15 April 2018

Patetico, imbarazzante, indecoroso!





Capisco che con una guerra alle porte di casa, ci sono cose più serie e più gravi delle quali occuparsi ma sono costretta a tornare sugli atteggiamenti invidiosi e livorosi di Berlusconi scatenatisi qualche giorno fa al Quirinale verso Salvini di cui non vuole riconoscere la premiership. Anche perché siamo senza governo nel bel mezzo della tempesta perfetta sul Mediterraneo e sembra lontana, l'ipotesi di avere un esecutivo che tenga e che sia espressione del voto degli Italiani.

Purtroppo c'è ancora tra il popolo di destra e centrodestra chi vede in Berlusconi la diga foranea contro il comunismo e fa fatica a distaccarsene. In realtà sono sette anni che mentre ulula al "pericolo comunista", poi ci fa gli inciuci insieme attraverso Verdini, Letta, Alfano (proveniente dalla sua scuderia), con patti delle crostate, patti del Nazareno;  senza contare  Napolitano, un vecchio comunista della peggior risma per ben due volte eletto col suo appoggio.
La verità è che quando ricevette l'avviso di sfratto da Bruxelles nel settembre del 2011 e poi  il commissariamento di un fasullo governo Troika Monti-Fornero, lui disponeva ancora di una maggioranza schiacciante e avrebbe potuto e dovuto riferire in Parlamento e ai suoi elettori che era in atto un golpe tecno-finanziario ai danni del Paese, cercando una maggioranza in Parlamento. Non lo fece e non ci provò neppure.  Lasciò alla chetichella il timone della Nave-Italia come un capitan Schettino qualunque, lasciandoci nelle fauci delle banche.  E furono anni neri per quella classe degli imprenditori (piccoli, medi, grandi) alle cui sofferenze avrebbe dovuto essere sensibile e ai quali avrebbe dovuto porgere aiuto disinteressato mediante opportune iniziative. Una marea di toccanti suicidi di massa, sui quali non finiremo mai di piangere! Non è ancora finita...




 Non dimentichiamo che Monti si riuniva a Palazzo Giustiniani (sì, quello del Grande Oriente) , col trio politico  A, B, C.
A come Alfano (allora suo uomo), B come Bersani e C come Casini (suo ex uomo).  Tutti divenuti poi "traditori". Ma si dà il caso che  tutti quei "traditori" li abbia scelti lui, il cavaliere. Che razza  di cacciatore di teste è mai, dato che un oculato reclutamento del personale fa parte delle sue prerogative aziendali?

Dunque a golpe attuato,  Forza Italia fece parte del bel trio Monnezza che sostenne Monti. Ma molti l'hanno dimenticato. Monti incassò 52 fiducie anche grazie a FI. La Fornero poté fare la sua spaventosa "riforma" delle pensioni e Alfano andava sotto le finestre dei suoi uffici a gridarle "Forza Elsa!". Ovviamente non fu a titolo personale. Berlusconi, venditore di polizze private Mediolanum, qualche interessuccio su questa "fornerata", doveva averlo. La vedo dura per Salvini eliminare "la Legge Fornero", conoscendone i coautori, interessi e supporter che vi stanno dietro!

Ma torno al punto. Giovedi sera al Quirinale ha mostrato un comportamento imbarazzante, indecoroso e sguaiato da vecchio giullare di corte, non un comportamento dignitoso da statista e nemmeno da ex presidente del Consiglio in età avanzata. Tutto teso a regolare i conti  personali con Di Maio, a prendersi la scena, a gigioneggiare con una giungla di  microfoni per lanciare proclami alla stampa contro i 5 stelle, per sole ragioni di orgoglio personale ferito. Invadente, ingombrante, sgomitone: ha spinto via la Meloni che era arrabbiatissima  (ma che cavaliere senza macchia e senza paura!) e liquidato Salvini nell'ansia di prendersi tutta la scena -  l'ultima scena e l'ultima risata come un povero Calvero, il clown di "Luci della ribalta".
La grottesca parodia del labiale da parte sua mentre Salvini leggeva  il comunicato congiunto  (visibile nel video) del centrodestra, serviva a lanciare il messaggio al pubblico che l'autore di tutto quanto era lui e solo lui. Quando si dice, la megalomania!

E' pure inaffidabile, dato che muore dalla voglia di fare inciuci col PD. Del resto li ha già fatti in passato (si veda il Patto del Nazareno). E chi ha già tradito, tradirà di nuovo. Ma Sallusti  dal Giornale vede la realtà all'incontrario e per lui il "traditore" è Salvini (glielo ha suggerito il capo). Per questo si permette di lanciare avvertimenti minacciosi e omertosi  al capo della Lega nei suoi editoriali : "Occhio al confine tra un legittimo rinnovamento e tradimento. Sono certo che Salvini, anche per il suo bene, sappia esattamente dov’è e mi auguro non lo attraversi”.
Uomo avvisato, mezzo salvato....

Non solo. Occorre ricordare che sul referendum del 4 dicembre 2016 non si spese per nulla per far prevalere le ragioni del NO alla schiforma Renzi-Boschi, per non urtare il suo pupillo Renzi. Non è un mistero, infatti,  che Confalonieri e gli uomini Mediaset sostennero la "schiforma anticostituzionale"  Renzi-Boschi voluta da JP Morgan.
Il 28 gennaio andò personalmente a rassicurare l'ubriacone Juncker che finché c'è in pista lui, ci sarà un argine, una garanzia" contro i "populismi", quale che sarebbe stato il risultato elettorale.

Beh, per chi non l'avesse ancora capito, in questo momento Berlusconi, anatra azzoppata dalle procure, è l'emissario ricattabilissimo ma funzionale alle cancellerie europee.
Berlusconi sta comprando una sentenza favorevole alla Ue ed è pronto a dare qualcosa in cambio in questo patto: è lì per distruggere il centrodestra e impedire il premierato a Salvini  e l'avanzata della Lega.

Salvini deve stare in guardia perché le insidie interne sono le peggiori. Ma alla fine prevarrà, se saprà meritare la fiducia degli Italiani.

Il faccendiere di Berlusconi Gianni Letta

E' di ieri la notizia  apparsa su Libero che ci sarebbe la regia occulta di Gianni Letta dietro lo "show"  di messere Bunga  al Quirinale.  Ovvero, la mattana  che ha fatto saltare il tavolo tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio.  Ma guarda un po' che strano! un lobbista faccendiere ed ex advisor per Goldman Sachs ancora una volta regista di tranelli e inciuci!
 Il retroscena di "Repubblica" svela come sia stata piuttosto agitata l'ultima notte prima del secondo giro di consultazioni che ha portato il leader di Forza Italia e quello della Lega davanti al presidente Sergio Mattarella, insieme a Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia. Com'è finita, è cosa nota. E soprattutto la frase su "i veri democratici e chi non conosce l'ABC della democrazia", riferita al Movimento 5 Stelle. Un' uscita a gamba tesa non prevista che ha provocato le ire dei leghisti e della stessa Meloni. Un colpo di teatro, pare, studiato a tavolino. Fino a poche ore prima, scrive Repubblica, i leghisti erano sicuri di aver convinto al "passo di lato" Berlusconi. Letta però ha ribadito l'importanza di non mollare nulla, formalmente e simbolicamente.
Da qui, la cinica indecente  sceneggiata.
Giorgia Meloni e Matteo Salvini incupiti dopo la pupazzata di Berlusconi

E a complicare gli accordi c'è anche la guerra in Siria dove le posizioni tra Salvini e Berlusconi divergono, ancora una volta. 
Salvini: "Stanno ancora cercando le armi chimiche di Saddam, stiamo ancora pagando per la folle guerra in Libia, e qualcuno col grilletto facile insiste coi missili intelligenti'
Berlusconi: "In queste situazioni è meglio non pensare e non dire nulla". Forse troppo irruente Salvini o troppo in linea con i suggerimenti mondialisti Berlusconi?

In ogni caso, nessuno di noi si augura un "governissimo di guerra" con tutti dentro (PD compreso) per agevolare un'altrettanta "economia di guerra". Magari nel nome dell'"emergenza". In questo caso, meglio per la Lega passare all'opposizione. Soprattutto lavorare con cura per liberarsi di chi la intralcerà ancora. 


84 comments:

Vanda S. said...

La sceneggiata di Berlusconi e' una delle piu' vergognose mai viste! Mi dispiace molto per Salvini e la Meloni e spero se ne libereranno al piu' presto!

Anonymous said...

per sole ragioni di orgoglio personale ferito
beh si sa che è un megalomane, ma ha dimostrato che i suoi veri interessi ( quelli personali) li serve con freddo cinismo, quindi c' è dell' altro visto che tutto sommato un governo cdx-M5 non danneggerebbe di certo i suoi affari a cominciare dalla scalata ostile dei "francesi". Quindier me Berlusconi, in cambio della "salvezza" del suo impero deve "aver ricevuto mandato" dagli stessi "poteri" a cui si sottomise ne 2011 di "neutralizzare" la lega.
Lo ha fatto per 2O anni col "mitico" Cdx e contava di farlo ancora il 4 marzo, ma non ci è riuscito quindi d' ora in avanti il "mitico Cdx" non gli serve più a nulla e tornerà al " feroce" antileghismo degli anni '90 ;e lo farà con tutti i mezzi e a qualunque costo compreso una perdita di audience delle "sue" TV che saranno convertite ( vedi liquidazione dei giornalisti "populisti" di rete 4 ) a l' antileghismo modello "matrix" .
Quella del nano malefico martedì più che una stizza senile è stata , una "pubblica compromissione" dovuta al " padrone" per tranquillizzarlo : "berlusconi c'è" e assolverà al suo "compito".
ws

Nessie said...

A volte mi chiedo se leggi i post prima di commentarli. Nell'ultimo capoverso appena sotto la foto di Gianni "Goldman" Letta (15 righe) viene spiegata la faccenda della regìa occulta.
Il cinismo c'è tutto, ma la cialtroneria è del tutto originale. E se la finzione riesce così bene, significa che in fondo è farina del suo sacco. Cioè tipica dell'indole dell'uomo.
Una cosa ("la stizza senile") non esclude affatto l'altra.

Nessie said...

Sì, Vanda, e questo post l'ho scritto per le vedove inconsolabile "di destra" che ancora si illudono che un centrodx con Berlusconi possa essere l'alternanza al PD (ogni riferimento all'amico Massimo, non è affatto casuale). Lui con la sua ripugnante pupazzata ha mostrato che la coalizione la vuole distruggere. E se non potrà fare l'inciucio che sogna col PD, allora per ordine delle cancellerie europee, giocherà al "Muoia Sansone con tutti i filistei".

Gli ordini di Gianni Letta sono quelli di portare via il residuo della mediocre "argenteria di famiglia forzitalica". Dove non si sa.

Anonymous said...

Che schifo. Aggiungo che nella Mediaset già a suo tempo opportunamente orientata pro EU/NATO/Renzi ecc. c'è stata ora una epurazione di tutti quei giornalisti ritenuti un po' troppo favorevoli alla Lega e quindi dannosi.
Mai dimenticare che Lorsignori non accettano mai e in nessun caso chi non è perfettamente allineato ai Loro voleri. Per Lorsignori esportatori della democrazia le idee contrarie con sono ammesse.
Scarth

Nessie said...

Sì, infatti Scarth. Oltretutto si comporta "alla comunista" : tutti epurati quei bravi giornalisti che forse un po' populisticamente davano voce alla gente comune (Del Debbio, Belpietro, Giordano). Sempre nel terrore che possano tirare acqua al mulino della Lega.

Ma ormai è entrato nella paranoia del vecchio dittatore svalvolato che vede nemici dappertutto. Di questo passo si procurerà dei sosia e farà assaggiare la minestra ai suoi camerieri.

Alessandra said...

Uno spettacolo davvero aberrante e indegno.
La rabbia di Salvini e della Meloni era stampata sulle loro facce e la fotografia del tuo post è eloquente.
Poco importa se è stato messo in ridicolo un po' dappertutto (meme sul web, trasmissioni tv ecc.).
I giornalisti da lui allontanati sono, tra l'altro, fra i pochissimi che lasciano parlare gli ospiti e non li interrompono - in sprezzo alle più elementari regole di buona educazione - quando cominciano un intervento non conforme alla linea del padrone.
Salvini certamente non vede l'ora di sbarazzarsi dei forzitalioti, ma si trova tra il martello e l'incudine: da una parte un vecchio megalomane, egocentrico e ormai totalmente asservito al globalismo e alla tecnocrazia, dall'altra i 5 Stalle con il loro enfant prodige che punta i piedi perché il premier lo vuole fare lui, e soprattutto anch'essi pronti a garantire il mantenimento dello status quo.
Sono d'accordo con la chiusa del tuo articolo, Nessie, e aggiungo che un governo-mix letale come quello andrà affossato ben prima di 5 anni, in caso contrario precipiteremmo nel baratro.

Nessie said...

E c'è ancora a destra (qualche ultimo giapponese) che si ostina a difenderlo, quando è ormai chiaro che l'hanno messo lì per liquidare il centrodestra e sbarrare il passaggio alla Lega!
E' talmente evidente che il ricatto suo è O IO O NESSUN ALTRO!

E c'è ancora qualche ingenuo credulone che crede alla sua fòla dell'"anticomunismo" quando è un decennio che fa inciuci disgustosi con loro! A cominciare da quel Napolitano che ci è stato sulle corna per ben due volte!
Dove credi che li porterà Gianni Letta i numeri forzitalici? Ma dal PD! Senza contare che è stato proprio l'uomo Mediaset Giorgio Gori (marito di Cristina Parodi) ad aver raccolto fondi e aver fatto la campagna elettorale per Renzi!

Jacopo Foscari said...

Perdonate in anticipo la volgarità, ma quando ci vuole ci vuole

Ma quanto ancora dovremo sopportare questo vecchio puttaniere rincoglionito e il suo codazzo di troie, veline, miracolati portati in parlamento? Fino a quando questa mummia incartapecorita strafatta di viagra abuserà della nostra pazienza? BASTA, che vada ai giardinetti insieme al suo degno erede fiorentino. La misura è colma. Ai tempi la Mummia l'ho pure difesa, ma ora basta, si tolga dai coglioni e abbia la decenza di sparire

Nessie said...

Per non dimenticare, ecco alcune altre sue mosse di "gran statista": l'elezione in venti minuti di telefonata con Veltroni di Carlo Azeglio Ciampi (massone di altissimo grado), la Bonino che sponsorizzò a commissiario in Ue, e pure Monti che prese avvio alla sua carriera di eurocommissario grazie a lui.
Abbiamo rischiato di avere pure Amato for President, perché lui non amava Mattarella sicché l'avrebbe rimpiazzato con uno di sinistra mondialista addirittura peggiore. Ci vuole una bella fantasia. Come pure Draghi che agita ogni due per tre come possibile Presidente della Repubblica.

Berlusconi l'ha data da bere bene per un ventennio: si è finto oppositore ma era un massonaccio di prima riga. Qualcuno glielo ha ricordato col lancio del Duomo in faccia, ma nessuno (nemmeno la sottoscritta) è così attento ai segnali. Duomo, cioè la Cattedrale. Ora Basta!!!

Nessie said...

Jacopo, hai ragione. Anch'io l'ho difeso per una vita, ma ora e solo ora, mi sono resa conto che anche le inchieste giudiziarie che l'hanno colpito erano il frutto di un incrocio tra massonerie rivali.
Poi questa ultima chiamata di Juncker e Merkel che in passato lo hanno azzoppato la dice lunga sui loro sporchi giuochi della serie, noi l'abbiamo tolto dalle palle e solo noi ora possiamo recuperarlo, riabilitarlo e dargli una funzione.
Ci facciamo una scommessa che ora Strasburgo lo proscioglierà da ogni accusa, che decadrà la Legge Severino e che ce lo ritroveremo ancor più ringalluzzito tra le palle?!?

Alessandra said...

A difendere la Mummia brianzola ci pensa anche - come prevedibile - la Casellati, cui secondo le voci Mattarella starebbe valutando se affidare un mandato esplorativo. Ha dichiarato che «emarginarlo non è possibile, sarebbe una ferita alla democrazia non mettere tutti gli interlocutori sullo stesso piano».
Anche se tra questi interlocutori c'è chi sta perseguendo l'ennesimo inciucio, facendosi beffe una volta di più della volontà degli elettori?! Altro che ferita!
Intanto Giorgia Meloni, presente oggi all'inaugurazione di VinItaly come altri esponenti politici tra cui Salvini, Di Maio e la stessa Casellati, getta per ora acqua sul fuoco: ammette le incomprensioni ma intende mantenere l'unità della coalizione «come da impegno preso con i cittadini».

http://www.veronasera.it/politica/salvini-di-maio-nessun-incontro-vinitaly-sfuma-governo-amarone-15-aprile-2018-.html

Ma c'erano anche Renato Brunetta e Maurizio Martina ed erano seduti vicini in platea. Un caso?

Nessie said...

Ora ti dico anche questa su Brunetta. Brunetta proviene dalla sinistra e fu pure un attivista nella CGIL. Lui i sinistri li conosce bene e li frequenta tutti. Pure il sindaco delle 5 Terre Franco Bonanini detto il Faraone, è amico suo e gli ha fatto trovare una casetta a Riomaggiore a prezzi abbordabili. In realtà gli inciuci tra Berlusconi e la sinistra non sono mai finiti, dato che in FI ci sono vari socialisti, tra i quali lo stesso Brunetta.
Del resto, una cosa che dimentichiamo spesso è che B. fu nel PSI nonché sostenitore di Craxi.
A Venezia FI è sotto i minimi storici perché Brunetta sta sulle palle a tanti.

Che la Casellati farà il gioco di Berlusconi è poco ma sicuro. Già da parte della Lega, aver rinunciato a una delle due camere facendo un bel regalone a Messere Bunga, non è stata una mossa astuta.

Nessie said...

Vate, firmati. L''ho vista la scena della caduta: foto fortemente simbolica.

Però non ha rinunciato alla farsa del predellino.

Anonymous said...

Caduta di stile..per il nano virile (Il Vate)
Guardate il vecchio bollito
come per terra è finito!
Sembra un orso impazzito
che rotola e cade sfinito...!
Poi per giustificar l'accaduto
anche all'Alzheimer dovuto
alza e da la colpa allo sgabello
anziché alla sclerosi al cervello!

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1501448286632977&id=100003034597002

Massimo said...

Il nemico non è Berlusconi.Senza i suoi voti la Lega sarebbe solo il terzo partito e avremmo una patrimoniale per pagare ius soli, accoglienza e reddito per fannulloni e lavativi. Bisogna pazientare, non bisogna avere fretta. Il "fare presto" ci porta solo Monti e Fornero.

Fabriziod said...

Da uomo di estrema destra non l'ho mai amato, votato né tantomeno difeso. Come tutti i grandi capitalisti italiani, è compromesso con il marcio della politica e del sottobosco affarista che gravita attorno ai palazzi romani del potere. E' solo nominalmente di destra, l'unica cosa che possiede a destra e' la tasca della giacca dove ripone il portafogli. Alle ultime elezioni non ho votato Salvini, malgrado non avessi previsto l'exploit leghista, perché ero comunque sicuro che sarebbe stato costretto a tirarsi dietro il satrapo della Brianza.
Fabriziod

Nessie said...

Massimo, non hai qualcosa di meno scontato e banale da scrivere? Berlusconi si sta comportando OGGETTIVAMENTE lui da "nemico":

1) Con la sceneggiata a scopo boicottaggio della coalizione fatta al Quirinale

2) Col fuorionda in Abruzzo e Molise in occasione delle elezioni regionali (poi metterò il link) contro Salvini.

3) Con articoli OMERTOSI E MINACCIOSI dalle colonne del suo Giornale ordinati ai suoi pennivendoli come : Sallusti, Sergio Rame, Vittorio Macioce.

------------------------------

Specifico meglio:

Il mio nemico N.1 è il PD. Quello N.2 è chi gli fa sa stampella. E se Berlusconi intende fargli da stampella, diventa il nemico N.2, con cui regolare i conti dopo aver debellato il nemico N.1.

Nessie said...

Quanto al fatto che la Lega senza FI sarebbe il terzo partito, ti rispondo che conosco molta gente di "destra" che ha votato per i 5 stelle, proprio per non dover avere dei voti "sequestrati" da B. e non ritrovarselo tra le palle. Senza di lui, la Lega prenderebbe almeno il doppio dei voti.

Nessie said...

Fabrizio, posizione coerente e rispettabile, la tua. La gente di destra non è detto che sia gente così ricca e il famoso "portafoglio a destra" è solo un'immagine di Ennio Flaiano.

Nessie said...

Ecco qui l'Amico che si comporta da Nemico coi suoi Alleati. Spero che qualcuno non si metta la cera agli orecchi :

http://tv.liberoquotidiano.it/video/politica/13328454/silvio-berlusconi-audio-rubato-cena-molise-matteo-salvini-giorgia-meloni-governo-crisi-economica-banche-fallite.html

In caso contrario, saremmo come la canzone di Alex Britti "Però mi piaci, che ci posso fare se mi piaci".

Anonymous said...

@ massimo che scrisse
Il "fare presto" ci porta solo Monti e Fornero.
sbagliato , Monti & Fornero li ha votati berlusconi , e poi , avendoci preso il vizio , pure i governi Letta e renzi .
Quindi per favore cerca di non prenderci troppo per i fondelli.
ws

Nessie said...

ws, alla parola del mio post Trio Monnezza ABC (Alfano, Bersani, Casini, non c'era la Lega per sua fortuna) se clicchi c'è un link. Te lo apro qui:

http://sauraplesio.blogspot.it/2012/04/il-trio-monnezza-abc.html

Correva l'anno 2012 e tra le tante porcate, Alfano per conto di Berlusconi, Bersani e Casini, votarono sul pareggio di bilancio con tanto di maggioranza bulgara schierata all'unisono.
Il Senato ha approvato con 235 sì , 11 no e 24 astenuti il ddl di riforma dell' art.81 della costituzione introducendo il pareggio di bilancio come legge costituzionale, impedendo perfino al popolo bue la miserrima arma di un eventuale referendum. Non soltanto è stato modificato l'art. 81, ma anche anche gli articoli 97 e 119, quelli che subordinano le pubbliche amministrazioni locali (Comuni, Province e Regioni) ai vincoli economici della Ue.

Che vuol dire tutto ciò? Che la sovranità di bilancio venne sottratta alla Nazione. Che gli organismi periferici (regioni e comuni) non possono fare "buona spesa" per i cittadini poiché l'eventuale "tesoretto" di risparmio virtuoso, se lo pappa l'Eurocrazia.

Ti risulta che la stampa ufficiale e pure quella berlusconiana abbiano allertato i cittadini su questa ennesima soperchieria e porcheria?

A ME NO!

Nausicaa said...

Oh, che palle! Non fa che sbrodolarsi addosso con questa menata di Pratica di mare. Ha scritto pure una lettera formato-lenzuolo per chiedere un governissimo d'emergenza bellica:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/spirito-pratica-mare-1515535.html

Nessie said...

Sì, ho visto anch'io. Che palle non volersi rassegnare all'incalzare del tempo!

Anonymous said...

Sentite cosa ha dichiarato l'"Alleato" Berlusconi di Lega e Fratelli d'Italia nei giorni scorsi dal minuto 12:20:
https://www.youtube.com/watch?v=bTcGJby-L2w
Scarth

Nessie said...

Scarth, è lo stesso video che ho postato anch'io più sopra ieri 5, 54 pm:

http://tv.liberoquotidiano.it/video/politica/13328454/silvio-berlusconi-audio-rubato-cena-molise-matteo-salvini-giorgia-meloni-governo-crisi-economica-banche-fallite.html

E l'ho messo in risposta al commento di Massimo. E' chiaro che i comportamenti ostili e di inimicizia stiano partendo tutti da lui e che se ci si deve guardare le spalle da un "alleato", allora significa che non c'è futuro per la coalizione. Non si può trattare da "amico" chi sogna di mettertelo in quel posto!

Nessie said...

Scarth, guarda un po' questa bella biografia di Antonio Tajani, l'uomo che Berlusconi voleva propinarci come Presidente del Consiglio dei ministri:

https://www.youtube.com/watch?v=YPkFyKTdVhg

Mentre sono 20 anni che il nostro paese soffre, per questo romanazzo rampantone, il problema principale è scalare i vertici nell'Eurocrazia. Ha fatto pure parte della Commissione Barroso (il massone di Goldman Sachs).

Anonymous said...

Edmond de Rothschild era collegato con la loggia P2 insieme ad Henry Kissinger e Michael Leeden.
Della P2 fecero parte Silvio Berlusconi e Carlo De Benedetti.
Negli anni successivi si scoprì che Carlo De Benedetti aveva rapporti stretti con Henry Kissinger, Edmond de Rothschild e David Rockfeller.

Il M5S è un partito creato in
laboratorio. Esso è nato contemporaneamente a Podemos in
Spagna e Syriza in Grecia.
Questi "esperimenti" funzionano nei paesi "latini" come il nostro, dove si ragiona di pancia.


John.D.G.

Anonymous said...

Guardato Nessie, praticamente è come ascoltare Monti e chi per esso...Questi hanno in mente i soliti due partiti standard uguali "destra/sinistra" come in Francia/Germania/Spagna/UK/USA ecc. ecc. che dicono e fanno le stesse cose con le stesse obbedienze e cambia solo l'involucro per i gonzi. E questi sarebbero "opposizione" ???
Scarth

Nessie said...

Scarth, credo che prima o poi per Lega e FdI si porrà il problema al di là dei numeri, di tenersi un partito eurocratico alle loro costole. Con tutti i guai che ne deriveranno. Ora a Tajani hanno dato mandato di fare il portavoce di FI. Sì, ma chi manda Tajani a fare da sorvegliante speciale nel parlamento italiano? Non gli basta quello europeo? Tajani parla il linguaggio dell'eurocrazia, come Barroso, come Monti e come altri gnomi di Bruxelles.

Nessie said...

John, sapevo del M5S opposizione farlocca in stile Podemos e Tsipras. Sapevo pure del Berlusca e della P2. Non sapevo invece di De Benedetti, il quale è già ben piazzato di suo in quanto ad "amicizie pericolose".

Anonymous said...

Tra le tanti badanti avrebbe
avuto bisogno di questa suora:

https://youtu.be/gq8MidyAowc

Mario da Bergamo

Nessie said...

Mario, divertente! :-). Ma il conosci te stesso di socratiana memoria, non sta nelle sue prerogative.

Anonymous said...

la strategia di salvini è semplice: aspettare la "chiarificazione" delle due elezioni regionali , che a giudicare dal nervosismo di Di maio non gli dovrebbero essere favorevoli.
Per salvini andranno comunque bene se riesce ancora a migliore i suoi rapporti di forza lega-FI: se vince può ridurre Di maio a più miti pretese se perde può attribuire la sconfitta al sabotaggio di berlusconi e smettere di immolarsi per lui.

Ma " il padrone" ha ordinato : mai un governo a trazione leghista e un governo gli serve per il prossimo attacco in siria per questo adesso siamo al " fate presto" di un mozzarella che prima ostentava di non aver fretta .

Ma nessuno ha i numeri , non li ha mozzarella per il suo "monti bis" e non li ha Di maio che esita ad impiccarsi al PD prima delle due regionali. e tanto meno li avrebbe un qualsiasi forzista incaricato.

Il altre circostanze avrebbero impallinato salvini mandandolo in parlamento allo sbaraglio " alla romana " sotto il fuoco dei veti incrociati di berlusconi e Di maio , ma nemmeno questo vuole il padrone, se non ha subito un governo "amico" meglio tenersi comunque "l' amico" gentiloni .
ws

Nessie said...

ma nemmeno questo vuole il padrone

Chi intendi per "padrone"? il solito Nonno Inciucio?

Anonymous said...

Nonno Inciucio?
lui ne è solo il referente locale..
E' difficile definire in una sola parola la multiforme realtà del "padrone"; da un punto di vista "esterno" si tratta di "stati" ( U$A) e istituzioni ad esso collegate ( nato €u, FMI ect..) e la testa di questo "serpente" sta ne l' oscuro "coordinamento" tra l' elites dei paesi sottoposti .
Possiamo chiamarlo " supercapitalismo " o "impero americano" , o "anglosionismo" o più icasticamente U$rael o più acutamente ancora "mysterium iniquitatis" ma la sintesi più efficace per me è "padrone" che ne qualifica la realtà del suo comportamento ,come noi dobbiamo sperimentare sulla nostra pelle ,senza dover perdersi nei meandri della sua multiforme ( e direi anche esoterica) essenza.
La conclusione è comunque che rifiutandosi di fare il solito burattino salvini è già nel mirino del padrone . Questo significa che se non riescono a "contenerlo" con i solito modi " democratici"passeranno ad altri " soliti modi" .
In tal caso l' unica "forma assicurativa" per salvini è che cominci ad allevarsi qualcuno più "cattivo" di lui. Anche questo è "metodo putin".
ws

Nessie said...

Ognuno è libero di esprimersi come crede, ma "padrone" lo usava spesso il vecchio PCI. E aveva anche uno stupido slogan: "padroni in galera". Come facessero a lavorare gli operai senza il "padronato" è un vero mistero. Ecco perché il termine è generico e inefficace. Molto meglio tutti gli altri.

Nessie said...

Ovviamente continua ogni giorno che passa la campagna denigratoria de Il Giornale del "padrone" (e in questo caso ci sta) contro Salvini:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/siria-vauro-gino-strada-i-pacifisti-rossi-lodano-salvini-1516039.html


http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13328669/silvio-berlusconi-il-giornale-offensiva-contro-matteo-salvini.html

Alessandra said...

Ora a Salvini va bene una figura terza, anche la Casellati (suppongo anche al sciur Patonza). I 5 Stalle aprono ai "punti programmatici" (ma non avevano detto che stavano all'opposizione?) del PD.
Manca di sentire Mattarella che fa appello al "senso di responsabilità".
Intanto oggi Gentiloni ha riferito al parlamento sulla guerra in Siria. Come previsto ha esposto la solita relazioncina, ha detto che l'Italia è un coerente alleato (o fedele cagnolino?) degli USA e alcuni esponenti di FI (oltre ovviamente a quelli del PD) lo hanno pure applaudito.
Poi ha spiegato perché dovremmo credere alle illazioni dei msm.
«Il conflitto è senza fine, il regime è responsabile di crimini inauditi e a chi si domanda il famoso 'cui prodest' - perché Assad avrebbe dovuto accanirsi ora" che sta vincendo "con armi chimiche a Duma, io risponderei che di ragionevolezza in questi sette anni di conflitto ne ho vista ben poco. Ho visto francamente in questi anni solo l'irragionevole logica del terrore, quindi non mi domando dove sia la ragionevolezza dell'uso di armi chimiche contro il proprio popolo»
Insomma Assad è un cretino, un pazzo che adora giocare con le armi chimiche ed eliminare i suoi compatrioti come se stesse giocando ai videogiochi.

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2018/04/17/siria-gentiloni-riferisce-alle-camere-sugli-sviluppi-della-situazione_c90f71e8-a3fa-4afe-9553-d31f24402a03.html

Bah! Questa affermazione mi convince ancora di più, se mai ce ne fosse bisogno, dell'infinita spudoratezza della manipolazione di Lorsignori e dei msm.

Nessie said...

Ciao Ale, ho visto il video di Gentiloni su vari giornali. Anche se non fosse venuto a "riferire" in Parlamento, come tutti auspicavamo, il pilota automatico è stato messo comunque. Ci mancava che portasse dietro la fialetta di Colin Powell e poi il discorso è stato quello del CREDERE (anche ai false flag), OBBEDIRE E COMBATTERE.

Quello che non riesco a capire è la vocazione rinunciataria di Salvini, se è una strategia o cosa. Aver lasciato la Presidenza del Senato alla Casellati di FI (agevolando il Banana che ha raccolto frutti) , poteva avere un senso per tenersi libere le mani come Premier. Ma se rinuncia anche alla Premiership del centrodestra, a che serve averlo eletto?

Nessie said...

PS: Mica avremo la Casellati premier? Sento dire che ha degli sponsor molto forti nel CSM:

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13329570/elisabetta-casellati-incarico-esplorativo-mattarella-sponsor-consiglio-superiore-della-magistratura.html

Anonymous said...

Aver lasciato la Presidenza del Senato alla Casellati di FI (agevolando il Banana che ha raccolto frutti) , poteva avere un senso per tenersi libere le mani come Premier. Ma se rinuncia anche alla Premiership del centrodestra, a che serve averlo eletto?

Avresti ragione "morale " se tu avessi anche protestato PRIMA contro la pagliacciata di una alleanza della lega con un palese e comprovato traditore del paese.
Ho detto " morale" ma non politica , perché se salvini avesse fatto questo atto di chiarezza oggi tutto il sistema merdiatico di quell' infame traditore accuserebbe la lega della "colpa" di averci portato il fetido "grillume" al governo

Perche dal 17 al 51% manca un 34% di voti che gli ITALIONI hanno dato a "qualcunaltro".. il "diciassetteperciento" questo è quanto ci ha dato la " botte" italica e pretendere da salvini di "ubricarci la moglie" oltre che che essere poco intelligente e anche poco onesto.

Come ti ho spiegato nemmeno con il 50% di Orban si puo' sfidare frontalmente "il padrone" tanto più in un paese che ne è sotto occupazione da ALMENO 75 anni ( in realtà fin dall' inizio) , tempo in cui la TOTALITA' dei servizi ne è stata completamente infiltrata ( a cominciare dalla "nostra" magggistratura)

L' idea " positivista" tipicamente "lumbard" di provare a " fare qualcosa con quello che c' è " è bella ma non poteva e non può cambiare l' essenza dei NUMERI. L' unica cosa che salvini può e deve fare con il suo "diciassettepeciento " è dare testimonianza che esiste ancora una italia MINORITARIA moralmente onesta e con la "schiena dritta" e godiamoci che adesso lo possa fare con il 17% invece del 6% come nel 2013; magari cullandoci pure nell' idea che " di questo passo" forse tra 10 anni un governo "sovranista" l' italia lo possa avere davvero ( sempre che tra 10 anni esista ancora una NOSTRA italia )
ws

Nessie said...

17,8% per l'esattezza. Su, su, non fare il sofista! Sai bene che Salvini non ci teneva a far il presidente del Senato, perché sperava che lo slogan SALVINI PREMIER, non fosse solo uno slogan.
In ogni caso il Bananazzo socio di minoranza come al solito, porta a casa frutti non suoi e non coltivati da lui. E su questo devo dire che a suo tempo l'avevi previsto.

Non ci resta che accontentarci delle "ragioni morali".

Alessandra said...

Come ho scritto sopra Nessie, Salvini si trova tra il martello e l'incudine, o tra Scilla e Cariddi come hai detto tu.
Certo non credo non sapesse quali erano i rischi nel tirarsi Berlusconi a rimorchio.
Ma servivano i numeri: certo, mi chiedo in quanti, come Fabriziod non hanno votato Lega perché c'era il pappone tra i piedi.
Non devono essere stati pochi.
Intanto, come da voci sempre più insistenti negli ultimi giorni, Mattarella ha assegnato un mandato esplorativo alla Casellati, che dovrà verificare se è possibile far convergere centrodestra e M5S verso la formazione di un nuovo governo.
Il responso lo si avrà venerdì.

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2018/04/18/governo-mattarella-convoca-casellati-al-quirinale-alle-11.-verso-incarico-esplorativo-_27e95deb-2058-4e97-97c1-5368b6b5d387.html

Nessie said...

Il problema di Salvini, come saprai, sono le giunte regionali e locali. Lì ci sono molti casi dove la collaborazione fra Lega e FI funziona, nonostante Berlusconi. Messere Bunga se ne è accorto in extremis e in questi giorni ha convocato Toti (governatore della Liguria) con cui non si parlavano da un anno.
Sfido io, voleva imporgli l'inquisito Scajola!

Ho sentito or ora sulla Casellati. Vedremo...

Jacopo Foscari said...

La Casellati non farà IL presidente del consiglio (godiamoci la lingua deboldrinizzata finché possiamo), il suo è solo un mandato "esplorativo" senza preincarico. In sostanza la Mummia sicula se ne è lavato le mani, dando alla Casellati il compito di proseguire le consultazioni al posto suo per due giorni per fare un governo tra 5 Stelle e la destra e poi riferire se le nozze s'hanno da fare oppure no

Nessie said...

E certo! Anche le Mummie si devono riposare nel loro sarcofago, no? In altre parole, è un prolungamento del minuetto.

Anonymous said...

Mozzarella è abile, va dove vuole senza le forzature del suo predecessore . La casellati ha il solo "mandato" di dimostrare che un governo Cdx-m5 non è possibile. Dopo di che la strada sarà un mandato a fico per dimostrare che invece una maggioranza PD-M5 è possibile.
Poi tutti a cominciare dal nano malefico diranno che è stata colpa della ( intransigenza , subalternità ect mettere una riprovazione a caso ) di salvini .
L' unica speranza è che le regionali rompano questo gioco spazzando via FINALMENTE fogna italia .
ws

Nessie said...

Però! Anche la mozzarelle sicule hanno il loro grado di astuzia!
Berlusconi in queste ore, morirà dalla voglia di inciuciare col PD e non si darà pace che qualcun altro (Di Maio) gli rubi un bottino che aveva già pregustato per sé.

Nessie said...

Quel che non mi riesce di capire, come un letamaio di partito (il PD) che ci ha già portato alla rovina e che continua a rovinarci, possa essere corteggiato da due pretendenti.

Alessandra said...

Forse perché alla fin fine sono tutti e 3 di quella risma :-( e funzionali al piano di distruzione.
Scenario desolante e quel che è peggio plausibile quello dipinto da ws.

Nessie said...

Della serie, chi si somiglia si piglia. Il partito-Fetecchia, corteggiato da altre due fetecchie.

Jacopo Foscari said...

Forse perché tra grembiulini e compassi spesso si baruffa violentemente, ci si accapiglia, ma alla fine della fiera si è sempre e comunque "fratelli"

Nessie said...

Esattamente! Questione di fratellanza di Loggia.

Anonymous said...

Quello che avete detto più sopra è una ulteriore prova che nella nostra fintissima democrazia con fintissimo stato di diritto annesso, i partiti organici al Regime possono governare (in realtà comandano più che governare) anche quando sono in nettissima minoranza (il Macr. francese mi sembra abbia solo il 23% dei consensi) perchè fanno parte di una rete visibile ed invisibile di Poteri e Protettori potentissimi. Le reali opposizioni al contrario, quando non vengono sbaraccate per tempo ricorrendo ad ogni mezzo, per incidere devono avere delle percentuali elettorali inimmaginabili. Vedere di nuovo il recente caso francese con la Le Pen completamente neutralizzata o quello che è successo in Italia negli ultimi venticinque anni. Senza contare che se anche, per pura ipotesi, un partito no organico al Regime arrivasse all'80% dei voti, Lorsignori avrebbero comunque il 100% in certi decisivi organismi chiave che hanno potere assoluto dentro e fuori i confini nazionali. Credo e temo che se a livello globale non sorge un reale contropotere bello forte in grado di sconvolgere il Loro perfezionatissimo schema orwelliano non ci sia reale via d'uscita.
Scarth

Aldo said...

Oggi, 19/04/2018, Salvini rilascia la sua dichiarazione ufficiale all'uscita dalle consultazioni con il presidente del senato. Sostanza: non poniamo veti, cerchiamo di trovare accordi per fare "quello che ci chiedono gli Italiani"; cita questo, cita quello ma... miracolo delle apparizioni e sparizioni... nel suo elenco delle cose da fare che chiedono gli Italiani non c'è traccia degli interventi muscolari per porre un freno all'immigrazione promessi in campagna elettorale. Così giovane e già soffre di alzheimer, poverino...

Nessie said...

Non sono del tuo parere, Aldo. Le persone si criticano dopo che hanno governato e non prima. E siccome le dirigenze (ti cito) sanno benissimo che non è per questa Ue, non approva la politica estera pro Nato del Pd e vorrebbe fermare gli sbarchi, faranno in modo che non sia lui a governare.

Perciò affila pure le tue armi critiche per chi verrà insignito di tale incarico e non sprecare inutili colpi. Quando si colpisce, bisogna selezionare con cura i bersagli.

Nessie said...

Scarth, ho appena scritto più o meno le stesse cose ad Aldo. La Lega non governerà fino a quando non darà "garanzie" a LorSignori. Inutile farsi illusioni: qui rischiamo di ritrovarci il PD trombato alle elezioni, rigovernare in qualche strano impasto. O reimpasto. Viviamo in un mondo capovolto, e non è più un mistero.

Anonymous said...

Già Nessie quando l'opposizione perde, perde punto e basta. Quando invece perdono i partiti affiliati a Lorsignori, in un modo o nell'altro vincono lo stesso. Bella 'sta democrazia ...
PS: visto quanto sopra sto col povero Salvini e con la Lega senza il minimo dubbio.
Scarth

Nessie said...

Ma è evidente: non ha nemmeno ancora iniziato! Tranquillo che se avesse avuto un programmino compatibile all'élite, a quest'ora sarebbe già Premier. E senza tanti estenuanti giri di valzer.
Del resto perché gli hanno messo proprio Berlusconi tra i piedi?
Ma per tenerlo a cuccia.

Vanda S. said...

Berlusconi e' un essere immondo capace solo di provoca conati di vomito! Ma perché' non schiatta! Come Soros, BellaNapoli e altri cariatidi come loro, non li vuole neanche la morte!
Mi dispiace davvero molto per Salvini e la Meloni, ma purtroppo stanno facendo la stessa fine della Le Pen in Francia: nemo profeta in patria!

Aldo said...

Quali alchimie impediscono ai vincitori delle elezioni di sgambettare il governo Gentiloni quando non fa quello per cui gli Italiani hanno votato? Il governo fa quello che votano le camere, e la composizione delle camere dovrebbe essere cambiata. O non è cambiata? Magari è cambiata ma fa tanto comodo lasciare che siano altri ad accollarsi la responsabilità del (ovviamente concordato) proseguimento delle "solite" politiche?

Nessie said...

E' un problema del quale prima o poi loro due dovranno tenere conto ed estirparlo alla radice. Sai qual è il paradosso? Dover essere in coalizione col nemico e fingere PURE che sia amico. Questo si può fare ora, ma in seguito si deve RISOLVERE.

Nessie said...

La risposta di sopra era per Vanda.

-------------------------------------------

Aldo, quell'ostacolo si chiama NATO. E non è affatto un ostacolo da poco, tenuto conto che in Italia abbiano circa duecento basi tra installazioni e tutto il resto. O fai finta di non saperlo?

Nessie said...

Aldo. Qui uno schemino del fatto che noi Italiani siamo prigionieri in casa nostra. E non è nemmeno esaustivo e completo:

http://www.nogeoingegneria.com/tecnologie/sistemi-radar/le-basi-militari-usa-e-nato-in-italia/

Salvini se parla troppo e dice troppe cose non gradite potrebbe venire UCCISO, sappialo.

Nessie said...

PS: Gianluca Buonanno, europarlamentare della Lega ha già perso la vita in circostanze misteriose. Troppi indizi sul fatto che sia stato fatto fuori a causa delle sue posizioni radicali contro l'Europa:


https://www.youtube.com/watch?v=swio5AFAboE

Aldo said...

Io ho una gran fifa a camminare sui tetti, quindi se ci sono delle tegole rotte evito di andarci e vedo se trovo qualcuno più in gamba che, pagando, ci vada al posto mio.

Nessie said...

E allora?!?

Anonymous said...

Troppi indizi
è già successo altre volte; quando dai realmente "fastidio" prima ti "ammoniscono" (+) e poi vai sbattere contro un camion carico di tubi di acciaio ( haider ) o di mattoni ( patton, virginia bourbon del monte )

quindi non c' è dubbio che salvini cammina sulla lama di un rasoio tanto più quanto il suo partito cresce (*)
ws
(+) quanti "avvertimenti" si è beccato berlusconi tra il 2008 e il 2011 sotto la "prima presidenza obama" , dalle foto di villa certosa , alle " attenzioni magggistrali" alle statuette in faccia e treppiedi sul collo ? Anche borghezio dopo la "ripassata" che gli svizzeri gli dettero a Davos non si è più sentito ( e dico io: meno male)

(*) non solo rischia tanto viaggiando moltissimo un macchina su e giù per l' italia,ma dovrebbe stare molto accorto anche a cosa mangia e beve.Due giorni fa gli ho visto fare in TV una cosa molto sciocca: bere da una bottiglia passatagli da chi non si sa.

Nessie said...

Infatti, è troppo confidente. Si lascia abbracciare e baciare dalla gente oltre a bere come dici "da una bottiglia di chi non si sa". Non siamo nel mondo libero ed è bene che l'esempio di Buonanno se lo ficchi in testa, a futura memoria.

Perché su Borghezio dici "e meno male"?

Anonymous said...

Borghezio è ( era) una macchietta, buono per urlare verità "probite" in un comizio , ma pessimo per servirle in modo politicamente utile.
Quando l' ha fatto in modo efficace ( andando a contestare a davos) LORO gli hanno fatto capire che in politica dalla "farsa" alla " tragedia" il passo è breve.
ws

Nessie said...

Intanto ecco pronta l'ultima manina (bastarda) di Nonno Inciucio nella trattativa condotta dalla Casellati:


http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13330718/elisabetta-casellati-luigi-di-maio-flat-tax-reddito-cittadinanza-ministra-forza-italia-matteo-salvini-silvio-berlusconi.html


eppoi costui non sarebbe un "nemico", a detta di certuni. Dio RENDE CIECHI coloro i quali non vogliono vedere.

Anonymous said...

Leggo attentamente sia il post che i commenti con grande interesse, pur trovando difficile intervenire nel merito della politica nazionale di cui non mi intendo affatto.

Come dicevo nell'altro post, invece, la tecnica di uccidere i personaggi scomodi è sempre stata molto in voga tra i grembiulini, ed iniziò proprio dai famosi fatti di Mayerling.
Non a caso negli anni seguenti ci fu un giro di vite di arresti e condanne a morte (decisamente inusuali per la struttura penale asburgica), intere logge furono letteralmente eradicate dall'Ungheria - Transleitania , mentre rimanevano, seppur indebolite e sotto controllo, in Cisleithania (Austria), poichè "più vicini" a Vienna stessa, quale incredibile paradosso, protetti dal ministro Aerenthal e dall'Imperatrice.
Hotzendorf fu l'unico a vederci lungo e a suggerire di andarli a prendere nei paesi da cui partivano e da cui facevano base (ossia Italia e Serbia) mediante la politica di intromissione e sovversione ordita dalla francia e venne esautorato.
E' tradizione di squadre e compassi seminare zizzania e divisioni in seno al nemico che intendono distruggere...

Tuttavia era un'epoca profondamente diversa, oggi infatti, l'omicidio di personaggi politici in vista sarebbe impossibile da anestetizzare e sono abbastanza convinto che sebbene l'abbiano considerata, preferiscano cooptarseli che non sporcarsi le mani troppo palesemente sapendo che oggi non dovrebbero vedersela con funzionari ma con una reazione popolare ben più imprevedibile e pertanto intrinsecamente pericolosa.
A toccare i fili sbagliati rischiano di saltare anche loro e lo sanno molto bene.

La Nato è un golem d'argilla, forte con i debole ma, proprio sul piano militare , debole con chi gode di strumenti quantomeno paragonabili alla loro strapagata ferraglia.
Sono convinto che la Nato sia solo uno dei poteri in lotta, e forse neanche il più terribile, per quanto certamente e indubbiamente nefasto.

-Fireflag-

Jacopo Foscari said...

La Salma in decomposizione afferma che "abbiamo sbagliato a votare" e di "essersi rotto". Sapesse noi quanto ci siamo rotti di avere lui tra i coglioni

Alessandra said...

E alla fine il pappone ormai Puttano in saldo ha gettato definitivamente la maschera: la soluzione, dice, "è un governo di centrodestra con i voti del PD".

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2018/04/19/governo-consultazioni-casellati-riprendono-nel-pomeriggio.-restano-veti-m5s-ora-guarda-a-pd_476167f7-532d-4213-8582-2ec480948392.html

Io non sono per i 5 Stalle, ma adesso ci manderei LUI a pulire i cessi, insieme ai suoi amici piddioti e filo-piddioti (vero Brunetta? - ieri dal Vespasiano ha anticipato il suo padrone affermando che sul PD i forzitalioti non la pensano come Lega e FdI).
Piddioti che ora giocano a fare i riottosi. E così invieranno il messaggio che quando si tratta di formare un governo, l'oro sono gli unici in grado di farlo.

Nessie said...

Fireflag, per il momento dal mondo suddiviso in due blocchi, abbiamo l'unilateralismo Nato. ovvero forze thalassocratiche leviataniche angloamericane che hanno interesse a seminare zizzannie nel mondo con

1) rivoluzioni colorate tarocche
2) provocazioni a base di fake news
3) guerre e conflitti a macchia d'olio trascinando e satellizzando gli alleati. In primis noi che ne siamo la testa di ponte.

Nessie said...

Jacopo, oggi nel Molise nonno Inciucione (da interdire quanto prima) ha dato prova di reazioni scomposte da scolapasta rovesciato:


https://www.corriere.it/politica/18_aprile_20/berlusconi-contro-5-stelle-a-mediaset-pulirebbero-cessi-903fd2ec-4497-11e8-af14-a4fb6fce65d2.shtml

e c'è ancora chi si rifiuta di vedere il suo stato di alterazione mentale!

Nessie said...

Alessandra, alla fine il vecchio Clown ha gettato la maschera e ne ha dette di tutte e di più. La MEDIAZIONE della Casellati era una ben calcolata perdita di tempo su suo stesso suggerimento, come è scritto nel link di Libero che ho messo stamattina. E Salvini l'ha sgamata dicendo che se chi doveva mediare, in realtà disfa la tela di Penelope allora è il caso di chiedersi a che gioco giochiamo.

Il vecchio Clown in questo momento non vuole fare gli interessi del popolo italiano, ma andare col PD pensando SOLO di mettere in sicurezza le sue aziende. Francamente io me ne infischio e i miei interessi di cittadina votante, non coincidono coi suoi. Il tradimento verso il popolo italiano ora è consumato. Non occorre più nessun altra riprova. Lega e FdI devono scaricarlo quanto prima e non prestarsi ai suoi sporchissimi giuochi.

Anonymous said...

pensando SOLO di mettere in sicurezza le sue aziende.
Credo che non sia solo questo, nel senso che non si tratta solo di avere COME SEMPRE un "governo amico"; un governo con dentro FI sarebbe stato comunque un governo " amico".
Qui invece ci sono ordini "superiori" relativi al futuro quadro geopolitico ( http://federicodezzani.altervista.org/litalia-dopo-il-blitz-in-siria-margini-di-manovra-sempre-piu-stretti/ )

Il messaggio che viene dal colle è infatti semplice: il quadro geopolitico non si tocca e se i cosiddetti " pupulisti" (lega/m5) vogliono una "fetta di governo" si devono sputtanare.
I grillini hanno già detto "si"( ma alle loro condizioni) .Da qui la rabbia di berlù che resterà fuori a meno di riuscire a fare ingoiare alla lega lo sputtanamento di un governo col PD ( e nemmeno a guida leghista ! ).
L' operazione di berlù è disperata ma è voluta: deve dare al " padrone" prova di " obbedienza fino al sacrificio". Solo così può sperare di difendere i suoi affari con un governo PD+M5 sicuramente " non amico".
ws

Nessie said...

Non avevo ancora letto il nuovo pezzo di Dezzani. L'ho fatto or ora e come al solito sono d'accordo con lui nei punti in cui scrive:

Ci sono forze che non possono accedere al governo:quelli che erano i comunisti durante la Guerra Fredda sono oggi i “populisti”. Il mutamento è molto coerente, dopotutto: i partiti comunisti europei stavano alla Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche come i partiti nazionalisti stanno oggi alla Russia di Vladimir Putin, orgogliosamente ortodossa, identitaria e conservatrice. Se la polarizzazione sempre più forte tra Occidente e Russia aumenta le pressioni per fermare i populisti (si ricordino i timori in sede euro-atlantica per la vittoria di Marine Le Pen alle presidenziali del 2017), allo stesso tempo gioca a favore dei partiti “liberal”, sinonimo di Londra, Washington e Bruxelles. (...)


"PD e M5S sono quindi i due bastioni dell’atlantismo attorno a cui la UE/NATO cercherà di costruire, ora e nei prossimi anni, i governi utili a tenere la penisola nell’orbita “occidentale” e garantire la piena disponibilità della “portaerei Italia”.

In questo contesto, appare più chiaro il ruolo di Nonno Inciucio. Comunque disgustoso. Anche di più.

Anonymous said...

L'unilateralismo nato è ovviamente terribilmente nefasto proprio per la presunta supremazia morale di cui si ammanta per condurre le porcherie tipiche di una qualunque potenza imperiale che desideri definirsi tale, sia sui sudditi propri che su quelli ad essa ostili.
Il problema è proprio nella percezione ideologica che è ancora strumentale al mondo che non c'è più, ossia quello dei due blocchi (o dei blocchi multipli, se torniamo più indietro).

Come dicevo, però, il mio dubbio è che la Nato sia solo uno degli strumenti del potere imperiale, ma che non rappresenti un blocco politico a se stante.
Le guerre non le decidono gli eserciti ma gli uomini di potere, quello che mi chiedo è: siamo sicuri di aver identificato tutti i poteri a noi ostili?
Siamo altrettanto sicuri che giochino tutti nello stesso campo?
La nato può essere uno, ma se veramente (come penso anche io) cercano una guerra per salvare il dollaro che interesse avrebbero a vedersi un paese strategico come scalo aereonavale disseminato di selvaggi e ciabattanti subsahariani di tendenze maomettane, che al 90% agirebbero in modo ostile.
I poteri operano su più livelli e per l'appunto, rimango convinto che non si siano scoperte tutte le carte.
Identificare i più evidenti e le loro correlazioni può rivelarsi insufficiente ad ottenere un vantaggio strategico nel liberarsene.

Inoltre, secondo me stanno mutando percezioni e posizioni , basti vedere le azioni della Turchia, i rapporti Usa-EU e Usa-Cina , non dimenticando che se abbiamo i nemici alle porte, intesi, senza troppi giri di parole, con i mondialisti europei e gli egemonisti araboidi e i guerrafondai sionisti a rappresentare per noi, abitanti europei, un problema ben più impellente.

Purtroppo, quello che intuisco io e che mi spinge a disinteressarmi della politica interna è che noi siamo governati da servi sciocchi che questi pensieri neanche li sfiorano, limitandosi ad eseguire i diktat dei padroni del momento.
Che non sono (imho) necessariamente tutti oltreoceano.


-Fireflag-

Nessie said...

Infatti la Nato è solo il braccio armato. E non a caso si parla di apparato industrial-militare fin dai tempi di Eisenhower. E le scelte politiche, come abbiamo già scritto dozzine di volte, le decide la Finanza. E oggi non sappiamo dove finisce la Finanza e inizia il Terrorismo e le sue trappole. Sempre ideate da Lorsignori.

Jacopo Foscari said...

Nonno Inciucione in 45 giorni ha fatto più controcanti di Fini in 20 anni. E ho detto tutto. Basta, sopprimetelo in nome di Dio