13 January 2014

Strategia del carciofo

"Gennaio è un mese pazzesco", si lamentano amici e conoscenti dopo la tregua natalizia. In effetti è prevista in questi giorni, una raffica di tasse, di adempimenti di pagamento da lasciar tramortiti. Siamo alla strategia del carciofo e foglia su foglia veniamo depredati d'ogni avere.
I più poveracci sono giunti a  rateizzare già perfino le tasse e le bollette, con lo Sceriffo di Nottingham "equitalico" che risucchia "crediti" rateizzati come un'idrovora.  I più fortunati, danno fondo ai loro risparmi.  E' vero, però,  che tutti i mesi dell'anno sono diventati "pazzeschi" e che ogni mese ne inventano una.
Regna volutamente  il caos e la confusione fiscale (il balletto degli acronimi e delle sigle sulla Tasi & derivati e le truffa della mini IMU): ennesima truffa, ennesima modifica e/o ritrattazione della truffa. Fino a nuove truffe, nuove frodi fiscali, nuove estorsioni, camuffate sotto nuove sigle.
Naturalmente,  per Saccomani è una grande conquista di civiltà aver trasformato i sindaci in nuovi gabellieri "federali". Ecco una delle sue affermazioni: «Si è fatto un passo avanti importante nel chiarire, ancora più di prima, la natura federale di questo tipo di imposizione. Gran parte dei problemi lamentati in questi mesi è dovuta al fatto che si è intervenuti dal centro su forme di tassazione gestite a livello periferico» (fonte Corsera) .
Per chi ancora non avesse capito bene, significa in parole povere che saranno i cittadini a sostenere TUTTE le spese delle municipalità che fino a poco tempo fa, ottenevano trasferimenti dallo stato. E per spese intendo riparazioni di semafori, aiuole, verde pubblico, parcheggi, nettezza urbana,  elettricità e luminarie, e ogni altro servizio.  E che i sindaci dei vari comuni d'Italia diventeranno "gabellieri" per conto di Saccomanni (il quale a sua volta prende ordini da Ollii Rehn, dalla Merkel e dalla genia delinquenziale  della Ue). Ma non è tutto. Il nuovo "sindaco gabelliere" dovrà sapersi trasformare, alla bisogna,  anche in nuovo elemosiniere per i più poveracci, prelevando da quelli che se la passano un tantino meglio per "redistribuire". Vi lascio pensare chi saranno " i meno abbienti" che beneficeranno della "redistribuzione". Ovviamente, saranno i soliti immigrati. 
Occorre anche spiegare che queste nuove politiche economiche e fiscali fatte sotto dettatura,  pretendono di trattare gli enti locali come "aziendine private".
Che significa tutto ciò? Che l' "aziendina" in mancanza di mezzi propri e magari anche esposta con le avide banche, provvede a prendere direttamente in ostaggio i cittadini. Ecco perché ogni cittadino dovrebbe organizzarsi per fare pressione presso il proprio sindaco con lettere, petizioni cartacee (lasciate perdere le email e preferite le consegne a mano) controfirmate, nonché presidi davanti ai municipi. Ecco un modello che personalmente adotterò:

Egregio sig. sindaco, 
 le scriviamo quali cittadini residenti in questo comune. In questi anni siamo stati disciplinati, puntuali e rispettosi nel versare i tributi richiesti, ma ora siamo a chiederle di "disubbidire" a questo nuovo odioso sistema fiscale e tributario che questo governo le ordina. E' un modo per non volerci mettere direttamente la faccia e lasciare a lei la funzione di  gabelliere ed eventualmente di strozzino e  pignoratore dei beni dei cittadini, trasformati in sudditi. E' un modo per spezzare l'armonia democratica (fatta di equilibri non sempre facili, ma comunque equilibri) tra il capo del governo locale e i suoi abitanti.
E' un modo per aumentare il divario tra la popolazione e i sindaci,  trasformati  in "soldatini esecutivi" di uno stato vessatorio sempre più patrigno e punitivo che va nell'ottica della dissoluzione di se stesso nel nome del solito "ce lo chiede l'Europa". Fino a trovare negli amministratori locali, un esercito di spietati caporali. Ecco perché nel nome della sua dignità politico-amministrativa, ma  anche della nostra legittima aspirazione alla giustizia,  alla vera equità e al benessere dell'abitare, le chiediamo di ribellarsi a queste leggi inique, di cercare di modificarle con ogni mezzo a sua disposizione,  a vantaggio dei suoi cittadini. Noi saremo con lei e la sosterremo. 
Con osservanza,

Ovvio che una lettera non basterà, che ci vorranno degli incontri, dei raduni, dei faccia a faccia,  dei presidi davanti ai Comuni. Ma la ricostruzione dell'Italia potrebbe partire proprio da questi. Dopotutto è da lì che è partita la storia di questo Paese. 
Per la nostra sopravvivenza, fermiamo la strategia del carciofo.

64 comments:

Anonymous said...

Non è OT. Class action di avvocati contro Monti e Letta per istigazione al suicidio:

http://www.ilgiornale.it/news/interni/crisi-contro-lesecutivo-class-action-arrivo-istigazione-982158.html

Inoltre il direttore della Confcommercio regionale dell'Abruzzo e Molise si è rinchiuso dentro Bankitalia per protestare della grave situazione di commercianti, artigiani e imprenditori:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/laquila-si-barrica-benzina-bankitalia-i-nostri-commercianti-982178.html
Z

Anonymous said...

Ed ecco il modulo dell'esposto per la querela:

https://docs.google.com/document/d/1tdxdLUyIufba2NwYzlnB4no8_hKlNMnvn19pha_Ca_Q/edit?pli=1
Z

Nessie said...

Grazie Z, letto tutto. Beh, qualcosa si muove: era ora! Ho visto che nel collegio di questi avvocati c'è Carlo Taormina, un uomo del quale mi fido per l'onestà professionale. Taormina tiene un canile di cani abbandonati, il che mi fa pensare che dev'essere una brava persona. Inoltre è scatenato su twitter contro lo ius soli della Kyenge.

Dev'essere per questo che vogliono far sparire gli avvocati! In compenso, siamo invasi di pessimi giudici.

Francy said...

I carciofi almeno hanno le spine, ma noi rispetto a questi criminali siamo completamente inermi e inoffensivi. Sulla lettera, devo dire che con i sindaci rossi della mia città, c'è ben poco da negoziare. Quelli sono tutti contenti di inventarsi qualche tassa in più. Però magari se tutti minacciassero di non votarli mai più qualcosa si può fa'

Vanda S. said...

Grande, Nessie! Faccio subito circolare l'informazione!!!!

Nessie said...

Francy, il problema dei sindaci è che, a differenza dei politici, sono vicini e raggiungibili. Nessuno di loro, a meno che non sia minacciato dalla mafia giù nel mezzogiorno, dispone di scorta, auto blu e elicottero come Passera per fuggire via. Pertanto possono essere i nostri diretti interlocutori.
Questa lettera può essere una semplice bozza di proposta: volete essere dalla parte dei vostri cittadini? E allora cambiate musica!

Volete essere dalla parte degli usurai SACCheggiatori? E allora vi assumerete la vostra responsabilità individuale, con tutte le conseguenze del caso. Tertium non datur.

Qui al Nord, per inciso, qualcuno la disobbedienza la fa già.

Nessie said...

Vanda qui al Nord, qualche sindaco ha già fiutato l'aria che tira e ha pensato bene di adeguarsi a non aumentare le tasse. Qualcuno sta facendo modifiche alla legge di stabilità, qualcun altro disubbidisce. Forse temono di venire appesi ai lampioni, ma qualcosa si sta muovendo.

Anonymous said...

E sarebbe ora che li appendessero ai lampioni! Anche certi sindaci hanno preso la mano (o qualche altra parte del corpo) di mettersi a 90° davanti a questi farabutti. Ma almeno noi abbiamo l'arma del voto, prima o poi arriveranno anche loro a Canossa e, come dici giustamente, andare in Comune è un tiro di schioppo, almeno al mio paese. Un po' d'informazione cerco sempre di farla, sempre per chi mi ascolta, ma vedo che i "risvegliati" dal torpore sono sempre di più.
Sai cosa? Un terno al lotto sarebbe quello di non fare e non far vedere più il calcio, sai che ridere per gli imbelli in quel di Roma (ladrona).
Mi risulta che le denunce è da un po' che ne stanno presentando, ma sbaglio o si sono autoinvestiti dell'immunità?
Laura

Nessie said...

Laura, bisogna imparare a selezionare il meno peggio. Non c'è altra via. Il primato della gogna ai lampioni andrebbe ai politici e ovviamente ai banksters (ma questi pesci grossi non li acchiappi manco morta).

In primis, non tutti i sindaci sono uguali. I peggiori e i meno virtuosi, sono quelli delle amministrazioni rosse, le più spendaccione (vedi le "notti bianche", i benefit ai rom e agli extra ecc.). In ogni caso, sono tentativi che vanno comunque fatti. Altrimenti continuiamo a mettere i carri davanti ai buoi senza riuscire a procedere.

Quanto alle denunce per "istigazione al suicidio" non so se vedranno la luce sul piano giuridico, ma è certo che hanno una pesante rilevanza morale e di carattere simbolico.

Aldo said...

Vedo che ti avvicini al mio concetto di intervenire sui pilastri alla base per isolare i piani alti e, magari!, pian piano farli venir giù mettendo alle corde chi li sostiene. Mi piace pensare di avere avuto un piccolo (ma piccolo piccolo, nè) ruolo nel metterti la pulce nell'orecchio. Che vuoi, ognuno si culla nei sogni più a portata di mano; dopo tutto è un peccatuccio di poca portata, puoi perdonarmelo.

Fabio Cenci said...

Ciao Nessie sono Fabio Cenci, e sto scappando dall'altro sito, infestato dai trolls.

La mia opinione, se mi consenti di pubblicarla: dobbiamo assolutamente votare i partiti che dichiareranno, senza ambiguita': vogliamo uscire dalla trappola dell'Euro; se non lo facciamo la deflazione ci uccidera'.

Non lettere ai sindaci, ma il voto per eleggere i sindaci che siano dalla nostra parte, se ne esistono ancora.

Le elezioni europee di Maggio determineranno la nostra sorte e la nostra liberta'.

Se mandassi questa vostra lettera al sindaco di Roma, sai le risate? Il suo staff la cestinerebbe. In un paesino si puo' bussare alla porta del sindaco e attaccarlo al muro; qui .....non si puo' fare.

La mia unica speranza e' che si affermino partiti anti-Euro e contro questa europa dei Van Romp e dei Bum Bum Barrosu e dei finanzieri al soldo dei soliti noti.

Nessie said...

Aldo, a dire il vero, la pulce nell'orecchio me l'ha fatta venire il sindaco del mio comune, incontrato, per caso, in una cioccolateria in una tarda mattinata. Il quale, non ci ha rifilato la mini-IMU (del che gliene sono grata) e non ci ha aumentato la Tares. Però avrei potuto infischiarmene e dire egoisticamente che a me non è toccata. Ma dopo aver parlato con lui e aver appreso che il "tesoretto" non lo possono spendere a causa del governo "Lettiera per gatti", e aver visto le tabelle dei tributi fiscali altissimi degli altri comuni, mi fa piacere fare qualcosa per gli altri.

Comunque sono contenta che la pensiamo allo stesso modo, sul partire dai pilastri più a portata di mano. E' una questione di praticità, dopotutto.

Nessie said...

Ciao Fabio Cenci, e che infestazione di troglioni! (passami il neologismo) :-). Non basta il DDT.
Qualcuno dei vecchi poi si è bevuto il cervello al punto da sostenere la Kyenge. Mio Dio che involuzione! c'è una deficiente carica di sicumera che sembra la sorella di Colaninno il Piddiota.

Fabio, quello che scrivi sono due cose separate, rispetto alla lettera. La mia è una mossa per far desistere i sindaci dal ruolo di nuovi sceriffi che Saccodanni vuole infligger loro, per farsi togliere le castagne dal fuoco.

Questo non toglie la giustezza del discorso che fai tu: sindaci che siano euroscettici e che si mettano di traverso contro l'euro. Ma come dici, è più facile trovarli in un paesino pedemontano del Nord Italia con vocazioni di piccola comunità autoctona, che dalle tue parti. La stessa cosa delle tasse, vale anche per l'euro.
Passa pure quando vuoi. Un saluto.

Nessie said...

PS X Aldo: "Che vuoi, ognuno si culla nei sogni più a portata di mano; dopo tutto è un peccatuccio di poca portata, puoi perdonarmelo".
Non solo te lo perdono. Ma anch'io quando ho visto che dopo il colloquio avuto col mio sindaco non è mi arrivata la mini Imu e la Tares non è aumentata, mi sono crogiolata nel tuo stesso pensiero,di averlo potuto personalmente influenzare.

In fondo, ci accontentiamo di poco.

Massimo said...

Le iniziative individuali non portano a nulla, per l'appunto ci vogliono raccolte di firme e la necessità di tenere viva nei firmatari la voglia di contestare la politica fiscale locale e nazionale. Perchè una volta pagato, quando si continua a vivere nel solito modo nessuno ci pensa più. Occorre qualcuno che non abbia la mente occupata dalla propria professione. Io un'idea ce l'ho: esodati e pensionati. Sessantenni e settantenni ancora perfettamente in grado di dare un forte contributo, garantiti (o quasi ...) dalla pensione e quindi con la possibilità di dedicare ore ogni giorno alla raccolta porta a porta (di firme, non dei rifiuti) ricordando il perchè protestiamo e quanto staremmo meglio con meno tasse.

Nessie said...

Ma la lettera non è stata scritta pensata per essere uno sfogo individuale, ma proprio per dare il via a una raccolta di firme (vere e non virtuali come quelle delle petizioni on line), e per dare la sveglia agli amministratori locali. D'accordo con la tua proposta Massimo, ma intanto il testo-base c'è. Poi ciascheduno lo può modificare a seconda della situazione locale che vive.

Il fatto è che noi coglionazzi paghiamo e ci facciamo sfogliare come poveri carciofi, ma ci dimentichiamo di averlo fatto fino ai prossimi pagamenti. I quali oramai si susseguono e si accavallano sempre più. Bisogna fermarli perché ormai si è capito che vogliono trascinarci nella miseria.

Anonymous said...

Appena appena OT. Chi sperava in Grillo è stato accontentato. Ha una base grillina di sinistra e faranno fare a lui e a Casaleggio, un programmino in stile SEl. Con tutti i problemi che abbiamo, il problema più importante per il M5S, è l'abrogazione del reato di clandestinità clandestina.

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/la-zuppa-del-casaleggio-il-para-guru-di-beppemao-teme-di-perdere-consensi-moderati-69892.htm
Z

Anonymous said...

Volevo dire SEL.

Nessie said...

Ne sono informata Z, grazie. Ma il M5S è già una copia del Sel: unioni gaie, cannabis libera e ora reato depenalizzazione del clandestinità. Mi fanno ridere quelli che..."non siamo né di destra né di sinistra". Velleità, soltanto patetiche velleità.
Il M5S si impegna solo sui ladri di galline, blatera contro Equitalia ma non ha nessun piano per farla fuori. E sull' uscita dall'Euro propone un altro dei suoi stupidi referendum che sarà solo il suo ennesimo autogoal, visto che la macchina mediatica è saldamente nelle mani delle forze pro-Euro.

Direi che il M5S è peggio della Lega, e che durerà molto meno del Carroccio.

Johnny88 said...

Devo ringraziare seriamente Dario Fo per avermi impedito di votare Grillo. Ormai direi che potrebbe anche fondersi col moribondo fan club di Nichi Vendola, dato che sono praticamente indistinguibili.

Anonymous said...

Scusa Nessie, è da un po' che ho scaricato questo video, ma mi sembra abbastanza chiaro e attuale, anche per aprire menti che sono "nè mi nè ti" (come usiamo dire dalle mie parti). Te lo posto perchè mi sembra facile da veicolare su un social (tipo FB o Twitter che contano molti iscritti). Io non lo posso fare perchè non sono iscritta.
Questo in aggiunta al resto della problematica che ci affligge.
Mi sembra un po' come andare in piazza e fare un comizio, no?
http://www.youtube.com/watch?v=swUVURY5e5Q
Grazie Laura

Anonymous said...

beh se ormai il 90% dei "gabellieri locali" viene dalla "sinistra" (e cmq tutti " democraticamente eletti" :-)) la cosa e' chiara : gli italiani amano "prenderlo in quel posto" ..( al piu' ne facevano solo una questione di "posizione" :-))

Perche' non e' che " da destra" venga di meglio ( aledanno docet ) ,e daltronde in tutte le fregature ( dall' euro a letta) anche " la destra" ci ha sempre voluto "mettere la firma".

Quindi dal punto di vista dei "pastori " ( ladri italici e u$urai esteri) questa grassazione del pecorume italico restera' facile e' ben meritata'. Rassegnamoci, loro non smetteranno e noi non diremo mai DAVVERO "basta!" :-(
ws

Anonymous said...

fabio cenci scrisse
dobbiamo assolutamente votare i partiti che dichiareranno, senza ambiguita': vogliamo uscire dalla trappola dell'Euro
esatto ,ma tu credi davvero che :

1) ci sia mai nella scheda un partito che abbia questo UNICO ( altrimenti e' la solita fuffa ) programma ?
2) il pecorume italico gli dara' mai un voto schiacciante ?
ws

Nessie said...

Johnny, anche per me, il mio mentore è stato Dario Fo. Come è salito sul palco in piazza Duomo accanto a Grillo, mi si è squarciato immediatamente il velo di Maia. Ciao.

Nessie said...

Facciamo una cosa ws. Prenditi la briga di stampare la lettera e di fare il giro del tuo vicinato, dei commercianti del tuo comune, dei tuoi amici e dei tuoi conoscenti. Poi con tutte le firme (vere) che riesci a rastrellare portalo in comune. Se riesci a compiere queste brevi sequenze che ripeto:
1) stampare
2) diffondere
3) far leggere
4) far firmare
5)portarlo alla conoscenza del tuo sindaco e della stampa locale.
...ebbene allora e solo allora sarai autorizzato a sparare a palle quadre contro i tuoi connazionali.

E mo' basta, mi sono stufata di ripetere le stesse cose: fare, fare, fare! Inutile aggiungere chiacchiere ad altre chiacchiere. Il tempo è scaduto.

Josh said...

non ho avuto il tempo materiale di leggere tutti i commenti quindi scusate se qualcuno ha già citato l'episodio.

Come FARE, sul serio, oltre all'indicazione data, comunque saggia,
c'è qualcun altro che si è stufato, e tenta questa via:

CLass-Action contro il governo per istigazione al suicidio (e ci sta tutta)

iniziativa di studi legali per accusare il governo di crisi indotta e istigazione al suicidio contro le vari classi sociali bersagliate e spinte alla disperazione

L'Esposto ufficiale contro il Governo Monti e Letta
da oggi, può essere scaricato, compilato e depositato in una qualsiasi stazione dei carabinieri.

I 2 governi hanno agito contro l'art. 580.

http://www.ilgiornale.it/news/interni/crisi-contro-lesecutivo-class-action-arrivo-istigazione-982158.html


Qui l'esposto-querela di massa

https://docs.google.com/document/d/1tdxdLUyIufba2NwYzlnB4no8_hKlNMnvn19pha_Ca_Q/preview?pli=1&sle=true

ora sappiamo come sono i tribunali (...), ma un muoversi c'è.

Nessie said...

Josh, sei perdonato perché non hai letto i commenti, ma questi links e il modulo per la querela sono già stati pubblicati da Z nei commenti delle 3, 49 e 3, 53pm.

E' chiaro che la magistratura è parte integrante del problema.

Anonymous said...

"Sul banco degli imputati sono finiti i due principali artefici del fallimento italiano, Mario Monti e Enrico Letta": mi sembra ne manchi uno, il piu grosso pulcinella merdoso della nostra storia di ex-repubblica.
Non voglio metterti fretta, ma hai avuto tempo di vedere il video?
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi, direi che è un modo di agire, in contemporanea con la class-action.
Laura

Nessie said...

Laura, qual è il nome della persona che sta parlando nel video? Come ti ho già detto non sono iscritta a FB né a Twitter. Ora quando passa Vanda glielo facciamo fare.

Tieni presente una cosa: le piazze virtuali lasciano il tempo che trovano. Col virtuale, siamo pur sempre al the Truman Show (vedere film di Peter Weier). Un video del genere trasmesso invece nella piazzetta vera di uno sperduto paesino vero che raduna un po' di gente, sarebbe tutt'altra cosa. Questa è ormai la mia convinzione.

Nessie said...

Laura, il tizio che parla (e che non so chi sia) dice le cose che sta dicendo da tempo la sottoscritta: ciascuno di noi deve fare la propria parte, se vogliamo far deflagrare questa sconcezza che ci attanaglia.

Anonymous said...

Si chiama Giorgio De Matteis, vice presidente consiglio regione Abruzzo, tieni presente che il video risale al 17/02/2012, ma l'argomento direi che è più che attuale, praticamente è il nostro problema di fondo da decenni. Anch'io pensavo a Vanda, io non mi iscrivo a FB per gli stessi motivi tuoi, però so che circola tanta gente (a volte dei blog mi portano sulla loro pagina FB, non credevo che ci fosse così tanta gente, e tutti inc...ti neri).
Comunque vedi tu se è il caso di proporlo, tanto per aggiungere qualcosina in più.
Laura

Anonymous said...

Non so se nella piazzetta vera si riuscirebbe a radunare tanta gente come quella che si trova seduta a casa sua e può, comunque, comunicare e magari passare parola.
Secondo me, piuttosto che niente, è meglio piuttosto.
PS- The Truman Show è uno dei più bei film che abbia visto-segue Nemico Pubblico- (l'avrò visto 4 o 5 volte e, pure scaricato), rappresenta la matrix dentro cui stiamo vivendo.
Laura

Nessie said...

Certo che no, Laura. Ma tutti quei "seguaci" (followers) che ci sono nei social network, poi non valgono la piazzetta nel senso della "comunità". Ti sei accorta che le comunità oggi sono completamente disgregate? L'Internet è importante per coordinarsi, ma non crea. Guarda Grillo in che razza di impasse si è gettato fidandosi ciecamente e ottusamente sulle tecnologie casaleggie! E' questo il senso del mio discorso sulla "piazzetta vera" piuttosto che sulle larghissime agorà virtuali.

Anonymous said...

FONDI DI CARCIOFO (IL Vate)

Tax freedom day, dal fatidico giorno del 20 maggio
siam scivolati al 12 giugno!!!.Ci vuol un bel coraggio.
Del ns. bel carciofo non ci lascian neanche il fondo
sempre piu’ voraci e strozzin tassano a tutto tondo!
Da 139 a 162 gg. di lavoro , per pagar dannate tasse
maledetti parassiti!!. Qui bisogna uscir dall’impasse.
Coi governi Monti e Lettamaio la misura han passato
ora basta! Finitela! pure l’anima ,ci avete spolpato
togliendo a mani basse dai nostri pochi emolumenti
portando gran miseria e fame ai ceti meno abbienti!

Inutile illudersi , il lor UE disegno è fin troppo chiaro,
voglion spingerci a chieder mutui e prestiti in denaro.
Alle loro condizioni da veri ladri ,meschini e usurai ,
atti a rubar suolo ,casa e ciò che resta nei salvadanai!
Se non si abbandona or, e di brutto, l’euro-escremento
diventeremo schiavi di questi bastardi che al momento,
si servono di Bella Napoli , loro servo e gran leccaculo,
che tira a lor la volata, spingendo il carro come un mulo,
che coi suoi governi farsa e coi piddioti in parlamento
sta portando Italia e italiani al disastro e al fallimento!!

Avviate la class-action contro il trio omicida burLettiano
dei cialtroni Monti,Letta e il re dei pagliacci napoletano,
che ci stan vessando con tasse e folle azione di governo
costringendo il Belpaese alla fame,alla miseria,all’ inferno,
innescando suicidi e grandissima disperazione. Alla gogna!
alla gogna! s’alza forte l’urlo, per questi miseri topi di fogna.
Si scambino , per favore , i marò Salvatore e Massimigliano
e agli Indiani date l’idiota Monti e il demente Napolitano,
cosi vedrem alla fine se questi servi han davvero i coglioni
anzichè dimostrar,come sempre, di essere dei gran bidoni!!

Nessie said...

Quest'ODE AL CARCIOFO, supera quasi quella di Neruda, o Vate! :-)

Spero che tu ti stia attivando per fare un libriccino di "sonetti malandrini".

Nessie said...

Quest'oggi manca la Vandissima all'appello! Ma quando non la si vede, significa che ne sta studiando qualcheduna.

Avete notato il disclaimer da me posto in alto a sinistra? "L'unione europea nuoce gravemente alla salute del popolo italiano".

johnny doe said...

Purtroppo la patina democratica è così poco convincente che non solo non inganna più nessuno,ma non permette ai cittadini nemmeno di fingere di essere ingannati....nemmeno sta magra consolazione!
Ciononostante,il pueblo continua a subire di tutto dai vari sceriffi di Nottingham e dai loro mandanti.
Qui è tutta una sola cricca,politica,economica,giudiziaria,istituzionale....cosa che rende inutili petizioni,azioni legali,class action....siamo chiusi in una gabbia,una galera da cui si dovrebbe uscire in un solo modo,ma che non sembra a portata del popolo italiano...
A pensare quanto ci é capitato negli ultimi tre anni,altro che rivoluzione....!
Non smettiamo certo di combattere questa cricca di delinquenti legalizzati,consapevoli però che abbiamo fionde contro carri armati.

Nessie said...

Più che giusto Johnny, siamo alla logica del topolino: tentativi ed errori. Come del resto si è visto coi Forconi. E tu ne sai qualcosa. Ma non muoversi dalla gabbia e ripiegarsi, sconfitti, su se stessi è certamente insano dal punto di vista psicologico. Prova ne sono i suicidi in costante aumento.

Ieri in banca ho visto un codazzo di poveracci e pazienti (troppo pazienti) "pagatori" di pendenze già descritte nel post. Se tutta questa gente fosse almeno capace di mettersi insieme, di organizzarsi e di dire IO NON PAGO PIU' niente, in quanto ho già dato.

Nessie said...

A proposito di suicidi, ecco uno degli ultimi. Un povero ragazzo 29enne si è suicidato a Gavirate (VA), perché si è sentito umiliato di aver preso porte in faccia, dopo aver chiesto inutilmente un lavoro. Purtroppo per lui si trattava di un musicista :

http://bastacasta.altervista.org/p8689/#

Vanda S. said...

Cronaca odierna di Roma:
* Un filippino ubriaco aggredisce una passante con la figlia in pieno centro.
* Zona Garbatella: addio a mamma e papà. A scuola ci saranno genitore 1 e genitore 2
*Camorra, sequestrati beni per 44 milioni
riconducibili al clan Mallardo
*Cadavere sui binari della Roma-Firenze
uomo sfigurato, si ipotizza il suicidio
*Il superpresidente di Ama Ivan Strozzi è indagato per traffico illecito di rifiuti
*Ladri di metalli ROM!), razzia di tombini anche a Colle Salario
*Ostia, lotta al narcotraffico: 22 ordinanze di custodia cautelare sul litorale
*LETTORI - Gatto seviziato in modo atroce ed ucciso [FOTO] :: Segnalazione a Roma
*Gatto seviziato in modo atroce ed ucciso (e chiaramente marchiato con la vernice con i simboli dei zingari, che commettono queste atrocità nei loro rituali per l'iniziazione dei maschi adolescenti!

Che altro c'e' da dire? Roma e' diventata invivibile! Una cloaca!
Perdonate la mia assenza, ma sto dedicandomi intensamente alla ricerca di un occupazione. Un caro saluto a tutti!









Vanda S. said...

Alcune cittadine italiane cominciano a vederci chiaro!

http://youtu.be/zh5LP3cN7Cs

Nessie said...

La signora si è svegliata. Bene! Ma il Trattato di Lisbona è di 280 pagine. Pertanto sarà difficile che chi lavora e si fa il mazzo, avanzi il tempo per leggere un malloppo alto così, oltretutto scritto in uno stile farraginoso.

Per ciò che riguarda la delinquenza e la criminalità nelle nostre città, MIlano non è dissimile a Roma e ogni giorno è un Fra west. Ora pare che la polizia dia lezioni di comportamento e di difesa ai proprietari delle farmacie e ai gioiellieri.
Ieri i grillini con la depenalizzazione del reato di clandestinità si sono macchiati di un'altra onta. Per cortesia, non cadetemi nella trappola del poliziotto buono (Grillo e Casaleggio che non volevano) e del poliziotto cattivo (la sua base). La "base" se l'è scelta lui, Grillo in persona.

Aldo said...

Anche la Lega è fresca! I suoi dirigenti e militanti, ogni volta che usano la parola "immigrazione" si sbrigano ad aggiungere "clandestina", tanto per attribuire un qualificativo che permetta un domani continuare a fare quel che han fatto in tema quando erano al governo. Ovvero favorire l'immigrazione, altro che combatterla! Del resto, il loro modo di combattere l'immigrazione clandestina è consistito più volte nel sanare i clandestini rendendoli quindi regolari. Eh, già, così non era più immigrazione "clandestina", no? E noi, fessi, a credere al loro giochino dei bussolotti.

Grillo & C., dal canto loro, si erano già smascherati con la questione dello ius soli. Continuo a seguirli perché ogni tanto tirano fuori qualcosa che per altre vie rimarrebbe segreto, ma non concedo loro alcuna credibilità. La storia del reato di clandestinità è solo un'aggiunta a mancanze già risapute.

Nessie said...

Aldo, so che questo dei "clandestini" è un tuo costante leit motiv. Hai ragione, eh?! Ci vuole poco, come ha fatto Maroni coi tunisini, a trasformare i clandestini in regolari. Ma pur coi suoi difetti, la Lega un minimo di radicamento reale di massa nelle valli della bergamasca, del varesotto e del bresciano, nel Triveneto, lo aveva. Tant'è vero che è durata una ventina d'anni. Io poi l'ho vista nascere e qualcosa di buono nelle sue giunte rispetto a quelle "compagnucce" posso testimoniare di averla toccata con mano. Come la carta sconto per la benzina, per impedire che i territori confinanti con la Svizzera potessero attrarre i pendolari del "pieno". Certo è poco e tutti i limiti poi sono saltati fuori, prestando il fianco a una magistratura ottusamente unidirezionale, che con le sue inchieste, l'ha disattivata.

Mi dici, però, se trovi intelligente da parte della premiata ditta Grillo-Casaleggio, reclutare il personale politico per via telematica? Come minimo trovi le sorpresine che abbiamo appena denunciato. I "quadri politici" si formano, si coltivano, non si improvvisano.
L'ho già detto e lo ripeto: il web è un mezzo per coordinarsi, non un fine. Prima deve nascere la "sostanza", poi i mezzi per comunicare.

Aldo said...

Nessie: "Mi dici, però, se trovi intelligente [ecc.]"

No, trovo che dalle parti di Grillo e compagni(a?) abbiano drammaticamente e colpevolmente sprecato una forza di coesione pazzesca, buttandola alle ortiche per rincorrere le chimere che hai giustamente e più volte evidenziato anche in questo spazio. E continuano pertinaci per quella via.

Non credo che alla prossima tornata riusciranno ad avvicinarsi al risultato ottenuto la scorsa primavera (figuriamoci a superarlo!). Sicuramente IO non li aiuterò ad avvicinarcisi col mio voto. E, lo ripeto, è un peccato.

Per me, però, è un problema di contenuti, non di forme.

Nessie said...

PS: Aldo, ti riporto queste ultime notizie di contatti tra la Le Pen e Salvini, dove lei parla di "immigrazione" tout court.

http://www.corriere.it/politica/14_gennaio_15/lega-frontnational-salvinilepen-gruppo-unico-europa-98e19e8a-7e03-11e3-80bb-80317d13811d.shtml

tutti i raggruppamenti politici che condividono queste istanze (FN, Casa Pound ecc. ) dovrebbero imparare a consociarsi. In caso contrario, non se ne viene fuori. E ci faremo comandare, impotenti, direttamente dalla Kyenge.

Nessie said...

"Per me, però, è un problema di contenuti, non di forme."

Ma certo che è una questione di contenuti e non di forme. Non a caso ho parlato di "sostanza". E qua ne vedo poca. Nemmeno io li auterò. Anche perché se guardo il panorama dei partiti identitari europei, c'è di meglio del M5S. Meglio l'ungherese Victor Orban, ad esempio. E meglio anche la Le Pen, che mi pare una "droite decomplexée" . Mentre i grillini li trovo "etnicamente corretti" (ius soli), "gaiamente corretti" (le nozze gay) e tanto altro correttismo politico come l'abolizione del reato di clandestinità che non è affatto nelle mie corde.

Vanda S. said...

Io sono perfettamente d'accordo con cio' che ha detto Aldo: "Anche la Lega è fresca! I suoi dirigenti e militanti, ogni volta che usano la parola "immigrazione" si sbrigano ad aggiungere "clandestina", tanto per attribuire un qualificativo che permetta un domani continuare a fare quel che han fatto in tema quando erano al governo. Ovvero favorire l'immigrazione, altro che combatterla! Del resto, il loro modo di combattere l'immigrazione clandestina è consistito più volte nel sanare i clandestini rendendoli quindi regolari. Eh, già, così non era più immigrazione "clandestina", no? E noi, fessi, a credere al loro giochino dei bussolotti."
E' lo stesso argomento che ho sollevato con Riva Destra. A me la parola "clandestina" aggiunta a immigrazione mi suona come presa per i fondelli. Oltretutto come la mettiamo con questa massa di gente inutile che vaga per le nostre strade vivendo di espedienti? Ce li teniamo o possiamo rispedirli al mittente???? Le cose da fare sarebbero dure: bloccare totalmente l'immigrazione e estradare tutti quelli che sono nel nostro paese senza un impiego pagato remunerato equamente, il che vuol dire un salario appetibile anche per un italiano. Bisogna farla finite con le paghe da fame, che impossibilitano qualsiasi italiano ad accettarle e che giustificano la presenza dei nuovi schiavi (utili per le aziende, detrimenti per noi!)

Nessie said...

Vanda, se vogliono risalire la china, i leghisti sanno che la strada è questa: contro l'immigrazione tout court. Altrimenti si autocondannano alla marginalità e all'irrilevanza.
Comunque avrai notato da te quale criminalizzazione mediatica c'è su questo tema. Ora poi la Ue finanzia pure i troll (ben pagati) per venire a disturbare le discussioni sui forum dei giornali. E per venire a contrastare opinioni euroscettiche, riguardo l'euro e le politiche mondialiste:

http://www.imolaoggi.it/2013/02/07/la-ue-stanzia-2-mln-di-euro-per-controllare-le-opinioni-euroscettiche/

Ce n'è giusto qualcuno in cui mi sono già imbattuta. Della serie, non aver meglio da fare che buttare soldi nella pattumiera.

Aldo said...

Per Vanda (e contando sulla pazienza di Nessie), vorrei aggiungere un'altra pulce nell'orecchio.

Un secondo cavallo di troia, oltre a quel qualificativo "clandestina", è "di massa" con le sue varianti "eccessiva", "incontrollata" e simili. Quando si sentono quegli accessori occorre subito far suonare la sirena d'allarme e, potendo, chiedere di quantificare con dei numeri il bifido eccesso sbandierato ad arte e di specificare che forme e che finalità dovrebbe avere l'auspicato controllo. Diversamente, son parole troppo aperte, vaghe, strumentalizzabili.

E' ora di smetterla di farsi prendere per il culo, con buona pace di chi non ama il turpiloquio.

P.S. Non troverai mai un solo dirigente disposto a legarsi le mani con discorsi diretti, univoci e inequivocabili. L'uso di espressioni sibilline è un'arma caratteristica dei truffatori, tanto illegali quanto legali. Se puoi imporre chiarezza, ottieni una cosa sola: ostilità e rischio di ritorsioni.

SILVIO said...

OT di ferale importanza

Come anticipato nel mio post - pubblicato da STAMPA LIBERA il 18 dicembre 2013 -

http://www.stampalibera.com/?p=69667#comments

la strega radicale Emma Bonino ha mantenuto la parola.

Le armi chimiche di distruzione di massa siriane - trasportate dalle navi cargo Taiko e Ark Futura – sono giunte nel porto calabrese di Gioia Tauro:

http://www.asca.it/newsregioni-Gioia_T___Sul__armi_chimiche_siriane_nel_porto__Chiesto_incontro-1355030-Calabria.html

In seguito (ed entro giugno 2014) , verranno neutralizzate (???) dai sistemi di idrolisi montati sulla nave americana Cape Ray, con scarico nel Mediterraneo orientale ( vicino all'isola di Creta) di milioni di litri di effluenti tossici .

Nessie said...

Feral notizia, proprio, Silvio! Spero che sia tramontata l'ipotesi iniziale relativa alle scorie in Sardegna, ma in ogni caso, Creta (Grecia, guarda caso) è qui alle nostre porte. Criminali, assassini nonché luridi inquinatori.

Non farmi dire quel che ne penso della stregaccia Bonino, e di come NON sta gestendo la nostra faccenda dei marò, sennò è pronto il dizionario delle male parole.

SILVIO said...

Sui marò parlammo diffusamente in un tuo passato topic.
Da allora nulla è cambiato.
Le autorità indiane sanno benissimo che essi sono innocenti e che sono le vittime predestinate di un intrigo internazionale, aggravato da tangenti Italia/India.
Però, continuano a tenere tesa la corda anche per laidi interessi elettorali interni.
Finirà in una bolla di sapone, come è giusto che debba avvenire.

Nessie said...

Ricordo perfettamente, perché ne ho fatto un "rimando" esplicito di link anche nel recente post del 7 gennaio '14 ("Riporteci a casa i nostri marò"), affinché chi voleva, potesse leggere i tuoi numerosi importanti commenti ben circostanziati sulla vicenda.
Facciamo gli scongiuri: quello jettatore di De Mistura torna oggi a riferire ragguagli nel merito della vicenda.

Anonymous said...

OT. Dall'Ansa al Corriere. Gioia Tauro si ribella alle armi chimiche provenienti dalla Siria:

http://www.corriere.it/esteri/14_gennaio_16/siriale-armi-chimiche-arriveranno-porto-gioia-tauro-26132e8e-7e97-11e3-a051-6ffe94d9e387.shtml
Z

Nessie said...

In Albania si sono rifiutati subito di accettare lo smaltimento di armi chimiche. Speriamo che gli Italiani non si facciano orinare in testa. Sarebbe il colmo!

SILVIO said...

Non solo l'Albania, Nessie.

Precedentemente, anche Belgio e Norvegia rifiutarono decisamente.

I motivi ?
I micidiali pericoli connessi alle operazioni di stoccaggio, trattamento e smaltimento di gas letali come il sarin e l'iprite.

Inoltre, parlando "fuori dai denti", i rischi sono ancora più elevati in quanto non è mai prima accaduto che simili operazioni siano state effettuate in mare aperto.

SILVIO said...

Post scriptum:

In Grecia, Creta e Cipro sta per avvenire una mobilitazione generale.

Come credo che accadrà a Gioia Tauro.

Nessie said...

Senti senti la stregaccia cuneense cosa dice:

"Il più importante disarmo da 10 anni" - Il ministro degli Esteri, Emma Bonino, definisce la distruzione dell'arsenale chimico siriano "la più importante operazione di disarmo degli ultimi dieci anni".

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/calabria/2014/notizia/armi-chimiche-siriane-a-gioia-tauroil-sindaco-a-repentaglio-la-mia-vita-_2021233.shtml

Altro che randelli e forconi ci vogliono con questi qua!!!

SILVIO said...

” Nel porto di Gioia Tauro transiteranno 1.500 containers di armi chimiche letali....”

Transiteranno ?
E che vuol dire ?
Questa è disinformazione bella e buona !
Alias = presa per i fondelli.

La “Cape Ray” americana è una vecchia carretta riesumata all'uopo, prossima alla pensione e non ancora giunta a destinazione (forse arriverà in Italia a febbraio).

Inoltre, i suoi due sistemi di idrolisi - operando al massimo - potrebbero trattare non più di 50 tonnellate di armi chimiche al giorno.
Evento che sicuramente non avverrà per questioni di sicurezza.

Ergo.
Lo stoccaggio a tempo determinato nel porto di Gioia Tauro è nella logica delle cose...
...Le “prostitute intellettuali” non cessano mai di recarci danno...

Nessie said...

Altroché! E anche il Corserva è sulla stessa linea, "passare" invece di "transitare": "Le armi chimiche di Assad passeranno da Gioia Tauro. Il ministro Lupi ha comunicato il nome del porto italiano che ospiterà le operazioni di trasbordo dell’arsenale siriano...". Tutta la stampaglia (anche quella locale) da me visitata ha gli stessi toni soft, per velinare su un fenomeno gravissimo.

Maurizio Lupi, il ciellino scendiletto dell'altro ScendiLetta.

SILVIO said...

Vero, Nessie.
Anche “Corserva” utilizza il farlocco verbo “passare”.
Smentendo, peraltro, sé stessa.

Difatti, nell'articolo di cui al seguente link :

http://www.corriere.it/esteri/13_dicembre_16/dalla-siria-un-porto-italiano-piano-le-armi-chimiche-78730b1e-6636-11e3-8b64-f3a74c1a95d8.shtml

illustra chiaramente quel che tecnicamente avverrà, comportandosi così da “Corsera”.

E, cioè, stoccaggio a terra e trasbordo programmato sulla “Cape Ray” man mano che le operazioni di idrolisi si susseguono.

Nessie said...

Ho capito Silvio. Stanotte mi toccherà aggiornare il blog con un post sulla notizia ferale. Stasera i due TG della Rai, hanno dato la notizia 45 minuti dopo tutte le altre cavolate (compresi i rubagalline, additati come i peggiori criminali, quando sono in corso crimini di ben altra entità). Qui si vuole confezionare un mega bidonazzo agli Italiani. L'ennesimo. Sembra di vivere in una di quelle play station dove non fai a tempo a fare i conti con un mostro che te ne arriva addosso un'altra dozzina.

Aldo said...

Cosa si intende, esattamente, con "idrolisi"? In cosa consiste il procedimento?