18 May 2012

Piromani pompieri

Qualche tempo fa in tv a notte alta, intorno all'una meno un quarto,  hanno mandato in onda una trasmissione su Rai 2 nella quale si parlava di "prodotti finanziari" (li chiamano così) ad uso dei pensionati over 65 anni secondo i quali si lascia la casa di abitazione "a garanzia" (leggi: ipoteca) per ottenere finanziamenti per il proprio mantenimento, dato che la pensione non basta per sopperire alle necessità della vita, specie per gli anziani. Si chiamano prestiti vitalizi ipotecari, già molto in uso nel mercato anglosassone. Ma il cronista della cui trasmissione purtroppo non ricordo il titolo, ha aggiunto che a collocare sul mercato simili "prodotti finanziari" è stata Elsa Fornero (proveniente dalla Banca Mondiale), la stessa ministra che con tanto zelo ha fatto quell'atroce riforma delle pensioni che sappiamo, stoppando l'adeguamento al caro vita a chi già la percepisce. Capito l'antifona?
Le lacrime di coccodrillo della Fornero sono state in detta trasmissione, messe in montaggio analogico con quelle della povera pensionata caduta nel tranello dei citati "prodotti", la quale ora si è resa conto a sue spese che al figlio darà in eredità solo l'indebitamento con la banca, già padrona delle sua casa. Come si vede, ci sono lacrime e lacrime.  Ecco dunque un modo malvagio e subdolo per praticare l'esproprio della casa su larga scala nazionale agli anziani e nel contempo mantenere in piedi quell'economia del debito (Debt Economy) che sta  sconquassando il mondo, facendo ereditare detti debiti invece del patrimonio immobiliare di famiglia, ai legittimi eredi. Anche questo è un modo per "movimentare" (come si dice nel gergo bancaiolo) un capitale fisso e di "proprietà" quale l'immobile, già da tempo nel mirino e negli artigli acuminati della finanza.
E l'IMU di cui ancora non vediamo gli effetti disastrosi (aspettiamo il saldo, visto che oggi il Corsera lamenta un ammanco di 2, 5 miliardi di euro nelle casse dell'Erario) ne costituirà la botosta finale.
La Fornero è una piromane-pompiera che agisce in pieno conflitto di interessi: promuove "prodotti finanziari" per pensionati poveri e indigenti, per poi firmare con la velocità di un razzo, una riforma delle pensioni che serve a renderli rapidamente tali. 
Qui il link di che cosa sono i prestiti vitalizi ipotecari.
E più nel dettaglio,  anche qui: http://www.terzaeta.com/news/marzo2006/09.html
Purtroppo in tv le notizie più succulente le danno a ore antelucane per insonni o nottambuli e mi rincresce tanto non poter fornire più dettagli ai lettori, circa la trasmissione in oggetto. Per tutto il resto, i media ci parlano di fesserie e di stupidità varie, ronzando intorno a scandali o facendo i guardoni di   truculenti fattacci di  cronaca nera.
E a proposito di piromani-pompieri, non mi stanco mai di ripetere e di  riproporre il vecchio video di Monti , ieri in visita all'Agenzia delle Entrate da Befera e dai funzionari di Equitalia, ritenuti i soli "lavoratori" in grado di ottenere la sua personale solidarietà. Come dire che solo gli strozzini meritano la sua alta considerazione. Un video   quello di Monti, che risale allo scorso anno, nel quale ebbe la faccia tosta di dire che  per la Grecia (che è di fatto è già da tempo fallita, ma nessuno vuole pronunciare questa parola) l'euro avrebbe rappresentato la sua grande occasione. Di fallimento, ovviamente. Ma questo lo aggiungo io. Lui non l'ha aggiunto.

 

69 comments:

Huxley said...

Sentita l'ultima, cara Nessie?

"La calamità naturale sarà a carico del cittadino. In caso di terremoto, alluvione, tsunami e qualsivoglia altra catastrofe, non sarà più lo Stato a pagare i danni. A ricostruire l’edificio crollato o pieno di crepe, casa o azienda che sia, dovrà provvedere il proprietario. A sue spese. O stipulando, previdente, una relativa polizza di assicurazione.
La novità, enunciata chiaramente, si trova nel decreto legge n.59 sulla riforma della Protezione Civile pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale. In cui si afferma che «al fine di consentire l’avvio di un regime assicurativo per la copertura dei rischi derivanti da calamità naturali sui fabbricati a qualunque uso destinati, possono essere estese tutte le polizze assicurative contro qualsiasi tipo di fabbricato appartenente a privati». E questo per poter «garantire adeguati, tempestivi ed uniformi livelli di soddisfacimento delle esigenze di riparazione e ricostruzione». Cosa che lo Stato non può più permettersi per cronica carenza di fondi»."

Quindi oltre all'IMU e a tutti gli altri balzelli adesso il povero proprietario si dovrà sobbarcare pure l'assicurazione (quasi sicuramente obbligatoria) sulla casa, che, seguendo l'esempio automobilistico, lieviterà meglio del pane negli anni a venire.
Nuova super-marchetta per assicurazioni e banche;
non c'è che dire, l'era Rigor Montis verrà ricordata a lungo.

Nessie said...

Già letto oggi sul Corserva, Huxley. E ovviamente piazzeranno sul cosiddetto mercato "prodotti assicurativi" per tutte le evenienze e per tutte le calamità. Naturali o meno. E sottolineo quel "meno", perché si riapre la faccenda dell'11/9/2001 coi titoli assicurativi che balzarono alle stelle. A buon intenditor...ecc. ecc.

Che ne dici dei "prodotti" piazzati dalla Fornero intorno alle case dei poveri vecchi? La sapevi già questa ferale notizia? Io quella notte sono sobbalzata sulla poltrona a sentirla in tv.

Anche la vecchiaia per tutti costoro FRUTTA e LUCCICA.

Huxley said...

No, Nessie, non la conoscevo, ma non mi stupisce. Quelche tempo fa l'avvoltoio capo FMI era intervenuto sull'aumento della vita media e di come questo fosse negativo per l'Economia.
A quanto pare dalle nostre parti hanno trovato una soluzione per rendere gli anziani e sopratutto le loro (ex)proprietà profittabili. Per gente che ha numeri di bilancio al posto del sangue è perfettamente nella norma.

Nessie said...

Hux, te lo immagini che sonno tranquillo ho avuto dopo una simile notizia?
E io che pensavo che quando la Lagarde ha gettato l'allarme invecchiamento della popolazione, si volesse mettere con le mani avanti per il beverone letale della fatal quiete. Il beverone arriverà, sì, ma non prima di averli espropriati di ogni avere. POi è chiaro che sarà anche più facile accedere volontariamente alla...dolce bibita.

Anonymous said...

Lo stipendio di Attilio Befera, ammonta a 456.733 Euro all’anno.

Zeta

Nessie said...

Per questo e per le altre ragioni che già sappiamo che Befera dev'essere così amato.

Chiedo ai lettori che dovessero saperne di più circa questi "prestiti vitalizi ipotecari" e le loro conseguenze, di scriverne qui. Inoltre la trasmissione l'ho vista circa un mese fa su Rai2. Se qualcuno l'avesse vista o sapesse rintracciarne titolo e generalità, lo scriva qui, per favore. Grazie.

Huxley said...

L'articolo più significativo che ho trovato sull'argomento è questo, Nessie:

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/SpecialiDossier/2007/speciale-mutui/mutui-mercato-banca.shtml?uuid=434edee0-913a-11dc-8d7c-00000e251029

Dove compaiono due parole che fanno abbastanza rabbrividire: anastocismo e Bersani.

Spero ti sia utile.

Aldo said...

Il brutto è che gli anziani, per ragioni anche solo fisiche, non hanno accesso all'opzione violenta. L'unica che potrebbe essere in qualche misura funzionale. Il brutto è che quegli anziani saremo (siamo) principalmente noi, generazione del baby boom. Noi attuali cinquantenni siamo l'obiettivo reale di queste manovre, non dimenticatelo.

Anonymous said...

Su Rai2 verso le 00.45....non è che ti ricordi il giorno della settimana? E il presentatore era un lui o una lei? Era forse L’Ultimaparola di Paragone?

Leone89

Maria Luisa said...

http://www.terzaeta.com/news/marzo2006/09.html

ho trovato questo articolo, non so se possa esserti utile.
Da quello che capisco la cosa è una truffa legalizzata.
Maria Luisa

Nessie said...

Leone, no, non era l'Ultima parola. Me ne ricorderei perché Paragone è stato direttore di La Padania prima, e di Libero poi. Mi pare fosse di sabato. Più che un vero conduttore era una serie di servizi con un cronista sul campo.

Nessie said...

Letto Huxley, grazie. Articolo utile certo, ma incomprensibile sul piano tecnico. Puzza di truffa lontano un miglio. Eppoi c'è quel termine "anatocismo" che davvero fa venire i brividi. Non sanno più che imbrogli inventarsi 'sti farabutti.

Nessie said...

Aldo, non c'era bisogno di grassettare la tua esortazione finale, perché s'era capito. E del resto il monito della Commare secca (cioè la morte) alias Cristine Lagarde sull'allarme invecchiamento della popolazione a chi credi fosse diretto? Agli attuali nonnetti? No, quelli hanno fatto la guerra e pertanto bisognava accontentarli in qualche modo. Era diretto ai baby boomers che saranno costretti a fare i rivoluzionari e i barricaderi fino alla morte.

Tranquillo, a noi non è dato tirare i remi in barca e invecchiare serenamente, ma arrabbiarci fino all'ultimo respiro. Da angry young men ad Hungry old men.

Nessie said...

Ottimo Maria Luisa, grazie a te e a tutti della collaborazione.

Come si è capito, questi figli di ottima donna si sono fatti pure lo specchietto dei nostri averi e ...piatto ricco mi ci ficco. Occhio, facciamo girare queste informazioni!

Anonymous said...

Wikipedia: «Un esempio di anatocismo è quello di capitalizzare (ossia sommare al capitale di debito residuo) gli interessi ad ogni scadenza di pagamento, anche se sono regolarmente pagati».
Anche io ho trovato il temine anatocismo. Qui:

http://www.businessonline.it/news/5172/Prestiti-vitalizi-per-anziani-sopra-65-anni-e-con-abitazione.html

Però non è associato al nome di Bersani, bensì a quello di Tremonti...
«In Italia è vietato, ma con un'unica eccezione: questa».
Evviva!
(no caste)

Nessie said...

Sì, esatto, c'era Tremonti caro No caste. E questo vuole dire che la pistola era già carica e che gli attuali androidi la stanno usando. Però occorre dire che è stata la Fornero a collocare sul mercato queste porcherie e quindi quando fa la (contro)riforma delle pensioni, sa quello che fa e dove vuole andare a parare.

Nessie said...

La signora vuole andare a parare al piazzamento dei suoi "prodotti", tanto per restare nel tema dei conflitti di interessi e delle porte girevoli.

Anonymous said...

Ah, ho notato solo adesso:

"E l'IMU di cui ancora non vediamo gli effetti disastrosi (aspettiamo il saldo, visto che oggi il Corsera lamenta un ammanco di 2,5 miliardi di euro nelle casse dell'Erario) ne costituirà la batosta finale"

Chiedo venia per l'ignoranza in materia economica, ma che significa che nelle casse dello stato mancano due miliardi e mezzo di euro? Ha qualcosa a che fare col regalo di Monti alla Morgan Stanley, visto che la cifra è quella?
Mi si perdoni la probabile ingenuità della domanda.

Leone89

Nessie said...

Siamo tutti dilettanti, Leone. Leggi qui:

http://www.firstonline.info/a/2012/05/18/imu-allarme-dai-comuni-mancano-25-miliardi-necessa/a0d6a1ba-c550-4c62-88c9-da05f35779f5

e qui:

http://www.corriere.it/economia/12_maggio_18/aliquote-imu-aumentano-casa-cara-sensisin_704a5568-a0a9-11e1-b2d7-87c74037ee6c.shtml

Ciò vuole dire che la seconda rata ed il saldo saranno salate e che i comuni che hanno i trasferimenti tagliati dallo stato, diventeranno a loro volta i nostri aguzzini.

Massimo said...

Una porcheria per come viene realizzata, perchè l'idea di base (utilizzare i beni di proprietà per migliorare la qualità di vita degli anziani) sarebbe buona. Vorrei anche dissentire sulla "condanna" dell'anatocismo, checchè ne dicano corte costituzionale e corte di cassazione. In fondo quando ritiro degli interessi, quelli vanno ad incrementare il mio capitale che, così, posso investire per cifre superiori che mi danno ugualmente un interesse sulla cifra maggiorata dei precedenti interessi. Perchè no ?

Anonymous said...

Ciao Nessie, hai citato un chiarissimo esempio di come e quanto la "sinistra" di elite e da salotto nostrana sia legata alla finanza predatrice globale e nazionale. La sinistra di una volta aveva come riferimento la giustizia e la solidarietà sociale. Adesso preferisce i bilanci delle multinazionali le quali come si vede ricambiano con il massimo appoggio.
Detto questo intanto, come nei migliori paesi rinco...iti del terzo mondo, sembra non fregare niente a nessuno.
Scarth

Nessie said...

Sì Scarth, davvero VERGOGNOSA una sinistra che si caratterizzava per essere stata storicamente la paladina degli strati sociali più deboli e che ora invece passa all'incasso degli stessi secondo la logica di SUPERCIUK: rubare ai poveretti per dare ai ricchi.

Inoltre la Fornero non è una "tecnica" qualsiasi, ma è di sinistra ed è stata pure assessora per la giunta torinese del PD, tanto per essere chiari. Quindi, col ciufolo che questi sono tecnici neutrali.

Nessie said...

Massimo il liberalismo è un'utopia altrettanto inarrivabile del socialismo. Infatti tu stesso hai coniugato il verbo al condizionale "sarebbe". In nome del libero mercato si tocca d'imperio la proprietà individuale e strettamente privata di chi ha fatto fior di sacrifici per procurarsela. E questa è un'ignominia. Per un vero "liberale" la proprietà è e rimane sacra e inviolabile e non solo non si tocca ma dovrebbe essere difesa a fucilate. E invece prima creano il rogo (la controriforma Fornero delle pensioni) poi l'antidoto all'incendio (i prestiti ipotecari vitalizi). Nel miglior stile MAFIOSO. Anche i mafiosi bruciano i campi dei contadini che non si sottomettono alla "protezione" dell'"onorata società".

johnny doe said...

inutile altre parole...truffatori...!

Anonymous said...

Appena letto gli articoli, grazie dei collegamenti Nessie, ora m’è più chiara la situazione;-)
Che dire, bisogna trovare il modo di far qualcosa, di informare la gente, altrimenti prevedo un ulteriore aumento dei suicidi. E la domanda però è sempre la stessa: cosa diavolo possiamo fare?

Intanto, ho sentito dell’attentato a Brindisi. E già i media di distrazione di massa sono tutti là impegnati col toto nomine sui responsabili: c’è chi ipotizza possa esser stata la Sacra Corona Unita. Ma francamente mi sembra una delle tesi più stupide, le mafie non cercano la notorietà, preferiscono agire nell’ombra, dietro lo scudo dell’omertà. Ho sentito addirittura ipotizzare che fossero stati gli islamici! Io invece, anche a costo di apparire un “complottista”, avanzo un’altra ipotesi: e se fosse stato il governo, per farci digerire le sue manovre economiche? Pensateci: ti trovi a governare un Paese in una situazione socio-economica al limite. E tutti sanno che più il popolo è portato alla fame più ci son probabilità che qualcuno lo inciti a ribellarsi e che il popolo lo ascolti. Ergo quale miglior rimedio che distrarre il popolo con problemi più grandi, come ad esempio il “terrorismo”, per rimetterlo a cuccia e fargli digerire le manovre antidemocratiche di un governo abusivo? Dopotutto non sarebbe la prima volta che capita…..

Leone89

Nessie said...

Sì Johnny TRUFFA COLOSSALE nel tipico stile LOCUSTA biblica. Finché non hanno finito di spolpare non sono contenti.

Nessie said...

"In primo luogo i cittadini, posti di fronte al terrore, sono propensi a stringersi intorno alle istituzioni e più si sentono spaventati, più si stringeranno forte intorno allo stato che nell'immaginario collettivo rappresenta la legalità.
In secondo luogo il terrore va combattuto con forza e questo assioma costituisce il viatico per l'introduzione di leggi speciali e provvedimenti antidemocratici che sarebbero stati osteggiati in condizioni di normalità".

Leone, questa l'ho preso dal sito di Marco Cedolin Il Corrosivo, che curiosamente la pensa come te. Ora metto anche il link.

Nessie said...

http://ilcorrosivo.blogspot.it/

Ci sono altre sue importanti riflessioni anche sul presunto ritorno delle BR. In realtà si vuole preparare il terreno alla repressione anti-macelleria sociale.

Anonymous said...

ma quindi questa Befana piangente è una sinistra invischiata nei contesti "assicurativi"? alla faccia del "non conflitto di interessi" del disgustoso pd. shadow

Nessie said...

Shadow, non volermene, ma ho dovuto modificare il tuo commento, edulcorandolo un po' . Non perché non sia d'accordo con quanto scrivi, ma perché non voglio beccare querele. E non voglio nemmeno che a beccarle sia tu. Ora lo cerco, poi ti mando un link prezioso per rilevare tutte le relazioni pericolose tra la sinistra e la finanza. E sono davvero tante, credimi.

Nessie said...

Ecco il collegamento Shad:

http://sauraplesio.blogspot.it/2012/02/les-liaisons-dangereuses-tra-la.html

Finanza rossa la trionferà!

Anonymous said...

Shadow, la questione è molto semplice:

"La sinistra fa sempre il gioco del grande capitale. A volte perfino senza saperlo"

(Oswald Spengler)

Leone89

Anonymous said...

Già Nessie, liberismo e libero mercato sono forse più che utopie: sono truffe, trappole per i gonzi, slogan da indottrinamento.
"Liberismo" e "libero mercato" valgono solo per Lorsignori. Per tutti gli altri ci sono tasse, catene, divieti, repressioni e capestri.
A proposito di finanza rossa: MPS e UNIPOL/Fondiaria (e COOP)? Che strano non si parla più di conflitti di interesse. Un caso ovviamente.
Scarth

Nessie said...

Profetica la frase di Spengler, Leone.


Scarth, il liberismo e neoliberismo è l'applicazione economica del liberalismo stesso. I principi etici del liberalismo sono buoni, ma le forme che io chiamo "degenerative" della sua applicazione economica su scala globalizzata (l'economia fluttuante detta "d'arcipelago", la tecno-finanza) finiscono col disattendere, rimangiarsi e fare strame dei principi cardine della dottrina liberale e di tutta quella materia giuridica e legislativa che è propria della liberal-democrazia.
Torneremo ancora sull'argomento.

Nessie said...

Scarth, qui uno schemino (ancorché riduttivo) della scuola neoliberista detta di Chicago che tanto piaceva alla Thatcher e a Reagan:

http://it.wikipedia.org/wiki/Scuola_di_Chicago_(economia)

Josh said...

OT:

che scossa eh....

e a proposito di terremoti,
ecco una notizia non così OT su proprietà e abitazioni:

"Lo Stato NON riscarcisce più i danni da calamità"

http://www.primocanale.it/notizie/protezione-civile-lo-stato-non-risarcisce-pi-calamit-naturali-108942.html

Josh said...

@Scarth:

"....A proposito di finanza rossa: MPS e UNIPOL/Fondiaria (e COOP)? Che strano non si parla più di conflitti di interesse. Un caso ovviamente."

sull'ultimo punto:

http://svulazen.blogspot.it/2012/03/unipol-bologna-e-varie.html

Josh said...

@Nessie:

allora, la Frignero promuove i "prodotti finanziari" per i pensionati attuali (noi 30-40enni forse non andremo nemmeno in pensione): si lascia la casa di proprietà a garanzia/ipoteca per ottenere finanziamenti per il proprio mantenimento.

Poi ci paghiamo su tasse su tasse, Imu compresa.
La motivzione dell'Imu da parte di Monti inizialmente era che "la casa riceve servizi dallo Stato" (servizi che in realtà invece già strapaghiamo a utenze, gas, acqua, pattume, comune, provincia e regione)

in più se ti arriva un terremoto, alluvione, ora lo Stato non paga più.
L'esproprio è totale.

altri articoli in lista qui, sullo Stato che non aiuterà e non risarcirà nemmeno se perdi loa casa in un terremoto, a meno che non hai pagato prima un'assicurazione su quel tipo di danni da calamità:

http://247.libero.it/focus/21941849/4/calamit-lo-stato-non-paga-pi-i-danni/

Nessie said...

Si vede che non hai letto i commenti precedenti Josh, perché ne aveva già parlato Huxley della faccenda dei terremoti e dei danni non risarciti(commenti delle 3.44 e delle 4.04).

Purtroppo col senno di poi, anche lo smantellamento della Protezione Civile (provocato a colpi di scandali come il fango sul povero Bertolaso) fa parte della strategia per arrivare alla privatizzazione del pianeta di cui già sappiamo

Nessie said...

Sul secondo tuo commento è una vera tristezza! Letto, grazie. E' sempre la solita nefanda e usuraia agenda del FMI: praticare su scala planetaria politiche neoliberiste di privatizzazione (leggi di esproprio) di tutto l'ESISTENTE. E lo stanno facendo con una riapidità superiore alla velocità della luce.

Josh said...

Già Nessie, m'era sfuggito il primo commento di Huxley.

Il momento non è propizio alla lettura. Non era prevista la scossa notturna, che rende ...tutto più essenziale. Così metteranno alla prova subito il nuovo decreto di no soldi per le distruzioni/ricostruzioni da calamità.

In compenso da Camp David sono tutti in maglioncino e camicia, senza giacca e cravatta, si vogliono rendere più "confidenziali".
Eppure sono lo stesso cravattari, ma su scala universale.

Nessie said...

"Cravattari" e "pataccari" della prima ora. Che schifo! Solo a guardarli mi vengono i brividi con quel leccapiedi (per non dire di peggio) di Obama che ossequia Goldmonti solo perché proviene da quelle parti. Le stesse che hanno finanziato la sua campagna elettorale. Spero che nessuno di voi si sia ferito o abbiate subito danni, Josh. Qui tra alluvioni, terremoti e atti terroristici ci vogliono al collasso. E non vorrei che la manina fosse sempre la stessa. Scusa se ti sembro paranoica ma ormai la fiducia se n'è andata in frantumi.

Josh said...

Noi stiamo bene, grazie Nessie, e per ora nessun danno nemmeno alle cose.

Ma non sei paranoica. Ma ti sembra che Monti emana il decreto 'no rimborsi calamitosi', e dopo 2 giorni viene un terremoto di 6° grado?
mah. Quando si dice il caso.
HAARP? Viene da pensarle tutte.

E l'attentato alla scuola? Con la Cancellieri che dice "non sarà mica la strategia della tensione?"...see come se fossero mafia, Br o simili. E Ansaldo-Finmeccanica? per me non ce la contano giusta.
La bomba alla scuola di Brindisi non c'entra nulla con la mafia, checchè ne dicano, perchè le mafie hanno necessità dell'approvazione della popolazione, che non si raggiunge certo facendo esplodere scuole in cui sono i figli della gente; con la Ansaldo sembra un regolamento di conti tra finanzieri, mica anarchici e Br...ma per favore.

Tra alluvioni, terremoti e attentati che non si capisce bene a chi portino pro,
c'è da dubitare , come dici tu, anche che la mano sia in origine ...bah la stessa?
Non so, ma so che ci sono dei cravattari a cui la destabilizzazione universale fa sempre gioco.

Nessie said...

Ti ho appena scritto in pvt anche in relazione al Giardino. Quando Berlusconi è stato alla fine di ottobre al G20 di Cannes, l'Italia è andata in briciole a causa delle alluvioni. La Lagarde ci voleva mettere sotto la "protezione mafiosa" del FMI. Ora c'è un altro G qualcosa (10 o che cavolo) e arriva il terremoto e poco prima gli attentati. Un tempo i grandi giallisti dicevano che bastavano tre coincidenze per fare un piano; qui saranno almento dieci. Fai un po' tu...

Anonymous said...

Sta lievemente tremando anche adesso mentre scrivo....
Comunque Josh, tu di dove sei (se posso chiedere e se posso darti del tu...)? Io del Veneto e qua la scossa di stanotte s'è sentita sì, ma non ha fatto cadere nulla dalle ménsole. Però ho visto i disastri in Emilia-Romagna. Non voglio nemmeno immaginare come possano sentirsi le popolazioni coinvolte a vedere i propri monumenti storici squarciati. Deve essere una botta psicologica veramente devastante. Senza contare poi il dolore dei parenti delle vittime.
Ma che voi sappiate non è stato neanch'ora attivato un numero per inviare soldi alle località interessate?

Leone89

Josh said...

@Leone89:

certo, ovvio, puoi darmi del tu. Scrivo di solito sul Giardino delle Esperidi e su Svulazen. Sono di Bologna. Anche qui ha ritremato 14.50 e 15.20, un bel po', ma non come stanotte alle 4.
No ancora non c'è un numero per versare, per ora la maggior parte dei danni è a monumenti e a vecchi edifici, specie verso Modena e Ferrara.

@Nessie: sì, letto e risposto.
E' vero, anche lo scorso g20 con Berlusca, la Lagarde e le alluvioni...connessioni ce ne sono anche troppe. Vi saluto per adesso, è proprio una giornataccia.

Anonymous said...

Grazie delle risposte Josh. Mmmm, Bologna, ergo tu sì che devi averla sentita bella forte la scossa. Beh, se avete bisogno di qualcosa (per quanto ci si possa aiutare a distanza), chiedete pure. Al limite io penso anche di poter esser disponibile per prendere e venir giù (ma speriamo non ce ne sia bisogno). Ad ogni modo attenzione a eventuali episodi di sciacallaggio, soprattutto visto che gli edifici sventrati sono edifici storici e dunque è possibile contengano anche manufatti di un certo valore.

Comunque non ho ben capito: state sospettando che pure l'alluvione di un anno e mezzo fa e il terremoto attuale possano esser attribuibili al governo??? E pensare che credevo di essere io il complottista! Perdonate, ma mi vorreste spiegare come potrebbe mai esser possibile? Un terremoto non sappiamo manco prevederlo, figuriamoci se c'è qualcuno in grado di scatenarlo:-/

Leone89

Huxley said...

Giuro che se mi capita qualche altra notizia relativa a catastrofi naturali non la commento più; anch'io abito in provincia di Modena e stanotte è stato uno 'squasso' bello tosto,ma fortunatamente sembra senza conseguenze degne di nota,almeno qui.
Prima mettono una tassa sugli sms per finanziare la protezione civile,poi tolgono i rimborsi per le calamità naturali; si dovevano prevedere quelle con grembiule, squadra e compasso ma purtroppo così non è stato.

Nessie said...

L'amico johnny Doe che interviene spesso da queste parti ha scritto questo post, dove i sospetti sulla bomba sono anche quelli di Cedolin e dei tuoi:

http://www.stavrogin2.com/2012/05/brindisi-lidentikit-dei-mandanti.html#comment-form

Poi comunque sul Progetto HAARP e la capacità di procurare terremoti e alluvioni, c'è una fitta letteratura sul web:

http://www.youtube.com/watch?v=tMTGTA0rAKs

E questa è solo un pezzetto tra i tanti. Fai un'accurata ricerca Leone, alla voce progetto Haarp.
Ma a parte queste cose, nelle quali si può anche non credere e rimanere scettici e dubbiosi, la cosa principale è la totale caduta di fiducia nei confronti di chi ci governa. E quando un popolo non ha più alcuna fiducia è disposto a credere a tutto.

Nessie said...

Huxley, meno male che anche nelle tragedia non si perde il senso dell'umorismo. Certo che le sciagure ad opera di grembiule, squadra e compasso, fanno scompisciare dalle risate :-)

Anonymous said...

Bah, adesso ci mancava solamente 'sto HAARP.....ho però ovviamente bisogno di informarmi maggiormente per pronunciarmi in merito.

Ma anche se fosse un progetto reale, dove diavolo li farebbero i test ed i collaudi? Voglio dire, se in qualche zona del mondo ci fosse un'attività sismica anomala, finalizzata a mettere a punto questa "arma", i sismografi di tutto il globo lo segnalerebbero (le nostre scosse ad esempio dicono le abbiano sentite fino in Giappone)....

Comunque, finché c'è Internet abbiamo ancora un minimo di libertà. Intendo, almeno possiamo organizzarci tra di noi e possiamo accedere alla libera informazione (cioè quella fatta da noi stessi, tramite blog e forum). ERGO IO A QUESTO PUNTO PRENDEREI SERIAMENTE IN CONSIDERAZIONE LE IPOTESI CHE QUALCUNO L'ANNO SCORSO AVANZAVA IN ORDINE A EVENTUALI BLACKOUT DA VERIFICARSI NELL'ESTATE DI QUEST'ANNO.....

http://www.stampalibera.com/?p=33188

Non dobbiamo lasciarci fottere Internet. E qualora dovessero mai riuscire a portarcelo via, dobbiamo dare il via ad una quanto più imponente possibile opera di stampa clandestina.

Leone89

Anonymous said...

Weekend terribile, di passione. Napolitano si muoverà per andare a visitare i terremotati e i ragazzi di Brindisi? Monti porterà la propria solidarietà anche a costoro, oltre che a Equitalia?
Stella

Nessie said...

Leone, è da tanto tempo che si parla di questo progetto Haarp e non sono certo stata io a inventarne il nome, ma era già noto ai tempi della Guerra Fredda, quando il mondo suddiviso in 2 blocchi creava una sorta di equilibrio. Non ho detto che ci devi credere, ho detto che c'è e che se ne parla. Anche su Stampa libera di cui vedo che mandi il link. POi lo leggerò.

Sulla rete, sono stranamente ottimista. Se non ci riescono nemmeno dove ci sono occhiute dittature come in Cina e in Iran, figurarsi se riusciranno qui. Eppoi Internet serve anche a fare le vendite on line. E vuoi che rinuncino a fare affari?

Nessie said...

Pulcinella qualche trasfertina compassionevole la farà. Ma sul gelido Cyborg, non ci conterei, Stella.

Anonymous said...

Perdona l'ignoranza, ma sulla guerra fredda so quello che mi hanno insegnato a scuola (e saranno tutte balle), e ovviamente non mi han mai parlato di haarp. Vabè, ad ogni modo grazie per avermelo citato.

Circa internet, hai ragione che è per loro una miniera d'oro, ma un blackout non durerebbe in eterno. Metti qualche settimana al massimo. Sai quante porcate antidemocratiche posson fare in appena qualche settimana nel silenzio più totale?

Stella, Re Giorgio I ha già espresso il proprio dolore per la morte della sedicenne Melissa. La qual cosa fa un po' strano, perché nel '56 non era così dispiaciuto che migliaia di Melisse venissero falciate dai carri armati sovietici. Bah, ha la memoria corta il nostro presidente. O forse quelli sovietici erano carri armati democratici, chi lo sa.

Leone89

Aldo said...

Leone ci propone delle suggestioni che non sono certo nuove. E probabilmente non sono neppure campate in aria. Per cominciare, godetevi il testo di una ormai antica canzone, dal titolo "Gerontocrazia". Vien da chiedersi se l'autore fosse un profeta o se piuttosto, da allora, non sia cambiato niente.

Col potere delle cose posso avere la tua vita controllata e si chiama libertà.
L'esperienza quotidiana del terrore ti lascia soltanto me.
La violenza consumata nell'amore ti spinge incontro a me.

Se tu guardi nel passato troverai tutto quanto stabilito e si chiama verità.
Senza storia né memoria lascia che io scriva i passi tuoi.
Vivi in pace la tua vita, non pensare, e sogna felicità.

Guarda nel passato, troverai tutto quanto stabilito e si chiama libertà.
Senza storia né memoria lascia che io scriva i passi tuoi.
Vivi in pace la tua vita, non pensare, e sogna felicità.

Nessie said...

Se sei dell'89 come risulta dal nick lo credo bene che non ne sai nulla di GF. Il Muro crollò giusto nel tuo anno di nascita (9/11/89) . Ad ogni modo quando hai un po' di tempo leggi qui:

http://www.mariadinazareth.it/haarp.htm

Io mi rifiuto di credere che al mondo possa esserci qualcuno di così onnipotente. Ma i miei dubbi, non cambiano la realtà

Nessie said...

Aldo, di chi è la canzoncina?

Aldo said...

Sembrerà anche un po' cinico, ma mi va di indirizzarvi qui.

Aldo said...

La canzone è un lascito di un gruppo rock storico e mai abbastanza osannato: gli Area. Risale ai primi anni '70. Il testo si immagina pronunciato da un gerontocrate, in prima persona. Un inno al terrore e alla menzogna intesi come gradite leve per il potere. E in quegli anni ne sapevano qualcosa, credo.

Nessie said...

Ah, gli Area, certo che li ricordo. Non conoscevo invece la canzone.
Altro aumento delle accise? Che fantasia,eh?

Aldo said...

Già. Vien da chiedersi (ma nessuno lo farà pubblicamente) che senso ha imporre una tassa per sostenere spese dovute a calamità naturali se si è deciso che quelle spese non saranno più sostenute... Evidentemente le motivazioni addotte sono delle squallide menzogne. Le persone "per bene" non ambiscono MAI a rivestire ruoli di potere.

Anonymous said...

Anzitutto, sì, l’ ‘89 è l’anno di nascita.

In ordine invece all’articolo da te postàtomi…..non riesco a trovar parole per commentarlo……ma sei sicura che sia tutto vero quanto scritto? Addirittura sarebbe in grado di “manipolare e disgregare i processi mentali umani”? Questo HAARP sarebbe cioè pure in grado di fungere da friggi-cervello??

P.S.: intanto qua continua a tremare la terra, ma son scosse lievissime….

Leone89

Nessie said...

Leone, non sono sicura di niente, ma la faccenda del progetto Haarp è da tanto tempoo che se ne parla e io ti ho messo lì il link con beneficio di inventario. E comunque le tecniche di "manipolazione" della mente esistono eccome. Un caro amico che di tanto in tanto interviene qui, ha raccolto una documentazione mostruosa in proposito, e spero che si affacci quanto prima a parlarne con la sua consueta competenza.

In fondo se ci ragioni bene, anche la pubbllicità e i persuasori occulti che la mettono in atto rappresenta una potente manipolazione della mente, del gusto, dei comportamenti.

Nessie said...

PS: Leone, se sei interessato ai problemi di manipolazione psicologica dei cittadini e alla scienza usata contro l'uomo, eccoti il link adatto:


http://www.maristaurru.com/index.php/Articoli/SILVIO-Manipolazione-e-controllo-mentale-la-scienza-usata-contro-l-uomo.html

Anonymous said...

Sì, ma funziona solamente colle persone ignoranti e dotate della profondità intellettuale di uno struzzo. O meglio, tanto più sei colto ed intelligente, tanto più riesci a mantenere il controllo della tua mente e ad evitare che la medesima ceda ad eventuale autosuggestione. Mentre con lo HAARP stiamo proprio parlando di una macchina che ti cucina i neuroni (se è vero quanto riportato nell'articolo).

Ad ogni modo, grazie ancora del collegamento. E sì, mi piacerebbe (molto) leggere qualcosa sulla manipolazione della mente o comunque sulla psicologia (anche delle masse!...potrebbe risultare alquanto utile...), quindi aspetto questo tuo amico.

Saluti

Leone89

Anonymous said...

Guarda, non avevo neanch'ora fatto a tempo a risponderti che già mi avevi letto nella mente:-)

Grazie.

Leone89

Nessie said...

Proprio così, Aldo. Le persone come si deve non ambiscono a rivestire ruoli di potere. Ma come vedi, basta un manipolo di malfattori. Tutto quel che viene rastrellato dalle nostre tasche finisce nella voragine senza fondo della finanza speculativa e non nelle "casse dello Stato" come ci ripetono ipocritamente. Non c'è più stato-nazione, ma solo uno stato collettore commissariato per l'uopo dagli usurai.

Nessie said...

PS: La trasmissione che cercavo era TG2 Punto di Vista che va in onda a notte alta. Finalmente l'ho trovata.