15 August 2006

Dacia Maraini e il sale nella zucca

La Cicala di lusso (così  la Fallaci chiamava Dacia Maraini) ha frinito
ancora. Un vacuo frinìo agostano (meglio, ferragostano) sul Corriere
nella sua rubrica dal titolo vagamente "nonsense ecologico":" il sale
sulla coda". Ovvero quello che i bambini mettono agli uccellini, senza
poterli acchiappare. E la Dacia lo ha fatto a proposito dello
sgozzamento della povera Hina, la ragazza pachistana uccisa dai suoi
genitori. il delitto della poveretta, è stato da lei equiparato al
delitto d'onore in auge da noi mezzo secolo fa nel Sud: è un po' poco.
A forza di fare la sessantottina a vita la Maraini ha dimenticato che
il '68 ha compiuto quasi 40 anni. Perciò quasi mezzo secolo fa. Ergo,
quando scrive chiedendosi: "E cosa dire del delitto d'onore, parte di
un codice che ha resistito nei secoli ed è stato eliminiato solo dopo
il '68 e il femminismo?", parla di circa 40 anni fa.  E dunque ammette
implicitamente che i genitori della ragazza dalla gola squarciata hanno
un codice retrogrado di almeno 40 anni. Ma non basta. La ragazza è
stata uccisa come il regista olandese Theo van Gogh, da Mohamed Bouyeri
(magrebino d'origine, ma nato in Olanda) il quale non si pente nemmeno in
tribunale d'aver ucciso un "porco infedele" (parole sue). E' stata
uccisa come Daniel Pearl dai talebani, sgozzato davanti alle
telecamere. Come Nick Berg, Paul Marshall, come Antonio Amato il cuoco
italiano a Riad. Come tutti gli "infedeli" e "apostati" (kuffar e
munafiq) sgozzati dal GIA algerino durante la cruenta lotta tra laici e
fondamentalisti islamici. Come il recente pachistano ucciso a  Roma
"perché non pregava bene".
Perciò, limitarsi a vedere il delitto di
Hina, la ragazza pachistana come parte integrante tra "il vecchio e il
nuovo", "l'uomo e la donna", come la lotta tra il maschio autocrate e
la femmina soggiogata, ignorando la "questione islamica" (o quantomeno il problema Islam-donne)  che ne è alla
base, vuole dire, cara la mia Dacia, non solo non poter mettere il sale
sulla coda agli uccellini per catturarli (come è ovvio), ma non
possedere un briciolo di sale nella zucca. E queste sarebbero le
sapienti cicale della sinistra chic.

42 comments:

Nuclear Attack said...

cara Nessie, premetto che è da tanto che mi auspico, e mi scuserai, che la cicala d'alto bordo si impigli con la sua sciarpina da qualche parte e ci si strozzi.
ordunque, seguendo l'indicazione monster della suddetta miserabile, direi che se l'iran sganciasse le bombe atomiche che quasi certamente già possiede, sarebbe giocoforza asserire che in fondo non c'è nulla di strano, datosi che gli americani 60 anni fa le hanno buttate ai giapponesi.
non sei d'accordo con la mia logica?

per fortuna che Israele vigila.

per sfortuna e idiozia malvagia le donne vengono denigrate e alla fine condannate da altre donne, o presunte tali, come questa ignobile.

siro said...

La disonestà intellettuale della signora Maraini è uno specchiato esempio del sistematico occultamento della verità operato da chi vota sinistra. Sono passati 40 anni dal '68, ma sono anche passati 70 anni dal metodo dell'oblio imposto da Stalin verso la figura di Trozki, eppure i compagni non perdono il vizio di nascondere ciò che non gli fa comodo. E che dire della ragazza di Brescia uccisa dal padre islamico perché rifiutava il matrimonio combinato con un cugino? Anche lì si è parlato di "tragedia familiare". Del Medioevo religioso che ci sta dietro, nessuna menzione.
Ciao Nessie, bentornata.

Nuclear Attack said...

caro Siro( bentornato!)ciò che sta dietro è l'orrore di 1400 anni fa, immutato e immutabile nella sua barbarie fondata sulla negazione dell'umanità a favore del nulla più sanguinario e ferocemente assassino.

Ineffabile said...

Ho postato sullo stesso argomento focalizzando altre questioni.
A presto :)

Lontana said...

Cara Nessie( WonderNess), vedo che mi sono persa parecchi tuoi post.Ora rimedio cominciando da questo che mi vede in prima fila a sparare contro la solita Maraini, melliflua e scopiazzatrice, finta intellettuale, finta femminista, finta e snob.Per fortuna non ho mai tirato fuori una lira per i suoi libretti. Mi é bastato il "Secondo sesso" ( di S.D.B.)per saziare tutti i miei slanci egualitari in fatto di diritti delle donne. Che poi la stessa col foularino ( bella questa che ha scritto Nuclear) disconosca le cosiddette battaglie per amore dell'islam, bé, é la conferma dell'oca da salotto.
Ora leggo le altre cose.
Ciao! :-)

Monsoreau said...

Insomma per quella specie di intellettuale (nomea acquisita per aver frequentato Moravia) c'è sempr euna giustificazione. Come i compagni (di nome e di fatto) del "volontario" cgil-arci e iscritto a RifCom assassinato a Gerusalemme, ci ricordano. La colpa è sempre di Israele, anche se la mano assassina è musulmana e palestinese. Verrebbe voglia di dire ... ma non lo diciamo, perchè noi rispettiamo i morti. Anche i "loro". E anche i loro compagni sparano cavolate.

Nessie said...

Siro, sei già negli States e scrivi da là? Guarda che è proprio della ragazza pachistana del bresciano che la sottoscritta ha parlato nel post più sotto (I tagliagole sono già tra noi)e della Maraini stessa, la quale disconosce la matrice religioso-rituale di quel delitto, vedendone con miopia solo la matrice sessista. Mi piacerebbe chiedere alla suddetta che fa la femminista a corrente alternata, che ne pensa degli chador imposti a TUTTE le donne iraniane per decreto dagli aytollah durante la cosiddetta "rivoluzione" (in realtà "involuzione") khomeinista.
Che ne pensa delle varie Saphye e Amine lapidate perché violentate due volte: dagli stupratori e dalla Sharia.
Ma a quanto pare la sig.ra Maraini fa d'ogni erba un fascio scrivendo testualemente "le società arretrate mostrano con più evidenza l'intolleranza verso la la libertà femminile, ma diciamo che anche le società più avanzate conservano nei costumi e spesso anche nelle leggi, altre forme di intolleranza e di discriminazione che, pur non sfociando nel delitto privano le donne della loro autonomia e della loro integrità".
Bene, se siamo tutti TEOCRATICI vuol dire che non lo è più nessuno e che questo è un modo per non fare chiarezza e per confondere le acque.
Ricordo alla Maraini che la legge sul divorzio è stata ideata e promulgata in Italia da due uomini: il liberale Antonio Baslini, e il socialista Loris Fortuna. Un po' di onestà intellettuale e non, per cortesia!

Nessie said...

Attack, fa ridere anche me, la tua sortita della sciarpina :-) Sarebbe un finale alla Isidora Duncan.
Ineffabile, ora vengo a leggerti.
Ciao WonderLont, mi sono organizzata dal mio rifugio col portatile, perché la sinistra approfitta del "generale Agosto" per mettercelo in quel posto (scusa la rima).
Mons, Maraini e Enzo Siciliano (del clan Moravia) sono pure noti per aver scopiazzato. Siciliano ha addirittura scritto un racconto che è la traduzione di quello dell'americano Christopher Isherwood, pensando che viviamo ancora ai tempi di D'Annunzio quando erano in pochi a sapere le lingue straniere. E' stato, invece, sputtanato all'uopo da Stenio Solinas. Che grandi geni letterari!!!

Anonymous said...

SIRACUSA - Salvatore D' Alì, 57 anni, carrozziere, ha ucciso la moglie Maria Concetta Bonfiglio, 51 anni, infermiera, e la suocera Concetta Magro, 84 anni, e si è poi suicidato impiccandosi in un casolare in contrada Val Zelmo a Palazolo Acreide.
notizia ansa di oggi

sauranza perchè nonfai un bel post anche su questo..magari chiedendo l'espulsione dei siracusani:DD

ahh no è vero questi non sono negri allora va tutto bene normale cronaca si può accettare

ps
complimenti per la traduzione di attacco necleare del tizio quà, sembra fatta da un immigrante italo-americano dei primi del nocecento

orfeo

siro said...

No Nessie, sono tornato giusto l'altro giorno, vacanza indimenticabile! :-)
Ho letto il tuo post tutto d'un fiato e non mi sono avveduto che avevi già parlato della ragazza di Brescia, focalizzandomi invece sull'altro delitto, quello del musulmano ucciso perché "non pregava bene". La verità è che è giunta l'ora di cacciare alle ortiche ogni buonismo falso e ipocrita e di dire le cose come stanno: l'Islam è medioevo. Confesso che io stesso mi sforzo di fare dei distinguo, conosco alcuni islamici che sono ottime persone, ma dopo i fatti di Londra è chiaro che nessun senso di umanità, nessuna integrazione sono possibili per questa gente. Gli esaltati che stavano per fare boom boom sugli aerei (compreso forse il mio) erano ragazzi come me, inglesi di seconda o terza generazione, all'apparenza inseriti nel tessuto sociale. E invece erano dei luridi maiali, degli schifosi virus che aggrediscono dall'interno la nostra civiltà, con il placet di gente dalla dubbia moralità come la "signora" Maraini. E ho detto tutto.

siro said...

Ciao Nuclear Attack :-)

Nessie said...

anonimo che si attribuisce il nick orfeo: i delitti e le stragi familiari fatti da italiani devono rispondere alla legge dello Stato e vengono perseguiti penalmente. La Sharia invece è la legge islamica di matrice religioso-politica che le comunità islamiche applicano qui da noi, poiché vengono manipolati dai loro imam e dai loro clan a eseguirla nelle loro enclaves. Fingere di non capire questi semplici distinguo è indice di miopia e ottusità contro la quale non posso fare nulla.

Anonymous said...

ahh oggi ho scoperto che il pakistano assasino verrà giudicato da un tribunale islamico in italia


grazie sauranza per avermelo detto

orfeo

Nessie said...

Senti Orfeo, il tuo gracidìo non ammansisce le belve degli Inferi. Al contrario, le aizza.
Ovvio che nel nostro paese, un tale delitto sarà giudicato da un tribunale laico e civile, ci mancherebbe...
Quel che volevo sottolineare è che quello di Hina, la ragazza pakistana, trattasi di delitto "multiculturale" alla stregua di quello di Van Gogh. Ma vedo che insisti a non voler capire e tra le mie prerogative non rientrano le opere di misericordia spirituali "sopportare pazientemente le persone moleste". Cioè tu. I casi sono due: o ci sei o ci fai. Ti fa così schifo schierarti dalla parte della vittima anziché dalla parte dei tagliagola? Sarebbe tutto qua il vostro progresso sinistrorso?Complimenti!

Anonymous said...

Da tempo non leggo più neanche una parola di quello che scrive la Maraini, ma ci avrei scommesso che avrei trovato tutte le scemenze logore che tu ,cara amica, hai ben commentato. Purtroppo certe persone da adulte( anzi da vecchie) mantengono le stesse visuali di quando erano in gioventù acerba. Questo significa non essere cresciuti e non voler mai mettersi in discussione. L'antica tesi non deve essere dimostrata, ma solo supportata con i soliti vecchi, logori, inutili discorsi inconcludenti. Leggiamo pure tutti gli articoli scritti da Maraini e compagni: cambia solo la punteggiatura e l'ordine delle parole. Il pensiero omologato, pateticamente buonista,pacifista, assurdamente antidemocratico, avanza.
E già che ci siamo vi dico che non ho voluto veder neanche un servizio o leggere articoli sul pacifista assassinato in Israele. E non ho sprecato neanche un pensiero di rammarico. Ho troppo da rimpiangere i "miei" caduti.Roberta

Nessie said...

Ciao Roby, commento autenticamente sincero il tuo. Anche qua c'è pioggia e freddo: estate bidonara! Per questo posso stare un po' di più al pc.
Il Corriere si sta specializzando nel tirare fuori dal cilindro "intellettuali" che annaspano nella notte in cui tutte le vacche sono nere. Da Claudio Magris, che ha lasciato la letteratura per scrivere scempiaggini e banalità plateali quando mastica goffamente di politica (mi riferisco a quanto scritto contro Panebianco), a Dacia Maraini.
Siro, sono contenta che sei tornato. Poi vengo a leggere sul tuo viaggio americano. Un abbraccio a voi.

Anonymous said...

ohhh ma che tenerezza e che amore dimostri per la povera pakistana uccisa,sono sicuro che se l'avessi conosciuta da viva l'avresti amata con tutto il cuore(magari ricordandole che gli immigrati negri non sono ben accetti :D),cmq questo finto patetico e DISINTERESSATO amore che dimostrate per la ragazza è abbastanza disgustoso perchè viene dalle stersse persone che l'avrebbero lasciata morire al suo paese di fame

keep on pander

orfeo

Anonymous said...

Caro coglione anonimo,
a parte che i negri musulmani non sono ben accetti proprio perche' musulmani quindi se ne stiano a casa loro a farsi la loro porca sharia,ti annuncio,se sei capace di leggere per piu' di tre righe,che molte associazioni stanno segnalando che le condizioni della donna musulmana in occidente sono peggiori di quelle a casa propria.
Se la' possono vivere e mettere il naso fuori di casa,qui vengono segregate, picchiate, minacciate da mariti padri e fratelli, perche' non devono entrare in contatto con i costumi occidentali.

Nessuno e' in grado di garantire la loro incolumita' dentro le mura di casa e nessuno della famiglia denuncia mai i bastardi muslim picchiatori di donne.
Tutto in nome del Corano.

Ma siccome tu sei un coglione - e lo si deduce anche da come srivi - le implicazioni di tutto questo non riesci a vederle.

Stella

Anonymous said...

ohh stella mi mancavi proprio potrei scriverti una lista infinita di insulti...ma preferisco ignorarti definitivamente d'ora in avanti
orfeo

Anonymous said...

ahh ultima cosa continua a vederle tu le implicazioni che sei così un attenta osservatrice :D

orfeo

Anonymous said...

An American arrested in Thailand, confessing that he was with child beauty queen JonBenet Ramsey when she died in her parents' basement nearly a decade ago, said today that her death was an accident. The suspect, John Mark Karr, 41, also told reporters: "I loved JonBenet."

notizia cnn di oggi

sauranza fai un bel post per chiedere l'espulsione di tutti gli americani dall'italia..ohh cosa... americani
allora noooo god bless america loro se uccidono sono giustificati del resto sono dei gentili cowboys mentre il pakistano era uno sporco negro musulmano no?

orfeo

Anonymous said...

ROMA - E' stato inseguito ed ucciso Giuseppe Pugliese Carchedi, il giovane pregiudicato di 26 anni assassinato stamane sulla strada che collega Pizzo a Vibo Marina, nel Vibonese.
notizia ansa di oggi

nessa chiedi anche l'espulsione dei romani no?

Nessie said...

Se ne vada fuori dalle palle, per cortesia, lei m'ha stufato! Lei (uomo o donna che sia) è qua solo per provocare, non per capire. La verità è che questa faccenda è stata criticata dall'Associazione donne marocchine di Souad Sbai, la quale ha posto l'accento sul segregazionismo delle donne islamiche nel ns. paese. Vergognatevi di schierarvi coi tagliagole segregatori e sparite dal mio blog. Le ho dedicato anche troppo tempo. Non è nemmeno in grado di cercarsi un nick senza scopiazzare quello di un'altra: davvero una grande personalità, la sua.

Orpheus said...

Vedo che il solito pacidiota si sta esibendo nei soliti e noiosi sproloqui...e vedo che usa Orfeo, ovviamente NON ho nulla a che spartire con il pacipagliaccio, e consiglio Nessie di bannarlo o d'ignorarlo, con questa gente é tempo perso interloquire.

Ieri sera ho sentito più volte RIBADIRE al TG1 che non é colpa dell'Islam ciò che é accaduto a Hina, ma di un singolo violento...
mi si deve spiegare allora cos'è la SHARIA E chi L'APPLICA.

Quali sono i paesi che hanno nel loro ordinamento giuridico la sharia?
Gli americani forse? Noi Italiani? I francesi, gli inglesi?

Mi si deve spiegare perchè in Iran, Pakistan, Siria, Arabia Saudita, Palestina, Nigeria e ovunque ci siamo ISLAMICI(purtroppo anche qui da noi)c'è una lista interminabile di ragazze che hanno fatto e fanno la fine di Hina. Ragazze, donne e persino bambine lapidate, frustate, bruciate vive, sfigurate con l'acido, gettate giù dalla finestra, strangolate, impiccate, sgozzate (e nessuno viene condannato per questo).

TUTTE TRAGEDIE FAMILIARI alle quali seguono i suicidi degli assassini.VERO?

La disonestà intellettuale di paragonare le tragedie della follia al genocidio e alla sopraffazione di milione di donne é RIVOLTANTE per quanto é indegna.
Questi bastardi (mi scuso con Nessie per il termine) speculano sulla pelle delle DONNE musulmane (che gliene importa, sono COME coloro che difendono, odiano le donne che non gli fanno da vivandiere).
Una cosa sola ha detto di giusto il sig.Orfeo, il carnefice di Hina forse sarà giudicato da un tribunale "islamico" anche se abita in Italia, grazie alle toghe rosse, che liberano i terroristi e strizzano l'occhio ai fondamentalisti, e la farà FRANCA, COME SAREBBE SUCCESSO AL SUO PAESE.
Dove la sharia è legge.

Anonymous said...

Io invece ho sentito i commenti scandalizzati di amici che ascoltavano le giustificazioni del tg1,tutte tese ad assolvere l'islam e a non implicarlo in questo orrore.

Per inciso,la fanciulla sgozzata si era allontanata dal padre perche' in passato l'aveva molestata sessualmente. Sempre per via dell'islam,immagino,che glielo consente.

Ho sentito anche gente che si augurava che al cauto direttore o redattore tg1,tutto politically correct, capiti come vicino di casa un bell'islamico che gli insidia pesantemente ogni giorno moglie e figlia,giustificandosi col corano.

E mi sono unita all'augurio.

Stella

Grisostomo said...

L'interpretazione che tutti gli idioti comunisti danno dello sgozzamento di questa ragazza pachistana è uguale, e cioè tende a minimizzare l'episodio togliendolo dall'ambiente islamico che l'ha incubato e prodotto, e iscrivendolo invece in un mitico passato italiano nel quale vigeva il delitto d'onore.

Anche la compagna Lietta Tornabuoni oggi sulla Stampa zapatera di Giulio Anselmi propina la stessa interpretazione.

Ed è esattamente questa costanza nel proporre una tesi sbagliata e provocatrice, più che la tesi in se stessa, che meraviglia e pone un interessante interrogativo.
La cupola dei mafiosi comunisti ha da tempo deciso che l'Italia deve diventare un comodo rifugio per gli islamici, se non diventare essa stessa un paese islamico.
E' abbastanza chiaro perchè lo facciano: il costante insuccesso elettorale (i comu tutti insieme non raggiungno mai più del 30% del voto popolare) han fatto pensare a qualche illuminato stratega che la chiave per impadronirsi del potere in Italia sia nel radicamento qui di comunità allogene che, nei loro demenziali disegni, dovrebbero poi votare per la sinistra.
Sono tutti indizi di questo "disegno intelligente":
1. D'Alema sottobraccio ai terroristi Hezbollah,
2. Amato che prima ne fa entrare 350.000 poi promette la cittadinanza dopo 5 anni,
3. il ministro Ferrero che apertamente minaccia i comuni e gli enti locali del nord di rimpirli di immigrati se non rigano dritto (=se non abbandonano la Lega e FI).

Questi comunisti sono, ogi come ieri e come sempre,
il nostro vero e primo nemico. Quando arriverà la resa dei conti con gli islamici, prima o poi, è prima di tutto dai comunisti come l'anonimo che inquina questo sito che dobbiamo difenderci.
Sono i primi da cui guardarci, ed i primi da mettere in condizioni di non nuocere.

Poi ce la vedremo con gli altri.

Anonymous said...

Questi comunisti sono da sempre contro le vittime e a favore dei peggiori aguzzini e tiranni.
Da sempre nella loro sporca storia.

Stella

Anonymous said...

grisostomo guarda meno film western..la resa dei conti..dobbiamo guardarci dai comunisti(dove sono i comunisti, il muro è ormai caduto da 15 anni)boh..forse fidel castro vi fa paura...vamos bien madre de dios...

ps io provoco...?sauranza, guarda tra i miei commenti non vedrai nessun insulto a differenza dei tuoi amici razzistelli della provincia....(coglione ecc ecc..)ma del resto ti capisco in tre giotni ho smontato quel tuo algoritmo borgheziano della serie "se l'ha fatto un pakistano allora tutti i pakistani sono assasini"


orfeo salvalana.. questo va bene come nick?

zanzibar said...

socmel in m8ia assenza è successo ditutto in sto blog qui....orfeo se posso darti un consiglio commenta in altri blog di destra più evoluti..qui da quel che sono riuscito a capire sono cinnetti poco più che adolescenti che pensano che la politica e la vita sia come i cartoni della disney che guardavano fino apochi anni fa, con i buoni e i cattivi,poi se guardi i loro commenti sono fotocopie dei titoli del giornale di libero e della padania...tutta la loro cultura può stare in una scatola delle scarpe:2-3 libri della fallaci
più qualche copia della padania e di libero..magari di quelli con la vignettina colorata in prima pagina per fare capire anche agli analfabeti :D

Anonymous said...

sì lo sospettavo da un po anche io,
qui se dici qualcosa che non va bene a loro ti insultano ti minacciano di essere bannato...e via dicendo.per fortuna che loro sono per la libertà di parola(pensa come difendevano calderoli:-)

addio
keep up with the good work
...continuando a perdere le elezioni:-)

orfeo salvalana

pseudosauro said...

La bestia e' tornata per la gioia di grandi e piccini... Poi mandero' un "ragazzo" a controllare che non vi siano OT e a censurare, emendare, correggere, cassare...

La Maraini vive sulla Luna come i suoi compagni. Non e' gente disonesta: proprio non c'arriva. Ci saranno anche i mistificatori, ma considerato il comprendonio che c'e' in giro saranno due o tre... gli altri vanno compresi e "cristianamente" sopportati... o magari "islamicamente" :-D

pseudosauro said...

Buonasera. Io non sono per la liberta' di parola ai pappagalli. Considerata la liberta' di stampa vigente mi pare d'essere in ottima compagnia: diciamo che mi adeguo al nuovo corso. Voltaire non conosceva i comunisti se no si sarebbe espresso ben diversamente :-)

In ogni caso, i commenti sgraditi, alla saura e al sauro qui presenti, saranno cancellati dalle bestie nostre colleghe; quelli ingiuriosi saranno cancellati, ma conservati in cache ed allegati agli altri pacchi di denunce che la confraternita deposita inutilmente presso l'autorita' competente, sperando che un giorno o l'altro decida di esercitare il mestiere per il quale percepisce una retribuzione dal Popolo Italiano (ho scritto "italiano" mica per niente).

B2 said...

carissima Nessie, porta pazienza, ma non sono granchè giovane, se non nello spirito: datosi che ti apprezzo al punto che sei tra i miei 5 blog preferiti, e potrei anche dire il primo, permettimi di fare questa umile richiesta: quando avverto qualche tipo di minaccia, tipo la bannazione e addirittura la denuncia ecc, a me viene abbastanza freddo, non mi sembra una bella cosa. aprire un locale privato in uno spazio pubblico comporta dei problemi inclusi nel prezzo. senza citare Cambronne...
pochi giorni fa in un blog,una certa barbara e i suoi scagnozzi si sono avventati come bestie su un poveretto solo perchè aveva manifestato più che civilmente il suo dissenso dagli osanna dedicati nei post a personaggi comunque discutibili. le brutte e male parole si sono sprecate, tacciando il malcapitato persino di ignoranza grammaticale perchè gli era sfuggito un errore di tastiera, cosa meno insignificante della quale non esiste, proprio per la natura immediata dei commenti.
orbene, la suddetta faccenda mi ha veramente disgustato e non poco. tanto più che nel blog di b. sembrava ci fosse un certo raziocinio. come sempre accade, quando a uno gli scoprono gli altarini, questi alza il fucile per uccidere.
gli idioti si possono ignorare, si possono prendere per il qulo, si possono ridicolizzare, che è certamente la maniera migliore per annientarli.
minacciarli, proprio no, mi ricorda troppo il modus operandi dei violenti che tanto odio. e io non sono di certo una mammoletta.
anche chi insulta, non fa altro che mostrare la sua natura. ma sono solo parole, che apparterranno sempre al post archiviato.(al limite li si toglie, come il fango dalle scarpe o come foglie morte)
mi fermo qui, scusandomi della richiesta, ma a questo blog, a te, cara Nessie e ai tuoi amici e commentatori, tengo moltissimo. ne ho salvato meno di dieci, di blog che visito regolarmente, e questo è uno veramente speciale: pochi post, poche parole, ma ottime e pregne di significato concreto.
grazie davvero

p.s. x Stella, che adoro: se i giornalisti di cui parli dovessero abitare accanto ad un maomettano sanguinario, sarebbero i classici invidiosi dell'erba del vicino: con i fertilizzanti organici che quelli usano, sai che verde, e che piante rigogliose.......

Nessie said...

Un ringraziamento speciale al mio caro amico e con-Sauro. Griso, come cantavano i Beatles "We gonna carry that weight for a long time".
sig. Orfeo, la pianti di chiamarmi sauranza: io nel suo blog (se ne ha uno) a provocare inutilmente non ci vengo.
Orpheus (quello vero) ovvero Mary, fosse per loro ci vorrebbero togliere anche quel poco che ci è rimasto per fare controinformazione: ovvero i blogs.
B2, in linea di principio hai ragione, ma la persona che mi citi quale esempio di intolleranza, guarda caso, per sua ammissione è di sinistra. Una sinistra anomala e atipicamente pro Israele, invece che contro come avviene di solito. Ma la matrice ideologica è sempre quella del dogmatismo e massimalismo. Eccoti spiegato l'arcano.
Un caro saluto a Stella; ti chiedo di moderare però, gli epiteti. Si possono esprimere gli stessi concetti anche con eufemismi più consoni e addirittura più pungenti, anche se il Sauro ha ragione di dire che Voltaire non conosceva i comunisti né i khomeinisti.

Nessie said...

Un'ultima notazione al Sauro circa la tua affermazione sulla Maraini. Ho le prove inoppugnabili che è del tutto "in malafede" e che quando questi intellettuali "gauchistes" escono dall'orticello "inconclusus" e inconcludente della loro "letteratura", è meglio che ci rientrino per coltivar cavoli e carciofi.
Ti racconterò a tale uopo un episodio citato dal grande scrittore Giuseppe Berto (autore di quel capolavore che è "Il male oscuro", titolo da tutti scopiazzato).
Durante la selezione al premio Formentor, lei si mise di mezzo con tutta la sua cricca moraviana(Siciliano ecc.)dicendo che quel premio non avrebbe dovuto spettare a uno "stronzo" e "fascista" (cioè a Berto). Da qui, scattò la querela di Berto.
Credimi, la Maraini sa quel che scrive e cerca di far accreditare sulle pagine del più grande quotidiano italiano, che il delitto della giovane pachistana è di matrice "sessista" e basta.
Qua non c'entra il solito "maschilismo": sarebbe troppo comodo!Qua siamo agli scannamenti ritual-religiosi con tanto di cadavere col volto verso la Mecca.
E Oriana Fallaci battezzandola "cicala di lusso" (memorabile la replica della Maraini a "La rabbia e l'orgoglio" sempre pubblicata sul Corriere) , sapeva bene quel che diceva.

B2 said...

cara Nessie, grazie per avermi svelato l'arcano. è sempre la solita, bieca storia.
sono i cosiddetti premurosi amici, quelli da temere di più.
sono quelli che appena possono diventano i volonterosi carnefici della porta accanto.
non sopporto proprio l'arroganza e la presunzione di chi si sente sempre migliore degli altri. non sopporto coloro che in nome della loro bandiera insanguinata col sangue degli innocenti a milioni osa professarsi esempio da seguire. con la forza, ovviamente.e con la violenza verbale, che è un segnale inquietante e inconfondibile.
conquistare la nostra libertà, a partire dal pensiero, è veramente la cosa più ardua della nostra vita. ma è anche il nostro scopo.
grazie, ti meriti tutto il mio affetto e la mia stima.

p.s. non so perchè, ma e.siciliano mi ha sempre fatto un certo ribrezzo, e adesso è al livello della ciecala sciarpata.

Anonymous said...

Per i pirla che si aggirano qua sopra:

"Il mio assistito è un profondo credente, segue con scrupolo il Corano.
Le sue idee religiose sono profondamente radicate.
Molto diverse dalle nostre."

(avv. Alberto Bordone, difensore di Mohammed Saleem, assassino di Hina)

Stella

Anonymous said...

Porca miseria, avrei dovuto evitare l'epiteto: perdonami e bannami senza pieta'.

Stella

Anonymous said...

Segnalo un imperdibile T.Capuozzo di oggi, dal titolo "E' sempre colpa nostra. L'insostenibile autoflagellazione dell'occidente"

http://www.ilfoglio.it/pdfdwl/11575600_2.pdf

C'e' di che stamparlo e farne volantinaggio per via.

Stella

B2 said...

assolutamente di vitale importanza anche Hoffer.

con tutto il cuore, grazie Stella.

l'occidente è grande per queste persone. sapere di hoffer modifica senz'altro i miei pensieri.
dobbiamo frenare il treno della morte che ci sta arrivando contro prima che ci disintegri tutti.ora, subito. armi in pugno, se non c'è altro rimedio.

Nessie said...

Stellassa, per il "pirla" dal sen sfuggito, sei perdonata:-) a Milàn è quasi un intercalare!
Amato vuol venire a più miti consigli con l'opposizione e riportare la legge sulla cittadinanza a 7 anni. Si vede che ha sentito odore di referendum.
B2, grazie per la stima. Oggi ho letto un bel po' di giornali e sulla faccenda della povera Hina, la parola "islam" viene rigorosamente bandita da quasi tutti con l'eccezione di Libero. Ma quanti riguardi abbiamo con i nostri carnefici! speriamo che quel giudice che deve condannare il padre-macellaio, non applichi il solito doppiopesismo relativista nella sentenza penale.

eudora said...

Cominciamo con l'espulsione di quelli della comunità Pakistana che intervistati hanno giustificato il padre di Hina?
(poi si controllano gli altri)