24 July 2013

La legge sull'omofobia, nuova polizia del pensiero





Molto è già stato scritto sulla legge nei confronti della cosiddetta "omofobia", termine semanticamente idiota dal momento che significherebbe letteralmente aver paura dell'uguale/ dello stesso/ dell'identico. Collegamenti ipertestuali ne sono già stati messi a iosa su questo blog. Ma credo che il più bell'articolo sia quello di Marcello Veneziani, il quale ha avuto il coraggio di acchiappare il toro per le corna: una pessima legge liberticida del prestanome Nicola Mancino, che rappresenta la base repressiva di tanti successivi paletti, mordacchie e trappole giuridiche sui reati d'opinione da estendere ad libitum. Si parte contro il nazismo e il fascismo, si arriva al negazionismo passando per la xenofobia (altra parola semanticamente idiota dato che significa paura dello straniero), fino ad arrivare al citato reato d'omofobia.
Insomma, vietato aver paura. O se si preferisce, la paura come reato. 
Curioso che i più zelanti applicatori di questa legge, siano i personaggi della sinistra, quella stessa che sosteneva il VIETATO VIETARE. Embé? ora che si vieta per davvero ogni possibilità di dissentire,  i sinistrati tacciono, acconsentono e se ne fanno pure zelanti promotori con l'aiuto di qualche collaborazionista del PdL? L'avete sentita e vista la Pollastrini (l'ex ministra piddina delle Pari Opportunità che voleve i Dico, nonché moglie del banchiere Pietro Modiano) esultante l'altra sera in tv al TG? 


Ha dichiarato che  tale legge era una priorità che non poteva più aspettare, che è un gesto di civiltà della quale la cosiddetta società italiana non può più fare a meno. Mente e sa di mentire. Oggi le priorità della catastrofica società italiana sono altre, ma il principale ex partito dei lavoratori, nella figura levigata con lifting antirughe della moglie del banchiere, finge di ignorarlo. 
Ora appare tutto più chiaro: non è solo per questioni giuridiche e normative che si promuove tutto questo. In Francia gli omosessuali già godono dei Pacs per poter ereditare e per poter avere la pensione di reversibilità. Eppure si vogliono le nozze. Perché questa scimmiottatura del matrimonio naturale, istituzione che si dice  essere "in crisi"? Semplice. Questo dell'omofobia e della legge pro gay è il grimaldello per far saltare la famiglia naturale equiparata ad ogni altro tipo di unione fittizia. Niente famiglia naturale, niente società, niente stato-nazione, niente ius sanguinis, niente più coesione sociale.


"Introducendo il reato di omofobia si sottrae alla famiglia la protezione di cui essa ha sempre goduto nel corso dei secoli e si trasferisce questa tutela giuridica agli omosessuali, riconosciuti come portatori di diritti in quanto tali. Per ottenere questo obiettivo è necessario un salto logico: il passaggio dai diritti umani ai diritti degli omosessuali. Gli omosessuali, come gli eterosessuali, essendo uomini, godono dei diritti di tutti gli uomini, ma non esistono, propriamente parlando, diritti degli omosessuali, come non esistono astratti diritti legati al sesso o all’età delle donne o degli uomini. Non esistono infatti diritti dove non esistono doveri. Esistono diritti delle madri, perché esistono innanzitutto i doveri delle madri e dei padri..."
(Legge sull'omofobia, minaccia alla libertà di pensiero" di R. De Mattei).


Non sarà certo una firma a fermare quanto la temibile Agenda del NWO che, nella pallida e smorta figura del bilderberghiano Letta capo di questo governicchio, ha già da tempo programmato. Era già tutto previsto. Ma proviamoci lo stesso, e facciamo vedere che siamo in tanti a dire NO a questo bidone estivo che ci stanno preparando per venerdi 26 alla Camera. In attesa di altre proteste successive ancor più convincenti di una firma...

59 comments:

Nessie said...

Aggiungo anche questo link sulla possibilità di andare in galera, per chi dissente dalle nozze omosessuali :

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2616:contrario-alle-nozze-gay-andrai-in-galera-di-gianfranco-amato&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

Anonymous said...

Qui il testo della legge lliberticida che prevede in effetti, la galera:

http://www.tempi.it/legge-omofobia-frittata-testo-liberticida-ddl-pd-pdl#.Ue__9o1M-Yk

Zeta

Nessie said...

Letto gli articoli Z, grazie. Orwell è un dilettante in confronto a costoro. Ci vogliono ai ferri, mi pare evidente

Anonymous said...

Mi par di riconoscere dall'attore.....che la foto del post,è tratta dal film "Arancia Meccanica".Se è così complimenti.... scelta "veramente" appropriata....altrimenti,se mi sto sbagliando, la considerazione che segue la buttiamo nel cestino....oppure è meglio ricordarla....(tutto è buono a sapersi di questi tempi).
"Arancia meccanica"fu un film dirompente(di Kubik),circa 35 anni fà,perché portò alla conoscienza di tutti attraverso il grande schermo,gli esperimenti di manipolazione mentale(fatti,allora, sopratutto in America,e da(vedi p.e. W.Reich) allievi di scuola freudiana..... esperimenti basati sulla tecnica dei messaggi sub-liminali.
Messaggi che, se inviati sono,percepiti ed acquisiti inconsciamente,ma sotto il limite(limen)della razionalizzazione degli stessi(Vedi il famoso libro di Vance Packard..."I persuasori occulti").....risultato...la perdita del controllo di se stessi.e la facile attivazione /induzione nei soggetti trattati.di atteggiamenti violenti e incontrollabili....e irrazionali.
Consiglio i lettori giovani del tuo blog di cercar di vedere questo ormai datato film,e i non più giovani di rivederlo....forse ci scoprono "assonanze" con le violenze "mediatiche" che stiamo subendo tutti i giorni....che spesso ci appaiono stupide e gratuite....e che forse non lo sono affatto,
Oh!...male che vada,c'èun sottofondo di ottima musica da ascoltare.....Beethoven,Rossini,Purcell...che "però" nel film(mi pare di ricordare) "subdolamente" era(insieme alle immagini) il veicolo di condizionamento delle cavie umane usate per l'esperimento.....dell'annullamento della volontà razionale.....e dell'autocontrollo......Ciao Mar

Nessie said...

Sì, si tratta del citato film di Kubrick tratto dal romanzo dello scrittore cattolico Anthony Burgess.
Ma il tema di questo post più che la manipolazione mentale vera e propria è la polizia del pensiero. Qualcosa che in fondo la precede.

Eleonora said...

Facciamo un confronto, vah... così, giusto per vedere a che livello è arrivata la schizofrenia in italia:

Se si stupra in branco, allora i componenti del branco non entrano in galera nemmeno per un giorno. Forse uno stupro di gruppo è visto diversamente dalla consulta... così tanto diversamente che gli stupratori hanno anche il privilegio di tornarsene bellamente a stuprare il giorno dopo, magari.

Se un normale cittadino, invece la pensa diversamente dal politically correctness, allora, rischia di finire in galera.

Nessie said...

Ottimo raffronto, Ele. I giudici sono il braccio armato di questo schifoso NWO.
Vigliacco se c'è una consulta che blocca la Legge Mancino, che contiene forti elementi di incostituzionalità. Eppure dal 93 a oggi non solo va avanti, ma ogni due per tre viene "aggiornata" ed estesa.

Josh said...

avevo scritto 2 commenti, non me li ha presi perchè, dice, the page is broken...va buò....

riassumo: sta legge è una follia.
Si può andare in galera se si dissente sulle nozze omosessuali.

comunque d'accordo con tutto e tutti gli amici che han scritto fin qui....e con i links, aggiungo un solo appunto:

dal post

""omofobia", termine semanticamente idiota dal momento che significherebbe aver paura degli uomini."

"omofobia" è un composto greco, ok fobia/paura,
ma omo- non significa uomo, ma uguale/lo stesso/identico, da "omoios",
come il suffisso greco che compare anche in, per es. "omonimo"/dallo stesso nome; o "omosessuale", cioè "che fa sesso con un uguale/identico/dello stesso sesso".

letteralmente quindi omofobia significherebbe: aver paura dell'uguale/dello stesso/dell'identico (e non: aver paura degli uomini); per estensione omofobia significava "aver paura di coloro che fanno sesso con l'uguale/con l'identico a sè".

POi in principio "omofobia" fu usato non come sensazione di terrore alla vista di un uguale ....e nemmeno paura alla vista di un omosessuale,
ma per es. nel caso di un'aggressione a un omosessuale, che per me rimaneva uguale a un'aggressione, da vedere se con aggravanti.

Ora omofobia è per es. dubitare della legittimità naturale delle nozze gay o dell'adozione gay, pena la galera.
E' il caso di dire opinioni blindate, incarcerate, e dittatura NWO. Ci sono degli "uguali" che sono sempre più uguali: per legge.

Nessie said...

Vero, ὁμο- ossia omo, e ora correggo. Ma la cosa che hai testé spiegato, appare ancora più demenziale che se volesse dire "paura degli uomini". Insomma comunque la si giri e rigiri i termini onusiani sono una porcheria semanticamente demenziale.
Costoro sono dei mistificatori nati e se non esistono termini, li si inventano. Come quella del "femminicidio". In questo caso però "omicidio" si riferisce al latino Homo, per cui hanno creduto di dover femminilizzare, questi ignorantoni, fingendo di non sapere che "omicidio" si riferisce a homo nel senso del genere umano.

Comunque il tema in oggetto meriterebbe altre osservazioni etiche, al di là di queste dissertazioni etimologiche. Sei perdonato, dato che dici che i commenti scritti, la piattaforma non te li ha presi :-). Hai provato a svuotare la cache?

Josh said...

sì è demenziale...e non è meno demenziale dire "paura dell'uguale". Chi ha paura dell'uguale?

ma in fondo, chi ha paura pure degli omosessuali? Ma proprio nessuno.

C'è solo chi non è d'accordo con un ordinamento giuridico che banalizza la famiglia tradizionale parificandola a ogni tipo di unione...eppur sempre non si parla di paure, ma di motivazioni che vanno dallo ius naturalis o per es. nel caso delle adozioni alla necessità per l'equilibrio dei bambini di avere un papà e una mamma, e non 2 omoioi.

I termini Onusiani rispecchiano quelli che li hanno creati...infatti si tratta di neologismi tendenziosi e mistificatori.

Femminicidio è una via di mezzo tra italiano e latino, e omicidio era dal lat homo, hominis....che però già implicava l'uccisione di uomo quanto di donna.

Le osservazioni etiche sono già riportate....e sono anni che ne parliamo pure noi.
Fa specie che mentre la famiglia tradizionale è semidistrutta, passano le gaiezze blindate,
lo stupro di gruppo invece non pare meritare più nemmeno la galera.
Questo per facilitare i nuovi arrivati.
Invece un pensiero, solo il pensiero, sbagliato sulla gaiezza nuziale oggi merita la galera.
E' un mondo alla rovescia .

Josh said...

la legge Mancino nacque male da subito e man mano ne si amplia il danno:

quindi contro il nazismo e il fascismo, contro il negazionismo, contro antisemitismo, contro la xenofobia e contro l'omofobia.

Solo che poi sulla carta le parole hanno un significato, nell'applicazione ideologizzata da caccia alle streghe di questo paese malato ne assumono altri.

Esempi:
_ma uno che trova che un'economia autarchica e nazionale fosse meglio di quella mondialista da rapina di oggi corre rischi con questa legge? sì

_ma uno che trova che parte delle banche estere applichino usura agli stati e noti chi sono i proprietari delle stesse banche per cognomi, corre rischi? sì

_ma uno convinto che un bimbo debba avere una mamma e un babbo corre rischi con questa legge? sì

_ma uno che non ce l'ha con gli stranieri,
ma pensa che in Italia siano troppi, o che non riusciamo a sostenerli (e lo pensano pure loro che vogliono emigrare verso paesi più ricchi come il Nordeuropa) o, se ha paura di esser circondato stuprato rubato assassinato con mazze e piccone da bande di stranieri (come accade) corre rischi con questa legge? sì.

Allora sta legge è sbagliata.

Nessie said...

"E' un mondo alla rovescia" .
Purtroppo sì, ed è da mo' che lo diciamo. Solgenytzin quando dice che rivoluzione (da revolvo) è in fondo un termine regressivo, ha perfettamente ragione. Il sovvertimento e l'imposizione (con l'uso della forza, ma senza la ragione)è la loro cifra. L'importante per loro è SOVVERTIRE E BUTTAR PER ARIA.

Josh said...

casi come questi sono ancora reati oppure no?

se un immigrato omosessuale stupra una persona, è reato secondo l'opinione di oggi o no?

Non è che se lo si critica si è xenofobi perchè è stranero e si è omofobi perchè è uno stupro omosessuale?

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo384146.shtml

Nessie said...

La Legge Mancino nata nel 1993 con una serie di decreti, non è stata fatta semplicemente per mettere la mordacchia ai "vinti" del dopoguerra. No, per la faccenda del nazifascismo c'era già la Legge Scelba, che appena hai un po' di tempo ti prego di consultare:

http://www.stranieriinitalia.it/briguglio/immigrazione-e-asilo/2010/settembre/legge-645-1952.html

E' evidente che gli scopi sono altri, e che nemmeno l'impianto della Legge Mancino così come è stata fatta nel '93, basta a placare il signor Pacifici che ora va predicando galera a gogò anche per chi scrive sul web.

Josh said...

ancora:

un ragazzo peruviano di 20 anni è stato stuprato da un 30enne marocchino sotto minaccia di coltelli

è ancora reatolla luce delle leggi attuali, o chi accusa lo stupratore può a sua volta essere accusato di xenofobia (perchè lo stupratore è straniero) e omofobia (perchè lo stupratore è omosessuale)?

http://www.ilgiorno.it/sesto/cronaca/2013/03/18/860693-rapina-aree-falck-coltello-via-clerici.shtml?ssidc=tmpjdbrkbb&wt_rtgx=CMP06_VVF.EXP01

Josh said...

Pacifici oggi ha tirato fuori pure il compleanno di Priebke, non deve festeggiare i 100 anni e nessuno lo deve festeggiare, secondo lui.
Ogni giorno ce n'è una.
Non so se il centenario avesse in realtà in programma feste visto che a malapena si regge in piedi....

Nessie said...

Ho letto della violenza subita da quel poveraccio sotto choc. Forse queste bestiacce volevano affermare l'orgoglio gay :-(

Nessie said...

La badante a Priebke gliela lasciano? Ma cosa si inventerà questa gente, quando non avrà più nemici irriducibili a cui dare la caccia?

Josh said...

ma certo che per quel genere di reati sulla 2nda GM bastava la legge Scelba!

Poi entra sempre in gioco l'ineffabile sapientia dei nostri giudicanti nell'applicazione.

Con la Mancino estesa in sempiterno che paia non basti mai, si arriverà a vietare l'aria.
Gli scopi sono altri, vanno oltre anche la pure mordacchia al dire o allo scrivere, anche su web.
Siamo al lavaggio del cervello.
Obbligato.

Tempo fa si parlava del microchip.
Anche se non c'è il microchip fisico impiantato, eccone pronto uno mentale, fatto di obblighi e condizionamenti, pene e galera.

Idem la conferenza a Trieste sul resettare l'amigdala degli Occidentali, di cui avevamo parlato, per renderli più docili all'immigrazione, quindi alla politically correctness, quindi anche agli stupri, ai furti, agli omidici, all'invasione, alla gaiezza imposta.

http://www.triesteallnews.it/index.php/scienze-a-tecnologia/4756-le-neuroscienze-del-razzismo-oggi-alla-sissa-con-il-ministro-kyenge.html

E' chiaro che ci vogliono cambiare la testa e il cuore a forza.

Con il martellamento, con i divieti di pensiero, con le leggi.

Si può anche non arrivare all'impianto fisico del microchip nel cervello, tutto questo è già un più che grosso chip, virtuale ma alquanto intrusivo.
E dalle notizie, non si intrude mica solo nel cervello, anzi.,..anche più in basso.

Josh said...

Nessie...prendo questa tua perchè mi sembra tu abbia immortalato alla perfezione un carattere e un temperamento

"Ma cosa si inventerà questa gente, quando non avrà più nemici irriducibili a cui dare la caccia?"

Semplice! Si inventerà altri nemici! E il gioco continua.

Come sai, anche i non nemici, per loro, non sono nemmeno al 100% umani....stando così le cose, a voglia di trovarne di nemici nuovi, quando si è convinti.

Nessie said...

Ecco sì, la Mancino "estesa in sempiterno". La sapevi quella dell'Arcigay che a suo tempo, aveva protestato perché la Mancino tra le tante minoranze non si occupava anche di loro? Eccoli accontentati.

Nessie said...

Su Priebke:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/priebke-spasso-roma-badante-e-scorta-938377.html

Ho idea che sotto sotto, chi sappiamo, gli mandi doppie megascorte di Gerovital e di Viagra. Se gli manca questa vecchia Mummia a chi si attaccano?

Maria Luisa said...

come si era prospettato:
http://www.estense.com/?p=317622

Nessie said...

Grazie Maria Luisa, avevo già visto questo link da Eleonora. Non è ancora passata questa legge liberticida che certe lobby alzano già preventivamente la cresta!
E' evidente che con questa mordacchia si vuole completamente scristianizzare la società a favore della legge del Grande Caos.

Nessie said...

Non è OT. Ecco ad esempio, un prete che più che il senso del religioso, manca del senso del ridicolo. Costui va benone ai mondialisti e alle varie specie protette di cui gay e lesbiche sono solo una parte:

http://video.repubblica.it/divertimento/il-parroco-canta-e-balla-mamma-maria-durante-il-matrimonio/135252/133786?ref=HRESS-3

E' successo a Limbiate in Brianza. Poveretto! Se pensano di attirare fedeli con queste cialtronate, sono fuori come balconi.

roby said...

Nessie, l'ho visto anch'io quel prete ridicolo su you tube.
Il commento sul web che ho trovato più appropriato è scritto in Inglese e dice che il matrimonio è uno dei 7 sacramenti e non un gay party. Poi conclude con God have mercy. Dio abbia pietà.

Nessie said...

E' certamente uno di quei preti che piaceranno alla banda Vendola-Concia-Grillini. Per quelli che non si uniformano al loro dettato, invece, può esserci processi e magari 3 anni di galera.

Anonymous said...

Xenofobia(Delle parole inutili per "educare"il Popolo....a non parlare).....per Omofobia ho fatto un commento al precedente articolo...e quindi non mi ripeto.
"Neologismo" ....fusione di due parole greche....xenos,straniero...e fobia,paura.....attenzione che per spiegare xenos,ci si "appoggia" ad un termine francese...étrange(strano)oltre che straniero.
Una parola che linguisticamente,significa poco o niente(a meno che "chiaramente" non ci si riferisca alla "naturale" paura,verso ciò che è strano e/o estraneo).... Termine che denota chiaramente la scarsa cultura dell'ideatore,e sopratutto(un pizzico di poca buonafede) degli utilizzatori.... almeno per ciò che concerne l' etimologia.
La Semantica è tutt'altra cosa,implica il contesto nel quale la parola viene usata... e che secondo i casi può cambiare fino all'opposto il significato allusivo del termine stesso...
E allora.... il discorso cambia.....si passa ad altro tipo di propaganda dissuasiva.
P.E. cane....Fedele come un cane(vedi il mitico cane di Ulisse).....vita da cani(vedi il cinico Diogene)....o sei peggio di un cane(riferendosi a cani,randagi spesso rabbiosi)....
E allora?mi chiederebbe lo sprovveduto(?) utilizzatore del termine...che vuoi dimostrare?
Risposta
-Può l'Italia essere considerata xenofoba,quando il massimo del PIL lo tira fuori dall'industria del turismo,con l'invito a tutti i popoli "stranieri" della terra a venire( e sono i benvenuti) a visitare i nostri luoghi?e comprare i nostri prodotti?......Risposta.... sicuramente "NO".
-Possono gli Italiani essere considerati xenofobi,quando i nostri turisti,preferiscono in maggior parte,per le loro vacanze località straniere?invece delle nostre splendide spiagge e montagne?.....Risposta..... sicuramente " NO".
E allora perché qualcuno "prova" ad insultarci "attaccandoci "pecette che non meritiamo, e cioè di essere xenofobi(storpiando volutamente il termine,nel senso peggiorativo che odiamo gli stranieri)?????......Solo per giustificare,posti al sole,e lauti stipendi per farlo(giornali,TV,portaborse di partiti,etc.)Perché così comandato dai loro datori di lavoro(?)...
Quando invece,in realtà siamo un Popolo di "Xenofili".
Anche Noi ,in fondo,come tutti i Popoli della terra,vorremmo vivere sicuri nella nostra Patria,e pretendere che chi entra,lo faccia in maniera regolare e in accordo alle leggi,e i costumi, vigenti in casa nostra......come avviene,peraltro nel resto del mondo....O ciò a Noi non ci è concesso?
Ti viene il dubbio che ciò forse non piace a "qualcuno" ,che ha deciso,che in fondo è meglio che l'Italia diventi ciò che qualche crucco,stupidamente,propagandava e affermava....."un'espressione geografica"...
Purtroppo da Noi camerieri servizievoli,al servizio della causa, se ne trovano tanti.
L'esperienza insegna che questo pseudobuonismo alla fine,però, non ripaga né gli immigrati,né i loro pazienti "accoglitori"(Noi)....né "tanto meno" gli oscuri congiurati.Ciao Mar

Massimo said...

Noi in galera e i Kabobo in libertà. Così si istiga solo all'odio e alla violenza.

Nessie said...

Encomiabile la tua lunga dissertazione etimologica Mar. Ma qui dal "xenos" del topic precedente siamo passati all'"omo". E' evidente però, che non siamo né un paese di xenofobi (anzi, purtroppo siamo xenofili e pure esterofili)né un paese di omofobi come dice quell'Ivan Scalfarotto firmatario del ddl sull'omofobia. Io, per non sbagliare, questi termini non li uso mai, se non virgolettandoli per farne risaltare tutta l'assurdità di chi ce li impone.

Qui l'intervista del citato Scalfarotto (nomen/omen):

http://lecosecambiano.org/blog/63

Nessie said...

Massimo, "Noi in galera e i Kabobo in libertà. Così si istiga solo all'odio e alla violenza".

E' quel che vogliono. Le opinioni contano più dei crimini seriali.

Josh said...

Romani del PDL è già passato alle nozze e alle adozioni:

http://www.tmnews.it/web/sezioni/top10/gay-romani-pdl-meglio-bimbi-adottati-da-coppie-che-orfanotrofi-20130724_182651.shtml

Nessie said...

Che figli di buona donna! Che razza di prostitute da scranno parlamentare! :-). Il più buono di loro (sinistra o destra) ha la scabbia e le pulci.

Josh said...

Già Nessie...
per le opinioni ora si va in galera;

per i reati violenti e veri verso persone "comuni" (Kabobo il picconatore, per es.;
o lo stupro di gruppo ora depenalizzato)
invece no.

Nessie said...

Il perchè è semplice Josh: noi non serviamo a niente, i picconatori Kabobo invece fanno il loro utile lavoro: ammazzarci e sostituirci. Le élites li premiano per questo.

POi, comunque sarebbe ora di prenderli anche noi i picconi e dare l'assalto al Palazzo di inGiustizia.

Nessie said...

PS: forse mi sono distratta, ma su Kabobo non ho sentito lo sdegno di Pacifici.

Josh said...

http://www.losai.eu/il-royal-baby-e-maschio-non-si-puo-dire-almeno-secondo-gay-e-trans/

in Uk, sul piccolo figlio di William e Kate in molti non sono d'accordo col fatto che sia stato proclamato maschio. Anche se ha l'attrezzatura tipica, in molti dicono che sarà lui a dire un domani di che sesso sarà:

qui una videata dei commenti

http://i.imgur.com/Us4WAiu.png

Anonymous said...

Ciao Nessie, intervengo con mezzi di fortuna e… dall’alto delle nuvole…
Cos’altro dire di male a proposito di questi talebani dell’omologazione e fanatici della “diversità”, ma nel contempo nemici di ogni “differenza”?
Che quando sfuggono agli ordini di scuderia, mostrano la loro “vera natura” e si comportano così:

http://www.corriere.it/salute/disabilita/13_luglio_25/dallosso-sclerosi-camera-polemiche_122c06cc-f51a-11e2-b38b-ce85f307318c.shtml

Noi che amiamo le “differenze” e non le “diversità omologanti”, avremmo avuto un altro atteggiamento…
(no caste)

Anonymous said...

Ti segnalo anche questa chicca…

http://www.ilgiornaleditalia.org/news/cronaca/847965/E-ti-pareva--uccise-tre.html

Adesso spero si tacciano tutti coloro che straparlavano di “amok” e di invasamenti, perché finalmente siamo riusciti a sostituire al diritto positivo il “diritto tribale”…
Forse ricorderai che te ne avevo scritto in privato.
Con buona pace di Blondet & Co…
Ciao.
(no caste)

PS:
Non ho il tempo di leggere tutti gli interventi, pertanto mi scuso se ripeto cose già dette…

Anonymous said...

La stiamo facendo così lunga sull' "omofobia"(qualsiasi cosa significhi "nella mente dell'autore"),perché ne chiacchierano tanto i nostri politici,attraverso i loro mezzi di comunicazione...che si sostengono a vicenda.
In effetti il Popolo ha tutt'altri problemi a cui pensare.
In pratica il problema potrebbe essere più banale....terra terra,e meno encomiabile,nelle sue finalità da un punto di vista "Neo etico"....come invece lo predicano i buonisti dell'ultima ora.
Applichiamo la regola....Tutta questa crociata "cui prodest"?
Oggi vediamo che a fine elezioni...le opposte fazioni( solo dal punto di vista geometrico di collocazione in Aula),non possono governare alla fine,se non , per un pugno di voti.
Allora i nostri "eroi"(politicanti) si fanno due conti....gli omosessuali stimati in media nei vari stati"occidentali" oscilla tra il 5 e il 10 percento...se riescono a farne una "associazione di categoria"(come p.e.i pensionati,i precari, i tassisti,gli statali,i commercianti,etc.))che si ritrova nei loro programmi....automaticamente si trovano un bel polmone di voti disponibili.
Si è scatenata tra i partiti,quindi, la lotta a chi promette ..liberalizza di più,qualcuno pure arriva ad esaltare....pur di "cuccarsi" alla fine,in maniera subdola quel 5/10% di voti...che mancano sempre all'appello.
Non è fantasia....negli USA...che è l'immagine del modello provato ed approvato di Società tipo, dal Governo mondiale...di libertà democratica"condizionata"...da esportare un po' dovunque...più di un Presidente è stato bocciato o è stato eletto con i voti determinanti delle potenti Lobbies di questi elettori......Altro che "ideali",più o meno condivisibili....Ciao Mar

Nessie said...

Josh, siamo tutti arcistufi di queste solenni minchiate che Oltremanica, pare che ottengano un grande ascolto, anche perché hanno una stampaglia talmente mentecatta che non è buona manco per...usi impropri che non sto a dire.
Aggiungo una nota: i nostri corrispondenti da Londra (sia Antonio Caprarica che Stefano Tura) sembra che lo facciano apposta a parlare esclusivamente di futili "checcate" con toni da maggiordomi snob usi a servire tramezzini ai cetrioli a quella faccia incartapecorita della Regina. Eccheppalle!

Piuttosto, tanto per tornare agli imbecilli nostrani, che ne pensi di quel sacerdote che invece dell'Ave Maria di Schuberth o di Gounod per gli sposi che doveva unire in matrimonio, si è messo a cantare e a far saltelli con la tonaca a ritmo di Mamma Maria dei Ricchi e Poveri?

Nessie said...

No caste, la notizia di Kabobo è stata come puoi immaginare, riportata da Massimo e da Josh.La morale di questa solenne nefandezza è che costui, dato che lo faranno passare per pazzo, avrà diritto di tornarsene in giro col piccone. Del resto, se ben ricordi, c'era gia' Basaglia che teorizzava con la sua legge 180 la pratica della "demanicomializzazione". Dopotutto è libertà d'espressione anche quella di andarsene in giro col piccone, mentre chi ha delle opinioni non omologate, va messo in manette.

Siamo sempre più nelle mani di Satanassi sovvertitori.

Nessie said...

Mar, mi pare evidente che obbligarci a concentrarci
su queste solenni minchiate in luogo di problemi ben più urgenti, rappresenta per la classe politica e per il loro burattinai, una potente Arma di Distrazione di Massa. La gente si concentra sul pro e sul contro i froci e l'or Signori ci depredano ancora un bel po'.
Riporto tuttavia un'utile affermazione di Eugenio Orso del blog Pauperclass:

"Oltretutto la cosa presenta il vantaggio, data l’amplificazione mediatica che la accompagna puntualmente, di sviare l’attenzione delle masse dai problemi principali, rendendole inoffensive per il sistema. In una sola espressione, si tratta di un potente “strumento di dominazione neocapitalistico”, di natura non economica, non finanziaria e non commerciale, che contribuisce alla trasformazione antropologico-culturale dei dominati e alla modifica della strutturazione sociale. In questo senso, ha un’importanza almeno pari alle attività predatorie della “finanza creativa” o ai trattati internazionali capestro, in materia economica, commerciale e monetaria, che l’Italia, nel corso di questi anni, è stata costretta a firmare".

E tuttavia, non si può negare che la legge inciuciona Scalfarotto-Leone (Pd e PdL) che ne salta fuori, è un vero e proprio obbrobrio giuridico.

Nessie said...

No caste, puoi dirlo forte: "Noi che amiamo le “differenze” e non le “diversità omologanti”, avremmo avuto un altro atteggiamento".

Vogliono universalmente omologare minoranze che più che diritti, vogliono licenze, sfizi e capricci.

Anonymous said...

Stallo sul ddl omofobia che potrebbe slittare a settembre, dato che non riescono a mettersi d'accordo :

http://www.lettera43.it/politica/stallo-su-ddl-omofobia-pd-pdl-tentano-intesa_43675103538.htm

Z

Nessie said...

Aspettano tempi migliori per vararla. Aspetteranno che la pressione mediatica si allenti, eppoi zac..! Magari ce la rifilano in uno di quei pacchetti di provvedimenti passepartout, fatti a scatole cinesi dove ci trovi dentro tutto e il suo contrario.
Occhio ai prossimi bidoni estivi! Fa caldo e la gente è in ferie, ma chi deve sifonarci non bada al meteo né ai calendari stagionali.

Anonymous said...

"che ne pensi di quel sacerdote che invece dell'Ave Maria di Schuberth o di Gounod per gli sposi che doveva unire in matrimonio, si è messo a cantare e a far saltelli con la tonaca a ritmo di Mamma Maria dei Ricchi e Poveri?"
Io penso che è figlio dei tempi che stiamo vivendo..."la persona sbagliata al posto sbagliato"...uno dei tanti (dis)educati a forza di slogans e di quiz.....e completamente privi di cultura di base e spirito critico.
Se fossi stato Io(ma non lo sono) a voler fare il Sacerdote di rottura avrei preferito l'Ave Maria di Schubert...addirittura a quella di Bach-Gounod(costruita da quest'ultimo sovrapponendo una sua linea "melodica"ad un tema chiave ripetitivo e dominante di sottofondo che è un preludio(1) del "prolifico" Bach.
Che bella trovata.... in linea con le idee che corrono,e si vogliono imporre....sarebbe stata....proporre proprio quell' Ave Maria di Schubert...."talvolta" in passato osteggiata nei matrimoni....perche "rimaneggiata"(*) da un lieder profano(Ellens gesang)...e scritta, da un "Grande" musicista(sfortunato nella vita...e in amore)....anche omosessuale....(come riportato da molti dei suoi critici).
Ci saremmo contemporaneamente tolti,in un sol colpo, dalle "balle"un noioso Bach... tutto "casa e chiesa",che oltre a far figli(una ventina)e scrivere Passioni varie(almeno quattro)...non trovava altro di meglio da fare....per divertirsi e divertirci....che scrivere "Oratori e Messe".
E'evidente...(nota valida solo per chi è..... "in piccioletta barca"..Paradiso Ct.II). che sto parlando al contrario....Ciao Mar
(*)Da Wikipedia....Nella diocesi di Frosinone il vescovo ha disposto di non far cantare l'Ave Maria di Schubert durante le funzioni religiose, essendo una composizione di ispirazione profana. Così pure in tante altre Diocesi Italiane il brano è bandito dalle celebrazioni liturgiche poiché in origine non ispirato dalla preghiera alla Vergine Maria.

Nessie said...

Osteggiavano l'Ave Maria di Schuberth, perché considerata "profana"?
Si vede che dovevano far largo ai Ricchi e Poveri.

Anonymous said...

veramente stanno facendo largo più ai "ricchi" subito e in terra.... che ai poveri....
Perché i poveri..."poi"...saranno premiati col Paradiso...
Mentre ai ricchi ciò non sarà permesso....a meno che,gli stessi, non insegnino ai cammelli a passare nelle crune degli aghi...
Bada che in Brasile un milione di giovani,sta ascoltando queste lezioni teoriche di rassegnazione proprio in queste ore.Ciao Mar

Nessie said...

Qui, il diario di uno che si autodefinisce "Ricchione" e che in quanto ricchio, non le manda a dire sulla legge contro l'omofobia da cui non si sente rappresentato (se lo dice lui!), e che al momento è slittata. Enrico Slitta ha colpito ancora:

http://blog.ilgiornale.it/spirli/2013/07/25/checche-e-machi-in-parlamento/

Anonymous said...

L'OMOFOBIA non si contrasta limitando la libertà altrui:


http://video.corriere.it/flash-mob-montecitorio-no-legge-contro-l-omofobia/commenti-full/b0788db8-f5de-11e2-8279-238a68ccdabf

aladino said...

OT ma non troppo.

Come al solito vi sono notizie captate al volo (anche perché non approfondite) dove ricordo il titolo e non ricordo il magro testo. Mi succede che butto all'aria il giornale o spengo il televisore. Per rabbia, pura rabbia. Vorrei capire di più.

Ci stanno bombardando con termini sbagliati: omofobia e femminicidio. Mode interessate e fuorvianti.

Ho avuto un attacco di bile quando lessi la notizia che lo stupro di gruppo non è reato. L'ultimo attacco l'ho avuto l'altro giorno quando ho letto (o sentito) che, secondo un giudice: nello stupro se non vi è orgasmo dello stupratore non è reto.

Vorrei capire. La vittima deve attivarsi per far ottenere al suo stupratore un orgasmo affinchè venga considerato un reato ? In caso contrario come dobbiamo definire l'atto ?

Vado a prendermi una camomilla. ciao.

Nessie said...

Anonimo, è gradito un nick. E' evidente che "l'omofobia" non si contrasti limitando le libertà delle altrui opinioni e molto coraggiosi quei 200 che in queste ore di canicola sono andati a manifestare davanti a un parlamento sempre più al servizio dei grandi potentati finanziari.

Nessie said...

Aladino, lo scopo di queste sentenze in-giuridiche (che con lo ius non hanno nulla a che fare) è quello di creare sconcerto, sgomento e sbigottimento, facendo chiaramente capire che siamo senza tetto, né suolo, né legge.
Da un lato si fa tanta prosopopea con il "femminicidio" quando basterebbe applicare severamente e rigidamente quelle leggi contro l'omicidio che già esistono.

Dall'altra si sollevano ad arte tutte queste questioni di lana caprina per gli scopi che ho sopra menzionato.

E lo si fa, come si può ben vedere in ogni parte del mondo cosiddetto "occidentale". Quello della "vittima che deve attivarsi per far ottenere al suo stupratore un orgasmo affinchè venga considerato un reato", è avvenuto in Usa.
Però l'America non è più così lontana, purtroppo, e le loro minchiate ci arrivano anche qui.

Anonymous said...

L'Anonimo sono io, Nessie. Consiglio di leggere questa intervista tra Sabelli Fioretti e Franco Grillini dell'Arcigay sul perché vogliono il matrimonio :

CLAUDIO SABELLI FIORETTI: Ma perché volete sposarvi?
FRANCO GRILLINI: Intanto è una questione di principio. I cittadini omosessuali devono essere considerati alla stregua di qualunque altro cittadino e quindi devono avere gli stessi diritti. Gli eterosessuali hanno il diritto di sposarsi. Perché gli omosessuali no?

CFS: La questione di principio l'ho capita. Ma mi chiedo perché abbiate questo desiderio. Un desiderio che negli eterosessuali va scemando...
FG: L’esistenza di una legge che consenta alle persone omosessuali di accedere all’istituto del matrimonio o agli istituti equivalenti non implica l’obbligo di usarla. Basta che ci sia. Se poi uno vuole la usa, se non vuole non la usa. L’esistenza di un diritto non obbliga di avvalersi di questo diritto.

CFS: Come l'aborto.
FG: Bravissimo! È esattamente come l’aborto. Nessuno è obbligato ad abortire. Però deve esserci la libertà di farlo. Una legge ha solo il compito di garantire un diritto, ma è anche un fatto educativo. Se esiste una legge che consente agli omosessuali di sposarsi o di accedere a un istituto simile è ovvio che diventa un fatto culturale perché si riconosce nei fatti l’esistenza delle persone omosessuali e si garantisce dignità alle persone omosessuali, anche a quelle che non si sposano, anche a quelle che non utilizzano i Pacs o i Dico. Insomma, la battaglia è rilevante prima di tutto sul piano simbolico, dell’uguaglianza, dell’equità.

http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=260292:perche-no-al-matrimonio-gay&catid=83:free&Itemid=100021

Zeta



Nessie said...

Grazie Z, conoscevo quell'articolo, ma vale la pena di copiarne le parti salienti. In questa intervista è chiara la loro volontà di pretendere una "mutazione antropologica".
Va messo in risalto anche il fatto che tutte le grandi corporations fanno donazioni alle lobby gay:

"La finanza mondiale è totalmente schierata a favore dei matrimoni gay.

Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, ha donato 2,5 milioni di dollari a favore del matrimonio omosessuale (26).
Nel 2008 la Apple fece una ingente donazione in difesa del matrimonio gay in California; Google ha donato 140.000 dollari per la stessa causa (27).
Nel febbraio dell’anno scorso Lloyd Blankfein, il numero uno della banca d’affari Goldman Sachs, è apparso in un video dell’associazione Human Rights dichiarando:

“Sono il presidente e AD di Goldman Sachs - afferma - e sostengo da tempo l’uguaglianza nel matrimonio. Le imprese Usa hanno imparato da tempo che l'uguaglianza è una buona cosa per gli affari e che questa è la buona cosa da fare...".

Articolo cit.

Vanda S. said...

@Josh. Forse dubitano della sessualità del pargolo di William e Kate perchè temono che forse potrebbe aver ereditato il "vizietto" di nonno Carlo?

Josh said...

https://www.youtube.com/watch?v=WPbw4EC9Vq4

stiamo a posto

Josh said...

un caso di tentato "femminicidio" gaiolesbo e pure "migrante":

http://www.veneziatoday.it/cronaca/aggressione-donna-cotello-tagli-feriti-volto-favaro-veneto.html