12 June 2013

I guardiani del cimitero




Ora si stracciano tutti le vesti, perché cresce il partito degli astenuti. Si dice che in queste elezioni amministrative ha votato un Italiano su due a dir poco. Si cerca di minimizzare il fatto che il partito delle astensioni la sta facendo sempre più da padrone alle urne. Per i numeri, il Pd ha vinto a queste amministrative.  Ma la verità è che il centrodestra dispone di un elettorato assai critico, esigente e intransigente.  Se  i suoi leaders sgarrano, paga  dazio con l'astensione dei suoi elettori che lo puniscono in modo draconiano. E' il caso della Lega ad esempio, ridotta a ombra di se stessa, dato che non sono state perdonate le guerre intestine.  Se la sinistra invece persevera a fare SCHIFO (come del resto fa con le sue leggi pro matrimoni gay, per lo ius soli e per il sovraccarico di tasse, il suo cieco fideismo pro Unione Europea e pro Euro) i pecoroni del suo gregge corrono a votarla lo stesso. O al massimo, manifestano il loro dissenso spostandosi un po' più a sinistra con Sel o con Grillo.  E' questa la verità. Detta papale papale. Non mi intendo di statistiche ma sarei pronta a giurare che gli astenuti sono in larga parte ex elettori del PdL o ex  della Lega. O ex  di An, partito quest'ultimo ormai praticamente estinto. Certamente un po' di astenuti  proverranno anche dall'elettorato di sinistra, specie dai delusi di Grillo. Ma è evidente che la parte del leone la fa l'astensionismo targato destra. 
Frattanto nelle sedi del  PD esultano, stappano bottiglie, festeggiano e ringraziano. I neo sindaci sono pronti a indossare la fascia tricolore e a insediarsi. Ma ringraziano chi?
A breve, saranno ridotti a fare i  mesti custodi di un cimitero. O cimituro, o come vogliamo chiamarlo.  Le tasche sono vuote, e le urne semi-deserte, la gente non può manco più fuggire al mare come ai tempi di Craxi col referendum, perché non ci sono soldi e ci si mette pure Giove Pluvio con un'estate che non arriva. Nessun politico pensa di porre rimedio alla montagna dei problemi irrisolti ed è questa la verità.  I suicidi aumentano in modo esponenziale. L'ultimo è un fioraio di Ercolano. Mentre abbiamo già dimenticato la sequela degli imprenditori torce umane. Vogliamo scommettere che se dovesse esserci un'astensione generale e  che a votare dovessero andare solo i parlamentari e gli amministratori del Pd con i loro più stretti clientes, sarebbero capaci di cantar vittoria lo stesso? Del resto, è quel che fanno...

Il Pd ha subito una forte debacle alle  elezioni politiche del febbraio scorso con Bersani (lo smacchiagiaguari), costretto a governare con quelli che fino a ieri schifava e considerava nemici da abbattere. Eppure ora con le amministrative dove notoriamente mantiene in piedi i suoi  tradizionali feudi regionali e municipali, a cresta appena rialzata,  c'è già quel rottame  sindacalista di Epifani che dispensa consigli a tutti i perdenti: ai grillini che hanno congelato un patrimonio di voti nell'Aventino, dicendo sempre No. Al PdL, al quale consiglia di radicarsi nel territorio. 
E loro? Avanti tutta con questa Europa....quella stessa che ci viene a sindacare perfino il pesto al basilico e la Nutella. Basta sentire il programma di Ignazio Marino chirurgo eutanasista, a favore dell'eugenetica, favorevole al matrimonio gay ecc.
La Ue  appare come la vera cupola mafiosa, la garrota che rende inutile il rito del voto da parte dei cittadini con la candidatura di politici marionette di Bruxelles, è questa la verità. Ma questo i nuovi vincitori, ovvero i guardiani del cimitero-cimituro non lo dicono. Troppo impegnati a contare le bare. Mi raccomando, non dimenticate l'applauso durante i funerali. Bene, bravo, bis!

56 comments:

Johnny88 said...

Come avevo detto Off-Topic nel post precedente, il PCI-PDS-DS-PD può contare da sempre su un cospicuo esercito di trinariciuti dall'obbedienza "Cieca, Pronta, e Assoluta".

Ai trinariciuti si aggiunge un altrettanto corposo gruppo di attovagliati alle varie clientele pubbliche (dipendenti pubblici; cooperative; sindacati etc.) e il PCI-PDS-DS-PD nel voto di queste categorie fa da sempre la parte del leone.

Le due categorie di cui sopra sono ormai le uniche che ancora si prestano al gioco del voto. Ecco spiegato il trionfo del PCI-PDS-DS-PD

Nessie said...

I due euro in mano alle affollate Pecorarie del dicembre scorso parlano chiaro. Sono comunque risultati dopati, proprio in quanto autoreferenziali.

Massimo said...

Purtroppo alle elezioni non c'è quorum e se nei referendum chi si astiene può favorire una giusta decisione affossando il quesito, chi si astiene alle elezioni lascia solo spazio a chi vota. Come hai scritto, anche io penso che gran parte degli astensionisti siano di Centro Destra, che i comunisti voterebbero chiunque, anche il criceto di Epifani, basti vedere a Siena o, prima ancora, a Bologna. Accettano persino di stare al governo con Berlusconi. L'elettorato di Centro Destra, culturalmente, moralmente, superiore se è insoddisfatto dei suoi rappresentanti non li vota più. Ma così facendo lascia spazio a chi è anche peggio e agisce contro gli interessi degli astenuti che sono sì il primo partito d'Italia, ma non contano nulla.

aladino said...

OT
Oscurata la televisione in Grecia (fino a mezzanotte ?). Cosa vuol dire ?
ciao.

Anonymous said...

Guardando la foto di Marino,che "con maestria",hai scelto(forse per provocarci qualche reazione istintiva,di stampo pavloviano)...e bada che sono un ottimo fotografo...
Mi viene in testa quel vecchio proverbio "Cinese"(noti mangiatori di "solo"riso)....poi storpiato(come sempre) dai Latini...
"Risus abundat in ore Cinesorum"...
Ha pure gli occhi di taglio cinese....
Ma che ci'avrà da ride,boh???Non sa lo sprovveduto che l'ultimo che rimane col "cerino in mano",la sconta per tutti quelli che lo hanno preceduto????Ciao Mar

Vanda S. said...

Off Topic, ma indicativa degli atteggiamenti di questi dannati globalisti!

http://milano.repubblica.it/cronaca/2013/06/12/news/il_ministro_kyenge_arriva_a_sirene_spiegate_i_passanti_contestano_la_scorta_vergogna-60920056/?ref=HREC1-10

aladino said...

Cara Nessie, chiedo venia.
In un commento precedente non ancora passato, segnalavo l'oscuramento della TV greca.
Mentre seguivo distrattamente un programma RAI (Agorà) un politico (che non conosco) segnalava l'oscuramento della TV greca. Senza verificare ho lanciato un OT, serimente preoccupato per la notizia.
Ho verificato ed ora posso dire: trattasi di un sinistroide preoccupato per la chiusura della TV greca pubblica. Preoccupato perchè ci saranno solo TV private.
Non me ne frega niente se le TV greche sono private o pubbliche. Ci penseranno i greci. Ciò che mi fa inorrridire è il sinistroide che se ne frega dei 2.800 licenziamenti derivanti dalla chiusura della TV pubblica, dando precedenza alla paura di un Berluscopulos. Vomitevole. ciao.

Nessie said...

Massimo, non vorrei citare quella barzelletta-paradosso che circola già a proposito di Berlusconi, il quale dice: "Ragazzi, le cose non si mettono male, dato che un nostro alleato governativo ha vinto alle amministrative".

Ricorda una cosa importante: non è solo il Pd che pur di governare si allea con il suo miglior nemico, ma anche il contrario, il PdL. Con una piccola differenza da parte del suo elettorato: quello piddino perdona comunque pur di vederlo andare al POtere. L'altro invece no.

Nessie said...

Mar, hai ragione, Marino sembra proprio un cinese a Roma.
Si vede che anticipa le tendenze...in atto.

Josh said...

@Aladino:
rendiamo creativo il qui pro quo...dopo poi torniamo in topic...

visto come è serva e banale la tv pubblica italiana RAI, tutta sinistrata,
io sarei per gettarla nel cesso in toto e subito,
ma visto che non si può fare, vendiamola e privatizziamola, poi chi la vuole seguire se la paga in privato,
invece che avere imposto un canone alto con gente tipo "lucianina" litizzetto & fabiofazio ma anche carlo conti o marevenier & co a milionate di euro al giorno.
(ora devono pagare il canone anche negozietti e laboratori senza la tv se hanno un pc o se nel condominio c'è un'antenna, anche se non hanno una tv)

Indecenti anche i TG rai, specie ovvio rai 3, lì sai già che t'aspetta,
ma rai 2 fa pena proprio,
specie una rassegna urrenda che si chiama tg2 costume e società, con tutte delle vocette impostate di giornaliste che provano a fare le frufru anche quando parlano di morti o di diktat Ue e "dover pensare".

Anonymous said...

massimo scrisse
Ma così facendo lascia spazio a chi è anche peggio e agisce contro gli interessi degli astenuti che sono sì il primo partito d'Italia, ma non contano nulla.

Ma a chi quindi non e' bastato il " ventennio" ( di prese per il c..o) di berlusconi , per "evitare il peggio" puo' comunque continuare a votare il "meno peggio". no ? :-)

Io invece penso che tutte le "malattie" sia meglio affrontarle da " giovani" .Senza berlusconi ci saremmo gia' scrollati di dosso questa " asinistra" quando il paese era ancora" piu giovane e forte "( o almeno cosi' ero io :-))
Berlusconi e' stato solo una "tachipirina" ( e pure infetta ) ; l' italia lo ha votato per ventanni con l' unico risultato che l' infezione ha continuato a lavorare ad una febbre ( forse ) un po' piu' bassa , ma adesso "l' organismo" e' tutto infetto e debilitato e non c' e piu' niente da fare ...
Si certo si potrebbe ancora " andare a votare" ... ma questo non ci salvera' dal cimit€uro:-(
ws

Nessie said...

Aladino, ho letto stamattina la notizia sul Corserva. La verità è che il proclama puzza di dittatura ancora peggiore di quella dei colonelli. Posso capire quanto si abbia in uggia la tv pubblica, ma farla pagare insieme alla bolletta della luce, per poi fare un annuncio della sua dipartita perchè non ci sono più soldi, sa tanto di regime di Troika lontano un miglio.
La prossima è la s-vendita delle isolette del Peloponneso e delle Sporadi.
Ecco cosa succede a trattare gli stati come aziende private.

Nessie said...

Ws, il voto è un'altra forma di "tachipirina infetta", per ritardare il fatto che l'Euro Tower deve crollare. Prima usciremo da questo incubo dell'Eurogulag, meglio sarà.

Nessie said...

In Spagna si replica un copione alla grec, la metropolitana svenduta a Vodafone:

http://www.corriere.it/esteri/13_giugno_12/madrid-vende-la-metropolitana-e-puerta-del-sol-diventa-vodafone-sol_20adc004-d356-11e2-b757-6b1a3e908365.shtml

aladino said...

Caro Massimo, una soluzione è possibile. Ci vuole tempo e pazienza.
Vogliamo togliere la RAI dalle grinfie dei politicuzzi ? La vendiamo.

Solo ed esclusivamente agli abbonati (in regola) dal 1954 in poi. Quota fissa, singola e non alienabile. Le forme sono tante. La sostanza è questa: mandare via a calci in culo i politicuzzi con i loro lacchè !!!

Se pò fa. Se pò fa. Se pò fa. ciao.

Nessie said...

Mah...qui vengono giù montagne, e occuparsi della Rai è come occuparsi dei sassolini nella scarpa.

aladino said...

Cara Nessie, i sinistri sono e saranno guardiani di un cimitero. Se non c'è il cimitero, lo creano (cimit€uro). Ne sono esperti.

Il guaio è rappresentato dalla "maggioranza silenziosa" che deve sùbire le loro malefatte, anche non votando per alcuno.

Dobbiamo ammetterlo. Fino a quando non verrà fissato un quorum per validare o meno le elezioni, non c'è nulla da fare.
Dall'altra parte è sufficiente l'esempio di Siena.
Inoltre, ci tocca digerire la supponenza e la protervia di Epifani. Come se non ci bastavano i D'Alema, i Bersani, ecc........
ciaooooooooooo.

Nessie said...

L'Epifani vien di notte con le scarpe tutte rotte. Tranquillo, lo tengono buono fino al prossimo congresso piddino eppoi ci penseranno sempre loro a liquidarlo. Mettendone su uno peggiore, of course :-)

Anonymous said...

Il PD/SEL ha vinto e comanda e il PDL ha perso e non conta più niente punto. L'astensionismo conta ancora meno ma il PD gli farà un monumento (con i soldi degli astenuti). Non credo che l'elettorato di centro destra abbia voluto punire il proprio ex schieramento perchè scontento. Altrimenti semplicemente si sarebbe indirizzato verso qualcuna delle altre formazioni politiche di ogni tendenza presenti da un estremo all'altro. No, non ha votato perchè dopo vent'anni ha finalmente fatto breccia il dogma che tutto il male (i Fiorito, la corruzione, il mostro Berlusconi, la Lega ecc.) sta a destra che quindi diventa invotabile e che tutto sommato l'onesto, cristallino PD/SEL dopo tutto non è così male.
Per il resto vale quel che ho scritto nel precedente thread.
Comunque è vero siamo spacciati, destinati alla miseria. Ma non è colpa dei politici scadenti; c'è di peggio ed è molto, molto più numeroso... e soprattutto non ci possiamo fare niente.
Scarth

Nessie said...

Non sono del tuo parere Scarth. Qui su questo blog non sono pochi i conservatori che non votano. Vanda è tra quelli, per sua stessa ammissione.
Poi mi dici perché il Pd si preoccupa di questo popolo di astenuti, e tu sembra quasi che voglia tenere bordone ai custodi di un cimitero ?
Hanno vinto sì, ma su un campo di battaglia minato e con feriti, morti moribondi.
Poi mi dici perché uno che non vuole le nozze gay, lo ius soli, dovrebbe votare per il PdL che è la copia sbiadita del Pd e non sa opporsi su nulla perché sotto sotto intrallazza con loro?

Nessie said...

Vuoi che ti dica i nomi dei pidiellini che vogliono il matrimonio omosessuale?
Giancarlo Galan, Sandro Bondi, Mara Carfagna, Stefania Prestigiacomo, Renato Brunetta (che voleva i Dico di "destra)la Brambilla... Ce ne sono altri che ovviamente non lo dicono. Ma che lo fanno nel segreto del voto cosiddetto "segreto".
E' finita la messinscena dell'alternanza, dato che non si alterna un bel niente, ma fanno parte tutti dello stesso papocchio filo Ue.
Qualcuno l'ha capito...

Nessie said...

Aggiungo inoltre che il PdL non è riuscito nemmeno a impedire la pignoriabilità della casa d'abitazione da parte delle banche. Perché mai un piccolo imprenditore del Nord-Est che si trova nelle ambasce (alcuni di loro vanno a dormire nei capannoni industriali o in macchina) dovrebbero rinnovargli la fiducia?

Ecco un altro amico blogger veneto che scrive cose non dissimili alle mie: Johnny88. Vedere suo pezzo. Lui quella realtà la conosce bene.

Nessie said...

STUFI MARCI (sottinteso: dell'inutile voto)

http://johnny-88.blogspot.it/2013/06/stufi-marci.html

pietro said...

http://www.linkiesta.it/commissione-pdl-imu#ixzz2W0ZlwERx

Anonymous said...

Certo c'è un astensionismo di sistema, ragionato ma in maggioranza si sono astenuti perchè convinti che il PDL è il male e (per ora) non ancora del tutto convinti del il PD/SEL sia il bene. Questo è quanto ho captato negli ambienti che frequento.
Gli astenuti comunque sia sono i benefattori del PD, ben vengano, penseranno da quelle parti. Non c'era solo il PDL in lizza (su cui sono estremamente critico e che non ho votato alle politiche); c'era un'ampia scelta che al sistema di potere PD/Uè poteva opporsi in qualche modo ma non l'hanno votata lasciando campo libero. Vuol dire che gli sta bene così. Però oramai sono considerazioni del passato: qui il Titanic è affondato (*), ragionare adesso su cosa fare quando ci sono gli iceberg in vista non serve più tanto. Si salvi chi può!
Scarth

(*) PS: nel nostro caso però non è stata una collisione accidentale: no, abbiamo trapanato deliberatamente lo scafo e poi tolto anche il tappo.

Nessie said...

Scusa ma non so che film hai visto con questa storia del "PdL male" e del "Pd bene". La verità è che il PdL non è nemmeno capace di crearsi dei "clientes" come faceva il vecchio PCI. E chi scrive non è certo una comunista né ex tale. Quando qualche povero proletario veniva sfrattato, scattava subito il "soccorso rosso" e i "compagni" facevano picchetti duri.
Qui, abbiamo un'usurocrazia che divora case, mangia lavoro, ti portano via perfino muletti e rasaerba, ti mettono le ganasce sulle autoo ti bloccano i conti correnti. Ma la Lega (per fare solo un esempio tra i tanti) lascia soli questi poveretti. Il PdL? Della serie, Chi l'ha visto?
E' ovvio che poi ci sia stato il boom del grillismo prima (poi sgonfiato) e ora quel che resta del Pd di quel 50% che ancora vota.

"C'era un'ampia scelta che al sistema di potere PD/Uè poteva opporsi in qualche modo ma non l'hanno votata lasciando campo libero". Mi faresti il favore, Scarth, di dirmi dov'è questa "ampia scelta"?
Sono gradite analisi un po' più oggettive, non inutili geremiadi.

Nessie said...

Ovvio che il PD di oggi non farebbe mai eppoi mai "picchetti per gli sfrattati" o per gli imprenditori pignorati. Ma hanno ancora un apparato che è uno zoccolo duro di altre clientele ben delineate nel commento di Mar.

In ogni caso, uno spazio per un radicamento presso numerosi lavoratori autonomi in disgrazia c'era e non è stato fatto un tubo. Se poi Brunetta stesso va in tv da Vespa a dire che l'impignorabilità" della prima casa è impossibile, perché così si danneggiano le banche, chi vuoi che se lo fili, tra la detta categoria di quelli che dovrebbero essere i loro naturali elettori?

Anonymous said...

Perfino Luttwak ci dice che l'euro non è un affare per noi:

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/luttwak-sei-tutti-noi-litalia-o-esce-dalleuro-o-muore-la-germania-si-arricchita-57536.htm

Zeta

Anonymous said...

Attenzione,alla rassegnazione"instabile dell'elettorato della "destra"...non quella geometrica rispetto ad un centro inesistente...ma quella ideologica.
Quelli della destra vera,malgrado alcune chiazze geografiche che si trovano in Italia...e che pur in qualche maniera amano(perché fratelli)...sono quelli che si sentono "fieri" di essere Italiani,figli,nipoti e pronipoti di Italiani...non hanno complessi contro la dura cervice dei crucchi,tanto meno del galateo(da maggiordomi) degli Inglesi,o con la pompata "grandeur"della Douce France(mito venuto in auge dopo l'avventura dell'Italiano Napoleone),non parlo,poi, dei "vaccari"USA..la più grande colonia moderna del mondo.
La destra ideologica...sono quelli che sanno che il 75% del patrimonio artistico mondiale(vorrà dire pur qualche cosa),stà nei confini geografici del nostro Paese...e in tutti i musei del mondo...e che molti progressi scientifici portano la nostra firma(Vedi,uno per tutti, l'energia atomica che senza Fermi,sarebbe ancora impantanata ad equazioni scritte col gesso sulle lavagne).
Ebbene ,questi,non amano firmare cambiali in bianco a sprovveduti,chiacchierati,manifestamente falliti...."sole"conclamate(scusate il Romanismo),a decidere per loro,sui temi sociali,per governarli...e,tentare di risolvere(pur se incapaci)i problemi che ci affliggono.
Quelli della destra vera ,piuttosto che portare il loro fasullo"campione"al comando,preferiscono astenersi,e lasciare all'opposizione il compito(e l'orgoglio) di eleggere,e far governare il loro"fregnone"(pardon...campione)di turno...almeno a ragione lo possono prendere a pernacchie....Pardon per lo sfogo...Ciao Mar

Aldo said...

Johnny: "attovagliati alle varie clientele pubbliche (dipendenti pubblici"

Johnny, stai a cuccia con questa storia dei dipendenti pubblici! Ti risparmio una sequela di insulti solo per rispetto verso la "padrona di casa", parola di dipendente pubblico, ovvero di LAVORATORE del settore pubblico.

Nessie said...

Calma e gesso Aldo. Non credo che Johnny88 volesse parlare di insegnanti o ferrovieri o infermieri, o gente che si fa un gran mazzo per stipendiucci modesti e bloccati da anni. Il problema sono i grandi boiardi di stato che poi dalle aziende pubbliche decotte sono passati alle "controllate" privatizzate. Ovvero sempre loro. Cimoli della FF.SS e ora di Trenitalia docet.
Mastrapasqua dell'INPS, ti dice niente? Ha accumulato contemporaneamente una decina di cariche pubbliche a dir poco e uno stipendio da Mille e Una notte. E Befera lo sceriffo di Nottingham di Equitalia ti dice niente?

Per non dire tutta quella pletora di funzionari che ruotano intorno al Quirinale, e a tutti i ministeri.
Ovvio che personaggi del genere non possono essere che molto odiati.

Colpa di un sindacato becero e idiota se poi ha voluto inserire un lavoro che è anche una "libera-professione" come il docente che interagisce sugli esseri umani, nel "comparto" (come amano dire in un orrendo sindacalese) del "pubblico impiego".
Vedi di tenere a freno i riflessi pavloviani e riserva le tue energie a nemici ben più acerrimi. Ce n'è bisogno.

Nessie said...

Mar, della serie, se ci sono questi "nuovi patrioti" che battano un colpo.
Per ora siamo alla sètta dei poeti estinti.

Nessie said...

Aldo, fai una ricerca su google sui tentacoli e gli stipendi cumulati da Mastapasqua, eppoi ti incazzerai di brutto:

http://www.investireoggi.it/finanza-borsa/i-25-tentacoli-di-antonio-mastropasqua-dallinps-ad-equitalia/

Nessie said...

Hanno pure raccolto le firme dei cittadini per denunciare la sconcezza di un parassita che oltre ad aver contribuito a togliere le pensioni a chi ne avrebbe diritto (tutto il casino degli esodati) guadagna la bellezza di 1,2 milioni di Euro all'anno:

http://www.online-news.it/2012/12/18/denuncia-usb-mastrapasqua-collezionista-di-cariche-e-di-stipendi-12-milioni-di-euro/#.UbnmkPlM-Yk

Johnny88 said...

"Johnny, stai a cuccia con questa storia dei dipendenti pubblici! Ti risparmio una sequela di insulti solo per rispetto verso la "padrona di casa", parola di dipendente pubblico, ovvero di LAVORATORE del settore pubblico."

Il sottoscritto è un utente dei pubblici servizi, in quanto tale ha potuto vedere di persona come funzionano. Ogni volta che il sottoscritto ha avuto a che fare con i dipendenti pubblici la quasi totalità di essi s'è rivelata arrogante, maleducata e inefficente. L'inefficenza della pubblica amministrazione italiota è cosa comprovata. Ragion per cui a cuccia ci vada lei caro MIO dipendente. Sono STUFO di vedere che in questo paese c'è una sola categoria che non conosce crisi e guai a criticarli sennò inveiscono contro l'utente. Nossignore, a cuccia ci va lei e tutti i 3 milioni di pubblici dipendenti.

Mi scuso con Nessie per quanto sopra, ma quando ci vuole, ci vuole.

Nessie said...

Vabbé, mo' basta. Sarebbe interessante esplorare TUTTA la galassia e fare riferimento a chi è stato arrogante, sgarbato e inefficiente. Io quando ne trovo uno simile, mi prendo subito tanto di nome e cognome dal cartellino che è obbligato a indossare. Non tutti lo indossano? Beh, c'è una legge che li obbliga a farlo.

Johnny88 said...

Hai perfettamente ragione Nessie, e ti chiedo nuovamente scusa. Mi scuso anche con Aldo se si è sentito preso in causa direttamente, però la sua risposta arrogante mi ha ricordato da vicino la cafoneria e l'arroganza che ho dovuto subire all'epoca della laurea da parte della segreteria universitaria (per dire, mi han talmente esasperato che ho dovuto chiamare in causa la preside del mio corso di laurea, lei sì cortese e disponibile, contrariamente a molti altri). Talmente mi hanno esasperato che ho dovuto minacciare le vie legali a un certo punto. Mi scuso ancora per la querelle.

Anonymous said...

Oggi purtroppo esiste un solo partito,facciamocene una ragione,ed è quello che ha il compito di portare noi Europei alla rovina.http://www.imolaoggi.it/?p=53077
Metal

Nessie said...

Metal, non è un caso che siano stati eletti gli uomini "giusti" (per l'oro) nei posti giusti (sempre per l'oro).
Sono pedine e pedoni di uno scacchiere già preordinato.

Anonymous said...

Johnny, messa così cambia aspetto. Sapessi quanto è urtante, per un comune LAVORATORE, sentirsi dare del fancazzista probabilmente prima di generalizzare saresti più cauto. Ora, da quando quell'essere insulso del Brunettolo ha iniziato la sua campagna (strumentale) d'odio sistematico non faccio altro che sentirmi dare del lazzarone da gente che si crede il salvatore dell'Italia. Un tempo ero cortese. Nel profondo lo sono ancora. Ma mi son ripromesso di mordere alla gola senza riguardo chiunque (anche faccia a faccia) parta all'attacco con quell'idiozia de "i pubblici dipendenti che rovinano l'Italia". Qualora tu pensi che si tratti di una reazione eccessiva (dopo la millesima provocazione) prova a chiamare a casa tua un elettricista, dopo di che inizia a dargli del fancazzista e stupisciti se alla millemilesima volta ti accoltella col cacciavite. Se invece si intendono i tipetti come quello citato da Nessie, allora si parli esplicitamente di DIRIGENTI, che è ben altra cosa. Tra l'altro, esistono dirigenti anche nell'ambito privato, e sono della stessa pasta di quelli del settore pubblico. E pure nel settore privato esistono fior di categorie (alcune sovvenzionate, per di più, con soldi pubblici) che svolgono mestieri per i quali vien da chiedersi dove stia l'utilità sociale. Esorto dunque per l'ennesima volta a evitare le generalizzazioni, perché non le tollero più. La sveglia suona alle 6 di mattina per me come per l'elettricista di cui sopra, e il lavoro che faccio non è una passeggiata (come la maggior parte degli altri mestieri, del resto, in questa società schiavista e ubriaca di obiettivi insensati iniettatici nei cervelli fin da bambini).

Fatte salve altre provocazioni, per me la cosa finisce qui.

Nessie said...

E la firma? Vedo che l'incazzatura è tanta, Aldo.
Due parole però voglio dirle sulla categoria degli insegnanti, categoria alla quale appartengo anch'io. Durante un'assemblea sindacale della solita Trimurti, la sottoscritta fu l'unica a rivendicare una nuova ridefinizione del ruolo che esulasse dal calderone del pubblico impiego. Perchè?perchè un buon docente prepara le sue lezioni a casa per conto proprio, legge, si aggiorna, consulta testi in solitudine, e non è un impiegato che usa i timbri sulle ricevute come alla posta. E' (o dovrebbe essere) una figura professionale intellettuale. Per tutta risposta mi fu detto che occorreva alzare il monte ore di programmazione da effettuarsi a scuola. Risultato? Una perdita di tempo demenziale, un aumento della burocrazia e un allineamento e uno schiacciamento al "comparto" del dipendente pubblico. Termine quest'ultimo che in realtà nel sindacalese significa "sovietizzazione" della categoria.Mi spiace, ma il coraggio non abita in seno ai docenti. Direi piuttosto che è una singolare categorie di conformisti, incapaci di usare le proprie capacità intellettive. Salvo poche rare eccezioni.
Lasciare decidere del loro futuro professionale ad OTTUSI SINDACALISTi, significa, infatti, condannarsi all'irrilevanza.
Prima di far scattare certe permalosità bisognerebbe anche imparare a fare una profonda disamina dei casi specifici di...ehm "dipendenti pubblici". Personalmente non mi sono mai sentita tale.

Nessie said...

PS: Come si vede non ho "generalizzato" perché ho parlato di una categoria specifica: i lavoratori della scuola. Mi rifiuto di mescolare le pere con le mele. Ovvero gli impiegati della POsta, con quelli della sanità (Asl), con quelli dei trasporti, con quelli del catasto o di altri uffici. Questa orrida galassia indifferenziata l'hanno creata quelli che io considero i VERI nemici di chi lavora per davvero.

Anonymous said...

Interessante intervista di Ettore Bernabei sulla svendita Italia da parte delle lobby straniere:

http://www.riscossacristiana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2497:bernabei-italia-il-miracolo-ucciso-dalle-lobby-di-roberto-i-zanini&catid=54:societa-civile-e-politica&Itemid=123

Z

Anonymous said...

Una svolta epocale, è ora di svegliarsi
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-una-svolta-epocale-ora-di-svegliarsi-6676.htm
http://firmiamo.it/contro-la-deriva-radicale-nel-pdl
m

Nessie said...

Grazie Z, interessante davvero. Ma occorrerà ripensare alla storia di questo Paese dal dopoguerra a oggi. Se siamo finiti così, si vede che chi di dovere lo ha concertato molto tempo prima.

Nessie said...

Marco, nell'articolo si scrive che Berlusconi è stato disatteso nella sua "linea"? ma quale linea? Non c'è mai stata linea.
Galan, Bondi & Co ci sono sempre stati. E lui stesso in un'intervista sul matrimonio omosessuale ha detto che "i tempi non sono ancora maturi".

Ora evidentemente, per lui lo sono .

Vanda S. said...

Tutte le predizioni economiche (serie!) prevedono il crollo dell'Euro e del sistema economico (anche USA) entro e non piu' tardi del 2015.

Vanda S. said...

La grande sfida francese per difendere la cultura dagli Usa

http://www.repubblica.it/cultura/2013/06/15/news/europa_la_grande_sfida_francese_per_difendere_la_cultura_dagli_usa-61120134/?ref=HREC1-3

Anonymous said...

per la verità prima dell'elezioni si era espresso a favore..(gesto "liberale" dissero..???) e la cosa non sorprende, almeno me. Lo ritengo un personaggio sq. lui e tutta la gente che gira intorno (per non parlare del mausoleo arcoriano etc). Falsa contrapposizione che dura dagli anni 90..dietro le quinte son tutti d'accordo (tra m. ci si intende). m

Anonymous said...

m
- RE.A.DY -
"Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere"

Di questa ideologia, che costringerà dal prossimo anno anche i bambini delle scuole elementari all’indottrinamento (!), sono
conniventi quasi tutti. Istituzioni e partiti, membri di Governo e parlamentari, di tutti gli schieramenti

Sull’altare di questo Governo, che ha la stessa matrice culturale di quello precedente, si propone la «moratoria dei temi etici».
Non hanno compreso, costoro, che lo scontro culturale e politico da fare in questo momento storico è proprio sui temi di carattere etico.

Non vogliamo credere che non abbiano letto la
Caritas in Veritate di Benedetto XVI
http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/encyclicals/documents/hf_ben-xvi_enc_20090629_caritas-in-veritate_it.html
, dove si dice chiaramente che

se quei temi non vengono affermati e difesi, non si possono “vedere” neanche i bisogni di carattere economico.

Di che cosa volete occuparvi, parlamentari cattolici? Della salvezza di Berlusconi, dello spread o di come cresceranno i nostri figli?
http://www.corrispondenzaromana.it/la-partita-si-gioca-sul-gender-e-sono-tutti-conniventi/

Anonymous said...

Belgio: eutanasia legale dei bambini (di Maurizio Blondet)
legislatori "illuminati"
http://www.rischiocalcolato.it/2013/06/eutanasia-legale-dei-bambini.html

Nessie said...

Raccapricciante questa dei bambini Eutanasizzati! Ma dove vogliono arrivare questi bastardi?

Nessie said...

Sì Vanda, l'euro ha i giorni contati ma non basteranno le cinture di sicurezza per evitare il disastro.

Eleonora said...

Riprendo l'ultimo commento di m, ecco qui: http://eleonoraemme.blogspot.it/2013/06/lavaggi-del-cervello_12.html

mi daranno della bigotta razzista i sinistri ma esigo che nelle scuole e negli asili si facciano lezioni vere. Al resto ci penseranno i genitori.

Nessie said...

E' quanto è già stato anticipato nel vecchio libro di Alessandra Nucci "La donna a una dimensione" (edizione Marietti). Ma qui qualcuno mi ha appena obbiettato che la cultura non basta. Purtroppo basta e avanza. Il fatto è che la vogliono sopprimere e cancellare. O come si dice in un brutto linguaggio informatico "resettare".

Anonymous said...

l'Italia Reale è tecnicamente FALLITA
http://www.ilgrandebluff.info/2013/06/mentre-si-leggono-un-sacco-di.html

Campagna di “Marketing” da parte di Governi, Fisco, Equitalia, Organi dello Stato etc
http://www.ilgrandebluff.info/2013/06/il-fisco-ed-equitalia-dettano-le-veline.html
m