15 May 2014

Non poteva non sapere



L'ultima dell'uomo del Colle fa ridere i passeri: non gli è pervenuta alcuna notizia di coartazione nei confronti di Berlusconi in quel fatidico 11 novembre del 2011, allorché l'allora Primo ministro si dimise sotto tutte le pressioni che sappiamo e che ho scritto, riscritto e descritto nei numerosi post di quell'anno. In primis la beffa di quella famosa lettera di Trichet  e di Draghi fatta passare per essere stata scritta a Bruxelles ma  proveniente da Roma.
Ma torno a Napolitano, il  quale interviene a gamba tesa su tutta l'Agenda NWO. Egli esterna, stigmatizza, pontifica praticamente su tutto: sul sovraffollamento delle carceri e sulla necessità di un  bel decreto di scarcerazione, sul cosiddetto "femminicidio", sulla violenza negli stadi, sul razzismo, sul mobbing nelle scuole,  sul sessismo, sul caso Englaro e sull'eutanasia, laddove auspica una buona "legge di fin di vita" prima di chiudere il suo mandato, sullo ius soli, sulla guerra contro la Libia che ha  avuto la faccia tosta di definire "nuovo Risorgimento libico". Figuriamoci se ha rinunciato a fare il regista di questo golpe tecno-finanziario! Basterebbe avere un bel tabulato Telecom per sapere quante telefonate sono intercorse in quei giorni convulsi tra lui e la Merkel. E certamente non si sarà limitato a chiedere "a Berlino che tempo fa?".
 Inoltre ci sono almeno un centinaio di denunce per violazione della Costituzione di cittadini deposte contro di lui e contro l'abusivo Mario Monti (tra le quali quella di Paolo Barnard e dell'avv.Paola Musu) che parlano esplicitamente di "golpe". Evidentemente per lui e per la magistratura vale il "non pervenuto". Napolitano non solo fu regista di quell'avvicendamento che causò la defenestrazione di un leader legittimamente eletto senza alcuna procedura parlamentare, ma diede avvio alla blindatura del parlamento stesso e al vizietto di non fare votare gli Italiani per ben tre volte imponendoci tre suoi "nominati" (Monti, Letta e Renzi). Berlusconi ha ragione quando asserisce di essere stato "responsabile" ma non "libero" nel dimettersi. Tuttavia accettando di sostenere il nuovo governo (abusivo) Monti, si è tolto la possibilità di far valere con forza le sue ragioni. E non dimentichiamo che lo ha fatto per ben tre volte.
 
Quanto al libro "Stress test" di Geithner vale una regola aurea:  quando la verità arriva troppo tardi è perché deve servire per altri scopi che non sono meri ideali di giustizia e di trasparenza. Gli Stati Uniti sono evidentemente  delusi dell’Europa per varie ragioni. Non ultime quelle legate al fatto che molti degli stati membri della Ue intrattengono ottime relazioni commerciali con la Russia in materia di energia e non solo (in particolare la Germania che si rifiuterebbe di diversificare le fonti energetiche). Inoltre essi devono accelerare il TTIP  (Transatlantic Trade and Investment Partnership) ovvero la nuova  Nato economica e negli stati della Ue ci sono diversi mal di pancia al riguardo.
l'ex Segretario al Tesoro di Obama Tim Geithner
 
Non dimentichiamo poi che c’è in corso una guerra (l’ennesima per “l’esportazione della democrazia”) in Ucraina e gli Usa sanno bene che buona parte degli stati membri della Ue intrattengono proficui rapporti non solo commerciali con la Russia di Putin. Noi sapevamo già del "complotto" del 2011, loro invece ce le dicono solo ora. Presto scopriremo il perché. Su Obama che non voleva sporcarsi "le mani di sangue" del povero Silvio, e che pertanto si è limitato a fare il Ponzio Pilato, c'è solo da ridere. Anche Ponzio Pilato, come è noto, non fu considerato innocente.

Concludendo, Napolitano NON POTEVA NON SAPERE.
Gli Usa sapevano e lasciarono fare.


 
 

59 comments:

Vanda S. said...

Cara Nessie, grazie per il continuo aggiornamento e l'analisi profonda dei fatti italiani.
Tristemente, continuo a fare la stessa osservazione: tutti gli italiani sono consapevoli che dopo Berlusconi, gli altri governi sono illegittimi.
Che ci sono una miriade di scandali, cifre da capogiro e poltrone che passano da una parte all'altra nella totale illegalità.
Che ogni giorno arrivano migliaia d'invasori che stanno decimando il nostro paese e che non solo il governo non respinge, ma ai quali dona soldi dei contribuenti italiani!
Che sono aumentati i crimini perpetuati dagli stranieri e che nelle nostre carceri per la maggior parte ci sono loro.
Eccetera, eccetera....
Tuttavia il popolo continua a tacere, rassegnato, vinto e involontariamente ma certamente complice di coloro che hanno condannato l'Italia a morte sicura!

Starsandbars/Vandeaitaliana said...

In un paese normale, impeachment...

Anonymous said...

I farisei non muoino mai! Certamente non ha partecipato a quegli incontri dell'autunno 2011 ci sarebbe mancato anche questo! Ma il nostro "amato" presidente sempre prodigo a presentarsi come "super partes" perche' non ci
illumina sulla vicenda Fini e la sua uscita dal PDL con particolare riferimento
alla telefonata in viva voce e sul perche' degli incontri con Monti nell'estate
del 2011 quando gia' (a spread non ancora fatto impazzire!) in Europa sapevano
gia' che sarebbe diventato il Primo Ministro? Da dove veniva fuori questa loro
"certezza" se non c'era almeno ed anche il suo placet?

Se effettivamente non avesse " favorito" o perfino “sollecitato” gli eventi perche' non ha smentito il suo coinvolgimento immediatamente quando sono apparse le prime indiscrezioni dallo scoperchiamento del vaso di Pandora? Nessuno sano di
mente puo' pensare che senza il suo "aiutino/accordo" la tempesta finanziaria, propedeutica a far dimettere Berlusconi, organizzata contro l'Italia avrebbe avuto luogo! Quanto e’ costato in termini economici questo complotto? Tiri fuori i nomi si assuma le sue responsabilita' e non faccia comunicati "ridicoli" che puzzano di
menzogna e di indimenticabile "disinformatio" tipica dei suoi Kompagni!
Evidentemente soffre di periodici cali di attenzione. L'anno scorso l'Uomo del Colle non si accorse del boom di Grillo dichiarando di non averlo sentito (aveva confuso il successo elettorale del M5S col botto di una castagnola napoletana) ancor prima - lo scopriamo oggi - non si era accorto delle manovre italo-tedesche contro l'Uomo di Arcore. Frattanto nello stesso periodo - chissà perché - incontrava Monti-killer per colti
conversevoli. Glielo avevano mandato tra i piedi a sua insaputa... Monti - come è noto - presto sarebbe finito a Palazzo Chigi col compito di picconare lo Stato sociale frutto di anni di lotte politico-sociali. Inutile dire che la versione del Quirinale non convince. Non so se prima o poi ci sarà una resa dei conti tra i protagonisti dell'attuale chiacchiericcio. Di certo non sarà affar mio, io guardo altrove. I regolamenti di conto tra gente poco affidabile non sono mai rientrati nella personale sfera di interessi intellettuali. Li lascio volentieri ai cronisti di nera...Ciao Il Vate

Eleonora said...

Allora, se il complotto contro B. ce lo racconta Friedman, allora qualcosa sotto c'è. Se, lo stesso complotto ce lo racconta un americano, allora è vero. Intanto, i colpevoli (Amerika, parte della UE, draghi e Napolitano) si fanno lo scaricabarile l'un con l'altro. Uno dice che non poteva sporcarsi le mani del sangue di B. (Vedi primavere arabe, vedi Libia, Siria e ora anche l'Ucraina)... Gli altri, dicono che è stata la demokratika Amerika, draghi tace e quello coi pannoloni non sapeva o se c'era, s'era appisolato. Salvo però, parlare con monti almeno sette mesi prima del disarcionamento di B. Possibile che solo noi stronzi avevamo capito la storiella? Io li condannerei tutti a morte in pubblica piazza. Non perché abbiano disarcionato B. Quanto perché il loro disegno criminale è quello di volerci ammazzare.

Aldo said...

Dài, che l'anagrafe è dalla nostra parte. Non può durare ancora più di tanto. E' che... morto un pappa se ne fa un altro.

Nessie said...

Vanda,purtroppo dici la verità: rassegnarsi e non ribellarsi significa rendersi complici.

Questo vale per il popolo italiano, ma vale anche per Berlusconi, il quale avrebbe avuto TUTTE le ragioni del mondo dalla sua per dirci come sono andate per davvero le cose. E invece ha rassegnato le dimissioni per sostenere i governi-monnezza non eletti messi in piedi da Napolitano con l'altra cabina di regia a Bruxelles.

Geithener (uomo Goldman-Sachs) si è però dimenticato di chiamare in causa il suo amico Draghi (altro uomo Goldman). Omissione involontaria?

Nessie said...

ate, era già tutto orchestrato e diretto come si fa coi concerti alla Scala. A proposito della quale cito il mio vecchio post sul Don Giovanni di Mozart dove erano presenti Bella Napoli e Monti che si godevano il loro trionfo

http://sauraplesio.blogspot.it/2012/12/don-giovanni-cenar-teco-mi-invitasti.html

l'aria mozartiana era quella del fantasma del Commendatore che irrompe in scena per dire al Dissoluto (allusione al Berlusca) "Pentiti". E' solo che invece che a teatro sul gran palco, il "convitato di pietra" cantava sul palchetto di Napolitano e di Monti (vedere e rivedere foto) . Più chiaro ed eloquente di così....

I massonacci sempre si danno messaggi nemmeno troppo subliminali. Come in questo caso. Correva il 7 dicembre del 2011 e dopo il golpe, il buon melodramma come relax.

Nessie said...

Stars, il paese non è tanto normale, ma non disperiamo.

Ele avrai capito che sia
Friedman che Geithner, svelano "complotti" per grosse testate e grossi gruppi editoriali appartenenti agli stessi POteri che ci stanno inguaiando. E lo fanno solo quando devono organizzare provvidenziali cambi di guardia. Dopo ilGattopardo di Friedman è caduto Letta e - guarda caso - è arrivato Renzi. Staremo a vedere i prossimi scenari. Se nel frattempo il Matusalemme del Colle schiatta, certamente non piangeremo.

Nessie said...

Il post delle 6, 44 era rivolto al Vate, ma mi è rimasto la V nella tastiera.

Aldo, ti avverto che di recente è morta una donna di 116 anni a Novate Milanese.
Perciò, fossi in te, io non conterei troppo sull'anagrafe :-(.

Ce ne è un'altra delle stessa età in quel di Intra che ha appena ricevuto la medaglia proprio da Napolitano per la sua longevità. Per quali meriti non si sa, ma evidentemente si premia anche l'orologio biologico manco fosse un merito. Siamo allo zoo...in tutti i sensi.

Aldo said...

Certo che a far coraggio alla gente sei proprio una campionessa!

(scherzo, anche se c'è poco da ridere!)

Nessie said...

Hai ragione. A parziale speranza, c'è il fatto che gli uomini sono meno longevi delle donne :-)

Massimo said...

Napolitano incarna questa repubblica nata dalla resistenza bla bla bla. L'aspettativa di vita non mi sembra molto differente per entrambi i soggetti ...

Nessie said...

Cioè?! Fine della Repubblica e fine di Napolitano?
Gli stati entrando in Europa non sono più sovrani da quel dì. Ora li chiamano "membri". Con tutta l'allusività del nuovo sostantivo.

Nessie said...

PS: Segnalo anche questo buon pezzo:

http://www.conflittiestrategie.it/il-vero-complotto-fu-contro-gli-italiani-non-contro-berlusconi

Anonymous said...

25 Maggio..( al voto del Vate)

No! Non è il 5 Maggio del poeta Manzoni
è sol per derider quest’uom senza coglioni
che mangia pesce per senno suo sviluppar
ma purtroppo “baccala” a noi si fa mostrar!!!
Parliam del vecchio rancoroso e intollerante
parassita al colle e oligarca ancor regnante
gran baluardo della vecchia politica omertosa
che tace su terra dei fuochi ed ogni altra cosa.

Tace su complotti ,trattative ,e colpi di stato
dei quali solo lui rimane unico e ver imputato
nonostante sia reo con evidenza lapalissiana
coi tre motti della scimmietta centro-africana
la fa franca inventando ogni tanto storiellina
e monitando con sua bocca a cul di gallina
a cui credon sol i 1807 dipendenti al Quirinale
a suo servizio solo a sistemar pannolon regale!

Per molti è il garante dello Stato-mafia trattativa,
per molti altri ha portato il Belpaese alla deriva,
fallendo in pieno coi suoi tre governi di burattini
camerieri e servi a quei di Bruxelles gran strozzini,
portandoci con la sua viva e vibrante soddifazione
allo sfascio sociale,al disastro e alla disperazione,
relegando un paese ch’era alla ribalta internazionale
a mera colonia senza sovranità monetaria e nazionale.

Nessie said...

Vate, spero che questa tua Ode, sia propizia alla grnde e irreversibile cacciata del vecchio del Colle. Oggi il vicepresidente (gay dichiarato) Scalfarotto dice che quella del "complotto" si tratta di una narrativa letteraria da archiviare.

E sempre oggi Bella Napoli ha detto di VOTARE per l'Europa. Grande imparzialità come al solito.

Nessie said...

Mi correggo: il sottosegretario (e non vicepresidente) alla Presidenza del Consiglio Ivan Scalfarotto (nomen/omen):

http://www.huffingtonpost.it/2014/05/16/ivan-scalfarotto-complott_n_5335728.html?utm_hp_ref=italy

Nessie said...

Vate, placa la tua ira funesta, perché i gay sono riusciti ad ottenere l'estensione della legge Mancino (reati d'opinione) anche alla loro causa. E leggi un po' da te cosa scrive Scalfarotto contro Galli della Loggia (editorialista del Corriere)?

http://www.ivanscalfarotto.it/2013/01/25/il-complotto-omo-pluto-massonico/

Comunque Renzi (messoci lì da Bella Napoli) sta eseguendo l'Agenda NWO con la velocità della luce.

johnny doe said...

Se gli americani saltano fuori solo ora,hanno certamente qualche loro scopo,tipo quello illustrato dal post o altri che non sappiamo ora.

Ciò non toglie,come subito noi complottisti avevamo intuito che le cose no erano andate come ci voleva far credere la vulgata piddiota e quella della fogna di Repubblica...

Friedman,Geither...ok...ma poi anche Bini Smaghi, Monti che in un video stravisto dichiarava che già a giugno il pulcinella mentitore gli aveva proposto il premierato,la DB che vendeva a iosa Tds italiani...

Quindi questo ipocrita,indegno,indecoroso golpista,fasullo Pdr mente spudoratamente,sapendo di mentire....come peraltro in diverse altre occasioni (affaire Mancino..)

UN ROTTAME DI SERVO DI OGNI PADRONE DA FAR DIMETTERE SUBITO.

Ancora circa la "vulgata" piddiota,che le vispe terese renziane ancora ripetono (spero in malafede,perchè altrimenti saremmo alla pura idiozia),ripetuta da certe scartine di Scelta Civica (che ancora hanno il coraggio di parlare)e infine dall'intramontabile coglione Tabacci...li rimando tutti alla dichiarazione di ieri della BCE,nel bolletino mensile:

L'impennata dello spread nel 2011 che portò l'Italia ad un passo dal dover chiedere aiuti internazionali,"NON DIPESE DAI FONDAMENTALI ECONOMICI"

Ma vah!...e da che allora?
Provate ad indovinare....

Nessie said...

Sì Johnny, ma noialtri sfigatissimi poveri blogger, chi vuoi che se li fili quando avevamo parlato di golpe finanziari in tempi scomodi? La stampaglia di carta fascia-verdure si sveglia solo per fare da cassa di risonanza alle confessioni dei sicari di Goldman-Sachs, della Fed o a scribacchini di testate come il NY Times o il Washington Post, come ben si vede.

Oltre che Monti e Bini-Smaghi c'è stato anche Zapatero il quale disse chiaro e tondo al Silvio durante quel fatidico G20, che avevano già bell'e pronto Mario Monti per rimpiazzarlo. L'ultimo a saperlo, era ovviamente il povero Banana.

Perciò è evidente che gli Usa perseguono scopi obliqui che per ora non ci è dato di sapere con esattezza, ma che ben possiamo supporre.

Quanto al Premio Nobel "preventivo" per la Pace che non vuole sporcarsi le mani del sangue di Silvio, beh... ci sono state almeno centinaia di poveracci morti ammazzati in Afghanistan, Iraq, Pakistan (l'affare dei marines che avrebbero ucciso il fantasma di Bin Laden, tutti fatti fuori), Libia, Siria, e ora Ucraina. Mi pare che in fatto di "mani sporche di sangue" questo curriculum vitae possa bastare.

Figurarsi se gente simile ha paura di far fuori un cav. Bananoni!

Nessie said...

Inoltre, è evidente che dando questo "assist" a Berlusconi è perché temono l'incognita delle elezioni del 25 maggio e non vogliono la sua totale capitolazione. POi chi ci resta più in circolazione a fare da "stampella" (più o meno occulta) al pentolaio di FI?

johnny doe said...

Può essere certo così....o che si siano accorti che il "simpatico imbonitore" pentolaio non sia più tale,non sia più in grado di convincere e che il barnum governativo che ha messo in piedi sia talmente dilettantesco da far ridere e basta...o chissà che altro.Vedremo gli sviluppi futuri.

Ieri son passato da un'emeroteca e ho dato un'occhiata,a proposito di stampaglia,alle fesserie che scrivevano al tempo sulla vicenda e su Monti,accolto come il messia.
Beh,se questi sono giornalisti,noi dovremmo vincere il Pulitzer ogni anno....

Nessie said...

Taci, taci! ieri ho letto le cronache del Corserva sulla reazione di Napolitano alle "insinuazioni" di Geithner e sia il pezzo di Marzio Breda che quello del pretesco Massimo Franco facevano a gara a incensarlo: Oh che classe! che compostezza! che ottima ricostruzione ha fatto di quel 2011! e giù con gli "slurp"! Basta! è inutile leggere la ns. stampa, ci si imbufalisce e basta!

johnny doe said...

Già....Franco poi é l'emblema del leccazampismo morbido....quello che fa finta di essere imparziale,ma che é tutt'altro...

Anonymous said...

Altra sbugiardata al Re dei pagliacci...avanti così finchè non si riuscirà a cacciare a calci in culo questo "mentitore seriale" dal covo al colle ove vive parassitando alle ns.spalle coi suoi 1807 dipendenti,con parco auto blu comprese tre maserati (e lui manco è capace di slilarsi il pannolone)costandoci 228/mln/euro/anno ; 624.000 euro/giorno;26.000 euro /ora!!! Una cariatide usa a razzolare nel guano delle menzogne...Basta a casa subito!IL Vate http://www.ilgiornale.it/news/interni/macch-dimissioni-volontariela-prova-complottoil-governo-1019458.html

Anonymous said...

Ancora carne sul fuoco sul golpe del 2011,bene,bene così! Il Vate http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11615478/Caso-Geithner--Edward-Luttwak-.html

Nessie said...

Sì, se ne deve andare e basta. Quali che siano gli scopi obliqui e poco limpidi degli Americani in queste ore di sbugiardamento, oggettivamente questo è il peggior presidente che potevamo avere. Pertanto deve dimettersi se non vuole stare lì a logorare un Paese già allo stremo, e a logorarsi.

johnny doe said...

Questo pulcinella è vergognoso,uno squallido mentitore da cacciare,e non per aver danneggiato berlusconi (cosa che i piddioti non capiscono..non possono arrivarci talmente son rincoglioniti)),ma per aver svenduto l'Italia.

Già che ci sono,altra bufala depennata:

Ecco, ora con l'allargamento della platea degli 80 euro,(almeno 1.3 milioni di persone),le coperture sono uccel di bosco.....come mai poi deciso da Equitalia e non dal goverrno? Siamo alla farsa elettorale....
Inoltre,ecco qui, le prime 2 righe del Dl-irpef dove si legge che gli 80€ NON sono strutturali!

Decreto Legge 24 aprile 2014,numero 66

Misure urgenti per la competitività (!) e giustizia sociale

Art.1 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati

1- In attesa dell'intervento normativo strutturale ( sempre attese...ormai é come aspettare Godot) da attuare con legge di stabilità 2015....(campa cavallo...!)

Nessie said...

Guarda, lo dicesse anche il mio peggior nemico Pulcinella deve sloggiare. Ha fatto troppo male a questo paese. E ci ha rifilato il terzo demente collettore di tasse.
La copertura degli 80 euro l'hanno fatta decidere all'Agenzia delle Entrate, che non è proprio la stessa cosa di Equitalia, anche se agiscono in tandem. Il perché non saprei. Forse perché dispongono di software per il ricalcolo...Non saprei esattamente.

Nessie said...

PS: ho cambiato l'immagine di Crapa pelata che si gratta la pera con quest'altra, per propiziare la sua dipartita.

Vanda S. said...

Ieri ho avuto un interessante scambio d'idee con un amico e spesso le "illuminazioni" sovvengono proprio quando ci si confronta.
L'Italia sta crollando perché in realtà NON HA UN POPOLO, ma diversi gruppi appartenenti a retaggi storico-culturali completamente diversi e che non sono mai riusciti a coesistere.
Io credo fermamente che nella mappa genetica di una persona vive la traccia della sua stirpe, che per secoli e secoli ha perpetuato certi usi, costumi e comportamenti sociali.
Poi è arrivata l'Unita' d'Italia che, su dei meri documenti cartacei, avrebbe dovuto unire popoli provenienti da regni diversi.
In realtà ciò non è mai accaduto.
Fino al Ventennio, nessun governo è mai riuscito a raggiungere questa coesione e quando Mussolini l'ha forzata, il risultato è stato un'accanita ribellione e il tradimento.
Dopo la II Guerra Mondiale, i vari governi che si sono susseguiti sono stati solo lo specchio di una società frammentata, diffidente ed esasperatamente individualista.
Tutt'oggi il comportamento degli italiani è quello del fregarsene altamente del prossimo e continuare a interagire nell'assoluta affermazione dei propri interessi.
Si vede dalle piccole e grandi cose: l'indisciplinato comportamento stradale che rende sempre più difficile e frustrante vivere nelle nostre città.
L'assenza di una coscienza politica mirata al benessere comune.
Il senso di appartenenza alla sociale, che si arresta sull'uscio delle proprie dimore.
Potrei continuare, ma non voglio essere prolissa.
Sono tutti questi fattori che stanno determinando la mancanza di una risoluta e forte risposta all'invasione di stranieri in questo paese.
Noi NON SIAMO UN POPOLO, e per questo non difendiamo quella che dovrebbe essere la nostra nazione!
Il destino che sta sopraffacendoci è quello che abbiamo deciso noi con le nostre scelte!
L'Italia non ci appartiene e per questo è terra di conquista di chiunque!
Il futuro sarà determinato dal corso degli eventi e di una classe dirigente piramidale che sarà formata da pochi, e il resto sarà una massa informe senza identità, ma che si lascerà guidare perché saprà vedere i vantaggi di vivere in un paese pieno di bellezze e di risorse, che noi non abbiamo saputo ne’amare ne' apprezzare.
Come disse il grande Cesare: "Il dado è tratto".
Abbiamo sottoscritto la resa e non c'e' più nulla da fare.
Rassegnamoci a dire addio al passato, a uno nuovo scenario che non ci apparterrà più e che non contempla la sopravvivenza dei popoli italici.

Nessie said...

Vanda, molte delle che asserisci sono veritiere. Ma non dimenticare quando accenni al ventennio mussoliniano che i tradimenti apparentemente "interni" in realtà furono pilotati e diretti da quelle stesse potenze straniere che poi gli mossero guerra. Chi ha forza e denaro sempre corrompe e foraggia discordie interne, cosa che peraltro avviene anche oggi sotto forme cosiddette "democratiche".

Semmai bisognerebbe chiedersi come mai i politici italiani sono sempre disposti a lasciarsi prezzolare e corrompere da chi poi vuole papparsi l'Italia in un sol bocconcino.

Poi io non credo che siamo così..."individualisti". In un caso simile non accetteremmo l''intrusività di un apparato statale burocratico e pletorico come quello che abbiamo. Semmai siamo portati a difendere il nostro "particulare",antico retaggio del Guicciardini.

Noi non siamo un popolo? Forse, ma con le lobby e le multinazionali che trasformano gli stati sovrani in mercati multietnici di schiavi consumatori e di non nazioni, lo saremo ancora meno. Guarda caso, questo dibattito si fa anche nei siti americani. Furono il popolo uscito dalla Dichiarazione di Indipendenza firmata dai padri fondatori:

http://it.wikipedia.org/wiki/Padri_fondatori_degli_Stati_Uniti_d'America

e ora sono diventati un melting pot multietnico, multirazziale, multiconfessionale, sottomesso alle leggi del mercato globale e rincoglionito dai network tv. Mercato globale, che guarda caso, è nato proprio da quelle parti. Come è nato da quelle parti quel "politicamemte corretto" ipocrita e puritano che qui in Italia non è mai esistito, prima che venisse propagato dagli organismi mondialisti.

Sparare sulla Croce Rossa è fin troppo facile.

Vanda S. said...

Grazie per il tuo intervento, Nessie.
Sono d'accordo con la maggior parte di quello che hai scritto, ma confermo (i fatti parlano!) che gli italiani stanno mettendo la testa sotto la sabbia e abbandonando ogni opposizione a questo sfacelo!
A differenza degli americani (invasori! perche' i veri americani sono stati decimati) noi avremo dovuto avere un orgoglio di patria, un desiderio di difendere una terra costruita sul sangue dei nostri antenati! Invece...il nulla!
Il patriottismo italiano si ferma ai campionati mondiali di calcio....che altro c'e' da
aggiungere?

Nessie said...

Certo che con tutte le nequizie fin qui perpetrate avremmo dovuto avere una reazione molto molto forte. Ma la partitocrazia e le tifoserie politiche e partitiche (oltre a quelle calcistiche che citi) servono proprio a questo: a dividere il popolo.
Pensa un po' a quanta gente conosciamo disposta a credere che Napolitano sia un Salvatore della Patria!!! Tutti quelli che votano PD ragionano più o meno così. Che dovremmo fare con costoro?
Una guerra civile?

E' quel che vorrebbero, vedi Ucraina. E guarda, non c'è nulla di più devastante di una guerra civile. Alla fine non vince nessuno, e restano solo macerie.

Nessie said...

Nota per il Vate. Vate, non te la prendere ma per cause di forza maggiore, ho dovuto cancellare il tuo post su Scalfarotto. E l'ho dovuto fare per tutelare anche te, visto il dettato della Legge Mancino sui reati d'opinione di cui sono stata a firmare perché venga abrogata per via referendaria:

http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_Mancino

Johnny88 said...

Son stato molto occupato in questi giorni quindi ho visto solo ora la richiesta per la traduzione dell'articolo di Golbal Research. Diciamo che fino a lunedì sono un po' impegnato. Settimana prossima va bene.

Nessie said...

Grazie JOhnny, basterebbe anche un sunto. Ciao

johnny doe said...

E' OT,ma é troppo bella...

http://corrieredelmattino.altervista.org/notizia-shock-roma-tassa-sullurina-ritorna-dopo-2000-anni/

Nessie said...

Hai fatto bene a mettere il water nel tuo post. E' il caso di dire che è proprio un cesso di governo!

Anonymous said...

Grazie...Nessie ! Cosa non ti tocca fare per un povero Scalfarotto sic ! Grazie cmq.opinione non si cambia. IL Vate

Nessie said...

Vate, sei ancora in tempo se non l'hai ancora fatto,vai nel tuo comune a firmare i referendum della Lega (tra i quali quello per abrogare la legge Mancino).

Stasera i Tg sono stati disgustosi nel celebrare la giornata mondiale contro l'Omofobia mostrando esplicite immagini di amore omo. Ovvio che non si cambia idea.

SILVIO said...

Non per fare il “bastian contrario” ma a me questa storia del complotto propalata in prossimità delle elezioni europee sfagiola poco o nulla e mi pare piuttosto una gran presa per i fondelli organizzata un grande stile dai burattini, servi del Potere reale.
Ma vi pare possibile che Timoty Geithner - suggeritore iniziale della messinscena in argomento a mezzo del suo libro “Stress Test” - possa essere un “cercatore di verità”?
Al solo ipotizzarlo c'é da scompisciarsi dalle risate!
Ed allora, “cui bono”?
Lapalissiano: uccellare i bischeri per indurli rivotare pro-UE depistandoli e tenendoli totalmente all'oscuro sulle interminabili nefandezze perpetrate dai prezzolati satrapi di Bruxelles e Francoforte.
Difatti, secondo i piani del Potere reale (=quello Finanziario), il grosso del consenso elettorale deve rimanere nelle mani delle marionette socialiste e/o popolari europee .
Tanto, le une e le altre “pari sono”.
Le due brutte facce di un'unica rivoltante medaglia.
Forgiata tramite i 120 miliardi di euro /annui spesi dal predetto Potere nella sua azione lobbistica condotta tramite le migliaia dei suoi agenti sguinzagliati presso le istituzioni UE.
Amara conclusione.
“L'Italia/cialtrona maggioritaria” trascinerà noi tutti nell'abisso, insensibile ad ogni nostro monito.

Nessie said...

Silvio "Non per fare il “bastian contrario” ma a me questa storia del complotto propalata in prossimità delle elezioni europee sfagiola poco o nulla e mi pare piuttosto una gran presa per i fondelli organizzata un grande stile dai burattini, servi del Potere reale"



Caro Silvio,
bastian contrario rispetto a che? Non certo verso la mia versione del post, dove sfondi una porta spalancata... Ho forse dato per buona la tesi di
Geithner (uomo Goldman e uomo Fed) senza aver prima messo in guardia che vale la regola aurea: "quando la verità arriva troppo tardi è perché deve servire per altri scopi che non sono meri ideali di giustizia e di trasparenza"? Non mi pare che il post sia all'insegna del "ce lo dice Geithner". E' evidente che gli Usa ce l'hanno con la Germania per tutte le ragioni che ho già esposto nel testo.

Non ultimo anche quella che asserisci circa la provvidenziale scadenza elettorale e sul trascinare i bischeri e indurli a votare pro Ue. Resta per me il fatto che allo scoccare del 90esimo compleanno, l'inquilino del Colle dovrebbe sloggiare a furor di popolo.

Buona domenica!

SILVIO said...

Nessie, il mio essere “bastian contrario” non era riferito al tuo articolo ma alla “vulgata corrente” nella stampa mainstream ed in parecchi siti web.
Quanto ai rapporti Usa/Germania, non sprecherei una lacrima : é tutto un inganno!
Detti rapporti sono più forti che mai, TTIP compreso.
La riprova?
La Germania rimane la testa d'ariete di Obama/Soros per destabilizzare la Russia, “balcanizzando “ l'Ucraina.
Ma ho l'impressione che “la kulona” sarà sderenata dal palanchino russo.
Che, nel frattempo, ha già attivato la “de-dollarizzazione” dell'economia mondiale in segno di rappresaglia.
Ultima notazione.
La storiella del complotto ha consentito “alla kulona” di fare un'ottima figura nella sua patria.
Figura appartenente alla serie “Deutschland über Alles ”.
Quanto è fessa l'opinione pubblica di ogni latitudine!

Nessie said...

"Kulona sderenata"? :-)
E' quel che mi auguro. Purtroppo di tutto possiamo accusare costei, tranne del fatto che non metta gli interessi del suo popolo "über Alles".

Altrettanto non si può dire dei mentecatti criminali dei nostri politici.

SILVIO said...

Vero. La Merckel ha sinora difeso strenuamente il principio “Deutschland über Alles ”.
Ma un domani che accadrà col sopraggiungere della “Nato economica” (alias TTIP) anche da lei propugnata?
Facile a dirsi.
La fine della Germania e di tutto il mondo occidentale così come oggi lo conosciamo.
E l'avvento dell'arbitrio insindacabile sugli Stati nazionali da parte della Banca Mondiale e del suo tribunale privato a favore degli interessi delle multinazionali.

Nessie said...

Io spero che qualche stato europeo (la Francia ad esempio) si metta di traverso contro il TTIP (Nato economica). Qualche mal di pancia in Francia c'è:

http://www.gaullistelibre.com/2014/04/mobilisation-generale-contre-le-traite.html

Que Dieu bénisse la France!
Vorrei poter dire altrettanto del mio Paese, ma so che per i fessi non c'è Paradiso.

Auguro anche alla sig.ra LePen successo alle Europee.

SILVIO said...

Correggo un mio tanto macroscopico quanto evidente refuso, postato in precedenza.
I fondi investiti dal Potere finanziario nella sua attività lobbistica presso le istituzioni UE ammontano a 120 milioni di euro/annui.
Quindi trattasi di milioni e non di miliardi.
Quanto a Marine Le Pen , le auguro un travolgente successo.
Peccato non potere votare per il suo partito!
Purtroppo, a noi italiani sono rimasti i partiti-gaglioffi, fatta eccezione per Forza Nuova e qualche altro movimento politico minore ostacolati con ogni mezzo nella presentazione delle liste.
Non c'è che dire!
Bene che vada, saremo come minimo rovinati!

Nessie said...

Forza Nuova non entrerà per via di quel famoso sbarramento che abbiamo solo noi. Un altro trucco liberticida. Però in qualche rinnovo comunale, magari ce la può fare.

SILVIO said...

Nessie, sono al corrente dell'atteggiamento persecutorio patito da Forza Nuova nel contesto della presentazione delle liste per le elezioni europee 2014 e della decisione della sua Segreteria Nazionale
(link:)
http://voxnews.info/2014/04/16/forza-nuova-atti-intimidatori-e-falsi-arresti-ci-impediscono-partecipare-elezioni-europee/

di non procedere oltre.
Ma la mia citazione era relativa unicamente alla sua offerta politica proiettata nel futuro.

SILVIO said...

Intanto, gli sbirri belgi di Van Rompuy hanno arrestato 240 manifestanti che protestavano pacificamente contro la “Nato Economica” in occasione “dell' European Business Summit” tenutosi il 15 maggio a Bruxelles in spregio ad ogni regola di democrazia e di trasparenza
(links:)
http://www.rtbf.be/video/detail_une-manifestation-autour-du-palais-d-egmont-degenere?id=1926781

http://www.euractiv.com/sections/european-business-summit-2014/hundreds-protesters-arrested-brussels-business-leaders-debate


Soffia -inarrestabile - il vento della protesta contro la tirannia dell'UE di Goldman Sachs/Rothschild.
Chissà che esso non divenga uragano.
Le centinaia di Associazioni anti-UE che si sono già costituite in tutta Europa ne sono una bella premessa.

Nessie said...

Visto Silvio, grazie. Mi sembra ancora poca roba rispetto a quello che finora gli oligarchi hanno potuto impunemente perpetrare ai danni dei popoli. Ecologisti, verdi e sindacalisti le fanno di mestiere le manifestazioni "pacifiste" e i sit-in.

Comunque sul Trattato Transatlantico bisogna non stancarsi di informare perché se passa, bye bye Continente Antico. Alla luce di ciò, si capisce anche l'accelerazione di questi ultimi mesi dell'INVASIONE incontrollata dall'Africa. Ormai un vero e proprio piano di ripopolamento e di sostituzione demografica.

SILVIO said...

Nessie, non so se si siano infiltrate le zecche “verdi” nella manifestazione anti-UE di Bruxelles ma ti assicuro che quei “fakes filo-UE” nulla hanno a che vedere con essa.
È stato infatti il network ”POLITICS FOR PEOPLE”
Link:
http://politicsforpeople.eu/it/

ad organizzare l'evento.
Esso, da solo, raccoglie più di 65 associazioni sparse in tutta Europa e si avvale dei bravissimi studiosi e ricercatori di ”Corporate Europe Observatory”
Link:
http://corporateeurope.org/

che funge da centro di “intelligence”strategico e propulsivo.
Ben altra roba rispetto agli improvvisati pseudo-Robin Hood di casa nostra!
Preciso inoltre che a Bruxelles hanno manifestato soprattutto professionisti, artigiani, piccoli imprenditori, agricoltori, insegnanti, studenti e pensionati e non gli sfaccendati attori dei farlocchi eventi colorati, pianificati dall'alto.

Nessie said...

Silvio, la speranza è sempre una buona cosa, ma io nel filmato ho sentito ripetutamente parlare di "députés écolo" (che sta per écologistes).
Che ci siano "professionisti, artigiani, piccoli imprenditori, agricoltori, insegnanti, studenti e pensionati e non gli sfaccendati", non lo metto in dubbio. Ma le dinamiche della psicologia di massa le conosci bene anche tu: dove ci sono "le masse", arrivano anche le "zecche". Speriamo abbiano gli anticorpi per tenerle lontane. Hai visto bene come è finito il movimento Occupy Wall Street, tanto per fare degli esempi.

Aldo said...

Continuo a seguirvi, e continuo avere sempre meno le idee chiare su come orientare la mia insignificante crocetta. Non è che mi manchi la buona volontà, mi mancano un residuo di fiducia e le capacità di analisi -- leggo, leggo, leggo... e non trovo altro che parole che sono o così prive di trasparenza da non essere credibili, o pronunciate da entità contraddittorie e che si sono già dimostrate abbondantemente traditrici, o in netto contrasto col mio modo di vedere le cose.

Nessie said...

Caro Aldo,
mai come di questi tempi invidio gli ignoranti che hanno ancora la fortuna di svolgere un lavoro manuale: zappano o usano il piccone, sanno quelle 4 cose che serve alla loro sopravvivenza e tutto finisce lì.

Anonymous said...

A noi italiani, serve un tangibile scatto d'orgoglio, una manifestazione forte di indipendenza. Ed io la vedo solo nella fuoriuscita dell'Italia dall'Europa e nell'abbandono dell'Euro. Il motivo è semplice, ma molto solido: una ridda di squallidi e traditori personaggi, da Napolitano a Monti a Letta per finire al pentolaio-buffone ( che non vuol buffoni in Europa, ma il più grande è Lui pari merito al Re dei pagliacci-buffoni che vive parassitando ed ingannando al colle) e relativo contorno, si sono messi al servizio di interessati personaggi stranieri(Merkel, Sarkozy, Schultz etcetc), per costringerci in una camicia di forza e bloccarci. Non sono un illuso, e non penso che sarà un'operazione facile, ma che sarà contrastata dai servizi segreti di molte nazioni. Infatti l''Italia, con le sue enormi risorse umane e industriali, appare pericolosissima per tedeschi e francesi. E neutralizzarci e bloccarci è l'unico modo per non correre rischi competitivi. Noi italiani siamo estremamente sfortunati, perché le serpi ce le coviamo in seno: e sono tutte quelle che ho appena citato.Ciao IL Vate (PS. Nessie per i referendum della Lega su legge Fornero,immigrati e quant'altro già fatto a suo tempo e in buona compagnia!!!)Saluti!

SILVIO said...

Nessie, su “Occupy” sfondi una porta aperta.
Com'è noto, quel movimento non è morto. Anzi, è vivo vivissimo, ben organizzato e finanziato.
Il guaio è che ha cambiato pelle preferendo i comodi saloni dei meeting internazionali alle piazze della protesta.
Ciò fu opera dei suoi attivisti cristiani i quali - considerando i banchieri ed i loro accoliti come “fratelli che sbagliano” - presumono di cambiare la società agendo dall'interno e dialogando con essi.
Una sciocchezza colossale ma tant'è....

Nondimeno, non possiamo “uccidere la speranza”. Sarebbe un delitto oltre che istigazione al suicidio.
Eppoi, io confido nell'uomo come “predatore intelligente e vendicativo” e non come “docile pecorella rispettosa delle autorità”, come ha cercato di conculcare il funesto spin di Saulo di Tarso.
Quando le catene cercheranno di imprigionarci ed i morsi della fame si faranno sentire, non vi è dubbio che verrà fuori quell'istinto di difesa e di ribellione che madre natura ci ha donato.

Nessie said...

Hai ragione Silvio, bisogna saper afferrare il crepuscolo. Ma non è facile.