30 October 2009

FINImola! e lo dico anche alla CEI


Ormai non passa giorno senza che il solito GianFuffa non ci delizi  dei suoi pistolotti immigrazionisti, a zonzo in tournée per città italiane. L'ultima è quella sulla xenofobia.  Dovremmo averci fatto il callo alle sue provocazioni di antiItaliano. E invece vedo che anche gli amici blogger nel loro piccolo si imbufaliscono, quasi quotidianamente. Fini sa bene che in caso di preferenze alle elezioni non ne prenderebbe più  una da buona parte del popolo di destra. Per questo approfitta del suo ruolo "super partes" per esternare le sue faziose partigianerie pro immigrati. Della seria "Io Super", tu invece o povero italiano che credi ancora al significato del voto e della democrazia, "partes". Cioè, sloggia da casa tua. Sì, perché avanti così e gli immigrati prossimi venturi in giro per il mondo, saremo noi. Un paese che non tiene conto del proprio andamento demografico è un paese candidato alla rovina. Una repubblica che coccola di più gli stranieri degli Italiani è una repubblica matrigna e non madre. E' di questi giorni un allarme lanciato dal Corriere su una scoperta che potremmo anche chiamare, dell'acqua calda: abbiamo superato i famosi parametri europei e siamo quelli che abbiamo più immigrati tra tutti gli stati membri: si legga qui per accertarsene . E' già qualcosa che tutto ciò venga finalmente rivelato.
La Cei invece di tacere, si mette ad arringarci contro il pacchetto sicurezza, dicendo che adesso serve un "pacchetto-integrazione". Si fa presto a fare i generosi a casa d'altri, tenendo il proprio staterello vaticano al riparo dal degrado, dalla sporcizia, dalla criminalità incrementata dall'immigrazione selvaggia, vero?  Lo sanno i vescovi che i romeni del branco di Guidonia dediti allo stupro ora sono stati rilasciati? Lo sanno che l'albanese che ha ucciso delle giovani vite mentre guidava a fari spenti su un'auto rubata non si è fatto neanche un giorno di arresto domiciliare?
E questi,  sono solo due dei tanti - dei troppi esempi sui quotidiani bollettini della paura.
Rispondo preventivamente alla solita scontata obiezione becera: sì, lo so che possono delinquere e stuprare, investire in auto anche gli Italiani. Per questo non voglio aumentare il numero dei delinquenti, tenuto conto che si fa già fatica a tenere a bada ai nostri.  Che le galere tornino   ad essere   "patrie". E che si rimpatri a domicilio coatto la feccia altrui. Almeno a casa loro siamo sicuri che in galera ci marciranno.
Colgo l'occasione per aggiungere che non credo alla fòla del "vescovo di sinistra" e a quello di "destra", che è come dire di credere alla storiella del poliziotto buono e di quello cattivo. La CEI è la CEI ed è sempre stata per gli ingressi incontrollati. E del resto, come potrebbe rinunciare al gettito in denaro che gli proviene dalla Caritas, ong, onlus, no profit e affini?

UNA PICCOLA NOTA di ALLEGRIA: Fiorella Mannoia cantante "rossa" per capelli e per idee, invita Fini a riempire i vuoti lasciati dalla sinistra. Leggere qui. C'è di che rotolarsi per terra dalle risate.

82 comments:

galerius said...

Dovremmo fare come un amico mio, Nessie, che è passato alla Chiesa Ortodossa :D

Anonymous said...

Basta cominciare a non dargli più l'otto per mille, ma a versarlo allo stato, per esempio. Io ho sempre fatto così. Colpiscili nella tasca, ma pesantemente, e vedi come rinsaviscono. Quanto a Gianfuffa, piuttosto che strologare tutti i giorni che la Grande Madre manda sulla terra sulla bellezza dell'Italia multietnica prossima ventura (secondo lui), comincerei a stare più attento a chi mi metto intorno. A buon intenditor...Paola.

Massimo said...

Purtroppo è una propaganda, un martellamento continuo, anche per radio: evangelici, un paio di trasmissioni espressamente dedicate agli immigrati, la famigerata "istruzioni per l'uso" piena di "politicamente corretto". Fini lo conosciamo: per lui esiste solo Fini, gli altri che si arranginino. Non è persona credibile, nè affidabile.

gio88 said...

Teniamo anche conto che, come ha più volte detto Alfano, l'immigrazione è la causa del sovraffollamento delle carceri. Per farti un esempio, in Veneto il 57% dei detenuti è straniero. Bisogna trovare al più presto un accordo con i paesi di provenienza, per far sì che i delinquenti non italiani scontino le pene nelle carceri dei paesi di provenienza, sennò le carceri continueranno a "scoppiare".

Nessie said...

Galerius, quella del tuo amico mi pare una buona idea. Dopotutto la chiesa ortodossa è quella rimasta più identitaria fra tutte le chiese.

Paola, lo sto già facendo. E non solo, finché ci sono degli individui in circolazione come lui, non lo do nemmeno allo stato, ma lo verso al mio comune che è leghista.
OT: Paola, nel merito a quanto mi scrivi più sotto su Klause il Trattato, vai sul sito Italiani liberi e firma la petizione on line qui:

http://www.petitiononline.com/sptklaus/petition.html

Io l'ho già fatto. NOn è detto che Klaus firmerà, perché l'uomo ha carattere. Certo, che se non lo farà , prepariamoci alle sue dimissioni.

Nessie said...

Sì, Massimo, è un martellamento e una propaganda da agit prop continua e ininterrotta che proviene da tutte le parti. Bisogna resistere strenuamente. E non stancarci, nel nostro piccolo, di controinformare, anche quando tutto ciò sembra inutile. Molla la chiesa e non farti illusioni: stanno già selezionando i prelati neri prossimi venturi.

Nessie said...

Più che giusto Gio. Non per nulla ho scritto "che le nostre galere tornino a essere patrie". Ci bastano e avanzano i nostri delinquentoni. Lo dico anche per quei "razzisti" che dovessero passare di qui a difendere i criminali allogeni. E' ora di invertire i ruoli: il vero razzista oggi è il xenofilo antiItaliano.
Il vero razzismo oggi è trasformare le patrie in aree di mercato multietnici per i futuri schiavi da buttarci addosso. Da sempre il capitalismo vive e prospera sull"esercito di riserva".

Anonymous said...

Grazie del link, Nessie, ci andrò nel pomeriggio. Toglimi una curiosità, però: l'otto per mille si può dare al proprio comune? Sicura? Oddio, non è che qui a Roma saremmo a cavallo, con Alemanno che, bè, lasciamo perdere...ma perchè bisogna votare il meno peggio, per poi restare comunque delusi? Paola.

baron litron said...

un paese dove non nascono abbastanza bambini NON ha bisogno di politiche che favoriscono l'immigrazione: ha bisogno di aiutare le famiglie che vogliono fare figli. a me pare evidente e lapalissiano. come mi pare evidente la sconcia deriva che invece hanno preso società e cultura italiane degli ultimi 35-40 anni, nei quali la famiglia (intesa come genitori+figli) è stata attaccata in tutti i campi e in tutti i modi.
fatevi un giro in televisione, e fate attenzione alle pubblicità: dove compare un bambino* è SEMPRE un insopportabile viziatello sputasentenze o disonesto, dove invece ne compare la possibilità (vedi ultima réclame di una citroen o renault), questa è vista come minaccia di demolizione della pace e della comodità della coppia, fastidio e fatiche sicuri e per fortuna facilmente evitabili.
e in effetti lo è, un bambino è irreversibile, e stravolge completamente la vita, ma che senso ha stare insieme se l'unione non dà frutti?

di conseguenza, oltremodo evidente mi pare il disegno generale:
aumento del benessere
aumento della consapevolezza e cultura generale della ggggente
diminuzione delle sacche di ignoranza e analfabetismo
possibilità di crescere i figli sani, e dar loro un'istruzione (anni 50-60)
PANICO delle sinistre, che vedono l'ipotesi per loro agghiacciante di una popolazione numerosa, giovane e consapevole e NON di grandi masse analfabete e manovrabili
contromisure: attacco alla famiglia su tutti i fronti;
gravidanza e maternità trattate come patologie pericolose;
discredito sociale verso le famiglie numerose;
forte promozione del sesso libero (in sé per niente negativo) sempre accompagnato da totale irresponsabilità;
idolatria del lavoro femminile a qualsiasi costo, anche e soprattutto se inutile;
forte spinta e sovvenzioni importanti all'aborto;
gravidanze e figli considerati come ostacoli, fastidi, minacce alla realizzazione sociale della donna (idiota chi ha creduto a una tale mostruosità logica e istintuale);

dopo vent'anni abbondanti di questa medicina, con il saldo demografico negativo, iniziano le lagne ipocrite

e si lavora per creare una nuova classe di sottoproletari, ineducati e ineducabili per costituzione e per scelta, blandibili e ricattabili a piacimento, utilizzabili per i più diversi Fini, comprese le speculazioni immobiliari su microzone (per esempio a Torino, dove bande di spacciatori ben collocate hanno fatto crollare il valore di interi quartieri, e sono magicamente scomparse, o si sono spostate nella prossima "area degradata", quando amici e prestanome di assessori e prefetto hanno finito di fare la spesa, e gli appalti per la "riqualificazione" sono stati assegnati ai soliti noti.....)
fortunatamente, la natalità degli italiani ha invertito la tendenza, e la crisi dovrebbe far ragionare un minimo chi vuole venire qui per cercare lavoro.....

un solo appunto all'ottimo post: la CEI non è il Vaticano, anche se con questo ha legami profondi e innegabili. conviene sempre distinguerli, e non soltanto per una questione formale: la CEI parla per conto dei vescovi italiani, e spesso (e ultimamente con maggiore frequenza) i loro interessi non coincidono con quelli della Santa Sede, che ritengo invece molto più lucida e mentalmente indipendente di Bagnasco e dei suoi compagni di merende, intonacati e no (e tra i senza gonnella ci sono delle vere sorprese, a guardare bene....)

scusate la lunghezza eccessiva, ma la situazione è spessa, e non sono certo l'unico ad accorgermene.


* ma non avevano proibito - presidente della camera bertinotto - di usarli nelle pubblicità? e non c'era nella pubblicità del PRC un neonato col pugno chiuso? e voler far scomparire i bambini dalla TV non è forse un altro attacco, mascherato pure da buone intenzioni??

Nessie said...

Sì, si può, per attività urbanistiche o sociali.

Nessie said...

Guarda Baron, io a questi distinguo all'interno delle gerarchie ecclesiali non ci credo più e fanno perdere solo del gran tempo. Lo so bene che la Cei è l'episcopato e non tutto il Vaticano. Ma dimostrami che quest'ultimo non è immigrazionista, se ci riesci. Pure il papa in una recente omelia non ha fatto che perorare le ragioni dell'immigrazione.
Ho difeso le ragioni della chiesa almeno in tre annate di post che puoi reperire qui nell'archivio delle annate 2005, 2006, 2007.

Eccone uno solo di esempio, ma poi ne ho scritti parecchi altri:
http://sauraplesio.blogspot.com/2007/05/se-i-preti-sono-pedofili-i-comunisti.html

Quando si tratta di temi eticamente sensibili lo faccio ancora e quoto il tuo discorso sull'attacco alla famiglia. Tuttavia non si può essere così incoscienti da venirci a propinare discorsi universalisti e mondialisti della serie "siamo un'unica famiglia nel mondo". E francamente non si può venire a fare le pulci al già esiguo pacchetto sicurezza di Maroni, quando in Italia ormai si muore di rapina quotidiana per mano degli stranieri che scorazzano impuniti.Punto.

Anonymous said...

Il cristianesimo è mondialista, universalista, e ora diremmo globalista fin dalle sue origini. Vedere la lettera a non mi ricordo più chi di Saulo di Tarso, che più o meno dice :" Non c'è più nè uomo nè donna, nè libero nè schiavo, nè greco nè ebreo, ma siamo tutti fratelli in Cristo", o qualcosa del genere. Certo, a seconda delle epoche questi precetti possono essere seguiti o no (per il no vedi Crociate o conquista delle Americhe o anche Lepanto), ma sono concetti incistati nel DNA del cristianesimo, da usare al momento opportuno. Come ora. Paola.

Josh said...

dal testo del post "Sì, perché avanti così e gli immigrati prossimi venturi in giro per il mondo, saremo noi."

Questo già accade. E qualche pistola dice che ne sarebbe costretto dalla 'poca democrazia dovuta al regime berlusconiano'. bah.
Nei giorni scorsi addirittura Secon-Dario aveva detto che non ha più senso per gli italiani aspirare alla casa di proprietà, perchè ci rende legati a un luogo e stanziali: invece per Secon-Dario ora bisognerebbe incentivare gli affitti, così gli italiani possono sentirsi più liberi di girare il mondo per cercare lavoro. Come dire, non avendo radici....Ecco il deracinement che ritorna. Modello 'rivoluzione permanente'.
A questo proprosito ricordi il post di Pseudosauro che aveva sintetizzato il fenomeno in modo mirabile già mesi fa, qui:

http://pseudosauro.blogspot.com/2009/07/farsi-migranti-per-sopravvivere-alla.html

la Cei sta commettendo gravi errori. Il Cristianesimo è religio univeralista, della 'grazia' aperta a tutti. Il Cattolicesimo nella sua declinazione lo è ancora di più.
Ma da lì al mondialismo è tutto un altro discorso.
Come per lo Stato non è scritto da nessuna parte, nemmeno nella Costituzione, che tutto il mondo debba riversarsi in Italia, così nemmeno nei testi sacri, pur universali e universalistici, della grazia rivolta a tutti, beh nemmeno lì è scritto che questa grazia implichi che tutti debbano riversarsi in Italia per riceverla.

Ma se ci sono le sovvenzioni alle ong e onlus katholike da parte di Onu & co è chiaro che non si guarda al versetto pur di trasformare universalismo della grazia in mondialismo e immigrazione incontrollata.

baron litron said...

per carità, lo so bene che CEI e Vaticano vanno "normalmente" d'amore e d'accordo, so anche che sono però due robe diverse e che, avendo pure interessi e campi d'azione non coincidenti, a volte potrebbero anche dire cose diverse.
e sai, sull'immigrazione il Vaticano dorme tra due guanciali: da loro è proibita, hanno la concessione di cittadinanza temporanea e un tasso di natalità ancora più basso del nostro (i figli illegittimi non contano....). però credono di poterla pompare in tutto il resto del mondo, ignorando consapevolmente (ma chissà perché?) che se continuano così, quando vorranno far diventare san Pietro una moschea, le guardie sguizzere non basteranno nemmeno per la prima fila di invasati che si presenterà in piazza. sempre che no ci arrivino con altri mezzi, beninteso*...

quanto al papa, qual che mi spiace davvero è che man mano lo stanno relegando in un angolino (e qui davvero non so se siano le gerarchie vaticane o la longa manus dei vescovi italiani ma anche no). me ne sono accorto già all'indomani dell'attentato maomettano di Londra, quando gli hanno fatto rimangiare l'affermazione - correttissima - che si trattava di un atto di violenza contro i cristiani.
ci ha riprovato col discorso di Ratisbona, con gli effetti già visti, e trovo davvero triste che una simile mente, e un simile potere, possa essere messo a tacere, o a parlare a comando. ma non era l'ultimo monarca assoluto sulla terra? spero in un suo sussulto d'orgoglio, almeno, sentimento non molto cristiano, ma molto tedesco..

sulla CEI, e sulle sue ultime e penultime derive idiote, non posso che darti ragione: tra loro e il piciu di Fini sembra che facciano gara a chi contraddice di più i principi sbandierati fino all'altroieri.....
d'altra parte, uno cerca voti, gli altri cercano soldi, e credono che facendo così le due cose vadano a traino. ma trascurare, travisare o manipolare la propria base elettorale (o finanziaria) è un grosso, ma grosso rischio, e mi fa strano che non se ne vogliano accorgere (o forse pensano di aver già capito tutto?)

* se credi, ti faccio avere un interessantissimo libretto che è comparso a puntate sul LegnoStorto un paio di mesi fa, dove si raccontava di una (molto) prossima fusione tra cristianesimo e islam.... ben scritto, purtroppo assai verosimile, e agghiacciante in prospettiva

PRESS said...

Tra quello che si dice e le conseguenze ipotizzabili di quel dire ci sono di mezzo alcune cose, e sono quelle a fare la differenza.
C'è per esempio un'ignoranza profonda della propria storia e del suo divenire: è il frutto di una scuola che, dal 68 in poi, è stata contigua e divulgatrice di nozioni contrarie alla storia patria e alla sua identità. Ci sono per esempio le luci della ribalta sempre accese per i tribuni del disfattismo, per gli adoratori di qualsiasi cosa venga da fuori, per gli asceti della solidarietà umana a senso unico. C'è una specie di ipnosi mentale, di abitudine subdola a considerare il "martellamento" continuo come un rumore di fondo indispensabile.
Ma c'è infine la tremenda mancanza di un politico italiano importante che sia capace di parlare in modo schietto di questi argomenti! Che sia in grado, e ne abbia le palle, di dire chiaramente e con orgoglio -Io sono italiano- Ma non vedete come siano tutti timorosi di dire una cosa con forza? Ce ne fosse uno che non tema, sotto sotto, di sembrare scorretto o eccessivo. Quanto alla Chiesa al Vaticano e alla CEI...sono tutte composte da uomini e non da santi e come tali agiscono. Non per alti e profondi ideali ma per esigenze e prospettive di terreno potere
( economico e non); il cristianesimo poi dà loro una grande mano perchè è una religione aperta all'uomo e all'amore per l'umanità. Dovrebbero essere gli uomini, i credenti a saper mettere i paletti o le misure del buon senso, ma gli obbiettivi veri di chi comanda la chiesa in Italia sono altri. Sono l'adeguamento ad una situazione che si ritiene ormai definitivamente COMPROMESSA, il tentaivo lucido di "salvare il salvabile" denaro compreso. E i cristiani, la gente comune? Capiranno e si adegueranno anche loro, sposteranno il loro credo su idee di fratellanza universale che nei cori e nei meeting suonano tanto bene e ti fanno sentire giusto e non in pericolo. Fini amola, hai ragione. Ciao

Anonymous said...

sono d'accordo con Nessie e con tutti i commenti (non mi accade quasi mai che i commenti per me siano tutti buoni). Ho dato l'otto per mille allo Stato quando c'era un governo tutto sommato cristiano (non con Prodi quindi), son tornato all'otto per mille alla Chiesa cattolica qualche volta sperando in bene. Niente da fare: la Chiesa cattolica non è oggi accettabile e riformabile in meglio (e questo mi dispiace perchè non ho più punti di riferimento), è sempre e comunque immigrazionista, considera Berlusconi come l'unico peccatore al mondo. E poi vedo tanti segni che mi deprimono: in parecchie chiese non ci sono più gli inginocchiatoi, non ci sono più campanili e campane vere in chiese nuove, l'orrendo cubo-chiesa di Fuksas a Foligno è stato approvato dalla gerarchia acriticamente, ecc. L'idea dell'otto per mille alla Chiesa ortodossa mi pare buona (non è possibile darlo ai Comuni, leghisti o meno), anche perchè le altre religioni evangeliche o ebrea finanziabili sono ancora più a sinistra della Chiesa, che è tutto dire. Quanto a Fini basta non ascoltarlo più, non considerare ogni parola che dice come oro colato, come vangelo da rispettare e commentare; lo stesso dicasi per Di Pietro.I due non sono riformabili. Parla Fini o Tonino: embè'? e chissene..? -ro-

galerius said...

Galerius, quella del tuo amico mi pare una buona idea. Dopotutto la chiesa ortodossa è quella rimasta più identitaria fra tutte le chiese.
Lui l'ha fatto, a dire il vero, per ragioni che definirei "estetizzanti", affascinato dalla liturgìa, dal peso che la tradizione ha tuttora in quelle chiese eccetera...oltretutto è un appassionato da sempre di storia bizantina, per cui...
Ma quel che dici è verissimo.
Quella è gente che non si lascia mettere i piedi in testa tanto facilmente, vivaddìo, ancora provvista d'una fierezza che noi abbiamo perso. L'evoluzione ( o involuzione ) della Chiesa dopo il Concilio ha senz'altro avuto il suo peso, in questo.

sarcastycon said...

Nessie
anch'io do 8 x 1000 allo stato.
Solo che quando c'era mortazza non c'è l'ho fatta e tra i 2 mali ho scelto il minore.

Cmq mai niente alle varie ong onlus caritas e roba del genere.
Che i soldi li tirino fuori chi le vuole e chi le gestisce.

In effetti la chiesa ortodossa è più seria dei cattolici e degli odierni protestanti, ormai anch' essi avviati verso il parco delle rimembranze.

Fini ha tradito tutti gli ideali che aveva propugnato per decenni,con una faccia di bronzo che, a confronto, quella dei bronzi di Riace sembra di nutella.
Gianfuffa è come il Varano di Komodo, il grande rettile con la lingua biforcuta.

La CEI vuole solo soldi e più immigrati ci sono, più ne riceve e più ne ricevono le dioesi, un mare di soldi che potrebbero essere spesi in maniera più produttiva.

Il tragico di questa situazione è che non sappiamo come uscirne,o meglio molti di noi saprebbero come uscirne, ma non abbiamo la forza per farlo.
ciao
Sarc

Anonymous said...

Mi permetto di ribadire:proprio perchè la CEI e il vaticano sono solo avidi di soldi è lì che vanno colpiti: niente più otto per mille, assolutamente, niente più donazioni, neanche un centesimo, basta. Già l'otto per mille, nel 2008, è diminuito del tre per cento, rispetto all'anno precedente, e le gerarchie ecclesiastiche sono entrate in fibrillazione. Bisogna continuare così, colpirli nel loro vero cuore, il portafoglio.Che le chiese si svuotino, a loro nulla importa, ma se si svuota la tasca, considerato che l'80% per cento dell'otto per mille se ne va per il loro sostentamento...Paola.

Nessie said...

Josh, scusa l'eccesso di pragmatismo, ma penso che siamo già arrivati ai tempi supplementari. Non c'è più tempo per discutere le sottili differenze e distinguo tra "universalismi" e "mondialismi", quando poi quel che contano sono i FATTI e non i sacri testi. Magari qualche dotta chiacchiera la si può anche approfondire nel Giardino delle Esperidi, ma visto che la chiesa fa politica (perché questa la è a tutto tondo) che senso ha andare a interrogarsi sul dettato cristiano e sull'ipse dixit scritto nel versetto?
Le nostre risposte devono vedere il primato della politica. E visto che siamo in uno stato laico dovremmo poter respingere al mittente queste interferenze che nulla hanno a che vedere con la morale.
Intendiamoci, la chiesa può esprimersi e parlare sui temi a grande rilevanza etica e spirituale. Ma qui non siamo né in ambito etico nè in quello spirituale, ma ne va della nostra sopravvivenza.

Nessie said...

Baron litron, mah... non sono sicura di quanto dici sul papa messo in un angolo. E ti rimando a quanto ho già scritto a Josh. La chiesa si comporta come l'ONU e i commissari europei. I cardinali parlano come la Bindi e Livia Turco. Perciò a inquisizioni politiche dobbiamo dare risposte politiche.
Ovvio che poi se ci saranno ancora sacerdoti dalla parte del popolo italiano in stile mons. Maggiolini di Como, quelli saranno salutati come nostri alleati.

Josh said...

@Nessie: ah beh ma io sono d'accordo con te e arrabbiato forse anche più di te:)

Nessie said...

Press, ovviamente quoto le tue riflessioni sul decadimento generale e sulla chiesa che è pur sempre fatta da uomini in carne ed ossa. Per questo oltre a essersi mondializzata si è pure mondanizzata. Basta vedere qualche primadonna di prelato in tv, con smanie di protagonismo.
Due cose su Fini.
E' pure ignorante visto che il termine xenofobia vuole dire "paura dello straniero". Dunque aver paura è né più né meno che un istinto di conservazione. Il giorno che perdi la paura vuole dire che sei bell'e morto.

Nessie said...

" E poi vedo tanti segni che mi deprimono: in parecchie chiese non ci sono più gli inginocchiatoi, non ci sono più campanili e campane vere in chiese nuove, l'orrendo cubo-chiesa di Fuksas a Foligno è stato approvato dalla gerarchia acriticamente".
Ro, ormai siamo già alle chiese senza nemmeno le croci, se è per questo. E magari con l'occhio di fuoco della massoneria che ti scruta.

Nessie said...

Sarc, in effetti anche a me costa fatica questa durezza, nata dalla delusione e dall'amarezza di constatare che quando muoiono i cristiani (vedi le crocifissioni in Sudan) la chiesa tace. E chi tace acconsente.

Josh, non ne ho il minimo dubbio. In questi frangenti i più imbufaliti sono proprio i cattolici perché si sentono abbandonati.

Paola, hai ragione: colpirli nel Dio Denaro.

Nessie said...

@ Press, ho usato nel titolo l'espressione nel mio dialetto che è FINImola e non Fini-amola. Cmq il significato è sempre quello ;-)

Anonymous said...

Una spigolatura su Fini: spero si sia tolto dal bavero lo stemma delle Frecce Tricolori che gli fu donato, come disse lui stesso anni fa, da uno dei piloti caduti a Ramstein: non è degno di portarlo. Paola.

Nessie said...

Galerius, sì lo so bene che gli ortodossi non si fanno mettere i piedi in testa. Il tuo amico non coglie solo l'estetismo dei riti, ma ha certamente nostalgia di una liturgia che anche noi cattolici avevamo e che è andata perduta. Ma cosa vuoi io sono nata, battezzata, comunicata e cresimata nel cattolicesimo. E questa moda delle conversioni e dei passaggi da una religione all'altra, la considero anche questa una forma di "mercato" delle vacche. Piuttosto, se non sono d'accordo mi allontano e mi raffreddo, ma di riconvertirmi in qualcos'altro, francamente non ci provo nemmeno.

Anonymous said...

Nessie, scusa se ti scrivo ancora. E' vero, ci sono chiese che non hanno nemmeno più le croci; il mio parroco, che pure è una brava persona, ormai non pronuncia più la parola "confessione", che è diventata "riconciliazione", nè la parola "chierichetto", che è diventato "ministrante". Tanto che all'inizio non comprendevo quella che diceva, poi con un interprete ho capito. Quanto alle persecuzione dei cristiani in Sudan, India, Cina, Indonesia, Vietnam, Iraq, ecc.; ho notato che ormai ci sono talmente tanti martiri cristiani, da uguagliare le persecuzioni sotto Decio o Diocleziano. Ma la Chiesa cattolica anche qui è talmente flebile. Quanto alla Chiesa ortodossa, credo che Nessie abbia ragione, e c'è un argomento in più: la Chiesa ortodossa si è resa complice a suo tempo del regime comunista sovietico. Infine, fra i vescovi italiani affidabili non c'è solo il compianto Maggiolini, ma anche Negri di San Marino e Grillo di Ciuvitavecchia, e forse il cardinal Caffarra di Bologna: un po' troppo pochi. -ro-

Aldo said...

Nessie, vorrei rispondere a Baron Litron con il mio solito pistolotto sul come e perché la bassa fecondità (purtroppo in ripresa) degli Italiani sia una preziosa opportunità e non una sciagura, e sul come e perché sia esclusivamente l'atteggiamento criminalmente aperturista dei nostri dirigenti verso le migrazioni a vanificarne i pregi. Evito di innescare il pistolotto in questione per rispetto verso di te, che ormai sarai abbondantemente stufa di sentirmi ripetere. Se ritieni, fallo tu - ormai sai come la penso.

sangiovanniduedicembre said...

Ovviamente sottoscrivo in Pieno cara Nessie, e permettimi di ripetere quanto ho gia' avuto modo di scrivere: se una sola virgola delle proposte Finiane passasse, anche solo sotto forma di "ammorbidimento", senza la minima esitazione, seppur con dolore, togliero' il mio voto al PDL e votero' Lega.
E questa intenzione va raccontata in giro al maggior numero possibile di persone, non solo per fare proseliti ma perche' possa arrivare a chi "sonda" :-) Infatti so per certo che molti blog vengono regolarmente consultati dagli istituti per "annusare" l'aria che tira e formulare le domande da sottoporre poi a sondaggio).
E questi sono i soli due cents che un cittadino comune puo' portare...

Nessie said...

Aldo, copiaincolla pure i tuoi pistolotti per il Barone :-)

Ro, la faccenda della chiesa ortodossa non la sapevo. Anzi,
io sapevo il contrario semmai : chr furono gli ortodossi a essere perseguitati da Stalin.

Nessie said...

Sangiovanni, vedo che sei ben informato. Pensavo chi i blog fossero solo parole al vento...

Josh said...

Se vengono a sondare cosa ne pensiamo dei sentenziosi epifonemi di Gianfuffa, Urso & co da queste parti, potranno acclararsi per bene le idee su come sono "recepite" le loro teorie "aperturiste".

E comunque pure la CEI ha stufato con i suoi martellamenti: è assurdo menarla più volte al giorno con la solfa che dopo il pacchetto sicurezza (che era stato spacchettato e mezzo scaduto ancor prima che entrasse in vigore) ora servirebbe il pacchetto integrazione (sulle spalle nostre e a spese nostre) rivolto a soggetti con cui l'integrazione è impossibile... mentre a noi consigliano la sempiterna transumanza lavorativa e il nomadismo a 90°. Magari per i sondaggisti così è più chiaro.

Anonymous said...

Perfetto: gli istituti leggono i blog per sondare che aria tira? Allora leggano bene questo: se le sciagurate proposte antiitaliane e xenofile di Gianfuffa, al -Alima, Orso Ioghi e compagnia brutta dovessero passare, la Lega dovrà, prima di subito, aprire sue sezioni in tutta Italia e avrà una valanga di voti! Occhio, traditori dell'Italia, non vi conviene tirare troppo la corda: non siamo tutti rimbambiti e rassegnati come credete!Paola. (da Roma, qualora vi fosse sfuggito, cari guardoni)

galerius said...

Sì, capisco quello che vuoi dire, Nessie, e mi ritrovo nella tua posizione. Pur ammirando per molti versi gli Ortodossi quella non è la mia tradizione, c'è poco da fare ( ma certo la sento molto più vicina di quella protestante... ).
La mia proposta iniziale era provocatoria ;)

La scelta del mio amico deriva da una storia che non costituisce la regola, tutt'altro.
Lui è greco-ortodosso ; come sapete ogni chiesa ortodossa ha carattere nazionale, e conseguentemente una propria storia.
Non conosco bene le vicende particolari della Chiesa Ortodossa Russa, ma credo che fondamentalmente abbiano dovuto, sotto il regime sovietico, fare buon viso a cattivo gioco, un po' come il patriarcato di Costantinopoli sotto la dominazione ottomana.
D'altro canto quella di "connivenza" è un'accusa che è stata rivolta un po' a tutte le chiese nel corso della Storia.

Nessie said...

Josh, Orso Yoghi sarebbe Urso? :-)
Beh con quella capoccia tonda, il collo taurino e quel look da avvocato di Al Capone, fa proprio ridere, quando si mette a parlare di islam a scuola. Peccato che a volte le farse possano finire in drammi. Evidentemente è gentaccia che pensa di averci un santo protettore, tenuto conto che sanno di non essere votati.

OT: Josh e tutti, firmate la petizione on line affinché Klaus non ratifichi il Trattato Ue:

http://www.petitiononline.com/mod_perl/signed.cgi?sptklaus

Nessie said...

Infatti Galerius, il territorio su cui si impianta una religione è molto importante. Non possiamo concepire ad esempio la Serbia senza la sua chiesa ortodossa. E col senno di poi, il bombardamento NATO è stato una carneficina allo scopo di farne la solita area di mercato multietnico. Ora la Serbia entrerà nella Ue, e il Kossovo islamico è diventato uno stato "indipendente". Cioè separatista. L'ultimo atto di questa stolida farsa è il processo a Karadcic per "genocidio" (parola di cui si fa abuso storico) con un giudice coreano con gli occhi a mandorla che siede nel parlamento di L'Aja che non parlerà mai dei crimini dell'UCK albanese-kosavara.

sangiovanniduedicembre said...

Sangiovanni, vedo che sei ben informato.

basta avere gli amici giusti nel posto giusto :-) :-)

Nessie said...

Errata corrige: mi scuso per aver fatto confusione di copyright: Orso Yoghi era un brevetto di Paola.
Comunque ci siamo capiti :-). Che ci leggano pure, dal momento che contiamo solo in prossimità di qualche campagna elettorale. POi passata la festa, gabbato lo santo.

Anonymous said...

Firmato la petizione, Nessie; mi ha fatto piacere vedere che ci sono tanti italiani.Come ho già scritto, non siamo ancora addomesticati e rimbambiti come ci vorrebbero lorsignori:-) Paola.

Nessie said...

Brava Paola! Nel commento gli ho messo anche che a noi in Italia non è stata data alcuna opportunità di consultazione referendaria. Non si trattano così i popoli d'Europa!

Josh said...

Nessie sulla petizione online per Klaus a che non firmi il Trattato mi sa che siamo in ritardo.
Su televideo rai c'è un annuncio che Klaus firmerà il pacco di Lisbona, cioè l'ha fatto ha detto sì.
E pure che d'Ulemah si candida per la politica estera europea (non è chiaro in che ruolo). Attendo altre nuove.

Anonymous said...

Dovreste leggere i libri di David Icke, allora capireste che nel bel Paese si stà attuando il progetto massonico di epurazione etnica, la nostra, il Vaticano ol suo vero nome è Chiesa di Babilonia e Fini che sfoggiava sul bavero della giacca il simbolo dei Templari, il Visitor GianFuffa non lo sbandierava mica per caso.... nella City di Londra, dove la massoneria ha un nido importante si può trovare Templar street tradotto:"via dei Templari". Stanno usando gli islamici per operare il nostro sterminio o genocidio... Queste stirpi rettiliane sono tutte intorno a noi

mc202

cavazza a said...

@NESSIE: a proposito del Kosovo, hai visto chi ha vinto le elezioni?? il buon Hashim Thaci che fu criminale dell'uck e del pck, trafficante di coca e armi, mafioso e capo degli albanesi musulmani. mentre Milosevic dorme 2 metri sotto terra e Karadzic si prepara a seguirlo. poi si sa già, sarà il turno di Mladic. perchè una disparità così evidente? penso si sia già capito.

ps. non sono riuscito ancora a scavare nel suo albero genealogico (anche per le diverse trascrizioni che si trovano dei loro nomi), ma ho il sospetto che il Thaci che ti dicevo sia parente di uno che conosciamo bene a bologna, Rezart Taci, altro albanese che a 36 anni da cameriere s'è ritrovato a fare il petroliere (può capitare a tutti, no?)che pare abbia intenzione di colonizzare il mercato italiano ad es. in primis comprando il Bologna calcio, oppure solo una fetta consistente di azioni del Milan(dato che è amico di berlusconi). io non tiro conclusioni ma sta storia mi inquieta. te lo dicevo, no, che il mondialismo e il neo colonialismo viaggiano attraverso lo sport?

cavazza a said...

@josh: d'alema è candidato al ministero degli esteri europeo, e pare che il governo abbia già appoggiato la candidatura (probabilmente per toglierselo di mezzo, ma come dimenticare che in italia lui non serve più dato che ha sistemato giusto 5 giorni fa il suo soldatino Bersani?)
ebbene si, d'alema probabilmente finirà per far danni IN 2 PARLAMENTI DIVERSI in una sola legislatura. record.
poi, cosa da non dimenticare, sul trattato di lisbona c'è la sua firma (da min degli esteri) oltre a quella del Murtadèla (all'epoca presidente del consiglio)

Nessie said...

Josh, le notizie che ho reperite sulla reuter di Klaus sono queste qui:

http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE59T0L220091030

Klaus è probabile che firmerà ma la petizione deve andare avanti fino all'ultimo minuto.

Nessie said...

Mc202, scrivi cose assai bizzarre, da fantascienza. Ma qui, anche gli scenari più strampalati si stanno verificando. Che Fini si sia messo sotto la protezione di alte sfere è cosa nota.
No, non conosco David Icke anche se ne ho ascoltato qualche stralcio su You Tube.

Cavazza, la faccenda di Thaci è cosa nota. La Albright ha fatto bombardare la Serbia per 80 gg, ma in compenso poi ha stretto la mano di Thaci, un terrorista con le mani sporche di sangue. E dire che l'Italia che non aveva in passato nessun contenzioso con la Serbia ora si ritrovi come candidato il suo bombardatore Massimo D'Alema è il massimo della porcata. Scusa la rabbia che mi pervade.

Josh said...

@andrea c. o cavazza a.:)
Non me lo ricordare di D'ulemah e Prodi che hanno apposto le firme!

E Bersani è già una settimana che va dicendo "noi non abbiamo padroni": ma si può avere una faccia più tosta di così? Mi sembra di sognare.

Ma certo, per D'Ulemah è possibile anche la dannosa ubiquità parlamentare.

@Nessie, ok letto la Reuters e la petizione ne ha uno in più.

Anonymous said...

Ma il D'Alema che il Pdl e Berlusconi vogliono candidare al nuovo incarico di Ministro degli esteri della UE non è quello stesso che andava a braccetto con un dirigente di Hezbollah in Libano quando era ministro degli esteri (italiano)? e non era lo stesso che parlava di "scosse" per far cadere Berlusconi? -ro-

Josh said...

p.s. nella pagina della petizione ho letto qualche commento:
c'è uno Stephen che ha scritto "Please stopp the Freaks in Bruxles"

ahah Fermate i MOSTRI! Genio!

Nessie said...

Infatti sì. E' la riprova provata che i "coglioni" di cui parla Berlusconi non stanno a sinistra, ma che viceversa sono dei furbastri che raccolgono i frutti delle coglionerie di destra.

Nessie said...

La risposta di sopra era riferita a RO.

Josh, si possono leggere i commenti? Ora vado a vedere anch'io.

Josh said...

Nessie avevo risposto ad andrea...se dopo trovi il mio commento...

Nessie said...

Sì Josh, li ho letti anch'io i commenti. Alcuni sono davvero strazianti. Spero fino all'ultimo secondo che vadano a buon fine, anche se tutto fa pensare che firmerà. Che bello, però, se facesse un coup de theatre e mandasse tutto a carte 48, all'ultimo minuto, quando tutto è pronto per la festa.

Anonymous said...

Vedi Nessie, il Fini ed il D'Alema che sono gli esponenti di spicco delle loro fondazioni, percepiti opposti politicamente in effetti sono uguali, lo stesso programma, siamo arrivati in Italia ad un sedicente governo eletto illusoriamente dal popolo, ma in effetti è condotto segretamente dalle fondazioni in mano ai servi del New World Order... se si fà una ricerca più a fondo in internet, potrebbero essere scoperte cose interessanti, magari finanziatori comuni, di un certo livello che danno soldi sia a fondazioni di destra, destra sia di sinistra, sinistra.... Questi operatori nascosti fanno parte delle solite multinazionali del tipo Monsanto o BigFarma che a loro volta sono piramidi all'interno di altre piramidi che hanno sede negli USA, le stesse che hanno nominato Mr.Obama presidente americano... tu stessa in un post precedente hai parlato di Soros come finanziatore del PD, costui fa parte della cricca dei Rothscild e Rockfeller i soliti arcinoti del Gruppo Bilderberg, proprio quelli del Britannia!!!!

A volte pensar male è peccato ma ci si azzecca.......

Suggerimenti:

Un libro interessante di David Icke... "Guida alla cospirazione globale" ed una ricerca da fare digitare: "Georgia guidestones" sui motori di ricerca...
Quando sentiamo sui media "linee guida" è un termine strausatissimo nella terminologia dei grembiulini!!!

MC202

Nessie said...

Grazie per i consigli bibliografici, MC.
Purtroppo per costoro "questo o quello per me pari sono". Alludo alla destra e alla sinistra, a Fare Futuro e a Italiani/Europei.
Un governo in gamba chiederebbe innanzitutto trasparenza circa l'oro delle fondazioni.
A parte il fatto che la solita élite del Britannia è una specialista nell'eludere i controlli grazie ai sistemi di finanza a "scatole cinesi". E cmq si può provare. Dire (come dice Fini) che le "fondazioni" sono più democratiche dei partiti, significa già fare i ventriloqui di qualcun altro.

Anonymous said...

Ah... dimenticavo di dirti a te ed a tutti quelli che leggono questo mio commento di stare molto attenti alle vaccinazioni di massa ed anche di vigilare in merito al microchip sottocutaneo, ora lo impiantano in Italia sugli animali domestici, ma lo scopo dei Maestri Illuminati è di microchippare tutto il genere umano, vogliono controllarci in tutti i modi, in maniera maniacale, stanno impiantando telecamere in ogni parte delle città, ci monitorizzano costantemente, ma il microchip sarà il loro prossimo passo, che andrà di pari passo con l'hypnosiss ed i programmi di controllo mentale, ci stanno imprigionando, robotizzando ed anche sterilizzando con sostanze nascoste in sedicenti vaccini... non ci amano, vogliono solo schiavi al loro sevizio ed in numero esiguo, quello che hanno deciso loro... I Fini, i D'Alema and Company sono i loro pupazzi che svolgono il programma dell'élite globale, la consapevolezza di noi stessi è l'unica via per allontanarsi da loro, loro che ci hanno sempre paragonati a gocce d'acqua quando noi in effetti siamo l'oceano!!!

Mc202

Nessie said...

Col cavolo che farò il vaccino! Non ti preoccupare. Però non leggere troppo Icke che è uno stregone alla pari di quelli che confuta.
Anche se è certamente più ingenuo e innocuo dei suoi "rettiliani" :-)

paolo said...

Fini non lo sa ancora ma politicamente è fini-to.
A destra ha perso credibilità ed ha sinistra ha acquistato solo dei consensi farlocchi, palesemente ipocriti ed interessati.
Se formasse un partito col suo "farefuturo" non arriverebbe nemmeno al 2% dei voti.
Nella (poco probabile) eventualità si accettano scommesse fin da ora.

Anonymous said...

Che tristezza, cara Nessie. Sono stata su un blog in cui si parla prevalentemente di economia e un tizio, in un commento, magnificava il trattato di Lisbona, dicendo che sarà la salvezza di questo paese (ovviamente da lui scritto minuscolo) allo sbando. Tanto, scriveva lui, il popolo italiano la sovranità non l'ha mai avuta e poi il parlamento è esautorato da un decennio (ma guarda un pò le date...) e attualmente si va avanti per decreto legge. Insomma, il solito italiano traditore che palude all'incatenamento del suo Paese perchè è al governo il suo avversario politico. Storia vecchia, dirai.Purtroppo si. Comunque quel nostro connazionale così entusiasta di Lisbona poi non venga a piangere se gli spareranno addosso quando scenderà in piazza a protestare per un qualunque motivo. Avrà avuto solo quello che si merita. Il guaio è che, anche per quelli come lui, obnubilati dalla propaganda e dalle fazioni politiche, lo avremo tutti noi. Una sconsolata Paola.
P.S. Probabilmente il tizio, fino a qualche anno fa, plaudiva all'URSS.Anche per questo non può che piacergli l'Unione Sovietica Europea.

Nessie said...

Paolo, Gian Fuffa è una testa d'ariete come un'altra. Le élites che finanziano il suo Farefuturo lo useranno eppoi lo metteranno da parte. E' il suo destino. L'uomo non ha grandi qualità, se non un'ambizione smodata del tutto personale.

Nessie said...

Paola, non è una novità. I più accaniti europeisti sono sempre stati i sinistronzi. Hanno sempre adorato uno straccio rosso falcemartellato "universale" nel nome del proletariato mondiale, disprezzando il tricolore, beh , ora ne adorano uno azzurro con 27 stelle.
Diciamo, che hanno cambiato "straccio".

Anonymous said...

Su Fini non dico nulla tranne che con l'uscita di Rutelli si è giusto liberato un posto nel PD, quindi...
Sulla Chiesa cattolica sono d'accordo con le considerazioni di Baron: quella visibile, che detta legge, che viene continuamente proposta dai mezzi di comunicazione è quella perfettamente integrata con le linee guida del Pensiero Unico Politicamente Corretto dal quale non si differenzia in alcun modo e del quale è solo una propaggine.
Però ce n'è un'altra, invisibile avversata ed emarginata in ogni modo dalla prima e che non è affatto allineata con l'ideologia che lorsignori ci vogliono imporre. Teniamone conto nei nostri ragionamenti.
Scarth

Orpheus said...

:-D Vedo che anche tu sei impegnata nella campagna anti-Fini.
D'altronde il suo comportamento é talmente fuori misura che non si può tacere e men che meno incavolarsi.
Anche la Cei non è da meno, ma se no altro non l'abbia eletta noi;-)
Ciao e buona domenica Mary

Nessie said...

"Però ce n'è un'altra, invisibile avversata ed emarginata in ogni modo dalla prima e che non è affatto allineata con l'ideologia che lorsignori ci vogliono imporre. Teniamone conto nei nostri ragionamenti".

Scart, se questa chiesa c'è, allora che batta un colpo. Noi non aspettiamo niente di meglio. Oggi i mezzi per farsi sentire ci sono.

Nessie said...

Mary, mi ripropongo sempre di mordermi la lingua - pardon - di inibire la tastiera, ma poi quando lo sento pontificare come un sua Eminenza mi piglia il torcibudella. Anche stasera si è improvvisato luminare di economia con Tremonti. Da quando l'hanno fatto presidente della Camera, gli è presa la logorrea acuta. Diamogli un antidiarroico. :-)
Ho fatto un aggiornamento sul blog: Fiorella Mannoia, cantante della scuderia rossa, invita Fini a riempire il vuoto lasciato a sinistra. C'è da ridere a crepapancia.

Buona domenica anche a te. E non buon Halloween che considero una vuota festaccia delle zucche.

Anonymous said...

Brava Nessie! Anch'io la penso come te su Halloween. E' proprio la festa delle zucche vuote, in tutti i sensi. Quanto alla Mannoia che si appella a Gianfuffa, che dire? Ormai la sinistra non è nemmeno più alla frutta, sta proprio sgrullando la tovaglia. :-) Paola.

Nessie said...

Paola, la faccenda della M'annoia che si appella a Fini è davvero grottescamente inquietante.
E stasera Bersani è spuntato dal palco con la colonna sonora di Vasco Rossi che cantava: "Voglio trovare un senso a questa storia/
anche se questa storia/ un senso non ce l’ha". E' il leit motiv della sua campagna elettorale. POveretti: da Gramsci a Vasco Rossi; da Togliatti a Fini.

Allora Buon Ognissanti :-)

Anonymous said...

Buon Ognissanti anche a te, Nessie. A proposito di posizioni pro islamiche di cui il buon GianFuffa è portabandiera, hai saputo che la manifestazione londinese per l'introduzione della sharia in Gran Bretagna è stata annullata dagli stessi organizzatori, i seguaci dell'imam Choudary, per timore di disordini? Già c'erano stati scontri a Leeds tra esponenti islamici radicali e seguaci di gruppi di estrema destra. Eh, si in Inghilterra sono proprio messi male. E Gianfuffa vuole ripetere questo copione in Italia? Capisco che i suoi padroni e burattinai premano, ma c'è da vedere se gli italiani che ragionano sono d'accordo.Spero e credo che i padroni del vapore ci abbiano sottovalutato. Paola.

galerius said...

Buon Ognissanti a Nessie e a tutti.
( ma - da appassionato fin da bambino di fantastico-soprannaturale - a me Halloween piace ! Del resto anche in molte zone dell'Italia settentrionale, fino a pochi decenni fa, si usava intagliare zucche e illuminarle, quindi era una tradizione pure "nostra", anche se dimenticata.
Non mi piace peraltro il modo odierno di festeggiarlo, facendone una specie di carnevale-bis becero e chiassoso.
Scusate il piccolo inciso )

Nessie said...

Grazie Amici, buon Ognissanti a voi tutti.

Galerius, la festa della zucca è una festa agricola che si fa anche qui da noi, ma non coincide necessariamente col 31 ottobre/1 novembre.
Qui la si fa distribuita in un paio di domeniche ottobrine (le due ultime del mese) dove arrivano i contadini a mettere in mostra in stand gastronomici le loro specialità : zucche bitorzolute, funghi, mele cotogne dei loro frutteti. Marmellate, tortelli di zucca, frittelle di zucca, torte caserecce ecc.
Il gioco della zucca intagliata con le candele dentro è un vecchio gioco di tutti i ragazzi che abbiamo fatto tutti. Ma niente a che vedere con la festa celtica (ormai americanizzata e ritualizzata sul pianeta) della notte degli spettri, coi mascheramenti, il trick or traet e sciocchezzaio globalizzato vario.
Questo è un altro dei numerosi "bisogni indotti" dal marketing e dal commercio mondialista.

Nessie said...

Paola, sì ho sentito. E ho pure sentito della studentessa musulmana in GB, a cui è stato consentito di laurearsi col berretto nero quadrato da dottoressa in versione burkizzante. Se dovessimo raccogliere tutte le idiozie globali che stanno venendo fuori non la finiremmo più. Il fatto è che l'Occidente è fottuto e che il suo destino è già scritto nella sua denominazione: tramontare.
Buona domenica, vado a prendermi una boccata d'ossigeno.

Anonymous said...

Beh... in merito alla studentessa islamica laureatasi con il berretto burkinizzante, fa parte del medesimo disegno globale massonico. Le persone non reagiscono perchè ipnotizzate dai media globali, quasi tutti in mano a Murdock, quello di SKY, ma Mediaset fa parte dello stesso giro.... gli stessi che non perdono occasione giornalmente per propinarci la famiglia Obama superstar... Un altro modo per assopire le menti umane sono le scie chimiche nei cieli.
Il vero progetto potrebbe essere il terzo conflitto mondiale, ma gli organizzatori di tutto questo sono sempre gli stessi: coloro che adorano l'occhio che tutto vede in cima alla piramide, ben rappresentato nella banconota da un dollaro americano!!!

Dimenticavo.. la sedicente statua della libertà, non rappresenta quello che ci raccontano, ma bensì la Regina Semiramide di Babilonia!!

MC202

galerius said...

Ovvio che sul "trick or treat" trasportato di peso da noi per pure ragioni di marketing ti do ragione ; quella è un'usanza irlandese, riflesso di una situazione di povertà e bisogno ( se ci pensi bene è una specie di richiesta di elemosina 'minacciosa' ) portata in America dove ha avuto il successo che sappiamo.

Per le zucche, da noi, non c'era una data canonica, ma era un gioco rivelatore di usanze scaramantiche pagane. Come le teste di pietra della Val Varaita eccetera.

Scusa se mi son dilungato un po' su un soggetto che non vi interessa molto, ma sulla ricorrenza di Halloween "in sè" ( lasciando da parte lo sfruttamento globalista ) sono un po' parziale.
Buona continuazione !

Nessie said...

Mc, il berretto burkizzante o il camice verde ospedaliero fatto a burqa: l'Inghilterra è sempre piena di queste stronzate multikulti. POi vanno sui giornali, che appartengono sempre a chi sappiamo e tutti ne parlano. Eccheppalle con 'sta famiglia Obama con la Michelle vestita da Cat woman e la casa bianca arancionata simile a una grossa zucca! Basta fare click e ignorare la TV. Anche quella è un massaggio cerebrale.

Galerius, sono stata dalle tue parti sul Monviso, a POntechianale e a Chianale: bei posti! Non ho niente contro la verdura zucche, di cui sono una grande consumatrice tutto l'anno. Se vuoi ti do una ricetta di gnocchi di zucca o di minestrone con la zucca. Oltretutto è un potente anticancro.
Mi infastidisce, invece, l'attuale inflazione, compresa la faccenda della casa Bianca illuminata da arancione. Roba da rintronati planetari! Parliamo d'altro che è meglio. Tanto domani sera la festività dei morti è finita. La verità è che in questo modo bassamente commercial-mediatico, ci hanno strappato il vero antico e ancestrale (proviene dalla Grecia e ancor prima dagli Egizi) legame coi defunti che tutti noi dobbiamo onorare perché sono le nostre radici.
Per me queste feste sono poter andare al cimitero a portare i fiori ai miei e rimanere in raccoglimento. E basta.

Josh said...

Prima di Michelle chiatt-woman, ieri l'altro c'era anche Michelle hula-hoop :DD

E' un'ossessione...

Nessie, bisogna provare anche risotto con la zucca e i gamberoni, sformato bicolore (zucca e spinaci), tortelloni con ripieno di zucca :D

Nessie said...

Il risotto lo conosco e i tortelli col ripieno di zucca li ho gustati in quel di Reggio Emilia: una bontà!

Umberto Bosco said...

Il problema non è il Vaticano e neanche la CEI, bensì la fede degli italiani.
Che Dio esista o meno (io opto per il no), il ricatto del paradiso solo se fai il bravo sta tenendo gli italiani in uno stato di trans illogica per cui chi sta male è sempre e comunque una vittima di chi sta bene, il quale, che abbia colpoferito o meno, deve sentirsi in colpa. Modello copiaincollato, con le opportune modifiche, anche dall'altra schiera di clerici, quella dei mondialisti sinistrorsi.

A chi si scandalizza o è irritato e deluso dal comportamento della Vaticano S.p.A. e affiliati, perché lo ritiene lesivo per la collettività, dico una sola parola: "Sveglia!!!".

Il progetto della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, come della maggior parte delle chiese non è il benessere globale, non lo è mai stato. Il progetto, per chi non ci fosse arrivato, è l'evangelizzazione del pianeta; a qualsiasi costo e con qualsiasi mezzo.
Se ne sbattono se sei ricco o povero, bianco o nero, colto o ignorante, vivo o morto, a loro interessa solo che tu sia cattolico.

Le gerarchie religiose non sanno che farsene di un popolo come quello italiano, sempre più "self-made believer", che non va più a messa, che si limita a dar loro l'8 per mille, che crede in Dio ma non nella Chiesa, che fa sesso prima del matrimonio, che divorzia e si risposa, ecc.

Lo zoticone che, via terra o mare, arriva in Italia, per loro, sarà sempre il benvenuto.
Se è islamico, meglio ancora, vorrà dire che il suo vicino di casa, che prima era un "self-made believer", tornerà ad andare a messa tutte le domeniche e sentendosi invaso rafforzerà la propria identità riadottando le arcane usanze messe in naftalina.

Alcuni di voi si sentiranno offesi o indispettiti dalle mie dichiarazioni ma, ve lo devo dire, se siete credenti, mi spiace, non potete essere intellettualmente liberi e, presto o tardi, qualcuno afferrerà quella catena che, da soli, vi siete legati al collo

Umberto Bosco

galerius said...

E ci mancherebbe, Nessie ; nonostante la mia passione per i fantasmi non mi sogno certo di 'sovrapporre' Halloween al giorno dei Morti.
Oggi, tutti i nostri pensieri vanno a chi ci ha lasciato.

Nessie said...

Umberto sono agnostica, ma temo che tu faccia confusione ugualmente.
Purtroppo tra credenti ci sono anche gli ideologizzati, perché da sempre le ideologie sono i surrogati (a volte ancora peggiori) delle religioni. Il marxismo è stato dottrina atea e anticlericale con il maggior numero di fanatici per il pianeta. Cioè, alla fin dei conti dei "credenti" a loro modo.

Anonymous said...

Non ci ha lasciato nessuno, la morte è un qualcosa che ha a che fare con la matrix... noi abbiamo visto e percepito il disfacimento del computer biologico in cui operavano i nostri cari, le loro entità hanno solo cambiato frequenza.... noi purtroppo siamo sintonizzati sulle frequenze dei cinque sensi, ma ciò che è reale va ben oltre la nostra percezione, un giorno faremo anche noi quel passaggio, ma bisognerebbe arrivare oltre nella consapevolezza di quello che siamo....
Quando per esempio parlo di me: MC202, sono un aereo italiano della seconda guerra mondiale, uno dei migliri caccia della Regia Aeronautica, ho descritto solo il velivolo, ma in effetti io sono il pilota di questo aereo, è un po come se un'austronauta si descrivesse partendo dalla tuta spaziale.... no, quello che conta è la parte consapevole che stà all'interno della tuta.....

Questo mondo è una magnifica illusione e la morte fa parte della matrix.... leggete: "Cronache dalla spirale del tempo" e poi capirete!!!

Noi non siamo quello che ci raccontano le religioni in mano alla confraternita massonica, noi semplicemente siamo!!!

MC202