03 July 2007

Don Giancarlo Bossi, ostaggio dell'odio religioso e dell'oblio

C'è ostaggio e ostaggio. La vita umana che dovrebbe essere sacra e inviolabile per tutti, a quanto pare ha prezzi e pesi diversi a seconda delle religioni e/o del credo politico. Non c'è dubbio che se perfino un giornale velinaro come Il Corriere è sceso in campo con un editoriale di Pigì Battista sul tema del sacerdote rapito nelle Filippine da gruppi di islamisti dediti (come al solito) al sequestro di persona, è perchè salta agli occhi la differenza di trattamento e di mobilitazione fra il povero don Giancarlo e le due Simone (nella gigantografia, opportunamente velate con l'hijab per captare la benevolenza degli islamici) . Fra don Giancarlo e la Sgrena. Fra don Giancarlo e il giornalista Mastrogiacomo il cui rilascio ci ha fatto letteralmente cadere la faccia, a causa dei due afghani morti nello scambio. Prodi lo ha barattato con la scarcerzione di 5 criminali terroristi, uno dei quali, è il fratello di Dadullah. Il quale, non appena rilasciato, ha promesso, per tutta gratitudine, l'invio di 300 kamikaze da spedire in Europa per attacchi suicidi. Promessa mantenuta, dato che vediamo come sta andando in GB coi tentati raid terroristici. E ancora, fra don Giancarlo e Rahmatullah Hanefi, sponsorizzato da Gino Strada e da Emergency, e a tutta prima, pure in odore di collaborazionismo coi talebani.


Ieri sera Margherita Boniver, già sottosegretario agli Esteri per il governo Berlusconi e in missione esplorativa a favore di padre Bossi, ha dichiarato ai microfoni del TG2 delle 20,30, di non aver ancora individuato canali aperti di trattativa tra la Farnesina e i rapitori. Se le cose stanno così, doppiamente vergogna!



Ci piacerebbe sapere se la vita di un sacerdote, vale meno di quella di un laico di sinistra, caro sindaco Veltroni. Perciò, coraggio, sig. Sindaco: inalberi la foto, come ha fatto per altri rapiti, se davvero vuole essere un "democratico" conseguente. E mi auguro che per domani, mercoledi 4 luglio in occasione della Manifestazione Nazionale contro l'esodo e la persecuzione dei cristiani in MO e nelle altre aree del mondo di cui Magdi Allam si è fatto promotore, e che si terrà a Roma in piazza SS. Apostoli alle h. 21, ci sia mobilitazione intorno al suo specifico caso. Con tante foto e tanti slogan a favore del suo immediato rilascio: sano e salvo di nuovo in mezzo ai suoi fedeli.

8 comments:

Massimo said...

E' in tutta evidenza un ostaggio di serie "b" (o anche minore).
Ma è la mentalità comunista che porta la sinistra a tutto ciò ?
Dov'erano le femministe cattocomuniste, le Bindi, le Pollastrini, le Finocchiaro, le Melandri, quando si è aperto il processo contro gli assassini di Hina ? Io ho visto solo la Santanchè, che proprio di sinistra non è.

Nessie said...

Sul tema (OT) delle femministe ti rimando all'ottimo post del blog Il Filo a Piombo.
Sul silenzio intorno al sacerdote, spero che domani la manifestazione nazionale contro le persecuzioni dei cristiani, serva a squarciare il silenzio. Tutti si offendono e tutti querelano tutti se trattasi di altre minoranze religiose e non. A quanto pare, invece, si può prendere a calci solo Gesì Cristo e martoriare i cristiani, senza che nessuno faccia "beh".
Che sia un musulmano come Magdi a dare la sveglia, è davvero il massimo.

Orpheus said...

Ciao Nessie vedo che anche tu hai ripreso il tema di padre Bossi, e hai parlato della manifestazione organizzata da magdi Allam...anch'io ho notato l'assurdità della situazione, un musulmano che si batte per la libertà dei cristiani.
Francamente non capisco perchè i cattolici non si mobilitino d più.
ciao mary

X Massimo le zelanti "vivandiere rosse" non erano presenti nemmeno al funerale della povera Hina, con la scusa che erano in ferie (testuali parole di alcune di loro)...anche in quell'occasione c'era solo la Santanchè,che dire...fanno pena, hanno svenduto tutto ciò per cui le femministe hanno lottato, e si sono trasformate in "vivandiere rosse" sempre pronte a leccare i piedi ai Kompagni maschietti.
Anche in questo la Santanché ha dimostrato carattere sfidando Fini...
Ciao mary

Occidentale said...

Cara Nessie,
poiché i campioni nostrani del politically correct multietnico e multireligoso applicano le loro meravigliose teorie a tutti tranne ai cristiani(soprattutto se occidentali o meglio ancora italiani)puoi capire perché un irreligioso come me- agnostico da quando ebbi l'età della ragione- si è visto costretto a scendere in campo a difesa delle radici cristiane dell'Occidente e della Chiesa di Roma che, pur con tutti i suoi difetti storici e contemporanei, è l'unica alternativa che ci resta- e che abbiamo già da millenni! - alla barbarie della mentalità musulmana...Buona giornata da Occidentale

Lontana said...

Ho letto anche io il post di Filo a Piombo,un'analisi che corrisponde perfettamente anche a quello che vedo io qui.

Figurati se gli sgrenati, i mastrocchi e i salvatori delle vispe terese si scomodano per un misero sacerdote!
Ciauuuu!
P.S. Stasera non riesco ad accedere a splinder per cancellare il solito maleducato, ma domani lo faccio per prima cosa.

Nessie said...

Mary, se una simile manifestazione l'avesse organizzata "un cristiano" sarebbe subito stata classificata e marchiata dalla sinistra e affiliati, come "fondamentalista" o "clericalista". Magdi come non cristiano e musulmano appartiene a una specie protetta e ha l'autorità per fare quel che un credente cattolico non può fare. Pensa te, come siamo ridotti.
Occidentale, è corretto quel che affermi e condivido in toto. Alla fine questi laicisti talebani "rossi" ci fanno riavvicinare a ciò da cui ci siamo allontanati.

Lontana, la verità è che per loro vale sempre il vecchio "cloro al clero". E se questo sacerdote venisse sgozzato ne sarebbero quasi contenti. Ciaù.

Anonymous said...

E' vero, la sinistra si mobilita compatta per i suoi appartenenti, cosa facile con tutto il potere che detiene. Resta da vedere se queste mobilitazioni hanno una qualche conseguenza utile.
I cristiani in particolare i cattolici sono discriminati anche in occidente (e si discriminano anche tra di loro) ma c'è da notare che nella vicenda in questione i diretti interessati (PIME) sono su posizioni molto vicine al Governo sulla linea di condotta da seguire.
Scarthorse

Nessie said...

Scart, a mio avviso le trattative in corso dovrebbero avere SEMPRE carattere riservato. Negli altri paesi questo succede. Ma dal momento che la sinistra qui in Italia fa caciara e can-can per i suoi, allora vale la regolaa aurea che la vita umana è sacra e inviolabile per tutti.