11 March 2012

A giugno, i frutti dell'IMU




 Questo filmato che vedete è tratto dal film di John Ford "Grapes of wrath" (I frutti dell'ira) distribuito in Italia col titolo di "Furore", dall'omonimo romanzo di Steinbeck. La scena è quella dei giannizzeri inviati dalle banche per espropriare gli agricoltori e i mezzadri delle loro terre e fattorie. I frutti dell'ira matureranno anche da noi? Sì, certo e  si scatenerà a giugno: si chiama IMU, la sigla che hanno dato alla vecchia ICI, abolita dal governo Berlusconi, ma poi disgraziatamente ripristinata dai tecnici. L'occasione per parlarne mi è stata data da un articolo di Nicola Porro sul Giornale  dal titolo "Se adesso ci espropriano la nostra casa", linkato da Debora Billi sul suo blog.
L'articolo esordisce: "L'Imu rischia di rendere gli italiani dei «nobili decaduti» (copyright Eurispes). Ancora non ce ne accorgiamo. Ma tra pochi mesi, a fine giugno, i proprietari di casa inizieranno a pagare anche sulla prima casa".
E non sarà un'Ici prodiana, di vecchiio tipo, che tutto sommato era ancora sostenibile, ma ben  peggiore.

Ma perché rischiamo la decadenza? Per il semplice motivo che la tassa ha un'anima espropriativa. Si paga per il solo fatto di avere in proprietà una casa. Un migliaio di euro l'anno per un immobile che sulla carta vale meno di 300mila euro è roba forte. È come se lo Stato ci dicesse: o continuate a produrre reddito per pagare le tasse sulla casa oppure prima o poi la dovete vendere. Pensateci bene non è un'esagerazione. Le tasse sul reddito, e ovviamente quelle sui consumi, sono parametrate su flussi di ricchezza. Toccare lo stock accumulato è un grande rischio. Per due motivi fondamentali. Il primo è che non è detto che tutti siano in grado di «permettersi» il pagamento: e ciò non è peccato, posto che la presunta ricchezza deriva da quanto già accumulato grazie al reddito realizzato nel passato e dunque già tassato. Inoltre una tassa siffatta produce un effetto povertà, che in un momento di crisi abbatte propensione al consumo e al risparmio.

Analizziamo la frase di Porro che ho grassettato. In un contesto recessivo come quello attuale, che significa essere costretti a vendere? A "svendere" ovviamente, perché denaro ne circola poco.  Inoltre non ha senso trattare da "aristocratici" quegli Italiani che hanno fatto fior di sacrfici per diventare proprietari. Chi compra una casa paga il mutuo che guarda caso, si chiama "ipotecario" e nutre già la Banca di cospicui interessi rateizzati nel tempo (paga perciò, quasi il doppio del suo reale valore immobiliare). Chi compra una casa fa sacrifci e  di solito non va in vacanza per alcuni anni.  E' costretto a stipulare pure un'assicurazione per cautelarsi in caso di morte del "contraente" e se la riceve invece in eredità, paga le tasse successione. Qui, solo un esempio di quante tasse gravino sulla casa ereditata.  rinunciare alle vacanze, almeno per i primi anni.
Inoltre, mi si spieghi perché oltre ad aver nutrito per dieci, quindici, o vent' anni (a seconda della durata del mutuo) una Banca (tralascio di parlare della Via Crucis per negoziare il costo del denaro facendo il giro delle 7 chiese degli Istituti di Credito) ora è ancora grazie alle Banche al Governo che dovremmo pagare questa ennesima nefanda INIQUITA'.
Ma è stato tutto calcolato da parte degli attuali banchieri al governo: una casa crea l'uomo "stanziale" e l'uomo stanziale non emigra. Lo vogliono eternamente "nomade", sradicato, privo di valori vincolanti e disponibile al cosiddetto "turn over" permanente. Perfino durante la terza e quarta  età nella quale non sarà più consentito tirare i remi in  barca e godersi in santa pace i frutti dei propri sacrifici. E intanto i gruppi immobiliaristi da sempre organici alle Banche, affilano gli artigli acuminati su quelli che non ce la faranno più a tirare avanti.
Pensiamo alle conseguenze di questi gravami su chi ha fattorie, antichi casali di campagna, stalle in cui ritirare gli animali. Ma anche a piccoli e medi imprenditori che hanno il laboratorio o il piccolo capanno industriale attiguo alla classica villetta d'abitazione come avviene  in Lombardia e nel Nord Est: tutto bottino prelibato per i vampiri di Equitalia. Si misurano i locali e se sono grandi...zac! scattano aliquote da capogiro. Roba simile all'esproprio dei kulaki sotto Stalin. E' solo che qui siamo al capitalcomunismo internazionalizzato.
Temo che tra giugno e settembre vendemmieremo i frutti dell'Ira. Anzi, dell'IMU.

53 comments:

Anonymous said...

- Ue e la ripugnante ipocrisia della retorica democratica
http://dadietroilsipario.blogspot.com/2012/03/ue-e-la-ripugnante-ipocrisia-della.html

- I deputati francesi hanno votato Martedì 6 a favore della creazione di uno schedario di identificazione con i dati biometrici di tutta la popolazione francese.
http://www.vocidallastrada.com/2012/03/le-point.html#more

- Il Fondo europeo di stabilità finanziaria (FESF) e il Meccanismo europeo di stabilità (MES) contro i popoli di Europa
http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=6957

- L’alleanza saudita-israeliana
http://aurorasito.wordpress.com/2012/03/05/lalleanza-saudita-israeliana/

...A grandi passi verso la dittatura globale. m

Huxley said...

I frutti dell'IMU? qualche borbottio a voce più alta, piagnistei per le vacanze parzialmente o totalmente cancellate, ma nulla più.
Gli italiani, non appena trovano un 'radioso' leader verso cui appecorarsi, lo fanno con entusiasmo; salvo poi trasformarsi in oppositori quando il duce di turno cade in disgrazia.
Poi ci sono sempre gli evasori verso cui riversare l'odio del popolino..

Nessie said...

Capisco il tuo cinismo Huxley e in parte lo condivido, ma la verità è che ci sarà una rivolta molto forte. Anche le pecore nel loro piccolo si inferociscono. Passami l'ossimoro. Finora molti piccoli imprenditori hanno rivolto il fucile su se stessi per suicidarsi ( oltre 50 solo nel Nord Est). Ma è chiaro che l'agressività non può ritrocersi solo su se stessi, prima o poi.

Nessie said...

Speriamo solo che le ciambelle non riescano tutte col buco, caro marco. Io non ci credo che si possa giocare a prendere a calci il mondo intero.

Nessie said...

Huxley, di solito non sono ottimista ma vedo segni di cambiamento. E non solo perché è primavera :

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=342

Huxley said...

Mi auguro con tutto il cuore che tu abbia ragione, cara Nessie.
Per parte mia sto cercando di aprire gli occhi ad amici e conoscenti, faccio girare articoli e analisi, ma i risultati sono assai scadenti: qualche frase di circostanza, una scrollata di spalle ed eccoli lì a discutere di Schettino o dei contanti trovati nella cassaforte di Dalla. E non mi riferisco ai trinariciuti (tanti, dalle parti mie), con quelli ho smesso già da tempo di cercare di comunicare.
Quanto a Barnard sappiamo del suo coraggio, ma dall'altra parte troviamo i Mauro, De Bortoli, Calabresi, Folli e il resto della ghenga messa lì appositamente per controllare la mandria.
Ad un mio amico ho detto che, continuando nel trend attuale, alla fine del decennio la società, come la conosciamo adesso, non esisterà più. Mi ha guardato con aria afflitta "Perchè dici questo?"
mi ha chiesto. Il trucco è proprio questo, vivere in Matrix e non saperlo.

johnny doe said...

Quando tireranno fuori i soldi veri credo che gli italiani forse capiranno meglio.Può pure essere che per allora la benzina sarà a 2 euro,che la borsa della spesa sarà molto più leggera.. e che tante vacanze saranno rimandate.Nel caso si facciano,al ritorno toccherà all'Iva e a chissà quale altra trovata di questi biscazzieri dalle 50 e più tasse.Più barboni saremo e meglio ci giostreranno.Fate in modo che pensino a sopravvivere,così non romperanno più i coglioni con i diritti e la democrazia...questo il programma.

Anonymous said...

...no regà, forse non c'entra niente con la faccenda di cui state discutendo (peraltro molto triste, visto che la sottoscritta è al secondo anno di un mutuo trentennale), ma non posso resistere alla tentazione di segnalarvi la lista compilata da Della Seta di tutto quello che l'Italia non è in grado di fare e che invece altri Paesi - più "evoluti" - sono stati capaci di realizzare. Udite, udite: in Corea del Sud, in tutte le case si studia il Talmud ebreo ( ce ne sono altri in circolazione?), perchè rende più intelligenti!!!! E poi, nel Qatar si investe sulla cultura: se stanno a comprà i quadri di Cézanne!!
L' Italia, invece, nonostante il governo Monti (sic!),é allo sbando! Ecco che me mancava a me, er Talmmudde!Leggere per credere:
http://lapulcedivoltaire.blogosfere.it/2012/03/nigeria-blitz-fallito-un-disastro-di-stampa-e-politica-italiani.html
Roscriv

Anonymous said...

Pardon, il brillante giornalista è Paolo della Sala.
Roscriv

Nessie said...

Huxely, ho un paio di amiche e di amici che invece a forza di leggere i libri che gli passo e di chiacchierare insieme su questi problemi sono diventati particolarmente sensibili e acuti nei confronti del problema. Naturalmente, lungi da me, l'immodestia di credere di essere stata io l' artefice del "miracolo", ma insomma, a forza di vedere su quale piano inclinato siamo situati, ormai hanno mangiato la foglia, l'albero e pure la foresta.

Nessie said...

Ciao Roscriv, mutuo trentennale? Non sapevo che ne facessero di così lunghi.

Ho letto quell'articolo disastroso con trenta link ogni due parole, una moda americana che non sopporto! Ce n'è qualcuno anche in questo post, ma si tratta di approfondimenti, non di continui rimandi, perbacco!
Mi spiace che Paolo Della Sala sia caduto in un simile svarione.
Parlare male del nostro Paese e scopiazzare le agenzie di rating declassandolo continuamente, è diventato lo sport nazionale.
Sarà bene non cadere in detto sport: di denigratori dell'Italia e degli Italiani è pieno il mondo. Peccato che chi ci disprezza, compra.

Nessie said...

Johnny,
E' un programma quello che elenchi, ben descritto nel libro di Estulin sul Bilderberg Club: si mette paura alla gente per costringerla a chiedere protezione agli "illuminati" e alla loro fottuta "governance".
A proposito, hai sentito che l'aristocratico d'i ball Terzi Sant'Agata detto il "Terzi incomodo" ha pure querelato Dagospia solo perché lo ha sfanculato sui figli portati a scuola in auto blu? Ma questa gentaglia pensa di essere davvero intoccabile?

Anonymous said...

per i " signori di questo mondo "la proprieta' privata e' una cosa da eliminare e le tasse operando progressivamente opereranno molto meglio delle rozze requisizioni comuniste.

Nel " mondo nuovo " che ci aspetta ,diviso in signori e servi,non sara' piu' ammessa alcuna proprieta',e come nelle russia bolscevica "l' elite " sara' padrona di tutto, semplicemente in quando padrona di uno stato totalitario fondato su non importa quale idea, purche' funzionale allo scopo.
Se infatti la vecchia URSS si basava sull' idea "socialista", il prossimo mostro si basera' su qualcosa di " umanitario". Le etichette non sono importanti, servono solo per obnubilare gli schiavi.
ws

Nessie said...

Purtroppo hai perfettamente ragione Winston (?). I diritti umani possono essere un ottimo surrogato della vecchia dottrina socialista. In qualunque parte del mondo si può prelevare di peso una persona e processarla in nome dei diritti umani davanti alla Corte dell'Aja. Per ciò che concerne gli espropri, invece, l'elettronica fa 90.

Anonymous said...

Sono d'accordo con Huxley: scordiamoci qualsiasi soprassalto di consapevolezza e dignità da parte della gente. Accadrà esattamente quello che è successo con le pensioni, la tassazione dei risparmi e tutto il resto. Cioè nulla. La stessa cosa sarà quando "liberalizzeranno" i licenziamenti di massa.
Siamo anche in questo perfettamente uguali a quei Paesi del terzo mondo o sudamericani dove i tirannelli locali infliggono al popolo ogni genere di angherie e il suddetto popolo invece di reagire si abrutisce nel corpo e nella mente in mille modi (per il sommo gaudio dei tiranni stessi).
Qui l'ammaestramento poi è così perfezionato che sono proprio le vittime stesse a chiedere di essere macellate a suon di strombazzamenti retorici.
Scarth

Nessie said...

Ciao Scarth, per fare le rivoluzioni o le sommosse ci vuole chi le organizza. E quando si fanno è perché dietro c'è sempre una testa (o delle teste) pensante. Il problema è che senza capi né teorici né teste pensanti le rivolte non arrivano. O se arrivano, vengono convogliate dove più fa comodo come è sempre avvenuto in passato con la stolta Trimurti sindacale che ora si mette l'elmetto in mano davanti alla Fornero. Una vera pena!

Però vorrei fornire qualche utile elemento di analisi:

Questa non sarà più la "lotta di classe" operaia, perché di classe operaia non ce n'è più, perché di vera industria nemmeno. Perché l'industria l'hanno trasferita dove si guardano bene dal ribellarsi! e non a caso.
A soffrire ci sono tutte le classi sociali e anche gli stessi piccoli e medi imprenditori, i commercianti, gli artigiani, gli agricoltori, gli allevatori, gli impiegati. Vuoi che con un malessere così diffuso e trasversale a tutte le classi e gli strati sociali non accada qualcosa? Abbi fede, speranza e qualche altra virtù teologale che un credente come te, dovrebbe avere: qualcosa accadrà!

johnny doe said...

Auguri per i mutu trentennali!
La reazione di Terzi incomodo é tipica di queti professori fasulli.Pensa un po' a Monti,quando un giornalista del Corserva,una specie di sua velina,ha osato criticarlo da collegiale.Intoccabili e indispensabili si credono,nonchè salvatori....di sta mi....ci siano capiti....

Anonymous said...

- Via i mercanti dal tempio!
” E se oggi la politica non sembra più possibile, ciò è perché il potere finanziario ha di fatto sequestrato tutta la fede e tutto il futuro, tutto il tempo e tutte le attese. Finché dura questa situazione, finché la nostra società che si crede laica resterà asservita alla più oscura e irrazionale delle religioni, sarà bene che ciascuno si riprenda il suo credito e il suo futuro dalle mani di questi tetri, screditati pseudosacerdoti, banchieri, professori e funzionari delle varie agenzie di rating. “
http://icebergfinanza.finanza.com/2012/03/11/via-i-mercanti-dal-tempio/
http://icebergfinanza.finanza.com/2012/03/13/golden-share-e-britannia-la-leggenda-continua/
- Girls, video, funny, NWO, Denver
http://santaruina.it/girls-video-funny-nwo-denver#comments
m

pietro said...

Ma una cosa non capisco, quando il governo Berlusconi ha introdotto l'IMU con i decreti attuativi del federalismo fiscale del febbraio 2011, che l'attuale ha solo applicato pedissequamente non ho visto tutte queste lamentele.....
Ma si sa ben pochi si accorgono che almeno l'80% dell'aumento di pressione fiscale che stiamo sopportando è frutto delle manovre del governo Berlusconi ( 120 miliardi in 2 anni) e ben poco di quelle di Monti ( 20 miliardi ), l'ideologia di partito offusca le facoltà percettve del militante di partito...

Anonymous said...

IMU E IRPEF, SUPER RINCARI PER LE IMPRESE - Un esito pessimo, sul quale la pressione fiscale, specialmente quella indiretta rappresentata da Imu e Irpef, peserà e non poco..
Le addizionali locali peseranno moltissimo, soprattutto in quei comuni che versano in condizioni finanziarie decisamente critiche. E a patire i rincari saranno anche le attività commerciali e imprenditoriali su cui incideranno i nuovi moltiplicatori del valore catastale. Ancora Il Sole 24 Ore stima che per un negozio tipo situato nel capoluogo lombardo, gli aumenti potrebbero raggiungere il 210%. Come a dire che chi nel 2011 aveva pagato poco più di 350 euro dovrebbe ora arrivare a sborsarne circa 1.100.

SALASSO SUI TERRENI AGRICOLI – Chi rischia di andare incontro all’intervento più pesante è però il settore agricolo. Domani (oggi per chi legge), Confagricoltura, Cia – Confederazione italiana agricoltori e Copagri scenderanno in piazza a Roma per protestare contro quello che definiscono un salasso per l’intero settore.
I dati del Centro studi di Confagricoltura, in questo senso, sono inquietanti: la nuova Imu potrebbe costare alle imprese del comparto fino a 1,5 miliardi cui si aggiunge un contributo compreso tra i 2 e i 3 miliardi di euro per l’accatastamento dei fabbricati rurali. In pratica, si raggiungerebbe una cifra equivalente al valore di tutta la politica agricola comune per l’Italia. Secondo Confagricoltura quindi ogni impresa pagherebbe dal 50% al 400% in più rispetto a oggi. Per fare un esempio un’azienda di circa 50 ettari con 4 fabbricati rurali ad uso produttivo vedrebbe i suoi 2.200 euro di Ici 2011 trasformarsi in 8.600 euro di Imu 2012, ovvero il 300% in più.
http://secure.wallstreetitalia.com/article/1341059/italia/nuova-imu-tassazione-record-fino-al-200-per-negozi.aspx
m

Sareth said...

CHE SCHIFO...non ho parole.

una tassa su un diritto, scandaloso.

la rivalutazione catastale è già stata fatta? si aggiungerebbe iniquità ad altra iniquità, dato che il valore di mercato in questi anni si è ridotto di almeno un terzo.

mi accodo a quanto winston esprime sul concetto di umanitario/legalitario. è già così.
sembra delinearsi più chiaramente l'idea di sostituire gli stati e le aggregazioni di stati con corporazioni economiche.

Josh said...

dal post
"... la tassa ha un'anima espropriativa. Si paga per il solo fatto di avere in proprietà una casa. Un migliaio di euro l'anno per un immobile che sulla carta vale meno di 300mila euro è roba forte. È come se lo Stato ci dicesse: o continuate a produrre reddito per pagare le tasse sulla casa oppure prima o poi la dovete vendere."

un migliaio di euro l'anno per un immobile sui 300.000 è come se lo stato ci RUBA un mese di affitto, per un bene già nostro.
In più lo Stato ci ruba un altro mese di affitto e passa con il resto delle tasse su quella casa.
Certo per molti sarà un problema, per tutti un immotivato salasso comunque.

Ovvio che ha un'intenzione espropriativa questa tassa. Le case hanno già alte spese di manutenzione, se ora aggiungiamo questa...nel tempo alcuni saranno costretti a vendere, anche perchè il lavoro oggi, le pensioni insulse domani, renderanno non mantenibile un bene accantonato nel passato che credevamo una garanzia.
Per parte mia, non venderò nessun immobile a costo anche di svenarmi, ma si erode comunque se non il patrimonio immobiliare, quello mobile a forza de pagaaa....
ma è ora di darsi, TUTTI, una bella svegliata (e anche più, ma oggi sono educato).

Josh said...

"Ma è stato tutto calcolato da parte degli attuali banchieri al governo: una casa crea l'uomo "stanziale" e l'uomo stanziale non emigra. Lo vogliono eternamente "nomade", sradicato, privo di valori vincolanti e disponibile al cosiddetto "turn over" permanente. Perfino durante la terza e quarta età..."

questa teoria è già stata enunciata più volte da Franceschini (PD), che spingeva a svendere la casa e andare a cercare 'fortuna' (..) e lavori precari sottopagati in giro per l'Italia, ma che dico, per l'Europa, ma che dico...

Infatti Prodi insisteva sullo stesso concetto, ma proponeva di andare a cercare lavoro in Africa, come fanno i bravi giovani cooperanti.

Da sradicati si conta ancora meno, la famiglia è distrutta, e da non appartenenti a nulla la società del futuro non solo sarà solo delle banche (già oggi e da un pezzo), ma mancherà anche la coesione, e il senso di appartenenza a qualcosa, per lamentarsi o per ribellarsi a nulla.

Nel frattempo noi saremo senza pensione, ma gli extra 60enni hanno l'assegno sociale italiano senza avere mai versato 1 lira o un euro in Italia.

Lavorare per noi oggi significa mantenere tutti i pensionati, e quando sarà il momento per noi per andare in pensione (verso i nostri 80anni) la pensione non ci sarà, ma in compenso avremo pagato e strapagato lo Stato e quelle degli altri. Nemmeno la casa, evidentemente ci sarà più...

Josh said...

quoto alcune osservazioni di Johnny Doe

"Fate in modo che pensino a sopravvivere,così non romperanno più i coglioni con i diritti e la democrazia"

aggiungiamo l'iva al 23% a ottobre....

ma ha ragione anche Roscriv, tutto è collegato: vuoi mettere come colti adesso in Corea del Sud? E gli altri nella Corea del Nord con il "Caro Leader"....Francamente non so bene in quale delle 2 andare a stare:-)

Maria Luisa said...

non so se sia OT o meno, ma mi sento semère più offesa dalla signora ministra fornero:
http://www.daw-blog.com/2012/03/13/lultima-della-fornero-lasciare-una-casa-ai-figli-piu-che-un-mattone-un-genitore-con-cuore-lascia-unistruzione/
aria Luisa

Nessie said...

Pietro, la faccenda dei decreti attuativi è stata menzionata anche da Nicola Porro nell'articolo testé linkato: aprilo e leggilo bene! poi dice che detta tassa sarebbe stata applicata in un contesto federalista. Ergo, questo significa che per quanto odiosa, sarebbe stata in un contesto dove la negoziazione è possibile. Mentre i tecnici ne hanno approfittato per premere il grilletto e SPARARE, come dice POrro. Ora io non vado pazza per i politici, ma il peggiore dei politici è sempre meglio del migliore dei tecnici. Non fosse altro che perché deve rispondere DEMOCRATICAMENTE al proprio elettorato. Preoccupazione "democratica" che non rientra nelle competenze di questi "non eletti".

Poi vogliamo dirla davvero tutta la verità? L'odiosa ICI fu inaugurata durante un'altra nefanda speculazione contro la nostra vecchia lira, ai tempi del Britannia. E l'inauguratore di questo esproprio si chiama, indovina un po'?
Giuliano Amato. E continua...

Nessie said...

Grazie Marco. Oggi sono scesi in piazza gli agricoltori come avevo già prospettato a Scarth. Qua si vuole liquidare anche l'agricoltura e l'allevamento, non bastava l'industria.
Johnny, ti sei spiegato benissimo :-)

Nessie said...

Josh, non conoscevo queste "migliori intenzioni" del duo Prodi-franceschini. E questi sarebbero "cattolici adulti"? Vergogna! Ora comunque non servono più nemmeno loro. Coi tecnici, diventa tutto più facile C'est plus facile. Così non devono passare nemmeno attraverso il dibattito parlamentare.

In ogni caso, anche se ci sono dei conservatori che preferiscono svenarsi ma non vendere, un obiettivo lo raggiungono lo stesso: ERODERE IL RISPARMIO.

Nessie said...

Esatto Sareth: sostituire lo stato con le grandi Corporation e creare una corporatocrazia in luogo delle democrazia. Alla tua domanda non so rispondere. Ma è facile saperlo: se vai ai CAf te lo dicono.

Nessie said...

Maria LUisa ora vado a leggere cosa dice quella faccia da "carta geografica" della Fornero.

Josh said...

e nel frattempo...si premiano ancora e ancora deppiù: e via l'Eurooopa e viva l'euro e un premio qui e uno là

http://svulazen.blogspot.com/2012/03/sigillum-magnum.html

johnny doe said...

vedo che parlate di sedicenti cristiani...eccovi le parole di Dostoevskij:

"E' dei socialisti cristiani che abbiamo più paura,é gente pericolosa.Il socialista cristiano é più pericoloso del socialista ateo."

Alias Bindi e co.

L'unica chiosa che si potrebbe fare é aggiungere a pericolosi...ridicoli.

Anonymous said...

Già Nessie, credente ma non per l'andazzo delle cose di questo mondo... E poi al momento anche quelli, pochi, che si oppongono a livello politico sono sparpagliati e frammentati mentre dovrebbero almeno coalizzarsi senza badare al colore e alla storia passata.
Nel frattempo, non so se è una mia impressione, ma nelle ultime settimane siamo stati inondati di dati e notizie economiche rassicuranti di ogni genere che hanno fatto sparire d'incanto ogni problema. Come in ogni mondo orwelliano che si rispetti.
Scarth

Anonymous said...

In Italia riscoperta la famiglia ed in Europa colpito il matrimonio
http://www.totustuus.it/modules.php?name=AvantGo&file=print&sid=4141

http://www.labussolaquotidiana.it/ita/articoli-niente-crocisiamo-inglesi-4791.htm

"Quante volte gli uomini hanno tentato di costruire il mondo da soli, senza o contro Dio! Il risultato è segnato dal dramma di ideologie che, alla fine, si sono dimostrate contro l’uomo e la sua dignità profonda"
Benedetto XVI

Non esistono più destra e sinistra né politically correct (?) esiste la tradizione (anche popolare) ed il buon senso da una parte (e non occorre nemmeno essere dei ferventi religiosi per usare il sano buon senso) ed i fanatici ideolocizzati radical chic (alla fornero etc) dall'altra.
Sono la minoranza ma vengono potentemente innalzati in tutte le posizioni di potere.
Questa ideologia (anticristiana, come tutte le precedenti)la si può notare in tutti i campi, compreso quello economico. m

Anonymous said...

Censura della Divina Commedia. La folle dittatura del politicamente corretto non conosce più vergogna

Non era questione di “se”, era purtroppo solo una questione di “quando”. Non era una questione di se Dante Alighieri e la sua Divina Commedia sarebbero mai finiti nel mirino delle vestali del politicamente corretto, era una questione di quando l’avrebbero messo sotto tiro. Dante Alighieri e il suo testo sono anti-semiti, razzisit, islamofobi e omofobi e devono essere censurati e non presentati nelle scuole. Così sentenzia “Gherush 92″ una associazione che il blog della finanza italiota, meglio noto come “Corriere della Ser(v)a”, presenta come consulente dell’ONU. Era solo questione di tempo perché nel mondo orwelliano della democrazia c’è sempre qualcuno che è più uguale degli altri. Perché nella “Fattoria degli Animali” contemporanea uno spettacolo che scaglia pietre contro l’immagine di Cristo è lodato dalla critica, mentre la Divina Commedia che “offende” ebrei, musulmani e omosessuali, categorie che nel mondo orwelliano sono intoccabili, deve essere censurata. La folle dittatura del politicamente corretto continua nella sua battaglia contro la nostra storia e la nostra cultura. Quanto ancora dobbiamo sopportare i neuro-deliri del bipensiero politicamente corretto?

http://www.rischiocalcolato.it/2012/03/38757.html

Nessie said...

Scarth, per cominciare ci sono stati ieri l'altro, allevatori e aziende agricole in piazza davanti al Parlamento e in subbuglio preoccupatissimi per l'IMU che farà chiudere la loro attività agricola. Se poi ci aggiungi la continua crescita del prezzo della benzina e dei carburanti ormai quasi a 2 euro al litro, vedrai che succederà un bel 48. Ha ragione Johnny: lasciamo che gli effetti di questo governo (sostenuto anche da vescovi e dal Papa, che si è fatto accompagnare alla scaletta dell'aereo da Monti e hanno dato la benedizione a Passera già da questa estate) che questo governo comici con la confisca di soldi veri, poi vedremo se staremo ancora con le mani in mano. Il problema è che qui si gioca alla favola del gatto e dei topi al consiglio: chi metterà il campanello al collo del gatto quando dorme per poter uscire più agevolmente fuori da buco? A quel punto ogni topo aspetta sempre che sia "l'altro" a farlo. Scusa ma la questione è male impostata e bisognerebbe chiedersi: "IO, Scarth, cosa sono disposto a fare?".

Intanto iniziano a esserci comitati "autoriduttori" dei consumi. E questa è una buona cosa.

Nessie said...

Caro Marco, questo governo ha avuto il placet dal Vaticano, inutile far finta di dimenticarsene ogni due per tre. In questo governo ci sono due elementi di spicco del mondo cattolico come il rettore della Cattolica del Sacro Cuore Ornaghi e lo stesso Riccardi. E ora lo sai quali saranno le conseguenze sulla famiglia? Queste inviatemi dal blog Riscossa Cristiana:

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1406:unione-europea-a-strasburgo-si-vota-a-favore-della-distruzione-della-famiglia-la-folle-esaltazione-della-sodomia-di-paolo-deotto&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

Morale: chi pecora si fa il lupo se la mangia.

Nessie said...

Innanzitutto Gerush92 è un'associazione ebraica. Ma questo il Corserva non lo scrive. Finirà nel nulla questa idiozia aberrante all'insegna del totalitarismo più arrogante e becero che hanno già tentato di fare; , ma intanto ci provano e ci riprovano.
Vale la pena di sottolineare che il film tratto da "Il mercante di Venezia" di Shakespeare, reca una lunghissima prefazione dove si spiega agli spettatori, come la Serenisssima trattava gli ebrei, ragion per cui questi erano dediti all'usura. Ma la vogliamo smettere di porre sotto TUTELA lettori e spettatori, come se fossero dei minus habentes a cui si deve triturare il becchime, perché li si ritiene incapaci di intendenre e di volere?

Nessie said...

C'è una sola medicina a queste tenebre di un OSCURANTISMO fondamentalista di ritorno: comprare, leggere e rileggere i nostri grandi classici.

Huxley said...

Cose da pazzi Nessie, non passa giorno che non sobbalzi sulla sedia leggendo qualche notizia, sapevo di Dante e tralascio i bollini di Befera o i 'pupazzi' di G&S.

Il mio personale oscar dell'imbecillità viene vinto da questa:

http://www.theatlantic.com/technology/archive/2012/03/how-engineering-the-human-body-could-combat-climate-change/253981/

"Droghe per blccare la fame e occhi da gatto geneticamente modificati per vivere con poca luce."

MA UN PO' DI SCIROPPO PER SVILUPPARE QUALCHE NEURONE, NO ?!?

Nessie said...

Cosa sarebbero i "bollini di Befera"? Deve essermi sfuggita.

Huxley, su Dante non è la prima volta che si accanisce il correttismo politico universale dei "diritti disumani". E se vuoi il mio modesto parere, penso abbia a che fare con la decisione odierna della corte di Strasburgo relativa ai matrimoni gay:

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1406:unione-europea-a-strasburgo-si-vota-a-favore-della-distruzione-della-famiglia-la-folle-esaltazione-della-sodomia-di-paolo-deotto&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123


E allora se tacci Dante, di omofobo, islamofobo e ovviamente antisemita, metti nello stesso calderone tutte le colpe dei cosiddetti "crimini contro l'umanità".

Purtroppo (o forse per fortuna) non mi si apre il tuo link sugli "occhi di gatto", dato che viaggio con una chiavetta lentissima. Sì, ce n'è una ogni ora che passa.

Maria Luisa said...

beh, anche questa è carina:un connubio fra diritto romano e diritto islamico :http://www.imolaoggi.it/?p=13951
Maria Luisa

Huxley said...

Sicuramente l'hai letta, Nessie: è il cosidetto bollino blu. Si tratta di una sorta di attestato per i commercianti onesti, da attaccare alla vetrina del negozio.
Roba da Goebbles de noartri.

Il link che ti ho segnalato invece è degno di "Brave New World" dello scrittore da cui ho preso il nick.

Nessie said...

Uhmm, Maria Luisa, chiamiamolo "sincretinismo".

Huxley queste pratche goebbelsiane, non dobbiamo mai dimenticarlo, sono rese possibili dai nostri politici merdosi, i quali hanno offerto la pistola carica a questi delinquenti di Bruxelles, permettendo loro tutti questi tipi di abusi. Basterebbe staccare la spina, ma non lo fanno!

Anonymous said...

mah ormai è tempo che vedo tutti attaccare la Chiesa da destra e da manca.
A me il magistero di Benedetto (come quello di G.P.II) sembra retto, e poi la Chiesa non è nata per prendere la spada...ma per salvare le anime (le singole anime) e finché avrà voce le sarà concesso.
Sarebbe bene domandarsi cosa hanno fatto e cosa fanno i suoi figli battezzati per lei, sposa di Cristo. Entriamo in argomenti difficili, ma finché Roma Cattolica avrà voce ci sarà speranza (per tutti).
In questo deserto, poi, trovatemi una voce credibile alternativa.
E voglio vederli i "duri e puri" (alcuni li ho sfortunatamente conosciuti) se arrivasse (Dio non voglia) il tempo di persecuzione...
In ogni caso il politically correct cominciamo a chiamarlo IDEOLOGIA, base della possibile prossima DITTATURA, le cose è bene definirle per quelle che sono e col nome appropriato. Saluti. m

Anonymous said...

La folle dittatura del politicamente corretto continua nella sua battaglia contro la nostra storia e la nostra cultura (e la nostra fede).
semplicemente inaccettabile. m

Nessie said...

E' notte alta, e la conversazione è troppo impegnativa. La rimandiamo. Ma voglio solo fare un'anticipazione. E' impossibile salvaguardarsi nel tempo (parlo della Chiesa, ovviamente) facendo alleanze con chi ti vuole fare fuori.

Huxley said...

Sondaggio IPSOS: Coalizione Monti al 63%, in crescita

Mettiamo pure una tara sui sondaggi, ma ho l'impressione che la rivolta è ben lungi dal venire.

Josh said...

@Marco: consentimi:-)

"La folle dittatura del politicamente corretto continua nella sua battaglia contro la nostra storia e la nostra cultura (e la nostra fede)."
e a proposito di "voci credibili"

Beh La battaglia contro la nostra storia e cultura la fa anche la stessa chiesa contro se stessa.
In breve esemplifico una piccola cosa (riassunta) per Marco: questi "germi" sono anche dentro la chiesa ufficiale.

Prescindendo per un attimo dalla politica, forse di questo tema non è la sede, un miniepisodio per te: anni fa ero tutto intento al libro di Isaia, che come sai contiene profezie sul futuro che i credenti credono, ma anche profezie già realizzate chiaramente nel passato.

Ci sono correnti teologiche cattoliche (pubblicate anche dalle paoline come nulla fosse, e dagli altri ed. cattolici ufficiali) che basandosi sul preteso metodo storico-critico nell'approccio ai testi (come fosse un testo qualunque) distinguono tra presunti 3 "isaia" (e anche 4), annullando di fatto le profezie realizzate,
spostandone la datazione a seconda delle sezioni all'età degli eventi (senza prove archeologiche), dando per scontato che si tratti di 3 o 4 autori contemporanei ai fatti, e non di parola profetica realizzata (certo, rimangono le numerose profezie su Cristo, e quelle sul futuro riprese in Daniele e Apocalisse).

Cioè la CC investe soldi e tempo in ricerche per smontare la sua stessa fede in un libro profetico fondamentale dell'esegesi,
usando le argomentazioni (non provate dall'archeologia e nemmeno dalla collatio codicum degli atei in malafede), SOLO perchè pare ora inaccettabile che un autore biblico sia proprio un profeta e proprio divinamente ispirato, e ora lo trasformano in 3 o 4 contemporanei ai fatti.
Che ne potrà mai uscire di buono?

Per dirla con Nessie: il primo problema è se la Chiesa stessa si allea con chi la vuole distruggere, nel senso di dubbie forze politiche.

L'altro problema che ti pongo io, è che al suo stesso interno viaggiano (almeno dal 1903, questa è eredità modernista, condannata in facciata ma operante nei fatti: si vuole una fede che sia tutta "ragione")indisturbate teorie pericolose, delegittimanti i testi sacri, anche nella sua stessa teologia, e questo non è una buona base di partenza nè di credibilità.

Josh said...

Caro Huxley,
forse l'abbiamo già oltrepassato "Brave New World"...
stiamo correndo a gambe levate verso il "Grave New World" mi sa....

Nessie said...

Huxely, la benzina non si ferma e oggi siamo a 2 euro. La ricaduta saranno spropositati rincari sui generi di di prima necessità. Però pubblicano i sondaggi a favore di Monti, chissà come mai... Io di tutta la gente con cui parlo, ne trovo uno su dieci contento di questi androidi.
Ce l'hai per ora il frigo pieno? Ce l'hai (per ora) un piatto caldo? Una doccia calda? Un letto per dormire? Un tetto sopra la testa?
Suppongo di sì...E allora,
come dice la canzoncina di Rita Pavone
"La storia del passato/ ormai ci ha insegnato/ che un popolo affamato/ fa la rivoluzion "

Non aver fretta di vedere rivolte. Le rivolte accadono quando siamo per davvero, al punto di non ritorno.

Huxley said...

Caro @Josh, credo tu abbia ragione; la società di "Brave New World" era pacifica, mentre l'obbrobrio che stanno progettando gli 'illuminati' è carico di instabilità e guerre.

@Nessie, io continuo a sperare che tu abbia ragione, ma intanto preparo le valigie.

Nessie said...

Huxley, poi dicci dove hai trovato il tuo Shangri-la che ti raggiungiamo a ruota. Ti dico subito che se è l'Islanda o il Nord Dakota, sono un po' troppo freddini per i miei gusti :-)