07 June 2014

Bergoglio e gli zingari

Curiosamente per il papa che più d'ogni altro  suo predecessore, ha trasformato lo stato di città del Vaticano in una dépendance ONU succede che gli zingari vengono chiamati per nome e non secondo il termine onusiano "rom", che altro non significa che uomo. Siamo tutti uomini (nel senso di esseri umani) e questa non è una novità. Diventa invece una vera e propria provocazione un discorso come quello bergogliano fatto ai conducenti dei bus romani: «Quando prendevo il bus a Roma e salivano degli zingari, l’autista spesso diceva ai passeggeri: `Guardate i portafogli´. Questo è disprezzo, forse è vero, ma è disprezzo».
Il vescovo di Roma, dice "forse è vero". Errato: è vero, senza forse. Da che mondo  è mondo gli zingari vivono di furti, di accattonaggio e di questue, preferiscono dormire alla bella stella, e rifiutano ogni  tipo di assimilazione e d' integrazione, da essi vissuta come restrittiva. E se ne vantano. Orbene, Bergoglio come uomo di chiesa dovrebbe innanzitutto preoccuparsi di dire la verità dei fatti e  di fare rispettare il settimo comandamento NON RUBARE. Se si scandalizza tanto perché i politici rubano, non vedo perché fare degli sconti agli zingari. 

Forse gli zingari possono rubare nelle case impuniti (la sottoscritta ricevette un furto devastante con effrazione ai serramenti, da costoro) senza che debba intervenire né la legge degli Uomini, né quella di quel Signore che ci diede il Decalogo?
E che dire delle centraline di rame delle ferrovie danneggiate da loro con i giornalisti che hanno ricevuto perfino il divieto di scriverlo chiaro e tondo da personaggi come la Boldrini, allorché era ALTO (per me infimo) Commissario dell’ONU?  Quanti treni sono periodicamente deragliati e quanti passeggeri  sono stati messi a repentaglio, a causa di questo genere di furti? Siamo al buonismo più falso e ipocrita, colluso col crimine. Come falso e ipocrita fu quella sorta di zibaldone che la Boldrini in veste di commissario Onu ebbe a distribuire presso le redazioni dei giornali affinché non si fotografassero gli immigrati né si facesse menzione della loro nazionalità ed etnia in caso di  fatti di cronaca nera. (Carta di Roma 2007 ). 

Bene, andiamo avanti. Milano è aggredita da furti di rame delle grondaie e dei canali di scolo dei palazzi con condomini, magari in difficoltà economiche costretti a dover porre rimedio al dolo PAGANDO e ripagando. Suppongo che a Bergoglio importi più collocarsi dalla parte dei ladri, che dei danneggiati. Sindaci come Pisapia strappano il pane di bocca degli Italiani facendo costruire villette munite di giardinetti con appartamenti arredati con tanto di mobili per gli zingari secondo il cosiddetto "piano integrazione". Quanti denari sono stati stanziati per la costruzione di queste villette alla periferia milanese di Baggio? non ci è dato di saperlo con esattezza.

A rafforzare le esortazioni immigrazioniste e perdoniste  bergogliane, c'è la comunità di S. Egidio: bisogna intergrarli! - è l'imperativo categorico.

Gongola la nomade della lista Tsipras Dejana Pavlovic, la quale però puntualizza che vuole essere chiamata secondo il termine onusianamente corretto: "Ringraziamo il Papa", commenta la Pavlovic, vice presidente della Federazione Roma e Sinti insieme, tra i primi ad elogiare il richiamo papale, ma con una precisazione: «Non per polemizzare, chiediamo al Pontefice di non utilizzare il termine zingari. Nessun dubbio, è ovvio, sulla volontà di usare questa parola con un’accezione positiva, ma noi preferiamo essere chiamati rom».

Tié! beccati questa, caro Pampurio. Non si è mai abbastanza corretti politicamente, quando ci si mette su questo scivoloso terreno.

Frattanto, in Sicilia e a Lampedusa gli sbarchi  dall'Africa proseguono massicci, incessanti e senza un attimo di tregua. Chissà se Bergoglio correrà ancora da quelle parti a deliziarci con un'altra delle sue sacrileghe messe su di un altarino improvvisato fatto di relitti di imbarcazioni degli scafisti e con la croce fatta con gli scalmi delle barche. Non se ne può più di buffoni che danneggiano questo Paese! Ora ne abbiamo anche uno Urbi et Orbi!

81 comments:

Massimo said...

Chi è lui per giudicare omosessuali e zingari ? Però gli autisti di autobus (che svolgono una importante funzione preventiva a favore dei cittadini onesti) li giudica eccome ! Coerente, non c'è che dire. Ma crede che noi si abbia tutti l'anello al naso ?

Nessie said...

Massimo, Bergoglio giudica, giudica eccome! Giudica i politici, giudica gli autisti, giudica i cittadini italiani perché non si lasciano "pacificamente" derubare... Giudica tutti fuorché chi è dedito al furto quale utile metodo per non lavorare.

SILVIO said...

Bergoglio, l'usurpatore

Nessie ha scritto giusto quando ha definito il cardinal Bergoglio come “Vescovo di Roma” (e nulla di più).
A mio parere, in effetti è così in quanto considero Bergoglio un usurpatore.
Il vero Papa è per me, infatti, Benedetto XVI e lo rimarrà finché sarà in vita.

Come continuò ad esserlo Celestino V, un mite e pio monaco molisano divenuto Papa (e poi santo col nome di San Pietro Celestino).
Quattro mesi dopo la sua consacrazione, fu costretto ad abdicare dall'intrigante cardinal Gaetani, che (- al pari di Bergoglio -) successivamente usurpò il trono pontificio assumendo il nome di Bonifacio VIII, definito da Dante come « Lo principe d’i novi Farisei...» che trasformò la tomba di Pietro in «cloaca / del sangue e de la puzza».

Perché ho definito (Gaetani e Bergoglio) usurpatori?
Perché l'abdicazione di Celestino V non fu legittima in quanto non vi era allora alcuna Decretale (il cui complesso costituisce il “Corpus Iuris Canonici” = Corpo normativo del diritto canonico della Chiesa cattolica) che prevedesse le dimissioni del Papa ma solo quelle dei Vescovi.

Soltanto in seguito una bolla papale sancì l'abdicazione pontificia.
Ma indovinate chi l'avrebbe promulgata ?
L'avrebbe promulgata il dimissionario papa Celestino V, concedendo a sé stesso il diritto di dimettersi.
Insolito e strano, no?
Ancor più strano è il fatto che l'unica fonte storica della bolla celestiniana è data dalla decretale “Quoniam aliqui”, inserita successivamente nel diritto canonico per volontà dell'usurpatore Bonifacio VIII.

Le conclusioni le lascio a chi ha la bontà di leggermi.
Per me la soluzione del rebus è scontata, chiara come la luce del sole per cui non val la pena di ripetermi.
An, dimenticavo!
Papa Celestino V – a dimissioni avvenute – fu imprigionato dall'usurpatore (Bonifacio VIII) e (forse) morì di morte violenta (un foro venne rilevato nel suo cranio,forse dovuto ad un chiodo piantatogli nel cervello).

Termino (per passare più tardi all'argomento “Zingari/Bergoglio”) con questa invettiva scagliata contro Bonifacio VIII:
« Hai ottenuto il Papato come una volpe, regnerai come un leone, morirai come un cane ».
L'avrebbe pronunciata papa Celestino V dopo che Bonifacio VIII rifiutò di lasciarlo libero di ritornare in convento.
Ma, al riguardo, non vi è certezza storica.

Nessie said...

Papa Ratzinger,è certamente a conoscenza degli antefatti che riporti, Silvio.
Lo dimostra il fatto che si è recato a trovare la tomba di Celestino V.
Vedo che ti appassioni al diritto canonico e alla storia delle vicissitudini vaticane :-).


Occhio, domenica (cioè domani) nei giardini vaticani assisteremo alla preghiera "interreligiosa" per la cosiddetta "pace" tra Abu Mazen, Peres e il Pampurio della Pampas(lasciatemelo chiamare così).
http://www.lastampa.it/2014/06/06/esteri/vatican-insider/it/papa-peres-e-abu-mazen-preghiere-e-invocazione-comune-per-la-pace-mqMgw4fhy9toEnxmt07VtO/pagina.html

SILVIO said...

Già, Nessie, la “preghiera interreligiosa” del “movimento interreligioso” fondato nel 1986 da Giovanni Paolo II (- sulla scia del “Concilio ecumenico Vaticano II°” di Giovanni XXIII –) per rendere superflui ed escludere dalla mente dei credenti la figura, gli insegnamenti e la funzione salvifica di Gesù Cristo , figlio di Dio.

E per porsi al servizio incondizionato dei cosiddetti “potenti della terra” allineandosi all'URI (“United Religions Initiative”) patrocinata dall'ONU per addivenire ad un'unica Chiesa mondiale predicante un'unica religione mondiale.

Quale?
La “religione-non religione” che farà più comodo al NWO che verrà (se verrà!) per farne strumento di plagio e di manipolazione nei confronti dei sudditi acciocché subiscano stoicamente l'indicibile e non abbiano mai a ribellarsi.
E cioè?
È impossibile al momento essere dettagliatamente precisi.
Però, se diamo uno sguardo alla lista dei finanziatori/suggeritori dell'ONU, si apriranno squarci di verità:
1)- “EU´s ASEM Initiative”, promossa e finanziata dall'UE per diffondere la “New Age”.
2)- La “Carta della Terra” (che sta alla base del culto di Gaia, come ben sanno i due falsoni Grillo/Casaleggio) promossa e finanziata da Rockefeller, Gorbaciov e Maurice Strong (= alias, Rothschild)..
2)- “United Religion Initiative”, promossa e finanziata da “Rockefeller Institute” e da Bill Gates.

Naturalmente la lista non finisce qui ma ce n'è abbastanza per allarmare i credenti di tutte le fedi oggi esistenti.

Aladino Freetaly said...

Cara Nessie, dimentichiamo che sotto la bianca tonaca, il Pampurio indossa una tonaca nera. Come dice il famoso proverbio: Dio sa tutto, meno quanti ordini di suore esistono, quanti soldi hanno i salesiani e .......... come la pensano i gesuiti. ciaoooooo.

johnny doe said...

L'unica integrazione che conosco,specie con certi soggetti, è un'operazione di analisi matematica...

Quanto a Bonifacio,pare che Dante avesse le idee molto chiare su di lui...e sul posto in cui dovesse stare...

Starsandbars/Vandeaitaliana said...

Francesco sta spaccando moltissimo il fronte Cattolico. Ha commissariato i Frati Francescani dell' Immacolata, ha sconcertato con tantissimi gesti, i santosubitisti lo celebrano, a partire da Radiomaria che vive di censure verso noi dubbiosi; vuole piacere...in una società di immagine e non di sostanza. Noi continuiamo a pregare...

«Quando si aprono le porte delle Chiese per far entrare chi sta fuori, bisogna preoccuparsi che non escano coloro che sono dentro» (San Pio X)

Starsandbars/Vandeaitaliana said...

Don Ariel è un ottimo Sacerdote...


Ariel Levi Di Gualdo
Ieri alle 17.35 · Modificato ·
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/06/05/papa-disprezzo-dire-attenti-a-portafogli-per-gli-zingari-su-bus_f0e49cd9-38b6-448a-ae26-9f293567af5b.html
Probabilmente il Santo Padre non si è mai ritrovato a vedersi fregare il portafoglio, perché anche il padre di famiglia che stenta ad arrivare a fine mese ed al quale qualche zingaro lo ha sfilato dalla tasca, merita solidarietà. Come la meritano quelle anziane suore, una delle quali colpita da collasso cardiaco, che in piena notte si ritrovarono gli zingari a rubare nella loro casa religiosa. O come quell'anziano prete massacrato di botte e finito in ospedale dopo avere sorpreso gli zingari a rubare le suppellettili sacre nella sacrestia della sua chiesa.
Anche costoro meritano solidarietà e la meritano nella verità: che gli zingari siano dediti al furto, non è una novità, basta chiederlo alla Polizia di Stato per avere adeguata risposta e dati statistici a non finire. Che la Polizia gli sequestri in continuazione refurtive di ogni genere e che spesso sia andata nei loro accampamenti a recuperare valori sottratti ai legittimi proprietari, è un fatto; e se i fatti reali non piacciono, o si prendono per ciò che realmente sono o si sceglie di vivere fuori dal reale.
Poi, se invece per il Santo Padre sono degli angioletti, allora in tal caso che se li assuma come impiegati alla Banca Vaticana o come custodi dei Musei Vaticani, in modo molto aperto e solidale.

Anonymous said...

Ciao Nessie, naturalmente condivido il tuo post.
Il “comandamento” di S.Egidio («Bisogna integrarli!») mi fa ridere…
A parte che nessuno potrà mai obbligarci, se pure volessimo farlo ci scontreremmo col “loro” proposito di rifiutare l’integrazione. Ti invito a rileggere la lettera che ti spedii il 18 febbraio: sono cose vere e facilmente verificabili. Anche quando sono stanziali e italiani da generazioni, “loro” (come i giudei) si rifiutano di essere “assimilati”. Mantengono la “loro” lingua, le “loro” usanze, i “loro” abbigliamenti e il “loro” modo di vivere. Donne e bambini fanno accattonaggio e allungano le mani quando e dove possono; i maschi adulti neppure si “sporcano”: generalmente fanno ricettazione e prestano denaro a strozzo.
Se certa gente si decidesse una buona volta a scendere dal pulpito, capirebbe che tra letteratura e realtà c’è una grande differenza…

Su Bertoldo rinnovo i sospetti espressi all’indomani della sua elezione. Ha la lingua biforcuta come un… gesuita. Mente perfino sul suo nome, lasciando credere ai fessi di averlo scelto in onore del Poverello di Assisi, mentre il giorno dell’apertura del Conclave ricorreva l’anniversario della santificazione di Francesco Saverio, primo santo gesuita della storia (francescani e gesuiti non si “pigliano”, come sanno tutti). Nessuno mi toglie dalla testa il dubbio che il Papa «venuto dalla fine del mondo» (ipse dixit) sia davvero il Papa Nero delle profezie, quello che precede la fine del mondo. Chi l’ha detto che “nero” debba necessariamente intendersi come “negro”? Un Papa gesuita non è forse un “Papa nero”?

A lui potremmo replicare: visto che ne sei il monarca assoluto, portati i tuoi amati zingari in Vaticano, ospitandoli in residenze come quella di Bertone (oltre 600 mq). Dai l’esempio e smettila di invadere campi che non sono tuoi. Ma sarebbe inutile, stante il culto della personalità nel quale è avvolto, grazie soprattutto a gazzettieri miscredenti (sarà un caso?). Guai a contraddire quel che dice o parlarne male: lui è Papa Tamarro, uno del popolo, uno alla mano, quello che telefona, quello che augura «buona domenica e buon appetito»… Figurarsi… come se altri, prima di lui, non fossero già usciti dal protocollo…
Ad esempio, il dimenticato Albino Luciani, vero, unico “pericoloso sovversivo” rispetto all’andazzo della Curia romana, che per primo parlò ai fedeli in modo “colloquiale” la sera stessa della sua elezione; che rinunciò – per primo – al plurale maiestatis e alla sedia gestatoria. Il “Cardinale antiusura”, amico di Ezra Pound che da Patriarca di Venezia favorì l’incriminazione e la condanna di prelati coinvolti in un giro usuraio e non esitò ad alienare beni della Chiesa per rimborsare le vittime. Asceso al Soglio pontificio forse per caso, o forse perché – per una volta – lo Spirito Santo decise davvero di gettare un fuggevole sguardo sul Conclave…
Grave errore, “corretto” dalla Curia in poco più di un mese.
(no caste)

Anonymous said...

Papa Bergoglio da subito e in maniera incalzante si è fatto alfiere di ogni dogma, campagna e slogan del progressismo politicamente corretto dei salotti globali.
Contemporaneamente in ambito cattolico, manifestando il massimo disprezzo, ha epurato chi non è su questa linea arrivando a censurare ogni accenno ai temi della difesa della vita e della famiglia tradizionale. Contemporaneamente ha spalancato le porte degli organismi economici del Vaticano a numerosi dirigenti fatti arrivare direttamente dalle più potenti e avide case d'affari della finanza globale.
Per tutto questo (è sempre un'ottima cartina di tornasole) fin dall'inizio è osannato dai potentissimi mezzi di informazione globali che hanno le stesse appartenenze. Evidentemente lo hanno riconosciuto come uno dei loro.
Non sono d'accordo con Silvio sulle dimissioni di Ratzinger che hanno inferto un colpo letale al cattolicesimo ma non vorrei andare fuori tema.
Scarth

Nessie said...

Chiedo venia a tutti per la lunga moderazione alla quale siete stati sottoposti, ma questo weekend sono stata lontanissima dal pc. E domani, giornata estiva, farò altrettanto. Ogni tanto fa pure bene alla salute.

Silvio, URI è un acronimo che è già un programma. Fa il paio con l'Unione delle Chiese mondiali, dove si discute di Dio Unico . Staremo molto attenti a seguire "l'evento" (lo chiamano così) di domani, ma c'è ben poco di buono da aspettarsi. il Grande Architetto massonico è da mo' che ha sostituito l'Eterno.

Nessie said...

Ciao Aladino, sempre in fatto di proverbi mia nonna era solita dire in dialetto di una persona poco convincente, che è falso comeun gesuita.

Nessie said...

Stars, quoto quel che diceva S. Pio X.

Conosco gli scritti di Don Ariel di Gualdo, ce ne fossero sacerdoti e presbiteri come lui. E anche lo scritto che riporti, lo dimostra.

Aggiungo alla lista che ha messo don Ariel, anche quel fattaccio di cronaca avvenuto a Tor di Quinto con lo zingaro Mailat che ha stuprato e ucciso a colpi di pietra in testa, la povera signora Giovanna Reggiani, moglie dell'ammiraglio Gomiero. Ma suppongo che per Bergoglio costituisca un grave pregiudizio, ricordarci di uno zingaro che ha usato violenza e ammazzato. Quinto comandamento: NON AMMAZZARE. Purtroppo ci sono casi di zingari che non si limitano a rubare, che è già grave.

Nessie said...

No caste, l'interpretazione sulla profezia del "papa nero", sono ormai in tanti ad averlo identificato nel "gesuita". Sugli zingari c'è una testimonianza molto importante nell'archivio Corsera su Montanelli , circa l'inutile idiozia dell'integrazione, visto che costoro menano vanto del fatto di essere "non assimilabili":

http://archiviostorico.corriere.it/1995/dicembre/30/Viaggiai_sul_carrozzone_degli_zingari_co_0_95123012229.shtml

Nessie said...

Ecco la frase-chiave presa da quell'articolo che è un reportage della sua esperienza tra gli zingari, articolo che oggi sarebbe messo all'indice e non pubblicato dal Corriere:

"In quel viaggio imparai, sulla vita degli zingari, varie cose, ma soprattutto una: l' inutilita' di spiegargli il motivo per cui eravamo continuamente inseguiti, spesso a schioppettate, dai contadini e pastori del posto, e che era uno solo: il furto. Rubavano tutto quello che trovavano per strada: agnelli, galline, farina, attrezzi sicche' varie volte rischiai di morire anch' io come ladro di polli. Ma non si rendevano conto di cio' che facevano perche' il concetto di "proprieta' " non e' mai entrato nei loro cervelli, tanto e' vero che negli stessi carrozzoni tutto era di tutti, anche le donne e i figli".

Nessie said...

Scarth,
"Contemporaneamente ha spalancato le porte degli organismi economici del Vaticano a numerosi dirigenti fatti arrivare direttamente dalle più potenti e avide case d'affari della finanza globale".

Questo mi interessa molto. Dunque Pampurio predica umiltà e pauperismo eppoi ha messo il Vaticano nelle mani della finanza globale? Manda qualche link se ce l'hai.

Nessie said...

Un'altra cosa che salta fuori circa l' effetto Bergoglio , è il proliferare di religiosi egocentrici con smanie di protagonismo che vanno in tv e partecipano ai talent show, tipo Suor Cristina che fa le cantate pop. per poi invitare a pregare in diretta con lei dopo la canzone in cui si agita e fa mille moine in stile MTV.

Ecco un altro prete imbecille che durante un matrimonio da lui celebrato si è messo a cantare e a saltellare al ritmo di "Mamma Maria" dei Ricchi e POveri:

https://www.youtube.com/watch?v=KAVXn2SypbY

per chi sa osservare dietro alle sue spalle, la gigantografia di Pampurio, suo idolo in bischerate.

Nessie said...

Riecco il bischero in abito talare in altra postazione:

https://www.youtube.com/watch?v=S4tYOLRNwrc

Anonymous said...

Dove abito Io(in zona quasi centrale di Roma)...alcuni palazzi accostati tra loro...in maniera da formare un grande L...esisteva un prato giardino,concepito..per un po'di svago per vecchietti e mamme con bambini....
Questo parco fu piano piano colonizzato da(nuovi) Zingari...con parcheggio di qualche roulotte...e bella mostra del mobilio all'aperto...
Chiaramente vecchietti e bambini furono costretti a migrare in un altro piazzale,non giardino,vicino(con qualche albero)...dove la lotta alla panchina era,però, più facile...perché le panchine erano usate solo di notte come giaciglio...dai pochi residui polacchi di Giovanni Paolo II emigrati,allora, in Italia come prima generazione di puliscivetro.
La situazione nel parco ad L...divenne insostenibile e il comune sfrattò gli zingari....alloggiandoli in aree attrezzate...(container,luce,acqua)(tutto a spese comunali...e relative addizionali sulle tasse)).....
Sorpresa.... per il nostro Papa "ottimo"(molto di più che buono)e spontaneo,quasi un bambinone....nel ripulire il parco(negli anfratti più reconditi) i dipendenti addetti riempirono diversi sacchi di???....portafogli vuoti,carte di credito,tessere sanitarie,documenti vari,passaporti,etc....
Probabilmente,anzi sicuramente, li avevano rubati i vecchietti e i ragazzini prima che arrivassero gli zingari.
Aggiungo che da sempre a Roma gli zingari(italiani) vengono chiamati zingari(e non si offendeva nessuno almeno fino a pochi giorni fa)...In alcune Regioni avevano i loro tipici mestieri(per esempio in Abbruzzo...oggetti di rame),da pertutto le zingarelle ti leggevano la mano...o col pappagalletto lo zingarello ti dava il terno vincente a lotto.o l'oroscopo....i furti loro erano comparabili con la media nostrana.
Solo negli ultimi tempi si sta diffondendo la dizione Rom...forse per l'immigrazione massiccia di altri nomadi,di "costumi diversi" da quelli tradizionalmente nostrani...che sicuramente in casa loro trovano meno comprensione e pazienza...e da Noi invece molta rassegnazione...
Questi però non sono gli zingarelli a cui eravamo abituati...i reati,che spesso li coinvolgono, sono aumentati in quantità e gravità...molti di loro investono i proventi dei loro guadagni della propria professione(?)nella pratica "antipatica" del prestito ad usura e strozzinaggio.
Ma,tanto per dirne una. se ogni nazione si riprendesse i suoi propri zingari ...e cercassero di integrarseli ognuno dentro casa sua...non sarebbe un vero aiuto sia per loro che per noi.....e tante paure in meno...
Io penso,anzi sono convinto, che la bontà è un gran bel dono,ma l'intelligenza non è da meno....e di quest'ultima se ne vede sempre meno,anche per questi problemi...????
E poi si dice a Roma..."a esse troppo boni ce se rimette sempre"...
Saluti Mar

Gimsy said...

abito a san basilio a roma. non piu di cinque mesi fa hanno onorato due ragazze di sedici anni del quartiere perche in zona termini hanno impedito , inseguendola e bolccandola , ad una rom di rapire un bambino. e c'era pure chi diceva che gli zingari non rubano...infatti sequestrano bambini. ma la schizofrenia impera. e quella degli zingari che rapiscono bambini e' solo una bufala.

SILVIO said...

Scarth, intuisco la ragione del tuo disaccordo sull'abdicazione di papa Ratzinger.
Te la esprimo coi versi della “Divina Commedia” dedicati da Dante a Papa Celestino V, precursore di Benedetto XVI nell'atto di rinuncia al soglio pontificio:
« Poscia ch'io v'ebbi alcun riconosciuto,
vidi e conobbi l'ombra di colui
che fece per viltade il gran rifiuto. »


Ergo: Benedetto XVI fu – al pari di Celestino V – un vile?
O, addirittura, un colluso con Bergoglio nella decisione di accelerare lo scardinamento dei fondamenti del cattolicesimo?
Non lo sapremo mai.

A sfavore di Ratzinger gioca la sua indole personale non guerriera, molto simile a quella di Celestino V.
Indole che non è adatta a contrastare gli intrighi mortali (vedi: misteriosa e fulminea morte di Papa Luciani) del nugolo di serpenti che infesta la Curia vaticana ed il Collegio cardinalizio.

A suo favore sta , invece, la considerazione che il suo pontificato fu una barriera insormontabile contro la deriva dissolutrice che andava montando.
E, infatti, dopo di lui il diluvio...

SILVIO said...

Entro adesso nel tema “Zingari/Bergoglio”.

Perché Bergoglio li difende a spada tratta, a sprezzo del ridicolo e contro ogni evidenza?
Le ragioni son le medesime che lo inducono ad essere totalmente solidale con le selvagge invasioni dei clandestini (si vergogni la Marina italiana: è l'ombra di se stessa!) e con la prepotenza dell'esigua minoranza costituita dalle comunità LGBT (= lesbiche, pederasti, bisessuali, trans) nei confronti della schiacciante maggioranza dell'opinione pubblica.

Circa la sua solidarietà verso gli LGBT, anticipo una prossima mossa di Bergoglio, l'usurpatore: benedirà le unioni civili tra omosessuali.
Voi dite di no, che non si spingerà a tanto.
Ed invece insisto.

Lo farà da (anti)papa perché l'ha già fatto da cardinale quando operava come “cattivo maestro” in quel di Buenos Aires (capitale-gay dell'America latina).
Per dimostrarvi che non parlo a vanvera, pregasi leggere gli articoli di cui ai seguenti links :
1)- New York Times: “Il cardinal Bergoglio: sì alle unioni civili tra gay in contrasto con con la posizione di Benedetto XVI! -
http://www.nytimes.com/2013/03/20/world/americas/pope-francis-old-colleagues-recall-pragmatic-streak.html?pagewanted=all&_r=1&
2)- CNN: “Un attivista LGBT afferma che il cardinal Bergoglio ha sostenuto - a porte chiuse – le unioni civili gay in Argentina e che lo farà anche come papa” -
http://edition.cnn.com/2013/03/20/world/americas/argentina-pope-civil-unions/
3)- GLORIA TV: “Il cardinal Bergoglio e le associazioni gay dell'Argentina -
http://gloria.tv/?media=561605

Se non vi piace leggere “le lingue forestiere”, potrete trovarne un sunto in lingua italiana pubblicato da “Lettera 43”:
http://www.lettera43.it/cronaca/bergoglio-quando-il-papa-apri-alle-unioni-civili-gay_4367588385.htm

Ha ragione Nessie a definirlo sprezzantemente il “Sor Pampurio delle pampas”.
Ed ha parimenti ragione un altro blogger ad ammonire visivamente : “Attenti : Il lupo è entrato!”
http://2.bp.blogspot.com/-YZ-5G36ID0k/UwfZ2WzCdLI/AAAAAAAADHA/EQTAuoRocsk/s1600/lupo+Bergoglio.bmp


A dopo per il proseguo del discorso.

Nessie said...

Ottime testimonianza, Mar e Gimsy.

Silvio, purtroppo temo anch'io che le benedizioni di Bergoglio vadano nel senso da te indicato , visto che alcuni dei link che hai messo, li conoscevo. Sapevo del suo zelo a Buenos Aires.

Stasera dopo l'incontro che padre Lombardi si rifiuta di chiamare "interreligioso" (ma che lo è), avremo da aggiungerne delle altre.

Intanto, buona domenica a tutti, dato che fino a stasera tardi non potrò riaprire il pc.

Vanda S. said...

Commento per Mar delle 12:32.

L'unica cosa che ho da dire sul soggetto in questione, peccato solo che il "teutonico" non abbia finito il lavoro.....

Anonymous said...

Nessie, quando Papa Pampurio De La Pampa Sconfinata renderà l’anima agli Dèi immortali, forse molti di quelli che oggi (in buona fede) non vedono, apriranno gli occhi sul suo operato disgregatore. Non sarà il nostro caso, che stiamo con le antenne dritte e il fucile puntato fin dal primo giorno.

Tempo fa, discutendo con uno dei capi dei vari movimenti di quella che è ormai ridotta a “destra extraparlamentare” (come sai, li conosco quasi tutti), mi sono ritrovato pienamente d’accordo su una riflessione che avevo già fatto per conto mio.

- I matrimoni omosessuali che hanno, tra i loro effetti, quello di ridurre le nascite autoctone;
- la pressante esortazione ai giovani ad abbandonare l’Italia in cerca di lavoro;
- lo stimolo (che viene fuori da molti servizi televisivi) rivolto agli anziani di andare a godersi le loro misere pensioni in Paesi dove con due soldi “si fa la pacchia”;
- il contemporaneo “invito” agli stranieri ad invadere l’Italia.
Sembrano gli elementi di un unico disegno (del quale Bergoglio è complice).
Di qui l’equazione:
matrimoni omosessuali e riduzione delle nascite + fuga dei giovani + fuga degli anziani + invasione straniera = ricambio della popolazione.
Essendo “democratici” e non potendo sterminarci apertamente, l’or signori hanno scelto una soluzione “indolore”, ma dagli effetti ugualmente devastanti…

Tutto ciò mi ricorda una celebre (e sciagurata) frase di Bertold Brecht pronunciata alla metà degli Anni Cinquanta, dopo le rivolte operaie di Berlino Est: «Il Comitato Centrale ha deciso e se il popolo non è d’accordo, il Partito dovrebbe scioglierlo e nominare un altro popolo».
Siamo a questo punto. Il Partito non è più “quel” partito e il “CC del PC” sopravvive solo in Cina, Corea del Nord e in pochi altri posti, ma la “filosofia” è la stessa: “sciogliere” un popolo riottoso e sostituirlo con un altro.

Personalmente ho deciso di resistere alle Sirene. Sebbene troppo attempato per essere giovane e troppo giovane per essere pensionato, nonostante i miei guai e benché potrei contare su “sostegni parentali” in Francia, USA, Canada e Australia, resterò al mio posto di combattimento. Non glie la darò mai vinta, non mi farò scacciare da Casa Mia (l’Italia), anche a costo di schiattare.
Altri possono pensarla diversamente, rispetto le opinioni altrui, ma ognuno ha la sua storia: a me sembrerebbe come disertare da me stesso…
(no caste)

Anonymous said...

Ciao Nessie, qui c'è qualche link in merito alla faccenda delle nomine vaticane:
http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=1863403&codiciTestate=1
http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/13_dicembre_20/da-mckinsey-kpmg-big-internazionali-lavoro-francesco-390ca000-6958-11e3-95c3-b5f040bb6318.shtml
http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1350582
Quando avevo letto le notizie avevo trovato però trovato altre paginde che ora non riesco più a rintracciare. Inoltre avevo anche letto qualcosa su Libero e/o Il Giornale.
>Silvio: Ratzinger fin dalle dimissioni si è sempre dimostrato in perfetta sintonia con Bergoglio e tutte le volte che lo si è visto in pubblico era tutto fuorchè triste o preoccupato. In un sol colpo ha squalificato il papato da carica divina a semplice ruolo amministrativo neanche si trattasse di un comune dirigente aziendale.
Sono invece assolutamente d'accordo su dove la nuova chiesa di Bergoglio tra un'apertura e l'altra andrà a parare (aprirsi al mondo lo chiamano...). Bergoglio non distruggerà affatto la chiesa nel senso che la lascerà apparentemente e formalmente intatta trasformandola però in una sorta di religione omologata destinata ad applicare le direttive e i dogmi dei poteri del mondo. Per andare in paradiso reciteremo il Padre Nostro in favore delle agenzie di rating, dei matrimoni omo e delle "spontanee rivoluzioni"...
Scarth

PS: mi piacerebbe tanto che quel che rimane della chiesa, almeno una volta esprimesse solidarietà alle vittime, invece che ai carnefici. Specie se politicamente corretti e protetti. Che so...una parola di conforto ai borseggiati invece che ai borseggiatori.

Nessie said...

Scarth,
"Bergoglio non distruggerà affatto la chiesa nel senso che la lascerà apparentemente e formalmente intatta trasformandola però in una sorta di religione omologata destinata ad applicare le direttive e i dogmi dei poteri del mondo. Per andare in paradiso reciteremo il Padre Nostro in favore delle agenzie di rating, dei matrimoni omo e delle "spontanee rivoluzioni"..."

più devastata di così, cos'altro vuoi? ci vuoi scommettere che le stanze vaticane diventeranno a breve "patrimonio dell'Umanità a cura dell'Unesco" e che qualche gonzo della sinistra pauperista brinderà alla nuova ritrovata povertà della chiesa "dalla parte degli ultimi"?
Del resto l'esibizione di modestia da parte di Bergoglio che si picca di risiedere a Santa Marta, va in questa direzione.

Su Ratzinger invece non condivido. La cosa giusta l'ha detta Carlo Freccero, uomo di tv e mi spiace dar ragione a un vanesio simile, una volta tanto. Freccero ebbe a dire che Ratzinger come tradizionalista, non aveva altra scelta da compiere che rifarsi ai Padri pre-conciliari. Ma questo gli era proibito (e forse la sua stessa coscienza lo inibì) e allora ha abdicato. A me basta e avanza la lettera di ringraziamento della Fraternità S. Pio X, quando R. decise di lasciare. Lì c'è spiegato tutto o quasi. Dopotutto fu lui a revocar loro la scomunica.

Non dico che fosse un papa perfetto, ma senz'altro più dignitoso e decoroso di questo.

Nessie said...

No caste, tutto quel che hai scritto nella prima parte del tuo post, descrivendo punto per punto i piani di devastazione, sono parti di un discorso strettamente collegate tra di loro in un unico piano. La Magli nel suo ultimo libro lo chiama, non a caso, il "Laboratorio per la Distruzione". O LPD per i patiti delle sigle.

Quanto alla tua chiosa finale sulla tua decisione di rimanere

( Non gliela darò mai vinta, non mi farò scacciare da Casa Mia (l’Italia), anche a costo di schiattare), beh, direi che la cosa ti fa onore.

Nessie said...

Ho letto che nelle tre preghiere delle religioni che i cronisti chiamano "abramitiche" (ma il Cristianesimo ha attuato una cesura con l'Antico Testamento, ergo non è abramitico)i più pirla nel confessare colpe immonde sono proprio i cristiani:

http://www.corriere.it/cronache/14_giugno_08/invocazione-la-pace-un-papa-due-presidenti-bf415ac2-ef21-11e3-9927-6b692159cfdc.shtml

"Tra essi fa spicco l’audacia del testo cristiano: vi è una marcata richiesta di perdono per le guerre promosse dai cristiani e vi è affermato un forte impegno per la costruzione della pace".

Stasera dopo le 19,30 altri dettagli. Ma temo che all'origine di tutte le nostre calamità ci sia proprio questo.

Johnny88 said...

Beh che dire, per una persona normale farsi rubare il portafoglio con tanto di contenuto da uno zingaro significa non arrivare a fine mese. Per un vescovo mantenuto dal Vaticano invece farsi rubare il portafoglio non significa nulla, tanto sono stipendiati dal "gregge" belante che ancora si ostina a seguire le tonache.

Nessie said...

Johnny, leggi l'intervento del presbitero don Ariel Levi di Gualdo nel commento di Stars and Bars delle 4, 55 pm. Ogni tanto c'è qualche prete con le palle. Ma sono ancora pochi. Troppo pochi.

Anonymous said...

E ora si parla già anche di eutanasia come battaglia di civiltà. Magari pure Bergoglio vorrà dare una benedizione ai suicidi assistiti, chissà :

http://www.corriere.it/salute/14_giugno_08/eutanasia-l-ammissione-medico-ho-fatto-morire-centinaia-malati-850f9ac2-eef8-11e3-9927-6b692159cfdc.shtml

Zeta

Gimsy said...

per mar

io la sapevo così: a esse' troppo bboni se passa pe cojoni...

:)

Nessie said...

Zeta, la benedizione di Bergoglio all'eutanasia non mi stupirebbe affatto. Quello sarebbe capace anche di tirare in ballo Gesù Cristo sulla croce, il quale se fosse vissuto oggi avrebbe preso un bel beverone letale per evitare la sofferenza.
Comunque il principale testimonial dell'eutanasia, lo farei fare a Napolitano. Nel suo caso, gli metterei pure il Brindisi da La Traviata. Dato che lui vuole la legge, bene: che dia il buon esempio e che si levi dalle palle.

Gimsy said...

"i piu pirla nel confessare" ecc ecc

appunto, a esse troppo bboni...

Nessie said...

Gimsy, in relazione al tuo commento precedente, la faccenda dei zingari ruba-bambini è vera e non è né un pregiudizio né un luogo comune. Nessuno osa scriverlo, ma quando sparisce un bambino la polizia è là nei loro accampamenti che corre a investigare.

Gimsy said...

per confermare ciò che dici , mio nonno classe millenovecentodiciassette, con cui sono cresciuto, mi diceva spesso di stare attento alle zingare perchè avevano il brutto vizio di portare via i bambini. é storia quindi risaputa e non è frutto del pregiudizio. é violento negare un fatto grave, non denunciarlo. e un papa che sposa certe demagogie fa paura. se dice certe cose , come a lampedusa, in un certo contesto quindi, lancia un chiaro messaggio. Egli quindi non è veramente dalla parte del popolo, delle periferie esistenziali, poichè non applica le corrette e naturali gerarchie nel giudizio. le sue esternazioni sono da perfetto radical shick(non so come si scrive). doveva dire la verità:" chi promuove questa immigrazione folle è un criminale." ma non lo ha detto.
basti sapere she il 40 percento della popolazione carceraria e' straniera. e vogliono fare il decreto svuotacarceri e il papa è d'accordo con pannella. bene la quasi totalita' dei beneficiari di simili decreti torna in carcere nel giro di un anno. vuol dire che ci sono una gran quantita' di vittime di reati che subiscono la bonta del papa e di pannella. basterebbe rimandare a casa i detenuti stranieri e il problema carcerario si risolverebbe. il sito "tutti i crimini degli immigrati" da le cifre precise, alla faccia der volemose bbene. scusa lo sfogo saura.

Gimsy said...


questo link e' per la notizia del rapimento, ricordavo termin, invece e' ponte mammolo

http://www.romatoday.it/cronaca/premio-sventato-furto-neonato-metro-ponte-mammolo.html

questo è per il sito che citavo

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/

per onore di cronaca.


Johnny88 said...

Vedo che ci sono delle mosche bianche anche nella Chiesa Cattolica ma onestamente, oggi come oggi, non vedo l'ora che "Santa Romana Chiesa" raggiunga le religioni pagane da lei soppiantate nell'oblio della storia. Comunque una buona notizia, finalmente Padova è stata liberata dai sinistrati. Gaudio e tripudio, speriamo di poter quantomeno tornare a girare per strada senza doversi guardare con circospezione.

Gimsy said...

tra un po quasi tutti gli italiani saranno stranieri e si cominceranno ad offendere se li chiamano italiani. così la parola italiano sarà politicamente scorretta e' verrà intesa come insulto e bandita. e diverremo gli occupanti della penisola italiana, prima regione apolide del mondo moderno.

Nessie said...

Johnny88, sbagliato avere questa fretta. Non aver fretta! se se ne va la Chiesa, se ne va quel che resta dell'Occidente, della sua storia, della civiltà, della cultura e della bellezza. Gli oligarchi del Grande Architetto massonico non vedono l'ora di impadronirsi del loro patrimonio immobiliare, di battare asta da Christie's o da Sotheby's di tutti i loro dipinti dei Grandi Maestri, della loro biblioteca antiquaria laterana, dei loro preziosi ecc. ecc.

La Chiesa va criticata aspramente perché cede, si dissolve e non conserva. Non perché conserva.
Ragionando come hai scritto, fai il l'ORO gioco.

Perché credi che la grande Oriana Fallaci, abbia voluto far dono delle sua preziosa biblioteca antiquaria proprio all'Università laterana?
Perché sapeva che questo sarebbe stato l'ultimo bastione che demoliranno. Dello stato si sono già impadroniti. Vediamo già, con che risultati.

Nessie said...

Gimsy, sfondi una porta spalancata. Anche mia nonna chiudeva il cancello del giardino a chiave, quand'ero piccola e ci giocavo dentro, perché gli antichi, a differenza di noi, e di come ci hanno conciato, avevano ancora buon senso e spirito di autoconservazione.

Quanto all'autoflagellazione sugli errori dei cristiani più volte espressa ieri nell'incontro con ebrei e mussulmani, qui Bergoglio non fa altro che continuare la dottrina (per me esecrabile) Wojtyla. Ha a che fare col discorso che ho appena fatto a Johnny88: la chiesa deve conservare (anche la sua storia) se vuole sopravvivere, non dissolversi e autodissolversi in inutili piagnistei.

Lo stato di Israele è tra i più guerrafondai del mondo, ma non ho sentito nessuna rettifica da parte di Peres. L'islam è stato dottrina di conquista "col fuoco e con la spada". Non si contano le scorribande che fecero per il Mediterraneo in nome di Allah, con relativi saccheggi, sgozzamenti, rapimenti di fanciulli e fanciulle vendute come schiave, eppure nella preghiera mussulmana di ieri, non si è sentito eco di rettifica.

Non è bontà quella di Bergoglio ( e dei suoi predecessori), ma cupio dissolvi.

SILVIO said...

Comprendo il tuo sfogo, Gimsy, ma circa il rapimento dei bambini (a scopo di accattonaggio, stupro, prostituzione infantile, vendita ai pedofili ed ai trafficanti di organi...ecc. ecc.), mi risulta che siano coinvolti un po' tutti: zingari e non zingari, bianchi/neri/rossi verdi e gialli.

Tutti i colori dell'arcobaleno (della Pace farlocca), insomma.

Occhi: l'UNAR ci sta ascoltando!

SILVIO said...

Non temo invece l'UNAR se propongo questa segnalazione:
Gli zingari incitano sul web/Facebbok all'assassinio degli itaiani
http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/zingari-incitano-allassassinio-di-italiani/


Non la temo perché quell'incitamento venne effettivamente pubblicato, anche se Facebook poi ne bannò la pagina:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=393266210728651&set=a.392969017425037.95800.3

-----
Nel post precedente ho usato "occhi" anziché "occhio"-
Il motivo è intuibile: tenere ambedue gli occhi ben aperti se non vofliamo che il blog di Nessie venga oscurato.

Nessie said...

Benissimo Silvio, quelle che hai inviato sono la prova provata che essi stessi non si considerano "italiani", ad onta di quanto si va cianciando sulla cosiddetta "integrazione". E l'altra cartina di tornasole sul loro spirito discriminatorio è contenuto in questo post che contiene tutta la segnaletica del loro codice con il quale appongono simboli sulle porte e portoni degli Italiani, per schedarli e derubarli:

http://sauraplesio.blogspot.it/2014/02/le-liste-di-proscrizione-degli-zingari.html

Nessie said...

Mi permetto di voler interpretare nel modo giusto il discorso sui bambini fatto da Gimsy. E' verissimo quel che citi sul fatto che la sparizione dei bambini sia diventata una famigerata industria legata perfino al trapianto d'organi nella quale sono coinvolti un po' tutti. Idem per la pedofilia. Basta soltanto pensare all'increscioso fatto di Marcinelle in Belgio, dove pare coinvolta gente del calibro di Jacques Delors.

Ma il fatto dei primi rapimenti di bimbi è riferito a una vecchia tradizione che affonda le sue radici in quel "nobile popolo nomade" che le organizzazioni mondialiste non smettono mai di magnificare, tacciando di pregiudizi "razzistici", di superstizioni e di antiche leggende popolari, chi ricorda invece, con tanto di fatti e antefatti.
Uno degli ultimi è avvenuto proprio alla periferia di Napoli dove una zingara si intrufolò in un appartamento prelevando un lattante dalla culla. La reazione dei napoletani fu furibonda e ci fu lancio di sassaiole all'adiacente campo nomadi e fuochi tutti intorno per indurli alla fuga. In quella circostanza ovviamente, la stampa benpensante parlò di "nuovi pogrom".

Nessie said...

Ecco il fatto avvvenuto a Ponticelli, rione degradato del napoletano:

http://www.crimeblog.it/post/624/napoli-pogrom-anti-rom-a-ponticelli-il-filmato-dellincendio-al-campo

ovviamente la colpa è sempre dichi reagisce e mai di chi crea scompigli e furti.

SILVIO said...

Concordo, Nessie.
Anche dalle mie parti ci provarono.
Ma un piccole esercito di "fucilieri notturni" mandò loro un inequivocabile messaggio.
Risultato: le loro roulottes sparirono in un baleno.
Ometto di dirti come i locali giornalisti/escort di De Benedetti servirono, manipolandola, la notizia: potrai ben immaginarla da te.

Nessie said...

Eccome se me la immagino! Mi sono imbattuta poco fa durante la ricerca su Google. Non ricordavo bene la data e il luogo della vicenda citata a POnticelli. E allora sai cosa ho dovuto fare?
Ho dovuto digitare le parole chiave della vicenda "dalla parte del povero rom", perseguitato dai "pogrom". Ovviamente solo così è saltata fuori la notizia datata nel maggio 2008.

Nessie said...

PS: questa è la versione "onusianamente corretta" di quanto è accaduto:

http://www.leftcom.org/it/articles/2008-06-01/il-pogrom-contro-i-rom-a-ponticelli

pensa te che mistificatori di verità !

Anonymous said...

Carissima Nessie, OT ma se hai un secondo di tempo vorrei farti notare da chi rischi di venire rappresentata nel mondo:

http://www.imolaoggi.it/2014/06/07/miss-mondo-italia-ce-una-finalista-di-colore-scoppia-la-polemica/

Da notare la risposta tra l' arrogante e il completamente ignorante di una invaditric..ehm volevo dire povera migrante venuta a fare i lavori che le italiane non vogliono più fare (miss mondo).
Risposta anche ipocrita al limite dell' irritante trallaltro visto che se vai dai cinesi (ma anche albanesi) a chiedergli perchè ci scassano tanto il cazzo pretendendo porte spalancate a cani e porci quando in casa loro hanno regole che definire rigidissime è gia un eufemismo (provate a entrare in cina senza una laurea, con l' epatite e/o aids e senza pagare il pizzo a una delle loro agenzie intrallazzate con il governo cinese e poi ne riparliamo) e quelli vi rispondono che loro poverini sono stati colonizzati da mezzo mondo e quindi hanno tutto il diritto di difendersi da invasioni esterne etc.. però a quanto pare lo stesso principio in casa nostra vale nel senso "tutti colpevoli nessun colpevole quindi casa vostra non è più vostra e noi siamo i vostri conquistadores del nuovo millennio", molto coerente non c'è che dire...

Fedele Lettore

Johnny88 said...

Ma Nessie, sono agnostico e guardo il tutto con occhi molto disincantati. La storia non si ripete mai, ma ama fare la rima e il cattolicesimo sta semplicemente percorrendo lo stesso triste cupio dissolvi che percorsero prima le fedi pagane. Amen, l'importante è non farsi travolgere dal suo tracollo imminente e salvare il salvabile di ciò che di buono il cattolicesimo ha prodotto. Comunque, visto che menzioni Oriana Fallaci pare che il PD abbia perso a Colle Val d'Elsa, se esiste un "aldilà" mi piace pensare che in questo momento Oriana stia brindando.

Nessie said...

Johnny, ormai siamo tutti agnostici, siamo tutti miscredenti, siamo tutti dei cattivi osservanti, le chiese sono vuote ecc. ecc. Con il crollo della Chiesa è evidente che succeda questo e non è una novità. Il problema dei problemi per chi volesse approfondire il tema è quella famosa frase dell'insider del NWO, un PDF che è già stato più volte linkato su questo blog. L'insider in questione affermò: "le religioni ci daranno una mano".
A fare cosa, è fin troppo evidente. A costruire questa prigione planetaria globale e a completare il Pensiero Unico mondialista. E ieri nei Giardini Vaticani se ne è avuto un ampio saggio. Nessun simbolo religioso cristiano nello spazio in cui si è celebrato l'evento, mentre islamici ed ebrei si tenevano saldamente i "loro simboli".
No,non sarà un cupio dissolvi come quello del paganesimo. Sarà peggio ("le religioni ci daranno una mano"). Qui il sunto :

https://it-it.facebook.com/notes/informazione-illuminiamo-le-coscienze/i-piani-del-nuovo-ordine-mondiale-denunciati-nel-1969-da-un-insider-parte-2/346990518707516

Nessie said...

Sono comunque contenta per Colle Val d'Elsa e altre piccole realtà che stanno rapidamente cambiando :-)

SILVIO said...

Riprendo il discorso interrotto.
Perché Bergoglio e le sottane con lui sodali insistono pervicacemente sul punire le vittime e santificare i colpevoli in tema di LGBT, zingari, immigrazione selvaggia, e quant'altro?

La risposta mi sembra scontata e la esprimo in modo ”pane al pane, vino al vino”:
«Piatto ricco, mi ci ficco!».
Ed eccoli questi ”non-timorati- di- Dio” buttarsi a capofitto sul “magna-magna” generale a spese del lauto banchetto predato dagli oligarchi alle vittime/contribuenti in nome del sostegno alle minoranze oppresse (!!!).
Ciò su input delle solite canaglie (in primis, Rockefeller e Rothschild) che ritengono – a torto – di essere i “Masters of Universe”.

É deprimente che la Chiesa cattolica si sia ridotta a sanguisuga del sangue dei propri fedeli (e non) ma ciò non è una novità.
Se interroghiamo la Storia, desumeremo che essa (= la Chiesa cattolica delle tonache perverse) è rea/recidiva in tale ignominia-
Perché?

Perché fu contaminata – qualche decennio dopo la morte di nostro Signore Gesù Cristo – dal fallace insegnamento di Saulo di Tarso: l'ometto calvo, con le gambe storte , epilettico nel corpo e nello spirito, che si autonominò apostolo pur non avendo mai conosciuto né frequentato Cristo.
È da costui che deriva lo pseudo-cristianesimo paolino.
Vero cancro del cattolicesimo unitamente all'ordine dei Gesuiti (fondato da 3 marrani, ebrei falsi- conversi) cui a Saulo (alias “san Paolo”) ha sempre fatto riferimento.

Anonymous said...

Ho letto che nelle tre preghiere delle religioni che i cronisti chiamano "abramitiche"...così commenti sopra...
Solo per precisare,mi rifaccio alle conclusioni di linguisti,genetisti,studiosi di storia delle Religioni..quindi niente di "razzismo"... termine così inflazionato....abusato... come il prezzemolo in cucina.
La tradizione bibblica del Vecchio Testamento,ci racconta che Abramo(Pronipote di Sem) ebbe due figli...il primo Ismaele(dalla schiava di Sara...Agar)Lei accondiscendente,perché sterile.
Il secondo poi da Sara:Isacco.. Pur ultranovantenne ebbe la grazia di avere un figlio.
La tradizione Islamica vuole che Agar fosse,invece, una principessa Egiziana.
Ma il punto fondamentale è che Sara convinse Abramo,ad abbandonare nel deserto Agar e il suo primo figlio(il patriarca delle 12 tribù dell'area islamicca),con un otre d'acqua come unica risorsa.
E Lui lo fece!.
PAROLA DEL SIGNORE!!!!
Noi Latini,Celti,Germani,Slavi....siamo(secondo la tradizione veterotestamentaria) pronipoti di Japhet fratello di Sem,e come origine con Abramo abbiamo poco a che vedere.
Le nostre lingue,inoltre, discendono dal Sanscrito,che nulla a che vedere con il ceppo linguistico Semitico dei legittimi figli di Abramo
Per chi ama l'esoterismo... notare quanto Japhet(semitico) somiglia a Japeto...che ebbe quattro figli(nella tradizione greca) e da Prometeo/Epimeteo... i due nipoti:Deucalione e Pirra...unici(vecchi coniugi) scampati al diluvio.
Gli stessi che dopo il diluvio.. rifecero il genere umano,gettandosi,su cosiglio di Giove... "pietre" dietro la schiena che diventavano,così, uomini.
Chiaramente la frase in Matteo 3-7:"vi dico che Dio può far sorgere figli di Abramo da queste pietre",c'entra poco con il fatto che anche Noi...pur non essendolo... possiamo facilmente diventare figli di Abramo...ma l'esoterismo(mitologico) è sottile.
Conclusione:
Il conflitto tra Palestinesi e Israeliani sembrerebbe avere,pertanto radici e motivazioni antiche...inoltre la terra di Canan non è la terrra d'origine delle popolazioni ebraiche... originarie di Ur di Caldea(Sumeria)..ma è una terra da loro conquistata almeno due voltenei secoli.
Noi,Europei, pronipoti di Giapeto..ci troviamo per puro caso,in mezzo a questo conflitto fra fratelli..e il perché è che circa 2000 anni fa abbracciammo la religione Cristiana,nella versione Paolina così come enunciata dai Vangeli..quello che chiamiamo il Nuovo Testamento,per distinguerlo dal Vecchio....che peraltro si somigliano poco.
Io mi aspettavo...che negli anni 2000...si affidasero le risoluzioni dei problemi umani,sopratutto all'intelligenza degli uonini "di buona volontà"(e potenti),come si dovrebbe fare per tutte le dispute di natura politica.
Ci si siede intorno ad un tavolo,dove ognuno rinuncia a qualche cosa e ci si alza stringendosi la mano...e la"pace è fatta".
rimandare il tutto alla volontà/misericordia del Creatore dell'universo,mi pare un metodo superato dalle odierne conoscenze fisico/matematiche.
Ricordo che" solo la nostra" galassia ha 150 miliardi di stelle(e esiste da 10/15 miliardi di anni),chissà con quanti milioni di terre.
Non vorrei essere nei panni del Grande Architetto..se in tutte le terre possibili.. per risolvere problemi di "pochi" chilometri quadrati di terra,lo disturbano come facciamo Noi,magari dimenticando il secondo comandamento.
Saluti MAR
(p.s.)..Sempre co' sto' esoterismo..ieri era Pentecoste Cristiana(il 5/ l'Ebraica),quando ai nostri Fratelli Maggiori fu dato "il Decalogo" sotto il Sinai,e a Noi "fratelli minori"lo Spirito Santo infuse la conoscenza(le linguette di fuoco).
Pensi che è stato un caso l'aver scelto questo periodo?????
Mi aspetto un bel..lungo.mmmmmm

Anonymous said...

Ormai mi sono allontanata dalla chiesa cattolicae l'attuale papa darà il colpo definitivo a cià che rimane del cristianesimo. Negli ultimi giorni non ho letto giornali o ascoltato telegiornali con attenzione, ma è vero che durante il raduno a tre in S.Pietro sono stati letti versetti de3l corano? se non sbaglio dove risuona una preghiera islamica quel luogo diventa terra loro.
Maria Luisa.

Nessie said...

San Paolo (o Saulo) mi è sempre stato poco simpatico. I Gesuiti non mi danno affidamento. La vulgata popolare li danno falsi e doppi.
Per il resto la mia cultura teologica si limita alla Catechesi di quando da bambina andavo all'Oratorio. Perciò non ho strumenti teologici per controreplicare.

Siccome non sono osservante (pur essendo stata regolarmente battezzata, comunicata e cresimata) mi limito a dire che:

a) la Pentecoste come data non è certamente stata scelta per caso

b) il concetto di "Fratelli maggiori" è stato coniato da Wojtyla e non tutti i cattolici lo accettano (e giustamente)

c) la religione mi interessa soprattutto per le ricadute antropologiche che ha presso i popoli e le sue tradizioni, culti, usanze, norme e perfino cibi.
Non è quindi una "sovrastruttura" come predicava il barbuto Marx, ma una "struttura", secondo le scienze umane (Levi-Strauss e gli strutturalisti in primis). Una struttura di cui occorre tener conto. Questo è il motivo per cui la vogliono indirizzare per i fini reconditi che sappiamo e che abbiamo denunciato più volte.

Pertanto ritengo che l'attuale chiesa "bergogliana", fa poco e nulla per l'identità dei popoli e delle nazioni. Al contrario, cercheranno di annientarci.

"Piatto ricco mi ci ficco", è certamente la madre di tutte le motivazioni MONDANE E SECOLARI in cui è sprofondata l'attuale chiesa.

Questo in sintesi, il pensiero di una laica (non laicista).

Nessie said...

Maria Luisa, sì purtroppo è vero. E' un altro regalo del Papa nero.

SILVIO said...

A proposito di zingari, George Soros ha recentissimamente dettato agli oligarchi UE un ulteriore punto dell'agenda globalista:

“Bisogna far di tutto per creare una nuova classe operaia-rom, imponendone la cooptazione nel tessuto economico anche grazie ad agevolazioni finanziarie mirate a tal fine”:
http://www.georgesoros.com/articles-essays/entry/europe_needs_a_roma_working_class/



Costui, oltre che gaglioffo, è pure fuori di senno.
Nondimeno, davvero ritenete che Bergoglio non farà di tutto per contribuire ad esaudire il lacchè più efferato del Tesoriere dello Stato del Vaticano?
Cioè, Rothschild?

Nessie said...

Ma non crepa mai questo efferato mostro?
E' mai possibile che ci sia solo la Malaysia che spicca su di lui una condanna a morte?

Aldo said...

Visto che il biancovestitoconlacroce non perde occasione per farci la predica secondo la sua personale visione dell'etica cristiana, mi sembra pertinente porre un paio di interrogativi in merito alla massima "ama il prossimo tuo come te stesso"...

1. Chi pretende di fare del nostro territorio la propria casa, applica questo concetto?

2. Chi pretende di imporre d'essere accogliente a me che ritengo inopportuno e anzi dannoso esserlo, applica questo concetto?

La risposta è fin troppo ovvia: in entrambi i casi, no. Coerenza. Onestà. Tra chi ci dice cosa dobbiamo pensare e cosa non possiamo pensare, c'è chi ricordi cosa significano quelle parole?

E questo ad integrazione della assai pertinente osservazione secondo la quale il biancovestitoconlacroce sembra dimenticare che esiste "non rubare" e "non uccidere". Inoltre, mi pare che nelle "sacre" scritture siano piuttosto frequenti i richiami alla reazione, o sbaglio? E mi pare anche che la storia riporti numerosi casi di reazione cristiana (a volte anche di discutibilissima azione). All'improvviso secondo il biancovestitoconlacroce dovremmo farci agnelli tra i lupi? In base a quale idiota e inconsistente allucinazione?

Nessie said...

Aldo, arrivi un po' tardi :-) Lo ha già scritto la sottoscritta che NON RUBARE e non AMMAZZARE fanno parte del decalogo e che un vero papa si dovrebbe preoccupare di chi vi trasgredisce. Ma ormai esiste una pericolosa RELIGIO CIVILIS UNICA E MONDIALISTA: quella dei diritti cosiddetti "umani" sanciti dall'ONU per le "minoranze" e questo papa ne è zelante esecutore.

E comunque è vero che perfino nella dottrina cristiana (S. Tomaso d'Aquino) i tiranni e il tirannicidio (in questo caso, parlo dei nostri strozzini della Ue), giustificano ampiamente ribellioni anche violente allo scopo di liberarsi dal loro giogo.
Per non dire dell'USURA e della confisca che avevano grandi accusatori pubblici in due frati: Bernardino da Feltre e Barnardino da Siena.
Faccio notare che il sequestro degli attrezzi di lavoro (una vera barbarie maramaldesca) veniva proibito dall'infaticabile Bernardino da Feltre, durante la creazione dei Monti di Pietà, nati col preciso scopo di prestare denaro ai poveri senza richiedere "interesse". Spesso poi per questi poveracci c'era pure la galera. Oggi invece preferiscono risucchiar loro i conti correnti e indurli al suicidio. Altra chiesa, altri santi!

Nessie said...

Nota x Silvio - Silvio ,visto che hai parlato di Soros, ha per caso illink di quell'intervista a Fareed Zakaria dove lui ammette la propria responsabilità nel colpo di Stato e nei massacri in Ucraina?

SILVIO said...

Sì, Nessie.
Questo è l'url del video dell'intervista :

https://www.youtube.com/watch?v=l0Jtv6HEWQ4&list=PLET7_Yzout-wzNiu-ignJLnUlE4TjLk_f&index=7


mentre questo è l'url della trascrizione di detta intervista (la traduzione automatica di Google in lingua italiana è a dir poco orripilante ma se ne capisce comunque il senso complessivo):

http://transcripts.cnn.com/TRANSCRIPTS/1405/25/fzgps.01.html

Nessie said...

Grazie mille Silvio! La leggerò lontano dai pasti per non guastarmi la digestione.
Gli Usa permettono agli assassini danarosi di mettere in atto stragi, pertanto dovranno prima o poi renderne conto di fronte all'umanità.

SILVIO said...

Nessie- Aldo, ho letto i vostri ultimi commenti.
Debbo ammettere che i vostri dubbi erano anche i miei sin quando mi imbattei in Yukon Jack (non la celebre marca canadese di whisky ma il nick di un blogger nonché scrittore ed editorialista).

Yukon Jack da buon cristiano divenne poi ateo convinto proprio a causa delle schizofreniche asimmetrie (chiamiamole così) delle tonache perverse , avvezze a predicar bene e a razzolar male.

Nel “botta e risposta” che avemmo,concordammo un onorevole compromesso sottoscritto da ambedue.
Questo: il messaggio di Cristo ha nulla a che fare col diabolico spin dell'infiltrato Saulo di Tarso, a cui si richiamano le tonache perverse nel loro agire.

Conclusione.
Le sottane “di porpora colorate” predicano Cristo ma razzolano secondo i dettami infingardi di Saulo di Tarso.

Vanda S. said...

Questo post e' diventato davvero un pozzo inesauribile d'informazioni straordinarie! Un grazie particolare a Mar e Silvio: ma dove le trovate tutte queste risorse???!!! Nessie resta comunque la forza creatrice di questa serra di conoscenza, attenta osservatrice, ascoltatrice oltre ad essere una perfetta "padrona di casa". Un salutone a tutti da un'affannatissima Vanda, presa dai preparativi del trasferimento negli USA; da doversi liberare di tutta la paccottiglia accumulata e un oscena calura romana!

Nessie said...

Grazie Vanda! da parte mia e da parte di tutti.
Non ti invidio a dover fare i preparativi con questo caldo atroce.
Mi raccomando: non sparire e dacci notizie della tua nuova vita americana che ovviamente auguro fortunata e fruttuosa.

Nessie said...

Silvio, ho appena ascoltato l'intervista del malefico Soros. Ma più malefico di lui, è chi gli consente di concertare i suoi diabolici piani. In questo caso, l'amministrazione Obama. Questo vale anche per amministrazioni precedenti sempre infiltrate da chi sappiamo.


Oggi fa un caldo atroce e fino a stasera col fresco non riaccendo il pc, perché è impossibile starvi attaccati.

Gimsy said...

io prendo l'autobus quasi tutti i giorni. vivo in una zona dove si convive con gli zingari che gratuitamente, lo vuole il sindaco marino, prendono l'autobus. non ho mai sentito un aurista atac lamentarsi di loro o avvertire la gente di stare attenta. una volta sola un condicente si e' alterato perche uno zingaro si stava divertendo col bottone della prenotazione della fermata. sulla vettura c'eravamo io e 6 o 7 zingari .

Gimsy said...

dapo tale affermazione capisco di avere a che fare con un papa che parla come si parlava tra 13enni quando per dare ragione ai propri discorsi si tiravano fuori esperienze inverosimili... che tristezza.
che poi siccome le bugie o le mezze verita' hanno le gambe corte basterebbe riflettere bene sulle parole del papa per rendersi conto che forse l'ha sparata grossa grossa e la puzza di zolfo si sente.

Nessie said...

Gimsy, scusa, ma invece farebbero tanto bene ad alterarsi. Personalmente sono stufa di questa menata di"Italiani brava gente".

Gimsy said...

Nessy, certo che sono d'accordo con te! anzi io non criticavo l'autista. volevo sottolineare solo che la frase del papa mi e' sembrata inverosimile ...inventata per confermare una tesi discutibile tanto quanto la battuta infelice...

come fanno i ragazzini quando raccontano storie per colpire gli amici.

te lo avevo postato dopo ma forse c'eè stato qualche problema nell'invio. certo che se è successo quello che racconta il papa io sarei d'accordo con l'autista, ma semplicemente dubito che la cosa che racconta il papa sia successa cosi' spesso da colpirlo e raccontarlo in quella maniera. mi sembra sempre piu un papocchione chiassone ma tremendamente determinato al servizio di una mezza verita' che quindi per l'altra meta' e' bugia, ed e' sempre quest'ultima che rimane nella orecchie... a me stride ma purtroppo è la parte che a tanti altri piace.

Aldo said...

Nessie: "Personalmente sono stufa di questa menata di 'Italiani brava gente'."

Io pure. Un po' di sana reattività individuale e (ancor meglio) aggregata ai piani bassi non farebbe male. E non solo nei confronti degli zingari, bensì nei confronti dei balordi d'ogni genìa e d'ogni levatura.

Certo, se a provvedere fossero gli organi preposti (e pagati) sarebbe assai meglio ma in mancanza dei cavalli, trottassero gli asini.

Invece siamo ancora tutti lì, timorosi di fare brutta figura anche solo a dire liberamente come la pensiamo! Eppure, se dai il "la", una percentuale sorprendente di persone solitamente affette da mutismo si scatena con una veemenza verbale che non ti dico. Dunque? Dunque la propaganda e le campagne di colpevolizzazione funzionano. Occorrerebbe un catalizzatore di pari valore e di segno contrario. Esiste, almeno in potenza? Io non lo vedo.

Nessie said...

Certo che funzionano alla grande, le campagne della colpevolizzazione collettiva, Aldo! Possiamo perfino individuare un'industria (business) del Guilty Feeling. E visto che vanno di moda le sigle eccola qua : GFB :-).Funziona, funziona, purtroppo. Le pecore che se la bevono (tante) sono poi le stesse che ci aggrediscono se non la pensi come loro.

Per finire il discorso su ateismo e agnosticismo, fede, ragione toccato da Silvio, la differenza tra noi due è che tu sei un "ateo orgoglioso di esserlo", mentre la sottoscritta è un'agnostica non contenta di esserlo.

Oggi cambio topic di discussione.A più tardi.

Aldo said...

Nessie, mi sa che non son stato chiaro: quelli che si scatenano con veemenza, si scatenano contro le linee imposte dalla propaganda. Ma non osano farlo pubblicamente, solo a tu per tu. Basta la presenza di una terza persona perché i toni si facciano diversi, o gli ex-veementi si ammutoliscano di botto. Il timore d'essere stigmatizzati, di subire la riprovazione sociale è evidentemente troppo forte. Perché chi sente quel timore, a causa della propaganda, crede d'essere una mosca bianca con opinioni contro corrente, laddove invece le opinioni "contro corrente" sono probabilmente quelle più coltivate in segreto, nel proprio intimo.

Non so se son riuscito a spiegarmi.

Nessie said...

Ho capito: io parlavo di pecoroni che se le bevono. Tu, di falsi leoni. Anzi, di cuor di leoni fasulli.

Anonymous said...

Chi sono io per giudicare ? Non vale per gli autisti dell'ATAC. Vale solo per i pederasti. Troviamoci il lato positivo: ha detto "zingari" e non "ROM". Vedrai che la prossima volta si correggera'.

Il sauro

P.S.
la nostra badante dei mari ce ne ha portati ancora 400. Dovremmo andare a Taranto e affondare tutto il naviglio rimasto. Bei tempi quelli di Durand De la Penne... Vuoi vedere che siamo stati annessi al Vaticano senza essere satti avvisati ?

Nessie said...

Annessi a un Vaticano Onusianizzato.