03 December 2012

I giorni dell'IMU 2 (la Vendetta)

 
 
 
 
Dies irae. E sono giorni dell'ira proprio sotto Natale. I crudeli Scrooge che ci sgovernano abusivamente hanno trovato il sistema per polverizzare le tredicesime spegnendo i nostri Natali. Quelle tredicesime che in Spagna non vengono pagate e che qui in Italia si fa finta di pagare con una mano, per poi prelevarle con l'altra. I nodi vengono al pettine e se avevamo pazientemente sopportato l'anticipo dell'odiosa tassa sul tetto che ci mettiamo sopra la testa, il saldo non lascia speranze: è un esproprio. Di tredicesime certamente, ma anche delle case stesse, nel lungo periodo. Ne avevo già parlato in questo post I frutti dell'IMU. Ora, alla luce di quanto sta emergendo , sono costretta al sequel. Se ne accorge anche il Corriere che scrive "A rischio le tredicesime".
Non a rischio, cari scribacchini velinari: scrivete pure in polvere, semmai. L'IMU sulle  seconde case arriva fino a 1300 euro. Qualche sinistro in vena di "espropri proletari" obbietta già: peggio per chi ha le seconde case. Ma il decerebrato di turno (purtroppo ce ne sono in giro ancora tanti) dovrebbe sapere che anche la classe operaia, i lavoratori dipendenti, i pensionati provenienti da ceti popolari sono ormai proprietari di case e che arrivare a 500 euro per una prima casa d'abitazione, non è una bazzeccola. Inutile ragionare con questi fenomeni da encefalogramma piatto: vi risponderanno che è "tutta colpa di Berlusconi" che ci ha sgravato dell'ICI negli anni precedenti. Ma ecco nel frattempo i primi dati che non sono proiezioni ma "dati veri":
Complessivamente, l'Imu sulla prima casa - calcola la Uil - costerà, in media, 278 euro a famiglia con punte di 639 euro a Roma; di 427 euro a Milano; 414 euro a Rimini; 409 euro a Bologna; 323 euro a Torino. Per le seconde case, l'Imu peserà mediamente 745 euro, con punte di 1.885 euro a Roma; di 1.793 euro a Milano; di 1.747 euro a Bologna; di 1.526 euro a Firenze. Con il saldo di dicembre, le famiglie italiane dovranno pagare mediamente 136 euro per la prima casa, con punte di 470 euro a Roma; mentre per una seconda casa il saldo peserà mediamente 372 euro con punte di 1.200 euro nelle grandi città.
Per non parlare di chi possiede case nelle località considerate di "villeggiatura". Cioè nei pressi di mari e monti o città d'arte.
Senza contare i fabbricati rurali costretti ad un riaccatastamento fatto alla spicciolata entro il 30 novembre u.s. e a dover pagare un saldo da capogiro per capanni dove si tengono mucche, bestiame vario e attrezzi agricoli, in forza di aliquote comunali  rialzate fino ad un massimo del 10,6 per mille come è avvenuto, ad esempio a Sanremo. Ovvero come trasformare l'IMU in una tassa che va a colpire direttamente la produzione agricola,  posta già in precarie condizioni a causa dei mutamenti climatici e nel caso dell'Emilia, dai terremoti. Una vera e propria ecatombe in tutti i sensi.
Non a caso il ministro (abusivo) dell'Economia Vittorio Grilli (quello che sembra un Vampiro dagli occhi cerulei) non si è degnato nemmeno di concedere una proroga a queste sconcezze, obbligando i centri di assistenza fiscali e i commercialisti a fare consulenza in fretta e furia entro e non oltre il 17 dicembre, scadenza ultima dei pagamenti. E con la fretta, si sa, fioccano errori che si trasformeranno poi in multe e sanzioni a vantaggio dell'Agenzia delle Entrate, oltre che impedire alle famiglie di attuare una corretta pianificazione economica, perché ormai torchiate di mese in mese.
Ma al di là dei dati tecnici mi preme di sottolineare gli aspetti politici di questa odiosa tassa a carattere espropriativo:
  • Con l'IMU la casa nel lungo periodo non sarà più un investimento, un bene rifugio, e chi di dovere cercherà con ogni mezzo (anche illecito) di movimentare l'immobile attraverso la compra-vendita (che in realtà è una svendita).
  • Intorno alla casa degli Italiani ci sono già gli artigli della Finanza internazionale che ha tentato nel nostro paese di far passare perfino l'emissione di "derivati"  del 10% sul patrimonio privato come nel caso famigerato del duo Monorchio-Salerno .
  • Sul piatto ricco della casa la Fornero, autentica piromane-pompiera, prima di ricoprire l'incarico di ministro del Welfare e di taglieggiare le pensioni, ha emesso i reverse mortgage detti prestiti vitalizi ipotecari, con in quali si sfila agli anziani l'unica sicurezza della loro vecchiaia, per inserirli in una situazione di debito  con il quale caricare gli eredi. L’ingente patrimonio immobiliare degli italiani cadrebbe fatalmente nelle grinfie di istituti di credito, fondazioni bancarie, società immobiliari legate alla finanza, ricchi e grassi speculatori senza scrupoli e così via.



Pertanto, se questa rapina dell'IMU dovesse perdurare negli anni, prepariamoci noi Italiani a piantonare le nostre case con una difesa da Secondo Emendamento americano. Non lo abbiamo nella nostra Costituzione?
Pazienza, contro i tiranni violenti è lecito ribellarsi con ogni mezzo perfino secondo S. Tommaso d'Aquino. Che Dio lo abbia in Gloria.
     
     
     

    50 comments:

    Huxley said...

    Tragicamente verso, cara Nessie, le iene ci guadagneranno più e più volte, in primis costringendo a svendere gli immobili o a ipotecarli, poi chi svenderà sarà costretto ad 'investire' i propri soldi e anche lì le banche, con il loro fondi per nulla trasparenti e costosi, sono pronte a fare incetta di liquidità. Infine, grazie alla patrimoniale prossima ventura (con gran giubilo dei soliti cervelletti da due euro), arriverà la prossima rapina sul rimanente.
    Già con il primo post sul furto IMU tieri augurata una ribellione popolare, io credo che anche a questa nuova garrotata il suddito italiano risponderà pagando in silenzio. Semplicemente avremo delle feste depresse in una economia che si avvicina sempre di più a scenari 'da guerra'.

    Anonymous said...

    Ciao Nessie, pensa anche che col prossimo futuro e certo governo PD il travaso da lavoratori (schiavi)/produttori a parassiti/mantenuti non solo continuerà ma sarà incrementato. Con tutto il corollario di angherie tipiche delle dittature naturalmente.
    Ma alla fine alla massa sta bene tutto questo così come accetta senza fiatare disservizi pubblici di ogni genere e criminalità a livelli terzo mondo.
    Scarth

    Nessie said...

    Ciao Huxley, a dire il vero le proteste ci sono e come vedi ho messo pure una foto con la scritta IMU
    ITALIA MI USURI. Ti prego di ingrandire la foto.

    Chi si ribella di più sono gli agricoltori, ma di questo la stampaglia non ne dà conto.
    Il problema è un altro. Come recita un antico proverbio: "Finché ce n'è viva Noè. Quando non ce n'è più , viva Gesù". E quando non ce ne sarà più, hanno un bell'imporre questa "garrota". Non gli si dà più un tubo e basta. Dopodiché voglio proprio vedere se hanno il coraggio di mandare l'esercito a espropriare la gente da casa loro. Sarrebbe una dichiarazione di guerra civile.

    Per intanto, tutta questa rapina finirà nei forzieri delle Banche, i più interessati a che Grilli non conceda proroghe. E la scusa fetente che ci propinano è la solita del "debito pubblico", "evasione" e bla, bla, bla.

    Sul Natale depressivo, puoi giurarci...Negozi vuote e passanti frettolosi. Questo è lo scenario che ho visto stamattina andando in città.

    Nessie said...

    Con la piccola differenza, caro Scarth, che Bersani "da cani" ha già dichiarato di volere una patrimoniale. Perché l'IMU che cavolo è? Non è forse una MEGATASSA sul patrimonio immobiliare degli Italiani?

    Mi piace che poi Culatello si affretta a specificare che la vuole per i ricchi. Ma santa pace, quanti sono i ricchi sfondati i questo paese? Non più di 2 milioni a essere ottimisti. E questo Genio pensa di fare cassa con i due milioni? Ma che si faccia curare.

    Purtroppo costoro dispongono di varie truppe cammellate che pur di vederli andare al governo, pagano e tacciono.

    Anonymous said...

    Cara Nessie, la rabbia per questa ennesima estorsione è aumentata dalla consapevolezza che ancora una volta i nostri sacrifici non serviranno a nulla: infatti, tutti quei miliardi che ci verranno sottratti affogheranno nel mare magnum del debito sovrano un attimo dopo essere usciti dalle nostre tasche. A questo li destina il sistema perverso messo in piedi dagli usurai.

    In situazioni “normali” il contribuente paga le tasse per avere in cambio dei servizi, mentre il debito si gestisce attraverso l’emissione di moneta, titoli, variazioni dei tassi ecc. Ma questo richiede, come condizione preliminare, il possesso della piena sovranità monetaria, senza la quale lo Stato è “costretto” ad usare la tassazione in maniera impropria, deviandola dal suo fine naturale per metterla al “servizio del debito”. Col risultato che il cittadino sarà sempre più povero e tartassato, mentre i servizi di cui potrà fruire saranno sempre meno e di minore qualità. E senza avere la soddisfazione di veder diminuire il debito, che anzi continuerà a crescere, perché l’usuraio farà sempre di tutto per tenere incravattato il debitore.

    La riconquista della sovranità monetaria dovrebbe essere, in questo momento, la cosa in cima ai pensieri degli italiani e degli altri europei che si trovano nelle medesime condizioni. Una questione di vita o di morte, la “madre di tutte le battaglie”. Purtroppo non lo sa quasi nessuno, né noi sappiamo come diavolo fare ad informare un popolo che sbuffa, sacramenta e… paga, perché i pifferai della disinformazione lo hanno convinto che è tutto per il suo bene, per evirargli un destino “greco”…
    Balle colossali, dato che la Grecia si ritrova al punto in cui è dopo avere per quattro anni ingurgitato le stesse “medicine” e seguito alle lettera i diktat dell’usurocrazia mondialista.
    Ma neppure questo messaggio riusciamo a far passare… per noi il muro del silenzio si rivela assai più resistente del muro del suono…
    (no caste)

    Nessie said...

    No caste, più di fare ormai sempre più indefessamente (e a volte mi dico anche, fessamente) post di denuncia come quello che faccio, non so come e cosa fare.
    Qualche comizio, a dire il vero, l'ho improvvisato dentro ai CAF, che sono veri e propri COLLABORAZIONISTI di questo sistema di cose. Loro hanno i dati catastali di ciascuno di noi, loro si rendono conto delle rapine che ci stanno facendo a nostro danno, loro hanno la MACCHINA organizzativa per poter mobilitare tutti i contribuenti,per poter indire uno sciopero fiscale o almeno un'autoRIDUZIONE dei pagamenti, ma praticano lo zittificio più omertoso. Perchè? Perché fanno parte della stessa congrega di magna-magna: ricevono sussidi dallo stato per tenere in piedi il loro ambaradan e vengono pagati per fare i pompieri a tutto spiano della nostra legittima rabbia.

    Tutto quel che possono fare i sindacati della Triplice è qualche scampagnata romana con i fischietti in bocca. Ma scordiamoci che possano istruire le masse per una vera e propria resistenza fiscale.

    Josh said...

    non abbiamo manco finito di pagare le IMU,
    che i soliti imbecilli "eleggono" l'azzerato che ha già in mente la PATRIMONIALE.

    Roba da Gulag fiscale.
    Che schifo.

    Nessie said...

    Josh, pigliati una visione dell'Italiettuccia in coda e sottomessa per essere mandata alla mattanza qui:

    http://www.laprovinciadicomo.it/stories/Cronaca/293695_caos_imu_code_di_ore_ai_caf_e_ai_sindacati/

    Josh said...

    roba da pazzi....

    ma più ancora non mi capacito degli imbecilli che hanno fatto la coda pagando 2 euro per votare l'azzerato del gulag.

    Con la "giustificazione" per di più,
    nel caso non avessero votato al primo turno,
    e i tg che da 10 giorni non sanno parlare d'altro.

    che paese di mmm.-..

    Josh said...

    tornando al post: scritto molto bene, ma è doveroso fare anche lo schemino riassuntivo come hai fatto, perchè non si riesce nemmeno a ricordarle tutte le diavolerie che hanno preparato contro i nostri 2 cent rimasti in saccoccia.

    Quoto Huxley e no caste anche....

    più si svensono gli immobili e si ipotecano, cosa cui spinge l'età e l'IMU (e la patrimoniale p.v.)...la liquidità che ne esce dove la metti?...viene ovviamente reinvestita in banca, in altri prodotti fallimentari, come in una spirale senza fine...e le megatasse vanno tutte in debito appena versate.

    sullo sfondo sempre l'onesto ma silenziato rapporto Cerved di 9000 imprese chiuse nel solo 2012 (dati fermi all'autunno), a ritmo di 200 al giorno.

    Nessie said...

    MI sono rotta di fare "schemini riassuntivi" per tutti i minus habentes che poi corrono come pecore a farsi mattare dopo essere state tosate a dovere.

    Non dico che dovrebbero segnare sul calendario tutte le precedenti angherie, ma diamine, è mortificante constatare un PECORUME così volonteroso! Ho proprio voglia di chiudere baracca e burattini perché qui è come lanciare una bottiglia con un messaggio amaro e disperante affidandolo ai flutti di un oceano. Scusa lo sfogo.

    Anonymous said...

    Purtroppo hai ragione, Nessie. Non possiamo aspettarci aiuto da chi gode dei benefici del sistema, sebbene dal punto di vista organizzativo disponga di una macchina tale da poter fare (se volesse) praticamente tutto.
    Mentre dal punto di vista dell’informazione, a parte l’opera encomiabile di Blog come il tuo, non c’è niente tranne il programma di Paragone, l’unico a fare stecca nel coro.
    Sarà un caso che vada in onda all’ora dei vampiri? Se lo trasmettessero in prima serata raggiungerebbe sicuramente un numero assai maggiore di spettatori e potrebbe iniziare quell’opera di sensibilizzazione di cui si avverte la mancanza e che è alla base per ogni azione pratica. Ma è inutile sognare, magari i nuovi capoccioni della Rai decidono di chiuderlo e buona notte…
    (no caste)

    Massimo said...

    Soffiare sul fuoco perchè si attizzi per benino. E' tutto quello che possiamo fare nella consapevolezza che il nemico non è stupido e ci spoglierà di tutto, tranne del calcio e dell'acqua calda (però ce li fa pagare salato). Prima o poi scoppierà la rabbia, ma forse è un poi troppo lontano. L'attacco alla casa di ognuno di noi è uguale a quello portato per espropriare gli antichi nobili dei loro castelli. Vogliono le case degli Italiani per mettere gli immigrati (più docili, anche se meno prpduttivi) al nostro posto.

    Nessie said...

    Prima o poi toccherà a Paragone quel che è già stato fatto a Sallustone. Colgo l'occasione per esprimergli piena solidarietà anche se non sempre condividevo le sue posizioni. Una polizia che fa irruzione in redazione è roba da Giunta Birmana. Vedere poi quello sbirruccio giovane che si pavoneggiava mi ha davvero maldisposto.

    Ma in queste ore, non posso fare a meno di constatare che categoria di palta (per non dire di peggio) sia quella dei giornalisti. Della serie, fatti più in là...che intanto non tocca a me.

    Nessie said...

    "Vogliono le case degli Italiani per mettere gli immigrati (più docili, anche se meno produttivi) al nostro posto".

    Massimo, dovranno passare sui nostri cadaveri, una cosa è certa.

    Johnny88 said...

    Quelli del PD nonostante tutte le loro giravolte sono e rimangono comunisti nell'anima. Lotta di classe, dalli al borghese ed espropri proletari sono nel loro DNA non c'è nulla da fare. Passano gli anni cambiano le sigle ma sono e restano sempre i soliti trinariciuti. E adesso dalla steppa arriverà il cosacco Bersanov con la patrimoniale (n'altra) e l'abolizione del contante. Ovviamente le banche gongolano.

    Sulla pseudo-destra eletta per difendere la piccola e media impresa italiana e i risparmi delle famiglie e che sostiene appassionatamente queste e altre nequizie di Bin Loden, stendiamo semplicemente un velo pietoso sennò divento volgare.

    Anonymous said...

    Per non disperare tanto è lo schifo urge concentrarsi su chi votare. Non mi illudo assolutamente che una vera opposizione possa formarsi (e vincere) da qui alle elezioni; mi auguro soltanto che si crei almeno una situazione tale che non consenta ai nuovi dittatorelli per conto terzi di governare facilmente.
    Scarth

    Nessie said...

    Giova, (ti chiamo così per non confonderti con l'altro Johnny) , la verità è che non c'è uno straccio tra i media che si sia degnato di cogliere le identità tra Renzi e Bersani e hanno tutti quanti sottolineato le differenze (fasulle) come l'anagrafe e le differenze regionali (Toscano uno, emiliano l'altro). Per il resto ecco la lista delle identità :

    1) Nessuno di loro due fiata contro L'EURO prigione dei popoli.

    2) Vogliono entrambi la moneta elettronica con la scusa (la solita foglia di fico) dell'evasione.

    3)Vogliono le nozze gay

    4) Vogliono estendere il reato di omofobia nella già liberticida legge Mancino.

    5) Vogliono lo ius soli per chi sbarca a casa nostra.

    GLielo hai detto a Blondet su Rischio Calcolato?
    Dove sarebbero le differenze?

    Nessie said...

    Scarth, solo un forte movimento di popolo può vanificare le loro porcherie mondialiste.
    Scusa, ma sulla "via parlamentare al cambiamento" ci conto poco.

    Anonymous said...

    Ci conto poco anch'io e anche sul "forte movimento di popolo" ma mi auguro un parlamento ingovernabile...
    Scarth
    PS: sul "forte movimento di popolo" hai visto cos'abbiamo attorno?

    Nessie said...

    Scarth, hai letto quel che ha scritto Massimo?

    "Prima o poi scoppierà la rabbia, ma forse è un poi troppo lontano"

    Se poi abbiamo pure i giornali che CENSURANO, allora a forza di nasconderti dietro a una tastiera non verrai mai a saperlo. D'accordo che trattasi di "centri sociali", ma domenica sera hanno fatto il diavolo a 4 a Livorno e noi lo veniamo a sapere solo a primarie terminate.

    http://italia.panorama.it/cronaca/scontri-livorno-prefettura-anarchici

    E lo sai perché questo silenziatore? Perchè contestavano Culatello Bersani. Quando si dice la libertà di informazione, eh?

    Hesperia said...

    A proposito di crac:

    http://esperidi.blogspot.it/2012/12/fitzgerald-il-jazz-e-il-grande-crac.html

    johnny doe said...

    Nessuno mi toglie dalla mente che sulla casa si innesti una catena usuraia ben studiata, stile debito nazionale.
    Prima mossa: IMU stellare (e in questo caso prendo a modello gli anziani),secondo: magre pensioni sempre a rischio e svalutate,difficoltà a tirare avanti... e terzo, chiusura con la truffa del reverse mortage,pubblicizzato a suo tempo dalla zoccola Fornero con parole accorate.Quasi piangeva...dicendo che era un aiuto ai giovani!!!
    Potesse schiattare...!
    Ci stava cadendo pure mia nonna,al che ho minacciato di internarla.

    Tutto e sempre a favore dei banchieri usurai per impossessarsi del patrimonio edilizio e indebitare gli eredi,di cui non é necessario il consenso alla operazione di mortage...mi verrebbe da dire qualcosa alla romana per restare in tema mortuario....
    Ovviamente calcolano pure interessi sugli interessi...
    Ricordo alla platea che pure Bersani ha messo mano con un decreto a questa legge...
    Queste maledette zecche succhiasangue prosperano sui debiti...dello Stato,delle famiglie,degli anziani,degli eredi..di quelli che nasceranno...

    Di fronte a questo e molto altro,Tv e stampa ci triturano da giorni con la parodia di una parodia yankee...le primarie,quest'altra fessaggine,pure pagante...un teatrino di pupi che fan finta di darsele con spade di cartone.
    E il pecorame applaude...

    Meno male che Massimo Fini oggi ha incitato a non votare più nessuno.Titolo dell'articolo:
    "Non indecisi, ma decisi a non votare"

    Nessie said...

    Caro Johnny, non è un sospetto il tuo, ma una quasi certezza. ( Nessuno mi toglie dalla mente che sulla casa si innesti una catena usuraia ben studiata, stile debito nazionale).
    Se le bolle immobiliari non esistono e non esistevano nel nostro Paese, si possono sempre creare AD HOC. E la Spagna che era quasi come noi un paese con molte case di proprietà ne è la dimostrazione.

    A cosa servono le crisi? A ORGANIZZARE L'ESPROPRIO collettivo su larga scala. E il belle che questi bastardoni non fanno nemmeno mistero di farcelo sapere. Mi riferisco a quei due commenti messi qui da Huxley nel post della Panchina della Tortura, contro noi PIGS fatti dal bankster Jakobsen della Saxo Bank:

    La crisi economica è necessaria (per avere cambiamenti positivi)

    La mente umana non accetta facilmente i cambiamenti. Siamo programmati per stare al sicuro all'interno di una scatola e per evitare i confronti. Questo è uno dei motivi per cui una crisi non è soltanto una cosa positiva, ma anche assolutamente necessaria. Se valutiamo la situazione in Europa e negli USA, l'unico modo per ottenere un mandato per il cambiamento è attraverso la crisi, in cui le azioni non sono guidate da un desiderio, ma da un profondo bisogno di cambiamento.
    Paradossalmente, durante la crisi siamo più efficienti, lavoriamo di più, innoviamo di più e siamo maggiormente capaci di ottenere performance positive seguendo il concetto "meno è più". Dall'altra parte, in periodi di crescita, ricchezza e successo personale non siamo in grado di rischiare e prendiamo decisioni totalmente sbagliate.
    Queste regole, banali eppure vere, si applicano all'Europa meridionale e alle sfide che oggi deve affrontare. Grecia, Spagna, e Portogallo sono democrazie giovani, nate tra il 1973 e il 1975 a seguito di dittature. Adesso stanno passando dall'adolescenza alla maturità. Con questo cambiamento arrivano le responsabilità. Qu ando si è giovani e liberi, tutto si basa sui bisogni individuali - i bambini e i giovani hanno per natura le personalità più egocentriche.
    Con l'arrivo della maturità è necessario iniziare a mostrare responsabilità e pianificare la propria vita da adulto. Vedo i paesi Club Med come un gruppo di giovani talentuosi che non hanno mai raggiunto realmente il proprio potenziale e come un gruppo che ha bisogno di capire che i giorni in cui puoi bere tutta la notte ed essere fresco il giorno dopo sono finiti. Il Club Med ha bisogno di trovare il proprio mandato per il cambiamento. La disoccupazione giovanile e il settore pubblico troppo pieno (sia in termini di numeri che di ammontare dei salari) stanno dirottando il denaro dedicato agli investimenti e all'iniziativa privata.

    (continua nel citato post della Panchina)


    Nessie said...

    Aggiungo che hai fatto benissimo con tua nonna. Ma il problema degli anziani usurpati alla grande si porrà lo stesso , perché anche con la NUDA PROPRIETA' (che è sempre meglio delle porcherie Reverse Mortgage della Fornero) a guadagnarci saranno sempre le banche e non gli eredi.

    Josh said...

    @No caste

    cito "infatti, tutti quei miliardi che ci verranno sottratti affogheranno nel mare magnum del debito sovrano un attimo dopo essere usciti dalle nostre tasche. A questo li destina il sistema perverso messo in piedi dagli usurai."

    non risolvendo mai e non toccando mai nessuno la peggiore finanza speculativa cui è in mano tutto il sistema, noi paghiamo e pagheremo finchè ce n'è, senza mai risolvere nulla, e con le tasse pagate subito dissolte nel nulla appena immesse nella megatruffa internazionale di cui siamo volenti o nolenti, parte obbligata.

    Senza contare che l'azzerato del PD tuona vittorioso per la nuova patrimoniale, la scomparsa del contante ma anche promette "Continueremo con il 'rigore' di Monti!"

    Josh said...

    @Nessie

    "Qualche comizio, a dire il vero, l'ho improvvisato dentro ai CAF, che sono veri e propri COLLABORAZIONISTI di questo sistema di cose. Loro hanno i dati catastali di ciascuno di noi, loro si rendono conto delle rapine che ci stanno facendo a nostro danno, loro hanno la MACCHINA organizzativa per poter mobilitare tutti i contribuenti,per poter indire uno sciopero fiscale o almeno un'autoRIDUZIONE dei pagamenti, ma praticano lo zittificio più omertoso. Perchè? Perché fanno parte della stessa congrega di magna-magna: ricevono sussidi dallo stato per tenere in piedi il loro ambaradan e vengono pagati per fare i pompieri a tutto spiano della nostra legittima rabbia."

    e infatti Bersani promette un governo di "conciliazione" tra le parti:
    cioè lui novello Mosè, che ha le idee chiare, dice, unisce il Mar Rosso ed è in grado (ipse dixit) di fare andare d'accordo tutti, con i suoi superpoteri,
    tutti pensano la stessa cosa:
    banche, sindacati (che non si oppongono veramente perchè parte del sistema come spieghi benissimo lì), "partito", dirittificio, zittificio, UE, popolani....tutti d'accordo con l'unico modello di società, con la sua rate della "conciliazione".

    Sono gli altri, cioè noi, quelli strani, chissà perchè, mai contenti.

    ma che gli faresti a uno del genere?

    Josh said...

    Rimane, Nessie, che la vecchia Nuda Proprietà, cui non sono favorevole, ma era un giochino da educande, con più garanzie, rispetto alla troiata del Reverse Mortgage della venduta Fornero.

    sono proprio senza ritegno

    Anonymous said...

    fondamentali rasi al suolo
    http://www.ilgrandebluff.info/2012/12/il-rigor-montis-irrigidisce-sempre-di.html#more
    il problema previsionale è, solo, il quando e il come
    http://mercatoliberonews.blogspot.it/2012/12/il-calo-dello-spread-italiano-cosa.html
    m13

    Huxley said...

    Nessie, ieri, tramite la medesima newsletter finanziaria mi è arrivato un altro report, ti incollo la prima parte che è molto esplificativa:

    "Per Christophe Bernard, chief strategist di Bank Vontobel, il 2012 "è stato un ottimo anno, considerata la significativa performance dei mercati finanziari". In effetti non si può dare torto all'analista. L'indice Msci World, che rappresenta l'andamento dell'azionario globale si avvia a percorrere l'ultimo mese dell'anno con un bilancio positivo in doppia cifra, di poco superiore all'11%. Ancora meglio è riuscito a fare finora l'Msci Europe, che misura le performance azionarie del disastrato Vecchio continente. Il rialzo in questo caso sfiora il 12%. I mercati emergenti, seguiti dall'Msci Emerging market segnano invece un +9,89%. Poco sopra il 12% si attesta infine l'S&P500.
    "Senza contare poi - aggiu nge Bernard - l'eccellente performance dei titoli di Stato di Irlanda, Portogallo, Spagna e Italia. Persino i bond rifugio di Stati Uniti, Germania e Svizzera hanno ottenuto dei buoni guadagni nonostante rendimenti nominali mai così bassi". E infine, nota lo strategist di Vontobel, anche hedge fund e commodity portano a casa un risultato positivo anche se meno evidente."

    Chiaro no? mentre l'economia reale va sempre peggio e la popolazione si impoverisce, questi macinano utili a più non posso. La citazione dei guadagni sulle obbligazioni dei cosidetti PIIGS poi è esemplare.
    Altro che luce in fondo al tunnel, per costoro il sole splende alto in cielo.

    Anonymous said...

    Nessie, sul controllo praticamente assoluto dell'informazione locale e globale non ho dubbi. E' un perno del regime. E in effetti sulla truppa e sul gregge si vedono benissimo. Quante gente ripete a pappagallo come un dogma gli articoli idottrinatori di Rep. o Corr. o delle loro versioni straniere? Infinitamente più di quanta si fa qualche scomoda domanda.
    Per ora c'è internet. Fino a quando vorranno.

    > Johnny Doe: con l'astensione si fa solo un gran favore ai nostri ipocriti aguzzini. Anche se andasse a votare solo l'1%.
    Scarth

    Nessie said...

    Scarth, perciò prima di cianciare a vuoto coi soliti lai che "tutto tace" informiamoci meglio. Non vorrei che Internet servisse ad alterare la percezione della realtà e che l'unico rumore che sentiamo è quello dei nostri tasti e i nostri click di mouse.

    Domenica sera le Prefettura di Livorno era in FIAMME e gli scontri sono stati durissimi, ma noi siamo stati informati solo martedi sera. Il perché è semplice: non volevano rovinare la cerimonia farlocca delle Primarie e il successo di Bersani. Proprio a Livorno, patria di nascita del vecchio PCI.

    Nessie said...

    Josh:
    "infatti Bersani promette un governo di "conciliazione" tra le parti:
    cioè lui novello Mosè, che ha le idee chiare, dice, unisce il Mar Rosso ed è in grado (ipse dixit) di fare andare d'accordo tutti"

    Proprio così, si conta su quella parte della sinistra che ha forti addentellati nell'ambiente sindacale (specie nella CGIL e nella Fiom) allo scopo di creare una sorta di "conciliazione nazionale".

    I CAF e i patronati Acli rivestono la duplice funzione:
    1) di AZZECCAGARBUGLI per gestire la consulenza fiscale di tanti poveracci incapaci di districarsi nella complessità dell'IMU e di altre tasse rompicapo.

    2) di POMPIERI di Viggiù, del malcontento e della rabbia popolare.

    Anonymous said...

    Nessie, rileggendo il tuo post, nel finale, dove fai riferimento al diritto alla ribellione, mi sono ricordato delle vicissitudini dell’art. 50 della Costituzione. Così sono andato a consultare il sito “La nascita della Costituzione”, dove sono riportati i resoconti stenografici di tutte le discussioni all’Assemblea Costituente: http://www.nascitacostituzione.it/index.htm

    Come è noto, in quella sede ci fu un ampio dibattito sull’art. 50 che in origine prevedeva un secondo Comma in base al quale la resistenza all’oppressione era sancito come «diritto e dovere del cittadino». La formulazione iniziale non fu approvata per evitare che il Pci potesse in qualche modo approfittarne, ma dalla discussione emerse un dato interessante.
    Questo: tutti erano più o meno concordi sul fatto che tale diritto fosse già contenuto nell’art. 199 del Codice Zanardelli e da lì riversato nel Codice Rocco, il quale – anzi – secondo un oratore andò oltre perché «allargò il criterio della resistenza, portandola dal campo della difesa personale o, in determinati casi, della proprietà privata, al campo della difesa di tutti i diritti».
    Infatti: «non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di difendere un diritto proprio o altrui, contro il pericolo attuale di una offesa ingiusta» (art. 52).
    Difendere un diritto proprio o altrui…
    E quale offesa può essere più ingiusta di quella che nega diritti costituzionalmente tutelati come, ad esempio, il diritto al lavoro, alla salute o allo studio?
    A ben vedere, dunque, un appiglio giuridico ce l’abbiamo anche noi, sebbene non inserito nella Costituzione. Resta il “piccolo” particolare secondo cui la difesa deve essere «proporzionale all'offesa», che è di complicata interpretazione.
    Se ci sparano è facile: possiamo rispondere al fuoco. Ma se ci pignorano i beni, mettono le mani sui nostri depositi, ci tolgono diritti acquisiti ecc. quale potrebbe essere una reazione “proporzionale”? Non saprei dirlo, però credo che le iniziative da te indicate (sciopero fiscale, autoriduzione) lo siano. O potrebbero al massimo essere rubricate come “eccesso colposo di legittima difesa”. Purché (ed è qui il problema) siano organizzate come di deve: se scioperiamo in cento ci tolgono anche le mutande, se siamo milioni facciamo una rivoluzione.
    Come extrema ratio… sì, possiamo oliare i ferri e barricarci in casa, come scrivi. L’inviolabilità del domicilio è un diritto costituzionale. Almeno quello…
    (no caste)

    Nessie said...

    Che belle letterine d'amore che ricevi Huxley! :-)

    Quella che hai ricevuto e di cui hai dato conto, fa il paio con le dichiarazioni di Goldman Sachs che strombazza ai 4 venti circa la solvibilità dei nostri titoli:

    "We believe that Italy could become an upside growth surprise for the year, especially given the low starting base and the negative sentiment surrounding it.»

    Ma contrariamente a Rischio Calcolato, di cui ti riporto il link, io non credo affatto che questi ci liscino il pelo per niente. Quando il Diavolo accarezza...

    http://www.rischiocalcolato.it/2012/12/poniamoci-una-domanda-e-se-europa-draghi-e-goldman-sachs-potessero-avere-ragione.html



    ….

    Nessie said...

    Sì, Josh la "nuda proprietà" in confronto ai " prestiti vitalizi ipotecari" della Fornero era un giochetto da educande. Ma non dobbiamo demordere e informare, informare e informare instancabilmente sulla faccenda di questi luridi "reverse mortgage" a chi non lo sa. Solo così, è chiaro e lampante su a che cosa è servita la riforma delle pensioni.

    Una nota (l'ennesima) di biasimo verso la stampaglia che ha tenuto bordone. Una vergogna!

    Anonymous said...

    # Josh
    Quella delle primarie del Pd è stata una messinscena, una competizione sul nulla, dato che l’unica differenza tra i due principali “duellanti” è anagrafica. Per il resto sono d’accordo su tutto. Forse Renzi è un tantinello più liberista, e già questo non depone a suo favore…

    Però bisogna ammettere che i compagni sono dei marpioni, veri maghi della comunicazione. Con una gara inutile (inesistente sui contenuti e scontata sull’esito), sono riusciti a monopolizzare l’informazione, col risultato che il Pd è risalito di una decina di punti nei sondaggi (altro che Berlusconi, pace all’anima sua). E non dimentichiamo il piccolo, ma non trascurabile, “finanziamento aggiuntivo” (al quale hanno contribuito anche molti gonzi del centrodestra) costituito dai due “euri” versati dai votanti.

    Non so come si siano svolte le “elezioni” dalle tue parti. Dalle mie, il sindaco (Pdl) ha messo per la prima volta a disposizione i seggi elettorali.
    Insomma, i compagni hanno incassato e noi abbiamo pagato (luce e riscaldamento). Si può essere più furbi?...
    (no caste)

    Nessie said...

    M13 grazie per i pezzi linkati. C'è anche qualche rispostina circa i miei dubbi su G& Sachs.

    Dunque No caste, una qualche tutela dagli abusi ci sarebbe anche all'interno della nostra farlocca Costituzione che ha per testimonial il pagliaccio cialtrone Benigni ("La più bella del mondo"). E prezzolato per l'uopo.


    Josh said...

    @No caste

    "Non so come si siano svolte le “elezioni” dalle tue parti."

    A parte un peana continuo et indefesso dall'inizio alla fine a sirene spiegate, in effetti non lo so:
    qui nel gulag bolognese sono tutti tanto felici -tranne me e pochi altri- che abbia vinto il decerebrato senior, con maggioranza bulgara di oltre il 70%.

    Nel gulag parafiorentino qualcuno è meno contento per il decerebrato junior, ma sono contenti lo stesso perchè ovviamente quel che ha vinto a telecamere riunite è sempre il PD.

    Loro sì che in accordo con GS, FMI & co ci tireranno fuori con la 'concordia' nazionale (forse intendevano la nave, quella affondata).

    i 2 euro ho posti migliori dove metterli, e senza portare giustificazioni di sorta. Scusami ma sono nero, in tutti i sensi.

    Nessie said...

    Josh, puoi sempre consolarti che il decerebrato senior sia nato a Bettola (i luoghi sono presagi). Infatti sta facendo discorso da ubriaco.
    Hai sentito che eloquio ?
    "Facciamo in modo che la gente guadagni un po' di soldi", "facciamo in maniera di abbassare un po' di tasse", "un po' di posti di lavoro". E' tutto "un po'"...

    Nessie said...

    Josh, puoi sempre consolarti che il decerebrato senior sia nato a Bettola (i luoghi sono presagi). Infatti sta facendo discorsi da ubriaco.
    Hai sentito che eloquio ?
    "Facciamo in modo che la gente guadagni un po' di soldi", "facciamo in maniera di abbassare un po' di tasse", "un po' di posti di lavoro". E' tutto "un po'"...

    Non te la prendere Josh, non dimenticare che questo è un paese di "fedeli a oltranza". Alla parocchia rossa, ovviamente.
    Se gliene avessero chiesto 5 di euri, avrebbero fatto la solita processione da oratorio di Santa Rosalia.

    Anonymous said...

    Verso la Bancarotta

    questi qui hanno bisogno di soldi per sopravvivere. L’economia reale, quella vera che produce ricchezza netta non riesce più a mantenere sussidi e apparati che rappresentano il corpo elettorale e la ragione sociale dei partiti, tutti i partiti in parlamento, non solo il PD.
    Ecco spiegato il rapporto Nens, istituto fondato da Pierluigi Bersani presidente del consiglio in pecotre. Incidentalmente lo stesso tizio che ha garantito SEMPRE il voto al Governo di Mario Monti.
    http://www.rischiocalcolato.it/2012/12/verso-la-bancarotta-stanno-gia-preparando-il-pd-lacrime-e-sangue-ooops-controordine-compagni-monti-ha-lasciato-un-buco.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+blogspot%2FHAzvd+%28Rischio+Calcolato%29

    Monti: "dobbiamo cedere la sovranità a un unico organo mondiale” - "le regole del mercato hanno reso desueti i concetti di sovranità nazionali”, “I bilanci degli stati devono prima essere approvati a livello europeo”.
    http://www.dionidream.com/riprese-esclusive-mario-monti-e-il-nuovo-ordine-mondiale/
    m13

    Huxley said...

    Assicurazione obbligatoria sulla casa contro i rischi di eventi climatici estremi: è quanto prevede un disegno di legge introdotto nella bozza sulle "Linee strategiche per l’adattamento ai cambiamenti climatici, la gestione sostenibile e la messa in sicurezza del territorio"

    Clini?, no Kleenex
    Avanti con la prossima marchetta...

    Nessie said...

    Marco quel Funnyking che scrive per Rischio calcolato, non è propriamente nelle mie corde. E' comunque chiaro che le telefonate che intercorrono tra Monti e Bersani dopo che è risultato vincitore alle primarie, non fanno presagire niente di buono. E' ovvio che la linea montiana dettata proseguirà e aver sentito Culatello da Bettola dire chiaro e tondo che instaurerà la moneta elettronica (più tutto il resto che ho già elencato a JOhnny88) la dice lunga sugli zerbini del NWO che sono.

    Ma intanto ai compagnucci dell'oratorio rosso, va bene così. L'importante che a vincere sia "uno di loro".

    Nessie said...

    Huxley, Clini-Kleenex dovrebbe sapere che le assicurazioni non ricoprono i rischi nelle zone sismiche, relative alle polizze sulle case.
    Ma questo governo passerà alla storia come il governo della "incompetenza tecnica". Meglio il tuo idraulico che ti ripara la caldaia

    Anonymous said...

    Nessie said...

    Marco quel Funnyking che scrive per Rischio calcolato, non è propriamente nelle mie corde..



    e mi stupisce che blondet non se ne sia ancora accorto ...:-)

    per il resto possiamo indignarci ma nulla piu', siamo pecore (i " dueeuro" bersaniani non lasciano dubbi in merito ) e siamo pure stati traditi da TUTTI i nostri " rappresentanti" che si sono venduti come "cani pastori"...

    E l' unica nostra "soddisfazione" sara' vedere che alla fine l' avido " pastore" macellera' anche costoro quando saranno diventati inutili.
    ws

    Anonymous said...

    Purtroppo questi non sono "incompetenti", o magari lo sono anche, ma sanno benissimo quello che fanno, dove vogliono arrivare e nell'interesse di chi: predazione per conto loro e per conto terzi.
    Ah, dimenticavo dai post precedenti: oltre l'IMU hanno già imposto anche la patrimoniale sui risparmi (quelli che sarebbero tutelati dalla costituzione)
    , dal prossimo anno incrementata allo 0,15% + Tobin Tax.
    Scarth

    Nessie said...

    Purtroppo è così ws. C'è un'opinione pubblica legata a valori identitari (patria, salvaguardia della famiglia, made in Italy, rilocalizzazione del lavoro, stop all'immigrazione ecc. ) che dovrebbero trovare una casa e un ombrello sotto lo schieramento conservatore di destra, ma di destra non ce n'è manco l'ombra. Quella farlocca che c'era, è andata tutta in pappa con l'inciucio ABC. Perché right or left, my money. Ma soprattutto la mia cadrega.

    Perciò anche un'operazione assurdamente mediatica fra la sinistra imbolsita e incartapecorita di Bersani e quella liberal-obamiana di Renzi, fa notizia, fa vetrina e attira pecorume in cerca di buone vibrazioni.

    Nessie said...

    "Purtroppo questi non sono "incompetenti", o magari lo sono anche, ma sanno benissimo quello che fanno, dove vogliono arrivare e nell'interesse di chi: predazione per conto loro e per conto terzi".

    Scarth, è fuori d'ogni dubbio che costoro sanno benissimo dove vogliono arrivare. Ma sono e restano dei "tecnicamente incompetenti", in quanto la loro avidità e la loro fretta li frega di brutto. Guarda te, che granchio colossale si è presa la Fornero nel calcolo degli esodati.

    Anche il malaffare esige perizia, e questi come ripeto, non ne hanno. Se un ladro che ruba lascia le impronte digitali e non si procura l'alibi, che buon ladro è? In questo senso volevo dar loro dei somari incompetenti. E questo è un aggravante.

    Anonymous said...

    ..."valori"...
    l’occidente attuale è figlio della “kultura” wasp – massonica
    http://www.kelebekler.com/occ/copert00.htm
    http://www.kelebekler.com/occ/europa00.htm
    m13