29 November 2013

Nome: Carlo; cognome: Cottarelli; professione: Talpa del FMI


Chiedetegli di esibire un bel distintivo di riconoscimento, che so, un pass, o un cartellino con la scritta  commissario FMI. Sì, perché gli uomini della Troika (e il Fondo monetario ne è una componente fondamentale) sono già sbarcati nel governo, anche se per ora fanno i "clandestini a bordo".  O se preferite le talpe. Qual è il ruolo della talpa? Scavare sotto terra, raccogliere informazioni, passando inosservata. La talpa è capace di avanzare per parecchi metri senza essere vista. Avete visto nell'intervista qui sopra, come Cottarelli sta tentando di fare il giulivo e pure il piacione col cronista? Mica viene a dirci: "Mi manda la Lagarde".  Macché, lui  se la ride pure.
Siamo commissariati? Potrebbe essere già una forma di commissariamento soft in attesa di tempi peggiori. Ma intanto lui se ne sta  lì e fa l'Edward Mani di Forbice con uno stipendio da Nababbo.
Altri 32 miliardi di nuovi tagli in arrivo, per la felicità di quelli...che ..."bisogna tagliare la spesa pubblica" e che non vogliono capire che in regime di perdita di sovranità, questi  di cui si parla, altri non  sono che espropri  di pezzi di nazione, orchestrati e diretti su larga scala: soluzioni alla cipriota, svendite di infrastrutture, perdite di altre realtà industriali, desertificazione dei posti di lavoro ecc.
 In realtà si tassa già laddove si può e si taglia l'essenziale (salari, pensioni,  sanità, strutture ospedaliere, municipalizzate, utilities ecc.). Insomma gli oligarchi, non si fanno mancare di nulla: tagli né tasse (si veda il caso Grecia).

Intanto regna il caos più completo fra acronimi e sigle di nuove tasse che spuntano come funghi dalla sera alla mattina. E' di queste ore,  l'atroce beffa governativa  dell'IMU prima casa per dopo la Befana 2014, della quale ne verrà fatta pagare un 40% ai cittadini, a seconda dell'aumento delle aliquote ad opera di numerosi Comuni, i cui sindaci ora fingono di stracciarsi le vesti. Doveva essere cancellata e invece risorge dalle sue ceneri come la Fenice.
Vogliamo continuare a farci prendere per il fondo schiena e a farci rapinare la nostra vita e il nostro futuro?
Sveglia, o brava (troppo brava) gente!


 Sullo stesso  tema, anche "Stalking Review" di Johnny Doe

89 comments:

roby said...

Certo che il popppolo italiota dorme proprio. Abbiamo la Troika in casa e manco ce ne accorgiamo. Grazie Nessie.

Nessie said...

Figurati Roby. Già, arriva il FMI e non sappiamo che vestito metterci.
Intanto in Grecia un ragazzino di 16 anni muore di denutrizione:

http://comune-info.net/2013/11/morire-di-fame-16-anni-ad-atene/

Anonymous said...

Riflettendo allo scempio delle passate "privatizzazioni" banche, Telecom ecc. o ai tagli (tagliano la spesa produttiva e lasciano intatta quella di mantenimento del regime) pensavo di argomentare. Ma è inutile. Tutto si riduce alla massima del Marchese del Grillo, "loro sono loro e noi non contiamo un cxxxx". Quindi fanno tutto quello che hanno voglia sia con i nostri diritti che con i nostri soldi.
L'hanno fatto quando c'era qualcuno qua e là che in qualche modo si opponeva figuriamoci ora, incontrastati, che si sono preso l'intero potere in un sol boccone.
Scarth

PS: ed proprio il poppolo, così ben indottrinato, a volerlo salvo poi a mugugnare schizofrenicamente sulle proprie sorti.

Nessie said...

Scarth, sarà dietrologia, ma tutto questo tirare in lungo sull'IMU dove non si decidevano mai a deliberarne l'esenzione, mi sa tanto che "era già tutto previsto". Anche la dipartita di Berlusconi.

Ordini di scuderia di Olli Rehn: gli Italiani non si possono permettere nemmeno un miserabile regaluccio come quello dell'esezione sulla prima casa, peraltro già ampiamente eroso dalle tasse sui rifiuti.
Ora salta fuori la stangatina di gennaio dopo aver ridotto in briciole le tredicesime di dicembre.

johnny doe said...

Ormai è solo caos in questo governo di zombies....ogni giorno cambiano...il balletto sull'imu é vergognoso,tutti contro...pure chi lo sostiene...meno quel coglione di alfano che dice che ha evitato la seconda rata....chiedere a Milano,Roma....
Quest'altro genio del FMI poi salta fuori a dire che ci sono troppe auto blù....ma cos'è,una presa per i fondelli?
Aspettiamo con i tagli...voglio vedere le scoperte...fermo restando che il grossio del malloppo è previsto per il 2016...cioé per il 2014,1,5 miliardi (c'era bisogno del genio...?),3 e rotti per il 2015....un altro annuncio,sul groppone di un nuovo futuro governo....furbo il Pizzinaro,finchè ci sono io,per carità,tagliare briciole...! nonfar vedere che la troika è già qui...

Anonymous said...

George I° e Karl (IL Vate)
Signori miei! In sordina è arrivato
commissario, dicon, dal Letta nominato
a me, sembra invece l’abbiano imposto
gli usurai FMI e pure ad alto costo!
Lui la spesa pubblica deve tagliare
ciò che governo Monti non ha saputo fare
che con Giarda ,Giavazzi, Bondi e Amato
solo spese han procurato ed incrementato
ovviamente a danno dello Stato italiota
che sempre in questi casi trova l’idiota!

Or è arrivato stò Cottarelli che bastone
e carota vuol adottar per sua soluzione
ben 32 mld di euro deve tagliar di spesa
sicuramente ci ritroverem qualche sorpresa.
Di sicuro continuerà nella svendita totale
rendendo il paese senza realtà industriale
verrà svenduta a basso prezzo l’argenteria
agli speculatori che se la porteranno via,
con gaudium magnum della nostra sentinella
che al colle si rivela sempre più pulcinella!

Non venitemi or a dire che il re non sapeva
il pagliaccio NWO che a lor signori svendeva.
Lui se n’è sempre strafregato della ns.Italia
agli strozzini di Bruxelles dovea far da balia.
Or gli va pur ben il Kommissar-Karl Cottarelli
pur di ridur nostro paese amato in brandelli
in nome e per conto della sua cricca usuraia
che gli tien bordone per sua dorata vecchiaia.
Ma l’occhio di Qualcuno che lo vedrà in eterno
sicuro!! gli farà soffrir le pene dell’inferno.

Vanda S. said...

Come sempre, cara Nessie, un articolo interessante ed azzeccato! La situazione attuale del popolo mi sembra davvero incomprensibile: almeno l'80% delle persone con le quali parlo sono in situazioni quasi disperate, tuttavia rassegnate. Io sarò presente il 9 dicembre per questa che dovrebbe essere la piu' grande manifestazione contro il REGIME: vi faro' sapere.
Intanto ho letto che Casa Pound sta alleandosi ad Alba Dorata: forse dovrebbero proporre un alleanza con il FN francese, dove Marie Le Pen e' un personaggio di un certo spessore politico.

Massimo said...

Tagliare la spesa pubblica di uno stato invadente ed invasivo è più che doveroso, è giusto. Ma se si taglia per utilizzare quegli stessi soldi per altri capitoli di spesa (ad esempio per gli immigrati) allora è un gioco delle tre carte. Infatti per continuare ad alimentare una spesa pubblica che non scende devono aumentare le tasse, depredare i nostri risparmi ed espropriarci le case. Ci sono solo due soluzioni. Il voto per chi, motivato anche da vicende personali, sbaraccherebbe completamente queste istituzioni, uscendo dall'euro. La rivolta di piazza. Poichè non credo che gli Italiani che "tengono famiglia" siano adatti alla seconda, non rimane che la prima.

Nessie said...

Comincio a rispondere a te Massimo, perché sei qui sopra a tiro :-).

Hai capito o no che razza di farabutti ci hanno buttato addosso? I becchini pignoratori del FMI, come Cottarelli. Cioè la più potente macchina da guerra internazionalista; non un qualsivoglia ragioniere di un qualunque stato SOVRANO che si limita alla sforbiciatine.

Questi soldi se ne vanno dritti dritti nel mare magnum della finanza globale, per volere della Commare Secca, Mme Lagarde.
Non mi stancherò mai di ripeterlo anche a chi fa orecchio da mercante.
Quanto agli immigrati, anche questi entrano nella Ue per volere degli stessi oligarchi che fanno trattati commerciali per mezzo del WTO coi paesi cosiddetti "emergenti" (Africa, Asia e America Latina).

...e io che credevo che dal video si capisse tutto ...

Nessie said...

Johnny, non credo che Cottarelli ce l'abbiano piazzato lì solo per le "auto blu". Questo è quel che vuol far credere lui nell'intervista falsamente "ridanciana", concessa alla Gabbia. Intanto presidia e controlla l'esecutivo governativo, per conto terzi. E sappiamo bene chi sono quei "terzi".
Con quel bruco di Letta, il premier più opaco e impersonale della nostra storia politica, che lascia fare, perché spina dorsale: zero.

Sì, quella dell'IMU è la beffa nella beffa: hanno rialzato fino al 70% le tasse sui rifiuti (tralascio il balletto delle varie sigle), con la scusa che dovevano trovare la "copertura" dell'esenzione Imu, eppoi alla fine ce l'hanno piazzata lo stesso. Mazziati e cornuti, as usual!

Nessie said...

Vate, bella invettiva. Ma in questo preciso frangente, se Dio esiste, mi sa che si è voltato dall'altra parte, e di aiutare l'Italia, non ne vuol sapere. Ho idea che l'infernale Bella Napoli ce lo ritroveremo a lungo sul groppone.

Vanda, sì mandaci notizie sul 9 dicembre. Ma il movimento di Tilgher non si chiama già Fronte nazionale, che io sappia?

Nessie said...

PS per Johnny: A proposito di talpe, hai per caso l'articolo di Blondet "Occhio a Monsanto e al suo lacché italiano?".
Se sì, ce lo puoi trascrivere qui? oramai siamo invasi dalle talpe.

Anonymous said...

Qui la biografia ufficiale prelevata dalla HP del Fondo, di Carlo Cottarelli:

http://www.imf.org/external/np/bio/eng/ccot.htm

Zeta

Nessie said...

Un bel curriculum davvero, grazie Z.
Tanto per cambiare proviene dalla LOndon School of Economics, chissà come mai :

"Cottarelli ha lavorato su diversi mercati emergenti ed avanzati e sui paesi a basso reddito, occupandosi della loro sorveglianza, dei programmi supportati dal FMI per tali paesi, nonchè di assistenza tecnica. Tra questi paesi troviamo l’Albania, la Croazia, l’Ungheria, il Libano, la Russia, la Serbia, il Tajikistan, la Turchia, l’Italia e il Regno Unito".

Anonymous said...

Mi metto a commentare ma, tutto sommato, non so più cosa dire.
Ma io mi domando e dico: siamo proprio così deficienti che il primo che arriva ci dice "caca" e noi cachiamo? Ci dice "tu, ranocchio, salta" e noi saltiamo?, ma roba da matti!!
Invece di tagliare la spesa pubblica, tagliassero le loro spese, che noi, con le nostre tasse, ci saremmo pagati servizi di prim'ordine. Ma l'Ungheria, la Slovacchia, l'Islanda, l'Ecuador, l'Argentina e sì, anche la Polonia, non insegnano proprio niente?
Siamo un popolo di coglionazzi pecoroni e, mi duole dirlo, ma tutto quello che ci succede ce lo meritiamo, perchè non facciamo nulla per fermarlo.
Laura

Nessie said...


Laura, oltretutto questo Tizio, per fare l'Edward Mani di Forbice, verrà strapagato e dispone di una commissione di almeno sei "saggi" che ovviamente vorranno essere lautamente ricompensati.
E' inutile arrabbiarsi: qua la gente non sa nemmeno che abbiamo il FMI in casa. Bisogna ricominciare a scolarizzare la società.

Nessie said...

PS: la maggioranza delle persone non sa nemmeno che il FMI e la Banca Mondiale sono le macchine da guerra che assassinano i popoli.
Nel 1988 al FMI arrivarono le dimissioni di un funzionario; il suo nome è Davison Budhoo e queste che seguono sono le parole scritte di suo pugno:


"Oggi ho rassegnato le mie dimissioni dallo staff del FMI dopo dodici anni, e dopo mille giorni di
lavoro ufficiale sul campo per il FMI, durante i quali ho venduto la vostra medicina e i vostri trucchetti a governi e popoli dell’America Latina, dei Caraibi, e dell’Africa. Per me le dimissioni costituiscono una liberazione inestimabile, perché con esse compio il mio passo verso un luogo in cui spero di lavarmi le mani da quello che considero il sangue di milioni di persone povere e affamate. [...] Il sangue è così tanto, sapete, che scorre a fiumi. Si secca anche: mi si rapprende addosso; a volte mi sembra che al mondo non ci sia abbastanza sapone per ripulirmi dalle cose che ho fatto a vostro nome".

La Fonte: •Budhoo D. – Enough is enough: Dear Mr. Camdessus… Open letter of resignation to the managing director of the IMF. New York, 1988.

Anonymous said...

E come?! di questo passo ci ridurremo come nel film (l'ho visto poco fa) "Soylent green", dove il co-protagonista dice "potevamo fermare tutto questo, ma non l'abbiamo fatto", e il popolo ignorante mangia le gallette di cadavere senza saperlo.
Laura

Nessie said...

Pensavamo che questa banda di criminali sociopatici ce l'avessero solo col Terzo Mondo? Eravamo male informati. Con la desertificazione dell'economia e delle realtà produttive europee, vogliono "terzomondizzare" il Pianeta.

Intanto leggi qui quella mentecatta della Camusso cosa propone per l'IMU: pagarla tutta.

http://www.corriere.it/economia/13_novembre_30/camusso-polemiche-casa-l-unica-cosa-seria-sarebbe-rimette-l-imu-308431f6-59da-11e3-9117-a8a2b0420a9e.shtml

questi sarebbero i DIFENSORI dei lavoratori. Da impiccare seduta stante!

Anonymous said...

Davison Budhoo: della serie "Meglio tardi che mai"
Laura

Nessie said...

Beh, è una vecchia intervista del '88. Mica tanto tardi.

Nessie said...

Qui altri "prodi gesta" del FMI in Iraq (2004) sul petrolio :

http://www.youtube.com/watch?v=s4xTP4a2lNo

Anonymous said...

Cara Nessie, visti i mostri che ci stanno divorando (siamo davvero al Soylent verde) e le loro strategie diaboliche il punto non è essere TROPPO dietrologi e complottisti ma esserlo TROPPO POCO.
A titolo d'esempio uno che una quindicina d'anni fa parlava così:
https://www.youtube.com/watch?v=JzPAfYQpDlY

poteva forese farla franca?
Naturalmente è una pura e sfortunatissima ripetuta coincidenza che quelli che non sono d'accordo con Lorsignori facciano poi una pessima fine.
Visto che hanno congegnato la dittatura perfetta (quella che c'è ma non si vede... anzi no, si vede benissimo) mi piacerebbe tanto sapere come si potrebbe fare per scappare dalla fetida gabbia in cui ci hanno ficcati.
Scarth

Anonymous said...

La verità è che siamo circondati da gente imbesuita che si beve la sua brava pillola blu tutti i giorni e che SI FA manipolare da calcio, tette,culi e quant'altro.
Cosa credete, che il 9 dicembre sarà un successone? ma per piacere! Scommettiamo che, tanto per non sbagliare, farannno in tv un fuoco di fila tra partite, talk show e programmmi di "cosiddetta informazione" (tanto per accontentare tutti i gusti)?
Laura

Nessie said...

D'accordo sul fatto che per quanto si pensi male, non si arriva mai a indovinare appieno le loro malefatte, Scarth. Quoto il tuo discorso sul complottismo.
A quando risale il video che mi hai inviato? mi pare recentissimo, visto che parla di primarie.

C'è una cosa che non mi riesce di capire: ma come mai che tutti i partiti sono impegnati in questa kermesse competitiva interna, Lega compresa? Temo che anche questo sia un retaggio ideologico americano che predica la competizione e la concorrenza (anche interna) in tutti gli ambiti della vita (pubblica e privata). E' il mito dell'individualismo spinto ad oltranza.

Nessie said...

Laura, vogliamo essere così pazienti da aspettare al DOPO quelle date senza fasciarci già la testa a priori?

Soprattutto facciamoci tutti quanti un bell'esamone di coscienza. Perché io per la prima non saprei reggere ad un disagio che si protrae oltre cinque e sei giorni di BLOCCO TOTALE. A supermercati coi banconi deserti, al fatto che vorrei potermi spostare verso questa o quella località, ma le vie di comunicazione sono bloccate. Al fatto che siamo a ridosso del periodo natalizio e necessariamente manca sempre qualcosa, e magari siamo bloccati in casa e non possiamo muoverci.
Insomma, va ripensato tutto quanto: come viviamo, come respiriamo, come consumiamo, come ci muoviamo, a quali comodità ci siamo abituati e a quali non sapremmo più rinunciare.

Poi, quando avremo messo alla prova i nostri anticorpi e il nostro spirito di resistenza, allora e solo allora, possiamo anche dire la nostra.

Nessie said...

Tra l'altro in quei giorni, si accavallano l'un l'altra numerose altre date di scioperi:

http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/505787/sciopero-dei-mezzi-pubblici-16-dicembre-2013-confermate-quattro-ore-di-stop

Anonymous said...

Hai ragione su questo Nessie, ci ho pensato molto anch'io. Ormai siamo talmente abituati a certe comodità che non riusciamo a pensare di poterne fare a meno. L'unica è stare a vedere cosa succede.
Laura

Nessie said...

In questo video Barnard racconta come avvenne il golpe tecno-finanziario che costrinse Berlusconi a dimettersi:

http://www.youtube.com/watch?v=SqSy10xEJJ8

lui propone un CLN transpartitico e a mettere in armistizio le contrapposizioni ideologico-partitiche.

Anonymous said...

A quando risale il video che mi hai inviato? mi pare recentissimo, visto che parla di primarie

il video si , ma il discorso iniziale se ben ricordo e' un brano di un bossi di un 15 anni fa

direi il '99, quell' anno cruciale in cui all' europee il 60 % degli elettori gia' leghisti votarono convinti l' abortrice piemontese :-)

Per cui la morale e' semplice : gli italiani ( e soprattutto i "padani" :-)) stanno avendo quello che si sono ampiamente meritati , amen.

PS: " presenti esclusi" ovviamente :-)
ws

Nessie said...

Ce l'hai su coi "padani", ws! Mazziati, cornuti e pure cazziati da probabili padani stessi.

E i "terroni"? Quelli son senza difetti? eppure storicamente è gente che aspetta sempre che "arrivino i nostri". O che sbarchino i liberatori, che poi è la stessa cosa.

Anonymous said...

Ho visto il filmato di Barnard; non condivido l'accenno positivo al Mv 5 str che è uno dei kapo' (violenti) del sistema non certo uno dei liberatori. Poi le forze dell'ipotetico "CLN" sia nei partiti che tra gli elettori sono numericamente esigue e certo, per esempio, non ci sono in PD/SEL/Mv5/Centri vari nè relativi elettori che sono i cardini del regime e nemmeno, purtroppo, in buona parte di FI/fu PDL. Però certo il formarsi di una valida opposizione compatta senza distinzioni di colori è un passo da seguire attentamente e indispensabile.
Come dice WS quel comizio di Bossi risale a circa 15 anni fa e viene usato a volte come sigla d'apertura per la rubrica "Che aria tira" in questi giorni.
Scarth

Nessie said...

Scarth, vengo al primo punto su quali forze potrebbero convergere. E' evidente che non possono farlo quelle che citi in quanto sono assai in malafede convinti, che per uscire da questo canaio "ci vuole più Europa". Ma lo sa anche Barnard, visto che alla Gabbia ha parlato del Pd come della forza politica più supina e prona ai Trattati Ue. Inoltre lui sa benissimo che Grillo e Casaleggio vengono finanziati da chi sappiamo e ha tentato di portare via una base dei grillini, senza peraltro riuscirvi. Leggi i suoi file pregressi dove dà loro il benservito.

Il problema semmai è un altro. Cito un importante passaggio del suo ultimo topic:

"Sia chiaro che il COMITATO DI LIBERAZIONE NAZIONALE ME-MMT verrà ufficialmente presentato su questo sito, a La Gabbia di La7 e su altri media quando avremo compiuto tutti i passi legali, ideologici e scientifici necessari, che per esempio contemplano anche una richiesta di riconoscimento da parte delle Nazioni Unite".

Nessie said...

Sì, hai letto bene. ONU ovvero Nazioni unite. Ma quale legittimità può dare una banda di parassiti che sono la causa principale di tutto questo sconquasso? Se abbiamo la Boldrini al Parlamento è grazie all'ONU. Idem per la Kyenge alla quale le forze onusiane hanno confezionato pure il sedicente ministero per l'integrazione. Idem per il FMI, che fa pur sempre capo all'ONU; Idem per l'OMS e l'incoraggiamento delle politiche "gender".

Concludendo l'ONU è uno degli attori in scena di questo inferno e non la sua soluzione.

Il file citato è prelevato da qui:


http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=744

Anonymous said...

Già Nessie, abbiamo gli aguzzini locali e quelli globali. No ci manca nulla.
Poi non dimentichiamo mai e poi mai che quei personaggi sono un regalo del Mv 5str. Quello così alternativo al Potere da volere Prodi presidente della repubblica.
In ogni caso ben venga qualsiasi tentativo di aggregazione contro i Mostri Cannibali. Tenendo ben presente che se poi diventasse un pericolo per il Vero Potere verrebbe, per caso e coincidenza naturalmente, sottoposto al trattamento Berlusconi/Bossi.
Scarth

Johnny88 said...

Ma che simpaticone questo ennesimo commissario mai votato da anima viva. Vediamo un po' che combina questo ennesimo tecnocrate mai-eletto

Vanda S. said...

Vi segnalo quest'interessante link, che mostra i cambiamenti dell'Europa dal 1000 a.d. ai giorni d'oggi:

http://www.liveleak.com/view?i=f54_1337075813

Come cambiera' questa mappa nei prossimi 10 anni?

Nessie said...

@ Tutti - Berlusconi è stato fatto fuori perché voleva uscire dall'eurozona e aveva un piano B. Ormai è acclarato. Non lo dice uno qualunque, lo dice Ambrose Evans-Pritchard :

http://www.imolaoggi.it/2013/09/13/telegraph-berlusconi-fatto-fuori-politicamente-perche-minacciava-di-uscire-dalleuro/

Nessie said...

Scarth, gli aguzzini locali sono solo degli ologrammi (Letta in testa), delle ombre, delle mezze figure e come sai non contano una beata mazza. Chi conta sono i loro burattinai.

Johnny, cosa vuoi che faccia se non finire di fare il lavoraccio sporco per conto dei vampiri del FMI, e pertanto di finir di raschiare il Paese fino all'osso?
Nell'intervista ha parlato chiaro: ci sono ancora public utilities, municipalizzate, controllate, sanità e infrastrutture varie. Cioè tutto quell'esistente che pur funzionando malaccio, appartiene pur sempre ancora alla cittadinanza. Per ora.

Ci ridurremo come in GB dove ogni pezzo di binario delle ferrovie, ha un padroncino particolare di una determinata compagnia (un tanto al Km) e dove i treni viaggiano a rischio e pericolo dei suoi passeggeri, perché non fanno mai revisioni (costano e non c'è tempo). MI fanno ridere quelli del "privato è bello". Chi controlla l'avidità e la sete di quattrini degli sciacalli, una volta che si è fatto saltare le sovranità statuali?

Nessie said...

Interessante Vanda. Vedo che in nome del progresso si va sempre peggio.

Anonymous said...

OT La Croazia dice NO ai matrimoni omosessuali. Scommettiamo che cercheranno di invalidare la consultazione referendaria?

http://lepersoneeladignita.corriere.it/2013/12/02/la-croazia-dice-no-alle-nozze-tra-omosessuali/

Z

Nessie said...

"Scommettiamo che cercheranno di invalidare la consultazione referendaria?"

Questo è poco ma sicuro.

Vanda S. said...

Li conoscete?


http://www.rivadestra.it/

Nessie said...

Letto,grazie Vanda. No, non li conoscevo prima d'ora. Ma sai di gente in giro che sia anti-euro e per il ripristino della nostra sovranità, ce n' è tanta. Il problema è che ciascuno coltiva il proprio orticello e non è caapace di consociarsi.

Assolutamente da evitare l'idea peregrina di Grillo di un referendum contro l'euro: significherebbe far vincere le forze pro Euro.

1) In Italia non c'è il referendum confermativo

2) Per troppe volte i cittadini sono stati presi per il culo per via referendaria. Compreso il recente referendum per l'acqua. E Grillescu finge di dimenticarsene.

Vanda S. said...

Hanno annunciato una riunione domani qui a Roma alle 18:30: ci andrò e poi vi racconterò.

Aldo said...

Ho letto, poco sopra, un (vago) riferimento alla questione del 9/12. Se ne sa qualcosa in più? Dalle mie parti tutto tace. Ma proprio TUTTO.

Nessie said...

Ok Vanda, poi ci dirai.

Aldo, questo è un calendario generale di TUTTI gli scioperi del mese:

http://www.mit.gov.it/mit/site.php?p=scioperi

Nessie said...

PS: anche qua: http://www.qnm.it/soldi-carriera/scioperi-di-dicembre-2013-il-calendario-completo-post-110755.html

Nessie said...

Non tutte le categorie entreranno in sciopero. Qualcuna ha già accettato gli inciuci di Lupi (ministro dei trasporti). Ma solo alcuni:

http://news.supermoney.eu/economia/2013/12/sciopero-9-13-dicembre-autotrasportatori-revocato-intesa-con-il-ministero-ecco-i-dettagli-0045877.html

Per il resto, tenetevi aggiornati sul web.

Anonymous said...

Gril 5str anti euro, eccome no...

Ecco:

http://www.tgcom24.mediaset.it/politica/2013/notizia/il-m5s-aderisce-al-gruppo-parlamentare-piu-europeista_2013050.shtml

Scarth

Nessie said...

Ah! ah! Ah! BUFFONE di un pescivendolo! Lo dicevamo che dei pagliacci buffoni guitti, non c'era da fidarsi. Questa sì, è una notizia. Grazie Scarth!

Pensa che ieri sera nella diretta che ha fatto a Genova, se la pigliava con chi ha troppe case. E lui che ne ha quattro, non fa testo? Quattro con tanto di cittadinanza svizzera per tagliare la corda quando si mette buriana.

Vanda S. said...

La pagina segnalata da Scarth e' scomparsa!

Due segnalazioni dell'imperterrito e devastante programma globalista:

http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=92144&typeb=0

http://roma.repubblica.it/cronaca/2013/12/03/news/luminarie_arcobaleno_in_via_del_corso_a_natale_la_citt_sar_gayfriendly-72543112/

Nessie said...

Ma no Vanda, a me si vede e si legge benissimo. Il Pagliaccio di S. Ilario aderisce al gruppo più germanocentrico e filo Ue del parlamento europeo. Finora l'unica cosa che sono riusciti a fare è "maramaldeggiare" contro Berlusconi. Sai che originalità...

http://www.tgcom24.mediaset.it/politica/2013/notizia/il-m5s-aderisce-al-gruppo-parlamentare-piu-europeista_2013050.shtml

Ho letto delle luminarie di quel genio del sindaco Marino. Ha un comune che è un colabrodo di conti in rosso, ma compensa con la solita gaiezza in versione luminaria. Colonna sonora consigliata? "Noi siamo figli delle stelle" di Alan Sorrenti.
Mamma mia! ;-)

Vanda S. said...

Si e' appena aperto. Nel frattempo io avevo gia' trovato un articolo simile, che ho pubblicato su Facebook:

http://www.imolaoggi.it/2013/12/02/grillo-ha-beffato-tutti-il-m5s-aderisce-al-gruppo-parlamentare-piu-europeista/

Nessie said...

Ma non c'è nessuno di quegli idioti suoi seguaci che vada a sputtanarlo direttamente sul suo blog? Ma allora la "popolaglia" si è per davvero bevuta il cervello e le basta ululare un po' nelle piazze, per essere contenta e fessa.

Ma poi da uno che usa per testimonial Dario Fo, che diamine ci si può aspettare? E' sinistra, sinistra, che più sinistra non si può. Inutile camuffarsi da "populisti" per cavalcare le mode.

Vanda S. said...

Nessie ti cito su un post precedente: "Il problema è che ciascuno coltiva il proprio orticello e non è caapace di consociarsi."
Poco fa Fabio Sabbatani Schiuma di "La Riva Destra" secondo me ha detto una cosa sacrosanta!

"Per ricostruire la destra servono a mio avviso alcune cose: federare i movimenti di base dei militanti, iniziando a vedere cosa unisce più di quello che divide - spesso poi sono personalismi sterili - dare spazio a energie fresche, a nuovi volti, preparati, credibili e coraggiosi, e pensionare definitivamente chi ha fallito nelle occasioni di governo, dimenticando di essere di destra quando doveva dimostrare la differenza. Noi di Riva Destra lavoriamo per queste finalità e con la riunione di stasera inzieremo con i fatti concreti. A chi vuole essere con noi, diamo il benvenuto, agli altri l'in bocca al lupo."

Nessie said...

Ah sei già stata a quel meeting, Vanda? Che impressione ti ha fatto?
Questo Fabio Sabbatani non farebbe prima a fare un bel manifesto con il programma del suo raggruppamento, e chi ci sta, ci sta; chi non ci sta, che se ne stia a casa sua?

Alla fin della fiera la destra ha ereditato lo stesso peccato d'origine della sinistra: il frazionismo e il frammentarismo.

Vanda S. said...

No, vado oggi alle 18:15!
Ascolterò attentamente a quanto detto e riferirò!

Vanda S. said...

Il manifesto del suo gruppo sta nella pagina di "La Riva Destra". Eccolo:
Nell'ultima riunione di Riva Destra del 22/11 abbiamo fatto alcune riflessioni e preso alcune decisioni. Le sintetizzo qui di seguito, nella speranza che possano incontrare il consenso e la disponibilità a 'essere dei nostri'.
- in Italia non manca la destra, anzi potenzialmente ce n'è tantissima, anche perché è assente la vera Politica e ci sarebbe ancora più bisogno di idee forti a difesa degli interessi nazionali, a tutela della nostra cultura e tradizione, a sostegno dell'occupazione e di chi produce in Italia, contro l'immigrazione clandestina e tutte quelle politiche distruttive della famiglia costituzionalmente sancita. Una politica che, da destra, dica un forte NO a quest'Europa delle banche che tende a sopprimere le sovranità nazionali in favore di un ordine mondiale dettato dalle lobbies.
In Italia, oggi soprattutto, manca una destra sociale che si opponga anche a queste 'larghe intese' contronatura e a un governo fallimentare, nocivo e privo di qualsiasi piano di rilancio: un governo che non cambia la legge elettorale, non fa i veri taglia alla politica e alla spesa pubblica, che cambia solo il nome alle tasse, che si prepara a svendere i gioielli di famiglia, che rimanda ogni problema al semestre italiano, che vede la luce in fondo al tunnel ma viene smentito dai dati ufficiali che parlano di calo del Pil e dell'occupazione e che si preoccupa solo di mantenere le proprie poltrone: un governo servo di Bruxelles, che non fa gli interessi del popolo;
- la verità è che chi a rappresentato questa destra, di fatto ha fallito. Per esempio, nel Lazio, chi ha guidato la provincia nel 1998 ha poi perso le elezioni, come lo stesso è accaduto alla regione Lazio nel 2000, dove poi, riconquistata la stessa, non si è riusciti neanche a finire il mandato, a causa del cannibalismo correntizio e dei tanti rubagalline, e infine è sotto gli occhi di tutti il fallimento della destra in città, approdata alla guida del Campidoglio nel 2008, sconfitta da un perfetto idiota come Marino, senza lasciar la benchè minima impronta, da destra, nel governo capitolino. Piaccia o no, si discuta quanto si vuole sulle motivazioni, ma questa classe dirigente ha fallito, o meglio ha fallito un'intera generazione, quella che Alessandro Giuli descrive perfettamente nel suo libro 'Il passo delle oche'. Non si sono dimostrati all'altezza e ora, dopo aver perso quasi tutte le poltrone, si riscoprono di destra, cosa che hanno dimenticato quando erano alla guida delle istituzioni: non sono credibili e, come nella natura dei cicli della storia, devono andare a casa, sostituiti da una nuova classe dirigente, che magari emerga dalla base e dalla meritocrazia, e non dal correntismo esasperato e autolesionista;
- non appare quindi credibile il progetto di Alleanza Nazionale: sarebbe stato più coerente allora parlare di MSI. Per questo la nostra unica fiducia in questo caso è riposta a chi non ha partecipato al fallimento della destra, a coloro, per esempio, che provengono dalla Fiamma Tricolore, che non sono stati contaminati. Ma non ci convince neanche chi ha sostenuto il governo Monti, chi ha partecipato da protagonista al fenomeno dei colonnelli e poi solo per meri calcoli elettorali, si è dissociato, prendendo altre strade e mirando alla ricostituzione del centrodestra e dando vita a un minestrone con personaggi di ogni genere.
NOI VOGLIAMO UNA NUOVA DESTRA, CORAGGIOSA, VITALE, SOCIALE E ORGOGLIOSA !!! NOI SOGNAMO UNA MARINE LE PEN TUTTA ITALIANA e non dei nuovi Fini, o meglio dei suoi 'yesman', magari passati poi con Berlusconi per convenienza e poi, persa la poltrona, riscopertisi 'camerati'. (continua)

Vanda S. said...

(continuo)
P.S.
Brevemente su Berlusconi: l'antiberlusconismo da destra non ci hai mai appassionato. Il nostro nemico è a sinistra, a Bruxelles: è il club di Bilderberg, è Napolitano, la Boldrini, la Kyenge. E chiunque li combatta è nostro alleato. Compreso Berlusconi...se li riprende a combattere e per il tempo che può restare per farlo alla sua ormai veneranda età.
Da queste considerazioni, riassunte in modo sintetico al massimo, Riva Destra fa le sue scelte di pensare al DOMANI, a quando esaurito del tutto il tempo degli ex colonnelli di AN e consumati gli ultimi colpi di coda di questa classe dirigente di falliti, ci sarà spazio per dei nuovi volti e si ricostruirà dalla base una nuova destra. Non siamo i soli a pensarla in questo modo, non siamo gli unici a sentirsi orfani: in tanti sognano quello che sognamo noi e rifiutano di rimpantanarsi nel passato e nelle minestre riscaldate - e andate a male. Con loro OGGI dobbiamo dialogare, lavorare insieme, unirci, dar vita a una federazione e a breve a un'assemblea Costituente.
Vogliamo essere le avanguardie di questa nuova ''primavera nazionale".
Il nostro giorno verrà.
Fabio Sabbatani Schiuma

Nessie said...

Vanda, in relazione alla foto del "Testimone di Genova" nonché Pagliaccio di S. Ilario, con cooptazioni come Julian Assange e come la delegazione di Occupy Wall Street chiamate a presenziare al V DAY, mi vien da dire: "Ucci ucci ucci ucci, sento odore di Soros-ucci".

Che ne pensi?
Il resto del manifesto mi pare benintenzionato ma non dissimile da quello di Fiore di FN. Ecco perché si dovrebbero mettere tutti insieme.

Nessie said...

"Il resto del manifesto mi pare benintenzionato ma non dissimile da quello di Fiore di FN. Ecco perché si dovrebbero mettere tutti insieme" .
Queste ultime righe alludono ovviamente a quanto hai scritto su "Riva Destra".

Vanda S. said...

Paragone interessante e ben congeniato: brava Nessie! :-)

Vanda S. said...

In quanto a Grillo, sono d'accordo: uno dei tanti camerieri di Soros! Comunque si sta sputtanando alla grande ed anch'io, nel mio piccolo, sto remando contro pubblicando tutte le verita' su di lui. Bastardo!

Nessie said...

Questa gente (i Fiore, i Tilgher, casa Pound ecc. )non ha capito una cosa: che cresce nell'opinione pubblica una voglia di destra identitaria e di un partito che la rappresenti. Non di risciacquature nénéiste alla Grillo (la solita tiritera del "non siamo né di dx, né di sx", che poi immancabilmente fa sempre e solo il gioco dell'unica forza rimasta in piedi senza mai aver vinto le elezioni: la sinistra).

-Chi non ha il coraggio di dire che gli immigrati devono stare a casa loro
-Chi non ha il coraggio di dire che dobbiamo proteggere i nostri prodotti coi dazi
-Che dobbiamo tornare a battere moneta sovrana
-Che dobbiamo difendere le politiche della famiglia naturale
-che dobbiamo avere banche nazionalizzate
-che dobbiamo uscire dal Gulag di Eurolandia ecc.

si chiami come si vuole ma non di destra.

Basta con le vocazioni compromissorie pur di sfondare il portone di Montecitorio.

Nessie said...

Su Grillo. Sì doppiamente "bastardo" perché ha utilizzato il consenso per fare il contrario di quanto è servito a farlo crescere numericamente. Con la differenza che Berlusconi ci ha messo la faccia personalmente a rischio galera, dove finirà. Lui e il suo compare di merende, non si presentano manco in parlamento. Vigliacchi!

Nessie said...

Segnalo questo coraggioso articolo di Sartori sull'immigrazione che rende degradate le nostre città e anche sulla possibilità di misure protezionistiche (che USA e GB tengono buone per sé, ma guai se le fa qualcun altro), per frenare la desertificazione dell'industria, la delocalizzazione ecc. :

http://www.corriere.it/editoriali/13_dicembre_03/intrappolati-un-girotondo-1b1dc9f4-5be1-11e3-bc7d-68ebf7f6255f.shtml

quei servi di Dagospia, hanno detto che S. è da ricoverare per via le misure protezioniste e perché ce l'ha con la Kyenge lo ius soli. La sinistra non si smentisce mai, nemmeno quando si finge "critica".

Anonymous said...

Ho letto l'articolo di S.
Condivido alcune argomentazioni. Non sono però assolutamente d'accordo sul fatto che la situazione attuale sia dovuta al caso e/o a scelte errate. No: Lorsignori, compresi i padroni del Corriere, hanno creato esattamente ciò che volevano.
Poi, senza distinzione di colori, ben venga ogni aggregazione sul fine (con potente filtro anti-cavalli di troia).
A proposito, magari mi sbaglio perchè a seguire la stampazza di regime mi metto la tuta anti contaminazioni, ma mi sembra che il Partito Unico ora si sia pienamente insediato dopo aver incarcerato l'opposizione che è stata fatta sparire: in pratica il 99% è occupato in chiave apologetica dalle gesta di Letta-Grillo-Renzi con il restante 1% dedicato a denigrare i babau FI e Lega.
Scarth

Nessie said...

Già Scarth, purtroppo è esattamente così, come scrivi: in nome del "pluralismo" abbiamo un'unica grossa e grassa coalizione de sinistra con il contentino di un esiguo manipolo di traditori democristi, "alla ricerca del centrino perduto".

A proposito di Soviet Supremo, l'hai letta questa?

http://www.corriere.it/economia/13_dicembre_03/parte-nuovo-isee-l-indicatore-ricchezza-famiglie-letta-lotta-falsi-poveri-46fddf84-5c11-11e3-bc7d-68ebf7f6255f.shtml

queste brutte Merdacce governative (non ho altri termini per esprimermi) non paghi di aver ridotto all'osso e in stato di povertà la popolazione ora vanno cercando pure i "falsi poveri", attraverso l'ISEE. Il pretesto?

Quell'unica studentessa con la Ferrari che pagava meno tasse di quanto avrebbe dovuto. Alla maniera dei Soviet, si usa un unico esempio per punire tutti quanti.
Mi sbaglierò, ma questa è l'antifona per togliere l'assistenza sanitaria a tutti. Col pretesto della "falsa ricchezza", of course.
Stasera a Ballarò, c'è quell'altra merdaccia della Camusso, perciò cambio subito canale e guardo qualche western. Non se ne può più di queste disgustose facciacce di palta.

Nessie said...

Pardon, volevo dire "falsa povertà". Sì perché loro sono così filantropi che i poveri li vogliono "autentici".

Josh said...

Nessie, in effetti bisognerebbe prendere qualche suggerimento dal western su come risolvere certi problemi, una volta tanto....

Certo che quella camusso si capisce bene cosa andava a fare al Bilderberg pure lei, ecco perchè per conto loro (non si capisce poi in base a quale fumosa teoria "egalitaria")chiede e pretende più tasse, più imu e più patrimoniale per tutti....ma sì va, s-diamo tutto all'UE, agli extra, agli altri stati

ci restano giusto i western, ma posono essere realmente istruttivi

Nessie said...

Ohhh finalmente! Ti sei svegliato solo per il western, Josh? Con tutti gli argomenti trattati, ti inserisci solo ora e in veste di "pistolero"? :-)
Cos'è uno dei desiderata? E' vero che gli western sono istruttivi, perché canta (e conta) solo la pistola.
Beh, allora ti dico la mia sul perché il "western" ( a cui dedicherò un post prossimo venturo nel Giardino). Perché lì non c'è quella fetida burocrazia interpretativa del cavillo che ti frega; perché la violenza degli uomini deve una volta tanto fare i conti con quella della natura selvaggia e aspra. Perché lì, l'universo si divide in modo semplicistico (quasi con la squadra) in Buoni e Cattivi. Senza le solite vie di mezzo. Perché come in quello che ho visto ieri sera di John Sturges ("L'assedio delle sette frecce"), quando sei stanco morto, ferito, più trafitto di frecce di S. Sebastiano e i nemici stanno per sopraffarti, arriva la cavalleria a suon di tromba.

Noi invece, non abbiamo la Cavalleria che ci viene in soccorso. E l'unico Cavaliere sfigato e scoppiato, lo mettono pure al gabbio nel ludibrio generale di tanti meschini maramaldi con nient'altro addosso che la sete di mattanza.

Josh said...

ero ben sveglio nonostante in questo periodo non abbia molto tempo da dormire,
avevo letto il post appena pubblicato.

ma ripensare al western, e all'azione diretta :-) sembra una catsri,
un modo per evitare la farraginosità dei cavilli e ricatti in cui ci hanno rinchiuso,
il fantasma della libertà.

Voglia di maniere spicce, insomma, a forza di sentire 'ste notizie.

Nessie said...

Come ti capisco!

Vanda S. said...

Commento alla visita presso 'Riva Destra" ieri sera.

Ieri sera sono arrivata leggermente in anticipo, tanto da incontrare un gruppetto di Riva Destra all'entrata del locale adibito per la riunione. C'era Fabio Sabbatani Schiuma, che mi ha immediatamente riconosciuto dalla mia foto su Facebook. Un uomo di 45 anni, molto "alla mano", simpatico, amichevole e con un'aura d'onesta' e concretezza. Mi ha presentata agli altri che erano fuori con lui e tutti mi sono sembrati persone perbene e sobrie.
Dopo quattro chiacchiere, siamo andati all'interno: erano riuniti per nominare il Presidente Onorario di Riva Destra un consigliere regionale di 37 anni, Fabrizio Santori. Il fratello di Fabrizio e' il presidente di "Primavera Nazionale". Fabrizio sembra davvero un "bravo ragazzo" anche un po' riservato. Comunque quando ha parlato mi e' sembrato deciso e chiaro nelle sue intenzioni e soprattutto aperto ad interagire con gli altri membri del gruppo per ricevere consigli o idee per nuove iniziative.
La loro scelta politica e' fortemente anti-europeista, contro l'immigrazione clandestina, per il ritorno dei diritti civili, sociali e politici agli italiani. Svecchiamento TOTALE del quadro governativo e assoluto cancellamento della vecchia destra e tutti i suoi dirigenti e colonnelli! L'incontro e' stato solo di un ora e non abbiamo potuto approfondire molti argomenti, ma ho offerto la mia piena collaborazione. Ho bisogno di stare con persone che hanno le mie stesse idee e combattere con loro per questo paese....almeno ci provo! Un affettuoso saluto a tutti!

Nessie said...

Molto bene. Grazie Vanda.

Vanda S. said...

Dimenticavo di aggiungere che un altro traguardo e' quello di creare una federazione e raggruppare tutti i vari movimenti di destra sparsi che non raggiungerebbero mai una posizione politicamente rilevante.
Ad esempio, Primavera Nazionale e' uno di quei gruppi che sicuramente si unirà a Riva Destra:


http://www.primaveranazionale.it/

Vanda S. said...

Pubblico la risposta ad un mio messaggio inviatami da Fabio Sabbatani Schiuma.


Cara Vanda, capisco tutto il tuo disagio: è anche il nostro e di chi ha assistiito lentamente a questo progressivo imbarbarimento, innanzitutto culturale ed etico, poi, di riflesso, politico ed economico, della nostra nazione. Ci sarebbe da dibattere per ore: sintetizzo in due frasi, ovviamente con le dovute eccezioni che confermano la regola: 1) un tempo l'italiano del mondo era portato sul palmo della mano da tutti come cultura, intrprendenza e modi; oggi è un poco di buono, maleducato, puttaniere e ignorante. 2) la classe politica è lo specchio del popolo, un popolo gregge, che oggi sa solo lamentarsi, protesta non votando o dando credito a un comico. Ora io non ho mai creduto nelle rivoluzioni, men che meno in quella di piazza del popolo italiano, il quale, anche nella seconda guerra mondiale, durante l'occupazione - mi racconta mio padre - faceva la fame, eppure è rimasto in finestra ad aspettare il vincitore tra repubblichini e partigiani: al massimo, prima in piazza per gridare 'viva il Duce', poi per urinare sul suo cadavere. Credo piuttosto nelle ribellioni, quelle delle coscienze individuali, laddove inannzitutto serve la consapevolezza di chi sente questo disagio, misto a rabbia e dolore, ma non si arrende, nello scoprire di non essere il solo a pensarla così. Poi occorre riflettere sulla storia e sui suoi insegnamenti: l'italiano per reagire deve toccare il fondo e comunque, senza tornare all'Impero Romano, alla lex e al diritto che ha solcato quello dei codici attuali, alla genialità della sua ingegneria, non solo bellica, ma anche artistica e filosofica, basta pensare all'umanesimo, al rinascimento e alle scoperte scientifiche, Leonardo, Alessandro Volta, Gugliemo Marconi, per fare degli esempi su tutti, fino agli architetti italiani che hanno costruito moderne città, ai nostri ricercatori, ai nostri stilisti, al 'made in Italy' nel mondo, che grazie a Dio non è solo 'pizza e mandolino', ma il bello, nell'arte, e il buono nell'enogastronomico. Acquisita questa consapevolezza e fatte le dovute riflessioni su storia e dna italico, occorre quindi organizzarsi: Riva destra vuol essere una delle avanguardie nella riedizione di un quantomai necessario nuovo 'nazionalismo': fa paura questom -ismo?, vogliamo chiamarla Patria e non Nazione? Non cambia la sostanza, perchè si tratta in psicologia di 'autostima', mista alla rabbia e alla razionalità sul cosa fare per difendere la nostra storia, le nostre tradizioni - la sicurezza non è solo tutela della legalità, ma anche dell'identità. Si tratta di rialzarci in piedi come popolo, che non ha sancito con il sangue di una guerra civile il suo essere tale, come accaduto in Francia, ma anche in Inghilterra, fino agli Usa, ma lo ha fatto per esso la nostra millenaria storia, meravigliosa e miracolosa: Roma Caput Mundi. E che, come quando Kennedy, parlando nella Berlino divisa disse « duemila anni fa l'orgoglio più grande era poter dire civis Romanus sum (sono un cittadino romano). Oggi, nel mondo libero, l'orgoglio più grande è dire 'Ich bin ein Berliner.' Tutti gli uomini liberi, dovunque essi vivano, sono cittadini di Berlino, e quindi, come uomo libero, sono orgoglioso delle parole 'Ich bin ein Berliner!'», ci faccia riscoprire l'orgoglio di dire 'Io sono italiano'. Bentornata in Patria, Vanda, aiutaci a combattere.

Aldo said...

Vanda, attenta a questa frase: "La loro scelta politica e' fortemente anti-europeista, contro l'immigrazione clandestina, per il ritorno dei diritti civili, sociali e politici agli italiani."

Cosa c'è di sbagliato? "contro l'immigrazione clandestina". Quando senti aggiungere quell'attributo (o qualsiasi altro tipo di specificazione riduttiva), sappi che c'è dietro una fregatura, l'apertura a una serie virtualmente infinita di "se" e di "ma", la fessura nella quale infilare qualsiasi capriccio l'inciucio del momento dovesse suggerire.

Fossi in te farei la prova del nove: proponi di sostituire, ovunque si presenti, la locuzione "contro l'immigrazione clandestina" con la locuzione "contro l'immigrazione", senza specificazioni di sorta. A seconda delle reazioni (scritte e firmate) che riceverai, potrai farti un'idea un po' più attendibile di quali siano le reali intenzioni in merito dei tuoi interlocutori.

Se lo dico, è perché conosco diversi precedenti. Da' retta.

Vanda S. said...

Grazie per il consiglio: ne faro' tesoro!

Nessie said...

Ma è Aldo, che ti ha consigliato, non la sottoscritta. Comunque si tratta in ogni caso di un buon consiglio.

@ tutti: leggete un po' qua sulla Francia che ha il primato del razzismo antibianco:

http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=272287:francia-il-razzismo-anti-bianco-e-ormai-unemergenza&catid=35:worldwide&Itemid=152

C'è un solo modo per fargliela smettere: lasciarli a casa loro e non farli venire qua.

Nessie said...

Il problema di una vera destra è la chiarezza del linguaggio. Aldo ha ragione, perché se si comincia a nascondersi dietro ai fuscelli, addio! Significa che non succede niente. Quasi ogni giorno c'è un bianco massacrato per colpa di uno straniero (poco importa che provenga da Sud, da est o da ovest), dico STRANIERO (Africa, Asia, America Latine e Est europa).
Ma dico embé? E' mai possibile che tutti i morti ammazzati di casa nostra non abbiano un SOLO PARTITO loro avvocato?

Vanda S. said...

Che depressione....ma come si fa? Possibile che non ci si puo' fidare di nessuno????? Ci saranno pure delle persone serie e oneste!?

Vanda S. said...

Nessie, io credo che sia un problema molto maschile: io mi accorgo che la maggior parte degli uomini sotto i 50 non possiedono gli "attributi" e sono dei coniglietti spaventati! Io in confronto a loro sono un leone! Destra, sinistra...li vedo avanzare come se dovessero camminare sui gusci d'uova! Hanno paura di non-piacere e cercano sempre l'approvazione o i consensi di tutti...ma non si puo' piacere a tutti!!!!! Altro che Qualunquismo!

Anonymous said...

Grazie per le informazioni Vanda. Qualsiasi formazione che si opponga al regime del partito e pensiero unico è benvenuta (non come il Mv 5str per intenderci...). Lo so che è una utopia però mi piacerebbe che tutti i vari frammenti riuscissero a trovare una sorta di alleanza per far fronte comune.
Sul partito avvocato qualcosa si trova nella Lega che naturalmente viene censurata o peggio.
Scarth

Nessie said...

Vanda, non fasciarti la testa a priori. Magari se tutti questi movomenti di destra identitaria si unissero, qualcosa di buono potrebbe saltare fuori. Notte!

Anonymous said...

Buongiorno
Ho trovato (per ora) questo link, per me interessante perchè riflette appieno il mio pensiero, e, da quello che leggo, anche il vostro:
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12682
Ciao Laura

Anonymous said...

Ce l'hai su coi "padani", ws! Mazziati, cornuti e pure cazziati da probabili padani stessi.

Cara nessie, io sono toscano , (origine di cui adesso non posso che vergognarmi) , ma avrei potuto scrivere un post articolato per dimostrarti che in termini geopolitici i"padani" sono dei deficenti almeno dal 1498..Ma a che servirebbe? Io mi limito solo a reprendere questo brano in cui sono inciampato su RC

«L’Europa politica non ci sarà mai. Non c’è un collante che la unisce, i Parlamenti nazionali conteranno sempre meno e la legge finanziaria sarà un fax che parte da Bruxelles. La rigidità della moneta costringerà molte imprese a chiudere e aumenterà la disoccupazione . L’Europa sarà dei tedeschi, dei francesi e di qualche finanziere». Così Umberto Bossi al congresso federale della Lega Nord. Correva l’anno 1998

per farti notare che ancora 15 anni fa i padani avevano la salvezza in mano , avevano un' economia ,una societa' e un partito che li aveva avvertiti..
E che cosa hanno fatto i padani ? hanno continuato il loro piccolo cabotaggio affidantosi ad altri " padani"( berlusconi, prodi ect ) completamente venduti finche' adesso la nave sta inesorabilmente colando a picco.

E da un punto di vista storico si dovrebbe aver rispetto di simili idioti ?
ws

Nessie said...

"Parlino altri della propria vergogna. Io parlo della mia", diceva Brecht.
Pensi forse che sui toscani non ci sia niente da dire?