18 November 2011

Nigel Farage: quello che i nostri politici non dicono


Van Rompuy, l'uomo dai capelli albini e dall'aria viscida simile a quella di Smigol  ("il mio tessoro" dal Signore degli Anelli), l' omiciattolo che nessuno ha eletto Presidente del Consiglio Ue è venuto in Italia, ricevuto con tutti gli onori da Napolitano e dal Papa. E' venuto, nell'indifferenza generale della classe politica (sia quella di maggioranza oggi uscente che di quella d'opposizione), per comunicarci che in Italia non c'è bisogno di elezioni. Nessuno ha fiatato, nessun giornalista (se non i blogger sul web che giornalisti non sono) ha osato chiedersi a che titolo costui è venuto a blindare e a sequestrare la democrazia, ordinando l'insediamento del "governo tecnico" dell'eurocrate Mario Monti. 
Anzi, il Partito trasversale del "sequestro della democrazia" ha visto tutte le corazzate giornalistiche mediatiche ("Osservatore Romano" compreso) schierate  per il "non voto".
Questo è l'intervento di Nigel Farage del UKIP (UK Independance Party) il  partito indipendentista britannico. Ovvio che se lui tuona contro lo strapotere della Germania della Merkel, lo fa  per i suoi tornaconti nazionali. La libertà e l'indipendenza è merce rara e non ce la regala nessuno, se non noi.
Ma intanto però,  questo è un leader nevrile,  un coraggioso con la schiena dritta, di quelli che noi non abbiamo e non avremo.  E la domanda che lui fa a Van Rompuy per chiedegli a che titolo si permetta di sequestrare il diritto al voto del popolo italiano, avrebbero dovuto fargliela i nostri politici ridotti ormai a miserabili scendiletto. Quegli stessi che ieri hanno applaudito la neoeletta squadra governativa dei dodici uomini di "goldman" Mario Monti  al Senato e che oggi fanno altrettanto alla Camera. Siamo alla notte dei morti viventi.
Ascoltate e riascoltate Farage!

44 comments:

Huxley said...

Nessie, oramai non riesco neanche più a prendermela con tutti i Van Rompuy del mondo, sono percentualmente pochi e basterebbe una pedata nel sedere per liberarcene.
Chi mi fa veramente incazzare è il popolo beota, che acriticamente ha accettato lo status quo.
La frase più ricorrente che ho sentito in questi giorni da colleghi e conoscenti è stata: "Ma questi sono tecnici, quindi competenti, lasciamoli lavorare"
Pigrizia mentale e totale mancanza di valori democratici, ecco cosa consente ai Van Rompuy di fare il bello e cattivo tempo.

Anonymous said...

La sospensione della democrazia in Italia e Grecia avvicina la guerra
http://www.movisol.org/11news220.htm

Preparativi anglo-francesi per la guerra all'Iran
http://www.movisol.org/11news221.htm

La City di Londra alleata di Al-Qaeda suona i tamburi di guerra in Medio Oriente
http://www.movisol.org/11news206.htm
m

Anonymous said...

Grandissimo!!! Me lo riascolterò almeno 100 volte per smaltire il rivoltante effetto della saliva di cui è stata inondata l'Italia in questi ultimi giorni.
Scarth

Nessie said...

Scarth, lo messo lì apposta perché distribuisse un po' di quell'energia positiva che sembra essere morta sia nella classe politica che ci rappresenta, sia nel popolo italiano reso apatico e che non reagisce più ad alcun sopruso.
Non se ne può più di vedere e sentire quei servi prezzolati del Pd saltar su ad ogni pié sospinto a leccare le terga alla nuova nomenklatura entrante con complimenti del tipo "un governo di altissimo profilo" e palle del genere, il tutto a scatola chiusa.
Ce l'avevano tanto con l'Unto del Signore di Arcore...beh..ora che si tengano l'UNTO di Strasburgo.

Nessie said...

Huxely, quando sei depresso nei confronti del popolo bovino, leggiti e rileggiti questo brillantissimo pezzo di Gianluca Freda dal titolo "La vie en rose" riferito alla Gazzetta dello Sport, oppio del popolo.

http://www.comedonchisciotte.org/site//modules.php?name=News&file=article&sid=9328

Eccone un passaggio:

"Barnard chiede ai suoi lettori di scendere nelle piazze, nei bar, nei centri commerciali per spiegare a bovini intenti al consumo le ragioni del loro essere bovini. Ha mai provato a farlo davvero? Io sì, e ho ottenuto solo muggiti. A questa mandria non è possibile “spiegare” alcunché. Si può solo, se se ne possiedono i mezzi (e se non li si possiede sarà bene procurarseli al più presto) manipolarli, dirigerli, costringerli a seguire la direzione da noi voluta, prima che sia qualcun altro a manovrarli per condurli al suo personale macello, come già accaduto in Libia, in Egitto, in Tunisia e in mille altri luoghi di questo mondo. In alternativa si può lasciarli misericordiosamente alla Gazzetta dello Sport, di cui fanno avida lettura tra un turno e l’altro di macellazione".

Johnny88 said...

Già ascoltato Farage

Intanto da noi purtroppo, come dice Huxley il "bobolo", specie quello di sinistra è entusiasta.

Per sdrammatizzare ti linko una vignetta di Krancic

http://js-kit.com/blob/GdqxWBn4hbKjIeYsAVl6HS.jpg

Aldo said...

Non ho trovato il collegamento al video di 'sto Farage, chiunque egli sia. Mi piacerebbe sentire cos'ha da dire. Me lo segnalate?

Nessie said...

Ottimo Krancic! :-)
Doveva fargli le bandiere rosse anche se ora si nascondono dietro al tricolore, questi miserabili falsoni!. Perché questa è la vecchia strategia "comunista" del sostegno a Badoglio. Il comunismo è morto, i comunisti sono vivi, lottano e in attesa di rinserrare le file, si nascondono dietro ai banchieri.
Poi da grandi, quando andranno al potere, riserveranno ottime carriere in finanza, in borsa e in banca ai loro figli.

Aldo said...

A proposito di "popolo bovino" (del quale, ahimè, temo di far parte), mi capita di tentare quattro parole controcorrente coi colleghi, tutta gente laureata e non di primo pelo. Appena "esci dal seminato", c'è un fuggi fuggi che non ti dico, quasi che a parlare fosse un appestato o un folle in grado di coinvolgerli in chissà quale spirale pericolosa. Ad esempio, ieri l'altro ho provato a dire quel che penso di Napolitano... apriti cielo! la cosa più fantasiosa che son riuscito a ricavare è stata del tipo «ma come fai a parlare male del nostro massimo garante?», e via su questo filone.

Nessie said...

Come non l'hai trovato Aldo?! Ma basta schiacciare il video che ho messo in alto e ci sono i sottotitoli in Italiano.
Comunque ecco il contenuto scritto ovvero la traqscrizione, sul blog Right Nation:

http://www.tocque-ville.it/usercontrols/LinkEsterno.aspx?id=3103954

Aldo said...

Ops... proprio non ho pensato a fare click sull'immagine. Mea culpa.

Nessie said...

Ma sei matto Aldo ?!? Ti piglieranno per un pericoloso cospirazionista :-) Alla sottoscritta appena ne accenna tra amici, succede su per giù la stessa cosa. Perciò consolati e leggi quel che dice Freda quando dice che non serve a niente rubare agli dei la scintilla di Prometeo se poi non si può interferire nei loro piani :-)

Nessie said...

PS: se non riesci a visualizzare il mio video in alto al centro pagina, cerca su you tube le parole chiavi Nigel Farage e i governi fantoccio greco e italiano. Magari ti capiterà solo in Inglese, ma ti ho messo la trascrizione dal blog Right Nation.

Huxley said...

Cosa cantava Gaber nel 73:

http://www.youtube.com/v/zvauPUGSV_U&hl=en_US&feature=player_embedded&version=3

Massimo said...

Farage è l'esempio del Leader che vorremmo avere. Ma se siamo arrivati al punto in cui siamo è colpa nostra. Colpa di tutti quei babbei che non hanno saputo fare altro che berciare di gioia perchè Berlusconi si è dimesso e adesso si ritrovano con una oligarchia non eletta al governo e domani con una mazzata di tasse. Come nel 2006 quando "vinse" Prodi per i voti della Campania e della Calabria (sui quali non è mai stata fatta luce). Mi auguro veramente che si avveri la profezia di Bossi che ha detto che Monti e il suo sinedrio sarà cacciato dal Popolo incazzato.

Nessie said...

Massimo, ma è evidente che quando ci sono quelli che Farage chiama senza troppi peli nella lingua "governi fantoccio" è perché esistono quinte colonne governative che ne favoriscono l'accesso dall'interno. Vecchio trucco ma pur sempre operativo: infiltrare, avvelenare,creare dissidi interni e cambiamenti di casacca di parlamentari che fanno le capriole e i voltafaccia. Però non darei sempre solo colpa alla solita sinistra, rea comunque e in primo luogo di aver leccato le terga e favorito tutti i governastri di rapina della nostra storia (Amato, Ciampi, Dini). Ma anche a quei parlamentari dello stesso Pdl che si sono fatti comprare e che hanno fatto mancare i numeri al momento delle verifiche.
Chi ha potere e denaro, sempre trova il sistema di creare discordie interne e zizzannie, fin dai tempi di Pericle.

Nessie said...

Huxley il collegamento non funziona e non mi si apre. Che canzone è e qual è il suo titolo?

johnny doe said...

Conoscevo i diversi interventi di Farage contro il baraccone franco-germanico,sempre meno franco e più germanico...
La considerazione che subito mi balzò all'occhio é che mai si sente nessuno dei nostri dir le cose come stanno.Un esempio per tutti,un Magris che imperversa sul Corriere con lezioncine di giustizia,morale,diritti,democrazia...che cazzo ci fa in questo baraccone? L'avete mai sentito parlare di democrazia in questa morgue di Bruxelles?
Pare che questa gente sia lì solo per i propri affari,i propri portaborse e amanti....tutto meno che interessarsi e difendere il proprio paese.

Huxley said...

Strano, Nessie ho provato il collegamento sia da Internet Explorer che da Firefox e a me va regolarmente.
In ogni caso, come ti dicevo, la canzone è del 1973 di Gaber e si intitola "La presa del potere"
Moolto profetica

Nessie said...

Magris, caro Johnny, è sempre più trombonesco, più retorico e più ampolloso.

E del resto, un tempo c'erano gli artisti, che metaforizzavano il disordine e i guasti della vita. Ora gli artisti falliti fanno i critici sul Corriere della serva. Alzi la mano chi è mai riuscito a finire un romanzo di Magris. Del resto ne ha scritti pochi e brutti.

Nessie said...

Sì la conosco, ora la cerco e la riascolto. Grazie.

Anonymous said...

Che Il Foglio stia aprendo gli occhi sulla UE? Benvenuto nel club dei "complottisti"
http://www.ilfoglio.it/soloqui/11238
quì si fa addirittura riferimento a quell'art. sulla rivista Spectator, che è stato mensionato in questo blog...meglio tardi che mai!
Roscriv

Nessie said...

Grazie Roscriv, ma davvero sei una lei? Onestamente non mi commuovo più di tanto. Ognuno delle testate riportate dal Foglio sono portatrici di interessi finanziari diversi da quelli della Merkel e relative banche tedesche. Si dà il caso che Angela Merkel e Sarkozy vorrebbero tassare le attività finanziarie
( con la famosa Tobin Tax).
Il che potrebbe essere assai dannoso per l’economia britannica.
Da qui le critiche alla nomina di Monti a cui plaude invece il duo Merkozy.
In altre parole, si tratta solo di una convergenza di critiche tra noi e la stampa anglossassone, portatrice di interessi diversi dal quelli del duo Merkozy.

Marfisa said...

La Germania sta cercando di bullizzare anche il Regno Unito: vedremo se ce la farà anche con loro...

Nessie said...

Marfisa non ci resta che starcene alla finestra a guardare gli squali che si azzanneranno tra di loro, lasciando il mare rosso di sangue per la mattanza reciproca. Ma come? Il mercato non doveva essere la panacea contro il famoso "male assoluto" del Novecento? Non doveva portare cooperazione, concordia, armonia, pace assoluta? ricchezza? stabilità? sicurezza? e altre panzane?

Anonymous said...

Carissima Nessie, ebbene si, femmina sono, e fui battezzata (grazie a Dio) col nome di Rosanna...non so come altro potrei certificare la mia 'identità di genere', dando per scontato che non esistano altri 'generi'al di fuori di quelli stabiliti dal Padreterno ("maschio e femmina li fece"), altrimenti la mia risposta si farebbe oltremodo complicata...
Roscriv

lunariu said...

Ascolto che è una mazzata contro l'abulia intellettuale di questi ultimi anni. Ho guardato in faccia le facce di chi ascoltava l'oratore: erano quasi più eloquenti di lui.
Credo che nel nostro Parlamento non si sia mai ascoltato nulla di simile fin dalla nascita unitaria, fatta eccezzione per un primo intervento di Garibaldi con Cavour e co. a proposito delle carriere delle ex camicie rosse.
Certo sentir difendere la causa della dignità e sovranità nazionale italiana da un cittadino inglese lascia interdetti.

Nessie said...

Eh, eh, caro Lunario, quando lo fecero in passato perorando la nostra causa nazionale contro l'oppressore austriaco, gli Inglesi ci guadagnarono il passaggio (a loro interdetto) della loro potente flotta navale nel Mediterraneo, a loro interdetto dalla marina borbonica. Nessuno fa niente per niente ed è così che gira il mondo. Ma noi continuamo a non voler capire :-).

Resta comunque l'ammirazione per chi sa parlare chiaro e chi è capace di smascherare queste cattive maschere di nuovi oppressori sedicenti democratici. L'hai vista la faccia da canaglia di Van Rompuy? E quella faccia da kapò di Schulz che saltava sugli scranni come un krukkissimo scimpanzè? E Barroso che fingeva di scrivere e di non ascoltare?
Ma questa è una Duma sovietica, non un parlamento.

Roscriv, avevo capito che era l'acronimo di un qualcosa, ma non di Rossana, la bella di Cyrano de Bergerac ;-)

Anonymous said...

Il governo dei tecnici, ovvero la caduta delle maschere
http://santaruina.splinder.com/post/25761583/il-governo-dei-tecnici-ovvero-la-caduta-delle-maschere

Pronto il progetto Usa per "dominare" l’Europa
http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2011/11/18/FINANZA-Pronto-il-progetto-Usa-per-dominare-l-Europa/222804/

m

johnny doe said...

Intervento Farage

"Eccoci qui, sull'orlo del disastro economico e sociale, e in questa stanza oggi abbiamo quattro uomini che dovrebbero essere responsabili. Eppure abbiamo ascoltato i discorsi più insipidi e tecnocratici di sempre: state tutti negando.
L'euro è un fallimento sotto tutti i punti di vista. Di chi è la colpa? Chi è che ha in mano il vostro destino? Ovviamente la risposta è: nessuno di voi. Perché nessuno di voi è stato eletto. Nessuno di voi ha avuto la legittimazione democratica necessaria per arrivare ai ruoli che state attualmente ricoprendo. E in questo vuoto è arrivata Angela Merkel.
Viviamo in un'Europa dominata dalla Germania, qualcosa che il progetto di Europa unita avrebbe dovuto effettivamente impedire. Qualcosa che chi venne prima di noi ha impedito, pagando con il suo sangue. Io non voglio vivere in un'Europa dominata dalla Germania e neanche i cittadini europei lo vogliono. Ma ragazzi, siete voi che lo avete permesso. Perché quando Papandreou decise di chiedere un referendum, lei signor Rehn parlò di 'violazione della fiducia', e i suoi amici si sono riuniti qui come un branco di iene, hanno circondato Papandreou, lo hanno cacciato via e rimpiazzato con un governo fantoccio. Che spettacolo disgustoso.
E non ancora soddisfatti, avete deciso che Berlusconi se ne doveva andare. Quindi fu cacciato e rimpiazzato con il signor Monti, ex commissario europeo, anch'esso architetto di questo euro-disastro. Un uomo che non era neanche membro del Parlamento. Sta diventando come un romanzo di Agatha Crhistie, dove cerchiamo di indovinare chi sarà il prossimo ad essere fatto fuori. La differenza è che sappiamo benissimo chi sono gli assassini: dovreste essere ritenuti responsabili per ciò che avete fatto. Dovreste essere tutti licenziati.
E devo dire, signor Van Rompuy, che 18 mesi fa, quando la incontrai per la prima volta, mi sbagliai sul suo conto. Dissi che avrebbe ucciso silenziosamente la democrazia degli stati-nazione, ma non è più così, lo sta facendo molto rumorosamente.
Lei, un uomo non eletto, è andato in Italia a dire: "non è il momento di votare, è il momento di agire". Cosa, in nome di Dio, le dà il diritto di dire al popolo italiano cosa fare?"

Nessie said...

Johnny, guarda che il video è sottotitolato in Italiano. Comunque grazie. Ciao

Anonymous said...

All'opposto di quel che dice Farage, avete notato la giravolta del PDL con gli innumerevoli belanti coretti a favore di Monti nuovo uomo della Provvidenza? Si rendono conto che si stanno dando degli scemi e degli inetti? E poi, perchè in Spagna hanno potuto votare e in Italia no?
Senza tralasciare che siamo praticamente in una dittatura con divieto di critica al governo in carica. Sessant'anni di strombazzamento "democratico" per arrivare a questo?
Scarth

Nessie said...

Scarth, i tuoi sono interrogativi che meritano una risposta. La classe politica è pienamente consapevole della sua inettitudine e impotenza. Se avessero un po' degli attributi mostrati da Farage, parlerebbero chiaro ai loro elettori e gli direbbero:
"Noi siamo dalla vostra parte, vorremmo poter non toccare il vostro risparmio, i servizi di pubblica utilità che voi stessi avete pagato coi vostri contributi, purtroppo ci impediscono di farlo". E AGGIUNGERE NOMI E COGNOMI DI chi impedisce loro di farlo.

Dal lato pratico le differenze tra centrodestra e centrosinistra sono minime perché entrambi servi delle cancellerie di Bruxelles.

Qualcuna però l'ho individuata: il centrodestra rallenta e sta a bracce conserte (ragion per cui è stato cacciato fuori a pedate dagli Eurocrati); il centrosinistra invece è un acceleratore dei piani mondialisti. Li sostiene, li caldeggia e spesso si serve dei governi tecnici (per me criminali) per sconfiggere l'avversario, nascondendovisi dietro. Spero che Aldo o qualche altro amico di sinistra ne converranno con me.
Per farla breve, siamo a SERVI e PIU' SERVI.

Nessie said...

PS: sulla Spagna e le elezioni. La Spagna è conciata peggio di noi però la fanno votare. Ma evidentemente, presumo (e sottolineo presumo) che il debito spagnolo, non è in giro per i quattro angoli del pianeta come quello italiano. Il nostro debito è diventato un appetibile boccon da Re e tutti gli investitori sciacalli ne hanno comprato consistenti fette. A breve posterò una cartina geografica del nostro debito presa dal quotidiano "Le Figaro". In altre parole, non possiamo permetterci (o meglio, non ci permettono) di rischiare un default, sennò potrebbero andare in rovina anche loro.

Johnny88 said...

No Nessie, il debito spagnolo è in giro ai quattro angoli del mondo come quello italiano, ovviamente i primi creditori sono sempre loro, Fracia e Germania. La differenza è che in Spagna, come in qualsiasi democrazia parlamentare ad eccezione di Italia e Grecia, se il premier chiede elezioni al capo dello stato (in questo caso re Juan Carlos) questo gliele concede senza fiatare. Non ci sono consultazioni, nuovi incarichi, ribaltoni e porcherie varie. In Spagna se il premier si dimette e chiede nuove elezioni al re si va a votare e non c'è governo tecnico, ribaltone o altro che tenga.

Nessie said...

Ottimo Gio. Infatti ho scritto che "presumevo", ma non ne ero certa. E' già la seconda volta che abbiamo dei presidenti della repubblica con vocazione golpista.
Il primo fu Oscar Luigi Scalfaro, un madonnaro del golpe che tra un colpo di ginocchio sull'altar maggiore ed un altro, si rifiutò di non sciogliere le camere (1994, I remember il ribaltone con Lamberto Dini er tecnico); il secondo appartiene alla chiesa rossa massonico-comunista, Giorgio Napolitano.

Anonymous said...

Saviano ("neo rivoluzionario") e Sabbatai Zevi

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=26096&start=0&postdays=0&postorder=asc&highlight=

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=30276

http://santaruina.splinder.com/post/10573366/Sabbatai+Zevi%2C+il+messia+apostata

Gaza risponde a Roberto Saviano
http://www.youtube.com/watch?v=NBgI_QWgXaI&feature=player_embedded#at=18

- Vittorio Arrigoni -
http://santaruina.splinder.com/post/24445143/vittorio-arrigoni

"indignados"
http://vimeo.com/31762541

http://www.cpeurasia.eu/1766/il-fenomeno-%e2%80%9cindignados%e2%80%9d-come-tappa-della-destabilizzazione-globale

m

Nessie said...

Eh! Eh Marco, più che Indignados chiamiamoli Ricyclados. De sinistra, naturalmente. Quando Silvio passava da queste parti, io lo dissi subito che di loro non mi fidavo neanche un po'. Ne nacque una lunga discussione a base di "i nemici dei miei nemici sono miei amici". Ora le cose si fanno più chiare. Essi non possono essere miei amici perché in realtà non sono veri "nemici dei miei nemici". Cioè dei finanzieri che se li coccolano.

Anonymous said...

..ci stanno facendo vedere un film di hollywood
...del resto
ttp://santaruina.splinder.com/post/22196790/avatar-new-age-e-neospiritualismo

preferisco il gibson:

« Una grande civiltà viene conquistata dall'esterno solo quando si è distrutta dall'interno »

http://www.youtube.com/watch?v=e5ce2oo1NIM

« La paura è una malattia, rimuovila dal tuo cuore » (Cielo di Selce) « Sono Zampa di Giaguaro, figlio di Cielo di Selce, mio padre ha cacciato in queste foreste prima di me, il mio nome è Zampa di Giaguaro, sono un cacciatore, questa è la mia foresta, e i miei figli continueranno a cacciare quando io sarò morto » (Zampa di Giaguaro, davanti ai nemici)

m

Anonymous said...

...era questa la scena
http://www.youtube.com/watch?v=7r0meoGN5WM

Anonymous said...

http://www.youtube.com/watch?v=ugcBYPrFXe4

Nessie said...

Il messaggio è chiaro.

marshall said...

Nessie,
Nigel Farage lo conoscevo solo di vista, per averlo visto tra i personaggi preferiti da Johnny88. Ora ho visto il filmato, anzi più filmati, e l'ho conosciuto più a fondo. Un bel peperoncino che dovremmo avere qui in Italia in questo momento.
Non lo si potrebbe importare?

Nessie said...

Marsh, è quello che si domandano in molti. Tutti vorrebbero la nascita di un Farage italiano.