25 May 2008

A far del bene agli asini si riceve dei calci

...diceva mia nonna. Versione popolare del più evangelico "non gettare le perle ai porci". Questo governo non sarà il migliore dei mondi possibili, ma non si può negare che si sia già attivato su quanto si era prefisso: in primo luogo, risolvere una volta per tutti, l'emergenza rifiuti di Napoli. Per tutta risposta, il giorno stesso della pubblicazione della Gazzetta Ufficiale dei siti preposti alla raccolta-rifiuti si è messa in moto la protesta antidiscarica E' deprimente vedere i vigili del fuoco venir presi a sassate. E ora i poliziotti a Chiaiano venir battezzati con molotov e cartelli con scritte come "assassini", pullman bruciati, cassonetti rovesciati e altre bellurie. Eccoli quelli che lamentavano "O' Stato ce lassa soli". Ora che o' stato ce sta', che o' govierno ce sta', niente di meglio che prenderlo a sassate, berciando il solito napoletanissimo chiagni e fotti. Chi capeggia la prevedibile rivolta del NIMBY (Not In My Backyard) made in Chiaiano? Infiltrazioni camorriste interessate a mantenere lo status quo, l'esercito dei trombati rifondaroli, Caruso e i disobbedianti, no-tavini e udite udite, perfino quell'avanzo di galera di Oreste Scalzone (che fa rima con Monnezzone) , ex terrorista esiliato in Francia e restituitoci al mittente. Dietro a questa brava gente, un esercito di pecoroni imbufaliti che hanno mandato il cervello all'ammasso insieme ai rifiuti. E che non si rendono conto che la loro emergenza-monnezza costa e costerà miliardi al Paese: e cioè a tutti noi. Per fortuna non tutti li seguono e ci sarà anche gente di buon senso che se ne è stata a casa, si spera.


Il governo vada avanti nell'interesse nazionale e non annacqui i suoi piani, poiché l'estate è alle porte. E i cari ecologisti nel NIMBY (o meglio, del MENGA) fingono di ignorare che anche l'immondizia inquina, puzza e crea malattie. Aumenteranno i rischi di colera e di febbri tifoidee, insetti infetti e topi.
E si ricordino che a biasimare questa condotta esecrabile non ci sono i soliti polentoni mugugnoni del Nord - quelli che accettano umilmente fabbriche inquinanti in nome di un benessere diffuso, una parte del quale vola verso la voragine Sud. Polentoni, che accettano i termovalorizzatori e le discariche pubbliche, poiché non amano trovarsi i rifiuti sotto le finestre e dietro casa.
Questa condotta viene pure biasimata dai loro stessi conterranei della Costiera Amalfitana, delle isole di Procida, Ischia e Capri i quali temono l'effetto d'alone del capoluogo. E cioè che il tanfo della monnezza si reverberi su località e isole che tutto il mondo ci invidia. E vedono diminuire di colpo fior di prenotazioni turistiche. Quel turismo che è risorsa principale della Regione Campania. Perciò, per colpa di qualcuno, non hanno nessuna voglia di cantare tra le zagare "Capri c'est fini".

27 comments:

marshall said...

La parte migliore di Napoli, non vuole quello che stiamo vedendo per colpa di quei mille stolti.
Avanti tutta, al Governo!

Mefisto said...

Non entro nel merito, già in un altro blog mi sono preso del razzista.
A me basta che se ci sarà da pagare una multa dell UE, non la debba pagare TUTTA l'Italia, ma solo i esponsabili...
A me basta che a nessuno salti il ticchio di mandarci la monnezza dei Campani.
A me basta che delle tasse del Veneto ritorni a casa MOLTO di più del misero e vergognoso 30% scarso.
PUNTO !

Nessie said...

Marsh, è vero, ma purtroppo la scena in tv e sulla stampa la occupa sempre e solo la parte peggiore. Ed è proprio quel che vogliono e cercano: essere sempre in vetrina mediatica. Non importa se poi è per essere biasimati ed esecrati. Certo che il governo deve andare avanti. In caso contrario sarebbe cedere sempre agli stessi ricattatori di professione.

Nessie said...

Mefisto, sottoscrivo le tue tre ottime ragioni. Niente paura: qui nessuno ti dà del razzista. I veri razzisti sono quelli che si fanno beffe degli interessi nazionali per applicare le loro intimidazioni. E non mi pare che qua dentro, io abbia lisciato il pelo dei napoletani, tanto per fare piaggeria populista. Sei veneto? Sono appena rientrata dalla tua Regione.

Mefisto said...

Si Nessie, sono di Padova.

Ho un blog, se mi mandi un tuo recapito e-mail a questo indirizzo :
001prova001@libero.it
ti mando l'indirizzo del blog.

P.S. Magari lì ci sono prese di posizione un tantinello più spinte (hehehe), per questo non rendo pubblico l'indirizzo.
Oh, senza alcun impegno ben intesi, anzi non occorre che pubblichi neanche questo commento ;)

Anonymous said...

Che vuoi farci Nessie ... in questi giorni rischiando il solito attacco di bile ho più volte sentito interviste provenienti da quelle parti dove si capiva chiaramente che la responsabilità era dei marziani, degli eschimesi, dei fascisti, dei collezionisti di francobolli ecc. E che la risoluzione del problema toccava ai suddetti cioè a tutti fuorchè agli amministratori e cittadini campani.
Preso atto di questo, visto che si parla di federalismo, una volta spazzate le strade, proporrei con urgenza questa legge:
Art. 1 : l'esclusiva responsabilità gestionale e finanziaria per lo smaltimento dei rifiuti spetta unicamente agli Enti Locali dove detti rifiuti vengono prodotti.
Art. 2 : i suddetti enti locali devono finanziare lo smaltimento esclusivamente con tasse a carico di chi produce i rifiuti (se si ci sono i soldi per comprare il pollo è implicito che ci sono anche quelli per smaltire l'osso).
Art. 3 : le eventuali sanzioni comminate dalla UE sono a carico dei suddetti enti locali che dovranno obbligatoriamente rivalersi con tassazione separata sui propri cittadini.
Scarthorse
P.S. : mi è anche balenata l'idea di indire repentinamente un referendum in Campania per far scegliere ai cittadini chi, come e dove dovrà essere risolta la faccenda...dalla lista naturalmente dovranno essere esclusi i marziani.

Nessie said...

Grazie Mefisto. Il fatto che provieni da Padova spiega tante cose. Siete nelle mani di Sant'Antonio e pregate in Basilica che vi faccia la grazia di ripulire la città dal degrado che il vostro sindaco Zanonato (e non solo lui) gli ha portato dentro :-) E mi raccomando: lotta dura contro la moschea enon fatevi fregare col referendum e le panzane che non sarebbe costituzionale.

Scart, viene sì il travaso di bile a leggere certe panzane. E la cosa più rivoltante che il viscido Santoro ospita dei gran "chiagnifottisti" (passami il termine) nella sua trasmissione.
Insomma, allora la colpa di chi è? Giusta e sacrosanta soluzione federale la tua: dei propri liquami si è responsabili. Oltretutto sono di un'arroganza e di un razzismo contro i poveri fessi (che siamo noi) davvero insopportabile. Eppoi basta vedere chi sono gli sponsoro del corteo: di monnezza in monnezza. A cominciare da Scalzone.

Orpheus said...

Nessie purtroppo la situazione é pesante. Il Governo si trova davanti ad una prova ardua.
Se retrocede davanti alla violenza dei soliti "noti", perderà credibilità verso il suo stesso elettorato, se va avanti rischiamo un altro martire "giuliani", lo stanno cercando, sarebbe per quella gente (rifondaroli e soci) un terno al lotto...
Veltroni come al solito da un colpo alla botte ed uno al cerchio, e non aiuta, il governo.
Ovvio lui ha solo da guadagnarci da questa politica ambigua:scredita il governo, si accalappia un po' di voti e un domani se mai governerà, si troverà la "pappa pronta" senza essersi "sporcato le mani" dopo che la sua parte politica ha colpevolmente e maggiormente contribuito a questa situazione aberrante.Alla faccia del fesso...
Aggiungo solo una cosa per Mefisto.
Immagino che si riferisca al mio blog,quando parla di essersi beccato del razzista.
Tu hai attaccato tutti i meridionali e in toni molto violenti, e francamente non trovo giusto generalizzare.
Oltrettutto sono sincera, ti ho scambiato per un troll che viene sul mio blog a sparare insolenze, per far vedere che noi del cdx siamo tutti razzisti...se mi sono sbagliata mi scuso, però rimango dell'idea che generalizzare é sbagliato e che i toni devono essere sempre moderati.
Ciao mary

Nessie said...

Mary, ho riletto adesso il tuo vecchio post "Alieni" e ho riletto pure i commenti, ma francamente non mi pare che Mefisto abbia detto nulla di diverso da quanto ha asserito anche qui. Ed è vero che ci sono regioni che hanno ospitato i rifiuti campani, ma che devono ancora ricevere i soldi. Ma credono forse che navighiamo tutti nell'oro almeno quanto loro navigano nel pattume? Non si rendono conto che paghiamo tasse elevate di smaltimento rifiuti e che dobbiamo anche procurarci la spesa dei sacchetti per l'umido e per il secco?
E chi credi che pagherà (e che ha già pagato) tutti i convogli per la Germania? E chi pagherà per tutte le forze dell'ordine in surplus che manderemo a presidiare nei siti preposti allo smaltimento?!
Ho seri dubbi su chi siano oggi i veri razzisti, i veri menfreghisti irriguardosi degli altri e i veri protervi. Delle generalizzazioni che fa la sinistra sulla destra francamente me ne infischio, visto che non sono stati nemmeno capaci di rimuovere Bassolino e la Jervolino. Una cosa è certa: la multa della Ue per i napoletani inadempienti io non la pago.
Eppoi se ci sono quelli onesti e virtuosi, che si facciano avanti. Sarò ben lieta di ospitarli nei miei commenti. Sennò questa diventa come la tiretera dell'islam moderato: dove sia ognun lo dice, dove sia nessun lo sa.
Scusa, ma io il pelo non lo liscio più a nessuno.

Nessie said...

PS: Veneto e Lombardia sono tra le regioni più virtuose in fatto di smaltimento rifiuti. Sono giusto passata oggi da Brescia dove c'è un termovalorizzatore che è un vero gioiello. Con l'energia erogata mette in moto perfino piccole industrie. Intorno sorgono case ed edifici, ma nessuno dice beh...E i bresciani si sono pure buscati la rumenta napoletana. Nemmeno Bin Laden verrebbe a Napoli a fare un attentato: tanto le bombe di rifiuti e topi ce l'hanno già. Se ne devono fare una ragione e vergognarsene!

Mefisto said...

@Orpheus
La discriminante è che tu pensi siano inviati dalla camorra o che facciano parte dei centri sociali, io penso siano gente comune !
Io vedo una folla, tu dici che sono 4 gatti, poi correggi... qualche migliaio.
Io ho visto interi quartieri mobilitarsi quando un boss viene catturato, scene indecenti di donne che afferrano gli uomini delle volanti, li spintonano, li prendono a sassate, come guardacaso vediamo anche nel caso delle discariche.
Attaccano i viglili del fuoco... lanciano bombe carta sui poliziotti...
Ho letto temi di ragazzi che descrivono la camorra come cosa "buona e giusta, ci protegge".
Dopo il terremoto del Friuli, si sono ricostruiti le case con le proprie mani, tale e quale come dopo l'Irpinia...
Sai che ti dico ? I Napoletani, i Campani e per estensione i "meridionali" , stanno perdendo l'ultimo autobus per ritornare nel consesso dei paesi civili.
Non vogliono le discariche ? OK, facciano come credono, basta che non mandino al Nord la loro spazzatura.
Emergenza nazionale ? Troppo comodo... emergenza VOSTRA (o loro).
L'hai detto tu : non generalizziamo...

Lontana said...

Nessie, anche io mi sto avvicinando ai propositi di Mefisto.
Che ognuno badi alla merda sua e basta col pagare per chi non ne vuole sapere di uscire da quella situazione. I napoletani per bene scendano nella strade e vadano a combattere a fianco della polizia, perbacco!

Nessie said...

Mefisto, proprio perché non mi va di generalizzare nel salernitano ci sono situazioni nettamente migliori e hanno la discarica. Le isole pelagiche poi sono dei veri e propri gioielli. Però la cosa incredibile è che dove stanno meglio si creano esattamente gli stessi problemi che ci sono da noi: e cioè che i loro rifiuti(quelli dei napoletani) non li vogliono.
Domanda da 1 milione di punti: e se non li vogliono i loro conterranei di regione, perché mai ce li dovremmo pigliare noi?

Nessie said...

Caio Lonty, dal Québec con furore, stai vedendo POrta a Porta col povero Bertolaso crocifisso per ogni dove? :-)

Giano said...

Non per voler polemizzare (non è il mio sport preferito), ma...caro Mefisto, tu scrivi:
"Sai che ti dico ? I Napoletani, i Campani e per estensione i "meridionali"..."
E poi ti meravigli che ti diano del razzista?
Il termine "razzista" è improprio, ma oggi va come il pane, lo si usa spesso ed a sproposito. Basta che io dica che non mi piace Woopy Goldberg e anch'io divento razzista.
Ma starei attento a generalizzare "per estensione".
Abito in un piccolo paese del medio Capmpidano, in Sardegna. Facciamo la raccolta differenziata da anni. L'umido lo riciclo nel mio piccolo giardino e ci ricavo del compost, da usare come fertilizzante per i fiori. Abbiamo le discariche, gli inceneritori ed i termovalorizzatori( o come li si voglia chiamare). Tanto che abbiamo già smaltito due navi cariche di rifiuti campani. Un'altra è in arrivo proprio in questi giorni.
Devo comunque considerarmi in colpa perché "meridionale"? Oppure me la scampo giusto perché sono "isolano"?

Lontana said...

La sto guardando adesso, con sei ore di differenza, e soffro...

Nessie said...

Giano, in attesa che ti risponda Mefisto, lo faccio io. Sono d'accordo con te sull'"estensione geografica" che non va fatta. La tua isola è una meraviglia e ogni volta che ci sono stata (in tutto una decina di volte) l'ho sempre trovata che era uno splendore: fortunato che ci abiti.
Però va detto quel che va detto sul fatto che quando Soru impose la "solidarietà monnezzara" (e cioè qualche bastimento carico di rifiuti da Napoli) i primi a ribellarvi foste voi. E con ragione! E forse questi ragionamenti dell'ultima ora tagliati giù con l'accetta, la gente (e ci metto anche Mefisto) non li farebbe se ciascheduno si tenesse la monnezza sua.

Proprio perché non tutti i napoletani sono collusi con la camorra e non tutti sono d'accordo con gli squadristi di Chiaiano, hanno il dovere sacrosanto di farsi sentire in tv, di proporre soluzioni e di collaborare con chi li sta aiutando. Altrimenti, sarà difficile dimenticare quelle scene viste in tv dove mettevano davanti al corteo dei vecchi, delle donne e dei bambini, perché ci scappasse il ferito, il moribondo o magari il morto, in modo da poter ancora piangere per il resto dei loro giorni. Sono le stesse scene che si sono viste anche nei territori palestinesi, guarda caso...

Orpheus said...

Nessie immagino che tu non abbia letto la mail che ti ho mandato:-)
Nei commenti che tu hai letto manca quello di Mefisto che ho censurato perchè aggressivo e maleducato.
Fino a che si é limitato a dire quello che ha detto qui, non sono intervenuta.
Purtroppo non avendo la moderazione, l'ho cancellato dopo.
Non credo di aver lisciato il pelo a nessuno, però non mi piaccioni certi toni.
Come non piacciono a te.
Si possono dire le stesse cose civilmente, come ho sempre fatto nei miei post di denuncia sulla questione dei rifiuti che sono numerosi e dettagliati.

http://orpheus.ilcannocchiale.it/ said...

@Mefisto
Allora hai letto il post Alieni, si o no?
Se l'hai letto (visto che hai anche lasciato commenti)DIMMI qual'é il passaggio con cui dico che sono sono “inviati dalla camorra o che facciano parte dei centri sociali”.
Perché sai io che l’ho scritto non riesco a trovarlo.
Anzi, inizio proprio così: Queste foto sono quasi più vergognose della monnezza per le strade (le foto mostrano gente comune)
Dimostrano un grado di inciviltà, ignoranza e rozzezza degno dei tempi della caccia alle streghe.
Le "streghe" per questi sottosviluppati mentali, sono discariche e inceneritori che ridarebbero a Napoli e alla Campania, pulizia, ordine, salubrità e DIGNITA'….
Ho parlato di RIVOLTE POPOLARI e non di centri sociali o camorra, anche se questi affiancano i cittadini. Ecc.
E’ tutto lì nero su bianco.
Francamente mi scoccia che qualcuno TRAVISI le mie parole, su un altro blog. Avresti dovuto avere almeno la decenza di venire da me a fare polemiche e non qui.
Chiedo scusa a Nessie, per l’intrusione, ma credo che mi sia dovuta risposta visto che sono stata tirata in ballo.

Inoltre non scrivo qui il tuo commento che ho censurato, ma l’ho mandato a Nessie via mail, tanto per chiarire. Non mi piacciono i furbetti come te che tirano la pietra e nascondono la mano e fanno le vittime. Se hai altre rimostranze vieni pure a farle da me.

Orpheus said...

Giano é quello che dico anch'io non mi piacciono le generalizzazioni...
Come non mi sento colpevole per le industrie del Nord che hanno mandato rifiuti tossici giù, e mi darebbe fastidio che qualcuno mi tirasse in mezzo, altresì capisco coloro che in Sicilia, Sardegna ecc. smaltiscono i propri rifiuti e si vedono messi nel pentolone con i napoletani, per il solo fatto di essere meridionali.
Ciao mary

Nessie said...

Grazie dell'email Mary. Sì, l'ho ricevuta. Ma quando ho scritto il mio commento ieri non capivo il contesto perché dalle tre righe lette non mi pare ci fosse nulla di eccessivo.Certo che sono d'accordo. E anche con quanto dice Giano.
Nord, Sud, Centro o isole, purché ci sia pulizia, senso di responsabilità e purché la monnezza non venga scaricata addosso ai più virtuosi: questa è la sintesi del mio pensiero.

Hai ragione sulle lamentele. Chi ha qualcosa da dire sui blog dove interviene, che lo faccia nel sito in cui è stato ospitato.

Mefisto said...

@Orpheus
Nel tuo blog, In un commento scrivi :
“la mia solidarietà va a quei napoletani/campani ostaggio di questi INCIVILI, che con le loro proteste camorristiche fanno del male a tutti. Non sono esasperati, ma manovrati dalla camorra e terribilmente IGNORANTI.”

Poi li quantizzi.... “Ma perchè devono pagare per un manipolo di rozzi, incivili e violenti?”

In un commento in questo blog, più sopra scrivi :
“Se retrocede (lo Stato) davanti alla violenza dei soliti "noti", perderà credibilità verso il suo stesso elettorato, se va avanti rischiamo un altro martire "giuliani",

A me pare che tu abbia scritto che sono camorristi o comunque manovrati dalla camorra.
Poi che sono “i soliti noti” (chi sono questi violenti ? Caruso e company ?) e che rischiamo un altro Giuliani (in che senso ? Io lo so, ma andrebbe chiarito)

Mi sono sbagliato ? Devi metterti d’accordo... sono pochi o sono tanti ? Sono tutti camorristi quelli che vediamo ? Sono istigati dai “soliti noti” ? O sono gente comune... e tanti ?
La polemica su quale blog rispondere, non mi pare così importante, dato che si affronta lo stesso argomento.
Comunque quello che avevo da dire l’ho detto, saluti.

Mefisto said...

Ancora e poi chiudo...
@ Orpheus
Nascondere la mano ? Io ho lasciato sul tuo blog un commento che tu hai censurato. Liberissima di farlo, ma non dirmi che non mi sono espresso chiaramente.
Visto che di là mi hai censurato, ho eliminato semplicemenyte il tuo link.
Qui ho espresso gli stessi concetti in un post che trattava lo stesso argomento.
Autorizzo Nessie a pubblicare il mio commento, se crede.
Non lo fate ? Pensate che io sia razzista ? Probabilmente avete ragione, np, la blogosfera è grande.

Nessie said...

Le repliche come vedi sono state pubblicate, perché scritte civilmente. E' vero, l'argomento è lo stesso e se oggi guardiamo la blogosfera sono numerosi i blogger che hanno posting analoghi.
Il problema di questo stato di "emergenza permanente" è che se ciò che per altre regioni è ovvio e di routine, per la Campania e in particolare per Napoli, diventa un "affare di stato" di cui tutti noi dovremo farci carico, temo che l' intolleranza e la voglia di "fare le valigie" (nel senso della secessione) aumenti.
Per questo il governo deve andare avanti e Bertolaso (a cui dopo averlo visto ierisera in tv, va tutta la mia solidarietà), deve cercare di non venire a facili patteggiamenti che possano snaturarne la soluzione. Che non può che essere radicale del tipo, " a mali estremi, estremi rimedi".
Come dice Mary, le discariche e i termovalorizzatori non sono "streghe".

Old Whig said...

Cara Nessie, a volte mi chiedo fin dove arriva tolleranza, la legittima attesa democratica, il doveroso ascolto di chi non è d'accordo...e dove invece inizia l'immobilismo colpevole, l'indecisione cronica, la mancanza di coraggio genetica, la congenita debolezza dello stato.
E' ora di finirla: o si tengono la LORO monnezza con le buone o assaggino i manganelli!

Nessie said...

Whig, vedo che dal liberale Burke e la sua inchiesta del Bello e del Sublime, ti sei convertito all'assaggio del manganello :-).
Dev'essere l'esasperazione che circola in queste ore. I rifiuti al di là di tutto, e come li si gestisce, sono una metafora dello Stivale che sprofonda.

Lif said...

Ho sentimenti contrastanti riguardo la vicenda campana. Però l'appunto fatto da Bertolaso, secondo cui i campani facevano finta di non vedere i siti illegali della camorra non è da sottovalutare. Nelle regioni del sud bisogna che imparino a ribellarsi davvero, ossia contro tutti.