17 January 2015

Il Terrore corre sul Colle


Emergenza Terrorismo? Altroché! Specie in occasione delle "Quirinarie". Infatti vale la pena di ricordare che i  Quirinabili finora estratti dal mazzo di carte, sono a dir poco...terrorizzanti! Non c'è che dire: vogliono spaventarci ad ogni costo con la galleria delle solite vecchie e brutte facce. Come siamo sventurati noi Italiani! Se il futuro Presidente della Repubblica esce da questo mazzo di carte, siamo proprio senza speranza. La rassegna è a dir poco spaventosa. Cominciamo con il Quirinalotto e giochiamoci  i numeri con le scommesse. Anche gli incubi possono essere giocati al Lotto, secondo la numerologia.

Pietro Grasso, il procuratore, ama così il potere che da "supplente" vorrebbe rimanere in carica permanente. Poi, la sua elezione a presidente,sarebbe la realizzazione dell'antico sogno della magistratura: conquistare il vertice del Paese. 
Sfilano Veltroni l'Africano, quello che doveva trasferirsi in Africa ma che poi ha capito che "la mia Africa" è qui.

Quel ferrovecchio di Sergio Mattarella , noto per il sistema elettorale vigente nel 1994, 1996 e 2001 (il cosiddetto mattarellum) nonché sbiadito burocrate Diccì.

C'è inoltre il mistero della Mortadella ibernata: partecipa? non partecipa? si ritira preventivamente per poi saltar fuori quando meno te l'aspetti? Fatto si è che Prodi si mostra impermalito e dichiara di non voler correre. Vedremo se è vero.



L'Amaro Giuliano del prelievo forzoso notturno dei nostri conti correnti del 1992, è sempre un Topo rutilante e addirittura, perfino "trasversale" agli schieramenti. Devo ammettere che è il peggiore dei miei incubi.

Per le quote rosa shocking scendono in lizza la veterocomunista Anna Finocchiaro, che pare non dispiaccia alla Lega. Se me la ritrovo come presidente della Repubblica, Salvini sappia che il mio voto prossimo venturo se lo scorda: uomo avvisato.



E che dire della Pinotti senza Gianni? Anche lei una comunistona di vecchia data nonché CGILellina che ora fa pure la "liberal".

La povera Bonino ha fatto outing di grave malattia, ma pare che il Quirinale potrebbe essere per lei un'ottima cura e terapia. Non per molti di noi. Transeat per la Severino.



Accanto alle quote rosa, ecco apparire le orrorifiche "quote tecniche": Padoan (nella foto sotto la bandiera Ue) e il banchiere Ignazio Visco. No grazie! Di tecnici al governo ne abbiamo già avuti e sono riusciti a ridurci con le pezze nel deretano in malapena due anni.


Con Pierfurby Casini, saremmo sempre al... sotto al doppiopetto, niente. Un po' come Rutelli sotto al suo motorino ecologico, quando attraversava Roma.

Non compaiono finora,  nomi  degli esponenti della cosiddetta società civile.


Un'ultima intrigante curiosità. Prima di sloggiare dal Quirinale, Napolitano ha fatto tagliare molte delle spese del Colle, il cui bilancio scende così di quattro milioni, da 228 a 224. Il prossimo presidente della Repubblica sarà probabilmente più giovane, e quindi via un po’ di riscaldamento che non sarà più necessario. Tagliate del 20%, anche le dotazioni per le spese telefoniche, del 12% quelle di cancelleria, della stessa percentuale quelle per l’organizzazione di eventi culturali, dell’11% quelle per la sanificazione ambientale e ben del 22,2% quelle per l’acquisto dei materiali di pulizia. Qui,l'elenco dei "tagli napolitani" il quale, dopo aver fruito di appannaggi regali, ha provveduto ad essere austero e morigerato. Con gli altri successori, of course. E a fine mandato. 


Fedeliiiiii...Tié!

PS: Il Terrore corre anche Oltretevere con la nuova fotografia di un Papa che nelle Filippine crede di dire "ti amo", ma che fa il gesto delle corna del Diavolo. Fedeliiiiii..... Tié!


La versione demoniaca del gesto ad ombrello di Alberto Sordi ne "I Vitelloni". Ma questo non viene eletto né dai cittadini né dal Parlamento. 
E' comunque il caso di dire che se l'autorità civile fa pena, quella religiosa, invece...pure. Come dire: se Atene piange, Sparta non ride. 

65 comments:

Massimo said...

Proprio oggi, dopo pranzo, ero al telefono con un mio vecchio compagno di scuola e parlavamo di Casini ricordando episodi del passato. E abbiamo concordato che, con i nomi che escono, se mai Casini (o Rutelli, aggiungo in questa sede) dovesse essere eletto al Quirinale, potremmo persino abbozzare ad un brindisi. Ma non c'è da illudersi. Questo parlamento è composto con il voto del 2013 e uscirà un cone degli ultimi tre, poco meglio, poco peggio.

Nessie said...

Perché? Pierfurby è stato tuo compagno di scuola? O l'hai conosciuto personalmente?

Purtroppo sì, anche se si mescola e rimescola il mazzo, le carte sono sempre quelle. E non c'è da farsi illusioni.

roby said...

Più guardo la galleria degli Orrori e più mi fanno sentire monarchico. Se il pres. della Repubblica è uno di questi, allora W il RE! Purché non si chiami Giorgio.
Quanto a Bergoglio, mi fa venire in mente quei versi della canzone di Battiato che dicono:

Gesuiti euclidei
vestiti come dei bonzi per entrare a corte degli imperatori
della dinastia dei Ming.

Nessie said...

Ahh! Ah! ah! Oggi con quell'impermeabile giallo, Bergoglio era proprio vestito da Bonzo :-)

Anonymous said...

secondo indiscrezioni dall'America arrivano pressioni per farci sciroppare proprio l'amaro Giuliano


http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/toto-presidente-america-vuole-napolitano-ex-socialisti-92651.htm

Aldo said...

Ho la soluzione: quanti sono i cittadini ITALIANI (no, non nuovi Italiani)? Si fa un bel sorteggio tra tutti quelli in età (esclusi i membri delle dirigenze di qualsiasi tipo) e buona notte al secchio. Preferirei avere come Presidente un signor Qualunque imbranato come una capra morta (è più facile difendersi dalle malefatte di un imbranato che da quelle di un "esperto") piuttosto che il solito abilissimo frammento di sterco, indipendentemente da come si chiama e dal colore della casacca con la quale si agghinda. Perché, parliamoci chiaro, esiste un dirigente che non esprima le classiche ottime capacità per pessime intenzioni? Magari voi lo conoscete, ma io non ci credo (più).

Nessie said...

Anonimo, è gradito un nick. E te pareva che quei merdosissimi yankee non volessero rifilarci proprio il peggiore tra i peggiori della Galleria degli Orrori?
Questo viscido e spregevole essere è arrivato a cumulare fino a 43.000 euro di più mega-pensioni: uno sfregio nei confronti della miseria galoppante dell'attuale crisi. E' evidente che è una ricchezza messa in piedi, è la ricompensa per i servigi resi agli usurai, come il FURTO dei nostri soldi sui c/c.
Non voglio nemmeno pensarci!!!

Nessie said...

Aldo, uno stalliere, uno spazzino, un postino, un lattoniere, un idraulico.... qualunque emerito sconosciuto sarebbe meglio di questi miserabili farabutti.

Hector Hammond said...

Il soggetto , amato giuliano ,fu indicato come appartenente ad un altissima massoneria da massimo fini se ricordo bene , sono passati 20 anni ormai . Se mettono un 'uomo come lui in quella posizione e non un semplice facchino , vuol dire che prevedono anni delicati ed occorre un'uomo fidato al timone del paese .
E' chiamato il dottor sottile non a caso .

johnny doe said...

Mi sbaglierò,ma al Quirinale avremo il solito buffone...in Vaticano c'è già...al governo pure...quindi,si inizi lo spettacolo...

puli puli puli pu'
fa il tacchino
qua qua qua qua
l'ochetta
ci ci ci ci'
fa il pulcino
e di noi che cosa sara'

Non si sa mai che il cabaret abbia tempo morti,ci aggiungo pure Gentiloni,a caso ministro degli esteri " Non abbiamo pagato nessun riscatto"
Già...hanno liberato le due porcelline (visto come son ingrassate) perchè erano simpatiche,cucinavano bene,e magari gliela hanno pure data...

A' Gentilo',sveglia...t'han rifilato er pacco......queste eran d'accordo...l'unico rapimento,o meglio rapina....son stati i sordi...i nostri sordi!

Anonymous said...

Ciao Nessie, sono d’accordo con te. Se è vero che è impossibile scegliere il meno peggio tra i “quirinabili” proposti in questi giorni dalla stampa, il peggiore lo conosciamo tutti. Per nostra sventura è anche quello che al momento ha più probabilità di essere eletto, perché se dopo la terza votazione Renzi dovesse tirare fuori dal cilindro il sorcio mannaro saremmo fritti, dato che Berlusconi glie lo voterebbe ad occhi chiusi. È nota infatti la sua insana passione per Amato.
Come certo ricorderai, lo propose già nel 2001 e si acconciò a votare Ciampi solo quando si accorse che era inviso a buona parte del suo stesso partito (i DS). Ma appena ridiventato presidente del Consiglio non ci pensò due volte a spedirlo a Bruxelles come vice di Giscard alla Convenzione europea (2002); quindi lo insediò alla presidenza della Treccani (2009) ed infine contribuì, con i voti di FI, ad eleggerlo giudice costituzionale (2013).
Insomma, il topastro maledetto è presente nei pensieri del Cav almeno quanto lo è nei nostri incubi e temo che stavolta non ci salveranno neppure i pompieri…
Stravedono per lui anche i più ascoltati “consigliori” del Capo, dall’Energumeno Tascabile alla Pascale. Particolare da non trascurare: secondo voci di corridoio (non confermate), pare sia favorevole anche il prezioso Dudù: gli sorride l’idea di poter finalmente guardare in faccia un presidente della Repubblica senza dover alzare la testa…
(no caste)

PS:
Non so se conosci questo piccolo ritratto al vetriolo recentemente ripubblicato da Effedieffe:

http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&view=article&id=311509:il-silenzio-che-salvo-amato-dal-crollo-di-craxi&catid=35:worldwide&Itemid=152

In ogni caso lo segnalo a te e agli amici del Blog

Nessie said...

Hector gli americani ci hanno già tolto tutto: serenità, autonomia e quattrini compresi, visto che la loro crisi ce l'hanno spalmata addosso come parassiti. Ora vorrebbero anche rifilarci il Topo, giusto perché siamo in carestia? Se mettono costui(43.000 euro di pensione al mese), giuro che mi incateno davanti al Quirinale. Fuori i nostri soldi del '92 innanzitutto!

Nessie said...

Scusa Johnny, ti spiacerebbe essere più preciso? Qui di buffoni quirinabili ne vedo tanti e c'è solo l'imbarazzo della scelta. Di quale buffone parli?

Sì, la faccenda delle due Deficienti rapite è un'altra presa per i fondelli. Sappiamo benissimo che per la vita di due oche si paga. Occorrerebbe chiudere queste ong che servono solo a sottrarci quattrini. POi la bandiera arcobaleno a Brembate nel cortile della vispa teresa Vanessa, fa girare i cosiddetti e basta.

Nessie said...

Sì, No caste, ricordo bene il grande amore di Messere Bunga per Topo Sapiens. Del resto se ha il cognome che ha, da qualcuno deve essere "amato" per forza.

Purtroppo, da voci di corridoio, per lui non stravedono solo qui in Italia. E del resto non dimentichiamo che, tra i suoi mille incarichi cumulati, è stato pure consigliere di Deutsche Bank.

Anonymous said...

Accidenti Nessie, hai allestito la Fiera dell'Incubo!!!
Comunque l'intera faccenda è esclusivamente roba interna al PD e ai Poteri nazionali e stranieri da cui emana e nessun altro ci può fare nulla. Questi "Signori", come sempre, hanno fatto le cose per bene...
Del resto vent'anni e passa di storia politica italiana insegnano che il Vero Potere non accetta altri risultati che non siano i suoi ed è in grado di eliminare chi gli si para davanti. Alla faccia di tutti gli strombazzamenti retorici su libertà ecc.
Infine non illudiamoci che il Mov 5Str... possa giocare qualche tiro al PD: non l'ha mai fatto basta vedere come votano e scelgono quando sono alle strette.
Scarth

Nessie said...

PS: Letto l'articolo di Massimo Fini, no caste. E' perfino troppo generoso.

Scarth, hai notato che provengono tutti dallo stesso schieramento? Perfino i "tecnici" alla Pier Carlo Padoan (FMI), provengono dalla sinistra (Padona è grande amico di D'Alema ed è membro della consorteria Italiani/europei come Amato).
Se le cantano e se le ballano sempre e solo tra di loro e l'unica dialettica consentita è quella all'interno della loro Duma.

Ah, dimenticavo: poi ci sono gli "indipendenti" all'interno del Pd come Grasso. Ma per favore!

Nessie said...

@ Tutti.

Avete sentito che Bella Napoli ha tagliato le spese del Colle subito dopo la sua abdicazione? Nel post ho linkato l'art. di Franco Bechis che ne parla. Avrebbe dovuto e potuto farlo durante il suo mandato, sarebbe stato un bel gesto. E invece ha fatto anche lui il gesto di Bergoglio, tié... al successore. Quale etica morigerata!

Anonymous said...

Nessie, sono dei totalitari intolleranti, molto spesso anche la base compresi i loro giornalisti. Considerano semplicemente criminale e da eliminare con ogni mezzo anche con le manette qualsiasi idea diversa dalle loro, non solo politica e qualsiasi opposizione.
Scarth

Nessie said...

Chiedo venia: Padona, stava per Padoan :-).

Scarth, quando parlavo di Duma interna, intendevo riferirmi a questo. Dopo aver eliminato gli avversari, alla fine si scannano tra di loro. Come il recente caso di Cofferati, il Cinese fatto fuori dai cinesi.

Evidentemente però, costoro fanno molto comodo agli oligarchi sovranazionali. In caso contrario, li avrebbero già disattivati da un pezzo.

Johnny 88 said...

Addirittura 4 milioni avrebbe tagliato Sua Maestà. Peccato che nonostante i "mastodontici" tagli, il bilancio del Quirinale resti il quadruplo di quello della Regina d'Inghilterra, la quale, tra l'altro, deve rendere conto al Parlamento delle sue spese, e se trovano qualche cosa di strano le fanno una testa così. E' proprio vero che in questo paese il pesce puzza fin dalla testa.

Comunque, tutti i nomi fin qui menzionati sono assai venefici. Purtroppo, grazie a quel sommo genio di Calderoli, che col suo "Porcellum" ha ideato il premio di maggioranza, il PD può fare quello che vuole e imporre chi vuole al Colle per il prossimo settennato, pur avendo preso meno del 30% dei voti. Godiamoci la "transizione" finché dura, chè dopo è già pronto qualche degno erede di Re Pannolone

Aldo said...

Piccolo quasi fuori tema, giusto per mettere le cose nella prospettiva corretta: 12 milioni di euro sono 428 annate del mio imponibile lordo, il che si traduce in 599 annate della mia retribuzione netta. Volendo rapportare il tutto alla capacità di "realizzazione" di chi incassa 900 euro netti al mese (e non sono pochi, perché c'è chi sta anche peggio) sono 1043 annate di stipendio. Non voglio neanche pensare ai pensionati al minimo perché son già abbastanza livido.

Anonymous said...

Hai ragione, Nessie. Forse Massimo Fini, in quell’articolo, fu troppo tenero. A sua scusante possiamo scrivere che all’epoca non si occupava di certe tematiche, non conosceva tutti i retroscena (e ti assicuro che – allora – eravamo davvero in pochi), né poteva prevedere le future “imprese” del Sorcio Mannaro.
Il quale, dopo essere stato il vice di Giscard nell’elaborazione della “Costituzione europea” e dopo che questa fu bocciata da svariati referendum, fu inviato – stavolta dal Prodi II – a presiedere l’ACED (Action Committee for European Democracy), passato alla storia come “Gruppo Amato”, con il mandato di ingarbugliare le carte. Ne venne fuori il famigerato Trattato di Lisbona: un testo aggrovigliato e pieno di rimandi, redatto col preciso intento di blindarlo. Come ammise lo stesso topastro: «Fu deciso che il documento fosse illeggibile (...) Fosse invece stato comprensibile, vi sarebbero state ragioni per sottoporlo a referendum».

Non sono certo che sia un “ex” advisor della Deutsche Bank. Allo stato, credo che ricopra ancora quel ruolo, assieme a quelli di giudice costituzionale e docente in qualche università privata. In più dovrebbe, data l’età, percepire la pensione da docente universitario e il vitalizio da parlamentare. oltre quello di ex Garante…
Quando ci penso, penso anche al fatto che – tra qualche anno – io dovrò accontentarmi di una modesta pensione di artigiano, senza avere la possibilità di “integrarla” legalmente, ossia continuando ad eseguire dei lavori, pagando le relative tasse. Perché ai comuni mortali è vietato il “cumulo”, principio che non vale per l’or signori.
Per Amato meno che per tutti gli altri.
Le ragioni le conosciamo: massoneria, gruppo Bilderberg, Commissione Trilaterale e se aggiungiamo che il Nostro è anche cittadino d’Israele abbiamo il quadro completo…

Negli ultimi giorni ho provato a sondare l’opinione nei suoi confronti fra le persone che mi capitavano a tiro: è certamente uno dei politici più odiati, almeno da chi ha l’età per ricordarsi le sue malefatte. Ma non mi meraviglierei se, una volta eletto presidente, lo vedessi schizzare in alto nel gradimento degli italiani. Tale è la potenza mediatica della Sinarchia che riuscirebbe a trasformare in un candido cigno anche la più disgustosa pantegana…
(no caste)

PS:
Esorto chiunque a sfogarsi e riempiere di improperi Amato finché è possibile. Poiché tra qualche settimana potrebbe incorrere nel reato di “lesa maestà”, come sa bene un mio vecchio amico, il solo – assieme a Guareschi – a potersi vantare di essere stato condannato per vilipendio del presidente della Repubblica…


Nessie said...

Johnny 88, come tutti i despoti e tiranni che NON si rispettano Bella Napoli ha già nominato un suo gradito "successore". E ovviamente è nelle figura dell'Amaro Giuliano.

Nessie said...

Aldo, siamo tutti esacerbati. Pensa un po' che Mario Giordano nel suo libro "Sanguisughe" si è sentito querelare da un personaggio (che spero non diventi MAI presidente) come Amato per aver raccontato la verità di quanto prende di pensioni accumulate. In tv ha risposto con arroganza a un cronista di La Gabbia che lui la metà la devolve in beneficienza. Chissenefrega?! Beato lui che si può permettere la "beneficenza".

"Nel 2000 torna a Palazzo Chigi come Presidente del Consiglio. Da presidente del Consiglio dei ministri affermò di essere dispiaciuto di non poter impedire il corteo del Gay Pride, perché purtroppo c’è la Costituzione".

Capito? "Purtroppo".

"Giuliano Amato, secondo un articolo apparso su Il Giornale nell’aprile 2011 firmato da Mario Giordano - quale anteprima del libro “Sanguisughe”, riceverebbe una pensione mensile di 31.411€ lordi. Queste affermazioni hanno portato a una causa giudiziaria di Amato contro Mario Giordano, "Il Giornale" e la Mondadori in quanto editrice del libro. La causa era intentata per danno all’immagine provocato con notizie false e denigratorie tese a presentarmi come autore di sacrifici previdenziali per gli altri e manipolatore di leggi e giudici per me. Giordano ha concordato la revisione del capitolo del libro che mi riguarda, con modifiche concordate che ne eliminano tutti i riferimenti non rispondenti a verità e con l’impegno di Mario Giordano “ad evitare ogni pubblica dichiarazione che possa suggerire che il Prof. Amato abbia provocato o sia comunque intervenuto al fine di garantirsi una posizione di maggior vantaggio". Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Giuliano_Amato

Questa è la libertà di stampa di cui dispongono oggi quei giornalisti che vorrebbero cantarle chiare.

Nessie said...

Occhio no caste, che magari se diventa il successore di Bella Napoli, non ti rosicchi anche quella misera pensioncina di artigiano. Dicono che abbia pure la querela facile, tra le sue numerose virtù.
Oltretutto, grazie a Messere Bunga, è pure membro della Consulta in veste di costituzionalista.
Per cui appartiene di fatto alla casta degli "intoccabili".

Vedo che su wikipedia ci sono tutte le sue rocambolesche malefatte. In caso di nomina provvederanno immediatamente a resettarle.

Pare che per "appoltronarsi" alla Corte Costituzionale (dove lo attenderà un altro vitalizio), abbia lasciato Deutsche Bank:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/ipotesi-inconsulta-neogiudice-costituzionale-amato-lascia-incarico-62922.htm

ma costui è il tipo che quando esce dalla porta, gli si spalanca subito un bel Portone.

Nessie said...

A questo punto sono costretta a fare il tifo per il meno peggio: Pierfurby Casini.
Per la serie, nel paese dei ciechi...

Anonymous said...

Qui un altro articolo di Bechis sulla stretta di Napolitano al Quirinale x il successore.


http://www.liberoquotidiano.it/news/505/11745664/Napolitano-taglia-i-viveri-al-suo.html

Z

Nessie said...

A parte il fatto che questi tagli sono quisquilie , rispetto a spese da Nababbi ancora in vigore, come sottolineato già da Johnny88.

Ma poi questa canagliata di tagli fatti in uscita, qualifica la bassezza dell'uomo. Che Bella Napoli se ne torni pure in via dei Serpenti,rione Monti. Non ho capito bene se è la via d'abitazione ad aver scelto lui, o se è lui che ha scelto il nome della via.

Ora ci tocca pure pagarcelo da senatore a vita, questo bel soprammobile !

Anonymous said...

Pierpiero Casini? A questo punto mi andrebbe bene anche lui. O il signor Palombello e perfino D’Alema o la Finocchiaro (a patto che non porti i Corazzieri a far spesa all’Ikea). Anzi, dirò di più: mi pento di non aver tifato a suo tempo per Marini, che almeno era abruzzese e Alpino… guarda a che punto mi sono ridotto.
Quanto al resto (la mia pensione), ho buona mira e non mi spaventa l’idea di finire i miei giorni a spese dello Stato, riverito da eventuali compagni di sventura…
(no caste)

Nessie said...

D'Alema è già stato rottamato. E il rottamato non torna in vita. Poi si è dato al vino e alla viticoltura.
E' vero: Pierfurby e Marino l'Alpino a questo punto erano un po' più innocui.

johnny doe said...

Di quale buffone parlo? Ma di tutti quelli della lista ovviamente!
Tutti impresentabili
Ma il fatto è che non mi viene in mente nessun politico che possa ricoprire degnamente questa carica.

E siccome quasi certamente il PDR uscirà da questa lista,avremo il solito buffone di turno,come dicevo.

johnny doe said...

Speriamo che almeno non sia l'ennesimo piddiota o similia

Nessie said...

Se si limitasse alle buffonerie e a fare un po' di teatro, saremmo già fortunati. Il problema è che dovrà essere un uomo gradito alla Troika e pure alla Casa Bianca.

Hector Hammond said...

La gente a far festa a napolitano è stato qualcosa di deprimente , per quanto possa essere stata pompata , non è che il popolo italiano ci faccia una bella figura . A me sembra che geneticamente ci sia stata una mutazione per assistere a questo .Come se si fosse selezionata la parte peggiore del popolo italico e la si fosse fatta figliare , così non potessero nascere più artisti e condottieri ma personaggi da amici o uomini e donne .

Nessie said...

Sì Hector, metti che ci sia stato un gonfiamento da pare dei media, ma anche solo un centinaio di persone, sono già troppe. Da' l'immagine di un'Italietta semi-feudale prosternata al Signorotto prepotente di turno. Che nessuno abbia il coraggio di rinfacciare i costi di 700.000 euro con stanza-ufficio da 100 mq in Palazzo cinquecentesco, 8 segretari, auto con autista che può anche estendere ai figli, idem relativa scorta,...beh... tutto ciò dimostra un popolo a dir poco bovino (oltre che ovino).

Nessie said...

Ma le oligarchie sovranazionali pagano molto profumatamente i L'ORO SERVI, per tutti i servigi resi. E ora stanno facendo carte false per far passare Il Topo Mannaro al primo turno.

Anonymous said...

Io da "semplice"...senza complicate considerazioni di capacità,esperienze,ammanicamenti.etc.etc.etc....non mi permetto di dare nomi per il Primo cittadino...al più... ho solo simpatie e "antipatie"...per identità di vedute...anche su argomenti di secondaria importanza.
Intanto vorrei un Presidente di alta statura,di bella presenza,di modi garbati,e paterni... alto,in modo da guardare dall'alto in basso i Sarkozy e Hollande..Sederone varie....e..se possibilmente naturalmente "simpatico" e a prima vista.
C'entra poco(non faccio nomi per Privacy o contribuire,magari, a bruciarlo)...ma a parte la difesa strenua,inutile,dannosa e rovinosa alla fine(di tre giorni) della lira e il prelievo forzoso nei nostri CC.... anche due(lunghi,su tutta pagina) articoli sui giornali che mi allontanano(all'opposto) dalle vedute( almeno culturali) di certi candidati...
-Uno...."Meno" Manzoni nelle scuole...sostituito da non mi ricordo chi
.Due...l'ascolto di Mahler...(di cui sopporto solo l'adagetto della quinta)...ritenuto(dall'illusre personaggio)
come massimo esponente del tardo Romanticismo musicale....e un toccasana per la meditazione.
E poi non sempre "nomen est omen".
Rispettando comunque la scelta,che faranno gli addetti ai lavori...mi aspettavo,come hanno fatto...Draghi prima ,Prodi poi...un ritirarsi onorevole... e saggiamente...da questa lizza...per motivi personali e condivisibili...da "rispettare".
Saluti Mar

Nessie said...

Io invece non rispetto un bel niente, perché costoro non pensano al rispetto mio né a quello del popolo italiano. Non abbiamo purtroppo la possibilità di eleggere per plebiscito popolare un capo dello Stato, come avviene in Usa dove peraltro anche lì, sono le lobby a piazzare i candidati, ma almeno c'è una parvenza di democraticità. Ci tocca assistere a questo vergognoso balletto della continua estenuante camarilla tra partiti. Sarebbero costoro gli "addetti ai lavori"? Per poi finire che alla fine del solito balletto, selezioneranno dal mazzo, un uomo-Troika. Chi verrà scelto sarà il più gradito da questa entità, senz'ombra di dubbio.

Anonymous said...

certo che il topo traditore ( di craxi) rappresenta una convergenza eccezionale tra i " poteri" sia "padronali" (esteri ) che "serviziali" ( italici)

1) il topastro e' "gran massone" di "obbedienza inglese " come tutti quello che lo hanno preceduto (scalfaro escluso.. lui era di "obbedianza vaticana" :-))

2)Ha il pieno appoggio del "padrone " ( U$A) e il suo Kapo ( krukkia)

3) e' un "superuropeista " cioe' perfetto dal punto di vista della cricca bruxelliana

4) e' un ex-politico e un ex-banchiere quindi rappresenta un perfetto trait-d' union tra la casta dei " padroni" banchieri e quella dei loro ben pagati " servi" politici

5) e' pappa e ciccia con d'alema quindi permette a renzi di rappattumare il suo partito

6) ha sempre goduto della fiducia di berlusconi che con lui potrebbe dire ai suoi elettori fessi " finalmente un "non-comunista" al quirinale ! "

Certo un perdente ci sarebbe : il vaticano , che ormai non riesce piu' a mettere nessuno dei suoi in caselle importati della casta italica ; ma il " cappellano di mammona " ormai deve contentarsi della "briciole" che gli lascia il suo padrone :-)

ws

Ps; in ogni caso e' veramente inutile " tifare" alcunche'... il padrone spesso cambia i burattini ma le bastonate, ( per noi)saranno sempre le stesse . Non e' certo da questo " teatro " che potra' venire un finale diverso :-(

Nessie said...

Ws, c'è un altro aspetto del Topastro Mannaro che hai scordato: è stato uno dei redattori di quell'ignominioso Trattato di Lisbona. E dato che lo chiamano con untuosa cortigianeria e ruffianeria giornalistica "Dottor Sottile", beh...quello schifo di trattato è stato fatto con tante di quelle complicate "sottigliezze", che resta del tutto volutamente incomprensibile ai più.

Ovvio che un simile losco personaggio rappresenti una vera manna dal cielo per la nomenklatura degli EuroKomiSSar et similia.

Nessie said...

PS: qui nessuno tifa per nessuno. Si cerca solo di limitare i danni. Ma evidentemente hanno deciso che non ci sarà più alcun limite al disastro.

Anonymous said...

OT: La gauche au caviar e la libertò d'espressione

http://www.conflittiestrategie.it/chalie-hebdo-la-sinistra-cashmire-o-della-liberta-di-espressione-di-antonio-terrenzio
Z

Nessie said...

Concordo con l'analisi di Conflitti e Strategie. Si evidenziano sempre più chiaramente gli scopi di tutto questo pandemonio sulle vignette. Entrare in guerra aperta contro quell'Isis infiltrato da essi stessi da una parte, e limitare le libertà democratiche della gente comune, dall'altra. Da sempre la paura è lo strumento migliore per far accettare soluzioni totalitarie. E la direttiva PNR, (Passenger Name Record) per la creazione di un "database" per lo scambio di informazioni sui passeggeri delle compagnie aree, da poco varata al vertice Ue sul terrorismo, va esattamente in questo senso.

Anonymous said...

il topastro ha gia' squittito

http://www.adnkronos.com/fatti/politica/2015/01/20/della-consulta-referendum-sulla-riforma-fornero-vaffa-salvini-questo-paese-schifo_ktE7Es2uMJ1t6LDRKcPFIN.html
ws

Nessie said...

Più che squittìo si tratta di un ossimorico "urlo del Topo". Che le fogne se lo sprofondino!

Taci va' che stanotte non dormo per l'incubo.

Anonymous said...

off topic. le due suffragette sono le uniche a ritornare dopo una tale "disisavventura" ingrassate di ben 5 chili e passa...e dopo 7 chili in 7 giorni, 5 chili in 5 mesi, hostaria dar 'mazzasette...
secondo alcune indiscrezioni non confermate, la vera motivazione del rimando a casa è stata proprio l'ingrasso:" donni italiani non boni come donni di orienti, scianni tutti culoni! e mangiano troppi pisse bufali e pachini"
come biasimarli, ste due magnavano pe' quattro...e così piu che l'amor potè il digiuno!
pagato vitto e alloggio ce le siamo riconquistate!
tutti è beni quelli che finisci beni!

questa volta mi firmo Brocco!

Anonymous said...

se sarà donna, sai che titoloni! avranno il triplo da scivere per distrarre dalle cose serie. io dico che sarà donna.e anche a voler fare il femminista, devo dire che purtroppo la politica è l'unico ambito dove le differenze tra uomini e donne si annullano. fanno tutti e tutte gara al peggio.
comunque dovra fare scalpore come fa scalpore il Papocchione pampero.

Rocco

Faithful said...

Buffo.

Il referendum sulla legge Fornero è inammissibile,mentre il referendum del 2011 per l'abrogazione della legge Ronchi già abrogata precedentemente dall'allora governo invece era ammissibile eccome.

Ma naturalmente i "membri" della consulta hanno preso la decisione in maniera sicuramente più che oggettiva,mica l'hanno presa perché sono un branco di burattini piazzati lì da altri burattini ai quai adesso si aggiungerà anche il "beneamatissimo" uomo-topo.

No figuriamoci...

Nessie said...

Rocco, uomo o donna escono tutti dalla stessa scuderia.

Nessie said...

Uomini e topi. Più topi che uomini. Anche in questo caso. Uno schifo nella già immonda nefandezza.

Anonymous said...

@Anonymous Faithful said...


Il rischio grosso, una beffa in realtà, è che il "beneamatissimo" uomo-topo venga eletto a presidente: passerebbe da MEMBRO della consulta a TESTA della stessa. :-)

Al solo pensiero ingoio la pipa.

aaaaaaaarrrrrgggggggghhhhhhhhhhh !


Paulus


Johnny 88 said...

Ma da una Consulta i cui membri sono nominati per un terzo dal Quirinale e per un altro terzo dalla Magistratura (Democratica?) e per un altro terzo eletti dal parlamento a maggioranza PD cosa ci si poteva aspettare? La Consulta è de facto la terza camera del parlamento, è un organo politico e politiche sono le sue decisioni. E se qualcuno crede il contrario beh, per qualcuno avrei un Colosseo da vendere

Aldo said...

Perché non mi preoccupa il terrorismo che minaccerebbe l'Italia e mi preoccupano invece le nostre dirigenze?

Davvero, giro per ogni dove e manco mi sfiora il timore di beccarmi qualche sventagliata di mitra o di incappare in una bimbetta imbottita d'esplosivo. Per converso, giro in ogni dove e ho sempre in mente che qualche dirigente, in un modo o nell'altro, mi sta rovinando la vita.

Non sono normale?

Nessie said...

Paulus: "Il rischio grosso, una beffa in realtà, è che il "beneamatissimo" uomo-topo venga eletto a presidente: passerebbe da MEMBRO della consulta a TESTA della stessa"

Ho appena preso il digestivo del dopocena. Devo prenderne un altro dopo aver letto la tua chiosa? :-)

Nessie said...

Johnny88 - Sulla Consulta anche Cossiga diceva questo ("la terza Camera del parlamento). Ma di Cossiga che ha fatto circondare il Palazzo dei Marescialli quando i membri della Consulta tramavano i loro brogli, non ne vedo all'orizzonte.

Nessie said...

Aldo, risposta semplice che puoi trovare anche nel titolo di questo post: "Il terrore corre sul Colle". E pure nell'incipit del post. I nostri nemici ce li abbiamo innanzitutto in casa e a capo delle istituzioni. Dalle loro malefatte dipendono le nostre sorti. E pure le nostre mala sorti.

Anonymous said...

Dopo quanto accaduto con il divieto di esprimersi nelle urne sulla Legge Fornero è caduto anche l'ultimo improbabile paravento della loro già finta "democrazia". Dopo aver abolito nella sostanza il rispetto diritti civili e politici basilari hanno abolito anche quella. D'altra parte hanno tutto il potere per farlo come in ogni altra dittatura e come non sarebbe possibile in uno stato diritto. Rimane solo retorica ed oppressione.
Scarth

Nessie said...

Scarth, stasera a Ballarò era ospite Marine Le Pen. Che carisma! che donna! se li è stracciati tutti. D'Alema in testa che ha fatto una figuraccia tristissima.
Voleva fare il "padre nobile" di questa Europa ma ripeteva sempre dei vuoti sermoni. Per non dire di quella scema della Pinotta che è diventata paonazza dalla rabbia di fronte al fatto che Marine faceva carta straccia di tutte le sue fasulle pezze d'appoggio sulla politica migratoria.

Sì, in Italia restano solo mantra retorici e oppressione. E' mai possibile che i peggiori siano concentrati tutti quanti da noi?!?

Ho visto quella faccia da carta geografica della Fornero, tutta ringalluzzita dalla sentenza della Consulta.

Nessie said...

Sulla decisione della Consulta e i diritti calpestati :

http://dadietroilsipario.blogspot.it/2015/01/via-un-altro-pezzo-di-liberta-e-diritti.html

Anonymous said...

Cara Nessie, grazie per il resoconto. Deve essere stato uno spasso a vedere i travasi di bile alle prese con M.me Le Pen. Però per mia salvaguardia personale mi tengo rigorosamente alla larga dalle trasmissioni, tirapiedi e giornalazzi di regime cioè praticamente da tutto (siamo nel "1984" d'altra parte). Tanto la loro propaganda, purtroppo, arriva comunque tanto è pervasiva, invasiva, onnipresente e stereofonica. C'è da sbirciare anche dentro al water che è del resto il posto più probabile dove trovarli.
Scarth

Nessie said...

Anch'io Scarth in linea di massima, ma qui sapevo che c'era la Le Pen, ed è valsa la pena di ascoltare.
Ad un certo punto l'Ulema ha rotto le palle col colonialismo e col fatto che la Francia in quanto potenza ex coloniale ha l'obbligo di accogliere immigrati e lei ha risposto che hanno voluto la loro indipendenza. E che pertanto chi lotta per essere indipendente, deve pure dimostrare di esserlo. Ineccepibile!

Anonymous said...

A proposito dell'argomento presidente, a futura memoria, uno dei giudici di quella cort. cost. che ha impedito agli italiani di pronunciarsi sulla Legge Fornero è Amato. In vista dell'elezione del nuovo pres. rep. sarebbe interessante sapere come si è espresso. Tanto per sapere e aggiornare il suo curriculum.
Scarth

Nessie said...

Hai qualche dubbio in proposito? ;-)

Aggiorna pure il curriculum a scatola chiusa.

Poi stasera la Gruber ha chiesto a Salvini come si comporterebbe sulla candidatura di Amato for president, se avesse detto SI al referendum. Perciò c'è la prova provata.

Salvini le ha risposto che un cattivo soggetto simile, non lo voterebbe MAI come presidente, in nessun caso.

Nausicaa said...

No, non è possibile assistere a questa reiterazione della protervia e dell'arrroganza di potere. L'uomo più odiato dagli Italiani, quello che ci derubò in una notte, che derubò perfino i libretti di risparmio delle nonne per i nipotini, imposto a suon di manovre di corridoio come il "nuovo" Capo dello Stato?!?

http://www.informarexresistere.fr/2015/01/21/giuliano-amato-vicino-al-quirinale-luomo-che-ci-derubo-di-notte/

questa sì, è roba da presa d' assalto al Colle.

Nessie said...

@ Nausicaaa - I politici sanno perfettamente che la maggioranza degli Italiani non è di sinistra. Tuttavia impongono con cinismo e una violenza inaudita un ennesimo candidato al Colle di quello stesso schieramento che ci sta devastando. Personalmente mi sarei accontentata di un taglianastri apolitico, piuttosto che di Amato. Ora il borsino parla pure del Cinese Cofferati? Ma a che punto vogliono portarci, 'sti bastardi?

A Scarth, che voleva aggiornare il curriculum vitae di Amato. Eccoti la pistola fumante su questo topaccio infido sul referendum contro la legge Fornero:

http://www.liberoquotidiano.it/gallery/11746746/I-giudici-della-Corte-Costituzionale-.html