coprì(segue sempre l'allegoria)...e il fratello Japhet pietosamente lo aiutò.
Ripresosi Noè elargì maledizioni e benedizioni a chi di dovuto... maledì Cam(facendo diventare nero suo figlio che non c'entrava niente(?) e la sua stirpe)e benedì Sem..un piccolo omaggio pure a Japhet(che è il patriarca dei popoli Indo-Ari ai quali appartengo).
Il brano recità così...."Maledetto Canaan(figlio di Cam)sarà servo dei servi dei suoi fratelli....Benedetto Sem e il suo Dio,Canaan sarà suo schiavo...Dio farà crescere Jafet,gli sarà "consentito" di vivere nelle "tende" di suo fratello(Sem),e Canaan sarà anche suo schiavo".
Anche in questo caso,che voglio dimostrare?..."Niente"...Spero solo che in tempi moderni qualche cosa sia cambiato...Spero in Francesco.
Per credere troppo alla Legge...a Galilei,nel 1600, si "abbassò" la vista...e Darwin in acuni ambienti scientifici fatica ancora ad entrare perche l'evoluzione non è menzionata in Genesi...Infine la teoria del Big Bang(la creazione dal nulla ), è da tutti osannata,..sa tanto del "fiat lux".
Vorrei dire ,anche a Francesco,(se potesse apportare modifiche al testo,in una prossima edizione),perchè sono enormemente "infastidito",che mio fratello Cam sia destinato ad essere sempre schiavo...e ancor di più che a me ,grazie a Dio, è concesso al più di vivere nelle "tende "di mio fratello Sem.Ciao Mar

Nessie said...

Anonimo del commento delle 7, 29 am, per cortesia si metta un nick, come è buona consuetudine fare qui dentro per i commenti non registrati.
In ogni caso, si legga quale legislazione vige in Vaticano a proposito di immigrazione:

http://diavolineri.net/ospitalieri/immigrazione-in-vaticano-vige-arresto-e-respingimento/

La legge III del 1999 sulla cittadinanza recita all’articolo 21: “coloro che si trovano nella città del Vaticano senza avere l’autorizzazione prevista possono essere espulsi anche con la forza pubblica“.
Il comma successivo recita: “Può essere sottoposto a pena pecuniaria o detentiva chi s’introduce nello Stato del Vaticano nonostante il rifiuto di permesso o in violazione di un provvedimento di divieto di accesso“.

Il Papa ha attuato un'interferenza nelle leggi del nostro stato. Strano (e assai sospetto) che pieni come siamo di forze anticlericali de sinistra e radical chic, in questo preciso caso, nessuno glielo abbia fatto osservare.

Nessie said...

Frattanto la Boldrini, forte delle lacrime di Bergoglio e di quelle di Napolitano, concede la cittadinanza onoraria a 400 bambini extra comunitari:

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/POLITICA/diritto_cittadinanza_boldrini_bambini_nati_italia_partiti_appello_napolitano/notizie/303846.shtml

Abbiamo la Madonna degli Extra, un Papa, un presidente, ecc. ecc. Italia delenda est!

Josh said...

@Pseudosauro:

leggeremo Uomo Libero....in passato già l'avevo consultata, poi questioni di tempo...

Però dai su...le tue interpretazioni sono molto complesse e stratificate, visioni a tutto tondo economia/simboli culturali e religiosi/politica internazionale/arti:
vengono da lontano e spaziano fino a mostrare una concezione sovrastorica-sovratemporale che non è frutto di una sola rivista per quanto approfondita o dei soli Schmitt e Junger.

Che peccato che non aggiorni più il blog.
Ogni tanto ho dei blocchi di scrittura per caos inenarrabili, ma durano poco. Spero sia così anche per te, presto.

Aldo said...

Battiato quale? Lo stesso de "L'esodo"? Perché mi pareva tutt'altro che pro-migrazioni, quella.

Sulla stessa linea è interessante osservare come un tale Ruggeri parlava di Milano una trentina abbondante d'anni fa: Salviamo Milano. Oggi che sono ben di più e non certo migliori le persone che "non si mettono più in fila", il tizio tace sull'argomento. E' proprio vero che i tempi cambiano, e che questi giullari sono delle banderuole molto, ma molto oliate (incluso Fossati, tintissimo di rosso ma assai poco di sinistra, vista la quantità di ville al suo attivo).

In merito mi torna in mente anche un bel pezzone della Premiata Forneria Marconi: Il banchetto. "Sire, maestà, riverenti come sempre siam tutti qua. Sire, siamo noi, il poeta, l'assassino, sua santità." Il poeta (la cultura, musica inclusa), l'assassino (esercito, polizia), sua santità (be', visto il tuo post...). Non c'è destra, sinistra o centro che tenga. C'è solo sopra e sotto.

Nessie said...

Ho toppato io stavolta, Aldo. Il brano "Les étrangers" cantato da Patty Pravo non è di Battiato ma di un certo Enrico Papi prodotto da Lucio Dalla, e trattasi di una cover di un successo di Harry Belafonte:

http://it.wikipedia.org/wiki/Les_etrangers

Comunque Battiato, per tua delizia, sostiene la giunta regionale siciliana di Crocetta del Pd.

Sicruramente è vero quel che dici: per queste banderuole non c'è dx né sx, ma i loro tornaconti. Però ammetterai che se devono fare outing per uno schieramento, non lo fanno di certo per Forza Nuova.
Non fosse altro perché se così facessero si beccherebbero un bel lancio di uova marce, come minimo nonché l'immediata chiusura del concerto.

Nessie said...

Inoltre occorre dire che il trust della musica e dei cosiddetti "eventi" artistici della stagione sono sempre saldamente in mano a Pd e sindacatocrazia (Concertone del 1 maggio in testa).
Poi su Fossati sbagli: è proprio tipico di questi personaggi, invece, averci le ville e predicare il pauperismo per gli altri e l'immigrazione a gogò. Grillo in primis che possiede perfino la cittadinanza svizzera a Lugano (dove c'è una delle sue tante case) pronto a fare armi e bagagli se le cose si mettono male.

Aldo said...

Nessie, quella non è gente di sinistra, ripeto, è gente tinta di rosso. Un po' come abbiamo tanti cosiddetti "cristiani" che non sono cristiani, ma loschi figuri che espongono crocifissi. Usare i simboli (colori o crocifissi o quel che ti può venire in mente) è tipico di una categoria di persone molto trasversale: gli opportunisti. Gente che sarebbe disposta a far prostituire la propria madre novantenne per un tornaconto. Gente, se mi permetti il francesismo, di merda. E non temo smentite affermando che chiunque coltivi una mentalità dirigenziale condivide quell'attitudine fecale. Chiunque, tanto che nei fatti abbia o non abbia successo -- è una questione di disposizione di spirito.

L'opportunista è persona molto pericolosa, da isolare e ostracizzare sempre. Particolarmente quando è pure arrampicatore.

E scusa le ovvietà.

Anonymous said...

Ciao Nessie, confesso di avere avuto solo oggi il tempo di leggere lo scritto di Cardini segnalato dal Sauro.
Non credo sia un caso se è stato integralmente riproposto sul sito di Blondet, le cui posizioni in materia sono da sempre quanto meno ambigue.
Spiace vedere un autore (un tempo da me apprezzato) scadere a livello di trombone sfiatato, ma questa è l’amara realtà…
Lo commento brevemente e volando “basso” perché, siccome ne va della nostra pellaccia e della nostra pagnotta, mi adeguo a quanto dicevano i Padri: pensiamo prima a vivere, quindi a filosofare…
Ho notato che nel suo prolisso articolo, Cardini scrive ripetutamente «disperati», «poveri migranti», «ultimi della terra», «profughi», «bisognosi», «rifugiati», «derelitti», senza mai usare l’espressione giusta dal punto di vista “tecnico”: clandestini. Evidentemente, essendo di quelli abituati a “volare alto”, è un aspetto della faccenda troppo meschino per suscitare il suo interesse… come si dice: nun je ne po’ frega’ dde meno... Sarà anche per questo – forse – che non accenna minimamente alla legislazione vaticana sull’immigrazione. O forse è perché la ignora? Dovremmo escluderlo: sarebbe in contraddizione col fatto che per tutto l’articolo non fa che distribuire patenti di ignoranza a dritta e a manca: se non la pensi esattamente come lui, sei quanto meno un analfabeta (ma potresti perfino essere un Bava Beccaris…).
Ne fa le spese finanche quel poveraccio di Cicchitto che, sebbene non sia un’aquila, è stato tra i pochi ad avere il coraggio di steccare nel coro, guadagnandosi una secchiata di contumelie. E cos’ha detto, poi, di così scandaloso? Ha solo ribadito, con altre parole, un concetto caro a due ben più illustri fiorentini: gli Stati non si “tengono” coi paternoster… Ma anche loro, si sa, essendo abituati ad occuparsi della res publica, non erano avvezzi a volare alto…
Bertoglio “giustizialista”? Credo non basti uno slogan gridato al megafono, e in forma alterata, a renderlo tale. Se lo è, ce lo dirà il “poi”… certamente il “prima” non depone a favore…
E a proposito di Peron, sebbene il nome sia indubbiamente veneto, il nonno di Juan Domingo era genovese. Uno storico, e per di più medievalista, non dovrebbe confondere la Serenissima con la Superba, almeno questo…

Comunque, mi permetto di integrare il Sommo Maestro: se è una disgrazia avere il Vaticano in giardino, lo è anche averlo popolato di cattolici islamizzanti (sì, perché esistono anche quelli, oltre ai noachidi…).
(no caste)

Nessie said...

Aldo, l'argomento "sinistra" ci porterebbe fatalmente fuori contesto. Evidentemente conservi ancora una visione istorico-ideologica che non fa più parte della società nella quale siamo immersi. Che cosa sarebbe in verità, sul piano storico, la "buona sinistra"? quella che fa gli interessi di una classe politica (il proletariato) esercitando la propria "dittatura di classe" su altre che proletariato non sono? Se è così, ti dico subito: No grazie.

Io le dittature non le sopporto nemmeno se si ammantano di "giustizia" cosiddetta "sociale". Già l'avere poi una società non stratificata ma con una "classe unica" e suoii presunti rappresentanti unici al potere, mi fa venire l'orticaria
.
I classici marxisti-leninisti di Marx, Engels, Lenin ,Stalin, Mao-tze-tung me li sono letti in giovinezza e non rimpiango affatto quel modello. Al quale ne hanno oggigiorno contrapposto un altro (il turbo-capitalismo o tecno-capitalismo finanziario, o come lo chiamano) che - guarda caso è riuscito a realizzare "l'esproprio" (anche se non "proletario") ancora più efficacemente dei SOVIET e dello stesso Stalin. Ma con un'ideologia (se così può chiamarsi il sistema di idee che ne è alla base) non dissimile. E con un pensiero unico, transnazionale sovranazionale, non dissimile. No, credimi, in questo contesto mondialista è proprio la SINISTRA postcomunista (o anche nostalgicamente comunista) a trovarsi perfettamente a proprio agio.
Chi non lo è, ne soffre ben di più. Spero di essere stata chiara. Ad ogni modo è un argomento che merita ulteriori approfondimenti.

Nessie said...

No caste, la definizione di Cardini come di "cattolico islamizzante", mi pare addirittura perfetta. Su Blondet, è da un pezzo che condivido le tue stesse perplessità.

Anonymous said...

PseudoSauro, temo non ci siano antagonismi tra i fautori del potere unico mondiale. Questi marciamo perfettamente compatti e sincronizzati senza sbagliare una mossa. E da anni non hanno più credibili oppositori all'esterno.
Fino a qualche mese fa pensavo, speravo, che la chiesa fosse l'ultimo baluardo cosa su cui ho dovuto velocemente ricredermi data la sconfitta totale delle residue forze fedeli alla Chiesa di sempre.
Un'altra prova del nove infallibile per capire dove vanno a parare Lorsignori sono gli indottrinamenti globali univoci con allegata lists "buoni & cattivi", diramati dai "grandi mezzi di informazione", che poi sono un unico mezzo di informazione con nomi diversi così in Italia come all'estero.
Scarth

Anonymous said...

E infatti, Nessie, tra i “cattolici islamizzanti” io includo anche Blondet. È una delle ragioni (insieme ad altre che sai) che mi ha indotto, dopo anni, a non rinnovare l’abbonamento a Effedieffe. Non si possono sostenere certe vedute e, nel contempo, esaltare le figure di Giovanni da Capestrano (assedio di Belgrado) e Marco d’Aviano (battaglia di Lepanto).
I due si rivolterebbero nella tomba…
(no caste)

Nessie said...

No caste, anche quelli di Riscossa cristiana, si dissociano dalle affermazioni di Bergoglio. Di che cosa diavolo ci si dovrebbe pentire, tenuto conto che l'Italia è il paese più xenofilo della Ue? Col ciufolo che gli altri paesi Nord Europei si sarebbero ridotti ad adottare politiche suicide come quelle che già stiamo adottando noi. Che effetto fa una madre che corre a nutrire i figli altrui, trascurando i propri al punto di farli crepare di fame? E' giusto e santamente cristiano tutto ciò?

Nessie said...

Qui il link di Riscossa cristiana. Già che c'erano potevano dire apertamente che quella di Bergoglio è una vera ciofeca, ma accontentiamoci:

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2583:immigrazione-accoglienza-colpe-vere-o-presunte-immigrati-veri-o-presunti-proviamo-a-parlarne-senza-isterie-di-paolo-deotto&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

Nessie said...

Scarth, gli antagonismi tra consorterie esistono e spesso guerreggiano l'un l'altro. Ma quando trattasi di sfruttare e schiacciare i più deboli è certo che sono tutti associati.

Nessie said...

Trovo alquanto deludente anche l'articolo di Ida Magli (solitamente brava e con pezzi più che condivisibili). La retorica del "aiutiamoli a casa loro", mi ha sinceramente rotto.
E a noi chi ci ha aiutato a "casa nostra" a svilupparci dopo le bombe delle due guerre se non il nostro ingegno e i nostri talenti?

http://www.italianiliberi.it//Edito13/vengono-da-noi-perche-qui-l-individuo-conta.html

Non solo. E chi ci aiuterà a non fare la fine dei topi in trappola dopo l'Eurogulag? Per poter aiutare gli altri a casa loro, occorre che si stia bene "a casa nostra". Punto.

Anonymous said...

Nessie, forse qualcuno risponderebbe alla tua domanda dicendo che il buon pastore lascia il gregge alla mercè dei lupi per andare a recuperare la pecorella smarrita (leggi: cura prima gli “altri” e quindi i “tuoi”)… Ma noi sappiamo che questa non può e non deve essere la visione di governanti responsabili, i quali hanno il dovere – non solo il diritto – di occuparsi innanzi tutto dei “loro”…
Gli altri Stati europei lo sanno e si comportano di conseguenza, come potemmo constatare nella primavera del 2011. Se domani le pretese del trio Bertoldo, Bongo-Bonga & Porcellina dovessero tradursi in legge, saremmo lasciati soli ad affondare nel guano.

Colgo l’occasione per censurare nel modo più deciso il comportamento eversivo della presidente della Camera, la quale – esercitando poteri che NESSUNO le attribuisce, e in aperta violazione delle leggi dello Stato – concede la cittadinanza a 400 bambini stranieri.
Decisamente Fini NON è stato il peggiore presidente della Camera…
(no caste)

PS:
Hai ragione, l’ultimo scritto della Magli è davvero deludente: dopo la visita del Papa a Lampedusa, dovremmo quasi erigere un monumento a Cicchitto e i pochissimi altri che hanno avuto il coraggio di… pisciare fuori dal vaso…

Anonymous said...

Esco un po' dal coro...cerco di spiegarmi.
Se mai ci fosse,(ma ,come tutti affermano non c'è...pura fantasia da complottisti),qualche organizzazione segreta,che trama per il dominio del mondo... p.e.una di fantasia...tipo la SP.E.C.T.R.E di 007(acronimo per Special,Executive,for Counter intelligence,Terrorism.Extorsion),come si potrebbe organizzare l'aggressore..e come si potrebbero difendere gli attaccati?
Certo il romanziere Flemming non è Orwell(quanto a metafore ,allegorie,fantasie)...ma non era neppure un fesso... fu uno dei capi del controspionaggio(nella marina militare) Inglese...e collaborò alla decriptazione dei sistemi di comunicazione nazisti.
Tornando al metodo...l'ideale,per una "SPECTRE equivalente" sarebbe la cotrapposizione di grandi blocchi ,che si scontrano tra loro creando una guerra permanente...e alla fine distruttiva.
-nel'700 le orde arabe e il Sacro Romano Impero
-negli anni mille le Crociate
-nel '500/ '600/'700 le invasioni ottomane
-negli anni a cavallo del 2000 ...la guerra del Kuwait/iraq,e poi correndo dietro al fantasma di Bin Laden(più volte morto e resuscitato) di nuovo l'Iraq,l'Afganistan....e fra poco,forse, l'Iran????
Certo manca ancora lo scontro finale....un po' di stampo "apocalittico"....ma come ho letto sopra in un commento "è tutto codificato".
E se,invece, le vittime sacrificali(i governati dei due blocchi) se ne fossero accorti....che non c'è del marcio solo in Danimarca....ma anche dentro le rispettive case loro,come tentereste di difendervi?
Una amicizia forzata...e sempre meglio di una guerra distruttiva....Questa soluzione potrebbe essere ,anche se remota,una spiegazione di quello che sta succedendo....E come si muovono,in quella direzione, certi personaggi ,che a primo impulso critichiamo.
I tentativi di far fallire questo compromesso(anche se non gradito) sono evidenti....terrorismo un po' dapertutto,risposte unilaterali ai paesi supposti aggressori,radicalizzazione delle forme religiose islamiche...meno influenzabili a compromessi.
Nel campo dell'ignoto che ci circonda,ci potrebbe anche essere spazio per questa ipotesi....e cioè di gruppi che si stanno prodigando per scongiurare un eventuale scontro finale.Ciao Mar

Nessie said...

Ti confesso Mar che non ho capito nulla del tuo intervento.

Nessie said...

No caste, neppure Gianfuffa è riuscito a ottenere il primato di peggior Presidente della Camera. Chi l'avrebbe mai detto? Eppure ce l'aveva messa tutta. Si vede che al peggio non c'è mai fondo.

Lo PseudoSauro said...

Caro Cavallo Pazzo :-) noi andiamo a lume di naso rovistando in soffitta per cercare di capirci qualcosa. La logica, pero', ci dice che esiste anche una competizione tra le varie elites. Per il resto, Nessie, ha gia condensato meglio la mia risposta.

Quanto all' "aiutiamoli a casa loro", e' una sciocchezza. Noi lo facevamo quando c'erano le Missioni che, per altro, ci sono ancora, anche se hanno cambiato obbiettivi e ragione sociale. Ci sara' ben un motivo se, accanto al "colonialismo" hanno demonizzato ogni tipo di colonizzazione occidentale. Sostenere punti come questo e' indice di pressapochismo, dato che il presupposto - "aiutiamoli" - e' di per se' "razzista". "Aiutiamoli" chi ? Gli inferiori ? Allora non rimane che l'opzione vigente. Comunque, l'umanitarismo e' solo la facciata che nasconde ben altri fini. Non e' ragionevole il pensare che la Chiesa non ne sia al corrente.

Lo PseudoSauro said...

Sempre a commento dell'articolo di Cardini:

e' tempo perso ragionare con certi soggetti. Quando nemmeno le cifre di questo sconquasso bastano, allora vuole dire solo una cosa: con l' "accoglienza" ci lavorano, o sono essi stessi coinvolti a qualche titolo. Nella maggior parte dei casi si tratta anche di persone a cui del Cristianesimo non importa nulla e che vanno in chiesa come si va ad un comizio politico.

Nelle mia famiglia abbiamo avuto molti missionari: 3 saveriani come il Papa ed uno passionista. Ho dei precisi ricordi di quando uno di essi parti' per la missione con l'abito bianco e la barbetta d'ordinanza. Quando torno' era un'altra persona: tutto Mani Tese e impegno modernizzatore... qui, naturalmente, non nel paese da cui il nuovo governo l'aveva cortesemente rispedito. Persona colta e intelligente, divenne un alto dirigente del suo ordine. Come lui, tanti altri, partirono per colonizzare e tornarono colonizzati. Le S. Messe creative io ho avuto modo di conoscerle molto prima che diventassero la norma. Mi stupivo per le frequentissime visite ad ambienti onusiani in USA. Ricordo anche dei primi emigrati che l'ordine accoglieva in Italia: ne ho conoscuti tanti e, a quel tempo, non mi sono mai allarmato per questo.

Ma oggi e' diverso. Per strada non si sente nemmeno piu' parlare italiano. Certe professioni sono ormai riserva di caccia di nazionalita' ben precise e per un italiano e' impossibile accedervi, o se cio' avviene vige un regime semi-schiavistico. La convivenza, in certi quartieri, e' molto piu' che problematica: e' pericolosa. E a poco vale il dire che anche gli italiani non sono piu' quelli di una volta. Siamo all'assurdo e in condizioni tali che se mai vi sara' una qualche reazione e' lecito pensare che sara' terribile. Ma, peggio ancora, se non avvenisse nulla, gli italiani autoctoni spariranno in silenzio o diverranno degli Alberto Sordi un po' piu' evoluti.

In questo contesto, non e' tanto il discorso del Papa a preoccupare, ma il segno che ha voluto dare recandosi proprio a Lampedusa. Un segno che, per me, e' inequivocabile: come lo Stato ha dichiarato guerra agli italiani, cosi' anche la Chiesa ha preso la stessa posizione. Noi siamo senza rappresentanza politica e nel contempo siamo stati scaricati anche dalla Chiesa. Tutti ci usano come bancomat per i propri "alti" scopi umanitari e, nel contempo, ci disprezzano in quanto siamo ancora un po' piu' ricchi di tanti africani.

E' una situazione assolutamente intollerabile.

Nessie said...

Cavallo pazzo, chi sarebbe? Scarthorse?

Quotabili come al solito i due ultimi interventi del Sauro. Specie quando conclude:

"In questo contesto, non e' tanto il discorso del Papa a preoccupare, ma il segno che ha voluto dare recandosi proprio a Lampedusa. Un segno che, per me, e' inequivocabile: come lo Stato ha dichiarato guerra agli italiani, cosi' anche la Chiesa ha preso la stessa posizione. Noi siamo senza rappresentanza politica e nel contempo siamo stati scaricati anche dalla Chiesa. Tutti ci usano come bancomat per i propri "alti" scopi umanitari e, nel contempo, ci disprezzano in quanto siamo ancora un po' piu' ricchi di tanti africani.

E' una situazione assolutamente intollerabile".

Sì, ma non vedo traccia di vere rivolte. E Grillo ha candidamente ?) ammesso quel che noi abbiamo sempre sostenuto a proposito di rivoluzioni tarocche: che se non fosse stato per la sua taroccata a 5 stelle, a quest'ora la gente avrebbe già oliato i fucili.

Due cose sull'ultimo articolo firmato dalla Magli. Detto articolo sul "aiutiamoli a casa loro" (che anche tu vedo che non condividi) è stato pubblicato sul Giornale. Quando scrive in proprio (ovvero sul suo sito) è assai più draconiana e irriducibile. Evidentemente essere ospitati nelle testate ha un prezzo. Sartori docet.

Nessie said...

Cavallo pazzo, chi sarebbe? Scarthorse?

Quotabili come al solito i due ultimi interventi del Sauro. Specie quando conclude:

"In questo contesto, non e' tanto il discorso del Papa a preoccupare, ma il segno che ha voluto dare recandosi proprio a Lampedusa. Un segno che, per me, e' inequivocabile: come lo Stato ha dichiarato guerra agli italiani, cosi' anche la Chiesa ha preso la stessa posizione. Noi siamo senza rappresentanza politica e nel contempo siamo stati scaricati anche dalla Chiesa. Tutti ci usano come bancomat per i propri "alti" scopi umanitari e, nel contempo, ci disprezzano in quanto siamo ancora un po' piu' ricchi di tanti africani.

E' una situazione assolutamente intollerabile".

Sì, ma non vedo traccia di vere rivolte. E Grillo ha candidamente (?!?) ammesso quel che noi abbiamo sempre sostenuto a proposito di rivoluzioni tarocche: che se non fosse stato per la sua taroccata a 5 stelle, a quest'ora la gente avrebbe già oliato i fucili.

Due cose sull'ultimo articolo firmato dalla Magli. Detto articolo sul "aiutiamoli a casa loro" (che anche tu vedo che non condividi) è stato pubblicato sul Giornale. Quando Ida Magli scrive in proprio (ovvero sul suo sito) è assai più draconiana e irriducibile. Evidentemente essere ospitati nelle testate dei padroni ha un prezzo. Sartori docet.

Anonymous said...

Hai ragione Nessie... anche ad una mia rilettura...il mio commento risulta,quasi incomprensibile.
Forse,nel tentare di spiegarne il senso,ho preso troppe precauzioni nel buttarlo giù a parole,per evitare facili critiche di benpensanti e malpensanti,di cui la nostra Società non fà difetto.
Comunque il tema nascosto è il "dìvide et ìmpera"....
-C'è chi ne ha fatto e ancora oggi ne fà una pratica per dominare le Genti,promuovendo ogni possibile fonte di conflitto,presente e futuro,mettendo a confronto/contrasto soggetti tra loro difficilmente amalgamabili?????
-E se sì,c'è chi,se n'è accorto e si dà da fare per annullare(in vari modi) questa azione logorante e alla lunga distruttiva....addirittura cercando di trasformarla in "boomerang" che ritorna sulla faccia dei mandanti???
Purtoppo non ho certezze..... ma di dubbi,con quello che vedo in giro.... tanti.Ciao Mar


Josh said...

Gli stessi extra- di cui si fa paladino Bergoglio sono per es. anche quegli egiziani che uccidono cristiani casa per casa in Egitto:

http://www.asianews.it/notizie-it/Il-dopo-Morsi:-cristiani-e-chiese-nel-mirino-degli-islamisti-28476.html

Josh said...

Mi sono rivisto tutto il video di Lampedusa.

Bergoglio ha detto proprio "Buon Ramadan a tutti".

A tutti?
tutti chi?

Quindi intendo che non parlava a noi, possiamo essere anche in disaccordo:-)

In fondo Paolo VI aveva donato ai turchi la bandiera che sancì la vittoria di Lepanto sui musulmani; Giovanni Paolo II baciò il Corano e parlava di 3 religioni monoteiste con "l'Unico" Dio come fosse la stessa Persona;
Benedetto XVI pregò in una moschea.

Siamo da un pezzo in partibus infidelium ...

Nessie said...

Tra Scia (fiato, respiro) e ramadan per tutti, è evidente che questo è un acceleratore-panzer di quanto gli altri avevano timidamente iniziato a fare.

Vanda S. said...

Che pera che sono! Non mi sono assolutamente accorta che eri tornata dalle vacanze!!! Che bello! Un bel po' di cose da leggere e commentare! Mi sei mancata: bentornata, Nessie!

Nessie said...

Grazie Vanda. Leggi anche i pezzi più sopra. Sono stata in Bretagna al freschetto.

Vanda S. said...

Io sono stata battezzata a San Pietro da papa Pacelli. Dopo un lungo percorso di ricerca spirituale, molti anni fa ho abbandonato definitivamente la chiesa cattolica romana perchè per me è un istituzione malvagia che opera per il MALE. Avevano ragione i Catari....

Vanda S. said...

Adoro la Bretagna! Io invece partirò per le mie vacanze il Provenza subito dopo Ferragosto.

Nessie said...

Fortunata ad aver conosciuto un personaggio colmo d' aura e di carisma come Pacelli, un vero principe della Chiesa.

Nessie said...

Anch'io adoro la Bretagna. Ma anche la Provenza, in quanto mi ricorda l'Italia e la latinità.