19 August 2017

Minniti, il falso sceriffo




E' ufficiale: Minniti passa per essere un duro dell'Oklahoma, anzi essendo calabro,   dell'Aspromonte. Tutti a declamare l'efficienza e l'abilità del ministro dell'Interno del governo Gentiloni. Perfino Luttwak che gli ha riservato parole al miele.  
"Minniti ha acquisito negli anni una expertise in materia di sicurezza e contro-terrorismo, è un professionista che conosce il mestiere. Fa bene l' Italia a scegliere ogni tanto qualche ministro dotato di competenze specifiche".

Ora devo dire che superare Alfano l'Africano ci vuole poco. Ma Minnì Tirabusciò (copyright:  ws) finora ha sfoggiato solo uno sguardo trucido, una lucida pelata e inflessibilità di intenti. Lo avete letto bene  il suo codice Minniti?Eccolo nei suoi tredici punti:

1. PRESENZA DELLA POLIZIA GIUDIZIARIA A BORDO DELLE NAVI: è il punto più contestato che ha portato al no di MSF. Il codice infatti prevede la presenza “a bordo, per il periodo strettamente necessario, su richiesta delle autorità nazionali competenti, di ufficiali di polizia giudiziaria” per raccogliere informazioni e prove finalizzate alle indagini sul traffico di esseri umani, “senza recare ostacolo alle attività umanitarie“. Le Ong chiedevano che gli agenti fossero senza armi, cosa che è stata respinta.


2. DIVIETO DI TRASBORDO: altro punto molto contestato è quello che vieta il trasbordo dei migranti su altre navi e l’obbligo di portare a terra le persone salvate. L’unica eccezione concessa è quella “per i casi richiesti dal competente MRCC” (il Centro di coordinamento marittimo) e “sotto il suo coordinamento“.

3. NO ACQUE LIBICHE: il codice Ong prevede che le navi non entrino nelle acque libiche “salvo in situazioni di grave e imminente pericolo che richiedano assistenza immediata” e che non ostacolino “l’attività di Search and rescue – ricerca e salvataggio ndr – da parte della Guardia costiera libica“.
4. FINANZIAMENTI TRASPARENTI: il codice Ong comporta la dichiarazione “alle autorità competenti dello Stato in cui l’Ong è registrata“, di “tutte le fonti di finanziamento per la loro attività di soccorso in mare e a comunicare, su richiesta, tali informazioni alle autorità italiane nel rispetto dei principi di trasparenza“.



5. TRANSPONDER SEMPRE ACCESI: le navi Ong non dovranno spegnere o ritardare “la regolare trasmissione dei segnali Ais (Automatic identification system) e Lrit (Long range identification and tracking)” che permette di identificare la loro posizione.

6. NIENTE SEGNALAZIONI PER LE NAVI IN PARTENZA: non si potrà “effettuare comunicazioni o inviare segnalazioni luminose per agevolare la partenza e l’imbarco di natanti che trasportano migranti, fatte salve le comunicazioni necessarie nel corso di eventi Sar“.
7. AGGIORNARE LA MARINA ITALIANA: le Ong dovranno obbligatoriamente “tenere costantemente aggiornato il competente MRCC“, cioè il centro di coordinamento della Marina italiana, e cooperare “eseguendo le sue istruzioni ed informandolo preventivamente di eventuali iniziative intraprese autonomamente perché necessarie ed urgenti“.
8. COMUNICARE CON LO STATO BANDIERAle comunicazioni sulle attività della nave dovranno essere inviate anche alle “competenti autorità dello Stato di bandiera”.
9. ATTESTATO DI IDONEITA’:Le Ong dovranno avere certificati di “idoneità tecnica, relativa alla nave, al suo equipaggiamento e all’addestramento dell’equipaggio, per le attività di soccorso“.

10. SOCCORSI IN AREE PARTICOLARIin caso di soccorsi in zone fuori da quelle di ricerca, le navi dovranno avvisare il proprio Stato di bandiera.
11. COOPERAZIONE NEGLI SBARCHI: la cooperazione con le autorità competenti dovrà essere garantita anche nel luogo di sbarco.

12. RECUPERO DELLE IMBARCAZIONI: “una volta soccorsi i migranti e nei limiti del possibile“, le Ong dovranno recuperare le imbarcazioni e i motori fuoribordo usati dai trafficanti di uomini.
13: INFRAZIONI PER CHI NON FIRMAla mancata adesione al codice o la sua inosservanza potrà “comportare l’adozione di misure da parte delle autorità italiane nei confronti delle relative navi, nel rispetto della legislazione internazionale e nazionale, nell’interesse pubblico di salvare vite umane“.
Dopo tanto rigore articolato in ben 13 punti,  sapete cosa ha detto Minniti alle Ong ribelli? "Rispettiamo le Ong che non hanno firmato", dal che sembrerebbe che aver firmato equivale a nulla, perchè diciamo la verità, il codice Minniti è il Nulla.
Quanto alle ONG nel loro lato oscuro,  sono una copertura per i vari servizi segreti  e pullulano pure di informatori  pagati dalla Cia e da altri servizi di Intelligence. Dopotutto sono "società private" costruite a scatole cinesi, incaricate di mettere  a dura prova i governi e  di smantellare gli stati nazione. Pertanto ci vuole altro che un codicillo Minnì Tirabusciò per fermarle. Eppoi quali sarebbero "gli stati Bandiera", di cui si parla nel Codice Minniti? E' noto che spesso le loro navi battano bandiere-ombra.

Ora c'è appena stato un attacco in stile nizzardo alla Rambla di  Barcellona (la mafia terrorista colpisce preferibilmente d'estate), e naturalmente il nostro sceriffo per differenziarsi da Alfano l'Africano ("la discontinuità"),  ha appena chiesto di tenere elevato il livello di vigilanza, rafforzando sul territorio le misure di sicurezza a protezione degli obiettivi ritenuti più a rischio, nonché verso i luoghi che registrano particolare affluenza e aggregazione di persone. A tal proposito, il Viminale emanerà una circolare ai Prefetti. È quanto emerso dalla riunione del Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo convocata al Viminale dal ministro Minniti.
In Italia «l'attenzione rimane altissima», ma «il livello della minaccia non cambia»: è ciò che emerge al termine del comitato straordinario al quale hanno partecipato i vertici nazionali delle Forze di Polizia e dei Servizi di Intelligence e i rappresentanti della sicurezza di Spagna a Roma (fonte: Sole 24h). 



In altre parole, la medicina è sempre quella: ci vuole più Europa. Più Intelligence congiunta e magari l'Eurogendfor in arrivo. Se appena però dovessero impedire per davvero e senza "panicelli caldi" gli sbarchi state certi che cominceranno a intimidire anche noi con qualche attentato in grande stile. Perciò, non c'è di che stare allegri per essere stati finora risparmiati.

Tanto per rimanere nell'argomento Spagna, è sempre stata più virtuosa  di noi nel bloccare i suoi confini. Secondo quanto riportato sulle cronache del 2016, lo scorso anno, grazie agli accordi bilaterali con il Marocco e la militarizzazione delle frontiere del mare, diversi migranti furono rimandati indietro o, addirittura, non riuscirono a partire. È di un anno fa la notizia che un centinaio di migranti provarono a scavalcare il muro di Melilla, così come quella che 11 immigrati furono salvati dal ribaltamento di un barcone nello stretto di Gibilterra. Nessuno di loro toccò mai il suolo spagnolo. Ma quella che a più riprese è stata definita «la frontiera dimenticata», oggi torna a essere il varco di accesso verso l'Europa. Nel corso degli ultimi giorni hanno attraversato lo stretto di Gibilterra, secondo quanto riportato dai media spagnoli, 169 immigrati, partiti a bordo di 5 imbarcazioni e di una moto d'acqua. 
Manovra a tenaglia? Certo! A est sbarchi in Grecia, al centro l'Italia e a ovest la Spagna

Se pensate che i 15 morti di Barcellona (tre dei quali, nostri connazionali) e  gli innumerevoli feriti servano ad attuare uno STOP invasione, siete degli ingenui, La parola d'ordine globale è quella immutata : "non si può generalizzare", "occorre separare il grano dal loglio". E in queste ore l'esimio conte Gentiloni conferma:  "lo ius soli è un atto di civiltà." "lo ius soli arricchisce la nostra identità"
Per rimanere entro i confini nazionali,  in quello che chiamano tutti "l'imbuto di Ventimiglia", ecco altre organizzazioni dette non profit, ma assai approfittatori, i NO BORDERS che facilitano i passaggi in Francia.  Ecco chi sono:
https://noborders20miglia.noblogs.org/chi-siamo/

Ci si  aspetta che lo sceriffo dell'Aspromonte stili anche un Codice No Borders. Ma per quelli che favoriscono gli ingressi in casa nostra, però. Dopotutto le elezioni sono alle porte, perciò, mai mettere ostacoli alla Provvidenza.

Ricorre un altro mantra in queste ultime tragiche ore: "coniugare l'accoglienza e l'integrazione con la sicurezza dei cittadini". Cioè il solito  sinistro "non solo, ma anche".



44 comments:

Jacopo Foscari said...

"Spagna, è sempre stata più virtuosa di noi nel bloccare i suoi confini"

Ricordo ancora l'idolo comunista Zapatero che a suo tempo ordinò alla Guardia Civil il fuoco contro le "risorse" che assediavano Ceuta e Melilla. E infatti proprio il caso della Spagna dimostra che non c'è una invasione ineluttabile, ma che lasciar entrare cani e porci è solo ed esclusivamente una manovra politica. La Spagna è vicina all'Africa come e più di noi, anzi, hanno pure due piazzeforti in Marocco, eppure non passa nulla di nulla. Concordo che il "codice" sia solo uno spot pre-elettorale, ma comunque vediamo il lato positivo, è bastato uno spot pre-elettorale per far crollare gli sbarchi, sempre per il discorso sulla non ineluttabilità dell'invasione. Si è dimostrato che l'invasione era ed è solo una scelta politica del PD e che come tale può essere rovesciata in ogni istante

Nessie said...

Jacopo ci accontentiamo di poco. Gli sbarchi sono diminuiti o il focus dei media è impegnato altrove? Non lo sapremo mai. Quel che sappiamo invece è che penetrano anche da terra attraverso i No Borders. Ma di questo non si parla.
Noterai che quando ci sono attacchi terroristi in corso, degli sbarchi non si parla più. E come fa notare Foa sul suo blog, le foto di bambini dilaniati dalle bombe, non sono messe in primo piano come quelle del piccolo Aylan sulla spiaggia a proposito di "profughi".

Anonymous said...

La civiltà la faremo, semmai, quando l'assedio sarà terminato, altrimenti saranno altri a farla a noi.
Il povero Minniti ha il fisique du role ma, purtroppo, il suo spazio di manovra è molto limitato, facendo parte di un governo straniero sotto mentite spoglie. Se è a lui, e non a qualche provvidenziale manina straniera, che si deve il cambiamento del governo Hatftar, allora gliene va dato merito ma, al solito, ci saranno pesanti contropartite da pagare.
Quello che è certo è che se anche il piddì volesse virare nel senso dell'interesse nazionale, ormai non può più farlo. Per colpa sua, naturalmente.
I mille riguardi nei confronti dei pirati che ci hanno scaricato il mondo in casa, spiegano benissimo di quale marca sia il governo attuale e perchè l'innominabile presidente della camera si possa fregiare del titolo di "carica diplomatica". Praticamente sono governi appaltati all'ONU, alla UE e a tutto il resto.

IL SAURO

Nessie said...

In ogni caso, caro Sauro, non si può rifare tutto quel che in questi anni proprio per colpa di

QUEL partito si è disfatto. E non c'è dubbio che il PD è stato il partito della demolizione controllata. Altrove.

Aldo said...

E' irrilevante, ma l'espressione è "separare il grano dal loglio". Cambialo, che potresti trovare qualcuno che stupidamente s'attacca a un'inezia del genere per "farti le pulci".

Jacopo Foscari said...

I dati sugli sbarchi sono in fortissima diminuzione ad agosto, sia rispetto a luglio, sia rispetto ad agosto dello scorso anno. E' chiaro che qualche cosa è successo, ovvero che abbiamo convinto i governi libici, probabilmente a suon di laute mazzette, a tornare a fare come il rimpianto Gheddafi. E io dico, ma ci voleva tanto? Il problema comunque è che anche se si riesce a fermare gli sbarchi, intanto il PD in questi sei anni al governi ci ha tirato dentro 700mila "risorse" senza arte ne parte che bighellonano da mane a sera a spese del contribuente. Per cui è inutile che a pochi mesi dalle elezioni si mettano a fare gli sceriffi

Nessie said...

No, no, non è irrilevante, e hai fatto bene a farlo notare, grazie Aldo. Rimediato. E' un po' come scrivere "un "apostrofato davanti ai nomi maschili. Sono errori dovuti alla fretta nello scrivere.

-------------------------------------

Altre notazioni relative al contenuto del post?

Nessie said...

Jacopo, rispondo subito alla tua domanda "ci voleva tanto?". Ci volevano le elezioni imminenti e i numerosi disastri già addebitati al PD che ora gli stanno presentando il conto. E' evidente che di fronte a tre governi non eletti di marca piddiota (MOnti appartiene alla sfera dei "tecnici"), il responso delle urne, sta pesando come un macigno. Pertanto a pochi mesi, fanno gli sceriffi. Del Menga.

Massimo said...

Sono falsi e bugiardi, molto più degli Dei di Virgilio sui quali, almeno, non abbiamo prove nè pro nè contro.
Manipolano la Storia e adesso anche la cronaca, basti pensare a come hanno stravolto la vicenda di Charlottesville trasformando gli aggressori presunti antirazzisti in aggrediti.
Provano a dare un'immagine di determinazione con Minniti, ma poi la loro vera natura emerge con Gentiloni e il suo aberrante ius soli, dimenticandosi che se regalano la cittadinanza italiana alle seconde e terze generazioni, non potranno più procedere con le espulsioni. Perchè non si espelle un cittadino, al massimo lo si manda in galera (dove potrà fare proselitismo).

Nessie said...

Massimo: dimenticandosi che se regalano la cittadinanza italiana alle seconde e terze generazioni, non potranno più procedere con le espulsioni.


Oh, non se ne dimenticano, stai tranquillo! Non se ne dimenticano affatto. E' proprio quel che vogliono. Se poi pensi che l'ONU ha in mente di smantellare tutti gli stati di diritto per poi poter creare tribunali internazionali, allora abbiamo la misura del fatto che l'Italia non è già, più nei fatti, uno stato di diritto. Ogni giorno si moltiplicano i rilasci immediati di assassini (come i ceceni che hanno ucciso quel povero ragazzo di Scandicci in discoteca), di stupratori perfino di bambini e di disabili.

Nessie said...

PS - questo è solo l'ultimo esempio della perdita dello stato di diritto, nell'ordine di tempo. Poiché se la legge NON è uguale per tutti e per gli stranieri "migranti" esiste uno statuto speciale e la non certezza della pena, allora siamo alla barbarie:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/stupra-disabile-13-anni-e-giudice-libera-limmigrato-1431901.html

Aldo said...

Nessie: "Altre notazioni relative al contenuto del post?"

In effetti no, nel senso che riporti dati di fatto. Potrei sfogarmi un po', ma sai che noia. Dunque taccio e annuisco.

Anonymous said...

Dall'immigrazionismo, terrorismo e tutto lo sporco resto che ci infliggono ogni giorno si intuisce che "Questi" hanno un piano molto preciso e vastissima portata in fase di attuazione. Considerando che negli ultimi duecento anni, usando sempre la stessa tecnica, hanno sempre portato a termine i loro piani, sapendo che ora hanno a disposizione mezzi illimitati e che il lavoro ("democrazia" maddechè?!) viene fatto dietro alle quinte e sottobanco non c'è da stare allegri. Soprattutto perchè si intuisce molto meno quale potrebbe essere la via d'uscita.
Mi sono imbattuto in questa oltre modo interessante conferenza che va molto oltre l'aspetto storico e mi pare attualissima; se posso permettermi ve la consiglio dall'inizio alla fine:
https://www.youtube.com/watch?v=I5YnZLL1xwA
Sugli ultimi accadimenti spagnoli per quanto prevenuto sono impressionato dai riflessi pavloviani mainstream che ho captato nei miei ambienti: possono fargli pensare e fare qualsiasi cosa senza che abbiano il minimo dubbio, che colgano la più macroscopica incongruenza o singolarità.
Scarth

Nessie said...

Chiedo venia per la lunga attesa in moderazione, Scarth, ma domenica è sempre domenica e sono rientrata da poco. Ora guarderò il tuo video, ma tu intanto ascolta questa canzoncina di Gaber sul "potere dei più buoni": un vero spasso, un'atroce presa in giro del mondo giusto che ci aspetta a cui dobbiamo soggiacere:

https://www.youtube.com/watch?v=BtNj1EaxiW4&app=desktop



Jacopo Foscari said...

Oddio che ridere, adesso il PD si da al fallacismo. Che cosa non si fa per raccattare due voti in più
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/lislam-non-vuole-integrarsi-bufera-sulla-candidata-pd-1432194.html

Nessie said...

Fa come la chiesa: si adegua alle nuove idee (che nel frattempo diventano stravecchie) solo dopo qualche cinquantennio.

Nessie said...

PS: Ho ascoltato la conferenza Scarth, sono cose che sappiamo già, ma mi fa piacere che ci siano storici che sappiano mettere delle pezze probabatorie OGGETTIVE a quanto scriviamo.

Anonymous said...

Fra poco, magari sotto Natale, colpiranno anche l'Italia. Occorre stare in campana!
Tanto non salterà per aria la Buldrina ma la povera gente e i turisti.Il che costerebbe al PD il potere forse per sempre. Ma non è escluso che una strage possa avvenire dopo le elezioni del 2018 quando la sinistra sarà riconfermata al potere grazie all'ennesimo accordo con quel manigoldo del Berlusca tramite un governo , come al solito, di salvezza nazionale. Ci sarà la riconciliazione naturalmente di Silvio con Alfano , tanto per menarci il naso, pur di raccattare due voti di merda facendocelo ritrovare ancora ministro di qualcosa. Poi , dopo la strage,dichiareranno che non abbiamo paura e che andremo avanti con l'accoglienza e l'integrazione.
E via così smantellando l'Italia pezzo a pezzo. Aumenteranno poveri e disoccupati e magari qualche altra scossa di terremoto ci darà il colpetto finale per la gioia di Bergoglio che così potrà avere tante povere anime disperate da consolare che aumenteranno il suo gregge. La Chiesa di questi qua tanto si regge su povertà e miseria. Che bello !
Max da Roma
Un saluto a Nessie e a tutti.

Nessie said...

Max, purtroppo a pensar male ci si azzecca. Perciò il film potrebbe essere questo qui. O poco ci manca. Speriamo di no, ma la speranza sta diventando un'abitudine, se nei fatti nessuno fa niente.

Alessandra said...

Minniti "il duro" e Gentiloni "l'uomo del dialogo e della mediazione", che strepitosa accoppiata.
Se il PD rinnegherà in questi mesi ciò che ha perpetrato per anni, lo farà per meri scopi elettorali e comunque in concordanza con i suoi referenti stranieri.
E poi ... passata la festa, gabbato il santo.
Ma tanto i buoi sono già scappati da un pezzo e sono ormai lontani.
Su Gentiloni ormai non ho più commenti. Mi verrebbe da rispondergli alla maniera di due suoi illustri e compianti concittadini: Alberto Sordi oppure, in modo ancora più verace e colorito, Aldo Fabrizi.
Lui e gli altri capi di Stato e di governo continuano a ripetere: "Noi non abbiamo paura".
No, loro in effetti non ne hanno motivo: girano perennemente scortati e soprattutto gli attentati non sono mai contro di loro.
È sempre la "plebaglia" a pagare le conseguenze delle loro politiche scellerate.

Anonymous said...

Siamo nelle mani di Dio cara Nessie !
Un caro saluto
Max.

Nessie said...

Ciao Alessandra, il giochino lo conosciamo bene, il poliziotto buono (il conte Gentiloni) e il poliziotto cattivo (Minnì Tirabusciò). Intanto, così, per rassicurare i suoi colleghi eurobabbei, Gentiloni ha detto che lo ius soli s'ha da fare. E tanto per fare concorrenza all'ubriacone Juncker che fa il contrito e il dispiaciuto, asserisce che "lo ius soli arricchisce la nostra identità".
Ha forse bevuto vino dei Castelli? O troppo verdicchio delle Marche?

Anonymous said...

Che altro dire ? Ribadirò solo il concetto elementare che se gli italiani si berranno ancora questo "avanspettacolo" trito da 25 anni cosa altro li potrà "salvare" se non una guerra, cioè la "brace" invece della "padella" dove si fanno volontariamente "cuocere"?
Sono parecchio sfiduciato perché di regola i "miracoli non richiesti" non accadono mai.
ws

Nessie said...

E' vero. Perfino i miracoli (eventi rarissimi, per non dire unici) perché accadano bisogna volerli ed esortarli.

Anonymous said...

Premesso che il blog di Nessie è meritatamente molto più seguito di quanto non sembrerebbe dal numero esiguo dei valorosi partecipanti, facciamo una colletta e offriamola ad un esorcista (di quelli ante Vaticano II, altrimenti non si sa mai). Ultimo tentativo prima di investire ciò che rimane dei sempre più risicati patrimoni in ordigni più o meno letali ed amministrarli equamente tra Monte Citorio, Campidoglio e Viminale.

IL SAURO

Nessie said...

Grazie, un po' di soddisfazione non guasta, o Sauro :-). L'ultimo post sull'ONU ha ottenuto 870 visualizzazioni che in tempi d'estate dove tutto dorme e tutto tace, non è poco.
A proposito di Vaticano mi corre l'obbligo di citare Bergoglio il massone gesuita che dal suo pulpito caldeggia lo ius soli dando una mano concreta troppo concreta a Gentiloni. Anzi, due mani.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/papa-francesco-s-ius-soli-e-ius-culturae-1432462.html

Ecco il suo programma: accogliere, integrare, promuovere.

Nessie said...

PS - Considero una provocazione aperta un Papé Satan che dopo il disastro di Barcellona faccia dichiaraziono come queste sulle risorse le cui "competenze" sono da valorizzare:

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_agosto_21/migranti-papa-dice-si-ius-soli-riconoscere-nazionalita-tutelare-piu-piccoli-3573735c-8659-11e7-bd49-2b2377bbc1e8.shtml

Anonymous said...

Nessie, ho ascoltato la poco rassicurante canzone; certo che Gaber è stato un bel precursore.
Per quanto riguarda quella conferenza, che mi ha colpito molto per l'accuratezza, ho associato i maneggi di quell'epoca a quelli attuali: è impressionate come modalità, finalità e soggetti in campo siano i medesimi. Sono cambiati solo i proconsoli pro tempore. Il ragionamento conseguente é: ma se Questi Qui che stanno attuando piani che oltrepassano i secoli, che è duecento anni che non sbagliano un colpo e vanno avanti come rulli compressori, ora che sono immensamente più forti cosa o chi li potrà fermare? Ah, come se non bastasse non dimentichiamo che a differenza di un tempo la Chiesa Cattolica è ora nella loro totale disponibilità.
Scarth

Jacopo Foscari said...

Non perdoneremo mai Videla per non aver offerto uno dei suoi famosi voli di sola andata al Bergoglione

Nessie said...

Bello il ONE WAY TICKET per il Pampero. Da Tupamaro a Desaparicido. :-)

Nessie said...

Scarth, come ho già detto infinite altre volte, nulla è eterno, nemmeno il Male.

Aldo said...

Post: "Se appena però dovessero impedire per davvero e senza 'panicelli caldi' gli sbarchi state certi che cominceranno a intimidire anche noi con qualche attentato in grande stile."

Paghiamo quotidianamente con migliaia tra morti, invalidità e storpiamenti da film horror la comodità di spostarci con mezzi motorizzati e non battiamo ciglio. Forse sarebbe il caso di pensare a mente fredda se il prezzo da pagare con "qualche attentato in grande stile" non varrebbe, alla fin fine, la pena per riprenderci le gioie del quotidiano che ci sono state tolte negli ultimi vent'anni.

Non è un'iperbole, ci penso veramente -- mettendo aridamente sui piatti della bilancia dei dati veri, siamo sicuri che qualche decina di morti in attentati siano il male peggiore, rispetto al male cumulativo che negli ultimi decenni sono stati posti sul groppone di milioni di persone, noi incluse, anche per mezzo di queste carognate legate all'immigrazione? E, no, non ho nessuna intenzione di aggiungere né eccessiva, né incontrollata, né clandestina, né alcun altro attributo che possa anche solo minimamente arginare il significato del lemma.

Nessie said...

Sai già come la penso in materia di immigrazione. L'immigrazionismo non è utile in ogni caso, a prescindere dal terrorismo e dalla manovalanza reclutata per compiere stragi che comunque è gravissimo. Perché? Riassumo...

1) crea degrado, stravolgimento urbano nelle nostre città e decomposizione sociale, nonché mancato controllo del territorio, permettendo alla deliquenza allogena di agire indisturbata, poiché protetta dalla sua enclave che funge da "nuova mafia".

2) viene sospinto a scopo SOSTITUTIVO (e non solo per ciò che concerne l'economia e il mercato).

3) nessun popolo autoctono vuole condannarsi all'estinzione senza reagire e ribellarsi.

Inutile che le anime belle si straccino le vesti urlando ipocritamente "al razzismo, al razzismo" se poi si impiantano di proposito qui le condizioni OGGETTIVE perché ciò avvenga.

Aldo said...

Vero, e so come la pensi. Quel che volevo far notare è che si comincia a percepire una sfumatura della quale pare che i padroni del vapore comincino a tastare la "vendibilità": non bisogna contastare l'immigrazione perché se no il terrorismo... Sarà la prossima frontiera, dopo "i lavori che gli Italiani...", "ci estingueremmo", "le pensioni...", "fuggono dalla guerra", "vanno salvati in mare"... Sai com'è, tutto fa brodo e del maiale non si butta via nulla.

Nessie said...

Vero. E che Maiale! :-)

Gentiloni che caldeggia lo "ius soli" quanto prima, invece di pensare ai morti ammazzati italiani tutti ancora da seppellire, rei, a Barcellona, di trovarsi nel posto sbagliato nel momento sbagliato. E cosa dice? Dice che lo "ius soli" è un atto di civiltà che "arricchisce la nostra identità".
Bergoglio che si porta avanti in agosto pensando già al gennaio del 2018 (giornata mondiale del "Migrante"), uniti insieme nella lotta. Coincidenze fortuite?

NO! entrambi vogliono accelerare quanto prima l'Agenda mondialista voluta dall'ONU (la visita di Ghassan Salamé) e spinta da Soros, in visita anche lui presso il conte "rosso". E Bergoglio lo fa da "politico consumato" ingerendosi pesantamente e a gamba tesa nella cosa pubblica italiana.
Meriterebbe di ARROSTIRE all'inferno solo per questo!

Nausicaa said...

Intanto leggo questa sui migranti che non riescono a passare il confine con la Francia, sconfinano perfino nel camping montano di Bardonecchia, trasformato in una zona di bivacco:

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/bardonecchia-ira-dei-campeggiatori-migranti-entrano-nel-1432933.html

Nessie said...

Grazie, manco più ad alta quota sui monti ci si può rifugiare!

Anonymous said...

Hanno capito..., hanno capito questi farabutti cattosinistri di aver commesso una solenne cappellata nel favorire l'invasione straniera per due voti di merda in più in parlamento o per due miseri straccioni convertiti in più al cattolicesimo ma adesso sono in trappola e non possono apparentemente tirarsi in dietro continuando l'ammuina (recitata con lo stomaco pieno di conati)che... diverso è bello maaa... e qui c'è un Ma grosso grosso ! Solo una destra vincente, solo un Salvini vittorioso possono levarli d'impaccio. Va bene ? Questi bastardi sperano che una Destra xenofoba vinca le elezioni e faccia il lavoro sporco, ossia fermare l'invasione e rispedirli tutti a casa loro. Allora tireranno un respiro di sollievo perchè salveranno i loro soldini che sono in grave pericolo, le loro figlie dagli stupri, e le loro Coop dal fallimento. Naturalmente continueranno a recitare la parte degli offesi insultando e denunciando la barbarie destrofila-nazionalista e facendo girotondi e manifestazioni. Figurati ! Devono salvare la faccia ! Ma gioiranno sotto sotto. Poi si vedrà ! Gentiloni sa tutto, la debacle politica è imminente , conduce il PD volutamente verso la disfatta. Ha compreso che loro non hanno le capacità e le competenze per tirare l'Italia fuori dai guai economici a partire dal terremoto, la siccità, le industrie fallite, l'immigrazione, l'Europa della Merkel, la mafia etc etc. , quindi devono assolutamente perdere le prossime elezioni e mollare la patata bollente alle destre che risolveranno tutto, o quasi, cercheranno...! Ma loro sconfitti hanno sempre la superiorità morale e condanneranno fortemente le iniziative del nuovo Governo atte a mettere al sicuro la società italiana, l'ordine pubblico,le strategie internazionali, l'economia. Se poi ci scappa qualche attentato Jadista col morto la colpa sarà sempre della Destra xenofoba al potere.L'importante ripeto è che una Destra vincente faccia il lavoro sporco per salvare il loro culo. Farà comodo anche al duo da avanspettacolo Boldrina-Bergoglio ! La Menzogna satanica è sempre al potere e in qualche modo ,Loro, i cattivi, vinceranno lo stesso poichè otterranno sempre e comunque dei vantaggi.
Un caro saluto a Nessie e a tutti
da Max da Roma.

Nessie said...

Max, forse avrai fatto caso che anche quest'estate si sono verificate due calamità quasi in perfetta sincronia come l'estate scorsa.

Estate scorsa 2016 - Attacco terroristico a Nizza (Promenade des Anglais) e pochi giorni dopo terremoto in Umbria e nelle Marche.

Estate 2017 - Attacco terroristico a Barcellona (Rambla) e poche ore dopo terremoto a Ischia.

Anonymous said...

In effetti è piuttosto curioso. Non ci avevo fatto caso ! Bisognerebbe ipotizzare che i Grandi Manovratori possano provocare sia attentati terroristici veri propri sia attentati altrettanto terroristici ma camuffati da letali e apparentemente casuali sommovimenti della natura che comportano danni e vittime in grande scala. Anche l'exploit di siccità anomala dovuta a caldo anomalo e l'epidemia di piromani danno molto da pensare. I danni che l'Italia ha subito tra il 2016 e il 2017 sono veramente incalcolabili. Il Paese non sta più in piedi, non si sa a cosa ancora si regge. Beh si, si sa, si regge sulle tasse che stanno facendo fallire più di mezza popolazione !
E questi reietti che ci governano illegalmente attaccati alla poltrona con lo sputo putrefatto di Napolitano pensano di far arrivare e mantenere ancora altre orde di straccioni affamati e infoiati provenienti dai famosi Paesi Emergenti. Emergono da quarant'anni dalla loro merda ma ancora ci annaspano. E vorrebbero scaricarla addosso a Noi con la vecchia e abusata scusa di essere stati europei colonizzatori e sfruttatori. Mezza Italia è già una via di mezzo tra Calcutta e Varanasi.
Max

Nessie said...

Io invece ci ho pensato. E ogni volta che esterno questi miei dubbi sulle comuni persone che conosco, mi sento immancabilmente rispondere: "Beh, che c'entra? Il terrorismo è una cosa, i terremoti un'altra". Mmmmhh...!

Anonymous said...

Da un punto di vista strategico, chi mai possedesse un'arma come questa non avrebbe alcun interesse a farlo sapere. Un conto era l'atomica, i cui effetti tutti dovevano vedere, un altro, la possibilità di creare cataclismi a comando, che presupporrebbero un controllo quasi totale dell'atmosfera. La sola denuncia dell'esistenza di una simile arma nelle mani di uno Stato o qualunque altra entità, comporterebbe il rischio che altri Stati ed altre entità si coalizzassero. La questione deve essere vista come casuale e la responsabilità attribuita alla natura o a Dio, a seconda delle credenze. Tutto questo porta la questione strategica ad un livello escatologico.

IL SAURO

Nessie said...

Insomma, stai dicendo che non ci resta che pregare? Ora guarderemo nell'estate del 2018. Se arriva un attentato su qualche lungomare frequentatissimo, e subito dopo un terremoto, siamo a quota 3. E secondo Agatha Christie, tre coincidenze fanno un piano. Intanto per onore di verità va detto che sono morti degli Italiani tanto a Nizza nella Promenade des Anglais, quanfo a Barcellona sulla Rambla. Ma sono morti che vanno in fretta in prescrizione.

Solo i "migraaaanti" fanno venir da piangere e Bergoglio se ne preoccupa anzitempo (Agosto per Gennaio).

Nessie said...

Questa mattina mi sono alzata leggendo questo post di Foa sul Giornale che smentisce categoricamente il fatto che l'operazione sbarchi sia stata fermata. Ecco tutte le menzogne di Gentiloni. Purtroppo con questa gentaglia non possiamo permetterci di essere ottimisti. Mai! Ecco tutti i retroscena, con annessi i link (che vi prego di aprire) del blogger Luca Donadel :

http://blog.ilgiornale.it/foa/2017/08/24/migranti-nuovo-mistero-cose-loperazione-pontus-gentiloni-rispondi/

Caro Jacopo, purtroppo avevo ragione io: ancora una volta la stampaglia ha silenziato rivelazioni importanti.