06 January 2012

L'inverno del nostro scontento



Ebbene sì, lo confesso: da quando è andato abusivamente al governo l'Androide surgelato, non mi riesce più di guardare un Tg. I giornali li scorro velocemente nei titoli, ma poi qualcosa mi impedisce di leggerli. Intanto a che vale intossicarsi il fegato nel constatare che hanno defenestrato un governo eletto, per mandare al potere dei banchieri con un'agenda folle che corre alla velocità della luce? Avete idea di cosa è accaduto dal 11 novembre al 6 gennaio? In pochi giorni si è verificato un vero terremoto con tanto di macerie dappertutto. E non è finita.
 La democrazia? Bubbole per idioti, per poveri pirla quali noi siamo. Costoro se ne fregano della democrazia, e lo dimostrano ogni giorno che passa. L'unico modo per difendermi psicologicamente da questa buia notte nella quale siamo sprofondati, è cercare di ignorarli, nel limite del possibile.
 Ma più di tanto non si può fare, e se non guardo i tg, non leggo i giornali, ci sono pur sempre  amici o i familiari che me ne riferiscono i contenuti: "Uhhh.... la sai l'ultima?" e via raccontando...
 L' abbiamo ben visto cose c'è nella calza della Befana:  tasse e pesanti rincari a raffica  per tutti gli Italiani, impoverimento generale, ma non per i "migranti" poverini! Il cattoidiota di Sant'Egidio Andrea Riccardi, ministro per l'Integrazione e la Cooperazione ha detto che l'aumento della tassa di soggiorno per gli extracomunitari è "razzista". Impoverire, gettare sul lastrico e nella disperazione intere famiglie di Italiani, invece è perfettamente legale e non discriminatorio.
L'evasore fiscale nonché pluriinquisito banchiere Corrado Passera, sta tornando all'attacco con le cosiddette "liberalizzazioni", ovvero con lo sfaldamento di tutti gli ordini professionali, per favorire le lobby transcontinentali, amiche sue. Ora obbliga, in nome della "libera concorrenza",  numerosi piccoli dettaglianti a rimanere aperti nottetempo, caricandoli di spese per l'energia, spese per assumere personale che non hanno. Il che è volerli costringere quanto prima ad una Caporetto. Chi mai di questi poveretti, riuscirà a competere con outlet, centri commerciali e grande distribuzione aperti giorno e notte?  E' evidente che si vuole tirare la volata a questi ultimi, ridisegnando la mappa del nostro Bel Paese che si basa sulla geografia commerciale delle boutiques e del piccolo e qualificato negozio. La Fornero otterrà il via libera per la sua revisione del "welfare" (art. 18 compreso)  dai sindacati che per ora fingono di fare melina, ma poi si adegueranno. La Guardasigilla Severino sfornerà un po' di  indulti e sconti di pena per i carcerati secondo quel mondo alla rovescia che caratterizza il programma del NWO : galera vera ai dissidenti del loro Pensiero Unico, ma libertà e svuotamento di carceri per delinquenti e criminali.

Non chiamateli tecnici! No, questi sono i freddi e glaciali Terminator del governo del Nuovo Ordine Mondiale, e fanno politica notte e giorno, senza riposarsi nelle date  comandate dal Domineiddio, dato che sono dei massoni e del calendario gregoriano cristiano, se ne strafregano. 
La loro tipica mossa Bilderberg è quella di controllarci nel denaro, requisire tutto il contante in circolazione, e assicurarsi che non ne preleviamo in quantità superiore a quanto da essi stabilito. Intanto stanno militarizzando la Guardia di Finanza in spedizione punitiva a Cortina d'Ampezzo, e guai a essere benestanti o mostrare auto lussuose! la ricchezza d'ora in poi dovrà essere concentrata nelle mani di poche oligarchie: le loro.  
E lo iato tra la vera incommensurabile ricchezza delle poche oligarchie e la povertà resa generalizzata anche alla piccola e media borghesia, crescerà.
Un'ultima cosa. Non facciamoci ingannare da teorie neoliberiste e depistanti dei Tea Party e dei vari "oggettivisti": non è lo stato che ci minaccia. Ma è l'assalto dei banksters abusivi e non eletti (che sono dei privati) i quali si sono impadroniti della "macchina statale" e dei suoi apparati per torchiarci meglio. La fase due,  è il dissolvimento dalla nazione, che grazie a loro si sta già realizzando, mediante il Fiscal Compact della Ue. Ovvio che per realizzare in fretta le  direttive di marcia provenienti da Bruxelles, hanno bisogno di prendere d'assalto la diligenza dell'apparato statale, rendendolo supino e prono ai  loro ordini. Ricordate le dottrine dei rivoluzionari bolscevichi: "lo stato si deve estinguere"?
 Bene, quel che non sono riusciti a compiere Lenin & compagni, lo sta facendo la finanza. Lo chiamano già con un epiteto ossimorico, ma reale: il capitalismo assistito. Quello che per intenderci "privatizza" alla grande i profitti ma "socializza" le perdite sulle nostre spalle. Quello che François Leclerc definisce nel suo pezzo, uno "zombie" che ha sempre bisogno di carne fresca altrui quale supporto. E la BCE è una bad bank che ci inguaia sempre di più.
Per saperne di più nel merito, attivate il traduttore automatico e leggete questo pezzo dal blog di Paul Jorion  http://www.pauljorion.com/blog/?p=32196#more-32196   a cura di François Leclerc.

Sarà un inverno lungo e duro. Ma prima o poi ci sarà una nuova primavera e questa gente farà una brutta fine. Nulla è eterno, nemmeno il Male.

58 comments:

Massimo said...

Se la nostra rabbia si trasformasse in energia, non dovremmo più preoccuparci del prezzo della benzina ... :-)
Comunque sì, anche io sono convinto che chi oggi ci tiranneggia, farà una brutta fine domani, perchè dalle crisi se ne esce sempre, come dopo l'inverno c'è sempre la primavera. Resto dell'idea che il Male sia l'invadenza dello stato, perchè senza il potere statuale, nel quale si sono infiltrati come una metastasi, i tuoi banksters finirebbero, molto presto, abbattuti dalla rabbia popolare. Probabilmente, anzi, non si sarebbero mai azzardati ad allungare neppure il collo.

Nessie said...

Carissimo, intanto ti dico subito che i "banksters" non sono miei, ma sono degli abusivi che stanno rovinando la vita di buona parte dei cittadini del pianeta. In Usa ad esempio, per chi non ha la memoria corta, hanno costretto Bush che è un neoliberista come te, ad attuare il "bailout" (ovvero la loro ricapitalizzazione) prelevando direttamente liquidità preziose dalle tasche dei cittadini. E scusa se è poco. POi ti suggerisco di approfondire meglio l'analisi, magari con qualche buona lettura in più. Se hai voglia di farlo, attiva il traduttore automatico e leggi dal francese l'analisi di Leclerc sul capitalismo assistito.

Inoltre quando le funzioni normative dello stato vengono surrettiziamente e appositamente paralizzate e si
afferma il capitale finanziario, la società si disgrega e la giungla
avanza. Avanza una definitiva regressione "il gladiatore" diventa il
modello sociale dominante. Il forte ha ragione, il debole torto. Ogni sconfitta è pienamente meritata e trova la sua spiegazione solo nella debolezza del perdente. I princìpi fondatori di questo capitalismo zombie e assistito, sono la massimizzazione
dei profitti,la socializzazione delle perdite su di noi, la competizione senza limiti e senza protezione,
l'universalizzazione dello scambio commerciale e la liquidazione delle culture autoctone e delle identità nazionali, cui sostieni di tenere molto. Spero che non sia solo, a parole.
Tempo al tempo...

Nessie said...

PS: Per l'esattezza, in Usa il bailout (ovvero la ricapitalizzazione delle banche prelevando direttamente soldi VERI dalle tasche dei cittaddini) venne attuata da Henry Paulson, un "politico" (si fa per dire) che proveniva dal mondo finanziario. E' giusto secondo te?

Aldo said...

Giusto per farti divertire un po', ripassati questo, ripensando alle energie fresche per l'italia, risorse che meno male che ci sono se no chi ci paga poi le pensioni?

Anonymous said...

Amare e vere considerazioni le tue cara Nessie. E' da molto tempo che sto alla larga dall'indottrinamento di regime per pura sopravvivenza. Temo però che della democrazia (la nostra in ogni caso è finta, taroccata, manipolata per le ragioni di cui più volte abbiamo discusso) al cosiddetto "popolo" non freghi proprio nulla: non riesce a collegare il suo impoverimento alle mosse che ha sotto agli occhi figuriamoci se riesce a ragionare sul resto.
In termini umani non mi faccio illusioni che tutto questo abbia fine. In questo momento il Male pare onnipotente. In più è sconcertante e incredibile come tra i nostri legittimi rappresentanti politici a parte qualche boutade della Lega non vi sia alcuno che si ribelli in termini articolati. Il fantasma del PDL, come pronosticato, sostenendo questo governo è elettoralmente ovviamente spacciato.
Scarth

Huxley said...

Ciao Nessie, splendido post.
"Sarà un inverno lungo e duro" dici.
Molto lungo e durissimo dico io; a perte gli accadimenti locali che hai descritto con la solita maestria basta vedere cosa succede in USA, con la firma del National Defense Authorization Act (NDAA), in base al quale un cittadino americano può essere accusato e imprigionato per un tempo indefinito; una sorta di legge marziale, approvata dal congresso e firmata "con disappunto" dall'ipocrita abbronzato. Un altro pezzo di libertà che finisce nello scarico, nel solito silenzio dei media.
Di questo passo, al termine di questo decennio (al massimo), in occidente avremo un regime paragonabile a quello nord coreano
con qualità della vità similare.

non + leghista, non + niente... said...

Nessie, anch'io non seguo più nè tg nè leggo alcun giornale... chiamale strategie di sopravvivenza (per il fegato e la salute), ma le notizie comunque te le riferiscono, è vero... sigh.
Sulla tassa di soggiorno, Maroni ha detto 'non provate a toccarla', ma non so quanto servirà... questi fan quel che vogliono e in fretta: cos'altro ci aspetta in quest'anno funesto??

aladino said...

La differenza che passa tra questi banksters e noi semplici cittadini, è semplice. Loro hanno un programma studiato più di 200 anni addietro. Noi cerchiamo solo strategie di fuga del momento. Non arriveremo a grandi risultati.

Loro sono strettamente legati fra loro da patti di sangue. Noi siamo singoli e sparpagliati. Non arriveremo a grandi risultati.

Se uniamo la forza delle nostre idee, con una concreta condotta, la sorpresa sarà tale, quanto basta, per farli vacillare.

Se togliamo loro il sangue (la moneta) dalla circolazione, questo porterà alla anemia per loro mortale. I vampiri non sopravvivono ad una notte di plenilunio. Smettiamola di fare i cani sciolti, dobbiamo formare il branco. Una canzone diceva: soli si muore. Insieme si vive. Basta solo deciderlo. ciaoooooooooo.

johnny doe said...

La nausea nell'ascoltare telegiornali e leggere fin solo i titoli di certi giornali,specie il Corriere dei servi e la Repubblica degli idioti,é ormai a livelli intollerabili.Ti sale il sangue alla testa e la voglia di far saltare in aria parlamento governo presidenti....e benedire le bombe a Nequitalia.
Questi professori del menga poi...non fan che dire cazzate a raffica fuor da ogni realtà,vedi l'ultima della Severino,braccialetti da 5000 euro e commissariati come prigioni (e intanto liberano delinquenti).

Credo che sia il peggior anno dopo il 45,dove mi tocca sentire da un ignobile servo degli usurai,il sobrio deficiente Monti dire al Le Figaro che gli italiani hanno accolto la sua manovra con flemma britannica.
Ma si può sentire un coglione mentitore del genere|
E tutti quei giornalisti,intellettuali e maitres a penser,una cricca di idioti strombazzatori desparecidos o che lo incensano pure!

Qui le parole,discorsi,tolleranza.. non servono più,resta solo la dinamite..e prima o poi accadrà a meno che qualche fulmine colpisca finalmente giusto.
Non vengano poi a parlare di attentati alla democrazia o altre minchiate del genere,quando i primi negatori sono loro.

Il post mi é piaciuto molto.

Nessie said...

Ho letto, grazie Aldo. E la lettura di questo articolo mi conferma ancora una volta che la classe politica si suddivide in "scemi" e "più scemi". Ovviamente nella seconda categoria ci metto la sinistra postcomunista e i suoi amministratori rossi, che prelevano dalle tasche del loro stesso elettorato, per dare denari ai "nuovi arrivati" dai 4 angoli del pianeta. Non mi meraviglia che ci sia il Topastro Amato a farsi fautore di questo sconcio. Cosa c'è da aspettarsi di buono da un ladrone che in una notte ci ha rubato il 6 per mille dai conti correnti e dai depositi bancari?

Nessie said...

Scarth, non sono un'ottimista di natura ma credo che nulla sia eterno, nemmeno il Male. Perciò questa gentaglia tempo al tempo, capitolerà. Nessun potere è per sempre.
Quanto al popolo, sai bene che si muovo solo se è ridotto alla fame. E per ora nonostante questi soprusi e angherie varie, non è una fame generalizzata. Inoltre questo nuovo tipo di dittatura soft si basa sulla persuasione occulta, su falsi miti e divertimenti di massa idioti come il calcio.

Nessie said...

"basta vedere cosa succede in USA, con la firma del National Defense Authorization Act (NDAA), in base
al quale un cittadino americano può essere accusato e imprigionato per un tempo indefinito; una sorta di legge marziale, approvata dal congresso e firmata "con disappunto" dall'ipocrita abbronzato".

In questo caso, caro Huxley, sono i cittadini americani che devono trovare un minimo di palle necessarie per ribellarsi. Hanno il secondo Emendamento e possono detenere armi e imbracciare i fucili. Quindi, che si facciano sentire. Di guai nostri ne abbiamo fin sopra i capelli e oltre. E mi pare che la sottrazione di sovranità che stiamo vivendo non abbia uguali nel mondo dei paesi cosiddetti occidentali.

Nessie said...

Beh, caro Non più Leghista, se non ci fosse la Lega, non avremmo nemmeno un barlume di opposizione democratica. Sì, perché i tre partiti principali fanno gli Yes Men di Monti, la stampa fa schifo. La tv pure e in particolare il tg3 di Bianca Berlinguer che è tutto un ossequio per il Surgelato Bocconiano.
Di Pietro, dopo aver promesso a Berlusconi che se fosse rimasto al governo ci sarebbe scappato il morto (parole sue) ora fa lo sciuscià lustrascarpe dei tecnici ai quali offre collaborazione. Ma lo hai visto che panorama sconfortante c'è in giro?
L'unica opposizione all'Androide ibernato, la fanno i blogger.

Nessie said...

Caro Aladino, i movimenti hanno la consistenza delle ondate (flussi e riflussi) e io anche da Foa ne ho messo in risalto i limiti già da tempo. Qui ci vuole un partito con un programma politico ben strutturato che a mio modesto avviso dovrebbe essere :

dare protezione sociale ai cittadini, avversare il neoliberismo e il mercatismo, lottare contro il signoraggio bancario, contrasto all’immigrazione, difesa dello ius sanguinis, quote privilegiate per i cittadini italiani, difesa delle nostre risorse industriali e lotta contro la delocalizzazione e la globalizzazione, uscire dall'Euro e ripristinare la sovranità monetaria.

Ma questo partito non ha ancora emesso un vagito. Spes ultima dea. Ciao.

Nessie said...

Sì nausea e disgusto profondo. Bugie e solo menzogne e mistificazioni si sentono dai media, Johnny. E noi dovremmo dargli pure dei soldi per sentirci colpire al cuore ogni giorno che passa?
Guarda, Grillo mi sta antipatico, ma chi lo ha frenato su Equitalia facendo finta di scandalizzarsi, , mi sta ancora più sulle scatole. Grazie per l'apprezzamento, ma ormai più che ai post siamo alle invettive :-)

non + leghista, non + niente... said...

'L'unica opposizione all'Androide ibernato, la fanno i blogger.'
Come te e gli altri amici che commentano qui e altrove (e meno male che ci siete), quindi appunto, non perdiamo la speranza. Tutto passa, no? Passeranno anche questi, si spera il + presto possibile però...

IL CRONISTA said...

"Sarà un inverno lungo e duro. Ma prima o poi ci sarà una nuova primavera e questa gente farà una brutta fine. Nulla è eterno, nemmeno il Male."

Cara Nessie, so che per molti la rivoluzione francese non è stata il massimo. Ma io sono anni che la sto rivalutando seriamente.
Ovviamente parlo di una rivoluzione mondiale non più contro i nobili, ma contro i politici, tutti (e i finanzieri e gli economisti mondiali, etc..).
E auspico che i popoli sappiano rispolverare le ghigliottine nelle quali appoggiare i bei colli da maiali di quella gente.
Hai ragione, la vera opposizione la stanno facendo i blogger, contro questa casta, contro i giornali di regime e contro l'assopimento generale di quasi tutti i cittadini.
Ma credo che sia per il semplice motivo che siamo gli unici a esprimere le nostre idee da cittadini comuni, perchè non siamo intrallazzati in nessun modo...
I blogger alla fine sono il popolo.

"...dare protezione sociale ai cittadini, avversare il neoliberismo e il mercatismo, lottare contro il signoraggio bancario..."

Infatti, anch'io la penso così, ma molti, soprattutto a destra, pensano che pensarla così sia da comunisti e quindi si scandalizzano. Perchè non hanno ancora capito che la guerra, ormai, non è tra sinistra e destra, ma è tra i cittadini e le caste parassite che vivono col nostro sangue.

Saluti dal cittadino "Il Cronista"

Nessie said...

Appunto non + leghista. Se una ventina o una trentina di persone la pensano in un certo modo, c'è speranza che nasca un partito sotto la cui bandiera possano riunirsi. O una nuova leadership come è avvenuta in Islanda: quella che per intenderci ha cacciato in galera i banksters.

Nessie said...

Sulla rivoluzione francese non ti seguo, caro Gaetano. Anche perché fu proprio quella che ci ha messo tra le scatole queste massonerie europee che adorano solo il Vitello d'oro e che ci stanno torchiando in tutti i modi. Del resto non è un mistero che Robespierre fu fortemente adorato da Marx e che entrambi facevano parte di analoghe conventicole.

Comunque non voglio mettermi a fare riletture del passato e ritengo che il popolo quando viene espropriato d'ogni cosa, abbia il diritto di rivoltarsi ai suoi oppressori.
E' evidente che un blogger non ha padroni di riferimento e risponde solo alla sua coscienza, perciò è più senza filtri.

Sulle etichette di "comunista" o di "fascista", a seconda dei casi, non badarci e tira dritto per la tua strada. Se la sottoscritta parla di voler "nazionalizzare le banche" si becca della "comunista". Se invece parla di lotta al signoraggio bancario, ecco pronta l'etichetta di "fascista". Morale: la verità fa male molto male a coloro i quali cercano di fare dell'inganno e della mistificazione la loro ragione di vita. Per questo criminalizzano chi non se la beve e ragiona con la propria testa.

Anonymous said...

Al tempo del governo Berlusconi in ogni istante qualcuno si staccava dal PDL e si formava qualche nuovo gruppetto adesso invece regna un ordine plumbeo in ossequio agli attuali regnanti. E' possibile che tra tutti i parlamentari del fu PDL non ci sia qualcuno che colto dalla nausea ( o dalla certezza di non essere rieletto) si opponga sul serio?
Mi piacerebbe che l'opposizione della Lega fosse vera ma non riesco a fidarmi vista la confusione, ambiguità e la mancanza di scrupoli più volte manifestate. Comunque non faccio distinzioni sul colore del gatto: basta che prenda il topo.
Scarth

Nessie said...

Nemmeno io faccio distinzioni, purché acchiappino i topi, Scarth, ma questa volta di topi ce n'è una stiva piena, e la nave affonda. Ciao

Johnny88 said...

"l'aumento della tassa di soggiorno per gli extracomunitari è "razzista""

------------------

Questa è una delle più grandi stronzate che ho mai sentito in vita mia. In Olanda, si la laica & progressista Olanda, il permesso di soggiorno lo pagano 800 Euro! E sarebbe razzista fargli pagare 50 Euro? 50 Euro è anche troppo poco. Poi le cosiddette "risorse" beh, da me e comuni limitrofi son da mane a sera in municipio ad elemosinare sussidi, tanto c'è Pantalone che paga. Ma questi sono proprio dei catto-idioti come hai scritto.

Nessie said...

Andrea Riccardi della comunità di S. Egidio, del forum di Todi ecc. ha le mani in pasta (e che pasta!) nella Cooperazione internazionale. E cioè nelle ong che intervengono sui paesi del Terzo e Quarto mondo. Il fatto stesso di aver ritagliato su misura per lui, un ministero dell'Integrazione, la dice lunga sui progetti di questi mondialisti del Menga.
Bisognerà tenerlo d'occhio, perché è la prova provata che il Vaticano partecipa attivamente alla spartizione mondialista. Purtroppo anche se si comporta da cattoidiota, è uno dei tanti, dei troppi furbastri. Con uno come lui, ne vedremo delle belle! Ma in questo governo di abusivi ce ne sono tanti che non basterà scrivere un post al giorno.
Per questo ho preso a raggruppare i temi in larghe sintesi.

Johnny88 said...

Ma mica è solo lui ammanicato col Vaticano in questo governicchio delle mie ghette. Lo stesso Monti con signora al seguito è sempre a messa la domenica, Passera è stato amministratore del Banco Ambrosiano. Ornaghi (beni culturali) e Balduzzi (sanità) sono un ex docenti del Sacro Cuore. E' si, il Vaticano s.p.a. con questo governo "Falce, Croce e Compasso" c'ha le mani in pasta per bene. Sicché per le attività commerciali del Vaticano s.p.a. (leggi coop bianche, cinema parrocchiali e patronati che sono de facto bar) non ci sarà alcuna tassa, il voto di povertà ormai vale solo per i fedeli. Nel mentre la Caritas continuerà a ingrassare le sue casse col business dell'immigrazione, e Comunione e Fatturazione continuerà a darsi ai giochetti finanziari. E dopo gli intellettuali cattolici scrivono dotti saggi chiedendosi il perché l'Occidente si è scristianizzato, chissà perché dico io. E si che quando leggi i filosofi della scolastica, che sono molte spanne sopra tutti quelli venuti dopo, ti chiedi come ha fatto la chiesa a cadere così in basso

Nessie said...

Bella, Comunione e Fatturazione! :-)

Sì, Giova, sapevo anche degli altri che citi e dei loro rapporti col Vaticano. E sapevo pure che quest'estate, e precisamente in luglio, Passera si è incontrato al forum di Todi con Riccardi, Bagnasco, Scola e altri altri prelati per concertare un governo di "discontinuità" da quello berlusconiano. E difatti, la stiamo pagando...la discontinuità. :-(

Nessie said...

PS: a proposito di "fatturazione" , hai sentito la bella pensata di Formigoni di pretendere che ogni cura e visita che facciamo, vada fatturata col valore "reale" di come l'avremmo pagata, se non avessimo avuto la mutua?
I medici di coscienza si sono già incavolati perché non vogliono saperne di fare i ragionieri, e di "far sentire in colpa" i malati che ricevono il foglio con il conto presunto.

johnny doe said...

Per forza...ogni discorso a questo punto ormai é inutile e così pure anche le invettive..si sta già cominciando a vedere per Equitaklia..c'è da auspicare solo una rivolta sociale ormai,se il popolo rincitrullito si sveglia,anche perchè non vedo nessun partito che abbia le caratteristiche e gli uomini che dici tu.Qua c'è da rifondare Stato e Costituzione,oltre al problema degli strozzini europei.
Credo che ormai solo la rabbia che eslode in rivolta possa ottenere qualcosa,anche perchè é l'unica cosa che veramente temono.

Quanto a Grillo,il personaggio non mi piace,ma con equitalia c'è andato ancora leggero e cghi gli urla contro non ha nessun titolo per farlo,visto che hanno legalizzato e accettato questa associazione a delinquere.

So che non ti piacerà,ma per me le bombe a nequitalia sono ancora poche,dovrebbero far saltare in aria tutte le sedi di questi nuovi fratelli Salvo,meglio i beni che le persone,come fece l'IRA a Londra,costringendo gli inglesi a cedere....facendo saltare gli edifici di mezza City e avvertendo prima le persone, con danni incalcolabli che le assicurazioni non pagavano più.E come si sa,gli strozzini son più attaccati ai beni che alla vita.

Nessie said...

Johnny, tra il dire e il fare c'è di mezzo quello che sai, e in ogni caso, le bombe no non mi piacciono perché possono sempre colpire degli innocenti.

Che effetto farebbe invece, se da domani ritirassimo tutti i soldi che abbiamo? Che effetto fa una solida resistenza fiscale bene organizzata, dal momento che come dici tu, questa gente tiene al denaro più di qualsiasi altra cosa? Secondo me, di pratiche di resistenza e boicottaggio ce ne sono un mucchio.

Angelo D'Amore said...

l'inverno sara' ancora piu' freddo perche' in tanti eviteranno di riscaldarsi, visto l'aumento delle tariffe.
purtroppo penso che questo governo durera'. masochisticamente, a tutti fara' piacere prendersi una pausa per riorganizzarsi.
la lega nell'ultimo periodo registrava vistose falle e tu lo sai benissimo. per ricompattarsi doveva per forza passare all'opposizione. la sue verve separatista ne guadagna ( da meridionale, io preferisco senza dubbio maroni a tutti gli altri).
di pietro fa "ammuina" sapendo che non puo' incidere piu' di tanto. pdl e pd fanno fare a monti cose che non avrebbero voluto fare mai, ma entrambi sanno che molti di cio' che sta chidendo monti, era prevedibile aspettarselo. il terzo polo, idem, cercano di rosicare qualche altro punticino mostrandosi dei bravi scolaretti.
diciamoci la verita', la politica nel suo insieme, era morta, appannata, distante dal paese, in crisi di identita'. ogni partito aveva sue correnti interne, particolarismi, personalismi, nepotismi, campanilismi affaristici e tanti, ma davvero tanti corrotti e corruttori al suo interno.
tutti auspicavano in cuor loro che la patata bollente fosse maneggiata da altri. nessuno pero', si aspettava provvedimenti cosi duri, in breve tempo.
ripeto, io aspetterei la fase 2 ed i suoi effetti. se non ci sara' un barlume di sviluppo, allora anche monti finira' il suo mandato prima del tempo. e poi, quello che succede, succede.

Nessie said...

Angelo, la fase due è già iniziata con le mazzate di Passera ai dettaglianti che saranno costretti a lavorare nottetempo o sparire. Eppoi diciamolo: chi è che ha i soldi per andare a fare shopping di notte, visto che i negozi sono deserti perfino di giorno? La fase 2 è quella vaccata solenne di voler separare Poste Italiane, da Banco POsta (ennesimo spezzatino all'italiana); la fase 2 è negare a chi fa il mutuo, la possibilità di ottenere dalla sua stessa banca anche un'assicurazione sulla vita, nel caso in cui il contraente debba crepare. Oggi sul Corriere ci sono già tutte le manovre relative alla fase 2 e nel leggerle, io ti dico che c'è solo da mettersi le mani nei capelli. Insomma per fartela breve,siamo allo spezzatino Italia. No, davvero: non mi aspetto proprio niente da questa fase 2.
Sul pollaio nostrano dei vari politici hai ragione e sono stati loro con la loro inettitudine ad aver steso i tappeti rossi a questi nuovi predatori.

Angelo D'Amore said...

sei piu' informata di me, io leggo poco i quotidiani, neanche on line lo faccio. liberalizzare non vuol dire imporre, penso ognuno segua gli orari che vuole. gli ordini professionali se li tolgono io sono contento. i professionisti in italia, hanno sempre sfruttato i neo-laureati assunti.
io intendevo aspettare riforme o comunque linee guida per lo sviluppo in senso stretto, se monti indichera' qualcosa per l'occupazione, le imprese, la ricerca, i lavori pubblici. se cio' non ci sara', allora penso che come te andra' a casa.
una domanda? se lui e' uomo di finanza, appartiene alle lobbies bancarie, ai poteri forti, perche' gli indici non lo stanno premiando? e' una tattica?
se lo spread (nuovo indice di tranquillita', serenita' e ottimismo economico)continuera' a rimanere alto ancora per mesi, allora davvero e' meglio mandarlo a casa.

Anonymous said...

Ida Magli sul 2011

http://www.italianiliberi.it/Edito11/2011-anno-peggiore.html

Nessie said...

Non farti ingannare dalle parole, Angelo: "liberalizzare" è peggio che imporre. Vuol dire centralizzare tutto quanto. Vuole dire favorire la grande distribuzione e uccidere i piccoli. Un esempio per tutti: un tassista ora come ora, è un piccolo padroncino. Dopo la cura delle cosiddette "liberalizzazioni" tutto sarà in mano al mercato delle agenzie straniere e il "piccolo padroncino" si trasformerà nel dipendente di queste agenzie. Davvero una bella carriera!

Sulla tua seconda domanda: "se lui e' uomo di finanza, appartiene alle lobbies bancarie, ai poteri forti, perche' gli indici non lo stanno premiando?",

beh... è una faccenda lunga e complicata.

Se ne hai voglia, leggi questo pezzo del prof. Marco Della LUna. Si tratta di un'intervista illuminante:

http://marcodellaluna.info/sito/2012/01/04/monti-merkel-orwell/

L'unica cosa che spero, è che quanto c'è scritto non debba mai avverrarsi e che l'intervistata abbia torto marcio.

Anonymous said...

«Se la sottoscritta parla di voler "nazionalizzare le banche" si becca della "comunista". Se invece parla di lotta al signoraggio bancario, ecco pronta l'etichetta di "fascista"».

Nessie, pensa che a me continuano a dare del fascista anche quando parlo di nazionalizzare le banche o chiudere le Borse...
Non che la cosa mi dispiaccia, naturalmente (anzi...), ma guarda un po’ tu quanto è strano il mondo. Fu Mussolini, negli anni ’30, a nazionalizzare la Banca d’Italia e cacciarne (con esproprio) i soci privati; mentre le leggi che la ri-privatizzarono negli anni ’90 furono votate anche dai comunisti del Pds.

Una volta le cose erano più elementari, almeno su questo punto: chi avversava l’usurocrazia ed aveva combattuto una guerra mondiale contro Wall Street e i suoi servi era fascista, quindi cattivo. Tutti gli altri (comunisti compresi) erano democratici, e dunque buoni. Tutto qui, semplice semplice: bianco o nero...
Ora mi tocca leggere lenzuolate di intellettualoni americani dove si spiega che i padroni di Wall Street sono fascisti e si confonde il “sistema delle corporations” col corporativismo (“mussoliniano”, dicono, ignorando che nasce cattolico e trae origine dalle “gilde” medievali).

È vero, la verità da fastidio a chi vive di inganni e mistificazioni.
Ma purtroppo “l’oro” ormai si misurano solo col Padreterno, ed hanno deciso che confondendo i linguaggi si vince più facilmente...
(no caste)

PS:
Concordo con le tue opinioni sulla “fase 2”. E non ti dico quanto possa farmi piacere la faccenda delle Poste...
A futura memoria, ricordo che fu l’allora sottosegretario Crosetto a tirarle in ballo per primo, nel mese di luglio. Sì, Crosetto... Pdl, neo-coglione e gazzosa-party italiota...

Nessie said...

Ciao No caste, e buon anno! era un po' che non transitavi da queste parti;-)

Penso che i tempi siano maturi per fregarcene delle etichette e mettere nel conto che intanto te le danno sempre e comunque. Perciò sarà il caso di tirare dritti per la nostra strada.

Nelle nuove cosiddette "liberalizzazioni" ho dimenticato di citare che vogliono togliere l'appalto dei treni regionali a Trenitalia per aprire a nuove compagnie il cui effetto immediato lo sai qual è? L'aumento del prezzo del biglietto, manco a dirlo. Ecco dunque il nuovo che avanza.

Anonymous said...

Buon anno a te, Nessie, e agli amici del Blog.

Sì, immagino quale sarà il risultato delle linee ferroviarie privatizzate. Analogo a quello delle autostrade passate dall’Anas a Benetton, che non per questo sono diventate più sicure ed economiche.
Inutile ricordare ai nostrani devoti di San Fallimento e Santa Privatizzazione che fu Minghetti (Destra storica) ad approntare il piano di nazionalizzazione delle ferrovie...
(no caste)

Angelo D'Amore said...

hai letto il post che ti ho girato?
saluti!

Anonymous said...

Gentile Nessie, tramite una lettera aperta che per ragioni di spazio non può essere pubblicata come commento stavo esponendo le mie idee a riguardo. Se mi permetti vorrei citarti nel mio blog proprio tramite questa lettera aperta. Saresti la prima “attivista blogger politicizzata” ad inficiare il mio blog che invece è prettamente musicale. Ringraziandoti in ogni caso. Naturalmente senza impegno. Shadow!

Nessie said...

No caste, vedo che hai capito perfettamente la truffa delle "liberalizzazioni" che di liberale hanno solo il nome.

@Angelo - Sì, letto.

Nessie said...

Caro Shadow, in linea di principio, non avrei nulla in contrario, a condizione che si citi il blog con relativo link.

Fammi sapere, per cortesia, il link del tuo blog musicale che sono curiosa di leggerlo.

Anonymous said...

eccomi, con piacere, la lettera l'ho gia pubblicata, in relazione al fatto che ho deciso di dare a quella parte di blog una caratura diversa da quella che ha avuto fin ora. i post antecedenti al 12 dic sono stati cancellati. va beh, diciamo che citarti sarebbe anche superfluo, ora che comunque potrai leggere quello che stavo per postarti qui, al mio link qua http://shadowblues.multiply.com/

>>> comunque potrebbe essere utile per far meglio capire quello di cui si sta parlando.

Un saluto!

ps: bel blog, ricco di analisi, un piacere leggervi.

Anonymous said...

Come nella neolingua del 1984 di Orwell questi parlano di "liberalizzazioni" ma al contrario sono solo sottrazioni di libertà per fare regali ai loro mandanti locali e globali. Ecco cos'è la "fase 2". Con la fase 1 hanno tolto soldi, con la fase 2 tolgono diritti. E la "riforma del mercato del lavoro" art. 18 ecc. servirà semplicemente per licenziare legalmente e gratuitamente in massa consentendo liberamente qualsiasi schifezza e ricatto. Sempre nell'interesse di Lorsignori.
Da cattolico poi sottoscrivo tutte le critiche contro i cattolici del congresso di Todi, nuova versione dei "cattolici adulti", con i quali, spiace dirlo, oramai la posizione ufficiale della Chiesa si identifica pienamente come si identifica con TUTTI i dogmi globalisti e del politicamente corretto. Sono in pochi ancora a resistere. E' ancora andata bene che l'imposta per i permessi di soggiorno non l'abbiano fatta pagare ai nostri pensionati e ai nostri disoccupati. Per equità s'intende...
Scarth

Nessie said...

Certo che è così Scarth. Che cosa c'è di "liberale" nel far tenere un negozietto aperto anche la notte per dover reggere la concorrenza? Senza contare che se tratta merce pregiata e appetibile , dovrà anche provvedere alla sua sicurezza per impedire che accedano dei malintenzionati, modello film americani coi drugstore. Ma cost'Oro ne sono tutti contenti perché così circola il denaro per telecamere di videosorveglianza, guardie del corpo, antifurti et similia.

Starsandbars/Vandeaitaliana said...

Ciao, Nessie !!!


NOTA DI SERVIZIO...

Causa spegnimento piattaforma Splinder, da oggi mi troverai qui:

http://santosepolcro1.blogspot.com/

Josh said...

Oggi, da Reggio Emilia, per la commemorazione del "tricolore" c'era la riunione dei camminatori sulle acque...Monti..Prodi....celebratori di bandiere nazionali con vacuo rigurgito parolaio finto-risorgimentale, mentre ci si dà da fare da 20 anni per distruggere de facto la nazione.

c'è stato un abbraccio tra i 2 compari di merende, ovviamente osannato dai tg sinistrati locali

2 i concetti ribaditi con imperio dalle nostre salatissime tv con nuovo canone rai-horror:

_VIETATO USCIRE DALL'EURO

_SI CONSIGLIA AGLI ITALIANI DI AVERE SOBRIETA'
(perchè ...come evidente la crisi mondiale l'avremmo causata noi, con le nostre personali piccole vite)

faccio mio l'augurio in fondo al post:
questa gente farà una brutta fine.

Prima è meglio è, e sarà comunque tardi. Un bel buco in testa non basta, e sarà solo l'inizio.

Giovanni Novelli said...

Non sei la sola ad avere questo senso di repulsione.

C'è gente che dopo aver parlato per una vita di calcio ora si improvvisa esperto di spread, btp, etc.

Intanto ci sei tu e poche ma molto poche persone che almeno online hanno delle idee chiare, nonostante il rumore di fondo volutamente orchestrato dal cosiddetto anti-sistema.

Dove vado trovo te e pochi altri sopravvissuti di un mondo che non si può salvare con dei semplici click e a quanto pare neanche a livello di scelte coraggiose, o forse semplicemente normali (ove per normalità non ci si riferisca alla media ma a ciò che è giusto), di leader nazionali.

Uno di questi ci ha lasciato dietro le risate malvagie di una potente portatrice di pace ed è stato spacciato per un vigliacco quando è invece un eroe, almeno dal punto di vista umano.

Non c'è nessun movimento sano fuori perché tutti sono adulterati all'origine. Ma ci sei tu ed altre poche persone online, ma credo tante in giro che non sono abbastanza 'istruite' dalle fesserie di questo mondo "moderno" dei due pesi e delle due misure e dell'assenza dell'Uomo.

L'altro Giovanni

Anonymous said...

no questo è verissimo, tra le liberalizzazioni, quella dell'orario è forse la più farlocca ed inutile. onestamente poi pensare che serva per fare un favore a chi si occupa di sorveglianza è verosimile ma allo stesso tempo un pò forzato. secondo me e potrò sembrare anche ingenuo si tratta semplicemente di incompetenza e/o di un provvedimento inadeguato come ce ne sono molti. Mentre la liberalizzazione dei taxy ad esempio, l'unico presupposto che ha sembra quello di incrementare il servizio per chi vorrà usufruirne, a meno che se adeguata in un dato modo, possa favorire chi dal punto di vista occupazionale chi è senza lavoro. Forse quella più seria è quella dei farmaci, potrebbe comportare l'assunzione di personale più preparato laddove potrà essere richiesto, ma in linea di massima non mi sembrano formule particolarmente ingegnose per favorire crescita e sviluppo, ma solo dei semplici palliativi. Potrei e vorrei sbagliarmi naturalmente. Ciao. Shadow...

Nessie said...

Ciao Shadow, ho letto da te e sono contenta di averti ispirato la lettera. Ma vedi, noi non siamo pessimisti come pensi, ma forse più realisti del re, questo sì. Anche perché i materiali informativi e i riscontri accumulati non ci lasciano presagire proprio niente di buono.
Ci danno dei paranoici, catastrofisti e pure complottisti, e invece poi si è scoperto che la realtà supera di gran lunga la peggiore delle ipotesi e fantasie.

No, non ti sbagli affatto: queste manovre non produrranno alcuna crescita e vanno nella direzione dell'omologazione globale e globalista: a New York come a Hong Kong come a Parigi come a Milano i taxi saranno gestiti da agenzie transcontinentali e le licenze dei nostri poveri tassinari saranno carta straccia, per essere trasformati in tirapiedi che dovranno sgobbare night and day alle dipendenze di queste agenzie. E questo è solo un esempio. Liberalizzazioni vogliono dire solo omologazioni al modello di mercato statunitense. Nel grande come nel medio come nel piccolo . Fine dell'Italian Style. No grazie!

Nessie said...

Grazie Giorgio, a presto sulla nuova piattaforma, allora.

Josh, ti sento particolarmente imbufalito, o sbaglio?
Almeno tu riesci a guardartelo l'Androide ibernato. Io non ci riesco proprio e quando sento il suo timbro di voce computerizzato e il suo linguaggio prefabbricato a base di anglicismi, sono presa da un'irrefrenabile voglia di prenderlo a calci dietro alle sue terga rinsecchite.

Hai sentito cosa ha detto in un'intervista a Le Figaro? Ha detto che gli Italiani di fronte alla manovra, hanno mostrato un fair play all'inglese. Si vede che non è mai passato da queste parti a leggere.

Nessie said...

Grazie Giovanni Novelli, troppo gentile e troppo buono.
In fondo un blog è solo di una barchettina di carta che cerca di navigare in un oceano. Un oceano di mistificazioni che ci sommergono.

Anonymous said...

hai detto proprio bene, da giorni e giorni volevo scrivere qualcosa a riguardo ma non mi usciva proprio niente, e invece poi ho trovato l'ispirazione proprio qui, un blog che come dici è niente in confronto al mare di mistificazioni che ci sommergono ma è pur sempre una vena che cerca di pompare del sangue buono nel cuore malato di questo paese. hai perfettamente ragione nel dire che siete realisti a fronte di dati oggettivi. Del resto pessimismo, molto spesso coincide con realismo. Dal canto mio cerco solo di non vedere tutto nero e di non spingermi oltre teorizzando possibili scenari futuri e fosse solo anche per misera autodifesa, confidare in una svolta che confido, presto o tardi dovrà arrivare. Confesso di avere una paura "straniante" che cova in sordina ma sono quasi sicuro, scemerà per poi scomparire del tutto. Abbiamo capacità di adattamento e ce la faremo. Grazie! Un saluto!

Josh said...

@Nessie: ...."ti sento particolarmente imbufalito, o sbaglio?"

sì sono imbufalito.

Non ci guardo più di tanto all'ibernato, ma ogni tanto la tv è accesa per cui il martellamento dei vari 'dover essere' che ci ha preparato si sente.

Ma certo che ho sentito quel che ha detto a Le Figaro. Idem in altre sedi. Ha ripetuto che gli italiani "hanno accettato con fiducia e di buon grado la manovra,
consci che è per l'Italia", ma dopo 1 minuto gli scappa detto sempre che il tutto è solo per salvare il suo dio-vitello d'oro, salvare l'euro e non per salvare le nazioni e la gente. Manco si nasconde più.

E adesso che avremmo accettato con fair play, tutti contenti, (del resto vedo che siamo stati interpellati eh) la "manovra",
è il momento di, a sua detta, "Cresci Italia!", altra stronzata fatta di nuove imposizoni, furti, smembramenti,
che suona come aver detto "alzati e cammina" a uno a cui ha tagliato i 4 arti.
Una sorta di "As Fidanken" detto a un (paese) ucciso che lui ha contribuito ad ammazzare.

Ma si sa, con stipendi ridotti, pensioni annullate, tasse all'n-sima potenza, siamo noi che dobbiamo avere "tanta sobrietà".
Per cui rinnovo l'augurio fatto poco sopra.

Anonymous said...

PRIMAVERA EGIZIANA: COME FINI' IL LORO ALLEGRO TRASTULLO

http://blogghete.altervista.org/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=908:gianluca-freda&catid=32:politica-internazionale&Itemid=47#comments

m

Anonymous said...

l’invio di migliaia di soldati degli Stati Uniti in Israele, l’integrazione delle strutture di comando israelo-statunitensi

http://aurorasito.wordpress.com/2012/01/07/la-guerra-in-iran-linvio-di-migliaia-di-soldati-degli-stati-uniti-in-israele-lintegrazione-delle-strutture-di-comando-israelo-statunitensi/

m

Anonymous said...

I tre "buchi" che fanno crollare l’Europa

http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2012/1/6/GEOFINANZA-I-tre-buchi-che-fanno-crollare-l-Europa/233301/


m

Demata said...

Condivido.

Demata said...

Recensito.
http://demata.wordpress.com/2012/01/09/landroide-surgelato/

Nessie said...

Grazie Demata. Ho visitato il tuo blog.