13 May 2013

A parti invertite



Ogni tanto bisogna dare la notizia che il padrone ha morso il cane. E se non esiste, meglio sbizzarrire la fantasia e inventarsela. ll commento dell'amico Silvio (h 8,42 AM)  al post precedente "Per chi lavora la Kyenge?", mi ha offerto lo spunto per fare un pezzo paradossale, dando una notizia a parti invertite. Facciamo che un Italiano armato di piccone corra dietro a cinque neri (o negri, parola quest'ultima che non si può più usare, poiché erroneamente omologata al "nigger" americano considerato offensivo rispetto al  corrente black - a cui la lingua Italiana ha dovuto adeguarsi, pur non avendo queste categorie. Come dire che il modello da accettarsi supinamente è quello angloamericano, fin nella lingua). Facciamo che ne finisca uno a picconate e che ne mandi in fin di vita  due, ferendone altri due in modo considerato "non gravissimo". Ecco allora un esempio di costruzione inversa della notizia.
Titolo: STRAGE DI MIGRANTI AL NIGUARDA
Un italiano disoccupato 31enne e senza fissa dimora è sceso in strada con un piccone e ha cominciato a brandirlo rincorrendo i passanti africani. Cinque persone sono state colpite. Un uomo africano proveniente dal Senegal di 40 anni è morto per le ferite riportate. È successo a Milano, nel quartiere Niguarda, tra le 5.45 e le 6.35 di sabato mattina. I feriti sono stati soccorsi e ricoverati tra il Niguarda e l'istituto clinico Città studi, dove una delle vittime è spirata nonostante le cure immediate. Le condizioni di altre due, 21 anni, e un 60enne  entrambi nigeriani,  sono gravissime. Ad alcune delle vittime l'aggressore italiano avrebbe trafugato il cellulare. Sul luogo del delitto sono già accorsi il presidente della Camera Boldrini, la ministra per l'integrazione Kyenge, il presidente Giorgio Napolitano, il presidente del Senato Grasso,   il sindaco Pisapia, l'arcivescovo Angelo Scola per confortare i parenti delle vittime e la comunità senegalese e nigeriana sotto choc.
Orrore ed esecrazione per la barbara strage di matrice xenofoba e razzista è stato espresso in modo equanime da tutti gli schieramenti politici e dalle organizzazioni sindacali. La Digos sta indagando per accertare se l'assassino trentunenne fa parte di qualche organizzazione eversiva  di stampo neonazista e neofascista o se, viceversa, trattasi di un caso isolato.
La ministra Cécile Kyenge, nell'esprimere totale vicinanza ai parenti delle vittime, si è fatta garante di un decreto legge accelerato sullo ius soli, da lei definito una legge di civiltà che non può più essere ulteriormente procrastinata.

Confesso, però, che questa storia mi ha scosso profondamente e  che non ho voglia di scherzarci sopra, mentre il povero Alessandro Carolé ci ha già rimesso la vita. Mentre in Ospedale due persone sono ancora in prognosi riservata e lottano tra la vita e la morte (il pensionato 64enne Ermanno Masini e il giovane Daniele Carrella). Sono ore di angoscia per i loro familiari.  Confesso che sono sbigottita dal silenziatore mediatico posto ad una strage di così grave entità, evidentemente allo scopo di  "non suscitare sentimenti xenofobi". Confesso ancora di più che mi irritano psicologi, criminologi e sociologi che si mettono a parlare di killing spree (esplosione di violenza improvvisa), di raptus dovuto ad emarginazione del soggetto, del fatto che non dormiva da parecchi giorni, che ha chiesto di mangiare, che ha fame. Confesso che mi dà la nausea sentire  Enrico Letta  dichiarare che la ministra Kyenge, la quale ha chiesto la depenalizzazione del reato di clandestinità e pretende lo ius soli,  è  "la cosa più bella di questo governo".

Alessandro Carolé (nella foto) di anni 40 si è sentito aggredire brutalmente alle spalle, a tradimento,  mentre aspettava il caffè al Bar dall'energumeno ghanese Mada Kabobo di 31 anni (foto in alto) che aveva già avuto numerosi precedenti penali e che per una balorda legge non poteva essere espulso, in quanto in attesa di ricorso. Il povero Alessandro è morto appena dopo due ore dopo l'aggressione,  senza sapere il perchè. Il giovane 21enne Daniele Carella, ferito grave al corpo, alla testa e al collo sta lottando coraggiosamente tra la prima e la seconda operazione chirurgica. Mentre il povero Ermanno Masini,  geometra in pensione di 64 anni che ha perso la moglie il Natale scorso, si trova  attualmente in stato di coma. Andrea Canfora e Francesco Niro feriti e grondanti sangue, sono arrivati sotto choc da soli all'ospedale. Il "miracolato" imbianchino Antonio Morisco, colpevole di trovarsi solo nel punto sbagliato all'ora sbagliata, è riuscito malapena a mettersi in salvo riuscendo a chiudersi il portone di vetro e ferro, mentre l'energumeno cercava di  spingere la porta per entrare. Scene da copione fanta-horror, come si può constatare.
Ma non ci saranno le autorità governative citate al funerale del povero Alessandro o al capezzale di Daniele o di Ermanno Masini. E andrà di lusso se arriverà qualche assessore locale.
L'11 maggio sarà per me e per i blogger che vorranno aderirvi la giornata della memoria per le vittime della società globalizzata e multietnicista, in una parola GENOCIDA. Quella stessa che ha già mietuto  numerose vite di uomini non illustri, ma certamente vite di  nostri onesti connazionali.  Quindi, o ci si oppone con fermezza alla  tragica realtà  che ci sovrasta e ci incombe minacciosamente, oppure il genocidio italiano-europeo voluto dai globocrati, di cui l'immigrazione fuori controllo è lo strumento principale, ci distruggerà in breve tempo.



Aggiornamento : Non ce l'ha fatta il giovanissimo Daniele Carella di anni 21, deceduto questa mattina all'ospedale Niguarda. E' stata l'ultima vittima della furia omicida di Mada Kabobo. Il sindaco Pisapia non ha saputo trovare altre parole al di fuori di un "si invita a non strumentalizzare": una ferita nella ferita. E' deceduto alle questa mattina (martedi 14 alle 7.30) al Policlinico anche il povero Ermanno Masini di anni 64.  Milano si sbarazzi quanto prima dei suoi cattivi amministratori e dei politici incapaci di attuare severe e rigorose politiche migratorie e di sicurezza dei suoi cittadini.
Daniele Carella anni 21 - altro martire d'Italia e della Ue
 



Ermanno Masini pensionato anni 64 - Il terzo martire d'Italia e della Ue della strage del Niguarda
 

139 comments:

Massimo said...

Quello di Milano non può che essere un campanello di allarme che ci dice come, ormai, dobbiamo pensare a difenderci. "Enrico Letta dichiarare che la ministra Kyenge, la quale ha chiesto la depenalizzazione del reato di clandestinità e pretende lo ius soli, è "la cosa più bella di questo governo". Evidentemente Letta dovrebbe andare a lezione da Berlusconi sulla bellezza ... :-)

aldino said...

Cara Nessie, curiosamente l'11 maggio è la mia data di nascita. Siccome ci mettiamo in contatto telepaticamente, ho pensato anche che debba essere considerato il giorno della morte di una civiltà. La fine di tutti i rapporti sociali instillati dai nostri avi.

Mentre scrivo seguo un agorà televisivo. Vi sono bellimbusti che blaterano consapevoli o meno della piazza di Brescia e dei "violenti attacchi alla magistratura" ........ che bisogna impedire al PDL di fare queste manifestazioni ..... che i ministri non debbono intervenire ........ che Letta fa bene ad imporre il silenzio elettorale fino alle amministrative, bla bla bla........ Io lo chiamo nazi-comunismo.

Sulla falsariga del tuo post, ribaltiamo il concetto.

Impedire al PD e sindacati vari di fare manifestazioni (ricordo uno sciopero comunista con i comunisti al governo, con D'Alema e Bertinotti in testa al corteo), se così fosse ve la immginate repubblichella2000.........

Magistratura, un PM di Siena si è permesso di inviare un avviso di garanzia ai capataz comunisti per gli spiccioli mancanti al MPS. Questo violento attacco va fermato dal CSM e da king george II°.

Ma poi, questa magistratura mi fa sorridere. Il loro grande capo ad ogni inizio di anno giudiziario cita: l'80% dei reti restano impuniti per la lentezza dei processi ......... il 40% dei detenuti in carcere non hanno avuto uno straccio di processo ......
Polizia, Carabinieri, ecc.... rischiando giorno per giorno la vita e/o la loro incolumità, debbono assistere impotenti a questo scempio. Voglio conoscere e far conoscere ai cittadini Italiani i nomi e cognomi e carica dei magistrati che con il loro comportamento si sono resi colpevoli di quanto accaduto. Colpevoli non solo moralmente. ciao.

Nessie said...

Si Massimo, ma per difenderci bisogna che gli Italiani ritrovino unità e compattezza che non sono mai stati nel nostro DNA storico. Non dimenticare che siamo il paese dei Guelfi e dei Ghibellini, delle guerre civili, delle discordie interne e delle antiche signorie che guerreggiavano tra di loro. E successivamente, delle tifoserie politiche e partitiche. E continua...

Nessie said...

PS: Massimo, guarda un po' questo filmatino:

http://video.corriere.it/niguarda-contestato-presidio-lega-/6aaa162e-bae9-11e2-a655-79b4b9553427

E' mai possibile che in uno dei rioni più degradati di Milano i suoi abitanti (assenti e impauriti durante la strage del picconatore) siano sbucati fuori all'improvviso per contestare Borghezio della Lega?
E' mai possibile trovare questi encefalogrammi piatti rinchiusi nel ghetto del loro clan tribal-politicoide, in luogo di allertarsi a difendere le proprie vite e quelle dei loro cari?

Più ebeti e dementi di così, si muore. Picconati.

Nessie said...

Aladino, hai dimenticato una "a" al tuo nick. Lì per lì ti ho preso per un piccolo Aldo :-).

Quando ci fu il referendum sulla responsabilità civile dei giudici io votai a favore. Ma come vedi, Pannella è riuscito a fare di uno strumento utile come i referendum, una farsa.
Va inoltre aggiunto che nei reati ad opera delle "risorse", la Magistratura su mandato ONU si comporta come fossero avvocati difensori, invece che sanzionare.

samuela said...

Come ho scritto anche da Elly, Milano in 50 anni -e sottolineo 50 anni, non 20- è passata da città mitteleuropea ad araboafricana. Uno abominio antropologico senza o con ben pochi precedenti. Un genocidio programmato. Non ho un'oncia di sangue meneghino, ma l'ingiustizia è oggettiva.

Il filmato contro Borghezio dice molto in proposito...

Nessie said...

Ciao Samuela, non ti invidio.
Ma la verità è che chi può vende casa e scappa altrove, e chi non può soccombe. Disgustoso don Colmegna della Caritas milanese, stamattina alla radio. Per lui, esiste solo il ghanese e le sue turbe psichiche. Sul morto caduto sul campo, sulle ore d'angoscia dei parenti dei feriti gravissimi dove ancora non si sa se se la caveranno, zittificio cosmico.

Il Papa nella domenica di ieri, non aveva niente di meglio all'Angelus che tessere la solita solfa sull'elogio della POvertà.

Vanda S. said...

Sono perfettamente d'accordo! E' davvero terribile e sono davvero stufa di sentirmi impotente e d'assistere all'inedia dei miei concittadini!

Anonymous said...

Ancora sulla mattanza di Milano e le politiche permissive:

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1240462/Kyenge--Boldrini-e-sinistra-fanno-i-buonisti-sugli-immigrati--Intanto-gli-italiani-muoiono.html

Z

Nessie said...

Grazie, ma qui c'è una notizia più funesta dell'altra. Il giovane Daniele Carrella, non ce l'ha fatta e hanno dichiarato il suo decesso dall'Ospedale Niguarda.

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/13_maggio_13/morto-ragazzo-21-anni-colpito-piccone-kabobo-niguarda-2121115036634.shtml

Un altro martire di quest'Italia e di questa Europa multietnicista e genocida.

Anonymous said...

Io sono di Milano e ti giuro, Nessie, te lo giuro, ho le mani nei capelli e lo sgomento nel cuore. Questa città è divenuta un'infame cloaca.

Stella

Nessie said...

Milanesi, insorgete e liberatevi dei vostri pessimi amministratori.

Stella un forte abbraccio ancorché virtuale. I casi sono due: o si lotta strenuamente o si fugge dalla "infame cloaca". Ma un progetto occorre averlo.

SILVIO said...

E, pertanto, anche Daniele Carella di Quarto Oggiaro è finito morto ammazzato dopo aver subito dalla belva ghanese Mada Kabobo picconate (su testa, collo e spalle) così violente da spezzare il manico del piccone.
Per giunta, quel feroce assassino ha avuto la lucidità di frugare tra gli indumenti zeppi di sangue della vittima per portargli via portafogli e cellulare...
Sono esterrefatto e sconvolto...la mia totale solidarietà a suo padre e famiglia.

Nessie said...

Silvio, l'11 maggio è una data che noi Italiani dobbiamo ricordare, perché quelle atroci picconate le abbiamo prese tutti noi nel cuore.

Anonymous said...

Tempo addietro ascoltai uno scambio di opinioni,in una radio libera,con una telefonata di un ascoltatore... che rimproverava un buonismo immotivato,di certi "operatori politici",che niente aveva a che vedere con la bontà naturale e incontestabile, del "Popolo Italiano".
Il "venditore" di buonismo... un esponente del vecchio PDS....lo tacitò subito con parole al limite dell'offesa,la solita storia del razzismo.... e cioè che quelli che meno possono criticare il fenomeno dell'emigrazione sono proprio gli Italiani..."un popolo nel passato di emigranti".
Volevo,con altra telefonata rispondergli con un "sintetico" eufemismo(ma vatti a fare un giretto),ma mi fregò sul tempo un simpatico e sveglio ascoltatore...che con la sua risposta gli fece "prendere atto" della sua scarsa "intelligenza",buonafede,e chiarezza del problema.Oggi "sò" che l'ascoltatore aveva sicuramente ragione...infatti il "buon" PDS oggi fa parte del parco rottami ,dove i suoi "compagni"e gli elettori hanno gettato tutti i politici come lui.
In poche parole l'ascoltatore schiarì le confuse idee dell'illustre manager:
-E' vero gli Italiani in passato emigrarono in America dove,pero, la maggioranza della popolazione erano i bisonti,poi in Australia dove la comunità prevalente locale erano i canguri....non come sta succedendo in Italia dove sulle spiagge tra poco ci sarà il divieto di stendersi...per mancanza di spazio....e per strada si circolerà sui marciapedi solo a "cavacecio"...per non intralciare il traffico.
-Quelli che emigrarono nel nord Europa,fecero i lavori più umili(e spesso pericolosi)....i minatori a Marcinelle....o i muratori(con cotratti a tempo)in Svizzera....o i camerieri un po' dovunque.
-Oggi,è tutto cambiato i nostri migliori cervelli giovani e attempati emigrano(forse meglio scappano) nello Stato "sovrano"(Teutonia)lasciando a malicuore il loro Stato "suddito" abitato solo da masse amorfe di disoccupati....o vecchietti con misere pensioni.
Mi viene in dubbio ...ma invece di un nuovo Ministero per garantire il flusso in entrata dei "migranti",non era più "logico e necessario" farne uno per fermare il "deflusso"delle nostre migliori risorse.... e proprio verso gli Stati,che ci stanno impoverendo?.Cia Mar

Nessie said...

Vedo che ti manca il dono della sintesi Mar:-). Comunque il senso del tuo post, lo condivido: tenerci qui le nostre vere migliori risorse autoctone e spedir via gli allogeni. Invece assistiamo ogni dì che passa a una penosa fuga dei cervelli di pari passo con nuove navi carretta in arrivo.

Anonymous said...

La sintesi ha un buon effetto solo se preceduta da una buona analisi....altrimenti o è inefficace o incomprensibile...
Amichevolmente te lo faccio natare perché per anni ,dato il mio lavoro....dovevo trarre conclusioni ...ma da analisi più ampie possibile...comunque ne terrò conto.Ciao Mar

SILVIO said...

C'è da vomitare nel leggere le dichiarazioni alla stampa di questo pool di personaggi, il cui livello di credibilità è (per me) abbondantemente al di sotto della linea critica, quasi a livello di cloaca fognaria.
Ve li presento: - Giuliano Pisapia, sciagura di Milano in veste di sindaco - Ernesto Savona, criminologo dell'Università Cattolica di Milano - Mauro Magatti, sociologo dell'Università Cattolica di Milano - Aldo Bonomi, sociologo “non so dove ma non mi frega nulla” - Gustavo Pietropolli Charmet, uno degli psichiatri preferiti da “Famiglia Cristiana” - Vittorino Andreoli, un altro “strizzacervelli” che avrebbe bisogno di essere “strizzato” per davvero dal Popolo italiano.

Che han detto questi tromboni impresentabili?
Che la colpa della strage di Milano va ascritta (in fondo, in fondo) ai milanesi del Niguarda che son rimasti ad assistere dalle finestre, senza allertare prontamente le Forse dell'Ordine.
E , soprattutto, va ascritta a Ermanno Masini, Andrea Canfora, Francesco Niro e Antonio Morisco, i quali - dopo essere scampati alla strage - se ne sono andati a riposare...
[ Cliccare qui per credere ]
Mi domando : Come han fatto (i suddetti tromboni) a conseguire la laurea?
Ma si può essere più faziosi, beceri ed ottusangoli di così ?

SILVIO said...

Errata Corrige - rif: Post precedente
Refuso involontario:
"Forze dell'Ordine" e non "Forse dell'Ordine"
Aggiungo: un elogio all'Arma dei Carabinieri del Comando provinciale di Milano, che ha fermato la “mattanza”.

Anonymous said...

Ciao Nessie. Per quel che può servire, io credo che questa serie di omicidi siano davvero generati da un odio razziale. In questo caso vi è stata un'esplosione brutale, violenta e incontrollata da parte di un soggetto particolarmente debole e probabilmente psicotico, ma l'odio razziale esiste: cresce sottotraccia tra le comunità clandestine africane residenti in Italia, e i suoi segnali, aggressività latente ovunque, malcelato disprezzo, e continui e crescenti episodi di ordinaria violenza e prevaricazione urbana, nessuno per ora vuole o riesce a cogliere o a sintetizzare in una preoccupante tendenza. Siamo invece abilissimi a percepire e condannare ogni labile bagliore di un'eventuale insopportazione razziale al contrario.
Ciao Woody.

SILVIO said...

@ Nessie
Invito a leggere il seguente articolo pubblicato da ”Blitz Quotidiano” (appartenente al Gruppo eBiscom), titolato Mada Kabobo: clandestino “fantasma”, non dà un perché alle 5 aggressioni.
Premesso che ”Blitz Quotidiano” è stato ed è in genere refrattario alle ipotesi “cospirazionistiche”, quel suo articolo mi “ha messo la pulce nell'orecchio”.

Johnny88 said...

Terribile, non ci sono parole.

Lugh said...

"E' mai possibile che in uno dei rioni più degradati di Milano i suoi abitanti (assenti e impauriti durante la strage del picconatore) siano sbucati fuori all'improvviso per contestare Borghezio della Lega?"

Ho già commentato questi mongospastici su Leftheleft. È la stessa gentaglia di merda che ha messo Pisapia in municipio (non conosco la Moratti, ma anche una scimmia sarebbe meglio di un brigatista di Sel). Cazzo, vorrei proprio vedere un leghista prendere a picconate questi fenomeni, ma sappiamo tutti che i violenti e gli esaltati stanno tutti da un'altra parte.

Eleonora said...

”Invece di fare proclami la Lega Nord lavori affinché ritorni sul territorio l’impegno necessario a dare tranquillità e sicurezza a tutti”, ha commentato il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, rispedendo rispedisce al mittente le critiche sulla sicurezza piovutegli addosso dopo l’aggressione. E ribadisce: “Milano, a differenza di altre metropoli, ha un livello di sicurezza tendenzialmente rassicurante”. Il sindaco precisa poi che “questa è una responsabilità del governo Berlusconi che tagliando fondi e uomini ha limitato la presenza sul territorio” degli agenti e che “se non si restituiscono risorse a chi ha il compito di evitare o limitare i reati ed arginare la criminalità non riusciremo mai ad uscire da una spirale troppo spesso strumentalizzata per fini politici e non per finalità positive nell’interesse della collettività”.

... dico, quelli di sinistra tacere MAI UNA SOLA volta? Certo che la colpa è di B. infatti è soprattutto lui il mondialista terzomondista che si coccola e assolve TUTTI gli immigrati.

Nessie said...

Mar, anch'io te l'ho fatto notare amichevolmente.

Nessie said...

Complimenti Woody per la sagacia del tuo commento. Quest'uomo avrà avuto problemi psichici ma una sua lucidità è venuta fuori in due precise occasioni:

1) Il furto del cellulare (come ha fatto rilevare anche Silvio).

2) Il fatto che in un rione a forte penetrazione di immigrati di colore, la sua caccia spietata si è limitata ai "bianchi".

Morale: Noi non ci possiamo permettere nemmeno di chiamarli in base alla loro razza (concetto questo bandito dall'ONU, il quale parla di "tipi umani" e "culture"). Loro però ci vedono benissimo come i "bianchi" da far fuori.
Questo vogliono gli oligarchi: distruggere l'Europa di "razza bianca". Ah, già...ma le razze non esistono e occorre essere daltonici coi colori della pella, sennò si è "razzisti".

http://it.wikipedia.org/wiki/Razzismo

Nessie said...

Refuso: pelle.

Silvio, come sai c'è una polemica da parte di Pisapippa il quale lamenta che i carabinieri siano stati avvertiti tardi.

Lo psichiatra Vittorino Andreoli dice invece che quando si è in pericolo salta fuori l'istinto di salvaguardia animale e si pensa prima di tutto a mettersi in salvo, dandosela a gambe, senza pensare a fare il 112.

Ho letto il pezzo su Blitz, ma sinceramente non colgo la tua "pulce" ;-)

Nessie said...

@ Silvio. Circa il tuo commento delle 2:23 PM sugli accademici e le loro trombonate, la nausea è reciproca. Tant'è vero che poi ho dovuto chiudere il pc, non leggere più niente e uscire per tutto il pomeriggio.
Tanto per non farmi venire il torcibudella.

Nessie said...

LUgh, sei un leghista? Bello quel "mongospastici".

Però se ti capita di parlare con le dirigenze (in particolare Maroni) digli che il giochetto del "poliziotto buono" (lui) e del poliziotto cattivo (Salvini e Borghezio) non funziona più. Come disse Gesù Cristo: la vostra parola sia SI SI o NO NO.

Se Maroni darà l'Okay alle moschee, ti assicuro che la Lega chiuderà i battenti.

Nessie said...

Eleonora ho sentito le dichiarazioni di Pisapippa. Non stanno in piedi. Specie, a causa del suo conclamato laissez-faire e del suo immigrazionismo vendoliano. Milano è sempre stata una città problematica. Ma dopo la sua gestione è addirittura degenerata. Basta vedere quanta gente se la svigna e va ad abitare altrove. Quelli che possono, ovvio.

Lugh said...

No, anche se è il partito che più mi rappresenta non sono un leghista (troppo folklore e provincialismo), tuttavia mille volte meglio un Borghezio che una Guzzanti.
Anzi, alle ultime elezioni ho votato M5S (perlopiù voto di protesta e "sperimentazione"), anche se dopo l'ultima sgrillettata non so se ne avrò più il coraggio.

Nessie said...

@ Tutti - Stasera i tre TG, hanno fatto salti mortali per frammischiare la notizia del decesso del povero Daniele in modo che non avesse risalto. Per il resto, niente servizio, niente immagini di reperterio, in perfetto "stile Boldrini" e annessa Carta di Roma.
Ci scommmettiamo che l'energumeno lo faranno passare per pazzo per non pagare nessun dazio?!?

Ho provveduto ad aggiungere la foto di Daniele, il povero angelo 21enne caduto per la furia omicida di questo satanasso.

Nessie said...

Lugh, meglio Borghezio della Guzzanti, certo. Ma votare Grillo e i grillini equivale a votare per i centri sociali. Sentiti libero di fare come vuoi, ma è una "sperimentazione" che non porta lontano. Sulla politica migratoria poi Grillo è peggio di un coniglio mannaro.

Ha provato una sola volta a dare ragione a Ida Magli sul suo blog e dopo le critiche feroci della sua "base" ha fatto repentina macchina indietro. Quindi, ti puoi immaginare come è composta la sua "base".

Anonymous said...

Mi dispiace moltissimo per le povere vittime. Che prima ancora che dell'aggressore sono vittime di chi ha voluto e incentivato questo stato di cose criminalizzando, manganellando non solo metaforicamente, tutti quelli che non erano d'accordo.
E in questa fiera della più rivoltante ipocrisia, del doppio pesismo, dei rigiratori di frittate, degli strumentalizzatori in servizio permanente che invitano a non strumentalizzare, siete sempre convinti che il nostro sia uno stato di diritto, che siamo rispettati i diritti umani e civili minimi? Come per esempio la libertà di parola e opinione? Come per esempio la possibilità di manifestare ed esprimersi senza rischiare la galera o il pestaggio? Che si possa ancora pensare e dire qualcosa di diverso dal Pensiero Unico ? Sempre davvero convinti che sia tutto "normale"?
Scarth

Nessie said...

Ciao Scarth, tempi funesti. Proprio a me fai tutte queste domande? Cos'è? il quizzone della sera?...

Ti dico solo uno dei cruciali paradossi che stiamo vivendo. Se dici "negro" invece di "nero", sei considerato un "razzista". Se invece il "negro" o "nero" o "ghanese" o come vogliamo chiamarlo, uccide due bianchi e ne ferisce gravemente un altro in coma, è solo matto, disadattato ed emarginato. Ha fame, ha sonno, non ha fissa dimora e pertanto va capito. Parola di don Colmegna.
Dopotutto l'Italia è terra di Eldorado altrui. Ma non per noi.

Altro che Pensiero Unico!

Nessie said...

PS: Leggi anche questo pezzo dell'amico Lif di Euro Holocaust sui corresponsabili di questa strage :

http://euroholocaust.blogspot.it/2013/05/martiri-europei-daniele-carella.html

Nessie said...

@ Ancora x Lugh. Senti senti le affermazioni di Vito Crimi del M5S sullo ius soli:

"Significative le parole di Vito Crimi, capogruppo del movimento di Beppe Grillo al Senato, il quale ha affermato che "sullo ius soli non ci sono dubbi". Grillo, in questi giorni, ha ribadito, invece, i suoi dubbi sulla concessione della cittadinanza ai figli degli immigrati e Crimi, che mai si è smarcato dal suo leader (sembrando uno zerbino), guarda caso lo fa proprio ora sugli pseudo-diritti degli stranieri. Nell'Italia di oggi per molti cittadini del domani non v'è certezza, ma per certi presunti politici anti-casta lo "ius soli" è indiscutibile.

E questi sarebbero il "nuovo che avanza".

aladino said...

Cara Nessie, la pulce di Silvio potrebbe essere la manipolazione fisica e mentale del "negro" fino a portarlo alle conseguenze note. Quell'assassino ha ricevuto una visita medica e psichiatrica. E' tutto fumoso. Anche quello di addormentarsi in Questura. ciao.

Lif di euro-holocaust said...

Nessie, due cose. Una è che è morto anche il pensionato ferito, purtroppo. La seconda è che, probabilmente, la foto che ha inserito è in realtà di un omonimo di Carella. La foto che si trova su siti come Tgcom o Il Giorno mostra una persona diversa. Un saluto.

SILVIO said...

E sono 3 i martiri milanesi di Niguarda, assassinati del pensiero unico “integrazionista”, predicato ed imposto dai globalisti nazicomunisti del cosiddetto “Bene Comune” (by Rothschild & Soros & farabutti di vario livello).
Ermanno Masini non ce l'ha fatta ed è spirato in seguito alle orribili ferite alla testa, procurategli dalla “bestiaccia assassina” armata di piccone.
Questa è strage di italiani innocenti e non triplice omicidio.

SILVIO said...

@ Nessie
L'immagine di Ermanno Masini dovrebbe essere la “qui presente”.
Ciò nel caso tu intenda pubblicarla nel blog, come hai già fatto per Alessandro Carolè e Daniele Carella
.

Anonymous said...

E'morto anche il terzo, un signore di 64 anni che portava a spasso il cane.

Stella

aladino said...

Purtroppo c'è la terza vittima a Milano. Una prece per un altro martire.

SILVIO said...

Propongo 3 articoli (recenti e passati) del giornale “La Gazzetta del Mezzogiorno”, relativi alla belva ghanese Mada Kabobo ed ai clandestini extracomunitari sbarcati e presenti in Puglia, sciagurata regione – crocevia dei traffici dei mercanti di braccia - amministrata dall'impresentabile Nicky Vendola.
Come si potrà arguire, la “Gazzetta del Mezzogiorno” non fa eccezione, visto che definisce “migranti” i clandestini entrati illegalmente in Italia.
Ergo. È “appecoronata” innanzi alla “Carta di Roma”. Che squallore!...
-------La Gazzetta del Mezzogiorno” scrive su Mada Kabobo ----
Mada Kabobo Avrebbe dovuto trovarsi nel "Cara" di Borgo Mezzanone, in provincia di Foggia, dove, sulla carta, era ancora sottoposto all’obbligo di dimora, anzichè trovarsi a Milano dove, a colpi di piccone ha ucciso due persone (errore: Tre!)...
Adam «Mada» Kabobo, ghanese di 31 anni era stato arrestato dalla Digos il 1° agosto 2011 insieme con altri 27 migranti in flagranza di reato nel corso della rivolta nel "Cara" di Bari-Palese.
Dopo sei mesi di detenzione nel carcere di Lecce, il Tribunale di Bari, dove è in corso il processo nei confronti di una trentina di imputati, tra cui lui, aveva disposto l’attenuazione della misura cautelare, dal carcere, appunto, all’obbligo di dimora.
Da "Cara" nel Foggiano, però, si sarebbe subito allontanato per riapparire a Milano dove avrebbe compiuto il duplice (errore: Triplice!) omicidio. [g. l.]
«

Nessie said...

@ Tuutti. Scusate ma ho aperto solo ora il pc e sono sotto choc.
Grazie Lif per la precisazione sull'omonimo Carella. Ora provvedo a cambiare la foto.

Grazie Silvio, ora aggiungo anche quella del povero Ermanno Masini.

Se gli Italiani non aprono gli occhi verso questo Pensiero Unico assassino e genocida questo Paese non ha più speranza di risollevarsi.

Pazienza l'usura e la crisi economica ma l'insicurezza nei quartieri e il mandare in giro "bombe a orologeria" già segnalate dalla polizia, significa che siamo a una progettazione di distruttività.

SILVIO said...

-------La “Gazzetta del Mezzogiorno” pubblica le “cazzate” di Nichi Vendola senza vergognarsi ----
“Vendola: un permesso temporaneo per gli immigrati”
MANDURIA (TARANTO) – Un permesso di soggiorno temporaneo per gli immigrati giunti nella tendopoli, ancora in allestimento, a Manduria: è la proposta del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che, insieme con l'assessore regionale alle politiche per l’Immigrazione, Nicola Fratoianni, ha visitato poco fa la tendopoli.
Questa, da domani, ospiterà 1500 immigrati. «Continuiamo a chiedere al ministro Maroni – ha detto Vendola a conclusione della visita – perchè non si prova ad immaginare, come si è fatto per altre emergenze umanitarie in Italia, di attivare quel permesso di soggiorno per protezione umanitaria che è stato lo strumento utile per affrontare le situazione di crisi?».
Il permesso di soggiorno temporaneo è previsto dall’articolo 20 del testo unico sull'immigrazione ed è stato applicato già per l’emergenza-immigrati provenienti dal Kosovo.
«Questa gente non è un pericolo, sta scappando dal pericolo – ha detto ancora Vendola – dal pericolo della fame, della violenza, della vendetta politica, della guerra. La maggior parte dei tunisini che sono sul territorio italiano non sono qui per delinquere, stanno qui cercando un transito per le loro famiglie». Vendola ha criticato il Governo.
«Qui a Manduria – ha dichiarato – si è scelto di localizzare una gigantesca tendopoli. La prima domanda è: cos'è questo luogo, e qual è la sua natura giuridica? È un centro di identificazione ed espulsione di cosiddetti clandestini, o è un centro per richiedenti asilo? Questo luogo è un ibrido – ha spiegato – per ragioni oggettive: siccome la propaganda leghista impone una distinzione tra clandestini e richiedenti asilo, che nel pieno di una emergenza umanitaria è una distinzione un pò complicata da attuare, il rischio è che ci troviamo a gestire un luogo senza qualità che forse è contenimento forzoso, forse invece è accoglienza». Vendola ha poi attaccato il ministro Maroni.
«Sono andato al Viminale con i miei colleghi presidenti di Regione e ho detto che la Puglia vuole fare la propria parte per l’accoglienza di persone in fuga. È nella tradizione più bella della mia regione, ma l’accoglienza vuol dire distribuire sull'intero territorio nazionale un carico perchè non si creino discariche umane. Perchè migliaia di persone concentrate a Manduria? Sono persone spaventate e si spaventa la comunità di Manduria che non sa esattamente qual è il problema che le tocca gestire. Perchè Maroni non ci ha chiamato per la seconda volta per dirci: questa è la programmazione degli interventi? Se poi leggo che dal Veneto e dalla Lombardia si dice 'qui neanche un immigratò, cosa succede? Che la Sicilia e la Puglia porteranno il carico per intero sulle loro spalle?
Nessuna situazione caotica – ha concluso – può giustificare l’eventuale lesione dei diritti umani, anche di un solo cittadino»

Nessie said...

Silvio, da dove hai preso la foto del pensionato Masini? Ho fatto ricerche e questi bastardoni della stampa, non si degnano di metterne una. Dalle notizie (anche in tv sembrerebbero tutte vittime invisibili). Non mettono il volto, non fanno servizi in diretta...LO scannatoio che hanno subito deve essere il più possibile soft. Gravissime poi le affermazioni della Boldrini:

"Questa persona che ha ucciso, se ha ucciso verrà condannata per il reato che ha commesso" e che "non lo può essere più o meno a seconda della condizione di chi l'ha commesso".

Se HA UCCISO? Ma quale altra prova voleva costei? Mai visto tanto sangue sulla strada e sul selciato.

SILVIO said...

Questo articolo della “Gazzetta del Mezzogiorno” risale all'aprile 2011, quando incombeva il governo Berlusconi.
Leggetelo, anche se è lungo. Vi troverete l'anticipo delle “sozzerie inciuciose” odierne destra/sinistra, col corollario dei sinistri tutto “cachemire & champagne” in evidente ansia per il proprio portafoglio / contributi statali pro-clandestini e pro-futuristici voti elettorali

Accordo Stato-Regioni sugli immigrati - Sì accoglienza diffusa, via le tendopoli - Vendola: “Si chiuda il campo di Manduria”.
MANDURIA - «Caro sindaco le chiedo scusa per i disagi». E poi la promessa: «Mai più uno tsunami di profughi a Manduria: la tendopoli non ospiterà più di 1500 persone».
Sono da poco passate le 18,30 e la voce del presidente del Consiglio Berlusconi suona come musica alle orecchie del sindaco dimissionario Paolo Tommasino. La dichiarazione del premier ha testimoni eccellenti, perché nella stanza di Palazzo Chigi, in quel momento, ci sono il sottosegretario dimissionario Alfredo Mantovano e il sindaco di Roma Gianni Alemanno.
Proseguono intanto le operazioni di identificazione dei profughi ospiti della tendopoli. Si tratta di un preliminare importante per la pratica relativa alla richiesta di protezione internazionale. Ieri sono stati individuati cinque minori, tre di nazionalità afghana e due tunisini. I giovani, declinando le proprie generalità, hanno dichiarato di avere meno di diciotto anni. La polizia scientifica ha proceduto al loro riconoscimento attraverso le analisi di rito. Accertata l’età, è stato deciso di trasferirli in residenze protette. Due potrebebro trovare ospitalità presso la Caritas di Taranto.
Se non ci saranno intoppi, oggi la polizia dovrebbe finalmente avere a disposizione la strumentazione elettronica necessaria ad avviare l’iter per il rilascio del documento nel quale si attesta la protezione internazionale in favore dei rifugiati tunisini (finora lo hanno chiesto 827 migranti). Sarà possibile, quindi, completare la pratica e, caricando i dati raccolti dalle forze dell’ordine, chiedere il rilascio di un tesserino magnetico alla Zecca dello Stato che varrà come certificazione utilizzabile ai fini della libera circolazione nei paesi che aderiscono al trattato di Schenghen....
...La polizia ha avviato indagini su una decina di immigrati tunisini ospitati nella tendopoli di Manduria che hanno chiesto alle autorità italiane di essere rimpatriati sulla base degli accordi stipulati ieri tra Italia e Tunisia. La richiesta ha sollevato qualche sospetto tra gli investigatori tarantini – si apprende da fonti di polizia – perchè i richiedenti potrebbero essere traghettatori di immigrati che, all’arrivo a Lampedusa, si sono confusi con i migranti.
ORE 15:46 - VENDOLA: SI CHIUDA MANDURIA
«Si chiudano luoghi vergognosi come la tendopoli di Manduria»: a chiederlo è il governatore della Puglia, Nichi Vendola, appena arrivato alla Conferenza delle Regioni. «E' errata questa idea di militarizzazione – ha proseguito Vendola – il problema è gestibile solo con una gara di solidarietà e con un impatto morbido, spalmato sul territorio, con una piccola concentrazione di persone». No, dunque, «al modello basato sulle concentrazioni», mentre «i comuni devono stilare i piani di emergenza con la mappatura della collocazione dei luoghi di accoglienza»...
«E' prevalsa la linea del dialogo. Diamo una risposta unitaria e condivisa», ha affermato il ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, che con Errani ha spiegato i termini dell’accordo sottoscritto stasera.

Nessie said...

Letto grazie Silvio. La giornata inizia male, molto male. E il torcibudella aumenta. Ci sono dentro tutti: governatori delle regioni (Sel o Pdl che sia).

Arridatece Andreotti (pur con tutti i suoi difetti) che almeno quando arrivò una nave carretta da Durazzo stracolma di albanesi ebbe il coraggio di sistemarli tutti allo stadio e di rimpatriarli pochi giorni dopo dicendo questa frase fatale (che gli costò poi quel che sappiamo): "se tutti i popoli del mondo si sognassero di venire a stabilirsi qui, gli Italiani dove vanno?".

Non l'avesse mai detto: l'indomani i giornali britannici spararono a palle incatenate.

Nessie said...

Correva l'anno 1993 e il regime comunista di Enver Hoxha era crollato da poco.

SILVIO said...

@ Nessie
Come tu sai, i veri mandanti del barbaro assassinio dei 3 martiri di Niguarda sono i dettami luciferini della Open Society di George Soros (= società globale senza bandiere, confini, radici, valori e ...cervello: - Tutti abbracciati appassionatamente, bianchi – neri – gialli – maschi – femmine – froci – lesbiche - pedofili – e varia altra feccia di pervertiti - nonché tutti tassativamente atei e dal “pensiero positivo nichilista”).
Tempo fa, un quotidiano anglosassone - riportando l'alleanza finanziaria 2012 Rothschild/Rockefeller - titolò adorante:
“D'oggi in poi, il mondo ballerà a ritmo di “ROCK ' N ' ROTH”
Sbagliato! Molto ma molto sbagliato!
Perché ROCK vuol sotterrare definitivamente ROTH.
Te ne parlerò quando l'argomento - “all'ordine del giorno” - lo permetterà
Sicuramente, ciò attenuerà il dolore e la collera per la morte dei nostri innocenti.

Nessie said...

Silvio : "Sicuramente, ciò attenuerà il dolore e la collera per la morte dei nostri innocenti".

No, non lo attenua, almeno per me. Conoscere le cause e i mandanti non elimina gli effetti nefasti che ci addolorano.

Finalmente il TG2 ha aperto con la morte del povero Ermanno Masini. Ma ci voleva il terzo morto. Si vergognino!

Nessie said...

PS: anche il TG1 (dopo il decesso della terza vittima) si è finalmente deciso ad aprire il notiziario con la ferale notizia e le testimonianze del quartiere. Ora sembra che tutta la colpa sia di quei cittadini che non hanno chiamato il 112 e non del fatto che i rioni milanesi sono delle cloache, dei Bronx, a prescindere.

VOLGIAMO GIUSTIZIA - dice uno degli abitanti. Ma intanto iniziano già a dire che Kabobo "sentiva le voci".

Vuoi scommettere che è tutta colpa delle "voci"?

SILVIO said...

Attenzione alla storia delle voci, Nessie.
Potrebbe essere un boomerang per chi le pubblica.
In ciò, mi ricollego al precedente articolo di ”Biltz Quotidiano” che mi colpì un po'.
È infatti risaputo che esistono apparecchiature elettromagnetiche capaci di plagiare e di pilotare sino a situazioni estreme soggetti particolarmente “deboli” mentalmente.
La storia delle “voci” non è una novità...si è diffusa altre volte in occasione di crimini efferati ed inspiegabili....

Josh said...

http://voxnews.info/2013/05/12/strage-milano-clandestino-era-fuori-a-causa-di-magistrati-compiacenti-mantenuto-a-milano-da-associazione-xenofila/

Josh said...

http://voxnews.info/2013/05/11/li-manda-soros-referendum-radicale-contro-reato-clandestinita/

aladino said...

Caro Silvio, sai benissimo che non sono solo voci. Sono pubblicate anche su Wilkipedia. ciao.

P.S.: Cara Nessie, mi dispiace che sia saltato un mio commento in merito. Scherzi del web. Con affetto, ciao.

Anonymous said...

«Cosa sarebbe successo a parti invertite?»
Naturalmente la tua è una domanda retorica, Nessie. Possiamo immaginare cosa sarebbe successo… anzi a dire il vero lo sappiamo bene, per averlo già visto…
Nel dicembre del 2011, a Firenze, un italiano uccise a colpi di pistola due senegalesi e ne ferì altri tre prima di suicidarsi. Immediatamente si scatenò la speculazione, a cominciare da Napolitano (che adesso tiene ben cucita la sua boccuccia a cul di gallina), il ministro Riccardi e Renzi il paninaro («la città colpita al cuore»). Istituzioni, politici, sindacalisti, intellettuali, pennivendoli, attoruncoli ecc. tutti fecero a gara nel manifestare la loro sacrosanta indignazione. Ci fu anche la rituale manifestazione di protesta contro la xenofobia, alla quale le televisioni assicurarono la “dovuta” e “adeguata” copertura con la diretta. Proprio come oggi, insomma…

Quella brutta faccenda fu liquidata come un caso di razzismo. Che io sappia non fu mai aperta una seria indagine per scoprire le eventuali motivazioni dell’insano gesto. E dire si sarebbero potute trovare, in una città già “fiore” del Rinascimento ed oggi in preda al degrado, come sa chi la conosce. Firenze, infatti, è da anni ostaggio di orde di senegalesi che rubano, spacciano e violentano donne in pieno centro e in pieno giorno. Anche senza l’aiuto di Maigret, non sarebbe stato difficile trovare qualche “causa scatenante”.

Vedrai che per il baluba la cercheranno e la troveranno…
(no caste)

Anonymous said...

@ Silvio e Nessie
Mi ricordo di aver letto che dei buoni psicanalisti usando una tecnica di "ipnosi regressiva" riescono ad un indurre anche un soggetto normale....a fare atti comandati sotto ipnosi...che il soggetto fa automaticamente dimenticando poi di averle fatte.
Per esempio domani mattina alle sei porta il cane a fare la pipì sulla macchina parcheggiata in strada del tuo inquilino di fronte.
Il soggetto esegue e non ricorda niente.
L'ho letta su la pagina scientifica di non mi ricordo quale giornale....e non faccio lo psicologo.Ciao Mar

Nessie said...

Aladino, ma io il tuo commento delle 6: 17 am l'ho letto e pure pubblicato. Guarda bene...

Nessie said...

Ciao No caste, il baluba aveva già al suo attivo diversi scassi ai centri d'accoglienza dove si era distinto per aver sfasciato e distrutto durante la sua permanenza. Insomma si era già distinto. E pure in prigione è riuscito a rubare un televisore da un compagno di cella, il che è tutto dire. Ora vedrai che gli metteranno a disposizione equipes di psicologi e psichiatri d'i ball, assistenti sociali (sempre d'i ball) e traduttori per il ghanese. Della serie, come buttare montagne di denari nel WC per fare dei danni agli Italiani. Quel che dici su Firenze è vero: l'hanno trasformata in un'autentica fetecchia ed era la splendida città dei Medici e del Rinascimento.

Nessie said...

Ho letto il primo link Josh dove si riporta:

"Ma “grazie” alla solita associazione collaborazionista di stampo xenofilo, l’africano aveva presentato ricorso, ancora in attesa di giudizio, al tribunale di Bari.

Come tutti quelli che sbarcano in Italia, venne trasferito al Centro di accoglienza per i richiedenti asilo (Cara) di Bari dove visse da noi mantenuto per diverso tempo. Con stipendio noto di 45€ al giorno..."

Quindi cade la stronzate che avesse fame, perché gli davano da mangiare e pure la paga. Non credo però che il piccone l'abbia comprata con quella. L'avrà trovato in qualche cantiere e sappiamo come l'ha usato.

Nessie said...

Sono personalmente persuasa che non ci sia nemmeno bisogno di fare "esperimenti" particolrmente scientifici su costoro. Basta metterci qui un bel po' di "risorse", prometter loro l'Eldorado eppoi quando si rendono conto che non c'è trippa per gatti (nemmeno per gatti nostrani) allora vanno in scalmane, scassano, rubano e danno di matto.

Tanto per rinfrescare la memoria leggere o rileggete qua cosa è capitato a un comandante durante uno dei famosi trasferimenti via mare dai centri d'accoglienza:

http://sauraplesio.blogspot.it/search?q=la+nave+dei+folli

Nessie said...

Ecco qui quel che succedeva a bordo con "migranti economici tunisini" secondo le testimonianza del capitano Mendoza:

"Divani delle sale bar squarciati a coltellate, poltrone reclinabili danneggiate, materassi di cabine devastate, vetri rotti, porte sfondate, portarotoli di carta igienica e phon divelti: insomma un vero e proprio campo di battaglia "su questa meraviglia del mare costruita nel '99 con arredi e servizi pari a quelli delle navi da crociera". Ecco la testimonianza del cap. Mendoza:
"Un disastro. Con risse continue tra tunisini, anche per la coda ai quattro punti di ristoro".


Tv nuove di zecca gettate a marem cabine devastate e una nave nuova di zecca, trasformata in quattro e quattr'otto in una baracca galleggiante:

http://archiviostorico.corriere.it/2011/aprile/04/gettate_mare_cabine_devastate_mia_co_9_110404008.shtml

Sono tutte cose che - chissà perché - ci dimentichiamo.

Anonymous said...

Noto che gli amichetti di regime dell'aggressore, come sempre, mancano totalmente di vicinanza, empatia, solidarietà con le vittime. Chiesa compresa purtroppo, estremamente veemente in altri casi. A loro questo tipo di vittima da fastidio, deve essere cancellata in stile Orwell 1984 perchè non funzionale alle loro ideucce. Cancellata come ogni regime cancella le cose scomode.
Poi, ha poca importanza se l'assassino sia un malato o un criminale. E nemmeno la provenienza ha importanza. Ha invece la massima importanza sapere come sia possibile che una persona così pericolosa e reiteratamente pericolosa e tutti quelli pericolosi come lui siano liberi di fare del male senza nulla temere. Se non addirittura agevolati in mille modi al contrario delle loro vittime. E certamente questo non è un caso. Un caso da regime manganellatore a tutti gli effetti.
Scarth

SILVIO said...

Vorrei ritornare su quella storia delle “voci” che certi assassini (dalla mente molto disturbata e labile) sentono nel loro cervello, inducendoli a compiere feroci crimini.
Un esempio famoso è stato quello di Mark Chapman, il quale affermò di aver sentito la “voce di Dio” che gli ordinava di uccidere John Lennon.
Ebbene, il “Grande Fratello” sociopatico dispone - se vuole – di un dispositivo capace di evocare tali effetti .
Si chiama Neurofono (brevettato negli Usa da Patrick Flanagan / Numeri del brevetto: US Patent # 3.393.279 - US Patent # 3.647.970).
È una micidiale arma di manipolazione mentale a mezzo di molestie elettroniche, che dovrebbe essere tassativamente proibita ma dubito che non sia stata mai impiegata...
Si tenga presente che esistono apparecchiature ben più efficaci e letali del neurofono.
Mi fermo qui.

SILVIO said...

@ Mar
Ho letto il tuo post.
Come già accennato, so per certo che esistono “ordigni” comandati a distanza (anche via satellite) capaci di trasformarci in docili zombies, alla mercé dei satanassi psicopatici.
Naturalmente, sussistono anche le raffinatissime tecniche d'ipnosi ma vengono poco utilizzate perché non ritenute armi di distruzione di massa....

Josh said...

il Financial Times afferma "l'immigrazione è un male per l'Italia"

http://identità.com/blog/2013/05/05/financial-times-limmigrazione-e-dannosa-per-litalia/

Josh said...

http://identità.com/blog/2013/05/03/immigrata-africana-mostra-il-suo-amore-per-litalia-e-gli-italiani/

(n.d.r. sto mettendo link d'interesse e collegati al caso, ma evito di scrivere in prima persona, perchè quando sono arrabbiato è per me meglio astenersi con la polizia del pensiero in giro...riscrivo cose mie appena riesco a trovarne un elaborato formalmente passabile dalla "società" d'oggi_Ciao)

Josh said...

ho notato che i giornalisti che hanno di scombiscio commentato in tv,
si siano soffermati più che altro sul fatto che i familiari delle vittime abbiano donato gli organi dei congiunti scomparsi.

Ecco a me sembra venuta l'ora che anche qualcun altro doni gli organi immediatamente, invece che fare perizie di sanità mentale. Guarda un po'.

Nessie said...

Scarth, in questo caso, un regime "picconatore". Va detto che l'energumeno disponeva sia di spranga di ferro che di piccone, usandole indistintamente entrambi.

Josh, ho notato anch'io, la faccenda degli organi del giovane Daniele donati e come si sono affrettati a sottolinearlo. Come pure l'aver sottolineato che Ermanno Masini era un "volontario" della categoria "samaritano". Si tende a voler far passare un concetto aberrante: MARTIRE E' BELLO. I nostri, ovviamente.

Due cose sul Grande Fratello che tutto origlia e tutto intercetta, se oltre ad ammazzarci, riescono anche ad ammutolirci allora io chiudo seduta stante questo blog, perché significa che hanno vinto L'ORO già per partito preso, e che vogliono vincere loro. Che noi siamo fottuti.
Ricordiamoci che siamo essere pensanti e non bruchi. E questo nonostante quanto avviene già:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/13/web-e-commenti-il-primo-blogger-condannato-per-istigazione-a-delinquere/592148/

Ecco quanto ho risposto nel merito ad Eleonora:
"Riusciranno a farci incontrare dal vivo, e Internet diventerà un vecchio arnese inservibile. Con gravi danni per il loro fottuto cosiddetto MERCATO. L'umanità è sempre andata avanti in questo modo e non possono frenarne l'evoluzione creativa".

E ne sono pienamente persuasa.

Nessie said...

Ho letto il pezzo sul Financial Times. Bella scoperta fanno da quelle parti! C'era bisogno che lo scrivesse il FT? Già sapevamo che l'immigrazionismo per un paese civile e di profonde tradizioni culturali come il nostro era una jattura.

Nessie said...

Silvio, gli strumenti di manipolazione di cui parli esistono e ne sono pienamente consapevole. Ma nel caso delle transumanze umanoidi da un continente all'altro (in altre parole delle "bombe umane" e demografiche), a mio parere non hanno affatto bisogno di servirsene. Ne arriveranno ancora sempre più numerosi, e ci saranno sempre più dei fuori di testa perché qui non troveranno MAI il Paradiso che si aspettavano, quel Paradiso che qualche scriteriato mondialista fanatico ha promesso loro. Pertanto, lo scontro con la dura realtà quotidiana farà uscire di testa un numero sempre più crescente di persone allogene, che in aggiunta a ciò devono adattarsi a vivere in una terra dai costumi a loro alieni.

Vien fatto di chiedersi: sì ma noi che cosa c'entriamo coi piani demografici che ci sono stati imposti obtorto collo? E' questo il punto.

samuela said...

Ci viene raccontato che le migrazioni fanno parte della storia umana. Vero. E della storia umana fanno parte la resistenza ad oltranza dei popoli ospiti/occupati/invasi e la naturale selezione delle masse immigrate. Alcuni sopravvivevano, altri o molti altri perivano. Le migrazioni hanno sempre funzionato così. Rischio assoluto. I famosi meticciati sono prodotto di pura violenza.
Ciò che sta accadendo ora, questo mantenimento artificioso della maggior numero di occupanti possibile oltre le loro -e nostre- naturali possibilità, è un esperimento antropologico antistorico e quindi inumano. Come ogni innesto forzato, crea solo mostri.
Ricordiamo anche che “quando noi eravamo emigranti” e come noi altri popoli, Greci, Irlandesi, genti del Centro Europa , Slavi e perfino Tedeschi, finire in un altro Paese significava davvero essere completamente isolati o quasi. Le comunicazioni erano molto difficili o pressoché impossibili – e spesso previa censura del Paese ospitante- e chi restava in Patria sapeva molto poco di cosa succedeva a chi partiva. Oggi se un Rom viene arrestato a Milano in 20 minuti tutti i clan d'Europa ne sono al corrente. Perché queste cose non vengono mai sottolineate?

Anonymous said...

@Silvio e Nessie
Ricordo che il tema della "manipolazione mentale",sia a livello del singolo,che a livello di massa è un argomento di moda,per spiegare fatti altrimenti incomprensibili...come p.e. l'assassinio di Bob Kennedy,l'attentato a Giovanni Paolo II.... molti fatti di suicidi di massa di intere comunità di invasati.....o attentati suicidi.....
Ricordo che un famoso psigologo della scuola di Freud....W. Reich ,morì in galera,dove lo avevano mandato,con un altro suo compare..perchè avevano fatto esperimenti di manipolazione mentale sulle masse.
Ma c'è di più...ormai è trapelato...e sono in molti a scriverlo nei loro libri e blogs associati...che associazioni governative di alcuni Stati importanti....farebbero uso ...per le loro sperimentazioni...di agenti chimici(anche in bevande superconsumate,ma di cui non si conosce,per "statuto" la ricetta che le rende così particolari)...medicinali(di tipo prevalentemente ansiolitico...e ormai di ampio consumo)...e in una specie di guerra fredda (tra Stati),ancora persistente....di onde elettromagnetiche...come dice Silvio,ottenute in speciali apparecchiature,o facilmente emesse...ad ampio consumo... da satelliti...onde magnetiche che però a livello celebrale vanno a stuzzicare "strati" del cervello profondo/istintivo..."normalmente" disattivati e non più controllati dalla corteccia... razionale dove hanno sede gli imperativi appresi con l'educazione.
Per ultimo non dimenticate un bel film vecchio di più 30 anni fà..."Arancia meccanica"basata sugli studi del Wanche....il famoso autore di..."I Persuasori Occulti"che ci svelò il meccanismo dei messaggi subliminali....E già che ci siamo citiamo pure il compagno Pavlov e i suoi riflessi condizionati.
Tutto ciò..."c'è chi dice,e scrive" viene fatto,a nostro danno,con lo scopo ultimo di rincoglionirci giorno dopo giorno ed attuare...senza sforzo, la "venuta del Regno".....o come lo chiamate Voi il NWO...Ciao Mar

Nessie said...

Samuela, hai fatto notazioni molto intelligente su cui concordo. Cancellare l'appartenenza
a un determinato territorio,
e all'identità di gruppo
che questo comporta,
significa cancellare
il senso.
Operazione di una violenza inaudita che nessuno scopo
può giustificare". (Ida Magli)

Nessie said...

Mar, lo ripeto: credo che questi esperimenti siano già in atto (molestie elettroniche, manipolazione mentale ecc.).

Ma in questo preciso caso, la più formidabile delle manipolazioni, sta nel numero e nella demografia. E pure nei patti e nei Trattati che gli oligarchi stabiliscono coi governi africani. Tipo: orde umane in cambio di possibilità di sfruttamento materie prime e miniere.

Marco Zorzi said...

Bellissimo articolo davvero.
Per chi fosse interessato:
http://www.facebook.com/pages/Di-sinistra-e-antirazzista-ma-contro-linvasione-straniera/177243485687414

Nessie said...

Grazie Marco. Ho letto la tua pagina FB. Oh, finalmente! qualcosa di...sinistra ma intelligente. Che poi è quel che si cerca per essere tutti uniti in quanto Italiani.

Anonymous said...

Il deputato leghista Fedriga chiede regole severe e pene certe per la lotta all'immigrazione clandestina ma la Boldrini se la ride:

http://www.liberoquotidiano.it/video/1242125/Boldrini-giornata-nera-Alla-Camera-si-parla-della-strage-di-Milano-e-lei-sei-la-ride.html

Z

Nessie said...

Grazie ho visto il filmato. C'è ben poco da ridere, ma questa gente evidentemente si sente in una botte di ferro. Vedremo per quanto.

Anonymous said...

Nessie, spero che tu possa riuscire a leggere senza rabbrividire (come invece ho fatto io) questo immondo effluvio di retorica "solidarista e volontarista" che è la lettera di Giuliano Pisapia ai milanesi di oggi.

http://tinyurl.com/bvj492j

Ciao Woody

Nessie said...

Guarda Woody, mi fa venire così il voltastomaco che la copioincollo qui nei commenti per tutti gli altri amici, affinché si rendano conto di questi ipocriti falsoni:

Carissimi ragazzi,
grazie per le vostre parole, grazie per stati vicini a Daniele fino all'ultimo, grazie per l'amicizia e il senso di comunità che ci trasmettete, per la vostra umanità e per la vostra saggezza di fronte a una morte assurda e terribile che si somma a quelle di Ermanno Masini e Alessandro Carolè. Perché avete ragione voi: la vendetta è sempre sbagliata. La vendetta è il contrario della giustizia e la rabbia non deve trasformarsi in violenza che genera solo nuova violenza. Sapete, se ho voluto lasciare il mio lavoro e diventare il vostro Sindaco, è perché penso che tutti debbano impegnarsi per trasformare la società - e la città - in un luogo migliore dove vivere. E l'ho fatto pensando soprattutto a voi. Ai giovani che conosco e amo per come sono: generosi, idealisti, coraggiosi. Voi rappresentate la Milano migliore: quella in cui i ragazzi vivono come fratelli i momenti di gioia e di dolore; che si aiutano a vicenda; che cercano di costruire il futuro. Milano non è una città in cui non si conosce neppure il nome del vicino di casa, dove tutti pensano solo ai soldi. Milano è la città della solidarietà, del volontariato. Milano ha un cuore grande che non ha mai smesso di battere, neanche in questo momento di crisi che mette a dura prova tutti. E la scelta della famiglia di donare gli organi di Daniele è un'altra dimostrazione di come è il cuore di chi vive a Milano. Se ho deciso di proclamare il lutto cittadino è perché il vostro dolore è il dolore di tutta la città. Tutti i milanesi sono con voi, con le persone che volevano bene a Daniele, Ermanno, Alessandro. Nella lettera mi chiedete che Daniele sia ricordato nella sua via, dove viveva e condivideva con voi le sue giornate. Vi assicuro che troveremo il modo giusto per ricordare Daniele perché, come avete scritto, voi avete perso un amico generoso. Milano ha perso un pezzo di se stessa.


Giuliano Pisapia
15 maggio 2013 | 11:19



Nessie said...

...e qui ce n'è un'altra di Repubblica . Blog di Filippo Azimonti il quale si preoccupa più delle parole, che dei picconi insaguinati e delle morti atroci di questi poveretti:

http://azimonti.blogautore.repubblica.it/2013/05/13/l’odio-delle-parole/?ref=HREC2-4

SILVIO said...

Certe marionette “sinistroidi” hanno (mi si perdoni la volgarità) la “faccia come il culo”.
Questo è il mio commento alla lettera di Pisapia indirizzata alla cittadinanza di Milano (qui pubblicata da Nessie su segnalazione di Woody. - / Mia curiosità: - Woody, chi? Forse, Sa. Z. ?).
Le marionette “sinistroidi” (al pari di quelle “destroidi”) contano meno dello spazzolino per wc ed hanno un solo compito: quello di fidelizzare i babbei che votano il rispettivo schieramento politico.
Per far ciò, osano l'inosabile e negano l'innegabile.
Noi non ci cascheremo mai ma i rispettivi elettori - “imbecilli, scemi, pecore, coglioni, cretini, grulli, scimuniti, tonti, fessi, bischeri”- ci cascheranno sempre.
Eccome! E plaudiranno, ad esempio, al fogliaccio menzognero di “Pisapippa”.
Tuttavia, bisogna distinguere in fatto di marionette.
Ci sono quelle che fungono “da spazzolino per il wc dei massimi padroni” e quelle che non hanno tale “privilegio”.
Lord “Peter Mandelson appartiene alla prima categoria.
Forse, è per questo che è stato autorizzato a dire al “The Telegraph” (più o meno) queste parole :
« Lo confesso. Nel 2004, fu il governo laburista, di cui facevo parte, non solo ad incoraggiare l'immigrazione ma anche a consolidarla, reclutando lavoratori stranieri a mezzo di organizzazioni che lavoravano per nostro conto...».
E a Mandelson (ministro nei governi di Gordon Brown e Tony Blair - Commissario europeo per il Commercio – Amico di Nat Rothschild) c'è da credere.
A quando gli “outings” sui clandestini da parte delle marionette nostrane?

Anonymous said...

Ci scommmettiamo che l'energumeno lo faranno passare per pazzo per non pagare nessun dazio?!?
Ovvio , e come dice pisapippa ,se c' e' un colpa e' dei " cittadini" che non hanno avvertito "per tempo" le cosidette "forze dell' ordine " :-)

E la cosa ha un fondamento : infatti perche' i primi " cittadini" aggrediti sono stati zitti ? Perche' il suddetto " cittadino" se e' ben condizionato di " buonismo antirazzista " non puo' oggettivamente denunciare alcun " buon selvaggio " mentre se anche condizionato non lo e' non ha denunciato nulla per evitarsi una rogna visto che in sostanza l' aveva scampata con poco .
Infatti chiunque sia dotato di un minimo intelligenza sa che denunciare un " nero" comporta subito farsi schedare come " razzista" .
ws

Nessie said...

Accanto ai "sinistronzi" e ai "destronzi" ci sono anche i catto-imboscati come Vespa. Deve da buon veterodemocristo qual è, aver fiutato l'aria che tira, perché in tutte queste sere (e cioè da sabato a ierisera quando eravamo già a quota 3 morti) non si è degnato di fare una puntata in tv sull'accaduto; non un plastico (ricordate il plastico di Cogne, il plastico di Avetrana con tanto di palmizi o il giallo di Garlasco?).

Di che cosa si è occupato ierisera come riempitivo di serata a POrta a Porta? Di Al Bano e di canzonette sanremesi. Ospiti in studio, Al Bano e Iva Zanicchi. Toh!...

Gli assassini che lo interessano devono essere biondini con pelle chiara e occhi azzurri, come Alberto Stasi di Garlasco. Se hanno un piccone in mano e la pelle nera, allora zitto e vespa.

I francesi almeno sono già avanti su questi studi interetnici e lo chiamano per nome: "le racisme anti-blanc".

http://fr.wikipedia.org/wiki/Racisme_antiblanc

Nessie said...

Vi prego di guardare questo filmato "France éveille-toi":

https://www.youtube.com/watch?v=QX_cRhJXb8o

Quando si dice: Tout le monde est pays. E non è un complimento né per noi Italiani né per i Francesi.

Josh said...

un esempio indiretto di "ragionamento" de sinistra....

http://voxnews.info/2013/05/13/lesbiche-circondate-e-insultate-da-immigrati-volevano-lo-ius-soli-hanno-cambiato-idea/

Josh said...

nuovi privilegi e nuova minoranza proposti dal PD:

http://voxnews.info/2013/05/14/pd-presenta-leggi-per-riconoscere-gli-zingari-come-minoranza/

Nessie said...

Josh, lesbismo, omosessualità e immigrazionismo, sono parti diversificate di un medesimo progetto mondialista, come sai. Questo articolo lo trovo fuorviante, perché ci impone un aut-aut: meglio la gaiezza o le risorse allogene?

Chiaro che poi sul piano umano avrei difeso le due ragazze connazionali, che in parte, però, se la sono andata a cercare...

Nessie said...

Ti manca marco e vuoi sostituirlo , con tutti questi links? ;-)

SILVIO said...

@ Nessie
Ho visto il video (Francia svegliati! Il razzismo anti-bianco, anti-francese e anti-Francia...) da te segnalato.
Raccapricciante !
Le “banlieues” che esplodono con violenza inaudita e i francesi autoctoni che subiscono, smarriti e indifesi...
La vedo molto brutta per la Francia, tanto più che ha un bruco massone come Presidente...il quale ha dichiarato guerra alla Repubblica del Mali per predarla del suo oro.
Guerra per conto chi ?
Indovinello, con in premio una palanca.

Nessie said...

Silvio, la Francia è da tempo dentro queste ambasce. Sono informata perché ho cari amici francesi sia in Provenza che in Normandia che si lamentano molto. Ma non appena si affaccia all'orizzonte qualche partito identitario e nazionale, arriva il "tarocco" di turno di confezione massonico-mondialista (ricordi la campagna contro "la racaille" , la feccia delle banlieues , fatta da Sarkò per mettersi in vista?) e gli scippa via i voti.

Ti dirò, avevo fatto una traduzione di alcuni stralci di un manualetto prezioso di un belga, un tal Bruno Gheerbrant in questo post del lontano 2008:

http://sauraplesio.blogspot.it/2008/10/le-racisme-antiblanc-et-la.html

Ho appena cliccato il link "racisme antiblanc" e ora compare l'Indicazione NOT FOUND.

Clicco sul nome Bruno Gheerbrant, e mentre prima si apriva un sito col suo pamphlet (di cui ho fatto il sunto nel post, per fortuna), ora non si apre più nulla.

Ed ecco il mio sospetto: il "razzismo antibianco" non viene riconosciuto dalle associazionacce che sappiamo e il poveretto che ha scritto quel libriccino utile, non si trova più. Se c'era nel 2008 perché ora non si trova più o se ne trova solo qualche debole traccia su wikipedia?

Nessie said...

NB: Tutti i collegamenti ipertestuali dei vari paragrafi, contenuti in detto mio post "Le racisme antiblanc et la diabolisation" sono stranamente spariti.



Anonymous said...

Per Nessie: i siti originali non esistono più. Ho trovato una copia del libro in un server francese, è leggibile online ma per scaricarlo occorre crearsi un account:

http://tinyurl.com/br556ho

Silvio: Woody è solo un nickname, ovviamente, e io sono italiano, ma non quel Sa.Z. che tu immaginavi. Ciao.

Nessie said...

Grande Woody! Grazie. Perché i collegamenti li tolgono? E' voluto? E' per caso? E' solo un errore informatico o c'è sotto dell'altro? Ora salvo il pezzo in PdF se posso, comunque grazie. Meno male che ne avevo fatto un suntino a suo tempo. Ora che sembriamo tutti più indifesi, torna utilissimo.

Anonymous said...

Beh, Nessie, non lo possiamo sapere. Semplicemente il dominio al quale puntava il link non esiste più, le cause possono essere molteplici. Può anche essere stato chiuso dall'autore stesso.
Naturalmente, visto l'argomento, una volta che il documento non è più raggiungibile sul sito originale, praticamente scompare.

Tanti altri documenti "politicamente corretti", invece, appena resi disponibili sul web, sono sempre replicati, e da quel momento si trovano in giro con grande facilità. Vedi per esempio tutti i documenti complottisti sull'undici settembre, è un'invasione, e anche nell'anno 3000 ce ne saranno sterminate copie in rete, se esisterà ancora una rete...

Ciao Woody

SILVIO said...

@ Woody
Spero che tu non mi abbia frainteso.
Mi spiego meglio.
"Woody" era il nome di battaglia di un mio caro parente quando era conduttore in una radio privata.
Siccome è da tempo che ne ho perso le tracce, ho supposto che si trattasse di lui (che ti è simile in "format" culturale e mentale).
Tutto qui.
Ciao

Anonymous said...

woody scrisse
Vedi per esempio tutti i documenti complottisti sull'undici settembre,
non mi dire che tu credi alla V.U. ( alia Verita' Ufficiale ) di bush&Co!

Perche' i " crociati " antislamici alla magdi allam sono la " mano destra" sempre in lotta con la " mano sinistra" buonista-immigrazionista , ma la "testa" che le muove e' sempre la stessa , e a me questo " teatro" ha gia' scocciato.
ws

SILVIO said...

OT (per i sinistrati delle nostre contrade ma non per Noi)
Il marò Massimiliano Latorre - tenuto ingiustissimamente prigioniero in India assieme a Salvatore Girone - ha postato su Facebook : -
« «Oggi è il domani di ieri. Ma domani sarà come oggi? Quanti domani dovranno ancora passare, che non siano come oggi ma che siano veramente domani! ? !!»

Che ne dite ?
Vogliamo dar loro una mano, visto che gli scimmioni politici li hanno completamente dimenticati ?
E che il loro unico “supporto” è solo Staffan de Mistura ?
Vale a dire, lo “svedese - sciagura” ?

Nessie said...

Due cose su Magdi Allam. Più che crociato con mano destra è un trasformista e un opportunista che non sa più che tigri cavalcare. Era partito filo-palestinese. Poi disse che si trattava di "errori di gioventù" e si fece sionista. Da quelle parti ringraziarono e gli conferirono il premio Dan David. Ma poi, dato che i sionisti non sono fessi e capiscono i mediocri, lo scaricarono immediatamente.

Poi Allam da mussulmano si è fatto cristiano, ma si è messo subito a dare lezioni di teologia a Ratzinger. Si è candidato indipendente nelle liste dell'UDC per ottenere il lasciapassare per il Parlamento Ue, di quella Ue di cui ne disse peste e corna pur intascando l'emolumento da Mille e Una notte che gli garantiva e che ovviamente non lo schifava. Roba da novella del Tappeto Volante. Dall'alto del Tappeto Volante ch elo portò a Bruxelles, poté scaricare anche Casini. Ora attacca la Kyenge perché immigrata (come lui) ma ha detto che si sente congolese. E allora è ministra dell'Integrazione, ma senza però "amare l'Italia quanto lui". Oh, la Kyenge ama (proprio come lui) i sostanziosi compensi che l'entrare in politica le garantisce. Non capiranno niente dell'Italia, ma alla fin fine capiscono molto di come funziona il magna-magna. Chiamali fessi. Ovvio che la petizione di Allam contro la Kyenge non l'ho firmata. C'è un limite anche al circo equestre.

Poi mi sono pure stufata di vedere che l'unico diritto di critica a una nera, può esercitarlo solo uno scuro. Ci tolgono tutto: perfino il sacrosanto e legittimo diritto alla critica.

Ma so già che qualche gonzo de noantri abboccherà: seguite Allam, lo scuro che le canta chiare alla Kyenge.

SILVIO said...

Bello (Nessie) quel tuo commento su Magdi Allam !
Lo sottoscrivo con estremo piacere.
Così si esprime chi è libero da qualsiasi catena.
Guidato esclusivamente dalla propria coscienza.
Brava!

Nessie said...

Grazie. Cosa possiamo fare concretamente per i due marò più che qualche altro post? I due poveretti stanno tra Staffan de Sciagura e la carampana pasionaria Bonino. Cioè tra Scilla e Cariddi. Non saprei proprio...Qui ci vuole altro che dei post e dei fiocchi gialli davanti alle caserme.

Nessie said...

PS: questa è l'ultima frescaccia della giornata eppoi chiudo. La Kyenge dice che non c'è relazione fra immigrazione e reati; pertanto non si è sentita nemmeno in dovere di porgere le condoglianze alle vittime dell'orrenda carneficina di sabato scorso a MI:

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1242777/La-Kyenge---Non-c-e-rapporto-tra-immigrazione-e-reati-.html

Stasera ho sentito la sua "perlina" al telegiornale:
avrebbe potuto succedere anche con un Italiano. Ovviamente col piccone in mano.

Per cui non ci bastano i nostri criminali, ma dobbiamo importare anche i loro.



Anonymous said...

L'altra alba folle di Mada Kabobo a Bari, dove si esercitava a lanciar pietre contro i poliziotti:

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/13_maggio_16/kabobo-altra-alba-folle-santucci-2121162099596.shtml

chiedeva asilo, ma lanciava pietre

Z

Anonymous said...

Piace anche a me il tuo commento su Magdi Allam, Nessie: lo fotografa (anzi direi lo scansiona) con estrema precisione. Complimenti.

@Silvio, avevo capito, grazie :)

@ws, l'argomento è complesso e non è il caso di parlarne qui, comunque diciamo che se da una parte sta la "verità ufficiale" e dall'altra l'estremo del complottismo, io sto all'ottanta per cento a fianco della prima.

Ciao Woody

Nessie said...

Z, grazie per il link di Santucci. Oltretutto Kabobo era un masticatore di una droga pesante che si chiama "crack" e beveva parecchio alcol. Tutti a noi ce li portano con le navi. E' chiaro che cresce la responsabilità delle autorità che li lascia liberi di andare in giro.

Nessie said...

Woody, e non ne ho dette che una parte infinitesimale delle peripezie di Allam. La cosa più divertente è che era direttore ad personam del Corriere, dopo una brillante carriera in Repubblica (De Benedetti lo prese sotto la sua ala benovola), direttore ad personam nominato da quel genio di Stefano Folli. Lui li ricompensò con uno scoop mancato:

nella notte di Pasqua (del 2007, se non vado errando) si fece cristiano e venne battezzato dal Papa, ma nessuno là dentro in Via Solferino, venne avvertito. Forse si sentiva Greta Garbo.

In seguito, dovette lasciare il lauto stipendio "ad personam" ma se ne trovò subito subito uno ancor più sostanzioso.

Nessie said...

Errata corrige.
Chiedo venia ma il battesimo, cresima ed eucarestia di Allam, fu il 22 marzo 2008 e non 2007, come ho scritto.
Lo stipendio ancora più sostanzioso era quello di europarlamentare.
E questo, ovviamente, dopo aver fondato un movimento anti-Euro e contro Eurolandia.

Anonymous said...

Di seguito i dati della Questura di Milano relativi ai reati compiuti nel 2012 nella nostra città:
- stupri, nei primi 4 mesi del 2012 aumentati rispetto all’anno precedente del 45,7%.
- furti con strappo (aumentati del 15%), 1.971 (164 al mese e 5 al giorno)
- furti in negozio (aumentate del 23%), 11.532 (961 al mese e 32 al giorno)
- furti in abitazione (aumentati del 40%), 21.591 (1800 furti al mese e 60 al giorno).
- rapine, 4.936 (411 al mese, 14 al giorno)
- rapine per strada, 2621 (218 al mese, 7 al giorno)
- furti con destrezza, 25.517 (2.126 episodi al mese e 70 al giorno)
- rapine in pubblica via, 2.621 (218 rapine al mese e 7 al giorno).
- furti in auto in sosta, 28.165 (2347 al mese e 78 al giorno)
- raddoppio della presenza dei rom, con l’istituzione di un tavolo permanente da parte della Prefettura

Stella

Nessie said...

Grazie Stella, peggio di un Far West, poveri milanesi!

Anonymous said...

Per i Rom ...lo sanno tutti...nei loro paesi di origine vengono "ad arte" trattati male...."per invogliarli" ad emigrare...così se ne liberano...Questi scelgono lo stato buono per eccellenza ...la cristianissima Italia(e poi c'è Papa Francesco).

I nostri ottusi imprenditori,guidati da Governanti "più ottusi" di loro(che non concedono sgravi di "ogni" natura,e mezzo, per abbassare comunque il costo del lavoro,e ridiventare competitivi)....stanno creando,nello stesso tempo, occupazione in paesi dell'Est o emergenti, e povertà crescente in casa loro(nostra).
E poi si chiedono ,questi Imbecilli(il maiuscolo è dovuto),perchè la domanda si è contratta?
Anche senza aver studiato alla Bocconi,la mia Portiera sa che un disoccupato...senza soldi non"può"comprare niente.
E noi abbiamo tempo(e soldi) da perdere per far risolvere(poi a chi?) i problemi "metafisici" di cosa sia preminante,e giusto, tra il diritto del suolo o del sangue.....o (a livello di Novella 2000) spiegare ed illustrare a cittadini affamati,senza lavoro,senza casa....se le barzellette che si raccontavano nei festini di Arcore erano pulite o osées?...Fra poco,se continua così, i Romeni,Bulgari,Albanesi...etc. del futuro saremo Noi.Ciao Mar

SILVIO said...

Conoscete il sito Tutti i crimini degli immigrati. com ?
Se si, come non detto
Se no, andate a fargli una visita.
Documenta infatti un allucinante e aggiornato campionario dei misfatti compiuti da balordi e delinquenti (clandestini e non) venuti dagli altri Paesi, in odio agli Italiani e alle loro famiglie.

aladino said...

Tanto per torcere di più le budella.
A Milano, concesse le attenuanti generiche al rom che investi (uccidendolo) un vigile urbano. No comment.

SILVIO said...

«L'Italia è un Paese pieno di Kabobo» .
Così si è espresso Beppe Grillo.
Meno male che se ne è accorto, pur se l'esternazione “puzza” un po' di “propaganda strumentale” (oggi, infatti, Grillo è a Treviso, tappa prevista dall'agenda elettorale del M5S).

Nessie said...

Mar, quella degli zingari (che la correctness onusiana ci costringe a chiamare rom (uomini)è un capitolo a parte che richiede uno studio approfondito. L'altra sera a MI c'è stato un forte black-out. Niente di più facile che a rubare il rame, siano stati loro. Ma se esterni questi sospetti ovviamente violi i loro diritti (umani)al furto. Intanto si mettono a repentaglio le vite dei passeggeri sui treni, per via del furto del rame.

Nessie said...

No, non conoscevo quel sito, Silvio, che mi pare molto utile. Lo consulterò, grazie.

Ho letto il pezzo di Grillo che mi hai linkato. Ma di costui non mi fido neanche un po'. E' andato a Treviso e sa perfettamente che il Nord-Est è la patria della Lega, oggi caduta in disgrazia. Perciò, cerca di sviolinare l'elettorato degli artigiani e dei piccoli e medi imprenditori. In particolare c'è questo passo sospetto che denota la sua vocazione di coniglio mannaro:

Quindi si è chiesto: «Chi è responsabile?», e ha dato una risposta amara e sarcastica. «Non la polizia che più che arrestarli a rischio della vita non può fare. Non la magistratura che è soggetta alle leggi. Non il parlamento, che ha fatto della sicurezza un voto di scambio elettorale tra destra e sinistra e ha creato le premesse per la nascita del razzismo in Italia. Nessuno è colpevole, forse neppure Kabobo. Se gli danno l'infermità mentale presto sarà di nuovo un uomo libero».

"Non la magistratura?". Ma se è proprio la magistratura che applica il dettato dell'ONU e li rilascia con tutti quegli attenuanti che non applicherebbe mai a noi autoctoni.
I giudici con gli stranieri si comportano da loro avvocati difensori ed è proprio questo il dramma.

Nessie said...

Aladino i cosiddetti "rom" sono etnia arci-protetta dalla comunità ebraica e quando qualche sindaco ha attuato lo sgombro dei loro campi vicini al centro-abitato si è beccato un bel capo d'accusa secondo la famigerata legge Mancino (vedi Flavio Tosi a Verona) voluta da essi stessi, anche se porta il nome di quel venditore di provole di Nicola Mancino. Ma è meglio sorvolare, prima che la Mancino venga applicata anche ai nostri pensieri e parole.

Nessie said...

Consiglio a tutti (in caso non l'aveste ancora fatto) di leggere il pezzo di Gabriele Adinolfi "Gli assassini siete voi". Fa discutere...

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=11846

Leggete anche i commenti del forum e vi renderete conto di quanti encefalogrammi piatti siamo circondati. Fatta salva qualche sporadica eccezione tra cui l'amico Lif di Euro Holocaust.

Aldo said...

Se credete che l'assalto all'arma bianca sia il frutto d'una mente bacata, probabilmente è perché state applicando alla vicenda un "filtro" di lettura molto italiano. Per avere una prospettiva diversa può giovare pensare alle tecniche che da sempre si usano in centr'Africa per mettere in atto i conflitti genocidi a sfondo razziale. L'arma preferita in quelle aree è il machete, ma qualsiasi arma bianca è prediletta rispetto alle pur più efficienti armi da fuoco. Il motivo, stando a quel che ebbi modo di ascoltare ad una conferenza nei lontani anni del conflitto razziale che ha appestato il Ruanda e il Burundi, è l'effetto orrorifico assai maggiore che genera l'assalto all'arma bianca rispetto a quello con armi da fuoco, effetto voluto e ricercato "ad arte". Non a caso, in quei contesti è molto praticata anche la mutilazione con ostensione simbolica dei cadaveri e delle loro parti.
Non sono particolarmente informato in materia, ma pare che anche i recenti conflitti nigeriani facciano scuola in questo senso (affermazione, però, che vi invito a verificare).

Vista da quest'ottica, direi che l'ipotesi della follia perde parecchia della sua credibilità.

Nessie said...

Ti aspettavamo, Aldo :-). L'ipotesi della follia fa comodo, molto comodo. E vedrai che la useranno. Ma come ho detto in precedente intervento a Woody, costui anche se eravamo nelle prime ore del mattino, ci vede, ci vedeva. E il piccone ha colpito sui bianchi, mica sui vari neri che popolano quel quartiere.
Una dimostrazione che non fosse così fuori è questa:
Il padre del povero Daniele ha testimoniato che quando lo ha rimproverato nel vedere il corpo del figlio a terra con un brusco "Che cosa hai fatto?", Kabobo gli è venuto incontro col piccone e gli occhi sbarrati, ma quando ha sentito arrivare le macchine, ha cambiato traiettoria.

Un vero pazzo, avrebbe colpito comunque, del tutto incurante.

Aldo said...

Contesto: una trasmissione di "approfondimento" Rai di alcuni anni fa; intervista a bambini-soldato sugli otto/dieci anni d'età, militanti in Sierra Leone. Domanda dell'intervistatore a uno di costoro: "Perché, prima d'ucciderlo, avete tagliato un braccio ed una mano a quel passante? Non era neppure armato." Bambino criminale: "Perché è divertente. Lo abbiamo catturato, dovevi sentirlo come gridava. Poi abbiamo fatto la conta per vedere cosa tagliargli, indicando qui e là. Gridava ancora di più e noi potevamo ridere. Era divertente."

(ovviamente le esatte parole non posso ricordarle a distanza d'anni, ma ricordo molto bene il contenuto, ed era esattamente quello; ora, se il traduttore ha inventato di sana pianta non lo so, non conosco la lingua del posto, ma il doppiaggio era quello; ovviamente quei bambini venivano dipinti, nel contesto della trasmissione, come delle vittime)

Aldo said...

Per valutare atti commessi da chi ha una mentalità a 90° rispetto alla nostra, occorre evitare d'applicare il metro di misura "nostrano". Quello non è un pazzo. E' un criminale della peggior specie. Probabilmente si sente una specie di eroe, e si bea della sua condizione di "guerriero". Non posso dimostrare nulla, ma rimane l'idea di fondo: non possiamo applicare la nostra forma mentis per valutare quella di chi viene da culture così "altre". L'arma più saggia è mettere quante più migliaia di chilometri è possibile tra noi e loro. Chiamala, se vuoi, "segregazione territoriale profilattica", a beneficio di tutti.

Nessie said...

Quoto Aldo. E quoto talmente che collego quanto dici al mio vecchio post "La nave dei folli". Io chiamai in questo modo (ho usato il titolo di un vecchio film) i tunisini che a bordo della nave del capitano Mendoza sfasciavano le cabine, squarciavano le poltrone coi coltelli, gettavano televisori in acqua. Ma questi qua "davano di matto" semplicemente perché non volevano andare nei centri di accoglienza, ma essere lasciati liberi di girovagare in giro per la Penisola eppoi magari raggiungere anche la vicina Francia. La quale, a differenza di noi gonzi, si affrettò a chiudere le frontiere a a sospendere Schengen, se ben ricordi.

Conclusione: un conto è dare di matto, un altro conto è esserlo.

E comunque la verità è che quel che ci siamo spolmonati e sgolati a dire in questi anni è vero: con il multietnicismo e il multikulti, entra il TRIBALISMO.

Josh said...

estraggo un passaggio da Aldo

"...Non a caso, in quei contesti è molto praticata anche la mutilazione con ostensione simbolica dei cadaveri e delle loro parti."

certo, fa capo ad alcuni "culti".
Come ad aspetti del cannibalismo rituale, ancora esistente in certi gruppi.

O al sacrificio di bambini o altre vittime con ostensione di membra in riti di richiesta di successo materiale, dopo aver loro fatte trangugiare erbe particolari di quei luoghi e scannati nel verso giusto per una certa vena del collo per conservarne il sangue.

O per es. gettare dalla barca vivi ma legati mani e piedi (destinati ad annegamento certo) persone indicate dalle maghe per "placare gli spiriti del mare".

Si tratta di omicidi rituali, con valenza magica e richiesta di potere per sè.

Sicuro l'idea di diritto alla vita, o di omicidio, o di sacralità della vita
è in questi casi molto diversa dalla nostra. Ed è sbagliato interpretarla senza tenere conto dei differenti codici. Sicuro non è una generica "follia".

Nessie said...

Josh, dove c'è tribalismo non può esserci rispetto per "la sacralità della vita". E' questo che le nostre animucce belle dovrebbero tenere a mente prima di riempirsi la bocca con termini come "integrazione", "inserimento", "sono qui per lavorare" ecc.

Ricordi lo splendido articolo di Antonio Socci sulla sposa di un paese dell'interno della giungla indiana che si sposò con un serpente?

Vale la pena di rileggerlo (o leggerlo, per chi non lo conosce), perché lì c'è spiegata tutta la demenzialità del multikulti:


http://www.antoniosocci.com/2006/06/perche%E2%80%99-no-il-matrimonio-con-le-scimmie/

Josh said...

eh beh non è che non c'è sacralità della vita colà....

c'è un altro "sacro" nel tribalismo: quello in base al quale puoi sposare una serpe (in senso letterale eh) o er cane,
e puoi anche uccidere impunemente bambini e adulti per riti particolari.

Nessie said...

Certo, il "sacro", o meglio il "magico" è trasferito altrove. E i nostri cari imbecilli vorrebbero che ci mettessimo in correlazione con queste cosiddette "culture", termine che ABORRO (come dice Mughini), perché da lì è nata la banalizzazione e diffusione del termine "cultura" sul tipo: "la cultura della mafia", la "cultura della criminalità", "cultura della camorra" ecc.

Ergo, siamo alla "cultura delle giungla" della donna che si accoppia col serpente.
Altro che "relativismo culturale"!

johnny doe said...

La prima fase passa per la distruzione politica ed economica degli Stati ,e la conseguente abolizione del diritto di autodeterminazione dei popoli .L'Europa è già un buon laboratorio (senza dimenticare le fasulle primavere arabe).

La seconda e conseguente è la distruzione dell'identità storica,culturale e spirituale degli individui,in modo da creare eserciti di sbandati,bruta forza lavoro a buon mercato da sfruttare e da facilmente manipolare.
Un metodo è il costante rincitrullimento mediatico sui temi che distruggono la famiglia,da sempre unità di base della società,dei vari credi religiosi ,delle tradizioni in nome di una modernità vuota di valori.....ad opera di mass media tutti di proprietà delle elites.

L'altro è realizzare quindi un melting pot,un meticciato universale a seguito delle forti correnti migratorie,spesso incentivate da opportune guerre,nelle zone più evolute del pianeta.Anche qui,l'Europa è in prima fila.

L’immigrazione di massa è un fenomeno le cui cause sono tutt’oggi abilmente celate dal Sistema e che la propaganda multietnica si sforza falsamente di rappresentare come inevitabile.Non si tratta di un fenomeno spontaneo in molti casi. Ciò che si vorrebbe far apparire come un frutto ineluttabile della storia è in realtà un piano studiato a tavolino e preparato da tempo per distruggere completamente il volto degli Stati.Questa falsa idea di multiculturalismo,e agitando lo straccio rosso del razzismo, produrrà nell'immaginario collettivo di una parte , un senso di indignazione che porterà all'idea nella generalità di aver "scelto" liberamente di vivere in una società multiculturale.Secondo i desiderata NWO....
Quand'anche tutti si rendessero conto dell'inganno, sarà troppo tardi.

Con buona pace del duo Congo-Boldrini...

Nessie said...

Il duo Congo-Boldrini è arrivato quando eravamo già allo stremo.
Possiamo affermare questo, Johnny:

Fase 1: Predazione economica e finanziaria Monti-Fornero (tassazioni usuraie, esodati, controriforma delle pensioni, IMU disastrose ecc.)

Fase 2: Questi del Lettamaio cercheranno di dare qualche contentino economico per poi assestare mazzate giuridiche, normative e politiche (ius soli, matrimonio omosessuale ecc.)

Diciamo che sono due parti della stessa mela (bacata) mondialista.

Anonymous said...

La prova dove "casca l'asino",anzi gli asini e le asine ...della "non" casualità dell'immigrazione ...e della sua "non" ineluttabilità è accessibile a chiunque abbia un pizzico di intelligenza... anche a.... chi più semplice non siede necessariamente in Parlamento .
TUTTI sanno(qualcuno fa finta di non saperlo) che i "viaggi della speranza" degli immigrati,costano dai 3mila ai 4mila dollari...a seconda del luogo di origine.....Domanda.... come fanno a possedere tali cifre questi "poveracci"..con bilanci familiari prossimi a ZERO dollari???
E poi spostarsi da soli dal Gana,Senegal,Nigeria(presi a caso)e arrivare in Italia non è così semplice...ci si perde o si muore per strada...a meno che un "AGENZIA di VIAGGI"(o più agenzie) non ti organizza il "TOUR",tutto incluso "Viaggia oggi...paga domani con comode rate"....(una mafia locale si interesserà a trovare loro un lavoro o un pseudolavoro..o altro,e riscuotere le rate del"fido").
Per gli spostamenti,bisognerà seguire corridoi ben conosciuti,sperimentati,e compiacenti governanti e doganieri ,che in territorio africano,ti fanno arrivare fino alla costa del mare(una volta NOSTRUM)....il seguito lo sappiamo.
Quì si tratta,di puro e raffinato "schiavismo",organizzato da bande di criminali,che operano "centellinando le entrate"....
Non siamo di fronte ai classici flussi migratori del passato,dove intere tribù si spostavano,perché spinte,a loro volta, da altre tribù alle loro spalle(Germani,Mongoli,etc.)
Il modello odierno,non è neanche uguale a quello che Ottone Primo(sempre sti Tedeschi),attuò in Europa,intorno al mille andando a prelevare(con guerre) "forza lavoro" in Sclavonia....e da allora gli Sclavi(o schiavi o slavi)si chiamano così...in molte lingue.E nemmeno alla tratta degli schiavi di "banditi"di professione...che facevano razzie di poveracci(in Africa) per farli lavorare nelle fazende(del sud)o ranch(del nord) del Nuovo Mondo.
Oggi i pronipoti di quei "banditi"stanno operando...in modo più scientifico con l'Europa....ma con lo stesso scopo e lo stesso finale prevedibile...e forse di più.
Il motivo del perché di questo fenomeno lo lascio trovare a ciascuno di Voi(ognuno avrà un suo parere)....Ma il perché non esiste una "comune ferrea volonta" da parte dei Governi Europei a bloccare,con tutti i mezzi, questa tratta degli schiavi....ha solo due possibili spiegazioni....INCAPACITA'...O...COMPIACENZA.....
Aut...Aut...in Natura tertium non datur....Ciao Mar...P.S.perdona se mi è venuto un po' lungo

Nessie said...

Come volevasi dimostrare i funerali delle vittime verranno fatti in modo disgiunto a ore disgiunte:

(AGENORD) _ Milano, 17 mag _ Saranno celebrati domani, sabato 18 maggio, i funerali delle tre vittime di Mada Kobobo. A San Martino in Niguarda, in piazza Belloveso, alle ore 11, è prevista la cerimonia per Alessandro Carolé. I funerali di Ermanno Masini, sempre nella stessa parrocchia, saranno celebrati alle 14,45. La cerimonia funebre per Daniele Carella è stata programmata nella parrocchia di Pentecoste, in via Graf. Sicuramente ci sarà la presenza del comune di Milano. Il sindaco, Giuliano Pisapia, deciderà in serata, se partecipare in prima persona.

http://www.agenord.it/?p=30687&utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=milano-aggressione-niguarda-funerali-domani-le-esequie-delle-tre-vittime

Aldo said...

Passerei per sovversivo qualora mi augurassi che quei funerali generino dei disordini? Be', allora diciamo che se dovesse accadere non sarei tanto ipocrita da mostrarmi spiacente, dopo.

Nessie said...

Nemmeno io, ma temo che questo desiderio resti inesaudito. Hanno già disattivato in partenza ogni eventualità, come puoi vedere.

Josh said...

alcune ammissioni....

http://voxnews.info/2013/05/14/laburista-choc-e-vero-abbiamo-progettato-il-rovesciamento-etnico-della-gb/

Josh said...

http://voxnews.info/2013/04/07/consiglio-deuropa-ordina-allitalia-date-le-case-popolari-agli-zingari/

ce lo chiede l'EurOOpa

Josh said...

la Pinotti, PD, segretario alla Difesa

"Vogliamo gli immigrati nell'esercito!"

http://voxnews.info/2013/05/17/pd-vogliamo-gli-immigrati-nellesercito-altro-che-piccone-avranno-la-mitraglia/

Nessie said...

In questo caso, siamo alle comiche di Gianni & Pinotto :-(