12 November 2016

NOOO!

Le stanno tentando tutte per giocare sporco, molto sporco. L'ultima di Renzi è quella di scrivere una lettera agli Italiani che votano all'estero senza specificare che vogliono togliere il senato e del tutto propagandistica ai fini  del SI, giocando furbescamente sulla sua doppia nomina: segretario del Pd e  primo ministro. E' già un caso, l'ennesimo, che riguarda le sue scorrettezze. Abbiamo avuto da lui un quesito referendario farlocco e ingannevole;  c'è stato di recente l'accesso sbarrato a suon di  manganellate poliziesche di un corteo del NO  a Firenze, durante i giorni di quella cialtronesca Leopolda.
Tra poche ore  forse la Renzi-Alfanosbirraglia potrebbe rendere difficile il sit-in a Salvini, Meloni,  FI e altre forze del No che certamente interverranno numerose a Firenze in quel di Santa Croce . O magari si serviranno delle solite zecche rosse dei centri sociali, per creare ostruzionismi ed impedimenti d'ogni sorta. I forum e i blog dei giornali pullulano di trollazzoni insopportabili, volgari, molesti...peggio delle cimici marmorate al servizio di Renzi per il tramite del suo spin doctor Filippo Sensi.
I camerieri mediatici organizzano in tv,  incontri dove lui, er Bomba, può spararle sempre più grosse, mettendovi dei contraltari modesti quali contrappesi. In pratica abbiamo il mondo contro.  Eppure tira un'aria nuova, un'aria di rivolta che è già palpabile ovunque.

Troll piddioti al lavoro

Le mie ragioni del NO le ho già espresse in tre post, rispettivamente del 1 giugno, 1 settembre e del 25 settembre 2016.  Ma non esito a scriverne altre che sono insieme tecniche, giuridiche e politiche.

Voto NO, perché la costituzione si cambia (e si migliora) in un regime di sovranità e non perché ce lo ordinano le banche d'affari  come JP Morgan.

Voto NO, perché la schiforma Boschi-Renzi è un'ordalia che spacca il paese mentre i Padri Costituenti, pur nel catastrofico scenario postbellico, si sedettero intorno ad un tavolo per redigere una carta in grado di essere espressione  di una pluralità di forze politiche, ancorché antitetiche tra di loro.

Voto NO perché "riforma" significa aggiungere qualcosa in più e meglio e non togliere 47 articoli di interesse democratico.

Voto NO perché questa  "riforma" renderà sempre più difficile la partecipazione delle persone alla vita politica triplicando il numero di firme necessarie per presentare le Leggi di Iniziativa Popolare (da 50 mila a 150 mila) ed aumentando notevolmente quelle per i Referendum (da 500 mila ad 800 mila).

Voto NO, perché la "modifica" del titolo V della Costituzione toglie autonomia alle regioni e centralizza le competenze locali sotto il tallone ferreo del cosiddetto Stato, primo passo verso un sovrastato Ue.

Voto NO perché non credo alle menzogne dei potenti che dicono che “se vince il NO” succederanno disastri, la Borsa crolla, le agenzie di rating ci declassano (l'hanno già fatto con la Brexit, lo farebbero comunque...).

Voto NO, perché non sopporto i ricatti del "teniamoci Renzi, sennò vi diamo la Troika". Renzi è già un figlio di Troika, bugiardo e tirapiedi dei potenti.

Voto NO, perché non è vero che con l'abolizione del Senato si risparmia e perché non voglio senatori nominati dalle regioni  che si dividano, a  mezzo servizio, tra le stesse e palazzo Madama. Per di più, con le guarentigie dell'immunità parlamentare.

Voto NO, perché con la nuova legge elettorale (il cosiddetto Italicum) si espropria la sovranità  al popolo e la si consegna a una minoranza parlamentare che grazie a un truffaldino premio di maggioranza, si impossessa di tutti i poteri.


Da ultimo, anche se  qualcuno non trovasse sufficiente  tutte queste ragioni per votare NO, ce n'è una che vale per tutte: non voglio mai più un presidente del Consiglio imposto con la forza da un autocratico presidente della repubblica  senza che sia espressione del consenso elettorale degli Italiani. Non voglio una Repubblica fondata sui voucher per i giovani, quale unica opportunità. Ergo, Renzi se ne deve andare.

                                                                   NO!

54 comments:

SILVIO said...


“Clap!, clap!, clap!...”


Sei grande , Nessie !

Ida Magli sarebbe fiera di te, se fosse qui con noi.

Nessie said...

Hai detto bene Silvio quando alla notizia della sua scomparsa dicesti che certe persone non dovrebbero mai morire. Ma ora che ci penso, alla fin fine non sono morte, perché ci hanno lasciato il loro viatico. Qualcosa di loro resta sempre in chi sa raccogliere l'eredità.

Nessie said...

PS: guardiamo cosa succederà tra poche ore a Firenze per impedire a quelli del NO di esprimersi pacificamente.

Huxley said...

Le stanno provando tutte per impedire a quelli del NO di esprimersi, anche a Bologna quella sottospecie di sindaco ha vietato manifestazioni nella zona centrale della città. Chissà cosa si inventeranno fino ad arrivare al 4 dicembre.
Ma i più subdoli sono quelli che dicono l'esito del voto è irrilevante,vero se si considera che dopo la nazi€uropa presenterà il conto (arriverà la troika?), ma assolutamente falso se si considera che con questa schiforma verranno cancellati gli ultimi residui di democrazia rappresentativa.
Ciao Nessie

Jacopo Foscari said...

No, senza se e senza ma. Fosse anche solo per dare un calcio in culo al Pinocchio di Rignano e all'Oca

Alessandra said...

Nessie, risposta perfetta alla missiva del Bombarolo.
L'ho letta ed è il solito condensato di luoghi comuni renziani.
Tra l'altro nelle foto con cui ha scelto di corredarla per mostrare il suo "prestigio" ci sono l'anatra zoppa Obama con le sue politiche fresche di bocciatura, Hollande impopolare persino tra gli elettori della gauche, la Merkel che ha rimediato una batosta dietro l'altra ... bei testimonial! :-)

Un altro argomento che utilizzano di continuo per esortare i cittadini a votare la loro schiforma è "una riforma attesa da trent'anni ... se viene respinta ce ne vorranno altri 20 o 30 prima di poterne fare un'altra". E chi sei, Nostradamus?
Questo tono da "Après nous, le déluge" merita un ennesimo, perentorio NO!

Massimo said...

Sono i motivi del NO di tutte le persone di buon senso, di tutti i veri Italiani.

Nessie said...

Grazie amici, commenti interessanti e condivisibili. Qualcuno di voi ha per caso seguito la diretta in Piazza Santa Croce a Firenze? Pare che finora non ci siano stati tafferugli e che ci sia stato un tranquillo svolgimento.

Huxley, cercano di metterci paura paventando uno scenario anche peggiore di quello che c'è già, per potersi pappare tutto, anche lo statuto. Ci manca il tricolore e l'inno poi siamo azzerrati come nazione.

Nessie said...

Jacopo, quindi sei per l'ultima vignetta del post :-)

Alessandra ho letto della denuncia di Salvini, a proposito della lettera. "«Domani presenteremo denuncia nei confronti di Renzi perché comprarsi gli indirizzi di 4 milioni di italiani all'estero per mandargli una letterina è un reato penale di cui dovrà rispondere davanti a qualche giudice. Vediamo se in un qualche tribunale c'è un giudice che ne ha voglia», ha poi detto il segretario della Lega."

Tutto vero, tuttavia occorre stare attenti affinché la toppa (la Magistratura) sia ancora peggiore del buco (la letteraccia di Renzi). Beato a chi si fida!

Nessie said...

Caro Massimo, viviamo in un periodo nero nel quale la Ragione (e qui ce ne sono a dozzine di ragioni) non riscuote mai applausi.
Speriamo che si cambi rotta.

Anonymous said...

Purtroppo sono molto alle strette col tempo e non ho potuto seguire come avrebbero meritato gli accadimenti degli ultimi giorni. Anche se non si sapesse il nefasto e dittatoriale contenuto della pestilenziale riforma ad uso dei nostri aguzzini bastano le infinite manipolazioni, falsificazioni, ricatti, minacce, monopolizzazioni dell'informazione, uso privato delle istituzioni e tutto il resto delle porcherie e slealtà messe in atto con un enorme dispendio di soldi e mezzi per ottenere il sì per votare invece un bel NO al cubo grosso come una casa accompagnato dall' augurio che sprofondino all'inferno portandosi dietro tutta la loro infinita corte di tirapiedi, kapo' e clientele tiranniche, parassitarie e fameliche.
Se un politico di opposizione al regime (o il Berlusca dei tempi che furono) avesse fatto un centesimo di quanto sopra a quest'ora sarebbe al piano più basso dei Piombi di Venezia riaperti appositamente condannato per direttissima all'ergastolo con una cinquantina di imputazioni come minimo. A proposito: la fintissima opposizione del Mov 5 Str. ha rifiutati di far fronte comune per il NO.
Ah! Naturalmente la Chiesa di Bergoglio, cioè la branca religiosa dei Poteri Globali, è attivamente impegnata per il si così come ha sostenuto apertamente la Clinton.
Scarth

Aldo said...

Voto "no" perché dopo tanti cambiamenti verso il peggio preferisco nessun cambiamento.

Nessie said...

E' una ragione nobilissima anche questa, Aldo. Ce l''hanno menata di brutto con questa storia obamiana del CHANGE manco se il cambiamento, fosse in sé, necessariamente foriero di migliorie.

Nessie said...

Ho sentito Scarth, che il Mov. 5 stronzi ha rifiutato l'idea di una manifestazione comune a FI senza simboli di partito e senza bandiere, giusto per il NO al referendum. Sono proprio dei deficienti! In questo dannatissimo paese non si riesce a mettere insieme nemmeno gli stessi membri di una stessa bocciofila.

So anche che le tonache vesco-vili si sono allineate sia alla Clinton sia al Sì. Che pecorume!

Anonymous said...

Guarda Nessie a questo punto nessuno può avere il minimo dubbio: il Mov5Str NON è opposizione, su TUTTO ad iniziare dall'immigrazione è sulla stessa identica linea del PD e dei Poteri Globali. Il resto è fuffa per gonzi. Nel mio precedente caloroso augurio ci sono anche loro.
Scarth

Nessie said...

Su questo ci giurerei anch'io. Con gentaglia simile si lascia l'asino, per cavalcare il somaro. Ma so di molti giovani che sono cascati nella loro rete e li votano. Comunque al momento ci servono per il NO. E a proposito di pessime compagnie, a chi mi rinfaccia D'Alema, De Mita o Cirino Pomicino (cioè tutte i brutte compagni di strada del NO), io rinfaccio De Benedetti, Marchionne, Benigni, Alfano e altri brutti ceffi del SI'.

Come ho già detto dobbiamo far prevalere le ragioni del NO quali che siano i sostenitori.

Anonymous said...

Infatti Nessie, per il NO tutto va bene. Se votasse sarebbe ben accetto anche Jack Lo Squartatore. Tanto chi spinge per il sì è comunque peggio e ben più pericoloso.
Scarth

Nessie said...

Il fatto è che tutti questi del NO, marciano divisi. Speriamo che sappiano colpire uniti al momento giusto. C'è D'Alema che si dà un daffare incredibile. Due giorni fa a Firenze per il NO, lunedi sera alla Spezia...Non credevo che il suo odio per Renzi lo rendesse così iperattivo.
Travaglio ha fatto una pièce teatrale a Luino, sempre per il NO. L'ha vista la mia parrucchiera.
Brunetta è in perenne comunicazione telefonica con Zagrebelsky e la cosa si fa davvero divertente!

Chi l'avrebbe mai detto?

Nessie said...

PS - Comunque oggi in Piazza Santa Croce le cose sono andate bene per Salvini, e senza incidenti:


http://www.corriere.it/politica/16_novembre_12/matteo-salvini-firenze-pronto-candidarmi-come-premier-8bf1731c-a8e9-11e6-b875-b27331f307f4.shtml

Jacopo Foscari said...

A proposito della cosca dei Clinton pare che Giorgino Soros stia organizzando una "Primavera USA". Peccato però che il materiale umano a disposizione sia leggermente scadente. Un conto è organizzare la Primavera Araba con islamisti fanatici, o quella Ucraina con nazisti assatanati, un altro organizzare la Primavera Americana con la "Pussy Generation" che abbisogna di assistenza psicologica per digerire la vittoria di Trump e che si trova dall'altra parte un esercito di redneck affiliati alla NRA con un bel po' di armi in casa.

Nessie said...

L'avevi visto questo filmato? Parla chiaro e tondo di NWO:

https://www.youtube.com/watch?v=TOTwE5olMmw

si può azionare i sottotitoli

Anonymous said...

Ce l''hanno menata di brutto con questa storia obamiana del CHANGE

La solita LORO "psy-op"; siccome volevano imporci la "durezza del vivere" hanno dato al " cambiamento" (in peggio) un valore positivo e a chi vi si oppone la qualifica di pavido retrogrado e colpevole in quanto "previlegiato" ( sui LORO previlegi pero' nessuna discussione).
Quindi ormai dovrebbe essere chiaro anche ai piu' fessi che e' necessario opporsi ad ogni "change" qualunque sia la retorica con cui lo incartano.

ws

SILVIO said...


« Segui il denaro e scoprirai… »
«…L’occulto disegno criminale della riforma Renzi-Boschi » [ Parte prima ]

Breve premessa

L’Italia è la classica gallina dalle uova d’oro per i grandi investitori privati che finanziano gli Stati nazionali nel mercato monetario secondario.

Riguardo a ciò, basti ricordare che - secondo i dati forniti dalla Ragioneria Generale dello Stato per il periodo 2008/2014 (➀ ) - l’Italia spese in media ogni anno € 307.881 milioni per la copertura della missione Debito Pubblico .

Cifra astronomica, che fu pari al 40% dell’intero bilancio dello Stato.

Da quel periodo ad oggi, lo scenario non è cambiato.

Anzi è peggiorato, a riprova che la sospensione della democrazia - avvenuta nel 2011 con un sostanziale colpo di Stato ordito dall’UE e da Giorgio Napolitano a danno del governo costituzionalmente eletto - e la successiva alternanza di governi non eletti sono state e catastrofiche per l’Italia.

Il debito pubblico nominale e quello reale, ad esempio, non solo non sono diminuiti -nonostante i drastici tagli della spesa pubblica, le privatizzazioni e le vessazioni subite dai cittadini - ma si sono addirittura impennati verso valori mai registrati in precedenza.

Oggi, l’’Italia si trova al 4° posto nella classifica mondiale degli Stati aventi il maggior debito sovrano ed il suo debito totale – che ammonta a
2.359 miliardi di euro - aumenta di minuto in minuto per il maturare, principalmente, dell’interesse composto ( ➁ ) .

Tra i governi non eletti, il peggiore è risultato il governo Renzi , che - in maniera “soft”, - sta conducendo l’Italia verso il baratro finale.

Il suo più subdolo provvedimento è stato il “Testo di legge costituzionale” (alias, Riforma costituzionale Renzi-Boschi) presentato l'8 aprile 2014 ed approvato dal Parlamento il 12 aprile 2016 con una maggioranza inferiore ai 2/3.

Donde, l’esigenza di un referendum popolare confermativo che si terrà il 4 dicembre prossimo.

Nessie, in codesto topic di apertura, ha illustrato esaurientemente le tragiche conseguenze che deriveranno alla democrazia italiana in caso di conferma di quell’abominevole riforma.

Per cui, mi sembra superfluo ritornarci se non per concordare con l’esigenza di respingerla, votando risolutamente NO .

Per giunta, vi è un altro aspetto - consequenziale a quell’infame riforma – che, forse, è sfuggito a molti.

Lo illustrerò nel post a seguire.
_______________

Riferimenti:

➀ Ragioneria Generale dello Stato – Tabella 1.1 – Spese per missioni. Anni 2008-2014 :
https://www.repstatic.it/content/nazionale/img/2014/12/10/125403280-64906a08-3e45-4cf9-8045-b5efb1debc25.jpg

➁ Situazione socio-economica dell’Italia in tempo reale:
http://www.italiaora.org/

Nessie said...

Grazie per tabelle e dati, Silvio. Questo governo è esiziale per le sorti dell'Italia anche perché Renzi pretende di fare spesa a deficit. Io non capisco molto di economia, ma a casa mia la spesa a deficit e gli sforamenti si possono fare in un regime di sovranità monetaria e non di dipendenza dalla Ue. Il Pallonaro finge di avercela su con la Ue perché non lo lascia libero di sforare, ma in realtà è un giochino concordato con le parti. Renzi ci mette direttamente nelle mani degli sciacalli strozzini. Oltretutto continua imperterrito a fare entrare invasori raccontando la penosa bugia che "salva vite" e che i soldi per la cosiddetta "accoglienza" non intaccano i nostri bilanci, quando invece rischiamo il fallimento.

Nessie said...

ws, è il solito in linguaggio "bifido" orwelliano. La "riforma" che sottrae articoli, il CHANGE che peggiora la qualità di vita, il Premio Nobel per la Pace che porta guerre, miserie, sfracelli, l'invasione clandestini che SALVA VITE, e via ingannando....

Un'altra parolaccia da rifiutare è RIVOLUZIONE a cui gli ONusiani danno una valenza positiva. Occorre chiamarla invece "eversione" e sedizione.

SILVIO said...


« Segui il denaro e scoprirai… »
«…L’occulto disegno criminale della riforma Renzi-Boschi » [ Parte seconda ]

Maria Paola Toschi ( di professione “global market strategist di JP Morgan Asset Management Inc.”) dichiarò nei giorni scorsi:

« Dopo il “Brexit”, il rischio più grande per la stabilità dei mercati non è l’elezione di Donald Trump a Presidente americano, bensì l’eventuale vittoria del No nel referendum costituzionale italiano del 4 dicembre prossimo » .

Dichiarazione folle?
No.
La dottoressa Toschi sapeva bene a cosa si riferiva, anche se non ne fece pubblicamente menzione.

Non si dimentichi, infatti, che la “Riforma Renzi-Boschi” venne ispirata dagli strateghi di JP Morgan, molto vicini al governo Renzi.

Ed allora, cosa intese dire la Toschi?

Ce lo rivela Michael Touchton ( Professore assistente di Scienze Politiche presso la “Boise State University” dell’Idaho) in questa sua breve dissertazione sugli investimenti internazionali nell’America latina .

Visto il suo stile dottorale e contorto e l’uso di termini in senso orwelliano, ne sintetizzo l’essenza strategica in codeste semplici parole:

« Le condizioni ottimali, necessarie ad attirare gli investimenti esteri in America latina, sono le seguenti:

1- L’obiettivo prioritario di un governo nazionale deve essere la totale protezione del capitale e dei profitti degli investitori esteri , che va anteposta ad ogni altro valore, compresi quelli nazionali.

2- Lo Stato in cui si investe deve avere un governo forte e duraturo, con un’opposizione politica irrilevante o comunque mai capace di poterlo rovesciare, nonché con prerogative esecutive e legislative tali da consentirgli decisioni rapide a tutela e protezione degli investitori esteri »
.

Suonano familiari tali principi?

Certamente.

Sono i medesimi che troviamo inseriti nei trattati TTIP-CETA-TISA, con la differenza che non ci saranno vertenze “Stato/Investitore estero”, perché la missione primaria del governo di quello Stato sarà quella di proteggere a tutti i costi gli interessi dell’investitore estero.

Oppure, quelli sussistenti nei regimi dittatoriali, completamente asserviti ai poteri economici internazionali .

Ovvero, infine, quelli accuratamente occultati nelle pieghe della spregevole e totalitaria Riforma costituzionale Renzi- Boschi .

Chiudo.

Si voti No , con risolutezza.

Tra l’altro, ogni voto No ci allungherà la vita in quanto varrà come un calcio nel sedere di ogni ministro non eletto , che intende definitivamente distruggere l’Italia.

______________

Riferimenti:

➂ Wall Street Journal : “Referendum, rischio maggiore di Trump”
http://www.wallstreetitalia.com/referendum-costituzionale-rischio-maggiore-di-trump/

➃ Michael Touchton : “ The Benefits of Balance: Credibility, The Rule of Law, and Investment in Latin America” :
http://www.panoramas.pitt.edu/larr/benefits-balance-credibility-rule-law-and-investment-latin-america

Nessie said...

,GRANDE PISTOLA FUMANTE, Silvio! , se avessimo una stampa davvero informatrice dovrebbe essere pubblicato a caratteri cubitali in prima pagina.

Sapevo di questo carteggio JP MOrgan, ma ti confesso che non sono stata invogliata a scoprirne di più, per via di quel sanscrito bancario a cui fai accenno. E sapevo anche che cercano di fingere di sottovalutare questo referendum inducendo la gente a non parteciparvi. In realtà quelle miserabili faine sono all'erta e sanno quanto conti! Per questo dico a tutti i "tentenna", di correre, partecipare e votare NO.

Nessie said...

PS: mi riferisco in particolare a quel documento di 16 pagine (PDF) di JP Morgan dal titolo "Aggiustamenti nell'area Euro":

https://culturaliberta.files.wordpress.com/2013/06/jpm-the-euro-area-adjustment-about-halfway-there.pdf

Anonymous said...

Qui un articolo di Fusaro con alcuni passaggi importanti estrapolati dal PDF JP Morgan che hai postato:


http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/09/22/referendum-costituzionale-la-riforma-e-voluta-dalla-finanza-di-jp-morgan/3047056/

Z

Nessie said...

Grazie, conoscevo quell'articolo di Diego Fusaro e ne avevo anche riportato i pezzi tradotti dal Pdf di JP Morgan. Comunque è bene ripetere e magari non è escluso che farò un post specifico su come questi signori hanno "attorniato" di attenzioni il nostro Premier abusivo.

SILVIO said...

”SIC TRANSIT GLORIA MUNDI “

Renzi – Atto 1°
- “Family Day 2007” -
Renzi : « La famiglia naturale è un dono di Dio, composta unicamente dall’unione di un uomo e una danna.
Viva la famiglia, Viva Papa Ratzinger! »


Renzi – Atto 2°
- Family Day 2016 –
Renzi non c’è .
Dov’è?
A festeggiare la legalizzazione della famiglia innaturale da lui voluta :
uomo-uomo/donna-donna/ ecc.

Renzi – Atto 3°
Scatta la maledizione che perseguita tutti i voltagabbana, in specie quelli che tradiscono i valori etici sensibili.
Finisce l’era Renzi.

Renzi – Atto 4°
29 agosto 2016 – Renzi alla CNBC:
« Referendum costituzionale? Vincerò alla grande, senza se e senza ma »

Movimento 5 Stelle – Atto 1°
Milano, 3 novembre 2016 -
Meeting tra grandi gestori di fondi Usa ( = “Western Asset Global Management?”) e Stefano Buffagni (consulente economico del M5S) per discutere sulla situazione politica dell’Italia, in previsione della vittoria del No al referendum costituzionale.

Renzi – Atto 5°
Domenica, 13 novembre 2016 –
Renzi a “Che tempo che fa” – RAI 3 :
« La politica non è l’unica cosa che conta nella vita.
Se perderò il referendum, abbandonerò la politica »
.
_________

Bye bye grullo combina-disastri.
Abbi cura di te poiché la nemesi non ti lascerà in pace.

Nessie said...

Silvio, il grullaccio combina-sfracelli se ne andrà, sì, ma intanto i disastri e le macerie restano. Mi piacerebbe sapere se è stato approvato quel disegno di legge pessimo sulle pensioni di reversibilità fatto da Boeri secondo il quale la pensione del coniuge defunto viene agganciata in percentuale ridotta all'ISEE e si considera reddito anche la casa di proprietà.

Nessie said...

PS: in altre parole per estendere le reversiblità ai gay, si penalizzano vedove e vedovi. Però mi sfugge una cosa: il ddl è già stato approvato dalle 2 camere o necessita di altri passaggi?

Nausicaa said...

Questo è uno degli ultimi link reperiti sulla questione reversibilità


http://formiche.net/2016/10/04/pensioni-di-riversibilita-cosa-succede-alle-donne/

non è molto chiaro, però. Sono subentrati dei limiti rispetto alla precedente normativa, sembrerebbe.

Aldo said...

Renzi: "Se perderò il referendum, abbandonerò la politica."

Seeee, buona notte. Amato disse la stessa cosa come minimo una trentina d'anni fa. Difficile che le zecche mollino la presa, se non da morte o strappandole a forza dopo averle prese per il collo.

Nessie said...

Grazie Nausicaa, onestamente quando leggo roba legata al burocratese vedo i sorci verdi, perché so già che devo andare in qualche centro di assistenza fiscale o dal commercialista a farmelo interpretare. Comunque è un'altra (l'ennesima) delle porcate di Renzi (non so se in fieri o già fatta) .

Estrapolo questo brano:

Fino ad ora la pensione di reversibilità in base alla norma, applica Il metodo di calcolo che non ha subito modifiche rispetto a quanto disciplinato dalla legge numero 335 dell’8 agosto 1995: per determinarne l’importo si continua a tenere conto unicamente dei redditi assoggettabili all’IRPEF e tra gli aventi diritto alla prestazione ci sono appunto il coniuge, i figli, i nipoti e in alcuni casi anche i genitori o fratelli/sorelle.

E fin qui tutto OK. Ma poi c'è quest'altra boiata per nulla rassicurante:
A fare tremare le vene ai polsi delle tantissime vedove che vivono di questa pensione, è arrivata anche una circolare inps cosidetta riparatrice, perché ha chiarito con riferimento ad alcune notizie di stampa in merito ad ipotetici cambiamenti introdotti con la circolare n.195 del 30 novembre 2015 sui redditi da dichiarare per il calcolo delle pensioni di reversibilità. In realtà, sottolinea l’Istituto, nella circolare n. 195/2015 è presente un refuso generalizzato nell’allegato 1, contenente le tipologie reddituali influenti sulle diverse rilevanze, fra cui anche la rilevanza 11 – Incumulabilità della pensione ai superstiti con i redditi, di cui all’art.1, comma 41, L. n. 335/1995.


Sinceramente non so cosa devo pensare. Occorre andare da un interprete.

Nessie said...

Aldo, beati ai gonzi che ci credono. Costui è passato dai telequiz alla Lotteria di Capodanno e figuriamoci se molla la lotteria su cui sta seduto!

SILVIO said...

Nessie,

circa le pensioni in generale, tira un’aria molto brutta.

D’altronde, non potrebbe essere altrimenti dato che a decidere sul loro futuro sono i nemici giurati dei pensionati e pensionandi ,
cioè Renzi e il suo intero governo, la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, l’attuale Parlamento, il presidente dell’INPS, Tito Boeri.

Costoro hanno un obiettivo da centrare:
abolire gradualmente ciò che è rimasto del “welfare state” e privatizzare il sistema pensionistico, dandolo in mano alle compagnie multinazionali di assicurazioni.

Quanto alle pensioni di reversibilità in particolare, la categoria ”La pensione di reversibilità” è addirittura scomparsa dal menu corrente del portale dell’INPS

http://www.inps.it/portale/default.aspx?sID=%3b0%3b5614%3b5624%3b&lastMenu=5624&iMenu=1&iNodo=5624&p4=2

ed è presente solo come sotto-categoria di “Pensioni ai Superstiti”.

Mentre un tempo c’era: eccone il link

https://www.inps.it/portale/default.aspx?lastMenu=10396&iMenu=26&iNodo=10396&p1=2

Quel link, però, ha solo valore storico non essendo più vigente a partire dal 1° gennaio 2017.

E dal 2017, che ne sarà delle pensioni alle vedove e ai superstiti?

Impossibile saperlo con precisione matematica prima del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016.

Renzi , oltre che nemico dei pensionati , è pure un bugiardo matricolato nonché occultatore della verità .

Ergo :
l’effettiva sorte futura delle pensioni di reversibilità verrà conosciuta ’” a babbo morto” , con circolari della “Direzione Generale Pensioni” inaccessibili ai più.

SILVIO said...

Riprendo il discorso sulla futura carriera politica di Renzi.

Lo ripeto .

A mio parere , Renzi è giunto al capolinea.
”Non può stare in Paradiso a dispetto dei Santi”

Ed importanti suoi “Santi” protettori (= Gestori dei grandi Fondi obbligazionari) lo hanno chiaramente abbandonato, contattando il movimento di Beppe Grillo e dichiarandogli la medesima guerra valutaria scatenata nel 2011 per indurre alle dimissioni il governo Berlusconi.

Ma il “Santo” più importante di tutti è Donald Trunp.

Egli ha già dichiarato :
” Renzi? Chi è? Non lo conosco.

Ciò significa: condanna assicurata .

Renzi ha due sole chances, peraltro poco probabili:

1- Sua vittoria nel voto referendario del 4 dicembre.
Ma anche in tal caso, non farà che prolungare la sua agonia.

2 – Verdetto favorevole ad Hillary Clinton da parte dei “Collegi Elettorali” presidenziali americani.

Le proteste mercenarie - finanziate da Soros e da altri miliardari liberal-progressisti e neocon – , che sono scoppiate negli Usa in questi giorni, tendono appunto a raggiungere tale risultato, intimidendo i “Grandi Elettori” dei Collegi Elettorali in modo da costringerli a nominare Hillary Clinton come 45° Presidente americano.

Solo in questo caso, Renzi ritornerebbe in sella.

Con gli Usa sconvolti da una terribile guerra civile.

Nessie said...

Silvio, una mia amica carissima mi ha chiesto se ne sapevo di più circa la truffa occulta delle reversibilità, se è già FORMALMENTE passata o meno. Dopo la levata di scudi da parte di tutti i partiti dell'opposizione nel febbraio scorso quando quell'ignobile Poletti aveva preannunciato la "riforma" (leggi l'imbroglio), hanno iniziato a fingere di lasciar decantare le cose per poi escogitare imbrogli occulti. E pare che "La Verità" di Belpietro abbia trovato una circolare INPS alla quale hanno tentato di dare valore "retroattivo" a discapito di tutte le leggi.

http://www.rimborsopensioni.it/tagli-pensioni-reversibilita-comunicato-stampa-inps/?gclid=CjwKEAiA3qXBBRD4_b_V7ZLFsX4SJAB0AtEV8xwdUijSqrzWtrogbtk0AkE8MKuFEsnKA7wHRHh9UhoCEUPw_wcB

Poi dopo l'allerta di La Verità è arrivato un comunicato dell'INPS che smentiva. Al che, detto quotidiano ha chiesto CHIAREZZA e cancellazione della circolare 195:

http://it.blastingnews.com/lavoro/2016/09/ultime-notizie-pensioni-reversibilita-comunicato-inps-scusate-errore-nella-circolare-001150359.html

In altri termini la cosa è appesa al filo di una circolare da Azzeccagarbugli, impossibile da decifrare: solito disgustoso trucchetto di abituare ad accettare il veleno a piccole dosi.

Volevo aprire un topic specifico sulla faccenda, ma quando ci sono cavilli e circolari, confesso che mi viene il vomito.

Comunque prova a leggere bene questi due link e , poi dimmi la tua. , per favore. Resta il fatto che al governo abbiamo un magliaro imbroglione, un biscazziere vergognoso!

Nessie said...

Su Trump, è chiaro che che la ganga Soros & Clinton tenti di prendersi dalla finestra, quello che ha perduto dalla porta principale. E c'è solo da sperare che i Grandi Elettori non si facciano intimidire da queste sceneggiate prezzolate per l'uopo. Credo però che il colpaccio non riuscirà, perché molti dei poteri forti, come dice giustamente Blondet, hanno deciso di puntare su di lui:

http://www.maurizioblondet.it/mese-pericoloso-ambiguo-the-donald/


Resta un altro penoso imbroglio di Renzi il Magliaro, il quale ora ha deciso di parlare con le sole bandiere italiane dietro la schiena, eliminando quella azzurra stellata della UE: un altro penoso barbatrucco napoletano.

SILVIO said...


Nessie,

ho letto il contenuto dei link da te segnalati.

Francamente e a mio parere, la circolare della “Direzione Generale Pensioni” del settembre 1016 (cui fanno riferimento quei tuoi link) è ormai preistoria.

Nel 2017, la musica sarà ancora peggiore.

Questo è certo.

È arbitrario solo il volere prevederne “di quanto sarà peggiore” posto che non disponiamo di riscontri documentali in merito, a causa dell’assoluta mancanza di trasparenza degli organi istituzionali preposti.

SILVIO said...


Concordo con Maurizio Blondet.

Anche se il suo articolo (su Trump) è ben lontano dall’essere esaustivo, oltre a contenere qualche svista ( esempio: i “Grandi Elettori” dei Collegi Elettorali sono 538 e non 537) .

Dopo il verdetto dei “Collegi Elettorali” (che avverrà entro il 19 dicembre prossimo) , occorrerà mettere a fuoco la figura politica di Trump, se verrà confermato Presidente eletto (l’ultimissima parola spetterà infine al Congresso Usa – in mani del Partito Repubblicano – al quale spetterà la ratifica finale) e se non vogliamo provare delusioni postume.

Nessie said...

Curioso che una circolare scovata poche settimane fa, sia già preistoria :-). L'assoluta mancanza di trasparenza degli organi istituzionali riguardo a questo tema, è dovuta principalmente alla campagna referendaria in atto, ed è una ragione di più per dare a Renzi un sonoro calcione nelle grassocce terga :-). E comunque è vero che non sappiamo cosa ci riserverà al riguardo il 2017, perché questi bastardi imbroglioni giocheranno di sicuro al "piglia il bottino e scappa".

Nessie said...

Su Trump prima di delinearne la figura è bene attendere la formazione del suo esecutivo e gli uomini che si sceglierà.

SILVIO said...


Nessie,

abbiamo avuto ed abbiamo a che fare con gente malvagia o, quanto meno, complice e serva della malvagità di una catena di comando globalista spietata, che ci disprezza e pianifica per noi il peggiore futuro possibile.

Dobbiamo entrare in questo ordine di idee e restrci, altrimenti correremo il rischio di essere gabbati per l’ennesima volta.

Ora, vorrei proporre un post su Firenze.

SILVIO said...



Roberto Masi, amministratore delegato di McDonald’s - Italia , ha inoltrato ricorso al TAR Toscana contro la delibera del comune di Firenze, relativa al divieto di un “fast-food” McD in piazza Duomo.

Allegato al ricorso, vi è una richiesta di risarcimento danni per 18 milioni di dollari + le spese legali.

A me il sindaco di Firenze (Dario Nardella) sta in cagnesco perché ha contribuito a degradare Firenze e , in particolare, piazza della Signoria (e dintorni), in un infernale suk multietnico ove può succedere di tutto, nonché per mille altri motivi.

Tuttavia, stavolta approvo la sua decisione.

Un “fast food” McDonald’ sta al centro storico di Firenze come gli orrori architettonici di Fuksas stanno ai capolavori di Michelangelo.

Ma non è questo il punto che intendevo trattare, bensì quest’altro.

Domanda:

« Quante sarebbero state le probabilità di successo del ricorso di “McDonald’s – Italia” se il TTIP fosse vigente?»

Azzardo codesto rapporto percentuale, pessimistico per “McDonald’s – Italia”:

« Il 99, 99% ! »

« E l’entità del risarcimento danni per mancato
guadagno e per altre diavolerie da azzecca-garbugli? »


« Da 5 a 10 volte la posta attuale, che è pari a 18 milioni $ »

Nessie said...

Silvio, è il minimo che poteva fare per Firenze, una città già sufficientemente degradata da quanto dici (suk multietnico, bivacchi di clanestini ecc.).

E se non ti bastasse FI, guarda cos'è riuscito a fare Mc Donald a Pisa a pochi metri di Piazza dei Miracoli:


http://www.mcdonaldspisa.it/

E se non bastasse ancora Pisa, guarda cosa hanno fatto in Colle Val d'Elsa nel cuore del senese:

http://www.imolaoggi.it/2015/03/15/colle-val-delsa-islamici-impediscono-a-ragazze-italiane-di-salire-sul-bus-per-la-moschea/

Povera Toscana, così bella e umiliata dai suoi abominevoli amministratori!

Nessie said...

Sul TTIP. Se fosse stato vigente, probabilità di successo di ricorso uguale a zero. Tuttavia, con le alluvioni migratorie in corso, riescono comunque a conciare le nostre più belle realtà in zone urbanisticamente degradate. Prova ad andare a Padova, Verona e altre province. O la stessa Venezia e Roma, per rendertene conto.

E a Milano, Sala si è svegliato dal letargo solo ora, invocando l'esercito:

http://www.ilgiornale.it/news/milano/adesso-sala-si-d-sveglia-chieder-lesercito-milano-1331726.html

SILVIO said...


Che schifo e che abominio, Nessie !

Ma la consapevolezza e la ragione stanno irrompendo anche nella mente della Toscana, ex pidiota – progressista ed è ora volta aperta contro il PD e cespugli, artefici del degrado:

http://firenzedalbasso.org/

Io non ho mai avuto dubbi in proposito.

Un DNA, che ha generato talenti immortali, prima o poi riacquisterà il senno, spezzando la servitù del pregiudizio politico.

E così sta accadendo.

Viva la Toscana, madre della nostra lingua e di quant’altro!

Nessie said...

Speriamo, Silvio, speriamo. Io questa immagine del governatore della Toscana attorniato da zingari non la voglio più vedere:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/governatore-rossi-famiglia-rom-ecco-i-miei-vicini-casa-1071935.html

è un insulto all'italianità e alla toscanità.

Aldo said...

Nessie: "...a Milano, Sala si è svegliato dal letargo solo ora, invocando l'esercito"

...è lecito ipotizzare malignamente che sia una manovra che fa il paio con le bandiere tricolori alle spalle di Renzi? come diceva il Giulio? a pensar male...

Aldo said...

Questo pomeriggio m'è capitato d'ascoltare un tratto d'un confronto in merito al sì/no referendario. Tra i quattro intervenuti c'era un tale Acerbo (Rifondazione Comunista) che ha snocciolato una serie di ragioni per il no che m'han dato la netta impressione di sentire l'eco di questo blog, spiccicata spiccicata. Ah, dall'altro lato del tavolo, a sostenere il c'era anche un leghista (Tosi). Curioso, eh? Il mondo alla rovescia...

Nessie said...

No, Tosi è uscito da tempo dalla Lega, proprio per le ragioni che citi. Una parte di rifondazione e della sinistra radicale dice le cose che diciamo noi perché è no global e pro Costituzione vecchio stampo. Il solo difetto è che crede di trovare la soluzione in una dottrina che è a sua volta mondialista come il marxismo, mentre qui siamo orgogliosamente nazionalisti. A tutto c'è una spiegazione, come vedi.

Su Sala, è evidente che è una sceneggiata come le bandiere tricolore. Per certi aspetti anche peggiore, perché militarizzare le città può limitare l'agibilità dei cittadini. Con l'immigrazione c'è solo un rimedio: impedire l'ingresso .