26 March 2015

I Pervertiti-Perversori occulti


Stanno accadendo in modo sempre più accelerato cose tremende. Bambini che a scuola vengono indottrinati all'Uguaglianza a partire dall'esplorazione dei loro corpicini. Maschio e femmina sono diversi con parti anatomiche diverse? Facciamo in modo da renderli uguali, vestendo da femminuccia i maschietti e da maschietti le femminucce. Ne ha dato notizia anche il Piccolo di Trieste. La Regione Friuli Venezia-Giulia presieduta da Debora Serracchiani (Pd) ha introdotto una "sperimentazione" attraverso il cosiddetto " Gioco del rispetto - Pari e dispari",  il quale mira a verificare le conoscenze e le credenze di bambini e bambine su cosa significa essere maschi o femmine, e  a rilevare l'eventuale presenza di stereotipi di genere (gender, come si dice). Dopodiché  vengono attuati "interventi" che permettono ai piccoli alunni di esplicitare e riorganizzare i loro pensieri. Questo involuto saggio di imbecillità pedagogica lo si deve a un’iniziativa  del Comune di Trieste, che ha fatto propria una «sperimentazione» cofinanziata dalla Regione Friuli (fonte: Libero) in alcune scuole materne. 



Il suddetto "pacchetto" pedagogico è parte delle cosiddette politiche mondialiste "gender", ideate dallo psichiatra John Money, (nomen/omen) , il quale sostiene che le differenze sessuali tra maschio e femmine non sono naturali, biologiche, bensì culturali. In altre parole uomo o donna non si nasce, ma si diventa.

Se siamo disposti a vedere "pervertire" i nostri bambini secondo simili intendimenti, è bene che si sparisca dalla crosta a terrestre. Sempre più spesso vengono date notizie di lezioni di "educazione sessuale all'asilo" con dimostrazioni pratiche che prevedono "esplorazioni" delle varie parti dei corpicini dei piccoli per metterne in evidenza le differenze ed educare alla cosiddetta "Uguaglianza", ciò che ha scatenato la legittima ribellione dei genitori.
Stupisce l'ignavia generale dei cittadini rispetto a iniziative di una gravità inaudita. E il caso di dire che di "ignavia" e di passività si muore e muoiono i nostri figli. Se  si ha notizia che i nostri figli vengono sottoposti a questo tipo di rieducazione senza correre a prendere i responsabili ultimi e punirli come meritano; se consideriamo che sia normale che un qualunque Stato  acconsenta che l'istruzione dei suoi cittadini passi anche per la riprogrammazione dei ruoli riproduttivi, prima che educativi, di maschio e femmina: allora non abbiamo nemmeno più il diritto di lamentarci. Mettere una macina al collo ai Pervertiti-Perversori e costringerli ad annegarsi, come predicava Gesù -  è quanto si meritano.  I genitori si ribellino con fermezza a questi loschi abusi che introducono de facto una sorta di "pedofilia legalizzata".

Non bastasse tutto ciò, si procede spediti alla creazione di una Neolingua orwelliana,  poiché la lingua italiana viene considerata "sessista" dai nuovi capi del comitato dell'Accademia della Crusca. E' stato pertanto diramato un delirante PDF  governativo a cura della Funzione Pubblica nella premessa del quale, viene sottolineato che la lingua è sempre un fatto "ideologico" a carattere "sessista". Ne raccomando caldamente la lettura, per presa visione di quanto ci aspetta. 
Bene, la proposta di adulterare e mistificare la nostra lingua italiana in modo da indicare "la studente", invece di "la studentessa" (considerato troppo sessista), l'" avvocata" in luogo di "avvocatessa" che cos'altro è  se non una brutale e consapevole operazione ideologica di contraffazione della lingua di Dante?

Altre  cosiddette "linee guida" per la rieducazione linguistica. Evitare l'articolo davanti ai cognomi femminili (la Boschi), e usare il cognome e basta come si fa con i maschi. Altro principio codificato nei testi sulla parità di genere linguistica, quello di accordare il genere degli aggettivi con quello dei nomi in maggioranza («Anna, Giovanni e Chiara sono simpatiche», e non «simpatici») o in caso di parità con l'ultimo nome («Anna, Luca, Giovanni e Chiara sono simpatiche»). Dunque deve prevalere il femminile sul maschile.  E poi si raccomanda di usare il femminile per i titoli professionali (chirurga, notaia, avvocata), mentre da aborrire sono forme in «essa» (avvocatessa, vigilessa), che ridicolizzano la donna e la discriminano. 
"Sarà tutto più chiaro quando il Comitato di liberazione della grammatica avrà messo a punto le direttive da osservare in tutte gli uffici pubblici. Lenti e inefficienti, ma finalmente gender friendly" - commenta il Giornale .

Va sottolineato però che questa non è solo un'inutile ancorché demenziale "perdita di tempo" né una mera masturbazione intellettuale, come spesso traspare dai reportage e dai commenti di alcuni quotidiani, bensì un'accurata operazione di "riprogrammazione antropologica" degli esseri umani a partire dalle scuole materne e dell'obbligo, per chi non l'avesse ancora capito. 
Ed è su questo punto che dovremmo  tutti quanti aprire gli occhi.



http://www.funzionepubblica.gov.it/media/277361/linguaggio_non_sessista.pdf

71 comments:

Nausicaa said...

Ma perché questi poveri bambini non vengono lasciati in pace e non si permette loro di giocare, divertirsi, scoprire il mondo e la vita a cui si affacciano con innocenza?
Sono letteralmente nauseata solo a sentire di queste notizie.

Nessie said...

Nausica, la nostra nausea e i nostri sdegni lasciano il tempo che trovano se non si passa alle vie di fatto. Ciascuno nel proprio ambiente di vita, di lavoro e di società è tempo che faccia la sua parte. Le associazioni genitori che fanno capo agli istituti scolastici di ogni ordine e grado, rendano la vita grama a docenti ideologizzati e direttori e presidi che fanno proprie simili "sperimentazioni". I bambini non sono cavie né topi.

Anonymous said...

Ciao Nessie,
prima ancora di arrivare alla fine del tuo post mi sono detta: che inutile perdita di tempo! (con i nostri soldi, peraltro).
Mi ricordo che quando andavo a scuola io, l'insegnante (a quei tempi erano maestre o professoresse, ma non cambia nulla) ci insegnava a dare per scontato che quando ci si riferiva a una donna si usava il femminile, quando ad un uomo il maschile, quando c'era una vastità era il maschile (il popolo ecc.).
Quindi, cosa cambia? Praticamente "insegnano" quello che già noi ai nostri tempi (nel paeolitico, parlo per me)avevamo già imparato e davamo per scontato.
Tutta questa insistenza non produce nient'altro che confusione nelle menti dei nostri piccoli, che potrebbero impiegare il tempo facendo qualcosa di più produttivo.
Tra l'altramente (mitico Cetto Laqualunque!!)è inutile voler negare l'evidenza a tutti i costi: se hai il pisellino sei un maschietto, se hai la patatina sei una femminuccia. E se metti al mondo un bimbo SEI UNA DONNA, poche balle!
Laura

Maria Luisa said...

mi devono spiegare il motivo per cui avvocatessa è offensivo e avvocata no.

Per fortuna che non ho più all'asilo o alle elementari, avrei fatto un putiferio.

Maria Luisa

Anonymous said...

Note di sessismo linguistico,come da Post.
A parte,l'elevatura non eccelsa dell'autrice del PDF,per quanto riguarda La Psicologia,la Sessuologia,la Sociolologia,la Pedagogia,l'Antropologia culturale... cioé della Signora(speriamo oggi si possa ancora dire)in questione...da Wikipeia scopro(perché il nome fino ad ora,col tuo Post, mi era completamente sconosciuto)...
-L'opera più importante è questo PDF...il resto...lettere e consulenze a riviste femministe...dell'epoca.
-Nacque nel 22 e morì per un incidente nell' '85....visse quindi,nell'età matura, nel periodo tipico della contestazione radicale....Oggi(dopo 30 anni) questo PDF sarebbe considerato da molti,un po'superato e démodé....e anche molto inflazionato....Non mi sembra, abbia avuto gran seguito... almeno nei vocabolari correnti.
-è vero che era laureata in letteratura della Lingua italiana moderna...ma sempre da Wikipedia sembra essere stata insegnante di Inglese(appreso nei suoi tanti viaggi)
-Il PDF in questione non mi esalta più di tanto...tipica mentalità nota a tutti Noi di vecchi ridotti gruppi progressisti,ormai fuori moda.Non mi preoccuperei più di tanto visto che il popolo continua(dopo la sua antica edizione) a parlare come"mangia".
Invece noto che l'Autrice si chiamava Alma...bel nome di chiara marca Romana(anzi Latina)...in effetti un aggettivo che i Romani,senza paure di sessismo linguistico associavano alla Madre.....Usatissima,spontaneoa era l'associazione "Alma Mater"...Madre Benigna....riferita a Cerere e Cibele...innate associazioni della ,maternità,fertilità della natura..delle Grandi Madri.
E i Romani(maschi).pur in era "patriarcale"(*), non si sentivano infastiditi di queste possenti qualità femminili...anzi ne provavano nello stesso tempo rispetto e timore.
Saluti Mar
(*)Cerere,Cibele...tipiche divinità del periodo più antico...Il Matriarcato(Vedi J.J Bachofen per i curiosi)

Nessie said...

Laura, il dott. Money (lo psischiatra pazzo) dice che la natura non è rilevante. Secondo costui l'identità di genere è relativamente fluida e soggetta a costanti aggiustamenti. In una società detta "liquida" anche il sesso maschile e femminile non deve essere dato una volta per tutte, ma deve essere "in situazione". T'è capì?

Per fare un favore alle lobby gay, ecco che la battaglia a tutela della minoranze viene usata per tentare di sradicare l’identità sessuale naturale della stragrande maggioranza delle persone e convincere le nuove generazioni che ognuno può scegliere se diventare omosessuale o bisessuale o transessuale.
Insomma, l'idea "pedagogica" di base di una simile deriva, sarebbe questa qua.
Nel nostro piccolo dobbiamo opporci con ogni mezzo.

Nessie said...

Maria Luisa, se trovi un senso in questo glossario, non solo non c'è, ma si fa volutamente dell'errore ortografico e grammaticale una forma di esaltazione.
Sono degli "scoppiati" e basta.

Nessie said...

Mar, queste femministe storiche non dovrebbero metterle a capo di un bel niente. Intanto perché non rappresentano TUTTE LE DONNE. Poi perché sono delle fanatiche che mettono l'ideologia al primo posto. E' la realtà che dovrebbe aderire e piegarsi al loro credo, e non viceversa. Dici bene: roba vecchia! La facevano perfino nella vecchia Unione Sovietica.

Salvo poi ad accorgersi che bisognava tornare indietro e ripristinare la famiglia. Che gran cervelloni!

Johnny 88 said...

Per la serie, la situazione è grave, ma non seria

Nessie said...

Se mi parli del PDF, sono d'accordo con te. Quando ci sono di mezzo i bambini, invece, la situazione è grave e seria. Gravissima e serissima.

Massimo said...

Quelli (i pervertiti persuasori) finiranno con l'andare a sbattere facendosi molto male. Potrà essere il Califfo, ma anche qualche genitore o qualche normalissimo cittadino oppresso da questo stato che, superato un certo limite sbrocca di brutto. Per non parlare poi di qualcuno che, potendolo, decide che è il momento di dire basta a questa deriva ed agisce di conseguenza. Io, comunque, non alzerò un dito per difenderli.

Nessie said...

Massimo, finché non si vedono "nodosi bastoni" (copyright Churchill) i Pervertiti-Perversori andranno avanti.

Ovviamente spero che siano genitori imbufaliti, in luogo del Califfo, a regolare i conti.
Colgo l'occasione per indicare ai lettori che questo post è il sequel del tuo, che hai già trattato l'argomento "glossario" orwelliano:

http://blacknights1.blogspot.it/2015/03/cronache-da-una-civilta-morente.html

Aldo said...

Ho letto il PDF. Se non me lo avessi proposto tu, DONNA della quale tendo a fidarmi, l'avrei preso per una pubblicazione satirica.

Tra l'altro, dandosi che il lemma satiro rimanda a una figura maschile, si potrà ancora parlare di letteratura satirica o dovremo parlare di letteratura ninfica? Dal che, se tanto mi dà tanto, dovrebbe derivare l'espressione "Pinco Pallino è un autore dedito al ninfo", per coerenza col fatto che riferendosi al genere satirico si dice che "Pinco Pallino è un autore dedito alla satira"...

Quando ci si trovava di fronte a perditempo di questo genere, qualche anno fa si era soliti esclamare: "IN MINIEEEERAAAA!!!"

Sulla questione del condizionamento infantile, invece, ho assai meno voglia di scherzare. Come sai, lavoro nel settore educativo. Sono di vedute molto aperte, ma non mi beccano neppure per scherzo a partecipare a certe manipolazioni. La sessualità sono cazzi di ciascuno di noi, e non è lecito che altri ci mettano il naso, sia in un senso, sia nel senso opposto.

Nessie said...

Il PDF oltre che scritto in uno stile sciatto da burocratese sinistrato, reca in sé (al di là del legittimo sarcasmo che ne hai fatto) una pericolosa tendenza: il resettare la lingua italiana giudicata "conservativa e ideologica" nel tentativo di creare una neolingua. Sembra certamente un tentativo goffo (e lo è), ma togliere il lessico abituale per inserire dei termini sostitutivi che non sono nemmeno corretti sul piano ortografico-lessicale (vedere da pag. 103 fino a pag 119) ha un significato ben preciso: distruggere la memoria di chi siamo realmente, in vista di una sorta di biomassa tetragona.

Quanto alla sessualità esiste da quando nasciamo, ma è un ambito che l'animale uomo da che mondo è mondo ha sempre vissuto in privato e asssoluta riservatezza.

Quanto ai bambini, devono innanzitutto saper giocare in assoluta spontaneità e gratuità senza intrusioni finto pedagogiche di "giochi di ruoli" con regie ideologizzanti finalizzate a scopi perversi. In altre parole, NESSUNO TOCCHI I BAMBINI e guasti la loro innocenza.

Nessie said...

C'è una precisa relazione tra il "Gioco del Rispetto - Pari e dispari" proposto da alcuni "operatori scolastici" della regione Friuli-Venezia Giulia e il glossario diramato dal Governo? Sì, si sta cercando di riprogrammare gli individui come cavie da laboratorio, sia nei comportamenti e nelle attività ludiche, sia nel linguaggio verbale.

Anonymous said...

A questi pirla bastonate almeno tre volte il giorno ad ore pasti, anzi, in sostituzione dei pasti. Ai loro mandanti qualcosa di molto peggio. Detto per inciso, ci sara' mai una relazione tra l'instaurazione di una classe dirigente quasi completamente femminile e lo pseudo-reato-aggravante denominato "femminicidio" ? Non sara' l'ennesimo modo per assicurare l'impunita' a questi disgraziati ?

Il sauro

P.S.
proprio ora sento per radio che non ci sono abbastanza femmine al lavoro. Saro' paranoico, ma dovunque vada non vedo altro che donne.

Anonymous said...


Tecnicamente l'identita' sessuale e' fino piu' forte di quella di Specie. Tanto e' vero che i Mammiferi, ma non solo loro, identificano immediatamente il sesso opposto anche se non lo candidano a possibile partner sessuale. Basta fare la riprova con gli animali da compagnia.

Quindi, questa riprogrammazione antropologica e' molto piu' distruttiva di quanto non si pensi. Lo scopo sembrerebbe proprio quello di ridurre/estinguere la Specie umana.

Questi imbecilli manco lo immaginano, ma i loro mandanti lo sanno perfettamente. Entrambi sono comunque egualmente pericolosi.

Il sauro

Nessie said...

Sauro, ierisera in tv a "Virus" hanno fatto vedere quella maestra che ha brevettato il gioco del Rispetto- Pari e Dispari con le carte. Sussiegosa e arrogante. Poi ne salta fuori un'altra che ha detto che l'inno di Mameli si deve titolare "Sorelle d'Italia", perché Fratelli è maschilista. Ma cos'ha certa gente al posto del cervello? Sembra che lo facciano apposta a sparare caxxate.

Siamo qui con le pezze al culo, rinchiusi in vere gabbie, ma ci obbligano a credere in false libertà.

Nessie said...

Quanto al voler spingere ad oltranza alle politiche omosessualiste, ebbene che stiano tranquille queste suffragette tonte da quattro soldi: le prime ad essere discriminate in caso di prevalenza gay, saranno proprio loro che vengono ritenute del tutto "superflue".

Anonymous said...

Quando si dice "utili idioti", ci si riferisce anche a teorie assurde che aiutano la realizzazione di un progetto, non solo alle persone (chiamarle "persone" sara' discriminatorio per gli animali ?).

Comunque (se qui c'e' qualche medico o biologo mi smentisca), questa roba non ha alcuna base scientifica. La caratterizzazione sessuale, oltre che evidente immediatamente dopo la nascita, inizia gia' al terzo mese di gravidanza.

Amen

Il sauro

Nessie said...

Magari un vecchio comunistone si incazzerà, perché una volta almeno le vecchie tute blu erano dei maschioni maschilisti, ma io qui ci vedo la rediviva "società senza classi" di marxiana memoria, applicata ai sessi. Un Nuovo Ordine Morale, basato sul Common Good. E questo Bene Comune serve al controllo del pianeta.

Nessie said...

Dal Nuovo Ordine Morale all'ideologia del "gender" di de Benoist:

http://www.revue-elements.com/livres-Les-Demons-du-bien.html

Anonymous said...

Il mondo a colori
Visto che il Pirlone di turno ama chiamare "Quote Rosa" le sue suffraggette ,perché per non cadere nel reato di discriminazione sessuale,non chiama Quote Azzurri(o azzurre...boh?),i suoi prodi(?),di sesso "opposto"(eh! ma che dico!)?E poi chi ha avuto la fortuna(?) di trovarsi in mezzo ai due sc(o)glioni,come ameranno individuarsi ?
Quote a strisce rosa/azzurre?
Quante braccia tolte ai soli mestieri che potrebbero fare....la raccolta dei pomodori(o pomidoro?) e le zucchine(niente a che vedere con le loro testine vuote)....un risparmio sicuro nella Spesa Pubblica!
Mi permetto ,per spiegare il loro livello di competenza sessuale,velocemente,di ricordare una vecchia barzelletta...
Un bambino(il fratellino)è beccato dalla madre a spiare sotto la copertina della culla della sorellina più piccola...La madre...che stai facendo?...il bambino...cerco di vedere se è maschio o femmina...la madre ...e come è?...il bambino ....è femmina ...ha le scarpine rosa.
Allora perché non ci aiutano(visto che ci considerano così di coccio) ad identificre il sesso dei nostri Rappresentanti...Obbligo di scarpine rosa,o azzurre ,o a strisce,durante le riunioni,senza nessuna discriminazione,chiaramente, sulla valenza(il numero)dei voti.
Quel PDF mi ha messo "veramente" di buon umore...mi è venuto,chissà perché, in testa Dante,il Padre della nostra bella Lingua (Paradiso,canto primo)...
La gloria di Colui che tutto move
Nell'Universo penetra e risplende
In una parte"più"...e "meno"altrove
Abbiamo trovato il Primo che discriminoò tra i "più" e i "meno" dotati....chiaramente intellettualmente....(per i curiosi... un bel libro sulla sessualita a livlelo "non" fisico....J.Evola..." Metafisica del Sesso")
Saluti Mar

Nessie said...

Mar, consolati, in questo mondo manicomiale non si salva nemmeno la Divina Commedia.
L'Associazione ARRE (Associazione per il rispetto di tutte le religioni e la convivenza pacifica delle etnie culturali – presieduta dal Prof. Franco Romano) ha chiesto nel 2010 di espungere alcuni canti ritenuti offensivi per gay e islamici dalla Commedia:

http://sauraplesio.blogspot.it/2010/02/giu-le-mani-da-dante-alighieri.html

Anonymous said...

In effetti la societa' senza classi e la societa' senza sesso obbediscono allo stesso principio egualitarista. Ma Marx non era comunque un cretino come questi qui. Puo' piacere o meno la sua visione, ma e' comunque roba anni luce piu' evoluta. Certo, la vendetta sociale e' il canone di riferimento per la vendetta sessuale, quella razziale e tutto il resto. E' difficile il negarlo. Persone predisposte a questa visione possono passare da una Lotta all'altra con estrema facilita': basta convincerle che sono "sfruttate" e il gioco e' fatto.

Il sauro

Nessie said...

Questo purtroppo è un'Agenda che affligge tutti i paesi del Pianeta, USA compresi. Siamo alla mitizzazione ed esaltazione della "vittima" o delle "vittime" (le cosiddette "minoranze") che possono essere di volta in volta, gay, trans, trangender, lesbiche, donne, islamici ecc. ecc.
Ciascuna di queste trova il modo di trasformare in un contenzioso ogni presunto sgarbo fatto alla "categoria". Il liberalismo e la democrazia hanno fallito, perché così la società, lungi dall'autoproteggersi, va sempre più in declino.

Anonymous said...

Lo scopo sembrerebbe proprio quello di ridurre/estinguere la Specie umana.
Esatto.
i "master of universe" hanno infatti gia' programmato di ridurre la specie umana sotto il miliardo ( come nel medio evo ) perche' sanno che la situazione a lungo termine tornera' ad essere questa

http://cluborlov.blogspot.it/2015/03/financial-feudalism.html

ws


Anonymous said...

No no,qui ti sbagli.Queste "ideologie" vengono predicate soltanto a noi Occidentali(U.S.A. compresi,ovviamente).Ai Cinesi,Arabi,Israeliani,Indiani,Nigeriani ecc,queste 'azzate non vengono in mente.La verità è che devono distruggere la razza bianca.
Jack

Nessie said...

A chi lo dici? Alla sottoscritta o a ws?

Ma è evidente che se andassero a fare certi discorsi o se introducessero nelle scuole dei paesi emergenti, progetti come "il gioco del Rispetto", li lapiderebbero a sassate. Infatti io ho parlato di emisfero occidentale. Anch'io sono persuasa che nel mirino ci sia la "razza bianca". Ricordiamoci però, che le razze per l'ONU non esistono. E ora anche i sessi non esistono. Si usa non a caso, un termine grammaticale: generi. Che può essere qualcosa di aleatorio e fluido.

Anonymous said...

Intanto va avanti la legge sulle unioni civili, vero cavallo di Troia per la convalida dei matrimoni gay. Le nuove alleanze appena formate sono tra il PD e il M5S. Quando si diceva che Grillo era una costola del pd:

http://www.lastampa.it/2015/03/27/italia/politica/unioni-civili-la-cei-le-famiglie-dovranno-chiedere-scusa-di-esistere-PIJQXezGTJ4j3Jl18ADWPM/pagina.html

Z

Aldo said...

Nessie: "[...] le prime ad essere discriminate in caso di prevalenza gay, saranno proprio loro [...]"

Precisazione: esistono anche omosessuali femmine. Non starai mica facendo... discriminazioni di genere!?!

Ah, qualcuno è capace di far notare a queste tonte che se vogliono togliersi dai piedi qualche ben gruppone di maschilisti di quelli DOC basta che prendano posizione netta contro gli islamici, a partire da quelli che loro stesse provvedono a portarci in casa con tanzo zelo?

Nessie said...

Z, i vescovi si sono svegliati tardi, molto tardi. Ora si stracciano le porpore e dicono che le famiglie naturali "dovranno chiedere scusa di esistere?".

Dovevano pensarci molto tempo prima. Altro che eleggere un Pampurio che proclama "chi sono i oper giudicare i gay"!

Nessie said...

Aldo, insisto, le tonte non vedono molto lontano. Ho conosciuto omosessuali geniali in ambienti cosiddetti artistici. E ti assicuro che sono di una misoginia e di un esclusivismo come non lo è nemmeno il più incallito macho etero. Le donne lesbiche sono pur sempre una minoranza. In ogni caso, è una minoranza disprezzata anche nell'ambiente gaio, fidati.

Quanto agli islamici, posso garantirti che ci sono attualmente femministe scoppiate che si sono convertite all'islam e che indossano il burqa. Evidentemente le signore si annoiavano e ora vogliono provare nuovi brividi
;-)

("dai loro frutti li riconoscerete" - dice il Vangelo). E difatti...

Anonymous said...

si nel " progetto" che e' partito tanti anni fa il bersaglio principale e' "la razza bianca" che e' quella piu difficile da gestire perche' piu' abile piu' socialmente avanzata e piu' acculturata.
Per le altre, piu' "docili", quando sara' necessario " sfoltirle" poi useranno metodi piu "convenzionali" .
Ma a me sembra che il progetto stia incontrando l' imprevisto che "l' asia" gli stia sfuggendo di mano. Anche con il "loro " malthusiano giappone hanno problemi che qua sono stati ovunque "superati"
http://www.ilmessaggero.it/SOCIETA/PERSONE/giappone_polemiche_miss_colore_padre_amp_egrave_afroamericano_rappresenta/notizie/1259262.shtml
ws

Vanda S. said...

Mi sembrano sempre piu' valide le ragioni per le quali se oggi fossi un genitore di bambini piccoli, scapperei a gambe levate da qualsiasi paese "civile" occidentale!!!!

Anonymous said...

Gia', le razze non esisteranno, ma sembra che coi visi pallidi ce l'abbiano particolarmente.

Uno degli slogan del femminismo USA era "noi abbiamo bisogno del maschio come un pesce rosso ha bisogno della bicicletta". Pero' quando la bicicletta e' di quelle con la canna, anche il pesce rosso puo' trovarla utile.

Nonostante in Europa si moltiplichino i casi di donne sfregiate e buttate dalla finestra da "risorse" la cui "diversita'" "arricchisce", se la prendono con i maschi autoctoni che per sfuggire a virago e wonder woman si buttano sempre piu' sui transessuali brasiliani, rendendo il lavoro di pulizia etnica ancora piu' spedito.

Tutto porterebbe a pensare che l'obbiettivo della rimozione sia particolarmente il bianco di sesso maschile.

Sono troppe le convergenze.

Il sauro

Nessie said...

Ws, più che "superati" ci sono stati imposti con la forza della peggior propaganda . Ricorderai il caso della Miss Italia di colore (provenienza caraibica) Denny Mendez (1996) che tutto pareva fuorché un'italiana autoctona. Da lì a breve, anche miss Mondo nel 2014 venne prescelta sulla base del...colore. Ovviamente peste colga chi non è daltonico e lo sottolinea. Per costoro è sempre pronta l'accusa di "razzismo".

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/miss-mondo-italia-finalista-colore-scoppia-polemica-1025567.html

Nessie said...

Certamente Vanda. Il premiato esercito dell'Isis, bisognerebbe farlo combattere a chi professa il travestitismo, i tacchi a spillo per uomini e l'intercambiabilità dei ruoli sessuali. Per vedere l'effetto che fa :-)

Nessie said...

Sauro, come già dissi, la femministona storica Susanna Camusso (attuale leader della CGIL) ebbe a dire in una famosa intervista sul Corriere che contro gli stupri etnici non era pronta a scendere in piazza per non offendere i "migranti", suscitando lo sdegno della scrittrice Elisabetta Rasy che chiamò tutto ciò, una sorta di "colonialismo morale":

"Per esempio, nella citata intervista al Corriere, Susanna Camusso dichiara che sarebbe pronta a scendere in piazza contro gli stupri e gli stupratori, ma non a manifestare contro i matrimoni combinati o la concezione che alcune comunità hanno delle donne. Solo che il nesso c' è e si vede, e se uno si informa sulla realtà dei matrimoni combinati, per restare su questo argomento, si accorge che sono letali quanto e forse più di uno stupro, dal momento che si tratta di violenze che durano non una sola notte ma un' intera vita, e spesso la spengono. E ancora: quante battaglie abbiamo fatto per salvare dalla lapidazione donne sconosciute di Paesi lontani, quante manifestazioni, quanti gesti di solidarietà per sottrarle dalle mani mortifere dei loro connazionali? Tante, e tutte unanimemente condivise contro l' inciviltà di tale pratica e la cultura che le sostiene. E perché mai se quella stessa brutalità viene importata nel nostro Paese, insorgere equivarrebbe qui da noi a metterci dalla parte del razzismo? "

http://archiviostorico.corriere.it/2006/agosto/30/Fingere_non_vedere_colonialismo_morale_co_9_060830067.shtml

ma come fanno certe donne a dar retta a simili "minus habentes", incapaci di non fare nemmeno i loro interessi?

Nessie said...

Sauro : "Nonostante in Europa si moltiplichino i casi di donne sfregiate e buttate dalla finestra da "risorse" la cui "diversita'" "arricchisce", se la prendono con i maschi autoctoni che per sfuggire a virago e wonder woman si buttano sempre piu' sui transessuali brasiliani, rendendo il lavoro di pulizia etnica ancora piu' spedito.

Tutto porterebbe a pensare che l'obbiettivo della rimozione sia particolarmente il bianco di sesso maschile.

Sono troppe le convergenze".

In primis deve estinguersi il Continente antico. Cioè l'Europa col maschio bianco e cristiano (si veda il piano Kalergi sul meticciamento "paneuropeo"). Poi adagio adagio provvederanno anche per gli altri continenti a partire dall'Asia e dai paesi più "occidentalizzati" come il Giappone.

Lugh said...

Mi ricordo una volta un documentario sul femminismo anni settanta dove un gruppo di suffragette (termine offensivo? bene!) chiamava il teatro "teatra"... roba da scoppiare a riderGLI (si, lo so che si dovrebbe dire ridere loro, ma 'sticazz... ehm... 'sti organi riproduttivi!) in faccia mentre le si piglia a schiaffi per farle rinsavire. Anzi, visto che farle rinsavire è inutile, prenderle a schiaffi per il puro gusto di farlo.

Poi bellissima l'idea di invertire i ruoli a scuola, così in futuro le donne saliranno sulle impalcature cariche di sacchi di cemento sulle spalle mentre gli uomini potranno fare come il buon vecchio Peter:
https://www.youtube.com/watch?v=6OkcucXIuVI

Nessie said...

Bello il cartone animato! Allora se ti ricordi tutte quelle ridicolaggini sulla "teatra" ti ricorderai anche che c'era un gruppo di scoppiate che aveva formato un gruppo musicale dal titolo "Le Cantautore". Ovviamente non vendettero un disco. Perché al di là dei presupposti più o meno ideologici a fare la differenza è quello che si fa in concreto. E se fai fuffa, fai fuffa.

Anonymous said...

Sinistra di governo e di lotta scende in piazza per promuovere i libri per bambini pro gayezza:

http://www.ilgiornale.it/news/milano/forza-nuova-scende-piazza-contro-i-libri-gay-bimbi-1110678.html

Z

Nessie said...

Ovviamente quelli che volevano impedire la diffusione del manualetto su come scoprirsi gay dall'asilo in poi, si saranno beccati l'accusa di "omofobi" e fasci.

Aldo said...

Quando, come me, uno ha riflettuto sulle posizioni che intende sostenere, può trascrivere le accuse di fascismo, razzismo, comunismo, omofobia, bla, bla, bla su un rotolo di carta igienica e farne uso conseguente. Il problema è che non credo siano poi molti coloro che riflettono "in proprio" prima di prendere una certa posizione, quale che sia. E' una cosa che i manipolatori militanti, di qualsiasi schieramento, sanno fin troppo bene.

Nessie said...

Ma certo che queste etichette dobbiamo rispedirle al mittente (o giù per il wc, come auspichi). Ci vuole una bella faccia di palta ridurci in questo stato per poi colpevolizzarci con le etichette. Ci vuole una bella faccia tosta studiare un sopruso al giorno, per poi organizzare anche marce e cortei da parte di quegli stessi che ci opprimono e creano soprusi. Purtroppo costoro non si limitano solo alla propaganda.

Ecco chi sono questi grandi umanitari che vorrebbero rigirare il mondo come un calzino: della teppaglia in sedizione permanente:

http://www.corriere.it/cronache/15_marzo_28/torino-antagonisti-contro-salvini-lancio-bombe-carta-cariche-polizia-23b8bcc4-d55f-11e4-ac8b-ead84921270e.shtml

Anonymous said...

Qua non c'è proprio più speranza,provate a guardare questo video e a leggere i commenti.
Certo che anche quelli di Forza Nuova(almeno in questo video)si esprimono malissimo e non hanno un minimo di carisma.
Jack

https://www.youtube.com/watch?t=55&v=vHMM_i9fcG8

Nessie said...

Purtroppo sì. Quelli di FN hanno ragione, intendiamoci. Ma quando si professano idee forti occorre saper argomentare. L'idea del rogo (ancorché simulato) non è una buona idea, anche perché ci sono libri scomodi al NWO che lungi dall'essere messi al rogo, più semplicemente non vengono stampati. Ed è questa la vera CENSURA.

Vanda S. said...

Mi piace molto Noemi: e' BRAVA, punto! L'ho vista e sentita quando ha fatto questa battuta e la capisco! Anche mio figlio (musicista e compositore) mi dice che non ne puo' piu' del panoramica musicale internazionale che propone personaggi "gender" che non si capisce piu' se chi canta e' un uomo o una donna! Anche su "The Voice of Italy" stessa cosa: denne che cantano come uomini e uomini che sembrano donne! Gays, trangender e che piu' ne ha piu' ne metta! Apprezzo l'onesta' di Noemi!!!
Naturalmente ora si e' beccatta l'etichetta di OMOFOBA!

http://www.quotidiano.net/social-news/the-voice-noemi-omofobia-1.752253

Nessie said...

Sì, Vanda, Noemi è simpatica e schietta. Ma sai come gira di questi tempi...E guai a chi si lascia sfuggire frasi giudicate "omofobe". E' toccato ad Alain Delon e a Brigitte Bardot. E l'eco mediatica di riprovazione è stata plateale. Bisognerebbe fare il processo ai media sempre al servizio dei Perversori occulti.

Lo show-biz è il regno adatto per veicolare le politiche gender. Pensa a Lady Gaga, al bacio lesbo di Madonna e di Britney Spears. Uff, che palle!

Nessie said...

Basta sentire il taglio di questo reportage sulle dichiarazioni del povero Delon, per incazzarsi a priori. Che pennivendoli prezzolati! :

https://www.youtube.com/watch?v=cMMyGhLmV_g

Aldo said...

L'ambiguità nel campo vocale è storia vecchia, vecchissima. Basti pensare alla pratica della castrazione infantile, dapprima per "preparare" le voci nel campo della musica liturgica, quindi in quello del melodramma. Faceva schifo allora (anche perché praticava forme di mutilazione violenta sui minori), fa schifo ora. Collettivamente, direi che proprio non stiamo migliorando...

Nessie said...

Ti do ragione sul canto. Con una differenza. I cantori evirati del XV e XVI secolo (penso a Farinelli, ma non solo), appartenevano a circuiti ristretti.

Oggi la perversione deve essere di massa e raggiungere le più larghe masse giovanili planetarie mediante solisti o mediante rock band dedite al satanismo. Essi veicolano dapprima messaggi subliminali (come gli ACDS in Hell's bells, tanto per fare un esempio, o i Metallica o i Black Sabbath) che via via si fanno sempre più espliciti. Sesso estremo, sado masochismo, violenza, sacrifici umani e altre boiate pazzesche sono i loro "messaggi".

Nessie said...

Inoltre, dato che il demonio veniva raffigurato bisex, ecco spuntare i modelli ermafroditici come Marilyn Manson (che unisce il nome della Monroe con il satanista criminale Charles Manson), Alice Cooper (che è un uomo) e ora Conchita Wurst, un uomo che si veste, si trucca e si pettina da donna, mantenendosi la barba caprina come Bafometto).

Aldo said...

Menson lo cito spesso nelle mie lezioni come esempio di personaggio artefatto, di uomo-immagine fasullo al servizio della "cassetta" di qualche affarista. E' l'aberrazione dell'estremo, che riprende canoni vecchi come il mondo per portarli oltre il grottesco con un'esasperazione quantitativa, più che qualitativa. Ai miei occhi è buffo, ma io sono prevenuto. Capisco che altri, in particolare i più giovani, possano cascare nella trappola.

Il ragionamento sugli evirati nel canto dell'alta società è simile, anche se oggi i bambini (a quanto pare) non si castrano più in senso fisico, ma in senso interiore. Non so decidere quale delle due pratiche sia più cruda... mi sa che le considererò alla pari.

Più che opportuno il riferimento all'aspetto numerico della questione.

Nessie said...

Nello show-business e nello star system sono i numeri a fare la differenza. E i giovani appartenenti a tutto il cosiddetto Occidente vengono considerati dei consumatori-fruitori di questi modelli, per antonomasia. Sinceramente mi spaventa di più il presente delle ombre del passato. Specie se remoto.

Anonymous said...

Comunque quel glossario del caxxo ai tempi in cui andavo a scuola io veniva sottolineato con matita blu, a dartela buona blu e rossa insieme.
Leggevo l'ultima, stasera, veramente ci si arrivava anche da soli, in Veneto, in una scuola elementare, mi pare, vogliono, anzi, il preside ha abolito la festa del papà e quella della mamma.
Faranno fa festa del genitore 1 e 2? ma non è discriminatorio?
Laura

Nessie said...

Laura, ho letto anch'io di quel delirio qui:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/asilo-abolisce-feste-pap-e-mamma-famiglia-cambiata-1111071.html

Non c'è da scherzare se a breve saremo discriminati in quanto etero. Fanno proprio schifo e hanno superato ogni limite.

Anonymous said...

Rimaniamo agli eunuchi cosi' ci distraiamo un po'. A parte la barbarie della castrazione, erano delle vere e proprie macchine per il canto. C'era tanta bellezza in cio' che facevano. La maggior parte delle opere del barocco maturo sono ancora totalmente ineseguibili, sia da uomini che da donne, con i fiati prescritti, i tempi, le variazioni e fioriture che venivano introdotte all'impronta da esecutori che spesso erano anche maestri della composizione. Non avevano piu' le palle, d'accordo, ma quelli di oggi, che le palle ancora hanno, sanno fare di meglio ? Ormai la castrazione si fa con metodi meno evidenti, magari educativi, ma non e' diretta a conservare la bellezza: la distrugge. Non vengono scelti alcuni, pochi, individui per fini artistici; li si castra tutti quanti perche' non possano generare.

Il sauro

Luigi said...

Almeno qualcuno riconosce apertamente che non è questione di "diritti" o di "rispetto":

http://www.huffingtonpost.com/s-bear-bergman/i-have-come-to-indoctrinate-your-children-lgtbq_b_6795152.html

Ciao.
Luigi

Anonymous said...

Faranno fa festa del genitore 1 e 2? ma non è discriminatorio?
Laura
E no! cara Laura..."genitore" non lo puoi usare come termine...perché richiama il concetto di generare....e se ci troviamo,come dice il mio amico ignorante...di fronte ad una coppia di uomosessuali,o donnosessuali(neologismi da borgata e/o da raffinati ambienti progressisti)....o per assurdo ancora ad una coppia all'antica maschio/femmina...a chi spetta l'onore di fregiarsi di genitore"1" e l'altro di accntentarsi di genitore "2"????Anche e sopratutto qui c'è discriminazione e nella coppia unodei due padri/madri equivalenti... potrebbero montarsi la testa,oppure farsi venire l'"infantioli".
Io penso che le "maestre d'asilo",titolo diverso da "maestre"...e il personale dirigente degli asili...dovrebbero attenersi durante l'orario di scuola,strettamente, alla normativa,e dove carente alla tradizione universalmente accettata,senza alzate... che.... d'ingegno non hanno niente.
Anche i Genitori...che hanno a cuore la sorte e il destino dei propri figli(e che "amano" sentirsi chiamare dai loro pargoli....Mamma!!!!!,oppure Papa!!!!!(invece di Genitore 1 0 2)....si dovrebbero far sentire ...con "parole" esplicative,...per invitare improvvisati esperti..... diseducatori dei loro figli a volare troppo alto per le loro conoscenze e competenze...Questa storia fa il paio con quella del Presepio,in epoca natalizia.
Direbbe Dante,a queste Montessori dell'ultima ora...O voi che siete in piccioletta barca....tornate a riveder li vostri lidi(Par ,canto II,3-5)...Morale...quella dell'eleminazione delle feste del Papà e sopratutto della Mamma(che Io in tarda età,festeggio ancora oggi,mettendo un fiore davanti alla foto di mia Madre morta 10 anni fà)....me pare tanto una "Strunzata"....e così a tutto volume ho messo un Cd con la canzone Mamma(cantata da Claudio Villa)....e riascoldata più volte.
Saluti Mar

Anonymous said...

E.C.leggi
per invitare improvvisati esperti..... diseducatori dei loro figli a "NON" volare troppo alto per le loro conoscenze e competenze...
Mar

Nessie said...

Sauro

"Ormai la castrazione si fa con metodi meno evidenti, magari educativi, ma non e' diretta a conservare la bellezza: la distrugge. Non vengono scelti alcuni, pochi, individui per fini artistici; li si castra tutti quanti perche' non possano generare".

Ineccepibile!

Nessie said...

Luigi, sono come da titolo del post: perversori-pervertiti.

Nessie said...

Una curiosa analogia, dicevamo,quella del Bafometto (Baphomet) adottata per Conchita Wurst. Con le creme depilatorie e i prodotti cosmetici di cui disponiamo, se si fosse limitato a "fare la donna" si sarebbe accuratamente sbarbato e depilato. Invece mantiene il pelo e la barba, pur volendo fare la donna. Provate a scoprire da soli l'arcano:

http://it.wikipedia.org/wiki/Bafometto

Aggiungo che Bafometto venne esaltato dalla Chiesa di Satana di Anton Lavey (guarda caso, si pronuncia Levi), già maestro di satanismo di Roman Polanski, il quale (sempre guarda caso) ebbe un processo proprio per pedofilia. Tout se tient.

Nessie said...

E' vero Mar. Ogni anno la scuola riesce a far parlare di sé con metodi discutibili (presepi, alberi di Natale, feste del papà e della mamma cancellate). Si vede che laddove non si riesce più a istruire, si deve demolire.

Nausicaa said...

Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare. Vedremo nel concreto se l'operazione di "transumanesimo" che vorrebbe uomini e donne assessuati o con caratteri ermafroditici e in continuo spostamento da un campo all'altro, riuscirà nei loro intenti. Per parte mia, farò il diavolo a quattro in tutti gli ambiti possibili per difendere il diritto a essere secondo natura.

Vanda S. said...

Nessie, scusa il ritardo ma ero in viaggio per trasferirmi in Florida, da dove sto scrivendoti.
Permettimi di aggiungere questo post:

lunedì 30 marzo 2015
I 50 PIANI DEL NUOVO ORDINE MONDIALE: cronistoria dal 1773 fino ai giorni nostri (Video)
Tratto da : I piani del nuovo ordine mondiale denunciati nel 1969 da un insider
Dr. Lawrence Dunegan
ESISTONO UN POTERE, UNA FORZA O UN GRUPPO DI UOMINI CHE ORGANIZZANO E REINDIRIZZANO IL CAMBIAMENTO?
ORA TUTTO È IN ORDINE E NESSUNO PUÓ FERMARCI
LA POPOLAZIONE DOVRÀ ABITUARSI AL CAMBIAMENTO
GLI OBIETTIVI REALI E GLI OBIETTIVI DICHIARATI
CONTROLLO DEMOGRAFICO
AUTORIZZAZIONE AD AVERE FIGLI
REINDIRIZZARE LA FINALITÀ DEL SESSO
CONTRACCEZIONE GLOBALMENTE DISPONIBILE PER TUTTI
EDUCAZIONE SESSUALE COME STRUMENTO DI GOVERNO MONDIALE
ABORTO FINANZIATO A LIVELLO FISCALE COME CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE
FAVORIRE L’OMOSESSUALITÀ
TECNOLOGIA
DIMINUZIONE DELL’IMPORTANZA DELLE FAMIGLIE
EUTANASIA E ‘PILLOLA DELLA DIPARTITA’
LIMITARE L’ACCESSO A VISITE MEDICHE ACCESSIBILI
PIANIFICARE IL CONTROLLO SULLA MEDICINA
ELIMINAZIONE DEI MEDICI PRIVATI
NUOVA DIFFICOLTÀ DI DIAGNOSI E MALATTIE INCURABILI
SOPPRESSIONE DELLE CURE ANTICANCRO COME METODO DI CONTROLLO DEMOGRAFICO
INDUZIONE DI ATTACCHI CARDIACI COME FORMA DI ASSASSINIO
EDUCAZIONE COME STRUMENTO PER ACCELERARE L’INSORGENZA DELLA PUBERTÀ ED EVOLUZIONE
FUSIONE DI TUTTE LE RELIGIONI, LE VECCHIE RELIGIONI DOVRANNO SCOMPARIRE
MODIFICA DELLA BIBBIA TRAMITE REVISIONI DELLE PAROLE CHIAVE
LE CHIESE CI AIUTERANNO
RISTRUTTURAZIONE DELL’ISTRUZIONE COME METODO DI INDOTTRINAMENTO
PIÚ TEMPO TRASCORSO A SCUOLA, MA GLI ALLIEVI NON IMPARERANNO NULLA
CONTROLLO SU CHI HA ACCESSO ALLE INFORMAZIONI
SCUOLE COME PERNO DELLA COMUNITÀ
I LIBRI SCOMPARIRANNO DALLE BIBLIOTECHE
MODIFICA DELLE LEGGI
INCORAGGIAMENTO ALL’ABUSO DI DROGHE ONDE CREARE UN’ATMOSFERA DA GIUNGLA
ABUSO DI ALCOLICI
LIMITAZIONE DEI VIAGGI
NECESSITÀ DI PIÚ CARCERI E UTILIZZO DEGLI OSPEDALI COME PRIGIONI
FINE DELLA SICUREZZA
CRIMINALITÀ IMPIEGATA PER GESTIRE LA SOCIETÀ
RIDUZIONE DELLA PREMINENZA INDUSTRIALE STATUNITENSE
SPOSTAMENTO DI POPOLAZIONI ED ECONOMIE - RIMOZIONE DELLE RADICI SOCIALI
SPORT COME STRUMENTO DEL CAMBIAMENTO SOCIALE
SESSO E VIOLENZA INCULCATI TRAMITE SPETTACOLI DI INTRATTENIMENTO
LIMITAZIONI DEI VIAGGI E DOCUMENTI DI IDENTITÀ IMPIANTATI
CONTROLLO ALIMENTARE
CONTROLLO METEOROLOGICO
CONOSCERE LE REAZIONI DELLA POPOLAZIONE - INDURLA A FARE QUEL CHE SI DESIDERA
RICERCA SCIENTIFICA FALSIFICATA
TERRORISMO
CONTROLLO FINANZIARIO
SORVEGLIANZA, IMPIANTI E TELEVISORI CHE VI OSSERVANO
PROPRIETÀ DELL’ABITAZIONE COME RETAGGIO DEL PASSATO
AVVENTO DEL SISTEMA TOTALITARIO GLOBALE

http://ilquieora.blogspot.it/2015/03/50-piani-del-nuovo-ordine-mondiale-cronistoria-dal-1773-fino-ai-giorni-nostri-video.html

Nessie said...

Vanda grazie, ma quel documento è da parecchio tempo che circola sul web e lo conosco da un po' di annetti. Come vedi era già tutto previsto. Si tratta di inserire il pilota automatico.

Nessie said...

Nausicaa, certo che tra il dire e il fare ecc. ecc. Ma qui se non mostriamo i muscoli, ci rimettiamo la ghirba.

Anonymous said...

Quello di Vanda mi pare la registrazione della conferenza al convegno di pediatria tenuta dal dr. Day negli anni '60. Il rinfrescare la memoria e' sempre utile.

Il sauro