23 June 2014

Patuelli, ombrelli, paracadute e false promesse


L'avete mai vista la faccia grifagna di Antonio Patuelli, presidente dell'ABI? Eccovela. Sembra un uccellaccio rapace. Roba da Lombroso. Non c'è una parola pronunciata da questo essere che non suoni falsa: basta guardare la sua espressione. E ascoltare il suono delle sue promesse  fasulle. Le banche prestano già alle imprese e pertanto non c'è stretta creditizia, le banche erogano mutui agevolati... E ora ascoltate bene cos'altro garantisce e promette...
Il cronista di La Gabbia Filippo Barone, lo insegue e gli chiede se è vero che ci sarà bisogno di "soldi pubblici" per salvare le banche e costui rimbecca tra l'imbarazzato e il visibilmente seccato: "Soldi pubblici? Nemmeno un centesimo". Si dice "soldi pubblici" perché rastrellati dallo stato a noi privati, ma in realtà sarebbe più esatto dire  "soldi nostri". Cioè di noi privati cittadini.
 
 
 
A fine maggio sono iniziati gli stress test per le banche dell’Unione Europea per accertarne rischi e requisiti di capitali. I risultati verranno pubblicati in ottobre. Gli stress test sono condotti dall’Autorità Bancaria Europea (EBA) e dalle autorità di vigilanza nazionali degli Stati membri, in stretta collaborazione con il Comitato europeo per il rischio sistemico (ESRB), la Banca Centrale Europea(BCE) e la Commissione Europea. Le banche italiane sotto osservazione sono 15:


  • Carige (già travolta da uno scandalo)
  • Monte dei Paschi di Siena (già travolta da scandali)
  • Piccolo Credito Valtellinese
  • Banca Popolare di Milano
  • Intesa San Paolo
  • Mediobanca
  • Unicredit
  • Banca popolare dell’Emilia Romagna
  • Banca Popolare di Sondrio
  • Banca popolare di Vicenza
  • Banco Popolare
  • Credito Emiliano
  • Iccrea Holding
  • Unione Banche Italiane
  • Veneto Banca

Che succede se una delle banche non supera gli stress test? A pagare sarà il pubblico. Non lo dico io, ma il Capo della Vigilanza delle Banche europee Danièle Nouy (ennesima quota rosa). La donna in sede Ue ha dichiarato: “Abbiamo bisogno di soldi di ombrelli pubblici, definiti chiaramente a livello nazionale. Chiedo agli Stati di onorare i forti impegni presi in merito alla costituzione di fondi per proteggere le banche. Ombrelli che rispondono subito in caso di crisi”.
Danièle Nouy


I banchieri vogliono un punto di PIL per regalarlo agli istituti in difficoltà. Quanti soldi sono? Circa 15 miliardi di euro. Chi pagherà? I contribuenti con nuove tasse e non è nemmeno da escludere un prelievo forzoso dai conti correnti.


post da http://maxsomagazine.blogspot.it/2014/06/a-ottobre-15-miliardi-euro-alle-banche.html

Su in alto potete vedere il video dal programma “La Gabbia” nel quale  Filippo Barone chiede, nel merito,  spiegazioni a Patuelli e a Padoan.
"Soldi pubblici?" chiede con la faccia finto sbalordita Patuelli. "Nemmeno un centesimo". Le ultime parole famose. Ma perfino un giornalista economico arruolato nelle scuderie mondialiste come Federico Fubini di Repubblica, è stato costretto ad ammettere in detto servizio tv, che i governi sono imbarazzati nel  parlare  apertamente di "denaro pubblico". Ombrello, paracadute, backstop, come altro vogliamo chiamarlo?

L'ipotesi  è di 15, 16, 17 miliardi di rifinanziamento. Chi sborsa? I cittadini, ovviamente. L'estate è appena iniziata, ma prepariamoci al peggio... L'autunno che verrà, del resto, è la stagione nella quale si aprono...gli ombrelli. 



 

44 comments:

Massimo said...

Patuelli è una brava persona. Segretario della GLI quando eravamo adolescenti, poi divenne il vice di Bignardi e segretario lui stesso prima di abbandonare la politica per dedicarsi alla finanza. Dopo Mussari mi sembra una persona idonea per traghettare l'Abi verso il dopo crisi. Quanto al finanziamento ricordo che gli stati garantiscono i depositi (in Italia fino a 100mila euro) con denaro pubblico in caso di dissesto. Certamente, da liberista in economia, non vorrei interventi dello stato nè in un senso, nè nell'altro. Se un'azienda, anche bancaria, produce è giusto che prosperi. Se non produce ed è costantemente in passivo, è giusto che fallisca e chiuda. Ma gli stress test sono una imposizione europea, sono parametri studiati a tavolino che mi sembrano finalizzati al controllo sulle banche, perchè non si allontanino dalla linea decisa dai pochi gnomi che "contano". Allora il problema non è "se non si supera lo stress test", ma contestarne la legittimità con l'unico mezzo disponibile: riappropriarsi della sovranità nazionale, che è anche monetaria, ma anche di controllo sui propri istituti bancari.

Nessie said...

Massimo, "le brave persone" dicono la verità e non scappano di fronte a domande di interesse vitale per i nostri risparmi.
Le "brave persone" non parlano di "casi privati" nell'arresto di Berneschi delle Carige.

Alla "brava persona" è stato messo sotto il naso la nota del governatore di Bankitalia Visco, dov'è contemplato detto "paracadute" o "ombrello" e lui si è ostinato a ripetere "soldi pubblici?" "Nemmeno un centesimo".

Nessie said...

Ecco altre frescacce di Patuelli su Carige:

https://www.youtube.com/watch?v=L77P4JNG5jA

Anonymous said...

Intanto la Procura di Trani indaga su quattro banche:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/10/usura-indagati-vertici-bnl-unicredit-mps-da-pm-trani-nei-guai-anche-tarantola-e-saccomanni/1022840/

Z

Nessie said...

Già la piccola procura di Trani... Per Patuelli Bnl, Unicredit, Mps e Banca popolare di Bari (Bpb), ma anche il presidente della Rai, Anna Maria Tarantola, in qualità di ex capo della Vigilanza di Bankitalia, e il ministro dell’Economia del governo Letta Fabrizio Saccomanni, insomma, sessantadue persone, in tutto, si tratterà ancora una volta di "casi privati". Della serie, jamais couché avec...

Anonymous said...

Patuelli: la riedizione di Nosferatu.

;-)


Paulus

Nessie said...

Sì, basta allungargli un po' le orecchie facendogliele a punta :-)

Nausicaa said...

La verità è che siamo a ridosso della vacanze, ci sono i mondiali di calcio e la gente, ovvero la plebe, quale che siano i pericoli imminenti che stanno arrivando sulla loro capoccia, si è ormai abituata a vivere alla giornata.
Comunque le quote rosa 'shocking' fanno sempre piùù schifo e questa Nouy è sulla stessa scia della Lagarde. Bisognerebbe che le donne normali cominciassero a farsi sentire contro questi fenomeni che non ci rappresentano affatto.

Nessie said...

Purtroppo è così, Nausicaa. Dicessero anche che prosciugano i conti correnti, la gente non vede l'ora di scappare al mare o di drogarsi di mondiali.
Bello le quote "rosa shocking". Io vado anche più in là e le chiamo addirittura le "quote kriminali".
Ma questi "fenomeni" sul tipo di Danièle Nouy non sono stati messi in piedi per le "donne normali" come noi, ma per quella che essi considerano la Nuova Umanità. E sempre nel nome dell'Uguaglianza Universale secondo la quale in finanza ci deve stare pure la donna.

Ecco un articolo esemplificativo dei loro scopi:

"Dobbiamo lasciare che alcune banche scompaiono in modo ordinato, e non tentino necessariamente di fondersi con altri istituti di credito per cercare di salvarsi”, dice Nouy. Bisogna applicare norme più rigide e, a nostro avviso ,aumentare i poteri delle Autorities. Ridisegnare il sistema bancario, non sarà un’impresa indolore e per noi italiani estremamente complicata ma indispensabile e un potere politico forte, competente e credibile aiuterebbe anzi dovrebbe facilitare se non addirittura promuove tale cambiamento”.

http://www.leprotagoniste.org/online/2014/02/17/il-coraggio-dellimpopolarita-di-daniele-nouy/

Prelevato dal webmagazine della fondazione Marisa Bellisario "Le protagoniste".

Anonymous said...

Con queste quote rosa mi sono un pò incartato....Penso che il "titolo" le sia(genialmente) stato dato dalle scarpine che portavano nelle culle....per distinguerle dalle quote azzurre colore delle scarpine dei maschietti.
Mi ricorda la vecchia barzelletta del bambino che cerca di scoprire il sesso del"neonato" nella carrozzina,alzando la copertina e.... "indagando" sotto.....
La madre ,vista la scena,chiede al bambino che stesse facendo...e lui,di rimando... volevo sapere di che sesso era...e conclude saccente ....è una femminuccia ...ha le scarpette rosa.
Morale...non vorrei che ...anche nell'odierno schieramento dei neoeletti.......pur essendo cresciuti anagraficamente.... le differenze principali.tra maschietti e femminucce, "siano" rimaste(in questi tempi confusi) solo... il colore delle scarpine...
L'ultimo dubbio...di questi tempi..dove al solo parlare di sessi....si è addidati come sessuofobi,discriminatori delle pari opportunità,dove per papà e mamma ai quali hai voluto sempre ugualmente bene... mi aspetto saranno,tra poco, inventate nuove feste...la festa del genitore 1(invece di San Giuseppe)...e quella del genitore 2(invece di quella così bella della mamma,a maggio.... mese dedicato alla Madonna).....
Vista,inoltre, la presenza di genitori di natura(ormai accettata) fisico/mentale.... mista......in che quote li andiamo a ficcare,questi ultimi in caso si presentassero alle elezioni??????...per non fare gaffes o vedersi la scheda annullata....forse serve una nuova quota?
Complimenti a Nausica,che sembra tenerci molto,alla sua dignità naturale di donna,senza aspettare che sia un foglio di carta bollata,timbrata da un frescone qualsiasi,a riconoscergliela o confermarla.
Saluti Mar

Nausicaa said...

grazie Mar. Qualcuna ne ha anche piene le cosiddette di sentire sempre parlare "in nome delle donne" e di dover invece subire decisioni autoritarie e impopolari. Le donne nella Finanza, le donne al FMI, le donne nelle commissioni Ue, le 8 donne di Renzie...uff!

Nessie said...

Sì, davvero. Quando ho sentito questa francese parlare l'inglese come l'ispettore Clouseau della Pantera Rosa per suggerire raffiche di ombrelli e paracadute (a nostre spese) per ogni stato, mi sono venuti certi fumi che non sto a dirvi! Qui il curriculum della Madame:

http://www.ecb.europa.eu/ssm/orga/html/cvnouy.en.html

Faithful said...

Ennesima brutta notizia: il gruppo LePen-Wilders (più Lega,BZO e Vlaams Belang) non si farà perchè a quanto pare non si è raggiunto i 7 stati rappresentati (che tradotto significa: perchè i rothschild hanno fatto terra bruciata intorno a loro per impedirgli di arrivare a quota 7).
Sapete?Mi stò rileggendo la storia di Alarico re dei Visigoti e devo dire che gli attuali padroncini del vapore si stanno comportando esattamente come l'Impero Romano d'Occidente di allora, veramente certe similitudini sono quasi imbarazzanti, ma si sa gli imperi prima o dopo collassano, a buon intenditor..

Nessie said...

Ah, per questo la Borsa volava nei giorni in cui c'era la notizia dell'avanzata dei partiti euroscettici....:-(

SILVIO said...

Confermo la notizia che hai dato, Faithful.
“Alleanza Europea per la Libertà” non potrà costituirsi in Gruppo parlamentare (e quindi non potrà accedere ai relativi finanziamenti) perché non è riuscita a cooptare (entro il 24 giugno) i partiti provenienti da almeno 7 Stati europei.

Ciò a causa della dabbenaggine ideologica dei polacchi del ”Congresso della Polonia della Nuova Destra” (ma certi partiti anti-UE lo sono davvero-davvero anti-UE oppure sono provocatori prezzolati?) che hanno confermato la loro posizione neo-liberista ed il NO circa il diritto delle donne a votare.
Cose da pazzi!

Ma niente paura. L'Alleanza esiste già “de facto” e verrà formalizzata in momenti successivi nella sua formazione completa.
Non c'è fretta. La gatta che ha fretta partorisce gattini ciechi.

Per adesso godiamoci la pagliacciata “euroscettica by Rothschild” della coppia di giullari Farage-Grillo.
A rappresentazione avvenuta, dovranno pur rendere conto del loro operato o no?
Se sì, saran per loro “cavoletti di Bruxelles” amari. Molto amari.

SILVIO said...

Nessie scrive:« Chi pagherà? I contribuenti con nuove tasse e non è nemmeno da escludere un prelievo forzoso dai conti correnti».
Quel che ha scritto corrisponde a pura verità.

”Caveat Depositor”: codesta è la parola d'ordine che racchiude in sé la nuova strategia di salvataggio delle banche (= bail-in) concordata e stipulata dai governanti del G20 (Berlusconi compreso) durante il summit tenutosi a Cannes nel novembre 2011.
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/df/G20_-_Cumbre_de_Cannes_-_20011103.jpg


La predetta strategia venne ideata e pianificata da una Sottocommissione della Banca per i Regolamenti Internazionali, dopo che gli oligarchi si erano resi conto che il modello bail-out (= salvataggio delle banche a mezzo di imposizione forzata di nuove imposte e tasse) era divenuto molto impopolare tra i cittadini/contribuenti.
Pertanto, venne cambiato il modello di predazione ma non la sua filosofia delinquenziale di fondo, che consiste nel ”Punire le vittime e premiare gli assassini”.

Tale modello di predazione è ancora più criminale del precedente ed è stato mutuato dal diritto anglosassone secondo il quale il depositante è da considerarsi niente di più che un semplice “creditore chirografario” della banca.

Ergo: il denaro da lui depositato non è più suo ma della banca.
Quindi, in caso di fallimento o di liquidazione coatta della stessa, il depositante potrà al massimo mettersi nelle ultime file dei creditori per cercare di recuperare qualcosa.

Bastards!! Meritereste la peggiore punizione possibile!

SILVIO said...

Alla luce di quanto detto sul “bail-in”, i cittadini, che depositano il loro denaro nelle banche, farebbero molto male a considerare il “Fondo Interbancario dei Depositi” (menzionato da Massimo) come estrema ancora di salvezza a tutela dei loro risparmi.

Tale Fondo è un bluff.
Dimostrazione.
Nell'annuario FITD/2012 è scritto vhe risultano accantonati appena 1,9 miliardi di euro a fronte dei 476 miliardi di euro dei depositi meritevoli di tutela.
Cioè, lo 0,4% della cifra teoricamente da tutelare.
Qualcuno potrebbe obiettare: “Ma c'è la garanzia integrativa dello Stato”.
Risponderei: “ Quale Stato? Quello privato di ogni sovranità ed in balìa deegli squali internazionali a causa dell'alto tradimento di chi avrebbe dovuto rappresentarci e difenderci?”

Credete a me, se non ci ribelliamo davvero, un giorno potrebbe capitare quanto segue a chi si dovesse recare al bancomat per averne il report dell'estratto-conto:

- Precedente saldo contabile : 20o.000 euro

- Attuale saldo contabile (dopo confisca): 50.000 euro

- Saldo disponibile: 100 euro

Et voilà, “confisca + cashless society” servite a puntino in maniera irreversibile.

Nessie said...

Come al solito Silvio, gli oligarchi lasciano agire i loro fake: Grillo e Farage. Per gli altri,nisba. Ma credo che prima o poi dovranno tirare le cuoia. Non si può pensare che sia sempre un eterno bidone!

Nessie said...

Non avevo dubbi che dopo il ballon d'essai di Cipro, provassero ad estendere l'esperimento. Era solo questioone di tempo.

Nessie said...

Ovvio che se per lo stato già abbondantemente desovranizzato, si pone il problema di rispettare i depositi entro i 100.000 euro, vale sempre il motto "Bambole non c'è una lira"! E attaccatevi al tram. L'hai vista bene l'intervista di Patuelli?
Da come scappava via come una lepre mente sapendo di mentire.

Stasera si fa festa patronale, perciò non abbiate fretta e pazientate. Dopotutto S. Giovanni non fa inganni! :-)

Faithful said...

@Silvio

C'è anche da dire che appena qualcuno si avvicinava a loro scattava una gogna mediatica senza pari a reti e stampa unificati, un vero e proprio boicottaggio totale, il buon Claudio Borghi ad esempio commenta quanto segue:

"Il gruppo no-euro che doveva essere costituito attorno al Front National e alla Lega Nord non si è formato per l’inizio del parlamento europeo. Le forze che vogliono che tutto rimanga così com’è sono pienamente in controllo e sono riuscite brillantemente nell’operazione di isolamento.
Incredibile lo spin dei media europei, appena un partito si avvicinava (vedi il Knp polacco) subito partiva un assalto di stampa tale da renderlo impresentabile. Ho visto cose… Fatto sta che gli inglesi sono riusciti a dividere il campo e a neutralizzare l’iniziativa franco-italiana. Tanto loro l’Euro non ce l’hanno. Bravi."


Si insomma la classica tecnica del "dividi e distruggi" tanto cara a chi muove i fili, trallaltro è quasi grottesco vedere proprio i britannici, coloro che più di tutti hanno lottato contro questa escrescenza lobbistica chiamata UE, lavorare così alacremente per dividere anzichè unire.

Nessie said...

Faithful, forse non sai che la GB è azionista di maggioranza della BCE. Per questo e solo per questo si può permettere di starne fuori e di circolare con la sua sterlina. Distruggendola dentro, però, a quanto pare.

SILVIO said...

Faithful, è vero quanto hai scritto sulla demonizzazione dei partiti anti-UE da parte dei media “euroforici”.

Essere anti-UE non significa essere contro l'Europa ma essere contro l'UE, che è una camicia di forza pianificata dall'alto ed imposta con prepotenza sui Popoli e contro i Popoli.

I giornalisti mainstream sanno bene questo ma, siccome hanno scelto la strada della disonestà intellettuale e professionale in cambio di 30 denari , fanno gli gnorri battendo sui tasti le locuzioni orwelliane ”estrema destra”, “fascisti”, “abti-semiti”, (et cetera, et cetera) per demonizzare chi non la pensa come i loro padroni (che sono servi degli oligarchi, i quali - a loro volta - sono le marionette manovrate dai massimi squali finanziari).

Tuttavia, i predetti espedienti giornalistici orwelliani cominciano ad essere logori e non funzionano come una volta.

Infatti, l'inganno è venuto alla luce, Orwell viene oggi sputtanato, gradualmente minore è la numerosità dei boccaloni che abboccano allo spin mainstream ed il pensiero unico imperante non impera più, incontrastato, come ai tempi foschi della totale incoscienza.

La via maestra della consapevolezza è irta e faticosa ma, una volta che l'hai imboccata, non torni più indietro.

SILVIO said...

Faithful, davvero Claudio Borghi ha scritto quella roba lì ?

Se l'ha fatto, venga qui a dibattere sul tema, argomentandone le ragioni.

Altrimenti – a mio parere – è inescuṡàbile, dato che ha scritto (se ho ben compreso) le medesime cose (sotto altra forma) che Matteo Renzi va predicando in Europa.

Cioè, “Viva gli Stati Uniti d'Europa!” (di Monnet/Rorhschild).

Marine Le Pen non la pensa affatto così.
E nemmeno Nessie, io ed i molti ancora, che votarono la “ Alleanza Europea per la Libertà “ (e quindi la Lega).

Nessie said...

Silvio, una domanda che ti avevo implicitamente rivolto prima. Davvero Patuelli presidente dell'ABI è quella "brava persona" in buona fede che finge di non sapere niente?

Nessie said...

"Credete a me, se non ci ribelliamo davvero, un giorno potrebbe capitare quanto segue a chi si dovesse recare al bancomat per averne il report dell'estratto-conto"

:Silvio, commento di ieri 2,20 pm:

un'altra domanda di importanza cruciale: quale tipo di ribellione? La consapevolezza fino a che resta in mano a pochi come te, la sottoscritta e pochi altri, non basta più. Rischia di essere quella che Italo Svevo chiamava la "coscienza" come malattia. Sublime coscienza ma fino a che non si trasforma in fatti operativi....

che occorre fare a breve? svuotare i conti correnti e lasciare alle banche meno denaro possibile?

Nessie said...

Un OT, ma di attualità immediata. L'Italia che affida perfino le sue esorti calcistiche al "nuovo italiano" Mario Balotelli, merita quel che ha avuto: una cocente sconfitta da una squadretta brocca latino-americana.

Nessie said...

Un altro rilievo. L'unico lato positivo è che non ci sarà passerella tra la Nazionale e Renzi.

SILVIO said...

Nessie, ti garantisco che non siamo soli né messi così male.

Dal mio punto di osservazione (che è a 360°in Europa ma non solo) rilevo con compiacimento che aumenta viepiù – giorno dopo giorno – il numero di coloro (soprattutto tra gli acculturati, ormai ex-euroforici) che hanno acquisito piena coscienza del grave pericolo che incombe e che esigono una radicale sterzata alla deriva imposta dagli oligarchi.

Costoro si sono spinti troppo oltre ma, vivendo in un mondo tutto loro, non se ne sono ancora resi conto...

Quanto ai risparmi, ci hai azzeccato.
Meno ce ne sono in banca, meglio è.
Il “bail-in” è stato messo provvisoriamente in “stand by” ma potrebbe essere rispolverato quanto prima, all'improvviso.

Dove nasconderli ?
Sotto il materasso, metaforicamente intendendo.
Ne riparleremo dopo i primi segnali di minaccia d'esproprio .

SILVIO said...

Nessie, quanto a Patuelli, concordo con te e non con Massimo.

Comprendo la posizione delicata in cui si trova Massimo (essendo un dipendente bancario non può parlar male pubblicamente del presidente dell'ABI sennò subisce ritorsioni).

Tuttavia, non può dire che Patuelli sia una brava persona, in lungo e in largo.

Sicuramente lo è dal lato privato ma non da quello pubblico.

Perché ha mentito sapendo di mentire sia quando ha omesso di citare gli oltre 700 miliardi di euro prelevati dalle tasche dei cittadini europei col “bail-out”, sia quando ha fatto finta di ignorare che i governi italiani “mai eletti” Monti/Letta/Renzi hanno sempre avuto ed hanno in agenda l'obiettivo di salvare le banche col ricorso ad entrambi gli strumenti predatori: ”Bail-in e Bail-out” .

Eppoi, 15 miliardi di euro (ma soono molti di più) non sono noccioline.
Equivalgono infatti a quasi 30 mila miliardi delle vecchie lire.

Un peso insopportabile per le tasche esangui di noi poveri e derelitti italiani, vittime indifese degli azzardi speculativi dei banchieri, che han giocato al casinò globale senza mai pagare pegno personale.

Nessie said...

E la Nouy? Chi è la Danièle Nouy oltre alle informazioni che possono reperirsi on line circa il fatto di essere una "quota rosa"?

http://www.corriere.it/economia/13_gennaio_10/Donna-francese-guidera-Sorveglianza-unica-banche-europee_9bd7eb84-5b1e-11e2-b99a-09ab2491ad91.shtml

Qual è lo scopo degli stress test? La concentrazione monopolista e l'esclusione delle piccole realtà bancarie a beneficio delle grandi majors?

SILVIO said...

Nessie, di Danièle Nouy si sa pochissimo.
In ogni caso, nulla di compromettente.
Né da parte di “ Wikipedia, the free encyclopedia” (che, a differenza di Wikipedia in lingua italiana, riporta spesso gli aspetti critici e censurabili di un personaggio) né da parte dei siti alternativi francesi i quali - come ben sai – usano far muro, assieme a quelli mainstream, per tutelare la “grandeur de la France”.
Dev'essere stata la classica “secchioma”, tutta casa e lavoro.

Quanto agli “stress test” sono una buffonata, architettata dal “gesuita” Mario Draghi per eliminare dal mercato tutte le piccole banche locali, che potrebbero sfuggire al suo controllo nel contesto della “Union Banking”e che potrebbero rosicchiare preziose fette di mercato ai 15 Istituti bancari italiani da lui prescelti, come se fossero unti dal Signore.

Tranquilla, Nessie. Tutte e 15 le banche italiane che hai citato nel tuo topic, passeranno gli “stress test” perché così è stato deciso lassù.

Mille ispettori BCE? Tassative regole AQR (= “Asset Quality Review”) ?

Tutto “fumo negli occhi” se preavvisi il potenziale reo dimodoché risulti “pulito” al controllo.

È anche vero che l'argomento ha annessi e connessi di maggiore complessità ma non mi pare il caso di citarli.
Uscirei fuori tema.

SILVIO said...

Faithful, Marine Le Pen ha annunciato che il Gruppo parlamentare di “Alleanza Europea per la Libertà” (= EAF) verrà formalizzato entro l'anno in corso:
http://www.euractiv.com/sections/eu-elections-2014/le-pen-vows-far-right-eu-parliament-group-end-year-303062


Come vedi,ho avuto ragione nell'esortare a non avere fretta ed a riporre fiducia in quei dirigenti polittici.

johnny doe said...

Patuelli è un vecchio rottame della cricca,come al solito premiato a prescindere.Questi zombies non tramontano mai.Era un politico patetico,e tale è rimasto come presidente Abi,oltre che mentitore.Smentito dalla francese e dallo stesso Visco(Bankitalia)
Se gli stress test saranno negativi per le banche italiane (i cui vertici sin quasi tutti indagati),pagheranno gli Stati nazionali,cioè nosotros...

E' veramente indegno di un popolo che ormai le banche siano uno Stato nello Stato,un corpo estraneo che fa il bello e il cattivo tempo.Sanguisughe che succhiano denaro pubblico appena ne hanno l'occasione.

Dato che i nostri c/c sono tutti controllati (così in caso di prelievo forzoso sanno quanto c'è da rapinare),l'unico posto non ancora controllato sono le cassette di sicurezza.Poi ci sono anche altre soluzioni per preservare il nostro malloppo...ma mai il c/c...

Commentando un OT,sono veramente contento che abbiamo cacciato i pallonari dal mondiale.Per tanti motivi,ma sopratutto per l'ignominia di un popolo che si ritrova a cantare l'inno e lo spirito patriottico SOLO in queste patetiche occasioni.Con tutto quel che sta succedendo....!
E pure per il pentolaio...ti immagini che ridicoli paralleli avrebbe fatto in caso di vittoria! Certo,mandare uno jettatore come Del Rio (aplomb perfetto all'uopo),ha giovato molto alla causa.....

Faithful said...

Me lo auguro Silvio ma intanto per questo semestre hanno segato le gambe a mezza rappresentanza antiue, diciamo che il loro obiettivo di corto termine lo hanno raggiunto purtroppo :(
Per il resto non riesco a capire dove leggi “Viva gli Stati Uniti d'Europa!” nella frase di Borghi, a me sembra che scriva la stessa cosa che ho scritto io poco piu' sopra.

Faithful said...

Nessie sul mondiale appena perso ti dirò anche di più, il "nuovo italiano" in questione dopo la figuraccia fatta ha avuto anche l'ardire di uscirsene con questa filippica sui suoi "fratelli negri":

“Sono Mario Balotelli ho 23 anni e non ho scelto di essere italiano. L ho voluto fortemente perché sono nato in ITALIA e ho sempre vissuto in ITALIA. Ci tenevo fortemente a questo mondiale e sono triste arrabbiato deluso con me stesso . Si magari potevo fare gol con la costa rica avete ragione ma poi? Poi qual’è il problema? Forse quello che vorreste dire tutti è questo? La colpa non la faccio scaricare a me solo questa volta perché Mario Balotelli ha dato tutto per la nazionale e non ha sbagliato niente.( a livello caratteriale) quindi cercate un’altra scusa perché Mario Balotelli ha la coscienza a posto ed è pronto ad andare avanti più forte di prima e con la testa alta. Fiero di aver dato tutto per il Suo paese. O forse, come dite voi, non sono Italiano. Gli africani non scaricherebbero mai un loro ” fratello” . MAI. In questo noi negri, come ci chiamate voi, siamo anni luce avanti. VERGOGNA non è chi può sbagliare un gol o correre di meno o di più. VERGOGNOSE SONO QUESTE COSE. Italiani veri! Vero?”.

Faithful said...

Silvio, ad ogni modo se sei alla ricerca di tradimenti palesi qua ce n'è uno fresco di giornata:

http://voxnews.info/2014/06/25/fratelli-ditalia-a-favore-dello-ius-soli/

Prima i manifesti in rumeno ora questo,ma questi qua hanno nostalgia di Fini o cosa?

Faithful said...

E sempre in tema tradimenti,i grilligrulli non sono ancora partiti che già si stanno schiantando alla faccia della loro democrazia diretta internettiana:

http://www.imolaoggi.it/2014/06/25/ue-gli-eurogrilli-si-spaccano-alcuni-vogliono-andare-con-i-verdi/

Nessie said...

Grazie Silvio, dunque era come sospettavo. Gli stress test servono a tagliare fuori le piccole realtà del credito, a beneficio dei soliti squali.
Chiedo venia per la moderazione ma con l'estate ci si incontra di più con gli amici. E per fortuna.

Nessie said...

Faithful, ormai i grillini giocani sempre più al calcio-mercato: vanno con chi li paga meglio.

Nessie said...

Johnny, Patuelli è stato anche bracio destro di Ciampi, perciò non può certo essere considerato una mammola.

Per ciò che concerne l'OT calcistico ho già espresso la mia gioia sul fatto che Renzi, non possa approfittare della ghiotta occasione di un "ritorno d'immagine" del suo governo. Costoro si attaccano a tutto: anche alle vittorie calcistiche.

Nessie said...

Faithful ho sentito la stronzata di Balotelli. Tuttavia non è solo colpa sua: prima pareva il Salvatore della Patria, ora lo buttano giù in tutti i modi, come se fosse un traditore. Chiedo perizia psichiatrica per tutti coloro i quali con tutti i problemi che abbiamo, pensano di tirarsi su col calcio, mettendo in mora tutti gli altri problemi di cui questo blog si è occupato.

Nessie said...

PS: tuttavia se Mario Balotelli, vuole accomodarsi tornando da quelli che secondo lui "sono avanti anni luce", può sempre fare il suo ritorno al futuro nel continente nero.

Nessie said...

Chiedo venia per i refusi, ma l'ora è tarda e io sono cotta. Notte e a domani!