01 October 2007

Pollastrini allo spiedo

Gratta gratta la femminista salta fuori l'islamista. Questa è la tesi di Alessandra Nuccia in "La donna a una dimensione". Questo è quel che si sta evidenziando con un ministro delle "pari" opportunità come Barbara Pollastrini. Moglie del Dirigente del potente Istituto di credito S.Paolo IMI Pietro Modiano; ex moglie del sondaggista dall'aria un po' gaglioffa come Renato Mannheimer, la Pollastrini (DS) ha l'aria snob della sciura ricca della Milano-bene. Lei non parla, pigola affettatamente e untuosamente. La si era già vista, la sciura, pigolare con Hamza Piccardo dell'Ucoii da Lerner in una puntata dell'Infedele, dove - poverina - supplicava con dhimmitudine, un po' di comprensione per la povera Hina Salem e per tutte le donne. La si è rivista di recente da Vespa sul tema della legalità e della sicurezza. Si parlava della strage di Gorgo (Treviso) dove due poveri custodi sono stati massacrati in modo efferato da una banda di reduci dall'indulto (uno albanese e uno romeno). La donna è stata seviziata e violentata con uno scalpello. Ma sapete cosa ha avuto il coraggio di dire quel petulante pennuto da cortile al povero figlio delle vittime ospitato in studio da Vespa? Che ci vuole comprensione, che non bisogna generalizzare, che la sicurezza, il cui pacchetto sta per essere varato da Amato (stiamo freschi!) , non deve contravvenire ai diritti umani. Di chi, sciura Pollastra? Più diritti umani di chi perde la vita in casa propria non vedo cosa possa esservi in questo momento. Il diritto alla vita è la madre e il padre di tutti i diritti umani, cara la mia sciura! Poi, come è tipico dello stile "vespasiano" e "pluralista" della trasmissione, chi suona il campanello per entrare in studio? L'oca rumena Ramona Badescu che voleva portare in chiesa tutti i delinquenti, per una bella preghierina collettiva insieme alle vittime. Perché secondo il badescupensiero, le carceri non vanno costruite e perché non bisogna generalizzare e bla , bla, bla. Insomma la puntata è diventata una vera e propria fattoria degli animali di orwelliana memoria. La Brambilla, presente in studio, doveva e poteva dire molto di più. Soprattutto avrebbe dovuto tirare fuori quella grinta da BMV (intesa come auto) che sinceramente nessuno ha visto, di fronte a tanto scempio di senno. L'unico che ha mostrato muso duro e idee chiare era il solito sindaco leghista Tosi di Verona.
Ma torno alla Pollastrini. Il colmo del suo intervento lo ha raggiunto quando, a proposito di donne stuprate, ha detto proprio lì, seduta accanto al figlio delle due povere vittime, che i veri violentatori sono quelli domestici e che non bisogna criminalizzare gli immigrati. Poveretta! Senza cervello e pure senza cuore. Si sarebbe potuta risparmiare un oltraggio simile, almeno accanto a un giovane ancora straziato dal dolore.


Vorrà dire, signora Ministra delle impure opportunità, che nel "sottile" pacchetto sicurezza di Amato, metteremo un poliziotto per ogni famiglia (in attesa dei suoi Dico); mentre invece lasceremo i confini del nostro Paese aperti e spalancati per intere legioni di immigrati clandestini liberi di mettere in atto stupri etnici.



Ma non è tutto. Nel pollaio pollastrino ci sono novità di queste ultime ore: una conferenza indetta sulla violenza sessuale contro le donne da tenersi insieme ai membri dell'UCOII e ad altre due associazioni islamiche, tra le quali il Coreis. Questa sì, è una geniale trovata! Se imburquiamo le donne, se le mettiamo sotto la tutela di mariti poligami o di fratelli maneschi e violenti, allora sì che risolviamo il problema degli stupri. E senza nemmeno bisogno del "poliziotto famigliare". Se poi, c'è pure una moratoria sulla lapidazione come quella predicata da Tariq Ramadan (grande amico dell' Ucoii), ecco che allora abbiamo la soluzione a portata di mano: dagli stupri extracomunitari, passiamo direttamente al Medio Evo maomettano e islamista.


Pollastrini, ci faccia il piacere: se ne vada nel Kentucky in una di quelle belle friggitorie americane con megaspiedi. A rosolare un po'...

33 comments:

Lontana said...

Non ho visto quella puntata e mi spiace, ma la tua cronaca é inequivocabile. Il calamento di brache continua con questi bébé gatés della sinistra che fanno tanto bella figura!
A noi meschini rimane cosa? Comprarci una colt e difenderci da soli..
Ciao Nessie! :-)

Nessie said...

Stella, basta un bel burqa buttato loro addosso per qualche mesetto. Andare a fare lo shopping conciate con quella camicia di forza medievale, andare sulle spiagge al caldo, sui bus, guidare conciate così ecc. Poi vediamo se certi cervelli di gallina si svegliano o no.

Lonty, la sciura Pollastrini-Modiano (ex Mannheimer)a casa sua non avrà certo problemi di sicurezza. Purtroppo parlano di quel che non sanno. Ma soprattutto di quel che non vivono.Ho capito però una cosa. Per costoro, la razza italica deve essere in via di estinzione. Ciao :-)

Massimo said...

Mi verrebbe una considerazione molto antifemminista che, però, rischierebbe di offendere anche chi femminista non è.
Però, provate ad immaginare, parlando di islam, come l'islam considera la donna e poi accostarvi i ragionamenti (?) della Pollastrini ... :-D

Anonymous said...

Gran bel post, cara Saura. Sarebbe ora che la Pollastrini andasse a fare coccodè tra gli islamici duri e puri per capire che cosa succede davvero in certe parti d'Italia.
Xavier

LupodiGubbio said...

L'ho vista quella puntata. e non ero solo. Mai vista mia moglie così incazzata come quella sera.

Lo PseudoSauro said...

E' solo uno dei tanti polli nel pollaio e ripete sempre la stessa canzone, fino alla nausea (nostra). A questa gente l'esperienza personale non insegna nulla. Non hanno nemmeno l'istinto di sopravvivenza degli uomini delle caverne a cui bastava una sola zuccata sulla volta della caverna per capire che dovevano abbassare la capa. Dopo migliaia di fulgidi esempi continuano a puntare sul cavallo sbagliato (per noi). Metti che non siano tutti deficienti come sembrano, non rimane che la premeditazione: lo fanno apposta... E allora si meritano il medio evo che ambiscono: una bella impalatura, che poi somiglia un po' allo spiedo. Davvero: ma come fanno ad essere cosi' idioti?

Lontana: per acquistare una colt devi essere "almeno" un terrorista o un rapinatore, se no non te la danno. E poi credo che il pericolo siano piu' questi mentecatti che i delinquenti veri. E' da questi che bisogna difendersi: spariti loro, sparisce anche il problema; e per gente cosi' bastano i forconi: le pallottole sono sprecate.

Da indovino qual sono, prevedo una imminente e precipitosa fuga di "cervelli", meglio, di "natiche".

Nessie said...

Massimo, quandi si parla, meglio non sparare nel mucchio, ma prendere attentamente la mira nei confronti delle vere nemiche delle donne: Pollastrini, Turco e Bindi: ovvero, le disgrazie non vengono mai sole. Le quote rosa CESSIno. :-)
Grazie Xavier, come vedi la gallina non è un animale intelligente :-)
Lupone, di fronte alla "animal farm" di quella lì e della Badescu, vorrei vedere qual è la donna e l'uomo di buon senso che non si incazzano...

Sauro, chi non ha cervello non può avere né umanità né cuore verso il prossimo. E' vero quel che dici, sulle armi e il loro porto. Chi delinque, è chiaro che le ha più facilmente. Qui non siamo in USA col decimo emendamento.

marnie4 said...

Nessie, anzitutto complimenti per l’appropriata rappresentazione dell’esemplare del pollaio.
Io non seguo più da tempo i programmi televisivi, taluni perché colmi di vuoto a perdere ed altri, cosiddetti di (dis)informazione e approfondimento li evito per risparmiarmi rabbbia e veleno. Dal tuo post apprendo anche che la Brambilla non ha brillato come ci si aspettava. Cominciamo bene!
La Pollastrini, che fa la pacifista buonista a spese del dolore e degli strazi delle vittime verso le quali ha mostrato la sensibilità di un pachiderma, non segue la cronaca nazionale? Mi chiedo: la Pollastrini è ministro delle pari opportunità o ambasciatrice diplomatica per la promozione e la massiccia accoglienza globale dei forestieri avventurieri da “collocare” per le strade e nelle case degli italiani? Non sa cos’avviene ogni giorno ad opera dei suoi protetti nelle strade e nelle case degli italiani? Per restare alle ultime:
1) oggi a Torino è stata violentata una ragazza di 20 anni da due rumeni. in tre, prima l’hanno bastonata e poi mentre uno la teneva ferma gli altri due la violentavano. Pollastrini come pensa di risarcire la ragazza stuprata dicendole che si farà “una conferenza indetta sulla violenza sessuale contro le donne da tenersi insieme ai membri dell'UCOII e ad altre due associazioni islamiche, tra le quali il Coreis”? Bel risarcimento!.
2) A Milva la cantante,che è stata minacciata e rapinata notte tempo in casa sua mentre dormiva, cosa le dirà? Di comprendere e di essere tollerante? La tolleranza l’artista l’ha usata lasciando la “libertà” ai delinquenti di prendere tutto quello che volevano in cambio della sua incolumità, per la quale ha pagato un caro prezzo in valore sonante e spavento.
3) Oggi tutti i mercatali del mercato più grande della città, hanno scioperato contro il Sindaco di Torino, per il dilagare dei forestieri spacciatori e malavitosi che “lavorano” tra le bancarelle.
La delinquenza mini e massima dilaga in ogni luogo del nostro Bel Paese, da cui non si salva più nessuno né dentro né fuori casa, né in città né in campagna, né in centro né in periferia, né a piedi né in auto. Amato… (da chi?) neanche lui sa niente? Alla casta che vive in stato di massima sicurezza, non interessa ciò che capita ai cittadini normali.

Nessie said...

Fai bene a non seguire i programmi tv: c'è solo da incazzarsi!
Gli aggiornamenti di Torino non li sapevo, ma ormai è un bollettino di guerra quotidiano. E' vero ciò che dici: alla casta che vive blindata con auto blu e scorte non importa un bel tubo dei nostri problemi relativi alla sicurezza.
Senza contare il rimedio della Pollastrini: peggio del male. Dalla padella dei fuoriusciti dai Balcani, alla brace islamica. Tornatore, Morandi e ora è la volta di Milva: tutti artisti e uomini di spettacolo de sinistra, rapinati a casa loro. Speriamo aprano gli occhi! Ma ho i miei dubbi, dai discorsi che ho sentito.
Ciao!

Salo said...

Nessie, la Pollastrini, come tutta la nostra Sinistra, si ostina ideologicamente a non guardare in faccia la realtà e a sostenere ancora il modello multiculturalista, che ha fallito OVUNQUE si sia tentato di applicarlo. Per questo "dialoga" con i tagliagole dell'UCOII, per questo mercanteggia la dignità della donna e per questo non capisce che il primo passo per integrare è imporre regole.
Sinistra senza speranza.

Nessie said...

Salo, non so quante volte l'avremo scritto sui nostri blog che il modello multiculturalista è FALLITO. Ma chi ha occhi, finge di fare il cieco. Chi ha orecchie, il sordo.
La pollastrini (minuscolo voluto) non è in grado nemmeno di adempiere a quel ministeruccio femminista che ha messo surrettiziamente in piedi, perché calpesta la dignità di tutte le donne e di tutto il genere umano. Purtroppo non ho parlato invano di "dhimmitudine" (sottomissione). Oggi la trattativa coi tagliagola la fanno tutti: Blair (l'indomani del 7 luglio 2005) chiamò Tariq Ramadan a collaborare col governo.
Amato fa la consulta islamica coi fondamentalisti.
E perfino Karzai, in queste ore, promette "posti di lavoro ministeriali" ai talebani.
Fai un po' tu, su che bell'Occidente abbiamo...

marshall said...

Queste sono le persone di cui si è circondato Prodi.
Hai fatto un quadro talmente perfetto di questa signora, da renderla smerdata a vita.

Oddio! Povera Italia in mano a questa gente!
Complimenti a te.

siro said...

Niente da aggiungere a questo post magistrale, cara Nessie; solo una curiosità: lo sai come si sposarono la Pollastra e Manheimer, ai tempi della loro gioventù? CON RITO MAOISTA. Ignoro cosa voglia dire ma così fu. Immagino che una simile unione non fosse riconosciuta dalla Chiesa...
Comunque, entrambi hanno fatto la carriera tipo del sessantottino: gioventù rivoluzionaria e maturità col culo nel burro.

Nessie said...

Marshall, se oltre ad avertela smerdata a vita se ne andasse , lei e tutta la fattoria degli animali, fuori dalle palle, sarebbe un gran dono per l'umanità :-)
Quella del matrimonio maoista, mi mancava Siro. Dov'è che l'hai sentita? Cmq sono due personaggi così petulanti e futili lei e Mannheimer, che c'è da crederci fino in fondo.
Certo che ne hanno fatta di carriera...E' proprio vero che nella loro giustizia comunista viene sempre avanti il cretino. Questa è la loro "meritocrazia".

Orpheus said...

:-DDDDDD che bel primo piano della pollastrina....
Nessie guarda dire che sono disgustata é dire poco.
Ormai ho la nausea solo al pensiero di quella banda d'infami che pretendono di governarci.
Ho visto un pezzo di quel Porta a Porta, con il duo più deprimente che abbia mai visto:Pollastrini-Badescu. Poi dopo l'uscita dell'idiota n°2, sul fatto che non bisogna costruire carceri ma chiese, ho spento la tv, altrimenti rischiavo il travaso di bile.
E la voce melliflua da sciuretta della pollastra....da brividi.
D'altronde la trovata di risolvere il problema delle violenze sulle immigrate trattando con associazioni islamiche come l’Ucoii, l’Uio e la Coreis, é da primo posto alle olimpiadi dell'idiozia.
Il grave é che sotto questo prostrarsi ai fondamentalisti c'è semplicemente uno scambio di favori: loro acconsentono ad introdurre una sharia (politicamente corretta)in cambio avranno i voti della marmaglia islamica. Si vendono la pelle delle donne, d'altronde sono comunisti. Perchè noi dobbiamo renderci conto che non abbiamo una sinistra moderna, ma i comunisti al governo. E i comunisti hanno molto in comune con gli islamici radicali, a cominciare dalla misoginia.
Ciao Mary

Nessie said...

Mary, infami proprio! Chissà dove ci trascineranno...
Tuttavia il problema della genuflessione all'islam (dhimmitudine) non riguarda solo i comunisti di vecchio stampo. In GB, Tony Blair (sinistra moderna) assunse personalmente Tariq Ramadan dopo la strage del 7 luglio sulla metropolitana, a collaborare col governo. Oggi sotto Gordon Brown (che non è precisamente un pirla come i nostri) in certi supermercati si è permesso uno scivolo-merci speciale per gli islamici che non vogliono contaminarsi con le bottiglie di alcolici.
Il problema, è la sharia al'interno dei nostri stati di diritto e l'incapacità dell'Occidente che pratica l'odio e la disistima di sé, di tenere la schiena dritta.
Poi, è chiaro che all'interno di questo discorso, abbiamo due deficienti spudorate come le signore che hai appena visto in tv.

Anonymous said...

Ne abbiamo altre,di deficienti: Afef e la moglie del Berlusca. Miliardarie, guardate a vista dai bodyguards, mai un'ora di lavoro in tutta la vita (ah no,scusa, hanno sfilato in passerella) e scopritrici della meravigliosa sinistra multikulti veltroniana.

Afef ha sostenuto di recente in tv che l'islam "e' una religione da cui le donne non hanno nulla da temere,anzi".E da li' ho capito che la differenza fra lei ed una meretrice e' zero.Il resto va di conseguenza.

Stella

Francy said...

Ciao Nessie, come stai?
Non ho visto questa puntata di Vespa... e mi viene da dire "per fortuna!" altrimenti mi sarei sicuramente rovinata la nottata e mi sarei indignata almeno quanto te.
Non è possibile, è inaccettabile ascoltare certe cose da un ministro! Tutto questo rafforza sempre di più il fatto che l'Italia sta sprofondando e la cosa triste è che noi siamo e saremo i primi a pagarne tutte le conseguenze!
Lo so io cosa ci vorrebbe a questa Italia... ma se lo dico passo da razzista!

Antonio Candeliere said...

Bel post.

Elly said...

Ma ce n'è davvero uno o una in questo colossale governo di incapaci, a saper usare almeno dico, almeno un neurone per volta? A quanto pare no.

marshall said...

"Nella loro giustizia comunista, viene sempre avanti il cretino"

Bella questa frase. La terrò presente. Ma come ti vengono?

Nessie said...

Stella, a proposito di pollame, è giusto ricordare come hai fatto l'Afef, regina dell' islamicamente chic :-)
Francy, c'è un progetto preciso da parte di chi ci sgoverna. Gente italica, razza bovina. Da tagliare con altre new entries. Non importa se queste siano dedite al furto, alla rapina in villa o allo stupro. Parlare poi a nome delle donne italiane per fare la "grande concertazione islamista" (con Ucoii e Coreis), è, da parte della Pollastrini un vero oltraggio! Ciao.

Candeliere, grazie!

Elly, a quanto pare i neuroni di questa gente, no, non sono collegati :-)

siro said...

>> Quella del matrimonio maoista, mi mancava Siro. Dov'è che l'hai sentita?
Lo scrive il mitico Giancarlo Perna nel ritratto che dedicò alla Pollastra.

Lea said...

Guarda, mi hai proprio tolto le parole di bocca... ma non sarei stata altrettanto brava a metterle per iscritto. Vederle lì, la polla e l'oca, a parlare di diritti umani che valgono solo per quelle bestie di fronte al figlio di due persone massacrate mi ha fatto uno schifo che non t'immagini. O forse sì, te lo immagini bene. Non so cos'abbia trattenuto il figlio delle due vittime dal prenderle a sberle... fossi stata io le sarei saltata al collo. Che si vergognino... tutte e due. Deficienti ed ignoranti.
E forza Tosi, magari ce ne fossero altri cento come lui!

Nessie said...

Marshall mi vengono di getto, senza pensarci. Sarà l'incazzatura...:-)
Siro, è forte Giancarlo Perna, leggevo sempre i suoi formidabili ritratti ai tempi mitici de Il Giornale guidato da Feltri.
Lea, anch'io conto in gente tosta come Tosi, non se ne può davvero più.

Anonymous said...

L'hai sentita da Lerner?
"Il PD è nato per combattere tutti i conservatorismi". Applausi. E Gad che la guardava estasiato come un pesce lesso.
Ma che vada a ca..re

Marshall

Francy said...

Per il popolo birmano boicottiamo la Cina e chiediamo che le Olimpiadi 2008 non vengano svolte a Pechino... http://www.olimpiadi.it/contatti/index.html

Scusa Nessie se sono fuori tema rispetto al post

Nessie said...

Figurati Francy. Anzi, hai fatto bene a ricordarlo . Ora passo da te.

Marsh, ieri sera ho intravisto MIchele Salvati e la gallina lì da Lerner, e non ce l'ho fatta a farmi del male. Così ho spento la tv e ho fatto dell'altro.

stefania said...

E’ da un po’di tempo che mi rifiuto di guardare la televisione, proprio per evitare di farmi un fegato così ascoltando quei quattro cialtroni di turno. Nessie, un abbraccio.

Nessie said...

Neanch'io Stef. Ma a volte le cazzate sono talmente stratosferiche che non si può fare a meno di replicare. La sciura Pollastra che fa il tavolo negoziale aperto alla Concertazione islamica sulla donna, è una notizia davvero clamorosa.

Brenno said...

Io cara nessie l'ho vista quella puntata...da farsi venire il mal di stomaco. la pollastrini è veramente una signora di quelle che incontri a fare la spesa...sembra del tutto priva di spessore politico, una sempliciotta buonista che ha gettato quintalate di retorica...l'ingresso della badescu poi con l'appello costruiamo piu chiese e meno carceri..tremendo..hai gia detto tutto te non c'è niente da aggiungere, sono contento per Tosi perchè per quel poco di spazio che ha avuto ha parlato chiaramente e con determinazione.
basta criminali allogeni, non ne possiamo più, ma la colpa principale non è ne degli zingari ne degli islamici..la colpa di tutto è di chi li fa entrare !!

Nessie said...

Brenno, è chiaro che la responsabilità primaria è di chi li fa entrare e di chi si presta a farne il veicolo e il Cavallo di Troia per distruggere la nazione.Ma affermare ciò è ancora poco. La verità è che il loro nefando progetto politico è quello di criminalizzare i cittadini perbene, che si rifiutano di accettare questa simile perdita di controllo del nostro territorio. In altre parole, non mi stupirebbe se la galera la facessero quei gruppi politici che si oppongono al loro nefando progetto. Il fatto che tentino con ogni mezzo di criminalizzare la Lega va in questa direzione.

Anonymous said...

Quoto: "Salo, non so quante volte l'avremo scritto sui nostri blog che il modello multiculturalista è FALLITO."

Parole sante! Se non ci credete venite in Inghilterra per avere prova dello schifo di societa' che si e' creata grazie all'enorme afflusso di razze e religioni diverse.
Nessuno parla piu' con nessuno, alienati e indifferenti.
Il multiculturalismo NON funziona, specialmente con i musulmani, i quali sono piu' razzisti delle camice nere.