25 September 2013

Lettera ad Attilio Befera



Egregio dott. Befera,
con il termine egregio, non intendo lusingarla, ma ricordare che di egregio lei possiede lo stipendio (456.733, 00 euro all'anno), che lo seleziona drasticamente dal branco di noi comuni mortali contribuenti. Capisco che lo stipendio uno deve anche sudarselo e che per giustificarne l'entità lei ha deciso in un sol colpo, manovrato dai suoi padroni di riferimento,  di :


  • Far fallire lo stato
  • Far fallire le industrie e desertificare il Paese,  gettando nella disperazione e inducendo al suicidio tanti nostri validi impreditori.
  • Gettare sul lastrico le famiglie erodendone il risparmio con cartelle pregresse, cartelle pazze, redditometro, controlli incrociati sui 730 e 740 che vanno a ritroso di parecchi anni, se solo manca qualche virgola o qualche ricevuta.  
Tuttavia c'è un limite anche alle angherie, alle torture psichiche e ai soprusi. Non è lei e la sua Agenzia, che deve scrivere in questi giorni letterine ansiogene alle famiglie. Semmai sono le famiglie che devono scrivere in massa lettere su lettere all'Agenzia delle Entrate. Eppoi quando mai un'agenzia delle Entrate deve incamerare utili in quanto SPA? Il vostro mestiere è verificare una volta per tutti i tributi in modo snello, razionale e trasparente. Non ossessionare ogni due per tre, il povero italiano già soffocato e strangolato da una crisi senza precedenti. Non ci si può sognare di  fare utili sulla pelle dei poveri disgraziati, perciò io credo che la sua dannosa figura professionale, deve essere quanto prima defenestrata. Che Equitalia deve sparire dal territorio italiano, in quanto funesta e  rovinosa. Che i cittadini abbiano il diritto-dovere di un rapporto sereno e trasparente con il fisco senza dover perdere il sonno di notte e la pace di giorno.
Il suo disgustoso redditometro è un abuso  di potere per estorcere nuove quantità di denaro alle famiglie italiane già  abbondantemente stremate, è una rendicontazione illegale delle nostre spese e della nostra vita, un sopruso miserrimo per trascinarci  tremanti all'agenzia delle Entrate coi faldoni sotto braccio a giustificarci di essere al mondo. E' l'anticamera dell'esproprio e della decurtazione di stipendi e pensioni, è l'erosione dei risparmi sudati dagli Italiani e monitorati dai suoi occhiuti software, alla faccia della riservatezza della persona. E' assurdo, demenziale e anticostituzionale applicare studi di settore presunti anche alle famiglie. Ci dica la verità: vuole che anche le famiglie vadano definitivamente in malora per papparsi i loro beni. Così lei e la sua creatura mostrusa Equitalia, dopo aver fatto fallire aziende piccole e medie, farà fallire anche le famiglie pignorando i loro beni come branchi di sciacalli, come avvoltoi beccamorti.
Essendosi data la forma giuridica di Società per Azioni, Equitalia si comporta come un’azienda privata, se, come e quando gli fa comodo; ma in effetti gode di benefici, di coperture e  di leggi che la rendono un soggetto ben diverso da una società commerciale con annessi i rischi di ogni vera impresa. E' di questi giorni il recente scandalo dei suoi  cinque funzionari indagati per tangenti.  Si vergogni, lei e tutta la sua congrega di  strozzini. Siamo noi cittadini che siamo in credito con voi, e  non il contrario! Stalin, Berija, la Stasi e la Ceca erano dei dilettanti al confronto suo.
Equitalia è un'associazione per delinquere,  a scopo di usura, con aggi esattoriali e more da capestro,  che non rispetta né il Signore, né gli uomini; che ha i denti acuminati sempre in moto, intenta a rapinare, maciullare e inghiottire i beni dei poveracci, fino a ridurli in brandelli .


Propongo che ogni Italiano recapiti lettere di protesta a Equitalia. Ogni giorno, fino alla sua completa estinzione. 


74 comments:

Massimo said...

Come spesso accade, le più turpi iniziative vengono ammantate da nomi idilliaci: EQUA ITALIA ! Esattamente il contrario. E si sposa perfettamente con l'avidità comunista che pensa solo ad espropriare i risparmi, le proprietà ed i patrimoni dei cittadini per alimentare parassitismo e clientele. Tutto quel che si può fare contro Equitalia è ben accetto.

Nessie said...

Massimo, in perfetto tempismo e sincronismo telepatico, il Garante (una volta tanto) pare ci abbia ascoltato. Lo apprendo dal blog di Grillo. Leggi qui:


http://www.beppegrillo.it/2013/09/redditometro_bloccato_dal_garante.html

roby said...

Speriamo non sia come la prima volta quando sotto il governo Monti, Befera fece il Redditometro 1: una Procura lo denunciò e un'altra (quella di Napoli) lo assolse. Così nacque l'attuale redditometro 2.

Nessie said...

E' quel che mi chiedo anch'io, Roby.
Bocciata una legge iniqua te la replicano nella seconda versione ancora peggiorata. La notizia della bocciatura del Garante, Grillo l'ha presa dal sito fiscopiù:

http://fiscopiu.it/news/il-garante-frena-il-redditometro

Anonymous said...

Io non sarei così fiduciosa.
Quando si tratta di strapparci le mutande sono sempre tutti d'accordo.
Siamo governati dalla mafia, e in grande stile.
Laura

Nessie said...

E chi si fida, LAura?!? Non per niente questo è l'ottavo post che dedico a questa SPA ASSASSINI.
E' evidente che Equitalia è il braccio armato dell'usurocrazia internazionale. E fino a quando non se ne viene a capo coi trattati Ue sul fisco e sui bilanci dello stato ormai senza sovranità (Fiscal Compact, Mes ecc.), costoro, in un modo o nell'altro, si arrogheranno sempre il diritto di RAPINA.

Anonymous said...

Nessie, se è per questo, non hanno nessunissima intenzione di fare qualcos(ina)per tutti questi accordi-capestro, vogliamo parlare di Bretton Woods per la Fed, del panfilo Britannia, Velsen, Maastricht sostituito da Schengen, Trattato di Lisbona, MES, Fiscal Compact, e qualcosina arriverà anche dopo, tanto per non farci mancare niente.
Senza contare che tutti questi trattati sono stati ratificati, ma chi li ha approvati non sapeva nemmeno di cosa parlavano!!!
Mi sa che devono passare ancora 2 generazioni prima che si decidano a darsi una mossa. Insomma, quando le riserve dei nonni saranno esaurite non ci saranno più soldi per l'Ipad, allora si arrabbieranno sul serio!
Laura

Nessie said...

Laura,
Alcuni di questi politici camerieri che hanno accettato di ritoccare la Costituzione in materia di bilancio, non sapevano (ma non per questo sono meno colpevole). Altri sapevano e tacevano. Altri ancora sapevano, e sollecitavano i nostri aguzzini a continuare. TUTTI SONO COLPEVOLI di averci incastrato in questo gulag.
Le marionette politiche sono tutte corresponsabili (chi più, chi meno) di questa schifosa porcheria da Stato di polizìa che rapina i sudditi (per conto dei banksters globali, creditori di un debito pubblico illegittimo ed odioso) pretendendo sino al 68,6 % di ogni euro prodotto legalmente e dichiarato. Questa è la vera nefandezza. I Befera sono strapagato per fare tutto questo lavoro sporco, sudicio e sordido.

Nessie said...

QUAL È IL FINE nemmeno troppo OCCULTO DEL REDDITOMETRO ?
Spazzar via i ceti medi, depredandoli dei loro beni, rendendoli schiavi della precarietà e della povertà, in compagnia dei lavoratori a basso reddito già privati di molti diritti fondamentali.
E dato che EQUITALIA porta un nome orwelliano di "equo" (e invece è una turpe iniquità)persegue il fine EGUALITARIO di equipararci sempre più agli ultimi arrivati dai barconi delle coste africane. E per il Bene Comune (Common Good) universale, che si fa tutto ciò.
Non c'è dubbio che bastino un po' di cartelle beferiane a pioggia...e zac! L'Africa è più vicina. Bergoglio ovviamente, benedice.

Anonymous said...

E non è solo la distopia orwelliana, c'è anche la Bibbia di Huxley (secondo me, per decidere qualcosa, prima si danno una ripassatina al mondo nuovo, non per niente NWO....)
Laura

Josh said...

a spazzar via i ceti medi non c'è dubbio, ci sono riusciti benissimo.

Il common good, il fantomatico bene comune, è infatti uno dei cardini dei proclami del Pampurio.

Che sollievo adesso essere "più uguali" a quelli dei barconi.

Nessie said...

Laura, nella distopia mettici anche H.G Wells. Tutti e tre gli autori citati fecero parte di quelle consorterie che ora stanno realizzando il loro progetto.

Josh, tanti ceti medi fanno la diligenza italia, quella su cui si stanno accanendo come su nessun altra. Lì c'è ancora parecchio da rapinare.

pietro said...

A dire la verità per quello che ne so io esiste una sola legge che definisce l'attuale redditometro, se qualcuno è in grado di trovarmi altre leggi o provvedimenti nero su bianco mi fa un favore ( potrei anche sbagliare ) ma l'articolo 22 del decreto legge 78/2010 emanato dal governo Berlusconi è l'ultima modifica effettuata al redditometro del 1973.
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00483764.pdf
http://www.sorefisa.it/newsengl/circ201014.pdf
Befera sarà anche l'esecutore ma il mandante è chi ha firmato l'iniqua e borbonica legge....
Ripeto, se qualcuno è a conoscenza di altre leggi o provvedimenti con forza di legge addebitabili ad altri governi mi piacerebbe conoscerli, altrimenti rimango del'idea che il redditometro merita il nome di berluscometro, dal suo autore e unico responsabile.

Nessie said...

Josh, ieri al TG ne ho sentita una che mi ha fatto balzare sulla sedia. La cronista che effettuava il servizio, diceva che ora (potenza della crisi) le donne preferiscono bigotteria etnica e oro matto, all'oro vero. Che i nostri gioielli dei compro-oro sono in giro per "paesi emergenti".

Domanda N.1: chi ce li ha portati?

Intanto si vedevano delle emerite oche che si pavoneggiavano con orecchini e collane di plastica, considerati più "trendy" e a buon prezzo. Sembrava di assistere a uno spot di quell'ebete di Pozzetto: mi vendo l'orologio d'oro vero e in cambio compro fuffa per i nipoti.

Una cronista simile meriterebbe la galera e la decaduta dalla professione, perché cercava di far credere che la cosa fosse un grande progresso per l'Italia.

Nessie said...

Pietro, l'ideologia è un po' come chi entra in una foresta e vede un albero soltanto. Ad Equitalia ho dedicato molti post (8) e da qui sono transitati blogger molto preparati al riguardo. Copioincollo la storia del redditometro da un commento di SILVIO (da non confondere con l'odiato Silvio Berlusconi):

cinque verità per non farci prendere per i fondelli e per non dimenticare i giuda e i boia...”

1) CHI HA INVENTATO IL REDDITOMETRO?
L'ha ideato Francesco Forte, editorialista economico de Il Foglio, il Giornale e L'Occidentale nonché ex-ministro nei governi Fanfani 5° e Craxi e fervido fautore dell'inserimento del “pareggio di bilancio”nella nostra Costituzione.
http://www.tempi.it/il-redditometro-lho-inventato-io-ma-quello-di-monti-e-visco-e-vessatorio-e-antidemocratico#.UO-u0YzSoak

2) CHI HA INTRODOTTO IL “VECCHIO” REDDITOMETRO NELLE LEGGI VIGENTI ?
L'ha introdotto Vincenzo Visco, ministro nei governi Prodi 1°, D'Alema 1°/2°, Amato 2° e viceministro di Tommaso Padoa Schioppa nel governo Prodi 2°.
Sul “Giornale” del 31/10/2006, Giancarlo Perna ne fece il seguente ritratto: ..."Da un quarto di secolo, il vampiro pugliese è all'origine di tutte le nostre imposte. Si è battuto per patrimoniali, tasse sui Bot, Irap, lci, Ires, Irpef, la moltiplicazione dei contributi, l'invasione dell'Iva, il rigoglio dei bolli. Esaurito il salasso dei vivi, svena ora i morti reintroducendo l'imposta di successione"...

3) CHI HA INTRODOTTO IL “NUOVO” REDDITOMETRO NELLE LEGGI VIGENTI ?
L'ha introdotto il ministro Giulio Tremonti, firmando (di concerto con Napolitano e Berlusconi) il DL 78 del 31/5/2010 convertito poi nella legge 122 del 30 luglio 2010 .

4) CHI HA RESO ATTUATIVO IL “NUOVO” REDDITOMETRO ?
L'ha reso attuativo il governo Monti a mezzo del decreto del 24 dicembre 2012 firmato da Vittorio Grilli, ministro dell'Economia e delle Finanze .
http://www.dirittobancario.it/sites/default/files/allegati/decreto_ministero_delleconomia_e_delle_finanze_24_dicembre_2012.pdf

...................................

Nessie said...

Qui il link di uno dei miei più importanti otto post al riguardo, per chi volesse seguire il dibattito e i commenti che ci sono stati:

http://sauraplesio.blogspot.it/2013/01/le-vite-degli-altri-e-il-beferometro.html

Il duo Berlusconi-Tremonti hanno molt responsabilità al riguardo. Ma non furono gli unici, né i loro inventori.

Anonymous said...

A me ha fatto sobbalzare un altro servizio dell'illuminato tg2...
in sostanza si bollavano come idiozie complottiste via web le ricostruzioni del 11.9 e le scie chimiche (forse altro, ricordo questo) mettendole insieme a chi crede che elvis o Morrison non siano morti ed altre ca..ate (cerchi nel grano...) universalmente riconosciute..
Evidente tentativo di screditate tutto accostando fatti quantomeno dubbi a favole.
L'intera informazione è manipolata e la classe giornalistica italica è forse anche peggiore del ceto politico. Ps l'inviato del tg1 in Medioriente merita il "nobel" (dopo Obama uomo della pace tutto è lecito) Marco

Nessie said...

Ho visto, anche il servizio che citi, Marco. Galera con chiave buttata in mare anche per quei giornalisti di quell'orrendo servizio.

Josh said...

Nessie, sì l'ho visto anche io il servizio sulle donne che preferiscono bigotteria etnica e oro matto e plastica all'oro vero. Ma si può raccontar balle fino a sto punto?

I nostri gioielli dei compro-oro sono in giro per "paesi emergenti" perchè loro possono, tramite franchising internazionali. Se lo facciamo noi invece con i nostri legittimi averi, la finanza ci blocca.

Non ricordarmi Pozzetto con l'orologio d'oro in cambio di ipod e tv made in china, è disgustoso, collaborazionista di questo sistema perverso.

Josh said...

@Marco: la questione Obama buono e Assad cattivo ha raggiungo il ridicolo fin dai primi giorni, mentre il monastero a Maloula di S. Tecla è stato liberato da Assad contro gli al qaedisti legati ad Obama e nostri...futuri alleati.

I giornalisti fanno vomitare, però....

Il papa nemmeno ha detto nulla davanti a quello scempio, e ora dopo la strage nella chiesa in pakistan si è limitato a commentare che laggiù il "dialogo non ha funzionato": non ha parlato cioè di Cristiani uccisi da musulmani fondamentalisti, durante una Messa la domenica mattina.
E' per lui una "questione di dialogo" o di "frutti spirituali (a quanto pare non abbastanza copiosi) del ramadan".

Nessie said...

Josh, quando Telecom è stata comprata dagli spagnoli, i titoli dei TG e dei quotidiani erano trionfalistici. Qua secondo i media disinformatori, prendiamo sempre più le pernacchie per applausi. I calci in culo, per carezze.

La faccenda delle donne che sarebbero contente di mettersi alle orecchie e al collo delle patacche di plastica in cambio di oro vero, mi ricorda gli Amerindi ai tempi di Cristoforo Colombo e successivamente dei Conquistadores: loro furono tutti depredati di ORO VERO, in cambio di culi di bottiglia e di metalli non nobili di qualche utensile che gli spagnoli avevano a bordo. Con una piccola differenza: alla fine pure gli Amerindi si sono svegliati e hanno cercato di organizzare la loro resistenza. Noi invece....

Anonymous said...

Il blog di Gr..lo...
Ma se sono i più scatenati fan delle tassazioni terroristiche che adorano quasi più dei linciaggi.
E poi, dico, ma seguite ancora i giornalisti di regime? Vabbè seguiteli voi e poi raccontatemeli con le dovute precauzioni...
Scarth

Nessie said...

Scarth, calma e gesso. I TG alla sera li vedi certamente anche tu, visto che non vivi nelle cellette di un monastero. E anche le notizie quando sono false, manipolate e falsificate sono pur sempre utili da verificare. Come dice Oscar Wilde, "date ad un uomo una maschera e costui vi dirà la verità".

E la verità è che abbiamo il peggior sistema informativo del mondo. Ma questo si sa.
Grillo un paio di giorni fa su facebook ha lanciato il suo ultimo sballo: eliminare gli scontrini fiscali.

http://www.unita.it/italia/m5s-blog-grillo-casaleggio-appello-evasione-basta-scontrini-movimento-cinquestelle-governo-1.522879

johnny doe said...

Equitalia è parte del puzzle di usurai generali che vogliono affossare il paese.Inutile ricordare i numerosi episodi e dettagli demenziali che già avete illustrato.
Tutta la sua azione,e non a caso,è rivolta contro la middle class,mentre i pesci grossi se la cavano sempre,come nel caso delle slot,una vergogna.
Da un lato gli usurai eurocratici e i loro servi,dall'altro Boldrini-kienge,per finire con Nequitalia.

Stato,istituzioni sociali di base,individui...un unico disegno distruttivo

Nessie said...

Poi comunque non hai fotografato bene il profilo (psichiatrico) di Grillo, dato che un giorno dice una cosa, l'indomani il suo contrario.

Leggi questi due suoi ultimi link contro Equitalia:

http://www.beppegrillo.it/2013/09/i_lupi_alle_porte.html
(I lupi alle porte)


http://www.beppegrillo.it/2013/09/equitalia_deve.html

Equitalia deve chiudere.
Comunque sia se tra una pazzia e l'altra dovesse essere lui a liberarci di Equitalia, gli farei tanto di cappello. Ma ne dubito...





Nessie said...

Johnny, per forza: tra i pesci grossi, anzi tra gli squali voraci c'è anche lei, Equitalia.
Pensa te una SPA che in realtà è un carrozzone da 8.000 dipendenti che elargisce 500 milioni di stipendi e ha perdite per 40 milioni. Quale altre aziende "private" possono comportarsi in questo modo?!?

Anonymous said...

Nessie, per andare a leggere lì prima mi devo procurare il siero anti-crotalo ma non so se basta...
Quello sarà schizofrenico ma la sua base elettorale è la quintessenza dei tassatori: per loro è la medicina sovrana. Sono così assatanati che nella foga non distinguono bene tra tassa e rapina.
Ah! 40 milioni di perdite e 500 milioni di stipendi. Forte!
Scarth

Nessie said...

Sai già come la penso su Grillo. Ma non credo che tutti i suoi elettori siano dei tassatori come dici. Anzi, diciamo che all'inizio del suo movimento, tra i suoi elettori c'era di tutto e di tutte le tendenze. E non sono pochi nemmeno tra chi legge e interviene qua, ad averlo votato.

Anonymous said...

Davvero hanno fatto questi servizi in tv? io è da parecchio che non guardo tg e programmi di "informazione". Mi sono disgustata, prima guardavo "chi l'ha visto", ma mi sono resa conto che è un altro programma manipolatore (quanta gente sparisce e nessuno ne sa niente? hanno bisogno di casi eclatanti). Così mi limito alla video-music e film o telefilm. Certo che la storia dei "gioielli" etnici fa ridere i polli...chiamarli anche gioielli poi...
Laura

Nessie said...

Sì, e quel che è grave è che il servizio era del TG1 delle 20. Come pure il servizio contro i "complottisti" che negano l'11 settembre, che era all'interno del Tg2.
Ormai basta aggiungere il termine "etnico" a qualsiasi ciofeca e patacca, per dargli il brevetto di novità. Vuoi scommettere che se ti rifiuti di metterti queste paccottiglie addosso, passi pure per "razzista"? Intanto l'ORO VERO transita a vagonate per i caveaux delle banche svizzere, quando va bene. O per i nuovi ricchi dei paesi "emergenti". Il TG con toni ammirati ha anche aggiunto che i cinesi stanno diventando "bravissimi" a copiare le fogge dei nostri orafi e orefici. Pensa te!

Anonymous said...

Che bastardi! Vengo ora dal vedere un video molto interessante, metto il link, per chi non l'avesse visto:

http://www.youtube.com/watch?v=HnIA9DLv-9c#t=103

Ogni tanto c'è qualcuno che smuove un po' le acque.
Non fanno altro che parlare di diaria, auto blu, F35, stipendi faraonici (per carità, tutto vero e TROPPO) evitando però di parlare del VERO problema che abbiamo: SIGNORAGGIO in primis, e poi MES, FISCAL COMPACT, come antipasto basta e avanza.
Senza contare che chi (se) mai qualcuno oserà alzare la testa, pronti! arriva l'EUROGENDFOR, che il 90% della gente non sa nemmeno cosa sia, ma alla tv non mi risulta che ne parlino, perchè?
Laura

Anonymous said...

quello del tg2 probabilmente serviva anche a mettere in buona luce gli iuessei...anche perché stanno combinando un'altra porcata:
"MERCATO TRANSATLANTICO: Gli incontri segreti USA-UE con le Multinazionali
La Commissione Europea si prepara per i negoziati commerciali UE-USA: 119 incontri con i lobbisti industriali"
http://www.vocidallastrada.com/2013/09/mercato-transatlantico-gli-incontri.html
(non condivido l'articolo nella parte in cui sembra incensare le ong, che al 90% sono deleterie quanto le lobby industriali, la "lucis trust" è una ong come i radicali tanto per intenderci).
ps ricostruzione ufficiale 9.11 non sta in piedi ed anche questo, poi, non mi sembra tanto normale:
http://www.youtube.com/watch?v=1rG3CO9pEF4
Marco

Nessie said...

Laura, di questi filmati ce ne sono anche dei migliori. Ma fino a quando queste cose non escono dalla rete, avremo ben poche chances di cambiare qualcosa.

All'Eurogendfor la sottoscritta ha già dedicato alcuni post tra i quali questo:

http://sauraplesio.blogspot.it/2012/01/eurogendfor-unaltra-porcheria-della-ue.html

Nessie said...

Marco, i siti che mi metti, non sono propriamente nelle mie corde. Ma il progetto DESTINAZIONE ITALIA, voluto da Letta è evidente che faccia comodo alle multinazionali. Più che "destinazione" sarà una capitolazione definitiva.

Anonymous said...

Lo so, li ho letti tutti i tuoi post, anzi forse quello dell'Eurogendfor è uno dei primi tra quelli che ho letto. Ma hai ragione su una cosa: queste cose girano solo per la rete, sappiamo perchè ed è questa la nostra rovina.
Laura

Nessie said...

Esatto. Se certi contenuti che filtrano nella rete, non vengono fatti propri da qualche politico coraggioso (che per ora non c'è), o da qualche giornalista coraggioso (che per ora non c'è) o da qualche intellettuale accreditato (c'è solo la Magli prossima ai 90 anni), rischiano di rimanere confinati nel mare magnum della cosiddetta "controinformazione".

Josh said...

OT

è troppo pazzesca:

http://www.ilgiornale.it/news/interni/ora-boldrini-vuol-sfasciare-famiglia-basta-spot-mamme-che-953151.html

dall'art.
“Non può essere concepito normale uno spot in cui i bambini e il papà sono seduti e la mamma serve a tavola” (sic).
Capito? La mamma o la nonna che vi si avvicinavano con una marmitta di minestrone erano e sono “anormali”.

non c'è più limite al genio.
A volte cucino e servo in tavola, mi piace, mi diverte e mi rilassa rispetto al lavorio solo mentale, e non ci vedo nulla di male. Idem se lo fa una donna di casa.

Se cucinare e servire in tavola è avvilente per la donna...lo sarà anche per l'uomo. Quindi per chi non sarebbe avvilente?
A meno di non avere la servitù, ma questo è ancor meno comunista. Ma poi non è avvilente per (per es.) un filippino servire in tavola?

anzi aggiungo pure: azz e se mi scheggia le Rosenthal o i Ginori ?!

sono stufo di sentire cacchiate.

Nessie said...

Ma che ci tolgano dalle palle queste mentecatte strapagate!
E' proprio vero che se non sei un cretino, non ti pagano.
Cosa vuoi aspettarti da una minus habens che proviene dallo stesso partito di Vendola, se non scempiaggini di questo genere?

Nessie said...

OT di Ot: ci tocca pure rivalutare un'azienda-ciofeca multinazionale come la Barilla. Qui le dichiarazioni di Guido Barilla che non vuole modificare (e giustamente) gli spot pro-famiglia naturale:

http://www.corriere.it/cronache/13_settembre_26/barilla-no-spot-omosessuali-famiglia-sacrale_f9506e70-268f-11e3-a1ee-487182bf93b6.shtml

Certo che la gaiezza sta diventando sempre più rompic. e invadente!

Anonymous said...

Ho sentito il commento di Barilla...chapeau!
Josh, hai ragione, qui non siamo al limite del delirio, siamo al delirio completo. Queste psicopatiche (e tutti quelli come loro) vanno ricoverati con un bel TSO (che non è proprio bello, anzi, ma quello si meriterebbero)e possibilmente, buttare la chiave nel Triangolo delle Bermuda, non si sa mai.
Nessie, per quanto riguarda i personaggi coraggiosi hai ragione, non ne abbiamo neanche mezzo. Io a volte ho un sogno, una speranza, chiamala come vuoi: vorrei che arrivasse una persona del calibro, che so, facciamo Viktor Orban (ha avuto il coraggio di distruggere ettari di terreno coltivati con Monsanto)e sta riscrivendo la Costituzione, piuttosto che "Pepe" Muijca (ma quando mai i nostri parlamentari rinuncerebbero al 90% dello stipendio per devolverlo alle Onlus?), piuttosto che Rafael Correas (bel coraggio mandare a quel paese l'FMI), e qualcun altro, vedi Islanda. Però, mi dico, se queste persone ESISTONO perchè a noi non può capitare? Boh, ho espresso la mia bella utopia vivendo nella distopia.
Laura

Anonymous said...

Un'altra cosa: personalmente non ho mai avuto nulla di personale contro la "gaiezza", fatti loro, mi son sempre detta.
Ma tutto questo assillare, e proibire, per quanto mi concerne, non fa che far uscire un'insofferenza ed un'antipatia che prima non avevo. E questo succede anche a molte altre persone. Si accorgeranno presto (spero) di cosa hanno innescato. O era una cosa già studiata e decisa a tavolino?
Laura

Anonymous said...

telecom
http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2013/9/26/DA-TELECOM-A-Tutte-le-fregature-che-ci-ha-rifilato-la-Spagna/430012/
@ josh : la boldrini viene descritta semplicemente come "femminista" dal giornale ma c'è altro dietro.. una vera e propria ideologia anticristiana (di cui lei è una semplice esecutrice)
“La grande marcia della distruzione culturale proseguirà. Tutto verrà negato. Tutto diventerà un credo… Accenderemo fuochi per testimoniare che due più due fa quattro. Sguaineremo spade per dimostrare che le foglie sono verdi in estate..”
http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=2948
http://www.fides.org/it/news/14673-DOSSIER_FIDES_IDENTITA_E_GENERE#.UkRKfM5H45s

sui i siti bisogna intendersi, per me non esiste il blog perfetto, ci sono siti specifici, per esempio cattolici, in cui mi riconosco ma a volte non sono d'accordo su certi articoli.. comedonchisciotte come vocidallastrada offrono traduzioni di articoli esteri..sono rassegne...chiaro che trovi anche quello che non condividi. Poi c'è anche spazzatura pura, e potrei fare l'elenco... Marco

Anonymous said...

Preparatevi al “Patentino omofobia”

E il patentino? –
- Il patentino? –
- Già. –
- Quale patentino? –
L’impiegato allo sportello dell’Ufficio Scolastico mi guardò come fossi interdetto.
- Vuole farlo sì o no il concorso a cattedra? –
- Certo che lo voglio. –
- E allora deve consegnarmi, oltre al modulo compilato e ai certificati, anche il Patentino di non omofobia. Ce l’ha sì o no?
...
http://gloria.tv/?media=496558

Marco

Anonymous said...

L’Europa di Putin: identità, tradizione, demografia. Il discorso di Valdai censurato dai giornali.

Il destino della Russia e dell’Europa, le identità, il multiculturalismo, l’immigrazione: di questo han discusso politici russi (anche dell’opposizione) ed esperti di ogni paese riuniti a Valdai, ma di tutto ciò cos’è uscito sui giornali italiani?
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=176763
Marco

Nessie said...

Premetto che non consumo pasta Barilla, per il motivo che il grano che impiega viene da tutti gli angoli dell'universo, tranne che dall'Italia. Ma che un'azienda non sia padrone nemmeno di decidere le sue strategie pubblicitarie solo perché c'è la benemerita lobby gay che lo vieta e che (peggio ancora )minaccia il boicottaggio sui gruppi di FB, mi pare un'aberrazione mostruosa.

Laura sulla gayezza : "O era una cosa già studiata e decisa a tavolino?"

Temo di sì, che ci sia stata un'escalation in proposito. Le élites che studiano questi fenomeni, studiano anche le strategie della provocazione. Della serie, io provoco per ottenere reazioni di sempre maggior rifiuto allo scopo di praticare in seconda battuta, il classico CHIAGNE E FOTTE.
Poi la martirologia può continuare fino ad ottenere che il Parlamento vari il reato di omofobia, legato ed esteso alla legge Mancino. Tutto calcolato.

Nessie said...

Marco, questo link andava messo sotto il mio recente post su Putin. Sapevo che il suo discorso era stato censurato e che i media si erano soffermati sulla solita faccenda del "se il Cav fosse stato gay", perché se ne era già parlato.

Aldo said...

Nessie: "Il TG con toni ammirati ha anche aggiunto che i cinesi stanno diventando "bravissimi" a copiare le fogge dei nostri orafi e orefici. Pensa te!"

I Cinesi sicuramente saranno abilissimi a scopiazzare, su questo non ci piove. Essendo però Valenzano di nascita e formazione non posso fare a meno di rilevare che un gran numero di italiani del gioiello ultradoc hanno delocalizzato una fetta significativa della loro produzione in Cina (pur mantenendo la loro etichetta di made in Italy, ovviamente). Non sono pochi anche coloro che importano gioielleria cinese fabbricata secondo specifiche date e sottoposta a controllo qualità in loco sotto la supervisione di ristrettissimo personale italiano che effettua trasferte periodiche, quindi appongono in Italia in fabriche "di comodo" le "dovute" punzonature che attestano la produzione italiana, quindi spacciano per "gioiello d'artigianato". Strano, vero?

Nessie said...

No, non è per niente strano. Il solito fenomeno avviene a Como e nel comasco per le seterie e i setifici che prima avevamo strettamente in loco. E che ora siamo a scrivere sulle etichette delle camicette di seta "Ideato in Italia". Sai che idea! :-(

Anonymous said...

Secondo me hanno deciso di battere il chiodo sulla gayezza di "milioni di persone", verrebbe da pensare, quando sicuramente sono la stragrande minoranza, però fanno casino, per così dire, giusto quanto basta per distogliere l'attenzione dai problemi VERI, aiutati, naturalmente, dai media di disinformazione.
Ho anche notato che non la finiscono più di parlare di "femminicidio": ma che caspita di parola si sono inventati? ah già, la neolingua. Non bastava il termine 'omicidio' che raggruppa tutto, no, bisognava inventarsi un termine ad hoc, magari anche questi assassinii sono già programmati, in qualche modo.
Che schifo!
Laura

Nessie said...

Mi piacerebbe sapere perché il signor Befera non manda qualcuna delle sue cartelle pazze ai cinesi, che fanno traffici illeciti d'ogni tipo e che manipolano tutto il contante possibile attraverso il Money Transfer.

Nessie said...

Laura, femminicidio e omofobia fanno parte dello stesso programma ONUsiano che mira alla liquidazione di ogni equità giuridica a carattere nazionale. Se non l'hai ancora fatto, leggi questo pezzo di Gabriele Adinolfi.

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=61984

Josh said...

@Marco...ehm siamo un po' Ot speriamo la Saura pazienti un po':-)...il discorso di Socci su Chesterton bene;

la parte di Socci su genitore a e b a Bologna: ne ho parlato qui, riporto stralci del Card. Caffarra:

http://svulazen.blogspot.it/2013/09/genitore-1-e-genitore-2-bologna.html

per la parte di Socci su Freud c'è di più: Freud, che non amo particolarmente ma conosco discretamente, considera le attenzioni sessuali al lato b o allo stesso sesso come perversione tout court e malattia.

---certo l'ONu con le sue (mica tanto) auguste ispiratrici è fomentatrice di pseudodiritti su scala globale, delle teorie del gender & co, e i vari governanti sono solo esecutori: sono stati messi lì apposta.

Josh said...

Laura, presto oltre a omicidio (che in realtà li comprendeva tutti, bastava applicare le leggi vigenti e indagare se mai vi fosse anche odio particolare etc) e femminicidio,
ci sarà gaicidio, lesbocidio, transicidio.....

Anonymous said...

Giusto, ad ognuno il suo......
Laura

Aldo said...

Frenerei gli entusiasmi in merito alle dichiarazioni di Barilla, che ha già provveduto a fare ritrattare: "Con riferimento alle dichiarazioni rese ieri alla Zanzara, mi scuso se le mie parole hanno generato fraintendimenti o polemiche, o se hanno urtato la sensibilità di alcune persone. Nell'intervista volevo semplicemente sottolineare la centralità del ruolo della donna all'interno della famiglia."

Non che la cosa mi tocchi, perché degli/delle omosessuali non mi interesso finché non pretendono di mettermi le mani in tasca o altrove, e delle mistificazioni di una multinazionale della sofisticazione alimentare non mi interesso finché non sono costretto a "scegliere" per forza i loro "ingredienti naturali e genuini". Valeva comunque la pena far sapere della marcia indietro.

Nessie said...

Ero al corrente della ritrattazione e stavo per scriverne. Mi hai preceduta di qualche secondo. Come si dice, Guido Barilla "tiene famiglia".


Degli omosessuali non ti interessi? Eppure le politiche omosessualiste dovrebbero riguardarti visto che a breve saranno tra i banchi della SQUOLA. E guai a chi se ne "disinteressa", secondo il loro punto di vista.

Anonymous said...

Beh!...Fiera?? (Il Vate)
In pensione ormai da ben due anni
lavori da esterno ai nostri danni,
la legge tal incarico ti vieta
ma tu non ti vuoi metter a dieta!
e anche se moglie hai preso da poco
non a lei ,ma sempre a Noi per gioco
lo vuoi metter in quel pover loco
ove fa mal parecchio e non poco!!

Sei così avido di denari e provvigioni
tal da diventar il Paperon de’ Paperoni
con cumuli vari e lauta pensione
non ci raqquagli mai della questione!
tanto meno in pubblica televisione
ove eserciti sol voleri del tuo padrone!

Attila Bufera, perché non te ne vai,
imprese e famiglie hai messo nei guai
con redditometro e varie estorsioni
ci hai ben rotto pure i “ marronii”
estorcendo a noi risparmi e pensioni
coi tuoi metodi da rompicoglioni!

Con cartelle pazze e more da capestro,
Ti sei rivelato dei strozzin gran Maestro.
E spesso con le tue angherie e soprusi
I ceti meno abbienti colpisci e usi
mai cricche, caste o lobby di potere,
assoggetti con gabelle dure e vere
con lor mai applichi aggi esattoriali
da buon servo e camerier dei criminali!

Equità..?? ‘ma dove cazzo sta’…
Ah! Già Equitalia voleva dir sto’ qua!
Col sol scontrin a Capri od a Cortina
Questo fesso vol l’ovo e pur gallina!
Una cricca di vampir-succhiasanque
Poco importa a lor che l’Italia langue
Vessar vuol il Beferon la povera gente
per ingraziarsi il di turno nuovo Potente!

Aldo said...

Nessie: " Eppure le politiche omosessualiste dovrebbero riguardarti visto che a breve saranno tra i banchi della SQUOLA."

Ecco, quello sarà uno dei casi in cui potrò dire che le loro mani sono dove non devono stare. A quel punto le ragioni per l'ostilità avranno raggiunto anche me, confermando quel che ha scritto Laura poco sopra.

Ah, posso affermare che non c'è carnefice più efferato di chi si considera vittima? Gli/le omosessuali militanti non fanno eccezione, così come le femministe militanti, i devoti militanti, gli atei militanti e tanti altri gruppi di esaltati col cervello gonfio di ideologia e scarno di neuroni (se in un cranio ci sono i neuroni non resta spazio per l'ideologia, quale che sia).

Anonymous said...

Prima di tutto come dicono da quelle parti: Слава Путин!

La centrale del potere mondiale sembra aver sferrato l'assalto finale su ogni fronte, finanziario, etico, sociale, bellico. Quello sui diritti gay sembra sincronizzato a livello governativo globale: si sono mossi tutti insieme qualche mese fa come se qualcuno avesse dato il "via". E dobbiamo credere alla genuinità delle correnti "democrazie"?
Purtroppo dello schema sembra sempre più far parte la nuova chiesa cattolica dalla quale non verranno certo ostacoli. Il Papa è stato perentorio: di queste questioni NON si deve parlare. Se non è complicità questa... Lo dico in particolare a Marco e Josh.
E se si affacciasse qualche politico in grado di mettere a repentaglio i loro schemi verrebbe berlusconizzato o haiderizzato in 3 secondi.
Scarth
PS: promemoria - prendere in considerazione la cittadinanza Russa. E' un Paese grande ed un grande Paese. Qui per noi non c'è più nulla.

Nessie said...

Bene Vate, sarebbe da stamparne varie copie e da affiggere davanti a tutte le sedi di Iniquitalia o Nequitalia, come ormai la chiamano.

Nessie said...

Aldo, viviamo anzi, ci hanno precipitato, in uno strano mondo. Di quello che ci interessa o non ci interessa, a costoro non gliene frega un tubo.

Sono loro che si interessano (e moltissmo) a noi per orientarci in un modo o nell'altro; in un senso o nell'altro. Ovviamente è un interesse simile a quello che certi scienziati ( o pseudo tali) hanno verso le cavie. Ti parrà strano, ma in questo universo da fanta-horror, non è nemmeno consentito un nobile sentimento esistenziale quale "l'indifferenza".
Le cose alla fine si mettono sempre in modo tale, che anche se non vorremmo, dobbiamo abbandonare "l'indifferenza" per essere cointeressati. Per amore o per forza. O se preferisci, coinvolti.

Moravia durante il fascismo, scrisse un romanzo come "Gli Indifferenti". Non credo che se ci fosse un altro narratore dell'indifferenza, potrebbe scrivere un romanzo simile, sotto questo nuovo tipo di dittatura. Non so se mi sono spiegata.

Nessie said...

Scarth, auguri per la cittadinanza russa. Se fossi amante del freddo, ti seguirei volentieri. Mai avrei pensato che diventasse la nuova frontiera dei "dissidenti". Strana la vita.

Josh said...

@Scarth...
già, ho notato...

non posso parlare per Marco, ma la Russia attuale sarebbe un'idea, se non avessi per ora un ostacolo linguistico. Poi a me piace il freddo. :-)

L'attuale papa dice di essere vescovo e basta. Vescovo della sua neochiesa, quella nata nel 1968 (da un concilio eretizzante e non dogmatico) e "sviluppatasi" finora, ovviamente. Chi è lui per giudicare (ipse dixit) gai, islam & co?

Personalmente mi sento più appartenente a quella da 0 al 1962, per esser preciso.
Mal che vada qui rimane sempre la FSSPX, finchè c'è.

Poi ...va a finire che ti raggiungo in Russia.


Anonymous said...

Già Nessie, lo Scarth di venticinque anni fa troverebbe molto "singolare" (in linguaggio fantozziano = una boiata pazzesca) e capovolto il nostro mondo attuale confrontato col suo di allora ... purtroppo il promemoria era solo di carattere ideale e immaginifico. Al momento.
Scarth

Anonymous said...

Josh, sulla FSSPX è un pensiero che ho fatto anch'io. Vediamo se all'interno della Chiesa si forma una "opposizione" un po' più strutturata visto quello che si è scatenato.
Poi c'è il Patriarca Kirill che è un tipo tosto ...
Scarth

Aldo said...

Nessie, forse potresti trovare interessante la discussione che sta prendendo piede in questo blog.

Nessie said...

Ho letto, grazie Aldo. Beh, sì, qualche giusta suggestione su quanto stiamo vivendo, in effetti c'è. Ma gli antichi Greci, a differenza della povera Ue attuale, avevano sia il Mythos che il Logos. E sapevano usare intelligentemente entrambi. Non farmi parlare dei "miti moderni", a base di termini finanziari ed economici, sennò mi viene la nausea. Io però più che "miti" li chiamerei DOGMI. E i santuari intoccabili e inviolabili sono Wall Street e la City londinese.

Nessie said...

PS: dimenticavo anche l'Eurotower di Bruxelles (uno schifo di costruzione in cristallo) e la BCE.

Vanda S. said...

Fuori tema: avete visto lo tsunami che sta causando la dichiarazione di Barilla sul fatto che non proporrebbe un immagine gay per la sua pubblicità? Sarò cinica, ma penso che il consiglio d'amministrazione della Barilla, piuttosto che perdere i miliardi di profitti che fa in tutto il mondo, farà mettere Guido Barilla pubblicamente in ginocchio sui ceci, frustrarsi con il cilicio, fare il "mea culpa" e chiedere solennemente perdono alla lobby gay!!!!

Nessie said...

Vanda, dopo 70 commenti è impossibile rimanere in tema. Però leggiti i commenti di ieri delle 11,34 am, 11, 26 am, 5, 45 pm, 4,44 pm, 1, 25 pm, 12, 50 pm : praticamente non abbiamo parlato d'altro che delle dichiarazioni di Barilla e delle "gaie" rimostranze che minacciano il boicottaggio internazionale.
Spudorato Grillini dell'Arcigaiezza nel link che ha messo Aldo.
Il "cilicio" e i ceci da parte di Barilla, sono già arrivati ierisera nelle dichiarazioni alla TV.

Anonymous said...

Sono arrivata al punto che più una persona/gruppo/movimento viene screditata e più mi convince di avere qualcosa di buono, ma soprattutto qualcosa che da fastidio al sistema, il che è tutto dire. Vedasi la Russia, fino all'altro ieri i comunisti mangiavano i bambini, ma adesso qualcuno si è accorto chi è che li mangia veramente. E vien proprio voglia di chiedere asilo politico a Putin.
Laura

Nessie said...

Per tornare al topic, i giudici una volta tanto ne fanno una buona, bloccando e annullando il redditometro:

http://www.ilgiornale.it/news/interni/i-giudici-arrestano-tasse-redditometro-nullo-953787.html

Ora speriamo che non ci sia un redditometro 3.

Anonymous said...

.. tsunami del debito che – nell’indifferenza generale dei governi e dei media – sta per abbattersi sui mercati, sulla finanza e sull’economia.
Un crash dalle proporzioni ciclopiche...
E non sarà certamente il dietrofront del presidente della Federal Reserve Ben Bernanke, che ha rinunciato a ridurre la massiccia (quanto inutile) iniezione di 85 miliardi di dollari mensili nella disastrata economia americana che metterà a posto le cose..
In Europa, in un anno il tasso d’indebitamento è aumentato da 88,2 a 92,2%. Il tutto mentre i governi della Zona euro si affannano a dichiarare che

"la crisi è passata e l’economia è in ripresa".

Davanti a noi si apre il baratro e gli artefici di questa gravissima crisi economica e finanziaria sono incapaci di trovare un rimedio.

Sinora, nei paesi più disagiati della Zona euro l’unico rimedio trovato dai governi è stato quello di proporre – e in taluni casi di attuare – il prelievo sui conti dei cittadini, per tentare di salvare il settore bancario e chiudere i buchi nelle finanze dello Stato. Cipro ne è un chiaro e tragico esempio..
http://www.ilgrandebluff.info/2013/09/alla-fantozzi-il-debitone-mistico.html

Ottobre (seconda decade), l'attacco all'Italia (e a draghi) è pronto
http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2013/9/27/SPY-FINANZA-Ottobre-l-attacco-all-Italia-e-a-Draghi-e-pronto/3/430256/
Marco

Nessie said...

Mamma mia che scenario! Lo copiioincollo e lo metto nel nuovo post sulla crisi di governo. Grazie e ciao.