16 December 2006

Giù le mani dal Natale!

Ne aveva già fatto ampio cenno l'antica e intramontabile signora Oriana Fallaci, sui suoi tre libri profetici. Da allora la degenerazione iconoclasta che potremmo tranquillamente chiamare la "denatalizzazione" è sempre andata progressivamente crescendo di anno in anno. Varie ne sono le cause, concause, fattori ed effetti. La decristianizzazione consumistica e progressiva delle società occidentali che trasforma il Natale in un Luna Park con un'industria circense fatta di luminarie di dubbio gusto e di Babbi Natali made in China che penzolano come impiccati dai balconi; l'ateismo, il laicismo e il materialismo galoppante. Il multiculturalismo contrabbandato come il migliore dei mondi possibili, dove secondo certe anime belle, è possibile eliminare i conflitti interreligiosi, bandendo il sacro e il simbolico dalla nostra società. L'invasione islamista, ma non solo. Fatto sì è, che in Italia ci riduciamo a impedire canti, recite e presepi a scuola, in presenza anche di un solo bambino musulmano. In Gran Bretagna si decide di non chiamare nemmeno più il Natale col suo nome poiché nella parola inglese c'è quel Christ di Christmas che potrebbe dare fastidio ai fautori di altre religioni. E negli USA si continuano a spostare e a riposizionare alberi di Natale dall'atrio degli aeroporti se passa qualche turista che non gradisce. E' perfino accaduto che un rabbino fondamentalista dalla barba folta e dalle trecce abbia preteso che sotto ogni albero venga posta per par condicio la menorah, cioè il candeliere ebraico. Siamo al delirio della "correctness". Mentre anche qui, gli auguri di Buon Natale sono stati sostituiti col generico e commerciale Buone Feste o Auguri . A scuola, alcune maestre povere di spirito, modificano Gesù con virtù, nei loro cantici e ben sappiamo qual è l'ideologia laicista che sta alla base di tanta stupidità. E Il campionario di scristianizzazione progressiva che pervade l'Occidente si infittisce di anno in anno fino ad aver bisogno di inviare le firme a Napolitano (sperando che non si faccia prendere la mano dal suo ateismo ) per tutelare il diritto, mai stato così "sacrosanto", di dire Buon Natale senza doversene vergognare. Ora è nato addirittura un sito www.natalesiamonoi.it che promuove la salvaguardia delle tradizioni natalizie, ormai confinate in una mortificante riserva indiana. Vogliamo scherzare? Vogliamo renderci conto che tutta questa intolleranza (ma anche odio e profonda disistima di noi stessi) favorisce prima di ogni altra cosa l'immediata capitolazione dell'Occidente? Vogliamo ricordarci che questa spoliazione e svestizione dei simboli religiosi nonché successiva messa al bando delle tradizioni, canti , presepi ecc. favorisce il motto islamista e fondamentalista "porteremo Dio nella terra senza Dio"? Questo, da parte occidentale si chiama "cupio dissolvi" . E cioè desiderio di dissoluzione. E dissolvendoci, fatalmente ci estingueremo. Mobilitiamoci contro tutti gli "iconoclasti" di vario colore politico, di tipo socioeconomico (vedi alcuni supermercati che bandiscono le statuine dalle loro vendite) religioso e confessionale. L'assedio e poi la caduta di Costantinopoli iniziò proprio così: con l'iconoclastia. Ovvero con la distruzione delle immagini sacre. Perciò, BUON NATALE a tutti i visitatori, naviganti e blogger. Non ci resta che ripetercelo fino alla fine dei nostri giorni. Perché non ci venga sottratto quanto ci è caro.

93 comments:

Lontana said...

Questo dissolvimento continua..Sono arrivata ieri sera a casa e oggi vedo alla tele che un bellissimo albero é stato spostato in un corridoio nascosto a Toronto, per non offendere i non-cristiani.
Buon Natale, Buon Presepe e Buon Gesu'Bambino, cara Nessie!

pseudosauro said...

Toh, allora Lontana e' gia' a casa...

A voler unificare il mondo si corrono anche di questi rischi. L'alternativa non e' salvaguardare le culture come fossero panda, ma renderle vive in territori ben definiti e chiudere il recinto. Qui ci siamo noi e di la ci sono gli altri. Noi festeggiamo il S. Natale e gli altri festeggiano il Ramadan. Se si mischia tutto e' inevitabile che si cerchi il minimo comun denominatore. Eppure non mi sembra tanto difficile da capire.

Per gli auguri abbiamo ancora tempo. Che ci dovremo mai augurare, boh, forse il ritorno del buonsenso :-)

alberto m. said...

la religione, come i gusti sessuali, e' e deve restare una cosa privata

cosi' come mi disturba vedere un ricchione travestito per strada (o in parlamento, vedi luxuria), mi infastidiscono le ostentazioni religiose

piu' religione e sesso ritornano nel privato, meglio e' per tutti

Occidentale said...

Cara Nessie,
fai proprio bene a parlare di "cupio dissolvi", perché qui ormai siamo ostaggio della demenza di massa.E dentro, nel mucchio, ci metto tutti, ma proprio tutti:atei, cattolici, destri sinistri etc etc.L'ossessione della stragrande maggioranza dei babbei che ci condurranno alla catastrofe è quel male inteso concetto di political correctness che sarà la nostra rovina:che poi, venissimo annientati da una civiltà "superiore" mi verrebbe da dire:ben venga.
Ma lasciare il campo ai barbuti con sottana che sgozzano bestie e persone in nome del loro Allah...Santa Oriana che tutto previde, ha fatto bene a lasciarci prima di assistere allo sfacelo della civiltà Occidentale.L'aids la peste del duemila?Ma quando mai!Il "political correct" è la vera peste bubbonica dei nostri anni;in suo nome, stiamo decretando la nostra fine.
Non sono mai stato attaccato ai valori della tradizione come adesso:ora mi sono cari l'alberello di Natale, il crocefisso, i campanili, le Bibbie esibite nelle camere degli alberghi...Che mutamento radicale per uno che è sempre stato assai tiepido nei confronti della(e) religione(i)!
Ma qui ci vogliono privare di tutta la nostra Storia!Era ovvio che l'Occidentale perdesse il suo abituale aplomb da occidentale!
Un caro saluto alla Padrona del Loch e agli altri naviganti.
E buona domenica a tutti(questo ancora possiamo augurarcelo, o fra un po' dovremo dire "Buon Ramadan"???)

Nessie said...

LOntana, Sauro e Occidentale: pienamente d'accordo sulla correctness, vera peste del duemila.
Alberto M. il tuo discorso non farebbe una grinza se vivessimo in un mondo che adotta i medesimi criteri. Ma dal momento che le religioni e i culti sono "interiorizzati" solo da noi, mentre vengono ostentati in modo invasivo e pervasivo dai "fedeli a oltranza", allora, per non subire quella altrui, mi tengo la mia. Pienamente d'accordo col Sauro che ringrazio per il quadro della Natività di Filippo Lippi: a ciascuno il suo recinto senza mescolanze. Ovvero qui ci siamo noi e dilà ci sono gli altri.
Cercare un denominatore comune si rischia la lilbanizzazione. O meglio, il Libano, dove ci si è illusi che le chiese e le basiliche potessero tranquillamente coesistere con i minareti. Infatti si è visto: nel giro di poco tempo due leader cristiani assassinati.
Auguri di Buon Natale a Lonty che è appena rientrata. E a tutti, evidentemente!

Monsoreau said...

Il fatto che se ne parli che un po' tutti noi rivendichiamo il diritto amche ad "ostentare" le Tradizioni della nostra Gente, credo sia un buon segnale. Ci stiamo svegliando. Alcuni di noi si stanno svegliando. I portatori della devianza sessuale, i relativisti, i nichilisti non hanno più autostrade sgombre davanti. Dobbiamo organizzarci meglio e alzare la voce, come fanno loro, per farci sentire anche da chi vorrebbe, ma ha paura e allora si nasconde e si tura le orecchie per non sentire e gli occhi per non vedere.

Anonymous said...

Allora Buon Natale a tutti. Visti gli effetti concordo sul fatto che il "politicamente corretto" sia una pestilenza ottusa e sommamente ipocrita su questo ed altri versanti. Aggiungo che sorpredentemente a questa sorta di furia iconoclasta partecipa di buona lena anche una parte, forse maggioritaria, della Chiesa cattolica sempre pronta a minimizzare, se non a nascondere, i massacri di propri adepti in genere abbandonati, quanto a soccorrere gli adepti altrui, a togliere crocefissi, rinnegare le proprie radici e a partecipare a kermesse ecumeniche, in genere ad Assisi, dove viene celebrata col suo consenso la propria fine.
Scarthorse

Nessie said...

Mons, tutto vero e sacrosanto, ma quello che dice Scart, non è affatto da "scartare" (scusate il bisticcio fonetico). Di questa iconoclastia la Chiesa si rende pur sempre complice quando:
a) minimizza le questioni qui esposte di Presepe e statuine
b) tace sui cristiani massacrati in Indonesia, Sudan ecc. copti in Egitto e Libano.
c) omette di dire che le minoranze cristiane a Betlemme subiscono mobbing dai musulmani e non dagli ebrei.
D'accordo con Scart anche su Assisi come crecevia del "volemose bene" più fasullo.

Occidentale said...

Rileggendo il mio post, ho scoperto un errore di battitura(sarà forse perché l'idea mi è antipatica che ho voluto infierire ANCHE sulla sua grafìa...).So bene che si dice "political correctness" e "politically correct";ma nella foga dell'intervento-molto più agitato rispetto ai miei canoni normali - non mi curai certo dello spelling esatto!Approfitto di questa precisazione ortografica per augurare a tutti BUON NATALE e ancora BUON NATALE e di nuovo BUON NATALE, così sarò triplicemente scorretto...

Nessie said...

Occidentale, francamente mi sfugge il refuso: in realtà vedo che hai scritto correttamente.
E' vero, questi fondamentalismi che mirano a relativizzare le nostre tradizioni (grazie ai soliti cavalli di Troia delle forze politiche nostrane) per imporci le loro, ottengono l'effetto contrario: quello di farci affezionare a quanto ci era venuto a noia.
Ho appena allestito anch'io un presepino. Saranno stati anni che non lo facevo.

Nessie said...

PS x Occidentale e altri visitors: non dimenticate di aprire il sito www.natalesiamonoi.it e di firmare anche voi l'appello al Presidente della Repubblica. E' un modo per far capire che abbiamo raggiunto il colmo dei colmi.

Monica said...

Nessie,
e questo è il "primo" Natale.
Siamo sicuri che fra 4 anni potremo ancora parlarne liberamente come oggi ?

Una provocazione...(?)

Buon fine settimana anche a te.

gabbianourlante said...

ma dico che razza di INSEGNANTI sono se loro per PRIMI senza neanche una richiesta da parte di chicchessia TOLGONO, CENSURANO, SPOSTANO??

ma santo cielo una che si toglie le mutande ancor prima di essere aggredita COS'è???

ciao BUON NATALE a tutti...

Nessie said...

Monica, ridendo capita pure di azzeccarci, dato che la realtà supera sempre le fantasie.
Gabbiano, in realtà certi sedicenti educatori si fanno scudo del concetto di "integrazione" per giustificare la separatezza dei nuovi arrivati. Quando non addirittura il separatismo da enclave. E alla faccia dell'integrazione! Farebbero prima a dire che ce l'hanno a morte con la nostra religione e che cercano solo dei pretesti per sminuirla.
Buon weekend!

Zamax said...

Ora capiamo cosa intendono quelli che invitano i cristiani a tornare al "cristianesimo originale": LE CATACOMBE.

Nessie said...

Nelle catacombe? In Turchia (quella che dovrebbe entrare nell'Ue) ci vanno già i cristinai a pregare nelle catacombe.

Anonymous said...

Rileggendo il post riflettevo sul fatto che tutto questo odio anti cristiano e anti cattolico non sia poi dovuto alla mente di qualche fanatico esaltato ma si inquadri perfettamente in un disegno generale, secondo me preordinato.
Che è lo stesso dello spostamento di grandi masse tra una cultura e l'altra, che nega le radici giudaico cristiane dell'Europa, della la repressione e del controllo delle libertà individuali (sostituite dal relativismo) e della invece smisurata libertà d'azione e impunità concessa ai grandi e grandissimi potentati (ai danni dei singoli), agli strani e mostruosi ragionamenti che si fanno sulla bioetica e sull'eutanasia (a quando una bella Authorty politicamente corretta che decida chi deve vivere e chi deve morire?)
Scarthorse

adestra said...

Ciao mi ha incuriosito il titolo di questo post trovato su Tocqueville. Ne ho scritto uno molto simile sul mio blog. se ti va di dargli una lettura sei la nostra benvenuta.
Perfortuna non siamo così in pochi come temevo.
aLe

Nessie said...

Adestra, benvenuto! Adesso do un'occhiata al tuo post e al tuo blog. E' vero, non siamo così in pochi come temevo e la cosa mi conforta.
Scart, infatti come puoi vedere, questa volta non attribuisco ai musulmani tutte le responsabilità. Essi, in realtà, non fanno che trarre vantaggio da una situazione degenerativa che molte forze endogene e all'interno dell'Occidente stesso, hanno concorso a creare.

quel giorno sulla luna said...

Complimenti per quello che scrivi. Non smettiamo mai di difenderci. Ti abbraccio

Anonymous said...

Firmato.
Fatto presepe,messe decorazioni "presepistiche" in ogni dove,anche fuori di casa,mi manca solo di appendere un Bambinello al collo dei mici.
All'inferno i politicamente corretti e tremendamente supponenti.

Stella

Nessie said...

Brava Stella! Anch'io ho firmato e allestito un presepino formato -bonsai a casa mia.
Quel giorno sulla luna: sono passata a leggerti, e complimenti a te per la tua appassianata battaglia contro la Mecca e la Medina made in Tuscany. Ovvero la moschea di Colle Val D'Elsa.

stefania said...

E pensare che siamo NOI a censurarci. Che pena. Ormai dobbiamo vergognarci delle nostre tradizioni, del nostro Credo, di tutto ciò che rappresentiamo per timore di offendere i musulmani, perché anche se parlano di extracomunitari sappiamo perfettamente a chi si riferiscono. Poi, magari, questi extracomunitari addobbano l’albero e partecipano alle nostre festività (ne conosco diversi). Ah, BUON NATALE!

Nessie said...

BUON NATALE a te Stefania! L'autocensura è peggio della censura. POiché gioca d'anticipo e fa penetrare la repressione dentro di noi impedendoci di essere noi stessi.

pseudosauro said...

BUON NATALE ! e adesso entro in clandestinita'...

andrea said...

continuero' a festeggiare il natale come piu' mi aggrada perchè non credo che rispettare le proprie tradizioni debba essere interpretato come una mancanza di rispetto.quella che state chiamando politically correctness è semplicemente stupidità.io sono spesso politicamente corretto,ma non stupido.come è altrettanto vero che la saggezza non risiede necessariamente nel politically uncorrect.dare del culattone o del negro,per esempio,è semplicemente una stupidaggine,che di saggio ha ben poco...spiace che il natale diventi occasione di crociata per i soliti noti come monsoreau(al quale auguro un natale meno bilioso della sua vita quotidiana)-"... fatto che se ne parli che un po' tutti noi rivendichiamo il diritto amche ad "ostentare" le Tradizioni della nostra Gente, credo sia un buon segnale. Ci stiamo svegliando. Alcuni di noi si stanno svegliando. I portatori della devianza sessuale, i relativisti, i nichilisti non hanno più autostrade sgombre davanti...."-spiace che si condividano certe argomentazioni.spiace ancor di piu' che qualcuno creda di essere portatore di valori.se è un valore odiare gli omosessuali....a volte non ti capisco nessie,veramente.comunque buon natale a tutti,anche a chi crede di esserne il depositario del significato.ma perchè non vi rilassate???

Nessie said...

Grazie Andrea, tra qualche giorno ci rilassiamo tutti, eh? Almeno, io mi rilasserò in montagna.

Sauro, in cosa consisterebbe la clandestinità?

andrea said...

possibile che tu non prenda mai una posizione decisa nei confronti dei terroristi come monsoreau?

leggere e riflettere said...

Fioroni: "Mai più bavagli al Natale"
E sanzioni contro i prof mele marce


Il ministro Fioroni
ROMA - Due passaggi chiave nella vita quotidiana della scuola: l'atteggiamento quotidiano dei docenti e il rapporto con le altre culture. Le affronta di petto il ministro Fioroni con dichiarazioni e un provvedimento destinati a far discutere. In sostanza, pugno duro contro le "mele marce" nel corpo docente e l'invito a non mettere più "bavagli" al Natale e all'identità religiosa. Provvedimenti che si riferiscono direttamente a polemiche delle ultime settimane.

"Ritengo profondamente sbagliato che ci sia qualcuno che pensa che il miglior modo per fare il dialogo sia il silenzio assordante dei divieti. Mi auguro che questo nella scuola italiana non avvenga mai più". Il ministro lo dice inaugurando una mostra di presepi con i bambini di una materna di Roma, e il riferimento - aggiunge - "è terribilmente diretto al caso di San Gimignano".

Nel centro toscano, si ricorderà, è stata vietata la visita del vescovo in una scuola elementare per non offendere i bambini di fede musulmana. Ma il ministro si riferiva anche al caso della scuola di Bolzano che aveva deciso di non far eseguire canti natalizi sempre per rispetto dei bimbi musulmani presenti nell'istituto.

Le "mele marce". Era stata promessa dopo i casi di maltrattamenti in classe delle ultime settimane. ed è arrivata: la circolare alle scuola che chiede "più tempestività e rigore nel sanzionare chi, tra il personale della scuola, si macchia di condotte scorrette, come ritardi e assenze sistematiche, o disoneste". L'obiettivo del ministro è dare indirizzi generali per una corretta e puntuale gestione delle sanzioni, con l'obiettivo di rimuovere le cause che hanno determinato nel corso del tempo l'appesantimento delle procedure, offrendo agli addetti ai lavori i necessari chiarimenti per risolvere i dubbi interpretativi. La circolare prevede, tra l'altro, la competenza del direttore generale regionale per l'adozione dei provvedimenti di licenziamento, sottraendola al ministro. Si chiarisce inoltre che in caso di reati gravi, come quelli di natura sessuale, per i quali il giudice commina la pena accessoria dell'interdizione perpetua dagli incarichi, si verifica l'automatica cessazione del servizio.

Tutta l'amministrazione scolastica è poi sollecitata al rigore e alla tempestività nelle sanzioni, nel rispetto assoluto dei tempi di legge, con un'attenzione agli strumenti cautelari di sospensione dal servizio, in particolare quella facoltativa, che va "prontamente utilizzata laddove si verifichino situazioni gravi".

andrea said...

"All'inferno i politicamente corretti e tremendamente supponenti"...ecco,questa è stupidità.!chiamarla politically uncorrectnes,è semplicemente mettergli una maschera..molto politically correct!!!

Javert said...

Buon Natale, io temo perfino per minigonne, reggiseni e tanga...

Lo PseudoSauro said...

Condivido la preoccupazione di javert e rilancio: calze reggicalze, reggiseni a balconcino (particolarmente adatti al natale) e tacchi a spillo. Che li possano mettere solo gli uomini al gay pride e' sintomatico del fatto che non c'e' piu' davvero religione. O tempora, o mores :-)

Anonymous said...

Andrea, non è che sia propriamente rilassante sentirsi dire 365 giorni all'anno quanto sei stupido o criminale ad avere le "idee sbagliate". Che poi significa essere solo in disaccordo con il Pensiero Unico (politicamente corretto) e magari con l'attuale maggioranza di governo.
Chiedere per esempio a Pansa per chiarimenti in merito.
Personalmente trovo molto preoccupante e tutt'altro che rilassante l'assioma gentilmente introdotto dai più politicamente corretti che se non sei Unionista/Ulivista/Prodiano con tutta la mitologia che ne segue sei uno stupido delinquente.
Quanto al ministro Fioroni se lo può permettere : se fosse stata la Moratti l'avrebbero circondata coi girotondi e linciata.
Scarthorse

Anonymous said...

Andrea, hai rotto le palle.

Cerco di ignorare le lunghe,corrette e supponenti prediche che distribuisci a piene mani su qualsiasi blog tu frequenti,ma m'hai proprio frantumato l'anima. L'hai frantumata anche a quelli che ti ospitano,che spesso ti spediscono all'inferno per come ti muovi,ma fai sempre finta di non capire,ti metti a cuccia per un po' quando ti sgridano,poi ricominci.

Cristianamente e "nataliziamente" parlando, rinnovo l'augurio precedente: all'inferno i politicamente corretti ed i tremendamente supponenti. Sepolcri imbiancati.
Se pensi d'essere in queste categorie,il problema e'solo tuo.
--------------------
Nessie,scusa,questa e' casa tua ma capita che mi scappino i cavalli,come diceva il buon Guareschi,e che uno non abbia voglia di riprenderli.

Buon Natale ed un pensiero per tutti voi,la notte del 24,da una chiesina che avra'un presepe bellissimo.

Stella

Anonymous said...

E dove mi va il Sauro in clandestinita'?

Stella

Nessie said...

Ragazzi, a breve me la svigno e le risse virtuali "Nun le regge ccchiiuuuù", come cantava il buon Rino Gaetano.
Sauro, che grazioso loghettino da lucertolino ti sei scelto!
Stella, in quale chiesetta sarai la notte di Natale?
Scart, non dimenticare che Fioroni è un cattolico pure lui. E' vero, se lo può permettere, però i margheritini sono considerati la spina nel fianco dalla sinistra antagonista.

Anonymous said...

Hai ragione e mi scuso per esserci cascata.
E'una chiesetta di campagna dalle parti di Crema,da Milano sono una quarantina di km in genere in mezzo alla nebbia,ma ne vale la pena.

Stella

tilt64 said...

Cara Nessie, nell'augurare un Buon Natale a te ed ai tuoi ospiti, auguro anche a me un 2007 meno rissoso e più colloquiante.
Anche un po' di intolleranza e di razzismo "intellettuale" in meno non guasterebbero così come un pizzico di rispetto reciproco, tra idee, religioni e con buona pace di Mons, anche orientamenti sessuali.

Nessie said...

Grazie mille Tilt! Auguriamoci tutti un anno senz'altro migliore di questo e Buon Natale a te e alla tua famiglia.

andreaxscarthorse said...

ma caro scarthorse,non si tratta di avere idee giuste o sbagliate.è il mio personale parere riguardo le affermazioni di alcune persone.io non intendo rappresentare nessuno se non me stesso,e nelle discussioni mi confronto di volta in volta con chi ho di fronte,e non ipotetiche orde di comunisti prodiani e quant'altro.se non sai cosa rispondermi,cerca qualche scusa meno puerile.

andreaxstella said...

cara stella,è un problema tuo se senti di far parte degli stupidi e degli ignoranti.io ho segnalato un difetto diffuso e non posso farci nulla se ti ci sei riconosciuta in pieno.secondo me augurare a qualcuno di andare all'inferno perchè non la pensa come te,non è politicamente scorretto,ma semplicemente da IGNORANTI e INCIVILI.e tu sei soltanto una patetica stronza infelice.

andreaxscarthorse said...

"Quanto al ministro Fioroni se lo può permettere : se fosse stata la Moratti l'avrebbero circondata coi girotondi e linciata".fioroni se lo puo' permettere perchè è il ministro,ma qualcuno stenta a capirlo.non è una risposta molto adeguata la tua.ha detto delle cose giuste,punto e basta.tu sei capace di esprimere un parere a riguardo senza aspettare lo start dalla tua parte politica?che ti piaccia o no,fioroni è il ministro della pubblica istruzione e ha dato un chiaro segnale di buonsenso.che c'entra la moratti?è come dire che se mia nonna aveva le ruote faceva la carriola

andrea said...

e intanto il ministro fioroni,ovvero il governo,ovvero l'italia,ha dato una risposta CHIARA riguardo le ultime polemiche.possibile che questo fatto importante non meritasse un minimo di riflessione?certo,altrimenti come si fà senza piagnisteo?? possibile che l'unica cosa che avete saputo dire è che "se era la moratti lo linciavano" o "è margheritino e quindi è una spina nel fianco ella sinistra antagonista".belle argomentazioni,non c'è che dire.ricordatevi che un ministro puo' molto di piu' delle vostre chiesette e presepi.serietà contro folklore

Anonymous said...

Gne' gne' gne'!
Buon Natale,immenso fustigatore e custode della morale altrui.

Stella

andreaxstella said...

gne gne gne....wow,che dialettica.tra l'altro,la predica arriva da una poveraccia che siccome a bolzano un 'nsegnante stronzo ha fatto una stronzata,si ribella facendo un presepe piu' bello e andrà nella chiesetta con la nebbia.ma che me ne fotte a me del tuo natale!ma fatti fustigare da qualcuno che ne hai bisogno,oltre che evidente VOGLIA...sei pateticamente acida

Nessie said...

Andrea non finisci mai di essere villano e inurbano in nessuna circostanza. Eppoi non leggi nemmeno bene i post perché nella mia risposta a Scart c'era (e c'è) un apprezzamento per la circolare del ministro Fioroni. A me non importa che certe prese di posizione le abbia la destra o la sinistra. Purché si facciano! Il settarismo è un difetto che non mi appartiene. Pur avendo, peraltro, le mie idee.

Occidentale said...

Ciao Nessie,
entro brevemente per ri-augurare BUON NATALE BUON NATALE BUON NATALE a te e agli ospiti del Loch- urbani e non urbani- sperando che il 2007 sia l'anno della riscossa, e che sempre più persone si rendano conto che l'appartenenza alla propria tradizione secolare è condizione imprescindibile perché la povera civiltà Occidentale sopravviva agli attacchi barbari che le vengono soprattutto dall'interno:demente la proibizione delle visite di Vescovi e simili alle scuole, sempre per non urtare la sensibilità, questa terribile sensibilità mussulmana(sono così sensibili che in Libia hanno ballato freneticamente, di gioia, alla notizia che infermiere e dottori INNOCENTI sono stati condannati a morte-nelle maniere a loro care:cioè truci -per un delitto mai commesso).
Andrea, non potresti evitare certi insulti che urtano la mia sensibilità di europeo?Anche se insulti una signora e non me?O siamo già talmenti islamizzati che gli insulti fra italiani non fanno testo, e al contrario bisogna essere attentissimi a non urtare i nervi sensibilissimi dei figli di Allah???Felice Natale a tutti!
Occidentale

Anonymous said...

Non vorrei abusare della pazienza e della ospitalità di Nessie ma, Andrea, rimango del parere che l'elemento venefico introdotto nella nostra politica prima ancora di qualsisi ragionamento è : "diverso da Unione = delinquente". E da lì di solito partono resistenzialmente tutti gli insulti e le demonizzazioni.
Quanto a Fioroni non ho affermato che ha detto qualcosa di sbagliato; ho semplicemente rilevato, rifacendomi a un copione messo sistematicamente in atto durante il Governo Berlusconi, quale sarebbe stato il trattamento di un ministro di quel Governo.
Sorry Nessie,
Scarthorse

xnessie said...

certo,perchè concedergli l'attenuante di essere cattolico è un apprezzamento?quanto a villaneria ti prego di leggerli bene tu i post.l'esordi di stella è "mi hai rotto le palle".vedi di piantarla con questa scusa della mia "villaneria".

xoccidentale said...

islamizzato sarai tu,oltrechè analfabeta o cieco.la "signora",come la chiami tu,ha esordito nel rispondermi con un bel "mi hai rotto le palle".alle "signore" di questo genere si risponde come meritano.che patetica argomentazione la tua.islam,insulti,signore...niente di meglio?

xscarthorse said...

rimane del parere che vuoi,ma io non posso farci niente.ti garantisco che quando parli con me,l'assioma da te inrodotto non è pertinente.peraltro,vige pure l'assioma uguale e contrario,ovvero,diverso da cdl=comunista mangiabambiniparassita.io mi confronto con te su cio' che stai dicendo non sugli assiomi.ti assicuro che la conversazione ci guadagna

xscarthorse said...

quanto alla questione fioroni,il tuo mi sembra un modo semplice per sviare il discorso

Occidentale x Andrea furioso said...

Bene,mi sono preso anche del cieco e dell'analfabeta dal nostro ineffabile Andrea;e in più scopro che i miei argomenti sono di una povertà francescana.Per restare in àmbito religioso, posso darti un consiglio Andrea?
Visto che in questo Loch/Blog non fai altro che bacchettare tutto e tutti, perché non cambi nick?O Blog?
Girolamo Savonarola ti piacerebbe?Dissentire va benissimo, è doveroso fra persone civili che dialogano e non sempre la pensano allo stesso modo:ma tu distribuisci critiche ed insulti a destra e a manca.Circa l'uso di "signora" io non entravo nel merito:non ho letto il vostro scambio infuocato di post.Constatavo semplicemente che non è fine scrivere le cose che tu scrivi:si presuppone che si entra in questo Blog per discutere, non per comportarsi come se fossimo nella Curva Nord durante il Derby;e non mi pare che sia corretto nei riguardi di Nessie né di nessun altro scadere a un linguaggio da hooligan.Prossimamemnte ci dobbiamo aspettare il lancio di oggetti da te?
PS:le tue "offese" non mi scalfiscono neanche un po':non sono né cieco né analfabeta né islamizzato(anche perché sono da sempre irreligioso, estraneo a qualsiasi dogmatismo).

andreaxoccidentale said...

credo che chiunque entri nel merito di una polemica tra due persone debba come minimo capire di cosa esse stanno parlando.ovvero,se rimproveri uno dei contendenti di essere volgare,accertati che l'altro non stia facendo altrettanto.la regola del paciere è quella di essere equidistante e non accusatorio.quindi,cieco o analfabeta,perchè o non leggi o non sai leggere.a te la scelta.nel continuare a fare il èpacere,nonostante la mia obiezione,continui a ritenermi unico artefice dello scadimento del discorso.nonostante ti abbia fatto notare che non sto' giocando da solo..ma tu,niente,proprio non ci vuoi sentire.posso darti almeno del distratto?e visto che te lo ho fatto notare due volte,posso darti del distratto-distratto?"Circa l'uso di "signora" io non entravo nel merito:non ho letto il vostro scambio infuocato di post"...ovvero,se veramente fossi volgare ti direi di farti gli affari tuoi in maniera piu' colorita.perchè ti metti in mezzo,se non sai?anche a me le tue offese non scalfiscono.semplicemente,alle derive mentali tipo"siamo talmente islamizzati che gli insulti tra italiani non fanno testo..."rispondo come meriti:islamizzato ci sarai!raccontale ai tuoi amici queste cose,ma non a me.sei irreligioso quanto un ex fumatore....una piaga

pseudosauro said...

Signori cari... sappiamo leggere e il commento sull'intervento di Fioroni e' stato postato 3 volte. Non facciamo come i francesi con i belgi per favore. :-)

Stella: passami il tuo indirizzo attraverso il form che sta sul mio blog, subito sopra al filmato. Grazie.

A tutti, mostri e no, buon natale e felice anno nuovo da parte dei sauri. (mettetevi un po' nei nostri panni...)

Anonymous said...

Sauro: fatto,anche se per ora non mi ricevo in copia.

Stella

andreaxsauro said...

innanzitutto Buon Natale Sauro!sapete leggerlo,ma evidentemente non lo sapete commentare...eppure è facile,è cucito alla perfezione sul post di nessie.in fondo non chiedevo tanto.che so',a me questo post ha stimolato una riflessione a trecentossessanta gradi circa il disperdersi delle tradizioni.tipo mettere gli elfi nei presepi..o i babbo natale alle finestre..o anche festeggiare roba non nostra come halloween.a quando il tacchino del ringraziamento?per non parlare della nostra lingua sempre piu'anglo-informatizzata.forse qualcuno non si è ancora accorto che prima del ramadan(che tra l'altro non è arrivato),si è presentato a casa nostra babbo natale a forma di bottiglia di cocacola e i miti dei nostri bambini non sono certo pinocchio il librocuore,ma gli insulsi pupazzi dell'happy meal di mac donald.e la spesa nei centri commerciali?e che mi dite del clone cinese della italianissima fiat panda alla modica cifra di 5000 dollari?ecco,per qualcuno,il massimo della uncorrectness,è dire buon natale e fare il presepe nella chiesetta nebbiosa.che ncomiabile e sovversivo intento restauratore!vabbè,ognuno sceglie il modo che preferisce per farselo piantare nel didietro..soprattutto chi crede di non avercelo ancora!

andrea said...

la padrona di casa è esclusa dalla polemica naturalmente

Occidentale x Andrea said...

Il mio intervento era leggero, non ingiurioso;ma vedo che tu ami andare giù pesante.Non sono abituato a farmi insultare, né tantomeno da un interlocutore virtuale.E nessuno mi ha mai detto che sono una "piaga".La tua maleducazione si commenta da sola.Bene, vuol dire che per avere il diritto di cittadinanza nel Loch della nostra gentile ospite c'è un prezzo da pagare:tutti a turno dobbiamo essere insultati da Andrea.Spero che sia la prima e ultima volta.Io non direi di nessuno che è una "piaga":il termine è così odioso che mi resterebbe appiccicato addosso anche volendolo attribuire a un altro.E se le mie affermazioni ti sembrano banali e ridicole mi compiaccio per te;evidentemente sei abituato a conversare con scienziati e Premi Nobel.Mandami una cartolina da Stoccolma quando ti recherai in visita alla Reale Accademia.
Banalmente ti auguro Buon natale, sperando che la Natività di Cristo o del Profeta o di chi ti sta a cuore ti addolcisca un poco.

Occidentale said...

Ciao Nessie,
volevo salutarti perché non mi è possibile entrare più in questo Loch:non so chi ha dato la patente ad Andrea per insultare chiunque osi rivolgergli la parola.Non mi capita mai che qualcuno dica di me che sono una "piaga".Ora aggiunge che sono "falso mellifluo e insinuante".E' davvero troppo.Non è possibile entrare in un Blog ed essere alla mercé di un simile individuo, che elargisce insulti a destra e a manca pensando di essere chissà chi.
Anche io potrei scrivere usando aggettivi ingiuriosissimi.La conoscenza del lessico non mi è preclusa.Ma non sono mai entrato nel tuo Loch/Blog con questo spirito esageratamente polemico.Insultare la gente non rientra fra le mie priorità;lascio ad Andrea questa pratica avvilente.Buon Natale a te e ai tanti urbani navigatori del Loch, Andrea escluso.

Nessie said...

Avviso ad Occidentale e ai blogger educati. Dall'anno prossimo si cambia registro. I commenti verranno preliminarmente monitorati e moderati dalla sottoscritta prima di comparire nello spazio apposito. Neanch'io sopporto più la provocazione gratuita e il clima di rissa perpetua che certi provocatori, che vanno trolleggiando, qua e là per la blogosfera (sempre gli stessi)e sotto vari nicks, si arrogano il diritto di inserire nello spazio dei quali sono ospiti. Nessuno si sognerebbe di invitare a pranzo uno che ti vomita sulla tovaglia. La padrona sono io e decido io che ospiti devo invitare. E se qualcuno mi taccia di illiberale buon per me.Sono illiberale con gli illiberali. La tolleranza verso gli intolleranti lo considero un disvalore. Occidentale puoi rimanere finché vuoi e capisco e condivido appieno il tuo risentimento.

Anonymous said...

Vedo che Nessie ha gia' scritto tutto. A mali estremi, estremi rimedi. Ci scusiamo con chi e' stato qui oggetto di dileggio e insulti gratuiti. E auguriamo comunque a _tutti_ buone feste.

andrea said...

falso,mellifluo,insinuante=insulti....."andrea hai rotto le palle","all'inferno i politicamente corretti","abbasso i sepolcri imbiancati"=complimenti???.io spero che il cambio di registro da nessie invocato sia REALMENTE rivolto a tutti i MALEDUCATI e PROVOCATORI, e non solo ai "dissidenti".sembra sciocco dover utilizzare termini così ridicoli,ma fatte le debite proporzioni,il livello è questo.mi spiegate perchè dire che "l'omosessualità è un vizio e un capriccio" risulta essere un parere,mentre dire che codesto "parere" è da antiquati trogloditi risulta essere un insulto?perchè dire "all'inferno il politically correct e i suoi sostenitori" è un parere,mentre dire che quel "parere" è un sintomo di ignoranza risulta essere un insulto?perchè "mi hai rotto le palle" è un parere e "patetica stronza" un insulto?perchè dire"sei tanto islamizzato da non dar peso agli insulti","spero che la natività del profeta ti addolcisca",è un intervento "leggero",mentre dire che è mellifluo e insinuante diventa un insulto?perchè "stronzo con un nome che usano gli omosessuali ispanici"passa indenne le forche caudine della censura di nessie?forse perchè è rivolto a me?non dimentichiamo che la prima cosa da fare per evitare che qualcuno vomiti a tavola,è assicurarsi di aver cucinato bene....non è che la gente vomita coì per sport!me lo avevi promesso che saresti stata attenta alle degenerazioni di TUTTI e non solo le mie.preferirei essere espulso con onestà:dimmi pure "mi stai antipatico e non voglio che frequenti il mio blog",ma non accetto che si cerchino scuse FASULLE.perchè il problema non sono le maleparole,ma le maleideee...la verità è questa e faresti meglio ad ammetterlo.rinnovo a TUTTI gli auguri di buon natale...ah,ricambiarli non ha controindicazioni

alef said...

Santo Natale di Gesù, carissima Nessie4ever!

Un abbraccio fraterno

alef

siro said...

Bella quest'idea del presepe sul blog. L'ho messo anch'io, alla faccia di chi cerca di occultarlo sistematicamente.
Ti faccio i miei migliori auguri, Nessie.

fabio said...

A casa noi abbiamo un piccolo ma dignitoso presepio messo su con cura e amore, niente albero.

Buon Natale a tutti!

Nessie said...

Alef, Siro e Fabio, contraccambio di cuore gli Auguri di Buon Natale e a breve anche di un sereno 2007 a voi e a chi vi è caro.

Anonymous said...

Buon Natale, Nessie!

Zamax said...

Tocca a me: Merry Christmas!
By the way, faccio notare che "mellifluo" era quello che dicevano del grande William, William quello lì!

Nessie said...

Grazie Simone e Zamax. Happy Xmas non lo scrivo per il gusto di esterofilia, ma perché da qualche parte è stata bandita la croce: figurarsi!

Anonymous said...

Buon Natale Nessie.Stanotte nasce Gesù e noi lo festeggiamo con tutti gli onori che merita
verbena

Anonymous said...

Un augurio di sereno e felice Natale anche da parte mia Nessie, a te e a tutti i visitatori del Loch.

Paoletto

Occidentale said...

Buon Natale Nessie!
Che bella sorpresa il tuo sms di auguri, stasera.Non risposi al secondo perché senza occhiali faccio fatica a vedere i caratteri(e replicare al primo fu già un'ardua impresa)...e quindi lo faccio da qui.Sono contento che dal tuo Loch è stata bandita la maleducazione:lo ripeto:si può e si deve dissentire in una discussione;ma da qui agli insulti ci corre molta strada! E ringrazio Zamax per avermi insegnato che anche un aggettivo come "mellifluo" può essere nobilitato se posto in relazione a quel William...intendevi di certo Shakespeare vero?
Buon Natale a te, Nessie e agli altri naviganti del Loch.
Occidentale

Nessie said...

Contraccambio di cuore gli Auguri a voi tutti! :-)

Anonymous said...

TANTISSIMI AUGURI, Nessie!

Leggi questo se hai tempo e voglia.

http://liberidallaforma.blogspot.com/2006/12/futurismo-le-nefandezze-della-critica.html

ciao!

Spinoza said...

Faccio notare ai vari commentatori pro e contro la "correttezza politica" che la prima regola di correttezza dovrebbe consistere nell'appropriato uso delle parole utilizzate: a tal proposito segnalo l'assoluta inesistenza della parola "uncorrectness" (usata abbondantemente in particolare da un tal Andrea) essendo noto a chiunque mastichi elementari principi della lingua di Shakespeare che "politicamente scorretto" si traduce con "politically incorrect(ness)".
Il termine "uncorrect" è d'uso come radice solo negli aggettivi "uncorrected" e "uncorrectible".
Tanto dovevo segnalare per riportare schermaglie deliranti alla loro giusta (corretta?) dimensione.

Anonymous said...

Io direi di evitare proprio l'inutile uso di termini inglesi.
Abbiamo l'italiano che è una lingua molto più sottile ed elegante.
"Politicamente corretto" e "politicamente scorretto" mi sembrano espressioni appropriate.

Anonymous said...

Saluti da una Milano nebbioserrima e gelida, invidia MASSIMA per chi e' a casa al caldo!

Stella

Nessie said...

E' vero Antonio. Ma a volte l'Inglese ci permette delle sintesi immediate, anche se un po' corrive e omologate. Prova un po' a segnare un goal e a dire :"Rete!" eppoi vedrai non ti pare nemmeno d'aver segnato. Cmq le puntualizzazioni di Spinoza sono giuste. Serene Feste a tutti e Buon Anno, cari amici!

Occidentale/Western said...

Ciao Nessie,
che bello il tema degli ultimi post!Linguistico! Per un po' non ci occupiamo né di governo né di scontri fra civiltà!
Naturalmente, poiché l'argomento trattato in qualche modo è di mia competenza, ardevo dalla voglia di dire la mia...come ben puoi immaginare.
Per mia natura "perversa", faccio fatica a credere alla Verità unica:spesso scandalosamente mi verrebbe da dar ragione a più opinioni anche e soprattutto quando sono differenti!Di certo sarei un eccellente caso per la psichiatria...A parte queste facezie, e tornando a essere più serio, ha più che ragione Spinosa e pure l'invito di Antonio è da seguire:parole straniere sì ma solo se necessarie;altrimenti è esibizionismo fuori luogo, come indossare il visone a ferragosto.
Io non volli segnalare che "uncorrect" è un solecismo, per non fare il pignolo.A tale riguardo, vorrei aggiungere che non è un obbligo di legge conoscere la lingua inglese, ma sarebbe auspicabile che chi non sa, impari a tacere quando è necessario, e non si esponga al ridicolo spacciando per vere cose che non esistono.Il nostro Beppe Severgnini- l'autorevole e divertente esperto di cose britanniche/americane-ci mette in guardia dagli "esperti" fasulli.Lo stesso faceva Cesare Marchi.A quest'ultimo si devono innumerevoli aneddoti sugli strafalcioni di giornalisti televisivi e no sulla lingua di Albione.Esempi memorabili:Cassibile, dove fu firmato l'armistizio con gli Americani, pronunciato keisbol come fosse inglese.Peccato che è una cittadina in provincia di Siracusa!Summa cum laude pronunciato "sama cam lood" come fosse inglese...Riassumendo, possiamo dire che i non-esperti di lingua inglese sono di due tipi:
tipo A -il più rozzo- che attribuisce all'inglese ogni termine latino, greco etc etc;
tipo B - pseudo colto- che impara UN suffisso o UN prefisso e li applica in qualsiasi circostanza.E' il caso di incorrect o di impolite che spesso vengono "ricreati" e sdoganati come unpolite uncorrect.Ultimo aneddoto:giorni fa leggevo a Varese, mentre aspettavo che il semaforo diventasse verde, questa scritta luminosa rivolta agli automobilisti: "Car pooling in corsia bus".Era proprio necessario?Quanti avran capito l'intenzione dell'assessore anglofilo?Doveva far pesare a TUTTA la cittadinanza il fatto che in gioventù aveva passato 15 giorni a Brighton per imparare l'inglese?
La scritta era diretta ai varesini alle prese con il traffico cittadino:proporla in inglese denuncia soltanto il provincialismo della Mente che l'ha partorita...ma ho scritto troppo...
Un saluto a Nessie e a chi sta navigando nel Loch!

Anonymous said...

"Car pooling in corsia bus" a Varese: ci vuole una foto,cosi' lo mettiamo in rete come il piu' pirla dei cartelli/assessori italiani!

Auguri per il Capodanno,se domani non ci si sentisse.

Stella

pseudosauro said...

Cos'e', tutti piu' buoni adesso?

Siccome ogni tanto mi capita di frequentare un ambiente eterogeneo per antonomasia sia culturalmente che etnicamente, non posso fare a meno di notare che li' anche i musulmani fanno gli auguri di buon natale... e viceversa, naturalmente. Non sara' forse che sono alcuni italiani ad avere qualche problema?

pseudosauro said...

Ragazzi: car pooling a Varese... non dico di fare come Mussolini che italianizzava tutto, o come i francesi che l'hanno sempre fatto, pero' il limite e' sempre e solo quello del ridicolo per non dire del buon gusto di quel geniaccio di Wilde. Volendo estremizzare lingua e religione hanno entrambe una connotazione territoriale; prescindendo da questa ci si ritrova proiettati negli spazi siderali. "Moglie e buoi dei paesi tuoi" sara' anche cultura spicciola e popolare, ma e' stato collaudato per qualcosa di piu' che non cinquant'anni. :-)

Occidentale/Western said...

Buona sera a tutti,
sono lieto che il mio piccolo aneddoto abbia indignato più d'uno/a all'interno del Loch:temevo che tutti accettassero passivamente le proposte linguistiche calate dall'alto dai cosiddetti "potenti" che ci governano.Così non è per fortuna.Lo sfoggio linguistico di burocrati,assessori, onorevoli e ministri a volte ha esiti esilaranti, e non si limita alle lingue straniere.Il compianto Cesare Marchi nel suo libro "Impariamo l'italiano" (che consiglierei di leggere non agli stranieri ma proprio agli italiani)riferiva che in uno sperduto villaggio di montagna dell'alto bergamasco, la giunta comunale aveva informato-si fa per dire- affiggendo manifesti per le strade, che era necessaria la "profilassi antimurina":un avviso che passò quasi inosservato perché-commentava C.Marchi- "la stragrande maggioranza dei cittadini, e la totalità dei topi, non aveva fatto studi classici".
Perfino costoro sanno che se si vuole comunicare bisogna scegliere delle espressioni e delle parole comprensibili per chiunque.Evidentemente, farsi capire dalla base che li ha eletti, una volta agguantato il potere(poco o molto che sia,e per un assessore di paese è davvero misero)non rientra fra le loro priorità.
Buona serata a tutti.Occidentale

pseudosauro said...

Occidentale: altro che indignato... solo, sul fatto che "la totalita' dei topi non abbia fatti studi classici" nutrirei qualche serio dubbio. Forse sarebbe meglio contestualizzare un po', considerato che si vuole concedere agli scimpanze' la dignita' umana... e i topi hanno parecchio DNA in comune con noi; anzi, in alcuni soggetti si puo' riscontrare una quasi assoluta identita'. Questi sono i termini di paragone oggigiorno, non la statura, i fenotipi o il colore della pelle: la genetica molecolare... Quanto al fatto che fossero i cittadini, credo che ormai gli studi classici non si facciano piu' quasi nemmeno al Liceo. Siamo su Star Trek ormai. :-)

Lo PseudoSauro said...

P.S.
il mio compagno di banco non viene considerato "diversamente abile" nonostante sia tozzo, abbia squame, denti aguzzi, e il viziaccio di spalancare la bocca continuamente... io direi che e' proprio un coccodrillo, ma se mi sentono mi mettono dentro. :-)

P.S.
che fine ha fatta Nessie? Mi tocchera' di cercarla col sonar...

Nessie said...

Nessie naviga per tutt'altre acque, ma vi legge e vi augura un Felice 2007!

Lontana said...

Buon 2007 Nessie! :-)

Lo PseudoSauro said...

Buon anno, Nessie...

tilt64 said...

Cara nessie, buon anno da un sinistro doc!

andrea said...

grazie per la puntualizzazione, Spinoza.comunque non cambia la sostanza del mio discorso.

Western/Occidentale said...

Buon anno a Nessie,
innanzi tutto, che è la padrona del Loch e buon anno agli altri che navigano per queste gelide acque scozzesi...ma ormai siamo a gennaio;la primavera si avvicina.Fra un po' potremo addirittura fare il bagno qui dentro!
Vedo che la nostra ospite è ancora in vacanza.Bene attenderemo il primo articolo del 2007 per leggere i relativi commenti e partecipare al dibattito.
Nel frattempo, buona digestione a tutti del troppo cibo che tutti abbiamo ,chi più chi meno, divorato durante le vacanze!
Occidentale

pseudosauro said...

Nessie legge, legge... ma non scrive. :-)

Occidentale: il loch e' gelato in estate e bollente in inverno. Niente mezze misure.

Anch'io ho straviziato un po' a spese di due o tre ettari di araucarie. Ora mi sono appena dato all'eucalypthus per disintossicarmi. :-)