10 May 2016

Ideologia gender e sdoganamento della pedofilia




Il libro UNISEX di Gianluca Marletta ed Enrica Perucchietti  non è solo un testo interessante e utile ma addirittura necessario. Al punto tale che ha suscitato clamori, minacce di  roghi e iconoclastia dai Piagnoni del "sessualmente corretto" e dalle lobby LGBT, presenti nei social forum.  Basta leggere qui.  Sul web circolano parecchie recensioni di questo testo imperdibile. Tra le quali questa sul Giardino delle Esperidi e quella del compianto Johnny Doe. Un testo sul marasma "di genere" e su come le oligarchie mondialiste sognano di manipolare la natura  intrinseca dell'uomo allo scopo di renderlo omologo e suddito a quel progetto sempre più avanzato di  Nuovo Ordine Mondiale.

Ma  è  sul capitolo specifico relativo al tema della pedofilia, contenuto nel volume in oggetto,  che desidero soffermarmi, alla luce di fatti agghiaccianti accaduti in questi giorni come quello della piccola Fortuna Loffredo  e dell'omertà intorno ad essi. Ma - si dirà - questi di Napoli sono ambienti particolarmente degradati. Esiste però, una  pedofilia praticata in ambienti alti presso élites inarrivabili, composte da individui insospettabili che è  ancora peggiore, perché in quei casi non se ne viene mai a capo e la cortina del silenzio è ancora più fitta con le indagini della Magistratura regolarmente depistate (vedasi il caso Marcinelle in Belgio). E' contemplata inoltre presso queste stesse élites, una progressiva "educazione" allo sdoganamento della pedofilia ben descritto nel libro sopra citato. L'APA (American Psychiatric Association) ha precisato nel suo ultimo manuale del 2013 che la pedofilia è da considerarsi un "orientamento" come gli altri. O meglio, un "orientamento normale della sessualità umana".

L'evoluzione linguistica portata avanti dall'APA mostra con ogni evidenza che è in corso anche una trasformazione culturale mirante a legittimare la pedofilia e a ipersessualizzare l'infanzia  proprio come immaginato da Huxley ne "Il Mondo nuovo". (op. cit. pag.146)


L'APA ha già tentato a partire dal 1998 di "sminuire" in un suo rapporto, l'idea che i rapporti sessuali tra bambini e adulti debbano comportare necessariamente dei traumi nei più piccoli.


I due autori hanno pertanto registrato come "negli ultimi decenni si stia spingendo per normalizzare e persino legalizzare, la pedofilia, alzando progressivamente l'asticella e abituando così la popolazione, nonostante le critiche dell'opinione pubblica, ad accettare lo sdoganamento della pedofilia che in fondo rappresenta l'ultimo tabù della società occidentale".  Uno sdoganamento progressivo e graduale che si sta consumando nei manuali psichiatrici, nella burocrazia, ma soprattutto nello spettacolo che espone bambini in atteggiamenti maliziosi. E' il caso recente del talent show "Ballando  con le stelle" dove è capitato di vedere bimbetti ancheggianti in procinto di muovere la zona pelvica come dei John Travolta in formato bonsai. Inutile appellarsi all'ipocrisia della carta di Treviso, che in realtà non tutela affatto i più piccoli. Molti di questi programmi tv "ammiccanti" e maliziosi vengono fatti registrare nel pomeriggio, fingendo di "non voler esporre i minori". Poi li distribuiscono alla sera. 

La stessa ideologia gender, cavallo di battaglia del dott. John Money, viene presentata alle masse come vessillo irrinunciabile in difesa delle "minoranze". Nelle alte sfere di detta ideologia la pedofilia e la pedosessualità non solo non viene considerata un crimine esecrabile, ma ritenuta un punto imprescindibile del progresso della morale umana. Ecco come la pensa Alfred Kinsey (quello del famigerato rapporto sul sesso che porta il suo nome) al riguardo:

Il problema della pedofilia sarebbe un falso problema, dal momento che non esisterebbe il pericolo di corrompere l'innocenza dell'infanzia che tanto ripugna le coscienze, perché quest'innocenza sarebbe solo uno dei tanti miti inventati. (p. 150)

Dunque -  è la conclusione dei due autori del libro - "poiché sarebbe il bambino stesso, secondo gli ideologi del gender, a ricercare il contatto erotico con gli adulti, nulla si opporrebbe a uno sdoganamento della pedofilia: una pedofilia che si vorrebbe non violenta e rispettosa delle scelte del bambino".
Capito come e cosa  si insinua nelle pieghe del genderismo? 

Nel capitolo del libro L'educazione sessuale secondo l'OMS si mette in evidenza come i timori di coloro i quali reputano prossimo venturo uno sdoganamento della pedofilia, trovino appigli concreti in ambigue iniziative recenti da parte delle associazioni mondialiste come l'OMS che nel documento ufficiale del 2010 insiste sulla progressione della scoperta, dello sviluppo e dell'esplorazione sessuale dei bambini. E' un PDF scaricabile in rete. Eccone uno stralcio:


I bambini provano sensazioni sessuali perfino nella prima infanzia. Tra il secondo e il terzo anno di vita scoprono le differenze fisiche tra maschi e femmine. In questo periodo cominciano a scoprire il proprio corpo (masturbazione della prima infanzia, autostimolazione)  e può succedere anche che cerchino di esaminare il corpo dei loro amichetti (gioco del dottore). I bambini imparano a conoscere il loro ambiente sperimentando e da questo punto di vista la sessualità non è diversa dalle altre aree. (p. 156)


Dopo essersi presi la nostra economia reale, dopo aver risucchiato i nostri risparmi, dopo aver messo in precarietà le nostre abitazioni con pesanti tasse immobiliari, dopo aver fatto saltare gli stati-nazione per il tramite di  un debito inesigibile, dopo aver pianificato il disastro dell'invasione-sostituzione, ora vogliono corrompere, rubare l'innocenza e  l'identità dei bambini, sognare di manipolare l'uomo a partire dalla più tenera infanzia, ipersessualizzare l'infanzia mediante perverse stimolazioni, allo scopo di impedire il libero sviluppo socio-affettivo dei bambini.  Corrompere mediante "sporcizia", come chiamò papa Ratzinger la pedofilia.

Altro che "abusi" come si  è limitato a dire Bergoglio! "Abuso" è anche non pagare chi lavora per te. La violenza e la predazione sessuale è ben di più di un semplice "abuso". E un predatore sessuale di infanti che uccide le sue piccole vittime, non è un semplice "abusatore".

Se la ricorda ancora la  terribile frase del Cristo sulla macina al collo da mettere a chi osa dare scandalo a un fanciullo, costui? 

La liberalizzazione (e legalizzazione) della pedofilia sono dunque i prossimi obiettivi dei "grandi architetti" della coscienza di massa?
E' quanto si chiedono i due autori alla fine di detto capitolo, insieme a tutti noi. Non ci è dato di saperlo, per ora.

"A partire dall'attuale sentire comune, sembrerebbe difficile far accettare la pedofilia al grande pubblico; ma sarebbe lo stesso dopo qualche anno di mirata e costante propaganda mediatica"?

Personalmente penso che un popolo che delega l'educazione e la formazione dei minori a questi viscidi predatori immondi senza reagire adeguatamente e  con veemenza, meriti senz'altro l'estinzione.




64 comments:

Anonymous said...

Purtroppo e' tutto molto "logico" in quanto l' essenza del libbberismo capitalista e' che nessuna "voglia" debba essere preclusa a chi "ha i soldi".
ws

Nessie said...

Temo che tu abbia ragione. In Giappone patria dei manga , con i quali ci hanno bombardato con efebi e androgini su modello Lady Oscar, hanno già immesso sul mercato bambole gonfiabili ad uso pedofili in formato bambina di 7/8 anni. Tu chiamale se vuoi "fasce di mercato". Un vero schifo.

SILVIO said...

Il manuale psichiatrico dell’APA del 1968 – DSM II – definisce la pedofilia ”una perversione mentale anti-sociale” e la colloca assieme ad altri disturbi mentali come l’omosessualità, la necrofilia, il travestitismo, il sado-masochismo, il sesso con animali, il voyerismo, ecc. ecc.

Da allora ad oggi, non è stata fornita alcuna prova scientifica che tale classificazione sia errata.

Ergo: per quel che mi riguarda, continuo a concordare col DSM II, senza fare concessioni di sorta.

Tra le predette perversioni, la pedofilia è senza dubbio la più grave perché oltraggia l’innocenza dei bambini, alterandone irreversibilmente la personalità e distruggendone la vita futura.

Pertanto - se potessi - ai pedofili infliggerei il carcere a vita in compagnia delle bande carcerarie della “Mafia Messicana” o della “Fratellanza Ariana”, incaricate di “riabilitarli terapeuticamente” .

Anonymous said...

Capisco, che organi come OMS, APA e i milioni di loro cloni, siano solo enti propagandistici che stiracchiano la scienza di qua e di la come la gomma per acchiappare i gonzi, ma non e' un "orientamento" anche la coprofagia ? E allora perche' non creare una catena di ristoranti che servono merda fresca agli orientati che la gradiscono ? Io scherzo, ma mi sa che l'hanno gia fatto.

Si veda il significato del termine "orientamento". Quello originale inglese, non la sua traduzione globish. Sta per "libera scelta". Infatti, io posso scegliere liberamente di fare a pezzi i miei vicini molesti, di metterli in frigo e cucinarmeli a colazione. E' un mio orientamento. ma e' un'orientamento che implica l'omicidio, il quale e' un reato e, per i cristiani superstiti, anche un peccato. Qualcuno lo spieghi a quello scemo vestito di bianco.

Quindi, il mio eventuale "orientamento" che mi porterebbe ad inchiappettarmi tutti i bambini che trovo per strada, sara' anche giustificabile psichiatricamente, ma legalmente e' un reato; anzi, tutta una serie di reati tra i piu' infamanti ancora fino ad oggi.

Sai che vogliono questi qui ? Si vogliono comprare e vendere te, tu marito e pure i tuoi figli e se decidono di inchiappettarvi tutti ti fanno vedere la bussola cosi puoi stare tranquilla che quando cambieranno orientamento vi si magneranno solo a colazione.

Il sauro

Anonymous said...

ps
ma massacrateli, fateli a pezzi, buttateli nel cesso e tirate l'acqua. Questa e' da leggersi come istigazione all'odio geografico. Metteteli su di un missile e orientateli verso Saturno, no, Plutone.

Jacopo Foscari said...

Per la pedofilia forse è ancora troppo presto, ma intanto cominceranno con l'incesto per la gioia di tutti i padri/zii/nonni che molestano figli e nipoti, e poi probabilmente arriveranno al colpo finale con la pedofilia. Che squallore di società

Nessie said...

Caro Silvio, nel capitolo 9 (pag.145) del testo UNISEX viene riportato, l'ultimo rapporto dell'APA nel quale si dichiara che la pedofilia sarebbe un "orientamento" e non più una patologia. Quello a cui tu ti riferisci è un rapporto considerato superato dalla stessa APA. Nel DSM 3 (Diagnostic and Statistic Manual of Mental Disorder) l'APA sancisce:

Se il desiderio sessuale nei confronti dei bambini è un orientamento come gli altri, l'atto sessuale viene considerato "disordinato" per le conseguenze che ha sul bambino. .

Tu ti sei fermato al '68, mentre costoro, nel frattempo, si sono portati AVANTI. Ho ricopiato testualmente come un amanuense dal libro che ho qui davanti, credimi.

Nessie said...

PS: detto nuovo rapporto risale al 2013 che è tre anni fa.

Nessie said...

Sauro: Capisco, che organi come OMS, APA e i milioni di loro cloni, siano solo enti propagandistici che stiracchiano la scienza di qua e di la come la gomma per acchiappare i gonzi, ma non e' un "orientamento" anche la coprofagia ? E allora perche' non creare una catena di ristoranti che servono merda fresca .

Infatti la revisione linguistica di tipo orwelliano serve a trasformare i "reati" in orientamenti optional. Uno vale l'altro. Altro che relativismo etico!

Castigat ridendo mores. Ti ci scherzi, ma siamo ben oltre allo scherzo e alla parodia.

Nessie said...

Jacopo, forse conosci già da te la dichiarazione di Marco Cappato dei Radicali sulla pedofilia. Eccola, tanto per rinfrescare la memoria di quanto bolle in pentola :

Nel 2006 Marco Cappato deputato europeo radicale, difendeva al TG2 il diritto dei pedofili olandesi ad avere il loro partito, esprimendo il desiderio che la pedofilia venisse regolata da leggi, così non ci sarebbe violenza ma solo "amore" .

Nel frattempo sì, è ocme dici: saremmo alla "liberalizzazione" dell'incesto. E magari pure della zoofilia, considerata relativisticamewnte "un orientamento come un altro". What a wonderful world!

SILVIO said...

Ben lo so, Nessie, che l’APA non si è fermata al DSM II.

Eccone una prova in una mia replica ad un tizio (che mi aveva fatto un po’ adirare) pubblicata nel 2013 da un altro blog:
___________________
« Ebbene, non ci si crederà ma un fatto identico è avvenuto quando l' APA (= American Psychiatric Association) decise di cancellare - per alzata di mano - l'omosessualità dal novero dei disturbi mentali psicotici, a cui era associata assieme a : pedofilia, necrofilia, feticismo, voyeurismo, travestitismo e transessualismo.

Roba da pazzi scatenati e irrecuperabili ma vera, dato che venne poi sancita dall’OMS e trascritta nel DSM III (= Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, Terza revisione)!!

Difatti, il 9 aprile 1974 l' APA pubblicò i risultati delle votazioni per alzata di mano:

- Totale membri dell'APA aventi diritto al voto: 17.905
- Numero di membri dell'APA che effettivamente votarono: 10.555
- Numero di iscritti al voto che si astennero : 367
- Numero di voti contrari a rimuovere l'omosessualità dal novero dei disturbi mentali : 3.810
- Numero di voti favorevoli a rimuovere l'omosessualità dal novero dei disturbi mentali : 5.854

Conclusione.
Dei 17.905 psichiatri APA, solo il 32,7% diede il via - per alzata di mano - (e senza neanche uno “straccio” di documentazione scientifica a supporto) al “déjà vu” di Sodoma e Gomorra su questo disgraziato pianeta.

Come mai 12.051 psichiatri APA mancarono in compattezza univoca contraria?
É presto detto.

Dopo avere provocato le due guerre mondiali ed aver incamerato enormi ricchezze a spese di milioni di innocenti finiti in estrema povertà o impilati in caterve di corpi morti-ammazzati, gli “illuminati delle tenebre” - mai sazi – ricominciarono a tessere lentamente la loro tela dei disastri prossimi-venturi, pianificando lo schiavo del futuro costituito da un essere errante entro corridoi obbligati e limitati, senza identità, lingua, proprietà, denaro, etica, cultura, famiglia, patria ed ogni altro parametro di difesa e di riferimento.

In tale contesto, il progressivo ribaltamento dei valori tradizionali assunse al ruolo di cogenza prioritaria.

"Et voilà", il magico e crescente dispiegarsi di ingenti finanziamenti a favore delle ONG e delle associazioni degli omosessuali, disposti dalle fondazioni facenti capo ai Padroni della moneta.
.
Uno dei primi provvedimenti fu la coniazione del neologismo/NewsPeak ”GAY” per espungere radicalmente dall'uso comune il vocabolo “frocio” ed i suoi sinonimi.

”GAY” significa infatti ”Good As You”. Traduzione : ”Valgo quanto te”.

Significato distante anni-luce da quello originario ma sufficiente a convincere i grulli ad usarlo costantemente, per non apparire pure come burini fuori dal gregge.
Il campo di battaglia preferenziale degli omosessuali fu quello Usa, in quanto garantiva la massima visibilità mondiale.

Orde inferocite di LGBT (= Lesbians, Gays, Bisexuals, and Transgenders) occuparono le piazze (famosi sono stati “I Moti di Stonewall”) minacciando randellate a chi non la pensasse come loro.

Naturalmente, con la compiacenza di autorità e media informativi.

Ecco spiegata (con estrema sintesi) il ribaltamento dell' APA e la fuga di molti suoi membri dalle responsabilità inerenti al loro ruolo di scienziati e di medici »

Nessie said...

Silvio, ripetere è sempre utile, specie per i nuovi lettori arrivati, ma la faccenda dell'acronimo GAY e suo significato, e della revisione dell'APA anche nell'ambito della stessa omosessualità l'avevamo già discussa in altri topic precedenti, relativi alla mafia LGBT.

Mi pare importante sottolineare gli ambigui rapporti tra omosessualismo e pedofilia sempre negati da famose personalità di quel mondo (caso Vandola e sue affermazioni sulla pedofilia, poi ritrattate al riguardo).
Ecco frasi emblematiche di Mauro Mieli uno dei capiscuola italiani del pensiero "gender" a partire dagli anni '70. Ricopio:

Noi checche rivoluzionarie sappiamo vedere nel bambino non tanto l'Edipo o il futuro Edipo, bensì l'essere umano potenzialmente libero. Noi si, possiamo amare i bambini. Possiamo deisiderarli eroticamente rispondendo alla loro voglia di Eros, possiamo cogliere a viso e a braccia aperte, la sensualità inebriante che profondono, possiamo fare l'amore con loro. Per questo la pederastia è duramente condannata : essa rivolge messaggi amorosi al bambino che la società invece, tramite la famiglia, educastra, nega, calando sul suo erotismo, la griglia edipica (pag. 152 op. cit).

Nota degli autori: affermazioni prelevate dal libro edito dalla Einaudi dal titolo "Elementi di critica omosessuale" dello stesso Mauro Mieli (1977)

Nessie said...

Un altro esplicito legame tra omosessualità e pedofilia venne offerto dall'europarlamentare verde Daniel Cohn-Bendit nel suo libro autobiografico: "Le grand bazar", libro poi scomparso nel nulla:

http://www.lastampa.it/2013/03/16/esteri/parlo-di-sessualita-tra-adulti-e-bimbi-cohn-bendit-imbarazza-la-germania-eWDdYZLNEZuM2LnRtlUqsJ/pagina.html

Jacopo Foscari said...

No, non conoscevo la citazione di Cappato, ma non mi stupisce affatto che venga da un esponente del partitino di Pannella. Comunque per me prima procederanno con l'incesto perché "love is love", dopodiché, una volta sdoganato questo arrivare anche alla pedofilia sarà un gioco da ragazzi. Anzi, posso già anticipare il prossimo slogan del PD "Non c'è cosa più divina che farsi la cugina". Se non fosse una tragedia ci sarebbe da ridere

Aldo said...

Occorrerebbe anche avere le idee chiare sul limite al di sotto del quale si ricade entro gli ambiti del fenomeno pedofilia e al di sopra del quale non ci si ricade. Al di là del concetto generale, in astratto abbastanza chiaro, nella realtà dei fatti le cose non sono poi tanto precise e tanto meno univoche.

Nessie said...

Per cominciare il tanto decantato Partito Radicale che piangeva sempre miseria coi finanziamenti è stato direttamente finanziato da Soros, per ammissione della stessa Bonino. Quindi, tutto si spiega. Poi il sacralizzato da Bergoglio Giacinto Pannella detto Marco, nel luglio del 2013 ebbe a dichiarare a un giornalista del dito Losai.eu:

Si continua a ritenere che il ragazzino sia privo di una sua personalità, mnetre sappiamo che anche il neonato ha istinti di carattere sessuale....per legge, per la cultura, il minore è un oggetto plagiato dal pedofilo...noi siamo riusciti a far abolire il reato di plagio. Quando leggo su "Le Monde" che mai in nessuna cultura e religionene è stato discusso il problema della responsabilità rispetto ai bambini, la cosa è da ridere: sappiamo tutti che nella società greca il pedagogo viveva e faceva vivere con una responsabilità da maestro...La pedofiia non è un problema d'età.

Capito il Bergoglio a chi va a telefonare? "Pronto sono Francesco, diamoci del tu".

SILVIO said...

OK, Nessie.

Quanto ai rapporti tra omosessualità e pedofilia, è cosa empiricamente dimostrata da numerosissimi episodi di cronaca in cui - quasi sempre – i figli adottivi di coppie omosessuali finivano stuprati dai cosiddetti loro “genitori”.

“Life Site News” (un sito della Chiesa Cattolica USA, piuttosto ostile a Bergoglio ed al clero pedofilo) ne ha citato tanti esempi, col supporto di psichiatri cattolici, contrari ai diktat progressisti.

Ad onor del vero, anche “ListVerse” ( sito americano gestito da un gay dichiarato, sconosciuto in Italia ma seguito negli USA) ha fornito un’ampia casistica di fatti reali dedicati alla pedofilia.

Sarebbe il caso di narrarne alcuni pur di convincere gli scettici sulla drammaticità del problema.

Anche a costo di illustrare le scene raccapriccianti generate dal pedofilo sulle sue vittime indifese e terrorizzate.

Nessie said...

Sì, puoi farlo Silvio, avendo però cura di non traumatizzare con descrizioni troppo esplicite, dato che qui ci sono madri (tra le quali anche la sottoscritta) e il tema del cucciolo vampirizzato, personalmente mi fa sempre una certa impressione, quasi fino a farmi male.

Tanto per essere chiara, ho perfino fatto fatica a finire questo libro del quale sto dando conto, e pure quello della Magli sui figli dell'uomo. Come puoi notare, è la prima volta che affronto sul blog questo argomento, e non perché non mi stesse a cuore, ma perché mi fa star male. I bambini spariscono annualmente in quantità rilevanti e anche sul traffico d'organi non se ne parla.

Nessie said...

Aldo, mi pare che sui bambini non ci siano problemi a capire quando trattasi di predazione sessuale, molestie e abusi d'ogni risma. Più sfumato è il discorso di "minori" quando si tratta di adolescenti, malapena al di sotto della maggiore età consentita (i famosi 18 anni).

Ma oggi un "santificato" nonché "canonizzato" dalle vedove di sinistra come Pasolini che corrompeva dei minori di bassa estrazione sociale e notoriamente senza soldi, con un piatto di spaghetti all'amatriciana, come sarebbe classificato?
Ancora una volta i confini tra la pederastia e la pedofilia non sono chiari, checché ne dicano le lobby gaie.

Jacopo Foscari said...

Pasolini era quel che era, e tutto sommato ha fatto la fine che s'è andato a cercare, ma dubito che oggi farebbe parte di certe campagne. Ricordiamo che venne "scomunicato" dal PCI per aver osato opporsi all'aborto e aver espresso simpatia per i celerini. Poi certo, la sua condotta personale era quella che sappiamo, ma proprio non me lo vedo a sculettare ai Gay Pride e ad affittare uteri di poveracce del Terzo Mondo

Nessie said...

NOn era questo il "focus" del mio discorso, ma dei labili confini fra pederastia e pedofilia. E se c'è una legge che parla di "abusi sui minori" a partire da una certa fascia d'età, è chiaro che oggi PPP sarebbe stato processato, perché buona parte di quei "ragazzi di vita" erano al di sotto dei 18 anni. Non che fossero delle mammole, ma la legge è legge. E allora non c'era una normativa chiara.

I suoi articoli contro la pillola antifecondativa comparsi sul Corriere non mi commuovono. Lui appartenne a quella generazione dove gli eterosessuali che si affacciavano alla vita, praticavano l'"omosessualità di ripiego". E' chiaro che la liberalizzazione del sesso da parte della donna, gli sottraeva la "materia prima". Quindi vedeva le donne come delle potenziali "concorrenti". A Pasolini non sono mai piaciute le "checche", ma prediligeva gli etero da convertire.

Jacopo Foscari said...

Capito, mi scuso se sono andato fuori tema e preciso che non era mia intenzione fare l'avvocato di Pasolini personaggio per cui non nutro grosse simpatie, anzi tutt'altro.

Nessie said...

Ma figurati Jacopo, è sempre in tema. Di PPP ho visto film (inguardabili e datati), ho letto romanzi, poesie, i famosi "scritti corsari" sul Corserva, ma sinceramente, non riesco a trovare in lui un barlume di quella genialità che gli tributano le prefiche de sinistra.

Conosco altri scrittori omosessuali ben più talentuosi e geniali di lui.

Anonymous said...

Ne abbiamo parlato ad nauseam tempo addietro. Riassumo: la pederastia e' l'amore (omosessuale) per il fanciullo adolescente. La pedofilia per il bambino. La prima, nella Grecia antica, era unita alla pedagogia e determinava il rito di passaggio dall adolescenza alla maturita, dopo di che l iniziato metteva su famiglia. E guai se non lo faceva, come rimprovera la madre ad Achille che si attardava nell adolescenza e piangeva l amico Patroclo. ovviamente, cio riguardava solo le classi dominanti e particolarmente quelle guerriere. La pedofilia, invece, non esisteva affatto. In altre culture poteva assumere un significato di sacrificio nel quale, spesso, il sacrificato veniva ucciso. Fino a non molto tempo fa, la definizione colta e giuridica che si dava dell omosessuale maschio era "pederasta". Quando si tratta di pedofilia, quindi, non si restaura un bel niente di un antico passato che non fu mai. A parte i casi di matrimoni tra uomini adulti e bambine (che non tutte le culture permettevano fossero consumati anzi tempo), poteva riguardare solo l uomo adulto e la femmina immatura. Tanto per ristabilire un minimo di verita storica. Al che, nella nostra ex cultura di ancora pochi anni fa, erano reato l una come l altra in quanto riguardavano minori. Nel caso della seconda, il reo incarcerato difficilmente superava la settimana di carcere, in quanto i detenuti stessi provvedevano a levarlo dal mondo. Come cambiano i tempi eh ?

Il sauro

Jacopo Foscari said...

Concordo col giudizio su Pasolini di cui ho visto un film e letto qualche poesia anni fa. Ampiamente sopravvalutato.

Tornando sul tema delle connessioni tra mafia LGBT e pedofilia, che dire di Hollywood? Ormai si sa, a Hollywood la lobby gaia è talmente temibile che ha soppiantato perfino la lobby ebraica in quanto a potere e beh, questo è quello che dichiara Corey Feldman, chi da ragazzino ha visto il simpatico film "Goonies" forse lo ricorderà, che punta il dito sulla pedofilia come dilagante nell'industria dell'intrattenimento

http://www.corriere.it/spettacoli/13_ottobre_22/corey-feldman-star-goonies-da-bambino-ho-subito-abusi-sessuali-miei-produttori-857ace62-3b2c-11e3-95f2-9a7a296f615f.shtml

Può darsi che sia il classico caso di ex star che cerca di risalire la china ma i casi di pedofilia poi insabbiati in quell'industria sono un po' troppi e un po' troppe le baby-star che impazziscono totalmente e si danno all'alcol e alla droga come Maculay Culkin, Lindsay Lohan o Miley Cyrus. Sarà mica che si riducono così perché traumatizzati da anni di abusi? Ah saperlo...

Nessie said...

Sauro, giro la tua esaustiva spiegazione a carattere storico ad Aldo. Ma c'è un ma di carattere odierno e non dell'età ellenica, che va chiarito.

Nel 1979 si costituì un movimento militante sulla scia della "rivoluzione sessuale" e dello slogan "vietato vietare" con l'acronimo NAMBLA (North America Man-Boys Love Association) con l'obbiettivo di eliminare il DIVIETO di rapporti sessuali tra adulti e fanciulli, nato in ambienti omosessualisti e con leader omosessuali tra i più noti distintisi nei Gay Pride, tra i quali nomi californiani.

Lo stesso Mauro Mieli, della quale ho riportato frasi dai suoi scritti nel commento delle 5, 25 pm, cavalca, come puoi arguire, la causa pedofila.

Nessie said...

Jacopo, Hollywood è una vera Babilonia al riguardo e si conferma un'autentica Mecca per pedofili. Il suo bacino d'utenza, pare secondo il testo da me letto, che sia la Disney Production. Registi, produttori, manager, talent scout sono i maggiori predatori sessuali che abusano di ragazzini e carpiscono facilmente la fiducia di madri fanatiche attratte dal mito americano del successo ad ogni costo. Già ai tempi della piccola Shirley Temple (detta ricci d'oro) questi personaggi erano in agguato. Senza contare poi i modelli che vengono veicolati attraverso specifici films come "Pretty Baby" di Louis Malle con Brooke Shields (storia di una bimba prostituta) o "Taxi Driver" dove l'allora 14enne Jodie Foster svolgeva il ruolo della baby prostituta.

In "Intervista col Vampiro" di Neil Jordan i due vampiri in odore di gaiezza Tom Cruise e Brad Pitt adottano una bambina di 12 anni che diventa a sua volta una vampiretta. Intanto questi messaggi, nemmeno troppo subliminali, noi ce li trangugiamo in quantità industriali.

Nessie said...

Sarà mica che si riducono così perché traumatizzati da anni di abusi? Ah saperlo...

In base alla biografia dell'ex enfant prodige Judy Garland (madre di Liza Minnelli) direi proprio di sì: alcolizzata, drogata, dopo aver subito abusi d'ogni tipo a partire dall'infanzia.

Anonymous said...

Intanto per rimanere in tema, ma anche in agenda, la Boschi ha annunciato che porrà la fiducia sul ddl Cirinnà alla Camera e domani dopo le 14, inizierà la chiama. Bagarre tremenda alla Camera dopo la decisione:

http://www.corriere.it/politica/16_maggio_10/unioni-civili-ministro-boschi-pone-fiducia-camera-ddl-cirinna-0698db46-16aa-11e6-a3a2-ca09c5452a5d.shtml

questi vanno avanti forti della non rappresentatività

Z

Nessie said...

Semplicemente disgustoso! Questi schifosi vermi sono perfettamente consapevoli della loro impopolarità sulle unioni civili. Leggo anche questa dichiarazione del leader del Family Day al Giornale:

Renzi pone la questione di fiducia sulle unioni civili dimostrando ancora una volta di essere il premier delle lobby e non del popolo", attacca ancora Massimo Gandolfini, leader del Family Day, "La legge istituisce infatti un matrimonio gay e consente le adozioni a coppie della stesso sesso grazie al comma 20 che dà carta bianca ai tribunali dei minori. Su questi due punti la stragrande maggioranza del popolo italiano ha più volte espresso la sua contrarietà in tutti i sondaggi e con i due grandi Family Day che nel giugno e gennaio scorso che hanno visto la partecipazione di milioni di persone".

Cangrande said...

Ciao Nessie.

Noi dobbiamo ragionare come "loro"....... Adoratori e servi del demonio.
Il demonio ODIA ed invidia la creatura prediletta da Dio: l'Uomo. E il suo scopo ultimo è eliminarne la procreazione.

Da cui guerre, aborti, malattie provocate, omosessualità, eutanasia, usura (sì.... l'usura. Una elle più grandi abiezioni da quando l'uomo è apparso sulla terra. Leggere Ezra Pound a proposito. E che la Chiesa, da quando gran parte dei vertici adora il demonio, eh sì, ha rinunciato di proposito a combattere).

Uno di noi, utente del tuo blog, può anche non essere credente...... Ma ci dobbiamo ficcare BENE IN TESTA che "loro" ci credono !!! Eccome se ci credono....
Sono servi consapevoli e "agenti attivi" di satana.

La pedofilia e i sacrifici umani, specie di bambini, sono i più graditi a satana.
E "loro" lo sanno benissimo.

E bene hai fatto a ricordare la frase evamgelica su chi scandalizza i piccoli.
MAI parole così forti furono pronunciate da Gesù. Prima anche del riferimento a "Voi che avete per padre il diavolo" (superfluo ricordare chi sono il "voi"....).

Inoltre i sacrifici umani, specie di bambini, sono degli "spettacoli" ai quali molti politici, inizialmente ignari, si trovano a presenziare, con la scusa di una riunione segreta ai massimi livelli.
E poi vengono ricattati (anche implicitamente) e si trovano letteralmente nelle mani degli stregoni.
Nomi dei ricattati non ha senso farne (anche per evitare problemi al blog, visti i tempi).
E, sottolineo, posso solo immaginarli, senza averne le prove.

Un esempio, potrebbe essere quel Badoglio che disse a Berlusconi "Che fai ? Mi cacci ?".
Ma è solo un'illazione senza fondamento e un pensiero mio............... L'ho sempre immaginato ......nella mia mente contorta e un po' troppo vivace.....

P.S.: sarei onorato, se mi concedesse un briciolo del suo tempo, avere un parere di Silvio sul mio pensiero.
Grazie.


Nessie said...

Cangrande, sono a conoscenza dei "riti iniziatici" che comprendono anche sacrifici di bambini negli altissimi gradi della massoneria, e il caso Marcinelle ne è un fosco esempio assai discusso, sul quale si è gettato un gran polverone e nebbie. Forse conosci già questo link, ma te lo segnalo lo stesso:

https://www.facebook.com/notes/guido-izzo/pedofilia-e-potere-perversione-privata-o-rito-iniziatico/10150453723467547/

Alessandra said...

"A partire dall'attuale sentire comune, sembrerebbe difficile far accettare la pedofilia al grande pubblico; ma sarebbe lo stesso dopo qualche anno di mirata e costante propaganda mediatica"?
Io penso che bisogna muoversi finché siamo in tempo. I sintomi ci sono, ci sono da tempo, e vanno denunciati.
Io ne cito alcuni che penso rendano l'idea.
Nel telefilm "Law & Order: Special Victims Unit" ho visto diversi episodi che vaticinano lo sdoganamento della pedofilia come cosa legittima.

Quello più esplicito è stato girato nel 2009: un pedofilo, che fa parte di "Amore Speciale", un'associazione che promuove il diritto degli adulti ad avere rapporti sessuali con i minori, afferma che lui e i suoi compari sono perseguitati in quanto minoranza, come un tempo i neri e i gay, ma non fanno nulla di male e prima o poi anche la legge lo sancirà.
Stagione 11, episodio 5, "Notte da incubo".
Qui i dialoghi più significativi:

https://it.m.wikiquote.org/wiki/Law_%26_Order_-_Unit%C3%A0_vittime_speciali

In un altro episodio, del 2005 (il titolo è "Identità", stagione 6, episodio 12) uno psichiatra parla del principio fondamentale del gender. I due detective lo guardano allibiti, come se fosse un pazzo (quale è, in effetti).
Ma dieci anni dopo, il gender è una realtà.

Capitolo bambini strumentalizzati: Kristina Pimenova, una modella-bambina russa soprannominata "la bambina più bella del mondo", che ha account Instagram e Facebook gestiti dalla madre, con fotografie in cui la piccola (compirà undici anni il prossimo dicembre, ma di lei si è cominciato a parlare nel 2014, quando ne aveva nove) è ritratta in pose che ricordano in tutto e per tutto le modelle professioniste - e adulte. Basta fare una ricerca su Google Immagini per rendersene conto.
Non solo, ci sono anche video su Youtube con commenti osceni che mi vergogno persino a ripetere quando ne parlo con qualcuno, e che nessuno si è degnato di rimuovere, e chi giustamente denuncia che di questo passo si legalizzerà la pedofilia, si vede dare del "malato". Oppure scrivono: "Wow, sembra Doutzen!" (Doutzen Kroes, top model olandese: che però di anni ne ha 31).
La madre risponde alla stessa maniera, ossia «la malizia è negli occhi di chi guarda» oppure tira in ballo la solita, inossidabile invidia, un vero must a chi la accusa di usare la figlia per arricchirsi.
E afferma, come se fosse una cosa perfettamente logica, che sua figlia è triste quando qualcuno non la nota e non le fa i complimenti.

http://www.corriere.it/moda/news/14_dicembre_06/foto-provocanti-kristina-bimba-felice-malati-siete-voi-e178b004-7d2e-11e4-878f-3e2fb7c8ce61.shtml








Alessandra said...

Sugli anime c'è da fare una premessa. Gran parte di quelli arrivati in Italia erano realizzati anche per un pubblico adulto, quindi sono stati adattati per il pubblico infantile e alcune parti censurate.

Detto questo.
Su "Lady Oscar", l'adattamento italiano censurò alcune scene e aspetti scabrosi dell'anime originale giapponese, dovuti proprio all'ambiguità del personaggio di Oscar.

http://ladyladyoscar.jimdo.com/censure/?mobile=1

Altri esempi che mi vengono in mente sono "D'Artagnan e i moschettieri del re" in cui Aramis - diversamente dal romanzo di Dumas padre - è una donna, o "Sailor Moon" in cui Haruka/Sailor Uranus si veste e si comporta come un maschio e ha una relazione omosessuale con Michiru/Sailor Neptune. Per non parlare delle Sailor Starlights, che nel manga sono ragazze travestite da maschi e nell'anime sono addirittura ragazzi che si trasformano in donne. Persino l'autrice del manga criticò questa modifica.

Industria musicale: il video di "Open Your Heart" (1986) di Madonna trasuda pedofilia dall'inizio alla fine, con lei che bacia un ragazzino sulle labbra e poi scappa via con lui.

Come si può vedere, è una propaganda che va avanti da ormai tanti, troppi anni.
E che sta già dando dei frutti, come si può leggere qui:

http://it.aleteia.org/2013/04/04/sentenza-choc-in-olanda-sulla-pedofilia/

Infine, propongo questo buon articolo, di Alceste.

http://pauperclass.myblog.it/2016/04/03/gradite-tredicenne-alceste/

Cangrande said...

No, Nessie.
Non lo conoscevo.......
Grazie.

Nessie said...

Alessandra, ti dirò francamente che di quei telefilm americani in serie che citi, non ne guardo uno. Proprio non ci riesco. Ma ti faccio fede: i messaggi che veicolano sono senz'altro quelli.

anime cosa sarebbero? Le animazioni in giapponese? Lady Oscar lo hanno trasmesso ad uso bambini per molto tempo, e anche mio figlio e i suoi compagni di scuola lo guardavano. Ovviamente in versione edulcorata. Sono d'accordo col fatto che è da troppo tempo che preparano il terreno.

Sul link circa la pedofilia in Olanda, Don Di Noto in che mondo vive? Si chiede se l'Europa pensa solo ai soldi? Mamma mia che arguzia! Quando esplose il caso Buttiglione sui gay (lo costrinsero a dimettersi) il cardinale Ruini parlò chiaro e disse tutto quel che s'annidava là dentro.

SILVIO said...

Attenzione: “Il predatore pedofilo/pederasta on line è sempre in agguato”

Prima di illustrare alcuni casi di pedofilia, è bene ricordare la pericolosità insita in internet a causa di associazioni pedofile che si auto-identificano come tali ovvero di pedofili solitari che mascherano la loro perversione in siti insospettabili.

Per i bambini e gli adolescenti, il rischio di essere adescati è sempre molto alto: i genitori stiano dunque in allerta.

Nei casi di sospetto pericolo, è consigliabile contattare immediatamente la Polizia Postale : numero verde 899803606

È inoltre da tempo operativo il Commissariato di Pubblica Sicurezza on line :

https://www.commissariatodips.it/profilo/commissariato-di-ps-on-line.html

a cui è possibile rivolgersi in qualsiasi momento per ogni evenienza.

Circa la pedofilia e la pederastia, meritevole di segnalazione è altresì l’associazione on lus ”Meter ” fondata da don Fortunato Di Noto : numero verde 800455270

http://www.associazionemeter.org/

che collabora da tempo con la Polizia Postale.

Il rischio “predatore - on line” non è da prendere sotto gamba:
basti pensare che “Meter” ha censito quasi 10 mila siti web potenzialmente pericolosi in tal senso.

Nessie said...

C'è anche l'impostazione "controllo genitori" da effettuare sui pc per evitare l'adescamento on line. E' chiaro che il web non deve essere considerato la nuova baby sitter per tener buoni i bambini:

http://www.lastampa.it/2013/11/12/societa/mamme/attualita/stop-alladescamento-sul-web-come-far-usare-chat-tablet-smartphone-358a8K4UbnF6lWksKujzAO/pagina.html

Anonymous said...

Lo so Nessie. E' il declino dell'intelligenza, prima che l'abruttimento collettivo, ad impedire di trovare la giusta replica alle affermazioni di questi pervertiti. Infatti, l'amare qualcuno non implica necessariamente il possesso. Se il secondo fosse la conditio sine qua non del primo dovremmo vedere madri che copulano con i figli, padri con le figlie, amici con amici... tutto per dare prova tangibile del proprio affetto. La perversione di questa gente e' dunque mentale prima che sessuale. Se si da sponda ai matti sai che bel mondo ci si ritrova. Infatti, la posizione scientifica seria (non quella ideologica di OMS, APA etc.), e' sempre la stessa di un tempo: si tratta di persone malate che quindi devono essere curate.

Nessie said...

Sauro, firmati sennò ti banno.

e' sempre la stessa di un tempo: si tratta di persone malate che quindi devono essere curate.

Ah, così secondo te, bisogna pure cacciare quattrini per curarli coi nostri soldi? Mi spiace ma se entriamo in quest'ottica, poi arrivano gli psicologi a dire che i poveri pedofili "vanno capiti" e che bla, bla, bla...non dobbiamo discriminarli.


SILVIO said...

Passo ora alla descrizione di alcuni casi di pedofilia/pederastia, dopo avere scartato tutti gli analoghi fatti reali altamente drammatici ma eccessivamente truculenti, pur di non turbare la sensibilità di chi legge – (tanto per capirci, ci sono stati vari casi sfociati addirittura nel cannibalismo)
_________________________

1- Regno Unito - Due “genitori” omosessuali stuprano e drogano ripetutamente il figlio adottivo, assegnato a loro dai Servizi sociali - :

http://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/9959950/My-gay-fathers-sexual-abuse-was-swept-under-the-carpet-says-victim.html


I protagonisti della turpe vicenda furono David Cannon e John Scarfe, coppia di omosessuali conviventi a cui i Servizi sociali britannici di Wakefield, nello Yorkshire, assegnarono in adozione nel 1997 un bambino di 8 anni - di nome Andy – nonostante fosse stata loro segnalata la pericolosità sociale di David Cannon.

Per il piccolo Andy iniziò subito il calvario di abusi sessuali e droga, che si concluse nel 2004 dopo l’arresto dei due gay e la loro condanna ad appena 30 mesi di carcere.

Miracolosamente Andy fu restituito alla vita eterosessuale, visto che oggi ha una compagna di nome Redeana.
___________________
2- Austria – Il pedofilo Wolfgang Priklopil apisce Natascha Kampusch -

http://www.corriere.it/cronache/11_maggio_01/I-miei-otto-anni-in-mano-all-aguzzino-Dimenticata-da-papa-non-gli-parlo-piu_fa259e5c-73c1-11e0-9346-82c59ffdc490.shtml

Mentre si recava per la prima volta da sola a scuola, una bambina di 10 anni - Natascha Kampusch – venne rapita il 2 marzo 1998 a Vienna dal pedofilo Wolfgang Priklopil, che la tenne segregata per otto anni in una piccola cantina sotto il garage, fino a quando lei riuscì a fuggire il 23 agosto 2006.

Přiklopil inizialmente tentò di rincorrerla, poi, vistosi oramai perduto e ricercato dalla polizia, si fa accompagnare alla vicina stazione ferroviaria a nord di Vienna, ove si suicidò buttandosi sotto un treno in corsa.

Qualche giornalista avanzò l’ipotesi che Natascha ebbe un figlio dal suo rapitore ma non vi è alcuna prova.
Certo è invece che la Kampusch divenne una scrittrice, dopo che il libro delle sue memorie totalizzò oltre un milione di copie vendute.
___________________

3- La gang di pedofili musulmani di Oxfordshire.

http://news.you-ng.it/2013/06/27/inghilterra-gang-di-pedofili-torturava-le-vittime-polizia-e-servizi-sociali-complici/

Ne fecero parte 5 pakistani e 2 eritrei .
Mohammed Karrar - Bassam Karrar - Akhtar Dogar - Anjum Dogar - Kamar Jamil - Assad Hussain - Zeeshan Ahmed.

Imperversò nella contea di Oxfordshire dal 2004 al 2010 senza che la polizia ed i servizi sociali della contea intervenissero per fermarli.

Si macchiarono di crimini sessuali orrendi (accompagnati a torture) ai danni di almeno 20 bambine e adolescenti inglesi, inducendole alla prostituzione ed obbligandole ad assumere droghe pesanti.

Finalmente - su pressione dell’opinione pubblica – furono arrestati, processati e condannati: a 3 di loro venne inflitto l’ergastolo.
________________________
[continua al prossimo post ]

Alessandra said...

Quanto alle serie tv, non ti perdi nulla Nessie, a parte forse lo srotolamento della famigerata Agenda, ma tanto ormai si sa cos'è previsto.
Si tratta solo di vedere fino a che punto si spingono con i loro messaggi.
Ormai non si nascondono nemmeno più, penso quindi che ora, per L'Oro, si tratta solo di insistere, sempre più finché non sarà il momento di sferrare l'attacco finale.

Fino a pochi anni fa seguivo diversi telefilm americani, così come da bambina guardavo gli anime (sì, è il termine giapponese che indica i cartoni animati, lo uso per distinguerli da quelli USA ed europei, con cui esistono differenze culturali). Ma da quando ho cominciato a leggere tra le righe di trame e dialoghi, provo soprattutto fastidio, e ormai non li guardo neanche più.
Ho conosciuto il nemico, diciamo così.
Certo, le serie tv continuano ad avere successo e ne spuntano sempre di nuove.

Comunque ormai il sesso è ovunque, sotto forma di scene anche esplicite, allusioni, battute a doppio senso, nei trailer dei film o anche negli spot pubblicitari, a ogni ora del giorno. Il concetto di "fascia protetta" è completamente saltato.
Anche questo serve a introdurre il sesso nei pensieri dei bambini. E a complicare ancora di più il compito, già difficile, dei genitori.

Forse don Fortunato Di Noto voleva sollecitare un intervento, ma si è rivolto al peggior interlocutore possibile. Purtroppo dai "piani alti" possiamo aspettarci solo altri danni.

Anonymous said...

Che fai, mi cacci ?

A questo va aggiunto che, siccome i manovratori sono pienamente consapevoli del portato scientifico e sociale del favorire certe pratiche, vogliono evidentemente l'abruttimento dell'umanita', non la sua evoluzione. Il che, in termini escatologici, significa che vogliono il Male, non solo il dominio.

IL SAURO

Jacopo Foscari said...

Qui un'analisi del caso della giovanissima ballerina Maddie Zigler e dei video in cui si esibisce per la cantante Sia Furler, la quale è pure lei un personaggio strano, e delle polemiche scaturite. Prima delle polemiche io stesso non avevo idea che la ballerina del video avesse solo 12 anni, è un caso a dir poco eclatante. E la Furler, manco a dirlo, è bisessuale dichiarata, sempre per la serie "les liaisons dangereuses" tra la lobby LGBT e lo sdoganamento della pedofilia. Tra l'altro la Furler è un caso stranissimo di per se, fino a qualche anno fa era una di quei personaggi non noti al grande pubblico, ma che stanno dietro le quinte, difatti ha scritto canzoni per tutte le popstar più gettonate e patinate(Britney Spears, Beyoncé, Rihanna etc), salvo poi improvvisamente divenire una popstar lei stessa in età relativamente avanzata

http://vigilantcitizen.com/musicbusiness/disturbing-message-behind-sias-videos-chandelier-elastic-heart-big-girls-cry/

L'autore di "Vigilant Citizen" si occupa molto del simbolismo occulto nella "cultura pop", a volte va preso con le pinze perché alcune interpretazioni che da talvolta son "prese per i capelli", ma è molto interessante. Ovviamente a fianco del simbolismo tratta molto spesso anche il tema della iper-sessualizzazione dei bambini. Io consiglio di dare un'occhiata di tanto in tanto anche ad articoli pregressi, da delle letture sul simbolismo esoterico nei film, video musicali, canzoni, pubblicità molto inquietanti

Anonymous said...

Non ho visto il seguito. Intendevo dire che si deve fare uso della Giurisdizione come una volta: il reato viene comunque punito mentre il reo viene messo in condizione di non poter reiterare il reato e, ove possibile, recuperato. Che nel caso in specie significa appunto "curato". Non sono cosi truce da volere l'eliminazione fisica dei pervertiti, mi accontenterei dell'applicazione della Legge. Certo, se ai matti danno fino una tribuna e trattano i sani come i dementi, allora bisogna trovare vie piu' spicce, ma se possibile sarebbe meglio evitarlo: ragazzi la ricreazione e' finita, rimettete la camicia di forza. Il che presuppone anche che le raccomandazioni onusiane vengano accolte come un peto sparato nell'universo e non come la voce del GADU alla quale si deve obbedire. Sappiamo bene cosa implica tutto cio': minimo una nuova guerra mondiale, oltre a quella che gia' ci stanno facendo senza nemmeno dichiararla.

IL SAURO

Nessie said...

Silvio, credo che Cangrande volesse avere un parere da parte tua, in relazione ai sacrifici iniziatici dei bambini negli alti gradi massonici(commento delle 12, 19 am di ierisera). Forse ti è sfuggito.

I primi due esempi da te citati mi sono - ahimé - tristemente noti. Sia il piccolo Andy che Natascha Kampusch. Anche noi in Italia abbiamo avuto il caso del mostro di Foligno che approfittò e uccise il piccolo Simone Allegretti. Di solito questi "mostri" sono personaggi a loro volta abusati e vittime di altri pedofili. Ciò che ovviamente non giustifica a fatto la loro "coazione a ripetere". Con ciò, certi perversoni vogliono assicurarsi la catena del Male.

Nessie said...

Sauro, e chi ti caccia ? :-) Insisto solo sulla firma che ora vedo addirittura cubitale. Ottima l'escatologia del Male. Come non essere d'accordo? Siamo al rovesciamento e al sovvertimento dei criteri e dei valori. Te la ricordi quella scritta satanista che Manson scrisse sui muri col sangue delle vittime durante la strage di Bel Air? era HELTER SKELTER (SOTTOSOPRA), presa da un pezzo rock dei Beatles. Beh, il mondo che ci spalancano davanti è qualcosa del genere.

Nessie said...

Alessandra,, Forse don Fortunato Di Noto voleva sollecitare un intervento, ma si è rivolto al peggior interlocutore possibile. Purtroppo dai "piani alti" possiamo aspettarci solo altri danni.,

Appunto, la cosa rassomiglia molto a quei contandini siciliani che quando hanno il loro podere in fiamme, corrono a chiedere "protezione" ai padrini della Mafia.

Nessie said...

Jacopo tutta la musica pop e lo show-biz è stracarico di simboli gnostici-esoterici e pure satanisti. Ci sono molte pubblicazioni al riguardo, alcune tirate per i capelli, altre credibili. Lady Gaga, Lana del Rey hanno dei video clip davvero inquietanti, oltre alla citata Madonna nel video che ha messo Alessandra. Hai per caso visto quello di "Born to die" di Lana del Rey?

https://www.youtube.com/watch?v=p5nHMR9cqv8

a me, fa venire i brividi.

Jacopo Foscari said...

Certo, comunque consiglio di leggere l'articolo di Vigilant Citizen sul caso di Maddie Ziegler, credo sia veramente clamoroso. La ragazzina bardata come una ventenne viene fatta ballare mezza nuda con un attore trentenne e nessuno fiata. Poi oggi giustappunto vien fuori questa

http://www.corriere.it/esteri/16_maggio_12/migranti-abusi-sessuali-30-bambini-campo-visitato-merkel-ae1b6718-1825-11e6-a192-aa62c89d5ec1.shtml

Sta a vedere che uno dei "vantaggi" che Lorsignori traggono dell'invasione è l'avere a disposizione torme di minorenni sbandati, senza documenti da predare facilmente. Che schifo. Ovviamente come nel caso Dutroux è stato l'addetto delle pulizie che ha agito da solo e per conto proprio, ça va sans dire

SILVIO said...

E, dunque, anche la Camera ha detto “Si” alle “unioni civili” fra pervertiti, dopo che Renzi le impose il voto di fiducia.

Ma quella di Renzi è una vittoria di Pirro perché - alla lunga - tale scelta porterà grandi sventure non solo al PD ma anche alla sua persona.

L’unica sua consolazione potrebbe essere questa:

“Io, Matteo Renzi, ex democristiano di Rignano sull’Arno, sono il demolitore del PD e, quindi, il vendicatore della DC distrutta dal PCI/PDS/DS/PD tramite i magistrati di sinistra ”

Nessie said...

Sì, Silvio, ho sentito che Maria Etruria ha fatto blindare con la fiducia il ddl Cirinnà ( quello della Gattara). Ierisera hanno festeggiato davanti alla fontana di Trevi sparando giochi d'acqua con i colori arcobaleno, mentre in parlamento sono stati distribuiti laccetti e collanine coi 7 colori dell'iride. Tutto pronto, tutto predisposto per la pagliacciata gaya, nel quale spiccava Ivan Scalfarotto.

Quanto al Vendicatore democristo, sinceramente io non la vedo propriamente così. Il Bimbominkia è soprattutto un cattosinistro mondialista mentre nella vecchia DC d'antan, pur con tutti i limiti e le corruzioni che sappiamo, prevaleva una visione conservatrice nonché di valorizzazione della famiglia. Ce li vedi Andreotti o Fanfani formulare una legge sul matrimonio gaio e dedicare la vittoria alla Camera a una lesbicona come ha fatto Renzi?

SILVIO said...

Dopo l’esito della votazione alla Camera, grande esultanza scoppiò nella froceria italica, con vicendevoli tocchi nei rispettivi deretani.

Il culattone Scalfarotto, commosso, preannunciò profetico :

« Ora saranno i tribunali a sancire il matrimonio-gay »

http://www.tempi.it/unioni-civili-poi-i-tribunali-faranno-le-nozze-gay-lo-scrive-scalfarotto#.VzR8LYSLSCo

Calma e gesso, Scalfarotto, non avete ancora vinto.

Il futuro, probabile, referendum abrogativo potrebbe inondare di amare lacrime il tuo faccino :

http://www.quotidiano.net/referendum-unioni-civili-1.2149199

E quando si terrà, il vostro protettore – Obama-gay – non ci sarà più né potrebbe esistere il “bordello” politico che attualmente vi sostiene..

Nessie said...

Silvio,
Ho inviato il mio commento sopra, quasi in contemporanea col tuo delle 2, 11. Lo hai letto? Forse più tardi apro un topic specifico sulla legge delle unioni (in)civili, anche se in parte dovrei ripetere quanto scrissi sul ddl Cirinnà del 27 gennaio scorso:

http://sauraplesio.blogspot.it/2016/01/cirinna-il-ddl-della-disgregazione.html


Il referendum abrogativo è la nostra ultima speranza.

Nessie said...

Jacopo, nulla di più probabile su quanto hai testé ipotizzato. Del resto prima si crea "un'emergenza", poi si invoca "più Europa", secondo una consueta prassi. Non è un mistero che dai centri di accoglienza molti bambini vengano abusati sessualmente e che spariscano perfino nel nulla. Ovviamente la colpa e "dell'uomo delle puizie", un po' come è avvenuto per il mostro Dutroux.

Nessie said...

PS: la lesbica a cui Renzi ha dedicato la "vittoria" (con tanto di blindatura imponendo la fiducia) si chiama Alessia Ballini :

http://www.huffingtonpost.it/2016/05/11/unioni-civili-renzi-balli_n_9901414.html

Renzi dei vecchi democristiani non ha proprio nulla. E'solo un gran paraculo piglia-ordini dei poteri marci.

SILVIO said...

Nel frattempo, i pedofili sono entrati in fibrillazione e sbraitano:

« Pretendiamo i medesimi diritti concessi agli omosessuali! »

Lo sapevo che sarebbe andata a finire così.

D’altronde tale richiesta non è nuova.
“Life Site News” ne diede conto nel 2013:

https://www.lifesitenews.com/opinion/pedophile-support-group-seeks-truth-and-dignity-want-same-rights-as-homosex

Globalisti coprofagi: spero che la me*da vi soffochi.

Noi - per precauzione – dovremmo costituire Comitati civici di auto-difesa, altrimenti faremo la fine dei cittadini di Rotterdam, in cui 1.400 bambini furono stuprati, drogati e trasformati in “schiavi del sesso a pagamento” per i pedofili da una gang di musulmani delinquenti, i quali imperversarono indisturbati per vari anni senza che la polizia muovesse un dito.

Nessie said...

Anch'io lo sapevo. Ora si apre il vaso di Pandora di tutto il merdaio subumano. E te pareva!
Sono favorevole alla Costituzione di Comitati civici di autodifesa. Ma certe battaglie,per esperienza storica, non si fanno solo a colpi di legge o di avvocati.

SILVIO said...

Ah, dimenticai:

Ecco un link sugli orribili fatti di Rotterdam:

http://www.ibtimes.co.uk/rotherham-child-abuse-inquiry-over-1400-children-raped-trafficked-by-men-pakistani-heritage-1462666

Nessie said...

E orribili fattacci del genere, ne accadono già anche da noi.Te lo ricordi il Forteto in Toscana? Ne parlò Gianni Lannes su Stampa Libera quando era ancora in funzione.

Per la cronaca, secondo i dati ufficiali (sottostimati) del ministero dell'Interno in Italia scompaiono circa 2 mila bambini ogni anno, tanti dei quali oggetto di merce sessuale per adulti depravati che spesso, risiedono indisturbati e impuniti ai piani alti del potere. e delle gerarchie militari nonché giudiziarie. :


http://www.disinformazione.it/europa_legalizza_pedofilia.htm

Nessie said...

Ed ecco il barbatrucco con il quale si è di fatto legalizzata la pedofila anche da noi, prelevato dal sito sopra linkato:

Per l’Europa dei banchieri, dei politicanti prezzolati e dei burocrati, la nuova regola - verniciata con un sedicente ideale - da imporre a tutti i popoli del vecchio continente è inquietante: è lecito il sesso tra adulti e bambini. Non ci credete? Allora provate a leggere nell’idioma che preferite la Raccomandazione CM/Rec (2010) 5 del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa. All’articolo 18 c’è scritto testualmente:
«Gli Stati membri dovrebbero assicurare l’abrogazione di qualsiasi legislazione discriminatoria ai sensi della quale sia considerato reato penale il rapporto sessuale tra adulti consenzienti dello stesso sesso, ivi comprese le disposizioni che stabiliscono una distinzione tra l’età del consenso per gli atti sessuali tra persone dello stesso sesso e tra eterosessuali; dovrebbero inoltre adottare misure appropriate al fine di abrogare, emendare o applicare in modo compatibile con il principio di non discriminazione qualsiasi disposizione di diritto penale che possa, nella sua formulazione, dare luogo a un’applicazione discriminatoria».

Anonymous said...

Ho visto una foto con la Cirinnà, la Paola Concia e Vladimiro Guadagno, la cosa più evidente è che sono brutti, hanno delle facce brutte. Non lo dico per insultarli, non è mia intenzione, ma non c'è un briciolo di grazia nella loro facce. Neanche in altre foto che ho visto. Sono abitati dalla bruttezza.
Alberto

Nessie said...

Alberto, dici una Grande Verità. La bruttezza (specie se interiore che poi si riverbera nei tratti somatici esteriori) è sintomo di grave decadenza di un popolo e conseguentemente a ciò, di una nazione. Sì, Sono abitati dalla bruttezza
Ho appena aggiornato il blog sul tema della loro vittoria (di Pirro).

Leno Lazzari said...

Si, brutti sono brutti, ma credo sia poca cosa per cotanta "società rispettabile" che ha avuto a che fare con la storia della faccenda inerente al forteto . Dentro, per responsabilità gravissime e a vario titolo ci sono anche esponenti della magistratura .

Nel link ............

http://www.ilgiornale.it/speciali/comunit-delle-violenze-56266.html

...........una serie di articoli a firma Stefano Filippi (spero per il suo bene che giri armato) che sono uno schiaffo in pieno viso a magistrati conniventi e superficiali (quando non addirittura profondamente implicati in quei fatti da inferno dantesco, politici e cooperative che per decenni sapevano ma coprivano e tacevano .


Sarà pure vero, come diceva Nonna Zoraide, che tutto il mondo è paese, ma questa parte di mondo rappresentato dall'Italia sta messo davvero maluccio .


Leno