09 May 2011

Tutti li vogliono tutti li chiamano tutti li cercano



Non è la cavatina del Barbiere di Siviglia quella che si annuncia nel titolo, sono gli immigrati che in queste ore sbarcano senza tregua a Lampedusa. Purtroppo il popolo italiano è orfano dei suoi veri avvocati, dei suoi difensori, di chi li protegge e sa proteggere la nostra amata Patria, senza inutile retorica, senza celebrazioni, senza corone di alloro sotto i monumenti, ma nei fatti. Se chi ci amministra si degnasse di leggere quel che scrivono i lettori sui commenti agli  articoli dei giornali, o sui nostri blog, cambierebbe subito strada. E invece no.
Compongo questa breve antologia di imbecillità irresponsabili iniziando col Presidente del Consiglio, il quale si sente un papa-Santo Subito e si mette a lanciare la sua pastorale: non abbiate paura. Siamo solo 60 milioni, possiamo diventare 100, 200, 300 e che saranno mai interi pezzi d'Africa che si spostano qui? Siamo un grande paese, no?  Poi intervistato nella trasmissione a Porta a Porta:  "Gli immigrati arriveranno, perche' la situazione in Libia e' complicata; c'e' poi la situazione in Tunisia e ci sono altri sommovimenti, per il vento della liberta' e della democrazia che ha soffiato forte in tutto il Nordafrica".
D'Alema gioca al rialzo e lancia la sua personalissima OPA, dicendo che ne vorrebbe almeno 30 milioni, per vedere l'effetto che fa. Fini non si è mai fatto mancare nulla per incrementare il suo gruppetto parlamentare del Fli-fli e ora fa alleanze elettorali con i neri d'Africa. E rilancia: già che sono qui, già che sbarcano ogni giorno qui sulle nostre coste,  è ora di farli votare. Rimuoviamo le fobie e favoriamo la cittadinanza. Cosa volete che sia quel risicato permessuccio semestrale voluto da Maroni?! Io ti darò di più, di più , di più, molto di più -  canta il Gianfurbo della Camera.
E per il ministro Sacconi? Se 25.000 vi sembrano pochi io ne propongo di concerto con la Confidustria, la bellezza di 100.000 da immettere nel mondo del lavoro. E peggio per gli Italiani se non vogliono lavorare: abbiamo di che sostituirli.
Andiamo avanti.
Oggi  il Papa a Venezia in gondoletta ha detto tante belle cose sulla Serenissima e le sue nobili origini. Peccato che si sia dimenticato di ricordare i gloriosi tempi in cui la Serenissima difendeva le sue acque territoriali dai predoni saraceni  della Sublime Porta di Mustafà Pascià, con gli artigli del Leone di S. Marco. E che artigli! Famagosta, Lepanto, le dicono nulla sua Santità? Ci sono famosi dipinti e arazzi che riprendono queste epiche gesta (vedere il quadro del Veronese, nella foto in alto). 
Peccato che non abbia resistito, invece,   a recitare  la sua camomillifera omelia a Mestre sull'accoglienza universale  e l'apertura a tutti i fratelli e le sorelle del mondo, al diverso, agli stranieri ecc. ecc. Mica a casa sua: a casa nostra.
Morale di questa farsa immigrazionista che rischia di trasformarsi in una  tragedia per noi Italiani: ricoverateli tutti quanti d'urgenza!  Dal primo all'ultimo.   

62 comments:

Giovanni said...

Mi hai fregato il post che avevo in bozza :) Stavo per scrivere le stesse identiche cose sugli stessi identici personaggi :) Siamo telepatici? :)

Nessie said...

Mi sa di sì. Anche nella conclusione di metterli tutti quanto in manicomio, dal premier al papa?

Giovanni said...

Più che in manicomio io li manderei in Tunisia, Siria, Libia ed Egitto, così da far nascere una sana nostalgia per i cleptocrati e far vedere le "bellezze" della democretineria ai popoli in rivolta :)

Massimo said...

E' l'opera di convincimento delle menti più deboli. Esattamente come è accaduto per far passare il 25 aprile come anniversario di una vittoria ... ;-)

Nessie said...

Però alla lunga funziona Massimo. I deboli e i pavidi sono sempre più numerosi dei forti. Inoltre nel post ho dimenticato di citare la rete del consenso che creano i media con le loro cronache patetiche e strappalacrime sulle povere somale che partoriscono a bordo dei barconi.

Nessie said...

Giovanni, nella Fiera delle Idiozie ho dimenticato di ricordare anche la sparata di Maroni, quando ci annuncia trionfante, che mentre siamo sotto assedio dalla Libia e che le valanghe dei profughi ce le dobbiamo tenere, si è fermato quello dalla Tunisia:

http://www.corriere.it/politica/11_maggio_08/maroni-lampedusa-immigrazione_0f50723e-7958-11e0-a4a7-62dea3e056bc.shtml

Poteva risparmiarsi questa barzelletta.

Anonymous said...

il Papa è consapevole che stanno strumentalizzando l'odio religioso (sia in occidente che nell'area islamica) al fine di arrivare al falso "scontro di civiltà". l'intero disegno dell'elite è complesso... la chiave di lettura non è immediata.

Come si inventano i nemici
http://saigon2k.altervista.org/come-si-inventano-i-nemici/

La deriva neoconservatrice della destra cattolica
http://www.kelebekler.com/occ/copert01.htm

Poi, certo, restano i problemi dell'immigrazione (probabilmente voluta per gli scoipi di cui sopra) da risolvere... ma credo che l'Italia da sola possa far poco... (costretta agli equilibrismi...) dovrebbe muoversi l'ue... ma il contesto internazionale è quello che è...m

Anonymous said...

allarmismo preventivo
http://blogghete.altervista.org/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=820:gianluca-freda&catid=40:varie&Itemid=44#comments

Massimiliano said...

Che pena...non c'è lavoro, nessuno li vuole nel resto d'Europa e noi, come tanti Tafazzi, ci bastoniamo i santissimi accogliendoli in massa e pure allegri...
Vera la faccenda dei tg...sempre le solite parole: "migranti" "donne partorienti" etc...
Ieri alla notizia del naufragio e e delle solite melenserie ho sbottato incazzato...ma mio padre "Shhh che c'è la finestra aperta..." Cribbio...aver paura di esprimere la propria opinione...

Anonymous said...

invece di arrabbiarsi col papa si dovrebbe far rigare dritto le istituzioni nazionali e quelle internazionali. tutte sono corresponsabili di quanto accade, per intervento diretto o per voluta indifferenza o incompetenza.

sareth

Anonymous said...

L'Egitto è nel caos, 12 morti e più di 200 feriti Complimenti a chi ha voluto cacciare Mubarak...

http://www.ilgiornale.it/esteri/egitto_fiamme_complimenti_chi_ha_cacciato_mubarak/09-05-2011/articolo-id=521924-page=0-comments=1

Nessie said...

Amici cattolici Marco e Sareth, il Papa quella predica a Mestre di cui al link che vi invito a RILEGGERE con cura, se la poteva risparmiare. E' inutile che vogliate spacciarmi una chiesa "antimondialista", perchè NON LA E'. Perciò io che non sono una laicista per partito preso, non lo attacco sui temi eticamente sensibili, ma su quelli eminentemente politici. Esattamente come attacco Maroni, Berlusconi e Sacconi. Questo non è un post antiRatzinger, ma anti-immigrazione. PUnto.

La sinistra ovviamente è sempre nel mio mirino. Ma d'ora in poi sull'immigrazione non farò sconti a nessuno. Perciò sappiatevi regolare.

Nessie said...

Sareth, sì, mi arrabbio con tutti quelli che ci fanno le prediche per farne entrare ancora di più. In che mondo vivono? Lo sai che siamo già a oltre 5 milioni di immigrati regolare, più quegli irregolari di cui è VIETATO fare il censimento? Di che cosa ci dovremmo sentire in colpa noi Italiani? Di non essere abbastanza accoglienti? Ma per favore...
Berlusconi parla come un papa, il Papa, parla come un politico.

E gli Italiani vanno a ramengo. Già che siete a tiro cari amici cattolici, ci hanno costretto a decimare la nostra popolazione autoctona grazie agli aborti e agli antifecondativi, mentre per gli allogeni vale il CRESCETE E MOLTIPLICATEVI. La chiesa salta fuori pure a parlare di ricongiuzioni familiari. Vi pare giusto tutto ciò?
Fino a quando non vedo una chiesa identitaria l'attaccherò esattamente come attacco sindacati, ONU, Boldrini e brutta compagnia.

Anonymous said...

La crisi del debito greco è sul punto di andare fuori controllo?
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=8276

le balle greche
http://mercatoliberonews.blogspot.com/2011/05/le-balle-greche.html

Nessie said...

Ecco l'hai detta secondo la vulgata popolare Massimiliano: siamo tanti Tafazzi che ci martelliamo a sangue gli zebedei. Tutte le forze politiche e religiose citate fanno parte dell'industria permanente del senso di colpa. Ci vogliono crocifiggere in questo modo.

Anonymous said...

Il Papa nel Nordest

http://paparatzinger4-blograffaella.blogspot.com/2011/05/il-papa-nel-nordest-nota-sir.html

http://www.totustuus.it/modules.php?name=News&file=article&sid=3808

Anonymous said...

@nessie

"Questo non è un post antiRatzinger, ma anti-immigrazione. PUnto"

mai pensato che tu sia anticattolica, anzi dimostri sempre il contrario. quello che penso è che è troppo facile mischiare la politica con la carità. un qualcosa che - purtroppo - si vede ogni giorno. ora c'è l'emergenza e mi sento di cuore di aiutare i veri profughi. ma la carità non termina qui, deve proseguire nel paese di origine o si ritorna sempre a discutere - giustamente e onestamente - di questi avvenimenti.
lo sappiamo, lo dicono e non lo fanno.

"E gli Italiani vanno a ramengo. Già che siete a tiro cari amici cattolici, ci hanno costretto a decimare la nostra popolazione autoctona grazie agli aborti e agli antifecondativi, mentre per gli allogeni vale il CRESCETE E MOLTIPLICATEVI. La chiesa salta fuori pure a parlare di ricongiuzioni familiari. Vi pare giusto tutto ciò? "

è uno dei tagli che ho fatto nel mio intervento. e se ricordi, è correlato al link che postai nel topic precedente inerente la scuola.
da aggiungere lo scippo del lavoro subito dagli autoctoni, con tanto di leggi.

sareth

Aldo said...

Benvenuta tra quelli che non riescono più a salvare nessuno, che hanno realizzato che non esiste rappresentanza. In effetti è da qualche mese che ti vedo sulla strada buona, ora hai raggiunto la meta.

Visto che pare che il nostro punto di vista in merito sia giunto a coincidere per molti versi, e visto che da solo non riesco a trovare spiragli d'ottimismo, hai qualche spunto da darmi? Che possiamo fare, in concreto? Chiedo, perché personalmente (è triste ammetterlo, e si passa pure per fessi) non ne ho idea, e la cosa mi abbatte.

Nessie said...

Aldo, possiamo solo continuare a martellare negli spazi in cui interveniamo, affinchè si crei una coscienza e una sensibilità condivisa. E augurarci alla lunga che si cominci ad avere un sussulto di ribellione.

Come spesso dice Massimo, fino a quando abbiamo un piatto di pastasciutta, una doccia calda, un focolare, sarà ben difficile che la gente si mobiliti per l'uopo. Una domanda che mi sto facendo è "ma perché i lampedusani non insorgono contro questo casino universale nella loro isola? Come è possibile che a casa loro accettino ogni giorno una situazione simile? ".
Ma analogamente mi chiedo: "Perché i torinesi accettano realtà degradate come Porta Palazzo?". E potrei fare dozzine e dozzine di altri esempi, ma la cosa deprime anche a me, l'ultimo dei quali è "come mai che la Lombardia che è la Padania per antonomasia, è la regione piàù popolata di immigrati?" "e perché tutti questi stolti non reagiscono?".
Forse a differenza di noi, pensano ancora di poter delegare ai loro rappresentanti politici...

Nessie said...

Sareth, la verità è che questo mondialista è un progetto basato sulla sostituzione demografica: si uccidono gli autoctoni anche grazie ad una scriteriata politica di incentivazione alla denatalità per incentivare invece le nascite degli allogeni, ai quali regalare pure la cittadinanza.
E il colpettino finale ce lo danno mandandoci qui fior di avanzi di galera per delinquere e in qualche caso (SEMPRE PIU FREQUENTE) anche ucciderci. In altre parole, ci vogliono morti.

Anonymous said...

"la verità è che questo mondialista è un progetto basato sulla sostituzione demografica"

ahimè è così.

sareth

p.s. ripropongo il link

http://gongoro.blogspot.com/2008/12/contro-la-scuola.html

Nessie said...

Molto interessante, grazie Sareth. E qui ci sono anche amici che insegnano e troveranno illuminante questo link.
Mi ero ripromessa di leggerlo, quando me l'avevi inviato, ma cosa vuoi mai, vengo bombardata di links a bizzeffe ed è passato in cavalleria.

La scuola multietnica che ci avviamo ad affrontare sarà tre volte peggiore di quella qui descritta. E alla fine, la nostra bella lingua e la nostra cultura saranno considerati arredi da museo.

Huxley said...

Mentre ti scrivo, Nessie, vedo una graziosa bimbetta giocare sul balcone di fronte, viene da una famiglia di nord africani che si è stabilita nel paesotto da poco. Qualche giorno fa sono venuti diversi parenti in visita, ciascun nucleo familiare aveva almeno 3/4 figli piccoli o adolescenti. Il trend è inarrestabile ma illuminati e compagni lo vogliono accellerare ulteriormente. In compenso questi ultimi hanno tappezzato il paese di bandierine tricolori, anche la Coop del luogo ne è piena, neo patrioti di una patria che presto smetterà di esistere grazie a loro.
L'ottusa avidità del capitalismo, mescolata all'acritica idiozia sinistra stanno compiendo il miracolo di cancellare in pochi decenni millenni di storia.
Ricordo un vecchio adagio, "contro la stupidità neppure gli dei possono nulla".

Anonymous said...

I prezzi dell’argento e delle materie prime: si prepara una nuova crisi
di Maurizio d'Orlando

Dopo anni di crescita, il prezzo dell’argento, del petrolio e altre materie prime è crollato. Ma non sembra essere un segno positivo. Si prepara una nuova crisi: agli aspetti finanziari si aggiungono i debiti pubblici e una depressione senza fine, o l’iperinflazione. Ma tutto è legato al prezzo dell’oro e dell’argento, da secoli controllato da diversi gruppi e oggi da Goldman Sachs e JP Morgan.

http://www.asianews.it/notizie-it/I-prezzi-dell’argento-e-delle-materie-prime:-si-prepara-una-nuova-crisi-21504.html

m

galerius said...

Mi ha sorpreso trovare questa pagina in rete :
http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=7411

Che certe riflessioni comincino a nascere anche in altri lidi ? Fosse vero.

Nessie said...

Galerius, "Rinascita balcanica" o eu, anche se scrive nel sottotitolo "giornale della sinistra nazionalista" non ha affatto posizioni omologhe alla sinistra istituzionale che conosciamo noi. E' un giornale che ha spesso ottime analisi, poiché ha una connotazione identitaria.

Da consultare anche il sito Etleboro con posizioni analoghe:

http://etleboro.blogspot.com/

Nessie said...

Marco, dopo la bolla dell'oro, anche quella dell'argento? Ma guarda un po', la solita Goldman e i soliti JP Morgan.

Nessie said...

Huxley,

"Ricordo un vecchio adagio, "contro la stupidità neppure gli dei possono nulla".

Io ne conosco uno simile: "per i fessi non c'è Paradiso".

Ci siamo capiti :-)

galerius said...

Capito, Nessie : una sinistra "eretica" minoritaria. Mi aveva un po' fuorviato il titolo, Rinascita.

Nessie said...

Sì, di ispirazione serba, tanto per intenderci. Come Milosevic. Non c'entra nulla né con Bersani, né con Vendola né con D'Alema che non possono assolutamente soffrire, dato che fu lui a sganciargli addosso non so quante bombe per 180 gg.

Anonymous said...

Oltre al numero elevatissimo di immigrati giunto in pochissimi anni ( e già questo sarebbe un problema ) questo fenomeno non è assolutamente governato. Si sono limitati ad aprire la porta, pagare l'ingresso con i nostri soldi e basta. E' questa mancanza di disegno strategico di programmazione, di procedure e regole sensate che è deleteria. Infatti da quello che si può vedere in ogni angolo non stiamo andando verso l'integrazione ma semplicemente verso l'importazione del Terzo Mondo in ogni suo aspetto, degrado compreso ed al primo posto.
Non dicevamo che ci stiamo riducendo a una sorta di favela, con annessi e connessi, sempre più estesa ?
Scarth

Nessie said...

Sì, Scarth, ricordo benissimo. E ci sembrava quasi di parlare di un'ipotesi ancora remota anche se possibile. Ora ne siamo alla realizzazione. Leggi il link di Rinascita balcanica segnalato da Galerius sull'equazione immigrazione = invasione.

Riporto questo passo:

"Ora, l’attuale flusso d’immigrati in Italia presenta precisamente i caratteri di una invasione: se le parole hanno un significato, “invasione” è l’ingresso massiccio di un gruppo estraneo nel territorio di uno Stato sovrano, senza che quest’ultimo possa opporvisi. E i nostri governanti non osano opporsi: moralmente ricattati da una cultura “buonista” che vorrebbe accogliere tutti, aprire le braccia a tutti, per non sentirsi indegni e spregevoli nel caso si comportassero diversamente, hanno fatto passare nel mondo l’immagine di un Paese colabrodo, dove chiunque può entrare illegalmente e poi, con comodo, regolarizzare la propria posizione".

Il resto qui:

http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=7411

johnny doe said...

Ormai abbiamo speso migliaia di parole contro questo continuo rincoglionimente di tutte le istituzioni,della politica,della chiesa....di fronte a questo problema dell'immigrazione.
Non ho più voglia di triturarmi las pelotas,quindi sottoscrivo il ricovero immediato di questi cialtroni.
E pure per tanto altro.

Nessie said...

Telepatia Johnny? Ero appena passata da te a leggere la tua "Nave dei folli", un titolo che ho ripreso anch'io in un vecchio post.

Purtroppo siamo costretti a ripeterci fino a triturare le palle a chi non sa e non vuole ascoltarci.

Josh said...

dite di ricoverarli tutti d'urgenza? :-)
magari!
ma non nascondo che io sarei per soluzioni più drastiche...

Nessie said...

Josh, non sappiamo più da che parte voltarci. Ovunque intorno è un coro a voce unica. Quello dell'immigrazine è un tabù collettivo che nessuno vuole infrangere.

Aldo said...

Nessie, è un tabù esattamente come quello della sovrappopolazione e del sovraffollamento del nostro territorio, che andrebbe affrontato "a muso duro" su ogni fronte praticabile. Invece la questione è semplicemente rimossa, e se tenti anche solo di portare l'attenzione su di essa ti senti rispondere (se ti va bene) che il fenomeno non esiste. Oh, già, il fenomeno non esiste... Altre volte invece inneschi reazioni di derisione o di insulto.

Ci fregiamo dell'attributo sapiens sapiens (due volte!) ma è una millanteria senza fondamento.

P.S. Tra l'altro, è un tabù anche sostenere che aggiungere una mezza milionata di persone ogni anno sul nostro territorio provoca danni e problemi di vario genere. Prova a parlarne a uno di quei pirlotti che si credono ambientalisti perché hanno in tasca la tesserina del WWF o di Italianostra. Ah, dimenticavo: proprio i volponi del WWF e di Italianostra sono tra coloro che dicono che il problema della densità di popolazione è marginale.,, e quelli sarebbero "ambientalisti".

Nessie said...

Come hai ragione Aldo! Se guardi qualcuno di questi talk show politici tipo Ballarò, Anno Zero, POrta a POrta, L'ultima parola o altro (non importa di che tendenza politica) di tutto si parla, si litiga ci si dà l'un l'altro sulla voce, si discute sul sesso degli angeli, ma nessuno che osi dire quel che la maggioranza degli Italiani ha sul gargarozzo. Eppure farebbero un'audience della MadoNNA se solo si azzardassero a prendere il toro per le corna.

Aggiungici anche Lega Ambiente, alle associazioni ambientaliste citate. Nessuno di queste ne parla (e non ne parlerà mai, inutile farsi illusioni) perché nessuna di queste è per davvero indipendente, ma prendono ordini di scuderia dai partiti politici di riferimento.

Anonymous said...

I poveri diavoli
Il nuovo ordine mondiale, i suoi tristi esecutori, e la vera sfida da affrontare.
http://santaruina.splinder.com/post/20290562/i-poveri-diavoli

Anonymous said...

è vero quanto affermate, ma non possono dire la verità o qualcuno si offende silurandoli.
qualche volta sarebbe di grande utilità l'ostracismo dalle pubblche funzioni e dai canali mediatici.

sareth

Anonymous said...

Curiosità.
Sei la stessa che scrive da Marcello Foà?

Anonymous said...

Immigrati, la Danimarca sospende Schengen L'Italia dà alla Tunisia quattro motovedette
Il ministro Maroni: "L'Europa ha grandi proposte, ma zero azioni concrete"

http://qn.quotidiano.net/cronaca/2011/05/11/504112-immigrati_danimarca.shtml

______________

SO THINGS THEY ARE
eugeniobenetazzo.com

......

Il penultimo passo del processo devolutivo studiato a tavolino è di recente introduzione: creare delle reti virtuali di relazioni sociali con lo scopo di schedare e profilare gratuitamente ogni individuo al fine di conoscere con approfondimento i suoi gusti, le sue amicizie, i suoi desideri, le sue paure, lo stile di vita ed i gusti sessuali. Se vi avessero chiesto di fornire queste informazioni dedicate con un provvedimento di legge ci sarebbe stata una sommossa popolare ovunque invece l'avete fatto gratis da soli invitando anche altri vostri conoscenti a farlo.

Pensate che oggi ci sono persone che vivono con un alter ego rappresentato dal loro iPhone considerandolo ormai come una estensione artificiale del proprio corpo. La fase finale coinciderà con il controllo globale di tutte le interazioni sociali ed economiche di ogni individuo, probabilmente attraverso l'introduzione di un transponder di identificazione a onde radio che servirà per effettuare da prima pagamenti istantanei con moneta elettronica e successivamente servirà per identificare e localizzare le persone e monitorare tutti i loro movimenti e fenomeni di consumo. Tutto questo non sarà imposto dall'alto con la forza o con una legge, ma sarà proprio il singolo individuo a richiederlo a gran voce. So things they are. Così stanno le cose.

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=8288

Nessie said...

Curiosità: e tu con che nick intervieni da Foa (e non Foà)?
Se lo metti là, mettilo anche qui.
Cmq sì, sono io.

Il commento di Benetazzo sottostante è sempre tuo? Dice cose sacrosante che qui su questo blog ho sempre scritto arrivandoci da me, modestamente.

Anonymous said...

il benetazzo l'ho inserito io...

Vittorio Messori
Capitalismo & Comunismo
http://www.storialibera.it/epoca_contemporanea/comunismo/articolo.php?id=3652&titolo=Capitalismo

Ciao. m

Nessie said...

OTTIMO Marco! Ottimo davvero questo Messori. Adagio adagio la verità viene a galla. Chissà quante volte l'ho scritto che i comunisti sono gli amici e i sostenitori degli strozzini e mi prendevano per matta.

Josh said...

@Anonymous (che poi è Marco:-), lo sparalink sempre interessantissimi...:-)
sull'articolo sulla Stampa:

è questa qui (la Zincone) che non ha capito nulla, emana ricette tipo Dott.ssa Tirone,
che l'Europa dovrebbe 'imparare da Obbama' (pietà), porta ad esempio la gestione USA del confine col Messico (ma come!! gli Usa avevano eretto il muro), porta ad esempio il contributo dell'immigrazione negli USA (si parlava di piantagioni USA con bambini di 5 anni messicani impiegati, peggio dei ragazzi-spazzola di Dickens in miniera)

ma il meglio, o il peggio, fate voi, lo mette in chiusura, cito:

"Il Presidente (Obama) ha parlato così perché l’America sa di essere un Paese di immigrazione e ne è fiera, mentre l’Europa, nonostante episodici proclami, non vuole ancora accettarlo. E sbaglia, perché nell’ultimo decennio come bacino di immigrazione ha superato decisamente gli Stati Uniti."

invece la Zincone non sa o finge di non sapere che l'America è stata fatta SOLO di immigrazione, da subito: europea.
Prima c'erano solo gli indiani d'America. Che è poi come finiremo noi.

L'America nasce con gli Europei in trasferta. E si corrompe con l'apoteosi capitalistica, massonica, protestante e altro.

Non può l'America, tutta immigratoria per nascita, per sua stessa natura parlare contro l'immigrazione (eppure col Messico l'ha fatto e lo fa) perchè è nata dall'immigrazione.

L'Europa NO, non nasce nella stessa maniera: sì certo orde di barbari, movimenti interni e in parte esterni, ma a un certo punto il tutto si è stabilizzato molti secoli fa, e sono nati, prima qui o là in Eu, gli Stati Nazionali con dei Confini.

E' questo che vuole ribaltare la vulgata IGNORANTE propalata dai mondialisti mossi da banchieri e massoni, e come sempre appoggiati da folli 68ini, ex 68ini, sinistrati, ignoranti d'ogni sorta, negatori della storia e di ogni realtà, anche se l'hanno davanti al naso, alleati coi poteri 'forti' e da loro strumentalizzati.

Chiudere un articolo come quello paragonando USA e Europa, ignorando la loro genesi,
appaiando da un punto di vista storico la rispettiva questione immigrazione significa non sapere nemmeno che l'America è stata scoperta nel 1492.

Non mi pare che l'Europa nell'assetto attuale sia stata fondata da popoli di un altro continente dopo il 1500....
pietà!
MANCO LE BASI!

Anonymous said...

Messori non è il solo:

Oscar SANGUINETTI
Le fonti finanziarie del comunismo e del nazionalsocialismo
http://www.storialibera.it/epoca_contemporanea/comunismo/rivoluzione_russa/articolo.php?id=1183&titolo=Le

Wall Street e le fonti finanziarie del Nazional-socialismo
http://www.kattoliko.it/leggendanera/modules.php?name=News&file=print&sid=1567

Hitler e Wall Street
http://santaruina.splinder.com/post/13181318/hitler-e-wall-street

m

Nessie said...

Eh sì, Josh. Praticamente fa tutto parte del medesimo pacchetto: banche armate, testate armate, penne all'arma bianca e così via.
Chi è questa Zincone? una vera cima a quanto leggo. gli Usa sono terra di immigrazione e di ripopolamento, lo sanno anche i sassi. Noi invece siamo Continente Antico e ultrapopolati.

Nessie said...

No caste, non sapevo la storia di John Reed, se non cinematograficamente nel film "Reds". Ah così giace accanto a Ulianov? Beh..requiescant...

Nessie said...

NOTA X i lETTORI. la piattaforma di blogger è rimasta fuori servizio per più di 24 ore e molti dei commenti postati si sono volatilizzati. Mi dispiace, provvederò al copiaincolla, visto che li ho ancora nella posta di gmail.

Anonymous said...

il benetazzo l'ho inserito io...

Vittorio Messori
Capitalismo & Comunismo
http://www.storialibera.it/epoca_contemporanea/comunismo/articolo.php?id=3652&titolo=Capitalismo

Ciao. m

Anonymous said...

Ringrazio Marco per l’articolo di Vittorio Messori, che avevo già letto da qualche parte, ma del quale avevo perso il link.

Messori non appartiene alla ciurmaglia “complottista” ed è bene accetto nei salotti buoni, dunque le sue parole - al contrario delle nostre - sono al di sopra di ogni sospetto.
Nel suo breve scritto è stato fin troppo generoso col compagno Vladimir Ilich Ulianov, non avendo menzionato che egli partì da Berlino col suo famoso treno piombato già carico di marchi tedeschi, elargiti generosamente dal Kaiser, in base ad un accordo che prevedeva il finanziamento della “rivoluzione” in cambio della pace separata con la Germania. Siccome volendo andare da Berlino a Mosca la via più breve - come tutti sanno - passa per… Zurigo, ecco che il Nostro ne approfittò per fare anche il pieno di franchi svizzeri messi gentilmente a disposizione dai banchieri locali…

http://www.kore.it/archivio/forum2/00000042.htm

(altro articolo di origine non sospetta)

Anche sulle copiose sovvenzioni americane c’è una lacuna non piccola che riguarda John Reed, ebreo come tutti gli altri finanziatori (lo scrivo senza allusioni, ma per amore della verità), la cui quota parte dovette essere di un certo rilievo, se gli guadagnò l’alto onore di essere sepolto - unico occidentale - al Cremlino, insieme con la mummia del Gran Capo.

Il fatto è, cara Nessie, che i comunisti (e per molto tempo anche i socialisti) erano/sono essenzialmente dei leninisti. E Lenin prese da Marx solo quello che gli tornava comodo. Ad esempio la teoria del plusvalore, ma non le sue idee sulla finanza, le banche e la “creazione” della moneta, chiaramente espresse nel Capitale.
Che non sono poi molto diverse dalle “nostre” idee.
(no caste)

Anonymous said...

Finchè ci sono questi soggetti che imperversano sui giornali, stiamo freschi...

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=8722&ID_sezione=&sezione=

Anonymous said...

Messori non è il solo:

Oscar SANGUINETTI
Le fonti finanziarie del comunismo e del nazionalsocialismo
http://www.storialibera.it/epoca_contemporanea/comunismo/rivoluzione_russa/articolo.php?id=1183&titolo=Le

Wall Street e le fonti finanziarie del Nazional-socialismo
http://www.kattoliko.it/leggendanera/modules.php?name=News&file=print&sid=1567

Hitler e Wall Street
http://santaruina.splinder.com/post/13181318/hitler-e-wall-street


m

Josh said...

@ Anonymous (che poi è Marco:-), lo sparalink sempre interessantissimi...:-)
sull'articolo sulla Stampa:

è questa qui (la Zincone) che non ha capito nulla, emana ricette tipo Dott.ssa Tirone,
che l'Europa dovrebbe 'imparare da Obbama' (pietà), porta ad esempio la gestione USA del confine col Messico (ma come!! gli Usa avevano eretto il muro), porta ad esempio il contributo dell'immigrazione negli USA (si parlava di piantagioni USA con bambini di 5 anni messicani impiegati, peggio dei ragazzi-spazzola di Dickens in miniera)

ma il meglio, o il peggio, fate voi, lo mette in chiusura, cito:

"Il Presidente (Obama) ha parlato così perché l’America sa di essere un Paese di immigrazione e ne è fiera, mentre l’Europa, nonostante episodici proclami, non vuole ancora accettarlo. E sbaglia, perché nell’ultimo decennio come bacino di immigrazione ha superato decisamente gli Stati Uniti."

invece la Zincone non sa o finge di non sapere che l'America è stata fatta SOLO di immigrazione, da subito: europea.
Prima c'erano solo gli indiani d'America. Che è poi come finiremo noi.

L'America nasce con gli Europei in trasferta. E si corrompe con l'apoteosi capitalistica, massonica, protestante e altro.

Non può l'America, tutta immigratoria per nascita, per sua stessa natura parlare contro l'immigrazione (eppure col Messico l'ha fatto e lo fa) perchè è nata dall'immigrazione.

L'Europa NO, non nasce nella stessa maniera: sì certo orde di barbari, movimenti interni e in parte esterni, ma a un certo punto il tutto si è stabilizzato molti secoli fa, e sono nati, prima qui o là in Eu, gli Stati Nazionali con dei Confini.

E' questo che vuole ribaltare la vulgata IGNORANTE propalata dai mondialisti mossi da banchieri e massoni, e come sempre appoggiati da folli 68ini, ex 68ini, sinistrati, ignoranti d'ogni sorta, negatori della storia e di ogni realtà, anche se l'hanno davanti al naso, alleati coi poteri 'forti' e da loro strumentalizzati.

Chiudere un articolo come quello paragonando USA e Europa, ignorando la loro genesi,
appaiando da un punto di vista storico la rispettiva questione immigrazione significa non sapere nemmeno che l'America è stata scoperta nel 1492.

Non mi pare che l'Europa nell'assetto attuale sia stata fondata da popoli di un altro continente dopo il 1500....
pietà!
MANCO LE BASI

Josh said...

da un pezzo immaginavo che l'uso più appropriato dei quotidiani fosse il riciclo sotto forma di carta igienica, ma ora temo irritazioni.

Nessie said...

Fiuuuu! Eccovi riabilitati tutti. Blogger ci dà i giocattolini facili facili, ma poi ce li toglie in tutto il mondo. La percentuale dei blog rimasti muti nel mondo per tutto il giorno è grande, l'80%.

Josh said...

"fVateli e SoVeli, n0n apiate pauVa di faVe entVaVe gli extVacomunitaVi, amen"

cfr:

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/1009372/orrore-a-tenerife-donna-decapitata-in-market.shtml

Enly said...

Su questo ti do ragione Nessie, il Papa si è dimenticato di queste gesta contro gli invasori, la battaglia di Lepanto ne è una dimostrazione come la resitenza italiana ed europea contro il nazifascismo.

Josh said...

caro Stella Rossa Channel,
in questo momento non mi basterebbe FN

Cabiria said...

Il Cardinale Bagnasco è andato a felicitarsi con i cittadini di Lampedusa per come hanno tollerato e accolto le migliaia di migrantii giunti sulla loro isola. Mi piacerebbe sapere come la pensano in merito i lampedusani, a favore dei quali, il governo ha ritenuto di fare pubblicità televisiva per favorire il ritorno dei turisti, preoccupati dall'ondata degli stranieri su quell'isola.
Dalla Chiesa allo Stato fanno di tutto per far passare come cosa semplice, naturale e possibile, lo sbarco di migliaia, per ora, di africani, che stazionano e stazioneranno probabilmente a tempo indeterminato, sul territorio italiano.
Ad entrambi non li tange la preoccupazione che hanno, anzi abbiamo, noi cittadini che dobbiamo fare i conti da vicino, con una convivenza da essi impostaci, con la turba di migranti, dei quali non si conosce neanche l'identità.
Nessuno dei capoccioni nè della Chiesa nè dello Stato si pone la questione del grave problema che ci scaricano sulle strade e quindi sui comuni cittadini che camminiamo e ci muoviamo senza scorte e senza auto blu.
Troppo comodo dire "armiamoci e partite". Per dove? A tollerare e ad accogliere questa "povera gente"?
Poveri siamo noi autoctoni, molti dei quali ridotti in miseria dal menefreghismo di tutti coloro che si mosrano accoglienti e tolleranti a spese dei soliti fessi.
Scusate la foga, ma la rabbia è tanta.
Cabiria

Cabiria said...

"... quando il cittadino accetta che chiunque gli capiti in casa, da qualunque parte venga, possa acquisirvi gli stessi diritti di chi l’ha costruita e c’è nato; quando i capi tollerano tutto questo per guadagnare voti e consensi in nome di una libertà che divora e corrompe ogni regola ed ordine. Così muore la democrazia: per abuso di se stessa e, prima che nel sangue, nel ridicolo." Platone.
Mi chiedo: tra tutti i capoccioni che ci governano a tutti i livelli, nessuno di essi ha mai letto questa saggia e stupenda riflessione di Platone?
Se non si è saggi da se stessi, perchè non far propria la sapienza degli antichi filosofi e applicarla alla bisogna? Cos'hanno imparato nei loro annosi studi? A contare soldi e potere? Meschini!
Cabiria