08 May 2012

Quelle Horreur!



Sono felicissima per la sconfitta di Sarkozy (che è anche la sconfitta dell'ottuso duo Merkozy) ma non giubilo affatto per la vittoria di Hollande. Sono in contraddizione con me stessa? No.
Purtroppo hanno costruito il solito scenario della solita pecora che se non va a destra va a sinistra. Due indicazioni stradali più che due concetti in grado di  dare realmente onore alla politica. Tertium non datur.

Patetica la sinistra di Bersani che si accoda sempre ai successi delle sinistre altrui, nella speranza che siano "gli altri" a dire NO al rigore, al Fiscal Compact,  allo spread, ai poteri forti, alla finanza, a fare marameo alle agenzie di rating, agli oligopoli e a tutti quelle sanguisughe mondialiste alle quali la nostra sinistra è supina e prona. Poveri sinistrati de noantri! Sperano sempre che a fare i Riccardi cuor di Leone siano gli altri.
 Intanto Hollande e i suoi in piazza della Bastiglia hanno intonato Bella Ciao. Quelle Horreur! E chi sarebbero gli invasori che si è trovato davanti una mattina monsieur Hollande? I carri armati? I mali assoluti? Ma i colpi di stato oggi si fanno a colpi di "declassamento" di agenzie di rating, di spread che schizzano in su, di colpi di mano tecno-finanziari (come in Italia e in Grecia), di media compiacenti e silenti.

Ora Hollande intona già l'eterno ritornello : la crescita. Ma saranno i "mercati finanziari" (ovvero le solite bische) a decidere le mosse del neoeletto presidente. Nemmeno la Francia è fuori dalla progressiva  cessione di sovranità e non facciamo finta, per cortesia, di non sapere che nella Ue, stati sovrani non ce ne sono più e che sull 'euro si pratica un inutile accanimento terapeutico.
Intanto in Place de La Bastille l'accordéon intona La vie en rose. Io la vedo comunque grigia


PS: Qui un importante pezzo sui poteri forti  (Massoneria e Chiesa d'Oltralpe) che hanno promosso la campagna elettorale di Hollande:   http://euroholocaust.blogspot.it/2012/05/compasso-e-croce-doltralpe.html?showComment=1336513132751

46 comments:

Johnny88 said...

In Francia al ballottaggio mi sarei fatto una bella gita a Parigi, ma almeno avrei avuto un paio di candidati da votare al primo turno (Marine Le Pen e Nicolas Dupont-Aignan), qui non so proprio se ci sia qualcuno per cui valga la pena scomodarsi. Comunque non so nemmeno io se esser più contento per la defenestrazione di Sarkozy & consorte o più preoccupato perché adesso all'Eliseo c'è quell'eunuco inetto di Hollande. Io comunque da uno che faceva il maggiordomo dell'ochetta della Royal, che adesso fa il capopolo anti-UE ma che per tutta la sua carriera ha sempre votato e fatto votare ai suoi sottoposti quand'era segretario del PS tutti i trattati che c'han condotto in questa trappola. Contento che Sarkozy si sia preso la batosta che meritava, ma da Hollande non m'aspetto nulla di buono, anzi ho paura che potrebbe farci rimpiangere perfino il nano ridens

Huxley said...

Altro che qualche calcio nel posteriore, il nano ex presidente meriterebbe un bel processo per i fatti libici. In ogni caso Hollande non sembra volere essere da meno:

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2012/04/20/Siria-Hollande-parteciperei-intervento_6747563.html

Se il buongiorno si vede dal mattino..

Nessie said...

Quindi Johnny, anche tu sei "contradditorio": no al nano ridens ma nemmeno al socialista occhialuto.

Nessie said...

Hollande cercherà di fare qualche compromessuccio al ribasso, caro Huxley. Per il resto nihil sub sole novi. E lo si vedrà nelle missioni internazionali.

Anonymous said...

Cara Nessie, buon giorno. Ti segnalo l'interessante articolo di Lif in merito alle elezioni francesi:

http://euroholocaust.blogspot.it/2012/05/compasso-e-croce-doltralpe.html

Leone89

Martino said...

Possibile che io non ti posso avere come "amica" su Facebook?

aladino said...

Come ho già scritto in altro blog: adieu petit napoleon. Nessun rimpianto. Ride bene chi ride ultimo. Per i francesi vale lo stesso discorso fatto per alcuni sindaci Italiani. Pur amando questi cittadini ho pensato: Milanesi avete voluto Pisapia ? Napoletani avete voluto De Magistris ? Aquilani che cosa avete fatto ? Palermitani volete Leoluca Orlando? Ve li tenete per altri cinque anni come maggior punizione. Non venite a chiederci di darvi una mano. Mi dispiace. ciaoooooooo.

Nessie said...

Aladino, la caduta del sarkonano è stata una buona cosa. Ma i francesi hanno votato per la logica del topolino chiuso in gabbia che se non va à droite va à gauche. Il problema è spezzare le sbarre della gabbia. O meglio, dell'eurogabbia.

Nessie said...

Leone, euro holocaust è linkato tra i preferiti e lo leggo già regolarmente. Grazie comunque della segnalazione.

Martino, non ho alcun profilo su facebook. E non ho voglia di fabbricarmene uno per fornire a Zuckerberg l'elenco dei miei gusti, disgusti, opinioni, stili di vita, usi, costumi ecc. Grazie comunque per l'invito.

Massimo said...

Essere contenti per la sconfitta di Sarkò è agire come quel marito che per fare dispetto alla moglie si martellò i gioielli di famiglia ... la stessa festa post elettorale dovrebbe far riflettere, con i "nuovi francesi", così simili a quelli che alcuni vorrebbero come "nuovi italiani", in pieno orgasmo da vittoria ...

Josh said...

@Nessie
"non ho alcun profilo su facebook. E non ho voglia di fabbricarmene uno per fornire a Zuckerberg l'elenco dei miei gusti, disgusti, opinioni, stili di vita, usi, costumi ecc."

adesso poi invitare su facebook può parere anche più sinistro del solito (anche se credo che il nostro amico utente avesse le migliori intenzioni di stima)

cfr.

http://www.ecplanet.com/node/3263

facebook come 'propaganda continua alla donazione di organi'....

E tte pareva che Zuckerberg non trovasse qualche altro modo di "arrotondare"....

Josh said...

Tornando al post, macchè sarkozy, macchè hollande..e poi ...Bella ciao hanno cantato? che roba

Marine le Pen non è abbastanza per mettere a tacere sta brutta paccottiglia

Anonymous said...

Sono anch'io contento per la sconfitta della insopportabile coppia Sarkozy. E non gioisco per la vittoria del concorrente che è perfettamente conforme ai piani europei e globali. Su quel fronte non è cambiato nulla.
Sul versante italiano, di fatto, il "poppolo" ha indirettamente decretato la vittoria di Monti. Si continui pure con il saccheggio.
Scarth

Nessie said...

Massimo, l'hai letto il post o ti sei fermato alla prima riga solo per poter imbastire la tua trita (e trista) polemichetta sul marito che si taglia le cosiddette?

Nessie said...

Inoltre aggiungo che i "nuovi francesi" erano in esubero anche con Sarkonano visto che aveva una senegalese come Rama Yade al ministero dell'Integrazione.

Nessie said...

Grazie dell'informazione sugli organi, caro Josh.

Sì macché Sarkò e macché Hollande! E ci sono pure i berlusconiani di ferro che hanno già inghiottito con disinvoltura la terribile umiliazione che Sarkonano e la Culona hanno inflitto al Premier deridendolo davanti al mondo, in nome di non si sa bene quale realpolitik.

Nessie said...

Il ragionamento funziona Scarth. E non lasciamoci avvinghiare da logiche OTTUSE che ci vorrebbero far schierare per l'uno o per l'altro.

Johnny88 said...

Io Nessie non mi ritengo affatto "contraddittorio". Trovo molto più "contraddittorio" dirsi di destra e patriottici e sostenere il nano ridens & consorte i quali al nostro paese in questi cinque anni han fatto solo del male. Giusto per ricordare, caso Battisti, Libia, Tunisia, Golpe Monti, risatine con Kulona etc. etc.
Ora, dimmi te, io da italiano dovrei sostenere uno così che al mio paese ha fatto solo sgambetti? Ma nemmeno per idea. E poi scusa, Marine Le Pen che doveva fare? Beneficienza? Sarkozy ha sempre urlato ai quattro venti che no, lui con quella brutta sporca e cattiva di Marine Le Pen alleanze non ne fa, che no lui seggi alle legislative alla Le Pen non li lascia e che il suo programma è incompatibile. Che è Marine, doveva fare beneficienza? Ti dirò, meglio che abbia vinto l'eunuco inetto. Meglio, farà tanti di quei disastri (anzi, l'eunuco ha già cominciato a far danni. Gli "sporchi capitalisti" gallici che l'eunuco vuol tassare al 75% se ne stan scappando a Ginevra finché possono) che il prossimo giro l'Eliseo sarà colorato di Bleu Marine. Purtroppo il popolino capisce solo quando succede il finimondo.

Anonymous said...

A proposito del Berlusca, sentito che Monti sta tentando di addossargli la colpa delle conseguenze della crisi economica?

http://www.ilgiornale.it/interni/suicidi_monti_adesso_fa_scaricabarilese_ne_preoccupi_chi_ha_causato_crisi/crisi_economica-mario_monti-spread-suicidi/08-05-2012/articolo-id=586884-page=0-comments=1

Per carità, non che Berlusca sia innocente, anzi, però sentirsi rivolgere certe accuse proprio da uno che ha lavorato per Goldman Sachs!! Il classico bue che dà del cornuto all'asino.

Intanto, il nostro amatissimo premier se le sogna di notte per farle di giorno: non gli bastavano i suicidi, no, ora vuole pure i turchi !!!

http://identità.com/blog/2012/05/08/monti-vuole-la-turchia-in-europa/

Leone89

Nessie said...

Nemmeno io Johnny. Nel post ho usato l'interrogativo "sono in contraddizione con me stessa?" in funzione meramente retorica, come avrai capito.

E' evidente che un Italiano conseguente che abbia un minimo di dignità e di amor proprio per se e per il proprio paese non può che sottoscrivere quanto esponi. Sarkozy paga la sua pena di contrappasso per la protervia e l'arroganza dimostrata. Quanto a Hollande i francesi si accorgeranno assai presto di aver scelto il cencio dopo aver avuto lo straccio.

Nessie said...

Leone, intanto MOnti non è il "nostro Premier", perché ha occupato , un ruolo senza investitura elettorale e popolare. Ergo è un abusivo, un golpista.
In secondo luogo, lo vedo nervosetto, molto nervosetto. Quello di voler scaricare chi gli tiene la flebo in azione (il trio ABC) è suicidio. Inoltre ha raccontato un mucchio di palle, perché per quanto i governi precedenti (Berlusconi e Prodi) possano essere stati discutibili, l'economia reale è stata erosa dalla finanza parassita di cui lui è portavoce. Ma in questo momento cerca di smarcarsi dall'accusa dei trentasei suicidi in poche settimane. Lui non cura l'economia come pretenderebb; lui la manda rapidamente in cancrena.

Anonymous said...

Sottoscrivo in toto il discorso di Johnny88, il fatto che abbia vinto Hollande è ORO per noi identitari. Adesso, dopo la pseudo-destra di Sarkò, tocca alla sinistra far cinque anni di disastri, e nel 2017 Marine avrà gioco facile nel salire all'Eliseo. Però dobbiamo far "rete" tra noi nazionalisti dei vari Paesi d'Europa, dobbiamo cercare di crescere assieme, altrimenti, qualora anche si riuscisse ad andare al potere in una nazione (in Grecia, ad esempio), sarebbe troppo semplice per club bilderberg, sionismo e massonerie varie mettere le varie nazioni una contro l'altra, in nome della "democrazia".
Ungheria docet.

Leone89

Anonymous said...

Nessie, tranquilla, se scrivo sul tuo blog è proprio perché anch'io non reputo monti il mio premier ;-)Il mio commento era chiaramente ironico.

E sempre per stare in tema di nervosetti, sentito lo scambio di battute Napolitano-Grillo? Che mi dici dell'inquilino quirinalizio? :-))

Leone89

Nessie said...

Che ne dico? Che nel 2013 Napolitano riposerà in pace perché scadrà il suo mandato. Nel senso del Requiescat. Nessuno lo rimpiangerà, ma occorerrebbe che lo si ricordasse come nemico di Italia nonché peggior presidente della Storia. Perfino peggio di Scalfaro, il Madonnaro ribaltonista.

johnny doe said...

Condivido i dubbi,per non dir certezze,su Hollande.

http://www.stavrogin2.com/2012/05/hollande-un-altro-della-banda.html

Josh said...

D'accordissimo Nessie poi col ritratto del "nostro" peggior presidente della storia.
...."nel 2013 Napolitano riposerà in pace perché scadrà il suo mandato."

siamo sicuri? :-)) è specializzato in colpetti di stato e golpe, non è che N. ci sta fino al 2020?
Pensa che abbiamo anche presidenti di regione che sono al terzo mandato, per legge oltre il secondo non erano più procrastinabili...

"Nessuno lo rimpiangerà, ma occorrerebbe che lo si ricordasse come nemico di Italia nonché peggior presidente della Storia."

ma vedrai che in questa italietta c'è chi gli manderà baci, intonerà litanie, spargerà petali, brucerà incensi e accenderà candele, e gli dedicherà un culto particolare.

Sareth said...

emh...ho poco tempo, la salute cagionevole, impegni che mi impediscono un'attività in rete normale, quindi chiedo perdono se non partecipo con la mia solita veemenza (forse è un bene :asd).

come intuito non ho letto i vostri messaggi, tuttavia volevo linkare un articolo di un certo interesse (niente di nuovo in verità, ma detto da una persona nota ha tutto un altro sapore).

http://rassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=search&currentArticle=1EMQMG

Nessie said...

Grazie Johnny, dopo vengo a leggere.

Josh, ci puoi giurare. Perfino quel madonnaro golpista di Scalfaro è stato canonizzato, vuoi che non ci siano dei peana anche per Pulcinella?

Nessie said...

Sareth, allora infiniti auguri per la tua salute. POi appena ho un po' di tempo leggo il link.

Anonymous said...

http://www.italianiliberi.it/Edito12/hollande-e-il-mondialismo.html


zeta

Anonymous said...

Sareth, penso che il discorso di questo Cowen sia soltanto l'ennesimo tentativo di aprire le porte all'immigrazione/invasione. Anche il Giappone se non sbaglio ha un problema di denatalità, ma non è che i jappi si mettono a importare milioni di stranieri. Semmai, come possiamo vedere tutti, investono un sacco nella ricerca, e così mentre noi qua in Europa tra dieci anni dovremo organizzarci in tante piccole Orania per sopravvivere all'estinzione (e per preparare la Reconquista), loro saranno là con tanto di cyborgs a lavorar per loro e a fungere da schiavi.
Questi economisti fanno tanto i professoroni, ma intanto non ce n'è uno che abbia il coraggio di dir la verità su signoraggio bancario e argomenti affini.
Il problema dell'Italia non è la denatalità, ma il fatto che sia in mano ad una banda di golpisti, che abbia una classe politica traditrice(!) e, soprattutto, che da decenni a questa parte a livello internazionale sia trattata come poco più che una puttana.
Mi perdoni il linguaggio.

Cordialità

Leone89

Nessie said...

Leone di quali "economisti" parli? E ti pare che l'oste possa venire a dirci che il suo vino è una frode. Se parli poi di quegli editorialisti "esperti" in economia che intervengono sulle colonne dei quotidiani (finanziati dalle Banche) è ovvio che cane non mangi cane.

Nessie said...

Leone di quali "economisti" parli? E ti pare che l'oste possa venire a dirci che il suo vino è una frode. Se parli poi di quegli editorialisti "esperti" in economia che intervengono sulle colonne dei quotidiani (finanziati dalle Banche) è ovvio che cane non mangi cane.

Johnny88 said...

Che napolitano (sempre minuscolo) riposi in pace dopo il 2013 non ci spererei troppo visto che, ahinoi, quando questi diventano senatori a vita pare che automaticamente prendano un qualche elisir di lunga vita. Il bigotto picchiatore di signorine scollacciate di anni ne ha fatti 94 prima di togliere il disturbo, la Montalcini ha appena spento 103 candeline, Andreotti non si schioda più e Wikipedia gli ha appena allungato la vita, Ciampi e Colombo pare scoppino di salute sebbene stian facendo danni dal lontano 1920. Se tutto va bene dopo il 2013 il golpista ce lo dobbiam mantenere a spese nostre minimo n'altri 15 anni. E' proprio vero che l'erba cattiva non muore mai. Quanto al Petain dei poveri (l'androide) pare anche a me un po' nervoso ma non preoccupatevi che il governo di Vichy all'amatriciana resiste fino alla fine. Ricordatevi che se si va al voto in anticipo non scattano i vitalizi ergo continueranno a sostenerlo fino alla fine. Peccato che finita la legislatura di questo passo sarà finito pure questo paese a forza di tasse, balzelli e gabelle. A proposito del venerabile Ciampi, visto che l'abbiamo menzionato

http://www.ilgiornale.it/interni/i_giochi_proibiti_dellulivo_cosi_ciampi_trucco_conti_farci_entrare_nelleuro/07-05-2012/articolo-id=586592-page=0-comments=1

Anonymous said...

Alludevo all'economista intervistato dal Corriere nel collegamento riportatoti da Sareth: un certo Tyler Cowen.

http://rassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=search&currentArticle=1EMQMG

A proposito....

http://www.stormfront.org/forum/t886066/

Mi ricorda la situazione della Germania weimariana..........

P.S.: ringrazio Zeta per il collegamento. E' sempre un piacere leggere la Magli;-)

Leone89

Nessie said...

Sì Leone è sempre un piacere sentire la buona vecchia Ida Magli sostenere quel che andiamo ripetendo. E' un modo per non sentirci soli. Grazie zeta.
Vero poi che ci avviamo a subire una grossa Weimar globale.

Nessie said...

Il venerabile Ciampi, caro Johnny (tutti vecchi massonacci toscani) è anche colui che a partire dal '94 decise che il debito pubblico doveva essere immesso sulla piazza "internazionale". E cioè nelle mannacce degli investitori stranieri. Ergo, siamo costantemente posti sotto riccatto. Quando si dice l'amor patrio!
D'accordo con te che questi vecchiacci con tanto di pannolone, abbiano trovato nel vitalizio e in altre prebende senatoriali, il loro GEROVITAL.

Anonymous said...

Ultimissime da Perugia! Ci son perugini qui? Beh, direi che nella vostra città sta per succedere il finimondo....

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/perugia-nella-morsa-feriti-ambulanze-assaltate-passanti-aggrediti/

Leone89

Nessie said...

Non so se ci siano dei perugini,caro Leone, ma in ogni caso è una sconfitta per l'Italia tutta. Non so da quanto tempo questo blog ha lanciato l'allarme sull'immigrazione massiva quale fattore precipuo di decomposizione sociale. Con buona pace per i buonisti di sinistra e di destra. Basta leggere tutto il dibattito nei commenti che puoi tu stesso trovare sul post precedente dedicato all'ultimo saggio di Ida Magli (Dopo l'Occidente post "Anatomia dell'estinzione di una nazione).

Anonymous said...

Mi sono appena riletto il post da te citato, Anatomia dell'estinzione di una nazione, e a proposito di "orridi anglo-americanismi nella lingua italiana in uso oggi" mi son ricordato di un articolo di Silvano Lorenzoni che avevo letto sul sito del Centro Studi La Runa, in ordine all'americano e a come questo stia diventando un papiamento...

http://www.centrostudilaruna.it/americanobantu.html

Penso che tra appena qualche lustro il discorso sarà estendibile a vasta parte delle lingue europee.

Spero che la lettura possa esser di tuo gradimento.

Leone89

Nessie said...

Ottimo, grazie Leone. L'argomento della lingua "bantù" mi intriga molto e lo leggerò con attenzione, poi ti dico.

Nessie said...

Letto. E' un articolo che fa molto riflettere. L'angloamericano è già in sé la lingua del meticciamento universale, le cui caratteristiche sono la povertà lessicale e l'appiattimento concettuale.

Anonymous said...

Ah, ti interessi anche di glottologia? Bene, a quanto pare sei una tipa poliedrica:-) Sempre più punti.

E allora ti riporto anche questo articolo di Evola (che però parla delle lingue indoeuropee in generale e della loro involuzione rispetto a tempi più antichi), sempre dal sito del Centro Studi La Runa:

http://www.centrostudilaruna.it/sfaldamento-delle-parole.html

Leggilo quando vuoi, senza fretta.

Buona serata.

Leone89

Nessie said...

Non esageriamo, Leone! Non mi interesso tanto di glottologia, quanto dell'evoluzione (in questo caso dell'involuzione) delle lingue. La lingua è la proiezione di culture, tradizioni, usi e costumi di popoli e nazioni. Se le lingue si involvono e si impoveriscono, è segno evidente che si involvovono e si depauperano i popoli. Ed è quanto sta avvenendo.

Anonymous said...

E allora penso che potrai apprezzare pure l'articolo di Evola;-)

Leone89

Nessie said...

E difatti l'ho apprezzato.