24 October 2014

Extra Ecclesiam...



Confesso che quando ascolto la prosopopea mondialista di Bergoglio, mi viene un "bergoglione" allo stomaco che mi obbliga di botto a spegnere la tv, per l'irritazione. Non parliamo poi di quando lo vedo muoversi con quell'andatura sbilenca da contadino che indossa certi vecchi scarponi da zappatore per darsi arie di "uomo del popolo", camminando con le braccia a ciondoloni. Mi è caduto l'occhio domenica 19 ottobre su un articolo del Corriere (di spalla) firmato Francesco.

E chi è? Ho  pensato a tutta prima. Niente "papa" davanti al nome, ma solo il semplice Francesco come fosse Mina. Un gesto che non è affatto di "modestia" né di "umiltà" come si potrebbe pensare, ma di spettacolarizzazione mediatica. Le prime ad avere solo il nome senza cognome, furono infatti le soubrettes del varietà francese (Mistinguett delle Folies Bergères, Arletty a teatro e al cinema). Dopodiché si diffuse la moda anche nel mondo della canzone italiana (Mina, Milva, Giorgia, Mango, Emma ecc.).

Ora abbiamo una nuova soubrette: Francesco che firma così anche i suoi libri.Non rinuncia infatti a fare la star dalle colonne dei giornali (Repubblica, Corriere) atteggiamento assai poco pontificale. Ma c'è la democrazia e anche i papi evidentemente vi si debbono adeguare. Del resto in passato sono arrivate le sue proverbiali inattese telefonate in risposta alle lettere di qualche fedele, con uno sconcertante  "Pronto sono Francesco, diamoci del tu...".

 Di tutti i problemi dai quali sono afflitti gli Italiani, di cosa è andato a occuparsi il Sinodo (ndr: una specie di parlamento) dei vescovi? Di coppie di fatto e  di coppie gay.  E cioè di quelle che vengono chiamate "nuove famiglie". E' la priorità all'interno di una crisi così devastante, o caro Porporato!
A  quanto pare, a Bergoglio non basta neanche la "democrazia" del Sinodo  che, come è noto,  non ha dato  all'unisono parere favorevole al matrimonio omosessuale, perché si schermisce:  "Vedo la tentazione degli zelanti".

Che ansia ha oggi la Chiesa, nel voler sembrare moderna, attuale, mondana, "trasparente" e secolare!!! Ci voleva il Papa nero (cioè gesuita) a farla capitolare tanto in fretta verso la sua dissoluzione. Nel Sinodo i vescovi che si oppongono alle cosiddette "aperture" si sono subito beccati l'etichetta di "reazionari". Del resto siamo arrivati ad un punto di intimidazione tale, che perfino loro stessi  rifiutano l'aggettivo "conservatori" . 
Ma una chiesa che non conserva che razza di chiesa è per quel che resta dei suoi fedeli? E difatti le messe sono sempre più disertate. La famosa Relatio Synodi (della quale ho letto solo qualche resoconto apparso sul Corriere) è stata per chi ne ha fatto un'attenta lettura integrale come Elisabetta Frezza e Patrizia Fermani, giudicata in questo modo, sul  sito Riscossa Cristiana "

ll repertorio lessicale è quello ormai famigliare in ogni ambiente sacro e profano, ispirato alle rubriche dei rotocalchi di costume: una gamma di parole e di proposizioni limitatissima, che tradisce pateticamente la sottostante vacuità di concetti".

In pole position c’è l’amore, evocato ovunque compulsivamente per ogni uso di cucina e diventato come l’araba fenice che “dove sia ciascun lo dice cosa sia nessun lo sa”. Anche se, a ben pensare, si sa benissimo che vuole essere soltanto la grande panacea da offrire come alibi sicuro per legittimare ogni azione e ogni scelta, e come criterio utile ad assicurare a tutti l’impunità.
Verrebbe  fatto di canticchiare quel ritornello popolare di una canzoncina scollacciata da osteria: Viva l'amore,/l'amore/ l'amore /che viene e che va/ Viva l'amore/l'amore/ l'amore/ e chi lo sa far...


Poi ci sono le emozioni, figlie naturali dell’amore (che, ottenendo rilevanza giuridica, hanno seppellito il diritto), ci sono l’incontro e il confronto, il dialogo, la relazione, l’affettività, diritti vari e i suoi succedanei, le aspettative, la creatività, la accoglienza, la immancabile solidarietà moderna che riassume in una parola il definitivo passaggio dalla fraternità cristiana alla fraternité giacobina. (ndr: leggi, massonica ). 

Tu chiamale se vuoi, Emozioooni!
Il tutto a comporre la paccottiglia di un patetico prestigiatore senza talento, ma con pretese di grande illusionismo (...)

L’ecclesialese – come si vede – ha coperto il vuoto della Fede, così come lo psicologese sociologico copre il vuoto delle idee e della cultura.


Frattanto si annunciano pure punizioni per i "ribelli conservatori". Secondo voci  provenienti dai sotterranei vaticani, la Giunta Argentina Bergogliana (GAB, per chi ama gli acronimi)) avrebbe intenzioni di trasferire i due "reazionari" Muller e Burke, i quali alla fine del Sinodo, non si sono fermati a salutare il  papa, e ribaltare così il risultato.
E' arrivata la "democrazia" e la "rivoluzione colorata" anche dentro le mura d'Oltretevere e lo si percepisce da tante, da troppe cose. Veri assenti dalla Relatio Synodi, la famiglia naturale, il Sacramento del Matrimonio con al centro la figura del Padre e della Madre. Ormai,  che siamo al Genitore A e Genitore B,  lo fanno capire finanche in Vaticano. Il sindaco Marino e le sue "marinerie"  di trascrizioni matrimoniali gay abusive dall'estero, potrebbe godere di coperture nelle alte sfere ecclesiali. Con la sua fascia tricolore,  ora può shignazzar contento all'ombra del Cupolone. Del resto, ecco cosa si introduce nella Relatio


Ogni convivenza diversa dal matrimonio sacramentale, contenendo “elementi positivi” e “costruttivi”, merita una particolare valorizzazione, anche tenuto conto del dato statistico (ossia: la quantità fa la qualità). La chiesa riconosce che la grazia di Dio opera anche in esse. Così, il peccato viene definitivamente archiviato (25, 27, 41) e, d’un tratto, tutto ciò che è reale non soltanto è razionale, ma è anche intrinsecamente buono.

Il transessuale Luxuria riceve l'ostia da Bagnasco

Renzi lo sa e ha già promesso una legge pro matrimoni omosessuali per gennaio. Si accoda Berlusconi con quella patetica esternazione che è  di questa sera sui gay  e i loro "diritti" su "modello alla tedesca", dopo le cene ad Arcore con Luxuria e la Pascale - un grottesco terzetto. 


Invito a cena con...Luxuria


Ma la chiesa bergogliana, si è già messa con le mani avanti da un bel po' di tempo prima. "Non abbiate paura delle novità e delle sorprese di Dio", pontifica il Bergoglione dai grossi scarponi. 
Sorprese di Dio o del Maligno?
Sotto il mite Manto d'Agnello si nasconde sempre un protervo Lupo.
  

50 comments:

Faithful said...

Anche qua guardacaso non esistono più tutti quei casi a mitraglietta di preti pedofili coperti e impuniti dei tempi di Ratzinger,che stavano per disintegrare la chiesa dall'interno,è bastata un'epurazione e la proclamazione di Bergoglio e adesso si sentono solo elogi e complimenti da tutte le direzioni.
Davvero difficile non pensare male.

Nessie said...

Già, fine della pedofilia e degli scandali dei preti dall'oggi a domani. E' arrivato lo sceriffo Bergoglio e improvvisamente la Chiesa, dalla sentina del Vizio, è diventata Virtuosa, Pulita, Onesta e Buona. Ma per favore!

Lugh said...

Siamo proprio l'era dei ciarlatani e dei consulenti d'immagine!
Bergoglio è il Renzi della Chiesa. Dipinto come un rivoluzionario, di fatto non cambia niente. "Riconosce" l'amore fra i froci? Si, ma niente matrimonio (un po' come il buffone Marino. Riconosce che sono sposati all'estero, embè? In Italia non conta, ma intanto fa la sua marchetta ai suoi padroni). Sacramenti ai divorziati. A parte che ormai metà dei matrimoni se ne vanno a puttane, ma fino ad adesso i preti chiedevano se eri o no divorziato alla comunione? Ergastolo e pena di morte aboliti in Vaticano... bellissima! Tireranno un sospiro di sollievo le migliaia di detenuti in Castel Sant'Angelo. Bergoglio meglio del gattopardo: dire di voler cambiare tutto per non cambiare niente.

Massimo said...

Grottesco è il terzetto. Renzi, il figlio, Berlusconi e Bergoglio, genitore 1 e genitore 2. Pur non essendo un praticante, da tanti anni, ormai decenni, pur considerandomi un agnostico con venature politeiste (sono convinto che ci sia Qualcuno, ma non so e non ho la Fede per individuarLo e quindi il mio potrebbe essere più un Pantheon che un Dio solo) ho sempre rispettato la chiesa, più che altro in relazione agli uomini che l'hanno rappresentata. Fino a Benedetto XVI che mi aveva quasi riavvicinato alla chiesa cattolica. L'attuale vescovo di Roma, ai miei occhi, ha distrutto tutto. E continua.

Nessie said...

Lugh, sono d'accordo su tutto tranne che sulla conclusione. Non è vero che si tratta di un cambiamento "gattopardesco" e basta. Purtroppo è ben peggio: siamo alla dismissione e al "cupio dissolvi", non solo della Chiesa, ma della cristianità in quanto tale.

Bergoglio è il Renzi della chiesa, come Renzi è il Bergoglio golpista della politica. Entrambi, due abusivi.

Nessie said...

Massimo, siamo tutti quanti diventati dei "non osservanti", più per necessità che per virtù e vocazione, tenuto conto che sono saltati tutti i punti di riferimento. Fatto si è che in questo marasma e cataclisma ricevere una mano e un conforto dalla Chiesa, avrebbe significato moltissimo per molti Italiani, credenti e non credenti. E invece no. Siamo al più becero e ottuso conformismo della Banalità, della piaggeria nei confronti dei poteri mondialisti.

Basta vedere come Bergoglio saluta alla Magalli i fedeli alla domenica con un "Buona domenica e buon pranzo!".
Ma questo sarebbe ancora il minore dei mali, se gli sentissimo dire "qualcosa di cristiano-cattolico" sulla famiglia e il matrimonio. Sull'infelicità di tanti poveracci che si tolgono la vita a causa di una rapinosa crisi.

Nessie said...

Qui comunque l'intervista di Camillo Ruini ad Aldo Cazzullo del Corriere:

"In Italia pare vicina l’intesa sulle unioni civili, con il consenso di Berlusconi. È un errore?
«Su questo punto mi sono espresso al tempo dei Dico, e non ho cambiato parere. È giusto tutelare i diritti di tutti; ma i veri diritti, non i diritti immaginari. Se c’è qualche diritto attualmente non tutelato che è giusto tutelare, e ne dubito, per farlo non c’è bisogno di riconoscere le coppie come tali; basta affermare i diritti dei singoli. Mi pare l’unico modo per non imboccare la strada che porta al matrimonio tra coppie dello stesso sesso»

http://www.corriere.it/cronache/14_ottobre_22/ruini-io-dico-no-unioni-civili-a7ff7ba6-59a6-11e4-b202-0db625c2538c.shtml

pur con tutta la diplomazia e prudenza vaticana, Ruini esprime il suo dissenso sulle unioni omosessuali.

Anonymous said...

Qui un link sul libro di Socci che si pone interrogativi su quei giorni che portarono al brusco avvicendamento in Vaticano, la rinuncia di Ratzinger e l'avvento di Bergoglio. Le Edizioni Paoline si sono rifiutate di pubblicarlo:

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/11706183/Socci--Ecco-chi-sono-i.html
Z

Nessie said...

A Socci, conviene far pubblicare e distribuire il suo libro presso un editore "laico". I cosiddetti "cattolici aperti" dialogano con tutti (perfino con i fondamentalisti islamici), tranne che coi cattolici stessi che non la pensano come loro.

Anonymous said...

E difatti "Non è Francesco" è stato pubblicato presso la Mondadori.

http://www.librimondadori.it/libri/non-e-francesco-antonio-socci

Z

johnny doe said...

Già,un bel terzetto...uno più rincoglionito dell'altro....
Un gesuita(per non dir altro...) che crede di ridar vita ad una Chiesa tramortita a suo tempo dal Papa Buono trasformandola in una Ong,privandola del senso del mistero che ogni religione deve avere e dello spirito combattivo dei cristiani,sempre pronta a far ammenda su tutto.
Credo di averlo già detto,ma sociologicamente (visto che la Chiesa è ormai una istituzione terrena)quando una religione monoteista ,conquistatrice per sua natura,abdica alla battaglia e a certi principi,è destinata a sparire.Tutto il contrario l'Islam...
La piaga della pedofilia è figlia di questa secolarizzazione,di questo allentamento di vincoli e principi di cui questo Papa è l'ultimo depositario.La rovina della Chiesa è cominciata molto tempo fa,quando le chitarre hanno sostituito l'organo...una immagine musicale che è una metafora di ben altro.
Una Chiesa desacralizzata e che abdica a certi principi in nome di una mal interpretata modernità,non ha futuro.
Come non ha futuro (mi si perdoni l'accostamento)Forza Italia e un berlusconi ormai completamente"strafatto"...le cui ultime uscite su ius soli,gay e legge elettorale a premio di lista sono la campana a morto sua e del suo partito.Probabilmente lavora per il pentolaio....

Nessie said...

@ Zeta - Ah! Ah!Ah! Non è Francesco?

"Era vestito di bianco lo soooo,
ma non è Francesco". Insomma, un francesco tarocco...

Siamo davvero alla trama delle canzonette. Poi con la Relatio Synodi che sostiene che intanto "basta l'amore".

Nessie said...

Johnny, gruppo di Froceria in un interno d'Arcore, con Dudù come testimonial. La vecchiaia e i troppi interventi di chirurgia plastica anti-rughe, hanno bollito il cervello di Berlusconi.

Sulla pedofilia. E' evidente che sono stati usati questi scandali per demolire definitivamente quel che restava della Chiesa, già fin dai tempi di Wojtyla. Ora però mi si deve spiegare come mai, da quando c'è lo sceriffo Bergoglio con la croce di ferro, improvvisamente l'emergenza pedofilia è svanita nel nulla. Che miracolo!

Sulle chitarre gracchianti e i cori sgangherati da boy-scouts in Chiesa mi sono già espressa in altri post. Ora c'è pure la suora dei talent Show che ha ottenuto il gemellaggio con Madonna, per "Like a virgin":

http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/musica/2014/10/23/madonna-su-fb-sta-con-suor-cristina_f46308eb-ac64-4cc2-a176-2c513592b05d.html

SORELLE PER LA VITA, ha scritto lady Ciccone.

Dio mio come sono caduti tutti quanti in basso!!!

Anonymous said...

In effetti la Nuova Chiesa di Papa Bergoglio è perfettamente conforme con i Poteri che contano. Le posizioni del Papa sono di fatto indistinguibili da quelle per esempio degli Scalfari e dei potentati e salotti progressisti globali. Altrochè poverelli bla bla bla...
E il migliore indicatore di ciò è che i mezzi di informazione dei suddetti Poteri, senza nessuna eccezione nè locale nè globale, acclamano e difendono la "nuova gestione" a spada tratta fin dal primo istante dell'insediamento. E' evidente che l'ordine di scuderia è di considerarlo "dei loro".
Che la Chiesa fosse sotto duro attacco (guarda caso ora miracolosamente cessato...) era evidente da diversi anni, che però dovesse essere espugnata in così breve tempo, così facilmente e dall'interno era difficile ipotizzarlo anche ricorrendo alla più sfrenata fantasia.

Scarth
PS: prima Forza Italia (Forza Renzi come dice la Lega) viene ridotta allo zero virgola meglio è. Da Rubacuori a Rubavoti.

Nessie said...

Ciao Scarth, l'avevamo già scritto che il poverello d'Assisi, era solo un mascheramento ipocrita di questo che appare sempre più come un dissimulatore. Con tutti i poveracci che in questi anni stanno soffrendo per la crisi e che si sono tolti la vita per la disperazione, dalla chiesa (minuscola) non si è sentita levarsi una voce solidale. Eppure anche il "suicidio" è un tema eticamente sensibile su cui avrebbe potuto far valere il diritto alla vita. Compito di ogni buon cristiano non è forse quello di fare tutto il possibile per infondere la virtù teologale della Speranza attraverso la CARITA', e pertanto sottrarre queste povere vite dal baratro senza ritorno della Morte?

Non l'ha fatto per delle ragioni assai precise: avrebbe dovuto lanciare un'invettiva contro l'USURA, ma nell'USURA lo IOR ci sguazza fino al collo.

In compenso di che diavolo si occupa il Sinodo vescovile? Delle unioni gaie. Ma che vadano a ramengo!!!

Nessie said...

Quanto a Messere Bunga, ho letto su un rotocalco che Lussuria ha tenuto ad Arcore un comizio sui suoi specifici "interessi" "di parte" e che il Bunga pascalizzato, molto interessato, pigliava pure appunti. Pare che sia stato Vladimir Guadagno, il demiurgo della gaia svolta del Cav. Poi già che era lì, ci ha aggiunto pure lo IUS SOLI.

Oramai dicono e predicano tutti quanti i soliti punti dell'agenda NWO.

Anonymous said...

Ciao Nessie, già il Sinodo degli azzeccagarbugli (evidentemente era questione importantissima ed impellente...) mentre i cristiani in Iraq e Siria vengono perseguitati e massacrati senza tregua sotto silenzio, abbandonati a se stessi proprio dalla Chiesa. Sermoni infuocati sull'immigrazione e perfino sull'evasione fiscale con tanto di ditino alzato ed indignato e quintali di sabbia per i perseguitati.
Sulle finanze e media vaticani poi hanno dato libero accesso a quelli che fino a un anno e mezzo fa erano i nemici giurati della Chiesa e così si spiega anche con questo il trattamento di favore conseguente e la sintonia su ogni tema.
Se poi vuoi rovinarti sonno e digestione prova ad ascoltare un notiziario di Radio Vaticana o leggere Avvenire/Famiglia Cristiana per capire il livello di omologazione e conformismo raggiunti: questi hanno ormai superato i loro referenti dei ricchi salotti e delle redazioni.
Scarth

Nessie said...

A dire la verità il Pampurio della Pampas ogni tanto questi cristiani sgozzati e perseguitati li piazza lì in qualche omelia domenicale, ma è poca roba... Un po' come quando si va a fare le condoglianze formali ad un parente alla lontana.

Poi non parliamo delle frequentazioni bergogliane. Sono d'accordo con Socci ( che non sempre mi piace) quando scrive:

"Quanto alle frequentazioni, mi pone almeno qualche interrogativo che Bergoglio riceva costantemente Scalfari, telefoni a Pannella e trovi tempo da dedicare a Maradona, ma non accolga il capo dei Francescani dell’Immacolata – ordine di cui anzi ha deciso il commissariamento – , faccia saltare la visita all’ospedale Gemelli, con i malati in attesa sotto il sole, e non risponda agli appelli di una madre, come Asia Bibi, che marcisce in un carcere pakistano per la semplice “colpa” di essere cristiana». Qui l'intervista che ho appena trovato:

http://www.lintraprendente.it/2014/10/socci-perche-non-e-francesco/

Avvenire di tanto in tanto mi capita sott'occhio, ma mi bastano i titoli per chiuderlo subito.

Eleonora said...

Un altro losco personaggio che mi fa schifo, esattemente come buona parte dei politici in questo momento. Poi, ci si chiede come mai tanta gente si converte all'islam...

http://www.ilgiornale.it/news/politica/convertiti-allattacco-e-italia-ogni-anno-4mila-passano-1062138.html

Anonymous said...

gia' in questo paese tra vecchi credenti che muoiono e giovani che ,o non nascono o semplicemente smettono di frequentare la chiesa , sparivano " fisiologicamente" circa 200000 cattolici l' anno , ma adesso con bergoglio stanno vacillando anche parecchi che continuavano a ritenersi cattolici anche se solo per abitudine .

E cosi' considerando che bergoglio sembra godere di buona salute atta ad un lungo pontificato, sembrerebbe sempre piu ' confermata la cronologia malachiana che porrebbe questo "secondo pietro" come ultimo papa... di quella " ecclesia in extrema tribolatione" che per secoli fu interpretata come una sanguinosa persecuzione, ma che in realta' potrebbe essere solo una eutanasica apostasia.
ws

Faithful said...

Famiglia mussulana sono ormai anni che ha sbandato fuori dal cristianesimo,d'altronde è il fogliaccio che anni fa mise in prima pagina una nostra certa conoscenza

http://www.unimondo.org/var/unimondo/storage/images/notizie/italia-plauso-a-famiglia-cristiana-per-la-nomina-di-laura-boldrini-italiana-dell-anno/555299-5-ita-IT/Italia-plauso-a-Famiglia-Cristiana-per-la-nomina-di-Laura-Boldrini-italiana-dell-anno_medium.jpg

C'è ancora da chiedersi perchè Francesco (senza papa) sta facendo quello che fa?

Nessie said...

Noto con piacere che su questo blog, ci sono tanti seguaci di sor Pampurio:-).

Eleonora, l'islam è una dottrina integrale e integralista, carica di dogmi e di assolutismi. E questo in un momento di grande insicurezza e défaillance. L'islam per quanto mi faccia schifo, è una dottrina fin troppo "identitaria". Da noi invece non si capisce più un tubo: i preti bergogliani amano più gli atei dei credenti, i gay più degli etero, ignorando quelle solide famiglie che fanno fatica a tirare avanti, gli extracomunitari più dei nativi ecc. ecc. E' naturale che le chiese si svuotino, magari col rischio di vedere le moschee piene. Ora poi Bergoglio vorrebbe buttar fuori i delinquenti ergastolani dalle galere.

E' evidente che gli oligarchi mondialisti ci vadano a nozze con un cattivo soggetto simile.

Nessie said...

Ws, l'indomani della sua elezione senti cosa diceva il Venerabile della più importante massoneria italiana :

Anche Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, commenta positivamente l’inizio del pontificato di Francesco, al secolo Jorge Mario Bergoglio:

«Uomo dei poveri e lontano dalla Curia. Fraternità e voglia di dialogo le sue prime parole concrete: forse nella Chiesa nulla sarà più come prima. Il nostro auspicio è che il pontificato di Francesco, il Papa che “viene dalla fine del mondo” possa segnare il ritorno della Chiesa-Parola rispetto alla Chiesa-Istituzione, promuovendo un confronto aperto con il mondo contemporaneo, con credenti e non, secondo la primavera del Vaticano II".

Nessie said...

Faithful, leggi qui:

http://www.repubblica.it/esteri/2014/09/04/news/peres_dal_papa_facciamo_l_onu_delle_religioni-95018011/

con la proposta di Shimon Peres siamo all'ONU delle religioni. T'è capì?Più mondialismo di questo si muore.

Don Sciortino? Ordini di scuderia...massonica.

Faithful said...

Peres sogna,i gruppi islamici non aderiranno mai a una roba del genere e loro lo sanno bene,ma probabilmente è proprio per questo che non ci provano neanche a formare un ente simile.

Nessie said...

Spiacente, ma allora non hai ben capito. Non è così fesso da non sapere dell'islam. E' la religione cristiana che si vuole far fuori. O quanto meno, snaturarla. E questa purtroppo lo è già.

Nessie said...

Anche questo vecchio articolo sui prelati con tanto di grembiulini è interessante per capire come mai il povero Ratzinger, ha preso il volo:

"Ratzinger chiarì che per un cattolico appartenere a una loggia massonica significava compiere un grave peccato, con il divieto di fare la comunione, senza alcuna deroga".

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/preti-col-grembiulino-ratzinger-spodestato-massoneria-55694.htm

Johnny 88 said...

Negli ultimi trent'anni in America latina c'è stato un boom di protestanti, una vera emorragia di fedeli che, da cattolici abbracciavano gli evangelici considerati molto più "rigidi" del clero cattolico. Ora che vedo all'opera Bergoglio capisco i motivi di questo processo. Se in America Latina son tutti come lui ecco che si spiega tutto

Nessie said...

Purtroppo Bergoglio agli americani piace, eccome. Dopo la sua elezione in conclave il Time aveva una copertina con la foto dell'attuale vescovo di Roma dal titolo "The times they are a changing" (che è il titolo di una nota canzone di Dylan). Quanto alla protestantizzazione del continente americano del Sud mi paiono importanti queste note di Ratzinger ai tempi in cui era cardinale.
L'ex Papa Benedetto dice due cose essenziali:
a) gli USA promuovono attivamente la protestantizzazione del continente latino americano;
b) perché la parcellizzazione delle chiese di matrice protestante rende, in sostanza, la fede funzionale al progetto neo-liberista ed egemonico che essi hanno sull'america latina.

Le origini di questo progetto risalgono agli anni '60 con il famoso Rapporto Rockefeller del 1969, da cui poi nacque il "Counter intelligence Program" che prevedeva "la possibilità di dare spazio, soldi e appoggio a culti o sette come quella, per esempio, degli arancioni del reverendo Moon, che un giorno arrivò a comprarsi anche uno dei quotidiani della capitale degli Stati Uniti, il Washington Time, per poter meglio condizionare le coscienze dei cittadini più fragili o meno informati (vedere: L'alleanza blasfema)... L'appoggio strumentale alle congregazioni cristiane protestanti da parte degli USA, è un punto centrale della storia ecclesiastica latinoamericana...

http://www.parrocchie.it/correggio/ascensione/sette_protestanti.htm

Johnny 88 said...

Ok Nessie, ma il fatto che a capo della Chiesa in Sudamerica ci sia gente come Bergoglio, che oggi fa l'umanitario ma a suo tempo girava la testa dall'altra parte quando c'era Videla, di certo è un ottimo incentivo per lasciare la Chiesa Cattolica in Sudamerica. In Italia, Francia, Belgio, Austria, Spagna e Portogallo comunque siamo più avanti, ci diamo direttamente all'ateismo. Basti pensare al fatto che in Francia il movimento della Manif Pour Tous è quasi completamente laico, con la Chiesa Cattolica francese (che ormai è in via d'estinzione) non centrava quasi nulla

Nessie said...

Beh, chiariamo sulla Manif pour tous, visto che ne ho ricevuto newletter e informazioni. Intanto "laico" non significa necessariamente "ateo", dato che laico è colui che non indossa l'abito talare.

Sull'Argentina lo dici tu stesso: Videla e la sua giunta. E Bergoglio che ha lasciato fare. Scusa, ma chi l'ha messa in piedi la giunta Videla se non gli Americani? Come pure Pinochet in Cile. Lo vedi che alla fine tutto si tiene? Anche queste dittature sono "programmi americani" per la loro egemonia, che allora non osavano (e non potevano) ancora chiamarla "democrazia" perché non disponevano di trotzkisti alla Casa Bianca come oggi.

Ti consiglio di leggere "Confessioni di un sicario dell'economia" di John Perkins (se non l'hai ancora fatto), il quale lavorava per certi programmini della Banca Mondiale proprio in America Latina. Il problema religioso per gli americani è parte integrante del problema politico. Lo dice anche Huntigton nel suoi libri.




Nessie said...

PS: la Giunta militare di Videla godeva dell'appoggio di Henry Kissinger e aveva rapporti diplomatici con lo stato d'Israele. Certo che Bergoglio ha un bel curriculum. Dev'essere per questo che quando parla dell'attuale Vaticano, Blondet lo chiama la Junta :-)

Faithful said...

Si ma era per dire che senza una delle religioni maggiormente seguite (purtroppo è così ahinoi) e soprattutto di quella che stà dando più grattacapi di tutte le altre messe insieme neppure loro avrebbero interesse a far parte di un carrozzone del genere,neppure se l'obiettivo fosse fosse snaturare il cattolicesimo che,come dici,è un obiettivo raggiunto da quel dì (diciamo da Roncalli in poi).

Nessie said...

Sono già a buon punto, non ti preoccupare. Anche il fondamentalismo islamista e i wahabbiti fanno il loro gioco. Il Link è lunghetto, l'articolo pure, ma ne vale la pena. Magari leggilo con calma:

http://www.effedieffe.com/index.php/2008/%20http:/media/system/js/plugins/system/pc_includes/media/system/js/media/system/js/images/stories/foto2009/index.php?option=com_content&view=article&id=308993:ecco-la-mecca-in-mano-ai-wahabiti-per-fortuna-il-vaticano-e-diverso&catid=83:free&Itemid=100021

Anonymous said...

Ma la cerimonia detta "interreligiosa" (in realtà aconfessionale) con Peres e Abu Mazen l'hanno già fatta durante la Pentecoste del giugno scorso nei giardini vaticani dove Bergoglio ha provveduto a togliere tutti i simboli religiosi cristiani "per non urtare suscettibilità" . altrochè se è a buon punto!


http://radiospada.org/2014/06/la-preghiera-per-la-pace-presso-i-giardini-vaticani/

Z

Nessie said...

Ah, già, me ne ero quasi dimenticata...Verissimo.

Ci mancava poco che Bergoglio si togliesse pure il crocione di ferro per compiacere Peres e Abu Mazen; per non dispiacere a ebrei e a mussulmani.
Ida Magli ha ragione quando scrive che lo scopo di un'eventuale "religione unica monoteista" (il famoso dialogo interreligioso) è quello di rendere religione abramitica e veterotestamentaria il Cristianesimo.

In nome del Progresso, si torna indietro :-(

Nausicaa said...

Intanto l'elettorato di di destra vota contro la proposta di Berlusconi di aprire ai gay e allo ius soli. Oltre l'80% dà parere nettamente contrario

http://www.lettera43.it/politica/unioni-gay-rivolta-web-contro-berlusconi_43675145519.htm

http://www.nuovosud.it/17510-fattinotizie/unioni-gay-rivolta-sul-web-popolo-azzurro-contro-silvio-berlusconi

Nessie said...

Sì, prevedo una fuoriuscita di voti che andrà a beneficio di Salvini, il quale non avrà nemmeno bisogno di un retino per pescarli.

Un Berlusconi luxureggiante e pascalizzato ci costringerà ad una dittatura del Bimbominkia fino al 2023.

Il patto del Nazareno è un patto scellerato e schifoso. Ovviamente è stato stipulato col benestare di Bella Napoli,che ci ha messo sopra il suo cappellaccio.

Nausicaa said...

E infatti il bimbominkia ha minacciato due mandati. Un non eletto che minaccia il suo ventennio è roba da forche.

Faithful said...

A proposito del papa e del M5S,indovinate un po di chi è lo sponsor il nostro caro amico sudamericano?

http://www.ilgiornaleditalia.org/news/politica/854033/Grillini-senza-limiti--adesso-offendono.html

Nessie said...

PAZZESCO! Tutto è coerentemente in linea.

E' OT, ma a proposito di "benefattori" e filantropi", eccone un altro che vuole così bene all'Europa, da volerla in schiavitù perenne e pure in guerra contro la Russia:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14101

Johnny 88 said...

Scusate se vado fuori-tema, ma questa vignetta di Krancic starebbe bene nel post precedente :D

https://fbcdn-sphotos-g-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xpa1/v/t1.0-9/10363831_951016838259450_7742207125960380344_n.jpg?oh=ffd3ee4b90d0e9608f3875d0300dd6cc&oe=54E672CC&__gda__=1424635252_fb150c6068c2f3a6bc77b806620220be

Nessie said...

Bellissima ! :-)

Anonymous said...

Anche questo andrebbe meglio nel post sprecedente ma lo metto qui. Se ne accorgono anche gli altri che con un Grillo demente, Renzi rischia di durare 100 anni

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/zoo-italia-grillo-demente-renzi-campa-cent-anni-beppemao-87300.htm

Z

Nessie said...

Siamo allo ZOO ITALIA con papi e vescovi pro gay e immigrati, cavalieri modificati geneticamente con i transgender, Papagrilli ripetitori e uber alles un Abusivo arrogante leopoldizzato for ever che ci priva di soldi, lavoro e libertà.
What a wonderful world!

Faithful said...

E non hai ancora visto il meglio

http://voxnews.info/2014/10/28/bergoglio-accoglie-centro-sociale/

Povero cattolicesimo,che brutta fine :(

Nessie said...

"Il cosiddetto papa", scrive voxnews. Come dargli torto? Siamo alla dottrina Bolberg (Boldrini-Bergoglio) :-(

Ora le zekke dei centri sociali verranno canonizzati.

Anonymous said...

Eccone un altra... Il cardinale americano Burke dice che la chiesa è ormai una nave senza timone:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/31/papa-francesco-lattacco-cardinale-burke-chiesa-nave-timone/1183352/

Z

Anonymous said...

Ciao a tutti. Un pò che non passo e trovo un topic così duro. Capisco la rabbia, la delusione, e qualche sconcerto, ma arrivare a questo punto proprio no. La Chiesa ha i suoi bei problemi da affrontare, ma per come la mettete giù voi, o i giornali, sembra che la massoneria abbia conquistato il papato. Posso dire il contrario senza che mi saltiate addosso come avete fatto in passato? nel senso che questo blog ha preso da parecchio tempo una deriva laicista.
Ragione principale, unitamente al tempo a disposizione, che mi ha impedito di restare un frequentatore abituale e discutere su temi ampiamente condivisi con voi. Ripeto, la Chiesa ha i suoi casini. Purtroppo per voi, fate riferimento a notizie in gran parte storpiate. Perdonatemi quindi se uso un'estrema sintesi di quanto vorrei dimostrare (senza citare esempi concreti).

1. Il rigore non è cambiato. Il metodo talvolta è differente, ma questo non interessa ai giornali.

2. Da sempre girano notizie di complottismi nelle sale vaticane ampliate talvolta da giornalisti "informati". Socci, seppure sia bravo nel suo lavoro e sia un fervente cattolico, tende a farsi prendere da queste manie. E' sempre stato così. Ed è in buona compagnia.

3. L'approccio mediatico di ogni papa è differente per sua natura. Ogni papa ha carismi differenti, mi stupirei del contrario. Di conseguenza appare differente, ma non si deve standarizzare la figura del pontefice ai propri gusti.

4. Ogni papa è scelto dallo Spirito Santo.

5. Da sempre ci sono remore di varia natura tra papi e cardinali. La differenza è che oggi queste saltano fuori facilmente, in passato i cardinali erano più "umili e silenti", senza giornalisti che andassero a caccia di qualche notizia o commento acido.

6. Esiste un reale problema riguardo il falso buonismo che permea anche il clero, nelle sue varie forme. Una cosa che sta a cuore tutti: gli immigrati - non confondiamo la totale assenza dello stato con altro - siano essi clandestini o no.
Questo perbenismo risale al passato e ancora oggi si fa tanta tanta fatica a metterlo da parte. Tuttavia passi avanti sono stati fatti, non ho motivo di perdere la speranza. Il clero (come qualunque altra persona) non risente solo - quando c'è o c'è stata una cattiva formazione - ma anche della legislazione e delle sentenze dei tribunali. spesso è difficile capirne la portata sociale.

7. Il sinodo non è stato teologico, ma pastorale. E' stata un'assemblea dove ognuno ha potuto dire la sua senza che neanche il papa imponesse una linea. Negativo? macchè. Cosa accadrà ora? Semplicemente la discussione verrà affrontata dalle conferenze episcopali. Infine tutto il lavoro sarà di nuovo nelle mani del papa, che prenderà le sue decisioni. Non siate così sfiduciosi in Francesco. Storicamente la Chiesa mai è andata contro la sua stessa dottrina. Né avrebbe motivo di farlo ora. Certo, ci sono anche porporati che lasciano assai perplessi, ma fortunatamente non sono in bianco.
Detto questo, sempre i giornali evidenziano o scrivono fantasie a loro comode. Esattamente come riportato dal blog, l'impressione generale è che ci sia stato un sinodo incentrato sull'omosessualità e tematiche affini. Questo è stato uno degli argomenti trattati, e come detto prima, non è stato deciso nulla. Ribadisco ancora, il sinodo è pastorale. Considerando l'ampia libertà concessa dal papa, comprendo lo stupore per certe cose scritte o lette. Non siete i soli.

Nessie said...

In primis è buona norma dire chi sei mediante un nick, visto che esordisci dicendo che "è un po' che non passo".

Poi mi piacerebbe sapere che film hai visto su questo blog, visto che cerco al contrario, di confutare il "laicismo" in cui è sprofondata la chiesa dal Vaticano II in poi. Laddove Bergoglio ne è la punta di diamante con le sue politiche pro immigrati e pro gay.