24 November 2017

Piccoli Lothar crescono



Avete sentito le ultime dichiarazioni di Di Maio, il piccolo Lothar dei poteri d'Oltreatolantico, durante il suo viaggio statunitense? Potete leggerle voi stessi sul Blog di Grillo. Il Moretto diligente parla con il Vice Assistente Segretario, Conrad Tripple. Poi dichiara di aver avuto un incontro anche con il majority whip della Camera dei Rappresentanti Steve Scalise e si mostra soddisfatto da questi incontri. Contento perché dice di aver ricevuto "l’interesse sincero" che i rappresentanti del governo americano hanno manifestato nei confronti del Movimento 5 Stelle e delle loro proposte. Cito testualmente i passaggi, perché li trovo divertenti: 

Da parte loro era tanta la voglia di conoscerci da vicino ed io sono stato ben contento, e anche orgoglioso, di presentare loro un’immagine davvero autentica del MoVimento. Ho raccontato cosa siamo, cosa abbiamo fatto in Parlamento e sui territori in questi anni, e soprattutto come vogliamo governare l’Italia, quali sono le nostre proposte e ho detto loro che questo nostro programma vogliamo attuarlo con una squadra di uomini e donne di eccellenza. È stato facile, parlando, smentire le etichette che ci sono state appiccicate addosso da chi in Italia ha fatto tanta, troppa disinformazione su di noi e ha alimentato all’interno della comunità internazionale pregiudizi nei nostri confronti.

Barzellette! "Donne e uomini d'eccellenza" chi sarebbero ? La Raggi? L'Appendino? Le sindachine che privilegiano gli stranieri e mettono in lista d'attesa gli Italiani nell'assegnazione delle case popolari? Errore tragico poi andare a baciare la pantofola agli americani cercando di ottenerne la captatio benevolentiae: cioè nuovi ordini di scuderia.  Ma andiamo avanti.... 
Qui New York, il piccolo Lothar continua  con le sue "lezioni americane":

Come prima cosa ho chiarito che il MoVimento 5 Stelle non è isolazionista né filorusso, come una parte della stampa italiana in questi anni ha voluto dipingerci: al contrario ci interessa avere più relazioni internazionali e interlocutori possibili, come è sempre stato per il nostro Paese, in un'ottica in cui gli Usa sono e resteranno uno dei nostri principali alleati e la Russia un nostro interlocutore storico.


Isolazionista?  E chi è  er Giggi Di Maio? la regina Vittoria? E quando mai l'Italia è stata nelle condizioni di poterlo essere nella sua storia? Se per "non è isolazionista" intende dire che è disponibile a qualche inciucio coi rottami residui delle fronde "de sinistra", lo si era capito da tempo. Ormai i 5 stalle stanno attraversando la parabola discendente e non riusciranno a fare il jackpot esclusivo di voti, perciò va da sé che saranno costretti ad accordi.

A Ostia hanno vinto sì, ma a causa:
1) dell'astensionismo sbalorditivo (il 60%).
2) di un  centrodestra  che ha dichiarato sdegnosamente di non volere i voti di Casa Pound.

Ho spiegato che non mettiamo in discussione la nostra permanenza nella Nato- continua Di Maio -  ma vogliamo che la nostra voce venga ascoltata perché le cose che non ci vanno bene sono molte e si possono cambiare.

Uhllallà! Chissà che paura avranno i vertici Nato nel sentire gli ammonimenti  e le condizioni poste  sul tavolo dal Moretto Sapientino, con tanto di ditino alzato.



Non ci interessa nemmeno uscire dall’Europa (ndr: questo lo si era visto già quando Grillo ha buttato per aria l'alleanza con Nigel Farage nel parlamento europeo )  ma riteniamo sacrosanto mettere in discussione i trattati economici che fino ad oggi ci hanno impedito di fare investimenti a deficit, perché questa è l’unica strada per sviluppare il nostro progetto di innovazione tecnologica e tornare a crescere. 
Mettere in discussione i Trattati internazionali con che cosa? Con le cerbottane? Con le fionde? Quante legioni ha Beppe Grillo? 

"Se non avremo la maggioranza assoluta ci assumeremo la responsabilità di non lasciare il paese nel caos", ha detto Luigi Di Maio a Conrad Tribble, il citato funzionario del Dipartimento di Stato.

«Di Maio all’interprete fa tradurre la parola ‘convergenze’», scrive "La Stampa". Non si sbilancia ma fa intendere che intese in Parlamento, magari su un programma di pochi punti, sono possibili»

E c'è già chi parla di 5 Stelle che  si preparano a fare da stampella post-elettorale al Pd, con la mediazione delle “frattaglie piddine” capitanate dall'uscente Pietro Grasso, a sua volta eterodiretto, tramite D’Alema, dagli ambienti “democrat” Usa, clintoniani e obamiani. 

Ma non  è finita. Ai parlamentari statunitensi Di Maio ha chiesto spiegazioni, tra l’altro, sulla riforma delle tasse: «Servirebbe un taglio secco di imposte anche in Italia, in particolare sulle imprese, da finanziare con la riduzione della spesa pubblica e, se occorre, aumentando il deficit».

Pensate un po': si è propoosto come un nemico giurato del centro-destra e per rassicurare i Padroni d'Oltreatlantico, si è pure "berlusconizzato" in salsa pentastallatica con il taglio secco alle tasse. Che originalità!
Del fenomeno immigrazione e di come stopparla, il Lotharino non accenna nemmeno minimamente. E te pareva! E il loro magnificato reddito di cittadinanza, in caso malaugurato di vittoria,  a chi andrebbe?
Sarò sospettosa, ma ho già davanti il film: ai più bisognosi, cioè agli immigrati. Darlo agli Italiani "sarebbe discriminante", naturalmente (il virgolettato è mio).



Berlusconi-Mandrake aveva il suo grande Lothar in Emilio Fede. I poteri forti (o marci?) hanno in serbo nel taschino il loro Piccolo Lothar in salsa tzipriota: Giggino il Moretto.
Dopotutto...Greci e Italiani, una faccia, una razza. 


76 comments:

Massimo said...

Certo che tra Renzi e Di Maio è una gara all'ultimo sprint per chi la spara più grossa, Ma non tutti noi Italiani abbiamo l'anello al naso !

Nessie said...

Evidentemente ai padroni del vapore piacciono gli spacconi millantatori! E credono che basti essere dei giovincelli per essere adatti a governare. E' il "nuovo" che avanza...

Nausicaa said...

Invece del Piccolo Lord, abbiamo il piccolo Lothar o' Terrunciello. Cosa non fanno per impedirci di avere dei veri leader! Qui anche Feltri se la sghignazza su Di Maio:

http://www.liberoquotidiano.it/news/opinioni/13283479/vittorio-feltri-di-maio-vieni-avanti-prossimo-premier-fa-ridere.html

Nessie said...

Grillo lo ha detto chiaro e tondo "senza di noi arrivano le albe dorate". E chi la vuol capire, la capisca. Del resto i Pentastallatici hanno appena detto che voteranno SI' allo ius soli.

Anonymous said...

Che il Mov5Str, alias il PD N. 2, fosse fintissima opposizione e verissimo sostenitore di ogni nefandezza, nessuna esclusa, del Potere Globale almeno qui l'avevamo capito da tempo e hai fatto benissimo a ricordare il problema perchè è più che verosimile che in un modo o nell'altro arrivi al governo. E avere loro o il PD per noi schiavi e sudditi non cambia nulla vista la totale identità di vedute, fini, referenti e sodali. La somma del PD N. 1 e del PD N. 2 arriva al 60%. Quindi la cosa non è da sottovalutare vista l'identica pericolosità dei due soggetti.
Non dimentichiamo poi l'imprimatur ufficiale tributato al Mov5Str dall'ambasciatore USA ai tempi dei fasti obamiani in chiave apertamente anti centro destra. E infatti il suddetto Mov fu attivissimo nelle piazze per defenestrare il Governo Berlusconi per diventare, a missione compiuta, "singolarmente" inerte contro il suo compare PD.
Quindi mettiamolo a pieno titolo nella lista degli strumenti di regime.
Scarth

Jacopo Foscari said...

Ah, Giggino vuole abbassare le tasse? Ottimo, eccellente, peccato però che Giggino vuole anche restare nell'Euro delle ganasce fiscali e del tetto del 3%. Mi spiega Giggino, mentre tenta di scrivere la tesi dopo 10 anni fuoricorso, come vuole tagliare le tasse e restare contemporaneamente nell'UE? Per dirne una. Questi 5 Seghe si vendono come rivoluzionari da tastiera e poi son peggio dei vecchi democristiani, un colpo al cerchio e uno alla botte. Comunque abbiamo già capito che Giggino vuol fare il presidente insieme al Piddì. Buon pro gli faccia, ma nel centenario della rivoluzione bolscevica, Giggino si ricordi che i primi a finire nei gulag furono gli imbecilli che andarono al governo insieme ai comunisti

Anonymous said...

L'immortale Mandrake era un precursore. Ogni volta si faceva fotografare con un negro. http://images.wwcomics.com/images/large/MdtMg_8_TC.jpg

IL SAURO

Anonymous said...

PS
pare che il Lotar (sic) originale fosse cristiano.

IL SAURO

Eleonora said...

Insomma, DiMaio ha preso in giro uno simile a lui, (fonzarelli), non è andato al confronto chiesto da lui stesso dicendo che fonzarelli era un signor nessuno e lui che fa? Va in america come fonzarelli e adesso va da macron come fonzarelli. Voglio dire... anche questi, la coerenza non sanno dove sta di casa. Vanno in giro poi a spese di chi? Per cosa? A che titolo? Nessuno di loro si rende conto di quanto si stiano rendendo ridicoli?

Nessie said...

Ciao Scarth, l'escalation c'è e si vede. Da gatekeeper e debunker a nuovi strumenti di regime. Stavolta hanno gettato la maschera e non possono più mentire. Se poi diranno SI'allo ius soli, allora non ci sono più dubbi sulla loro funzione: dei clonetti del PD.

Nessie said...

Jacopo, piccoli Lothar (il servo nero di Mandrake) e piccoli cloni del PD crescono. Sono della stessa pasta e della stessa natura del PD, per questo fingono di non potersi soffrie. Perciò se rischiano, rischiano tutti insieme appassionatamente. Purtroppo non hanno capito (o fingono di non capire) da che parte tira il vento.

Nessie said...

Sauro, il mitico Mandrake (che allora si pronunciava come si leggeva) era sempre seguito dal fido Lothar che gli portava le valige. Se cerchi in google immagini ce n'è uno (Lothar portaborse) che fa morire dal ridere :-)

Nessie said...

Eleonora, sono un'armata Brancaleone guidata da un istrione, pertanto non possono avere coerenza. Ci scommettiamo che voteranno per lo ius soli? Il bello che su FB negano pure l'evidenza. Contro l'immigrazione non muovono un dito, e lo menano solo coi vitalizi, come se fosse la madre di tutti i problemi. Vitalizi di qui, vitalizi di là ...tutta demagogia da 4 soldi!

Anonymous said...

Ciao Nessie, sulla posizione dei Cloni in questione circa lo ius soli praticamente ci sono dubbi dato che sono stati proprio loro, immigrazionisti integrali come i loro compari, a rimuovere il reato di immigrazione clandestina nonchè a promuovere gender, repressione del diritto di opinione con tanto di neolingua orwelliana, a contrastare la legittima difesa ecc. ecc. ecc. all'infinito. Le fotocopie del PD appunto.
Poi sul fatto che i Mov5Str vogliano all'improvviso ridurre le tasse quando fino a mezzo secondo fa erano tanto tassatori seriali quanto l'originale PD possiamo spernacchiare per ore...
Scarth

Aldo said...

Nel frattempo, nella terza finta altra parte si predispongono a riciclare Berlusconi, per non ostacolare troppo la già prevedibile vittoria del sistema e dell'antisistema. Davvero, cosa si può pensare di quell'altra parte della (finta) opposizione, quella che intende evidentemente ripresentare un personaggio già bollato da una miriade di Italiani come "il peggio"? Non esistono altri che siano più in grado di catalizzare la fiducia del Popolo Sovrano? (magari riconoscendo in modo netto il suo valore e predisponendosi ad operare nel suo interesse senza i soliti "giochetti")

Aldo said...

Scarth, il problema non è quel che hanno intenzione di fare, bensì quel che riusciranno a convincere la gente che hanno intenzione di fare.

Mi rendo conto che non è una bella frase, ma penso sia comprensibile anche così.

Alessandra said...

Di Maio "Giggino o' ripetente" è soltanto un ragazzino spocchioso e ruffiano, manovrato (lo scrissi anche tempo fa in un commento a un tuo post) dalla sua fidanzata-mentore poliglotta esperta in programmazione neurolinguistica e che gli suggerisce tutto quello che deve dire.
Ma non solo: ecco le sue "eminenze grigie".

http://m.espresso.repubblica.it/palazzo/2017/09/18/news/tutti-gli-uomini-del-vicepresidente-1.310121

Carlo Freccero ha fatto un breve identikit a mio avviso calzante.
«La forza di Di Maio è di non avere teorie. Lo dimostra come è facile per lui cambiare idea, dal referendum sull’euro allo Ius soli.»
«zero carisma, per questo è il perfetto portavoce del M5S, come lo volevano Grillo e Casaleggio. Dietro c’è l’idea di una politica 2.0, acefala»
«È l’ideale per la trasversalità delle idee politiche del M5S, attento a non fare mai un discorso di rottura».


https://www.nextquotidiano.it/luigi-maio-carlo-conti-della-politica/

Perché è vero che solo gli stolti non cambiano mai idea, ma è anche vero che chi la cambia troppo spesso non ne ha mai avuta una.
E ora si è messo a fare le moine a Micron, scrivendogli una "lettera aperta".

http://www.beppegrillo.it/m/2017/11/lettera_aperta_al_presidente_macron.html

Comunque i 5 Stalle si sono già sputtanati alla grande con le "eccellenti sindache" Appendino e Raggi.

Anonymous said...

Naturalmente Lotar ha detto sì allo Jus Sola, mentre prima parlava di astensione. Stessa cosa, ma un pò più sbilanciata in avanti. Su feisbuc gli elettori del movimento stanno facendo vedere le stelle ai rappresentanti. Non cinque, ma cinque o sei mila. :-)

IL SAURO

Anonymous said...

il problema è che la gggente non capisce nulla , cioè comincia a "sentire" le bastonate, ma quando "reagisce" ( poiché nulla VUOL capire) prende due semplici " strade"
1) non va a votare ( con giubilo piddiota così il suo voto "pesa" di più)
2) si attacca al "nuovo"( normalmente tinto di una qualche "antipolitica" ) che gli viene offerto da sistema ; conosco gente "normalmente intelligente" che 6 anni fa andò a dare due euri a renzi e che adesso " un pò delusa" voterà il grullismo .

Con simili cretini si può riciclare anche il berluska 4.0 che adesso torna a rivendergli il "tappeto liberale" già vendutogli 25 anni fa, e scommettiamo che in primavera fa più voti di salvini ?
ws

Nessie said...

Ale, come al solito in fatto di idee, la verità sta nel mezzo. Chi pratica l'eccesso è uno squilibrato.
A Giggi bisogna dedicare questa canzone di Dalida, dal titolo "Gigi l'Amoroso":

https://www.youtube.com/watch?v=9X-eqDmJ8CQ

Anonymous said...

Aldo, il campione di attuali elettori M5S che ho a portata di mano sono elettori PD che imputano al PD di essere troppo poco antiberlusconiano (a distanza di 6 anni...) e quindi votano M5S a cui attribuiscono una purezza antiberlusconiana che a loro dire il PD non ha. E' l'unica cosa che gli interessa.
A loro basta che non governino la "destra", i "populisti" cioè i cattivi indicati dal regime.
Mai sentiti una volta mettere in discussione una qualsiasi delle scelte dei governi da Monti in poi, del PD, dell'Europa, degli USA ecc.
Scarth

Jacopo Foscari said...

Il problema è che ho la netta impressione che, comunque vadano le consultazioni prossime, il PD riuscirà a sopravvivere e a restare al potere . O va al governo coi 5 Seghe, dato che l'unico che sembrava aperto a un governo con la Lega (Di Battista) è stato "epurato", o va al governo col Mugabe di Arcore. Siamo tra Scilla e Cariddi, si salvi chi può

Nessie said...

Scarth, sei fuori pista. Alle élites può interessare un inciucio all'insegna del Renzusconi oppure è già pronto coi clonetti pentastallatici. Diciamo che puntano su più di una carta e ne hanno di riserva.

Nessie said...

Aldo, i nuovi leader sono solo ed esclusivamente prodotti di marketing e gli elettori sono dei consumatori che devono abbeverarsi BOVINAMENTE al bombardamento pubblicitario.

Anonymous said...

E' filologia del fumetto. Nell'originale italiano Lotar veniva scritto senz'acca.

IL SAURO

Nessie said...

Sauro, perché Lotar lo scrive senza "h"? Lothar-Luther si scrive con l'h in mezzo :-). Ad ogni modo ringrazio di non essere iscritta a FB per non leggere le asinerie dei nuovi cretini che avanzano.

Jacopo Foscari said...

Scarth

Sarà, ma io ho impressioni diverse sugli elettori dei 5 Seghe. Una parte sono quelli che dici tu, ex rifondaroli/dipietrini/centrosocialari incazzati, e di solito sono quelli che fanno più "rumore" e occupano i ruoli dirigenziali. ma ci sono moltissimi miei conoscenti che non sono affatto di sinistra ma hanno votato i 5 Seghe perché non ne potevano più del Mugabe di Arcore. Diciamo che, per come la vedo io c'è una distinzione tra una "minoranza rumorosa" di elettori 5 Seghe che sono quelli che descrivi tu, e una "maggioranza silenziosa" che invece li vota solo per mandare tutti quanti a fanculo. Purtroppo temo che l'unico modo perché questa "maggioranza silenziosa" si renda conto dell'errore sia mandare i grullioti al governo col PD, come probabilmente accadrà. Forse allora si accorgeranno che i 5 Seghe son solo una immensa fregatura

Anonymous said...

Si Nessie sono d'accordo, non sto dicendo che Berlusconi specie nella attuale versione post 2011 sia reale opposizione. Descrivevo l'elettorato M5S che mi circonda. Comunque a me quel PD1 + PD2 + frattaglie varie sinistra/centro che arriva al 70% di voti preoccupa molto...hanno spellato vivi gli italiani riducendo l'ex bel Paese a una inferno e hanno il 70% di contenti e soddisfatti. Ti rendi conto ?
Scarth

Nessie said...

Scarth e Jacopo, lo scenario prossimo venturo potrebbe essere M5Str + Frattaglie sinistronze + fuoriusciti dal Pd (Bersaniani, fronde varie ecc.). In altre parole, le varie "metamorfosi" della sinistra. E per "sinistra" intendo anche gli stessi Pentastallatici.

Nessie said...

ws, la Salma di Arcore non prenderà più voti di Salvini, ma il fatto che l'hanno messo lì per "calmierare i populisti" è già di per sé inquietante.

Nessie said...

Sauro, mi inchino di fronte a tanta scienza etimologica sui fumetti :-)

Nessie said...

Prelvo dal sito di Blondet da un commentatore (Luigi Benelli)

,Ricordiamoci che il primo giorno del loro ingresso in Parlamento i grillini furono convocati dall’ambasciatore americano; Molti dissero di non essere interessati, ma Casaleggio padre ordinò loro di andare. Uscirono dopo una mezzoretta, pallidi in volto e non rilasciarono commenti ai giornalisti. Avevano sentito la voce del padrone e avevano fatto un improvviso bagno di realtà. Da lì in poi è stato tutto un avvicinamento agli USA, con Di Maio che si è offerto di fare il nuovo capo. Ora che il PD crolla, il M5S è la ruota di scorta.

Ormai lo sanno anche i sassi: 5 stalle = stampella o ruota di scorta del PD

Aldo said...

Non riesco ad essere neppure minimamente ottimista. Il carro ha tracciato un solco profondo, riuscire a tirarne fuori le ruote è impresa disperata. In genere, subito dopo le ruote su strade del genere finiscono nel solco a fianco e si è da capo.

Nessie said...

Soprattutto perché sfornano cretini a spron battuto tanto per farci perdere dell'altro tempo. Ecco cosa scrive Blondet sul piccolo Lothar:

Interessante vedere Luigi Di Maio, speranzoso capo del governo 5 stelle, ha appena scritto a Macron una lettera in ginocchio, profondendosi in assicurazioni di europeismo, assicurando che il Movimento ““il Movimento 5 Stelle ha una visione molto vicina a quella del Suo Paese. Non abbiamo mai stigmatizzato, anzi abbiamo citato come buon esempio il persistente sforamento nel rapporto deficit/Pil che la Francia si è concessa negli anni per dare respiro a politiche di welfare e a investimenti produttivi”…non ha nulla a che fare con certe formazioni xenofobe e antagoniste che crescono un po’ ovunque in Europa”.

Insomma, il grillismo vuol farsi ammettere nel mainstream. Col cappello in mano, come fece a suo tempo Berlusconi assetato di “legittimità eurocratica”, bussa alla porta di Macron. Sente il bisogno di un protettore. La cosa curiosa è che il partitone che in Italia “Non fa alleanza con nessuno”, in Europa vuole allearsi – anzi assoggettarsi – alla creaturina della Banca Rotschild e di Attali.

Nessie said...

PS: La lettera di Di Maio a Macron di cui Alessandra ha messo il link, conclude:

"Presidente Macron, il Movimento 5 Stelle non ha nulla a che fare con certe formazioni xenofobe e antagoniste che crescono un po’ ovunque in Europa. Anzi, la nostra forza ha canalizzato e trasformato in energia democratica positiva pulsioni che avrebbero potuto altrimenti generare effetti realmente destabilizzanti. Sono sicuro che quando ci conosceremo meglio, coglierà che il nostro Movimento, oltre a non essere una minaccia, piuttosto coltiva le soluzioni migliori per molti dei problemi d’Europa".

Viene fatto di prenderlo a pernacchie e lancio di verdura vizza.

Jacopo Foscari said...

"E per "sinistra" intendo anche gli stessi Pentastallatici"

Certo, solo che purtroppo conosco molte persone che di sinistra non sono mai state che votano i grullioti convinti dallo slogan "ne destra ne sinistra". La realtà a me pare chiara, ovvero che questi siano la copia del PD, ma tanti ancora non ci sono arrivati e temo che l'unico modo per "svegliare" dal torpore questi personaggi, che rappresentano una larghissima fetta di elettori dei 5 Seghe, sia fargli sbattere il muso contro un governo di coalizione tra 5 Seghe e PD. Purtroppo certe volte c'è bisogno di prendere una bella botta in testa per rinsavire

Nessie said...

Bisognerebbe avere statistiche più precise sullo zoccolo duro circa il loro elettorato, nonostante la sottoscritta detesti le statistiche. Ma io credo che al momento attuale, il loro elettorato sia prevalentemente "de sinistra", e che quelli "di destra" che si erano sbagliati nel 2013 circa il loro "nénéismo" (né destra né sinistra), ora abbiano già mangiato la foglia, il ramo, l'albero e pure la foresta.

Jacopo Foscari said...

Statistiche precise non ne ho, ma visti come sono andati i ballottaggi delle amministrative di primavera mi par di capire che gli elettori grullioti hanno votato in massa il carrozzone berlusconiano. Comunque da quel che vedo io alcuni son tornati all'ovile grazie a Salvini, ma molti altri ancora rifiutano di vedere nonostante tutto e il motivo principale è il Mugabe di Arcore che si rivela ogni giorno di più una palla al piede anche per questo motivo. Sono molti i grullioti "de destra" che rifiutano di votare dall'altra parte solo ed escluvimante per la sua ingombrante presenza. Mi auguro presto faccia la fine del suo omologo dello Zimbabwe

Nessie said...

In effetti sì, il Mugabe di Hardcore, complica non poco le cose. Nel migliore dei casi, sottrae voti a Salvini per andare a nutrire il suo partito di plastica eurocratica. Nel peggiore, crea l'effetto-travaso sui pentastallatici, sebbene le preferenze di quell'inetta della Raggi e dell'Appendino per i rom, dovrebbero costituire una buona cartina di tornasole.

Ora poi l'ultima trovata del piccolo Lothar è quella di chiedere l'OSCE, l'organismo sovranazionale che si occupa di SICUREZZa e cooperazione, per le elezioni. Anche locali. Roba da scolapasta rovesciato in testa!

Jacopo Foscari said...

Ah beh certo, ragionamento quello di Giggino il fuoricorso tipico da sinistroidi. Come la mummia palermitana, Leoluca Orlando, che quando vince lui a Palermo son "voti anti-mafia", quando vincono gli altri son "voti della mafia". Classico complesso di superiorità morale sinistronzo. Ma quale superiorità vantano questi poi, che vai a vedere le regioni in cui i grullioti prendon più voti: Sicilia, Calabria Saudita, Campania...

Alessandra said...

A proposito di gare a chi la spara più grossa tra PD e 5 Stalle, è in questi giorni davvero penosa la disputa su "fake news" e voti di scambio tra Richetti, mandato avanti dal suo capo per dire al suo posto le boiate di giornata, e Di Maio che come hai già scritto tu Nessie invoca addirittura la presenza dell'OSCE per vigilare sulla regolarità delle elezioni.
Farsa Italia è sempre più calata nel ruolo di inibitore delle spinte "populiste".
Lorsignori non vogliono perdere il controllo del nostro Paese a nessun costo e si affidano agli "antifa" infilati in ogni schieramento.
A Parigi la prefettura di polizia ha proibito una manifestazione di Generazione Identitaria - organizzata peraltro da tempo - perché "le contromanifestazioni avrebbero causato grossi problemi di ordine pubblico". Ma i poliziotti e i gendarmi che ci stanno a fare?
Un pretesto sempre buono che farà scuola.

https://francais.rt.com/france/45916-prefecture-police-interdit-manifestation-generation-identitaire

Sarà una battaglia lunga e molto dura!

Nessie said...

Mi sa anche a me, che sia lunga e dura. Generazione Identitaria è un raggruppamento intraeuropeo e cercheranno di disattivarlo in ogni modo. Magari con l'aiuto dei Micron, guache pentastallatici de noantri ecc.

Ci siamo dimenticati di aver citato il bacio gay dei Grullacci in Parlamento , quando c'è stato da appoggiare e sollecitare la legge Cirinnà. Non dobbiamo dimenticare nulla di questi ipocriti sepolcri imbiancati. Altro che stampella del PD!!!

Aldo said...

Jacopo: "temo che l'unico modo per "svegliare" dal torpore questi personaggi [...] sia fargli sbattere il muso contro un governo di coalizione tra 5 Seghe e PD. Purtroppo certe volte c'è bisogno di prendere una bella botta in testa per rinsavire"

Purtroppo, però, altri cinque anni di allineamento con i percorsi seguiti nell'ultima ventina d'anni sarebbero mortiferi e non lascerebbero grandi possibilità di recupero di quel benessere che è ormai alle nostre spalle (non parlo necessariamente di soldi). Particolarmente considerando l'accelerazione che vediamo imprimere anno per anno ai "giri di vite" (e, ancora, non parlo necessariamente di soldi). C'è un limite oltre il quale un organismo finisce per essere talmente debilitato da non riuscire più a invertire il proprio declino, anche se vengono meno le cause che ne hanno provocato l'inizio. Potrei ipotizzare che quel limite lo abbiamo già varcato; volendo essere più ottimisti diciamo che lo sento assai prossimo.

Nessie said...

Temo che tu abbia ragione. Senza contare tutti gli anni pregressi accumulatisi di questa brutta crisi che è insieme:

-economica e finanziaria
-sociale
-politica
-etica e morale
-ideologica

Nessie said...

Da ciò se ne desume che se dovessero andare al potere i Pentastallatici, saremmo ancor più nel letame, tanto per rimanere nel tema.

Anonymous said...

Infatti più il tempo passa e più il regime si consolida. Quanti volontari fanatici kapo' volontari auto-arruolati perfettamente indottrinati e convinti, sto parlando di "gente comune" non di personaggi da giornale, devastano le nostre giornate?
Scarth

Nessie said...

Tra i miei conoscenti, nemmeno uno. Per fortuna so selezionarmi le amicizie. Ti consiglio di fare altrettanto, per aumentare le possibilità di sopravvivenza: è possibile, almeno questo. Da evitare gli a-social media.

Anonymous said...

Intanto a Ostia i grillini hanno vinto perdendo ! 32000 voti contro i 65000 della tornata elettorale precedente sono una vera debacle !Una vittoria di Pirro. Significa che stanno per essere sfiduciati da tutti gli speranzosi illusi tanto di destra quanto di sinistra che hanno preferito astenersi. Solo Cenerentola Raggi esulta.
L'Italia ,spiace dirlo, ormai è un letamaio ! Ma forse un piccolo assist a Salvini che spera di tenere il Berlusca all'angolo è venuto da Mattarella che ha suggellato le elezioni per il 4 Marzo di modo che il Cavaliere non possa in alcun modo risentire di una qualche benevola sentenza dalla Corte di Strasburgo sulla candidabilità politica. Vuol dire quindi che Salvini potrebbe rimanere l'unico lider presentabile per la colalizione di destra e attirare maggior fiducia dagli elettori delusi che si erano rivolti ai pentastellati per disperazione.
Un grosso ciao a Nessie e a tutti i lettori da
Max da Roma.

Nessie said...

Sì Max, è una piccola cosa l'aver fissato la data del 4 marzo, ma almeno è una data che non è stata posizionata sui comodacci di Berlusconi, cosa che avrebbe appiattito ulteriormente Salvini.
Vero poi che la vittoria di Ostia per i 5 str... è stata la vittoria di Pirro.

Anonymous said...

Quanto a "nè destra nè sinistra" la cosa funziona meglio dall'altra parte. Il che significa che la sinistra va a votare a destra. Il contenitore di riserva del PD già comincia a vuotarsi, soprattutto a causa dei destri che stanno sgamando il giochetto, ma non ci sono solo loro. Tutti quelli che mettono al primo posto l'invasione, e sono sempre di più, si stanno spostando verso Lega e destra post-fascista. Se non succede il disastro prima, penso che in ipotetiche elezioni prenderebbero tanti voti che nemmeno si immaginano.

IL SAURO

Nessie said...

Infatti l'immigrazione con licenza ad invaderci è sempre un'ottima cartina di tornasole per saggiare da che parte stanno i cosiddetti "movimenti" antipolitici, come i Pentastalle.

Dobbiamo abituarci all'essenziale: chi vuole l'INVASIONE è irrimediabilmente collocabile "a sinistra". Come pure chi vuole matrimoni e adozioni ai gay, uteri in affitto, maternità surrogate, educazione al Gender nelle scuole, e altre porcherie.

Anonymous said...

La Sinistra è una gran porcheria ! Soprattutto quella che non si è opposta a che un colosso sfruttatore come Amazon attecchisse anche in Italia senza che politici e sindacati si opponessero. Ora fanno solo finta di ricordarsi anche di quei poveri ragazzi torchiati come limoni con uno sputo di paga. E i 5Stelle dove erano nel frattempo ? Proprio loro che sono molto attenti alle ingiustizie ? Ah,... forse comprano anch'essi i loro inutili telefonini o tablet a prezzi stracciati tramite Amazon ! Sai ...il risparmio innanzitutto ! La sinistra ormai è sul libro paga di Soros votata al liberismo consumista e depravato più distruttivo che mai.
Sono tutti pervertiti e corrotti eppure fanno i moralisti come le puttanelle che prima La davano allegramente a Wiesner eppoi lo hanno pugnalato alle spalle dopo trent'anni e una bella carriera ! La sinistra ha sempre pugnalato i lavoratori facendo in contemporanea ammuina con i padroni.Come Tu dici, Nessie, immigrati, gay , transgender, aborto libero, vaccini obbligatori, droga libera, diseducazione nelle scuole, ateismo e immoralità sono il segno distintivo di questa sinistra italiota europeista depravata e subnormale da rinchiudere in qualche centro psichiatrico per criminali.
Max da Roma.
p.s.
...e come dice Blondet : c'è ancora chi li vota !

Nessie said...

...Sì, e c'è ancora chi li vota e chi voterà i suoi surrogati. Sarà, come dici su Ostia, una Vittoria di Pirro, ma intanto prendono tempo per restare a galla. E più passa il tempo e più tolgono speranza a noi.

Anonymous said...

Mah...ci sono anche le misteriose dimissioni di Di Battista che lasciano un po' perplessi.Qualcosa comunque sta succedendo in seno al movimento. Quel bravo ragazzo era l'unico che poteva dar fastidio a Di Maio premier di un futuro governo. Qualcuno lo ha minacciato e costretto ad abbandonare, forse minacciando la sua famiglia dato che adesso è diventato padre. Comunque tastando un po' il polso a conoscenti, amici, colleghi di lavoro, negozianti sento una ondata di diffidenza nei confronti di Grillo e soci, e piuttosto voci di una sempre crescente simpatia per Salvini giudicato attualmente come l'unico faro in seno ad una destra che continua ancora a raccogliersi dietro all'ormai ingombrante Berlusconi. La mia impressione è che a Marzo l'Italia si spaccherà ancora in tre ma faranno ammuina stavolta PD e 5Stelle per far un governo che tra tasse e ius soli darà il colpo di grazia al Paese. Il Di Maio a leccar fondelli in giro per Europa e America in cerca di consensi fa pensare che il momento politico è oramai maturo per un governo pentastellato di salvezza nazionale magari con l'appoggio , ripeto, di un PD di minoranza. L'importante è rimanere incollati alle poltrone per un'altra legislatura, e quel che è peggio ci ritrovermo quel paraculo di Renzi ( che non ha mai lavorato in vita sua) seduto in Parlamento come deputato grazie alle maledette liste blindate a guadagnarsi immeritatamente un bel vitalizio e uno stipendio da favola per un quinquennio. Alla faccia degli schiavetti che danno il culo ad Amazon !
Max da Roma

Nessie said...

L'unico elemento che ho in mano sul Dibba, è che era tra le poche voci, là in mezzo a quel bailamme stallatico, contrarie all'immigrazione.

Anonymous said...

Mi sembrava un bravo ragazzo, l'unico pulito e sincero....e mi dispiace !
Quando ha dato le dimissioni in diretta biascicando improbabili scusanti aveva un sorriso di una tristezza spaventosa. Fare il grullino non più come deputato ma come signor nessuno al club di quartiere è veramente umiliante.
Forse troppo onesto dava fastidio pure a Grillo !
Quali inciuci ci stanno preparando sti paraculi ?

Max

Anonymous said...

Di sicuro sappiamo solo che DB rappresent(av)a l' ala "anti€u" del grullismo , a cui ora è stata messa la sordina in previsione di un governo "€uropeista" PD+M5S ,ma non sappiamo se il Dibba la rappresentasse in buona fede a da gatekeeper, ma propendo per la seconda perché si sta "adeguando" senza alcuna polemica con le chiare mosse sistemiche fatte da Dimaio.
ws

Nessie said...

Intanto tutte queste stronzate servono a far parlare di loro, manco fossero chissà quale ago della bilancia.
La cosa essenziale è quella fatta rimarcare anche da Blondet: il partito dei puristi che epurano, quelli che non vogliono scendere a compromessi facendo alleanze con chicchessia, scrivono poi letterine strazianti a Maquereau (che significa "magnaccia") affinché li prenda nella sua benevola rothschildiana considerazione:

http://www.beppegrillo.it/m/2017/11/lettera_aperta_al_presidente_macron.html

Come vedi, prostitute si nasce!

Jacopo Foscari said...

Di Battista, almeno a parole, sembrava essere vicino alle posizioni sovraniste su Euro, immigrati, Russia e NATO ed era figlio di un dirigente locale del MSI ed era nota anche la sua ostilità all'Oca del Campidoglio. Era solo scena o verità? Non lo sapremo mai, ma la fretta con cui è stato epurato dalla Casaleggio S.p.a. lascia qualche dubbio. Certo, con la sua dipartita se ne va l'unico che forse poteva costruire un fronte populista con la Lega

Nessie said...

Pienamente d'accordo.

E' comunque bene far guardare a tutti i dubbiosi il vecchio video della Casaleggio & Associati su Gaia e il NWO:

https://www.youtube.com/watch?v=JodFiwBlsYs

Qui lo dicono senza mezzi termini che sono per il Nuovo Ordine Mondiale. Chissà come fa la gente a essere così cieca e sorda.

Alessandra said...

Davvero appropriato e simpatico il tuo "omaggio" al piccolo Lothar, Nessie! :-)
Mi viene in mente anche questo vecchio ritornello:
"Comprami, io sono in vendita e non mi credere irraggiungibile ..."
da "Comprami" di Viola Valentino.
Altri scheletri nell'armadio dell'enfant prodige sono il pranzo con i membri della Trilateral e l'intesa con Mario Monti che lo ha recentemente definito "un raffinato borghese". Ha preso pure lezioni di economia dall'ex ministro tsipriota Varoufakis.

http://www.ilpost.it/2017/09/30/chi-e-luigi-di-maio/

http://www.glistatigenerali.com/partiti-politici/di-maio-studia-da-premier-e-si-prepara-con-varoufakis-e-monti/

Inoltre lo scorso 15 novembre il pentastellato Fabio Massimo Castaldo è stato eletto vicepresidente del parlamento UE, ennesimo indizio di "normalizzazione" del partito.
Quanto a Di Battista (che già avevo visto appannato in certe sue recenti apparizioni e ora capisco il perché), se gli diamo credito è l'ennesima dimostrazione che pur con tutta la buona volontà di questo mondo, è un'impresa titanica muoversi in quel ginepraio-leta(di)maio, specie se vieni isolato.

Nessie said...

Con quell'aria da "terrunciello" me lo vedo bene con con un fez in testa e in costume esotico leopardato da mini-Lothar, mentre fa il portaborse e il porta-valige di chi gli sta sopra :-). Spero diventi virale.

A proposito di virale, volevo informarvi che il documento di PARIGI ha raggiunto 3810 visualizzazioni.

Certo che Di Maio le ha fatte proprio tutte, eh? perfino l'allievo-apprendista di Varoufakis e Monti!
Quanto velleitarismo!

Anonymous said...

Tanto per rimarcare quel'è la linea del PD. N. 2 e dei suoi seguaci:
http://www.imolaoggi.it/2016/11/19/roma-m5s-chiede-di-abolire-la-messa-di-natale-fratelli-ditalia-e-ridicolo/

Ma non è ridicolo come suggerisce FdI (ma ogni tanto ci capiscono qualcosa?): è qualcosa di molto, molto più pericoloso.
Scarth

Jacopo Foscari said...

"Certo che Di Maio le ha fatte proprio tutte, eh?"

Certo le ha fatte proprio tutte... meno che lavorare, quello non c'è pericolo. Comunque notare bene, i 5 Stalle prendon voti principalmente al Sud, dove Internet ancora non sanno cosa sia. E' gente che è attaccata tutto il giorno alla TV, a Merdaset e al Grande Fratello, e infatti vota Grillo e Berlusconi. E' gente che video come quelli che hai messo della Cacaleggio associati non li ha mai visti e probabilmente mai li vedrà ed è gente che con le risorse non ha molto a che fare perché il grosso delle "risorse" sta da Roma in su. Da Roma in giù le risorse o non ci sono, o se ci sono, sono bene irregimentate da mafia-camorra e ndrine varie e si guardano bene dal dar noie agli autoctoni.

Nessie said...

Scarth, costoro non si limitano ad essere i cloni dei Piddioti come si è appena detto, ma ne rappresentano addirittura l'ala radicale ed estrema.

Questo spiega il perché di tanto interesse negli ambienti della Casa Bianca per loro: ne hanno riconosciuto degli acceleratori del mondialismo. Pure nella scristianizzazione della società.

Intanto la Lega e FdI (e tutti quelli che ci stanno, compresa Casa Pound) , dovrebbero marcare la loro presenza nella piazza, contro lo ius soli. . Credo che dopodomani 28 novembre dovrebbe esserci una manifestazione.

Nessie said...

Jacopo, una mia amica è andata in vacanza in Sicilia quest'estate e ha chiesto con candore dove mettessero tutte le risorse sbarcate, perché non ne vedeva in giro. Risposta: "Noi sappiamo dove sistemarle".

E cioè, sui pullman in direzione Nord-Italia. T'è capì? Il resto, molto probabilmente è come dici: irregimentate nella mafia e 'ndrangheta.
E comunque è paradossale che il Partito della Rete Gaia di Casaleggio così "democratica" e "inclusiva", debba il suo successo a chi la rete non ce l'ha.

Nessie said...

Errata corrige x Scarth e x tutti: sarebbe oggi 26 novembre e non il 28. Qualcuno che magari è iscritto a FB, ne sa niente di come sta andando?


http://www.ilgiornale.it/news/politica/ius-soli-meloni-suona-carica-centrodestra-fermi-sinistra-1464702.html

Anonymous said...

A me non risulta alcuna manifestazione in data odierna. Sei sicura ?

IL SAURO

Nessie said...

"Noi diciamo NO - scrive su Facebook la leader di Fratelli d'Italia - Domenica 26 novembre saremo in tutte le piazze d'Italia per raccogliere le firme contro questa follia. E rivolgo il mio appello a Berlusconi e Salvini: mobilitiamoci insieme".


http://www.ilgiornale.it/news/politica/ius-soli-meloni-suona-carica-centrodestra-fermi-sinistra-1464702.html

Nel link in oggetto si parla del 26 novembre. Se poi imparano anche loro a fare la politica degli annunci e basta, allora stiamo freschi!

Nessie said...

PS: https://www.facebook.com/giorgiameloni.paginaufficiale/videos/vb.38919827644/10155841786152645/?type=2&theater

Certo che se invece di riempire le piazze sgolando a pieni polmoni che non vogliamo questa porcheria, ci limitiamo alla raccolta delle firme....:-(

Anonymous said...

Ora il Moretto scrive pure al Corriere per dire che grazie al suo movimento in Italia non ci sono partiti eversivi. Non sa più cosa inventarsi:

http://www.corriere.it/politica/17_novembre_26/di-maio-movimento-5-stelle-partiti-eversivi-l-italia-non-li-ha-grazie-a-noi-d31e357a-d2ed-11e7-913f-5fffae015d00.shtml

Z

Anonymous said...

Quando Grillo diceva che voleva aprire il parlamento come una scatola di tonno non era una frase eversiva ? Ed è proprio per questo che i 5S hanno ricevuto tanti voti. Ora non sono più eversivi, quindi non c'è più bisogno di votarli.

IL SAURO

Nessie said...

Z e Sauro, da "rivoluzionari" della scatoletta di tonno da aprire, sono diventati le sentinelle dei partiti "eversivi". Ma guarda un po': un gran bel progresso, non c'è che dire!

Alessandra said...

Il tonno se lo sono magnato e gli è pure piaciuto!
Del resto Grillo disse già in tempi non sospetti che grazie a loro non c'era pericolo di violenze popolari.

Nessie said...

Eccome! Stupisce tuttavia lo zelo del mainstream nel riportare articoli, lettere e dichiarazioni dei PentaGrulli un giorno sì e l'altro pure. Si vede che siamo proprio alla frutta e che i poteri forti si attaccano ai fondi del caffé del fasullame più sinistrato:

http://www.corriere.it/politica/17_novembre_26/di-maio-movimento-5-stelle-partiti-eversivi-l-italia-non-li-ha-grazie-a-noi-d31e357a-d2ed-11e7-913f-5fffae015d00.shtml

Anonymous said...

In fin dei conti il termine gatekeeper sta per il nostro portiere. Tutto sta a vedere a cosa fa la guardia e se serve a non far entrare qualcuno o a non fare uscire qualcun altro. Dalla casa comune, ovviamente... anche questa intesa come condominio. :-(

IL SAURO