19 June 2008

Monte Athos come Fort Alamo



Non c'è che dire, noi occidentali amiamo le cause geograficamente lontane. Troppo lontane. E' più facile sentirsi solidali con chi non possiamo direttamente aiutare come i poveri monaci birmani e tibetani, che dare una mano a chi è in difficoltà dietro casa. E dietro casa nostra alle porte dell'Occidente e della cultura occidentale c'è il Monte Athos, col monastero di Esfigmenou, dove i monaci ortodossi sono cinti d'assedio nell'indifferenza dei media. Perché?
Perché vorrebbero tenersi la loro sana ortodossia ma il cosiddetto dialogo interreligioso col Vaticano glielo impedisce. E il patriarca Bartolomeo li ha definiti "scismatici", un po' come avvenne da noi con mons. Léfèvbre, ai tempi del Concilio Vaticano II. Inoltre hanno il difetto "politicamente scorretto" di non ammettere donne alla visita del Monastero. E' questa una buona ragione per volerlo chiudere? Mi sono io stessa trovata in Calcidica e non ho potuto entrare in uno di quei Monasteri mentre i miei familiari di sesso maschile lo hanno visitato. Con ciò, non è che non ci dorma. E' forse un buon motivo per cingerlo d'assedio e ridurre quasi alla fame i suoi monaci tagliando loro la luce? Io dico di no. Ho scoperto questa notizia sul blog La Pulce di Voltaire di Paolo di Lautréamont (già titolare di altri blog). E non ho potuto fare a meno di riportarla. Temo però che alla base del desiderio di voler estinguere questa arcaica realtà del culto ci sia dell'altro. I religiosi del Monte Athos si schierarono dalla parte di Milosevic durante il conflitto serbo-kosovaro. E questo, potrebbe non venir perdonato nella attuale Grecia della Ue e delle omologazioni globali.
Riporto anche notizie sulla riserva naturale del Monte Athos, una repubblica monastica di una bellezza inaudita di cui potrete leggere qui.

37 comments:

Filippo84 said...

Probabilmente riporterò la notizia anche da me. Grazie per avermela segnalata. Ciao.

Nessie said...

Grazie a te Filippo. Questa è la dimostrazione lampante che siamo ormai in un sistema di omologazioni globali e che non viene perdonato avere una storia antica e una memoria.

Anonymous said...

Ma che disgusto! E che pena! Anche un centinaio di monaci gli dà fastidio a questa Grecia "europeizzata". E il Vaticano tace e acconsente in nome del dialogo.
Vittorio

Giano said...

Perché mai dovremmo esprimere solidarietà per quei monaci? Non sono musulmani, non sono zingari, non sono immigrati clandestini, non sono terroristi islamici, non sono palestinesi, non sono terroristi Hezbollah, né di Hamas, né di Al Qaeda, non sono prigionieri a Guantanamo. Non sono nemmeno gay o trans...
Che vogliono?

Nessie said...

Già, Vittorio. Vietato portar loro i viveri e vietato perfino far transitare i medici a visitarli. Ma il dialogo interreligioso deve continuare...

Giano, se è per questo quei monaci non occupano un'area del mondo appetibile per "l'esportazione della democrazia e dei diritti umani".
Evidentemente c'è monaco e monaco.C'è diritto umano e diritto umano.

Anonymous said...

schierarsi con un criminale di guerra certo non è un buon biglietto di presentazione...poi quanto all'europeizzazione della Grecia ho i miei dubbi...anche se ne avrebbero tanto bisogno.

Zag

Nessie said...

Fuori i nomi e cognomi dei criminali di guerra. I 100 monaci? Ma fammi il piacere...ti paice sempre cazzeggiare.

Lo PseudoSauro said...

La posizione pro Milosevic dei monaci dell'Athos non era certo dovuta ai massacri etnici, ma al fatto che il cattivone faceva presidiare i luoghi di culto ortodossi dall'esercito (regolare). Crimine orrendo, ovviamente: doveva lasciare che venissero distrutti com'e' avvenuto dopo. E' la stessa cosa che abbiamo fatto (e che facciamo) anche noi con la forza d'interposizione. Comunque e' solo un dettaglio: chi non si omologa sparisce, ma solo a patto che sia cristiano. Nemmeno ai talebani viene impedito di professare il credo wahabita. Ormai ce n'e' piu' in Europa che in Arabia Saudita. Per non parlare degli ebrei ortodossi. Mai sentito che qualcuno abbia imposto loro di rispondere al saluto di un impuro? O di non discriminare le donne? E' la croce che da fastidio: sia latina, patente, di Malta o uncinata. Tutti i "genocidi" avvengono all'ombra della croce: gli altri sono mammolette. Possibile che nessuno noti un fil rouge che lega tutti questi fatti almeno dalla Rivoluzione francese in poi? Quando in Russia trasformavano le chiese in granai o stalle, non avveniva lo stesso per le sinagoghe. Il problema sono i cristiani; e piu' sono impermeabili alla "modernita'" e piu' vanno colpiti.

Anonymous said...

Cara Nessie,
in quanto Occidentale, è ovvio che io ami la Grecia(da me visitata in tutte le stagioni e in tanti posti diversi) perché "tutto ciò che è stato pensato di profondo all'inizio fu pensato in greco"(M.Yourcenar)ed è da lì che tutto ebbe inizio per la nostra cultura.
Nella Calcidica non sono mai stato ma tutti sanno dell'esistenza-e delle regole interne- di Monte Athos:due mie colleghe si travestirono da uomini per essere ammesse alla visita ma la cosa non funzionò!Quale sarebbe la colpa dei monaci, provare una simpatia per un uomo aberrante?Non è consentito prendere abbagli a degli uomini sepolti vivi in un monastero?Vi risulta che abbiano imbracciato fucili?No? E allora di che cosa stiamo parlando?Del niente, ecco di che cosa stiamo parlando.Si cazzeggia, appunto...
Ciao da Occidentale

Nessie said...

Slobodan Milosevic...se vuoi ti elenco gli altri che lo accompagnavano..:-)..di che cazzeggio d'Egitto parli!!??
Lo hai detto tu che quei monaci lo sostenevano ...

Zagazig

Nessie said...

Ti hanno già risposto più che esaurientemente il Sauro e l'Occidentale. Sì il tuo è solo un cazzeggio. I criminali che piacciono a te (e all'Albright) dell'UCK invece sono ancora tutti in circolazione. Queste notizie sui monaci le ha riferite l'ANSA e il post che ho linkato è di un liberale a 24 karati come Paolo di Lautrémont. Se la redazione di Tocqueville (che è notoriamente filo-kosovara) ha scelto questo post, vuol dire che il problema di distruggere un'antica cultura e un arcaico culto c'è eccome. Scusa, ma essere democratici per me non significa dover sopportare ulteriormente le tue scempiaggini. Vai a zigzagare altrove.

Nessie said...

Sauro e Occidentale. Indipendentemente da come la si pensi e da come si è schierati politicamente sulla questione serbo-kosovara, c'è un'antichissima e raffinatissima cultura e culto. Ci sono icone preziosissime, c'è un luogo di intensa spiritualità che chiede solo di potersi preservare in quanto tale.
Indipendentemnete dal credo o dalla religione che si professi, c'è anche il diritto a essere "scismatici" e a tenersi la propria ortodossia.
Gli Iconoclasti (comunisti, mercatisti, mondialisti, filoNato o mussulmani o di altro genere) sono pregati di starmi cortesemente alla larga perché ora mi incavolo veramente.
Ovvio che voi due non appartenete a questa genìa.
Tutti pronti a commuoversi e a fare lacrimucce per i bonzi e a fare Ommmmmm con le candele in mano alla Veltroni eppoi su queste cose qui dietro casa nostra, invece, cala il silenzio.
Sono costretta perfino a rivalutare Bertinotti, che almeno si è recato in visita da loro quando era presidente della Camera. Guardate un po' voi...

Nessie said...

PS : c'è un'altra cosa che voglio aggiungere. Tutti pronti a blaterare di identità, di libertà di culto, di tradizioni ecc. Ci tocca sopportare i "sinti" e dire che sono "italiani" e dar loro pure la casa. Ma poi quando c'è da proteggere delle realtà millenarie, si taglia i viveri, la luce, si impedisce ai medici di fare il loro lavoro. E i media mettono pure la sordina. E' un'indegna vergogna.

Anonymous said...

e che risposta mi ha dato Sauro?...che i serbi difendevano i monasteri in Grecia!!?...:-)..o che in fondo Milosevic e gli altri non si sono macchiati di genocidio?
A me non piace nessun criminale Nessie..sei tu che fai la conta dei preferiti come fossero figurine. C'è ne sono tanti serbi, croati come albanesi che il Tribunale non è risucito a incastrare..embè?!
Schierarsi a favore di Milosevic la trovo una schifezza...pari a quella di quei preti ortodossi che benedivano gli scorpioni serbi prima di andare a fare massacri in Bosnia...o di quei preti cattolici ruandesi (condannati) che guidavano i massacri di tutsi.

Occidentale tu fai la parodia dei greci...come nel film in cui c'era quel greco-americano che trovava l'etimologia greca anche nelle parole british...:-)..
Al di là della storia antica la Grecia d'oggi te la raccomando...ed anche quella dei Colonnelli in fondo non era male.

Nessie ma tu la conosci sta gente, intendo sti preti di cui parli?
Parto dal fatto che per me che stiano dentro o fuori me ne può fregà de meno, ma detto questo ho l'impressione che tu abbia una idea romantica, hai visto che hanno combinato a Natale i preti che si spartivano la chiesa della natività!!? Secondo me ti piacciono perchè in fondo vorresti creare l'ordine delle sauraplesie su di un isola del mediterraneo e lì ritirarti per meditazione assoluta.
:-DDDD

Zagazig

Nessie said...

Quando sei a corto di argomenti i tuoi commenti usano sempre i soliti scontati stratagemmi retorici: o vai OT, o fai l'avvocaticchio del Diavolo, o fai lo spiritoso che piglia per i fondelli. Ancora una di queste stronzate, eppoi banno. Te l'ho detto e lo ripeto: qui caschi male. Non sono democratica e non faccio prigionieri.
Eppoi ho il diritto di essere "romantica" così come i monaci hanno lo stesso diritto di essere "ortodossi" e di rifiutare l'ecumenismo.

Anonymous said...

Cara Nessie,
è ovvio che il mio voleva essere un intervento "leggero" ma non superficiale e quando scrivevo che amo la Grecia intendevo-pensavo fosse lapalissiano- la patria dell'anima non la Grecia dei Colonnelli o l'Atene di oggi che rischia l'asfissia per i gas di scarico.Circa il fatto che io sarei una parodia vivente, non vale la pena nemmeno raccogliere questa ennesima sterile provocazione.Zagazig, non ti stanchi mai di avere la pretesa di essere infallibile?Le tue argomentazioni sono così prevedibili, le tue canzonature così deprimenti...Mi ricordano il lugubre senso dell'umorismo, il sarcasmo, degli adepti di Lotta Continua di tanti decenni fa;o, se preferisci, l'antiamericanismo di maniera che trasuda da tutti i tuoi pori...Davvero non vale la pena continuare questo dialogo fra sordi.
Buona serata Nessie da
Occidentale

Anonymous said...

ops ho toccato dei talloni fragili..:-)...ma non vi si può dire niente...

"Occidentale tu fai la parodia dei greci" non significa in lingua italiana "che sei una parodia vivente". Non so perchè ti è venuto questo pensiero negativo...anche Woddy Allen fa le parodie e lo pagano per questo.
E in realtà parlavamo di Grecia attuale o almeno contemporanea non dei viaggi di Byron (tu hai citato i tuoi di viaggi e non penso siano nello spazio tempo) nè di "Smerdaleos fanè kekakomenos alme" (poi mi dici almeno a chi è riferita questa frase e chi la scrive).
Dici che sono lugubre, antimericano, una specie di residuato di lotta continua non so se è vero ma di certo a me il vuoto pneumatico fatto di frasi vuote buttate lì mi fa scendere le palle nei calzini.


Nessie (lo so che bannerai) ...ma onestamente pensi che mi dispiaccio se mi banni...io a volte non capisco se certe cose le dici sul serio. Prigionieri, democrazia?...Ripigliati!!!

Zagazig

Nessie said...

No, non banno. E' bene che si veda che le tue sono chiacchiere prive di costrutto. E che il tuo contributo alla comprensione di questo argomento è pressoché nullo.

Anonymous said...

E voi continuate a sostenere che Zag e' intelligente pur essendo un comunista, mah! :-)

Hai perfettamente ragione, Nessie,quel monastero e' un luogo meraviglioso di pace e meditazione, e tutti quei luoghi devono essere intoccabili,indipendentemente dalla religione che vi si professa.

Ma qui piacciono solo madrasse e moschee; prendere a calci in culo gli orrendi sporchi fanatici sessuomani di viale Jenner no,e' brutto,i monaci invece possono crepare.

A breve cercheranno di far fuori l'Eremo di San Francesco: un motivo lo si trova sempre.

Stella

Anonymous said...

"E che il tuo contributo alla comprensione di questo argomento è pressoché nullo".

..sono fallibile come tutti...:-)...spero di non essere crocifisso per questo...non mi sento ancora pronto
Zag

Nessie said...

Perfettamente d'accordo, Stella. Il sauro ha ragione quando dice che i cosiddetti "genocidi" vengono definiti tali solo all'ombra della croce. Le altre "mammolette" invece possono bellamente sgozzare, decapitare, predicare morte nelle loro moschee e finanche lasciare escrementi e pisciate davanti alle chiese, che,anzi, li si incoraggia pure a construire nuove moschee. Strano concetto di laicità dello stato...
Tranquillo Zag, non sono "turca" e tu non sei un "armeno". Ogni tanto,però, datti una calmata e rinuncia alla continuazione della "lotta di classe" con altri mezzi virtuali, ma petulanti.

Josh said...

Quoto i primi commenti di Giano e Vittorio...Pseudosauro ci ha colto n pieno, la Croce da fastidio. E' questo leitmotiv che può spiegare da sè, in base alla illuminata chiave di lettura del Sauro, molti degli argomenti che stiamo dibattendo negli ultimi mesi.

Nessie said...

Sì Josh, sono argomenti che stiamo dibattendo da mesi. Ma c'è gente dura di comprendonio che evidentemente non si arrende nemmeno davanti all'evidenza dei fatti.

Orpheus said...

Cara Nessie, interessante notizia, purtroppo taciuta dai media.
Hai ragione non c'è un motivo valido perchè i monaci del Monte Athos siano perseguitati.
Men che meno vale come ragione il fatto che le donne non possono entrare nel monastero, anche perchè é una regola che vale anche in altri posti.
Hai ragione anche sul fatto che spesso ignoriamo le tragedie dietro la porta di casa nostra.
Questo naturalmente senza voler togliere nulla alla mobilitazione per la Birmania e per il Tibet, due popoli a rischio genocidio.
Ma come hai spiegato bene nel commento al mio post troppo spesso, quando non sempre "l'industria dei diritti umani" è la solita pagliacciata pataccara a corrente alternata...e non conclude una beata mazza, Nè vicino, né lontano.
Ciao Mary

Nessie said...

Il ventitreesimo commento è stato bannato perché inutile e molesto come una zanzara di stagno. Colgo l'occasione per ricordare a Zag che allargarsi e prendersi delle familiarità con amici educati che lui manco conosce me lo fa ritenere un ospite non gradito.

Nessie said...

Infatti Mary. Sarebbe come prendersela con il cattolicesimo perché non ammette donne nel sacerdozio. O con l'ebraismo perché nelle sinagoghe gli spalti per uomini e per donne sono divisi.
Ogni religione ha i suoi riti. L'importante che non siano crudeli o di impiccio per gli altri, come i marciapiedi occupati a Milano dai musulmani. Ma questi monaci sono a casa loro (monte Athos) nei loro monasteri. E continua francamente a sfuggirmi che noia possano dare. Ciao.

Egle said...

Peccato..Non lo sapevo e son d'accordo con tutti i commentatori. Bisogna prestare piu' attenzione alle cose che ci sono vicine in un modo o nell'altro.
Per la cosa delle donne, é un peccato mortale non ammetterle, perché si fanno delle nemiche terribili!
Come qui da me che ad ogni pie' sospinto si critica la Chiesa per il fatto che non da gli ordini alle donne..
Ma chissenefrega delle donne preti!
Non le vogliamo pure li'!

Dev'essere un posto bellissimo a giudicare dalla foto..

Anonymous said...

ciucciami il calzino...:-)...quella deficiente di Stella la conosco bene.
L'importante è che le leggi tu le cose tanto quell'idiota manco capisce quello che scrivo.

Ciao bannetor..:-DDDDDD...non te ne avrei mai per i bannaggi perchè non ti considero amica.

Zagazig

Nessie said...

Ecco qui. Ho pubblicato quel che i miei amici liberali troppo liberali, giudicano il "comunista intelligente e dal cuore gentile". Ora si sono resi conto che con certa gentucola non si può star tranquilli nemmeno nei monasteri. E per giunta a casa loro. Che non è più grande di un fazzoletto di terra. Questo commento rimarrà alla berlina. Hanno fatto fino a ieri i falcemartellati e ora si fanno fautori delle omologazioni europee. Poi se mi gira, lo bannerò. Chi entra qui deve sapere che è sotto il mio insindacabile libero arbitrio.
Essere democratici con chi non è democratico non lo considero un valore, ma una solenne dabbennaggine.

Nessie said...

Egle, nemmeno io lo sapevo. L'ANSA ne ha divulgato poche righe. Come ho già detto a Mary, quella dei diritti umani è un vero e proprio "business" e perciò gira a scartamento (o non gira affatto) ridotto, quando è il caso. A corrente alternata quando è un altro caso. A tambur battente e ad esposizione mediatica a tutto spot, invece, quando è in atto il tornaconto economico politico e l'"esportazione della democrazia". Fasulla anche questa visto che più mercato non vuole affatto dire automaticamente più "libertà".

Anonymous said...

Complimenti Nessie. Sei una vera e propria snidatrice di comunisti "ripuliti". Quelli che si fingono soft e moderati ma poi sotto il mantello da pecora tirano fuori gli artigli del lupo. MI chiedo cosa fa nella vita questo soggetto che va trolleggiando per tutta la blogsfera facendo il flame-war di conversazioni interessanti. Con stima
Vittorio

demetra said...

Facciamo che un bel mattino il sindaco e il Presidente della Repubblica di San Marino si sentano dire di sloggiare perchè nella Grande Europa non c'è più spazio per le repubblichette e perché siamo tutti cittadini d'Europa. Che effetto farebbe? Eppure è proprio questo che si vuole. Nella sfera civile e geopolitica come in quella religiosa. Grazie Nessie per quest'altra emblematica notizia.

Anonymous said...
This comment has been removed by a blog administrator.
Nessie said...

Grazie Vittorio. Questi infatti sarebbero i "pulitini". O come dici tu "i ripuliti" e i soft. Chissà gli altri....Ovviamente solidarizzo con Stella per gli ingiustificati attacchi subiti, nel miglior stile komunista. Non vorrei che poi la colpa fosse mia perchè solo perché ho pubblicato la sua voce dal sèn fuggita. Ma questi sono degli artisti nel ribaltare le pizze :-)

Demetra, bello il raffronto con la repubblica di S.Marino. Di questo passo potrebbe sparire MOntecarlo o il Lichtenstein, terra di evasori fiscali. O città del Vaticano. L'Unione delle repubbliche socialiste europee trova sempre un pretesto. Prima o poi l'Irlanda dovrà piegarsi all'aborto europeo.

Anonymous said...

Cara Nessie,
vedo che alla fine il nostro ha gettato la maschera...Komunista e intelligente mi sembra una contraddizione in termini, un ossimoro per nulla poetico:di solito "loro" non ammettono che gli altri la pensino diversamente:chi non segue i loro diktat merita il disprezzo nel migliore dei casi, che in questo Loch civile e dialettico è stato espresso più volte, dal soggetto in questione, anche ai danni del sottoscritto, ricoprendolo di parole pseudogentili.
Concordo con te che la democrazia va esercitata soltanto con chi parla la stessa lingua, altrimenti è idiozia:come se io, coinvolto in un safari, imbattendomi in un leone affamato che mi vuole sbranare, invece di imbracciare il fucile, mi fermassi e gli dicessi:"parliamone".Però è questo che ci si attende da noi secondo la tetra visione della vita che qualcuno cerca di sdoganare...
Anche io mi chiedo che gusto si provi a scorrazzare per la Blogosfera con intenti così faziosi e insultanti.
Buona domenica da Occidentale

Anonymous said...

Cara Nessie, Xavier ha ricominciato a dire la sua e stavolta non è un errore.
Un abbraccio.

Nessie said...

Bravo Xavier, ça me fait plaisir :-)

Occidentale, questo sito è stato opportunamente decomunistizzato. Il mondo invece va comunistizzandosi, visto che i soliti noti si sono tutti riciclati come EuroKommissar nella Ue (Frattini in testa che era de Il Manifesto) come mercatisti (Bersani), fautori delle liberalizzazioni più selvagge sui più poveracci (tassisti, edicolanti) e come partigiani del NWO (nuovo ordine mondiale) come Napolitano che non finisce mai di magnificarcene la bontà un giorno sì e l'altro pure. Come vedi non serve nemmeno eliminare il simbolo della falce e martello. Meglio esibirlo, così sai direttamente con chi hai a che fare. Chi lo nasconde è un po' come l'assassino che cancella le impronte digitali. L'unico comunista che mi sta davvero simpatico è Gianni Morandi: forse perchè canta e tace. Buona serata!